Sei sulla pagina 1di 2

Registrati Entra

Voce Discussione

Leggi Modifica wikitesto Altro

Ricerca

Luca da Leida
Controllo di autorit VIAF: 95809141 LCCN: n79043330

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Pagina principale
Ultime modifiche
Una voce a caso
Vetrina
Aiuto
Comunit
Portale Comunit
Bar
Il Wikipediano
Fai una donazione
Contatti
Strumenti
Puntano qui
Modifiche correlate
Carica su Commons
Pagine speciali
Link permanente
Informazioni sulla
pagina
Elemento Wikidata
Cita questa voce

Luca da Leida, nome italianizzato di Lucas van Leyden, pseudonimo di Lucas


Hugenszoon (Leida, 1494 1533), stato un pittore e incisore olandese.
Indice [nascondi]
1 Biografia e opere
2 Bibliografia
3 Voci correlate
4 Altri progetti
5 Collegamenti esterni

Biografia e opere

[modifica wikitesto]
Crebbe artisticamente alla scuola che il padre
aveva con Cornelis Engelbrechtszoon,
dedicandosi prestissimo all'incisione ed alla
Luca da Leida
realizzazione di stampe, acqueforti e xilografie,
toccando temi sia religiosi che mitologici, ma
soprattutto la vita popolare. Gi a 15 anni infatti realizza la sua prima opera di rilievo:
una serie di incisioni su rame chiamata Passione rotonda (1509), bench la sua
opera nota risalga addirittura all'anno prima, intitolata Mohamed ed il frate
assassinato . Seguono, l'anno successivo (1510), altri notevoli lavori: La lattaia ed
Ecce Homo.

Stampa/esporta
Crea un libro
Scarica come PDF
Versione stampabile

Nel 1521 incontr ad Anversa il celeberrimo pittore ed incisore Albrecht Drer, che lo
prese sotto la sua ala; i due influenzarono reciprocamente i propri stili e gli effetti nei
lavori del van Leyden si vedono nel senso di un rafforzamento di toni e ombre.

Altri progetti
Wikimedia Commons
In altre lingue

Brezhoneg
Catal
Deutsch
English
Espaol
Euskara
Suomi
Franais

Magyar
slenska
Lietuvi
Nederlands
Norsk nynorsk
Norsk bokml
Polski
Portugus
Romn

Srpskohrvatski /

Slovenina
Svenska

Modifica link

Oltre che per le sue incisioni, Luca da Leida ricordato anche per la sua arte
pittorica, secondo lo stile del Rinascimento nordico, apprezzabile in opere come il
Trittico del Giudizio Universale (1526-27, conservato al Stedelijk Museum di Leida) e
Athena Pallas
la Danza davanti al vitello d'oro (1528). Altre importanti opere dell'artista olandese
sono un Davide e Saul, conservato oggi presso il Museo Reale di Belle Arti di Anversa
ed un'Adorazione dei Magi dipinta intorno al 1523.

Bibliografia

[modifica wikitesto]

Luca di Leida: 1489-1533: Stampe dalla Collezione Remondini a cura di Livia Alberton Vinco da Sesso, Vicenzi, Bassano
del Grappa, 1984

Voci correlate

[modifica wikitesto]

Cristo dolente (Luca di Leida)


Pieno Rinascimento fiammingo e olandese

Altri progetti

[modifica wikitesto]

Commons contiene immagini o altri file su Luca da Leida

Collegamenti esterni

[modifica wikitesto]

Commento critico su "Susanna ed i vecchioni"


Portale Biografie

Portale Pittura

Portale Rinascimento

Categorie: Pittori olandesi del XVI secolo Incisori olandesi Nati nel 1494 Morti nel 1533 Nati a Leida | [altre]

converted by W eb2PDFConvert.com

Questa pagina stata modificata per l'ultima volta il 5 apr 2014 alle 20:37.
Il testo disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le Condizioni d'uso per
i dettagli. Wikipedia un marchio registrato della Wikimedia Foundation, Inc.
Politica sulla privacy Informazioni su Wikipedia Avvertenze Sviluppatori Versione mobile

converted by W eb2PDFConvert.com

Interessi correlati