Sei sulla pagina 1di 8

LEZIONE DI CRIMINALITA INTERNAZIONALE

Roberto Saviano presso lUniversit di Roma 05 Ottobre 2009

Sebastiano Maffettone (docente): Buongiorno, benvenuti qui, siamo particolarmente felici che Roberto
Saviano sia qui tra noi. E inutile dire quanto sia importante il suo lavoro e la sua opera per molti di noi, a
cominciare da me, ma soprattutto per voi che siete giovani e che vi occupate pi di me, per ovvie ragioni, del
futuro............................ Da molto tempo vive sotto scorta e non casualmente. Le sue
collaborazioni pubblicistiche sono enormi, significative, su organi di estrema importanza internazionale, non
solo Lespresso e Repubblica, come probabilmente gi sapete e avrete letto, ma anche il Washington
Post, il Time, El Pais in Spagna, Die Zeit in Germania, Der Spigel e cos via, quindi c unenorme
quantit di messaggi importanti diffusi per il mondo.................. Chiaramente la fama,
il prestigio e anche i guai di Roberto centrano molto con il caso Gomorra, questo libro, devo dire,
fondamentale. Il libro d uno spaccato della societ meridionale, della camorra e della delinquenza nel sud
Italia, straordinario .. la camorra consente di fare carriera presto anche
perch ci sono turnover obbligati come immaginate, c chi va in prigione e chi muore, consente di fare cose
nuove in tutto il mondo... va in Cina prima degli industriali, consente uninternazionalit forte e ha
molti giovani e parecchie donne in situazioni di responsabilit e di comando e questo non avviene nella
media del nostro paese.. Io penso che, e questa
la ragione per cui lho invitato con molto affetto, molto calore, molta stima, qui oggi a tenere un corso di
cui questa la prima lezione, che sia importante per tutti noi rendersi conto dei problemi della criminalit
nazionale e internazionale. In Italia, lo vogliamo o no, ci sono 4 regioni in cui linfluenza della
criminalit diretta tanto da poter dire che tutto il sistema Paese ne profondamente
influenzato....c bisogno di un forte appello etico per alzarsi e dire di no.
E Saviano, come sapete, stato molto coraggioso. Ha avuto un enorme successo, come ho gi detto, una
persona molto nota e stimata, ma ha pagato questo fortemente, con una vita priva di quelle elementari libert
che tutti desideriamo e vogliamo, ma che una persona giovane ha lassoluto diritto di godere. Ed stato cos
perch stato coraggioso. Non tutti possiamo essere eroi sempre, ma talvolta anche nella vita di tutti i giorni
bisogna essere eroi. Questo il punto essenziale, secondo me, del suo messaggio e noi un pochino, pochino,
dobbiamo esserlo. .... Io ho scocciato molto Roberto, ho insistito tanto per
farlo venire qui nella nostra universit e ci tenevo, ci tenevo molto, per me naturalmente, ma molto per voi.
Non vuole essere retorica semplice, ma c un pregio: io ho 62 anni, lui non ne ha ancora 30 e in questo c
una differenza, ha pi o meno let vostra. Quindi vi d un messaggio che si trasmette, a mio avviso, con una
facilit molto maggiore. Lui assomiglia a voi come vita, io no........ lui lesempio di un
successo giovane e meritato, quindi va bene per voi.
Auguri a Roberto per questa prima lezione e grazie veramente molto che tu sia qui, auguri a voi, e che ne
facciate buon uso. Grazie.
Roberto Saviano: Le parole di Sebastiano sono bellissime e mentre parlava mi dicevo. che bello sarebbe
stato avercelo come professore quando io ero alluniversit. E stato ovviamente lusinghiero nel valutare la
mia carriera di scrittore e ha usato una parola complicata che quella appunto di eroe.
Io in realt non mi sono mai sentito un eroe, anzi, tantissime volte ho cercato di togliermi di dosso questo
marchio complicato, difficile, anche perch mi sono trovato in questa situazione spesso inconsapevolmente.
Vorrei partire da una riflessione che pu essere utile indipendentemente dalla specializzazione che voi
deciderete di fare dei vostri studi: le organizzazioni criminali temono moltissimo la condivisione delle
informazioni su di esse e temono moltissimo la luce sui loro affari, sulle loro strutture.
