Sei sulla pagina 1di 9

Calcio

Sanit

Il Siracusa vince
e allunga
in testa al girone

Donate cinque tv
al reparto
di pediatria
A pagina quattro

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 23 dicembre 2014 Anno XXVII N. 296 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Culto. Centinaia di persone ieri in piazza per il saluto alle spoglie della santa Compatibile con sette delitti

Lucia a Venezia
Siracusa in lacrime

Il simulacro sar esposto il 28 dicembre


E

augusta e avola

2 Comuni
in pre
dissesto

Ci sono anche i comu-

ni di Augusta e di Avola
fra quelli considerati in
grossa difficolt economica e per i quali stato dichiarato lo stato di
pre-dissesto. la proroga,
che avrebbe consentito
a oltre ventimila precari
degli Enti locali di continuare a lavorare, non
avrebbe coperto tutti.
Non avrebbe garantito,
insomma, i lavoratori
a tempo determinato in
servizio nei Comuni in
dissesto finanziario o con
una richiesta di "riequilibrio" dei conti.
A pagina due

CITT

cronaca

Lauto
Cisterna
a fuoco
motive
allEinaudi in galleria

Coordinato dai professori Unautocisterna ha preSpallina e Pitruzzello (responsabile Orientamento),


il 20 dicembre.

so fuoco ieri mattina in


una galleria dellautostrada Siracusa-Catania.

A pagina dieci

A pagina sette

Raeli condannato
per la cartuccia
trovata in garage

PILLIRINA

atterrato a Venezia
intorno alle ore 16 laereo
della Polizia di Stato, sul
quale ha viaggiato la reliquia del corpo di santa
Lucia. E tornata, quindi,
a destinazione, dopo che
per otto giorni ha dimorato nella sua Siracusa. Questa mattina, in occasione
della partenza, ancora un
bagno di fedeli per le spoglie mortali della patrona
di Siracusa. Una conferma
dellaffetto.

l progetto di resort alla


Pillirina non aveva mai ottenuto alcuna concessione
da ci non sarebbe praticabile la richiesta di marxi
risarcimento danni richiesta dalla societ Elemata.

A pagina tre

A pagina cinque

Amman
va via?
Riserva
I

Sono state depositate le motivazioni della sentenza che


la Corte dAssise di Siracusa (presidente Maria Concetta
Spanto, a latere Stefania Scarlata) ha emesso nel giugno
scorso con la quale ha condannato all'ergastolo Giuseppe
Raeli, per gli omicidi di Rosario Rizza Timponello.
A pagina sei

Prevenzione oncologica
Rinnovata la convenzione
Anche per il 2015
nel territorio di Priolo
i residenti potranno
continuare ad usufruire di servizi sanitari
gratuiti per la prevenzione oncologica.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
eventi

Sovrintendenza
del mare
compie
dieci anni

Sicilia 23 dicembre 2014, marted

La Soprintendenza del Mare guidata da Sebastiano

Tusa , insieme allIstituto regionale vini e olio della


Sicilia, lesempio di formidabile innovazione al servizio del territorio preso a modello dal Polo Solare
della Sicilia. Lo ha detto il coordinatore del Polo
Solare siciliano, Mario Pagliaro, intervenendo oggi
allex Arsenale della Regia Marina alle celebrazioni
dei 10 anni della Soprintendenza del Mare.
Istituita nel 2004 per tutelare e valorizzare il patri-

23 dicembre 2014, marted

monio storico-artistico subacqueo della Sicilia, la Soprintendenza ha letteralmente fatto scuola nel mondo, con ricerche
e scoperte nei mari che vanno dal Nord Africa al Giappone.
Gli archeologi e i tecnologi della Soprintendenza hanno dato
unimmagine nuova e positiva della Sicilia svelandone meglio
lenorme patrimonio storico-artistico e quello culturale dice
ancora Pagliaro, il cui team al Cnr con gli archeologi della
Soprintendenza ha identificato la provenienza spagnola dei
lingotti di piombo romani ritrovati nel 2006 nel mare.

Ci sono anche i co-

muni di Augusta e
di Avola fra quelli
considerati in grossa
difficolt economica
e per i quali stato
dichiarato lo stato di
pre-dissesto. la proroga, che avrebbe
consentito a oltre
ventimila precari degli Enti locali di continuare a lavorare,
non avrebbe coperto

tutti. Non avrebbe


garantito, insomma,
i lavoratori a tempo
determinato in servizio nei Comuni in
dissesto finanziario
o con una richiesta
di "riequilibrio" dei
conti (il cosiddetto
pre-dissesto).
Cos, al Senato si era
cercato di correre ai
ripari, con un emendamento che avrebbe

esteso anche a questa


categoria di precari la
proroga. Ma niente di
fatto. In Commissione bilancio a Palazzo
Madama, la maggioranza a sostegno del
governo Renzi ha detto di no, bocciando
quell'emendamento
e, di fatto, spingendo
quasi duemila precari
sull'orlo del baratro.
Per questi Comu-

Centinaia di persone ieri mattina


in piazza Duomo
per il saluto alle
spoglie di Lucia

Qui sopra, il Comune di Augusta.

ni, infatti, stando ai


principi previsti dal
decreto D'Alia, non
possibile procedere
non solo alle assunzioni,
ovviamente,
ma anche al rinnovo
stesso dei contratti.
E proprio per questo
motivo, si era pensato a una soluzione da
mettere nero su bianco al Senato, dopo
che la Camera aveva

approvato la norma
generale sulle proroghe. Tra i Comuni per
i quali sar quindi impossibile prorogare i
contratti dei precari,
anche un capoluogo
come Catania, oltre
a grossi centri come
Bagheria, Cefal e
Augusta e Milazzo.
Quest'ultimo l'unico Comune del Messinese ad avere gi

Catturato latitante
siracusano
Agostino Casella
coperture il Calabria
per la latitanza
La polizia stradale di
Cosenza ha quindi arrestato Agostino Casella, 44 anni, latitante
siracusano,
ricercato da circa un anno.
Luomo stato fermato nel corso di un
controllo sulla A3. L'uomo
ha cercato di negare le sue
generalit, ma stato identificato e accompagnato nella
sede della polizia stradale di
Cosenza Nord. L'uomo non

parroco di San Corrado Confalonieri, la Nativit a Mazzarona, collocata nell'aiuola tra via Algeri, Boscarino e Barresi. L'iniziativa
stata promossa dalla sezione Siracusana di Italia Nostra in sinergia
con il Consiglio di Circoscrizione Grottasanta. Alla cerimonia erano
presenti il Deputato regionale On. Vincenzo Vinciullo, il vice sindaco

Francesco Italia, la presidente del Consiglio di Circoscrizione


Pamela La Mesa, Lucia Acerra, Liliana Gissara, Giuseppina
Cannizzo, Alessandro Maiolino, Annalisa Romano, Lorenzo
Pandolfo e Silvia Marino per Italia Nostra e numerosi residenti. Il presepe sar esposto fino al 6 gennaio. La cittadinanza tutta inviata a visitarlo. Sempre l'associazione Italia Nostra offrir un momento di riflessione, luned alle ore 17.30
presso il Centro Anziani di Mazzarona con i suoi narratori
che leggeranno alcune poesie natalizie intervallati da famosi
brani musicali natalizi.

Arriverderci Lucia
Siracusa in lacrime

dalla polizia stradale sulla Salerno-Reggio Calabria

E stato catturato ieri mattina il latitante siracusano


Agostino Casella, la polizia stradale sulla Salerno - Reggio Calabria lha
acciuffato ad un controllo
nelle vicinanze dello svincolo di Cosenza Nord.
L'uomo ha cercato di negare le sue generalit, poi
stato identificato negli uffici della Polstrada. Con se
non aveva armi, n ingenti
somme di denaro. Gli investigatori stanno cercando di appurare se avesse

E stata inaugurata, con la benedizione di padre Antonio Panzica,

Cronaca di Siracusa

EVENTI. ieri sera larrivo del corpo della martire a venezia

dal senato notizie negative

Augusta
e Avola
due Comuni
in predissesto

Inaugurato il presepe
sulla rotatoria di Mazzarrona

Sicilia 3

aveva con se armi, n ingenti


somme di denaro. Gli investigatori stanno cercando di
capire se si trovava in zona
perch aiutato nella latitanza da qualcuno del luogo o
fosse solo di passaggio.

avanzato domanda di
dissesto finanziario.
Gli altri sono quelli
di Aci Sant'Antonio,
Caltagirone e Santa
Venerina in provincia
di Catania, Bagheria
in provincia di Palermo, Comiso e Ispica
in provincia di Ragusa.
Oltre a questi, anche
i comuni che hanno
chiesto un riequilibrio finanziario. Che
si trovano, insomma,
in uno stato di predissesto. Si tratta di
Casteltermini e Ribera in provincia di
Agrigento;
Giarre,
Riposto, Scordia e
Tremestieri etneo nel
Catanese (oltre, come
detto, al capoluogo);
Capri Leone, Castelmola, Ficarra, Giardini Naxos, Militello
Rosmarino,
Mirto,
Sant'Agata di Militello, Scaletta Zanclea,
Terme Vigliatore e
Tortorici in provincia
di Messina; oltre a Palermo e Cefal, poi,
nella provincia del
capoluogo i comuni
in dissesto o pre-dissesto sono quelli di
Caccamo, Monreale
e Montelepre; infine,
oltre ad Augusta, nel
Siracusano in difficolt anche il Comune di Avola.

E atterrato a Venezia in-

torno alle ore 16 laereo


della Polizia di Stato, sul
quale ha viaggiato la reliquia del corpo di santa
Lucia. E tornata, quindi, a
destinazione, dopo che per
otto giorni ha dimorato nella sua Siracusa. Ieri mattina,
in occasione della partenza,
ancora un bagno di fedeli
per le spoglie mortali della patrona di Siracusa. Una
conferma dellaffetto e della devozione che i siracusani e non solo nutrono per
la martire che ha immolato
la propria vita per il forte
amore per Dio e la cristianit. Lultima celebrazione
avvenuta questa mattina
in Cattedrale. Ad officiarla stato larcivescovo di
Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo, il quale ha
tenuto la celebrazione liturgica alla presenza delle pi
alte cariche civili e militari
della provincia.

In foto, il corpo di santa Lucia allarrivo a Venezia.

