Sei sulla pagina 1di 4

LA MACCHINA DEL PANE

Partiamo dall'inizio. Questo elettrodomestico, un po' ingombrante a dir la verit,


un'impastatrice-forno che in qualche ora prepara una bella pagnotta di pane fum
ante provvedendo a tutte le fasi del processo. Le 3 funzioni principali che effe
ttua sono impastare, far lievitare e cuocere. Ci sono diversi programmi per cui
la modalit di preparazione cambia, per un procedimento normale comprende 6 fasi, c
io:
-primo impasto, durante il quale gli ingredienti versati vengono mescolati e imp
astati
-prima lievitazione, qui il pane viene lasciato riposare in modo che avvenga una
prima lievitazione. Durante questa fase il cestello si scalda per favorire il p
rocesso
-secondo impasto, la macchina impasta per la seconda volta terminando questo pro
cesso
-seconda e terza lievitazione, qui il processo di lievitazione si conclude
-cottura, il cestello si scalda fino a raggiungere il grado di calore necessario
a cuocere la pagnotta. Il tempo di cottura non standard ma viene selezionato a
seconda dei propri gusti.
-mantenimento in caldo. Una volta terminata la cottura si pu decidere di estrarre
subito il pane o di lasciarlo ancora in caldo, magari perch si vuole attendere l
'ora del pranzo. In questo caso per il mantenimento ha una durata massima di un'o
ra, anche se poi comunque il cestello si raffredda gradualmente e quindi il pane
rimane in caldo ancora per un bel po'.
FORMA E DIMENSIONE
Questa macchina contiene un cestello nel quale tutte le operazioni hanno luogo e
che dar quindi anche la forma del pane. Il pane avr infatti sempre una forma pi o
meno cubica, come un pane in cassetta. Per alcuni questo costituisce un limite p
er la ripetitivit e limitatezza della dimensione. In realt io credo che sia un ris
ultato molto comodo perch permette di tagliare il pane a fette di volta in volta
mantenendo la parte interna sempre fresca. Inoltre se si preferisce dare una for
ma diversa al proprio pane sufficiente prendere la pasta non ancora cotta dal ce
stello (impostando il programma "impasto"), dare la forma desiderata e cuocere n
el proprio forno. In questo caso si possono realizzare prodotti diversi come pan
ini, focacce, trecce, grissini e tutto ci che la vostra fantasia vi suggerisce.
Le dimensioni che si possono selezionare con questa macchina sono 2: 750 grammi
oppure 1 kg. Io normalmente scelgo sempre la dimensione pi piccola perch in casa s
iamo solo in 2 per una buona alternativa pu essere quella di fare pi pane, dividerl
o in pi pezzi e poi congelarlo. All'occorrenza basta riscaldarlo nel forno tradiz
ionale e il risultato ottimo: un pane fragrante e molto buono.
LE FASI DA SEGUIRE
Le fasi da seguire sono molto semplici, la prima cosa da fare inserire gli ingre
dienti che devono seguire un ordine ben preciso. Innanzitutto sul fondo vanno ve
rsati gli ingredienti liquidi come acqua, olio, latte ecc.
Successivamente vengono introdotti gli ingredienti asciutti, in genere la farina
. Infine, il lievito.
A questo punto bisogna selezionare il programma desiderato, ce ne sono moltissim
i e ne parler in maniera pi completa dopo.
E' anche possibile scegliere il grado di cottura del pane tra crosta chiara, med
ia e scura. Io ho sempre scelto la crosta media ed il risultato sempre perfetto.
Con un altro tasto si seleziona la grandezza desiderata e a questo punto gi ora d
i accendere la macchina. Non solo queste operazioni sono semplici, sono anche mo
lto veloci! Per preparare tutto sono sufficienti 5 minuti, il tempo di pesare gl
i ingredienti e inserirli nel cestello.
Una volta accesa la macchina ci si pu dimenticare di tutto perch la spatola presen
te sul fondo del cestello lavorer al vostro posto. L'unica volta che verrete rich
iamati dalla macchina sar all'inizio del secondo ciclo di lievitazione. Medianti
dei segnali acustici verrete avvisati che il momento di inserire gli ingredienti

