Sei sulla pagina 1di 144

il libro ateo

salvatore pertutti

ditions Pertutti
Rennes, France

Con la collaborazione di Laure Vaillant

ditions Pertutti, 2010

SCHEMA DEL LIBRO


Prefazione

p. 5

Introduzione

p. 12

Cronologia della storia della vita


I - Evoluzione

p. 20

p. 22

- Processo di comparsa delle religioni abramitiche


II I primati

p. 43

III - Leternit?

p. 50

IV - Lintolleranza

p. 56

V I credenti

p. 74

VI - La legge

p. 79

VII Il bambino

p. 85

VIII - Lignoranza
IX - Paradosso
X - Religione
XI Lidra

p. 88
p. 99

p. 105

p. 111

XII - Cambiamenti
XIII La scienza
Conclusione
Lessico

p. 113
p. 118

p. 126

p. 131

p. 42

PREFAZIONE
Qual linizio del mio approccio?
- lottare contro l'intolleranza religiosa.
- cercare di fare prendere coscienza al maggior numero
di persone che le religioni non sono che delle sette*.
Che le loro dottrine* danno luogo al sessismo*,
allomofobia*, allintolleranza, alle guerre
Che sono semplicemente divenute inutili allumanit.
So per certo che il compito immenso poich la tematica
assai delicata.
Le credenze fanno parte della nostra quotidianit da
tempo memorabile e numerose persone pensano che
esse siano indispensabili all'essere umano.
Non ho intenzione di pormi come datore di lezioni.
Non sono anarchico*.
Sono democratico, non-credente e credo di nutrire un
elevato buon senso, come tanti altri liberi pensatori
umanisti.
Voglio appunto rendervi partecipi delle mie riflessioni e
delle mie convinzioni riguardo alle religioni ed al male che

esse generano.
Ecco alcuni esempi che vi faciliteranno la lettura e la
omprensione di questo lavoro.
Vi troverete regolarmente il simbolo * : ci significa che il
significato del termine spiegato nel lessico (alla fine del
libro).
Adesso alcune definizioni:
- Una setta: gruppo organizzato di persone che hanno le
stesse idee e le esprimono in seno ad una religione.
- Un ateo: persona che non condiziona mai la sua vita in
funzione di una religione (questultima non influenza n la
sua alimentazione, n la sua sessualit, n la sua
morale). Un ateo rinnega l'esistenza di dio, la nozione
di aldil* e l'insieme delle religioni.
L'ateismo non una setta.
Di norma, coloro che rifiutano ogni forma di credenza
sono definiti atei.
Il termine ateo o non-credente ha lo stesso significato.
- Un credente: persona che pratica, in tutto od in parte,
una dottrina religiosa. Costei convinta che la vita sulla
terra non che un passaggio che si prolungher dopo
la morte (in paradiso od allinferno). Costei crede
allesistenza di un dio creatore (o pi) che veglia sul
destino* di tutti.
- L'uomo: quando parlo delluomo, intendo gli esseri
umani di sesso maschile.

Quando si tratta di uomini e di donne utilizzo il termine


ssere umano. Eccezion fatta per uomo preistorico che
il nome utilizzato dagli scienziati per identificare le
prime famiglie di esseri umani*.
Ecco alcuni termini ai quali do una spiegazione pi
personale:
- La cecit: smarrimento, turbamento.
Questo termine calza perfettamente per riassumere lo
stato danimo dei credenti quando parlano della loro
religione.
Essi perdono sistematicamente unenorme parte delle
proprie capacit di riflessione non appena si parla di fede.
La fede deteriora il ragionamento.
-L'intolleranza: rifiuto di accettazione della diversit,
atteggiamento di rigetto. Questo termine quello che, a
mio avviso, corrisponde meglio alle religioni.
Le religioni vogliono vedere le donne sottomesse, gli
omosessuali/le lesbiche e gli atei puniti, la contraccezione
vietata...
Esse mettono parimenti in dubbio il progresso scientifico.
Ecco alcuni esempi d'intolleranza religiosa.
Relativamente alle religioni cui mi riferisco:
Non parler in questo libro che delle tre religioni
abramitiche*:
- il giudaismo*, il cristianesimo* e l'islam*.

I termini religioni, credenze, sette o leggende si


riferiranno unicamente ad esse.
Cos, quando parler di altre religioni, le identificher (es.:
mitologie*, religioni preistoriche).
Ho volontariamente accantonato le numerose altre
credenze, essendo la loro influenza relativamente
limitata.
Non parler dellinduismo e del buddismo. Si tratta di
credenze molto importanti (avendo la prima dato vita alla
seconda). A questo titolo dedicher loro unopera intera,
poich esse sono legate da un punto di vista culturale e
storico.
Voler spiegare e contraddire tutte queste credenze in una
sola opera avrebbe creato una grande confusione.
Le loro dottrine religiose sono, in effetti, molto differenti le
une dalle altre (monoteismo* e vita nellaldil per le
religioni abramitiche, politeismo* e reincarnazione per le
altre).
Bisogna sottolineare che il buddismo pi una modalit
di pensiero spirituale che propriamente una religione.
La dottrina non vi svolge un ruolo molto importante. Ci
spiega, in parte, il fatto che questa credenza attira
sempre pi persone avide di spiritualit che per non
intendono seguire riti obbligatori.
Essa non si rivela meno fallocrate* (dal Dalai Lama ai
bonzi, nemmeno lombra di una donna) ed omofoba:
lomosessualita apertamente condannata nel buddismo

tibetano. E non bisogna dimenticare laspetto


oscurantista* del buddismo: il progresso scientifico non
trova spazio con questa credenza.
BIBLIOGRAFIA:
Tutti i dati storici, scientifici e culturali che sono serviti alla
stesura di questo libro sono stati tratti da enciclopedie,
riviste e giornali riconosciuti nel mondo.
Le mie principali fonti sono:
- Dizionari: Le Robert 1996\ Encarta 1997\Larousse
2008.
- Enciclopedie: Encarta 1997\La nature, Editions
Hachette.
- Giornali: le Monde\le Figaro\Libration\la Republica.
- Riviste e periodici: Science & Vie\l'Expansion\I
supplementi del Monde\le Nouvel Observateur\le Point.
Per illustrare la mia riflessione, cito numerosi passaggi
tratti dalla bibbia* o dal corano* (ai quali ho talvolta
aggiunto qualche spiegazione tra parentesi).
- la bibbia: http://www.wordproject.org/it/index.htm
http://www.liberliber.it/biblioteca/b/bibbia/la_sacra_bibbia/
html/
- il corano: http://www.yabiladi.com/coran/
La veridicit dei fatti, dei personaggi biblici e del
corano non assolutamente provata.
Tuttavia, al fine di facilitare la lettura del mio libro, ho

deciso di non utilizzare il condizionale quando mi riferisco


ad essi.
ALCUNE CIFRE:
Le principali religioni nel mondo:
- il giudaismo: conta 20 milioni di credenti.
- il cristianesimo: conta 2 miliardi di credenti.
- l'islam: conta 2 miliardi di credenti.
- l'induismo: conta 800 milioni di credenti.
- il buddismo: conta 400 milioni di credenti.
Esistono innumerevoli altre religioni.
Non bisogna dimenticare che esistono pi di un miliardo
di non-credenti nel mondo, di cui numerosissimi sono
giovani:
- il 50% dei giovani francesi non credono in dio.
- nei paesi scandinavi, questa proporzione raggiunge
circa il 70%.
- il numero di atei negli Stati Uniti raddoppiato in meno
di 10 anni.
- lapostasia* esplosa nei paesi latino americani, in
Italia.
- lateismo presente anche nei paesi arabi.
Il cambiamento in atto
Questo libro scritto in termini familiari, affinch sia
comprensibile a tutti. E diretto e senza galanterie.
10

In esso parlo delle differenti tappe evolutive dellessere


umano, dalla preistoria ai nostri giorni, tenendo come filo
conduttore le religioni, ma parlo ugualmente delle
formidabili prospettive della ricerca scientifica (la luce del
sapere per illuminare il mondo).
Questopera contiene le mie riflessioni relative alle
credenze ed a tutto ci che vi si riferisce.
Dunque, buona lettura.

11

INTRODUZIONE
Non dio che ha creato lessere umano ma l'uomo
che ha creato dio.
Sono ateo poich sono convinto che le credenze non
siano che storie inventate da alcuni uomini, chiamati
profeti*.
Adamo*, Eva*, i miracoli, gli angeli con le ali, il paradiso,
l'inferno Tutto ci non esiste.
La morte, la sofferenza, l'avvenire, spaventano molto tra
noi.
I religiosi* si sono serviti di queste paure, le hanno
sfruttate creando sette quali il giudaismo, il cristianesimo
e l'islam.
Cos ci consolano dicendoci che dopo la nostra
scomparsa, unaltra vita ci attende in paradiso!
Ci viene detto che un dio che tutto pu guida il destino
di ciascuno...!
Ci sembra molto pi facile Ma non si tratta che di
favole.
Sfortunatamente i religiosi hanno cos imposto al mondo
intero delle leggi intolleranti e pericolose.

12

Nella bibbia e nel corano, si dice:


- Che tutte le persone che hanno credenze differenti
dalla vostra o, peggio, che sono atee, sono nemici:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Levitico. Capitolo 20.
27. Se un uomo o una donna ha uno spirito (mago) o
indovina (veggente), dovranno esser messi a morte;
saranno lapidati; il loro sangue ricadr su loro.
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Siracide. Capitolo 12.
4. D al pio (credente) e non aiutare il peccatore (ateo).
6. Poich anche l'Altissimo (dio) odia i peccatori e far
giustizia degli empi (atei).
IL CORANO
Sura 9
5. Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi
associatori (i no- musulmani) ovunque li incontriate,
123. O voi che credete, combattete i miscredenti che vi
stanno attorno, che trovino durezza in voi. Sappiate che
Allah con i timorati (i musulmani).
- Che la donna sia sottomessa al proprio marito:
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Prima lettera a Timoteo. Capitolo 2.

13

11. La donna impari in silenzio con ogni sottomissione.


12. Poich non permetto alla donna dinsegnare, n
dusare autorit sul marito, ma stia in silenzio.
IL CORANO
Sura 4
34. Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della
preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e
perch spendono (gli uomini) [per esse] i loro beni.
Ammonite (redarguite) quelle di cui temete
l'insubordinazione (la disobbedienza), lasciatele sole nei
loro letti, battetele.
Sura 24
31. E di' alle credenti di abbassare i loro sguardi ed
essere caste* e di non mostrare, dei loro ornamenti, se
non quello che appare, di lasciar scendere il loro velo fin
sul petto
- Che gli/le omosessuali meritano la morte o sono
maledetti:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Levitico. Capitolo 20.
13. Se uno ha con un uomo relazioni carnali come si
hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa
abominevole; dovranno esser messi a morte; il loro
sangue ricadr su loro.

14

IL CORANO
Sura 7
81. Vi accostate con desiderio agli uomini piuttosto che
alle donne. S, siete un popolo di trasgressori.
Sura 29
28. E quando Lot disse al suo popolo: Davvero
commettete una turpitudine che mai nessuno al mondo
ha commesso prima di voi.
29. Concupite i maschi, vi date al brigantaggio e
perpetrate le azioni pi nefande nelle vostre riunioni.
30. (Lot) Disse: Mio Signore, dammi la vittoria su questo
popolo di perversi!.
Sura 27
54. [E ricorda] Lot, quando disse al suo popolo: Vi
darete alla turpitudine (lomosessualit) pur
riconoscendola?
55. Vi accosterete agli uomini piuttosto che alle femmine,
per placare il vostro desiderio? Siete davvero un popolo
ignorante.
58. Facemmo scendere su di loro una pioggia (delle
pietre), una pioggia orribile su coloro che erano stati
[invano] avvertiti.
- Che i giudei sono dei traditori che meritano una
punizione dolorosa:

15

IL CORANO
Sura 2
61. E (i giudei) furono colpiti dall'abiezione e dalla
miseria e subirono la collera di Allah
Sura 5
64. I giudei dicono: La mano di Allah si incatenata!.
Siano incatenate le mani loro e siano maledetti per quel
che hanno detto.
- Che tutti coloro che praticano il sesso per piacere e
non per procreare (in altre parole, la fornicazione)
devono essere puniti:
IL CORANO
Sura 24
2. Flagellate la fornicatrice e il fornicatore, ciascuno con
cento colpi di frusta
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Levitico. Capitolo 20.
10. Se uno commette adulterio con la moglie dun altro,
se commette adulterio con la moglie del suo prossimo,
ladultero e ladultera dovranno esser messi a morte.
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Prima lettera ai Corinzi. Capitolo 6.
18. Fuggite la fornicazione. Ogni altro peccato che luomo

16

commetta fuori del corpo; ma il fornicatore pecca contro


il proprio corpo.
Tra le vittime delle religioni, ci sono in egual misura
scienziati ed intellettuali.
I religiosi li hanno sempre considerati come loro nemici.
Semplicemente perch osavano rimettere in discussione
il creazionismo*. Malasorte a colui che sosteneva che la
terra gira su s stessa o che lessere umano un
mammifero* che evolve
Ecco perch questi uomini e queste donne di scienza
subiscono, a partire dallinvenzione di queste leggende,
dette religiose, violenze e persecuzioni dogni tipo.
Questo continua anche ai nostri giorni.
Per queste sette, la scienza non deve contraddire le
religioni ma, al contrario, avvalorare le spiegazioni
bibliche sullorigine della vita. Essi vorrebbero una
scienza sotto controllo (come nel Medio Evo!!!)
E questo movimento non riguarda solo le teocrazie*, si
diffonde principalmente negli Stati Uniti e si sviluppa in
tutti i paesi occidentali. Alcuni religiosi vorrebbero che
l'insegnamento del creazionismo venisse imposto con la
stessa dignit dell'evoluzionismo*.
Altri gruppi di persone soffrono a causa di queste sette.
Si tratta, in generale, di tutte e di tutti coloro che non
credono e non seguono queste storie straordinarie
inventate da alcuni uomini.
17

Oltre a creare delle discriminazioni*, queste regole


stupide mettono in pericolo la sopravvivenza di noi
tutti:
Quasi tutte le guerre, gli atti terroristici e le tensioni che si
verificano nel mondo sono direttamente legati alle
credenze:
- tensioni tra l'India ed il Pakistan (indiani contro
musulmani).
- violenze in Medio Oriente (ebrei contro musulmani).
- violenze in Irlanda (protestanti contro cattolici).
- violenze in Africa, in Asia (cristiani contro musulmani).
- attentati organizzati dai musulmani integralisti.
Non condanno i credenti che, nella loro stragrande
maggioranza, sono manipolati da queste sette e sono
assai spesso le prime vittime delle violenze interreligiose.
Mi oppongo allinsieme delle religioni senza distinzione,
cos come agli appartenenti al clero*, perch
costituiscono un pericolo per lumanit.
Parecchie persone pensano che le credenze sono buone
e sagge ma che lessere umano le interpreta male e le
rende cattive E falso!
I preti, gli imam e gli altri rabbini non fanno
semplicemente che trasmettere le leggi dei libri,
testualmente!!!
Fortunatamente poca gente applica realmente le dottrine

18

religiose, altrimenti si vivrebbe in un mondo


completamente folle in cui regnerebbe l'oscurantismo*
pi totale.
Bisogna sottolineare ugualmente che le religioni
abramitiche hanno avuto uninfluenza negativa sui nostri
comportamenti di fronte a tutte le altre forme di vita.
Piazzando lessere umano sopra tutto, esse hanno
legittimato le distruzioni e l'irrispettosit di costui verso la
natura:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi*. Capitolo 1.
26. Poi Dio disse: Facciamo luomo a nostra immagine e
a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del
mare e sugli uccelli del cielo e sul bestiame e su tutta la
terra e su tutti i rettili che strisciano sulla terra.
Lattuale discorso ecologista del Vaticano sembra
pertanto particolarmente ipocrita...

19

CRONOLOGIA DELLA STORIA DELLA VITA

- 13,5 miliardi d'anni: creazione dell'universo in seguito


al big bang*.
Quantit enormi di materia sono propulsate nel vuoto e
danno vita ai primi astri delluniverso.
- 5 miliardi d'anni: nascita del sole, poi verso 4,5 miliardi
d'anni, della terra.
- Tra 4 e 3 miliardi d'anni: comparsa, sul nostro pianeta,
delle prime forme di vita microscopica (nellacqua).
- 500 milioni d'anni: costituzione di un gran numero di
specie animali e vegetali.
- 350 milioni d'anni: la vita esce dallacqua per
espandersi sulla terra e nellaria.
- 230 milioni d'anni: comparsa dei dinosauri.
20

- 200 milioni d'anni: comparsa dei mammiferi.


- 65 milioni d'anni: scomparsa dei dinosauri.
- 55 milioni d'anni: comparsa dei primati*.
- 30 milioni d'anni: compaiono dei primati pi evoluti: le
scimmie.
- 8 milioni d'anni: alcune grandi scimmie evolvono pi
rapidamente di altre, stanno per dare vita alluomo
preistorico.

21

I EVOLUZIONE
L'avo comune agli esseri umani ed alle grandi scimmie (di
cui siamo assai prossimi) un primate che era presente
sulla terra da pi di 20 milioni di anni.
Esso viveva esattamente come tutti gli altri animali.
La sua vita si riassumeva in tre cose semplici:
- mangiare.
- non essere mangiato.
- riprodursi.
Esso viveva in piccoli gruppi e si spostava sulle sue
quattro membra.
Tra 5 ed 8 milioni d'anni prima della nostra era, esso
divenuto bipede*
E a partire da questo momento che l'essere umano
comincia a differenziarsi dagli altri animali.
Questo processo fu progressivo, si svilupp in centinaia
di migliaia danni.
Numerose famiglie d'uomini preistorici sincrociarono e
si succedettero per dare finalmente vita alluomo
moderno.

22

Numerose ipotesi tentano di spiegare il bipedismo*.


Grazie ai progressi della biologia*, della paleontologia*
gli scienziati affinano regolarmente le proprie ricerche.
E verosimile che, come in ogni evoluzione, parecchi
fattori abbiano svolto un ruolo:
- una certa predisposizione fisica naturale,
- un cambiamento climatico importante,
- una separazione geografica di un gruppo di scimmie
(nostri cugini diretti) di fronte ad un altro...
Comunque sia, ci ha modificato completamente il suo
fisico.
Ma soprattutto, questo ha permesso lo sviluppo del suo
cervello.
Le sue mani diventano libere ed esso se ne serve come
strumenti.
Comincia ad imparare a tenere una pietra od un bastone,
in fretta, per fuggire od attaccare.
Comincia a servirsi di ciottoli e di silice per tagliare o
sminuzzare gli animali di cui si nutre.
Comincia ad accontentarsi, in un primo tempo, di trovare
delle pietre naturalmente taglienti, poi inizia a lavorarle
per ottenere degli oggetti sempre pi taglienti.
Inizia a riflettere sempre pi.
La cottura della carne si appresta ugualmente a svolgere
un ruolo primordiale nello sviluppo della sua intelligenza.