E' stata una sorta di congedo da santa Lucia, anche se


ufficialmente i fedeli lhanno salutata ieri sera in cattedrale. Oggi, per, per i tanti
fedeli presenti in cattedrale
e subito dopo la liturgia in
piazza Duomo, stato possibile assistere al trasporto
della reliquia di santa Lucia sul furgone, lo stesso
sul quale il 14 dicembre
scorso arrivata a Siracusa
fino alla piazza del Pantheon. E stata una settimana
intensa e di grande devozione - spiega il sindaco
Giancarlo Garozzo - La citt si mobilitata dimostran-

do un grande amore per la


sua patrona. E triste il distacco da Lucia ma siamo
certi che questo sia soltanto
un arrivederci a presto.
Il corpo di santa Lucia
stato scortato per piazza
Minerva e per le altre vie
della citt da due agenti della Polstrada in moto,
mentre al seguito del carro
le pattuglie di tutte le forze
dellordine. Hanno fatto al
passaggio del corteo tanti
uomini e donne che in questa settimana hanno avuto
modo di condividere con
coloro che in massa sono
arrivati a Siracusa da tutte

le parti della Sicilia e dellItalia, la devozione per santa


Lucia.
La tristezza pervadeva
piazza Duomo ieri mattina, Tante le persone con i
fazzoletti agli occhi, lucidi
di pianto a vedere quel corpo delicato, avvolto in un
drappo verde, adagiato sul
furgone bianco, che lasciava la piazza, sotto lo sguardo paterno dallarcivescovo
Pappalardo, che dal sagrato
con il pastorale in pugno,
guardava benevolo la scena.
Lultimo a staccarsi dal corpo di santa Lucia stato il

lon. zappulla a proposito del nuovo maxi sbarco ad augusta

Non bloccare loperativit del porto


Lennesima nave di migranti arriva nel porto di Augusta

e probabilmente sar abbandonata nelle banchine, con


il rischio che si metta ancora una volta a dura prova
l'operativit dell'importante rada megarese. Non possiamo consentirlo e per questo dice lpn- Pippo Zappulla
- ho gi inviato una interrogazione urgente al ministro dei Trasporti, Lupi e al capo del Viminale Alfano
per chiedere quali provvedimenti si intendano adottare
per risolvere la grave questione e per impedire che la

carcassa della nave venga ormeggiata nelle banchine. Nessuno, ovviamente, vuole mettere in discussione il sostegno
e l'accoglienza verso i nostri fratelli pi deboli e sfortunati
che sono stati costretti ad abbandonare le proprie famiglie
e la propria terra per sfuggire a guerre e povert. Pi volte, anzi, abbiamo ribadito che occorrevano maggiori risorse
economiche e logistiche per migliorare ad Augusta la macchina dell'accoglienza. Ma non possiamo certo rischiare di
mettere a repentaglio l'operativit del porto di Augusta.

vicario, monsignor Nuccio Amenta, che ha avuto


per tutto il periodo il delicato compito di custodire
la reliquia di santa Lucia,
per,consegnarla intatta alla
Chiesa veneziana.
Siamo davvero orgogliosi del lavoro svolto fino ad
oggi - spiega il presidente della Deputazione della
Cappella di Santa Lucia,
avvocato Pucci Piccione
- Oggi se n andata una
sorella. Il distacco stato
doloroso ma la casa di santa
Lucia a Siracusa. Ci auguriamo che quanto prima
possa tornare a Siracusa
per essere riabbracciata dai
siracusani, che sono stati
davvero splendidi in questi giorni di permanenza a
Siracusa delle spoglie della
nostra Lucia.
Emozionato anche il maestro di cappella, Benedetto Ghiurmino, al quale
stato affidato il compito di
portare il corpo al furgone
e successivamente di chiudere con le cinque chiavi
le ante della cappella che
custodisce il simulacro di
santa Lucia. Anche in questo caso, avvenuto mentre
ancora il corpo si trovava
in piazza Minerva, le urla
dei portatori, i pianti dei
fedeli hanno caratterizzato
questo nuovo distacco da
Lucia. Ma per il simulacro
sar ancora per brevissimo
tempo. Infatti, il 28 dicembre saranno di nuovo aperte
le porte della cappella, per
commemorare il maremoto
che si verific a Siracusa e
che registr il miracolo della Santa con le acque che si
ritirarono.
G.B.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 23 dicembre 2014, marted

23 dicembre 2014, marted

Prevenzione oncologica
Rinnovata la convenzione
Ecotomografie mammarie, tiroidee e scrotali nel Centro di Senologia,
con un finanziamento da parte del Comune pari a 10 mila euro

necessarie e opportune
in un territorio fortemente segnato da problematiche ambientali.
Siamo particolarmente
soddisfatti che questa
iniziativa continui a riscuotere successo - ha
sottolineato il vice direttore generale Risorse umane e Relazioni
esterne Isab Claudio
Geraci consentendoci di essere vicini al

territorio con azioni di


elevata responsabilit
sociale e di interesse
per tutti i cittadini con
la fattiva partecipazione
dellAmministrazione
comunale e dellAsp di
Siracusa.
In un periodo di particolare difficolt economica per il settore
sanitario - ha affermato il direttore generale
dellAzienda sanitaria
provinciale
Salvatore
Brugaletta - laiuto e la
collaborazione da parte
di altri Enti e di Societ private incoraggia e
sostiene nel garantire
ai cittadini il diritto alla
salute. Un ringraziamento pertanto allIsab
e allAmministrazione
comunale di Priolo che
ci consentono, confermando grande sensibilit nei confronti delle
esigenze sanitarie, di
proseguire su questa
strada in unottica condivisa di miglioramento
dei servizi a favore della
popolazione.

la donazione avvenuta ieri mattina ad opera dei dottori commercialisti

Cinque tv donate al reparto


di pediatria dellospedale
Cinque televisori, uno di grandi dimensio-

ni per la ludoteca e quattro per le stanze di


degenza, sono stati donati dallOrdine dei
Dottori Commercialisti Ed Esperti Contabili della provincia di Siracusa al reparto
di Pediatria dellospedale Umberto primo
aretuseo. Un gesto di solidariet che si
concretizzato stamane con la cerimonia di
consegna delle apparecchiature e laccensione del televisore posto nella ludoteca,
con la partecipazione di tutto il Consiglio direttivo dellOrdine presieduto da
Massimo Conigliaro, il direttore generale
dellAsp di Siracusa Salvatore Brugaletta,
il direttore del reparto Antonio Rotondo e il
dirigente medico della Direzione sanitaria
del presidio ospedaliero Armando Borderi.
Ogni anno pensiamo ad un progetto di
solidariet ha sottolineato il presidente
dellOrdine Massimo Conigliaro; lo scor-

so anno abbiamo finanziato una borsa di


studio per lHospice, questanno abbiamo
pensato ai bambini, per dare loro un sorriso
e rendere pi leggero il periodo del ricovero. Lidea stata apprezzata da tutto il
Consiglio direttivo. Credevamo di aver fatto una piccola cosa e, invece, laccoglienza
che ha ricevuto ci rende particolarmente
felici. Sono piccole le cose che non guardano al futuro ha puntualizzato il direttore generale Salvatore Brugaletta e ben
vengano iniziative come questa che guardano allet evolutiva. Gesti come il vostro
ha aggiunto - confermano che attorno alla
sanit c unattenzione particolare di chi
attento al futuro dei nostri figli. Questi
momenti aprono il cuore alla speranza e
per tale ragione vi porgo i ringraziamenti
dellAzienda.
Anche il direttore del reparto di Pediatria

Cronaca di Siracusa

Lo sostiene
SosSiracusa,
associazione
ambientalista
per la quale
la richiesta
di maxi risarcimento danni sarebbe
una bufala

ambiente. sottoscritta dallasp 8, isab e comune di PRIOLO

nche per il 2015 nel


territorio di Priolo i residenti potranno continuare ad usufruire di servizi
sanitari gratuiti per la
prevenzione oncologica.
Nella mattinata di ieri,
nella sede della direzione generale dellAsp di
Siracusa, sono stati firmati tra lAsp, il Comune di Priolo Gargallo e
Isab s.r.l. i rinnovi delle
convenzioni per la realizzazione di ecotomografie mammarie, tiroidee e scrotali nel Centro
di Senologia Rinaldo
Frangi di Priolo, con un In foto, la sottoscrizione della convenzione.
finanziamento da parte
del Comune pari a 10 euro. LAzienda sanita- e Relazioni Esterne di
mila euro, e per la pro- ria continuer a fornire Isab s.r.l.. Ancora una
secuzione del progetto il personale sanitario volta con la scelta operadi prevenzione oncolo- necessario a garantire ta dallAmministrazione
gica presso il Centro ex lerogazione delle pre- comunale di Priolo di
Cerica di Cava Sorciaro stazioni. A sottoscrive- destinare le somme che
che prevede esami gi- re le convenzioni sono lIsab riconosceva per la
necologici per la pre- stati il direttore genera- festa dellAngelo ha
venzione del carcinoma le dellAsp di Siracusa dichiarato il sindaco di
dellovaio e dellendo- Salvatore Brugaletta, il Priolo Rizza si permetrio, esami ecografici sindaco di Priolo Anto- metter a circa 800 conaddominali e dermatolo- nello Rizza e Claudio cittadini di usufruire di
gici con un finanziamen- Geraci vice direttore ge- prestazioni sanitarie per
to Isab pari a 30 mila nerale Risorse Umane lo screening oncologico

Sicilia 5

In foto, lo specchio
dacqua
della Pillirina.

