Sei sulla pagina 1di 96

4MCAD

Guida Rapida
1. Installazione Avvio
2. Ambiente CAD & Comandi

Prefazio
Questa Guida Rapida fornisce un introduzione veloce e facile sulle caratteristiche e le
funzionalit principali di 4MCAD. Tutte le caratteristiche e le funzioni del programma sono
presentate e spiegate in dettaglio nella Guida completa, insieme ad esempi istruttivi.
4MCAD il famoso CAD alternativo che fornisce aperta compatibilit con file DWG,
ambiente simile, e anche pieno supporto per i comandi AutoCAD, i men, i corsivi, gli stili, i
modelli etc. 4MCAD disponibile in due versioni, a) la versione Standard, che include tutte le
caratteristiche CAD e in pi il Raster-Image, il manager X-ref e le funzionalit di riporto
grafico, e b) la versione Professionale che include inoltre i Solidi 3D e il supporto VBA.
Questa guida espone i temi fondamentali per le due versioni. In modo specifico, prima
presenta a lutente come procedere con linstallazione e poi come iniziare a lavorare su un
nuovo disegno, usando le impostazioni del disegno (p.e. dimensione carta, fattori scala,
altezza testo etc) e gli aiuti del disegno (entit snaps, modo ortogonale etc). Questa guida
fornisce anche indicazioni generali sul modo di lavorare con entit semplici come sono le
linee, i cerchi e glarchi, ma anche con entit pi complesse come i poligoni e le curve spline.
Vengono ancora descritti in breve altri aspetti importanti, come muoversi dentro il disegno,
lavorare con i sistemi di coordinate e stampare disegni esistenti. Tutti i comandi sono
descritti in dettaglio nella Guida completa di cinquecento pagine.

1. Installazione - Avvio
1.1 Installando 4MCAD
1. Inserire il CD nel CD-ROM drive del vostro computer (p.e. D:, E:) o, se ricevete il
vostro software via Internet, eseguire lapplicazione dellinstallazione che avete
scaricato.
2. Quando la finestra del Setup apparir, scegliere la lingua per linstallazione e
cliccare OK.
3. Quando apparir la pagina di Benvenuto (come si vede qui sotto), cliccare Avanti.

4. Seguire le istruzioni sullo schermo fino che linstallazione si sia completata.


5. Dopo linstallazione, il programma si trover dentro la lista dei programmi.

4MCAD

4M

2. Ambiente & Comandi


2.1 Ambiente 4MCAD
Appena il programma inizia ad eseguirsi, appare sullo schermo il seguente men
principale:

Il gruppo di comandi 4MCAD consiste dai men di opzioni File, Modifica,


Visualizza, Inserisci, Formato, Strumenti, Render, Plus, Disegna,
Quotatura Edita, Finestra e Aiuto.

2.1.1 Lavorando con 4MCAD


Si pu lavorare con la finestra di 4MCAD e con i suoi elementi in vari modi. Si possono
visualizzare e riorganizzare, per esempio, le barre degli strumenti, abilitare la barra di
stato e visualizzare la barra comandi. Le barre degli strumenti e la barra di comando
possono anche essere spostate in qualsiasi parte dello schermo o ancorarle ai margini
della finestra principale di 4MCAD.

4MCAD

A. Si pu personalizzare la barra dei men sulla parte superiore della finestra.


B. Si possono personalizzare le barre degli strumenti, modificando l'aspetto e l'organizzazione
degli strumenti e aggiungendo i comandi e le macro personali.
C. I vostri disegni vengono visualizzati nella finestra di disegno.
D. Cliccando su una linguetta ci si sposta nel disegno dallo spazio modello ad uno dei layout di
stampa.
E. Si possono digitare i comandi alla barra comandi. Per riposizionarla, trascinarla in un altro
punto sullo schermo.
F. La barra di stato visualizza informazioni come il nome o la funzione di uno strumento, le
coordinate correnti del cursore, il nome del layer e le modalit di impostazione.
G. L'icona del sistema di coordinate utente (UCS) indica l'orientamento del disegno nello spazio
tridimensionale.
H. Si possono spostare e ancorare le barre degli strumenti in qualsiasi punto dello schermo.

