Sei sulla pagina 1di 9

Eventi

Avola

Latte Art: siracusano


alla finale nazionale
in programma a Rimini

Vinti 80 mila euro


al 10eLotto
con il sistema Oro
A pagina due

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 17 gennaio 2015 Anno XXVIIi N. 13 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Economia. Allunanimit dei presenti deciso lincremento del tributo

La giunta camerale
aumenta i diritti

Si prevede un incremento del venti per cento


di Salvatore Maiorca

lavoratori igm

Revocato
lo sciopero
di oggi

netturbini hanno deciso


di fare slittare lo sciopero
previsto per la giornata
odierna per protestare contro la poca chiarezza sul
futuro occupazionale dei
lavoratori in forza attualmente allIgm e in previsione dellaggiudicazione
dellappalto sulla raccolta
dei rifiuti a Siracusa. Il
vice sindaco, Francesco
Italia ed il neo assessore allAmbiente, Pietro
Coppa, hanno incontrato nel pomeriggio di ieri
una delegazione di operai
dellIgm preoccupati per
la loro situazione.
A pagina due

alla memoria

cronaca

Si premia
Angelo
Moratti

Arrestati
tre topi
dabitazione

nia di premiazione di
Angelo Moratti, Capitano dindustria.

sinare la porta dingresso


di unabitazione con lintento di svaligiarla.

A pagina quattro

A pagina sette

Si tiene oggi la cerimo- Stavano tentando di scas-

Appalto servizio idrico

Fiamme Gialle
a palazzo
del Vermexio

eventi

Stamattina
laddio
a Di Stefano

umentati i diritti dovuti


dalle imprese alla Camera
di commercio per il 2015.
Laumento stato deciso
dal Consiglio camerale il
quale ha pure approvato,
con voto unanime il bilancio preventivo del 2015.
Per deliberare questo aumento riferisce Michele
Marchese, presidente di
Casartigiani e componente
della Giunta camerale.

Si celebrano questa mattina alle ore 11 alla chiesa di san Nicol Vescovo di Melilli, i funerali
dellimprenditore e cavaliere del lavoro, Alvaro
Di Stefano.

a Guardia di Finanza ha acquisito documentazione relativa allappalto per la gestione del


servizio idrico. Queste le parole del vice sindaco Francesco Italia a proposito della visita delle
fiamme gialle ieri mattina a palazzo Vermexio.

A pagina dodici

A pagina quattro

A pagina tre

In arrivo al porto di Augusta


altri 490 migranti
Era finita in tragedia
una lite tra due ospiti
di una casa di riposo
di Citt Giardino a
Melilli. Un fatto accaduto due anni addietro.
A pagina tre

Cronaca di Siracusa 2
10eLotto

Vinti 80 mila
euro ad Avola
con il numero
Oro

Sicilia 17 gennaio 2015, sabato

Il 10eLOTTO si conferma un gioco di gran-

de successo e continua a premiare tutti gli


italiani con tantissime vincite.
Nel concorso di gioved 15 gennaio sono state infatti oltre 2milioni e600 mila le giocate
vincenti mentre il totale dallinizio dellanno arriva a oltre 18 milioni. Continua leccezionale performance del Numero Oro, la
nuova opzione di gioco del 10eLotto, grazie

17 gennaio 2015, sabato

al quale stata ottenuta la vincita pi alta dItalia


in questo concorso, registrata ad Avola. Il fortunato giocatore ha infatti vinto 79 mila 787,23 euro
con lestrazione ogni 5 minuti. Il giocatori ha confrontato in diretta sul monitor della ricevitoria i 10
numeri giocati, con i 20 estratti, indovinandone 9
su 10. La vincita avolese stata registrata nella ricevitoria del sig. Salvatore Argentino in corso Vittorio Emanuele, 27.

nuovo rinvio del confronto a luned

Netturbini
Revocato
lo sciopero
odierno
I

netturbini hanno
deciso di fare slittare
lo sciopero previsto
per la giornata odierna
per protestare contro
la poca chiarezza sul
futuro occupazionale
dei lavoratori in forza
attualmente allIgm e
in previsione dellaggiudicazione dellappalto sulla raccolta
dei rifiuti a Siracusa.
Il vice sindaco, Fran-

cesco Italia ed il neo


assessore
allAmbiente, Pietro Coppa,
hanno incontrato nel
pomeriggio di ieri una
delegazione di operai
dellIgm preoccupati
per la loro situazione
occupazionale dopo
la pubblicazione da
parte dellUrega del
nuovo bando di gara
per la raccolta dei rifiuti.

Agli Amministratori,
lavoratori e rappresentanti sindacali hanno evidenziato le loro
perplessit sullammontare della somma
stanziata dallEnte per
la gestione dellappalto, giudicata insufficiente ad assicurare
la totale occupazione
degli attuali lavoratori, e penalizzante
le attuali mansioni e

euro in tre anni, consisterebbe nell'affidamento ai privati della gestione dei


siti culturali e archeologici comunali. Al Comune spetterebbe una percentuale
degli incassi ricavati con lo sbigliettamento. A quanto pare sarebbero stati approvati il capitolato e disciplinare di gara per l'appalto di gestione, fruizione
e valorizzazione dei siti comunali e a breve si dovrebbe procedere alla pub-

blicazione della gara. I siti scelti sarebbero: l'Artemision, il Teatro


comunale, le Latomie dei Cappuccini e il giardino storico di Villa
Reimann che sarebbero affidati per tre anni a un importo circa di 200
mila euro, tra bookshop e sbigliettamento. Il progetto sarebbe quello
della gestione unica e manageriale dei siti storico-monumentali di
propriet del Comune di Siracusa. Nel bando di gara rientrerebbe la
prestazione, lapertura, la chiusura, la sorveglianza e custodia degli
spazi, la biglietteria, informazioni turistiche, lassistenza al pubblico,
visite guidate con servizi annessi, promozione dei siti, la pulizia e
manutenzione ordinaria dei locali.

Appalto idrico: blitz


delle fiamme gialle
La questione acqua
era finita allattenzione della Procura
della Repubblica
di Siracusa

Qui sopra, la recente protesta dei netturbini.

qualifiche.
Dopo avere ottenuto
la revoca dello sciopero e avere respinto la
richiesta dei sindacati di ritiro del bando,
lAmministrazione
si riservata qualche
giorno di tempo per
valutare e dare risposte alle nuove istanze
dei lavoratori: esse si
basano sullintegrazione del bando stes-

so con le previsioni
dellart. 6 del contratto nazionale del comparto che prevede la
totale assunzione di
tutti i lavoratori, con
il rispetto dei livelli,
delle qualifiche, delle
mansioni e della retribuzione.
LAmministrazione si
detta disponibile a
valutare le richieste,
ottenendo la revoca

Istituito il ticket
per lingresso
agli ecomusei
gli Ecomusei in Sicilia, come vera
e propria istituzione e consente
in tutto il territorio regionale, di
avviare un concreto percorso di
tutela e valorizzazione di notevoli
risorse, ambientali, culturali, etnoantropologiche e segni tangibili
della presenza dell'uomo con la
sua cultura e tradizioni, che altrimenti rimarrebbero testimonianze
isolate e sconosciute sul nostro territorio. Con l'approvazione della
legge istitutiva, la regione Sicilia
colma un ritardo di almeno venti
anni rispetto ad altre regioni italiane e fa un passo avanti per lo sviluppo e l'incremento dell'Ecoturi-

Lamministrazione attiva avrebbe pronto un bando per un affare da 200 mila

Cronaca di Siracusa

CRONACA. i militari hanno acquisito documentazione

lo ha deciso lassemblea regionale

S i va verso una diversa regolamentazione dellaccesso ai cosiddetti ecomusei della Sicilia. Nella
seduta dell'Assemblea Regionale
Siciliana dell' 8 gennaio scorso,
stata approvata la norma che
istituisce i ticket d'ingresso negli
Ecomusei in Sicilia.
Marco Mastriani, consigliere
regionale dell'Ente Fauna Siciliana e guida escursionistica-ambientale, afferma: "con
l'approvazione della norma approvata in aula l'otto gennaio
2015, esprimo grande soddisfazione e si pone un correttivo utile
alle legge regionale che istituisce

La gestione dei beni culturali


del Comune verso i privati

Sicilia 3

smo in Sicilia. Fenomeno in grande


crescita in Italia e in Europa.
Abbiamo importanti potenzialit
di risorse culturali, archeologiche,
ambientali, naturali, etno-antropologiche da far conoscere, valorizzare e soprattutto con la priorit della
tutela del bene, creare un sistema di
economia locale. Oggi gli Ecomusei
possono essere delle strutture totalmente autonome e con la fruizione
possono autofinanziarsi". L'Ente
Fauna Siciliana, Associazione Naturalistica di Ricerca e Conservazione, ha nominato Marco Mastriani,
responsabile del settore Ecomusei a
livello Regionale.

dello sciopero con


limpegno ad incontrarsi luned pomeriggio.
Insomma, rimane alta
lattenzione dei lavoratori e dei loro rappresentanti sindacali
sul capitolato dappalto per la gestione del
servizio di nettezza
urbana nel capoluogo. La preoccupazione maggiore del sindacato legato alla
poca chiarezza che
vi sarebbe nel capitolato relativamente al
futuro dei lavoratori
dellIgm. Lamministrazione comunale
ha chiarito che nessun
posto di lavoro sar
perso, ma ci sono non
pochi dubbi sui livelli
conquistati da ognuno dei lavoratori. La
conferma quello che
richiedono i sindacati,
mentre lamministrazione comunale continua a ripetere che
con il nuovo appalto
si risparmieranno 2
milioni di euro. La
preoccupazione delle
organizzazioni sindacali di categoria che
quel risparmio possa
essere la diretta conseguenza di tagli al
personale o ai livelli
occupazionali acquisiti.
R.L.

a Guardia di Finanza
ha acquisito documentazione relativa allappalto
per la gestione del servizio
idrico. Queste le parole
del vice sindaco Francesco Italia a proposito della
visita delle fiamme gialle ieri mattina a palazzo
Vermexio. I militari dice
Italia avevano con loro
una lista di documenti che
hanno voluto acquisire e
che riguardano proprio
lappalto del servizio idrico. Appalto che, come si
ricorder, stato aggiudicato nei mesi scorsi alla
societ spagnola capofila di
un consorzio dimprese ma
di fatto mai concretizzato.
Su questa vicenda, qualche
mese addietro, il sindaco
Garozzo aveva avanzato un
esposto alla Procura della
Repubblica di Siracusa, riguardante anche altri filoni
di possibili inchieste giudiziarie

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

I veleni che hanno girato


in questi ultimi tempi al
Vermexio forse avevano
una matrice oltre che politica, anche dordine giudiziario. Uomini delle fiamme
gialle stamane si sono recati al palazzo Vermexio per
acquisire documentazione
e per incontrare il Sindaco
di Siracusa, Giancarlo Garozzo, con il quale si sono
intrattenuti nel suo studio
per un tempo relativamente breve, ma sui motivi o
sul perch nulla trapelato dalla cortina di silenzio
scattata immediatamente
dopo; per certi aspetti una

visita ampiamente annunciata dalla cronaca e dalle voci provenienti dagli


stessi uomini della politica,
che avrebbero svelato a pi
riprese la formalizzazione
di una serie di filoni dindagini inerenti fatti amministrativi e per certi aspetti
da interpretare in una difficile chiave di lettura che,
secondo un nostro articolo
pubblicato in questi giorni,
erano in movimento i tanti
paletti dordine giudiziario che riguarderebbero
la sfera politica che amministra la cosa pubblica
siracusana a pi livelli.

