Sei sulla pagina 1di 9

Libert augura ai lettori

Buon 2015
e d lappuntamento
in edicola sabato 3

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

Libert augura ai lettori


Buon 2015
e d lappuntamento
in edicola sabato 3

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 31 dicembre 2014 Anno XXVII N. 300 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Cronaca. I Carabinieri hanno tracciato il bilancio delle attivit del 2014

Estorsioni: in aumento
il numero di denunce
Cinque omicidi, di cui tre risolti, 908 arresti
I

EDITORIALE

n aumento il numero di
omicidi, le denunce per
estorsione e gli arresti. In
decremento il numero dei
furti. Questo in estrema
sintesi il bilancio delle attivit svolte dai carabinieri sul territorio provinciale
nel coso del 2014. A riferire i dati stato il Colonnello Mauro Perdichizzi,
comandante
provinciale dellArma. Nel 2014
lArma dei Carabinieri di
Siracusa.

Il 2015
nel segno
di Lucia
di Giuseppe Bianca

Unimmagine ha caratte-

rizzato il 2014 dei siracusani. E quella del corpo


di santa Lucia, che per
una settimana ci ha promossi a capitale del culto
per la martire siracusana.
I siracusani si sono chiesti che cosa sia cambiato
dieci anni dopo a Siracusa.
Come abbia mutato aspetto la nostra citt. Oggi ci
troviamo in una condizione economica disastrosa.
Nel 2004 cera una condizione sociale ancora accettabile.

a societ Siracusa Risorse continuer ad assicurare con i propri lavoratori i servizi esternalizzati.

vevano tentato di impossessarsi di oggetti preziosi, che un gioielliere


aveva loro mostrato.

A pagina tre

A pagina due

A pagina cinque

A pagina quattro

politica

Confermata
Siracusa
Risorse

cronaca

Gioielliere
fa arrestare
2 rapinatori
A

LOSSERVATORIO

Il pronto
soccorso?
Un inferno

servizio idrico

8 milioni
ai comuni
a disagio

Otto milioni di euro sono

stati stanziati dalla Regione siciliana a favore di quei


Comuni, a cominciare dalla citt di Siracusa, dove si
verificano situazioni emergenziali nel settore idrico,

ronto soccorso dellospedale Umberto I, ovvero


linferno con gli angeli. Pu diventare un inferno in
certi momenti critici in cui si affollano pi emergenze.

A pagina due

A pagina dodici

di Salvatore Maiorca

4 topi dappartamento
arrestati ad Augusta
Una presunta banda di topi dappartamento stata assicurata alla Giustizia ad
Augusta. Ad operare,
il personale del Commissariato megarese.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
giornalismo

Assostampa
contribuisce
ad aiutare
i bisognosi

Sicilia 31 dicembre 2014, mercoled

Come ormai consuetudine, anche quest'anno

la sezione siracusana dell'Associazione Siciliana della Stampa contribuisce ad aiutare chi ha


pi bisogno.
In collaborazione con don Antonio Panzica,
parroco della chiesa di San Corrado Confalonieri a Mazzarrona e con la storica pasticceria Artale di via Landolina, abbiamo pensato
di offrire i dolci che verranno serviti il primo

31 dicembre 2014, mercoled

gennaio prossimo ai circa 120 indigenti che parteciperanno al pranzo di Capodanno, organizzato proprio
dalla parrocchia guidata da don Antonio nel popoloso
quartiere della Mazzarrona a Siracusa.
Si tratta di un piccolo ma significativo segno di attenzione ed affetto - dice il segretario dellAssostampa
siracusana Damiano Chiaramonte - verso chi attraversa momenti di profonda sofferenza economica e non
solo.

assimiliano Adamo, Fabio Astuto,


Giuseppe
Blandini,
Massimo Bottigliere,
Benedetta Burrello,
Sebastiano Cavallaro,
Carlo Costa, Renata
DAgata, Emanuele
Di Martino, Fabrizio Elia, Danilo Elia,
Anna Mamo, Sebastiano
Mangiafico,
Giuseppe
Napoli,
Giampiero Nudo, Ser-

gio Paparo, Giuseppe


Piazza, Angelo Pugliara, Salvo Pugliara,
Vittorio Rossi, Maurizio Rubbera, Michela
Sanzaro, Daniel Silotti, Giuseppe Tumscitz,
Cristina Vinci.
Sono questi i nomi dei
25 componenti della
costituente cittadina
che da oggi affianca
Cetty Vinci, consigliere comunale e porta-

voce a Siracusa del


movimento
Fratelli
dItalia Alleanza Nazionale, nella crescita
della formazione politica di Giorgia Meloni
nel territorio aretuseo.
Vogliamo rappresentare un incentivo ha
affermato Cetty Vinci alla costruzione
del centro-destra nella
citt di Siracusa come
alternativa di governo

Se volessimo scegliere un simbolo


del 2014 che ci
lascia, scegliamo
il corpo di S. Lucia

Qui sopra, la costituente di Fratelli dItalia.

da proporre ad una
cittadinanza delusa,
tartassata e sfiduciata
dallattuale Amministrazione. Sosteniamo
una politica del fare
per la realizzazione
concreta di progetti
che nella nostra citt rimangono ancora
solo sui pezzi di carta,
nonostante la buona
volont di tanti investitori. Troppe le do-

mande rimaste senza


risposta con la sinistra al governo della
citt: non si sa pi nulla del nuovo ospedale,
il bando dei rifiuti ha
destato una preoccupazione crescente nei
lavoratori, i commercianti non vengono
garantiti e a coloro che
pagano le tasse vengono collocate davanti ai
negozi bancarelle che

8 milioni ai Comuni
con emergenze
nel servizio idrico
milioni di euro sono stati
stanziati dalla Regione siciliana a
favore di quei Comuni, a cominciare dalla citt di Siracusa, dove
si verificano situazioni emergenziali nel settore idrico, al fine di
evitare disastri ambientali e interruzioni di pubblico servizio.
Un altro provvedimento finanziario di fatto salva i precari, impiegati al comune di Augusta, che
il Governo Nazionale insieme col
Parlamento, non avevano voluto
inserire tra i soggetti meritevoli
di essere riconfermati nel posto
di lavoro, e di cui, nella Legge
di Stabilit, si preannunciava il

licenziamento, dal momento che


lavoravano presso Comuni che si
trovano in dissesto o pre-dissesto
finanziario.
In questo caso afferma lon.
Vinciullo la Commissione Bilancio ha fatto valere le prerogative
Statutarie e Costituzionali, che
assegnano alla Regione Siciliana
poteri esclusivi e concorrenti con
quelle dello Stato, per cui il Parlamento Nazionale aveva detto no
alla proroga dei contratti fino al 31
dicembre 2015, per i lavoratori impegnati nei Comuni in fase di dissesto o pre-dissesto finanziario, mentre lAssemblea Regionale Siciliana

squadre rivoluzionate dal mercato di riparazione e lo faremo come


abbiamo fatto in questi mesi. Auguriamo allintera citt di Siracusa,
ai tifosi, ai giornalisti, un 2015 ricco di soddisfazioni.
Oggi e gioved 1 gennaio la squadra riposer. Gli allenamenti riprenderanno venerd pomeriggio in vista della seconda giornata di ritorno
del campionato di Eccellenza girone B. Al De Simone (domenica
4 gennaio) sar di scena il Patern. Fischio dinizio fissato alle ore
14.30. Confermati i prezzi: 10,00 per un posto in Tribuna Corrado
Siringo, 5,00 euro per assistere alla gara dalla Curva Anna. Ingresso
omaggio, in qualsiasi settore, per le donne e gli under 12.

Il 2015, che sia


un anno di riscatto

li ha stanziati la regione siciliana

Otto

l termine dellallenamento odierno, a tracciare un bilancio del girone di andata appena trascorso stato lamministratore delegato Gaetano Albergamo.
Abbiamo creduto sin da subito in questa squadra. Nelle ultime giornate, con
grande spirito di umilt, i nostri ragazzi hanno dimostrato tanto ai propri tifosi.
Importante per noi, e la propriet, chiudere al primo posto il mese di dicembre.
Adesso viene il bello, perch sar quasi un nuovo campionato. Affronteremo

Cronaca di Siracusa

EDITORIALE. fine anno con il tradizionale scambio dauguri

ieri la costituente di fratelli ditalia

La destra
pronta
alle sfide
del 2015

Albergamo: Abbiamo creduto


subito in questa squadra

Sicilia 3

ha stabilito esattamente il contrario. Per lInda, sono stati stanziati


per il primo quadrimestre duecentomila euro. I deputati della Maggioranza, con quelli del Movimento Cinquestelle, hanno rigettato la
proposta di intervenire a favore
dei lavoratori ex Pirelli, impiegati presso il Comune di Siracusa, i
quali da nove mesi non ricevono lo
stipendio.Lauspicio che la formazione del Piano Regolatore sia
il frutto di una partecipazione autentica e non di contrapposte e del
tutto inattuali divisioni ideologiche,
affidate pi agli appellativi che ai
contenuti.

ne coprono le vetrine, i bilanci comunali


non sono trasparenti,
la citt agli ultimi
posti delle statistiche
sul verde pubblico, le
nuove povert patiscono lassenza di sostegni economici, gli
investitori scappano
e incertezze di questa
classe dirigente.
Ad aprire i lavori, il
portavoce, Alessandro
Spadaro, che ha fatto
il punto sul percorso
fatto finora: La formalizzazione
della
costituente comunale,
ma un punto di partenza, perch abbiamo nuove richieste di
adesione. Questo il
segnale che il nostro
movimento gode di
ottima salute perch,
in controtendenza rispetto al sentimento
diffuso di disaffezione
verso la politica, riesce a coinvolgere cittadini che si espongono in prima persona.
Questo, ovviamente,
frutto anche dellAmministrazione carosello che gestisce la
nostra citt solo a suon
di annunci e "faremo".
Ci prepariamo alle iniziative del 2015, che
saranno anche loccasione per ufficializzare
lingresso di nuovi militanti.

nimmagine ha caratterizzato il 2014 dei siracusani. E quella del corpo


di santa Lucia, che per una
settimana ci ha promossi a capitale del culto per
la martire siracusana. I
siracusani si sono chiesti
che cosa sia cambiato dieci anni dopo a Siracusa.
Come abbia mutato aspetto la nostra citt. Oggi ci
troviamo in una condizione economica disastrosa.
Nel 2004 cera una condizione sociale ancora accettabile, nessun accenno
di crisi economica che
dopo quattro anni sarebbe
piombata su capo e collo
della popolazione con il
fardello di patemi, sacrifici, stenti.
Il ritorno di Lucia a casa ha
significato dare conforto a
coloro che soffrono, offrire una spalla su cui piangere i peccati e consolarsi
dei problemi che la vita

In foto, il corpo di santa Lucia.

quotidianamente propone.
Se dieci anni fa si sorrideva, oggi si soffre per una
serie di motivi che trovano
una vasta proporzione in
tutti i ceti sociali. E non
detto che tale siffatta condizione possa fermarsi, il
riferimento ovviamente
alla crisi economica che
ha costretto migliaia di
famiglie a cambiare letteralmente vita, relegandole
in una condizione diversa
dalla normale abitudine
quotidiana.
Manca il lavoro, loccupazione scarseggia, il precariato abbonda ma ancor

di pi si segna una crisi


di liquidit in quanto il
monte salari si affievolito e di tanto. A risertirne
di pi sono le fasce meno
abbienti e tutti coloro che
di colpo hanno perduto
il lavoro e si sono trovati
ad essere nellelenco dei
nuovi poveri. La crisi economica ha aumentato nelle famiglie la percezione
della paura. Paura del domani, paura dellimponderabile, paura di perdere
quello che si costruito a
fatica, di non realizzare i
propri progetti. Ogni nostra azione condizionata

dal timore dellincertezza


e dellignoto. I segnali non
sono incoraggianti, ma occorre, comunque, sforzarsi
di avere un atteggiamento
positivo, in grado di alimentare la speranza.
Tra pochi giorni ci abbandona il 2014, un anno nefasto per tutti, per tutte quelle famiglie a cui venuto
a mancare un loro caro. La
vita ci riserva delle brutte
sorprese, il destino crudele e beffardo. Dinanzi a
certi eventi negativi siamo
inermi, impossibile reagire, ci rifugiamo ancora
di pi nella fede.
Si approssima il nuovo
anno e noi vogliamo formulare alle persone che
soffrono, perch ammalate
a quelle colpite dalla crisi
economica, occorre sempre sperare con lamore
verso Iddio.
Buon anno a coloro che
cercano disperatamente un
lavoro che nei fatti manca
e che anche in prospettiva
latita. Auguri anche a coloro che il lavoro lo hanno
perso e che a causa dellet
avanzata, trovano difficolt serie a essere riammessi
nel ciclo produttivo, ai nostri imprenditori, vittime
incolpevoli di una crisi
profonda. Il nostro auspicio e che tutti insieme,

provvedimento del commissario dellex provincia regionale

Rinnovato il contratto con Siracusa Risorse


L

a societ Siracusa Risorse continuer ad assicurare con


i propri lavoratori i servizi esternalizzati dalla Provincia
Regionale di Siracusa (oggi Libero Consorzio Comunale) e gi attivati almeno sino al prossimo 31 marzo. Lo
ha disposto il Commissario straordinario Rosaria Barresi, con le funzione della Giunta provinciale, approvando
la delibera che autorizza la prosecuzione del contratto di
servizio dal 1 gennaio al 30 giugno 2015, mantenendo
invariata la spesa, impegnando per la somma complessiva di 1 milione e 40 mila euro limitatamente a tre mesi.

