Sei sulla pagina 1di 1

Pontedera

IL TIRRENO GIOVED 30 OTTOBRE 2014

Pontedera
ViaLotti,3
Telefono 0587/52400
Fax 0587/52733

VI

Numeroverde 800010409
Ag.fotografica FrancoSilvi
email pontedera@iltirreno.it

Ucciso dallauto impazzita


La vittima, Maurizio Fratello, 35 anni, era sul marciapiede quand stato travolto
di Sabrina Chiellini
PONTEDERA

la storia di un appuntamento
con la morte. Una questione di
minuti e tutto cambia. Maurizio Fratello, 35 anni, di Santa
Maria a Monte, saluta il socio e
un cliente del negozio di parrucchiere
per
uomo
Gibellina in via della Repubblica a Pontedera. Deve solo
raggiungere la sua macchina,
parcheggiata a due passi, lungo
la stessa strada. Esco e torno
deve avere pensato tra s Maurizio. Doveva solo cambiare il
disco orario o prendere qualcosa che era rimasto in macchina. Non poteva certo immaginare che la sorte aveva gi deciso tutto, in quel momento Maurizio stava andando incontro alla morte. Mentre il parrucchiere era sul marciapiede di via
della Repubblica davanti a
Video Vip una macchina, il
cui conducente avrebbe avuto
un malore, lo ha travolto e ucciso. Chiss se la vittima avr avuto il tempo di rendersi conto di
quello che gli stava succedendo. Lui rimasto schiacciato
tra la sua Polo e la Mercedes di
Gaetano Parisi, il socio con il
quale lavora da circa quindici
anni. rimasto schiacciato tra
le ruote e il paraurti anteriore
racconta Gaetano Parisi in
dieci abbiamo sollevato lauto
per liberarlo, ma non respirava
pi, era diventato scuro nel viso, era senza conoscenza.
Ricostruire la dinamica
dellincidente non stato facile: la polizia municipale, intervenuta insieme ai carabinieri,
ha potuto contare su alcune testimonianze. Mentre Fratello
intorno alla sua macchina dalla
stazione ferroviaria arriva una
Opel Meriva, condotta da un
automobilista di 46 anni, anche lui residente a Santa Maria
a Monte. Proprio in quel momento lautomobilista, ora ricoverato allospedale Lotti, ha un
malore. Perde il controllo, la
macchina travolge la Polo,
schiaccia la vittima contro la
Mercedes e poi spinge questultima contro una Opel Astra di
Paolo Terzuoli, anche lui uno
dei primi soccorritori. Ma Stefano R., linvestitore, non si ferma. Anzi, ingrana la retromarcia e cambia strada, entra in via
Leopardi. Nessuno immagina
che il conducente sia in stato
confusionale, abbia avuto un
malore. In tanti cominciano a
telefonare a carabinieri e polizia municipale per segnalare
lauto che allinizio viene considerata pirata. Invece, ma questo si capir pochi minuti dopo, lautomobilista sta male. Fa
alcuni giri a vuoto nella citt, testimoni lo vedono anche vicino
a piazza Garibaldi nei pressi
della scuola. Infine, una pattuglia dei carabinieri lo ferma
allaltezza di via Roma. Stava
tornando sul luogo dellincidente, stando a quanto stato
spiegato dalla polizia municipale. Quando viene fermato
dai militari luomo in stato
confusionale, non ricorda. Successivi accertamenti effettuati
dal personale dellemergenza

Lauto tamponata dalla vettura impazzita, nella foto grande luomo colto da malore mentre era alla guida (Foto Silvi)