Cos come nel passato venne al pettine il nodo processuale legato alle cosiddette
fantassunzioni di alcuni
consiglieri comunali per i
quali la Procura ne ha chiesto il giudizio; negli ambienti investigativi girano
da qualche tempo insistenti
le voci secondo le quali ci
sarebbero una serie di filoni dindagini e che interesserebbero una buona parte
della politica siracusana;
fatti accumulati in questi ultimi tempi dai veleni
in buona parte allinterno
del PD siracusano e formalizzate da interventi in

Consiglio comunale senza


tanta diplomatica condizione, o con comunicati
stampa, denunce, esposti,
pi volte annunciati e in
parte presentati in Procura nei mesi scorsi e che riguarderebbero riferimenti
oggettivi con la gestione
degli impianti sportivi, degli asili nido, delledilizia
popolare, di contributi a
pioggia e a ventaglio e per
eventi, lavori pubblici con
il sistema dellex art. 70,
oltre che allingarbugliata
vicenda legata alla gestione
del servizio idrico integrato
e il relativo collegamento
con il passato, ma anche i
riflessi sul filone giudiziario denominato Oro blu
che a sua volta ha generato
i fascicoli dei filoni Veleni alla Procura e Attacco
alla Procura, per i quali
competente la Procura di
Messina; e ancora per la
grave questione che sarebbe legata ai rimborsi per il
risarcimento milionario dei
danni richiesti per la vicenda legata allOpen Land e
di altre aziende di cui non
si conosce lesatta posizione delliter nella burocrazia
della Giustizia. Ma ci sono
altre inchieste aperte per
fatti legati alla politica amministrativa che saltata
nei banchi del Consiglio
comunale con tanti veleni;
ma quali sono i veri motivi
al momento giocoforza dovranno rimanere nella ridda
delle ipotesi e alla libera
interpretazione. Se la visita
stata formalizzata oltre al
primo cittadino a dirigenti e
funzionari del comune non
dato sapere al momento.

A bordo della nave una donna somala ha dato alla luce un bimbo

Nuovo sbarco di clandestini


490 in arrivo ad Augusta
Un Nuova ondata di migranti all'orizzonte in

Sicilia. Il pattugliatore della Marina Militare Libra inserito nel dispositivo di Frontex Triton
ha soccorso questa notte a 60 miglia nautiche
dalle coste di Tripoli due imbarcazioni con numerosi migranti a bordo. I due eventi SAR, condotti ed ultimati durante la notte, hanno portato

al recupero da imbarcazioni in difficolt di 111


e 175 migranti. Nave Libra ha successivamente
imbarcato 204 migranti soccorsi precedentemente dalla motovedetta CP905 delle Capitanerie di
Porto. Durante i soccorsi una donna somala, assistita dal personale medico della Marina militare,
a bordo di nave Libra ha dato alla luce un bam-

bino che stato chiamato Hamed Idiris


Ibraahim. Il piccolo e la mamma sono in
buona salute. Nave Libra, con i 490 migranti, dirige verso le coste italiane ed in
particolare al porto di Augusta.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 17 gennaio 2015, sabato

17 gennaio 2015, sabato

Oggi lestremo saluto


ad Alvaro Di Stefano

Vasto e indiscusso il cordoglio da parte dei siracusani


per la scomparsa di uno dei capitani dimpresa
Si celebrano questa
mattina alle ore 11 alla
chiesa di san Nicol Vescovo di Melilli, i funerali dellimprenditore e
cavaliere del lavoro, Alvaro Dio Stefano, scomparso mercoled mattina
a causa di un male che lo
affliggeva. Ancora oggi
considerevole il cordoglio espresso per la
scomparsa di colui che
viene considerato uno
dei cosiddetti capitani
dimpresa siracusani.
Anche la Uil esprime il
proprio cordoglio per la
scomparsa di un figlio
illustre della nostra terra.
Il segretario territoriale
Stefano Munaf ha sottolineato come Di Stefano sia stato un uomo
che ha dedicato la vita
al lavoro, dimostrando
capacit innovative nei
vari settori in cui si impegnato>>. Era cavaliere del lavoro, appunto, e
ultimamente stava effettuando una riabilitazione
specifica a Catania dopo
un intervento al cuore a

In foto, il cavaliere del Lavoro Alvaro Di Stefano.

Pedara.
stato un imprenditore
di successo che si dedicato giorno dopo giorno
alle sue attivit lontano
dai riflettori, con modi
pacati e con signorilit
ha poi detto Munaf Di
Stefano stato tra i primi
a cogliere le potenzialit
di Siracusa nel campo
del turismo di qualit.
Uno stile sobrio e prag-

matico che ha poi dimostrato anche negli anni in


cui stato presidente di
Confindustria Siracusa.
Con la scomparsa di Alvaro Di Stefano, se ne va
una delle poche figure di
imprenditoria sana della
provincia di Siracusa,
un punto di riferimento
non solo per la classe
industriale della nostra
provincia ma per lintera

isola che in Di Stefano ha


sempre visto un esempio
di abnegazione e cultura
del lavoro appunto. Alvaro Di Stefano era nato
a Melilli nel 1930. Il 26
novembre 2012 il Capo
dello Stato Giorgio Napolitano gli aveva consegnato lonorificenza di
Cavaliere del Lavoro. La
sua attivit imprenditoriale iniziata nel 1955.

La targa sar consegnata al figlio Massimo Moratti, ex presidente Inter

Oggi il ricordo ad Augusta


dellindustriale Angelo Moratti

Si tiene oggi la cerimonia di premiazione


di Massimo Moratti, insignito della carica
di Capitano dindustria, che ritirer la targa assegnata a suo padre Angelo, fondatore
dalla Rasiom di Augusta e presidente della
pluridecorata Inter, squadra di calcio amata
da milioni di tifosi non solo in Italia, ma
in tutto il mondo. A ritirare la targa sar il
figlio Massimo Moratti, fino a pochi mesi
fa presidente dell'Inter. La cerimonia, con
inizio alle ore 10,30, avr luogo nella sala
"Monna Lisa" dell'hotel Palazzo Zuppello, in via Epicarmo 74, ad Augusta, alla
presenza delle maggiori autorit cittadine
e militari. A ricordare Angelo Moratti saranno i giornalisti Alessandro Galimberti,
redattore del quotidiano economico Il Sole
24 Ore e Antonello Capone, capo redattore del quotidiano sportivo La Gazzetta
dello Sport. Galimberti racconter Angelo

Moratti petroliere e pioniere dell'industria


italiana; Capone invece si soffermer a parlare di Angelo Moratti presidente dell'Inter.
Oltre ai due noti giornalisti di Angelo Moratti parleranno l'ammiraglio Camerini, il
deputato regionale Giambattista Coltraro,
il penalista avvocato Piero Amara, alcuni
pensionati di Augusta che lo hanno frequentato 66 anni fa quando si stava costruendo la raffineria, il professore Giorgio
Csole che, nelle pagine del Diario, racconta la biografia del pioniere dell'industria
e il dottor Massimo Moratti, che parler di
suo padre sia come industriale che come
uomo di sport. I vari interventi saranno moderati dalla giornalista Adelaide Pandolfo.
Porter il saluto agli intervenuti uno dei tre
Commissari straordinari che gestiscono il
Comune. Alla cerimonia saranno presenti i presidenti e i soci di tutti gli Interclub

Cronaca di Siracusa

La richiesta
viene avan- Pachino
migliora
zata dalla
il patto
Flai Cgil di
Siracusa per stabilit
rafforzare
Il comune di Pachino ha raggiunto
le imprese
proche operano lobiettivo
grammatico annuail saldo finannella Sicilia le:
ziario superiore
a 1 milione 505
Sud
mila euro, stabilito dalla legge. A
Orientale
dichiararlo stato

funerali. alle ore 11 nella chiesa di san Nicol a melilli

stato presidente di
T.I.ME. SpA, societ
da lui fondata nel 1970
ed oggi era a capo di un
gruppo di imprese che
offrono servizi integrati
nel settore cementiero e
in vari settori industriali.
La sua attivit imprenditoriale, iniziata con un'azienda di trasporti merci
a livello regionale, diventata oggi una realt
industriale di dimensioni
internazionali, con 234
dipendenti. L'azienda di
trasporti negli anni '70
stata trasformata in societ per azioni e, in seguito
allo sviluppo di nuove
attivit e all'aggregazione di altre aziende, nel
1990 stata riorganizzata come holding. Sotto il
marchio Teamnetwork,
il Gruppo leader nella
progettazione e costruzione di impianti e macchinari destinati prevalentemente all'industria
cementiera ed specializzato in manutenzioni
industriali, meccaniche e
civili, costruzioni e montaggi industriali, e in particolare in carpenterie e
costruzioni meccaniche.
inoltre attivo nella coltivazione di cave per l'estrazione di materiali da
utilizzare per la produzione di cemento e calcestruzzo. Il Gruppo oggi
presente sia in Italia, con
sedi a Siracusa, Barletta,
Roma, Torino e in altre
citt.

Sicilia 5

Azienda agricola.

Un codice etico tra le linee


guida di attuazione del Psr

Lagricoltura,

pilastro indispensabile
dell'economia della nostra Sicilia. E
Siracusa, del neonato
distretto Sud-Orientale, vanta un'agricoltura di qualit per
la presenza di una
vasta gamma di produzioni e di moderne
imprese, che esportano in tutta Europa.
Malgrado queste opportunit, l'agricoltura in difficolt,
diminuiscono le imprese e negli ultimi
5 anni si sono persi
oltre 2.000 posti di

lavoro in agricoltura. Non mancano, le


produzioni di qualit
manca una politica
attenta alla problematica dell'agricoltura e al suo sviluppo.
"Occorre, programmare e impegnare,
in maniera adeguata
le risorse del Piano
di sviluppo rurale e
dei Fondi comunitari - dice il segretario
generale Flai Cgil,
Vera Uccello - attraverso una politica di
investimenti nel settore, che incida sulla
elevata frammenta-

zione e polverizzazione aziendale, con


l'annientamento delle aziende di piccola
dimensione. Serve
una politica di investimenti per l'offerta
dei prodotti, riducendo l'elevato costo dei
trasporti, e un collegamento pi semplice alla penisola". La
Flai Cgil propone di
inserire e applicare
fra le linee guida di
attuazione del Piano
di Sviluppo Rurale (PSR) 2014/2020
un codice etico: le
aziende che accedo-

no ai finanziamenti
pubblici devono rispettare il contratto di
lavoro e le normative
che regolamentano
i rapporti di lavoro,
senza sfruttamento
dei lavoratori, senza
lavoro nero o grigio,
senza intermediazione del "Caporale.
"I prodotti con marchio di qualit - prosegue la Uccello
- non certificano solamente il prodotto,
ma anche il lavoro di
qualit, senza sfruttamento: un prodotto con marchio che

certifica la fase produttiva e lavorativa.


