Sei sulla pagina 1di 1

Momenti del

debriefing
Ringraziare

Domanda aperta

Fase ponte

Punti positivi/Aree di
miglioramento

Piano/i dazione

Conclusione:

Spiegazione
Ringraziare il/la partecipante il primo
atto per metterlo/a a proprio agio. E un
iniziale riconoscimento del fatto che si
impegnato/a nello svolgere un lavoro
richiesto.
Induce il/la partecipante a condurre
unautoanalisi della sua performance.
Gli/le d lopportunit di esprimersi
liberamente senza alcun condizionamento
da parte del monitore.
Partire da unautoanalisi piuttosto che
subire una valutazione contribuisce
ulteriormente a mettere a proprio agio
il/la partecipante.
E un momento di passaggio tra la
domanda aperta e la vera e propria analisi
della performance.
Il monitore non lascia cadere le risposte
del partecipante: le valorizza e, se
necessario, spinge a completarle.
E un rinforzo ulteriore alla motivazione
che deve dare il debriefing (il/la
partecipante si sente ascoltato).
Permette di non passare in maniera brusca
ai punti positivi.
Sono lanalisi della performance che fa il
monitore. Il rapporto : 3(punti positivi)/1
(area di miglioramento) o 4/2.
Il monitore parte sempre dai punti positivi.
Questi sono pi numerosi perch uno degli
scopi principali del debriefing rassicurare
e dare voglia di fare.
fondamentale che le aree di
miglioramento siano una o due al massimo
perch il/la partecipante possa percepirle
come prioritarie e focalizzarsi su di esse.
Sia i punti positivi che le aree di
miglioramento devono essere
adeguatamente argomentate (dare sempre
il perch).
Il piano dazione diretta conseguenza
dellarea di miglioramento individuata.
E fondamentale che sia concreto,
misurabile e con una scadenza precisa.
Lo scopo quello di permettere al/alla
partecipante di migliorare le proprie
competenze o colmare delle lacune.
Assicurarsi che il partecipante abbia
compreso il debriefing, aiutandosi con
delle domande. Se necessario riformulare i
punti chiave.
E responsabilit del monitore mettersi a
disposizione del partecipante per ulteriori
chiarimenti, informazioni e aggiornamenti.

Esempi
Grazie per il lavoro svolto

Grazie per esserti messo/a in


gioco

Com andata?, come ti sei


sentito/a?
n.b.: come andata? una
domanda neutra che spinge ad
unautoanalisi; Come ti sei
sentito/a? una domanda che
indaga sullemotivit della
persona.
Ti ringrazio/Complimenti per
lautoanalisi
In che cosa in particolare ti sei
piaciuto/a?
In che cosa potresti
migliorare?
ho visto che ti sei messo in
gioco con entusiasmo
Complimenti per la
performance
Mi piaciuto
particolarmente
Attento a
Un aspetto su cui potresti
lavorare

Ci rivediamo tra una settimana


e, FCS alla mano, andremo a
valutare questa famiglia che hai
nel frattempo lavorato

C qualcosa che non ti


chiaro?
Hai domande da farmi ?
Da evitare:
Hai capito?; Mi stai
seguendo?