Quello che ha fatto paura di me non affatto ci che io ho scritto. Ci che io ho scritto era presente negli atti
giudiziari, era presente nelle dichiarazioni dei pentiti, era presente negli articoli di cronaca giudiziaria locali.
Quello che a loro ha fatto paura sono i miei lettori.
Una valanga di lettori nel mondo che decidono di occuparsi di queste cose, di leggere di queste cose,
li ha terrorizzati.

Per un meccanismo semplice: pi lettori ci sono, pi i media sono costretti ad occuparsi di quella cosa.
Il mio libro stato in classifica per tre anni di seguito, tutte le prime pagine dei giornali, quando io scrivevo,
mi dovevano mettere in prima.
Avendo venduto molte copie, potevo chiedere ai settimanali di mettermi in copertina e parlare di loro. di
loro intendo delle organizzazioni criminali di cui io mi sono occupato.
Allestero mandavano gli inviati per occuparsi di loro unaltra volta. Questo li ha fatti impazzire.
Allinizio, addirittura, quando circolavano le prime copie il mio libro stato stampato in 5000 copie e ci
fu un commento, mi ricordo, di un critico che mi disse: Peccato, scrivi bene ma questo argomento non
interessa a nessuno, il prossimo ti andr meglio. e aveva ragione perch in realt di questo argomento non
gliene fregava mai niente a nessuno, quindi non aveva sbagliato, che in realt, poi, le fortune sono state
diverse.. le fortune e le sfortune..
Allinizio, dicevo, quando usc questo libro, mi colp moltissimo perch alcuni amici mi avevano detto che in
carcere alcuni capizona lo firmavano loro e lo regalavano perch erano personaggi del libro quindi erano
lusingati dallessere stati raccontati.
Quand che loro hanno fastidio? Hanno fastidio quando quel libro e il racconto.. la militanza, in qualche
modo, che io faccio della mia parola, innesca luce su di loro, su quel territorio... soprattutto sullaspetto
economico di quel territorio.
E un privilegio studiare questi meccanismi ed utile studiarli, se riuscite a capire che non si tratta soltanto di
roba di periferia o di storie di margine. E esattamente il contrario.
Questi meccanismi sono lavanguardia delleconomia.. lavanguardia internazionale.
Prima Sebastiano ha detto Arrivano in Cina 10 anni prima che Carlo Azeglio Ciampi invitasse
Confindustria a guardare a oriente. Beh, questo importantissimo.
Chi studiava le organizzazioni criminali aveva gi scoperto la Cina 10 anni prima.
Il mondo si sta trasformando in maniera velocissima.
Non studiare i percorsi criminali significa non capirlo. Non capirlo per niente.
Faccio un esempio su tutti, molto banale: se io chiedessi a ognuno di voi chi sono i Talebani in Afghanistan,
tutti pi o meno risponderemmo: terroristi.. unorganizzazione islamica. studenti islamici Pakistani
che hanno invaso lAfghanistan.. insomma, indipendentemente dalla conoscenza del fatto afgano, ognuno
darebbe questa risposta. E sarebbero tutte risposte sbagliate.
I Talebani sono narcotrafficanti. Vivono di eroina.
Oltre il 90%, quindi la totalit, del mercato delleroina mondiale proviene dallAfghanistan e la fanno. la
trattano i Taleban. Non avere questa percezione significa non capire niente di quello che sta succedendo e ci
aiutano in questa non comprensione i giornali e i politici di destra, di sinistra e di centro.
Un po perch loro credo non sappiano n dove si trova geograficamente lAfghanistan, n esattamente che
cosa stia accadendo, un po perch fa molto pi comodo raccontare di uno scontro religioso piuttosto che di
uno scontro criminale.
Eppure, non studiare i Taleban come grandi narcotrafficanti, significa non capire il mondo dove sta andando.
I Taleban fanno traffico di eroina facendola passare per un grande paese che lIran.
LIran, oggi, il primo paese al mondo per consumo di eroina, altra cosa che viene percepita secondaria
quando ci raccontano quello che sta succedendo.
Insomma, sto facendo questo esempio soltanto per comunicare come.. guardare dalla fessuradalla
prospettiva, per usare un termine pi nobile.. guardare dalla prospettiva dei meccanismi criminali il
mondo, significa capire molto meglio leconomia. molto meglio il quotidiano.
E inutile dire che in Italia, avendo la mafia pi antica del mondo, ed avendo le organizzazioni criminali che
hanno insegnato alle organizzazioni criminali del mondo a fare mafia, lItalia un paese che esporta
moltissime regole criminali. Ha educato il mondo in questo senso.