Amman si ritira? Subito


la riserva alla Pillirina

l progetto di resort
alla Pillirina non
aveva mai ottenuto
alcuna concessione
da ci non sarebbe
praticabile la richiesta di marxi risarcimento danni richiesta
dalla societ Elemata nei confronti del
Conune di Siracusa
e della Regione Sicilia. In questi termini si esprime Sos
Siracusa, commentando la notizia della
richiesta di risarcimento avanzata dalla societ che aveva
progettato la realizza-

Ribadiamo l'infondatezza delle minacce


dell'amministratore Emanuele De Gresy

zione di una struttura


ricettiva nella zona
dellIsola Maddalena
a Siracusa.
La notizia che la
societ Aman abbandona il progetto del
villaggio alla Pillirina per la citt una
"mezza" liberazione
- scritto in un documento diffuso alla
stampa - un barlume
di speranza e non una
doccia fredda, come
dice qualcuno. Riba-

diamo l'infondatezza
delle minacce (risarcimento di 137 milioni di euro) dell'amministratore Emanuele
De Gresy, che non ha
mai ottenuto alcuna
concessione edilizia
su quelle aree.
Un benefattore innamorato di Siracusa continua il documento di Sos Siracusa
- cos si presenta colui che chiede al comune un risarcimento

ultramilionario per un
progetto mai presentato, di cui tutti parlano ma che nessuno in
questi anni ha mai visto, se non nella prima versione con isola
artificiale e piscina in
mezzo al mare.
Di tutta questa retorica a noi poco importa
e se il "marchese" ha
trovato un altro luogo
dove poter presentare
un progetto, siamo
contenti per lui. Da

parte nostra, abbiamo ancora poco da


festeggiare e oggi,
come ieri, chiediamo
a gran voce al Sindaco Giancarlo Garozzo, di inviare alla
Regione il proprio
parere positivo sulla
Riserva della Pillirina, cos che venga ultimato l'iter istitutivo,
prima della scadenza
del decreto datata 29
luglio 2015.
A noi interessa che la
Penisola Maddalena
e la Pillirina, possano diventare un polo
di attrazione turistica,

S' congratulato con il personale dellazienda per l'emergenza sbarchi

Il Prefetto
in visita
allAsp 8

Antonio Rotondo ha rivolto ringraziamenti


allOrdine sottolineando la grande attenzione
che ruota attorno al reparto e ai piccoli degenti i quali ha sottolineato sono destinatari
di tante iniziative di solidariet da parte di enti
e associazioni che migliorano laccoglienza e
la loro permanenza in reparto. Il dottore Rotondo ha voluto sottolineare, inoltre, la assidua presenza dei volontari del Gruppo Bamby
e AVO che rendono tutto pi facile ha aggiunto spontaneamente il genitore di un piccolo ricoverato presente alla cerimonia.

l
prefetto
di
Siracusa Armando
Gradone si recato
in visita nella sede
della Direzione generale dellAsp di
Siracusa per formulare i migliori auguri per le festivit
natalizie.
Ad accogliere il prefetto, stato il direttore generale Salvatore Brugaletta
assieme al personale della Segreteria,

ai dirigenti medici
dei presidi ospedalieri, ai direttori dei Distretti sanitari, degli
Uffici amministrativi, ai coordinatori
per gli sbarchi e per i
centri di accoglienza:
Sono onorato- ha affermato il direttore
generale - della visita di Sua Eccellenza
il prefetto e prendo
atto di ci come un
segnale della profonda vicinanza tra

In foto, il prefetto Gradone e Brugaletta.

le due parti. La Prefettura per me e per


i miei collaboratori
un punto fermo e una
guida certa da seguire e da cui ricevere il
giusto sprone nel fare
sempre meglio per la

comunit siracusana.
Lottimo lavoro fin
qui svolto ha fatto
s che Siracusa, relativamente alla gestione degli sbarchi,
divenisse
esempio
operativo per le altre

province, e ci grazie
certamente al prezioso coordinamento e
alla particolare disponibilit e dedizione di
Sua Eccellenza il prefetto, che ringrazio
sentitamente, e del
personale tutto della
Prefettura aretusea.
Il prefetto Gradone
ha espresso tutta la
sua
soddisfazione
per leccellente rapporto di collaborazione esistente tra
lAspa e Prefettura
nellaffrontare,
in
particolare, limportante fenomeno degli
sbarchi. Dal primo
giorno del mio insediamento - ha detto il
prefetto Gradone- ho

promosse a livello
nazionale e internazionale e per fare ci,
occorre che venga
istituita la Riserva.
Non c' tempo da perdere e lasciare tutto in
sospeso non giova a
nessuno.
Per Elemata 12 mesi,
non sono stati sufficienti n alla regione, n al comune di
Siracusa, per valutare le compensazioni
messe a punto con
le forze sociali del
territorio e Amman
Resorts abbandona la
Sicilia per decorrenza
dei termini contrattuali e senza alcuna
risposta.
Danni maturati pari a
137 milioni di euro ai
quali si aggiunge una
perdita documentabile di 13 mila euro per
ogni giorno di ritardo
per il mancato sviluppo, questi i numeri di
una storia che prende
le mosse nel 2007
quando successivamente allapprovazione del PRG cittadino che conferm il
diritto edificatorio su
aree gi tali da oltre
ventanni, Elemata
Maddalena acquist i
terreni per realizzare
un hotel di lusso della
catena Four Seasons.
Poi un primo progetto
nel 2010 e per la pubblica amministrazione, nel 2011 le aree
ricoperte da serre,
sono diventate secondo la regione degne
di essere protette.
vissuto un anno pieno di impegni ed ho
trovato nelle istituzioni siracusane la
massima disponibilit e collaboratori
leali che mi hanno
sempre affiancato
e permesso di lavorare al meglio.
Lattivit svolta in
sinergia con lAsp di Siracusa si
rivelata efficace
nellaffrontare una
situazione delicata
che mette alla prova
giornalmente le nostre competenze. Ci
tenevo a manifestare tutta la mia gratitudine nei confronti
del dottore Brugaletta e delle persone
che lo affiancano.

Cronaca di Siracusa 6

Sono

state depositate le motivazioni


della sentenza che
la Corte dAssise di
Siracusa (presidente Maria Concetta
Spanto, a latere Stefania Scarlata) ha
emesso nel giugno
scorso con la quale
ha condannato all'ergastolo
Giuseppe
Raeli, per gli omicidi di Rosario Rizza
Timponello, di Giuseppe Calvo, dei coniugi Tin Spadaro e
dei tentati omicidi di
Bruni, Aurora Franzone Giuseppe Leone.
Gli esiti delle perizie
balistiche, gli screzi avuti con alcune
delle vittime, il ritrovamento nel garage
di unarsenale, compresa una cartuccia
risultata compatibile
con larma utilizzata
per alcuni omicidi, il
profilo psicologico
dellimputato sono
alla base del convincimento della Corte
dAssise sulla colpevolezza di Giuseppe Raeli per cinque
omicidi e per tre tentati omicidi.
Il punto nodale delle
indagini a carico di
Raeli sarebbe quello legato al tentato
omicidio di Giuseppe Leone, avvenuto
nellaprile 2009. E
lagricoltore cassibilese che, scampato
allagguato, avvenuto con modalit
similari di altri omicidi e tentati omicidi
consumati sul territorio, che racconta ai
carabinieri di Cassibile della questione
avuta poco prima
con Raeli a proposito dellaffitto di un
terreno e di un casolare, di propriet
del suocero dellimputato.
Lautore
del tentato omcidio
spara con un fucile
semiautomatico calibro 12 a pallini, Nel
corso del sopralluogo i Carabinieri del
Nucleo
Operativo
di Siracusa rinvenivano, sul terreno
adiacente ad un albero posto al confine
della propriet, una
cartuccia da fucile
calibro 12 esplosa,
marca Winchester
di colore rosso

Sicilia 23 dicembre 2014, marted

La Corte
dAssise di
Siracusa ha
depositato le
motivazioni
della sentenza del presunto serial killer
di Cassibile,
condannato
allergastolo
per cinque
omicidi e per
tre tentati
omicidi
Giuseppe Raeli.

Balistica e liti con vittime


per la condanna di Raeli
Nella motivazione si
legge: Nel 2009 si
appurato che larma
utilizzata nei delitti
in questione era sempre la stessa, ossia un
fucile semiautomatico calibro 12, e che
Giuseppe Raeli, in
due occasioni temporalmente distinte
e lontane tra loro, nel
2000 e nel 2009,
stato trovato in possesso di due cartucce
che risultano essere
state incamerate nella suddetta arma.
Orbene, tutto ci premesso, deve ritenersi
che le risultanze degli
accertamenti tecnici
in questione offrano
a questo giudicante
degli inconfutabili
elementi di carattere
oggettivo che non lasciano adito a dubbi
in ordine alla esattezza e compiutezza dei
medesimi (si vedano sul punto i rilievi
argomentativi svolti
nel paragrafo relativo agli accertamenti
balistici).
Per tornare al caso
Leone, la Corte
dAssise scrive: la
cartuccia calibro 12
rinvenuta sul luogo veniva inviata al
R.I.S. dei Carabinieri di Messina per gli
accertamenti tecnici
di natura comparativa; gli esami balistici
concludevano per la
perfetta coinciden-

za fra il bossolo del


tentato omicidio nei
confronti del Leone
e quelli repertati in
occasione dei delitti
in danno di Antonio
Bruni, Rosario Rizza
Timponello, Giuseppe Calvo, Giuseppe
Spada, Aurora Franzone e dei coniugi
Tin- Spadaro, che
nel tempo il R.I.S.,
interessato
dalla
competente Autorit
Giudiziaria, aveva ricondotto ad un'unica
arma. I Carabinieri, grazie alle dichiarazioni del Leone ed
ai precisi sospetti da
questi esternati, dopo
aver accertato che il
Raeli risultava titolare di porto d'armi e
detentore di svariate
armi da fuoco, in data
1 aprile 2009 hanno
effettuato una perquisizione domiciliare
presso labitazione
del prevenuto, rinvenendo cos un vero
e proprio arsenale di
armi e munizioni.
Allesito della suddetta perquisizione
sono stati rinvenuti:
un fucile semiautomatico calibro 12,
una Beretta cal. 7,65
e 7 caricatori, una
Beretta cal. 9x21, una
Bernardelli cal. 7,65
e 2 caricatori, armi
perfettamente funzionanti e tenute in efficienza, tutte trovate
nel garage adiacente

alla propria abitazione, assieme a 7 cartucce cal. 12 marca


Fiocchi con pallini
n. 7, 2 cartucce cal.
12 marca Browning,
pallini n. 10, 100 cartucce cal. 7,65 Winchester, 50 cartucce
cal 7,65 parabellum
Fiocchi, 50 cartucce
cal. 9x21 Magtech,
2 palle di piombo
15 mm, 2 confezioni
da un Kg di polvere
da sparo marca Rex,
1458 bossoli vuoti
cal. 9x21, 22 Kg di
ogive scamiciate cal.
9, 2 chili e quattrocento grammi di ogive blindate, cal. 7,65,
parabellum, 600 inneschi Winchester,
2000 inneschi CCI,
269 bossoli vuoti innescati, l scovolino
per la pulizia delle
canne, l cucchiaio
da cucina modificato
per dosare la polvere
da sparo, l fondina
ascellare per pistola,
una fondina di cuoio per cintura, una
custodia in cuoio
per fucile da caccia,
5 bombolette di lubrificante per armi,
un passamontagna
verde, un passamontagna viola, un passamontagna ricavato
da una manica in
cotone, un collant
da donna, con fori
ed una confezione di
guanti in lattice. Ed
ancora, dentro la cas-

