Sei sulla pagina 1di 20

NANO 2010 Manuale d'uso

La ringraziamo per il tempo che dedicher' a leggere questo manuale prima di utilizzare il NANO 2010..

Grazie ...
Grazie per aver scelto il NANO 2010. Siamo fiduciosi che questa vela Speedriding le fornir'
innumerevoli esperienze emozionanti e divertenti e le permetter di fare una buona
progressione nella carriera di Speed-rider. Questo manuale contiene tutte le informazioni di cui
ha bisogno per utilizzare e mantenere la sua vela. Una conoscenza approfondita del suo
equipaggiamento aumenter' la sua sicurezza consentendo inoltre di massimizzare il tuo
potenziale. Si prega di trasferire il presente manuale al nuovo proprietario, se rivender' la sua
vela.
Have fun !
The GIN Team

Avviso di sicurezza:
Con l'acquisto di questa apparecchiatura, si accettano tutti i rischi inerenti alle attivit di
Speedriding, comprese le lesioni o la morte. L'uso improprio o l'abuso delle apparecchiature GIN
aumenta notevolmente i rischi. N Gin Gliders Inc, n il rivenditore di attrezzature GIN deve
essere ritenuto responsabile per lesioni personali o di terzi, o per danni in ogni circostanza.
L'utente totalmente e unico responsabile per l'uso in sicurezza di queste apparecchiature, se
sussistono dubbio circa l'uso o la sicurezza di questo dispositivo, allora non deve essere usato.
Attenzione: Lo Speedriding un'attivit potenzialmente pericolosa. responsabilit dell'utente
valutare le condizioni atmosferiche e meteorologiche, l'area di volo, le condizioni della neve,
tutte le attrezzature, le condizioni di sicurezza fuori pista, etc, prima di utilizzare questa
apparecchiatura. Le vele da Speedriding devono essere usate solo durante lo sci. Questa
apparecchiatura non stato progettata per qualsiasi uso diverso da quello di Speedriding, come
descritto in questo manuale. Questa apparecchiatura dovrebbe servire per il decollo a piedi e
non deve mai essere utilizzata per una qualsiasi delle seguenti attivit': Paracadutismo, base
jumping, saltare da un aereo, o da un oggetto alto, edificio, antenna, ponte, rupe, ecc Si deve
indossare un casco cos come tutti i dispositivi di sicurezza necessari per la pratica di sci fuori
pista o il parapendio. Si raccomanda vivamente di imparare lo Speedriding in una scuola
specializzata. Quando praticate lo Speedriding, scegliete sempre un'ampio spazio aperto che
consenta di mantenere i margini di sicurezza. Speedriding severamente vietato sulle piste da
sci. Non praticare lo Speedriding in prossimit di impianti di risalita, scogliere, rocce o altri
pericoli. Questa apparecchiatura richiede cure costanti per quanto riguarda la manutenzione e
l'utilizzo.

Sommario
Grazie..........................................................................................................................................2
Nota di sicurezza ............................................................................................................................2
Sommario .............................................................................................................................................3
1. Gin Gliders........................................................................................................................................4
2. Introduzione alNANO2010.................................................................................................................5
A chi destinato .........................................................................................................................5
Tecnologie progettuali di taglio ......................................................................................................5
Produzione .....................................................................................................................................5
3. Prima di andare in volo..................................................................................................... ................6
Ispezione pre consegna...................................................................................................................6
Bretelle e trims...............................................................................................................................6
Regolazione dei freni ......................................................................................................................7
Zaino/sacca.....................................................................................................................................7
La tua selletta ................................................................................................................................7
Misure di carico raccomandate ........................................................................................................8
Indispensabile ................................................................................................................................8
4. Volare con il NANO2010 ....................................................................................................................9
Preparazione al decollo................................................................................................ .................. 9
Lista controlli pre volo....................................................................................................................9
Decollo ...........................................................................................................................................9
Minimo tasso di caduta e massima efficienza..................................................................................9
Volo accelerato ............................................................................................................................. 10
Pilotaggio attivo........................................................................................................................... 10
In condizioni di turbolenza............................................................................................................ 10
Atterraggio con il NANO2010......................................................................................................... 10
5. Cura, manutenzione e riparazioni.................................................................................................... 11
Uso ed esercitazioni a terra .......................................................................................................... 11
Deterioramento da UV................................................................................................................... 11
Istruzioni di ripiegamento ............................................................................................................ 11
Trasporto e deposito..................................................................................................................... 12
Pulizia .......................................................................................................................................... 12
Revisione/Controlli di manutenzione............................................................................................. 12
Riparazioni ................................................................................................................................... 12
6.Dati tecnici del NANO2010 ............................................................................................................... 14
Dati tecnici del NANO2010............................................................................................................. 13
Piano funi ..................................................................................................................................... 14
Description ................................................................................................................................... 15