Sino al prossimo 31 marzo.


La societ in house, interamente partecipata dalla Provincia Regionale, oltre alla piccola manutenzione continuer
ad assicurare i servizi di pronto intervento e diserbo delle
strade provinciali, la piccola manutenzione e il pronto intervento per i mezzi dellEnte e negli edifici istituzionali,
compresi quelli degli istituti scolastici superiori; lassistenza e la manutenzione informatica; il trasporto extraurbano
per i soggetti portatori di handicap e il controllo e la verifica
degli impianti termici.

lunione fa la forza, si faccia squadra per superare le


difficolt avverse, ai nostri
politici, perch finalmente
diano un senso alla loro
presenza nelle aule parlamentari, contribuendo
a legiferare stanziamenti
pubblici, agevolare investimenti privati per favorire sviluppo, occupazione,
lavoro e quindi un nuovo
benessere per la nostra
societ. Questo quello
ci auguriamo, che il 2015
porti consapevolezza e volont di superare questo
periodo infausto. Auguri
a tutti i siracusani che il
prossimo anno sia foriero
di tante novit, di salute,
lavoro e serenit, Santa
Lucia ci vicino.
E allora buon 2015 a tutti i nostri lettori, a coloro
che con pazienza e affetto
ci seguono da quel lontano maggio 1996 quando andato in stampa il
primo numero di questo
quotidiano, che in troppi
avevano dato per morto
gi il giorno stesso della
sua nascita. Libert, pur
tra mille problematiche e
la crisi che colpisce tutti
indistintamente, mantiene la sua presenza nelle
edicole della provincia di
Siracusa, ogni giorno, con
una puntualit che segno
di seriet e di rispetto per i
siracusani.
Ripartiamo da questo strumento per cercare di fare
comprendere quale sia il
senso del nostro impegno
affinch la nostra economia, la nostra societ cambi pelle in meglio.
Chiudiamo lanno con una
massima del Dalai Lama:
Quello che mi ha sorpreso di pi negli uomini
dOccidente, che perdono la salute per fare i soldi
e poi perdono i soldi per
recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che
dimenticano di vivere il
presente in tale maniera
che non riescono a vivere
n il presente n il futuro.
Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero
mai vissuto.
Giuseppe Bianca

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 31 dicembre 2014, mercoled

31 dicembre 2014, mercoled

cronaca. il bilancio 2014 dei carabinieri

In aumento le denunce
per gli atti estorsivi
Tre gli omicidi scoperti, mentre sindaga ancora
per i delitti di Elvira Leone e di Antonino Barbaro

n aumento il numero di
omicidi, le denunce per
estorsione e gli arresti. In
decremento il numero dei
furti. Questo in estrema
sintesi il bilancio delle attivit svolte dai carabinieri
sul territorio provinciale
nel coso del 2014. A riferire i dati stato il Colonnello Mauro Perdichizzi,
comandante provinciale
dellArma.
Nel 2014 lArma dei Carabinieri di Siracusa ha
proceduto per 11.136 reati,
pari al 70% dei delitti verificatisi sullintero ambito
provinciale (15899), con In foto, la conferenza stampa dei carabinieri.
un incremento del 4% rispetto ai 10.641 del 2013), di Palermo e Catania; inol- attiene le pi gravi tipotraendo in arresto 908 per- tre, dei 908 arresti ben 607 logie di reato ad elevato
sone, con un incremento (67%) sono stati eseguiti allarme sociale per cui ha
del 23% rispetto allanno in flagranza di reato, va- proceduto lArma, il se2013 (737), e deferendone lore indice di un costante, guente andamento:
in stato di libert 7132 (+ capillare ed efficace con- omicidi: sono stati com23% rispetto alle 5803 del trollo del territorio assi- messi 5 omicidi rispetto ai
2013). Per quanto attie- curato da 21.159 pattuglie 2 del 2013; di questi solo
ne gli arresti, il Comando che hanno portato alli- uno inquadrabile come
Provinciale di Siracusa si dentificazione di 141.731 conseguenza di dinamiche
dimostra la terza realt in persone ed al controllo di relative ad un pi ampio
ambito regionale, collo- 111.239 veicoli. La de- ed articolato contesto cricandosi per numero com- littuosit in provincia ha minale. Dei 5 omicidi 3
plessivo dietro le province fatto registrare, per quanto sono stati scoperti (omi-

cidio La Porta Nicola,


classe 1969, verificatosi a
Floridia il 03 marzo, omicidio di Ton Maria, classe
1978, verificatosi a Canicattini Bagni il 17 giugno
ed omicidio di Alfio Vinci, classe 1942, commesso
a Carlentini il 26 agosto),
su due proseguono le indagini (omicidio Leone,
classe 1942, verificatosi
a Siracusa il 3 aprile ed
omicidio di Antonino Barbaro, classe 1947, commesso a Francofonte il 03
novembre);
estorsioni: sono state
consumate 63 estorsioni,
dato sostanzialmente analogo a quello registrato
nel 2013 (in cui erano 61);
rapine: sono state commesse 90 rapine, con un
decremento del 21% rispetto al 2013 (114 casi);
furti: il dato segna un
lieve incremento rispetto
al 2013, con 5623 episodi delittuosi a fronte dei
5288. Tra le tipologie di
furti, rimangono stabili
quelli perpetrati allinterno di abitazioni e di

carabinieri. nel mirino droga, omicidi, furti e rapine

Le operazioni rilevanti
nel corso dellanno
E

cco le principali operazioni dei militari


dellArma.
Il 3 gennaio 2014, a Pachino, i militari del della
Compagnia di Noto traevano in arresto due soggetti per detenzione ai fini di spaccio di droga e
rinvenendo allinterno dellabitazione un involucro contenente 5 kg. di marijuana;
L11 gennaio 2014, a Nichelino (TO), i militari
della Compagnia di Siracusa traevano in arresto
un pregiudicato siracusano per detenzione ai fini
di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina nellambito delloperazione Bianco Natale avviata il 25 dicembre 2013 a seguito del
rinvenimento di quasi mezzo chilo di cocaina;
Il 20 gennaio 2014, a Pachino, i militari della locale Stazione hanno dato esecuzione ad
unordinanza emessa nei confronti di una donna
38enne di origini calabresi per induzione e sfruttamento della prostituzione. La donna costringeva la figlia maggiorenne ad intrattenere rapporti
sessuali a pagamento;
L1 marzo 2014, a Siracusa, i militari del della Compagnia di Augusta hanno tratto in arre-

sto una pregiudicata siracusana in esecuzione


di ordinanza per truffa e tentata estorsione. La
donna, millantando di poter risolvere con la magia ogni tipo di problema, si era fatta spontaneamente consegnare circa 100mila euro in contanti e 150mila in assegni da unimprenditrice di
Augusta, minacciandola gravemente al rifiuto di
ulteriori dazioni in danaro;
Il 12 marzo 2014, ad Avola, traevano in arresto un 32enne del luogo responsabile di omicidio commesso l8 novembre 2013 allorquando,
dopo essersi procurato una pistola a salve calibro 9, modificata mediante sostituzione della
canna in modo da renderla perfettamente funzionante, uccideva con un colpo alla nuca un uomo
42enne di Avola, tentando successivamente di
distruggerne il corpo dandolo alle fiamme;
Il 17 marzo 2014, a Siracusa e Floridia, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Siracusa, al termine delloperazione
denominata Efesto, hanno proceduto al fermo
di indiziato di delitto quattro soggetti responsabili dellomicidio di un floridiano attinto con sei

esercizi
commerciali;
aumentano quelli perpetrati allinterno di auto in
sosta (26%) e lievemente
quelli di veicoli e mezzi
(2%). Nel settore, lattivit dellArma ha fatto
registrare un incremento
del numero di arresti e denunce pari al 4% rispetto
al 2013;
truffe: in calo del 17%
con 495 episodi a fronte dei 595 verificatisi nel
2013; attentati incendiari:
in calo del 15% rispetto
al 2013, con 120 episodi
rispetto ai 141 del 2013;
attentati dinamitardi: nessuno; danneggiamenti a
mezzo arma da fuoco: 2
episodi rispetto ai 6 del
2013;
stupefacenti: in aumento
gli episodi di produzione/
traffico e di spaccio al dettaglio (+13%, 180 a fronte
di 161 casi nel 2013), con
un incremento del numero di arresti/denunce
da parte dellArma pari
all11%. Nel 2014 lArma
di Siracusa ha proceduto
al sequestro di quasi due
tonnellate di stupefacente,
in prevalenza marijuana,
segnalando pi di trecento
assuntori alla Prefettura di
Siracusa (fascia det 15
45 anni); armi: nel 2014
sono state tratte in arresto
13 persone e deferite 128,
procedendo al sequestro
di 1 arma corta da guerra,
50 armi comuni da sparo
e 123 armi bianche; quasi
raddoppiato il numero di
munizioni rinvenute e sequestrate.

colpi di arma da fuoco alla testa ed al torace;


Il 17 giugno 2014, a Canicattini, i militari della locale Stazione davano esecuzione al provvedimento
di fermo di indiziato di delitto emesso nei confronti
di un romeno 41enne residente in quel centro responsabile dellomicidio della moglie connazionale, per motivi di gelosia;
Il 10 luglio 2014, a Pachino, in arresto due soggetti per detenzione di droga rinvenendo a seguito
di perquisizione domiciliare 410 piante di canapa
indiana per un peso complessivo di kg. 270;
Il 6 agosto 2014, a Francofonte, traevano in arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti un
pregiudicato 64enne del luogo;
Il 15 agosto 2014, in arresto un incensurato siracusano trovato in possesso, allinterno della propria
abitazione, di 14 kg. di hashish;
Il 6 ottobre 2014, a Siracusa, i militari della Stazione Ortigia davano esecuzione a cinque provvedimenti nellambito delloperazione denominata
Vicolo Cieco che ha consentito di disarticolare
un gruppo dedito alla commissione di furti in abitazione e negli esercizi commerciali del centro storico;
Il 29 ottobre 2014, a Floridia, arrestate sette persone responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e tentato omicidio
aggravato in concorso;
Il 4novembre 2014, in arresto un pregiudicato siracusano trovato in possesso, allinterno della propria abitazione, di 1,5 kg. di hashish.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

In manette
Minacci
due persone,
i vigili
che erano
urbani
entrate nel
negozio per Patteggia
impossesSi era scagliato
sarsi di dicontro una vigiapostrofanversi oggetti lessa,
dola con epiteti
preziosi poi eAminacciandola.
distanza di un
anno e mezzo
recuperati
dallaccaduto,
In foto, Giuseppe
Mauceri e Lusiana
Adamo.