2.1.2 Visualizzazione dei comandi su un men di scelta rapida


I men di scelta rapida forniscono un accesso veloce a specifici comandi. Un men di
scelta rapida viene visualizzato quando si clicca col pulsante di destra un oggetto, una
barra degli strumenti, la barra di stato, la linguetta Model o una di quelle dei Layout. Le
selezioni presentate dal men di scelta rapida dipendono su dove si clicca.
Quando si clicca col pulsante destro su una barra strumenti, il programma visualizza un
men di scelta rapida che permette di bloccare o sbloccare la barra. Se si selezionano
uno o pi oggetti e poi si clicca col pulsante destro, il programma visualizza un men di
scelta rapida dal quale possibile scegliere un comando per modificare gli oggetti
selezionati. Per visualizzare un men di scelta rapida dal quale si possa scegliere uno
snap ad oggetto, tenere premuto il tasto Maiuscole (Shift), e poi cliccare col pulsante
destro da qualsiasi parte all'interno della finestra.

4M

2.1.3 Visualizzare e nascondere le barre degli strumenti


Quando 4MCAD si avvia per la prima volta vengono visualizzate varie barre degli
strumenti. Il programma fornisce circa una dozzina di barre degli strumenti che si
possono personalizzare aggiungendo e cancellando strumenti. Se ne possono creare
delle nuove barre degli strumenti o anche spostare e ridimensionare delle altre. Si pu
usare un men di scelta rapida per visualizzare o nascondere le barre degli strumenti.
Si pu anche scegliere di visualizzare le barre degli strumenti grandi o piccole e a
colori. Si pu scegliere di visualizzare o nascondere le Descrizioni, che forniscono le
descrizioni degli strumenti e che vengono visualizzate quando si punta il cursore per
qualche secondo. Andare su Visualizza > Barre degli Strumenti per effettuare queste
selezioni.
Le barre degli strumenti sono fisse o mobili. Una barra degli strumenti mobile ha una
riga di titolo e un pulsante di chiusura; pu essere posizionata da qualsiasi parte sullo
schermo e pu essere ridimensionata. Una barra degli trumenti fissa non ha un titolo o
un pulsante di chiusura, non pu essere ridimensionata ed ancorata lungo uno dei
margini della finestra.

Per ancorare una barra degli strumenti trascinarla verso il perimetro del
disegno; per sganciarla allontanarla dal perimetro.

Per posizionare una barra degli strumenti in una regione di ancoraggio senza
renderla fissa, premere Ctrl mentre la si trascina.

Per spostare una barra degli strumenti trascinarla in un nuovo punto.

Per ridimensionare una barra degli strumenti muovere il cursore verso il margine
finch diventa una freccia e poi trascinare.

Per scegliere quali barre degli strumenti visualizzare


Eseguire un dei seguenti:

Scegliere Visualizza
Strumenti.

Clic-destro ovunque su una barra strumenti


ancorata per visualizzare la barra degli
strumenti men, e poi scegliere barre degli
strumenti. possibile anche selezionare le
barre degli strumenti che si desidera
visualizzare direttamente sul men.

>

Barre

degli

1. Nella casella Seleziona Toolbars, scegliere la


barra degli strumenti che si desidera
visualizzare, e poi cliccare OK.

2.1.4 Usando la barra Comandi


La barra di commando una finestra agganciabile nella quale lutente pu immettere
comandi 4MCAD e vedere richieste e altri messaggi del programma. Per visualizzare la
barra dei comandi, scegliere Visualizza > Barra Comandi. La barra dei comandi
visualizza le tre pi recenti linee di messaggi. L'utente pu spostare la barra dei
comandi trascinandola con il mouse.
Quando la barra comandi mobile, si pu trascinare la parte superiore o quella
inferiore della finestra per modificare il numero delle righe di testo che essa visualizza.
possibile ancorare la barra comandi nella parte superiore o inferiore del disegno.

4MCAD

2.1.5 Usando la barra di stato


Se si decide di non usare la barra comandi, la barra di stato visualizza informazioni sui
comandi o sugli strumenti selezionati. Visualizza anche le coordinate correnti del
cursore, il nome del layer corrente, le modalit di impostazione, e altre informazioni
sulle impostazioni.
Per visualizare informazioni, la barra di stato un modo veloce per laccesso a molte
caratteristiche. possibile cliccare barra di stato per fare modifiche, e clic destro items
per visualizzare men che permettono pi scelte.

