Sei sulla pagina 1di 6

SEA S.r.l. Zona Ind.le S.

Atto Teramo Italia


Sito Internet: http://www.seateam.com
E-mail: seacom@rgn.it (Uff. Commerciale) seatec@rgn.it (Uff. Tecnico)

APPARATO ELETTRONICO MPU/B4 BR4


(cod. 23010005) (cod. 23010015)

J1

CN1

CN6

C2

T1

F2

F1

SW1
RL1
CN2

L1

CN7

TR1
RL2
CN3
TR2
L2

L3

L4

L5

L6

L7

RL3

L8

CN5
CN5

CN4

LD1:
LD2:
LD3:
LD4:
LD5:
LD6:
LD7:
LD8:
TR1:
TR2:
SW1:
F1:
F2:

Led lampada spia


Led pulsante apre
Led pulsante chiude
Led stop
Led fotocellula
Led sicurezza
Led finecorsa
Led finecorsa
Trimmer tempo di pausa
Trimmer tempo lavoro/rallentamento
Dip switch programmazione logiche
Fusibile motore 3.15 A rit.
Fusibile logica 1 A rit.

Cod. 67410160

T1:
Trasformatore dalimentazione 6VA
C2:
Condensatore di spunto motore
CN1: Connettore modulo radio ad innesto
CN2: Connettore sensore di temperatura
CN3: Uscita rel di servizio
CN4: Morsettiera bassa tensione
CN5: Connettore motore
CN6: Connettore scheda fotocellula/autotest
CN7: Morsettiera alta tensione
J1:
Jumper abilitazione scheda fotocellula
RL1: Rel isolamento rete
RL2: Rel di servizio
RL3: Rel direzione

Rev. 05

09/2002

Pag. 1 di 5

SEA S.r.l. Zona Ind.le S. Atto Teramo Italia


Sito Internet: http://www.seateam.com
E-mail: seacom@rgn.it (Uff. Commerciale) seatec@rgn.it (Uff. Tecnico)

COLLEGAMENTO DEI CONNETTORI


MORSETTIERA BASSA TENSIONE (CN4)

Finecorsa 2
Apre

Chiude

Stop

Sicurezza

Foto

0V

USCITA REL DI
SERVIZIO (CN3)

Finecorsa 1

Lamp. Spia
24Vdc (+)
Max 1 W

Elettro
serratura
12V

+24Vdc 300 mA MAX

MORSETTIERA
ALTA TENSIONE (CN7)

MORSETTIERA
MOTORE (CN5)

APER.

COM.

CHIUS.

LAMPEGGIATORE 230Vac
CON SCHEDA LAMPEGGIO
(23104065 E 23104005)
Linea

CONNETTORE RADIO (CN1)


24V

Nota:

0V
CHIUDE
0V
APRE

Cod. 67410160

Rev. 05

09/2002

nel caso non siano collegati Stop,


Fotocellula o Sicurezza necessario
ponticellare i relativi morsetti (3 con 4,
5 con 6, 8 con 9 di CN4). I morsetti
relativi alla fotocellula (5 e 6 di CN4),
devono essere ponticellati anche nel
caso venga usata una scheda
fotocellula a innesto.

Pag. 2 di 5

SEA S.r.l. Zona Ind.le S. Atto Teramo Italia


Sito Internet: http://www.seateam.com
E-mail: seacom@rgn.it (Uff. Commerciale) seatec@rgn.it (Uff. Tecnico)

TABELLA DI PROGRAMMAZIONE

SW1

LOGICHE DI
FUNZIONAMENTO

SW1

SW2

Automatico

OFF

OFF

Semiautomatico

ON

ON

Sicurezza

ON

OFF

Due pulsanti

OFF

ON

GESTIONE
FINECORSA
ON = SI
OFF = NO

I tempi aumentano ruotando


i trimmer in senso orario

Tab. 1

TABELLA DI PROGRAMMAZIONE AUTOMAZIONE

SW3

SW4

Barriera lenta + lampeggiatore (rel di servizio)

OFF

OFF

Barriera veloce + ventola (rel di servizio)

OFF

ON

Basculante + luce di cortesia 30 (rel di servizio)

ON

OFF

Basculante + luce di cortesia 90 (rel di servizio)