23

In effetti, essa ricca di proteine indispensabili allattivit


cerebrale.
Tutti questi fattori, sommati a tanti altri, contribuiscono a
far passare la misura del cervello da 500 cm3 per i primi
uomini preistorici, a 1400 cm3 per luomo moderno (in
media).
Esso continua a differenziarsi dal resto degli animali
poich dotato di un cervello pi performante.
Da preda, l'uomo diventer cacciatore.
Cos, col passare del tempo, diventer la specie
dominante.
Compir allora un nuovo passo nella propria evoluzione
con la scoperta, l'utilizzazione ed il dominio del fuoco.
Tutto ci allincirca 400.000 anni prima della nostra era.
I millenni passano, il suo corpo e la sua testa si
trasformano. Assomiglia sempre meno ad una scimmia. Il
suo viso ed il suo fisico si affinano, meno peloso.
Diventa sempre pi intelligente.
Intorno a 200.000 anni fa, fa la sua comparsa il
linguaggio articolato*.
Occupa ora quasi lintero pianeta.
Ma sono gli esseri umani che vivono intorno al
Mediterraneo e nella penisola cinese che costituiranno
lorigine dei pi grandi sconvolgimenti per lumanit:
- Essi addomesticano i primi animali selvaggi (10.000
a.C.).
24

- Coltivano i primi frutti e legumi (10.000 a.C.).


Dal 100.000 a.C., seppelliscono i propri morti con degli
oggetti che sono loro appartenuti.
Essi immaginano un aldil e rispondono cos ad
unangoscia nascente: ma cosa accade quando si
muore?
Essi inventano i primi dei.
Le prime religioni avevano un notevole numero di
divinit*. Una per ogni accadimento della vita: la pioggia,
il sole, la fecondit, la morte
Essi fanno loro delle offerte (si tratta spesso di sacrifici di
animali).
E una tradizione religiosa rimasta nelle credenze
moderne. Ai nostri giorni, il fatto di uccidere una bestia
per offrirla a dio fa parte del rituale delle religioni
abramitiche:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Levitico. Capitolo 22.
21. Quanduno offrir allEterno un sacrifizio di azioni di
grazie, di buoi o di pecore, sia per sciogliere un voto, sia
come offerta volontaria, la vittima, perch sia gradita,
dovr esser perfetta: non dovr aver difetti.
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Levitico. Capitolo 3.
7. Se presenta come offerta un agnello, loffrir davanti
allEterno.
25

8. Poser la mano sulla testa della sua offerta, e la


sgozzer allingresso della tenda di convegno; e i figliuoli
dAaronne ne spargeranno il sangue sullaltare
tuttintorno.
Essi costruiscono loro dei santuari*. Designano tra gli
uomini della trib quelli che si incaricheranno di far
rispettare le decisioni divine (gli antenati dei preti,
rabbini, imam).
L'uomo ha appena inventato le prime religioni
preistoriche.
E un cacciatore-raccoglitore che si sposta continuamente
alla ricerca del proprio cibo.
Con lavvento dellagricoltura e dellallevamento, diviene
sedentario (10.000 a.C.). Crea dei villaggi e delle citt in
cui i ripari sono fatti per durare.
La sua evoluzione continua.
Ora sa lavorare alcuni metalli (rame, bronzo), utilizza
l'argilla per fabbricare dei recipienti.
Compare l'arte*...
Luomo supera ancora una tappa importante
inventando la scrittura.
Pu mettere per iscritto tutto ci che riusciva solo a
raccontare.
Siamo nel 5000 a.C., luomo si appresta a creare le
prime civilt*.
Le pi famose sono: la civilt egiziana*, greca, romana e

26

mesopotamica*.
Anche le penisola cinese d vita ad unimportante civilt,
ma poich questultima non entra direttamente nel
meccanismo di comparsa delle religioni abramitiche, non
ne parler.
L'uomo organizza ora completamente la propria vita:
- costruisce delle citt immense:
Alessandria, Atene, Roma, Babilonia e tante altre,
principalmente intorno al Mediterraneo.
- mantiene delle armate:
Ogni civilt antica dispone di unarmata potente. Ci
consente di garantire la stabilit del paese e soprattutto la
pianificazione di nuove conquiste.
- redige delle leggi:
Gli uomini dediti alla politica stabiliscono delle leggi che
riguardano tutti i settori della vita del popolo: il
commercio, l'educazione, la spartizione delle terre, il
pagamento delle imposte, ecc
- inventa i primi divertimenti:
Delle opere teatrali, degli spettacoli di danza, delle prove
sportive...
Queste attrazioni possono radunare un pubblico di
parecchie migliaia di persone.
Per fare ci, costruisce degli anfiteatri.
Il pi conosciuto, il Colosseo* a Roma, pu contenere

27

circa 90.000 spettatori.


- compaiono i primi filosofi che segnano
profondamente il pensiero umano.
- luomo sviluppa le proprie credenze in modo
spettacolare:
Costruisce templi, piramidi od ogni tipo di monumenti
giganteschi (obelischi, sfingi), interamente votati agli
dei.
Il clero occupa un posto molto importante nella
societ.
E esso, in effetti, che incaricato di spiegare al popolo il
ruolo e limportanza di ogni divinit nella creazione del
mondo, negli avvenimenti naturali e soprattutto di
spiegare la dottrina religiosa.
Vengono inventati il paradiso, linferno, il battesimo.
Sono nate le mitologie.
[Il paradiso, linferno od il battesimo non sono stati
inventati dalle religioni moderne (giudaismo,
cristianesimo, islam) ma dai religiosi delle civilt antiche].
Ogni popolo ha le proprie credenze.
Le loro divinit ed i loro riti sono differenti, a seconda che
si tratti di Mesopotamici, di Greci, di Egiziani, di Persiani o
di altri
Nondimeno, le mitologie hanno parecchi punti in comune
che serviranno come base allinvenzione delle religioni
abramitiche:

28

1 Creazione divina del mondo e dell'essere umano.


2 Obbligo dobbedire alle leggi religiose.
3 Giudizio divino dopo la morte.
E bene precisare che assai numerosi fatti riferiti nella
bibbia non sono che delle idee riprese da religioni pi
antiche (il diluvio/la trasmissione dei comandamenti
divini dallalto di una montagna/la resurrezione del
messia... tutto ci si ritrova nei testi mesopotamici,
egiziani... scritti nei secoli precedenti).
Avvento del dio unico
Lidea del dio unico ha lentamente preso corpo nel
pensiero degli esseri umani.
Un faraone, Akhenaton, ha imposto, durante il suo regno,
il dio del sole come dio universale. La sua idea
scomparir con lui.
Ed ecco che, in piena Antichit, un popolo di nomadi
comincia ad immaginare che non esiste che un solo dio:
Gli Ebrei* hanno inventato il monoteismo nel 1300
a.C.
Essi non fanno in realt che riprendere e completare una
leggenda inventata alcuni secoli prima da Abramo*. Essa
riprende i tre punti menzionati sopra (1, 2, 3).
Esattamente come le mitologie. Ma essi vi apportano
delle nuove regole:
- non c pi una moltitudine di dei ma un solo dio:

29

LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO


Esodo. Capitolo 20.
1. Allora Iddio pronunzi tutte queste parole, dicendo:
3. Non avere altri dei nel mio cospetto.
- E vietato nominarlo e rappresentarlo, in
qualsivoglia forma:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Esodo. Capitolo 3.
13. E Mos* disse a Dio: Ecco, quando sar andato dai
figliuoli dIsraele e avr detto loro: LIddio de vostri padri
mha mandato da voi, se essi mi dicono: Qual il suo
nome? che risponder loro?
14. Iddio disse a Mos: Io sono quegli che sono. Poi
disse: Dirai cos ai figliuoli dIsraele: LIo sono mha
mandato da voi.
15. Iddio disse ancora a Mos: Dirai cos ai figliuoli
dIsraele: LEterno, lIddio de vostri padri, lIddio
dAbramo, lIddio dIsacco e lIddio di Giacobbe mi ha
mandato da voi. Tale il mio nome in perpetuo, tale la
mia designazione per tutte le generazioni.
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Deuteronomio. Capitolo 5.
8. Non ti fare scultura alcuna n immagine alcuna delle
cose che sono lass nel cielo o quaggi sulla terra o
nelle acque sotto la terra.

30

- alcuni uomini sono scelti da dio per annunciare i


suoi comandamenti, predire il futuro e compiere dei
miracoli. Sono detti profeti:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Libro 2 Re. Capitolo 17.
13. Eppure lEterno aveva avvertito Israele e Giuda per
mezzo di tutti i profeti e di tutti i veggenti, dicendo:
Convertitevi dalle vostre vie malvagie, e osservate i miei
comandamenti e i miei precetti, seguendo in tutto la
legge che io prescrissi ai vostri padri, e che ho mandata a
voi per mezzo dei miei servi, i profeti;
- gli Ebrei si definiscono come il popolo scelto da
dio. Il solo degno della sua confidenza. Essi
ereditano, a questo titolo, un paese (sommariamente
lattuale territorio israelo-palestinese):
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Esodo. Capitolo 6.
2. E Dio parl a Mos, e gli disse:
3. Io sono lEterno, e apparvi ad Abramo, ad Isacco e a
Giacobbe, come lIddio onnipotente; ma non fui
conosciuto da loro sotto il mio nome di Eterno.
4. Stabilii pure con loro il mio patto, promettendo di dar
loro il paese di Canaan, il paese dei loro pellegrinaggi,
nel quale soggiornavano.

31

7. E vi prender per mio popolo, e sar vostro Dio; e voi


conoscerete che io sono lEterno, il vostro Dio, che vi
sottrae ai duri lavori impostivi dagli Egiziani.
8. E vintrodurr nel paese, che giurai di dare ad Abramo,
a Isacco e a Giacobbe; e ve lo dar come possesso
ereditario: io sono lEterno.
- essi creano un rituale che li unisce a dio: la
circoncisione:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi. Capitolo 17.
9. Poi Dio disse ad Abrahamo: Quanto a te, tu osserverai
il mio patto: tu e la tua progenie dopo di te, di
generazione in generazione.
10. Questo il mio patto che voi osserverete, patto fra
me e voi e la tua progenie dopo di te: ogni maschio fra
voi sia circonciso.
11. E sarete circoncisi; e questo sar un segno del patto
fra me e voi.
Dopo essere stata propagandata oralmente, questa
leggenda fu redatta e divenne lantico testamento.
Si tratta di parecchi racconti che si sono mescolati e che
sono stati completati, per dare finalmente vita a questo
libro.
La stesura di questopera durer un migliaio di anni.
E appena stata inventata la prima delle tre religioni
abramitiche: il giudaismo.

32

Ma ecco che gli Ebrei stanno per dare origine alla


seconda grande religione monoteista: il cristianesimo.
Ci accade allinizio della nostra era.
Colui che inventa questa nuova religione un giudeo
nominato Ges*. Dice di essere il figlio di dio e si
proclama il messia*:
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Matteo. Capitolo 1.
21. (Parlando a Giuseppe di Maria, Dio disse) Ed ella
partorir un figliuolo, e tu gli porrai nome Ges, perch
lui che salver il suo popolo dai loro peccati.
Capitolo 3.
16. E Ges, tosto che fu battezzato, sal fuor dellacqua;
ed ecco i cieli sapersero, ed egli vide lo Spirito di Dio
scendere come una colomba e venir sopra lui.
17. Ed ecco una voce dai cieli che disse: Questo il mio
diletto Figliuolo nel quale mi son compiaciuto.
Questa nuova leggenda fu messa per iscritto e
divenne il nuovo testamento.
Come per l'antico testamento, molte persone
parteciparono alla sua composizione.
Dal suo inizio, il cristianesimo volle imporsi come
prosecuzione del giudaismo, ma questo non funzion.
Ges spieg ai giudei che dio aveva cambiato alcune
regole quali:

33

- il divorzio era ormai vietato (mentre era autorizzato


dai giudei):
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Matteo. Capitolo 19.
3. E de Farisei (i giudei) saccostarono a lui (Ges)
tentandolo, e dicendo: egli lecito di mandar via, per
qualunque ragione, la propria moglie?
4. Ed egli, rispondendo, disse loro: Non avete voi letto
che il Creatore da principio li cre maschio e femmina, e
disse:
5. Perci luomo lascer il padre e la madre e sunir con
la sua moglie e i due saranno una sola carne?
6. Talch non son pi due, ma una sola carne; quello
dunque che Iddio ha congiunto, luomo nol separi.
7. Essi gli dissero: Perch dunque comand Mos di
darle un atto di divorzio e mandarla via?
8. Ges disse loro: Fu per la durezza dei vostri cuori che
Mos vi permise di mandar via le vostre mogli; ma da
principio non era cos.
9. Ed io vi dico che chiunque manda via sua moglie,
quando non sia per cagion di fornicazione, e ne sposa
unaltra, commette adulterio.
- non cerano pi divieti alimentari (mentre sono assai
numerosi per i giudei: maiale, alcool...):

34

LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO


Vangelo secondo Marco. Capitolo 7.
14. Poi chiamata a s di nuovo la moltitudine, diceva loro:
Ascoltatemi tutti ed intendete:
15. Non v nulla fuori delluomo che entrando in lui
possa contaminarlo; ma son le cose che escon dalluomo
quelle che contaminano luomo. (cos Ges dichiar puri
tutti gli alimenti).
- la circoncisione non era pi obbligatoria, ma
rimpiazzata dal battesimo (con lacqua):
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Atti degli Apostoli. Capitolo 10.
42. E egli (Ges) ci ha comandato di predicare al popolo
e di testimoniare chegli quello che da Dio stato
costituito Giudice dei vivi e dei morti.
43. Di lui attestano tutti i profeti che chiunque crede in lui
riceve la remissione de peccati mediante il suo nome.
44. Mentre Pietro parlava cos, lo Spirito Santo cadde su
tutti coloro che udivano la Parola.
45. E tutti i credenti circoncisi che erano venuti con
Pietro, rimasero stupiti che il dono dello Spirito Santo
fosse sparso anche sui Gentili (i non circoncisi, i pagani);
46. poich li udivano parlare in altre lingue, e magnificare
Iddio.

35

47. Allora Pietro prese a dire: Pu alcuno vietar lacqua


perch non siano battezzati questi che hanno ricevuto lo
Spirito Santo come noi stessi?
48. E comand che fossero battezzati nel nome di Ges
Cristo. Allora essi lo pregarono di rimanere alcuni giorni
con loro.
Ma il cambiamento pi importante deriv dal fatto che
la religione non era pi destinata solamente agli
Ebrei, ma a tutta lumanit:
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Lettera ai Romani. Capitolo 1.
14. Io son debitore tanto ai Greci quanto ai Barbari, tanto
ai sav quanto agli ignoranti;
15. ond che, per quanto sta in me, io son pronto ad
annunziar lEvangelo (la bibbia) anche a voi che siete in
Roma.
Atti degli Apostoli. Capitolo 28.
Dichiarazione di Paolo ai giudei di Roma.
28. Sappiate dunque che questa salvazione di Dio
mandata ai Gentili; ed essi presteranno ascolto.
E per questo motivo che la bibbia (libro della religione
cristiana) composta dallantico testamento (libro della
religione giudea) e dal nuovo testamento (libro scritto dai
discepoli di Ges).
I giudei non accettarono.
36

Per loro si tratter, dal principio, di una nuova religione.


La regione nella quale viveva Ges era la Palestina, a
quellepoca sotto il controllo delle armate romane.
Inizialmente, i giudei resero la vita dura ai cristiani,
perseguitandoli.
Poi verso il 400 i Romani adottarono il cristianesimo
come religione, al posto della loro mitologia.
Gli adepti di questa nuova credenza diffusero le proprie
idee nel mondo.
Questo grazie a dei monaci* che viaggiarono ovunque e
fecero convertire parecchi popoli, ci che permise uno
sviluppo molto rapido del cristianesimo.
Contrariamente al giudaismo che rester una religione
unita, i cristiani, dopo la divisione dellimpero romano, si
sono divisi in due gruppi principali:
- i cattolici:
I popoli che vivevano nella parte occidentale (Italia,
Francia, Spagna, Germania) adottarono i religiosi di
Roma (tra i quali il Papa) come capi spirituali.
- gli ortodossi:
Coloro che vivevano nella parte orientale (Balcani,
Turchia, Grecia) seguirono i religiosi di Costantinopoli*
(tra i quali il patriarca*).
1000 anni dopo fu creato un altro gruppo:

37

- i protestanti:
Il protestantesimo il risultato di una protesta (da cui il
suo nome).
Alcuni preti e nobili tedeschi si ribellarono contro la
corruzione e l'arricchimento di una parte dei religiosi
cattolici.
Costoro si separarono dalla chiesa di Roma per seguire
le proprie credenze.
Perci il giudaismo stato creato, il cristianesimo pure,
ed ecco che nel 600 viene inventata la terza religione
abramitica: l'islam.
Essa ha come punto di partenza un uomo, Maometto*,
che si proclama profeta e che allorigine del corano
(libro religioso che contiene la dottrina musulmana (
stato scritto dai suoi seguaci molte decine danni dopo la
sua morte).
In quellepoca, nel 600, gli Arabi sono politeisti ed idolatri
(essi venerano le statue, il deserto).
Maometto instaura il dio unico.
Egli istituisce l'islam quale religione primordiale (la pi
importante) ed universale (destinata a tutti).
Egli instaura la jihad*, poich visse a Medina* (Arabia
Saudita) circondato da molte trib di giudei, cristiane e
politeiste.
Egli fece loro guerra in nome di dio e riusc ad imporre
rapidamente la propria nuova religione:

38

IL CORANO
Sura 4
Obbligo di Guerra santa.
71. O voi che credete! Preparatevi e poi partite in
missione a gruppi o in massa.
74. A chi combatte per la causa di Allah, sia ucciso o
vittorioso,daremo presto ricompensa immensa.
Sura 2
Chiamata alle armi contro gli abitanti della Mecca.
191. Uccideteli ovunque li incontriate,
193. Combatteteli finch non ci sia pi persecuzione e il
culto sia [reso solo] ad Allah (che tutto il mondo divenga
musulmano)...
In effetti, Maometto non rinnega la bibbia n linsieme dei
profeti, vuole semplicemente imporre l'islam come
religione universale ed imporsi, lui, come lultimo profeta.
IL CORANO
Sura 2
87. Abbiamo dato il Libro (la torah*) a Mos, e dopo di lui
abbiamo inviato altri messaggeri (profeti). E abbiamo
dato a Ges, figlio di Maria, prove evidenti e lo abbiamo
coadiuvato con lo Spirito di Santit .
Sura 3
67. Abramo non era n giudeo n nazareno (cristiano),
ma puro credente e musulmano.
39

Sura 33
40. Muhammad non padre di nessuno dei vostri uomini,
egli l'Inviato di Allah e il sigillo (ultimo) dei profeti. Allah
conosce ogni cosa.
Questa credenza un miscuglio di elementi del
giudaismo (circoncisione, rifiuto di consumare maiale,
alcool) e di credenze ancestrali arabe come il
pellegrinaggio alla Mecca*, molto importante presso i
musulmani.
Questo costume arabo assai pi vecchio dellinizio
dellislam.
Maometto lha ripreso non appena ha inventato questa
nuova leggenda costretto e forzato, poich i
commercianti della Mecca non volevono vedere
scomparire questo interessante obbligo religioso
Capo politico (intelligente, competente) e religioso
rispettato, predicatore durante le guerre, costituisce uno
stato arabo la cui potenza si espande rapidamente.
Alla sua morte, i califfi* continuano a diffondere le sue
idee. Cos, l'islam si sviluppa dallIndia alla Spagna
passando per lAfrica del Nord. Ovunque le armate arabe
riescono trionfatrici.
I musulmani, dopo la morte di Maometto, si divideranno
rapidamente in due branche principali:
- gli sciiti*:
Ali (il genero di Maometto) diventa il terzo califfo. Lui ed i
suoi seguaci (gli sciiti) incitano ad un gran rigore nella
40

pratica dellislam e vogliono imporre che tutti i califfi


discendano in linea diretta da Maometto.
Essi considerano il corano come il solo vero libro
consacrato. Sono organizzati intorno ad un clero molto
strutturato (ayatollah, mullah).
- i sunniti*:
Sono seguaci di unapplicazione pi elastica della
dottrina musulmana e del fatto che il califfo deve essere
prima di tutto scelto per le proprie competenze e non solo
per le proprie origini familiari.
Essi considerano gli hadiths (libri che espongono la vita di
Maometto) molto importanti. L'insieme di questi libri forma
la sunna, da cui il nome di sunnita.
Essi non dispongono di clero. Gli imam sono persone
ordinarie che hanno semplicemente una buona
conoscenza dellislam.
Il loro disaccordo volger alla conflittualit, poi alla
guerra.
Ecco, in breve, come lessere umano ha inventato,
nellarco di 2000 anni, le tre religioni monoteiste.
Esse sono sempre state allorigine di parecchie guerre,
massacri e persecuzioni dogni genere.
Non ho intenzione di giudicare le religioni sulla base dei
loro misfatti del passato.
Il mio scopo di far comprendere alla maggior parte di
voi che bisogna costruire il futuro senza di esse.

