Sei sulla pagina 1di 41

SECONDO UNO STUDIO DEL LINGUAGGIO DEL CORPO, LEONARD AVREBBE

MENTITO
Da >>> http://ufologando.altervista.org/index.php/2011-11-25-07-20-55/142-leonard-si-ha-mentito

Partiamo dallinizio. No, non dalla notte dellundici febbraio, ma dallinizio dei primi sospetti circa la non sussistenza di
veridicit. In sostanza, gli unici dati da esaminare di questo IR3, dopo liniziale marasma mediatico creato da quotidiani
e articoli internettiani, furono quelli relativi al video di TelePordenone. Fu l che ebbi i primi sospetti: Leonard raccont
lepisodio in maniera talmente distaccata e innaturale,che mi venne istintivo provare innanzitutto a condurre un
preliminare esame secondo la verifica LDC, o Linguaggio Del Corpo. Le sequenze corporee del giovane non
corrispondevano minimamente alle sequenze verbali: non essendo prettamente la mia attivit lavorativa, ma
potendo solo ravvisare un inganno generico, pensai di far calmare le acque, in attesa di avere nuovi elementi da
Chiumiento (mai giunti, tra laltro, in un mese di vane attese). Per dire la verit, dopo il primo video mandato in onda
da Gigi Di Meo, anche qualcun altro, nel gruppo Ufomachine, inizi a manifestare i medesimi dubbi su Leonard:
sebbene il racconto potesse pure stare in piedi dal punto di vista strettamente ufologico, latteggiamento e
lesecutivit non verbale del teste faceva crollare il tutto. Lo sgomento si amplificava ulteriormente con luscita della
seconda intervista gestita stavolta da Magalli, su un canale a diffusione nazionale Rai 2 (I FattiVostri). Anche qui
Leonard esibiva una tranquillit inaudita! Anche se da una parte (almeno per me!) la difficolt di analisi LDC sul video
di Raidue era maggiore rispetto ai frames di TelePordenone, in quanto il testimone era gi rodato e con maggior
serenit interiore, dallaltra era facilitata per via dei numerosi primo piano effettuati dalla telecamera, facendo
cogliere al meglio le sfumature e le variazioni di espressione del viso. Ed ecco che a questo punto, non trovando altre
vie di verifica, n avendo nel mio bagaglio tecnico-culturale altre armi a disposizione,n essendo un esperto in quanto
solo appassionato di materie ricollegabili ad una infarinatura vecchia di secoli di conoscenze psico-sociopedagogiche, ho optato per linterpellanza dello Studio Legale dell Avv. Rosa Salonia, da vari anni in prima linea per
quelle che sono le indagini Investigative psicologiche. Certamente non una scelta casuale: coadiuvato da un amico
ricercatore, Paolo D., ufologo e chimico, con cui silenziosamente ci scambiavamo varie impressioni ufologiche e non
su questo desueto avvistamento, siamo stati sicuramente fortunati per la seriet e competenza riscontrata dai
contatti con lo Studio. E innegabile: a ciascuno il suo mestiere, specialmente quando i professionisti operano in una
citt come Torino, nota da decenni per il suo fascino paranormal-esoterico superiore anche alla nebbiosa Londra.
LAvv. Salonia (link appresso)

http://www.studiolegalesalonia.it/

raccoglie la segnalazione relativa al video di TelePordenone e di Raidue, ed affiancata dallinvestigatore psicologo