Questo primato negativo non deve ferirci.
Una delle idiozie pi gravi che vengono dette e sono state dette in questi anni, ovviamente contro di me
quotidianamente, che raccontare queste cose sia un modo di infangare il paese.
E esattamente il contrario. E lunico modo per trasformarlo.

E una trappola credere che raccontare queste cose sia un modo per dare la solita immagine dellitaliano
mafioso, non cos. Limmagine dellitaliano mafioso ce labbiamo nel mondo, da molto tempo.
Quello che la pu trasformare non il silenzio, parlare della musica lirica o della pizza..
Quello che pu davvero modificare questo immaginario avere il primato, cosa che tra laltro abbiamo,
nella battaglia alla mafia.
Lantimafia italiana una delle strutture istituzionali migliori al mondo nel contrasto.
E piena di difetti, ma niente a che vedere con i difetti che hanno gli Inglesi, i Tedeschi, gli Spagnoli, i
Portoghesi, che non hanno neanche il reato di associazione mafiosa, reato che esiste solo ed esclusivamente
in Italia.
Questo per dire che il primo elemento che bisogna togliere da se stessi quando si studiano queste cose,
la diffidenza... il Sto studiando schifezza. Il fango il mio paese. Al contrario.
Un libro che vi consiglio, visto che avevamo pensato insieme a Sebastiano di segnalare anche un po di libri
utili.. un libro che vi consiglio si chiama McMafia di Misha Glenny.. McMafia come McDonald.
Misha un amico, ci conosciamo da molti anni, ed un uomo che ha cercato di raccontare il mondo
criminale usando appunto questa parola McMafia che lui riprende da una dichiarazione che fa un giorno un
killer ceceno.
La Cecenia, ne avete sentito parlare tantissime volte nei telegiornali.. pensate che per un Russo, dire
Ceceno come dire mafioso, una specie di sinonimo.. la Cecenia ha avuto da sempre lorganizzazione
criminale pi feroce dellest Europa.. il giudice non capiva, diceva
In che senso unagenzia? Siete presenti in tutte le capitali, ma spiega meglio e lui risponde Siamo
come il McDonald, anzi siamo come una McMafia come dire: in ogni citt dove vai, ci trovi. Lui sfrutta
questa immagine per dare il titolo a un libro che racconta delle dinamiche internazionali della criminalit.
E poi c un altro libro, sempre importante, di un autore libico che vive in America che si chiama
Moises Naim e il titolo Illecito, dove racconta come ormai la gran parte del mercato internazionale
vincente sia il mercato del falso. La crisi ha confermato questa analisi.
Oggi non puoi aspettare 6 mesi di stipendio per comprarti una giacca.. un vestito di Valentino, allora ti
rivolgi al mercato del falso. Il mercato del falso sta diventando sempre di pi competitivo nel senso che
diventa di qualit; non ti fa sfigurare quando ti presenti a una festa e si vede chiaramente che sei vestito alla
cinese, per intenderci. Il mercato del falso sta migliorando la sua qualit sempre di pi, sempre di pi, anche
perch i capitali arrivano.
Questi libri, se riuscite ad arrivare sino alla fine, e in realt sono mediamente pi interessanti di qualsiasi
altro libro su questo tema, cio. in genere i trattati di criminologia sono molto noiosi, insomma, non dovrei
dirlo ma la verit questi libri in realt hanno una marcia in pi, cio sono leggibili perch sono delle
storie incredibilmente coinvolgenti, fiche insomma, proprio belle.. e quindi non ti stacchi al di l di quello
che stanno raccontando; non ti stacchi perch hanno una serie di evoluzioni, di fatti e di cose. di dinamiche
che ti appassionano, ti entrano dentro.
Ma la sensazione che avete che tutto quello che accade quotidianamente non vi viene raccontato.
Che molto probabilmente.. la sensazione di impatto che.. direte Ma incredibile! Ma come
possibile! anzi, la prima domanda Ma sar vero? No, impossibile..
La sensazione questa: No, non pu essere. Non pu essere vero che tutto questo accade e non ne sappiamo
niente, non siamo aggiornati tutti i giorni su queste vicende. I telegiornali non aprono tutti i giorni su questa
storia!. Questa la prima sensazione, che ho avuto anchio allepoca pur venendo da una realt infame
come quella del casertano: complicata, difficilissima.
