Sei sulla pagina 1di 1

La creazione pi importante del periodo Sprang (met anni quaranta, anni cinquanta) e che d una

perfetta connotazione al periodo il personaggio dell'Enigmista (creato nel 1948).


I criminali pi classici, invece, come Joker e Pinguino, danno vita a sfide incredibili in set composti da
oggetti comuni ma enormemente ingigantiti, mentre le sfide con la malavita mantengono un tono pi
oscuro, ricche di azione e sovente anche con l'intervento di Alfred. Sprang, dal tratto gouldiano,
propose, insieme allo sceneggiatore Don Cameron, delle storie leggere e un Batman spesso con il
sorriso anche quando indossa la maschera e che non difficile supporre abbia fatto da base per
la serie televisiva degli anni sessanta con Adam West per protagonista.
Tra gli ideatori delle gigantesche minacce c'era anche Bill Finger, accanito lettore di Popular
Science e Popular Mechanics, sue continue fonti di ispirazione. di questo periodo, ad esempio, la
celebre moneta gigante di Due Facce che si trova nellabatcaverna come trofeo. Tra gli autori che
seguirono questa linea narrativa vi furono anche Arnold Drake, Edmond Hamilton eLeigh Barckett.
Sono ancora di questo periodo alcune storie incredibili, di tema puramente fantascientifico, come
i viaggi nel tempo (anche se il primo, su Batman n.24, era indotto attraverso l'ipnosi) e nello spazio
(come ad esempio Caccia all'uomo nello spazio profondo, sul Batman n.119 del dicembre 1958.
Una delle cause di questa versione giocosa del Cavaliere Oscuro la crociata contro
i supereroi condotta dallo psichiatra Fredric Wertham con il suo libro Seduction of the Innocent (1954)
che unita a un calo di vendite produsse la sparizione dei supereroi dalle edicole statunitensi, fatta
eccezione per Superman, Wonder Woman, Aquaman e lo stesso Batman e per il concorrenteCapitan
Marvel della Fawcett. In particolare le accuse di Wertham verso Batman (omosessualit e pedofilia)
produssero proprio quelle storie giocose, destinate a tranquillizzare i genitori sulla dirittura morale
dell'eroe in maschera.
Tra le altre creazioni del periodo vi sono Firefly, un criminale comune che inizi ad usare le fiamme per
i suoi crimini, Mr. Freeze, che esord come Mr. Zero su Batman 121 nel 1959, scienziato esperto
in criogenia[24], nonch la combattente del crimineBatwoman, effettiva risposta al proliferare della
Superman-family e tentativo di bissare il successo dell'introduzione di Robin.[25]Importantissima, poi, a
livello di continuity, l'introduzione di Joe Chill (Batman n.47 del giugno 1948), un piccolo boss
criminale che si scopre essere il rapinatore che ha ucciso gli Wayne, e quindi l'indiretto responsabile
della nascita di Batman.[26][27] Il personaggio muore abbastanza presto, ucciso dai suoi stessi uomini,
proprio per la sua responsabilit nella creazione del vigilante.
Oltre a Sprang, abbastanza certa anche la collaborazione di Sheldon Moldoff tra i responsabili della
creazione di Batwoman e della sua assistente Batgirl. Di Moldoff si ricordano anche altri due
componenti della Batman-family: il Bat-Mito, un piccolo folletto che, come Mister Mxyzptlk, viene dalla
sua dimensione per tormentare Batman con i suoi maldestri tentativi di aiuto[28]; e il segugio Asso,
probabilmente una delle creazioni meno assurde del periodo