Sei sulla pagina 1di 6

I C I DAR

IMOLA GUIDA STORICO ARTISTICA


INFORMATIVE
LINEAMENTI DELLARTE IN IMOLA. IMOLA GUIDA STORICO ARTISTICA (1962) F. MANCINI A. MELUZ Z I.
VISITA AI PRINCIPALI MONUMENTI. IMOLA GUIDA STORICO ARTISTICA (1962) F. MANCINI A. MELUZ Z I.
LA CANAPA NELLIMOLESE
IMOLA, LA CITT DEI 100 ORTI

"Nulla va perduto"

LUIGI ORSINI POETA MATTEO VERONESI


20 ge nnaio 2015 di radicimole si in Imola, Luigi Orsini, luigi orsini, poesia Lascia un commento

Rate T his

Che io seppi essere solo me stesso, sar un giorno riconosciuto; e quel giorno un raggio di sole mi
terr compagnia nella tomba. Questo lasci scritto Luigi Orsini in un appunto edito postumo.
Sembra paradossale parlare di unicit e di originalit a proposito di un autore tipicamente, forse
eccessivamente, legato ad una precisa tradizione, quella del classicismo carducciano e del simbolismo
pascoliano. Eppure si potrebbe dire che proprio in quelladesione ad una tradizione ben precisa, ancora
legata ad un retroterra ottocentesco, risiedevano la peculiarit, la precisa identit, la provinciale
anomalia, dellautore.

P roprio partendo da un ideale classico, rivisitato attraverso la lente di un estetismo privato di tutte le sue
implicazioni edonistiche, amorali e morbose, e ricondotto ad una misura di naturalezza e di bont intese
in senso cristiano, francescano, Orsini volle comporre unarmonia di arte e di bene intorno a se
stesso, come scriveva nel giovanile romanzo autobiografico Lallodola.
Lopera in versi, confluita per la maggior parte nelle due edizioni (1921 e 1931) delle Campane di
Ortodonico, tutta attraversata dalle reminiscenze pascoliane, soprattutto per quanto riguarda gli effetti
di suono, limpidi e tintinnanti, e il rapporto con la natura, sempre specchio partecipe ed empatico degli
stati danimo del poeta.
P roprio le campane quasi emblema sonoro del tempo della Chiesa, lontano da quello della modernit,
e scandito dalle preghiere, dai riti, dalle cerimonie, dai momenti condivisi di gioia o di lutto convogliano la
fusione e il nodo di voce naturale, parola poetica, fenomeno esteriore, risonanza spirituale. Il chiaro
tintinno delle campane, la buona parola che esse gli dissero un giorno, tinnule e piane, con il loro
duplice accordo e il loro placido canto, destando in lui la vena poetica, sembrano animare ed
attraversare tutta lopera del poeta.
Qui il tinnulo squillo come di campanello a cui P ascoli paragona la voce del fanciullino
personificazione di una naturalezza e di una spontaneit ormai perdute, di una natura ritrovata,
paradossalmente, nellantico e attraverso lantico, di una novit e di una freschezza che solo lo sguardo
daurora dei classici pu illusoriamente ricomporre sembra quasi fondersi con il dantesco dolce
tintinno dellarpa celeste, da cui si sprigiona una melodia ammaliante e sublime proprio perch remota
e indiscernibile, che rapisce e trasporta anche al di l del preciso significato delle parole, anche sanza
intender linno.
Negli ultimi anni, e precisamente con la raccolta postuma Scie, Orsini si accosta, finalmente, al verso
libero, e, nel contempo, alla poetica della P arola, isolata nel bianco della pagina, sola nel verso, avvolta di
silenzio e di luce, investita e caricata di tutta la sua pregnanza espressiva ed evocativa.
Si colgono, anche in questo libro, esiti di un lirismo purissimo, armonioso, altamente suggestivo: P arola,
/ veste del mio pensiero / appena tho clta, / e tu sei gi duna volta. / Fantasmi vani / dellattimo, / velo /
dellanima: / tremito di betulla, / bttito docchi nel cielo: / nulla. Alle soglie del silenzio, nellimminenza
dellultimo viaggio, i tremiti, i fremiti e e vibrazioni della natura divenivano, ormai, fantasmi del nulla,
parvenze trascorrenti e prossime a dissolversi.
A noi ora ridestare quel fantasma, far nuovamente risuonare quella voce.
Matteo Veronesi
(testo apparso su Il Nuovo Diario Messaggero, 8 novembre 2014, pag. 3)

3 Steps to Changing
Your Financial Life

Top 9 Most Outrageous


Celeb Plastic Surgery
Overdoses

Why You Should Be


Drinking Lemon Water in
the Morning

Try Not Laughing At


These 37 Eyebrows
by Gravity

Mi piace
Di' per primo che ti piace.

Articoli collegati

Sant uario della Beat a Vergine del Pirat ello, Imola. Luigi Orsini.

IMOLA STORICA . LUIGI ORSINI.

IMOLA MODERNA . Luigi Orsini.

Tags: Luigi Orsini

Rispondi
Scrivi qui il tuo commento...

Se nzaparole

gennaio 2015
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011

giugno 2011
maggio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
C

Search this site...

Africa A lda Merini alimentazione antiutilitarismo


antropologia A rchivi Arts and Entertainment Benedetto Calati Be rnard

biomedicina biopolitica Business and Economy


Casamance consumo convivialit cooperazione corpo
Cristianesimo dono Epitte to esotismo esperienza essenzialismo
filosofia Florenskij Imola impronta ecologica It al y Karl
Po lanyi Luigi Orsini Majid Rahnema Mali Marcel Mauss Marco Guzzi morte Paolo De Be ne de tti
Philosophy Pie rre Te ilhard de Chardin poesia Raffae le Luise religione rito
Romagna sacro Sant erno scienza Se bastian Franck Senegal senso Serge
Lat ouch e Seyni A w a Camara Simone Weil sofferenza sociale storia
sviluppo Terza et umanitarismo violenza simbolica
violenza strutturale vita
Lone rgan

Il presente blog non costituisce testata giornalistica, non ha, comunque, carattere periodico ed
aggiornato secondo la disponibilit e la reperibilit dei materiali ivi contenuti. P ertanto, non pu essere
considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n 62 del 7 .03.2001. Questo sito si
presenta sotto forma di spazio personale, e come tale non segue un vero filo logico nel corso del tempo.
T utti i contenuti e le informazioni presenti allinterno del blog sono rilasciati (se non diversamente
specificato) secondo la licenza Creative Commons (Attribuzione Non commerciale Condividi allo
stesso modo). Questo significa che puoi riprodurre o ridistribuire qualsiasi opera presente nel blog,
anche modificandone alcune parti, a patto che non la usi per ricavarci denaro, e che ce ne attribuisci la
paternit, con un link ipertestuale come questo https://radicimolesi.wordpress.com/. Gli autori del blog
non hanno alcuna responsabilit per quanto riguarda i contenuti di siti esterni, ai quali possibile
accedere tramite collegamenti posti allinterno del blog, forniti come semplice servizio agli utenti della

rete. P er quanto non specificamente riportato qui pregasi leggere la pagina web INFORMAT IVE nel
presente sito.

Blog su WordPre ss.com.


The Origin The me .

Iscriviti

Segui
radicimolesi
Ricevi al tuo indirizzo email
tutti i nuovi post del sito.
Unisciti agli altri 26 follower
Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Regist rami
Crea un sito Web con
WordPress.com