Le trasformazioni che stanno avvenendo nel mondo sono velocissime, come dicevo, e se non si ha
limmediata cognizione, tutto quello che si va studiando, davvero rischia di essere, mentre lo state studiando,
uno sguardo museale sulle cose.
In genere anche gli esperti quando raccontano, tranne pochissimi quando raccontano sui media queste
cose.. stanno guardando agli anni 90, alla mafia ancora del pool antimafia di Palermo, al passato, al
passato.... quando la criminalit velocissima, un turbine.

Faccio un altro esempio, sempre per chiarire: in questo momento il continente bianco. con bianco intendo
dire bianco di coca, di tutta la coca che a Roma. anzi no, io userei proprio sniffiamo perch
nel momento in cui al centro di Roma a Via Veneto c un ristorante di propriet della ndrangheta.. il
Caf de Paris, se non lavete visto andatelo a vedere perch non stato chiuso ma c uningiunzione
dellantimafia. nel momento in cui andiamo a mangiare l, stiamo sniffando perch quel ristorante stato
comprato con i soldi della coca. La discoteca pi importante che sta a piazza di Spagna stata comprata con i
soldi della coca dal clan Iovine. Un altro ristorante che sta li vicino stato comprato con i soldi della coca
dai clan di Locri.. quindi anche se non hai la passione per la droga, quando compri queste.... quando vai
a mangiare l, stai entrando in quel circuito..
SM: Qui non permesso
RS: Qui non permesso. dicevo.. il continente bianco lAfrica. non il Sud America.
E una percezione strana. chi studia questa cosa lo sa assai bene, ma in realt nessuno immagina... Qual
il continente della coca? risposta immediata Colombia. Una volta.
E lAfrica: Guinea Bissau, Nigeria, Liberia, Sierra Leone, tra poco purtroppo persino il Camerun e il
Senegal, che erano comunque realt pi sane rispetto alla situazione dei paesi equatoriali occidentali..
ebbene, quelli sono i paesi della coca.
Tutta la coca che entra nei nasi, e non solo, degli europei, passa per lAfrica.
Qualcuno ce lha raccontato? Raramente.
1992, data fondamentale, i cartelli di Cali, ancora erano uniti allepoca, si incontrano con rappresentanti di
mafia, ndranghta e camorra e cartelli russi, alla presenza di due avvocati italiani che organizzano
lincontro segnalato a raccontato dalla DEA.
In questo incontro si decide che il mercato degli Stati Uniti, 4% della popolazione mondiale, 40% del
consumo di coca, saturo. Praticamente restano fuori gli anziani e i bambini e non possono pensare di
conquistare pi mercato.
Allora con questo incontro si decide di dislocare tutto in Europa e c un vero e proprio summit per
deciderlo. Lo accettano i russi, lo accettano gli italiani, lo accettano i colombiani e quindi decidono di
comprarsi gli stati africani.
Gli stati africani, per la prima volta nella loro storia, Liberia soprattutto, Sierra Leone, ma anche in parte la
Nigeria, riescono a trovare una pace interna perch il bene di cui trafficano e con cui si arricchiscono non
interno, cio non il petrolio e non sono i diamanti.
Venendo da fuori il bene, che la coca, quando arriva direttamente in Liberia o in Sierra Leone, la ricchezza
ne gi ripartita, mentre per i diamanti ogni volta il conflitto era che arrivavano i francesi, arrivavano gli
inglesi, arrivavano dai Paesi Bassi, finanziavano una guerriglia. cio il controllo territoriale era
fondamentale per fare traffico di diamanti.
Oggi, con la coca che gli arriva da fuori, cio dal sud America, non fondamentale avere il controllo del
territorio, anzi, e quindi paradossalmente questi paesi.. la pace che stanno attraversando in questa fase, non
lhanno mai conosciuta. Nessuno in questi paesi contro il traffico di coca. Nessuno.
La coca sta addirittura stabilizzando i governi in questi paesi.
In Guinea Bissau qualcosa andato male, infatti. Il colpo di stato che stato fatto qualche mese fa, stato
sostenuto da narcotrafficanti nemici del Presidente, quindi a volte questo poi si invera.
Tutto ci per dire. nellimmaginario, queste cose devono esserci senn non capisci niente.
Veramente non si capisce niente di quello che ti accade intorno.