Gioielliere mette in fuga


una coppia di rapinatori

vevano tentato di
impossessarsi di oggetti preziosi, che un
gioielliere aveva loro
mostrato. La stessa
vittima ha reagito,
mettendo in fuga i
due, arrestati poco
dopo dagli agenti
della Squadra Mobile, intervenuti sul
posto, unitamente a
quelli delle Volanti.
Le manette sono
scattate ai polsi di
Giuseppe Mauceri di
39 anni e Adamo Lusiana di 26, residenti
a Siracusa per tentata
rapina ai danni di una

Acciuffata subito dopo dai poliziotti,


intervenuti a seguito dellallarme rapina

gioielleria in viale
Zecchino a Siracusa.
In particolare, i due si
introducevano allinterno dellesercizio
commerciale e, luomo, dopo aver chiesto di vedere la merce, strappava dalle
mani del proprietario
una custodia contenente dei preziosi per
un valore di circa 10
mila euro cercando di
guadagnare la fuga.
I due presunti rapina-

tori hanno, per, valutato male la situazione, forse sperando


nelleffetto sorpresa.
Invece, il gioielliere non si lasciato
sorprendere ed anzi,
notato che i due non
fossero in possesso
di armi, ha iniziato a
inseguirli.
Poco dopo ne scaturita una colluttazione fra i tre nel corso
della quale il gioielliere riuscito a re-

cuperare, con grande


caparbiet, i preziosi
mentre la coppia di
presunti ladri si dava
a precipitosa fuga in
sella a uno scooter.
Scattato
lallarme,
sul posto giunta
una pattuglia delle
Volanti e una della squadra mobile, i
quali, si sono posti
allinseguimento dei
due, riuscendoli a
bloccare poco dopo.
I due si trovano ades-

so detenuti in carcere, rispettivamente a


Cavadonna e a piazza
Lanza a Catania in
attesa di comparire
entrambi dinanzi al
giudice del tribunale
di Siracusa.
In questo periodo di
festivit, intanto, viene rafforzato il servizio di controllo nelle
zone maggiormente
a rischio rapina e furto. Negozi e uffici in
primo luogo vengono
messi sotto il mirino
delle forze dellordine.
R.L.

parla il sindaco di noto dopo il cedimento del muro al lido

Muraglione
crollato
Si agisca

Sindaco di Noto
Corrado Bonfanti
ha illustrato le linee
di intervento per risolvere la questione
legata al muro del
piazzale di Lido di
Noto. Ha evidenziato che lattesa si
deve trasformare in
azione.
Il problema delle
coste stato attenzionato dallinizio
della nostra amministrazione con

una serie di atti che


dovevano fungere da
presupposti allaccesso ai finanziamenti leggasi come
aggravamento da R3
ad R4-. Nel giugno
del 2012 inviammo
documentazione circostanziata allAssessorato territorio e
ambiente, cos dopo
diversi mesi ci fu
un sopralluogo che
suffrag le nostre
preoccupazioni, ren-

In foto, il muraglione crollato.

dendo leggittime le
richieste avanzate.
Non seguito, per,
dal provvedimento
a causa di continui
cambi ai vertici dei
dipartimenti. Reiterammo la comuni-

cazione nel dicembre 2013 , e sino a


giungere ai giorni
nostri, con gli eventi
accaduti ormai sotto
gli occhi di tutti. Ma
pur avendo, anche, la
determinazione della

Capitaneria di Porto che ha interdetto


larea e lassoluta
consapevolezza che
trattasi di porzione
del territorio di competenza del Demanio
nessuna comunicazione giunta sugli
interventi non pi
procrastinabili. Cos
abbiamo
attivato
due procedure: alla
Protezione
Civile
Provinciale abbiamo
richiesto lo stato di
emergenza e ho dato
mandato di formalizzare una progettazione di massima,
da finanziare immediatamente con fondi
nostri (salvo poi rivalersi con la propriet

ricorso al rito del


patteggiamento il
conducente di un
pullman per turisti.
La pena a un mese
di reclusione,
con la sospensione condizionale
della stessa, stata
inflitta dal Gup del
tribunale, Michele
Consiglio, a carico
di Giovambattista
Scevola, di 39
anni, originario e
residente a Sommatino in provincia di Caltanissetta.
Secondo quanto
ricostruito dai
verbalizzanti e
avallato dalla Procura della Repubblica di Siracusa,
luomo, alla guida
del pullman nel
primo pomeriggio
del 7 maggio 2013
si recato presso
il check point della
zona archeologica
di Neapolis.

dellarea) cosi che


da qui alla stagione
estiva riavremo il
muro ricostruito e il
piazzale accessibile. Il progetto sar
approvato entro il
31 dicembre 2014.
Da un punto di vista squisitamente
tecnico
lazione
sar circoscritta al
danno ma ci, come
evidenziato anche
dallintervento del
consigliere comunale Corrado Frasca, presente in
Sala degli Specchi
anche lAssessore
Sebastiano Ferlisi,
dovr essere occasione per prendere
di petto lintero stato della costa e delle spiaggie.

Cronaca di Siracusa 6

Proseguono a ritmo

serrato e in anticipo,
rispetto ai tempi preventivati, i lavori per
listituzione del servizio di Radioterapia
a Siracusa nellarea
dellospedale Rizza
di viale Epipoli.
Il 2014 si conclude
con il completamento dei lavori strutturali del bunker
e delledificio che
ospiteranno lacceleratore lineare e i
servizi connessi, iniziati a settembre di
questanno, e lavvio
della seconda parte
delle attivit relative allimpiantistica
mentre proseguono
allospedale Umberto I i lavori di ristrutturazione della Medicina Nucleare e per
linstallazione della
Pet/Tac.
Lo ha detto il direttore generale dellAsp
di Siracusa Salvatore
Brugaletta in conferenza stampa di
fine anno durante la
quale, assieme al direttore sanitario Anselmo Madeddu, nel
tracciare un bilancio
delle attivit svolte
nei sei mesi di mandato, ha sottolineato
come innumerevoli
sono stati gli interventi che abbiamo
realizzato ha detto
il direttore generale
anche per fronteggiare alcune criticit,
migliorare
laccoglienza e le performance in un territorio gi di per s
eccellente. Alla citt
abbiamo consegnato
un pronto soccorso
dove stata eseguita
unopera di restyling
con la realizzazione di spazi adeguati
per lOsservazione
breve intensiva, sale
di attesa e di triage
a tutela della privacy dei pazienti e del
rispetto dei familiari con lapertura
dellambulatorio per
i codici bianchi che
ci ha consentito di ridurre drasticamente
lafflusso di pazienti
meno gravi nellarea
di emergenza. E
sempre per il Pronto
soccorso il direttore
generale ha ricordato le attivit di
codice rosa, ovvero
per lassistenza alle

Sicilia 31 dicembre 2014, mercoled

Conferenza
stampa
di fine anno
per il vertice
dellazienda
sanitaria
provinciale
di Siracusa
sulle attivit
svolte
nel corso
dellanno e
le aspettative
per il
prossimo
Lospedale Rizza
di Siracusa.

Radioterapia: traguardo
da raggiungere nel 2015
vittime di violenza,
e di accoglienza con
la presenza di psicologi nellarea di
emergenza. Tra gli
interventi realizzati
sul fronte strutturale,
il direttore generale
ha ricordato lavvio
ed il completamento
dellinstallazione del
secondo angiografo
digitale e la modifica
dei locali del comparto operatorio di
Emodinamica e di
Cardiologia dellospedale Umberto primo, lavvio degli interventi di messa in
sicurezza e adegua-

mento dellex ospedale di Pachino dove


sar allocata la Residenza sanitaria assistita, il trasferimento
di tutti i servizi territoriali e del Pta dal
territorio allinterno
dellospedale Muscatello di Augusta
dove in fase di collaudo il nuovo Pronto
soccorso. E ancora,
sul fronte dellerogazione delle prestazioni territoriali, il
direttore generale ha
ricordato lampliamento dellorario di
apertura degli ambulatori al Presidio ter-

ritoriale di assistenza
di Siracusa allintera
giornata, per favorire
i lavoratori e venire
incontro alle esigenze della citt. Per lospedale unico Avola-Noto il direttore
generale ha ricordato
la presentazione alla
Regione per lapprovazione lo scorso
settembre del progetto di rifunzionalizzazione e, per la zona
nord, lavvio dellintesa con lUniversit
di Catania per la costituzione del polo
oncologico con particolare riferimento

alle specialit di chirurgia e oncoematologia e lintesa con il


Corpo forestale per
limplementazione
del parco nel terreno
circostante lospedale di Lentini.
Sul fronte della prevenzione, il direttore
generale ha citato,
tra laltro, il rinnovo della convenzione con il Comune di
Priolo e lIsab per
lerogazione di prestazioni nel Centro
di Senologia Rinaldo
Frangi e nel Centro
ex Cerica di Cava
Sorciaro, le attivit

di screening per i tumori dellutero, della


mammella e del colon retto che hanno
collocato Siracusa ai
primi posti in Sicilia
per adesione, il rinnovo della collaborazione per il quarto
anno consecutivo con
la Polizia stradale per
interventi su strada
contro le stragi del
sabato. E ancora, le
attivit di prevenzione delle ludopatie per
combattere gli effetti
del gioco dazzardo,
interventi a favore
delle persone disabili
e dei minori e lattivazione dello Sportello
InfoAutismo
per informare lutenza sulle possibilit di
assistenza presenti
sul territorio.
Il 2015 ha detto
il direttore generale sar un anno di
intensa attivit per
ladeguamento della
sanit siracusana alla
nuova rete ospedaliera per la quale, lo
ricordiamo, avevamo
acquisito il parere
favorevole della conferenza dei sindaci a
riprova della collaborazione esistente con
le amministrazioni
locali.
Sul fronte ambientale, il direttore sanitario Anselmo Madeddu, ha annunciato che
l8 febbraio saranno
ufficializzati e presentati al pubblico i
nuovi dati aggiornati
del Registro Tumori.

Lettera aperta alla direzione generale dellazienda sanitaria provinciale

Una sola toilette al Cup dellospedale


La denuncia del sindacato infermieri

Una banda di ladri


incubo di Augusta
presa dai poliziotti

Sotto, DAgostino, Ferraguto, Fiorentino e Schifitti.

na presunta banda di
topi dappartamento
stata assicurata alla Giustizia ad Augusta. Ad
operare, il personale del
Commissariato megarese
che ha dato esecuzione
al provvedimento di fermo di indiziato di delitto,
emesso dalla Procura della Repubblica di Siracusa,
nei confronti di Giuseppe
DAgostino di 33 anni;
Giuseppe Ferraguto di 23,
Ruben Schifitti di 24, Vincenzo Fiorentino di 25,
tutti con precedenti di polizia, gravemente indiziati
in ordine al reato di associazione per delinquere per essersi, allo scopo
di consumare molteplici

furti allinterno di abitazioni isolate. Lattivit di


polizia giudiziaria, coordinata dalla Procura della
Repubblica di Siracusa,
trae origine dallattenzione investigativa volta a
contrastare il vertiginoso
aumento di furti in abitazione, tutti perpetrati ad
opera di ignoti, nella zona
residenziale comunemen-

te denominata Monte ad
Augusta. Il fenomeno, nel
corso degli ultimi mesi,
aveva assunto proporzioni
tali da indurre nella popolazione megarese un allarme sociale di elevatissimo spessore. Il controllo
del territorio consentiva
di acquisire elementi tali
da indurre ad escludere il
coinvolgimento di gruppi

criminali esterni e spostare lattenzione su gruppi


delinquenziali locali dediti a tali illecite attivit.
Lattivit, che ha avuto
inizio nei primi giorni del
mese di novembre, permetteva di accertare lesistenza di una vera e propria banda criminale,
ben organizzata, finalizzata alla commissione di fur-

ti in abitazione, composta
dagli odierni fermati. Dal
prosieguo delle investigazioni emergevano elementi indiziari gravi, univoci
e concordanti dei quattro
soggetti. E non occorre
andare troppo lontano per
constatare come opere approntate senza uno studio
accurato abbiano ridotto
Pozzallo e Marina di Ragusa. Toccare gli equilibri
delle spiagge potrebbe essere pi dannoso di quanto
possiamo immaginare.
Non resta che sperare nella
tutela vera dellambiente
con i giusti esperti e le dovute misure di intervento
per una migliore fruizione
senza danno ad alcuno.

simpatica iniziativa per il centro storico netino

Parata militare per ricordare


loperazione Husky a Noto

Il centro storico di Noto stato attraversato


da alcuni componenti del Gruppo RCT Husky 43 di Siracusa, con il suo responsabile
Nicola Di Benedetto, e il referente per la citt
netina Enzo Belluomo, arricchito oggi anche
dalla sezione catanese che rievoca lesercito
tedesco, guidato da Alessandro Puglisi. Una
forte passione legata ai fatti storici della seconda guerra mondiale in rievocazioni che
partono dalla fedele riproduzione di armi,
abbigliamento e soprattutto dei momenti sa-

lienti di questo conflitto vissuti in Sicilia, ed


in particolare dalla Provincia di Siracusa. Il
Gruppo RCT Husky 43, infatti, con i suoi 15
componenti, consociato alla Lamba Doria
aretusea che conta oltre 130 iscritti. Un movimento, dunque, significativo dove la Lamba
Doria parte attiva delle manifestazioni inerenti le celebrazioni di date particolari, come
le singole ed importanti battaglie e lo sbarco,
mentre lHusky fa unattivit di propoganda a
scopo didattico.