L'agricoltura va sostenuta, finanziata,
ma va anche controllata. Non ci si spiega
perch in agricoltura,
malgrado negli anni
precedenti sono stati
destinati incenti somme attraverso i Fondi
PSR, in crisi., disastrata. Noi siamo anche per la filiera corta, affinch il valore
aggiunto rimane ai
coltivatori, siamo per
l'innovazione, il tutto
nel rispetto delle regole del mercato.

il sindaco, Roberto
Bruno, che sta continuando lopera di
risanamento economico e finanziario dellente municipale, sullorlo del
dissesto sino alla
primavera
dello
scorso anno. Non
solo ha spiegato il vicesindaco,
Andrea Rabito, assessore al Bilancio,
Tributi e Finanze
lobiettivo programmatico annuale che lente doveva raggiungere per
il 2014 in termini
di differenza tra
entrate e uscite di
competenza mista
stato raggiunto,
ma lo abbiamo migliorato di 108 mila
euro. Infatti lente
rientra nel Patto di
stabilit raggiungendo un saldo finanziario.

Giuseppe Fiorini rappresenta la Sicilia alla kermesse prevista a rimini

Sar un siracusano

In foto, Angelo Moratti.

della provincia di Siracusa, e, naturalmente,


dirigenti e operai della Esso, la societ petrolifera che ha rilevato da Angelo Moratti la
Rasiom. La cittadinanza di Augusta invitata
a partecipare. Particolarmente gradita agli organizzatori la presenza dei tifosi dell'Inter
residenti in provincia di Siracusa.

a rappresentare la
Sicilia al campionato nazionale dei baristi per la categoria
latte art. Il giovane
Giuseppe Fiorini,
si qualificato alla
rassegna nazionale
dopo avere superato
le varie prove intermedie, compresa la
selezione che si
tenuta a Siracusa.
Lorganizzatore del
Coffee Show Latte
Art 2014 Gaetano
Bongiovanni, presidente dellassociazione culturale
enogastronomica
Mangiarebene ha
la soddisfazione di
accompagnare nel-

Latte art
Siracusano
in finale
la trasferta di Rimini
il barista siracusano
Giuseppe Fiorini che
scender in pista con
la sua esperienza e
soprattutto con la sua
fantasia bella decorazione dei cappuccini
e dei caff. Fiorini
ha anche lonore di
rappresentare la nostra isola alla finale
dei campionati italiani di baristi categoria latte art che si
svolgeranno al Sigep

a Rimini da oggi
fino al 21 gennaio
prossimo. Nella tappa di Siracusa che si
svolta il 5 ottobre
scorso, i primi due
classificati si sono
assegnati la qualificazione diretta per
partecipare alla finale
di Rimini. Il parmense Luca Primiani ha
conquistato il podio
con 213.50 e il siracusano Giuseppe
Fiorini il secondo

posto conquistando
inoltre il titolo e il
trofeo Cappuccino
tutto siciliano riservato ad un barista siciliano che ha utilizzato esclusivamente

latte e caff siciliani.


Gaetano Bongiovanni sottolinea di essere soddisfatto di
portare in finale un
barista professionista siracusano, au-

spicando che anche


questa
conquista
possa rilanciare la
qualit e la professionalit nel settore
del pubblici esercizi siracusani.

Cronaca di Siracusa 6

l 2015 dovrebbe
essere per Siracusa
lanno del nuovo appalto per il servizio
di gestione dei rifiuti,
che metter fine ad un
lunghissimo periodo
di proroghe durato
ben 7 anni.
Attorno alla gestione
dei rifiuti si concentrano per sempre
grandi interessi, cos
come ha dimostrato anche la recente
inchiesta di MafiaCapitale. Molti dei
personaggi e delle
societ coinvolte, infatti, hanno messo
le mani sul business
della gestione rifiuti
e dellemergenza immigrazione, anche in
Sicilia e nel territorio
siracusano.
Tutto ruota attorno
a Riccardo Mancini, 56 anni, uno dei
personaggi
chiave
dellinchiesta
Mafia Capitale che gli
investigatori hanno
definito uomo forte
dellamministrazione
comunale romana e,
specificatamente, plenipotenziario del sindaco Alemanno.
Come ben descritto
in un video da Marco Ortisi e nell'ultimo
numero de La Civetta del 09 Gennaio,
gli interessi di Mancini in territorio siracusano risalgono almeno alla met degli
anni 2000. Lappalto
riguardava lo smaltimento dei fanghi
accumulati dal 1984
al 1991 nel depuratore siracusano gestito
dalla IAS, Industria
Acqua
Siracusana,
che risulta essere una
Societ per Azioni posseduta al 65%
da un ente pubblico,
il Consorzio ASI di
Siracusa, oggi commissariato, e da diversi partner pubblici
privati che detengono
quote minoritarie.
Dopo la prima gara,
andata deserta, nel
2003 iniziava una
lunga querelle sulla
pericolosit dei fanghi da smaltire che,
da quasi tutti i soggetti coinvolti, vennero
definiti non pericolosi, tranne dal Prof.
Fragal dellUniversit di Catania, nominato dalla procura di
Siracusa e dallallora

Sicilia 17 gennaio 2015, sabato

Una lunga
nota del Movimento cinque stelle e
del suo deputato regionale, Stefanio
Zito, mettono
in luce una
serie di collegamenti
con alcune aziende
siracusane
La sede dellIas di
Priolo Gargallo.

Mafia capitale
e la gesione rifiuti

PM Musco, che defin i fanghi cautelativamente pericolosi.


Il responso del Prof.
Fragal ebbe come
risultato quello di
vedere raddoppiato
l'importo dell'appalto che, a causa della
pericolosit
del
materiale
avrebbe
dovuto essere smaltito diversamente e
pertanto, l'importo
dello stesso passava
da 28 milioni di euro
a 64 milioni di euro.
Nel 2006 una Associazione Temporanea
di Impresa, capitanata dalla Fcc Ambito,
grossa societ spagnola specializzata
nella gestione dei rifiuti, con la Treerre e
la Sogeri., entrambe,
riconducibili a Riccardo Mancini si aggiudicava la gara.
I due bacini del depuratore furono svuotati
tra il 2010 e il 2013,
e i fanghi trasferiti da
Priolo a Rotterdam,
dove la FCC AMBITO aveva realizzato
una linea di trattamento per separare
gli idrocarburi e i metalli pesanti dal materiale fangoso. Il residuo della lavorazione
veniva poi recuperato
e commercializzato
come materiale utilizzato per ledilizia.
Questo sistema ga-

rantiva, quindi, un
doppio guadagno per
la societ spagnola che, da una parte
incassava limporto
dellappalto milionario e dallaltro introitava somme per il
riciclo del materiale.
Ma in tutto questo,
che ruolo hanno avuto le societ Treerre
e Sogeri di Riccardo
Mancini?
Lipotesi della Procura di Roma quella
che lorganizzazione
avesse cominciato a
interessarsi a qualsiasi tipo di business
lungo la Penisola, da
nord a sud. Riccardo
Mancini, uomo di fiducia di Alemanno, si
era dedicato al tema
dei rifiuti mentre le
cooperative di Buzzi avevano messo le
mani sulla gestione
del business degli immigrati.
A questo proposito,
pare che la Magistratura stia investigando
anche sulle procedure di assegnazione e
gestione dei centri di
accoglienza del siracusano, ma anche
la gestione dei rifiuti
merita attenzione.
Infatti, gli intrecci di
Mancini con il territorio siciliano e diverse aziende locali,
ha originato qualche
interrogativo.

Nel 2011 Aria, lazienda di ACEA,


controllata al 51%
dal Comune di Roma
e specializzata nel
settore rifiuti, aveva
affidato, tramite procedura negoziata, per
ragioni di estrema urgenza, lappalto per
il revamping dellinceneritore di Terni ad
una ATI in cui figurano diverse societ:
la Intercantieri Vittadello Spa, la Igm
Ambiente, la Loto
Impianti e la Sogeri.
La Intercantieri Vittadello una storica impresa di opere
infrastrutturali
di
Padova. E stata tra
i finanziatori della
Fondazione Fare Futuro di Gianfranco
Fini, e la si ritrova
coinvolta nellinchiesta sul sistema Sesto delluomo forte
del PD lombardo
Filippo Penati. Nel
2008 finisce in una
inchiesta in Sardegna
dove viene accusata di aver utilizzato
i fanghi del porto di
Oristano per la costruzione della Statale 131. Quelli che,
peraltro, dovevano
essere destinati a
smaltimento in quanto rifiuti speciali. Il
processo si concluso con la prescrizione, ma i guai per la

