Sei sulla pagina 1di 14

Manuale di Riferimento

Flussi di lavoro
Flussi di lavoro ...............................................................................................1
2.1 Progetto stradale - ferroviario .................................................................2
2.1.1
Preparazione del modello dello stato di fatto: ..................................2
2.1.2
Progettazione dellAsse stradale (o Ferroviario): ..............................2
2.1.3
Calcolo delle rotazioni della piattaforma stradale (o delle
sopraelevazioni ferroviarie) .......................................................................3
2.1.4
Verifica della normativa ................................................................3
2.1.5
Inserimento planimetrico delle Sezioni Trasversali: ..........................4
2.1.6
Estrazione del Profilo ....................................................................4
2.1.7
Studio del Profilo .........................................................................4
2.1.8
Estrazioni delle Sezioni nere da modello .........................................5
2.1.9
Costruzione e inserimento delle Sezioni tipo....................................5
2.1.10
Calcolo dei movimenti di materia ................................................6
2.1.11
Quotatura delle Sezioni .............................................................6
2.1.12
Ricostruzione della Planimetria di progetto...................................6
2.2 Progetto veloce di strada tridimensionale..................................................7
2.3 Progetto cava ........................................................................................8
2.3.1
Preparazione del modello dello stato di fatto: ..................................8
2.3.2
Definizione della zona di fondo cava:..............................................8
2.3.3
Definizione delle scarpate: ............................................................8
2.3.4
Chiusura del fondo della cava : ......................................................9
2.3.5
Calcolo del volume .......................................................................9
2.4 Analisi di un bacino idrografico ................................................................9
2.4.1
Creazione/Modifica di una sezione di chiusura..................................9
2.4.2
Delimitazione automatica di un bacino: ........................................10
2.4.3
Analisi del bacino:......................................................................10
2.4.4
Importazione/Esportazione in Hec-Ras .........................................10
2.4.5
Estrazione profilo medio da sezioni ..............................................11
2.5 Calcolo di una rete in pressione (Epanet) ................................................11
2.5.1
Inserimento della rete ................................................................11
2.5.2
Calcolo della rete .......................................................................11
2.5.3
Disegno delle linee dei carichi in 3D .............................................11
2.5.4
Disegno delle tabelle dei dati e risultati ........................................12
2.5.5
Estrazione di un profilo ...............................................................12
2.5.6
Pozzetti su profilo ......................................................................12
2.5.7
Impaginatura/Quotatura del profilo ..............................................12
2.5.8
Riportare i pozzetti in planimetria ................................................12
2.6 Creazione di una rete di fognatura .........................................................12
1

Flussi di Lavoro
2.6.1
2.6.2
2.6.3
2.6.4
2.6.5
2.6.6
2.6.7
2.6.8
2.6.9
2.6.10

Inserimento della rete ................................................................ 12


Modifica della rete ..................................................................... 13
Predimensionamento/Verifica della rete........................................ 13
Esportazione della rete a EPA-SWMM ........................................... 13
Simulazione in EPA-SWMM.......................................................... 13
Importazione dei risultati della rete da EPA-SWMM ........................ 13
Visualizzazione dei risultati ......................................................... 13
Estrazione di un profilo............................................................... 13
Disegno delle tabelle dati/risultati................................................ 14
Esegui computo generale......................................................... 14

2.1 Progetto stradale - ferroviario


In questo capitolo viene riportato lo schema della sequenza dei comandi necessari a
realizzare un progetto stradale o ferroviario con il programma CIVIL Design. In ogni
fase viene indicata una breve descrizione, e in corsivo il comando a menu.
Si rimanda agli altri capitoli per una descrizione pi esaustiva di tutti i comandi
oltre che ai video presenti. I passaggi relativi alla progettazione ferroviaria sono
riportati tra parentesi.

2.1.1 Preparazione del modello dello stato di fatto


Ogni progetto inizia con una rappresentazione dello stato di fatto: essa, pu essere
costituita, nella forma pi semplice, da un piano quotato o nuvola di punti generata
con tecniche di laser scanning. Per la gestione dei punti si pu usare il comando
Gestione Punti / Punti Piano Quotato

Per creare un modello a triangoli DTM (rappresentazione pi frequente)


usare Modelli Digitali / Crea DTM

Creare, se necessario, anche la rappresentazione a curve di livello con Crea


Curve di Livello.