Sicilia 7

23 dicembre 2014, marted

saforte, in casa del


Raeli, stata trovata
la somma in contanti di 20.000 euro ed
una pistola, con il
colpo in canna. Ma
soprattutto di determinante importanza
risultato il rinvenimento, allinterno
del garage del Raeli,
dentro un barattolo di vetro contente
della ferraglia, di una
cartuccia marca Winchester, conservata
in una busta di cellophane; detta cartuccia, che si presentava
un po' vecchia e arruginita, stata sequestrata,
unitamente
agli altri reperti, ed
inviata al RIS dei
Carabinieri di Messina. I consulenti tecnici del R.I.S. hanno
cos accertato che
tale cartuccia marca
Winchester reca una
impronta del percussore identica a
quelle rilevate sulle
cartucce esplose repertate in occasione
dei delitti commessi
in danno di Leone
Giuseppe, Bruni Antonio, Rizza Timponello Rosario, Calvo Giuseppe, Spada
Giuseppe, Franzone
Aurora e dei coniugi
Tin-Spadaro; stato
quindi verificato che
il proiettile in oggetto stato incamerato,
ma non esploso, nella stessa arma che ha

esploso le cartucce
rinvenute in occasione dei suddetti delitti. A questo punto
stato altres reperito,
negli archivi della
Stazione dei Carabinieri di Cassibile,
un fascicolo a nome
di Raeli Giuseppe,
aperto nel 2000, ossia
allepoca dellomicidio di Callari Maria.
Nel suddetto fascicolo stato rinvenuto
un reperto costituito da due cartucce
da caccia calibro
12, di cui una marca
Browning di colore
nero e laltra marca
Fiocchi di colore
arancione,
reperto
acquisito agli atti da
personale dei Carabinieri di Cassibile
su disposizione del
Procuratore della Repubblica, che aveva
disposto un controllo
a tappeto nei confronti di coloro che a
Cassibile risultavano
possessori di armi da
fuoco, al fine di individuare lautore dei
numerosi delitti verificatisi in quel territorio. Quindi il R.I.S.
dei Carabinieri di
Messina ha appurato
che anche la cartuccia da caccia calibro
12 marca Fiocchi
di colore arancione,
prelevata al Raeli
nellanno 2000, risulta essere passata
attraverso l'estrattore
del fucile adoperato
per attentare alla vita
di Leone Giuseppe e
per commettere i delitti in danno di Bruni
Antonio, Rizza Timponello Rosario, Calvo Giuseppe, Spada
Giuseppe, Franzone
Aurore e dei coniugi Tin- Spadaro; in
particolare, sul fondello della suddetta
cartuccia sono state
individuate delle microstriature identiche
a quelle rilevate sul
fondello del bossolo
sequestrato a seguito
del tentato omicidio
di Leone Giuseppe
(si veda la deposizione del tenente Salici Angelo del R.I.S.
Carabinieri di Messina alludienza del
17.7.13 e, in dettaglio, il paragrafo relativo agli accertamenti balistici).
F.N.

Cronaca di Siracusa

panico sullautostrada siracusa-catania

Autocisterna
prende a fuoco
in una galleria
U

nautocisterna ha preso fuoco ieri mattina in


una galleria dellautostrada Siracusa-Catania,
destando la preoccupazione degli automobilistio in transito in quel
frangente dallautostrada
in questione.
Alle ore 7.15 pervenuta
la segnalazione dellincendio di unautocisterna
allinterno della galleria
San Fratello, la prima
che si incontra sul tratto
dellautostrada Siracusa
Catania, ha reso necessario lintervento della
squadra dei Vigili del
Fuoco del distaccamento di Augusta e, come da
procedura, anche di una

In foto, lautocisterna che ha preso fuoco.

Illeso il conducente del mezzo pesante, mentre


i vigili del fuoco hanno dovuto operare con perizia
squadra dalla sede centrale e del carro schiuma
dalla Sede di Catania;
sul luogo dellevento, al
km. 23.300, a circa met
del tunnel, le fiamme
avevano completamente
avvolto la motrice del
mezzo, lambendo la cisterna al cui interno era
contenuto azoto liquido
refrigerato, un gas inerte, non infiammabile, ma
che provoca, in alte percentuali, asfissia e ustioni da freddo; la squadra
dei vigili del fuoco munita di autoprotettori, ha

quindi raggiunto il mezzo nella galleria invasa


parzialmente di fumo,
grazie allefficienza dei
motoventilatori entrati
in azione, ed operato sia
per lo spegnimento delle
fiamme sia per il raffreddamento della cisterna
ad evitare che questa,
rompendosi, potesse rilasciare il suo contenuto;
avuta ragione delle fiamme e verificata la pressione di esercizio del gas
allinterno della cisterna,
i Vigili del Fuoco hanno
predisposto la rimozione

del mezzo. Restano ancora da accertare le cause


che hanno generato lincendio anche sulla scorta
delle dichiarazioni rese
dallautista del mezzo,
uscito incolume dallevento.
E chiaro che lincidente avrebbe potuto avere
ben altre conseguenze se
fosse accaduto in unorario in cui transitavano
pi mezzi per quellautostrada, essendo anche
sotto il periodo natalizio.
Un apporto ad evitare il
peggio lhanno dato i si-

stemi tecnologici presenti


nella galleria che si sono
attivati, facendo scattare lallarme ed evitando
che il fumo si addensasse allinterno della stessa
galleria.
Ma tutto per fortuna, si
risolto con un grande
spavento per il conducente del mezzo pesante
e il danneggiamento della
cisterna, ormai inutilizzabile.
Sul posto Polizia Stradale
e ANAS, che hanno effettuato le operazioni di
sgombro del mezzo e di
smistamento del traffico
che stato rallentato per
diverse ore. Il traffico
stato poi ristabilito.

citt. piantumate novanta essenze di rose

Reinnestato il roseto
alla villa Reimann

E stato reimpiantato il roseto del vialetto principale di villa Reimann: sono state
piantumate 90 essenze di rose rampincanti inglesi, di diverso colore, che si svilupperanno sui vecchi archetti in metallo
dellantico roseto rimasti fortunatamente integri. Predisposto inoltre limpianto
di irrigazione. Lattivit stata coordinata dal responsabile del verde pubblico
Pietro Fazio,
La valorizzazione e la difesa del verde

storico della citt sono fra gli obiettivi


principali
dellAmministrazione: lo
dichiara lassessore Antonio Grasso che
aggiunge: Potremo ammirare la fioritura del roseto fra tre mesi: un altro piccolo passo nel recupero di villa Reimann
dopo i recente intervento di pulizia e potatura di tutto il giardino ed il ripristino della Casa del custode, per decenni
lasciata allincuria e abbandonata a se
stessa.

Il roseto di villa Reimann.

Luca pettonazzi ha vinto il concorso

Infiorata di Noto 2015


Presentato il grafico
N

Via Nicolaci per lInfiorata.

egli uffici dellAssessorato al Turismo, alla presenza dellAssessore al


ramo Frankie Terranova e del dirigente Rizza, la Commissione, nominata ad
hoc, ha scelto tra le proposte giunte a
seguito del Bando pubblico per il progetto grafico relativo alla XXXVI edizione dellInfiorata di Noto Benvenuta
Catalunya Omaggio alla Spagna, indetto dal Comune. Il giovane studente di
Architettura Luca Pettorazzi di Parma
stato il vincitore, al termine di articolato
e profondo esame delle proposte da parte
dei componenti della Commissione. Lo

studio alla base del suo disegno, che fa


incontrare in maniera armonica e di sicuro impatto visivo Noto, la sua Infiorata, e
la Spagna, nonch la scelta della figura,
stilizzazione di un grandissimo personaggio della storia artistica della Catalogna,
sono state le caratteristiche che hanno
fatto pendere la bilancia verso il progetto di Luca Pettorazzi. Il ventinovenne di
Parma, si detto felicissimo del successo
e molto onorato: Sono stato a Noto, ammiro ed apprezzo la bellezza della vostra
Citt e di tutta la Sicilia, ma non ho mai
assistito di persona allInfiorata.

Cultura 8

Dilaga, nel nostro


Paese, il femminicidio soprattutto da
parte di ex mariti,
ex conviventi, ex
amanti, ex fidanzati.
Il Parlamento ha approvato ladozione
di una convenzione
internazionale che
cerca di contrastare
questorrido andazzo. Ma non credo
che bastino le leggi.
Il solo fatto che tali
delitti siano compiuti da ex dimostra che
gli uomini non intendono rinunziare a
considerare la donna
come una propriet
personale sempre a
disposizione per il
loro uso e consumo
privato. E le sempre
pi larghe conquiste
dautonomia e dindipendenza femminile le avvertono
come un pericolo.
E perci reagiscono
aggredendo e uccidendo, come fanno
appunto le bestie
quando si sentono
in pericolo. Cos
si esprime Andrea
Camilleri (Segnali di fumo, 2014),
che vede giusto nel
suo pur breve giudizio. Il quale giudizio consente tre
considerazioni alla
luce del Nuovo Testamento di Cristo
Ges.
1. Per cercare di risolvere questo dilagante fenomeno
non bastano leggi e
convenzioni internazionali. Camilleri
vede molto bene ci
che non basta. Ma
non ci dice ci che
basta o che forse
basterebbe. Non lo
pu dire, perch la
sua analisi solo
sociologica (rapporti tra uomo e donna) e antropologica
(che cosa luomo).
E questo genere
di analisi addita in
modo corretto il problema, ma di rado ne
offre soluzione. Per
cercarla e trovarla,
la soluzione, occorre educare la persona (maschio e fem-

23 dicembre 2014, marted

Sicilia 23 DICEMBRE 2014, MARTED

Il solo fatto
che tali delitti siano compiuti da ex
dimostra che
gli uomini
non intendono rinunziare a considerare la donna
come una
propriet
personale

Femminicidio:
tra Camilleri
e lEvangelo
mina) illuminando
il suo interiore.
Occorre rieducare
e richiamare continuamente la persona umana (femmina e maschio) alla
sua vera origine:
che non bestiale, ma divina. Fatti
salvi i meriti della
pi raffinata scienza biologica, sembra certo che se mi
si dice di continuo
che discendo dalla
scimmia, non ci si
pu poi lamentare
se decido di comportarmi da bestione. Lessere umano,
diseducato e lasciato a se stesso come
pianta
selvatica,
pu disumanizzarsi
al punto da comportarsi come bestia.
Bestia si pu diventare, ma non lo
si nasce. Qui bisognerebbe riflettere
con cura sulla parola biblica che dice:
Poich sei tu [Dio]
che hai formato le
mie reni,/che mhai
intessuto nel seno
di mia madre./Io ti
celebrer, perch

sono stato fatto/in


modo meraviglioso,
stupendo./Meravigliose sono le tue
opere,/e lanima mia
lo sa molto bene
(Salmo 139,13). Se
non so chi mi ha
formato e intessuto,
ignoro tutto di me
stesso. Perci, dopo
e solo dopo, pu ben
accadere che lo
stolto dica nel suo
cuore: Non c Dio.
[Gli uomini] si sono
corrotti, si sono resi
abominevoli nella
loro condotta (Salmo 14,1). Il che non
pu meravigliare,
data lignoranza su
me stesso e sulla
mia origine.
2. Considerare la
donna come propriet personale a
disposizione
per
uso e consumo privato del maschio
(dellex) erroneo.
Anche qui Camilleri scrive bene. Per
chi stabilisce che il
maschio non pu e
non deve considerare la femmina per
suo uso personale e
privato non Camil-

leri, bens Cristo.