Sicilia 7

17 gennaio 2015, sabato

Vittadello non sono


finiti dato che alcuni
suoi dirigenti sono
stati accusati di omicidio colposo, per la
morte di un operaio,
travolto da una montagna di terra, mentre
lavorava in un cantiere della Statale 131.
La IGM Ambiente
ldal 1966 si aggiudicata il servizio
di gestione rifiuti a
Siracusa.
La Loto Impianti,
invece, risulta essere
una piccola societ
siracusana
specializzata nello smaltimento dei rifiuti. Ma
bastata una breve
ricerca per comprendere che IGM Ambiente e Loto Impianti sono, di fatto, la
stessa cosa. La Loto
Impianti nasce a fine
2011, ed cessionaria della IGM. Risulta essere di propriet
di Longo Sebastiano,
che ne anche il rappresentante legale, e
di Torcitto Carmelo,
il quale risulta essere dipendente della
IGM stessa.
Sebastiano
Longo
lo stesso al quale,
nel 2010, vennero
conferiti tutti i poteri in ordine di gestione del contratto
di smaltimento dei
fanghi IAS. La Sogeri societ con sede

legale a Siracusa fino


al 2010, riconducibile a Riccardo Mancini, il quale stato
in passato amministratore unico, prima
di passare la guida
dellazienda ad Emilia Fiorani, compagna
di Carlo Pucci, anche
lui indagato. La Sogeri stata a sua volta
di propriet della Treerre spa, acquistata
da Mancini nel 2003
e poi ceduta sempre
ad Emilia Fiorani.
Sia la Sogeriche la
Trerre facevano parte
del raggruppamento
di imprese che hanno gestito lo smaltimento dei fanghi del
depuratore IAS di
Priolo.
Ad inizio 2014, la
Treerre ha ceduto la
Sogeri alla Emis SPA,
un'azienda
sconosciuta alle cronache
ma preziosa per Riccardo Mancini che ne
controlla il 99% tramite il figlio. Quindi,
come insegna il gioco
delle scatole cinesi,
la gerarchia azionaria
della EMIS conduce
fino alla Sogeri, che
Mancini controlla per
intermezzo delle altre
aziende che fanno da
filtro. Nel 2010 la Vittadello SPA si aggiudicava lappalto per
la costruzione di un
impianto per il trattamento dei rifiuti della
provincia di Oristano,
in Sardegna. Questo
veniva poi sub-appaltato alla Igm Ambiente ed ancora alla Loto
Impianti. Nel 2012, la
provincia di Oristano
voleva vederci chiaro
sullo stato di avanzamento dei lavori, e,
successivamente, decideva di rescindere il
contratto nei confronti della IGM e della
LOTO. Limpianto
sar poi completato
nel 2014 dalla Vittadello. Sempre nel
2010 la Regione Sicilia indice un bando
di gara per i lavori di
copertura provvisoria e regimazione del
biogas della discarica per rifiuti in C.da
Cardona, Siracusa. A
Marzo del 2014 lappalto venne affidato
ad una ATI rappresentata dalla Precon
SRL, dalla Treerre e
dalla Loto.

Cronaca di Siracusa

provvidenziale lintervento dei militari

Sorpresi a rubare
Tre catanesi
finiscono in manette
Stavano tentando di scas-

sinare la porta dingresso


di unabitazione con il
chiaro intento di svaligiare labitazione in quel
momento priva di inquilini. Il provvidenziale arrivo di una pattuglia dei
carabinieri ha evitato che
tre presunti topi dappartamento mettessero in atto
il loro piano.
I Carabinieri della Stazione di Cassibile hanno tratto in arresto in flagranza
per il reato di tentato furto
aggravato in abitazione in
concorso e possesso ingiustificato di arnesi atti
allo scasso tre soggetti
tutti di origine catanese,
Antonio Rinchiuso di 44

In foto, Camillo Fazio, Antonio Rinchiuso e Riccardo Rizzo

anni, Riccardo Rizzo di


56 anni e Camillo Fazio
di 40 gi noti per reati
specifici contro il patrimonio.

Gli indagati sono stati


sorpresi dai militari della
locale Stazione impegnati
in un apposito servizio di
perlustrazione del territo-

In foto, pattuglia dei carabinieri.

rio su autovettura civetta, mentre erano intenti,


utilizzando degli attrezzi
atti allo scasso, a forzare
la porta dingresso di un

abitazione. Ma sono rimasti sorpresi dallarrivo


tempestivo dei militari
dellArma. Una volta scoperti dalla pattuglia, i tre
presunti topi dappartamento tentavano di sfuggire alla cattura a bordo
di un autovettura. Ne p
scaturito un inseguimento
che poco dopo culminato con il loro arresto. I
tre sono stati sottoposti
alla misura degli arresti
domiciliari, in attesa di
comparire dinanzi al Gip
del tribunale di Siracusa
per essere sottoposti alludienza di convalida e al
conseguente interrogatorio di garanzia.
R.L.

il fatto accaduto sulla Ragusana

Un Tir sbanda perde il carico


di arance per strada
A

Il tir coinvolto nellincidente.

vrebbe potuto avere conseguenze


ben pi gravi lennesimo incidente
stradale avvenuto nella serata di gioved scorso sulla strada statale 194, la
famigerata Ragusana, che continua
a mietere vittime per cause al vaglio
degli investigatori, il conducente di
un Tir ha perso il controllo del mezzo allaltezza del bivio per Lentini. In
sostanza, da quanto stato possibile
ricostruire, nellabbordare una curva,
ha il controllo del pesante automezzo
e dopo avere pericolosamente zigzagato per un centinaio di metri, s staccata una parete laterale del cassone.

denunciato un cittadino polacco a siracusa

Custodiva in casa
un cartello stradale

Custodiva in casa un cartello stradale che

gli stato sequestrato mentre lillegittimo


possessore stato denunciato a piede libero.
Lepisodio accaduto la scorsa sera durante
un servizio di controllo del territorio per la
prevenzione e repressione di reati in genere,
la Stazione Carabinieri di Ortigia denunciava
in stato di libert per il reato di detenzione ai
fini di spaccio, un cittadino di origini polac-

che il quale veniva trovato in possesso di tre


dosi di marijuana gi suddivise e pronte per la
vendita nonch un bilancino di precisione. A
tal proposito i militari perquisivano anche labitazione dello stesso rinvenendo al proprio
interno un cartello stradale raffigurante un divieto di accesso del comune di Siracusa, che
per tale motivo veniva posto sotto sequestro
in attesa di giudizio.

La conseguenza stata la perdita del


carico di arance che stava trasportando al Nord italia. Per fortuna in quel
frangente non transitava nessun autoveicolo, altrimenti limpatto sarebbe
stato violento con ripercussioni anche
sullincolumit fisica di automobilisti.
Il traffico allaltezza del bivio per Lentini stato a lungo bloccato per consentire ai soccorritori di rimuovere il
mezzo e liberare la strada dalle arance.
Illeso, per fortuna, il conducente del
Tir. Tante le proteste dei lentinesi per
fare illuminare meglio lo svincolo sulla
strada, decisamente pericoloso.

Cultura 8

Il siracusano Giorgio Nan La Terra e


la catenota Mariarosa Grasso, registi del
cortometraggio "La
Scelta", prodotto da
Antonino Gibilisco e
co-prodotto da Stefano Frassetto e Mario
Matarazzo, sono stati
ammessi al prestigioso concorso "David di
Donatello". Sono oltre 400 i cortometraggi che si contenderanno l'unica statuetta
dedicata al "Miglior
cortometraggio". Un
traguardo ambito da
professionisti e non,
del cinema italiano.
Infatti questo prestigioso festival ammette in concorso
esclusivamente cortometraggi italiani.
Il corto stato girato
a Palazzolo Acreide ed ambientato
a Siracusa. Una produzione che ha visto
coinvolte centinaia di
persone. Grazie al patrocinio del comune
di Palazzolo Acreide
si potuto usufruire
delle splendide location che il paese
offre. Encomio pi
che dovuto, al sindaco Carlo Scibetta,
che fin dall'inizio ha
appoggiato il progetto. Ringraziamento
anche al sindaco di
Siracusa Giancarlo
Garozzo, alla consigliera
comunale
Simona Princiotta e
all'ex assessore Alessio Lo Giudice, che
hanno appoggiato il
lavoro di un siracusano con un piccolo

17 GENNAIO 2014, sabato

Sicilia 17 GENNAIO 2014, SABATO

Protagonisti del
corto sono
Sebastiano
Tin e Alice
Canzonieri,
ma il corto
annovera la
presenza di
Marta Lmoli e Francesco Carbone
In foto, Giorgio Nan
La Terra e Mariarosa
Grasso

Giorgio Nan La Terra


e Mariarosa Grasso ammessi
al concorso David di Donatello
contributo economico di 1.000.
Protagonisti del corto
sono Sebastiano Tin
e Alice Canzonieri,
ma il corto annovera
la presenza di Marta
Lmoli e Francesco
Carbone.
La storia realmente
accaduta. Ambientato nella Sicilia degli
anni '50, un bambino
viene iscritto al seminario per diventare
prete. Cos a 11 anni

la madre lo accompagna a Siracusa, in


piazza Duomo, presso l'Arcivescovado.
Anni dopo, in piena
adolescenza, conosce
una ragazza. Nasce
unamicizia che imbocca presto la via
dellamore, sia pure
platonico.
Anche lei devota a
Cristo e vorrebbe farsi monaca, ma poi si
scoprir che stata
promessa dalla fami-

glia ad un giovane
con rendita economica sicura. I due si
frequentano, restando comunque fedeli
alla loro scelta, la
dedizione a Cristo e
alla fine lei stessa
a consigliare lui di
procedere per la strada del Sacerdozio. Il
protagonista si trover a riflettere sul percorso di vita che sta
vivendo e affronter
una scelta.
Il corto sostiene un
tema di vita affrontato da tanti Seminaristi e cio la Scelta tra due Ideali
che possono essere
vissuti
fortemente
ed intensamente con
grande AMORE: IL
SACERDOZIO e LA
FAMIGLIA. Anche il
Papa sta affrontando
queste tematiche.
Perch scegliere in
Amore tra Cristo e
famiglia?
Questa domanda
in conclusione del
corto,ed rivolta dal
protagonista
della
storia a Papa Francesco, tramite il volgere lo sguardo ad una
fotografia appesa al
muro. Un inserto audio fuori campo reci-

ter infine ci che ha


dichiarato il nostro
stesso Papa Francesco: "Quando ero
seminarista mi colp
una ragazza che avevo conosciuto al matrimonio di uno zio.
Rimasi sorpreso dalla sua bellezza, dalla
sua luce intellettuale... e restaiconfuso
un bel po, mi girava
la testa.
Quando tornai in seminario dopo il ma-

trimonio non riuscii


a pregare per unintera settimana perch
quando mi disponevo
a farlo nella mia testa
appariva limmagine
della ragazza. Dovetti ripensare a cosa
facevo. Ero ancora libero perch ero
seminarista, potevo
tornarmene a casa e
addio a tutto. Dovetti ripensare alla mia
scelta."
JORGE
BERGOGLIO
PAPA FRANCESCO
I registi ringraziano
tutti i palazzolesi e i
siracusani di tutta la
provincia e tutti gli
organi di stampa che
ampliamente si sono
dimostrati
solidali
in questo percorso,
grande
possibilit
professionale che potrebbe aprire le porte
alle ambite sale cinematografiche. e tutti
gli organi di stampa
che ampliamente si
sono dimostrati solidali in questo percorso, grande possibilit
professionale che potrebbe aprire le porte
alle ambite sale cinematografiche.
Un lavoro che dobbiamo sentire, un po'
tutti, nostro, ribadendo che il settore cinematografico una
vera industria di cui
lo sviluppo capace
di portare lavoro e
promozione del territorio. Grazie ancora
a tutti. Giorgio Nan
La Terra e Mariarosa
Grasso.