41

Processo di comparsa delle religioni abramitiche:


- 100.000 a.C.: l'essere umano inizia a seppellire i morti
con oggetti che sono loro appartenuti.
Ha appena inventato laldil, seguiranno le prime divinit.
- dal 100.000 a.C. al 5.000 a.C.: nascita delle prime
credenze preistoriche. Esse si sviluppano inizialmente
riguardo ai riti funebri per estendersi poco a poco a tutti
gli aspetti della vita umana.
La dottrina si trasmette oralmente. Compare un inizio di
clero.
- 5.000 a.C.: avvento delle mitologie.
Vengono scritte, si moltiplicano ed assumono importanza
le leggi religiose.
Il clero si sviluppa e diviene molto potente.
- dal 2.000 a.C. allanno 600 della nostra era: comparsa
delle religioni abramitiche.
Le credenze sono state inventate dallintelligenza
primaria degli esseri umani.

42

II I PRIMATI
Bisogna capire bene che mentre io parlo di evoluzione,
questa si applica alla scala del tempo.
La terra esiste da 4,5 miliardi d'anni.
I primi uomini preistorici sono comparsi meno di 8 milioni
d'anni fa.
A titolo comparativo, se la terra avesse 24 ore, l'essere
umano non avrebbe pi di qualche minuto.
So che molti di voi ritengono impossibile che noi
discendiamo da un primate.
Il vostro cervello crea un ostacolo sul fatto che il nostro
antenato era un animale
Tuttavia:
- Se non ci si lava per 10 giorni, ci si sente come una
bestia.
- Le donne allattano i propri figli come qualsiasi
mammifero.
- Noi ci riproduciamo come loro, ci nutriamo come loro.
Noi non siamo diversi dagli animali, noi siamo
animali differenti.

43

Ci che ci caratterizza principalmente la misura del


nostro cervello.
Esso molto pi grosso negli esseri umani (in rapporto
agli altri primati) e dispone di migliori connessioni*, da qui
la nostra intelligenza.
Questo processo stato molto lento.
Ci sono voluti parecchi milioni danni perch passassimo
dallo stato di animale selvaggio a ci che siamo
attualmente
Ognuna delle nostre modificazioni fisiche ed intellettuali
il risultato di centinaia di migliaia danni.
Queste cifre possono sembrarvi enormi, ma nella scala
dellevoluzione della vita non costituiscono che un
granello.
Mi viene detto spesso: Una gallina una gallina, tra
mille, diecimila anni, avr lo stesso aspetto:
- s, ma tra centomila anni?
- e tra un milione o dieci milioni danni, a cosa
assomiglier?
Non dimenticate che un milione danni mille volte mille
anni Mille volte mille anni!
E l'evoluzione non si ferma.
Cos, attualmente, laltezza media dei giovani individui
in costante aumento.
E dunque la prova che, come le altre specie viventi, noi
evolviamo.
44

Siamo mammiferi, come il cavallo, il delfino od il gorilla!


I nostri antenati non sono Adamo ed Eva, ma dei
primati.
Di norma, ci sono due spiegazioni che riguardano la
comparsa delluniverso e di ogni forma di vita.
Una scientifica:
- l'evoluzionismo:
Luniverso ha parecchi miliardi danni, tutte le specie
evolvono adattandosi al proprio ambiente, finch
scompaiono
La teoria dellevoluzione fu, per la prima volta
(ufficialmente) presentata da Darwin* nel 1859.
L'altra religiosa:
- il creazionismo:
Un dio avrebbe creato luniverso, tutte le specie e lessere
umano, il tutto in alcuni giorni (la genesi):
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi. Capitolo 1.
1. Nel principio Iddio cre i cieli e la terra.
2. E la terra era informe e vuota, e le tenebre coprivano
la faccia dellabisso, e lo spirito di Dio aleggiava sulla
superficie delle acque. E Dio disse:
3. Sia la luce! E la luce fu.
4. E Dio vide che la luce era buona; e Dio separ la luce
dalle tenebre.
45

5. E Dio chiam la luce giorno, e le tenebre notte. Cos


fu sera, poi fu mattina: e fu il primo giorno.
11. Poi Dio disse: Produca la terra della verdura,
dellerbe che faccian seme e degli alberi fruttiferi che,
secondo la loro specie, portino del frutto avente in s la
propria semenza, sulla terra. E cos fu.
13. Cos fu sera, poi fu mattina: e fu il terzo giorno.
24. Poi Dio disse: Produca la terra animali viventi
secondo la loro specie: bestiame, rettili e animali salvatici
della terra, secondo la loro specie. E cos fu.
27. E Dio cre luomo a sua immagine; lo cre a
immagine di Dio; li cre maschio e femmina.
Capitolo 2.
7. E lEterno Iddio form luomo dalla polvere della terra,
gli soffi nelle narici un alito vitale, e luomo divenne
unanima vivente.
21. Allora lEterno Iddio fece cadere un profondo sonno
sulluomo, che saddorment; e prese una delle costole di
lui, e richiuse la carne al posto dessa.
22. E lEterno Iddio, con la costola che avea tolta
alluomo, form una donna e la men alluomo.
Ebbene, a voi giudicare quale spiegazione paia la pi
credibile od al contrario la pi logica
Questa storia religiosa della creazione del mondo in
alcuni giorni non che una leggenda tra molte altre.
Alcuni religiosi hanno preso coscienza dellassurdit

46

del creazionismo puro e duro.


Hanno perci deciso di ideare una nuova ipotesi
sullorigine della vita: il disegno intelligente.
Questo non nega il fatto che le specie viventi (tra cui
lessere umano) evolvono, ma sostiene che questa
evoluzione dovuta e controllata da dio!!! I seguaci di
questo movimento tentano di conciliare creazionismo ed
evoluzionismo al fine di farlo passare per una teoria
scientifica.
Non esiste alcuna divinit nellorigine e
nellevoluzione della vita.
Esistono la fisica, la chimica* e fattori legati allambiente
(temperatura ideale, presenza dacqua).
I primi esseri viventi sono comparsi sulla nostra terra 4 o
3 miliardi danni fa.
Questa vita microscopica iniziata nellacqua, per
diffondersi successivamente ovunque.
E levoluzione di questi esseri che ha creato tutte le
specie che hanno popolato e popolano ancora il nostro
pianeta.
Questa lenta trasformazione durata centinaia di milioni
danni ed anche attualmente in corso poich questo
movimento non si ferma mai.
Lessere umano fa semplicemente parte di questo
processo naturale caratterizzato dal fatto che una
specie vivente, per vivere ed evolvere, deve adattarsi
al proprio ambiente.
47

I ricercatori sanno:
- da quando la terra esiste (4,5 miliardi danni),
- in quale momento sono comparse le prime forme di vita
microscopiche (da 4 a 3 miliardi danni fa),
- quanto tempo durata lera dei dinosauri (da 220 milioni
a 65 milioni d'anni prima della nostra era),
- come luomo preistorico evoluto per diventare ci che
noi siamo,
e molte altre cose
Grazie ai numerosi fossili (resti od impronte di vegetali ed
animali scomparsi, ritrovati sotto terra), gli scienziati
hanno compreso in gran parte levoluzione delle specie,
dallorigine della terra ai nostri giorni.
Certamente la scienza non spiega tutto, per il momento!
- i mutamenti chimici ed ambientali che hanno portato alla
comparsa della vita restano incerti.
- ci siamo solo noi nellimmensit delluniverso?
- la terra, prima di diventare un pianeta, era un
concentrato di polveri; il sole era una massa gassosa e gli
astri delluniverso luno e laltro.
- da dove vengono questo gas, questa polvere che
servita a creare non solo il nostro pianeta, ma lintero
universo?
Ecco alcuni grandi interrogativi scientifici che troveranno
risposta in futuro.

48

Poich la scienza avanza velocemente e le scoperte, in


tutti i settori, sono costanti.
Credete francamente che il fatto di non sapere, per ora,
da dove provenga la vita vi obblighi a credere a storie
inverosimili di creazione divina? Di miracoli? Di angeli con
le ali? D'evoluzione controllata?
Non si tratta che di leggende, che apportano ignoranza
ed intolleranza...

49

III L'ETERNITA?
Sapete perch abbiamo inventato le religioni?
L'uomo ha inventato le credenze non appena ha
iniziato ad avere paura della morte.
In effetti, i primi uomini preistorici avevano un
comportamento istintivo.
Pensavano che la scomparsa di uno di loro facesse parte
del ciclo della vita (reagivano come qualsiasi altro
animale).
Tutto cambi non appena si svilupp la loro intelligenza:
- essa gli fece prendere coscienza della precariet della
vita.
- il naturale sentimento dattaccamento che provavano
per i loro prossimi si traform in amore.
A partire da quel momento, la morte di un prossimo (od il
fatto di considerare la sua morte) divenne insopportabile.
Allora, per consolarsi e rassicurarsi, inventarono una
vita dopo la morte (l'aldil)
Poi, col passare del tempo, furono inventati gli dei.
La religione entr nella vita degli esseri umani.

50

Da quel momento, ci poniamo parecchie domande per le


quali vogliamo una risposta:
Qual lo scopo della vita?
Cosa accade dopo la morte?
Dio responsabile di ci che accade sulla terra?
Ebbene, i religiosi hanno dato risposte false,
semplicistiche, ma assai rassicuranti:
- Lo scopo della vita? Servire dio, altrimenti temere la sua
collera.
- Cosa c dopo la morte? Un meraviglioso paese in cui
tutti sono gentili, dove lacqua ed il cibo abbondano, a
condizione, per, d'aver seguito i precetti religiosi durante
la propria vita, altrimenti linferno!
- Dio agisce sugli accadimenti terrestri? Certo, tutto ci
che accade sulla Terra accade per sua volont, e se
soffrite in vita, una prova voluta da dio, non grave,
avrete un posto in paradiso.
E quindi soprattutto la speranza di una nuova vita
nellaldil che ha fatto e continua a far credere a miliardi
di persone nellesistenza di dio.
Tutte queste non sono che leggende, favole,
fantasticherie...

51

1) Noi siamo eterni


S noi siamo eterni ma non lo il nostro spirito; lo il
nostro corpo, pi esattamente ci che lo compone: gli
atomi*.
Siamo in realt una miscela di atomi di idrogeno,
ossigeno, carbonio ed azoto, cui bisogna aggiungere
alcuni cucchiai di sali minerali, un pizzico di ferro, di
cromo, di rame e di altri metalli.
Ora, tutte queste particelle di materia che ci compongono
e che compongono linsieme degli elementi presenti
nelluniverso (materia vivente od inerte)* esistevano
anche prima che esistesse il sistema solare.
Derivano tutte da elementi* risalenti al big bang!
Questa materia eterna.
Cos, quando un essere vivente, un oggetto, una stella
muore, non scompare veramente.
Gli atomi che lo compongono si riespandono
nelluniverso, si attraggono, si raggruppano, fondono per
dare finalmente vita ad altri astri, gas, minerali, animali,
piante
Lessere umano fa semplicemente parte di questo
processo naturale.
La morte non dunque che la fine di un assemblaggio
di atomi* che si disgrega* per formarne altri.

52

2) L'anima*
Questo termine usuale, impiegato quotidianamente da
millenni, resta un enigma.
Da dove proviene questo termine?
Cos unanima?
Da cosa composta?
Dove la si trova?
Questo termine deriva dalla parola latina anima che ha
creato animato, animazione, animale...
L'anima sarebbe la coscienza, lo spirito, la sorgente di
vita... eterna, reincarnabile...
Sarebbe possibile trovarla in paradiso od allinferno,
ci apparirebbe sotto sembianze di fantasmi e di altre
bizzarre creature, passerebbe da un corpo, da un oggetto
ad un altro (dopo la scomparsa di quello)...
Esistono differenti varianti spirituali del concetto
danima.
Per gli animisti*, ogni forma di vita od ogni oggetto ne
possiede una.
Per quanto riguarda le religioni abramitiche, esse non
attribuiscono unanima che allessere umano (che, per
esse, un essere superiore).
E cos che miliardi di credenti pensano dessere dotati di
unanima, che si separa dal loro corpo al momento
della morte.

53

Quest idea rassicurante: Che il mio corpo scompaia,


sia pure, ma i miei sentimenti, la mia personalit, il mio
vissuto, la mia coscienza... essi sono eterni...
Nondimeno la nostra intelligenza, la nostra
immaginazione, i nostri sentimenti, nascono nel
nostro cervello.
Certo il suo meccanismo generale molto complesso,
ma si tratta principalmente di una massa nervosa che ha
bisogno, per funzionare, di essere alimentata con il
sangue (proprio come gli altri organi del nostro corpo).
Quando si muore, esso non lo pi.
Esso cessa dunque di agire si disgregher, proprio
come linsieme del corpo, e gli atomi che lo costituivano si
disperderanno nelluniverso.
Le sole tracce che restano della nostra vita
relativamente al tempo in cui abbiamo vissuto sono i
ricordi che lasciamo ai nostri prossimi.
Noi immagazziniamo nella nostra memoria un gran
numero di informazioni sulle persone scomparse
(aspetto, intonazione di voce, odori, aneddoti).
Quando si pensa ad un morto, si ha talvolta limpressione
di sentire la sua presenza.
Questo semplicemente perch il nostro cervello ci
ritrasmette delle informazioni che lo riguardano.
Chi non ha sentito parlare di quelle persone che credono
di comunicare con un morto o che pensano di vederlo
ovunque intorno ad esse?
54

Non si tratta che di unillusione creata dalla loro


memoria
Porsi delle domande che riguardano la morte non
proprio dei soli credenti; normale che ci coinvolga,
spaventi la maggior parte di noi
E da 100.000 anni che lessere umano ha bisogno di
inventarsi un aldil.
E, anche se noi evolviamo, questa paura del nulla
continuer ad essere presente in un gran numero di
persone.
Allora, se questo vi destabilizza, vi spaventa, immaginate
la vostra versione su ci che accade dopo la morte,
scartando, chiaro, totalmente le dottrine religiose da
tutto ci.
La strada che conduce allateismo deve forse passare, in
alcuni, attraverso varie tappe.
Molte persone non si riconoscono nelle religioni, ma non
si abituano allidea di ci che la morte significa (io le
qualificherei deiste* od agnostiche*). Esse credono ad
una forza soprannaturale (uno o pi dei), ad una
possibile reincarnazione ma rifiutano le dottrine
religiose.
Essi sono a met strada tra la credenza e lateismo.

55

IV - L'INTOLLERANZA
Penso che le religioni siano inutili per il presente ed il
futuro dellumanit.
Non abbiamo pi bisogno di queste favole.
Perch?
Perch sono nefaste.
Esse danno, ad esempio, un quadro giuridico e morale ad
intolleranze e menzogne.
1) La donna
L'uomo domina la donna dalla preistoria.
Ci deriva semplicemente dal fatto che siamo mammiferi.
In questa categoria animale (alla quale apparteniamo), il
maschio fisicamente pi forte della femmina.
Cosa hanno fatto le credenze?
Esse hanno dichiarato che dio stesso che ha voluto
che la donna sia sottomessa. Le religioni hanno perci
stabilito delle leggi relative al loro stile di vita.
Risultato: la condizione femminile legata a queste sette
da millenni e non evolve che molto (troppo) lentamente.
56

Le religioni sono, in gran parte, responsabili della


difficile situazione, spesso miserabile, della maggior
parte delle donne nel mondo.
Quasi tutte quelle che vivono in paesi in cui i religiosi
rivestono un ruolo importante hanno una vita penosa:
picchiate, sottomesse, considerate da migliaia d'anni
come una sottospecie umana.
Un pensiero particolare allAfrica dove la donna fa tanto
con mezzi assai scarsi. Questo continente uscir dal caos
grazie a lei.
Certo nelle societ occidentali la condizione femminile
non ha nulla a che vedere con quella che esiste nelle
teocrazie e questo, in gran parte, grazie
all'indietreggiamento della religione.
Tuttavia alcune false idee continuano a circolare nelle
democrazie*: la donna meno capace delluomo, meno
intelligente
La lotta di costei lungi dallessere terminata.
- No, la donna non uscita dal fianco delluomo:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi. Capitolo 2.
18. Poi lEterno Iddio disse: Non bene che luomo sia
solo; io gli far un aiuto che gli sia convenevole.
21. Allora lEterno Iddio fece cadere un profondo sonno
sulluomo, che saddorment; e prese una delle costole di
lui, e richiuse la carne al posto dessa.

57

22. E lEterno Iddio, con la costola che avea tolta


alluomo, form una donna e la men alluomo.
23. E luomo disse: Questa, finalmente, ossa delle mie
ossa e carne della mia carne.
- No, essa non deve essere sottomessa a nessuno. In
effetti, secondo queste sette, la donna sarebbe stata
punita da dio. Sarebbe stata condannata a dover
obbedire alluomo per tutta la sua vita:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi. Capitolo 3.
16. i tuoi desider si volgeranno verso il tuo marito, ed
egli dominer su te.
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Prima lettera ai Corinzi. Capitolo 14.
34. Come si fa in tutte le chiese de santi, tacciansi le
donne nelle assemblee, perch non loro permesso di
parlare, ma debbono star soggette, come dice anche la
legge.
IL CORANO
Sura 4
34. Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della
preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e
perch spendono (gli uomini) [per esse] i loro beni.
Ammonite (sgridate) quelle di cui temete
l'insubordinazione (la disobbedienza), lasciatele sole nei
loro letti, battetele.