Il quale infatti educa e richiama la persona umana al suo
principio quando
afferma che il creatore da principio li
cre maschio e femmina, e disse: Perci luomo lascer
il padre e la madre
e si unir con sua
moglie e i due saranno una sola carne (Matteo 19,4).
La parola carne
(ebraico, br) indica qui tutto lessere umano, senza
alcuna connotazione negativa (J.A.
Soggin). Ecco perch
lEvangelo,
parlando del marito
e della moglie, dir
poi che nessuno
mai odi la sua carne, anzi la nutre e la
cura teneramente
perch chi ama sua
moglie ama se stesso (Efesini 5,28).
Ma Cristo e solo
Cristo che attesta
questi criteri buoni
di vita. Senza Cristo
saremmo nellignoranza bestiale pi
completa. Doman-

da: forse il femminicidio, come altri


problemi antichi e
attuali, lesito del
fatto che la nostra
societ ha rinunciato di fatto al Cristo
vivente che insegna
e educa dalle pagine
ispirate del Nuovo
Testamento?
3. Camilleri scrive infine che certi
uomini reagiscono
aggredendo e uccidendo, come bestie
che si sentono minacciate. Giusto anche questo aspetto
della sua analisi, cui
fa eco un altro grande della letteratura
italiana, Giovanni
Papini (1881-1956),
che scrive: Cristo
venuto per trasformare le bestie in
uomini e gli uomini
in santi. Papini intende i santi come
credenti di tutti i
giorni, quelli ai quali gli apostoli hanno
indirizzato i loro
scritti. La mutazione che pu avvenire
nellinteriore della
persona umana (maschio e femmina)

pu essere attuata
solo dalla Parola
amorevole e nobile
di Cristo. Solo lui,
col suo esempio e la
sua umilt, pu illuminare una mente
in cui dimora odio,
rancore, omicidio/
femminicidio, violenza, sopraffazione
(Marco 7,21) per
trasformare
tutto
ci in fede fiduciosa, comprensione,
gentilezza, dolcezza, tolleranza, bont, umilt, pazienza
(Galati 5,22). Questa
trasformazione (metnoia) la
conversione della
persona umana che
risponde per fede
umile allamore di
Cristo (Atti 2,3738). Il Cristo, che
Vivo, chiama di
continuo
lessere
umano (femmina e
maschio) alla sua
origine alta, alla sua
umanit in Dio. La
violenza da condannare perch
fatta contro la sola
e unica immagine
che Dio ci ha lasciato di s: la persona
umana (maschio e
femmina: Genesi
1,27). Se non torna a Cristo luomo
(femmina e maschio) si sceglie un
futuro disumanizzato, in cui dominer sempre pi lindividualismo, non
cio il valore buono
dellindividuo ma
la corruzione di tale
valore in egoismo.
Occorre tornare nei
fatti alla fonte della vita meravigliosa
che Dio offre solo
in Cristo Ges. Su
queste cose si riflette presso la Chiesa
di Cristo: via Modica, 3 - davanti
allIstituto Insolera - conversazioni
bibliche, mercoled
e venerd ore 19.30
- culto al Signore,
domenica ore 10.30
- info: 0931.24639
- 340.4809173 email: chiesadicristo@alice.it. Linvito per tutti.

Sicilia 9

Lapertura
del museo
rappresenta
un ampliamento dellofferta
turistica museale della nostra
citt e speriamo
sia da stimolo
per il territorio
Nella foto la sede
di palazzo Cappellani
a Palazzolo

Sabato apre il museo archeologico


nella sede di palazzo Cappellani
Sabato apre il museo

archeologico
nella
sede di palazzo Cappellani a Palazzolo
dove si potr ammirare la collezione di
Gabriele Judica. Un
grande traguardo per
l'intera comunit di
Palazzolo e per il territorio, che da anni
aspettavano il ritorno a casa della collezione Judica e lapertura di un luogo dove
poterla ammirare.
Lapertura del museo archeologico
afferma il sindaco
di Palazzolo Carlo

Un grande traguardo per l'intera comunit


di Palazzolo e per il territorio

Scibetta un grande risultato raggiunto


per il territorio, grazie
alla collaborazione tra
istituzioni.
Un
ringraziamento
alla Sovrintendenza,
alla Regione e allassessorato regionale ai
Beni culturali e a chi
si impegnato in questi ultimi mesi per il
rientro della collezione Judica a Palazzolo
e per lapertura di
palazzo Cappellani,

quale sede scelta per


il museo. Lapertura
del museo rappresenta un ampliamento
dellofferta turistica
museale della nostra
citt e speriamo sia da
stimolo per il territorio, per fare sistema
e creare una rete di
musei archeologici tra
province di Siracusa,
Catania e Ragusa.
La collezione Judica
comprende vasi, anfore, sculture, ceramiche

oltre duemila reperti


scoperti nellOttocento dal barone sul sito
di Akrai, sui Santoni,
nella necropoli della
Pinita.
Siamo molto soddisfatti sottolinea
lassessore comunale
al Turismo Paolo Sandalo perch questo
museo fondamentale
per Palazzolo per le
sue origini greche e
perch arricchir il patrimonio di beni cultu-

rali del nostro territorio. Alla cerimonia di


inaugurazione che si
svolger alle 11 parteciper anche lassessore regionale ai Beni
culturali Antonio Purpura, il sovrintendente
di Siracusa Calogero
Rizzuto e altri funzionari della Sovrintendenza, nonch studiosi e archeologi che
in questi mesi si sono
impegnati per lallestimento delle sale
espositive. Ulteriori
dettagli sullevento
verranno annunciati
nei prossimi giorni.

Palumbo, Carrubba , Palumbo, sono i titolari della Domia srl

Casa dei Miti: la storia


della citt raccontata
con le nuove tecnologie

Domenica scorsa si inaugu-

rata la Casa dei Miti, museo


multimediale interattivo, con
sala "immersiva" (dove il visitatore sar immerso, vivr
il tempo in cui la vicenda, il
mito si svolge). Il progetto
denominato "Casa dei Miti"
vincitore del Bandi di concorso indetto dal Comune
di Siracusa per le "Star up
under 35".
La struttura, attrezzata di
sale multimediali, ha lobiettivo di promuovere leggende e

miti legate alla citt di Siracusa.


Sar cos possibile accedere alla
conoscenza del mito di Aretusa,
di Dafne, di Dionisio, della Pillirina, con la creazione di scenari
multimediali affascinanti che
coinvolgeranno il visitatore in
unatmosfera magica.
Sebastiano Palumbo, Andrea
Carrubba , Andrea Palumbo,
giovani titolari della Domia srl ,
hanno dato vita al progetto con
lintento di presentare la storia
in modo diverso, unendo le nuove tecnologie al fascino dellan-

tico e della cultura, e fornendo


al tempo stesso un immagine
innovativa di Siracusa.
Unidea nuova per Siracusa
che permette a dei giovani
imprenditori di puntare nello
scenario turistico sempre pi
in via di sviluppo e, di contribuire al progresso sociale della
nostra citt. Presenti alla serata
di inaugurazione, il sindaco
Giancarlo Garozzo (in foto)che
ha espresso vive congratulazioni e i pi calorosi auguri per
limportante iniziativa.

societ

Recupero
Villa Reimann:
reimpiatato
il roseto

stato reimpiantato il roseto del vialetto


principale
di
villa Reimann:
sono state piantumate 90 essenze di rose
rampincanti inglesi, di diverso
colore, che si
svilupperanno
sui vecchi archetti in metallo
dellantico
roseto
rimasti
fortunatamente integri. Predisposto
inoltre
limpianto
di irrigazione.
Lattivit stata
coordinata dal
responsabile del
verde pubblico
Pietro Fazio,
La valorizzazione e la difesa
del verde storico della citt sono fra gli
obiettivi principali
dellAmministrazione:
lo dichiara lassessore Antonio
Grasso che aggiunge: Potremo ammirare la
fioritura del roseto fra tre mesi:
un altro piccolo
passo nel recupero di villa
Reimann dopo
i recente intervento di pulizia
e potatura di
tutto il giardino
ed il ripristino
della Casa del
custode,
per
decenni lasciata
allincuria e abbandonata a se
stessa.

societ 10

Sicilia 23 dicembre 2014, marted

Per una cultura


senza barriere

23 dicembre 2014, marted

Ricerca, eco-sostenibilit,
auto-motive
e mobilit sostenibile

Non
basta
essere a
norma
per poter
essere
accessibili
I

l Museo del Papiro Corrado Basile


porta a conoscenza,
anche se con rammarico ed amarezza,
che non pu assicurare laccesso ai
visitatori con disabilit per cause non
dipendenti dalla propria volont.
Il Museo del Papiro
ubicato nel primo
piano dellex convento di SantAgostino ed adeguato
per laccesso alle
persone con disabilit grazie alla presenza dellascensore,
realizzato allo scopo nel vano scale,
e allabbattimento
delle barriere architettoniche (scalini
di accesso ai locali
dove allocato lascensore), avendo il
Museo provveduto
allinserimento di
rampe mobili.
Purtroppo, non basta
essere a norma per

patici, anziani, mamme con passeggini,


donne in gravidanza,
individui obesi, ecc.)
sarebbe
possibile
solo limitatamente
alle ore di apertura
al pubblico dei locali che sono nella
disponibilit di altro
Ente. Considerato
che detti locali sono
quasi sempre chiusi,
ci vuol significare
che laccesso al Museo del Papiro ai visitatori con disabilit
verr negato o impedito, tranne nelloccasione di eventuali
sporadiche aperture
per eventi organizzati in detti locali.
Appare evidente che
lazione di impedire
o limitare ai visitatori con disabilit
laccesso e la conseguente fruizione di
una struttura museale o il godimento di
servizi, prestazioni
ed opportunit ordi-

nariamente goduti
da altri utenti discriminante e vanifica anni di impegno
sociale e di lotta per
il riconoscimento dei
diritti di uguaglianza
dei cittadini.
Come stato evidenziato in altre sedi,
la nutrita giurisprudenza consolidata
in questi anni riconosce il disabile
titolare di inviolabili
diritti, fra i quali
quelli di uguaglianza
..., il cui godimento
non subordinato in
nessun caso a qualsivoglia motivo di
natura tecnica, economica, patrimoniale, organizzativa o
simile.
Il Museo del Papiro
chiede il sostegno
di tutti affinch laccesso alla struttura
museale venga garantito a tutti i visitatori e per tutte le
attivit del museo.