Non capisci neanche perch, nelle zone di Roma. sicuramente lo saprete. il prezzo della coca e il prezzo
dellhashish, cambiano a volte vertiginosamente. Com possibile?
Perch c quella che arriva dai napoletani, quella che arriva dai calabresi, quella che arriva direttamente dai
nigeriani, quella che la fanno gli albanesi e poi a seconda anche dei quartieri: S. Lorenzo in mano ai
napoletani, quindi c una coca tagliata una chiavica per a bassissimo costo, poi c quella migliore che
arriva ai Parioli, ovviamente, che per ha unaltra strada
Tutto questo, che sembra marginale, quello che costruisce tutto ci che voi avete intorno.
Quello che costruisce il Caf de Paris, quello che costruisce spesso moltissimi alberghi in questa citt
Flussi di danaro vivo. Vivo.

E fondamentale capire questo tipo di strutture, non perch ci si deve appassionare a storie di violenza o di
ferocia, ma perch da queste cose che possibile percepire il paese dove sta andando e anche le bugie che
ci raccontano perch quotidianamente. tutti studenti di scienza politiche sono loro?
SM: Si, la maggior parte.
RS: . quotidianamente, il dibattito politico italiano, ma devo dire in questo senso europeo, pone
attenzione su delle vicende, rispetto a queste, terribilmente marginali.
Vale pi la dichiarazione dellultimo dei sottosegretari, che fa il titolo di un giornale, che un reportage o
uninchiesta che ti svela come i narcos stanno invadendo le banche con il sistema finanziario europeo.
E impressionante questa cosa.
Stati Uniti. Tra le varie rivoluzioni positive di Obama, ce n una, ovviamente in Italia passata sotto silenzio:
una donna di origine italiana, si chiama come il presidente. Napolitano, stata messa a capo, da Obama,
della gestione della sicurezza degli Stati Uniti e lei dichiara che il primo elemento di pericolo per gli Stati
Uniti non Al Qaeda, ma il narcotraffico. E considera la frontiera pi pericolosa del mondo, quindi non
solo degli Stati Uniti, quella tra Messico e Stati Uniti.
E non quella tra Afghanistan e Pakistan o quella tra Afghanistan e Iran, come aveva inserito Bush.
Il narcotraffico messicano viene considerato dal governo di Obama il primo elemento di pericolosit negli
Stati Uniti.
John Kerry, democratico sconfitto in passato alle elezioni. alla presidenza della Casa Bianca, stato fatto
presidente di una commissione, paragonabile alla nostra Commissione Antimafia, ha prodotto un documento
bellissimo, almeno per me fondamentale, che si chiama The New War .
In questo documento lui segnala 5 elementi che condizionerebbero il mercato.
Questi 5 elementi si chiamano: narcos messicani, voria cio i boss russi, mafia, ndrangheta e camorra.
Primato italiano: 3 organizzazioni su 5 condizionano il mercato internazionale.
La scelta di combattere le organizzazioni non una scelta morale, da parte loro, non neanche una scelta
repressivo-giudiziaria. E una scelta economica.
Se non combatti il narcotraffico, il libero mercato diventa dopato.. per sempre condizionato per
sempre avvelenato. Non esister pi unimpresa vincente se non ha, come si suol dire, in genere, nel gergo
un po da poliziotto, una zampa in territorio legale e una zampa nel fango. Una e una.
Le grandi imprese del cemento casalesi, del territorio da cui provengo io, sono tutte sostenute dalleconomia
illegale che le rende vincenti e migliori.
Altro ed ennesimo esempio: crisi dei rifiuti a Napoli. Anni e anni.. adesso inutile spiegare, ma.. anni e
anni di monnezza per le strade, pioggia di danaro a tutto e tutti.
Faccio le mie ricerche per i miei reportage che mi commissionavano, scopro che Parigi pulita da
unazienda di Giugliano di Napoli. Incredibile. dicevo Cavolo!. Vado avanti, Sanremo pulita, quindi
la raccolta rifiuti viene fatta, da unimpresa del napoletano.
La parte migliore delle aziende del ciclo dei rifiuti in Italia, sono campane.
Com possibile? Semplice.
La crisi porta tanti soldi. Quando c unemergenza, unimpresa che solitamente raccoglie un tot di budget
attraverso gli appalti allanno per raccogliere spazzatura, se c la crisi deve lavorare 100 volte in pi e
quindi ha molti pi soldi.