2.1.2 Progettazione dellAsse stradale (o Ferroviario):


Per prima cosa occorre scegliere la sezione stradale tipo secondo la normativa con il
comando Assi Tracciati / Imposta / Normative Stradale

Definire i rettifili con lomonimo comando di CIVIL Design o con il semplice


linea di AutoCAD

Manuale di Riferimento

Inserire le curve utilizzando i comandi presenti nel menu Curve. Assi


Tracciati / Curve / Clotoide-Cerchio-Clotoide (o Parabola Cerchio
Parabola)

Definire uno o pi tracciati a partire dagli elementi base appena realizzati con il
comando
Assi Tracciati / Crea Tracciato. In sovrapposizione agli elementi
base verr disegnata la polilinea 2D a quota zero che rappresenter il Tracciato
planimetrico di progetto.

Per modificare un tracciato usare Assi Tracciati / Edita Tracciato

2.1.3 Calcolo delle rotazioni della piattaforma stradale (o


delle sopraelevazioni ferroviarie)
1.1.1.1 a) Nel caso di progettazione stradale

Calcolare le rotazioni delle Sezioni stradali con il comando


Assi Tracciati / Calcola Rotazioni e Allargamenti

Il comando consente di far disegnare automaticamente le polilinee


dei cigli, degli assi di rotazione, delle banchine, degli assi corsie e di
marciapiedi sia in 2D che in 3D.

1.1.1.2 b) Nel caso di progettazione ferroviaria

Impostare i parametri per il calcolo e la verifica secondo le normative


ferroviarie per le linee ordinarie con il comando Assi Tracciati / Imposta
/ Normativa Ferrovie
Calcolare le sopraelevazioni con il comando Assi Tracciati / Calcola
Sopraelevazioni

2.1.4 Verifica della normativa


In questa fase possibile eseguire il controllo normativo dellintero tracciato:
Eseguire il calcolo del diagramma di velocit con il comando Analisi
Tracciato Stradale / Diagramma di Velocit

Eseguire la verifica del Tracciato in base alla normativa vigente con il


comando
Analisi Tracciato Stradale / Verifica Tracciato

Flussi di Lavoro

Eventualmente eseguire la verifica sulla visibilit 2D con il comando Analisi


Tracciato Stradale / Diagramma di Visibilit

2.1.5 Inserimento planimetrico delle Sezioni Trasversali:


Inserire le sezioni trasversali lungo un tracciato con Assi Tracciati / Sezioni su
Tracciato.

2.1.6 Estrazione del Profilo


Estrarre il Profilo dal modello di terreno con Modelli Digitali / Estrai Profilo.

2.1.7 Studio del Profilo


Attivare l'oggetto Profilo contenente la polilinea del terreno con Attiva Oggetto.

Il sistema di riferimento XY sar impostato automaticamente sulle


progressive e quote del Profilo.

Importare nel Profilo le Sezioni definite in Planimetria con il comando


Profili / Sezioni su Profilo con il pulsante Sezioni da Tracciato. Con il
pulsante Quota su Polilinea far calcolare le quote del terreno in
corrispondenza delle Sezioni.

Introdurre le livellette di progetto con Profili / Livellette oppure


disegnando una semplice polilinea 2D.

Introdurre i raccordi altimetrici di progetto con il comando Profili / Profilo


di Progetto.

Far calcolare le quote di progetto delle Sezioni sulla livelletta di progetto


con il comando Profili / Sezioni su Profilo.

Impaginare il Profilo con Profili / Impagina Profilo. Con questo comando


si apre direttamente lo spazio carta per effettuare le quotature.

Effettuare la quotatura con Profili / Quota Profilo.

Manuale di Riferimento

2.1.8 Estrazioni delle Sezioni nere da modello

Per ottenere le sezioni dellesistente con Modelli Digitali / Estrai Sezioni.