Coordinato dai proff. Spallina (in


foto) e Pitruzzello (responsabile
Orientamento), il 20 dicembre, si
svolto un interessante incontro fra il
Team H2politO che opera all'interno
e in collaborazione con il Politecnico di Torino e gli studenti del Liceo
Scientifico L. Eianudi di Siracusa.
Il gruppo H2politO svolge attivit di
ricerca sui temi dellecosostenibilt
nella costruzione di auto ecologiche,
sulle tecniche da impiegare nella
meccanica riguardo alla aerodinamica, sui materiali, sullelettronica,
sullinformatica, sulla meccatronica
e, non ultime, sulle questioni relative
alla mobilit sostenibile. Alessandro
Messana, Team Leader del Gruppo,
Alessandro Tomasello, Responsabile
per la meccanica del Modello IDRA,
Pietro Sanfilippo, Responsabile per
la meccanica del odello XAM, studenti specializzandi al POLITO,
hanno illustrato il lavoro che svolgono nel Team mostrando i modelli
di auto su cui stanno lavorando e su
cui applicano i risultati della ricerca
sulle tecnologie future. Il loro Team
collabora con una start-up e si prepara a partecipare al premio "communication Award", competizione
del 2015.
La conferenza/incontro si svolto
in maniera interattiva con domande/
risposte/approfondimenti che hanno
soddisfatto vicendevolmente i partecipanti. Ci hanno dato coraggio e
speranza ha detto Gabriele Aglian,
stato un incontro di informazione
e formazione dice Matteo Turnaturi, vale la pena studiare qualcosa, se
veramente puoi metterla in pratica e
creare qualcosaltro stato il commento finale di Alessandro Carbone.

societ

Il Convegno patrocinato dal comune di Agrigento

prevenzione

Per questa edizione il tema scelto stato


"Novella e Dramma" e gli alunni selezionati

di defibrillatori

LIstituto superiore F. Juvara Poche strutture


sportive sono
sta con gli studi Pirandelliani attrezzate
Anche quest'anno l'IISS

poter essere accessibili.


Per raggiungere lascensore necessario attraversare alcuni locali che oggi
sono nella disponibilit di altro Ente,
diversamente
da
quanto previsto nel
progetto originario
di restauro delledificio. Lex convento
di SantAgostino era
destinato nella sua
interezza a sede del
Museo del Papiro e
per questa destinazione sono stati concessi i finanziamenti
per gli interventi
di
ristrutturazione ed adeguamento
dellimmobile.
Sulla base delle comunicazioni ricevute recentemente in
proposito, laccesso
alle persone con disabilit (cio visitatori con mobilit
ridotta temporanea o
permanente, cardio-

Sicilia 11

"F. Juvara" di Siracusa ha


partecipato al prestigioso
Convegno di Studi Pirandelliani. Da dieci anni
ormai l'Istituto sceglie tra
i migliori studenti coloro
che denotano capacit
adeguate a cimentarsi in
una attenta e impegnativa
ricerca per produrre un elaborato su un tema scelto dal
Centro nazionale di studi
pirandelliani, organizzatore dell'evento. Per questa
edizione il tema scelto
stato "Novella e Dramma"
e gli alunni selezionati, tre
dell'indirizzo tecnico per
geometri (CAT) e tre del
Liceo Scientifico della sede
di Canicattini Bagni, hanno
avuto il compito di riscrivere, seguendo le tecniche
della scrittura creativa,
una novella dell'autore
agrigentino.
Il Convegno, patrocinato
dal comune di Agrigento
e, da quest'anno, dall'Agenzia Nazionale per i
Giovani, che lo ha ritenuto
meritevole di attenzione
culturale, ospita ogni anno,
dal 1967, illustri studiosi di
calibro internazionale delle

Sopra, un aspetto della mostra.

Studenti che hanno partecipato al convegno.


opere di Pirandello, attirando l'attenzione di appassionati, ricercatori, centri
culturali, per la seriet e il
rigore con cui si svolgono
da quasi 50 anni i lavori.
Ma la finalit che fin dall'inizio ha caratterizzato lo
svolgimento del Convegno

non solo quella di riunire i


relatori in una ammirevole
condivisione di studi tra
specialisti. Il presidente,
scomparso recentemente,
Enzo Lauretta, ha voluto
coinvolgere i giovani nei
lavori di ricerca offrendo
loro l'opportunit di scopri-

all'interno dello spazio della ex Chiesa dei Cavalieri di Malta

Due giorni di musica blues


in Ortigia con esibizione di band
Al via il programma della manifestazione musicale Ortigia in
Blues, organizzata dall'Associazione culturale Art Work, giunta
quest'anno alla X Edizione.
L'evento, che si svolger sabato
27 e domenica 28 dicembre 2014
all'interno dello spazio della ex
Chiesa dei Cavalieri di Malta in
via Gargallo (Ortigia) a Siracusa
avr inizio, per entrambe le
serate, alle ore 21 e vedr l'esibizione di due delle band pi
rappresentative in Italia del genere musicale Blues. L'ingresso
gratuito.

re l'autore siciliano con una


metodologia lontana da
quella consueta scolastica.
Cos, ogni anno, centinaia
di studenti provenienti
da diverse citt italiane
inviano i loro elaborati,
tesine o cortometraggi,
frutto di ricerche accurate
e rigorose, per partecipare ad un concorso che
si svolge nello scenario
suggestivo di Agrigento.
Centinaia di studenti, quindi, si ritrovano riuniti per
quattro giornate intense,
tra convegnisti, laboratori
teatrali o di scrittura creativa, visite guidate nei
luoghi dello scrittore agrigentino, serate all'insegna
del confronto, di nuove
conoscenze e, perch no,
del divertimento, tanto
sano divertimento. Un
evento formativo, dunque,
non solo da un punto di
vista culturale ma anche
da quello relazionale e
della sana competizione.
Appuntamento imperdibile, dunque, per lIsituto
"Juvara" che da sempre ha
creduto in questa attivit,
offrendo un'esperienza indimenticabile alle giovani
e promettenti eccellenze.
G.S.

anca poco pi di un
anno all'attuazione definitiva del decreto Balduzzi
sull'installazione dei defibrillatori in strutture dove
si pratica sport amatoriale
(per quelle professionistiche gi entrato in vigore
molto prima), ma gi c'
chi ha anticipato i tempi
perch tiene allincolumit
dei suoi soci in quanto il
costo del defibrillatore non
pu essere paragonato al
valore di una vita. Parliamo
dellAssociazione sportiva
dilettantistica Centro Sportivo Siracusano situato in
ronco a via dell'Olimpiade
8, all'interno si praticano
varie attivit: arti marziali,
danza, pesistica, ginnastica
e non solo, al suo interno
opera anche l'A.S.D. Spazio Sport Dilettantistico
che si occupa di attivit
motoria a minori diversamente abili su segnalazione
degli assistenti sociali neuropsichiatria
infantile (60 bambini) e di
attivit motoria per la terza
et, ben 400 anziani con
et media 80 anni, e in pi
ospita i ragazzi della scuola
Tucidite che usufruiscono
della palestra.
A gestire la struttura il
maestro Roberto Dell'Aquila capo istruttori, che
recentemente attraverso il
corso BLSD (Basic Life
Support e Defibrillation)
svolto presso il Centro di
Formazione Ambiente e
Salute Onlus accreditato
Salvamento Academy si
abilitato oltre la prof.
ssa Tiziana DellAquila
alle manovre di rianimazione cardio-polmonare e
all' uso del defibrillatore
semiautomatico(ai sensi
del D.l. 18/03/2011 e delle
linee guida vigenti ILCOR
2010). Il maestro Roberto
Dell'Aquila si avvale anche
di collaboratori altamente
preparati, formati e professionali ecco chi sono:
Giancarlo Trigilio, Marianna De Simone, Roberta
Dell' Aquila, Franco Arsi',
Marta Liistro, Cristian Di
Caro, Ireno Faranda, Corrado Morale, Tiziana Dell'
Aquila.
LAssociazione sportiva dilettantistica Centro
Sportivo Siracusano delle
poche strutture private al
momento Cardio-protetta.

SPECIALE 12

Sicilia 23 dicembre 2014, MARTED

23 dicembre 2014, MARTED

DELEGAZIONE DI SIRACUSA ACCADEMIA ITALINA DELLA CUCINA

Incontro degli Auguri di Natale della Delegazione


di Siracusa dellAccademia Italiana della Cucina
Il Delegato Angelo Tamburini ha accolto gli Accademici ed i graditi ospiti,
allaperitivo, con un brindisi augurale ed il tagliere del territorio siracusano

L I n c o n t r o
degli Auguri di Natale 2014 della
Delegazione
di Siracusa
dellAccademia Italiana
della Cucina
ha avuto luogo
nella elegante e
ricercata cornice del Ristorante Eduardo dellHotel
Parco delle
Fontane.
Il Delegato Angelo Tamburini
ha accolto gli
Accademici ed
i graditi ospiti,
allaperitivo,
con un brindisi augurale
ed il tagliere
del territorio
siracusano imbandito con
elaborazioni
gastronomiche
dello Chef Vincenzo Lunetta

con lutilizzo
delle pregiate
eccellenze gastronomiche di
Siracusa: man-

dorla di Avola
tostata, formaggi di capra
con miele Iblo
e marmellata di

ciliegino, crocchette di patata di Siracusa,


pomodorini
Pachino con

panura, tocchetti di pani


conditi e speziati con EVOTonda Ibla,

gelo di Limone
di Siracusa con
cubetto di affumicato.
Un breve messaggio del Delegato di benvenuto al Consigliere di Presidenza AIC e
Coordinatore
dellArea Sud
Italia Dott.
Mario Ursino,
presente con la
moglie Rosetta, al Delegato
di Enna Dott.
Ugo Serra con
la moglie Piera
Giulia, alla Delegata di Caltagirone C.ssa
Gaetana Bartoli Gravina con
il Dott. Gaetano Bognanni
ed al Proboviro dellAIC
Comm. Francesco Rapisarda.
A seguire il
conferimento
del Piatto dargento dellAIC,
consegnato dal
Barone Mario
Ursino, allAccademico Dott.
Vincenzo Gandolfo, Barone
di San Giuseppe, per avere
contribuito alla
diffusione delle tipicit territoriali presso
le nuove generazioni collaborando, in
maniera fattiva
e concreta, al
ProgettoTra
libri e Fornelli. Il Delegato
ha poi introdotto lIntervento culturale
del Prof. Paolo Giansiracusa, Docente
dellAccade-

mia di Belle
Arti di Catania
e Consigliere
INDA, avente
come tematica: Festoni di
Frutta e Fiori
nella tradizione del Natale
e, durante il
quale, ha fatto riferimento
alle decorazioni natalizie
allestite, in
epoca passata,
proprio con i
prodotti della campagna,
dove la frutta
colorava le tavole, i presepi,
le case, le opere
darte, incantando, con il
suo dire forbito
e colto, lattento uditorio.
Il Delegato
Tamburini, ha
ringraziato il
Prof. Paolo
Giansiracusa
per lintenso
spaccato culturale, relativo alle usanze tipiche
siracusane del
periodo natalizio, facendogli dono, molto
gradito, de I
MENU DEL
QUIRINALE,
pubblicazione
accademica.
A seguire,
stato servito
il pranzo con
impeccabile
sollecitudine
ed attenzione
e le pietanze
tutte hanno riscontrato unanime apprezzamento per la
confezione e la
curata ed artistica presentazione: Vellutata di patata

di Siracusa con
dadini di panelle al finocchietto selvatico e zafferano di Giuliana;
Cavati grezzi

al ciliegino di
Pachino con
pesto di pistacchi di Bronte
al profumo di
erbette degli
Ibli; Ricciola

imperiale in
panura di mandorla pizzuta di
Avola con torretta di patata
di Siracusa e
tortino di ver-