con i quali vorrete arricchire il vostro pane, come olive, noci, pomodori secch
i o tutto quello che la vostra fantasia vi dir. Naturalmente se preferite avere u
n pane semplice, come ad esempio il pane bianco classico, baster ignorare il bip
e la macchina continuer normalmente il suo processo.
Il tempo di lavoro totale varia a seconda del programma per in linea di massima s
ono necessarie 3 ore. Sembrano molte ma se pensate a tutti i procedimenti che de
vono essere affrontati sono pi che giustificate. Ci sono anche programmi rapidi c
he premettono di ottenere il pane in un tempo decisamente pi breve, anche in un'o
ra. Chiaro per che lasciare che la pagnotta abbia il giusto tempo per essere impa
stata, per lievitare e perch sia cotta al punto giusto, significa ottenere un ris
ultato migliore.
C' per anche la possibilit di impostare il timer, e questa una funzione utilissima
che permette di usufruire ancora di pi di questa favolosa macchina. Con il timer
possibile stabilire l'orario in cui si vuole che la pagnotta sia pronta. Poniamo
l'esempio che vogliate risvegliarvi con dell'ottimo pan brioche appena sformato
. Basta impostare il timer e all'orario indicato troverete il prodotto finito. N
on necessario essere presenti durante la lavorazione perch una volta messi gli in
gredienti del cestello il vostro lavoro terminato. Tramite il timer si pu postici
pare la partenza della macchina fino ad un massimo di 13 ore, quindi basta riemp
ire il cestello la sera prima e la mattina successiva vi risveglierete avvolti d
all'inebriante profumo del pane L'unica accortezza che bisogna adottare quella di
evitare di lasciare troppe ore nel cestello alimenti che normalmente si conserv
ano in frigo e che sono facilmente deperibili come il latte. In ogni caso la mag
gior parte delle preparazioni non presenta questo inghippo.
Tenete poi sempre presente che potete avviare la macchina, uscire, e tornare dop
o diverse ore mentre tutto si svolge autonomamente. Davvero un'enorme comodit.
PROGRAMMI
Come ho gi accennato i programmi offerti sono davvero molti, pensate che questa m
acchina fa addirittura la marmellata! Vediamo in particolare
-Normale
Questo il programma che sarebbe consigliato per il primo utilizzo visto che il p
i semplice. Si tratta infatti del pane bianco tradizionale che per pu essere arricc
hito con qualsiasi ingrediente di vostra scelta. Il risultato sar comunque una pa
gnotta morbida dalle caratteristiche classiche. Il tempo richiesto di circa 3 or
e.
-Francese
Questo pane caratterizzato da una lievitazione pi lunga ed infatti la sua prepara
zione richiede ben 3 ore e mezza. Il risultato per decisamente buono, la crosta u
n po' pi croccante del pane normale (anche se non come i classici francesini) men
tre la consistenza interna morbida e leggera. Questo, assieme al programma "norm
ale", tra le funzioni pi comuni perch permettono di ottenere un pane semplice adat
to al consumo di tutti i giorni. Anche il pane francese si presta molto bene all
'inserimento di ingredienti supplementari.
-Frumento
Personalmente uso molto anche questa variante perch amo molto il pane integrale.
In questo caso per bisogna essere in possesso di una farina apposita come quella
integrale, per il pane nero, di farro o comunque la farina che preferite. In com
mercio se ne trovano molte e anche se non sono comunissime si riesce comunque a
reperirle, soprattutto nei supermercati. La farina integrale pi nutriente rispett
o a quella tradizionale e per questa ragione meglio miscelarla con la farina per
il pane.
-Rapido
A volte non si hanno a disposizione 3 ore e quindi si desidera ottenere il pane
in un tempo minore. Come ho gi accennato in questo caso il risultato non perfetto
come quando si lascia il tempo per una lievitazione completa, per si ottiene ugu
almente un buon pane che pu essere visto come un'"ultima spiaggia". In questo cas

o la pagnotta sar pi piccola e avr una consistenza pi densa. Sconsiglio comunque que
sta preparazione.
-Pane dolce
Qui abbiamo la possibilit di "sfornare" del pane dolce, infatti agli ingredienti
si aggiunge anche il miele. Anche in questo caso ci si pu sbizzarrire con le rice
tte ma io di solito aggiungo pezzetti di cioccolato, nocciole oppure uvette. Se
devo dire la verit per i prossimi pani dolci vorrei provare ad usare il programma
normale perch il pane che ho preparato era bruciacchiato sul fondo e crudo in ci
ma.
-Turbo1
Questo programma adatto a preparare circa 750 grammi di pane e bisogna inserire
nel cestello l'acqua preriscaldata a 48. Non l'ho mai usato.
-Turbo2
Stesso discorso del turbo1 con l'unica differenza che si pu ottenere un pane di c
irca 900 grammi.
-Impasto
Uso spesso questo programma per preparare l'impasto della pizza. Acqua, farina,
sale, zucchero e lievito ed in un'ora e mezza ho pronta una bella pagnotta di pa
sta pronta per essere stesa. Per la stesura meglio non usare il matterello ma st
endere a mano per non compromettere la lievitazione. Questa funzione si pu anche
utilizzare se si intende dare alla pagnotta una forma diversa dall'unica consent
ita dal cestello, ad esempio per fare panini, grissini ecc. Basta aspettare la f
ine del programma, dare la forma desiderata alla pasta e cuocere nel proprio for
no.
-Panini
Il pane ottenuto con questo programma indicato per preparare sandwich oppure per
chi ama particolarmente il pane molto morbido. Ha infatti una crosta molto fina
e una consistenza particolarmente leggera. Io l'ho fatto con le olive ed il ris
ultato stato ottimo.
-Marmellata
Scriver un piccolo paragrafo a parte sulla marmellata
-Dolci
Con questa meravigliosa macchina possibile preparare anche dei dolci. Il pi comun
e il plum-cake che io ho fatto nella versione al cacao. Davvero non male, sempli
ce e veloce.
-Cottura
Non ho mai avuto bisogno di questo programma ma serve a cuocere impasti gi pronti
.
A CHE GUSTO?
Innanzitutto volevo parlare un attimo delle varie farine in commercio. La farina
classica, 0 o 00 pu essere richiesta in alcune preparazioni per viene spesso sost
ituita dalla farina per il pane apposita, che viene chiamata anche farina Manito
ba. E' molto facile trovarla ed il prezzo di circa 1 euro al kg. La farina per i
l pane richiesta in praticamente tutte le preparazioni anche se pu essere affianc
ata da altri tipi di farina come quella integrale oppure dalla semola di grano d
uro come nel caso del pane francese. I dosaggi sono naturalmente indicati nel ri
cettario che viene fornito assieme alla macchina
Per quel che riguarda il lievito ne esistono 2 versioni: quello fresco e quello
secco. Il lievito fresco di solito disponibile in panetti, si pu surgelare per pr
olungarne la conservazione. Due panetti sono in genere sufficienti per 3 pagnott
e e hanno un costo di 20-30 centesimi.
Il lievito secco (quello della Mastrofornaio per capirci) invece disponibile in
bustine. Io lo preferisco per la praticit di conservazione e di dosaggio, ho prov
ato entrambe le soluzioni e il risultato stato identico. Un consiglio per il lie