A. Informazioni sul comando corrente.


B. Coordinate del cursore (x,y,z).
C. Impostazione snap. Doppio-clic per attivare o disattivare.
D. Impostazione della griglia. Doppio-clic per attivare o disattivare.
E. Impostazione orto. Doppio-clic per attivare o disattivare.
F. Attivare / disattivare il puntamento polare.
G. Impostazione Snap ad oggetto. Doppio-clic per selezionare entit. Doppio-clic per cambiare
tipo di linea.
H. Abilitare / disabilitare ipotetico diritto per facilit di progettazione.
I. Visualizzazione Spessore Linee. Doppio-clic per attivare o disattivare.
J. Spazio modello o spazio carta. Doppio-clic per spostarsi dallo spazio modello allo spazio
carta.
K. Impostazione digitalizzatore (Tavoletta). Doppio-clic per attivare o disattivare.
L. Abilita / disabilita l'inserimento dinamico.

Per cambiare gli elementi visualizzati nella barra di stato


1. Clic destro in unarea vuota della barra di stato.
2. Selezionare un elemento per aggiungerlo o rimuoverlo.
Per cambiare le impostazioni di un elemento nella barra di stato
Eseguire una delle operazioni che seguono:

10

Clic su un elemento nella barra di stato.

Clic destro su un elemento della barra di stato che si desidera modificare, e


selezionare limpostazione desiderata.

4M

2.1.6 Usando le finestre dei comandi


I comandi di 4MCAD spesso forniscono diverse opzioni. Queste appaiono nella barra di
stato o nella barra comandi e anche in una finestra di comandi (chiamato un context
men in AutoCAD) che viene visualizzata all'inizio nell'angolo superiore destro dello
schermo. possible muovere la finestra trascinandola; le finestre successive
appariranno dove si posizionata l'ultima. Le opzioni appaiono come selezioni di men.
Scegliere l'opzione adatta selezionandola nella finestra di comandi. Per chiudere una
finestra di comandi, cliccare il pulsante di chiusura.

Le opzioni di comando appaiono in una finestra di comandi.

La finestra di comandi viene visualizzata per default. Per disattivarne la visualizzazione,


scegliere Strumenti > Opzioni, cliccare la scheda Visualizzazione, e poi cliccare
Visualizza Box messaggio per pulirlo.

2.1.7 Selezionando i comandi


Selezionare i comandi usando uno di questi metodi:

Scegliere un comando da un men.

Cliccare unicona in una barra degli strumenti.

Digitare il comando nella linea di comando.

Alcuni comandi rimangono attivi finch non vengono disattivati, cos possible ripetere
un'operazione senza selezionare ripetutamente un comando. Si pu disattivare un
comando cliccando Fatto nella finestra di men o cliccando Esc.

2.1.8 Usando i comandi


possibile usare la maggior parte dei comandi mentre un altro attivo. Per esempio,
mentre si disegna una linea, si pu usare il comando Pan per spostare il disegno
attraverso lo schermo e selezionare il punto finale della linea. Si pu anche cambiare
l'impostazione dei supporti al disegno, come Snap o Griglie, mentre gli altri comandi
sono attivi.

2.1.9 Avviando dei comandi usando le barre degli strumenti


Per avviare un comando dalla barra degli strumenti, cliccare unicona e rispondere ai
messaggi di richiesta.
Alcune icone, come linea o arco, contengono flyout, che sono opzioni per l'uso degli
strumenti base con metodi differenti o che contengono altri strumenti. I flyout sono
indicati da un piccolo triangolo nell'angolo inferiore destro di uno strumento. Per
visualizzare un flyout, cliccare licona e tenere premuto il tasto del mouse. Per
selezionare un comando da un flyout., puntare il comando desiderato e lasciare il tasto
del mouse. Licona selezionata su flyout diventa lo strumento default sulla barra degli
strumenti.

4MCAD

11

2.1.10 Avviando dei comandi utilizzando i men


Per avviare un comando da un men sceglierlo dalla lista dei men di opzione
disponibile.

2.1.11 Avviando dei comandi utilizzando la barra comandi


Digitare un comando e poi premere ENTER. Se la barra comandi visualizzata, vi
appare il comando digitato. Se la barra comandi non visualizzata, il commando
digitato appare sulla barra di stato.

2.1.12 Ripetendo un comando


Si pu ripetere il comando appena usato senza doverlo nuovamente selezionare in uno
dei seguenti modi:

Premendo la barra spaziatrice.

Premendo ENTER.