Rievocazoone delloperazione Husky.

inutile il ricovero al cannizzaro di catania

Finanziere si toglie
la vita ad Augusta
E

la cittadinanza siracusana la prima ad andarsene altrove


a causa della sporcizia e della trascuratezza della struttura.
Lo stesso discorso dicasi per i cittadini che vanno a trovare
i loro cari in ospedale nei vari reparti! In quale toilette
devono andare? In quella del pazienti? Magari infettivi?
O dietro la porta in cui aspettano per la visita ai degenti?.

Cronaca di Siracusa

Imperversavano nella zona del monte

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Nursing Up Sinda-

cato, rappresentativo a livello nazionale nel settore sanit


denuncia allopinione pubblica che intende recarsi al
Cup dellospedale Umberto I di Siracusa che vi una
sola toilette che troverete dopo pochi minuti sporca e
senza carta igienica e sapone e carta per asciugare le
mani.
Lappello che viene lanciato da Corrado Barrotta, che
il respozanbile del sindacato in questione, presto
significato: chi di competenza nella persona del Direttore Generale di prevedere urgentemente alla esecuzione
di altre toilette presso lex bar del presidio ospedaliero
con il necessaire per gli stessi. Si prega inoltre di aumentare i passaggi dei pulitori che oggi sono due volte
al giorno almeno ad una volta allora durante lorario
di lapertura del Cup.
Non con il mancato acquisto della carta igienica, del
sapone e della carta per asciugarsi le mani che si salver
leventuale deficit di bilancio - continua Barrotta - perch

Sicilia 7

31 dicembre 2014, mercoled

Pattuglia della Guardia di Finanza.

deceduto all'ospedale Cannizzaro


di Catania, dove era stato trasportato in
elicottero, un finanziere che ieri mattina
si sparato un colpo di pistola alla tempia. La tragedia si consumata presso
la caserma della Guardia di Finanza di
Augusta, dove il maresciallo aiutante
G.A. di 50 anni delle fiamme gialle, originario di Acireale, presta servizio alla
locale sezione navale. L'uomo, forse in
preda alla disperazione, ha preso la pistola d'ordinanza e l'ha puntata al capo
non prima di avere scritto una lettera nella quale avrebbe annunciato le proprie

intenzioni. A soccorrerlo per primi sono


stati i suoi colleghi, che, notando la gravit della situazione, hanno fatto intervenire il 118, che ha prestato le prime cure al
finanziere. Il quadro clinico disperato ha
suggerito i sanitari il trasporto in elisoccorso all'ospedale Cannizzaro di Catania
con la prognosi riservata sulla vita. Inutili
i tentativi dei sanitari di strapparlo alla
morte. Le gravi lesioni al capo ne hanno
determinato il decesso. Alla caserma di
Augusta si precipitato, poco dopo il fatto, il comandante provinciale delle fiamme Gialle, Domenico Spampinato.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 31 DICEMBRE 2014, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

04/01/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
TERRENI
VIA Cozzo Villa a 3 km
dal mare e a 5 km da
SR terreno 1000 mq
edificabile, interamente
recintato zona abitata
con progetto approvato
120 mq vendesi 65.000
E. Solo privati. Scrivere
sms Tel. 393/3039433
VENDESI terreno edificabile recintato, zona
Fanusa, mq 972, Via
Olivieri vicinanze Hotel.
Chiamare ore negozio
escluso mercoled Tel.
0931/759065
LOCALI COMM.LI
CERCO/OFFRO
AFFITTO
AFFITTASI locali per
deposito a 10 km
da Siracusa su strada statale con buone
possib. parcheggio.
Classe Energetica
G Tel. 050/552237 333/6968504
AFFITTASI basso commerciale totalmente
ristrutturato per uso
studio medico/agenzia
immob. ecc. mq 55, 2
stanze + bagno zona
Borgata, con ingresso
direttamente su piazza
S. Lucia. E 350 C.E. G
Tel. 389/6238966
CERCO basso commerciale in Ortigia
circa 50mt, prezzi in
affitto ribassati Tel.
346/8514105
VIA C. BRUNO affittasi
n. 3 bassi commerciali.
C.E. G Tel. 0931/66220
VIA ARISTOFANE affittasi n. 2 locali commerciali. C.E. G Tel.
0931/66220
AFFITTASI locale commerciale a Siracusa
in viale S. Panagia,
n. 2 vetrine su strada, c/a 170mq. Con
adiacente locale per
possibilit scarico/carico merci. C.E. G E
1300 Tel. 0931/756562
- 348/7387296
AFFITTASI basso com-

merciale Cat C/3 sito in


via Isonzo composto,
mq 50 c/a adibito ad
artigianato, magazzino,
deposito o ufficio. Tutto
ci che non riguarda
vendita al dettaglio. C.E.
E Tel. 0931/717472
AFFITTASI basso commerciale mq 40 c/a, sito
in Via Tagliamento. No
intermediari. C.E. G Tel.
335/6469098
AFFITTASI in via Elorina
basso comm.le, ben rifinito e pavimentato, 200
mq, soppalcabile, con 2
aperture, libero subito.
C.E. G Tel. 338/5994706
AFFITTASI locale di mq
200 per uso commerciale, in Via Montegrapppa.
E 950 Classe Energetica
G Tel. 348/2419041
AFFITTASI basso commerciale Via Riviera di
Levante (Ortigia) mq 20.
C.E. G Tel. 0931/753949
AFFITTASI locale magazzino/deposito, c/a
mq 65 in Via S. Olivieri.
C.E. G Tel. 0931/411649
- 333/8314159
A F F I T TA S I b a s s o
commerciale totalmente ristrutturato, zona
Ortigia, adatto a qualsiasi attivit, composto
da un locale + bagno.
Affitto mensile E 250,
solo privati. Documenti
in regola. C.E. G Tel.
338/9587635
AFFITTASI locale-deposito, mq 60, soppalcabile, zona M. Teresa di Calcutta. C.E.
G Tel. 050/552237 333/6968504
AFFITTASI locale di mq
1300 con magazzino +
acqua e luce in Viale
Paolo Orsi. C.E. G Tel.
0931/746491 n
A F F I T TA S I b a s s o
commerciale di mq 40,
Canicattini Centro Tel.
338/1948403
AFFITTASI basso commerciale cat c/3, mq 110,
ubicato in Via Elorina.
Con soppalco e servizi.

Anche per uso deposito.


C.E. G Tel. 320/4466055
AFFITTASI locale commerciale adibito a pizzeria con forno a legna e
canna fumaria, mq 100.
Viale S. Panagia. C.E. G
Tel. 333/6366491
BASSO comm.le ampio,
affittasi in zona Sc. Greca, composto da 5 vani +
2 bagni. Ideale uso ufficio
Tel. 333/1141658
NEGOZIO di 300 mq
5 porte, zona Bosco
Minniti. Classe Energetica G Tel. 050/552237
- 333/6968504
OCCASIONE Tunisi affittasi basso commerciale di mq 40. Solo
per attivit artigianale.
Classe Energetica G Tel.
0931/879747
VIA FILISTO vendesi
basso commerciale di
40mq. Ideale per sala di
parrucchiere in quanto
gi adibito a tale attivit.
C.E. G Tel. 345/4447520
- 345/9536367
LOCALI COMM.LI
COMPRO/VENDO
AFFARONE vendesi
magazzino pavimentato
ceramica dotato di servizi
con 2 saracinesche, mq
200 con annesso terreno
esclusivo e cementato di
mq 200 con cancello carrabile sito in Belvedere
(Sr) in Via Volturno. C.E.
G Tel. 335/6092960
BASSO comm.le con
licenza di agibilit mq 90,
vendesi in Via Eumelo,
unica vetrina, ristrutturato. Prezzo ridotto.
Classe Energetica G Tel.
0931/21562
BASSO commerciale
cat. C/1, zona centralissima, mq 70, a pochi
passi da piazza Duomo.
Adibito a ristorante/pizzeria E 120.000 tratt.
Solo privati. C.E. G Tel.
389/9087841
CENTRO storico, Ortigia,
in Via dei Candelai, locale commerciale di 130
mq. Vendesi prezzo affare. Classe Energetica
G Tel. 360/655284

SVENDESI in via Elorina


basso comm.le adatto
ad uso artigianale o
commerciale, ben rifinito
e pavimentato di 200
mq, soppalcabile, con 2
aperture, libero subito.
C.E. G Tel. 338/5994706
VENDESI locale commerciale a Siracusa in
viale S. Panagia, n. 2
vetrine su strada, c/a
170mq. Con adiacente
locale per possibilit
scarico/carico merci.
C.E. G Tel. 0931/756562
- 348/7387296
VENDESI basso gi affittato in zona Grotticelle.
Gi locato ad E 700.
Classe Energetica G Tel.
347/8634425
VENDESI Basso commerciale cat C/3 sito in
via Isonzo composto da
3 stanzette con soppalco + bagno E 37.000.
Classe Energetica E Tel.
0931/717472
VENDESI basso commerciale di 40 mq c/a,
cat. C1, ottime condizioni, con annessa attivit
di materiale elettrico.
Zona Viale dei Comuni.
Prezzo da concordare
in privato. Possibilit
vendita separato Tel.
339/1942301 oppure
giuseppe70.cavarra@
libero.it
VENDESI locale di mq
200 per uso commerciale, in Via Montegrapppa.
C. E. G Tel. 348/2419041
VENDESI basso di 309
mq, sito in Siracusa Piazza Cuella (stadio Nicola
De Simone-condominio
Frontino). Ottimo per
attivit ludico - culturale - sportiva, o per uso
deposito, magazzino o
altro. Prezzo ribassato
E 220.000. C.E. G Tel.
0931/414949
VENDESI basso commerciale per attivit di
bar, panineria, enoteca,
caffetteria, winebar. Situato nella zona centrale
di Ortigia. E 45.000.
Documenti in regola.
Classe Energetica G Tel.
338/9587635