1. Gin Gliders
Gin Gliders stata costituita nel 1998 dall'ingegnere e pilota competitore Gin Seok Song e il suo
team di ingegneri e piloti collaudatori. La filosofia di Gin semplice: progettare velei che siano
piacevoli e divertenti da volare per lui, e qualsiasi altro pilota. Questa filosofia vale sia per una
vela da Speedriding come il NANO 2010, come per il parapendio Open da battere a livello
mondiale, il Boomerang. Nessuna vela viene immessa sul mercato, prima che Gin ne sia del tutto
soddisfatto.
Gin ha oltre 20 anni di esperienza nella progettazione e produzione di equipaggiamento per il
volo libero, ed sostenuto da un team di pari esperienza, sia all'interno della societ in Corea
sia in tutta la rete mondiale di distributori e rivenditori.
Il GIN Team domina la scena del parapendio dal 1998 ad oggi ed ha ottenuto innumerevoli
successi in Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e Nazionali. GIN stato un pioniere nelle
attrezzature da Speedriding e tuttora e' il leader nel settore. Questo elevato livello di
competenza fornito da professionisti vi garantisce di ottenere il miglior supporto, prodotto e
servizio post vendita possibile.

2. Introduzione al NANO 2010


Il NANO 2010 una vela da Speedriding progettata da Gin Seok Song. Il NANO 2010 offre livelli
di sicurezza eccellenti per la pratica dello Speedriding, un comportamento senza pari in questo
tipo di attivit, con una grande precisione in virata ed una estrema maneggevolezza. Questo
permette al pilota di sentirsi sicuro, mentre sviluppa quel pilotaggio attivo e dinamico
necessario per ottenere il massimo da questo sport. E' possibile procedere in maniera rapida
lungo la curva di apprendimento, mentre il pilota prende familiarit' con la miriade di diversi
movimenti e comportamenti dell'aria e della vela. Il NANO 2010 vi permetter di sperimentare a
pieno il piacere dello Speedriding, senza compromettere la vostra sicurezza.

Per quei piloti che

ll NANO 2010 una vela eccezionale: Si adatta sia ai piloti che cercano una vela facile, intuitiva
e sicura, sia ai piloti esperti ed assidui, alla ricerca di un mezzo che offra un ampio margine di
sicurezza.

Design all'avanguardia

Il comportamentoin volo, le qualit' in decollo e maneggevolezza , sono al top attualmente sul


mercato. GIN ha come priorit la sicurezza passiva ed i margini di tolleranza della vela. Il
disegno, il profilo e il piano funi ottimizzato, conferiscono una notevole stabilit a questa vela,
cos come manovrabilit e prestazioni eccezionali.

Costruzione

Tutte le vele GIN sono prodotte negli stabilimenti della societ utilizzando le tecniche pi
moderne. Personale altamente qualificato dedica cura estrema durante l'intero processo di
fabbricazione. Ogni processo costruttivo e' sottoposto a severi controlli di qualit, e tutti i
materiali utilizzati in ogni vela possono essere tracciati. Queste misure garantiscono ai piloti di
volare con la certezza che la loro vela soddisfi gli standard pi esigenti di sicurezza.

3. Prima di volare

Controllo per-consegna

Il Nano 2010 fornito con zaino / imbrago, sacca interna, cinghia di compressione, tappe di
riparazione e il presente manuale. Il vostro istruttore o il rivenditore dovrebbe aver effettuato
una prova di gonfiaggio seguito da un volo di prova prima della consegna. ..

Elevatori e Trim

Gli elevatori anteriori del NANO 2010 sono dotati di trimm che permettono al pilota di adattare
il comportamento della vela al proprio livello e alla pendenza scelta. Trimmare le bretelle
anteriori consente ai piloti avanzati di godere di una vela pi reattiva, con una maggiore
velocit ed angolo di planata adatto a seguire pendii pi ripidi. Chiedere la consulenza di un
istruttore specializzato in Speedriding, al fine di meglio comprendere e sfruttare il sistema di
trimming.