Sicilia 13

dure; Sfoglia
croccante in
crema con uvetta al Moscato di Siracusa;
Trionfo di arance con sorbetto

SPECIALE

di Limone di
Siracusa; in
abbinamento
i Vini: Etna
biancoDOC
2013 Sicilia (Cantine
Murgo- Ct);
LamriDOC
2013 Sicilia
(Tasca dAlmerita-Pa);Don
NuzzoMoscato di Siracusa
DOC 2013 Sicilia (Antiche
Cantine Gulino
- Siracusa).
Ha curato la regia dellevento
e lallestimento del tavolo
imperiale il
Maestro Peppe
Giuffr, Chef
conosciuto in
tutto il mondo
che ha ricevuto
dal Delegato di
Siracusa Angelo Tamburini, assieme
al Maestro di
Cucina Vincenzo Lunetta,
il Gagliardetto
Accademico.

Cultura 14

di Arturo Messina
Il quotidiano Libert
ha dedicato tre volte la pagina culturale
ai tre pi importanti
eventi artistici che si
sono svolti nellottica
della celebrazione di
Santa Lucia: la prima
volta il giorno 12 dicembre recensendo la
mostra
inauguratasi
alla NotArt Gallery di
Giorgia Romano il 6
dicembre scorso, dove
hanno esposto con il
pi lusinghiero successo, ben 14 tra i pi
noti artisti svolgendo
un unico tema: Il corpo assente- ma lanima
in cielo. La seconda
volta il 16 dicembre
recensendo la mostra
inauguratasi alla Galleria Roma contemporaneamente alla prima, dove la giovane
scultrice di Trecchina
(provincia di Potenza)
esponeva delle opere
che vennero definite
darte povera ma ricche
di contenuto spirituale e quindi da ritenersi
sempre nellottica della
festivit di Santa Lucia.
La terza volta stata, in
concomitanza dellottava della festa della
santa siracusana, il 20
dicembre quando il
quotidiano di Siracusa
ha annunciato in doppia
pagina quello che abbiamo definito levento
artistico pi importante
dellanno sia perch
esponevano circa quaranta noti artisti, tra cui,
dopo tanti anni, Seby
Messina (quello che fu
definito il pi autentico
dei falsari da quando
alcune sue creazioni
riproducenti nel modo
pi perfetto opere di
celebri pittori vennero
espose in varie citt di
Israele nel 1995 ), sia
perch la collettiva,
organizzata alla grande
da Laura Alessi affiancata dalla pittrice Silvia
Orecchia stata ospitata gratuitamente negli
ampi locali del Grand
Hotel Pilla Politi.
Adesso la volta della
quarta iniziativa artistica che, inaugurata il 10
dicembre, si sta svolgendo e si svolger fino
al 6 gennaio ancor pi
propriamente nellottica dei festeggiamenti
in onore di Santa Lucia
e proprio nellex Par-

23 dicembre 2014, marted

Sicilia 23 DICEMBRE 2014, MARTED

La luce viva
di Lucia
Nel Parlatorio dellex monastero accanto alla chiesa di santa Lucia alla badia i Tableaux
vivants delle quattro celebri opere riproducenti con lo scatto la santa della luce
latorio delle monache
accanto alla chiesa di
Santa Lucia alla badia;
stata presentata dallo
stesso mons. Marino,
parroco della cattedrale, affiancato dalla guida storico-artistica Mi-

falsi autentici di Seby


Messina, bens con
lo scatto! E una straordinaria tecnica di
allestimento visivo che
descrive un gruppo di
artisti opportunamente
mascherati per rappre-

fica tratta dallopera un autore ignoto:


Omaggio a Lucia.
Essa rappresenta la
santa siracusana con la
lampada accesa a voler significare che essa
la santa della luce,

che alla modella deve


fare assumere il regista
e altrettanto importante
il fotografo che deve
eseguire lo scatto al
momento pi opportuno, la massima importanza quella della mo-

Quarta iniziativa
artistica che, inaugurata il 10 dicembre,
si sta svolgendo e
si svolger fino al
6 gennaio ancor
pi propriamente
nellottica dei festeggiamenti in onore
di Santa Lucia e proprio nellex Parlatorio delle monache

chele Romano e Dario


Bottaro.
Diciamo ancor pi
nellottica dei festeggiamenti in onore di
Santa Lucia perch
vengono esposte quattro grandiose opere che
riproducono perfettamente quattro opere
ispirate al martirio di
Santa Lucia dipinte
da quattro grandi artisti del passato: quelle
esposte in questa mostra non vengono fedelmente riprodotte con
il pennello, come i

sentare una scena come


in un quadro vivente.
Per tutta la durata della
<visione>- cos scrive Toni Mazzarella
che ha guidato i fotografi amatori Daniele
Aliffi, Michele Battaglia, Tichiana Blanco,
Luca Scamporlino e
Roberto Zampino-le
persone non parlano
e non si muovono, un
modello darte consono alle pose darte o
della contemporanea
fotografia. La prima
rivisitazione fotogra-

non solo della sua citt, Siracusa, ma di tutti


i cristiani, che per Lei
nutrono la pi grande
devozione, mentre il
manto rosso scarlatto
rappresenta il martirio
che la santa affront
impavidamente, anzi
con il sorriso sulle labbra, a testimonianza
della sua fede cristiana
che le dava la certezza di essere accolta da
Ges in paradiso. Certo
che per ottenere il massimo della resa, se importante la posizione

della, che deve avere


una bellezza straordinaria, un atteggiamento
sacrale e un sorriso angelico: e Martina Motta
li ha pienamente avuto!
Anche la seconda rivisitazione fotografica
stata tratta dallopera
dun altro autore ignoto. Questa rappresenta
uno degli episodi che
raccontano uno dei
diversi martri che la
santa affront prima di
ricevere la pugnalata finale al collo: quello di
essere trascinata ad un

Inizia sotto i migliori auspici il girone di ritorno per il Siracusa

postribolo; ma il Signore le diede tanta forza


che i carnefici non riuscirono a smuoverla e
trascinarla! In questo i
posatori sono tre: oltre
alla bellissima martire
(che sempre Martina
Motta), alle sue spalle
c Luigi Piccione nel
ruolo d un attonito soldato che invano spinge
in avanti la vergine santa e c Luigi Cavarra,
il carnefice che invano
tende, con tutte le sue
forze, la lunga corda
attorcigliata alla impassibile e immobile martire. La scena originale
molto pi, animata,
dinamica e complessa,
anche molto pi luminosa; Toni Mazzarella
ha preferito semplificarla, condensarla e illuminarla, differenziarla dalloriginale, anche
nel fondale, che in
tutti e quattro i tableaux
volutamente al buio,
per meglio fare risaltare
la scena madre.
La terza opera molto
nota: del siracusano
Mario Minniti, che in
modo particolare abbiamo ammirato anche
quando stata esposta
alla chiesa del Collegio
quando vi si organizz
una mostra con altre
opere darte sacra: ed
stata lultima volta che
abbiamo visto aperto
quellimportantissimo
edificio sacro dei Gesuiti, ch da allora
trascorsa una dozzina
danni senza che se ne
sia saputo nulla sulla
sua riapertura e sulla
riapertura della sottostante sua cripta, che
tante importanti mostre
ha ospitato nel passato. Anche in questa la
santa dietro la quale si
intravvede il testimone
( al secolo Aldo Ferraguto) interpretata stupendamente da
Martina Motta, mentre
il ruolo delluccisore
stato affidato Cristian
Marino. Quella pi famosa la quarta opera:
Santa Lucia dei fossari;
non si sa come il Caravaggio labbia dipinta
con quel collo cos taurino e come labbia fatta seppellire sotterra, se
i cristiani seppellivano i
martiri nelle catacome:
il nostro regista stato
pi sintetico ma forse
pi veritiero, anche se
meno teatrale!

Sfatata la tradizione
e rafforzata la vetta
La piccola ma efficiente task-force che guida la societ,
la maturazione dei giovani, lapporto dei nuovi arrivi
e lo sveltimento della manovra, il segreto del successo

ra il campionato lo pu perdere
solo il Siracusa
se si far prendere dalleuforia, un
folletto che tira
brutti scherzi e se
non ricorder che
a partire da oggi
lo attendono quattordici battaglie,
non una in pi,
non una in meno.
Spiace in un momento cos esaltante, come quello
del primo strappo
verso lauspicabile vittoria finale,
fare questi discorsi, ma in un torneo
in cui, fra reclami
e contro reclami,
fra maldicenze e
idiozie, si fatto
veramente di tutto
per ostacolare e

frenare la marcia
di questa squadra,
non ci sono da
aspettarsi n tappeti rossi, n, tanto meno, regali.
Anzi, bene mettere subito le mani
avanti e ricordare
che fino a prova
contraria ancora
non si vinto un
bel niente, e in
questottica, nonostante le buone
prove in difesa di
Liistro, Santamaria ed Orlando,
non sarebbe gran
male
cautelarsi
con qualche buon
rinforzo a garanzia di una miglior
tenuta del reparto. A Scordia
stata partita vera
fra due squadre

che
nonostante
qualche assenza
importante si son
date aperta battaglia, vinta meritatamente
dagli
azzurri che questa volta hanno
resistito alla grande al buon ritorno
degli
avversari.
Marted
ultimo
allenamento
in
vista dello stop
per le festivit
natalizie e di fine
anno e ultime raccomandazioni del
mister soprattutto
in tema di effetti indesiderati da
abuso di panettone. Si conclude
cos nel migliore
dei modi un anno
che fino a luglio
non aveva fatto

presagire nulla di
buono.
Poi la creazione di una piccola
ma efficiente task
force organizzativa che, nonostante qualche defezione, si data
brillantemente da
fare non solo sul
piano
sportivo,
ma anche sotto il
profilo
dellimmagine,
seguita dallarrivo di
Beppe Mascara,
che in tutti i sensi
ha assunto il ruolo
di leader e di punto di riferimento
di questa squadra
sia in campo che
fuori, e da alcune
correzioni di rotta
in corso dopera
che hanno portato
in azzurro gente
come Luca Strano, Conti, Fichera.
Si aggiunga a tutto questo la seconda primavera
di Gerlando Contino, la maturazione degli under
con in testa Alessandro Liistro e il
nuovo credo calcistico di Beppe
Anastasi che sveltendo la manovra

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

e facendo ricorso
ad un indovinato turn-over, ha
dato brillantezza
allorganico di cui
dispone, ed ecco
spiegato il miracolo Siracusa in
grado di conquistare di forza la
prima posizione.