TRIBUNALE DI SIRACUSA

AVVISO DI VENDITA PROCEDURA


ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 290/2003 R.E.I.
G.E. DR. C.
Il Cancelliere rende noto che il Giudice Dr. Cultrera
il 18 febbraio 2015 alle ore 11,30 presso il
Tribunale di Siracusa aula sue ordinarie sedute,
vender senza incanto a prezzo ribassato il
seguente bene:
- Immobile sito in Noto contrada Astic piano
terra composto di tre vani pi accessori. N.C.E.U.
del Comune di Noto partita 1008380 al fg. 314 p.lla
356 sub. 2. Limmobile viene venduto nello stato
di fatto e diritto in cui si trova, come da relazione
di stima. Prezzo base ribassato 10.884,40.
Minima offerta in aumento di 1.000,00.
Le offerte in busta chiusa dovranno presentarsi
entro e non oltre il 17.2.15 ore 12,00 presso
la cancelleria del Giudice dellesecuzione
immobiliare, saranno esaminate il 18.2.2015 ore
11,30 e dovranno contenere una dichiarazione
in bollo contenente, a pena di inefficacia,
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento e copia di valido documento di
identit o valida documentazione comprovante
i poteri e la legittimazione, se necessario
(es. procura speciale o certificato camerale),
oltre che, in caso di persone fisiche, il
regime patrimoniale dellofferente. Lofferta,
da ritenersi irrevocabile, non efficace se
perviene oltre il termine stabilito, se inferiore
al prezzo base, se non accompagnata da
un deposito non inferiore ad 1/10 del prezzo
dallofferente proposto a titolo di cauzione
a mezzo assegno circolare N.T. intestato alla
procedura.
Ai sensi dellart. 572 c.p.c. nel caso in cui per
qualsiasi motivo non abbia luogo la vendita senza
incanto, il Giudice fissa la vendita allincanto per
il giorno 25 febbraio 2015 ore 12,00 presso
Tribunale di Siracusa, aula ordinarie sedute.
Prezzo base ribassato 10.884,40 Minima
offerta in aumento . 1.000,00.
Presentazione istanze partecipazione medesime
modalit vendita senza incanto con il termine entro
le ore 12 del giorno 24.2.2015. Nella vendita senza
incanto che con incanto laggiudicatario dovr
versare la differenza prezzo, dedotta cauzione,
su un libretto bancario intestato alla procedura
e vincolato allordine del giudice nel termine
di sessanta giorni dallaggiudicazione, pena
decadenza e confisca cauzione, ai sensi dellart.
587 cpc. Esame del bando di vendita e perizia sul
sito www.astegiudiziarie.it.
Siracusa il 18.12.2014
VENDESI locale di mq
17, uso deposito/magazzino sito in Via Pasubio.
E 15.000 poco trattabili.
C.E. G Tel. 0931/759725
- 338/9238973
VIA PASUBIO locale di mq
37, 2 stanze + ser., p. terra.
Doppia uscita di cui una su
cortile interno. E 25.000.
C.E. G Tel. 0931/759725
- 331/5772962

VIA FILISTO locale commerciale, 3 punti luce,


mq 90. E 160.000 tratt
C.E. G Tel. 339/2067818
SOLARINO
SOLARINO vendesi n
2 bassi comm.li di nuova
costruzione, con ingressi
e servizi indip. di cui uno
con n. 3 vetrine ed uno
con n. 1 vetrina. C.E. G
Tel. 0931/756562

31 dicembre 2014, MERCOLED

di Roberto Tondelli
Mi sono sempre
sentito a disagio
con la facilit con
cui a Natale e poi
a Capodanno si
fanno gli auguri di
beni grandiosi e risolutivi, auspicando che le feste che
celebriamo portino
pace, salute, giustizia, concordia.
Quando
diciamo
queste parole sappiamo bene che
per lo pi non si
avvereranno e passata leuforia delle
feste ci troveremo
pi o meno con gli
stessi
problemi
Chi si esprimeva
in questi termini
era il biblista Carlo
Maria Martini non
molti anni or sono
(la
Repubblica,
24/12/2003).
Forse, per superare
il senso di disagio
provato dal Martini (1927-2012),
occorre ritrovare la
via della fiducia, ricercare lilluminazione di una parola
alta quale quella
di Cristo. Bisogna
anzitutto
riconoscere che c troppa mancanza di conoscenza proprio di
Cristo Ges, della
sua parola verace.
Si invece troppo
imbevuti di parole
economiche, tecniche, politiche, pubblicitarie e persino
religiose; che spesso, purtroppo, sono
cos vuote di senso
e forza spirituale
da lasciare menti e cuori freddi,
inadatti alla conversione profonda,

Sicilia 9

Ges
afferma che
Dio solo
buono.
dunque
Lui il solo
augure che
porge laugurio di
una parola
davvero
buona

Augure,
con laccento
sulla a
al profondo cambiamento esistenziale di vita. Ges
Cristo ha parole di
vita piena, completa, eterna. Parole
non dettate da circostanze o dalleuforia del momento,
ma da un amore
attuale che crede
nella capacit della persona umana
nonostante tutti i
suoi limiti di collaborare con Dio al
bene. Pensiamo un
momento: Cristo
che crede in noi
prima che noi in
lui. Per questo ha
senso dire che cia-

scuno avrebbe certo un buon motivo


per farsi guidare da
quella parola amorevole che simpara nellEvangelo,
non per qualche
giorno lanno, ma
tutti i giorni della
vita. Ges dice che
Dio regala il sole a
malvagi e a buoni,
la pioggia a giusti
e ad ingiusti. LEvangelo come il
buon profumo di
zagara che il Signore gentilmente
porge a chi ama e
a chi diffama, a chi
stima e a chi disonora, a chi fede-

le a Lui e a chi lo
crocifigge di nuovo, a chi fedele
alla moglie e a chi
la violenta, a chi
compartecipa e a
chi si chiude, a chi
cerca Dio e a chi
ha smesso di cercarlo, a chi educa i
figli in Dio e a chi
li educa al mondo,
a chi rispetta e a
chi disonora, a chi
ama e a chi odia,
a chi dice male e a
chi dice bene, a chi
merita e a chi non
merita, a bugiardi
e a veraci, a superficiali e a pensanti, a disattenti e ad

accurati, a creduloni e a credenti,


a chiacchieroni e a
saggi, a orgogliosi e a rispettosi, a
falsi umili e a falsi orgogliosi, a chi
ammassa e a chi
distribuisce, a chi
ama gli altri e a chi
li usa, a chi dice di
aver fede e a chi
dice di non poterla avere, agli ipocriti e ai sinceri...
e a tutta la varia
umanit in questa
societ rivolto
il profumo buono
dellEvangelo di
Cristo. Le contraddizioni di questa

CULTURA

societ,
esaltate dalla babele di
bene e di male, inducono non pochi
a ritenere che non
ci sia regola certa
per vivere in Cristo, n modo per
cercare e trovare
Dio. Pensiero malsano, questo, che
contraddice Ges
stesso, il quale osa
chiamare di gli
uomini, solo perch Dio costantemente cerca di parlare loro (Giovanni
10,34). Ges afferma che Dio solo
buono. dunque
Lui il solo augure
che porge laugurio di una parola
davvero buona.
La Sua. Un buon
proponimento, per
il nostro stesso
bene nel prossimo
anno nuovo, sarebbe proprio di accostarci con umilt
e cura alla parola
beneaugurante di
Dio. Sta qui la fonte di tutte le benedizioni e di tutte le
grazie di cui abbiamo disperatamente
bisogno.
Questo
lintento della
chiesa del Signore
e questo linvito e
la speranza augurale per tutti e per
ciascuno (via Modica, 3 di fronte
allingresso dellIstituto Insolera conversazioni bibliche settimanali:
mercoled e venerd ore 19.30; culto al Signore: domenica ore 10.30
- info: 093124639
- 3404809173 email: chiesadicristo@alice.it).

societ 10

Sicilia 31 dicembre 2014, mercoled

Il bilancio della Rete antiviolenza


di Raffaella Mauceri
Il nostro
calore
e il nostro
abbraccio
per
le donne
e per
i bambini

In foto, Rete Centri


antiviolenza; sotto, la
presidente Mauceri

Cosa

portarci e
cosa lasciare di
questo 2014?
Ci portiamo nel
cuore le storie
agghiaccianti
di
bambini maltrattati da uomini immondi che per anni
e anni si sono avventati come belve
sui loro corpi innocenti picchiandoli e abusandoli.
Ci portiamo nel
cuore le ferite delle donne che essi
uomini hanno ucciso senza piet,
accoltellate, strangolate,
bruciate
vive e fatte a pezzi
nellindifferenza e
nellinefficienza di
uno stato maschio
e complice dei
loro assassini.
E non di meno da
un pubblico insensibile e mostruoso, da una stampa
ignorante e senza
scrupoli, da un

Sistema che vuole


far sparire lessenza del Femminile
dalla faccia della
terra!
Lasciamo le vive
tracce della nostra
ribellione, e leco
potente del nostro
grido di dolore davanti allo scempio
delle nostre sorelle, nuove martiri
crocifisse sullaltare della crudele
vanit
maschile,
della loro cieca
violenza e prepo-

tenza.
Cosa chiediamo e
che cosa daremo al
2015?
Chiediamo
con
tutte le nostre forze
che la nostra voce
non cada nel vuoto, che ci permettano di salvare la
vita delle insultate,
sfregiate, umiliate,
sputate.
Chiediamo
che
le donne chiedano aiuto alle altre
donne, che risorga
fra loro quella so-

lidariet che la natura ha dato soprattutto a noi donne e


specialmente a noi
madri...
giacch
fin troppo abbiamo
amato. troppo sofferto, troppo pianto e troppo perdonato.
Alle donne e ai
bambini, daremo
e continueremo a
dare a piene mani
il nostro tempo,
il nostro calore, il
nostro abbraccio.
Non disturbate il
nostro sogno di un
futuro femminile
dove ognuno abbia il suo posto al
sole e ritrovi il sorriso e la speranza.
Dove gli uomini
buoni siedano al
nostro fianco e si
inchinino alla saggezza della Donna
Ancestrale che era
la Madre Terra e la
Grande Madre di
tutti noi.

31 dicembre 2014, mercoled

Venite
Adoremus
V edizione 14
Venite Adoremus organizzato dal-

la C.E.O. Cooperativa Etica Oqdany in


collaborazione con la Diocesi di Noto
- Ufficio Diocesano per i Beni Culturali
Ecclesiastici, Ufficio Diocesano Pastorale per il turismo e lo sport, Ufficio
Insegnamento Religione Cattolica coordinato dal Vicario Episcopale per la
Cultura, Basilica Cattedrale di San Nicol, il Seminario Vescovile di Noto e
lAssociazione Oqdany.
Un programma di iniziative che porter i partecipanti dal 20 dicembre
al 6 gennaio - ad immergersi in unatmosfera natalizia nelle chiese del centro storico di Noto, dove gli animatori
dellAssociazione Oqdany, al costo di
un offerta libera, accoglieranno e coinvolgeranno visitatori e turisti in un percorso catechetico sul ciclo natalizio mediante la spiegazione e visione di opere
darte sacra, mostre e presepi
Dal 29 dicembre al sei gennaio 2015
sar possibile visitare in Vescovado la
cappella privata del Vescovo (per la
prima volta aperta al pubblico in occasione del Santo Natale) nell'ambito del
percorso "Venite Adoremus". L'ingresso ad offerta libera che andr devoluta
all'Associazione Pino Staglian per la
realizzazione di un centro cardiologico
nella Diocesi gemellata di Butembo Beni. Per informazioni chiedere presso
la Basilica del SS. Salvatore.
Si sottolinea che lingresso nelle chiese
libero e che la realizzazione dei presepi e delle mostre stato interamente
autofinanziato dalla C.E.O - Cooperativa Etica Oqdany. Una parte delle offerte libere sar devoluto all'Associazione
Pino Staglian.
Luoghi e itinerari
- Chiesa di San Domenico: Mostra d'Arte Sacra, Mostra di Presepi, Video Nativitas Domini a cura della Pro Noto
- Chiesa di Montevergini: Visita alla
Cantoria e ai Campanili, Mostra sulle
Confraternite Netine e Presepe artistico
- Basilica Cattedrale di San Nicol:
Presepe di cioccolato realizzato dal maestro Aldo Puglisi
- Museo Diocesano sezione Cattedrale
(via Montuoro): Museo della Cattedrale, Presepe donato dai detenuti della
Casa Circondariale di Noto
- Basilica Santissimo Salvatore: Presepe Tradizionale, Visita alle Cantorie e
Torre Belvedere, Museo d'Arte Sacra,
Bozzetti di Sale a cura dell'Associazione Petali d'Arte (veranda Seminario Vescovile)
- Chiesa di San Francesco dAssisi
all'Immacolata: Presepe Artistico realizzato da Egidio Zuccarello
- Vescovado: Androne dellepiscopio
con adorazione del Bambino e Cappella
privata del Vescovo
- Vie del Sacro: Itinerario guidato di
catechesi con partenza dalla Basilica
Cattedrale di San Nicol, Vescovado,
Basilica Santissimo Salvatore, chiesa di
Montevergini.