Sicilia 9

Cestini
per rifiuti
rotti
e sporchi,
scritte
sui muri
e vasi
delle piante
usati
come
rifiuti

societ

Laboratorio
dal titolo
Intelligentemente
giovani

In foto, la piazzetta
Leonardo da Vinci

Piazzetta Leonardo da Vinci


presa di mira dai vandali
C

estini per rifiuti rotti e sporchi, scritte sui


muri, vasi delle
piante utilizzati
come se fossero
bidoni della spazzatura, verde pubblico inesistente,
giostrine mal ridotte.
Questo il quadro
presentato
dal
consigliere
di circoscrizione
Acradina,
Luigi Cavarra, sulla
Piazzetta
Le-

A denuncialo il consigliere Acradina


Luigi Cavarra che chiede maggiori controlli

onardo da Vinci. Stesso luogo


dove, appena un
mese fa fu messo
a dimora lalbero di latta in
occasione
delle
festivit natalizie
"eppure non certo un bel vedere
per tanti spettatori
che usufruiscono
di questo spazio
anche per far di-

vertire i bambini".
"Certo - prosegue
il consigliere di
circoscrizione -,
in molti casi la
colpa dellincivilt di alcuni
cittadini che non
osservano piccoli gesti di buona
educazione. Tuttavia, se ci fossero
pi controlli (video
sorveglian-

letture di passi significativi del valore della cultura classica

Notte nazionale
del Liceo Classico
lok del Quintiliano

Il Liceo Quintiliano
di Siracusa ha aderito
ieri pomeriggio alliniziativa della Notte nazionale del Liceo Classico. Levento prevede
la partecipazione di 110
Licei di tutta Italia che
in contemporanea nazionale apriranno al
pubblico le loro sedi
per promuovere la cultura umanistica.
Gli alunni del Liceo
Classico Quintiliano,

coadiuvati dai loro docenti, animeranno la manifestazione con letture


di passi significativi del
valore della cultura classica, con performances
di teatro e danza, con esibizioni musicali e degustazioni di cibi da ricette
medioevali. Uno spazio
speciale sar dedicato al
ricordo degli eventi di
Parigi per rimarcare il
valore storico ed etico
della libert.

za), pi ronde da
parte delle forze
dellordine,
la
gente si sentirebbe meno sicura di
restare impunita.
Voglio sollecitare
lamministrazione di voler al pi
presto sostituire
alcune giostrine
affinch i bambini possano ricrearsi in questo

spazio
prezioso
che la citt offre".
Cavarra
inoltre
chiede di fare al
pi presto una
manutenzione ordinaria per la vita
degli alberi, delle
siepi, la manutenzione delle aiuole. "Aver cura del
verde
pubblico
della circoscrizione - conclude -,
vuol dire non rimanere nellindifferenza dellambiente.

Inda, luned nuovo


sovrintendente

Si insedier luned
19 gennaio il nuovo
sovrintendente della Fondazione Inda,
Gioacchino Lanza Tomasi. Il sovrintendente e il presidente della Fondazione Inda,
Giancarlo Garozzo,
incontreranno i giornalisti nel corso di una
conferenza stampa in
programma luned 19
gennaio, alle 10,30,
nel salone Amorelli
di Palazzo Greco in
corso Matteotti. Alla
conferenza saranno
presenti anche i componenti del consiglio
damministrazione
della
Fondazione,
Walter Pagliaro, Arnaldo Colasanti, Antonio Presti e Paolo
Giansiracusa.

L'Associazio-

ne Culturale
Nuova Acropoli propone
un laboratorio
pratico dal
titolo Intelligentemente
giovani.
Si tratta di un
laboratorio di
concentrazione
ed elevazione
interiore guidato dalla Dott.
ssa Elga Daniele, finalizzato
allo sviluppo
di qualit e
attitudini utili
a raggiungere
gli obiettivi e
le finalit che
ci prefiggiamo durante
la nostra vita.
Verranno svolti
esercizi pratici, giochi per
sviluppare la
concentrazione,
lattenzione,
larmonia e la
relazione con
gli altri.
Lincontro si
terr sabato
17 Gennaio
alle ore 18.30
presso la sede
dellAssociazione in Viale
Tunisi 16.

societ 10

Sicilia 17 gennaio 2015, sabato

#DiventeraBellissima
convention di presentazione

In foto, la chiesetta
dei Cavalieri
di Malta in Ortigia

I Rotary Club consegnano


un Autorefrattometro
Pediatrico alla Sezione UICI
Stamane presso lUnione Italiana Ciechi

Vedr
la partecipazione di autorevoli
protagonisti
delle politiche
culturali

na
convention sul patrimonio culturale
della Sicilia per
aprire la serie
di incontri programmatici che
- dopo la grande
manifestazione di Palermo
- vedranno protagonista Nello
Musumeci nelle
prossime settimane, in Sicilia,
al fine di costruire il manifesto
#DiventeraBellissima con il
quale il presidente dell'Antimafia Regionale
avvier la sua
sfida per costruire un'alternativa
politica al Governo attuale.
Significativa la
scelta di partire
dalla cultura e da
Siracusa (chie-

17 gennaio 2015, sabato

setta dei Cavalieri di Malta in


Ortigia dalle 10,
30 di sabato) attraverso un convegno che vedr
la partecipazione di autorevoli
protagonisti delle politiche culturali:
Aurelio
Angelini, Direttore della Fondazione Unesco Sicilia; Sebastiano
Tusa, archeologo
e soprintendente
del Mare della
Sicilia; Monica
Centanni,
docente veneziana
di
Letteratura
Greca e storia
della Tradizione
Classica e del
Teatro e animatrice
dell'Inda;
Fabio Granata,
ex parlamentare
e assessore regionale ai Beni

Culturali, attualmente direttore


del Distretto turistico/culturale del SudEst e
coordinatore nazionale di Green
Italia.
Concluder Nello Musumeci che
da Siracusa far
quindi
partire
questa maratona
politica in giro
per la Sicilia,
con la volont di
costruire un manifesto politico
aperto e partecipato. I prossimi
appuntamenti
toccheranno gli
altri 8 Comuni
capoluogo, con
manifestazioni
analoghe a quella siracusana e
che affronteranno con la stessa
formula e partecipazioni altret-

tanto prestigiose
i temi dell'ambiente, del turismo, delle politiche
sanitarie,
del lavoro, delle autonomie e
via via fino alla
manifestazione
finale di Catania
che entro marzo presenter il
manifesto
sul
quale inizier la
lunga e ambiziosa marcia di
Musumeci e dei
sottoscrittori del
manifesto #DiventerBellissima.
Sono consentite solo adesioni
individuali o in
rappresentanza
di
Movimenti
civici e culturali
ed esclusi i partiti. Tranne che,
ovviamente, la
Lista Musumeci.

ed Ipovedenti, sez. provinciale di Siracusa


in via Grottasanta, i Rotary Club dellArea Aretusea aderenti al progetto Visione
Solidale consegneranno un Autorefrattometro Pediatrico Portatile alla U.I.C., finalizzato a svolgere una serie di Screening
oculistici presso le scuole materne ed elementari adottate dai Club Aderenti.
Il progetto Visione Solidale prende il
via nel novembre del 2013 grazie alla collaborazione di sette club dellArea Aretusea: Augusta, Lentini, Noto Terra di Eloro,
Pachino, Siracusa, Siracusa Monti Climiti, Siracusa Ortigia, che condivisero la
proposta del Presidente del R.C. Siracusa
Monti Climiti, Natale Bordonali (allepoca Incoming), di presentare una richiesta
si sovvenzione distrettuale per lacquisto
di uno strumento particolarmente utile
per visite oculistiche a soggetti c.d. non
collaborativi come bambini o soggetti diversamente abili. Il progetto ha ottenuto
lapprovazione del Distretto 2110 Sicilia
e Repubblica di Malta nel giugno 2014
e, successivamente, della Sede Centrale del
Rotary International di Evanston (USA).
La sovvenzione approvata prevede la condivisione dellimpegno finanziario al 50
% a carico del Distretto 2110 e al 50 % a
Carico dei sette club aderenti. Lautorefrattometro, nella sua versione portatile, consentir di arricchire la strumentazione di un
Camper con il quale la U.I.C., gi esegue
screening oculistici finalizzati alla diagnosi
precoce di patologie che, se trascurate, possono portare anche alla cecit.
Alla cerimonia di consegna sono invitati i
dirigenti e i Soci dei Club Rotary aderenti e
non, le autorit rotariane di Area e Distrettuali, i Dirigenti ed i Soci della U.I.C. - Sezioni di Siracusa e di Catania, questultima
proprietaria del camper attrezzato.
Tra gli interventi, oltre ai saluti di rito e la
presentazione delle finalit del progetto,
da segnalare la partecipazione del Dott.
Michele Corcio, Vice Presidente della Sezione Italiana della Agenzia Internazionale
per la Prevenzione della Cecit e una sua
relazione sulla importanza della prevenzione precoce in campo oculistico.
Il progetto, dato il suo carattere itinerante,
consentir la partecipazione attiva dei Soci
dei singoli Club in occasione delle attivit
di screening che si svolgeranno presso le
scuole da essi segnalate.
Il comitato organizzatore del progetto Visione Solidale ringrazia i Presidenti dei
Rotary Club che hanno con entusiasmo
aderito al progetto: Giuseppe Corbino
(Augusta), Francesco Amenta (Lentini),
Gianni DImporzano (Pachino), Grazia
Pappalardo (Noto Terra di Eloro), Valerio Vancheri (Siracusa), Natale Bordonali
(Siracusa Monti Climiti), Carmelo Frittitta
(Siracusa Ortigia). Un particolare ringraziamento a Francesco Arezzo di Trifiletti,
Presidente la Commissione Distrettuale per
la Rotary Foundation ed a Giovanni Vaccaro, Governatore 2014-2015 del Distretto
2110, per la fiducia accordata ai club proponenti.

Riguardano le vie Pindemonte, Martiri di via Fani, Gozzano, Taranto e Castel Lentini

Sicilia 11

societ

associazione

Al via lintesa tra il Comune di Priolo


e lItalgas per i lavori di metanizzazione

Si insediato
il direttivo
di Presenza
cittadina

Si avviato a Priolo

Si svolta nel pome-

Lamministrazione comunale ha stanziato


per lespletamento dei lavori 140 mila euro

Gargallo il cantiere
della posa della rete
del metano in via Pindemonte, via Martiri di
via Fani, via Gozzano,
via Taranto e via Castel
Lentini, a Priolo. E'
stata siglata l'intesa tra
il Comune e l'Italgas
per il completamento
delle opere di metanizzazione anche in
questa parte del paese.
L'amministrazione comunale ha stanziato
per l'espletamento di
questi lavori 140 mila
euro tratti da risorse
presenti nel proprio
bilancio e gi inserite
come interventi prioritari all'interno del
piano triennale per le
opere pubbliche approvate dal consiglio
comunale.
I lavori dureranno
quattro mesi cos come
ha spiegato il sindaco
Antonello Rizza. "E'
stato effettuato un
sopralluogo defini-

Municipio di Priolo Gargallo.


tivo con i dirigenti con i lavori iniziando
dell'ufficio tecnico e da via Pindemonte
con i componenti della e saranno evitati al
commissione comu- massimo intralci alla
nale ai Lavori pubblici circolazione veicolare
per pianificare il pas- e possibili disagi per i
saggio della condotta cittadini che abitano
in queste strade - ha in queste zone. Verr
spiegato il sindaco cos esteso e garantito
- l'iter stato definiti- un servizio necessario
vamente sbloccato ed ed atteso da oltre venti
adesso si proceder anni anche ai cittadi-

ni di questa zona di
Priolo". Le opere andranno a completare la
rete del metano dopo
la realizzazione del
primo stralcio dei lavori gi realizzati con
l'avvio dei servizi di
metanizzazione in via
Alcide De Gasperi, via
dell'Acquedotto, via
Capuana e via Verga.