58

Non hanno perci esse che il diritto di occuparsi della


casa e di partorire?
Non pensate che sono gli uomini che hanno inventato
queste storie per poter comandare le donne come
vogliono?
Non avete mai notato che i profeti ed i capi religiosi sono
sempre uomini?
Che le cerimonie religiose sono sempre celebrate da
uomini?
Dopo tutto, non si meglio serviti che da s stessi
S, la donna e luomo sono uguali.
E prassi, per alcuni, (questo in nome di un dio),
rinchiuderla, velarla, impedirle dimparare o di lavorare.
Ma non giusto!
Essa viene additata perch avrebbe commesso il
peccato originale (secondo queste sette, la donna
che avrebbe tradito dio e sarebbe a causa di costei che
noi saremmo tutti divenuti esseri mortali):
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi. Capitolo 3.
11. E Dio disse: Chi tha mostrato cheri ignudo? Hai tu
mangiato del frutto dellalbero (la mela) del quale io
tavevo comandato di non mangiare?
12. Luomo rispose: La donna che tu mhai messa
accanto, lei che mha dato del frutto dellalbero, e io
nho mangiato.
59

17. E ad Adamo disse: Perch hai dato ascolto alla voce


della tua moglie e hai mangiato del frutto dellalbero circa
il quale io tavevo dato questordine: Non ne mangiare, il
suolo sar maledetto per causa tua; ne mangerai il frutto
con affanno, tutti i giorni della tua vita.
19. mangerai il pane col sudore del tuo volto, finch tu
ritorni nella terra donde fosti tratto; perch sei polvere, e
in polvere ritornerai.
Queste leggende (le religioni) giunte dall'antichit,
priveranno ancora per lungo tempo le donne del loro
diritto fondamentale: la libert?
Quella di concepire la vita quando lo vogliono, di studiare,
di scegliere liberamente il proprio partner, di
comunicare Di vivere, semplicemente.
La donna il futuro dellumanit.
Essa , in generale, meno combattiva, meno violenta, pi
organizzata e pi umana delluomo. Essa pi sensibile.
Inoltre, essa partorisce e, grazie a ci, rinnova il ciclo
della vita.
Essa meno forte fisicamente, il solo ambito nel quale
luomo pu ancora dire di esserle superiore.
Ma la forza fisica attualmente non pi davvero qualcosa
dimportante.
Primeggia lintelligenza e, in questambito, c
eguaglianza.
Ognuno ha delle caratteristiche proprie, che non devono

60

dividerci, ma, al contrario, unirci dinanzi ai problemi.


Le differenze tra gli uomini e le donne sono
complementari, e questa complementariet partecipa alla
ricchezza ed allequilibrio delle nostre societ.
I due sessi sono fatti per capirsi, dirigere e lavorare
insieme
Non ritenete pi giusto e pi piacevole vivere in un
mondo in cui gli esseri umani si dividono il potere?
Bisogna che le donne partecipino pienamente alla vita
sociale, educativa e politica dei paesi svantaggiati, ad
immagine di ci che accade nelle nostre societ
occidentali.
Le donne che vivono nelle teocrazie devono prendere in
mano il proprio futuro. Allora, la situazione per tutte
queste nazioni potr migliorare.
Bisogna che esse si costituiscano in organizzazioni, in
partiti politici, per lottare contro tutte queste leggi religiose
che le sottomettono.
Lo so, questo sar difficile, poich, in questi paesi, l'uomo
ha il potere assoluto.
Ma con la forza del coraggio esse vi arriveranno.
Nei paesi occidentali, l'uguaglianza dei sessi
riconosciuta. Questo soprattutto perch i religiosi non
hanno pi alcuna influenza politica.
Il numero di donne coinvolte nella societ importante e
deve ancora aumentare.

61

Esufficiente vedere il posto che esse occupano nelle


scuole superiori delle democrazie per capire che il futuro
si costruir con loro.
Ma le donne non sono le sole vittime di queste leggende.
Un intero popolo stato regolarmente maltrattato nei
secoli.
Additato, ispira commenti esemplari, si diffida di esso:
2) Gli Ebrei (o giudei)
Sono i fondatori del monoteismo.
Sono allorigine di tutte queste leggende, che iniziano con
Abramo (nomade, inventore del dio unico e del
giudaismo), passano attraverso Ges (ebreo, inventore
del cristianesimo) e terminano con Maometto (arabo,
inventore dellislam).
E, paradossalmente, sono le prime vittime di queste
credenze.
I cristiani li disprezzano poich, secondo i racconti biblici,
gli Ebrei sarebbero la causa della morte di Ges:
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Matteo. Capitolo 26.
Complotto contro Ges.
3. Allora i capi sacerdoti (giudei) e gli anziani del popolo
(giudei) si radunarono nella corte del sommo sacerdote
detto Caifa,

62

4. e deliberarono nel loro consiglio di pigliar Ges con


inganno e di farlo morire.
Capitolo 27.
Ges dinanzi a Pilato.
15. Or ogni festa di Pasqua il governatore (romano)
soleva liberare alla folla(giudea) un carcerato, qualunque
ella volesse.
16. Avevano allora un carcerato famigerato, di nome
Barabba.
17. Essendo dunque radunati, Pilato (il governatore)
domand loro: Chi volete che vi liberi, Barabba, o Ges
detto Cristo?
21.... E quelli dissero: Barabba.
22. E Pilato a loro: Che far dunque di Ges detto
Cristo? Tutti risposero: Sia crocifisso.
24. E Pilato, vedendo che non riusciva a nulla, ma che si
sollevava un tumulto, prese dellacqua e si lav le mani in
presenza della moltitudine, dicendo: Io sono innocente
del sangue di questo giusto; pensateci voi.
25. E tutto il popolo (giudeo), rispondendo, disse: Il suo
sangue sia sopra noi e sopra i nostri figliuoli.
Ecco alcuni scritti religiosi che sono serviti come
pretesto al massacro di tanti giudei
I musulmani li considerano dei traditori, poich non
riconoscono Maometto come lultimo profeta e l'islam
come religione superiore a tutte le altre.

63

Inoltre, ritengono che essi hanno tradito Ges


(considerato dai musulmani come un profeta e non come
il figlio di dio):
IL CORANO
Sura 2
61. E furono colpiti dall'abiezione e dalla miseria e
subirono la collera di Allah, perch dissimulavano i segni
di Allah e uccidevano i profeti (tra gli altri Ges)
ingiustamente. Questo perch disobbedivano e
trasgredivano.
Sura 5
64. I giudei dicono: La mano di Allah si incatenata!.
Siano incatenate le mani loro e siano maledetti per quel
che hanno detto.
Il corano dedica pure altri passaggi ai supposti
tradimenti giudei e ci ha per risultato che i
musulmani, nella loro stragrande maggioranza, li
detestano.
Ma, malgrado tutto questodio (sia da parte dei cristiani
che dei musulmani), i giudei hanno continuato ad esistere
come popolo. Tutte queste prove che hanno attraversato
li hanno resi sempre pi forti. I legami che li uniscono si
sono rafforzati. Essi sono molto solidali tra loro.
Il giudaismo la pi intollerante di tutte le religioni.
Ma questoscurantismo non riguarda che una parte di
questo popolo, poich i giudei che adempiono tutti
gliobblighi religiosi sono pochi.

64

Le persone concentrano la propria attenzione sugli


estremisti. Non vedono tutti questi sapienti, questi
ricercatori, questi medici che si prodigano per aiutare
lumanit, che si prendono cura di voi, o questi avvocati
che vi difendono e vi consigliano...
Costoro non esercitano queste professioni grazie alle loro
origini, ma grazie alle loro competenze.
La questione palestinese li fa apparire come torturatori,
ma i torti in questa crisi sono ripartiti.
In effetti, la leggenda del giudaismo si basa, in gran parte,
sul fatto che dio avrebbe donato agli Ebrei una terra che
corrisponde circa allattuale territorio israelo-palestinese:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Esodo. Capitolo 6.
2. E Dio parl a Mos, e gli disse:
3. Io sono lEterno, e apparvi ad Abrahamo, ad Isacco e
a Giacobbe, come lIddio onnipotente; ma non fui
conosciuto da loro sotto il mio nome di Eterno.
4. Stabilii pure con loro il mio patto, promettendo di dar
loro il paese di Canaan, il paese dei loro pellegrinaggi,
nel quale soggiornavano.
La brama di questa terra promessa, associata al
fatto che i musulmani detestano i giudei, crea terribili
tensioni tra le due comunit.
Solo labbandono delle loro dottrine religiose li far vivere
in pace.

65

3) Gli Arabi
Gli Arabi sono anche, indirettamente, vittime di queste
leggende.
Attualmente gli si riconoscono tutti i torti, li si considera
guerrieri, estremisti.
I loro paesi sono poveri e disorganizzati, tranne alcune
eccezioni, come le monarchie del Golfo Persico.
Sapete che gli Arabi hanno costruito un impero che si
estendeva dalla Spagna allIndia, passando per l'Africa
del Nord ed il Medio Oriente? Esso durato dei secoli.
Durante questo periodo, essi hanno permesso, tra laltro,
alla matematica, allastronomia*, alla geografia ed alla
medicina di fare notevoli progressi.
Sapete chi Muhammad Al-Kharezmi? E un Arabo,
geografo e matematico.
E il fondatore dellalgebra. La sua opera d'al-djabr, che
permette di risolvere le equazioni di 1 e 2 grado, dar
vita al termine algebra.
Filosofi e scienziati come Ibn Al-Haytham*, Ibn Tufayl*,
Al-Kindi*, Al-Farabi*, Averro* e molti altri hanno segnato
il pensiero e le scienze europee per secoli.
Gli Arabi hanno tradotto e commentato parecchi libri
di filosofi greci risalenti allantichit.
Queste opere furono tradotte in latino ed in ebraico e
contribuirono allavvento del Rinascimento*.
Questi manoscritti furono introdotti in Europa attraverso la

66

Spagna (sotto controllo arabo).


Parecchie citt arabe erano magnifiche, dotate
dilluminazione pubblica, le abitazioni disponevano di
acqua corrente
Nella stessa epoca, le grandi citt europee erano scure e
sporche (l'Europa era in pieno Medio Evo).
Semplicemente perch in quellepoca il ruolo delle
religioni era il contrario di quello che oggi.
In Europa le religioni erano potentissime, il potere del
clero cattolico era talvolta superiore a quello dei re.
Esse facevano regnare il terrore tra gli intellettuali, i
sapienti... effettivamente, tutti coloro che osavano
contraddirle.
La societ viveva sotto una cappa di piombo, non
esisteva alcuna libert: o seguivate le leggi religiose, o
venivate uccisi.
Nello stesso periodo, presso gli Arabi, la religione
svolgeva un ruolo meno importante (la dottrina era
applicata con meno rigore e lasciava molto spazio ai
filosofi).
Ci che spiega la ricchezza e la diversit della loro
societ; daltronde, i non-musulmani*, che godevano
duna certa libert, parteciparono attivamente
allarricchimento culturale del mondo arabo.
Ma con il passare del tempo, il fenomeno si capovolse.
In Europa, l'influenza della religione divenne sempre
meno importante.
67

Per gli Arabi, al contrario, a causa delle guerre, delle


invasioni e di una ripensamento della libert di pensiero,
ebbe luogo un ritorno ai principi fondamentali dell'islam.
Questo soffoc tutte le libert e le diversit.
La societ entr in un periodo oscuro:
- le leggi religiose furono applicate con rigore.
- scomparve la tolleranza*.
- gli intellettuali e gli scienziati divennero nemici dei
religiosi.
E laspetto pi drammatico che il mondo arabo non
mai uscito da questo ciclo.
Riguardo i musulmani, sento spesso dire che essi devono
unirsi, radunarsi
Certo, pi si intolleranti, pi si forti! Non ha senso!
Non sono i musulmani che devono unirsi, ma gli Arabi.
Essi hanno gi unorganizzazione che li rappresenta (la
Lega araba).
Ma questa non serve a molto O meglio, solo a mostrare
chi si oppone a tale e tale paese.
Quellorganizzazione pu e deve fare molto di pi.
Gli Arabi sono una grande etnia*.
Essi devono superare le proprie divergenze e trovare ci
che li accomuna.
Essi hanno una gran quantit di risorse:

68

- economiche (petrolio e gas),


- demografiche (una popolazione giovane avida di
consumo),
- situazione geografica (parecchi paesi bagnati dal sole e
fiancheggiati da mari ed oceani)...
Attualmente, le parole impiegate per definirli sono:
violenza, intolleranza ed ignoranza
Non giusto. La responsabile: la religione.
Bisogna che essi parlino con una sola voce, forte, ma
giusta.
Bisogna che si liberino da queste leggende.
Allora, le donne potranno inserirsi nella societ e portarvi
tutte le loro competenze.
Cos i paesi arabi ritroveranno il loro giusto posto tra le
nazioni che creano, inventano e progrediscono.
Questo ragionamento vale anche per lIran.
Confrontato con loscurantismo attuale, questo popolo fu,
anchesso, in un certo periodo, allavanguardia filosofica e
scientifica.
Un personaggio come Avicenna*, ad esempio, ci ricorda
come la cultura e la scienza iraniane svolsero un ruolo
considerevole in Europa.

69

4) Gli omosessuali
I religiosi considerano gli omosessuali/le lesbiche
come esseri anormali che bisogna punire!
Eassurdo! Queste persone hanno una vita come voi e
me, lavorano, hanno degli svaghi, delle gioie, delle
pene
Lunica cosa che hanno di diverso il loro modo damare.
E allora?
Esistono pi di 450 specie animali (repertate ad oggi)
nelle quali alcuni individui hanno tendenze omosessuali o
bisessuali*.
E del tutto normale che lessere umano (essendo lui
stesso un animale) manifesti ugualmente questo tipo di
comportamento.
D'altronde, perfino nellAntichit, ci era qualcosa del
tutto comune.
I Greci ed i Romani vivevano la loro omosessualit (o
bisessualit) in completa tranquillit.
Quelli che pensano che questi popoli fossero primitivi o
pagani dovrebbero leggere qualche enciclopedia.
Si accorgeranno che si trattava di civilt assai sviluppate
alle quali dobbiamo molto.
Cosa hanno fatto le religioni abramitiche in nome di
dio?
Hanno dichiarato fuori legge lomosessualit:

70

LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO


Levitico. Capitolo 20.
13. Se uno ha con un uomo relazioni carnali come si
hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa
abominevole; dovranno esser messi a morte; il loro
sangue ricadr su loro.
Risultato: unomofobia stata creata e generata dallodio
per persone completamente normali che hanno
semplicemente una vita sessuale adattata alla proprie
voglie.
Cos, comprenderete facilmente perch la pena di morte
applicata agli omosessuali/alle lesbiche in parecchie
teocrazie.
Questa preferenza sessuale considerata come un
delitto in molti altri paesi (attualmente ad esempio in
alcuni stati dellAmerica del Nord).
Bisogna sottolineare che appena 20 o 30 anni fa
lomosessualit era punita dalla legge nei paesi
democratici europei.
Sono scioccato da come la gente si comporta alla vista
degli omosessuali/delle lesbiche: insulti, scherni,
repulsioni
Lunica cosa che li differenzia la loro sessualit.
E allora? Ognuno libero damare chi vuole, come vuole!
In nome di chi o di cosa si dovrebbe decidere se questo
bene o male?

71

Tolleranza, rispetto delle scelte di vita, queste devono


essere le motivazioni che guidano lessere umano.
5) La scienza
I religiosi hanno sempre voluto che la scienza sia
soggetta alla loro influenza.
Per secoli, la pi piccola scoperta scientifica doveva
avere lapprovazione del clero altrimenti era il rogo.
Sciagura a colei od a colui che spiegava semplicemente
che la terra rotonda o che lessere umano discende dai
primati!
Ed cos pure attualmente. Quanti uomini o donne sono
imprigionati od uccisi unicamente per aver sfidato il
potere religioso?
Certo, le societ democratiche hanno permesso ai
ricercatori di lavorare liberamente ed i progressi in
numerosi settori sono spettacolari.
Tuttavia, i religiosi non si danno per vinti.
Basta vedere lopposizione di queste sette dinanzi alla
ricerca sulla genetica* (scienza che costituisce la
medicina del futuro) o, tra laltro, i loro tentativi di
rimettere in discussione l'evoluzionismo per comprendere
che bisogna restare vigili di fronte al loro oscurantismo.
Le loro dottrine hanno sempre demonizzato i
ricercatori ed i liberi pensatori.
Cos, le credenze partecipano attivamente a questo

72

movimento di paura e di dubbio che circonda la scienza e


le scoperte che ne risultano.
Nessun dio immaginario risolver i problemi
dellumanit, potr farlo solo la ricerca scientifica.
Per finire, non bisogna dimenticare che tra le vittime delle
religioni ci sono gli stessi credenti.

73

V I CREDENTI
Fortunatamente, le religioni hanno perso la propria
influenza, principalmente nei paesi sviluppati e, poco a
poco, questo si sta estendendo al resto del mondo.
Ci sono 1 miliardo di persone non-credenti sulla terra
e questa cifra aumenta incessantemente
Malgrado tutto, i credenti restano ampiamente
maggioritari.
Non esiste uno, ma svariati modi di credere:
- Ci sono innanzitutto coloro che credono pi per
abitudine che per convinzione.
Essi sanno giustamente che i nostri avi non sono Adamo
ed Eva.
Non osservano che assai poco le leggi religiose. Sono
tuttavia dei credenti
Tutto ci dovuto, in gran parte, alla loro educazione
familiare.
Dalla loro pi tenera et, gli sono state ripetute
incessantemente tutte queste storie su dio, sul paradiso e
linferno
Fanno come i loro genitori ed i loro amici.

74

Dicono che la religione un po come una casa, unauto


od una famiglia: per riuscire nella vita, bisogna averne
una
Ogni tanto (in caso di colpo duro) si rivolgono a dio per
essere aiutati.
E poi, certamente, si rassicurano pensando che dopo la
morte la vita continua in un luogo meraviglioso: il
paradiso.
Non praticano la religione nella sua interezza e rifiutano
la violenza generata dalle credenze.
Tuttavia, anche se in minor misura, proprio questo
comportamento contribuisce a mantenere un clima
intollerante (sessista, omofobo) ed oscurantista (paura
della scienza e convinzione che tutto non dovuto che al
destino).
- Ci sono quelli che credono principalmente per
disperazione.
Sono sfortunatamente assai numerosi. Si tratta di tutti
quegli esseri umani che hanno unesistenza difficile (si
trovano assai spesso nei paesi in via di sviluppo).
Dinanzi alle difficolt della vita, essi non hanno che una
speranza: il paradiso in cielo dopo l'inferno sulla
terra
Tutto ci non che un sogno!
Bisogna comprendere che la vita unica e che non c
una seconda possibilit
Lo so, non facile da ammettere quando si lotta
75

quotidianamente per sopravvivere.