Questi soldi, visto che la crisi non si risolveva, queste aziende li mettevano per migliorare. anche il livello
tecnico dellazienda e quindi cosa succedeva? Se tu eri unimpresa di rifiuti a Giugliano di Napoli, eri in una
situazione di vantaggio rispetto a unimpresa di rifiuti di una citt pulita come Perugina, per esempio.
Perch? Perch ti arrivavano molti pi soldi per via dellemergenza.
Unemergenza che per non potevi tu risolvere perch cera la monnezza a Napoli?
Perch le discariche erano tutte satolle, piene.. e la magistratura le chiudeva e non cera pi spazio.
Come si risolta la questione dei rifiuti a Napoli? Semplice.
Tutte le discariche che prima venivano chiuse, sono state rese territorio militare, quindi non possono essere
pi chiuse dalla magistratura, quindi le hanno riempite, non so dove hanno trovato lo spazio, fino allo
stremo. E adesso costruiranno linceneritore, ma questa unaltra storia.

Che cosa significa, in breve, una crisi?


Che certe imprese ne hanno avuto vantaggio e sono diventate le numero uno in tutta Europa.
Il meccanismo che sta dietro allo sfruttamento della crisi, uno degli elementi fondamentali per capire che
cosa significa la scaltrezza criminale.
Quando si dice appunto che le imprese criminali sono allavanguardia, significa dire che riescono a percepire
prima degli altri quali sono gli ambiti dove fare soldi.
Sono i numeri uno, ma sono i numeri uno in relazione a che tipo di prassi? Anche le pi impensabili.
Faccio un esempio: il pane la domenica non si pu vendere; non esiste napoletano che non voglia il pane
fresco la domenica mattina a pranzo, e quindi si sono messi a fare persino il pane di contrabbando.
Ora, immaginate, che cosa puoi guadagnare dal pane di contrabbando.?
Per gruppi che fanno coca, eroina, usura, cemento, distribuzione del carburante, distribuzione di generi
alimentari, hanno i supermercati, moda Cosa? Perch?
Perch ogni ambito deve essere sfruttato. Ogni ambito deve essere sfruttato.
Il meccanismo delle organizzazioni criminali italiane, e in gran parte internazionali, si fonda su questo:
non esiste un ambito minore da lasciar perdere. Assolutamente. Al massimo si subappalta.
Per esempio, la prostituzione detestano farla, ormai, le organizzazioni italiane, e la subappaltano agli
Albanesi. Quindi gli Albanesi, e i Russi in misura minore, in Italia, possono gestire la prostituzione, e i
Nigeriani le loro donne, ma una percentuale dei loro guadagni deve essere versata alla cassa delle
organizzazioni italiane.
Ogni ambito. Addirittura ci sono organizzazioni che chiedono la percentuale ai semafori.
Organizzazioni che fatturano miliardi di euro allanno, che spendono loro uomini per controllare i semafori.
Niente deve sfuggire. Questa una delle forze fondamentali delle organizzazioni.
Altra cosa che mi sono sempre chiesto: ma perch, per esempio, il clan che io studio da anni, il clan dei
casalesi, fattura 30 miliardi di euro lanno, non milioni, miliardi.. 300.000 milioni di euro perch non
ristruttura le strade? Cosa gli costa costruire la villa comunale pi decente?.... Una palestra?
Perch no? Com possibile? Risposta semplice.
Ogni euro che non rinvesti, ogni euro che non spendi per difenderti, ogni euro che non spendi per te, un
euro che regali alla tua cosca nemica. Quindi non esiste proprio lidea di sviluppo.
La ricchezza delle mafie sempre una ricchezza di saccheggio.
Non mai una ricchezza di sviluppo. Non creer mai, ecco uno dei motivi per cui il sud nella situazione in
cui si trova, non creer mai una ricchezza che diventa sociale.
Altrimenti, per iperbole, se questi capitali davvero servissero a migliorare il territorio, beh in fondo.. un
discorso di iperbole.. il discorso potrebbe essere: beh, fanno crimine ma almeno i paesi stanno bene.
Non cos. Non cos per niente.
Al massimo ci sono dei boss che fanno della misera beneficenza, come faceva il vecchio Pablito Escobar che
finanziava lorfanotrofio o dava un po di soldi alla squadra locale...
Al massimo succede questo. che non sviluppo.