AllA.C.I.T. incontro col Prof. Salvatore Amato, ordinario di filosofia del diritto

Ricordo di Ulrich Beck. Teorico


della modernit riflessiva
Venerd

prossimo alle ore 16,30 in collaborazione con il museo del papiro Corrado
Basile, Nuova Acropoli terr l'assemblea
dei soci con il seguente ordine del giorno:
relazione del presidente; presentazione programma 2015; esame bilancio consuntivo
2014 e preventivo 2015; riscossione quote
sociali 2015 ed ultimo punto varie ed eventuali.
Seguir alle ore 18,30 il prof. Salvatore
Amato, ordinario di filosofia del diritto presso l'Universit di Catania, che ci intratter
sul seguente tema: Ricordo di Ulrich Beck.
Teorico della modernit riflessiva. Essa produce la dissoluzione dei presupposti culturali
delle classi sociali e li sostituisce con forme
di individualizzazione dellineguaglianza
sociale (che non dipende pi soltanto dal-

la posizione nel processo di produzione) e,


quindi, una sociologia che abbia (come quella tradizionale) come centro di interesse il
rapporto tra capitale e lavoro rischia di non
essere lo strumento idoneo di interpretazione. Da qui lesigenza di una sociologia della
modernizzazione riflessiva che, a differenza
della tradizionale, non identifica il motore
del mutamento sociale in forme di razionalit
orientate in senso finalistico, ma nei riflessi
delle conseguenze stesse della modernizzazione. Tale sociologia rifiuta lequazione tra
societ industriale e societ moderna, riscontrando la presenza simultanea di modernit,
premodernit e contromodernit, e trova riduttivo e limitante il voler analizzare le situazioni individuali col semplice ricondurle al
conflitto tra i grandi gruppi di interesse.

riggio di gioved la riunione del consiglio direttivo dellassociazione Presenza cittadina


di Siracusa nella sua
nuova articolazione Mario Italia (Presidente), Giancarlo Confalone (Vice Presidente),
Armando Foti (Vice
Presidente), Vittorio
Anastasi (Segretario),
Tony Gulino (responsabile comunicazione)
ed Antonello Cucurullo (componente)
- congiuntamente con
i componenti del comitato tecnico-scientifico
nelle persone di Nuccio
Sudano, Laura Alessi,
Piero Maltese, Franco
Cirillo, Nino Portoghese, Paolo Ebreo,
Rosario DellArte, Donatella Lo Giudice,
Angelo Giudice, Nuccio Favara e Marina
Guglielmino. Fanno,
altres, parte del comitato tecnico-scientifico
dellassociazione Aldo
Salvo, Salvo Baio,
Enzo Lentini, Mario
Lentini e Giuseppe
Salvo. Nellambito di
tale riunione si deciso
di riavviare lattivit
associativa per lanno 2015, definendo
le attivit in itinere e
programmandone di
nuove. A tal proposito
si deciso di incontrare lassessore al
decentramento ed alla
viabilit del Comune
di Siracusa, al fine di
presentare la proposta,
elaborata dallassociazione, circa labolizione delle circoscrizioni
nella citt di Siracusa,
nonch di reiterare la
proposta, gi allattenzione dellamministrazione comunale, di
spostare il terminal bus
di via Rubino presso
il piazzale antistante
la stazione ferroviaria.
Lincontro si svolger,
presumibilmente, il
prossimo 21 gennaio.

attualit 12

Sicilia 17 gennaio 2015, sabato

17 gennaio 2015, sabato

LOSSERVATORIO

Marchese: Il solito segnale assurdo del qui comando io

Camcom, addio senza rimpianti


Deciso per laumento del tributo

diretti, imprenditori agricoli e commercianti, nonch


allarticolo 18 della
legge n. 580/1993,
che consente la
possibilit di un
aumento del 20
per cento autonomamente e quindi
portando limporto
da pagare a 69 euro.
Non sono certamente i dodici
euro sottolinea
Marchese - che recano un danno economico alle nostre
imprese ma quel
segnale assurdo del
qui comando io.
E sono stati Confindustria, Confapi,
Confagricoltura,
Cna, Claai ed altri
rappresentanti di
settori non assimilabili a commercio,
industria, artigia-

nato e agricoltura
a deliberare questo
aumento.
Non hanno partecipato, - continua
- preannunciando
di non condividere
il provvedimento, Casartigiani,
Confcommercio,
Confesercenti e un
rappresentante del
Commercio estero.
I diciassette hanno
anche approvato
tutte le spese previste nelle uscite
e sempre a favore
di organismi non
siracusani.
Sar sempre possibile puntualizza il presidente di
Casartigiani - che
il disegno di legge
sulle Camere di
commercio allesame dellArs e
le notizie che ci
provengono dalle
commissioni del
Senato, che dovrebbero sconvol-

so anno la Regione a
conoscenza delle proposte di integrazione
chieste dal Ministero.
Sono trascorsi cinque
mesi e da Roma si afferma che la Regione
non ha fornito nessuna implementazione
al testo di Accordo
di programma con
le schede intervento
richieste dai ministeri
dellAmbiente e dello
Sviluppo economico.
Il segretario generale
della Cisl territoriale
si appella allintera
deputazione parlamentare regionale. I
fondi a disposizione
(82 milioni di euro,
ndr) ha aggiunto
Sanzaro - sono necessari per portare
avanti quel piano di
recupero di unarea
che pu tornare ad
essere attrattiva per
investitori con industria eco-compatibile
e green economy. Mai
come oggi il metodo
proposto dalla Cisl

appare lunico per


individuare lintoppo
e risolvere il problema: trovare lostacolo,
concentrarsi sullobiettivo e scardinare
la malaburocrazia che
frena lo sviluppo. Tutti
insieme!
Purtroppo continua
Sanzaro - assistiamo ancora a metodi
consolidati per certa politica; mancata
programmazione e
ritardi che ingessano
il futuro di questa
provincia. Dalle
bonifiche continua
il segretario della Cisl
- dipende parte del
rilancio di vari settori
economici. Crocetta si
attivi subito, Siracusa
pretende fatti concreti.
Il tempo degli annunci
e dei coup de thtre
abbondantemente
finito. Non si pu che
ribadire: Ha ragione
Pietrangelo Buttafuoco: Commissariare la
Sicilia.
s. m.

Lultima delibera del Consiglio camerale prima della chiusura

Salvatore Maiorca

Aumentati i diritti

dovuti dalle imprese alla Camera di


commercio per il
2015. Laumento
stato deciso dal
Consiglio camerale il quale ha
pure approvato,
con voto unanime
dei presenti, il bilancio preventivo
del 2015.
Per deliberare
questo aumento
riferisce Michele
Marchese, presidente di Casartigiani e componente
della Giunta camerale, - si fatto riferimento alla
circolare del ministero dello Sviluppo economico
numero 0227775
del 29 dicembre

2014, che ha previsto la somma di

euro 57,20 per le


imprese artigiane

e i piccoli imprenditori coltivatori

Non hanno partecipato, preannunciando


il proprio dissenso, Casartigiani, Confcommercio,
Confesercenti e Commercio estero

industria Ennesima inadempienza sulla pelle dei siciliani

Lo

sfascio della Regione siciliana aggiunge unaltra perla alla


collana di contestazioni (peraltro senza
risultato sempre) delle
quali ormai continuamente oggetto. E
la testimonianza-contestazione della Cisl
per le inadempienze
della Regione sul problema delle bonifiche
del sito Priolo.
Ha proprio ragione
Pietrangelo Buttafuoco quando afferma:
Commissariare la Sicilia. Il nuovo caso
quello delle bonifiche
della zona industriale
di Priolo sollevato
da una interrogazione parlamentare del
deputato Andrea Vecchio.
La Regione siciliana acceleri liter e
risponda al ministero
dellAmbiente; le bonifiche non possono
attendere oltre, ne va

La Regione blocca le bonifiche


della zona industriale di Priolo
Ha ragione Pietrangelo Buttafuoco
quando dice: Commissariare la Sicilia"

del futuro della zona


industriale e delleconomia siracusana.
E questo il commento
del segretario generale della Cisl Ragusa e Siracusa, Paolo
Sanzaro, allindomani
delle risposte del ministro dellAmbiente,
Gian Luca Galletti,
alla interrogazione .
Il ministro stato
estremamente chiaro
ha detto Sanzaro La
colpa della Regione
e questo non tollerabile in uno scenario
di crisi e di continue
richieste inviate da
questa provincia. Dal
9 settembre dello scor-

Intanto si aspetta la nuova normativa


che dovrebbe sopprimere gli enti camerali o ridurne il numero. In questultimo caso Siracusa finirebbe sotto
la egemonia di Catania. Nel silenzio
della classe politica. Come al solito
gere le direttive
del Governo Renzi,
costringano la citata maggioranza a
rivedere le proprie
deliberazioni. In
ogni caso noi di Casartigiani ci riteniamo soddisfatti perch non siamo stati

una vox clamantis


in deserto bens i
rappresentanti dei
veri lavoratori autonomi.
Confidiamo
conclude Michele
Marchese nellattenzione degli artigiani e commer-

Sicilia 13

cianti per prendere


le dovute distanze
dei soliti noti.
Fin qui lintervento di Michele
Marchese. Ma la
portata di questo
intervento va ben
oltre loggetto
specifico di cui
tratta il presidente
di Casartigiani:
piuttosto lennesima testimonianza
del dissenso che
ha sempre pi caratterizzato questo
scorcio di gestione della Camera di commercio
siracusana.