Ma rinchiudersi in quelle sette che sono le religioni non
porta ad alcuna soluzione.
La vita mediocre di queste popolazioni credenti trascorre
senza migliorare. Esse sono fataliste e ritengono dio
responsabile di tutti gli avvenimenti della loro vita.
Esse non cessano di dire: piaciuto a dio, grazie a
dio, se dio lo vuole...
Constato ugualmente che molte persone anziane
diventano subito credenti.
Queste persone sanno che la fine vicina e la temono. Si
attaccano alla religione per trovare una speranza. La
vecchiaia non apporta saggezza, ma accentua la paura
del nulla.
- E per finire, ci sono quelli che sono sinceramente
convinti dalle dottrine religiose e che le applicano
nella loro integrit.
Costoro hanno creato dei gruppi di persone
completamente distaccate rispetto alla societ moderna,
e rappresentano un pericolo per tutti:
- giudei estremisti,
- testimoni di geova,
- talebani,
E pure altri...
Tutte queste persone vi fanno paura? Non fanno che
applicare le leggi religiose.
76

Pensate che i coloni israeliani siano estremisti pronti


a tutto per colonizzare nuove terre in Palestina?
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Libro di Giosu. Capitolo 13
1. Or Giosu (capo di guerra giudeo) era vecchio, ben
avanti negli anni; e lEterno gli disse: Tu sei vecchio,
bene avanti negli anni, e rimane ancora una grandissima
parte del paese da conquistare.
2. Ecco quel che rimane: tutti i distretti dei Filistei e tutto il
territorio dei Ghesuriti,
3. dallo Scihor che scorre a oriente dellEgitto, sino al
confine di Ekron a settentrione: regione, che va ritenuta
come cananea e che appartiene ai cinque principi dei
Filistei: a quello di Gaza, a quello di Asdod, a quello di
Askalon, a quello di Gath, a quello di Ekron...
Ecco perch Gaza cos importante agli occhi degli
integralisti giudei.
Voi vi ripetete che i testimoni di Geova formano una
setta perch vivono ripiegati su s stessi e
preferiscono fiancheggiare coloro che credono come
loro piuttosto che i loro propri genitori? Essi non
fanno che seguire il messaggio di Ges:
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Luca. Capitolo 8.
19. (si parla di Ges). Or sua madre e i suoi fratelli
vennero a lui; e non poteano avvicinarglisi a motivo della
folla.
77

20. E gli fu riferito: Tua madre e i tuoi fratelli son l fuori,


che ti voglion vedere.
21. Ma egli, rispondendo, disse loro: Mia madre e miei
fratelli son quelli che ascoltano la parola di Dio e la
mettono in pratica.
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Matteo. Capitolo 10.
37. Chi ama padre o madre pi di me, non degno di
me; e chi ama figliuolo o figliuola pi di me, non degno
di me;
Considerate gli integralisti musulmani assassini?
Non fanno che adempiere al loro obbligo di guerra
santa (jihad):
IL CORANO
Sura 9
Dichiarazione di Guerra ai non-musulmani.
Condanna del giudaismo e del cristianesimo.
29. Combattete coloro che non credono in Allah e
nell'Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il
Suo Messaggero (Maometto) hanno vietato,
Sura 2
191. Uccideteli ovunque li incontriate,
Ecco alcune leggi religiose che incancreniscono il
mondo

78

VI - LA LEGGE
Penso che le dottrine religiose siano totalmente
incompatibili con alcuni grandi valori umani difesi
dallinsieme dei paesi liberi e democratici:
- uguaglianza dei sessi.
- tolleranza dinanzi a tutte le minoranze o gruppi
dindividui.
Grazie al nostro sistema politico, stabiliamo leggi che
garantiscono la libert di tutti e che puniscono quelli e
quelle che danno prova di sessismo, d'omofobia, di
razzismo
Ora le religioni veicolano queste intolleranze in completa
tranquillit.
Delle due cose luna: o esse sono al di sopra delle leggi
democratiche e, in questo caso, possono continuare a
diffondere le loro idee settarie, oppure sono tenute a
rispettare le regole in vigore e, in tali condizioni, i libri in
cui sono espresse le loro dottrine (bibbia e corano) non
possono pi essere diffusi nello stato.
Attendo dai tribunali una risposta a questa semplice
domanda.

79

Per esempio: la legge vieta e punisce ogni richiamo al


crimine contro qualsiasi gruppo dindividui (in ogni caso
nei paesi democratici).
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Levitico. Capitolo 20.
10. Se uno commette adulterio con la moglie dun altro,
se commette adulterio con la moglie del suo prossimo,
ladultero e ladultera dovranno esser messi a morte.
IL CORANO
Sura 33
Contro i non-credenti ed i giudei.
61. Maledetti! Ovunque li si trover saranno presi e messi
a morte.
Penso che pubblicare detti propositi sia totalmente
fuori legge.
Bisogna comprendere chiaramente che le religioni sono
state inventate parecchie migliaia danni fa.
Le idee che esse veicolano sono completamente
superate e, inoltre, pericolose.
Non trovate stupido che gli esseri umani si detestino e si
uccidano, semplicemente perch applicano leggi assurde
scritte molto tempo fa da alcuni uomini?
Eccone alcuni esempi:
Nel corano scritto che bisogna combattere i giudei.
Maometto ha verosimilmente scritto questo perch, ai
80

suoi tempi, viveva accanto a trib giudee: la lotta contro


esse era vitale per la diffusione dellislam e la conquista
di nuovi territori.
I musulmani non tengono in considerazione questo
contesto storico Risultato: questo ha creato un odio
terribile tra musulmani e giudei.
Per quanto riguarda gli Ebrei, il loro libro religioso (lantico
testamento) promette loro una terra.
Allepoca di Mos, gli Ebrei erano un popolo di nomadi e
questa promessa li ha fatti convertire rapidamente a
questa nuova credenza.
Guardate cosa porta questo ai nostri giorni: alcuni
Israeliani sono pronti a tutto per occupare e difendere da
soli una terra che credono promessa
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Numeri. Capitolo 33.
50. E lEterno parl a Mos, nelle pianure di Moab,
presso al Giordano di faccia a Gerico, dicendo:
51. Parla ai figliuoli dIsraele, e di loro: Quando avrete
passato il Giordano e sarete entrati nel paese di Canaan,
52. caccerete dinnanzi a voi tutti gli abitanti del paese,...
53. Prenderete possesso del paese, e in esso vi
stabilirete, perch io vi ho dato il paese affinch lo
possediate.
55. Ma se non cacciate dinnanzi a voi gli abitanti del
paese, quelli di loro che vi avrete lasciato saranno per voi

81

come spine negli occhi e pungoli ne fianchi, e vi faranno


tribolare nel paese che abiterete.
56. E avverr che io tratter voi come mi ero proposto di
trattar loro.
Si potranno firmare in Medio Oriente tutti gli accordi di
pace che si vorr, ma finch i musulmani seguiranno la
loro religione, che indica il giudeo come nemico e
questultimo considerer la Palestina come una terra
offerta da dio, non ci saranno tra loro che distruzione ed
odio.
Altro esempio: nella bibbia ci viene spiegato che la
donna deve partorire nel dolore e che deve essere
sottomessa al proprio marito.
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Genesi. Capitolo 3.
11. E Dio disse: Chi tha mostrato cheri ignudo? Hai tu
mangiato del frutto dellalbero del quale io tavevo
comandato di non mangiare?
12. Luomo rispose: La donna che tu mhai messa
accanto, lei che mha dato del frutto dellalbero, e io
nho mangiato.
16. Alla donna disse: Io moltiplicher grandemente le tue
pene e i dolori della tua gravidanza; con dolore partorirai
figliuoli; i tuoi desider si volgeranno verso il tuo marito,
ed egli dominer su te.
Risultato: in parecchi paesi, le donne vivono in condizioni
di vita miserabili. Si pu dire che la maggioranza di loro
82

vivono sottomesse, private di libert E una vergogna.


L'attuale evoluzione delle societ fa s che si
avvicinino sempre pi persone di origini e culture
differenti. Gli scambi, gli incontri e le unioni si
moltiplicano.
Le religioni costituiscono un freno a questo
mescolamento poich esse non si basano che
sullintolleranza e sul ripiegamento in s stesse.
Secondo queste, voi non dovete sposarvi o stringere
amicizia con una persona che non condivide il vostro
credo o che non lo condivide completamente:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Deuteronomio. Capitolo 7.
(parlando delle nazioni non giudee).
3. Non timparenterai con loro, non darai le tue figliuole ai
loro figliuoli e non prenderai le loro figliuole per i tuoi
figliuoli,
IL CORANO
Sura 2
Del matrimonio.
221. Non sposate le [donne] associatrici (le non
musulmane) finch non avranno creduto, ch certamente
una schiava credente (musulmana) meglio di una
associatrice, anche se questa vi piace. E non date spose
agli associatori finch non avranno creduto,

83

Bisogna perci concepire le credenze come vestigia


dellantichit, arcaiche ed inutili, ed occuparsi dei reali
problemi dellumanit:
- libert per tutte le donne,
- lotta contro tutte le forme dintolleranza,
- protezione dellambiente,
- ripartizione delle ricchezze,
E la lista lunga
Bisogna soprattutto che lateismo si sviluppi ovunque.
E imperativo che la non-credenza diventi di dominio
pubblico affinch le religioni non abbiano pi una
completa influenza sulle nostre societ.
Per raggiungere questo risultato il cammino ancora
lungo poich parecchi insegnamenti ricevuti sono
ampiamente presenti:
- le credenze hanno introdotto la morale. Senza di esse, il
mondo non sarebbe popolato che da barbari!!!
- non si pu vivere senza credenze!!!
Le societ moderne nelle quali viviamo sono certo state
influenzate dalla corrente (molto moralista) giudeocristiana, ma anche dallassai libero pensiero greco e
romano.
L'arte, la filosofia, il teatro, la scienza, la politica, il
piacere Tutto ci ci stato trasmesso dalle antiche
civilt.

84

VII IL BAMBINO
Nelle teocrazie, i religiosi controllano gli asili nido, asili e
scuole materne.
Essi sanno per certo che insegnando molto presto ai
bambini le dottrine religiose ne faranno dei buoni
credenti.
Un bambino di 5 anni, in una teocrazia, non sa n
leggere, n scrivere (come in qualunque paese), ma gli si
gi insegnato che dio decide di tutto, che non bisogna
bere o mangiare questo o quello, che la donna deve
essere sottomessa
E semplicemente condizionamento, lavaggio del
cervello.
In questi paesi non ci sono praticamente che uomini che
partecipano alla vita sociale, professionale e politica
(obbligo della supremazia religiosa).
Essi organizzano l'istruzione dei bambini penalizzando
ancora di pi quelli di sesso femminile.
Cos, se quasi tutte le ragazze seguono (in questi paesi)
gli studi primari, l'accesso al ciclo secondario (a partire da
11 o 12 anni) diventa per loro difficile, anzi quasi
impossibile a partire dai 14 o 15 anni Perch?

85

Semplicemente perch i religiosi (con il consenso delle


persone di sesso maschile) sono daccordo che esse
sappiano leggere e scrivere, ma si oppongono al fatto
che diventino colte e che apprendano un mestiere di
responsabilit
Per essi, una donna bene deve essere sottomessa.
Bisogna che questo cambi.
Lasciate che i bambini crescano senza mai parlargli
di religione.
Vedrete che, una volta adulti, la percentuale di credenti
sar diminuita in modo eclatante.
Es.:
- Prendete 100 piccoli. Non parlate loro n di religione n
di ateismo fino a che abbiano 10 anni.
In quel momento, spiegherete loro che ci sono due ipotesi
sullorigine del mondo: una religiosa ed unaltra
scientifica.
Se si procede cos, quasi la totalit di questi bambini
sar non credente!
So che il peso della tradizione enorme e che i
cambiamenti si faranno poco a poco, ma per i vostri
bambini, per un mondo pi tollerante e per luguaglianza
dei sessi, cessate di credere a queste favole che non
utilizzano che la paura e la menzogna per esistere.
Le donne devono avere un ruolo di contro-potere rispetto
agli uomini. Questi controllano le scuole e gli asili e vi
insegnano ci che vogliono.
86

Ma grazie al legame affettivo che le unisce ai propri figli,


le donne possono combattere questo oscurantismo.
Chi meglio duna madre pu farlo?
Bisogna che esse spieghino ai propri figli che l'uomo e la
donna sono uguali.
Bisogna che esse si convincano che tutte queste leggi
ingiuste non sono state scritte da un dio, ma da uomini,
nel loro solo interesse.
Un bambino come una pagina bianca, ad ogni tratto
di matita il disegno prende forma.
La vostra conoscenza e la vostra attenzione tracciano, in
parte, i contorni della sua futura personalit.

87

VIII - LIGNORANZA
Circolano numerose false convinzioni riguardo alle
religioni:
- 1 falsa convinzione: le religioni hanno introdotto la
morale.
I credenti sono convinti che, prima dellavvento del dio
unico, dunque delle religioni abramitiche, gli esseri umani
fossero senza fede n legge.
E falso!
Le civilt antiche funzionavano grazie alle proprie leggi
politiche stabilite dalle persone che erano al potere (re,
faraoni, imperatori), ma anche grazie alle proprie
credenze assai radicate.
Le mitologie avevano un ruolo molto importante nella
societ.
L'essere umano non ha atteso che Mos, Ges o
Maometto inventassero favole per condannare un
assassino o possedere la morale.
Allepoca degli Egiziani, dei Greci o dei Romani, le madri
amavano i propri figli nello stesso modo in cui li amano
oggi.

88

Si piangeva la morte di un parente come lo si fa ora.


Durante quel periodo, alcuni avevano il cuore in mano,
ed altri erano mascalzoni di prima... Tutto come oggi.
Certo, nellantichit, lo schiavismo era molto diffuso.
Uomini, donne ed anche bambini vivevano unesistenza
misera. Ma la vita degli schiavi era anche terribile presso i
giudei, i cristiani ed i musulmani.
Lo schiavismo stato utilizzato massicciamente da alcuni
paesi dEuropa con la benedizione del clero.
Milioni dAfricani furono vittime di questo traffico col
pretesto che si trattava di una sottospecie umana.
E questa pratica disumana esiste ancora attualmente in
alcuni stati (tra cui un buon numero di teocrazie).
I libri religiosi (corano e bibbia) non lo vietano, al
contrario. Essi sono pieni di consigli sul modo di
comportarsi con gli schiavi e ci che bisogna fare per
differenziarli dagli esseri umani liberi:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Esodo. Capitolo 21.
6. e il suo padrone gli forer lorecchio con una lesina;
ed egli lo servir per sempre.
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Siracide. Capitolo 33.
25. Foraggio, bastone e pesi per l'asino; pane, castigo e
lavoro per lo schiavo.

89

26. Fa' lavorare il tuo servo, e potrai trovare riposo,


27. Giogo e redini piegano il collo; per lo schiavo cattivo
torture e castighi.
29. Obbligalo al lavoro come gli conviene, e se non
obbedisce, stringi i suoi ceppi.
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Prima lettera a Timoteo. Capitolo 6.
1. Tutti coloro che sono sotto il giogo della servit,
reputino i loro padroni come degni dogni onore, affinch
il nome di Dio e la dottrina non vengano biasimati.
IL CORANO
Sura 24
33. non costringete a prostituirsi le vostre schiave che
vogliono mantenersi caste
Alcuni pensano che la credenza apporti bont.
L'essere umano non diventato dalloggi al domani
buono o cattivo in funzione della propria credenza o noncredenza! S, certo, tra i credenti ci sono persone molto
buone... Ed altre, al contrario, molto cattive!
E per gli atei lo stesso.
Credete che la bont e la cattiveria siano legate al fatto di
credere o non credere?
No, si tratta semplicemente di comportamenti istintivi.
Siamo capaci del meglio come del peggio, nella nostra
natura.
90

Lessere umano pu salvare vite od essere un assassino,


che sia o meno credente.
- 2 falsa convinzione: i profeti hanno scritto di
proprio pugno i libri detti sacri.
Provate a dire ad una persona credente che Mos non ha
scritto la torah, Ges la bibbia e Maometto il corano,
ebbene vi prender per un bugiardo.
Mentre si tratta della semplice verit.
Questi uomini ne sono certamente stati il punto di
partenza, ma tutti questi libri religiosi sono stati scritti da
sedicenti parenti.
La torah, la bibbia ed il corano sono stati scritti
decine danni dopo la morte di Mos, Ges e
Maometto.
Un gran numero di musulmani pensano che Maometto
fosse povero ed analfabeta e che la sola mano di dio
abbia potuto scrivere il corano! E falso!
Maometto era nato da una famiglia di commercianti ed
era sposato con una ricca vedova che si chiamava
Khadija (la sua prima moglie, poich ne ha avuto altre).
Il corano sarebbe stato dettato a Maometto da dio? Non
stato lui a scrivere questo libro, ma coloro che lavrebbero
conosciuto, parecchi anni dopo la sua morte.
I giudei pensano che lantico testamento fu scritto da
alcuni profeti! E un errore, centinaia di persone
parteciparono alla redazione di questo testo.
91

Molti cattolici non credono al fatto che la bibbia sia


giudeo-cristiana e che Ges fosse giudeo. Tuttavia la
semplice verit. D'altronde, Ges non ha voluto inventare
una nuova religione, voleva semplicemente dare un
seguito al giudaismo:
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Matteo. Capitolo 5.
17. (Ges parlando ai giudei): Non pensate chio sia
venuto per abolire la legge od i profeti; io son venuto non
per abolire ma per compire:
I giudei non accettarono quellidea, e ci cre il
cristianesimo.
- 3 falsa convinzione: il governo di un paese
migliore se si fonda sulla religione.
Alcuni pensano che preferibile vivere in paesi in cui le
dottrine religiose fungono da programma di governo!
E delirante.
L'essere umano riuscito, grazie al proprio umanesimo*,
a creare delle societ moderne, ricche e tolleranti: le
democrazie.
Esse hanno dato vita a stati laici* in cui le religioni non
hanno pi troppa importanza.
Attualmente, siamo capaci di stabilire leggi che fanno
progredire la societ.

92

Queste regole stabilite dai politici eletti non sono forse


perfette, ma hanno lo scopo di rendere la societ pi
tollerante ed umana:
- divieto di schiavismo,
- lotta contro tutte le intolleranze,
- uguaglianza dei sessi,
- protezione sociale,
- accesso alle cure per tutti,
- protezione dei bambini,
- diritto allaborto,
- diritto al divorzio,
- libero uso della contraccezione...
(si potrebbe riempirne unintera pagina).
Le democrazie permettono in egual misura a tutte le
religioni di essere rappresentate.
Esse fanno della libert di opinione un diritto
fondamentale per tutti.
Ognuno libero di credere ci che vuole e di dire ci che
pensa, naturalmente senza sconfinare nella violenza o
nel razzismo.
Questo sistema politico e sociale (la democrazia) lungi
dallessere perfetto, ma comunque ci che si fa di
meglio attualmente.
Sarebbe sufficiente che coloro che non ne sono convinti

93

andassero a vivere alcuni mesi sotto una dittatura* od


una teocrazia per accorgersi della differenza...
Essi scopriranno in questi paesi mancanza di libert,
condizioni di vita da Medio Evo, povert, una totale
intolleranza riguardo le donne in particolare
Alcuni credenti portano come esempio le monarchie del
Golfo Persico (Arabia Saudita, Kuwait) col pretesto che
gli abitanti di questi stati vivono nel benessere e nella
ricchezza.
Ma chi vive in questo modo?
Solo una parte della popolazione (coloro che sono
originari del paese), mentre un gran maggioranza di
stranieri sfruttata. Alcuni sono ridotti in schiavit.
E ancora, tra i favoriti, bisogna essere un uomo, poich
se le donne hanno gioielli e splendide dimore, non hanno
alcun diritto: quello di votare, di guidare unauto o di
decidere.
Vivono in una prigione dorata.
Le restrizioni religiose che riguardano gli altri culti sono
molto severe nelle teocrazie.
In Arabia Saudita, ad esempio, i giudei ed i cristiani non
hanno il diritto di praticare la propria religione.
E nel Vaticano solo la religione cristiana autorizzata.
- 4 falsa convinzione: le religioni sono fonte di
saggezza.