vito: mentre si versano gli ingredienti nel cestello bisogna stare attenti che q
uesto non entri in contatto con il sale perch questo compromette la forza lievita
nte.
Oltre per alla scelta della base del pane si possono scegliere gli ingredienti co
n i quali arricchirlo e questa secondo me una parte favolosa perch si possono cre
are delle buonissime pagnotte basate sul proprio gusto personale, ci si pu sbizza
rrire inventando dei nuovi accostamenti oppure prendere spunto dalle moltissime
ricette presenti in internet.
I pani che preparo pi frequentemente sono tra questi: alle olive, con i pomodori
secchi, le cipolle, le noci, il curry, la zucca, pancetta e radicchio, aglio e r
osmarino ma anche molti altri. Il rischio quello di ingrassare a dismisura perch
davvero non si riesce a resistere al pane fumante appena estratto dal cestello e
dal suo profumo che riempie la casa
MARMELLATA
Come vi ho gi anticipato questa macchina straordinaria fa anche delle ottime marm
ellate. Probabilmente ci mette pi tempo rispetto ad altre preparazioni che la ren
dono un'operazione molto veloce (vedi ad esempio la cottura con il Fruttapec) pe
r il grande vantaggio quello di non dover utilizzare il pentolino dovendo mescola
re continuamente e soprattutto si evita di poter rimanere scottati dalla marmell
ata.
Sono solo 2 gli ingredienti necessari: 900 grammi di frutta fresca e 500 gr di z
ucchero in gelatina. Io non ho trovato lo zucchero in gelatina allora ho messo z
ucchero normale e una busta di Fruttapec 2:1 (devo ancora scoprire cosa sia ques
to zucchero in gelatina ). Comunque, bisogna lavare la frutta e ridurla a pezzetti
, inserirla nel cestello con lo zucchero, impostare il programma e dopo 1 ora e
mezza la marmellata pronta per essere inserita in vasetti di vetro sterilizzati.
Io l'ho fatta diverse volte (di arance, pesche e fragole) ed il risultato stato
davvero ottimo e con la buona frutta che si trova in estate il risultato eccezi
onale.
DOTAZIONE E PREZZO
Oltre alla macchina nella confezione si trova anche un misurino molto comodo per
dosare gli ingredienti. E' un cucchiaino doppio che da un lato corrisponde alla
misura che di solito identifichiamo con il cucchiaio e dall'altra parte a quell
a del cucchiaino.
Nella scatola c' anche un bicchierino-dosatore graduato molto utile soprattutto p
er misurare l'acqua da versare nell'impasto.
C' infine un accessorio in metallo che serve ad estrarre il piccolo impastatore c
he di solito rimane all'interno della pagnotta una volta tolta dal cestello. Que
sto serve a non toccare il pane con le mani perch scotta parecchio appena sfornat
o.
Ci sono moltissime marche di macchine per il pane ma io vi consiglio questa per
2 motivi. Innanzitutto la pi economica! Il prezzo varia dai 40 ai 50 euro e raram
ente troverete un'altra marca a questi soldi. Se invece la trovate, fate molta a
ttenzione perch possono mancare programmi o funzioni. La differenza pi comune la m
ancanza del programma per fare le marmellate.
La seconda ragione la validit e l'affidabilit della macchina. Avendola testata per
molto tempo posso dirvi che i risultati sono davvero ottimi ed difficilissimo s
bagliare nelle operazioni. Una mia amica che aveva comprato assieme a me un altr
o modello pi costoso (pensando che il prezzo pi alto corrispondesse ad una qualit m
igliore) si invece dovuta ricredere perch lei ha avuto molte pi difficolta di me e
ha dovuto fare molti tentativi prima di riuscire a fare un pane decente. Con qu
esta macchina invece il risultato stato ottimo fin dal primo utilizzo.