Ora, cosa non facile, c solo bisogno di insistere


per
mantenerla
fino al termine del
campionato
per
non far svanire
un sogno che comincia a prendere
forma.
Armando Galea

Calcio Belvedere, il Gela passa al Di Bari Calcio giovani, beffato


nel finale il Real Siracusa
Paura per linfortunio di Al nella ripresa

Stop casalingo, il primo stagionale, per


il Belvedere sconfitto da un Gela capace
di uscire fuori alla distanza e prosegue
la sua marcia verso i piani alti della classifica. stata una partita ben giocata dai
ragazzi di Forcellini nella prima frazione, contraddistinta forse da un eccessivo
nervosismo in campo e fuori. Nel primo
tempo Genova e Ascia erano stati contenuti dalla retroguardia aretusea, ma a fine
primo tempo arrivata la doccia fredda,
su azione dangolo, con tocco vincente di
Campanaro. Gli aretusei non erano rimasti a guardare in precedenza, provandoci
con Messina, soprattutto con Tralongo in
tre circostanze, ma anche con Carrabino
e Failla. Nella ripresa, in contropiede, il
Gela ha trovato altre due reti con Ascia
e Mezzasalma ma nel finale si vissuto
qualche attimo di panico per lincidente
occorso all'attaccante Al dopo uno scontro di gioco. Il giovane giocatore siracusano rimasto a terra privo di sensi ma
il tempestivo intervento dei soccorsi ha
evitato il peggio, Al stato trasportato
in ospedale, accompagnato dal patron
Antonello Liuzzo, e in serata dopo vari
accertamenti stato dimesso. Tanti i
messaggi di solidariet al compagno di

squadra da parte dei giocatori e, anche per


questo, nessuno in casa Belvedere ha voluto commentare lincontro. Lo ha fatto,
sponda Gela, il patron Angelo Tuccio, tornato a Siracusa dopo diversi anni, ai tempi
dei duelli contro il Siracusa in Serie C1.
" sempre bello tornare a Siracusa ha
detto dispiace per linfortunio finale al
giovane giocatore del Belvedere. Il successo poi passa in secondo piano quando
si verificano cose di questo tipo.
Noi stiamo lavorando per un progetto a
media e lunga scadenza che dovr riportarci prima in D e poi fra i Professionisti, non potevo vedere Gela senza calcio,
ecco perch ho deciso di rimettermi in
moto dopo la non iscrizione in Lega Pro
di qualche anno fa. Sono convinto che
anche Siracusa torner presto nel calcio
che conta. Basta avere il supporto della
gente, passionale qui come a Gela e magari amministrazioni comunali pi vicine. Noi speriamo di andare in Eccellenza
e anche se non dovessimo riuscirci dalla
porta principale, ci proveremo attraverso
i play off. Il Belvedere? Mi erano gi piaciuti allandata, mi hanno fatto una buona
impressione anche oggi, penso si salver
senza grossi patemi".

Un

grande Real
Siracusa si vede
sfuggire nel finale una vittoria che
sembrava ormai in
cassaforte. Gli aretusei sono riusciti a
ribaltare
liniziale
svantaggio e hanno
amministrato senza
problemi la partita
ma, a quattro minuti dalla fine, un erroraccio della loro
retroguardia ha permesso agli ospiti di

pareggiare il match
pur non meritandolo.
In campo dallinizio
nelle file locali due
dei nuovi acquisti,
Corallo e Spinali.
Nel campionato Allievi Regionali sconfitta indolore per il
Real Siracusa, battuto 1-0 a Torre del
Grifo dal Catania.
Gara inutile ai fini
della classifica visto
che gli etnei non fanno punteggio.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 23 dicembre 2014, marted

LHolimpia
costretta ad inseguire le campane
per quasi tutti
e tre i set giocati
in poco meno
di novanta minuti
In foto, azione di gioco
dell'Holimpia

Volley, Holimpia in caduta libera


Per le ragazze di mister Sciacca unaltra sconfitta

Holimpia non
riesce a evitare
lennesima sconfitta. Anche lArzano Napoli passa al Palakradina,
imponendosi 3-0
in poco meno di
novanta minuti.
Novit in formazione:
Sciacca
lascia in panca
Gemma e lancia
la
giovanissima
(classe 1996) Perticone.
La regista aretusea coglie loccasione e gioca
come una veterana, non commettendo errori in
una gara particolarmente delicata.
Subito due punti
delle
campane,
ma lHolimpia c
e mette a segno
un break di 5-0
con due giocate di Franz e un
errore avversario.
Al primo timeout
tecnico il punteggio di 8-4. Al rientro in campo le
ospiti annullano il
gap. Si va avanti
sul filo dellequilibrio fino a quando,
sull11-11,
Russo e Campolo prendono per
mano
lArzano,
che si porta sul

Anche l'Arzano passa al Palakradina con un 3-0


che non lascia via difuga alle aretusee

pi quattro: 1216. LHolimpia si


riavvicina prima
sul 15-17, poi sul
19-21 grazie alle
bombe di Aric,
ma lArzano non
sbaglia nulla e
conquista il set.
Il secondo parziale lungo, intenso, a tratti spettacolare. Si apre con
il punto di Aric,
continua con quello di Maresca e
con la nuova gio-

cata della schiacciatrice messinese. Holimpia sul


pi tre al primo
timeout tecnico.
Si gioca punto a
punto con scambi lunghi e a tratti
spettacolari. Aric
e Franz mettono a terra palle su
palle, ma le ospiti
sono in partita e,
con Campolo, Di
Vaio e Vinaccia,
riescono a riportarsi avanti. Padua

in ombra e continua a sbagliare


anche le giocate
pi semplici ma,
sul 19-22, Aric e Composto
(questultima
a
muro) tengono a
galla la squadra di
casa. Russo sigla
il 23-24, pareggia
Aric, ma ai vantaggi prevale la
compagine napoletana.
Stessa fisionomia
nel terzo parziale.

Holimpia costretta ad inseguire.


Sul 13-13, Sciacca toglie Padua ed
inserisce Licata,
giusto il tempo di
un paio di scambi.
Poi rientra Padua,
ma lerrore decisivo quello di
Dainotto, che si fa
murare da Lauro,
concedendo alle
ospiti il punto del
21-24. La stessa schiacciatrice
campana realizza
il punto successivo e consente alla
sua squadra di imporsi 3-0.

Calcio a 5 A1/F, sconfitta pericolosa per le Formiche


Sconfitta esterna per le Formiche d
mister La Bianca contro la formazione
lucana di Rionero.La squadra di mister
Viaggino riuscita a riscattare la sconfitta sul campo dell'Ita Salandra ed a
muovere la classifica a discapito delle
aretusee in cerca di vittoria.
Dopo questa sconfitta per Basile e compagne la vittoria gi dal prossimo match
quasi obbligatoria per non rischiare di essere risucchiati nella zona bassa
della classifica. Nella sosta, provvidenziale, delle festivit dovranno preparare al meglio il prossimo match, in terra
calabra contro la forte formazione dello
Sporting Locri. Nelle altre gare del girone C a giochi fatti, il Real Statte ha
completato l'opera calando il settebello

nel derby con l'Arcadia Bisceglie, grazie alle doppiette di Dalla Villa, Azevedo e della solita Patri. Salinis che chiude
al secondo posto grazie al 5-1 di Fasano
sancito dalla tripletta di Caputo, mentre
l'ITA Salandra beffa lo Sporting Locri:
calabresi avanti di due gol (a segno l'ex
Beita e Rovito) ma Campanile, Masero e Quarta regalavano vittoria per 3-2
e terzo posto a mister Monopoli. Doppietta palermitana in quest'ultima giornata, con l'Iron Team che batte per 7-3
il Futsal Melito (tripletta di Mazarese)
e il Futsal P5 che passa a Stigliano per
4-3. Sono Ricupero, Corrao e Sabatino
a legittimare il 3-0 con cui il Vittoria si
impone su un Cus Potenza sempre in
fondo alla classifica.

Pallamano
A1/M,
il Benevento
vince contro
il Fondi
e l'Albatro
ringrazia
L

'Albatro di mister Vinci, ferma


a i box dal calendario, ringrazia il
Benevento che
riuscito a fermare
i ragazzi del Fondi. Un risultato
utile, quello campano, che porta ad
un passo dal vertice della classifica
Calvo e compagni.Sono, infatti,
uno il punto che
divide gli aretusei
dai laziali del Fondi e quattro quelli
contro il Dorica,
squadra con cui
dovranno giocare
Dedovic e compagni al PalaLoBello il alla ripresa
del campionato il
17 gennaio. Nelle
altre gare.continua
la corsa vincente
della Junior Fasano, che allunga la
propria striscia positiva superando
47-24 (p.t. 25-9) il
Geoter Gaeta. Chi
rallenta la propria
corsa il Fondi,
battuto 33-30 (p.t.
15-16) sul campo
del
Benevento,
coi campani che
salgono a 21 punti e si portano in
quinta posizione
ma ad appena tre
punti dalla seconda piazza.
A 27 punti, sopra
al Fondi, c la
Dorica: i marchigiani vincono 2619 (p.t. 14-7) al
Pala Veneto contro il Conversano. Prima vittoria
stagionale per la
Lazio nel match
salvezza disputato
contro lAlcamo,
24-18 (p.t. 13-9)
il finale della contesa.

S.C.