Sei sulla pagina 1di 4

Lesame necroscopico vero e proprio inizia deponendo il cadavere sul tavolo

anatomico in posizione dorso-ventrale se la necroscopia riguarda un animale di


piccola e media taglia, mentre se si tratta di un cavallo, bovino, ecc. si pu
utilizzare la posizione laterale, posizioni che verranno illustrate in seguito.
Comunque sia lappoggio del cadavere si procede con lesame esterno a cui
seguir lo scuoiamento, lapertura della cavit addominale e toracica e, se
opportuno, lapertura di cranio e speco vertebrale.
Nellesame esterno dovremo valutare:
la morfologica generale;
la presenza di eventuali lesioni cutanee (aree alopeciche, ferite, ecc.);
laspetto delle mucose esplorabili (bocca, naso, occhi, ano);
laspetto dei genitali esterni (vagina, prepuzio);
della mammella/e;
dei padiglioni auricolari;
degli zoccoli, unghielli o cuscinetti plantari in base alla specie animale.
Relativamente allesame esterno viene illustrato un protocollo necroscopico
riguardante un cane labrador

56

- in esame esterno asimmetria tra arto posteriore destro e sinistro,


questultimo di diametro maggiore, in particolare a livello del ginocchio,
cedevole alla pressione;

- allo scuoiamento dellarto edema gelatinoso e dopo sezione delle fasce


muscolari fuoriuscita di essudato siero-purulento;

- nella incisione profonda dei muscoli erano evidenti aree estese di necrosi in
aspetto cavernoso;

- i linfonodi regionali si presentavano aumentati di volume e succosi per


reazione infiammatoria;
57

- allapertura addominale abbiamo apprezzato invaginamento di un piccolo


tratto intestinale in assenza di reattivit locale, ed assenza di lesioni
macroscopicamente apprezzabili anche degli altri organi addominali;

- reperto significativo stato rilevato allapertura del torace: il lobo basilare


sinistro del polmone mostrava alcune aree di colore rosso- scuro, di
diversa grandezza, piuttosto consistenti alla pressione, che alla sezione
lasciavano defluire essudato purulento;
- lesame del cuore non ha dato modo di rilevare malformazioni a carico dei
vasi della base dellorgano, ne tanto meno a livello settale e/o valvolare.
Diagnosi anatomo-patologica
La lesione rilevata a carico dellarto sinistro, coinvolgente il ginocchio e le fasce
muscolari, riportabile allazione di batteri probabilmente veicolati da un corpo
estraneo che inizialmente ha prodotto una piccola ferita cutanea di entrata,
successivamente rimarginata.

58

Le lesioni polmonari sono verosimilmente indicative di focolai purulenti per


possibile diffusione ematica di batteri dal focolaio primitivo stabilitosi a livello
dellarto posteriore sinistro.
Ricerche collaterali: lesame batteriologico condotto sullessudato purulentoicoroso ha dato modo di rilevare batteri genere Streptococcus sp.
Causa mortis: eutanasia.
In esame esterno si possono evidenziare arti soprannumerari come nel caso da
noi rilevato in un agnello deceduto subito dopo il parto (a).

a)

b)

Con lincisione cutanea e dei muscoli sono state evidenziate 4 teste del femore
morfologicamente ben sviluppate, che si articolavano in rispettive cavit
acetabolari (b). Gli organi esaminati delle due cavit presentavano anomalie di
accrescimento in particolare i reni erano di volume ridotto e non ancora ben
conformati.
Dopo aver condotto un primo esame esterno e valutato la morfologia corporea
generale si prende in considerazione laspetto della cute.

59