#11, #12,5, #14: riser

front

Neutral length

60cm

Trim range

4 cm

Adattamento della lunghezza dei freni

La lunghezza delle linee principali del freno del Nano 2010 e' la medesima di quella sulla vela
utilizzata durante i test dal GIN R&D Team. Tale lunghezza e' stata messa a punto in maniera
precisa dai piloti collaudatori GIN, e non dovrebbe essere necessario modificarla.
Se avete bisogno di apportare modifiche per adattarla alla propria sellata, al vostro corpo e allo
stile di volo, si consiglia vivamente di provare la vela in volo dopo ogni 2cm di adeguamento. Si
dovrebbe mantenere un minimo di 10 centimetri di lasco quando la vela volata a mani alte. Si
consiglia una bocca li lupo o una gassa per il collegamento della maniglia del freno come
indicato nel diagramma.

Rucksack

Il NANO 2010 fornito con lo zaino / imbrago SPEEDRIDER, appositamente progettato per il
comfort ergonomico durante il trasporto e la facilit d'uso.

Il tuo Imgrago
Il NANO 2010 stato sviluppato con l'imbracatura SPEEDRIDER specifica per lo Speedriding.
Prima di utilizzare la vela con qualsiasi altro tipo di sellata, si prega di contattarne il
produttore o il rivenditore se avete qualsiasi domanda relativa al suo uso. La regolazione della
cinghia pettorale modifica la distanza tra i moschettoni delle due bretelle, ed ha anche
un'influenza sul comportamento della vela in volo. Non vi alcuna necessit di utilizzare il
NANO 2010 con una regolazione stretta del pettorale, non essendovi alcuna tendenza a sentirsi
instabili.

Range di peso

Il NANO 2010 deve essere utilizzato nell'intervallo peso/livello per il quale stato progettato. Il
range di peso definito in base al peso del pilota, abiti compresi.
Nano 2010
#11
#12,5
#14
Principiante leggero
Principiante Pesante
Peso/Livello Pilota
avanzato
Avanzato pesante
75/100+ Kg
45/75 Kg

Indispensabile
Al fine di volare con questa attrezzatura, si dovrebbe:
* Aver ricevuto lezioni teoriche e pratiche per Speedriding.
* Avere una sufficiente dimestichezza, le conoscenze e l'esperienza necessaria per utilizzare
correttamente questa vela.
* Aver ottenuto le licenze e sottoscritto le assicurazioni necessarie per la pratica di questo
sport.
* Trovarsi in condizioni normali di salute fisica e mentale, non essere sotto l'influenza di alcool
o altre droghe. * Volare solo in condizioni meteorologiche idonee per la pratica dello
Speedriding (e adatte al vostro livello ed esperienza).
* Indossare il casco e tutti i dispositivi di sicurezza necessari per la pratica di sci fuori pista e
Speedriding.
* Aver accuratamente controllato tutto il vostro equipaggiamento.
* Essere consapevoli di tutte le informazioni contenute in questo manuale.

4. Volare con il NANO 2010


Si consiglia di fare pratica prima gonfiando la tua vela su un piccolo pendio con gli sci. Fai la tua
primi voli con la nuova vela da Speedriding in condizioni miti e in una zona familiare.

Preparazione per il decollo

Seguire un metodo coerente di preparazione e controlli pre-volo di vitale importanza per


la sicurezza. Si consiglia il seguente:
Arrivando al sito di volo, constatare l'idoneit delle condizioni: velocit e direzione del
vento, spazio aereo, le condizioni della neve.
Ispezionare la vostra vela, imbrago, casco e qualsiasi altro dispositivo.
Sceglere un'area di decollo sufficientemente grande con una superficie non scoscesa e
priva di ostacoli.
Stendere la vela secondo la pendenza, e assicurarsi che i cordini siano liberi.
Mettere il casco. Allacciarsi nell'imbrago e non dimenticare i cosciali!
Agganciare le bretelle ai moschettoni della sellata, assicurandosi che non ci siano torsioni
degli elevatori o cappi nei cordini.
Fare un controllo finale del fascio tirando delicatamente sulle bretelle o sui cordini al fine
di garantire non ci siano nodi, grovigli o rami o rocce che interferiscono.
Fate particolare attenzione in caso di vento nullo o leggero.
.