Cliccando il pulsante destro del mouse

2.1.13 Inserendo i comandi trasparenti


Se si lavora nella barra comandi, possibile usare un comando trasparente all'interno
di un altro comando. Per usare un comando all'interno di un comando attivo, digitare un
apostrofo prima del comando: 'cerchio, 'linea, 'piramide. Si pu nidificare un numero
indefinito di comandi in 4MCAD. Molti men e barra degli strumenti macro lavorano in
questo modo per default; per esempio seleziona colore, griglia di riferimento, zoom, e
snap. Quando si terminato con un comando nidificato, il comando originale ritorna.

2.1.14 Usando la finestra della cronologia dei comandi


Questa finestra visualizza una sequenza dei comandi e dei suggerimenti richiamati dal
momento in cui iniziata la sessione di 4MCAD. Per default, il programma traccia fino a
256 righe di comando. Non c' limite al numero di righe di comando che si possono
tracciare, ma la prestazione del programma pu scadere se si sceglie di tracciare un
numero eccessivamente alto di righe.
Per visualizzare o chiudere la finestra cronologia dei comandi

Premere F2.

Per cambiare il numero delle righe di comando da tracciare


1. Eseguire una delle opzioni che seguono:

Scegliere Strumenti > Preferenze, e clic sulla linguetta Visualizzazione.

Digitare options premere ENTER, clic sulla linguetta Visualizzazione.

2. Nel campo Righe nella lista, digitare il numero di righe di comando che si vogliono
visualizzare e poi cliccare OK.

2.1.15 Usando gli script


Il registratore di Script di 4MCAD cattura e salva molte operazioni cos che si possano
ripetere. Dopo aver attivato il registratore di Script, tutti i comandi e le opzioni che
vengono digitati nella barra dei comandi vengono registrati fino a quando si digita un
comando per fermare la registrazione. Quando si lancia lo Script il programma compila
in successione i comandi registrati.

12

4M

2.1.16 Corregendo gli errori


4MCAD rileva i comandi usati e le modifiche effettuate. Se si cambia idea o si compie
un errore, si pu annullare l'ultima operazione o annullare a ritroso le operazioni
precedenti. possibile anche rifare le azioni che sono state annullate.

A Cliccare Annulla per tornare all'ultima azione.


B Cliccare Ripeti per annullare gli annullamenti precedenti.

possibile annullare azioni multiple digitando annulla e specificando il numero di azioni


da annullare.

2.1.17 Personalizzando 4MCAD


possibile adattare molti aspetti di 4MCAD per soddisfare meglio le proprie esigenze.
Per esempio, si pu facilmente creare e modificare le barre degli strumenti
strascinando e rilasciando le icone. Se si desidera rimpostare un area modificata
dallutente di nuovo allo stato default, cliccare Reimposta. 4MCAD salva le
personalizzazioni nei registri di Windows invece che in un archivio separato.
4MCAD supporta i file di personalizzazione pi importanti di
AutoCAD, inclusi tipi di linea, modelli di tratteggio, font di
testo, file di conversione dell'unit, men, barre degli
strumenti e alias dei comandi. In pratica 4MCAD unifica
Quattro funzioni di personalizzazione di AutoCAD in un
singolo comando personalizza: alias dei comandi,
combinazione di tasti, men, e barre degli strumenti.
Inoltre possibile aggiungere programmi personalizzati scritti in alcuni dei pi
importanti linguaggi di programmazione, includendo :

LISP (compatibile
dellAutodesk)

FDS (compatibile con il linguaggio di programmazione ADS dellAutodesk )

Microsoft Visual Basic for Applications (VBA)

con

il

linguaggio

di

programmazione

AutoLISP

Prego notare che ogni pulsante del mouse ha una funzione specifica. Le funzioni dei
pulsanti del mouse sono i seguenti:
Pulsante Sinistro:

Selezione di un comando, punto o oggetto.

Pulsante destro:

ENTER

Pulsante medio:

Comando "Esnap".