Dott. M.G., ricercatore nonch collaboratore da anni per tutte quelle pratiche legali civili e penali esposte nei tribunali
della regione Piemonte, iniziano ad elaborare una relazione. Il Dott. M.G. inzialmente avr sorriso tra s e s, le
immagini del primo video sono fin troppo eloquenti, per lui facile entrare nella psiche dei personaggi ed elaborare
un esito investigativo soddisfacente. Qui evidente lesperienza maturata in anni e anni di osservazione scientifica sui
soggetti, basti pensare alle tecniche inimmaginabili e complesse di soppressione verit che certuni adottano quando
indagati per furto, omicidio e reati penali gravi: allora l s che serve avere pratica sul campo. Ma non certo il caso di
Leonard DAndrea, un 24enne a tratti scontroso a tratti bonaccione che seduto comodamente in uno studio televisivo
si getta letteralmente in pasto al pubblico, in un racconto strabiliante di alieni, autovetture immobilizzate e signore
disperate con bimbi al seguito, senza peraltro esibire drammaticit o eccitabilit per quanto esposto: il Dott. M.G.
punta il dito anche sul fatto che Leonard non sia quasi neppure cosciente di quanto afferma,da quellIR3 ne talmente
distaccato al punto che addirittura paiono entrare in azione dei segnali di noia durante le videoriprese. Diciamocelo
pure: ci mancava quasi che sbadigliasse in faccia alliperteso Gigi Di Meo. La storia narrata ha carattere meccanico,
non vissuta sulla propria pelle. C il distacco lineare da tutte le affermazioni: persino la banale frase ho preso
questa torcia elettrica in luogo del ho preso la mia torcia elettrica fa comprendere allistante come Leonard si
distacchi dalla rievocazione e fa intuire come,con un umanoide alieno di 4 metri, egli non abbia proprio nulla a che
vedere n da spartire.Lui non ha mai avuto quellincontro notturno eccezionale.Lui non esibisce bagagli ufologici, forse
in vita sua non ha mai neppure visto lillustrazione di PierFortunato Zanfretta,con in mano una torcia elettrica e una
pistola calibro 38 nellaltra, che alla vista di un alieno Dargos alto tre metri sviene senza riuscire a muovere un
dito.Sfido chiunque,tra madri e bambini impauriti, ragazze che piangono, freddo pungente nellaria e adulti barricati
dentro automobili,ad avvicinarsi ad un colosso sconosciuto, nel buio totale di un blackout delle lampionature stradali.
Le domande: Ma tra questi automobilisti avr ucciso qualcuno?? Perch questo panico? Se gli punto la luce mi
aggredir? se le porrebbe chiunque in un frangente simile, specie un residente di quelle tranquille zone friulane,il cui
unico desiderio,quella sera, era semplicemente quello di arrivare a casa a Codroipo. Magari a pantofolarsi di fronte
alla tv,per cercare relax. C da fare, doverosamente, una breve premessa: lo Studio Salonia non ha ricevuto un
incarico di parere, o di natura periziale. Ha fornito (e di questo siamo grati sia io che Paolo D.) delle indicazioni certe,
indizi concreti, attraverso cui ognuno potr formulare il proprio giudizio. Non unaula di tribunale. Gli strumenti
analitici sono identici, certo, ma qui ci si limita a regalare un QUADRO ASSOLUTAMENTE SCIENTIFICO E RIGOROSO a
quella comunit di ufologi, scettici, fideisti, curiosi, malpensanti, benpensanti ed altro che non riescono a interpretare
correttamente il caso di Mortegliano. I dati ESISTONO, bisogna solo estrapolarli secondo accurate metodiche
dindagine. Per cui,non si prender in esame il perch del cellulare con microprocessore disattivato o la mancata
risposta esaustiva da parte della Procura di Udine:
lunica cosa esistente il TESTIMONE OCULARE,e qui lasciamo ora fluire lottima relazione stilata dal Dott. M.G.
ESPERTO IN PSICOLOGIA DELLINGANNO E RILEVAMENTO DELLA MENZOGNA dello Studio Salonia.
------ALCUNE PREMESSE DI BASE
Perch il corpo comunica. Luomo utilizza due forme di comunicazione:logica,ed analogica. La comunicazione logica di
solito verbale (si serve di parole). Ha essenzialmente la funzione di descrivere le cose e di fare affermazioni;a questo
scopo,si serve di un certo numero di simboli (le parole), i cui significati sono stabiliti per convenzione allinterno di un
determinato gruppo etnico e culturale. La comunicazione analogica (senza luso di parole,non-verbale) sfrutta gesti,
espressioni, intonazioni vocali, suoni, etc.; nel sistema analogico "non si pu non comunicare" -(Watzlawick,1971)
-Il linguaggio del corpo si presenta in quattro forme:
Prossemica: ci che riguarda il rapporto delluomo con lo spazio.
Cinesica: ci che riguarda i gesti che accompagnano quanto diciamo.
Digitale: ci che studia il contatto fisico.
Paralinguistica: ci che interessa delle inflessioni di voce.