Lista di controllo pre-volo

Fibbie del Casco e della selletta bloccate.


Fascio libero.
Vela aperta e al vento. Spazio aereo libero.

Decollo
La chiave per ottenere una tecnica di decollo soddisfacente esercitarsi del controllo a terra
ogni volta che potete.
Tenendo le maniglie dei freni nelle vostre mani, il NANO 2010 si gonfia molto facilmente, con o
senza bretelle in mano. Tenete le braccia leggermente piegate e le mani all'altezza delle spalle.
Se si utilizza le bretelle anteriori, le braccia dovrebbero stare sollevate e piegate. Non
necessario tirare forte gli elevatori.
Fare un controllo visivo sulla vela prima di decollare per vedere se correttamente gonfiata e
che non vi siano nodi o grovigli. Se c' qualcosa di non corretto, interrompere il decollo. Una
leggera pressione sui freni e lo scorrimento degli sci rende il decollo pi' semplice.
9

Minimo tasso di caduta e massima efficienza.


Il tasso minimo di caduta si ottiene tirando i freni di circa 20 cm.

Volo accelerato
Una volta abituati a volare il NANO 2010, si pu' iniziare ad utilizzare i trimm sulle bretelle
anteriori, che permettono di aumentare la velocit della vostra vela, e di avere una migliore
penetrazione dell'aria in condizioni di vento forte. Attenzione: durante il volo accelerato, la tua
vela reagir in maniera pi radicale in virata e l'angolo di planata sar molto pi ripido.

Pilotaggio attivo
Il Nano 2010 ha una pressione interna elevata, alta resistenza alle chiusure e un elevato livello
di sicurezza passiva. Tuttavia, con questo tipo di vela si raccomanda di adottare uno stile di
gestione attivo che aiuter a volare in sicurezza. La chiave per la gestione attiva quella di
mantenere la vela sopra la testa. Se la vela ha una tendenza a restare indietro, alzare le mani.
Se la vela ha una tendenza a sopravanzare il pilota, controllarla con i freni. In ogni caso
ricordarsi sempre di tenere una velocit' all'aria sufficientemente alta e di evitare di eccedere
nell'uso di freni o di sovracorreggere.

In condizioni di turbolenza
Il Nano 2010 una vela molto stabile e collassi su una o entrambe le bretelle anteriori sono
quasi impossibili. Condizioni di estrema turbolenza possono generare un collasso, ma il Nano
2010 riprender il volo normale in quasi tutte le configurazioni, quindi in caso di dubbio, tenere
le mani all'altezza delle spalle e lasciate volare la vela.
Tuttavia, se la vela dovesse accelerare in avanti con violenza, frenatela immediatamente. Per
aiutare la vela a riprendere il volo normale pi rapidamente, si consiglia di avere un pilotaggio
attivo, cercando di sincronizzarsi con i movimenti dell'ala.

Attenzione:
Il Nano 2010 non stato progettato per eseguire manovre al di fuori delle normali
configurazioni di volo. I nostri piloti collaudatori hanno testato le varie reazioni in situazioni
estreme, ma ti consigliamo vivamente di non effettuare stalli, manovre e spirali. E' anche
vivamente sconsigliato il volo acrobatico con ll Nano 2010.

10

Atterraggio con Nano 2010


Sceglere una zona di atterraggio priva di ostacoli. Si raccomanda di raccordare la traiettoria
correttamente, vi permetter di ottenere una velocit verticale pari a zero e di scivolare sugli
sci. Non effettuare l'ultima virata a bassa altezza, o fare una virata stretta vicino a terra.

11

5. Cura, manutenzione e riparazioni


I materiali utilizzati per la Nano 2010 sono stati accuratamente selezionati per la massima
durata. Tuttavia, seguendo le linee-guidai di seguito riportate aiuteranno a mantenere la tua
vela idonea al volo, e garantir un lungo periodo di continuo funzionamento in sicurezza. Una
usura eccessiva causata da un utilizzo a terra e un ripiegamento trascurati, l'inutile
esposizione ai raggi UV, prodotti chimici, calore e umidit.