94

Al contrario! Le credenze creano stupidit.


E sufficiente ascoltare il Papa, che raccomanda di non
utilizzare il preservativo, mentre lAIDS fa devastazioni.
E unaberrazione poich si tratta del solo mezzo attuale
per difendersi da questa malattia. Tutto ci perch la
dottrina religiosa vieta la contraccezione, con il pretesto
che essa incita alla fornicazione.
Essi hanno unaltra soluzione: lastinenza*
E ridicolo. L'essere umano ha bisogno di avere una
sessualit libera.
Vietare o regolamentare la pratica del sesso un atto
contro natura.
Il Vaticano parla sempre di moralizzazione della vita
sessuale dei credenti Dimentica che circa 10% dei preti
praticano una sessualita spregevole: la pedofilia*.
Ascoltate i loro discorsi da Medio Evo sullaborto.
Non pensate che ognuno debba essere libero di decidere
il numero di bambini che vuole?
Cosa pi criminale? Uccidere un embrione di alcune
settimane? Od allevare un figlio nella miseria e nella
sofferenza?
E importante che, dinanzi a decisioni tanto gravi, ognuno
possa scegliere liberamente.
Nessuna religione deve ordinarvi di fare questo o non
fare quello!
Vale lo stesso per il divorzio.
95

Ognuno deve essere libero di divorziare quando lo


desidera.
Sapete perch difficile, anzi impossibile, farlo in alcuni
paesi?
Semplicemente perch le religioni regolamentano il
matrimonio.
Perch continuare a vivere con una persona che non
amate pi? Per lequilibrio dei figli? Per paura di rompere
delle abitudini acquisite? Per timore della solitudine?
Il divorzio un progresso per tutti gli uomini e le donne
che non sopportano pi la loro vita di coppia.
Ponetevi delle domande come:
- come rendere la mia vita pi piacevole?
- come fare uscire centinaia di milioni di donne dalla loro
vita di miseria?
- cosa si potrebbe fare per aiutare i pi poveri?
- cosa bisogna fare per salvare il pianeta?
Ecco dei veri soggetti di riflessione, che non hanno
niente a che vedere con quelli che si pongono alcuni
credenti:
- Dio ha creato luomo a sua immagine?
- Ges pi importante di Mos?
- Maometto lultimo profeta?
- Ci sono pi donne che uomini allinferno?

96

Sento anche che alcuni credenti diventano minacciosi


verso i non-credenti:
- Verr lora del giudizio universale!
- Tu andrai allinferno!
L'oscurantismo e la paura, ecco su cosa le religioni si
sono sempre basate per impressionare, terrorizzare e
manipolare le popolazioni.
Non bisogna neppure dimenticare che il blasfemo*
severamente punito in numerosi paesi.
Alcuni credenti mi dicono: Non si sono potute costruire
tante cattedrali, chiese, templi e moschee unicamente
sulla base di favole!
Ed i Greci, i Romani e gli Egiziani, non hanno, per le loro
religioni, costruito templi, piramidi e monumenti colossali?
Questo nonostante i materiali e le tecniche di costruzione
fossero allora limitati.
Anche loro erano animati da una forza enorme.
La loro credenza era cos forte che essi costruivano per
la gloria dei loro dei monumenti giganteschi.
Se voi aveste detto ad un Greco, ad un Romano od a un
Egiziano che la loro religione sarebbe scomparsa per
larrivo di nuove credenze e che un giorno ci sarebbero
stati milioni di atei in pi, vi avrebbero trattati come folli!
Allora, se vi dico che i credenti non rappresenteranno, un
giorno, pi di una minoranza, non prendetemi per
demente...

97

Verr il giorno in cui le chiese, le sinagoghe e le moschee


diventeranno musei.
Ad immagine delle piramidi e dei templi dellantichit,
esse diventeranno vestigia storiche.

98

IX PARADOSSO
Le religioni, lamore del prossimo...:
Ne siete sicuri?
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Secondo libro di Samuele. Capitolo 22.
38. Io perseguito i miei nemici e li distruggo; non ritorno
prima di averli annientati.
39. Io li anniento, li spezzo, ed essi non si rialzano pi;
essi cadono sotto i miei piedi.
40. Mi cingi di forza per la battaglia, fai piegare sotto di
me i miei avversari.
41. Fai girare la schiena ai nemici che si trovano davanti
a me, ed io stermino quelli che mi odiano.
42. Essi guardano intorno a s, e non c nessuno per
salvarli! Essi gridano allEterno, e questi non gli risponde!
43. Io li sbriciolo come la polvere della terra, li schiaccio,
li pesto come il fango delle strade.
44. Tu mi liberi dalle contese del mio popolo; mi poni a
capo di nazioni; un popolo che non conoscevo mi
assoggettato.
99

45. I figli dello straniero mi adulano, essi mobbediscono


al primo ordine.
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Matteo. Capitolo 10.
(Ges parla)
34. Non pensate chio sia venuto a metter pace sulla
terra; non son venuto a metter pace, ma spada.
35. Perch son venuto a dividere il figlio da suo padre, e
la figlia da sua madre, e la nuora dalla suocera;
IL CORANO
Sura 9
111. Allah ha comprato dai credenti le loro persone e i
loro beni [dando] in cambio il Giardino (paradiso),
[poich] combattono sul sentiero di Allah, uccidono e
sono uccisi . Promessa autentica per Lui vincolante,
presente nella Torh, nel Vangelo e nel Corano. Chi, pi
di Allah, rispetta i patti? Rallegratevi del baratto che avete
fatto. Questo il successo pi grande.
Le religioni, lamore del prossimo... a condizione
che esso creda come me, preghi come me, pensi
come me...
Ci viene ugualmente detto che le credenze apportano la
morale, io penso principalmente che creino confusione.
Alcuni testi sono giusti, pieni di buon senso, ed altri
completamente settari ed intolleranti.

100

Eccone alcuni esempi:


LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Esodo. Capitolo 20.
Il decalogo.
13. Non uccidere. 15. Non rubare.
Ed alcuni capitoli successivi
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Numeri. Capitolo 31.
7. Essi marciarono dunque contro Madian (una citt della
Palestina), come lEterno aveva ordinato a Mos, e
uccisero tutti i maschi.
9. E i figliuoli dIsraele presero prigioniere le donne di
Madian e i loro fanciulli, e predarono tutto il loro
bestiame, tutti i loro greggi e ogni loro bene;
15. Mos disse loro: Avete lasciato la vita a tutte le
donne?
16. Ecco, sono esse che, a suggestione di Balaam,
trascinarono i figliuoli dIsraele alla infedelt verso
lEterno, nel fatto di Peor, onde la piaga scoppi nella
raunanza dellEterno.
17. Or dunque uccidete ogni maschio tra i fanciulli, e
uccidete ogni donna che ha avuto relazioni carnali con un
uomo;
18. ma tutte le fanciulle che non hanno avuto relazioni
carnali con uomini, serbatele in vita per voi.

101

Oppure
LA BIBBIA NUOVO TESTAMENTO
Vangelo secondo Luca. Capitolo 6.
Lamore dei nemici.
27. Amate i vostri nemici; fate del bene a quelli che
vodiano;
28. benedite quelli che vi maledicono, pregate per quelli
che voltraggiano.
29. A chi ti percuote su una guancia, porgigli anche
laltra;
E nello stesso libro si trova pure:
Vangelo secondo Luca. Capitolo 6.
24. Ma guai a voi, ricchi...
25. Guai a voi che siete ora satolli, perch avrete fame.
Guai a voi che ora ridete, perch farete cordoglio e
piangerete.
Riguardo al corano:
IL CORANO
Sura 4
128. Se una donna teme la disaffezione del marito o la
sua avversione, non ci sar colpa alcuna se si
accorderanno tra loro. L'accordo la soluzione migliore.
Ed ora il contrario:

102

IL CORANO
Sura 4
34. Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della
preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e
perch spendono (gli uomini) [per esse] i loro beni.
Ammonite (sgridate) quelle di cui temete
l'insubordinazione (la disobbedienza), lasciatele sole nei
loro letti, battetele.
Non si tratta che di alcuni esempi, ma che spiegano
bene lambiguit delle dottrine religiose.
Cos:
- alcuni credenti pensano che luccisione sia vietata
mentre altri ritengono che sia giustificata in alcuni casi!!!
- alcuni credenti dicono che la donna e luomo sono
eguali mentre altri ritengono che luomo domina!!!
Un po come se le leggi democratiche vietassero una
cosa ed il suo contrario, ci che significherebbe ad
esempio:
- il limite di velocit in citt di 50 chilometri allora
salvo per quanti sono frettolosi!!!
- severamente vietato picchiare la propria moglie
salvo se ritenete che costei lo meriti!!!
- proibito fare rumore la notte salvo per quanti amino
fare festa!!!
Ma il pi grande paradosso delle religioni resta
comunque quello di provare con ogni mezzo a

103

cancellare la nostra natura animale.


Cos, lottare contro la fornicazione o lomosessualit
unossessione per i religiosi. Costoro sanno giustamente
che questi comportamenti derivano dal fatto che noi
siamo, per le nostre origini, delle bestie.
Al contrario, le credenze vogliono mantenere con
ostinazione la superiorit del maschio (luomo) sulla
femmina (donna). Mentre si tratta del pi primario dei
nostri istinti animali.
Paradossale, no?
Ecco perch i libri religiosi (e le contraddizioni che
contengono) devono essere considerate opere
vecchissime. Ed a questo titolo, essi fanno parte del
nostro passato.
Le religioni non rappresenteranno che una peripezia, una
parentesi, nella lunga storia dellumanit.
Esse non sono che il riflesso delle nostre paure
ancestrali.
Esse un giorno scompariranno.
Tra alcune decine danni, le credenze saranno
considerate una curiosit storica.
Levocazione delle loro dottrine far sorridere pi duno.

104

X RELIGIONE
1) Evoluzione delle credenze
Le credenze sono cambiate man mano che lessere
umano evoluto.
Le credenze degli Homo-sapiens* sono diventate
mitologie, poi religioni moderne (abramitiche od altre...).
Quando le trib preistoriche si sono trasformate in popoli
dellantichit, i loro notabili (le persone pi importanti della
trib) hanno cambiato funzione. Il capo trib diventato
re, faraone o imperatore. I cacciatori sono diventati
soldati ed i maghi sono diventati sacerdoti religiosi.
Da questo periodo gli uomini dediti alla politica
stabiliscono le leggi sotto il controllo dei religiosi che
vegliano a che esse siano conformi alla morale divina.
Questo dura da migliaia danni.
Tuttavia, ci furono, attraverso i secoli, dirigenti che si
opposero al potere del clero. Ci che permise ad alcuni
scienziati ed ad altri veggenti di poter esprimere tutte le
proprie conoscenze.
Poi venne il Rinascimento. Periodo durante il quale
loscurantismo religioso perse influenza a favore di una
pi ampia libert di pensare e creare.

105

Questo movimento di libert si accelerer con la


rivoluzione industriale* (a partire dal 1800) e prefigur
l'avvento delle societ laiche.
2) Abramitico
Numerosi massacri e guerre dogni tipo sono stati
commessi in nome delle religioni.
Detto questo, non si pu negare che esse hanno svolto
un ruolo importante nellevoluzione dellessere umano e
che fanno parte del nostro patrimonio.
Il giudaismo:
- ha fatto trasformare una semplice trib nomade (gli
Ebrei) in una popolazione che si sedentarizzata ed ha
sviluppato una ricca civilt.
- la pratica della loro dottrina religiosa ha permesso loro
di continuare ad esistere come popolo da millenni.
Questo, malgrado la perdita della loro terra (fino alla
costituzione dello stato dIsraele nel 1948).
- il fatto che questi ultimi sono convinti dessere il popolo
eletto da dio li ha condizionati in maniera tale che sono
divenuti particolarmente forti in numerosi settori
(scientifico, commerciale, finanziario, giuridico
istituzionale, artistico).
- questa convinzione che li permea (unita al fatto che essi
sono perseguitati da millenni) li rende molto solidali gli uni
con gli altri e ci aumenta ancora le loro possibilit di
riuscita.
106

Il cristianesimo:
- ha contribuito alla civilt di parecchie trib barbare che
si espandevano in Europa.
- ha dato, nei primi anni del suo sviluppo, una visione un
po pi tollerante e meno guerriera della religione.
Lislam:
- stato, ai suoi esordi, un avanzamento per la
condizione femminile. Le donne vivevano una vita di
miseria e di privazione totale allepoca della redazione del
corano (allincirca nel 650).
Maometto instaur numerose leggi che hanno dato loro
dei diritti fondamentali, principalmente nellambito della
famiglia. In quel periodo, ci rappresentava un notevole
progresso.
- ha permesso la creazione di un vasto impero e di
unidentit araba che fu allorigine di numerose scoperte
ed avanzamenti scientifici in svariati settori come quelli
matematici, astronomici o geografici.
- ha facilitato la traduzione di numerose opere di filosofi
greci. Questi libri, introdotti in Europa attraverso la
Spagna, contribuiranno allavvento del Rinascimento.
Le religioni abramitiche hanno ugualmente reso
obbligatoria lelemosina verso gli svantaggiati e stabilito
un giorno festivo
Certamente queste credenze danno la speranza di una
vita nuova, dopo la morte. E ci resta fondamentale per
molte persone.
107

Ma queste credenze veicolano prima di tutto un


messaggio di intolleranza, di odio e di stupidit che
genera loscurantismo e ci lopposto del nostro
ideale democratico.
Esse creano tensioni ovunque nel mondo e rischiano di
mettere in pericolo lintera umanit.
Quando parlo dei danni causati attualmente dalle
religioni, parlo principalmente dellislam.
E inevitabile constatare che questa credenza quella
maggiormente presente nelle teocrazie.
Bisogna comprendere che essa esiste da 1400 anni
Ci che la colloca allo stesso livello del cristianesimo nel
Medio Evo!
Io non sono anti-islamico, sono semplicemente antireligioso.
Se avessi scritto questo libro 200 anni prima, le cose
sarebbero state peggiori.
In effetti, quasi tutti i paesi democratici di oggi vivevano,
in quellepoca, sotto il dominio della religione cristiana ed
il numero di teocrazie nel mondo era molto importante.
Il cristianesimo ha fatto tanti danni quanto l'islam.
L'inquisizione* ha, nei secoli, torturato, condannato e
bruciato innumerevoli persone.
E, anche se fortunatamente questo incubo repressivo
terminato, bisogna riconoscere che il cristianesimo
ancora molto presente nelle societ occidentali.

108

Esso continua a voler far passare le sue idee intolleranti e


settarie in numerosi settori.
La sua influenza sulla politica di alcuni stati resta molto
forte.
Bisogna dunque restare vigili, non cedere nulla a
queste sette, e continuare a lottare contro le loro
assurde dottrine.
La mia riflessione relativa alloscurantismo di queste
credenze sarebbe incompleta se non parlassi del
giudaismo.
Si tratta indubbiamente della pi intollerante di tutte le
religioni abramitiche (se si rispetta la totalit delle leggi
contenute nellantico testamento).
Non c che un paese al mondo in qui questa credenza
predominante. Ma poich questo stato una democrazia
(parlo chiaramente dIsraele), i danni della religione ivi
sono relativamente limitati.
I partiti politici a tendenza religiosa (fortunatamente
minoritari) vorrebbero applicarvi la dottrina della torah
nella sua integrit (ci significherebbe un regresso di 500
anni per la societ).
Gli Israeliani non soffrono troppo il fanatismo di questa
credenza. Gran parte della popolazione vive in una
societ moderna e libera. Le loro principali
preoccupazioni quotidiane sono il proprio benessere e
quello della loro famiglia (ad immagine di ci che accade
nelle societ occidentali).

109

Certo esiste un tremendo problema tra giudei e


musulmani (vedere capitolo IV- Lintolleranza).
A questo proposito, ecco alcuni passaggi biblici che
consentono di comprendere meglio l'importanza che
rappresenta Gerusalemme agli occhi dei giudei:
LA BIBBIA ANTICO TESTAMENTO
Salmi. Capitolo 137.
5. Se io ti dimentico, o Gerusalemme, dimentichi la mia
destra le sue funzioni,
6. resti la mia lingua attaccata al palato se io non mi
ricordo di te, se non metto Gerusalemme al disopra
dogni mia allegrezza.
7. Eterno, ricordati dei figli di Edom che, nel giorno di
Gerusalemme, dicevano: distruggete, distruggete fino
alle sue fondamenta!
Salmi. Capitolo 147.
2. LEterno edifica Gerusalemme, raccoglie i dispersi
dIsraele;
Anche gli Arabi considerano sacra questa citt.
La moschea di Omar* (la cupola della roccia) il terzo
luogo santo dellislam (dopo la Mecca e Medina).
Questo spiega perch Gerusalemme al centro del
conflitto arabo-israeliano...

110

XI - LIDRA
Io paragono le religioni ad unidra.
Unidra un animale leggendario nato dalle mitologie.
Si trattava di un serpente con nove teste che
ricrescevano appena tagliate.
Questo termine si usa anche per parlare di un male che si
rinnova malgrado gli sforzi fatti per sradicarlo.
E si applica perfettamente alle religioni...
A questo titolo, la lotta contro queste sette molto
difficile.
Deve articolarsi intorno a due punti principali:
- la repressione:
- Bisogna continuare la lotta contro gli integralisti religiosi
attraverso operazioni militari allestero e di polizia sui
territori nazionali.
- Bisogna continuare ad infiltrare le reti terroriste e
tagliare loro i finanziamenti.
-Bisogna controllare i luoghi di predica pi estremisti.
-Bisogna vietare che si indossi il velo integrale.

111

- la prevenzione:
- Bisogna sconsacrare queste sette vietando la vendita
nello stato della bibbia e del corano, poich questi libri
veicolano idee contrarie ai principi democratici
(uguaglianza, tolleranza, libert).
- Bisogna, tramite i media (stampa, televisione, radio ed
internet), combattere loscurantismo religioso tramite
trasmissioni e creando siti per dimostrare linutilit di
queste sette.
- Bisogna che i programmi scolastici (ivi compresi quelli
per i pi piccoli) integrino ancor pi la nozione di
evoluzione naturale delle specie, che descrivano con
maggior esattezza i danni cagionati dalle religioni dalle
loro origini ad oggi.
-Bisogna aiutare tutti coloro che, nelle teocrazie, si
oppongono a queste sette. Essi sono sempre pi
numerosi.
I paesi democratici devono farsi precursori di questo
cammino, e questo per parecchi motivi:
- le idee umaniste che essi difendono (uguaglianza dei
sessi, tolleranza) sono le sole sulle quali i popoli del
mondo intero devono poter fare affidamento.
- solo essi beneficiano della libert che permette di
criticare istituzioni come le religioni e costoro devono
perci mostrare lesempio a tutti.
Cos, lopinione delle persone di tutto il mondo sulle
religioni potr finalmente cambiare.