Da sinistra le sedi della Camera di commercio di


Siracusa, di quella di Catania e di quella di Ragusa

Potrebbe tuttavia
trattarsi di polemiche sostanzialmente inutili ormai.
Dalle norme nazionali e regionali in
elaborazione sortir infatti la soppressione della Camera di commercio
di Siracusa e il suo
accorpamento con
quelle di Catania
(sicuramente) e
Messina (forse).
Ovviamente sotto
la ormai consueta
egemonia di Catania. Lo stesso Consiglio camerale di
Siracusa, daltra

parte, ha gi deliberato la propria


adesione a questo
accorpamento.
In definitiva, tra
un accorpamento
e laltro a Siracusa
non rimane pi nulla. Nella provincia
rimangono i porti di
Siracusa, Augusta e
Portopalo. E quelli,
fisicamente, non li
tocca nessuno. Ma
sulla loro gestione
si addensano gi
nubi per manovre
di accorpamento
con Catania. Il che
vuol dire, in buona
sostanza, di ac-

teatro Nel centenario delle Rappresentazioni classiche


di Aldo Formosa

Nel

contesto del centenario delle Rappresentazioni classiche al


Teatro greco di Siracusa
diventa doveroso ricordare un grande attore
come Salvo Randone
che sulle scene del Temenite ha lasciato un
segno indelebile.
Nato a Siracusa il 25
settembre 1906, Randone ha percorso una
carriera artistica di
assoluta preminenza in
teatro, in cinema, nella
televisione. Debutt
con Annibale Ninchi
in Edipo re di Sofocle,
passando poi con le
compagnie Melato,
Zacconi, Ruggeri, Picasso, Tumiati, Bragaglia, Salvini, Costa,
Strehler, Visconti.
A Siracusa recit in
Agamennone, Orestiade, Antigone, Elettra,
Edipo a Colono, Trachinie.
Attore pirandelliano

Doveroso ricordare Salvo Randone


grande in ogni forma di spettacolo

Sulle scene del Temenite ha lasciato un segno indelebile

Salvo Randone di scena al teatro greco di Siracusa


(Pensaci Giacomino,
Tutto perbene, Il berretto a sonagli), mentre
con Assassinio nella
Cattedrale di Eliot gli fu
conferito il Premio San

attualit

Genesio. Nel cinema


recit in diversi film con
i registi Petri e Rosi.
Rimane, insuperato,
nella storia del teatro
anche per la performan-

ce del 1956 quando si


altern con Gassman
nei due ruoli di Otello
e di Jago. Moltissimi i
riconoscimenti collezionati, tra i quali, nella

sua Siracusa, il Premio


internazionale Sicilia-Il
Paladino e nel, 1983,
il Premio Curcio per
il Teatro. Lapidaria ed
oltremodo significativa
la frase del critico Lo
Verso: "Quando Salvo
Randone apre la voce
si vede il Teatro Greco
di Siracusa.
Aldo Carratore su La
Sicilia scrisse in occasione della Orestiade
del 1948: Era la prima
volta che Salvo Randone calcasse le severe
scene del Teatro greco:
eppure non si lasciato
suggestionare dalla tentazione del bel canto che
facile sentire in un
testo classico e poetico
e in ambiente vasto e
sonoro come il teatro
all'aperto. Lha sostenuto, nella nobile prova,
la sua natura schiva da
compromessi e da ostentazioni false e artificiose
e soprattutto un maturo
senso di penetrazione e
di equilibrio. Lincisivo

caparramento da
parte di Catania.
Daltra parte, avete
mai sentito finora
una voce contraria
levarsi dal mondo politico siracusano? Manco per
idea. Ai politici
siracusani stanno
bene i propri equilibri ormai assestati.
E guai a chi glieli
tocca. Ginteressi
del territorio e della gente che li ha
votati? Sono come
la coscienza per
Trilussa: male che
vada se ne po fa
senza.
senso dato da Randone
alla figura di Oreste
il risultato di una adesione fervida al personaggio e di un esperto
impegno tecnico: egli
l'ha reso umano nel
suo dolore disperato
di figlio, volitivo nella inesausta bramosia
di vendicare il padre,
intensamente drammatico". E il Giornale
d'Italia sottoline: "Il
successo dell'Orestiade
va ascritto per primo a
Salvo Randone.
Una breve nota per un
immenso protagonista
come Salvo Randone
poca cosa. Ma vuole
avere il valore di una
testimonianza. Come la
cerimonia rievocativa
sulla figura di Randone
che Nino Motta con
la sua associazione
culturale ha celebrato
qualche tempo addietro
all'Aurora di Belvedere,
facendola precedere da
un interessante collage
cinematografico che
illustrava alcuni punti
salienti della carriera
di Randone.

Cultura 14

Sicilia 17 GENNAIO 2015, SABATO

Compagine teatrale
recita a Montedoro

di Arturo Messina

Continuando a sviluppare la lodevole operazione degli scambi


culturali che da sempre ha realizzato con
le compagnie teatrali
amatoriali di altri centri urbani, la Nuova
Scena la compagine
teatrale pi longeva,
pi attiva e pi stimata di Siracusa, se proprio questanno le due
colonne portanti dello
spettacolo pi impegnativo e significativo
aretuseo e della Compagnia (le prof.sse
Lilla e Dora Peluso
sono ancora impavidamente sulla cresta
dellonda e celebrano
il
sessantaseiesimo
anniversario
della
loro cos stupenda ed
eccezionale attivit di
attrici, che ebbe inizio
nellagosto del 1955,
quando il compianto e indimenticabile
Gioacchino Lentini le
ville inserire nel cast
per Prometeo incatenato e Le supplici
che mise in scena alle
mura di Capo Soprano
a Gela con il pi grande successo.
Giorno 11 scorso, infatti, dopo di avere
recitato tra i pi calorosi applausi al Teatro
Vasquez La chiacchiera che gira, la
Nuova Scena andata
ad offrirla ai numerosi spettatori del teatro
di Montedoro che ne
sono rimasti ammirati per la non comune
validit sia del lavoro
teatrale che della messinscena e non hanno
risparmiato i pi calorosi applausi, anche a
scena aperta.
Abbiamo intervistato
la regista e adattatrice della commedia,
la prof.ssa Teresa Peluso, gi docente di
Matematica e preside
delle scuole superiori,
che gentilmente ha risposto alle nostre domande:
-Chi lautore della
commedia?
Silvio Zamboldi, di
Palazzolo
-Nostro paesano, allora? Per questo lavete
scelta?
Non di Palazzolo
Acreide, ma quello
sullOglio, in Lombardia! Per questo

La Nuova Scena ha rappresentato con il pi lusinghiero successo La chiacchiera che gira


una delle pi piacevoli commedie di Silvio Zampoldi, da cui fu tratto anche un film
egli ne fece pure una
versione in milanese
e qualche compagnia
ha scelto di recitarla
anche con la versione
milanese, che portava
come titolo La ciacera gh in gir, del

teatrali: egli infatti


non era solo un commediografo
molto
apprezzato ma anche
un valido drammaturgo: altro suo dramma
abbiamo Voragine
del 1905. Tra le altre

bro come Sebastiano


Lo Monaco, ad una
commedia
sociale
che ha riscosso cos
grande successo sia
a Siracusa che in un
teatro calatino, nella
cui capitale c pos-

late oblique anche


se sempre di comicit
sana: non una risata
grassa ma piuttosto
proveniente da situazioni equivoche, argute.
-Dov ambientata?

Abbiamo intervistato la regista e


adattatrice della
commedia, la
prof.ssa Teresa
Peluso, gi docente di Matematica
e preside delle
scuole superiori,
che gentilmente
ha risposto alle
nostre domande

1921
-Ha scritto altre opera?
S;
ma diciamo
meglio scrisse, perch nacque nel 1870
e mor nel 1932. Fu
autore di numerosi
lavori teatrali. Dello
stesso autore stata
realizzata una versione
cinematografica
postuma, nel 1956,
con il titolo Lintrusa, tratta dal dramma
La moglie del dottore , messo in scena
da varie compagnie

sue commedie abbiamo La macchinetta


del caff, del 1916,
anchessa molto apprezzata come quella
che abbiamo messo
in scena a Siracusa e a
Montedoro, con tanta
soddisfazione nostra e
del folto pubblico
-Certo che dal cos intenso ed emozionante
dramma sulla mafia,
tratto dallopera del
presidente del Senato
Pietro Grasso e interpretato da un attore
di cos grosso cali-

siamo, purtroppo, dire


che ce ne sia pi che
a Siracusa, tanto che l
da sempre c la lirica
mentre da noi manca
da tanti anni, differenza ce n tanta! Qual
la trama?
Tratta i problemi
della realt quotidiana, con una tecnica
piuttosto sottile, tanto che non agevole
coglierne pienamente
il significato; pi che
altro lautore diremmo che dipinge i personaggi con pennel-

Come tempo ambientata al tempo


dellautore, ma ben
si addice anche al
nostro, perch situazioni simili oggi non
ne mancano, anzi
potremmo dire che
abbondano, per cui
possiamo dire che
una commedia piacevole fuori ogni tempo perch lautore fu
uno dei migliori e pi
sicuri riproduttori di
tipi e di ambienti, che
seppe cogliere e riproporre con la maggiore

semplicit e incisivit della sua naturale


<vis comica>.
Infatti nella commedia
le varie scene si susseguono in modo molto
interessante ed hanno
un continuo sapore di
bonaria e sana comicit, ma anche unironia
molto sottile e personale. I personaggi
si muovono oltre la
brevit ambientale e
si elevano a caratteri
generali.
-La trama, in sintesi?
Lambiente borghese: la madre che ha
perso il marito per la
terza volta; e una figlia alla quale morto da poco il suo, il
quale aveva un amico,
al quale raccomand
di non lasciarle mai
se non quando esse si
fossero nuovamente
risposate. C un altro signore, che suona
loboe, e abita vicino
la loro casa, innamorato della figlia, Matilde, ma non pu chiedere la sua ano perch
gi sposato, per cui
le fa solo da amanteLa gente, naturalmente vede, ne parla e ne
sparlaPer c un
equivoco perch crede
che quello sia amante
della madre, i cui pretendenti si prendono a
pugni : cos finiscono
sui giornali che riferiscono la contesa a
motivo della vedova.
Interviene un altro
contendente e allora la
madre per potere fare
spazio alla figlia finge
di essere smemorata:
cos la figlia sta con il
terzo e i due con lei: e
si stettero tutti felici e
contenti. Clementina, la spigliata madre,
stata Lilla Peluso (in
arte Ody Idria); i due
pretendenti: Placido
e Lorenzo (Gaetano
Monterosso e Lorenzo Falletti); la figlia
(Carmelinda Gentile);
Amalia (Nadia Iemmolo); Graziotti (Antonio Setola); aiuto
regista (la stessa Ody
Idria); assistenti (Rosa
Peluso e Margherita);
scenotecnico (Luigi
Magliocco);
scenografo: linsostituibile
e ineguagliabile gi
preside dellIstituto
darte Riccardo Sipala. Tutti bravi, come
sempre!