Verranno cos disegnate delle polilinee 3D adagiate sul modello in
corrispondenza delle Sezioni planimetriche.

A monte del passo precedente, se si desidera usare un cartiglio


personalizzato, usare il comando Gestione Oggetti / Crea Cartiglio
Sezione.
In alternativa pu essere usato un cartiglio predefinito.

Per avere un quadro di quanti cartigli sono presenti nel dwg corrente e per
muoversi rapidamente tra di essi usare Manager, che offre una
rappresentazione con grafo ad albero dei tracciati, profili presenti.

che attiva una tavolozza degli strumenti che riporta lelenco delle sezioni e dei
profili associati ai tracciati presenti nel file di lavoro. Agendo sui pulsanti presenti
possibile attivare uno degli oggetti o eseguire uno zoom sugli oggetti.
N.B. E indifferente estrarre prima le sezioni trasversali o il profilo del terreno.

2.1.9 Costruzione e inserimento delle Sezioni tipo


Attivare un oggetto Sezione con il comando Attiva Oggetto. Si attiva un sistema di
riferimento locale con le coordinate che saranno impostate automaticamente sulle
progressive e quote della Sezione, inoltre saranno attivate tutte le funzioni di
gestione delle Sezioni.
Per inserire le Sezioni tipo eseguire il comando Sezioni / Disegno Materiali e
Manufatti / Sezioni Automatiche facendo attenzione al layer del terreno su cui
dobbiamo estendere la Sezione tipo e al layer su cui sta la polilinea di progetto
(della sezione tipo) che si vuole estendere fino al terreno.
Con il programma viene fornita una libreria di sezioni tipo adatta alla maggior parte
delle situazioni progettuali: se queste non si adattano alle necessit dell'utente
possibile creare sezioni tipo di progetto qualsiasi come segue.
Disegnare la Sezione tipo con il comando Sezioni / Disegno Materiali e
Manufatti / Linea Terreno, Progetto, ecc.
Questo comando costruisce in modo automatico i layer (CD-SE-NOMEMATERIALE);
altrimenti si possono creare le Sezioni tipo con i comandi classici di AutoCAD
(Polilinea 2D) facendo attenzione al layer.

Flussi di Lavoro
Costruire un blocco della Sezione tipo che si chiamer CD-Tnumero dove numero
un numero progressivo a nostra scelta (vedi manuale in linea o la sezione dedicata
del presente manuale).
Introdurre eventuali leggi di modifica parametrica dei punti con Sezioni / Disegno
Materiali e Manufatti / Edita Blocco Sezione Tipo.

2.1.10

Calcolo dei movimenti di materia

Per eseguire i calcoli di Superfici e Volumi occorre definire prima gli Articoli da
computare con Sezioni / Aree e Volumi / Definisci Articoli
Calcolo con il metodo delle mediate
Eseguire il calcolo delle Aree e lunghezze di quanto disegnato nelle sezioni in modo
automatico con Sezioni / Aree e Volumi / Calcola Aree e Lunghezze.
Calcolo con il metodo dei baricentri
Si procede nello stesso modo ma su ogni articolo deve essere associato il raggio di
curvatura con il comando Calcola Area Singola.
Singolo articolo
Se si vuole contabilizzare un singolo Articolo di superficie utilizzare il comando
analogo Sezioni / Aree e Volumi / Calcola Linea Singola
Per rappresentare le quantit parziali calcolate allinterno del cartiglio di ogni
sezione usare il comando Sezioni / Disegna Tabella Aree su Disegno.
Calcolo dei volumi
Eseguire il calcolo dei Volumi con Sezioni/Aree e Volumi/Calcola Volumi e
Superfici. Le impostazioni possono essere modificate dallo stesso dialogo. Si
possono avere diversi formati di output, txt, pdf o csv adatti ad ogni successiva
esigenza.

2.1.11

Quotatura delle Sezioni

Per quotare le polilinee di progetto e del terreno contenute nei cartigli delle sezioni
usare Sezioni / Quota Sezioni. Le impostazioni si personalizzano allinterno dello
stesso dialogo o con Imposta Quote Sezioni.