Auto sotto sequestro

Unindagine per omicidio colposo


Sulla morte di Maurizio Fratello
(nella foto a fianco) stata aperta
uninchiesta della Procura della
Repubblica. La vittima abitava a
Montecalvoli in via del Fosso ma
in passato aveva vissuto a
Pontedera, dove risiedono anche i
genitori.
Lautomobilista che lo ha
investito indagato per omicidio
colposo e la polizia municipale sta
completando altri accertamenti
per ricostruire la dinamica e

sanitaria dicono che, essendo


diabetico, potrebbe avere avuto una crisi ipoglicemica.
Nel frattempo, a poche centinaia di metri da dove la Meriva
viene bloccata, ogni pensiero
per Maurizio, soccorso con lintervento anche dei vigili del
fuoco oltre che del personale
del 118.
Lo abbiamo visto portare
via con lambulanza che era ancora vivo dicono alcuni testimoni ma era grave, non rispondeva, non dava alcun se-

gnale di vita.
Molte persone assistono ai rilievi della polizia municipale
andati avanti per oltre due ore,
fino quasi a mezzogiorno. Le
auto, quattro in tutto, rimaste
coinvolte vengono messe sotto
sequestro. la conferma di una
tragica
notizia
arrivata
dallospedale Lotti. Maurizio
non ce lha fatta, il suo cuore si
fermato. incredibile come
in un istante tutto possa cambiare, per sempre.
RIPRODUZIONE RISERVATA

mettere a luce come si sono svolti


i fatti nei momenti successivi al
tragico incidente, quando cio
lautomobilista si allontanato.
La salma si trova allistituto di
medicina legale a Pisa a
disposizione dellautorit
giudiziaria. I veicoli, lauto
dellinvestitore e le tre coinvolte
lungo via della Repubblica, sono
state poste sotto sequestro.
Al momento non chiaro quando
potranno svolgersi i funerali.

Guarda il video
www.iltirreno.it

il malore accusato dallautomobilista

Crisi ipoglicemica: mille persone l'anno ricoverate allospedale


La crisi ipoglicemica (calo
improvviso e massiccio dello
zucchero nel sangue)pu cogliere
di sorpresa anche lo stesso
paziente diabetico. Come
prevenzione, una sua corretta
informazione ed un uso
controllato delle medicine riduce
molto questa pericolosa
evenienza. Ecco perch, nella
popolazione in genere, un esame
periodico del sangue puo
indicare la presenza o meno del
diabete . In media, una persona
ogni mille allanno, viene
ricoverata in regime di pronto
soccorso per un quadro clinico
grave di ipoglicemia. Daltra
parte il malato ( 280 mila in
Toscana, 15 mila circa a Pisa e
provincia)deve avere la

consapevolezza di convivere 24
ore al giorno con la propria
malattia e dessere il dottore di
s stesso. Chi assume a colazione
uninsulina specie di lunga
durata dazione, non puo saltare
il pranzo. Ma se sfortunatamente
trovasse un ingorgo di traffico e
non disponesse di sostanze
zuccherine, dun biscotto pu
incorrere in un calo della
glicemia. Al livello di 0,70
cominciano sudore, tremore,
debolezza, fino a stato
confusionale e perdita di
coscienza. Ecco perch la
caramella o la bustina di
zucchero devono essere tenute a
portata di mano. C chi prende le
pasticche antidiabetiche (durata
dazione 12 ore)prima di cena, ma

se poi non mangiasse a


sufficienza pu andare incontro,
nel sonno, ad una ipoglicemia.
Rispetto al passato, i farmaci
sono pi sicuri, comunque
possono nel tempo provocare
una resistenza e di conseguenza
risultare meno efficaci. Occorre
quindi una scrupolosa
osservanza delle prescrizioni. A
livello di rilascio della patente di
guida, le nostre leggi sono
quantomai precise. La
certificazione sanitaria deve
assicurare, fra laltro, lassenza
di crisi da almeno un anno.
Questo particolare si rivela
importante soprattutto per la
tutela della persona, del medico
e della collettivit.
Gian Ugo Berti

SEGNALA ALLA REDAZIONE PICCOLI


E GRANDI PROBLEMI DELLA TUA CITT
ECCO I NOSTRI NUMERI VERDI

Potrebbero piacerti anche