Nota: In caso che il mouse ha solo due pulsanti (o ne ha tre, ma il driver del mouse non
stato installato in modo da far funzionare anche il pulsante medio), le prime due
funzioni vengono eseguite come descritte, invece la terza pu essere sostituita dalla
combinazione "Shift" e pulsante destro del mouse (clic destro mentre <Shift> tenuto
pigiato)

4MCAD

13

2.2 Lavorando con i disegni


I disegni CAD aiutano ad organizzare le informazioni per una maggiore efficienza. Con
4MCAD si possono disegnare oggetti rappresentanti differenti tipi di informazioni sui
vari layer, e usare quei layer per controllare il colore, il tipo di linea e la visibilit.
4MCAD include anche aiuti al disegno che aiutano a disegnare con precisione.
Questo capitolo spiega come impostare i disegni e come usare gli aiuti ai disegni, e
inoltre come:
Creare nuovi disegni, aprire disegni esistenti e salvare le modifiche ai disegni.
Usare aiuti come la griglia, lo snap e l'impostazione orto per disegnare con
precisione.

2.2.1 Creando un nuovo disegno


Quando si avvia 4MCAD, il programma crea automaticamente un nuovo disegno
basato su un modello, 4MCAD2k_en.dwg. Questo modello include impostazioni
predefinite come unit di disegno, dimensione del testo e area grafica. possibile sia
utilizzare queste impostazioni sia modificarle secondo le proprie necessit. Non c'
nulla di unico riguardo ad un modello. possibile utilizzare qualsiasi disegno come
modello per futuri disegni.
Si possono risparmiare molte fasi basando un nuovo disegno su un modello esistente
(.dwt file). Cos facendo, un disegno nuovo conterr tutte le impostazioni e gli oggetti
che necessitano. Quando si apre un disegno nuovo da un modello su misura, si
possono modificare impostazioni esistenti e cancellare qualunque oggetto non
necessario. Quando si salva un disegno che stato creato usando un modello, non
viene modificato il modello.
Per creare un disegno basato su un modello
1.

Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Nuovo.

Sulla barra degli strumenti cliccare Nuovo. (

Digitare newwiz quindi premere ENTER.

2.

Cliccare Usa un Prototipo, e quindi cliccare Avanti.

3.

Per visualizzare la finestra di dialogo Seleziona Modello, cliccare Sfoglia.

4.

Selezionare il disegno che si desidera utilizzare come modello (.dwt), e cliccare


Apri. possibile scegliere qualsiasi disegno (.dwg) da usare come modello.

5.

Cliccare Fine.

2.2.2 Aprendo un disegno


possibile aprire file disegno (.dwg), disegni in formato scambio (.dxf), disegni in
formato per il web (.dwf) e modelli di disegno (.dwt).
Inoltre file che si sospetta siano danneggiati possono essere recuperati e controllati.

14

4M

Aprendo un disegno esistente


permessa lapertura di qualsiasi di questi file di disegno:
-

File di disegno standard con estensione .dwg.

File di disegno in formato di scambio con estensione .dxf.

File di disegno in formato per il web con estensione .dwf.

Modelli di disegno con estensione .dwt.

Per aprire un disegno esistente


1.

Usare uno dei seguenti metodi:

Scegliere File > Apri.

Sulla barra degli strumenti cliccare Apri. (

Digitare open, quindi premere ENTER.

2.

Scegliere il tipo di file che si cerca di aprire.

3.

Scegliere la directory contenente il disegno.

4.

Scegliere il disegno che si desidera aprire.

5.

Cliccare Apri.

Se il disegno richiede la password, inserire la password, cliccare su OK per la verifica,


e cliccare ancora su Apri.
NOTA: Per aprire velocemente un disegno dalla finestra Apri Disegno, fare un doppioclic direttamente sul nome del disegno.

A. Visualizza la descrizione del file: dimensioni, la data di creazione, e altre informazioni sul
disegno.
B. Apre il disegno in sola lettura per prevenire modifiche al file.
C. Attiva o disattiva lanteprima del disegno.

4MCAD

15

D. Non disponibile quando viene aperto il disegno; disponibile solo al quando il disegno viene
salvato.
E. Visualizza unimmagine del disegno prima della sua apertura.

2.2.3 Aprendo file danneggiati


I file possono essere danneggiati per diverse ragioni. Per esempio, se si sta lavorando
su un disegno durante uninterruzione di corrente elettrica, un crash del sistema, o un
problema hardware, il file disegno potrebbe essere danneggiato. 4MCAD permette di
aprire e controllare il file danneggiato tentando il recupero. Tutti i dettagli sono descritti
nella Guida completa.