2.1.12

Ricostruzione della Planimetria di progetto

La planimetria di progetto pu essere ricostruita secondo due distinti approcci:


6

Manuale di Riferimento

A) Planimetria di progetto con le sezioni di progetto


E' l'approccio classico che permette di ottenere la rappresentazione planimetrica
delle scarpate partendo dalle sezioni di progetto. Il programma legge quanto
effettivamente presente nei cartigli e lo riporta in planimetria. Ricostruire la
Planimetria con il comando Assi Tracciati / Planimetria di Progetto da Sezioni
Per ottenere la planimetria completa degli altri elementi marginali (muri, fossi, ecc)
necessario usare anche Sezioni / Sezioni->Modello / Sezioni->Polilinea
Planimetria

B) Planimetria di progetto senza le sezioni di progetto


L'approccio "automatico" consente di ottenere una planimetria di progetto partendo
da un tracciato, un profilo e da sezioni tipo di piattaforma e elementi marginali
senza necessariamente aver inserito e completato sezioni di progetto. E' un
approccio molto utile per redarre progetti preliminari. Il comando Assi Tracciati
/ Planimetria di Progetto Automatica.

2.2 Progetto veloce di strada tridimensionale


Per un progetto veloce tridimensionale di una strada seguire i punti 2.1.1-4.1.7 ; si
avranno a disposizione quindi il modello del terreno, il tracciato planimetrico e il
profilo altimetrico. Costruire la sezione tipo o sceglierla fra quelle esistenti.
Usare quindi l'opzione "Modello 3D" il comando Assi Tracciati / Planimetria di
Progetto Automatica/Modello 3D
Verr costruito il solido stradale utilizzabile per Viste3D, estrazione di sezioni ecc.
Per avere la perfetta fusione tra modello di progetto e terreno usare i comandi
Modelli Digitali/ Dividi DTM per dividere i triangoli a cavallo delle polilinee 3D
generate con il comando Modello 3D.
Per svuotare i triangoli del terreno che si trovano sopra o sotto il modello di
progetto usare il comando Modelli Digitali / Foro DTM
Per generare un filmato del percorso
Visualizzazione / Vista Continua 3D

stradale

usare

Modellazione

Flussi di Lavoro

2.3 Progetto cava


Di seguito viene riportato lo schema di flusso delle operazioni necessarie a
realizzare un progetto e la contabilit di uno spianamento o di una cava con il
programma CIVIL Design. Le operazioni si suddividono in 5 fasi.

2.3.1 Preparazione del modello dello stato di fatto:


Importare i punti di piano quotato (se non gi disponibili) con Gestione Punti/
Punti di Piano Quotato

Eseguire la triangolazione con il comando Modelli digitali/Crea DTM

Creare, se si desidera, le curve di livello con Modelli digitali/Crea Curve


di Livello

2.3.2 Definizione della zona di fondo cava:


Definire la zona dello spianamento disegnando una polilinea 2D a quota 0.
Trovare la sua proiezione 3D reale con Polilinea 2D-> Modello se la polilinea
definisce il fondo di una cava: spostarla in quota con il comando "Sposta" oppure
con Gestione Polilinee/Polilinea su Piano se la polilinea definisce il limite della
cava sul modello esistente, proiettarla sul modello con Gestione polilinee/Polilinea 2D -> Modello.

2.3.3 Definizione delle scarpate:


Utilizzare Spianamenti e Sbancamenti/Scarpate 3D.
Selezionando la polilinea di limite facendo disegnare il modello. Volendo realizzare
delle banche: generare le scarpate a pi riprese, usando le opzioni di limitazione a
quote definite (assolute o relative) e facendo disegnare anche le polilinee di fondo
scarpata. Le banche possono essere create facendo loffset di queste polilinee col
comando Gestione Polilinee/Offset 3D. Le nuove polilinee potranno essere usate
come partenza di nuove scarpate.