Utilizzo a terra
i seguenti comportamenti dovrebbero essere evitati:
colpi violenti alla superficie superiore (ad esempio, quando la vela sbatte al suolo con il
bordo di attacco durante le prove di gonfiaggio al suolo).
Trascinare la vela sul terreno
Salire sui cordini con i piedi o con gli sci. Il Dyneema, il materiale dell'anima delle linee,
molto forte, possono sopportare carichi elevati senza allungarsi, ma sensibile al
calore.
Aprire la tua vela con vento forte, senza prima districare le linee.

Danni da UV

Evitare di lasciare la vela al sole inutilmente. I raggi UV del sole degradano il tessuto della vela.

Istruzioni per il ripiegamento


Vi consigliamo di ripiegare la vela "a fisarmonica" come indicato nel disegno. Questa procedura
richiede un po' di tempo ed pi semplice con un assistente, ma conserva la rigidit dei rinforzi
del profile .

Dal momento che piegare la vela indebolisce i materiali, fatelo nella maniera pi' larga possibile.
12

Trasporto e stoccaggio
L'umidit il peggior nemico del vostro parapendio, accelerando l'invecchiamento del tessuto,
dei cordini e dei rinforzi. Il Nano 2010 dovrebbe quindi essere mantenuto asciutto e fresco. Non
lasciare la vela imballata a lungo se umida, sabbiosa, salata, o se altri oggetti sono entrati nei
cassoni. Lasciamola sempre asciugare naturalmente prima dello stoccaggio in una stanza
asciutta. Lascia la cerniera dello zaino aperta quando possibile, per permettere all'umidit'
residua di evaporare, e non trasportare o conservare la vela in prossimit di sostanze chimiche
come benzina, vernici o altri solventi.

Pulizia
Utilizzare solo acqua tiepida e un panno morbido per pulire la vela. Non utilizzare mai materiali
abrasivi o detergenti. Pulire la vela solo se assolutamente necessario, ad esempio dopo un
atterraggio in acqua salata.

Ispezioni di manutenzione
Gin Gliders raccomanda che il Nano 2010 sia controllato da un professionista autorizzato Gin
ogni 100 ore di volo e comunque almeno una volta all'anno. Le istruzioni di manutenzione, che
possono essere scaricate dal nostro sito www.gingliders.com, devono essere rispettate. Un
controllo completo aumenter' la sua tranquillit' e la durata della vela. Ulteriori ispezioni
devono essere effettuate da una persona qualificata a seguito di un incidente o un atterraggio
violento sul bordo di attacco, o se si nota un peggioramento di prestazioni o nel comportamento.
Si dovrebbero anche verificare eventuali danni al fascio, vela, bretelle e moschettoni prima di
ogni volo.

Riparazioni
Fori molto piccoli nella vela possono essere riparati con il nastro di ripstop adesivo fornito con
la vela. I cordini danneggiati dovranno essere sostituiti dal rivenditore GIN. Prima del
montaggio di una linea di sostituzione, controllate la lunghezza con la sua controparte sull'altro
lato della vela. Quando effettuate la sostituzione di un cordino, controllate sempre la vela con
un gonfiaggio su terreno piano per assicurarsi che tutto sia in ordine prima di volare.
Le riparazioni importanti, come la sostituzione di un pannello, deve essere effettuata dal
distributore o dal produttore.

13

6. Dati tecnici Nano


Technical data
11

12.5

14

10.0m

12.0m

13.0m

6.19m

6.78m

7.02m

ALLUNGAMENTO

3.8

3.8

3.8

CENTRO

1.93m

2.11m

2.19m

ESTREMITA'

0.87m

0.95m

0.98m

CASSONI

18

18

18

PESO DELLA VELA (kg)

2.4kg

2.6kg

2.7kg

Avanzato

Avanzato pesante
45/75 Kg

Principiante
Pesante
75/100+ Kg

Taglia
SUPERFICIE
IN PIANO APERTURA ALARE

CORDA

Peso pilota (kg)


/ Livello capacit

14

BK MID

BK5 BK4

Line material
Upper line Cousin 16650
Main line
Cousin 12999
Brake Main GIN Dyneema 2.3