2.2.4 Impostando un disegno


Si possono specificare singolarmente le impostazioni dei disegni, quando si crea un
nuovo disegno o quando si modificano le impostazioni in un disegno creato da un
modello.
Impostazione del layer corrente
I layer sono come i lucidi utilizzati nel disegno manuale. Si usano i layer per
organizzare i diversi tipi di informazioni sul disegno. Ogni disegno ha almeno un layer, il
layer di default si chiama "0". Un disegno pu anche contenere un numero illimitato di
layer supplementari. Quando si crea un oggetto, esso viene creato sul layer corrente.
Per impostare il layer corrente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Formato > Esplora il disegno.

Sulla barra degli strumenti Propriet Oggetto, cliccare licona (

Digitare explayers e quindi premere ENTER.

Digitare la e quindi premere ENTER.

2.

Doppio-clic sul nome del layer che si vuole rendere corrente.

2.

Chiudere la finestra del 4MCAD Explorer.

Doppio clic sul nome del layer che si vuol rendere corrente.

16

4M

Impostazione del Colore corrente


Il colore di un oggetto determina il modo in cui esso viene visualizzato e, se si usa una
stampante a colori, il modo in cui essa stampa. Gli oggetti vengono creati nel colore
corrente. Ci sono 255 colori regolari e due propriet di colore supplementari, cui spesso
ci si riferisce come colori.
Si possono utilizzare sette dei 255 colori regolari per nome: bianco, blu, ciano, verde,
giallo, rosso e magenta. (il numero otto e nove sono senza nome.) Ogni colore ha un
numero, da 1 a 255. Le due propriet supplementari sono DALAYER e DABLOCCO.
Queste propriet fanno s che un oggetto adotti il colore o del layer, o del blocco in cui
inserito. DALAYER il colore numero 256, e DABLOCCO il colore numero 0. In tutti i
comandi in cui si voglia usare un colore, si possono indicare DALAYER o DABLOCCO,
o rispettivamente i numeri 256 o 0.
possibile scegliere i colori selezionandoli dalla finestra di dialogo dei colori. Nella
barra comandi o nella finestra di dialogo si specifica un colore o con il nome o con il
numero.
Quando si apre un nuovo disegno, gli oggetti vengono disegnati nel colore DALAYER,
che adotta il colore del layer corrente. Inizialmente, il layer 0 sia l'unico layer che il
layer corrente. Il suo colore di default il bianco, perci gli oggetti appaiono bianchi.
Per impostare il colore corrente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2. Cliccare la scheda Creazione Entit.


3. Cliccare Colore.
4.

Nella finestra di dialogo dei colori, cliccare BYBLOCK, BYLAYER o il colore scelto,
o digitare il numero nell'area editabile.

5.

Cliccare OK.

6.

Cliccare OK di nuovo.

4MCAD

17

A. Cliccare per impostare il colore su uno degli standard.


B. Cliccare per impostare il colore su una delle sfumature di grigio.
C. Cliccare per impostare uno dei colori disponibili.
D. Indica il colore corrente.
E. Visualizza il numero del colore.
F. Cliccare per impostare il colore corrente DALAYER.
G. Cliccare per impostare il colore corrente DABLOCCO.

Impostazione del tipo di linea corrente


I tipi di linea aiutano a trasmettere le informazioni. Si usano diversi tipi di linea per
differenziare la funzione di una linea da quella di un'altra. Un tipo di linea consiste in un
modello ripetuto di punti, lineette o spazi vuoti. I tipi di linea determinano l'aspetto degli
oggetti sia sullo schermo che sull'elaborato stampato. Per default, ogni disegno ha
almeno tre tipi di linea: CONTINUA, BYLAYER e BYBLOCK. Il disegno pu anche
contenere un numero illimitato di tipi di linea supplementari.
Quando si crea un oggetto, questo viene creato usando il tipo di linea corrente. Per
default, il tipo di linea corrente BYLAYER. 4MCAD stabilisce che il tipo di linea
dell'oggetto determinato dal tipo di linea del layer corrente, assegnando la propriet
BYLAYER come impostazione di default del tipo di linea. Quando BYLAYER
assegnato, modificare il tipo di linea del layer modifica il tipo di linea di tutti gli oggetti
creati su quel layer, se essi erano stati creati usando il tipo di linea BYLAYER.
anche possibile selezionare un tipo di linea specifico come tipo di linea corrente, che
non tenga conto dell'impostazione del tipo di linea del layer. Gli oggetti saranno allora
creati con quel tipo di linea, e la modifica del tipo di linea del layer non avr effetto su di
essi.
Come terza opzione, si pu usare la propriet BYBLOCK del tipo di linea, nel qual caso
i nuovi oggetti saranno disegnati con il tipo di linea CONTINUOUS finch non vengono
raggruppati in un blocco. Gli oggetti allora ereditano il tipo di linea corrente quando si
inserisce il blocco in un disegno.
Per impostare il tipo di linea corrente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Creazione Entit.