Orientarsi su queste linee cardine, cio avere la possibilit di guardare le cose in questo modo cio
emancipandosi dallo sguardo rasoterra che guarda il crimine come quello che accoltella quellaltro,
quello che spara in testa a quellaltro, il primo elemento per cercare di capire.
Anche i nomi sono falsi. Camorra nessuno lha mai chiamata camorra se non Cutolo negli anni 80, ma il
termine sistema. Ndrangheta nessuno lha mai chiamata ndrangheta, ma il termine con cui oggi gli
ndranghetisti chiamano la ndrangheta cosa nuova.
E poi la connessione con le mafie internazionali.
Pensate, negli anni 90, a Roma, da sempre territorio ambitissimo per tutte le cosche, si presentano i russi.
Si presentano e iniziano a fare un po di affari: si comprano un ristorante in zona Fontana di Trevi, iniziano a
gestire un po di case chiuse loro, gestiscono un po di bische, si mettono nel cemento, un po nei mercati..
nellarco di 3 mesi si stabilizzano a Roma.. come struttura, proprio. iniziano ad essere stabili.
Si presentano una confederazione di uomini delle 3 mafie, da questi capi, e stilano lelenco, nomi e cognomi
e indirizzi, di tutti i russi che erano a Roma dicendo Sappiamo dove siete, dove dormite, o ve ne andate o

non avete molto tempo e i russi se ne vanno capendo che non pensabile arrivare in Italia e fare affari senza
interloquire e interfacciarsi con le organizzazioni italiane. E impensabile.
Oggi i russi ci sono a Roma, ma sono assolutamente connessi agli italiani.
In Albania, in Romania, in Serbia, gli italiani sono arrivati prima di tutti.
Arkan, ne avrete sentito parlare, la tigre Arkan. quando mor, i tifosi della Lazio stesero questo
striscione: Onore alla tigre Arkan. La tigre Arkan, criminale schifoso, un boss serbo, divenuto
Arkan. lhanno ucciso sparandogli in testa qualche anno fa... era riuscito a diventare un numero uno
perch a Milano aveva fatto, da ragazzo, scuola. E aveva fatto scuola con i mafiosi italiani.
Poi aveva fatto traffico di cocaina in Svezia e poi andato a combattere la guerra in Jugoslavia.
Guerra jugoslava, in questo Misha Glenny molto bravo a raccontarlo, ci stata raccontata la balla della
guerra etnica. Ancora una volta. Soprattutto lItalia bravissima in queste cose.
La guerra jugoslava stata soprattutto una guerra di mafia.
Misha Glenny dimostra portando i documenti i documenti sono fondamentali quando si leggono queste
cose perch spesso sono documenti che, anche se possono non avere un valore mediatico forte, sul piano
dellanalisi sono davvero fortissimi. ebbene, dicevo, lui dimostra, lui e molti altri, per esempio che
Croazia e Serbia, albanesi e serbi, si scambiavano armi, droga, macchinari
Ma come, non eravate in guerra?
Tra cosche. In Serbia piuttosto come in Montenegro, piuttosto come in Kosovo.. lUCK stata tutta
finanziata dal traffico di hashish e poi eroina..
Tutta la guerra jugoslava stata finanziata con i soldi della droga.
Nella percezione del nostro immaginario, non c.
Un po ce lhanno gli Inglesi perch il Times, il Guardian hanno battuto tantissimo su questo filone,
un po meno i francesi, per niente gli italiani.
Forse solo Paolo Rumiz, ma la Jugoslavia ci stata raccontata come una follia ideologica.
Certo che la miccia era quella, certo che la superficie era quella, ma non pensabile ignorare le cosche che si
sono mangiate i Balcani. Impensabile capire quello che sta succedendo anche oggi senza intuire i poteri
criminali che stanno dietro tutto quello che sta accadendo.
Persino, e sicuramente qualcuno avr fastidio perch un personaggio che ha sempre molta simpatia, ma
persino Castro, che non so perch ancora attira tanta simpatia in certe parti politiche, Fidel Castro, negli anni
90, il suo pi fidato uomo, che si chiamava Ochoa Sanchez, viene processato da Cuba dopo che la DEA
americana aveva scoperto che Cuba veniva utilizzata dai narcotrafficanti, con autorizzazione di governo,
come base per i traffici di coca.