BK3

BK MAIN

BK2
BK1

MAIN B1

4C

2C

4D

4B

2B

2D

4A

2A

MAIN A1

MAIN B3

8D
6D

8B

8A

8C

6B

6A

MAIN A3

6C

MAIN B2

MAIN A2

MAIN B4

10D

10C

10B

10A

MAIN A4

MAIN B5

MAIN A5

Piano funi

15

Description
1. FABRIC OF CANOPY
NAME

DOMINICO TEX

ADDRESS

641-11 Dungchondong Kangseogu Seoul Korea

SUPPLIER

TYPE OF FINISH

SIDE COATED

TYPE OF YARN

NYLON 6.6 HIGH TENACITY 30 Denier

FABRIC CODE

3RS

PATTERN

Rip Stop

Coated fabrics weight (g/sqm)

43+2

WARP (DaN)

3.6 Max

WEFT (DaN)

4.1 Max

Elongation on bias 3 Ibs (%)

11.5 Max

Elongation on bias 5 Ibs (%)

17.5 Max

Elongation on bias 10 Ibs (%)

25.5 Max

Tear Strength

Break
Strength

WARP (DaN/5cm)

42 Max

WEFT (DaN/5cm)

43 Max

AIR Permeability p=2000Pa


(l/SQMXMN)

16

40 Max

2. SUSPENSION LINE
MATERIAL

Dyneema
NAME

COUSIN TRESTEC

ADDRESS

8, rue Abbe Bonpain BP70020 Wervicq Sud 59558 COMINES CEDEX - FRANCE

SUPPLIER

NAME

Top Line 16650 Utimate


(top line)

Top Line 12999 Utimate


(main line)

DIAMETER(mm)

1.65

1.9

BREAKING STRENGTH

320kg

574kg

3. REINFORCEMENT
FABRIC CODE

W420 SCRIM
NAME

PORCHER NCV Industries

MATERIAL

LIsle dAbeau, Parc de Chesnes, 75, rue du


Ruisseau 38070 SAINT QUENTIN FALLAVIER Cedex /
France
POLYERTER SCRIM

WEIGHT(GR/M)

180

SUPPLIER

ADDRESS

BREAKING
STRENGTH
(KG/5Cm)

WARP

137

WEFT

118

TEAR STRENGTH
(KG/5Cm)

WARP

4.2

WEFT

4.1

WEAVE DESIGN

RIPSTOP
17

4. RISER
MATERIAL

POLYERSTER TAPE
NAME

Gth & Wolf GmbH

ADDRESS

Herzebrockerstr. 1-3 D-33330 Gtersloh


GERMANY

SUPPLIER

WEIGHT(GR/M)

34

BREAKING STRENGTH

1,100DAN

WIDTH(mm)

20mm

MATERIAL

STAINLESS STEEL

5. MAILLONS

NAME

ANSUNG PRECISION CO.

ADDRESS

212-32 ANYANG 7 DONG, MANANGU,


ANYANG CITY, KYUNG KI-DO, KOREA

SUPPLIER

18

WEIGHT(GR)

12

BREAKING STRENGTH

1,000kg

DIAMETER(mm)

4.3

6. BRIDLE(ATTACHMENT LINES)
MATERIAL

NYLON
NAME

SUKWANG FABRICS

ADDRESS

52-2 Yujungri, Dochukmyun, Kwangjusi,


Kyungkido, Korea

SUPPLIER

WEIGHT(GR/M)

7.2

BREAKING STRENGTH (kg)

110

WIDTH(mm)

13

7. THREAD
MATERIAL

HIGH TENACITY POLYESTER YARN


NAME

AMANN & SOHNE GMBH & CO.

ADDRESS

INDUSTRIESTRASE 1, D-74391 ERLIGHEIM,


GERMANY

SUPPLIER

DENIER

150D/2

250D/3

BREAKING STRENGTH

2.9kg

3.2kg

WEIGHT(GR/M)

0.05G

0.083G

19

"Progettare vele un viaggio personale di sfida e di scoperta, una continua


ricerca della perfezione".
- Gin Seok Song
Ogni sforzo stato fatto per fornire informazioni importanti e utili in questo manuale di volo.
Tuttavia, ricorda che questo non un libro fatto per insegnarvi a volare, e che i corsi in una
scuola certificata professionali sono necessari per la pratica in sicurezza dello Speedriding.
Questo manuale di volo, pu essere modificato in qualsiasi momento senza preavviso. Si prega
di visitare il nostro sito www.gingliders.com per tutte le informazioni pi recenti relative alla
NANO 2010 e a tutti i prodotti Gin Gliders '.

20