-REGOLA n 1 - Leggere i gesti nellinsieme: non detto che se un gesto come quello di toccarsi il viso indicazione di
falsit,una persona che si tocca il viso stia sempre mentendo.Ogni gesto va contestualizzato.Quanto verr detto qui
nel contesto,potrebbe risultare non valido altrove.

COME SI ANALIZZA UNA TESTIMONIANZA


Le linee di ricerca sulla menzogna si trovano attraverso:
Analisi del contenuto delleloquio
Reality monitoring: tecnica usata per lanalisi dei racconti e della ricchezza dei dettagli al loro interno.
-Statement validity Analisys: Validity checklist (qui non presa in esame)
Valutazione del comportamento non verbale (postura,mimica facciale,gestualit corporea,sguardo)
Risposte fisiologiche (qui non presa in esame)
CONTESTO
Entrambi i contesti si svolgono in trasmissioni televisive. Come ben noto a tutti,ci che avviene in una trasmissione
concordato a monte. Nulla avviene per caso,soprattutto nella televisione,nella pubblicit come nella politica. Il
telespettatore non si rende conto che la sua volont stata manipolata e che la sua libert di decidere stata limitata
dai condizionamenti messi in atto da altri. Lo strumento principale il linguaggio. In gergo tecnico,l e chiamiamo
trappole cognitive. Si far un esempio pi dettagliato con la videoripresa de IFattiVostri. Il primo rilevamento che
facciamo quello che tutti tre i partecipanti sono concordi nella loro azione comunicativa. Come figura metaforica si
pu associare la favola di Collodi; il ruolo di Pinocchio svolto dal teste, quello del gatto al conduttore, quello della
volpe allufologo. Chiaramente ci piace scherzare.
I filmati sono di durata
1 ) 2925 - Filmato dell'intervista a Telepordenone
2) 1407 - Filmato dell'intervista a "I fatti vostri"
Il primo filmato stato visto rallentato per una durata totale di 5h 2300; il secondo filmato per una durata di 2h
5800. Entrambi sono stati analizzati pi volte. Per darvi un parametro, alla ricerca di un indizio menzognero in uno
start-stop di 3 minuti sono presenti 518 fotogrammi. In questa sezione individuiamo alcuni momenti a mezzo dei quali
si pu decriptare il grado di indicazione della menzogna che gli interlocutori manifestano con i propri argomenti.
Poich il maggior contributo della comunicazione avviene a livello inconscio (spontaneo), sono presentate alcune
interpretazioni di atti, gesti spontanei che una persona produce quando gradisce o rifiuta largomento proposto.

-----------------------------------------------------In definitiva, sebbene qualcuno accennasse a stilare due relazioni da parte di due diversi investigatori, si ritenuto che
non fosse assolutamente il caso. Riassumendo, in sintesi assoluta, emerso che non stata avvistata alcuna creatura,
nessun cellulare ha mai manifestato difetti, nessuna automobile era presente sul bordo carreggiata, etc. etc.; si
segnala infatti che la RELAZIONE, cos com', stata addirittura ridotta all'osso e non stato necessario impiegare un
minuto in pi nel rilevare altre incongruenze, per di pi sopra una vicenda che scaturita da semplice ed estrosa
fantasia di Leonard. Mi chiedo,a questo punto, se non sia davvero il caso che il Sig. D'Andrea abbia a discutere con il
figlio Leonard, al fine di ammettere che si sia trattato semplicemente di una burla.A questo punto,non ne vale proprio
la pena perseverare con le menzogne, almeno in virt del fatto che i codroipesi e i friulani in senso pi vasto
potrebbero anche apprezzare la sincerit di un 24enne che conferma si sia trattato solo di uno scherzo.
Non la prima n l'ultima volta che ci accade in Ufologia, e io credo che un uomo che arriva all'et della pensione
debba, per forza di cose,spronare i figli alla verit e non invece accompagnarli nell' infangare il cognome D'ANDREA
con articoli di stampa e programmazioni televisive.
Quanto ai testimoni e prove di cui parla Chiumiento......beh, questo a me ormai non interessa pi,restiamo un popolo
di poeti... e inventori.

Crediti: OggettoVolanteIdentificato, Paolo D. che hanno richiesto l'analisi allo Studio Legale R. Salonia.