Sicilia 15

17 gennaio 2015, sabato

SPORT SIRACUSA

Al termine di un esemplare girone di andata

Per Mascara e Pettinato


letichetta di rivelazioni
Per entusiasmo, volont e spirito di sacrificio, sorretti
da una condizione invidiabile, si sono segnalati come
i giocatori di maggior spicco, fra i migliori dellintero girone

l termine del
girone di andata,
quando si cominciano a tirare le
prime somme, del
nutrito ed assortito organico del
Siracusa i nomi di
Giuseppe Mascara
e di Davide Pettinato, primeggiano
su tutti.
Due elementi che
si sono imposti
per la continuit
del loro apporto e
che dallinizio del
campionato
non
hanno sgarrato una
sola partita, risultando alla fine fra i
migliori e meritando i giudizi ampiamente positivi che
lhanno portato ad
essere considerati lo zoccolo duro
della squadra. La
storia calcistica di

Giuseppe Mascara
comincia nel 94
a Comiso. Da quel
momento inizia la
sua folgorante carriera che lo porter
prima a Ragusa,poi
a Battipaglia, ad
Avellino, a Salerno, a Palermo, a
Genova, a Catania
ai tempi di Gaucci
e subito girato al
Perugia, per ritornare lanno dopo
a Catania ove si
ferma per ben sei
campionati, risultando sempre fra i
migliori e contribuendo alla permanenza dei rosso
azzurri in A. Da
Napoli in poi inizia la sua parabola
discendente che lo
porta prima a Novara, e poi alla sua
prima esperienza

allestero, chiamato da Walter Zenga


ad Abu Dabi, ad arricchire lorganico
di Al Nasr, squadra di serie A degli
emirati.
Tornato
in Italia ha giocato lhanno scorso
in B col Pescara
prima di approdare in Eccellenza a
Siracusa, grazie ai
buoni uffici di Cutrufo che riuscito
a convincerlo del
suo progetto.
Accolto con entusiasmo, ma anche
con diffidenza per
via delle su quasi 36 primavere,
riuscito a smentire
tutti, cronisti compresi, costretti dalle sue prestazioni
a passare dal voto
di stima a quello
di merito. Quella

In foto, Beppe Mascara.


che sta vivendo a
Siracusa la sua
seconda giovinezza e la partita col
Patern ha fatto segnare anche la sua
migliore
prestazione sia sul piano atletico che su
quello della tecnica pura, concedendo ai palati fini la
chicca di un calcio
di rigore realizzato
con un fantastico
cucchiaio che lo
ha fatto applaudire a scena aperta .
Accanto a lui, un
giocatore che ha
alle spalle una car-

Pallamano A1/M, per la Teamnetwork


inizia lo sprint finale della Regular S.

Si riapre oggi, con la 14esima


giornata, del 2015 Serie A Maschile 1^ Divisione Nazionale. Con gli ultimi cinque turni
da giocare, inizia lo sprint finale della Regular Season che
completer anche il quadro delle qualificate alla Final Eight di
Coppa Italia.
Per la nuova Teamnetwork
cinque finali da vincere assolutamente per entrare nelle prime 8 squadre italiane che a fine
febbraio disputeranno proprio a
Siracusa la Final Eigh di Coppa Italia.
Le 5 vittorie consecutive con
cui si andati alla pausa Natalizia sono un buon viatico per la
riapertura del campionato dove
la Teamnetwork si giocher
il secondo posto nel girone affrontando oggi al PalaLobello
di Siracusa con inizio alle ore
16.00 il Dorica di Ancona,

grande sorpresa di questa prima


parte di campionato.
Novit di questo match linserimento in organico del nuovo
acquisto, largentino Leonardo
Bianchi. Si tratta del quarto innesto nellorganico della Teamnetwork dopo larrivo del serbo
Dedovic del portiere uruguaiano
Adler e del terzino italo-argentino Murga. Con Bianchi- ha
commentato mister Vinci- abbiamo aggiunto un valore in pi
alla nostra squadra e, puntiamo
a conquistare il secondo posto.
Volevamo aggiungere un altro
nome alla nostra gi competitiva formazione, per motivi contrattuali che legano il giocatore
alla societ di appartenenza,
abbiamo desistito. Puntiamo in
queste gare casalinghe anche
alla presenza di numerosi tifosi.
Salvatore Cavallaro

riera
certamente
pi modesta, ma
tale da renderlo
prezioso ovunque
ha avuto modo di
mettere in luce le
sue non comuni
doti di difensore
completo,
abile
nel gioco aereo,
forte
nellanticipo sullavversario,
difficile da superare e pericoloso
perfino sotto rete
avversaria, avendo
gi realizzato da
settenbre ad oggi,
due reti. A Siracusa
si trova bene e, insieme a Masca-

ra, risulta sempre


fra i pi positivi.
Alla vigilia dei
suoi trentanni che
compir il 19 Ottobre, conta di concludere la sua carriera nella nostra
citt, ma non prima
di aver contribuito
a portare la squadra in D o ancora
pi s. La volont
c, il fisico anche.
Per lui che avrebbe
meritato ben altri
palcoscenici vale
il detto secondo il
quale non mai
troppo tardi.
Armando Galea

Calcio, Panatteri lascia


il Siracusa e si accasa a Modica

Colpo di mercato in
via di definizione del
Modica che dopo il
pari casalingo contro
la capolista Citt di
Siracusa sta provando
a rinforzare il reparto
offensivo regalando
al duo tecnico Filicetti
Schiavo lattaccante
Ignazio Panatteri Sul
nuovo probabile acquisto rossobl erano

interessate anche altre


squadre tra le quali il
Noto di Pippo Romano che lha avuto alle
sue dipendenza a Modica quando i tigrotti militavano in serie
D. Alla fine Panatteri
dovrebbe
scegliere
Modica e il Modica
soprattutto spinto dal
cuore visto che,
sposato a Modica.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 17 gennaio 2015, sabato

Le due
formazioni
arrivano
al derby
con un
distacco
di sole tre
punti a
favore dei
ragazzi
di mister
Leone

Pallanuoto A2/M, Ortigia e 7 Scogli


un derby che far la storia

Finalmente arri-

vato il giorno della


resa dei conti.
Lottava giornata
del campionato di
A2 maschile girone sud regala un
derby alla citt di
Siracusa dal sapore particolare. Un
derby che iniziato dalla prima giornata fuori acqua e
che, trover il suo
epilo oggi al Paolo
Caldarella con inizio alle ore 15.00.
Siamo
orgogliosi- ha dichiarato il
presidente della 7
Scogli- che per la
prima volta in assoluto la citt di
Siracusa possa avere un proprio derby
in serie A2. Volevamo questo tipo di
partite e ci stiamo
godendo ogni attimo di questa settimana che ci porter
ad affrontare questa
gara importantissima, consapevoli
di esserci preparati nel migliore

Partita speciale soprattutto per i tre


ex dell'Ortigia Zovko, Bordone e Puglisi
dei modi. Non ci
aspettavamo di essere cos vicini in
classifica e i ragazzi
sono concentratissimi cos come tutta
la dirigenza che sta
seguendo da vicino
la squadra. Servir
una prova di carattere e conoscendo
i miei ragazzi mi
aspetto una grande partita. Partita
speciale anche per
i tre ex dellOrtigia Deni Zovko,
Renzo Puglisi, entrambi cresciuti nel
vivaio bianco-verde
ma soprattutto per
il capitano Mauro
Bordone: personalmente sar una
partita
speciale,
piena di ricordi ed
emozioni.
Sinceramente non avrei
mai pensato di giocare un derby di serie A contro la mia
ex squadra dopo

il mio addio alla


calottina
biancoverde. Non avremo
niente da perdere, di conseguenza
giocheremo con la
mente libera ma
proveremo a vincere anche se siamo
consapevoli che i
valori tecnici propendono dalla loro
parte.Vincer chi
commetter meno
errori - continua
Aldo Baio - e per
avere qualche possibilit di vittoria
dovremo arginare le
loro repentine e devastanti controfughe che rappresentano, insieme alla
classe di Lisi, Danilovic e Tringali e la
bravura di Patricelli, che reputo il miglior portiere della
categoria, la vera
forza dellOrtigia.
In casa biancoverde, invece, a pren-

dere la parola il
capitano Gianluca
Patricelli. La settimana che trascorsa sicuramente una
delle pi intense
dallinizio del campionato ha detto.
Abbiamo lavorato
sodo nei primi due
giorni della settimana,
svolgendo
doppie sedute di allenamento dedicate
perlopi al nuoto.
L'amichevole contro gli etnei, servita a provare in
partita le soluzioni
di gioco con il pallone. I ritmi sono
stati buoni e di
fronte avevamo una
squadra che tutti
noi riteniamo tra le
migliori del Girone.
Ritengo sia stato un
buon test infrasettimanale, molto utile per arrivare nel
migliore dei modi
a sabato, quando

giocheremo contro
la 7Scogli nella prima stracittadina in
un campionato di
serie A. Sono convinto che sar un
bel match, giocato
intensamente. Loro
sono in forma e credo raggiungeranno
la salvezza, che il
loro obiettivo stagionale, senza tanti
problemi.
Noi, invece, ci stiamo allenando bene,
arriviamo carichi e
giocheremo senza
timori, consapevoli
di portare a casa la
vittoria. " Adesso si
spera che a vincere
sar solo lo spettacolo ed il buon divertimento. Nelle
altre gare del girone
sud:
PromogestR.N. Latina; Presidente Bologna-N.C.
Civitavecchia;
TELIMAR-Roma
Nuoto;
ArecchiPol.Muri Antichi;
Nuoto Catania Salerno
Antony M. Bianca

Calcio a 5 A2/M
Augusta contro
il Libertas
Eraclea prova
a consolidare
il posto
nei play off

Sabato di trasfer-

ta per le tre capolista. I campioni


d'inverno
della
Salinis fiutano il
pericolo a Catanzaro, e altrettanto
sembrano fare i
giocatori dell'Atletico Belvedere, impegnati nel
derby di Rossano Calabro con
un'Odissea 2000
che ha necessit
di fare cassa. La
Carlisport
Cogianco
scende
per l'ultima volta
in Sicilia, per affrontare un Catania che si presenter al match
con i laziali privo
di Dalcin e Rizzo. Sulla carta,
potrebbe essere
una giornata decisamente favorevole alla Futsal
Isola, reduce da
nove
risultati
utili consecutivi
(di cui otto vittorie), che ospita
una
Partenope
tra l'altro motivata dalla voglia
di riscattare il
pesante ko (1-7)
patito all'andata
a Pozzuoli. Metabolizzata la scoppola di Genzano,
l'Acireale cerca
il rilancio al cospetto di un Avis
Borussia Policoro che ha bisogno
di punti per risalire la china della
classifica.
Chiude il programma Libertas
Eraclea-Augusta:
Bommino e soci
puntano la salvezza, i megaresi l'obiettivo dei
play-off. Riposa
la Roma Torrino.