a chiusura dei festeggiamenti della Santa Patrona

Extramoenia fa il pieno di pubblico


con eventi culturali in citt

La Chiesa di Santa Lucia alla Badia, gremita


sino allingresso, ha avuto un pubblico attento

opo una settimana di


grande affluenza di pellegrini per salutare e pregare sulle spoglie di Santa
Lucia, arrivate a Siracusa
da Venezia, lArcidiocesi di Siracusa e la
Deputazione Cappella di
Santa Lucia, a chiusura
dei festeggiamenti della
Santa Patrona, le hanno
reso omaggio con la
rappresentazione teatrale
religiosa del regista Agostino De Angelis Santa
Lucia, tra Venerazione e
Martirio; rappresentazione voluta fortemente
da S.E. Mons. Salvatore
Pappalardo, dal Vicario Mons. Sebastiano
Amenta e dal responsabile della Deputazione
Avv. Pucci Piccione. La
Chiesa di Santa Lucia
alla Badia, gremita sino
all'ingresso, ha avuto un
pubblico attento e partecipativo...che ha vissuto
con profondo fervore il
ripercorrere delle vicende storiche dellamata
martire siracusana. Compiaciuto anche Padre Tito
Marino che a chiusura
della rappresentazione

ha voluto ringraziare il
regista e l'Associazione
Extramoenia nella persona di Marco Scuotto per
il suggestivo omaggio
alla Patrona, e sottolineare l'importanza dei
forti messaggi cristiani
espressi nell'adattamento, tra i quali quello di
pace e fratellanza suggerito dal componimento
"Via Lucis: Via Pacis".
A rendere ancora pi
ricco il calendario degli eventi Natalizi a
Siracusa, il Presepe Vivente realizzato gi il 26

e 27 dicembre scorsi nei


cortili dellArcidiocesi
e lungo le vie limitrofe
di Ortigia. Un affluenza
di circa 4000 persone
hanno potuto assistere
alla terza edizione del
Presepe Ortigia sulle
Orme di Betlemme con
repliche il 30 dicembre, 5
e 6 Gennaio 2015. Inoltre
giorno 3 Gennaio alle
ore 17:30 nella Galleria
Regionale di Palazzo
Bellomo sar portato
in scena lo spettacolo
teatrale multimediale
Omaggio a Eduardo

A loro saranno proposte tutta una serie di attivit

De Filippo per la regia


dello stesso De Angelis e
inserito nel calendario di
eventi dal titolo I Volti
di Lucia promossi dal
Museo.
Come sempre lAssociazione Culturale Extramoenia di Siracusa rende
alla propria citt importanti eventi culturali con
lattenta e prestigiosa
regia di Agostino De
Angelis con la collaborazione del giovane attore
Marco Scuotto e della
curatrice dei progetti
Desire Arlotta.

Cattedrale, Concerto Natale 2014: Grande


partecipazione per lOrchestra del M Pupillo
Cantanti, Coristi, Orche- Bellini di Catania per la
strali e, naturalmente, il
maestro Michele Pupillo
erano molto soddisfatti
per il calore e il gradimento dimostrato dal
numero pubblico che ha
gremito la navata centrale e quelle laterali della
Cattedrale di Siracusa in
occasione del Concerto
lirico-sinfonico per il
Natale 2014.
La soprano Piera Bivona
ed il tenore Antonino
Interisano, reduci dalla
partecipazione al Teatro

messa in scena dellopera Attila di Giuseppe


Verdi, hanno raccolto un
bel consenso dal pubblico
presente, unitamente ai
cantanti Natale Calafiore,
Rita Patania, Daniele Bertolini, Francesco Fontana
, Salvo Micciulla. Tutti,
magistralmente diretti
dal maestro, hanno dato
il meglio interpretando
aree e brani di Bach,
Puccini, Verdi, Rossini,
Mascagni, Mozart e canti
natalizi.

Sicilia 11

societ

societ

Ci ha lasciato
Mauro Terranova
Architetto
di spicco

Siracusa era da tutti


conosciuto e ammirato
per la sua gentilezza,
come pure per la sua
professionalit di docente allallora Scuola
dArte, nonch di professionista, architetto e
scultore di gran talento.
Spiccava pure per la
sua signorilit ed eleganza, da essere simpaticamente definito il
gentiluomo dal perenne
papion , portando egli
sempre la cravatta a
farfalla. La sua casa
poteva, invece, essere
definita un autentico
museo, tante erano i
progetti, i disegni, gli
schizzi, i bozzetti, le
opere darte personali
nonch degli amici, colleghi e artisti, che teneva
armonicamente disposti
in quella sua villetta
di Via Ermocrate, di
fronte allampio negozio della ditta Cassia.
Di recente il quotidiano
Libert, il cui fondatore
e direttore, dr. Giuseppe Bianca, era stato
suo alunno il quale ha
frequentato e studiato
presso la Facolt di architettura di Palermo ed
il quel periodo la sua
iscrizione allOrdine del
Giornalisti di Sicilia.
Il direttore Bianca gli
aveva dedicato una doppia pagina ricordando
tra laltro che il sacro
edificio della parrocchia
di Santa Rita era stato
realizzato con il suo
prezioso apporto e che il
compianto Rev. P. Alfio
Inserra, lo aveva come
consigliere artistico.
La sua salma sar deposta nel cimitero siracusano, nella monumentale cappella di
famiglia (il padre era
il marmoraro pi
apprezzato di Siracusa)
che in cima porta una
delle sue pi artistiche
opere di scultura. La
messa funebre sar
celebrata al Pantheon.
A.M.

attualit 12

Sicilia 31 dicembre 2014, mercoled

31 dicembre 2014, mercoled

LOSSERVATORIO

Coltivando il sogno impossibile del nuovo ospedale

Pronto soccorso Umberto I


allinferno ma con gli angeli

Arriva tanta gente che riceve aiuto da operatori in oggettiva difficolt

di Salvatore Maiorca

P ronto

soccorso dellospedale Umberto I,


ovvero linferno
con gli angeli.
Pu diventare un
inferno in certi
momenti critici in
cui si affollano pi
emergenze contemporaneamente.
E intanto il nuovo
ospedale rimane
un sogno.
Com accaduto
qualche giorno fa
quando, di sabato
sera, ci sono stati,
pressoch contemporaneamente, pi
incidenti stradali,
e pressoch contemporaneamente
sono arrivate al
pronto soccorso
tre o quattro ambulanze con feriti.
E a tutto questo
si aggiungevano i
casi acuti di ogni

Ci sono momenti critici in cui si affollano pi emergenze


contemporaneamente. Com accaduto qualche giorno
fa a causa di pi incidenti stradali pressoch contemporanei
pronto soccorso:
infarti o sospetti
infarti, incidenti di

minore entit ma
pur sempre incidenti con feriti. E

i feriti, seppur lievi, vanno tuttavia


soccorsi, curati.

Soprattutto va
aggiunto il fatto
che ad operare c
poco personale in
locali angusti, inadeguati ormai. E
va pure aggiunta
la pur comprensibile intemperanza
di certi pazienti e
rispettivi parenti.
A tutto questo vanno ancora aggiunti
i casi di gente che,
per una semplice indigestione o
per un altrettanto
semplice mal di
testa, va al pronto
soccorso. Ma anche questa gente
va curata, assistita.
Qui sinnesca per
un altro meccanismo, per cos
dire, perverso.
Al pronto soccorso
finiscono tanti casi
che sono invece
di pura e semplice
competenza della
guardia medica. E

territorio Tre musei a poche centinaia di metri luno dallaltro

Palazzolo

Acreide
apre il 2015 potenziando lofferta turistica. Lapertura del
tanto atteso museo
archeologico fa salire
infatti a tre il numero
dei musei visitabili a
Palazzolo: larcheologico di palazzo Cappellani, il Museo dei
viaggiatori in via Maestranza e la Casa museo di Antonino Uccello in via Niccol
Machiavelli. Ed gi
una rete museale che
di per s, costituisce
una efficace attrattiva
turistica, oltre che culturale. Aggiungiamo
le altre preesistenze
archeologiche, monumentali, paesaggistiche. Aggiungiamo la
gastronomia. Ed ecco
una offerta turistica di
rango.

Palazzolo Acreide apre il 2015


potenziando lofferta turistica

Per lAia lazienda chiede un rinvio al ministero

Si tratta ora di saper


mettere a valore questo potenziale turistico: divulgarlo efficacemente, sostenerlo
con un paese ordinato,
pulito, tranquillo, con
servizi efficienti, in
una parola: accogliente. E i risultati non
possono mancare.
I musei potrebbero
essere anche quattro
se si potesse concretamente aggiungere
il cosiddetto Centro
espositivo
museale
delle tradizioni nobiliari. Questultimo
infatti, nato da una

Tanti casi sono di pura e semplice competenza


della guardia medica. Ma occorre una miglior
divulgazione di questo servizio e della sua dislocazione sul territorio. Loccasione perduta del project
financing e i fondi pubblici che non arrivano
c da chiedersi:
quanta gente sa
dov esattamente
la guardia medica
e quali sono i casi
da guardia medica
e quali invece da
pronto soccorso? A
parte, ovviamente,
i casi gravi che
certamente, palesemente, sono da
pronto soccorso.
Eppure il servizio
di guardia medica
pu contare ormai
su vari presdi,
diffusi su vari punti
del territorio comunale e provinciale. Per esempio
allospedale Rizza, a Belvedere,
Cassibile, Priolo,
Floridia e via discorrendo.
Stando cos le cose
dovrebbero essere
lAsp e i Comuni (il
Comune capoluogo soprattutto) a
curare una costante
e capillare opera
di informazione
e divulgazione,
proprio sui servizi
di guardia medica,
suglindirizzi, sui

recapiti telefonici,
sul modo di raggiungerli.
In definitiva occorre innanzitutto
(e al pi presto)
decongestionare
il pronto soccorso
per ridargli lefficacia e la fiducia
che merita.
Intanto agli angeli che operano

idea che sembrava


originale e interessante, rimasto invece
un guscio semivuoto.
Avrebbe potuto costituire laltra faccia
della medaglia con la
creatura del compianto Antonino Uccello, che la Casa
museo " della civilt
contadina. E rimasto
invece un palazzo restaurato, con fondi anche pubblici, nei pressi della chiesa Madre
e della basilica di San
Paolo, ma abitato
soltanto da quattro
vestiti depoca esposti
in qualche bacheca di
vetro.
Rimane comunque la
realt dei tre musei
aperti: larcheologico
di palazzo Cappellani,
il Museo dei viaggiatori in via Maestranza
e la Casa museo Antonino Uccello in via
Machiavelli: un bel

trittico davvero, di sicuro interesse, sia culturale che turistico.