Manuale di Riferimento

2.3.4 Chiusura del fondo della cava :


Far calcolare il modello a triangoli dalla polilinea che definisce il fondo cava con
Modelli Digitali / DTM da polilinea chiusa

2.3.5 Calcolo del volume


Effettuare il calcolo dei volumi di sterro e di riporto usare il comando Spianamenti
e Sbancamenti / Sterri e Riporti fra modelli.
In alternativa, per eseguire un calcolo con il metodo delle Sezioni ragguagliate o
mediate:
Disegnare un tracciato composto da uno o pi rettifili (linee di AutoCAD) per poi
creare il tracciato con il comando Assi Tracciati / Crea Tracciato.
Inserire le Sezioni (linee a quota zero), con il comando Sezioni su Tracciato.
Poi, calcolare le Sezioni con Estrai Sezioni che disegner le polilinee del terreno
esistente nei cartigli sezione.
Quindi, costruire un cartiglio Sezione con Gestione Oggetti/Crea Cartiglio
Sezione.
Definire gli Articoli da contabilizzare, con Definisci Articoli.
Eseguire il calcolo delle aree in modo automatico con Calcola Aree e Lunghezze
Eseguire il calcolo dei Volumi con Calcola Volumi e Superfici. Inserire in ogni
Sezione la tabella con i dati riguardanti le singole Aree con Disegna Tabella Aree
su Disegno.

2.4 Analisi di un bacino idrografico


Di seguito viene riportato lo schema di flusso delle operazioni necessarie allanalisi
di un bacino idrografico con il programma CIVIL Design. Le operazioni si
suddividono in quattro fasi.

2.4.1 Creazione/Modifica di una sezione di chiusura

Flussi di Lavoro
La prima operazione lassunzione, da una Carta Tecnica Regionale Numerica o da
altro supporto della zona in esame delle aste fluviali, della perimetrazione del
bacino e delle curve di livello (o direttamente del DTM, se disponibile).
Se esistono solo le curve di livello, creare da esse un DTM della zona di interesse
col comando Modelli digitali / Crea DTM
Creare una nuova sezione di chiusura Bacini Idrografici / Crea sezione
Modificare, se necessario, la sezione di chiusura creata in precedenza con Bacini
Idrografici / Edita sezione

2.4.2 Delimitazione automatica di un bacino:


Se non si conosce a priori il perimetro del bacino, possibile utilizzare il comando
di individuazione automatica.
Creare una nuova sezione di chiusura come fatto pocanzi con Bacini Idrografici /
Crea sezione. Dare solo il nome e la posizione della sezione per poi premere
Invio fino ad uscire dal comando. Avviare il comando di perimetrazione del bacino
Bacini Idrografici / Individua Bacino.

2.4.3 Analisi del bacino:


Impostata la sezione e i dati generali di input avviare la procedura di analisi Bacini
Idrografici / Analisi Generale Bacino.
possibile eseguire unanalisi della curva ipsografica e dei volumi di invaso con
Bacini Idrografici / Curva ipsografica.

2.4.4 Importazione/Esportazione in Hec-Ras


Creare un tracciato lungo lasta che si vuole esportare. Se necessario portare la
polilinea dellasta a quota zero con Modifica entit / Entit a quota
Esplodere la polilinea dellasta con Edita / Esplodi.
Creare il tracciato con Assi tracciati / Crea Tracciato
Inserire le sezioni volute sul tracciato con Assi tracciati / Sezioni su tracciato
Estrarre le sezioni dal modello digitale Modelli digitali / Estrai Sezioni
Disegnare le sezioni Modelli digitali / Modello -> Sezioni
10

Manuale di Riferimento

Volendo si pu disegnare anche qualche profilo (non necessario ai fini


dellesportazione) con Modelli digitali / Polilinea 3D -> Profilo (oppure
Estrazione Profilo, se gi presente un tracciato.
Esportazione del file .GEO per Hec-Ras con Bacini Idrografici / Definisci Asta e
Con Bacini Idrografici / Esporta Hec-Ras.
Importazione di un file .SDF preparato in Hec-Ras con Bacini Idrografici /
Importa Hec-Ras.

2.4.5 Estrazione profilo medio da sezioni


Costruito un tracciato su di unasta e disegnate le sezioni Bacini Idrografici /
Sezioni -> Profilo medio

2.5 Calcolo di una rete in pressione (Epanet)


Di seguito viene riportato lo schema di flusso delle operazioni necessarie al calcolo
di una rete in pressione compatibile con Epanet.

