Sei sulla pagina 1di 4

dr.

Ezio Ritt DO DHom


Sim ilia sim ilibus curantur

C urriculum

Pubblicazioni

Type text to search here...

Disclaimer Medico

Home > Omeopatia > Calcarea Fluorica: il sale osseo

RSS feed

Calcarea Fluorica: il sale osseo


maggio 20, 2014

dr ezio ritt

Nella Materia Medica del Clarke, il rimedio


omeopatico Calcarea Fluorica definito il
sale osseo. Il ruolo fisiologico del calcio
conosciuto in profondit, quello del fluoro
invece lo di meno. Il fluoro entra nella
composizione dei tessuti duri, di quelli
fibrosi ed elastici, in modo particolare delle
ossa, dello smalto dei denti e della parete
dei vasi. Quando si verifica un disturbo del
metabolismo del fluoro, i tessuti citati
andranno incontro ad una modificazione,
sia in eccesso che in difetto. Fu
Fluoruro di calcio
sperimentato dal dr. Bell nel 1874, poi il dr.
Schussler inser questo rimedio fra i suoi 12 sali, utilizzandolo clinicamente su vasta scala.
I disturbi del metabolismo di questo sale, sia nellinsufficienza che nelleccesso, possono
portare a processi patologici quali escrescenze callose, geloni, fissurazioni della cute, tumori
ossei, gonfiori e indurimenti ghiandolari, indurimento dei seni e di ogni altra regione,
rilassamento dei tessuti elastici, ptosi viscerali, ectasie venose. In pratica, la sperimentazione
e la clinica omeopatica sono giunte a confermare i dati della biochimica e limpiego omeopatico
di questo rimedio. Si ha unefficacia nei disturbi della nutrizione delle ossa, delle infiltrazioni
dure dei gangli linfatici, degli ispessimenti periostei, dei tumori ossei, delle esostosi, degli
indurimenti dei tessuti con minaccia di suppurazione, del rilassamento dei tessuti di sostegno
e delle pareti venose.

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

maggio: 2014
L

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

apr

giu

Categorie
Neurofisiologia (7)
Omeopatia (21)

pdfcrowd.com

Il soggetto Calcarea Fluorica di carnagione solitamente bruna, talvolta con la cute bianca,
tessuti tonici, scheletro pi sviluppato, spesso dolicocefalo (conformazione del cranio
caratterizzata da accentuata prevalenza in allungamento), prognatismo, articolazioni mobili,
ptosi viscerale, vene sviluppare e varicose, portati pi alla scoliosi che alla cifosi. Ci troviamo di
fronte ad un soggetto tenace e metodico nella propria attivit, memoria ben organizzata e
mobile ma pigra; spirito positivo e pratico, realizzatore, preoccupato per questioni finanziarie.
Abbiamo aggravamento durante il riposo, allinizio del movimento, con il cambiamento del
tempo, con il tempo umido; si ha miglioramento con il calore, con applicazioni locali calde,
alcune volte con il freddo che stimola il tono dei tessuti.
Le corrispondenze cliniche dellapparato locomotore sono reumatismi deformanti, nodosit
gottose, sinovie croniche del ginocchio, borsite, esostosi (tumore benigno delle
cartilagini)delle dita, della tibia, cisti sinoviali, coxalgia, lombalgia.
Tra le tre calcaree, Calcarea Fluorica quella che ha maggiore resistenza allinfezione
tubercolare, corrisponde tra laltro alla tossicosi luesinica, e come carattere morfologico
presenta un lassismo assai marcato del tessuto fibrocongiuntivo, sia a livello articolare che
degli organi di sostegno delle viscere, sia delle pareti vascolari, inoltre presenta una spiccata
durezza delle ossa che si sviluppano irregolarmente.
Concludiamo con i reumatismi. Il reumatismo articolare corrisponder al rimedio quando ci si
trover in presenza di questo particolare principio dellindurimento pi volte citato: questo
provocher delle deformazioni. Calcarea Fluorica potr allora essere impiegato per il
reumatismo deformante, in cui le cartilagini ed i tessuti intra articolari si induriscono,
provocando delle esostosi e sfociando in una anchilosi pi o meno marcata. Questo rimedio
potr allora essere utile per forme di spondilosi, osteoartrite deformante dellanca, nodosit
artritiche. Le modalit di questo reumatismo sono vicine a Rhus Toxicodendron, cio
aggravato dal riposo e dallimmobilit e migliorato con il movimento e con il calore. In caso di
disallineamento vertebrale del rachide possiamo tenere in considerazione questo rimedio, ci
in relazione a quanto si diceva prima sulla deformazione articolare, tipica di Calcarea Fluorica.
La contrattura dei grossi muscoli delle docce, dello psoas e del quadrato dei lombi ed i dolori
dei tendini e dei legamenti che accompagnano sempre la lombaggine, possono essere
migliorati da questo rimedio. In questi soggetti saranno frequenti le distorsioni, e non solo
alle caviglie, ma potranno prodursi in tutte le articolazioni, in particolare le ginocchia, le spalle
e i polsi.

Osteopatia (16)

Archivi
Seleziona mese

Academy
Accademia delle Scienze (RSM)
European Institute of Classical
Osteopathy
John Wernham College of Classical
Osteopathy
New York Academy of Sciences
The Institute of Classical Osteopathy

Per contatti
ezirit@libero.it

Neurofisiologia

Omeopatia

Osteopatia

About these ads

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Share this:
Twitter

Facebook

Caricamento...
Mi piace
Di' per primo che ti piace.

Articoli collegati

Calcarea Phosphorica: il
"sale della vita"
In "Omeopatia"

Calcarea Carbonica:
studio di un rimedio
In "Omeopatia"

Il Morbo di Paget e
possibile impiego
dell'omeopatia
In "Omeopatia"

Omeopatia

Calcarea Phosphorica: il sale della vita

Le osteomalacie in ambito omeopatico

C rea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com. The INove Theme.

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

Alto

pdfcrowd.com

Iscriviti

Segui dr. Ezio Ritt


DO DHom
Ricevi al tuo indirizzo email
tutti i nuovi post del sito.
Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Registrami
Crea un sito Web con WordPress.com

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com