ON

ON

Tab. 2

DESCRIZIONE DELLE MODALIT DI FUNZIONAMENTO


Lapparato di gestione MPU/B4-BR4 dotato di un gruppo di quattro microinterruttori (SW1), con cui si
possono programmare le diverse opzioni di funzionamento dellapricancello.
I due trimmer (TR1,TR2) consentono la regolazione del tempo di rallentamento, del tempo di lavoro e quello
di pausa a seconda della configurazione duso.
1. Logiche di funzionamento
Agendo sul dip switch (SW1), seguendo la tabella di programmazione (Tab. 1) a pag. 3, si pu
programmare il funzionamento dellapricancello tra le seguenti opzioni:
Cod. 67410160

Rev. 05

09/2002

Pag. 3 di 5

SEA S.r.l. Zona Ind.le S. Atto Teramo Italia


Sito Internet: http://www.seateam.com
E-mail: seacom@rgn.it (Uff. Commerciale) seatec@rgn.it (Uff. Tecnico)

LOGICA AUTOMATICA
Inviando limpulso dapertura (apre), lautomazione si apre, rimane aperta per il tempo di pausa
programmato (TR1), quindi si richiude automaticamente. Inviando un secondo impulso dapertura:
- durante lapertura non viene accettato;
- a cancello aperto, si comanda la chiusura immediata;
- durante la chiusura, lautomazione si riapre.
LOGICA SEMIAUTOMATICA
Inviando un impulso di apertura lautomazione si apre e rimane in attesa di un nuovo comando di start
che comandi la chiusura. Inviando un secondo impulso di start:
- durante lapertura arresta il movimento;
- a cancello aperto si comanda la chiusura;
- durante la chiusura, lautomazione si riapre.
LOGICA DI SICUREZZA
Le modalit di funzionamento sono le stesse descritte per la Logica Automatica, salvo che inviando un
impulso in fase di apertura, si comanda linversione del moto (chiusura).
LOGICA DUE PULSANTI
Le modalit di funzionamento sono le stesse della logica Semiautomatica, salvo che linizio di ogni ciclo
di chiusura pu essere avviato esclusivamente attraverso il pulsante Chiude.
Durante la fase di apertura viene accettato esclusivamente il comando chiude, che provocher
linversione del moto, allo stesso modo si comporter il comando apre durante la fase di chiusura.
GESTIONE FINECORSA
Nel caso di utilizzo con Porta basculante, con il Dip Switch 5 nella posizione ON si ottiene la gestione
dei finecorsa. Con questa opzione attivata, fermo restando il tempo di lavoro impostato con il Trimmer
TR2, il movimento dellanta si arrester al raggiungimento del finecorsa di apertura o di chiusura.
Nel caso di utilizzo con Barriera veloce deve essere collegato solo il finecorsa 1.
2. Comandi di apertura e chiusura
Apre, comanda lapertura e la chiusura nelle logiche automatica, semiautomatica e sicurezza.
Chiude, serve solo a comandare la chiusura in logica Due pulsanti.
3. Regolazione dei tempi
TR1, regola la durata del tempo di pausa da 0 a 120 s., in modo lineare.
TR2, regola la durata del tempo di lavoro da 0 a 120 s., in caso di configurazione Basculante e Barriera
lenta (vedi tab. 2), e il tempo di rallentamento da 1 a 6 s., in caso di configurazione Barriera veloce
(vedi tab. 2).
4. Ingresso di sicurezza
Lapparato possiede un ingresso di sicurezza (8/9 di CN4), che se interviene (contatto normalmente
chiuso), determina il blocco del movimento e la sua parziale inversione per un tempo di circa 2 secondi.
5. Ingresso di stop
Un impulso dato su questingresso, di tipo normalmente chiuso (3/4 di CN4), provoca larresto
dellautomazione in qualunque stato essa si trovi.
6. Ingresso fotocellula
Linterruzione del contatto normalmente chiuso, collegato a questingresso (5/6 di CN4), provoca
linversione del moto durante il ciclo di chiusura e viene trascurato durante quello di apertura.
7. Ingresso finecorsa
La scheda possiede un ingresso di finecorsa, di tipo normalmente chiuso (9/10 di CN4), che, nel caso di
automazione barriera, serve a comandare la fase di rallentamento.
In tutte le altre configurazioni non gestito.
8. Configurazione tipo di automazione
Per mezzo del dip switch SW1 (tab. 2) si pu configurare la scheda nei seguenti modi:
Barriera veloce
In questo caso il rel ausiliario adibito al comando della ventola di raffreddamento.
Cod. 67410160