A palazzo Cappellani,
in via Gaetano Italia,
si pu ora ammirare
la collezione del barone Judica, tornata a
Palazzolo dopo cinquantanni. Si tratta di
un tesoro di oltre duemila pezzi rinvenuti
nellOttocento dallarcheologo palazzolese
Gabriele Judica.
La collezione Judica
comprende vasi, anfore, sculture, ceramiche
oltre duemila reperti
scoperti nellOttocento dal barone sul sito
di Akrai, sui Santoni,
nella necropoli della
Pinita.
Se n parlato nel corso di un convegno organizzato dal Rotary
club Valle dellAnapo, guidato da Nino
Cucurullo. Il convegno, sul tema Aspet-

in quellinferno
va detto un grazie.
Per due fondamentali motivi: primo
perch operano
in condizioni di
stress continuo;
secondo perch,
essendo in pochi,
si prodigano oltre
misura. Tutti: medici, infermieri,
tecnici, tutti.

tando il museo archeologico, si svolto


nella sala dellAquila
verde del Municipio.
Vi hanno partecipato
Maria Musumeci, responsabile dellunit
operativa 4 della Sovrintendenza ai Beni

Palazzo Cappellani

Sicilia 13

attualit

Rimane lobiettivo
di fondo: il nuovo
ospedale. Ma qui la
questione si tinge
di politico. E sono i
soliti guai. Per motivi politici e parapolitici. Sulla
strada che avrebbe
potuto condurre a
questobiettivo si
persa una battaglia
di fondo quando
cera stata la proposta di project
financing avanzata
dallimpresa Pizzarotti.
E pur vero che
limpresa aveva
sparato alto chiedendo una grossa

culturali di Siracusa,
Sebastiano
Tusa,
sovrintendente
del
Mare della Regione
siciliana, Francesco
Santalucia, direttore
del museo regionale
interdisciplinare
di
Enna, Antonio Gerbi-

contropartita per
la realizzazione
dellospedale a
proprie spese. In
pratica limpresa
chiedeva la cessione della propriet degli ospedali Umberto I e
Rizza nonch del
vecchio ospedale
civile di Ortigia
nonch, ancora,
della gestione dei
servizi parasanitari del nuovo ospedale per ventanni.
Troppo, in verit.
A quel punto per
sarebbe bastato
che mamma Regione emanasse un
bando di project financing, sul quale

si sarebbe poi aperta la gara ufficiale


tra le imprese interessate e quindi
concorrenti.
Invece la politica
disse no. Perch?
Per il semplice fatto che la proposta
Pizzarotti era sostenuta dallallora
ministro Stefania
Prestigiacomo. I
nostri politici gridarono allo scandalo: si vuole privatizzare la nostra
sanit strepitarono
in coro. Arrivano
i fondi pubblici.
Garantito!
Risultato: i fondi pubblici non
sono mai arrivati (e

chiss se e quando
arriveranno mai).
E del nuovo ospedale non se ne fece
nulla. Laddove sarebbe bastato invece bandire la gara
per un serio project
financing.
E ora? Ora, coi
brutti tempi che
corrono, il nuovo
ospedale rimane
un sogno. E lo
rimarr chiss per
quanti anni (o decenni) ancora.
Intanto per un
grazie a questi angeli nellinferno
del pronto soccorso va pur detto. E
anche un augurio
per il nuovo anno.

no, responsabile della comunicazione di


Cvita in Sicilia. Ha
moderato lincontro
Antonio Randazzo,
co-segretario distrettuale del distretto
2110 Sicilia Malta del
Rotary.
Finalmente
dopo
tanti anni torna a
Palazzolo la collezione Judica ha rilevato
Cucurullo. Questo
un momento di grande cultura per tutto
il nostro paese. E la
presenza di tanti giovani in questa giornata indica il desiderio
di conoscere la nostra
storia e le radici antiche di Palazzolo.
A Maria Musumeci
il compito di parlare delle scoperte di
Acre, di Gabriele Judica e della sua collezione. Si apre adesso
un altro capitolo ha
affermato la Musu-

meci - per ci che


questo museo rappresenta. Mi auguro, per
le nuove generazioni,
che questo museo viva
e sia in continua evoluzione. Santalucia
si invece soffermato
sul ruolo dei piccoli
musei e del territorio,
con esperienze a confronto in un ventennio
di attivit.
Tusa ha illustrato il
progetto di recupero avviato a Marzamemi, sottolineando
il legame tra mare e
terra, la tappa importante del commercio
lapideo mediterraneo,
le scoperte bizantine
e la collezione Judica:
legami ha sottolineato che fanno ribadire lidea del territorio e della sua storia
antica.
Gerbino infine ha sottolineato limportanza
della gestione dei beni

culturali in Sicilia.
Poco dopo il convegno
il museo archeologico
di palazzo Cappellani stato aperto. E
un grande traguardo
per lintera comunit
di Palazzolo e per il
territorio, che da anni
aspettavano il ritorno
a casa della collezione Judica e lapertura
di un luogo dove poterla ammirare.
Alla cerimonia di
inaugurazione
hanno partecipato, fra
gli altri, lassessore
regionale ai Beni culturali Antonio Purpura, il sovrintendente
di Siracusa Calogero
Rizzuto e altri funzionari della Sovrintendenza, nonch studiosi e archeologi che
in questi mesi si sono
impegnati per lallestimento delle sale
espositive.
s.m.

Cultura 14

Sicilia 31 DICEMBRE 2014, MERCOLED

Le suggestive
tradizioni natalizie
di Arturo Messina

Il periodo natalizio
anche- anzi soprattutto
- il periodo delle tradizioni; tradizioni di cui,
purtroppo, tante- forse
le pi suggestive, si
sono gi dimenticate o
stanno per dimenticarsi! Tra quelle che i ragazzi doggi quasi non
conoscono- o non conoscono affatto!- cera
quella della ciaramella:
forse non sanno nemmeno coserano la zampogna e la ciaramella,
n sanno la celeberrima
poesia di Giovanni Pascoli che a scuola prima
tutti imparavano a memoria: Udii nel sonno
le ciaramelle
Non sanno che la
sampugna, in italiano zampogna, detta
anche cornamusa,
lo strumento musicale
per eccellenza natalizio, rusticano, formato
da pi boccioli di legno o di canna, aperti
superiormente e chiusi
nella parte inferiore, di
lunghezza decrescente e atti a produrre i
successivi suoni della
scala musicale: si suona facendo scorrere i
boccioli lungo le labbra
e soffiando dentro una
specie di otre di pelle, da cui escono due
pifferi con vari buchi
che vengono otturati con le dita, secondo quale nota si suole
suonare della scala
musical. Non sanno
che la ciarameddha,
madre delloboe, era
sempre accompagnata dalla sampugna
perch suonava il motivo mussicale, quello
stesso Tu scendi dalle
stelle, di SantAlfonso
dei Liquori, che ancora
oggi, (almeno quello!)
il canto natalizio pi
conosciuto e cantato!
Oggi si pu dire, purtroppo, che ciarameddhi e sampugni i
ragazzi non solo non ne
sentono suonare n porta a porta, n per istrada, a Siracusa, ma non
sanno cosa siano; come
si pu dire che non sappiano pi non diciamo
il sapore, ma nemmeno
il nome di giuggiulena e citrata i Muorica: due dolci tradizionali che andavano
venduti vanniannuli pi
li strati e si mangiava-

Una volta a Siracusa e provincia erano sentite e vissute molto di pi quelle che oggi
si sta cercando di rinverdirle attraverso la rievocazione e la ripresa di esse
no proprio nel periodo
natalizio!
U sampugnaru e u
ciaramiddharu solevano iniziare con anticipo
la festa del santo Natale, recandosi a suonare
porta a porta davanti al

lacqua del fiumicello?


Aprendo il rubinetto
dellalavanna
(quellaggeggio che si
usava per fare il clistere!) nascosta dietro il
fondale che rappresentava il cielo stellato e la

Lauricella e di Padre
Gentile, lENAL bandiva i concorsi per i
migliori presepi, secondo le varie categorie (tradizionale, nelle
famiglie, nelle comunit, meccanico.) e vi

ci sono ancora alcuni


paesi dove si continua
a farlo: si fa ancora
a Novara di Sicilia e
ancora a Canicatt si
riesce a mantenere la
tradizione dei Tre Re
Magi che il 6 gennaio

Oggi si pu dire,
purtroppo, che
ciarameddhi
e sampugni i
ragazzi non solo
non ne sentono suonare n
porta a porta,
n per istrada,
a Siracusa, ma
non sanno cosa
siano

presepe che veniva realizzato in ogni famiglia


con la pi grande attenzione e la pi sincera
devozione,
secondo
le disponibilit economiche e possiamo
dire anche lestro, se
si considera che tanti
componenti venivano
realizzati con le proprie
mani, con il proprio
estro: di creta i pastureddha, di sughero le
casette e la grottaSapete, ad esempio, come
i miei fratelli Pippo e
Tino facevano scorrere

stella cometa!
Allora - parliamo di 80
anni addietro- non vi
era casa dove il presepe
non si facesse e lalbero di Natale nemmeno
si sapeva cosa fosse,
mentre ora proprio
lalbero di natale (che si
va a comprare direttamente con tutte le lampadinette a luce intermittente) che viene
sempre pi a sostituire
il tradizionale presepe!
Fino ad una quarantina danni addietro, ai
tempi dellarcivescovo

partecipavano da tutte
le parti della provincia
di Siracusa. Stupendo
lingegnoso
presepe
meccanico del signor
Trommino- padre del
mio carissimo amico
fotografo- che ogni
anno, puntualmente e
sempre con qualche
marchingegno in pi
faceva ammirare nella
sua casa, in via Filisto!
E come per la Passione
in alcuni paesi si faceva
la Via Crucis vivente,
cos per Natale si faceva il presepe vivente;

vanno a visitare Ges


Bambino. A Cassibile
il prof. Alfredo Melluzzo e lassociazione
che a lui fa capo ha realizzato invece un grandioso presepe in uno
spazio di circa 3000
metri quadrati: un presepe, pi che artigianale, veramente artistico,
realizzato in cartapesta.
A Palazzolo Acreide si
organizza ancora un
caratteristico presepe
dellartigianato siciliano; ma ancor pi
caratteristico quello

vivente di Monterosso
Almo( che prima faceva parte della provincia
di Siracusa) che coinvolge tutto il paese nella rievocazione dei tanti
mestieri di una volta,
sistemati nella parte pi
betlemmica del paese, che si conclude con
lautentica grotta, con
tanto di bue e asinello,
con tanto di autentico
bambinello, di Maria,
di Giuseppe, di pastori nonch di autentico
gregge!
E proprio alcuni anni
addietro in quel suggestivo ambiente pastorale andarono anche ad
esibirsi il m Francesco
Gibellino e il suo coro,
che eseguirono le Pasturali Sarausani, che
prima Sua Eccellenza
Mons. Giuseppe Costanzo, larcivescovo
di Siracusa, aveva presentato nel duomo di
Siracusa.
Gi nello stesso periodo Cantu Novu aveva
rinverdito la tradizione
canora natalizia siciliana eseguendo i canti
dialettali pi suggestivi anche nella chiesa
di Santa Maria alla badia, dove parecchi anni
prima il padre del noto
flautista m Sebastiano
Emanuele ( anchegli
fondatore di uno dei pi
caratteristici complessi
folk che portano avanti
la cultura e la sensibilit
delle tradizioni popolari melodiche nostrane)
aveva fatto ascoltare i
canti natalizi siciliani
pi belli; del resto, recentemente, anche il
coro delle sorelle Cicco
ha nella stessa chiesa
fatto ascoltare recentemente altri bellissimi
canti natalizi.Lo stesso
m Carlo Muratori, il
bravissimo menestrello
del folclore musicale
siciliano, allora fece
altrettanto eseguendo
in varie parti della provincia aretusea il suo
repertorio
natalizio,
modernizzando egregiamente le antiche pastorali, come quella di
Nardo, che una delle
pi antiche e autentiche
sagre popolari siciliano, tra fede e folclore,
come sono appunto i
canti di Carlo Muratori. Approfittiamo del
Natale, dunque, per ricordare e riprendere le
tradizioni!