112

XII CAMBIAMENTI
Mentre per milioni di anni levoluzione delle prime famiglie
di uomini preistorici stata molto lenta, quella dellHomo
sapiens fu particolarmente rapida.
Dei ricercatori stimano che questo meccanismo di
trasformazione, stimolato dalla nostra capacit di
riflessione e di analisi, abbia nuovamente subito
unaccelerazione da alcuni anni.
Questi mutamenti di comportamento sono opera di alcuni
precursori ai quali, in seguito, viene ad aggiungersi
limmensa maggioranza.
Ci se ne accorge dallo sconvolgimento di alcune nostre
abitudini.
Prendiamo ad esempio ligiene di vita:
- laspetto fisico diventa sempre pi importante.
- noi vogliamo vivere in piena salute, il pi a lungo
possibile.
Ci ha per conseguenza lo sviluppo di unalimentazione
equilibrata, della pratica sportiva, delluso di prodotti di
bellezza e della chirurgia estetica. Tutto ci tanto per gli
uomini che per le donne.
Questo rappresenta un cambiamento di mentalit enorme
113

in relazione ad unepoca (recente) in cui lalcool, il


tabacco, il nutrimento troppo ricco (grasso e zuccherato)
e linattivit sportiva erano segni dopulenza*
I governi promuovono campagne di prevenzione e
repressione contro lalcolismo, il tabagismo e lobesit,
consapevoli che lopinione pubblica pronta a cambiare
le sue cattive abitudini.
Perch questo ragionamento, che vale per ligiene di vita,
non varrebbe per le credenze?
Si constata, nei paesi in cui la vita sociale e politica
completamente separata dalla religione, una disaffezione
di una parte della popolazione (spesso i giovani) per
queste sette.
Ci significa che perdono questo bisogno di credere e
che lateismo si sviluppa nelle nostre societ.
Inoltre, i dirigenti sanno per certo che le religioni creano
intolleranza.
Io pongo la domanda:
Perch i servizi pubblici non accentuerebbero questo
fenomeno?
Perch non cominciare con il sensibilizzare le persone sul
fatto che queste sette veicolano messaggi violenti ed
intolleranti?
Apponendo, ad esempio, sui libri religiosi in vendita
(torah, bibbia, corano) un avvertimento del tipo:
attenzione! Questo libro contiene degli argomenti a
carattere sessista, omofobo
114

Bisogna osare sconsacrare le religioni (a scuola,


nei media), osare denunciare le loro dottrine piene
dodio.
Pensiamo, erroneamente, che la societ crei i nostri
bisogni, i nostri desideri... Non cos semplice. Essa
risponde anche alle nostre aspettative. Noi foggiamo
tanto il mondo che ci circonda quanto il mondo che ci
circonda ci foggia.
Internet divenuto rapidamente un formidabile strumento
di lavoro e comunicazione, non solo unicamente perch
alcuni tecnici donne lhanno deciso, ma anche perch
lessere umano desidera comunicare, lavorare pi
velocemente, pi facilmente e con il mondo intero!!!
Alcune teste pensanti anticipano le mode ed i desideri,
fanno durare od aumentano un fenomeno.
Esse non possono, tuttavia, affrancarsi dal libero arbitrio
dellessere umano.
Bisogna prendere coscienza che l'umanit giunta
ad uno stadio cruciale della sua evoluzione.
Siamo allalba di sconvolgimenti enormi:
- il petrolio si raref e nuove fonti denergia stanno per
rimpiazzarlo. Le conseguenze sia per i consumatori che
per i produttori saranno colossali.
- i progressi della biologia (della genetica e delle
neuroscienze*, tra le altre) stanno per consentire
modifiche al nostro fisico ed alla nostra mentalit.
La speranza di vita sta aumentando considerevolmente.
115

- l'intelligenza artificiale* si sta sviluppando in modo


spettacolare; che ruolo giocher?
- centinaia di milioni di abitanti stanno per veder
aumentare il loro potere dacquisto e stanno per diventare
consumatori in tutto il mondo (India, Cina, Brasile).
Si prevede inoltre che la popolazione mondiale sar
presto di nove milliardi di persone.
Quali conseguenze per lambiente, per leconomia?
- la divisione delle ricchezze, il riscaldamento del pianeta,
lecologia, le armi di distruzione di massa
Le tematiche sono numerose ed inquietanti
Voi pensate sinceramente che a tutti questi problemi
lessere umano debba aggiungere questioni di natura
religiosa?
Che la sua vita debba essere influenzata dalle leggi
stabilite in altri tempi?
Quanti pensano che le credenze salveranno lumanit si
sbagliano di grosso.
Sfortunatamente, solo a partire dal momento in cui
esse metteranno in pericolo la sopravvivenza di tutti
si prender davvero coscienza del danno che
rappresentano.
Immaginate, ad esempio, come sarebbe un mondo in cui
parecchie teocrazie fossero dotate dellarma atomica
Terrificante, no?
Tuttavia, io sono profondamente convinto che lumanit

116

procede verso un lungo e promettente avvenire.


La scienza ci porter parecchie soluzioni.
Ma, prima di tutto, bisogna fare in modo che le religioni
regrediscano.
Non bisogna pi che esse abbiano influenza sulle nostre
societ, al fine di liberare le mentalit e di permettere
allinsieme del potenziale umano (donne ed uomini) di
esprimersi completamente e di operare per un mondo
migliore e pluralista.

117

XIII - LA SCIENZA
In numerosi settori, le scoperte scientifiche (energetiche*,
chimiche, astronomiche...) e tecniche si moltiplicano.
Ma sono i lavori che riguardano una materia in particolare
che stanno per scombussolare la nostra vita:
- la biologia.
Queste ricerche permetteranno di agire sul fisico e sulla
mentalit degli esseri umani, notoriamente grazie ai lavori
effettuati sui geni* e sulle cellule* (tra cui i neuroni*).
1) Fisico:
La scienza avr fatto un tale balzo in avanti che non
importa quale organo, membro o parte del corpo umano
sar guaribile o rimpiazzabile.
Queste ricerche aprono delle prospettive di guarigione
per tutte le malattie e per tutti gli handicaps (i gravi ed i
meno gravi).
Siete dubbiosi?
Leggete qualsiasi rivista scientifica e vi accorgerete che
ci fa gi parte del nostro quotidiano.
Questi lavori potranno ugualmente aprire la via ad un
traguardo fantastico che l'essere umano sogna dalla

118

notte dei tempi: limmortalit (o quasi...)


I progressi in questo settore si preannunciano spettacolari
(i meccanismi che conducono allinvecchiamento sono
gi oti).
Improvvisamente, la vita potr essere prolungata ben al
di l di ci che attualmente conosciamo.
Dunque la nostra speranza di vita aumenter
considerevolmente ed un giorno lumanit potr, forse,
accarezzare il sogno di una vita eterna.
Le religioni che utilizzano la paura della morte per
indottrinare a piacere saranno particolarmente messe in
crisi!!!
2) Mentale:
Ci sono due fattori che determinano la nostra personalit.
Sono complementari e sinfluenzano reciprocamente:
- lacquisito: linsieme di ci che apprendiamo durante la
nostra vita (grazie alleducazione, allistruzione ed
adattandoci al nostro ambiente).
- l'innato: le nostre caratteristiche naturali, trasmesse di
generazione in generazione.
Per correggere i suoi comportamenti nocivi
(laggressivit, il razzismo, l'individualismo), lessere
umano non pu, attualmente, agire che sullacquisito.
E ovvio che l'educazione, l'istruzione, l'ambiente sociale
sono fondamentali e devono essere valorizzati, migliorati.

119

Questi fattori possono permetterci di riassorbire in parte i


nostri errori... Ma ci non basta.
Se vogliamo cessare di essere un danno per il
pianeta, per tutte le forme di vita e per noi stessi,
dobbiamo andare oltre: lavorare egualmente
sullinnato.
Sappiamo da poco che le nostre azioni sono legate, in
parte, alla presenza di alcuni geni.
La genetica e le neuroscienze, tra laltro, ci
permetteranno di cambiare linsieme dei tratti nefasti del
nostro carattere*.
Ad esempio, si potrebbe immaginare di modificare la
nostra natura individualista* al fine di diventare esseri per
i quali la divisione sarebbe qualcosa di normale, o per
limitare, o fare scomparire la nostra natura violenta
Questa societ sar teoricamente possibile in futuro. Ma
essa concepibile, desiderabile od indispensabile (come
penso)? Il dibattito aperto...
I progressi della biologia stanno ugualmente per
rivoluzionare lagricoltura permettendo di creare delle
variet di frutta e legumi che avranno bisogno di
pochissima acqua, saranno pi nutrienti ed avranno
meno bisogno di pesticidi.
La produzione agricola mondiale sta per essere
migliorata considerevolmente fortunatamente! Non
dimenticate che per colpa di una crescita demografiaca
molta rapida e di un arricchimento globale delle societ, il
nostro consumo di alimenti aumenter in modo
120

significativo.
Gli ambiti di applicazione di questi fattori scientifici e
tecnici sono dunque numerosi
Tutto ci vi turba? Avete ragione!
I rischi sono allaltezza di queste ricerche, enormi:
- una pianta geneticamente modificata non dannosa a
lungo termine?
- come faremo per le nostre pensioni se aumentiamo la
nostra speranza di vita?
- come nutrire una popolazione mondiale che sar
moltiplicata?
- questi progressi serviranno la causa dei potenti e dei pi
ricchi? O saranno accessibili a tutti?
- e se dei dirigenti settari utilizzassero le nuove scienze e
tecnologie per distruggere alcune minoranze o per
sviluppare delle armate di superuomini? Hitler ed alcune
sette ci mostrano i potenziali danni di queste ricerche
Una volta che il meccanismo innescato, la situazione
non rischia di sfuggire ad ogni controllo?
A mio parere, una soluzione sarebbe che questi lavori
scientifici fossero effettuati da rappresentanti dei due
sessi, democratici, pragmatici, colti ed atei.
Perch? Perch luomo, in generale, temibile per
lintera umanit.
Il suo comportamento, dettato dal suo istinto, lo rende
aggressivo e bellicoso.

121

Il risultato che con il passare del tempo, a causa di


guerre e conflitti dogni genere (che egli ha provocato),
egli ha inventato armi sempre pi distruttive.
Queste mettono oggi tutta lumanit in pericolo
Inoltre, per la sua natura animale, dominatore sulle
donne, con tutte le conseguenze che questo comporta
(predominio maschile in numerosi settori, violenza ed
ingiustizia nei confronti delle donne)
Il ruolo della donna diventer primordiale.
In effetti, se luomo fosse il solo a decidere sulle
modifiche comportamentali* future, c il rischio che esse
siano utilizzate unicamente al fine di consolidare lattuale
situazione (difficile immaginare che di loro propria
iniziativa gli uomini decidano di perdere la loro
supremazia istintiva).
La mia riflessione ugualmente valida per le donne.
Non bisogna che queste siano le sole attrici di questo
fantastico cambiamento poich il rischio di derive sarebbe
anchesso notevole.
I rancori, giustificati, di migliaia danni di sottomissione
potrebbero allora trasformarsi in una terribile faida
L'ideale sarebbe dunque che ci fosse
unassociazione di esseri umani tolleranti e
precursori che mettono in pratica questa
evoluzione, affinch nessuno dei due sessi domini
laltro, ma luguaglianza sia unevidenza.
Siamo costretti, per la nostra sopravvivenza, a scoprire
122

ancora e sempre.
La padronanza del fuoco, linvenzione della ruota o della
macchina a vapore hanno completamente cambiato il
modo di vivere degli esseri umani.
Per alcuni, questo stato vissuto come un vero dramma.
Dalla preistoria, lessere umano prima di tutto un
incredibile innovatore e ci continua attualmente.
Non cessiamo di evolvere ed i progressi della biologia
fanno parte di questo processo.
Con la differenza che la scienza moderna ha accelerato il
fenomeno.
I punti di riferimento che abbiamo stanno indubbiamente
per crollare.
Ci che organizza la nostra vita rischia dessere
sconvolto.
Ci sono poche possibilit che la nostra esistenza
assomigli a quella che conosciamo attualmente.
Immaginate un istante il futuro in un mondo in cui la
speranza di vita sarebbe di 150 anni (perfino di pi).
Un mondo in cui i comportamenti umani si baserebbero
sulla comprensione, la tolleranza, la spartizione
Possiamo cominciare a sognare lavvento di un essere
umano intelligente, pacifico, generoso, bello, immortale
Si pu anche immaginare il peggio
Quando parlo di manipolazioni genetiche, del progresso

123

delle neuroscienze o di tuttaltre forme di ricerca, non


esprimo un desiderio, faccio semplicemente una
constatazione.
Migliaia di scienziati attualmente sono gi allopera.
Le ricerche sulla sostituzione di organi, di membra o di
tessuti bionici* avanzano rapidamente.
Consentiranno la guarigione e/o il miglioramento
dellessere umano.
Certamente, le ricerche sono difficili.
Il funzionamento dei geni, ad esempio, un meccanismo
molto complesso.
Ma pensare che queste ricerche non serviranno che a
modificare alcune piante od a curare alcune malattie rare
un errore
La questione non dunque sapere se questo si
verificher, ma quando ed in quali condizioni
accadr.
Velarsi il volto rischia di lasciare che alcuni decidano per
tutti.
Inoltre, grazie ai progressi scientifici, numerosi ricercatori
lavorano sullorigine della vita (tra cui lessere umano).
Sappiamo da poco che abbiamo un gran numero di geni
comuni con lo scimpanz, nostro cugino naturale.
Seguiranno altre scoperte.
Non siamo che allinizio di una nuova era, che ci
permetter di comprendere e di spiegare perch e come
124

la vita comparsa, poi s sviluppata.


Bisogna ugualmente tenere conto dei formidabili
interrogativi legati ai progressi della fisica
quantistica*.
Questa conferisce allatomo/alla materia dei poteri
insospettati. Le nozioni di vita, di tempo, di universo si
muovono, sono rimesse in gioco da questa teoria che non
che ai suoi inizi.
Come non parlare della robotica* che cambier
profondamente la vita degli esseri umani?
Saremo fra non molto posti a confronto con
unintelligenza artificiale sempre pi sviluppata.
I robots rischiano fortemente di diventare gli
incontrastabili attori delle societ future.
Penso che lHomo sapiens sia condannato a
scomparire... Lascer il suo posto ad unaltra specie
vivente (come pensano alcuni) o dar vita ad una nuova
forma di esseri umani, l'essere gnus*, come
immagino?
In ogni caso questo prefigura una rivoluzione della
societ.
Bisogna prenderne coscienza guardando con fiducia alla
scienza.

125

CONCLUSIONE
Vi rifugiate nelle credenze perch il mondo ed i suoi
problemi vi fanno paura?
Perch il futuro pieno dincertezze?
Nessun dio immaginario vi aiuter a trovare delle
risposte.
Solo lessere umano apporter soluzioni alle sfide che si
presentano.
Pensate che le religioni siano le sole garanti
dellordine morale?
E falso, lessere umano pienamente capace di stabilire
delle leggi giuste affinch ogni individuo viva in pace.
Pensate che senza le religioni, lamore non
esisterebbe?
Questo sentimento magnifico che ci unisce e ci fa vibrare
non appartiene ad alcuna setta.
D'altronde, amare fa parte della natura di ogni essere
vivente.
Lidea di vivere senza credenze vi spaventa?
Pensate che esse siano indispensabili allessere
umano?
126

Dite che le credenze fanno parte della nostra


educazione?
Tutte queste non sono che idee preconcette che vi sono
state insegnate quando non eravate che dei bambini.
La morte vi fa paura?
E del tutto normale. Dite semplicemente che gli atomi
che vi compongono, essi, sono eterni...
Credere un bisogno creato dalla nostra
intelligenza primaria nella preistoria.
Noi evolviamo incessantemente e cominciamo a perdere
questa necessit spirituale.
So perfettamente che non si possono cancellare
parecchie migliaia danni di credenze in un istante. Ci
vorranno un certo tempo e delle azioni concrete per
sbarazzarci un giorno di queste sette.
Tuttavia un indicatore va nella direzione giusta:
lateismo in costante evoluzione presso i giovani
dei paesi democratici.
Questo fenomeno (la non-credenza dei pi giovani)
meno visibile nelle teocrazie o nei paesi in via di sviluppo
poich i bambini subiscono quotidianamente un
condizionamento religioso. Tuttavia lateismo si sviluppa
anche in questi paesi.
Ma bisogna tenere conto del fatto che lEuropa
diventata, nel corso dei secoli, la culla
dell'umanesimo.

127

A questo titolo, essa che deve rappresentare il fulcro


della lotta contro lintolleranza e loscurantismo che
diffondono le religioni.
Ad essa spetta mostrare la via allintera umanit.
Lessere umano evolve in funzione del suo ambiente.
Egli si adatta quando la situazione lo chiede e ci gli ha
permesso di sopravvivere e svilupparsi.
Le tensioni e le guerre che hanno come origine le religioni
stanno sfortunatamente per aumentare e finiranno con il
creare un caos immane.
Ci sono quindi tutte le possibilit che rigettiamo in massa
queste sette che mettono in pericolo lintera umanit.
Siamo gi entrati in questa logica di terrore:
- lIndia ed il Pakistan si detestano a tal punto che un
giorno pu scoppiare una guerra nucleare.
- la crisi in Medio Oriente, tra Palestinesi ed Israeliani,
crea odio e tensioni ovunque nel mondo.
- lIran, tra qualche anno, rischia dessere una potenza
militare nucleare, governata da degli illuminati che
detesteranno tutti coloro che non hanno la loro stessa
credenza.
- il terrorismo religioso diventato talmente potente da
influenzare la politica di numerosi stati.
- questi gruppi integralisti destabilizzano anche
leconomia mondiale.