Rev. 05

09/2002

Pag. 4 di 5

SEA S.r.l. Zona Ind.le S. Atto Teramo Italia


Sito Internet: http://www.seateam.com
E-mail: seacom@rgn.it (Uff. Commerciale) seatec@rgn.it (Uff. Tecnico)

Barriera lenta
In questo caso il rel ausiliario pu comandare un lampeggiatore senza scheda lampeggio (cod.
23104060) e TR2 regola il tempo di lavoro.
Basculante (a)
In questa configurazione il trimmer TR2 regola il tempo di lavoro e il rel ausiliario pu gestire una luce
di cortesia con ritardo allo spegnimento di 30 secondi. In questa configurazione viene abilitata
automaticamente la gestione dellelettroserratura. Non ha alcun effetto se questultima non viene collegata.
Basculante (b)
In questa configurazione il trimmer TR2 regola il tempo di lavoro e il rel ausiliario pu gestire una luce
di cortesia con ritardo allo spegnimento di 90 secondi. In questa configurazione viene abilitata
automaticamente la gestione dellelettroserratura. Non ha alcun effetto se questultima non viene collegata.
AVVERTENZE
Linstallazione elettrica e la scelta della logica di funzionamento devono essere in accordo con le normative
vigenti. Prevedere in ogni caso un interruttore differenziale da 16A e soglia 0,030A. Tenere separati i cavi di
potenza (motori, alimentazioni) da quelli di comando (pulsanti, fotocellule, radio ecc.). Per evitare
interferenze preferibile prevedere ed utilizzare due guaine separate.
N.B.: Per una corretta installazione utilizzare dei fermacavi e/o raccordi guaina/scatola in prossimit della
scatola (ove prevista) al fine di proteggere i cavi di interconnessione contro gli sforzi di trazione.
RICAMBI
Le richieste per parti di ricambio devono pervenire presso:
SEA s.r.l. Zona Ind.le, 64020 S.ATTO - Teramo - Italia
DESTINAZIONE DUSO
Lapparato elettronico MPU/B4-BR4 stato progettato per essere utilizzato esclusivamente come apparato
di gestione per lautomazione di barriere.
SICUREZZA E COMPATIBILIT AMBIENTALE
Si raccomanda di non disperdere nellambiente i materiali di imballaggio del prodotto e/o circuiti.
REQUISITI DI CONFORMIT
Lapparato elettronico MPU/B4-BR4 conforme alle seguenti norme:
89/336/CEE (Direttiva sulla Compatibilit Elettromagnetica)
73/23/CEE (Direttiva sulla Bassa Tensione)
IMMAGAZZINAMENTO
Tmin
- 40C

TEMPERATURE DI STOCCAGGIO
TMax
Umiditmin
5%
non
condensante
+ 85C

UmiditMax
90% non condensante

La movimentazione del prodotto deve essere eseguita con mezzi idonei.


MESSA FUORI SERVIZIO E MANUTENZIONE
La disinstallazione e/o messa fuori servizio e/o manutenzione dellapparato elettronico MPU/B4-BR4 deve
essere eseguita solo ed esclusivamente da personale autorizzato ed esperto.
LIMITI DI GARANZIA
La garanzia del modulo dellapparato elettronico MPU/B4-BR4 di 24 mesi dalla data stampata sul prodotto.
Questultimo sar riconosciuto in garanzia se non presenta danneggiamenti dovuti ad un uso improprio o a
qualsiasi modifica o manomissione.
La garanzia valida solo per lacquirente originale.
N.B. IL COSTRUTTORE NON PU CONSIDERARSI RESPONSABILE PER EVENTUALI DANNI
CAUSATI DA USI IMPROPRI, ERRONEI ED IRRAGIONEVOLI.
La SEA si riserva il diritto di apportare le modifiche o variazioni che ritenesse opportune ai propri prodotti
e/o al presente manuale senza alcun obbligo di preavviso.
Cod. 67410160

Rev. 05

09/2002

Pag. 5 di 5

SEA S.r.l. Zona Ind.le S. Atto Teramo Italia


Sito Internet: http://www.seateam.com
E-mail: seacom@rgn.it (Uff. Commerciale) seatec@rgn.it (Uff. Tecnico)

Cod. 67410160

Rev. 05

09/2002

Pag. 6 di 5