31 dicembre 2014, mercoled

Telecronisti di ieri di oggi


nella lunga, appassionante
storia del calcio siracusano

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Fanno parte della catena di personaggi che a differenza


dei protagonisti non hanno grande visibilit ma che hanno
un ruolo importante nelleconomia di un campionato

bituati a celebrare i protagonisti del


calcio che pi godono di visibilit, e cio
giocatori e allenatori,
solo di rado fermiamo la nostra attenzione su personaggi
di notevole caratura,
ingiustamente collocati ai margini dello
spettacolo
offerto
dalle partite. E fra
questi anche i radiotelecronisti sportivi.
Ammenocch non
si chiamino, chess,
Nicol Carosio, Nando Martellini, Enrico Ameri, Sandro
Ciotti, Beppe Viola,
Giampiero Galeazzi,
Bruno Pizzul, nomi
cari, entrati ormai a
far parte della storia
del calcio con frasi celebri del tipo
go,gol,golquasi
gol di Carosio, o tipo
Scusa Ameri,scusa
Ameri di Beppe
Viola, o quel cla-

moroso al Cibali
gracchiato dalla voce
roca di Sandro Ciotti
che annunciava allItalia calcistica lennesimo prodigio di
un allora spavaldo
Catania. Per scendere per dallOlimpo dei pi celebrati
radio telecronisti, a
quelli meno noti ma
non meno importanti di casa nostra,
bisogna sapere che
nel 1974 in Italia
si era verificata una
sorta di rivoluzione
nelletere a seguito
della sentenza della
Corte Costituzionale
n. 225 che sanciva
la fine del monopolio
Rai e linizio dellera
delle radio e delle televisioni private. Le
prime, a modulazione di frequenza (Fm),
che non disponendo
di ripetitori potevano
avere solo una diffusione locale e le se-

conde che potevano


trasmettere solo via
cavo e quindi con
diffusione
ancora
pi limitata. Nella
nostra citt la novit
e le relative tecnologie furono importate
da Vittorio Muscia
che nel campo delle
telecomunicazioni
aveva maturato importanti esperienze
a
Telelombardia,
progenitrice di Canale 5, e che grazie
allimpulso fornito
dalle sue iniziative
propizi lera delle
prime radiocronache
e delle prime telecronache siracusane, il
pi delle volte abusive, perch venivano ad infrangere i
divieti imposti dalle
posizioni contrattuali
delle societ nei confronti della Rai. Fu
cos che il sottoscritto si trov un pomeriggio ad improvvi-

In foto, Beppe Viola.

sare da una terrazza


retrostante lattuale
curva riservata ai
tifosi ospiti, allora
demominata Prato,
una radiocronaca di
un Siracusa-Bari, per
Radio Sound, lemittente creata da Franco Spicuglia, seguita
qualche
settimana
dopo da alcuni flash
telefonici grazie ai
quali Video Siracusa,
televisione via cavo,
informava gli utenti
di un condominio di
via Papa Stefano IV,
dellandamento di un
Siracusa-Chieti. La
prima vera telecrona-

ca fu per quella di
Tito Fucile, allepoca
studente in medicina,
che si rivel poi un
brillante telecronista
in grado di legare
il suo nome a tante belle imprese del
Siracusa . Sulla sua
scia oggi si pone Paolo Scat che per lemittente Teleunotris
trasmette la domenica, spesso con laiuto
delle immagini, appassionate telecronache non solo dal De
Simone, ma anche
dai piccoli centri di
mezza Sicilia. Un
compito non facile

il suo, svolto spesso


in condizioni impossibili, eppure assolto
con chiarezza, signorilit e stile, s da
meritare il crescente
apprezzamento
di
un numero sempre
maggiore di telespettatori per i quali la
sua voce non solo
quella del giornalista
capace e competente
prestato alle comunicazioni via etere,
ma lattesa e mitica
voce amica alla quale sia il Siracusa che
i suoi tifosi devono
molto.
Armando Galea

Canottaggio, per lASD Ortigia Corsa, ultima gara podistica


2014 a Marina di Patti
un 2014 da incorniciare

Nella

sede dellA.S.D. Canottieri


Ortigia di via Elorina, una mattinata particolare, che ha voluto rappresentare un momento di bilancio
di una stagione remiere importante
come quella trascorsa. Alla presenza di tutti gli atleti e dei loro allenatori Chessari Giovanni, Sardone
Andrea, Russo Alessandra e Moschitto Domenico, capitanati dal
Presidente Chessari , con ospite
donore il Dottore Enzo Comitini,
stato tracciato un percorso lungo
7 mesi, durante la quale lOrtigia
si imposta in tante competizioni
sia Nazionali che Regionali. Lannata, fa fatto registrare, 19 ori, 14
argenti e 14 bronzi che ripagano
il lavoro svolto in tutti gli atleti e
allenatori di una delle societ pi
antiche dItalia con i suoi 86 di et
potati bene. Il presidente Chessari ha voluto tracciare il bilanci

In foto, un momento della premiazione

soffermandosi soprattutto sullimportanza del forte spirito di appartenenza degli atleti dellOrtigia
che ha rappresentato e, rappresenta, un valore aggiunto di crescita a
cui fare riferimento nella vita.
Salvatore Cavallaro

Sar la prima tappa


della Maratonina a
Tappe di Capodanno
lultima gara podistica in terra sicula,
infatti,
mercoled
31 dicembre alle
ore 10,00 scatter
la Corsa di San Silvestro, sullo spettacolare lungomare di
Marina di Patti, il
circuito completa-

mente piatto impegner gli atleti per


circa 12 km al termine della gara gli atleti con lo staff organizzatore della Lega
Atletica UISP Sicilia
e lASD SpeedPass
brinder con rigoroso spumante italiano
ad un anno nuovo
pieno di sportive
soddisfazioni.

SPORT PAGINA 16 31

Sicilia

dicembre 2014, mercoled

Anastasi:
E stato
un importante
e significativo
incontrare
la squadra
da cui trae
origine l'attuale
Siracusa
In foto, un momento
del match.

Calcio, al De Simone un match


in ricordo di Ciccio Ficili
A

l De Simone
andata in scena la partita del
cuore. Di fronte
due squadre che
portano lo stesso
nome, o meglio,
che sono la stessa
identica cosa. Il
Citt di Siracusa,
infatti, nato nella stagione 20112012 per iniziativa dei tifosi della
curva Anna, che
hanno voluto dare
un segnale forte
iniziando
dalla
terza
categoria
dopo la delusione
dellesclusione dalla Lega
Pro del Siracusa.
I
protagonisti
di quel Citt di
Siracusa, vincitore del campionato
di terza categoria e della coppa
Trinacria, ha affrontato in amichevole il Citt
di Siracusa, oggi
primo in classifica nel girone B
del campionato
dEccellenza. Un
ideale passaggio
di testimone sotto
lo sguardo di quegli irriducibili che
hanno voluto organizzare la partita sia per sancire
il solido legame

Levento stato seguito da un discreto


numero di appassionati
con la societ che
ha rilevato la denominazione sia
nel ricordo di
Ciccio Ficili, lo
sfortunato tifoso
azzurro, sconfitto
nella vita da un
male incurabile.
Levento stato
seguito da un di-

screto numero di
appassionati, che
hanno avuto la
possibilit di rivedere in campo
Mascara e compagni, che hanno
ripreso la preparazione
atletica
dopo la breve pausa natalizia. Per la

squadra di Anastasi stata una


salutare sgambatura in vista del
duro
impegno
casalingo di domenica prossima
contro il rinnovato Patern dellex
Ciccio Pannitteri.
La squadra aveva

addosso
carichi
atletici importanti, per cui molti
hanno
denotato
una non brillante
tenuta fisica. La
squadra continua
ad allenarsi anche
in questi giorni,
prima
dellaltra
parentesi di Capodanno per poi
rifinire la preparazione per il fine
settimana.

A fine gara i commenti di mister Anastasi e Favara


A fine gara il tecnico Giuseppe Anastasi ha
dato una sua valutazione sulla partita. Per
noi stato un mini ritiro dopo la breve sosta
natalizia . dice E stato importante e significativo incontrare la squadra da cui trae
origine lattuale Siracusa. Abbiamo rimesso
in moto la macchina. Non mi aspettavo una
grande prova anche perch fino alla mattina
precedente alla partita abbiamo effettuato
dei carichi di lavoro non indifferenti. Sul
campionato, Anastasi ha le idee chiare.
Non mai semplice ricominciare con la
stessa tensione ad ogni sosta di campionato. Peraltro, la squadra ha incontrato nelle
ultime due gare la San Pio X e lo Scordia
che hanno consumato energie mentali importanti. Bisogna ricaricare bene le batterie
per ricominciare cos come abbiamo finito
lanno. Sguardo rivolto al Patern, quindi.
Il nostro prossimo avversario ha cambiato
parecchio in questo mercato di riparazione dice Anastasi Per noi si tratta di una
partita molto importante. Vincere signifi-

cherebbe confermare la mentalit di inizio


campionato. Ciccio Pannitteri un ragazzo
ceh stimo, con il quale ho giocato insieme,
ma non temo di certo il suo Patern pur rispettandolo molto.
Favara:" Che bello ritrovarsi insieme. Gaetano Favara stato il presidente-giocatore di
quel Citt di Siracusa, voluto dai sostenitori
della Curva Anna. Oggi anche lui in campo
per affrontare il presente. Levento stato organizzato in pochi giorni ha detto
Per constatiamo che ben riuscito perch
sugli spalti c era molta gente. E stato bello
ritrovarci insieme con quei ragazzi che hanno affrontato il campionato di terza categoria vincendolo. E non stato semplice perch ovunque andavamo rappresentavamo la
squadra del capoluogo. Quel torneo ci ha
consumato energie atletiche, psicologiche
oltre che economiche. Abbiamo affrontato
gli avversari a testa alta come ci ha insegnato il caro Francesco Ficili, nostro primo
tifoso.

Per il Circolo
Canottieri
Ortigia
tempo
di bilanci

L
anno in corso volge
al termine e per il Circolo

Canottieri Ortigia tempo di bilanci. La squadra


di Gino Leone, che nella
passata stagione ha raggiunto la finale play off
per la promozione in A1,
si sta confermando una
delle formazioni pi in
forma del Girone Sud di
A2. I biancoverdi, infatti, dopo aver battuto la
Roma nellultima gara
dellanno, hanno chiuso
al quinto posto in classifica questa prima parte di
campionato piazzandosi
a una sola lunghezza dalla Nuoto Salerno, prossima avversaria degli
aretusei al rientro dalla
sosta.
Ad analizzare il momento positivo della squadra
il presidente Valerio
Vancheri.
Possiamo
ritenerci soddisfatti di
quanto visto fin qui - ha
commentato. La finale play off dello scorso
anno ci rende certamente
orgogliosi ma non un
punto di arrivo n una
priorit per la stagione
in corso. Il nostro ha
spiegato Vancheri - un
progetto a medio/lungo termine, improntato
sulla valorizzazione dei
giovani. Questa squadra,
infatti, pur avendo mantenuto lossatura della
passata stagione, ha visto linnesto, tra gli altri, di tanti nuovi ragazzi siracusani. Ritengo,
quindi, che la cosa pi
importante sia quella di
farli crescere e metterli
nelle condizioni ottimali di raggiungere grandi
obiettivi. Lunica nota
negativa che mi sento di
esternare, invece, quella relativa alla riduzione
dei nostri spazi vasca e
allenamento.
Lamministrazione
comunale,
infatti, a mio avviso
avrebbe dovuto tenere
in forte considerazione
il blasone e la storia che
il C.C. Ortigia ha scritto
per la citt di Siracusa
ha concluso.
Discorso diverso, invece, per la compagine
femminile che sar allenata da Valentina Ayale. Le biancoverdi, nel
2015,
parteciperanno
alla serie B regionale e
lo faranno con lunico
obiettivo di valorizzare le ragazze pi giovani,
prevalentemente
siracusane, e ricostruire
un settore femminile fermo da alcuni anni.
Per quanto riguarda le
squadre giovanili, poi,
da menzionare il buon
secondo posto ottenuto
pochi giorni fa dallUnder 15 di Giuseppe
Cassia al 1 Memorial
Scuderi organizzato a
Catania. Al torneo, oltre
allOrtigia, hanno partecipato due squadre della
Nuoto Catania e la Muri
Antichi.
Pronte ad affrontare i
rispettivi campionati anche le formazioni Under
11 di Giuseppe Sparta,
U13 (Cassia) e U17 del
duo Patricelli-Lisi, titolari del roster guidato da
Gino Leone.
Il Circolo Canottieri
Ortigia, infine, augura a
tutti i tifosi biancoverdi
e a tutti gli sportivi i pi
sinceri auguri di un felice Anno Nuovo.

Interessi correlati