Cuba, avendo lembargo, da qualche parte i soldi li doveva prendere dopo la caduta dellUnione Sovietica,
e inizia a fare cocaina. Quando Ochoa viene arrestato da Castro, al processo dice La rivoluzione salva, la
morale cubana salva, perch colpa mia, non colpa del governo.. pensate che follia... il braccio
destro di Castro che, senza dire niente a Fidel, fa passare tutti gli aerei dei colombiani per la Florida da
Cuba? Ors! Anche quella una storia che, persino gli anticomunisti in Italia, non hanno saputo utilizzare.
Perch quando si parla di Cuba sempre un discorso ideologico.. guardate cosa stato fatto..
Chavez un capitolo infinito gigantesco che poi semmai se ne parler.. ma uguale.
Le FARC.. forze armate rivoluzionarie colombiane... sono dei narcotrafficanti, ma quali rivoluzionari
colombiani! Sendero Luminoso in Per, uguale. LETA nei paesi baschi. lIRA nellIrlanda del nord anche
faceva coca.
Ecco perch quando dico un privilegio studiare queste cose, perch studi, leggi e dici Cavolo! Io sto
guardando il mondo da unaltra parte..
Cio, io personalmente mi sono sempre appassionato per questo. E che mi sentivo anche migliore rispetto a
quelli che guardavano il mondo con questa miopia superficiale solita, che quella, diciamo, che ti arriva un
po mediaticamente nei telegiornali.. va beh, quelli non ne parliamo.. per anche persino, a volte, negli
articoli delle firme migliori.
Ho parlato troppo ma in ultimo, quello che forse pu servire capire, questo: studiare bene la struttura
criminale delle mafie nostre, significa poter diventare anche, questa una prospettiva di lavoro, esperti negli
altri paesi.
Negli altri paesi.. per esempio, Obama ha chiesto italiani nella lotta al narcotraffico...
Ogni volta che vado allestero, c sempre qualche ministro che mi chiede di fare una consulenza su
questioni criminali al governo, che so, spagnolo, portoghese, francese....

Cio, essere Italiani, in questo senso, significa poter avere maggiore conoscenza e maggiore relazione, un
modo di pensare e agire circa le logiche criminali, di cui il mondo abbisogna.
Il Sudafrica, paese devastato dai cartelli criminali, per esempio, cerca esperti.
Questa una cosa che fa sorridere in due grandi categorie vengono chiamati sempre gli italiani: la
navigazione e il crimine strano. Poi ci sono grandi medici, giuristi.. per davvero questi sono i due
ambiti dove quasi sempre trovi Italiani ai massimi livelli.
Questo lo dico perch so benissimo quanta reticenza c nel credere, a meno che non abbiate una
grandissima passione o, come nel mio caso, una grandissima ossessione per questi temi, c un po di
reticenza a pensare che siano cose minori.. anche cose un po sporche
Invece, quello che vi posso assicurare, un grandissimo divertimento. proprio vero! ...... perch capisci.
dici Cavolo! Adesso capisco Roma perch va in quella direzione, perch lArgentina in questa situazione,
perch la Russia in questaltra.. quindi un grandissimo divertimento, quello che ti d soltanto il
conoscere una cosa nuova che nellimmediato ti permette di vivere in maniera nuova. Questa la cosa bella.
Non qualcosa che leggi e poi chiss se mi serve, o leggi e pure chiss se vengo assunto perch so questa
cosa no, no, tu leggi, conosci e la tua vita gi diversa. Questo il miracolo spesso di queste cose.
Capirete cosa vuol dire essere badanti a Roma tutto il mercato delle badanti gestito dalle mafie.
biellorussa e ucraina.
Quindi cercare di togliere questa diffidenza, tuffarsi dentro queste cose, e poi studiarle come se fosse davvero
una cosa di pari dignit a qualunque altro argomento.
Per chi studia scienze politiche o comunque si vuole formare in questa disciplina, anzi, in questa
confederazione di discipline, fondamentale. Se non guardate questo aspetto del mondo, vi troverete
davvero indietro su tutti gli altri.
Chiudo con una frase di che io ho modificato da un matematico che si chiama Kaplan. Kaplan per
spiegare limportanza della matematica aveva usato unespressione un aforisma meraviglioso di
Averro, filosofo arabo, che diceva gli arabi hanno inventato lo zero, quindi diceva Guarda lo zero, non
vedi niente. Guarda attraverso lo zero, vedi linfinito
Io lho girato sulla cocaina: Guarda la coca, polvere bianca. Guarda attraverso la coca, scopri il mondo
Tutto qua.