2.5.1 Inserimento della rete


Per definire gli elementi di una rete selezionare Acquedotti e Reti in Pressione /
Rete Epanet /Aggiungi Elemento rete.
Modificare gli elementi inseriti, se necessario, con Acquedotti e Reti in Pressione
/ Rete Epanet /Modifica Elemento rete

2.5.2 Calcolo della rete


Selezionare il comando Acquedotti e Reti in Pressione / Rete Epanet /Calcola
rete

2.5.3 Disegno delle linee dei carichi in 3D


Selezionare il comando Acquedotti e Reti in Pressione / Rete Epanet/Disegna
Piezometriche 3D

11

Flussi di Lavoro

2.5.4 Disegno delle tabelle dei dati e risultati


Selezionare il comando Acquedotti e Reti in Pressione/Rete Epanet/Disegna
Tabelle

2.5.5 Estrazione di un profilo


Quindi estrarre il profilo dellesistente con Acquedotti e Reti in Pressione / Rete
Epanet /Estrai Profilo.

2.5.6 Pozzetti su profilo


Selezionare il comando Profili /Profilo Tubazione con Pozzetti

2.5.7 Impaginatura/Quotatura del profilo


Per quotare il profilo usare Profili /Impagina Profilo e poi Quota Profilo

2.5.8 Riportare i pozzetti in planimetria


Selezionare il comando Acquedotti e Reti in Pressione/Rete Epanet /Pozzetti
Profilo ->Modello

2.6 Creazione di una rete di fognatura


Di seguito viene riportato lo schema di flusso delle operazioni necessarie al calcolo
di una rete a pelo libero compatibile con Epa SWMM.

2.6.1 Inserimento della rete


Selezionare i comandi per linserimento dei vari elementi della rete a pelo libero:
Fognature /Aggiungi Nodo
Fognature /Aggiungi Vasca di Laminazione
Fognature /Aggiungi Ripartitore
Fognature /Aggiungi Condotta
Fognature /Aggiungi Pompa
Fognature /Aggiungi Stramazzo
Fognature /Aggiungi Scarico di Fondo
Fognature /Aggiungi Scarico Generico
12

Manuale di Riferimento

Fognature /Aggiungi Sottobacino


Fognature /Aggiungi Pluviometro
Fognature /Serie Dati Temporali
Ricordando che per linserimento di un bacino necessario avere inserito almeno un
pluviometro e per questultimo almeno una serie di dati temporali relativa alle
precipitazioni.

2.6.2 Modifica della rete


Selezionare il comando Fognature /Modifica Elemento Fognatura.

2.6.3 Pre-dimensionamento/Verifica della rete


Selezionare i comandi:
Fognature / Calcolo e Verifiche / Fognatura Bianca
Fognature / Calcolo e Verifiche / Fognatura Nera
Fognature / Calcolo e Verifiche / Moto Uniforme

2.6.4 Esportazione della rete a EPA-SWMM


Utilizzare il comando Fognature
lesportazione del file INP.

/ Importa/Esporta per

poi selezionare

2.6.5 Simulazione in EPA-SWMM


Simulare la rete nellambiente EPA-SWMM e salvare i risultati (file .RPT e .OUT)

2.6.6 Importazione dei risultati della rete da EPA-SWMM


Selezionare il comando Fognature / Importa/Esporta. Selezionare importazione
da file RPT e/o OUT.

2.6.7 Visualizzazione dei risultati


Selezionare i comandi Manager e Editor per interrogare gli elementi della rete.

2.6.8 Estrazione di un profilo


13

Flussi di Lavoro
Calcolare il profilo dellesistente con Fognature / Estrai Profilo. Poi, Impaginare e
quotare con Profili /Impagina Profilo e Quota Profilo.

2.6.9 Disegno delle tabelle dati/risultati


Selezionare il comando Fognature / Disegna tabelle

2.6.10

Esegui computo generale

Per ottenere la computazione della rete usare Fognature / Esegui computo


generale.

14