128

Bisogna pure essere vigili nelle nostre societ


occidentali.
In effetti, i religiosi continuano a fare intendere le loro voci
intolleranti su tematiche come la contraccezione, la
sessualit od i progressi scientifici.
Alcuni religiosi protestanti tentano dimporre il
creazionismo in quanto scienza.
Essi lottano perch questo sia insegnato a scuola e
tentano dinfiltrare il mondo scientifico.
Questo fenomeno soprattutto localizzato, per ora, negli
Stati Uniti, ma inquieta la comunit scientifica mondiale
che invita a vigilare di fronte ai manipolatori.
Nei quartieri in cui si concentra limmigrazione
musulmana, lislam ridiventa importante:
- sempre pi donne sono velate e sottomesse.
- i matrimoni forzati o combinati sono sempre pi
numerosi.
- le comunit non si mescolano pi tra loro.
- le moschee sono piene di giovani credenti.
Di fronte a tutto ci, potete minacciare questi
religiosi, fare loro guerra o negoziare con loro,
questo non servir che a ritardare il termine di una
catastrofe che sta per verificarsi (alcuni prevedono
un choc delle civilt).
Bisogna continuare a lottare, certo, ma bisogna
soprattutto fare prevenzione, sconsacrare queste

129

credenze:
- criticando apertamente le dottrine religiose (a scuola,
nei media),
- aiutando quante e quanti sono vittime di queste sette,
- riabilitando la scienza agli occhi del pi gran numero di
persone,
- combattendo le religioni sul piano giuridico.
Bisogna spiegare ai popoli che queste favole non
sono che invenzione di alcuni uomini.
Il futuro dellumanit nella tolleranza ed il rispetto di
tutti.
Le religioni ci propongono esattamente il contrario!
Per il benessere di tutti e per preparare bene il futuro
bisogna che lumanit divenga non credente.
Ecco, vi ho esposto le mie idee.
Esse indubbiamente non piaceranno a tutti, ma poco
importa....
Sono profondamente convinto che il futuro sar ateo,
ritmato dai progressi scientifici e caratterizzato
dallinfluenza femminile.

130

LESSICO
Abramitiche: si dice delle religioni che hanno come
origine Abramo (giudaismo, cristianesimo, islam).
Le loro dottrine, molto vicine le une alle altre, si basano
sulla convinzione che esiste un unico dio, creatore di tutte
le forme di vita ed allorigine di tutti gli avvenimenti
(destino), non essendo la vita sulla terra che un
passaggio, poich unaltra vita attende i morti: il
paradiso per i buoni e linferno per i cattivi.
Notoriamente esistono alcune differenze riguardo i divieti
alimentari e, pi genericamente, da un punto di vista
rituale: modo di pregare, di battezzare o di celebrare le
feste religiose od il matrimonio.
Abramo: secondo la bibbia, 2000 a.C. Uomo dorigine
nomade che sar allorigine del monoteismo.
I giudei, i cristiani ed i musulmani lo considerano come il
primo profeta. Sarebbe lantenato dei popoli giudeo ed
arabo tramite i suoi figli Isacco ed Ismaele.
Adamo ed Eva: secondo le religioni abramitiche, primi
esseri umani (uomo e donna) comparsi sulla terra.
Agnostico: persona che ritiene che lesistenza di dio o di
divinit non n certa n impossibile. N credente, n
atea.
Aldil: per i credenti, luogo meraviglioso in cui si
soggiorna dopo la morte.
131

Al-Farabi: 870-950/ Damasco. Filosofo musulmano. I


suoi studi sui filosofi greci hanno fortemente influenzato la
filosofia giudea ed europea.
Al-Kindi: 800-870/ Bagdad. All'origine della traduzione in
arabo di numerosi testi della filosofia greca. Si sforz di
conciliare filosofia e religione.
Anarchico: persona che rifiuta ogni autorit, ogni regola.
Anima: ne esistono numerose definizioni ed utilizzi;
eccone alcuni esempi:
- l'anima di un cavo elettrico (la parte conduttrice: rame,
alluminio...)
- un villaggio di mille anime (numero dabitanti)
- essere musicista, artista... nellanima (si parla qui di
personalit)
E c, sicuramente, la nozione d'anima legata alla
spiritualit (vedere spiegazione Capitolo III-L'eternit).
Animismo (animista): credenza che d agli oggetti, agli
animali, alle piante, unanima simile allanima umana.
Apostasia: rinunciare pubblicamente ad una religione.
Arte preistorica: primo disegno, incisione od ogni altra
forma d'arte comparsa intorno a 30000 anni fa.
Assemblaggio di atomi: corpo inerte (oggetto...) od
animato (essere vivente).
Astinenza: privarsi volontariamente di relazioni sessuali.
Astronomia: scienza che studia gli astri (pianeti,
stelle...).
132

Atomo: costituente elementare della materia (inerte od


animata).
Averro: medico e filosofo arabo (1126 - 1198). La sua
interpretazione dellopera di Aristotele ha influenzato il
pensiero cristiano e giudeo del Medio Evo. Pubblic
anche un importante trattato di medicina tradotto in latino
con il titolo Colliget.
Avicenna: medico e filosofo iraniano (980 -1037). Fu uno
dei sapienti pi significativi dellOriente. Il suo canone
della medicina e la sua interpretazione dellopera di
Aristotele ebbero una notevole influenza in Europa fino al
XVII secolo.
Bibbia (biblico): libro contenente le dottrine giudee e
cristiane. Essa composta da:
- lantico testamento (bibbia giudea), che raccoglie testi
datati tradizionalmente dal 1000 a.C. al 200 a.C., scritti
da decine di persone.
- il nuovo testamento (i vangeli), che comprende dei testi
(27 libri) scritti tra lanno 50 e lanno 150 da persone che
avrebbero conosciuto Ges.
Le religioni cristiane (cattolica, protestante, ortodossa)
utilizzano linsieme della bibbia, il giudaismo unicamente
lantico testamento (pi specificatamente i primi cinque
capitoli, che costituiscono la torah).
Big bang: spiegazione scientifica secondo la quale
luniverso avrebbe dato vita alla propria espansione in
seguito ad unesplosione di materia.

133

Biologia: scienza che studia la materia vivente (tra cui gli


esseri umani).
Bionico: scienza che integra la biologia e l'elettronica (da
cui il suo nome). Consente, tra laltro, la creazione di
protesi artificiali comandate dal cervello. Queste protesi
potranno, un giorno, sostituire qualsiasi organo o membra
del corpo.
Bipedismo (bipede): il fatto di camminare su due piedi.
Bisessuale (bisessualit): essere attratto sessualmente
sia dagli uomini che dalle donne.
Blasfemo: atto o parola che i credenti considerano
insulto nei confronti del loro dio.
Califfo: sovrano musulmano, avente potere politico e
religioso.
Carattere: ci che caratterizza la nostra personalit.
Casto: innocente, virtuoso; ed anche, che si astiene
volontariamente dai piaceri sessuali.
Cellula: pi piccola unit funzionale di un organismo.
Tutti gli esseri viventi sono composti da una o pi cellule.
Chimica: scienza che studia la composizione dei corpi
(atomo o cellula).
Civilt: popoli organizzati con a loro guida un capo,
unarmata, una credenza, delle leggi. Attualmente
viviamo nelle civilt moderne.
Clero: insieme di persone incaricate di regolamentare e
di far applicare le credenze (sacerdoti, rabbini, mullah).

134

Colosseo: dal suo vero nome anfiteatro Flavio, la cui


costruzione terminata nell80.
Comportamento(ale): insieme di reazioni di un individuo;
modo di comportarsi, di agire.
Connessioni: le connessioni cerebrali sono chiamate
sinapsi. Si tratta di una zona di contatto che si
stabilisce tra due neuroni (guardare il lessico qui sotto
per la spiegazione di neurone) o tra un neurone ed
unaltra cellula. Permette il buon funzionamento
dellattivit cerebrale rendendo possibile, ad esempio, il
trasferimento dinformazioni.
Corano (coranico): libro contenente la dottrina
musulmana. E stato redatto tra il 632 ed il 650 da
persone che avrebbero conosciuto Maometto.
Costantinopoli: citt fondata dallimperatore romano
Costantino nel 324/336 sul sito di Bisanzio (antica citt
greca). Caduta nel 1453 nelle mani dei Turchi, prese
allora il nome di Istanbul.
Creazionismo: ipotesi religiosa secondo la quale dio
avrebbe creato, in sei giorni, luomo (Adamo), la donna
(Eva), linsieme delle specie animali e vegetali presenti
sulla terra. Secondo questa ipotesi, le specie non
evolverebbero. I creazionisti stimano che la terra abbia
10000 anni al massimo!!!
Cristianesimo: esiste dallinizio della nostra era, la sua
dottrina contenuta nella bibbia. Il fondatore di questa
religione Ges. Coloro che praticano questa credenza
si chiamano cristiani.

135

Darwin (Charles): naturalista inglese, contribu


enormemente ad elaborare la teoria dellevoluzione
(vedere evoluzionismo). Il suo libro Sullorigine delle
specie tramite selezione naturale scritto nel 1859, nel
quale egli spiega, tra laltro, che siamo cugini della
scimmia, fece leffetto duna bomba in una societ
convinta che fossimo i piccoli figli di Adamo ed Eva.
Deista: persona che ammette lesistenza di un dio e di un
aldil, rinnegando completamente le dottrine religiose.
Democrazia: sistema politico nel quale tutti i partiti politici
hanno il diritto di essere rappresentati. Il governo
liberamente eletto dal popolo. I paesi democratici sono
caratterizzati, tra laltro, dalla libert despressione e dalla
difesa di grandi idee umaniste (uguaglianza dei sessi,
tolleranza).
Destino: volont di dio, che, secondo le credenze,
determina in modo irrevocabile linsieme degli
avvenimenti.
Discriminazione: fatto di separare un gruppo di individui
dagli altri trattandoli in modo peggiore.
Disgregare (disgregarsi): quando tutte le parti che
formano un insieme si separano.
Dittatura: sistema politico nel quale il potere nelle mani
di una sola persona, di unassemblea, di un partito...
Divinit: essere divino (dea, dio).
Dottrina (religiosa): insieme di regole e di fatti che
costituiscono una religione (le leggi da rispettare, i
miracoli).
136

Ebrei: trib nomade originaria dellAsia, che si stabil in


Palestina. Fu allorigine del monoteismo. La parola
giudeo od israelita identifica, generalmente, i
discendenti degli Ebrei.
Egiziana: del popolo egiziano. 3500 a.C. Popolo antico
che abitava lEgitto. Sono allorigine di una civilt molto
importante che dur millenni. Eccellenti costruttori,
guerrieri... hanno segnato la storia dellumanit.
Elementi: protoni, neutroni, elettroni, fotoni, neutrini...
che costituiscono gli atomi.
Energetico: scienza e tecnica che si occupa di tutto ci
che caratterizza lenergia (petrolio, gas, solare, eolico,
nucleare...).
Essere gnus: cos che chiamo la categoria di
esseri umani che, secondo me, volta a rimpiazzare
lHomo sapiens. Immagino questi esseri prossimi
fisicamente agli attuali esseri umani, ma con un
comportamento radicalmente differente, da cui la nozione
di nuova famiglia.
Etnia: insieme di persone che hanno in comune alcuni
caratteri di civilt, notoriamente la lingua e la cultura.
Evoluzionismo: teoria scientifica secondo la quale la
terra ha 4,5 miliardi danni e la vita presente in essa da
3 miliardi danni. Le prime forme di vita erano organismi
unicellulari (composti da una sola cellula) che, di
mutazione in mutazione (evoluzione), finirono per dare
linsieme dei vegetali e degli animali (tra cui lessere
umano). Le specie evolvono naturalmente essendo
adattate al loro ambiente.
137

Fallocrate: che giustifica il dominio delluomo sulla


donna.
Famiglia di esseri umani: i nostri antenati diretti,
l'Australopiteco, l'Homo habilis, l'Homo erectus, l'uomo di
Neanderthal e molti altri, si succederanno, sincroceranno
per dare finalmente vita allHomo sapiens, l'essere
umano moderno.
Fisica quantistica: teoria scientifica derivata dalla fisica.
Questa teoria, che esiste da un centinaio danni, rimette
in causa la natura stessa degli atomi, tende a provare che
questi comunicano tra loro, formula lipotesi della
presenza di svariati universi... Questa teoria, al limite
della comprensione per un buon numero di esseri umani,
molto promettente... Il futuro le appartiene. Volerla
riassumere in poche righe sarebbe assai pretestuoso.
Numerose riviste scientifiche le dedicano regolarmente
degli articoli e libri molto validi la spiegano
perfettamente... Allora se questo vi interessa, buona
lettura!
Gene: unit di base delleredit. I geni si trovano nelle
cellule. Essi permettono la trasmissione, da una
generazione ad unaltra, di particolari caratteristiche.
I geni sono, in gran parte, responsabili dei nostri segni
distintivi fisici e mentali.
Genesi: primo capitolo della bibbia nel quale raccontata
la creazione divina del mondo. Questo racconto
valido per i giudei, i cristiani ed i musulmani.
Genetica: scienza che si rapporta ai lavori sui geni.
138

Ges: giudeo abitante in Palestina. Fu il fondatore del


cristianesimo allinizio della nostra era. Considerato dai
cristiani come il principale profeta.
Giudaismo: esiste dal 1000 a.C. La sua dottrina
contenuta nella torah. Uno dei principali fondatori di
questa religione Mos. Coloro che praticano questo
credo si chiamano giudei.
Homo sapiens: ultima famiglia di uomini preistorici.
Lessere umano un Homo sapiens.
Ibn Al-Haytham: 965 -1039/ Bassora. Sapiente arabo,
autore di numerose opere di matematica, di ottica e di
astronomia. Gran conoscitore degli autori greci, ispir i
sapienti del Rinascimento.
Ibn Tufayl: inizio del XII secolo. Filosofo e sapiente
arabo. Fu visir, medico e sinteress allastronomia.
Individualista: persona che non pensa e non agisce che
in funzione dei sui interessi personali, senza preoccuparsi
degli altri.
Inquisizione: giurisdizione religiosa incaricata di
giudicare i pretesi crimini contro la chiesa. Attiva dal XIII
al XVI secolo, permise al clero di terrorizzare i noncredenti, i giudei, i liberi pensatori, gli omosessuali/le
lesbiche... Costoro furono vittime dei peggiori supplizi
(tortura, condanna a morte...).
Intelligenza artificiale (I.A.): capacit, per una macchina
(un robot), di analizzare dati, di risolvere un problema, di
avere un ragionamento autonomo, perfino forse, nel
futuro, dei sentimenti.
139

Islam: esiste dallanno 630 della nostra era. La sua


dottrina contenuta nel corano. Il fondatore di questa
religione Maometto. Coloro che praticano questa
religione si chiamano musulmani.
Jihad: obbligo religioso che ogni musulmano deve
rispettare. Si tratta di una guerra santa fatta per
propagare o difendere lislam.
La Mecca: Arabia Saudita, patria di Maometto. Prima
citt santa dellislam. Il pellegrinaggio alla Mecca
obbligatorio per tutti i musulmani.
Linguaggio articolato: mezzo di comunicazione basato
su parole e non pi su grida (come degli animali).
Mammifero: animale vertebrato, che respira tramite i
polmoni, le cui femmine allattano i piccoli. Lessere
umano un mammifero.
Maometto: dorigine araba, alla base dellislam (nato
alla Mecca nel 570, mor nel 632). Considerato dai
musulmani come il principale profeta.
Materia vivente od inerte: gli oggetti (sedia, tavola,
automobile...), i metalli o gli esseri viventi (animali o
vegetali) sono composti dagli stessi elementi. E solo
lordine degli atomi che rende la materia inerte od
animata.
Medina: Arabia Saudita. Citt santa dellislam. Maometto
vi sepolto.
Mesopotamica: del popolo mesopotamico. 2500 a.C.
Questo popolo abitava le rive del Tigre e dellEufrate

140

(grosso modo lattuale Iraq). I Mesopotamici sono


allorigine di unimportante civilit che gett, tra laltro, le
basi delle grandi religioni abramitiche.
Messia: leggendario salvatore dellumanit, inviato da
dio.
Monaco: religioso che consacra la propria vita alla
preghiera.
Monoteismo: fatto di credere in un solo dio.
Moschea di Omar (cupola della roccia): a
Gerusalemme. Si tratta del pi antico monumento
dellislam (VII secolo).
Mos: secondo la bibbia, 1300 a.C. Dorigine ebraica,
uno dei principali fondatori del giudaismo e della nazione
dIsraele.
Mitologia: religione dei popoli dellantichit.
Neurone: cellula specifica del cervello appartenente al
sistema nervoso.
Neuroscienze: disciplina scientifica che studia il sistema
nervoso e l'attivit cerebrale.
Non-musulmani: per i musulmani, si tratta dei credenti
che obbediscono alle regole contenute nella bibbia
(antico o nuovo testamento), dunque i giudei ed i cristiani.
Gli altri credenti od i non-credenti sono in genere chiamati
semplicemente atei.
Omofobia: ostilit alla vista degli omosessuali/delle
lesbiche.

141

Opulenza: grande ricchezza, estrema abbondanza di


beni materiali.
Oscurantismo (oscurantista): comportamento di coloro
che si oppongono alla diffusione dellistruzione, della
cultura ed ai progressi scientifici.
Paleontologia: scienza che studia gli esseri viventi che
hanno popolato la terra durante la preistoria.
Patriarca: nome portato dal capo religioso di
Costantinopoli (chiesa ortodossa).
Pedofilia: attrattiva sessuale di adulti verso i bambini.
Politeismo (politeista): il fatto di credere in pi dei.
Primate: animale (mammifero). La scimmia e luomo
sono dei primati.
Profeta: per le religioni, si tratta di una persona che
trasmette il messaggio di dio, realizza dei miracoli e
predica il futuro.
Religiosi: persone aventi una responsabilit in seno ad
una credenza (curato, imam, rabbino).
Rinascimento: questo periodo inizia in Europa circa nel
15 secolo. Si caratterizza per una curiosit universale,
lamore per le lettere, per le arti, per le scienze In totale
opposizione allintolleranza religiosa. Il Rinascimento
contribu enormemente allavvento delle nostre societ
moderne.
Rivoluzione industriale: la rivoluzione industriale la
trasformazione da uneconomia basata sullagricoltura ad
uneconomia meccanizzata. Ci stato possibile, tra
142

laltro, con linvenzione della macchina a vapore. La


rivoluzione industriale comincer in Europa nel 1800.
Robotica: insieme di tecniche che permettono la
concezione e la realizzazione di macchine automatiche,
di robots.
Santuari: luoghi consacrati a dio: menhirs, grotte I
primi santuari risalgono al 10000 a.C. Attualmente si
tratta di chiese, di moschee, di templi, di sinagoghe
Sciita: musulmano appartenente ad una branca
minoritaria dellislam (circa 15%).
Sessismo: chi considera che un sesso superiore ad un
altro; sul piano delle religioni, si tratta della superiorit
delluomo sulla donna.
Setta: gruppo organizzato di persone che hanno le
stesse idee e che le esprimono in seno ad una religione.
Stato laico: uno stato laico un paese in cui i religiosi si
occupano solo di tematiche legate alla loro credenza
(celebrazione di feste religiose, mantenimento dei luoghi
di culto); al contrario, essi non svolgono alcun ruolo dal
punto di vista politico (stabilimento delle leggi) ed
educativo (i religiosi non insegnano pi nelle scuole
pubbliche).
Sunnita: musulmano appartenente alla branca
maggioritaria dellislam (85%).
Tab: divieto religioso.
Teocrazia: paese in cui i religiosi svolgono un ruolo
politico importante.
143

Tolleranza: il fatto di ammettere che qualcun altro pensi


od agisca diversamente da s.
Torah: libro sacro utilizzato nel giudaismo costituito dai
primi cinque capitoli dellantico testamento.
Umanesimo: teoria, dottrina che privilegia la persona
umana e la sua pienezza (felicit, benessere). Chi si
oppone alle costrizioni religiose o settarie

144