3.

Nell'elenco Tipolinea, scegliere il tipo di linea che si vuole rendere corrente.

4.

Cliccare OK.

18

4M

Impostazione della scala di tipo di linea


possibile specificare la scala del tipo di linea. Quanto pi piccola la scala, tante pi
volte il modello sar ripetuto per unit di disegno. Per esempio, un modello di tipo di
linea definito come una sequenza di lineette e di spazi vuoti, ognuno lungo 0.25 unit.
La scala del tipo di linea usa il fattore di scala di disegno per determinare la lunghezza.
Ad esempio, un fattore di scala di 0.75 ridurrebbe la lunghezza di ogni linea e spazio a
0,1875 unit (0.25x0.75); un fattore di scala di 6 aumenterebbe la lunghezza a 1.5 unit
(0.25x6). Si possono controllare la scala corrente del tipo di linea dell'oggetto, cos
come il fattore di scala globale applicato a tutti gli oggetti del disegno.
Per impostare la scala corrente del tipo di linea di un oggetto
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Creazione Entit.

3.

Nell'area Scala Tipolinea, digitare o scegliere la scala del tipo di linea che si vuole
rendere corrente.

4.

Cliccare OK.

Per modificare la scala globale del tipo di linea


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Creazione Entit.

3.

Nell'area Scala Tipolinea Globale, digitare o scegliere la scala del tipo di linea
globale che si cerca di cambiare.

4.

Cliccare OK.

Impostazione dello spessore linea corrente


Lo spessore linee aiuta a differenziare la finalit di una linea da unaltra. Determina
quanto appaiono sottili sullo schermo e in stampa. Ogni disegno ha questi spessori
linee: DEFAULT, BYLAYER, BYBLOCK, e spessori linee aggiuntivi in millimetri (o in
pollici).
Quando viene creata unentit, creata usando lo spessore linea corrente. Di default,
lo spessore linea corrente per le nuove entit BYLAYER. Questo significa che lo
spessore linea dellentit determinato dal layer corrente. Quando si assegna
BYLAYER, cambiando uno spessore linea del layer cambier lo spessore linea di tutte
le entit assegnate a quel layer (se sono state create usando lo spessore linea
BYLAYER).

4MCAD

19

inoltre possibile selezionare uno specifico spessore linea (o DEFAULT) come


spessore linea corrente, il quale sovrascriver le impostazioni dello spessore linea del
layer. Sulle entit create usando quello spessore linea (o lo spessore linea DEFAULT),
le variazioni dello spessore linea del layer non hanno effetto.
Come terza opzione, possibile usare lo spessore linea BYBLOCK, in questo caso le
nuove entit sono disegnate usando lo spessore linea DEFAULT finch non vengono
raggruppate in un blocco. Quindi le entit ereditano dal blocco le impostazioni dello
spessore linea quando viene inserito il blocco nel disegno.
Se si sceglie uno spessore linea minore di .025 millimetri, quando si crea un disegno,
visualizzato con lo spessore di 1 pixel. Quando il disegno verr stampato, sar
utilizzato lo spessore linea pi sottile disponibile sulla stampante.
Non possibile assegnare lo spessore linea a piani, punti, font True Type, o immagini
raster (se supportati dalla versione di 4MCAD utilizzata).
Per impostare lo spessore linea corrente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Creazione Entit.

3.

Nella lista dello Spessore linea, scegliere lo spessore linea che si cerca di rendere
corrente.

4.

Cliccare OK.

Impostazione delle unit di disegno


Con 4MCAD si disegna a scala intera (scala 1:1), e poi si imposta un fattore di scala
per la stampa o il plottaggio del disegno. Prima di iniziare a disegnare, ad ogni modo,
bene determinare la relazione tra le unit di disegno e le unit reali.
Per esempio, si pu decidere se una unit lineare di disegno rappresenta un pollice, un
piede, un metro o un centimetro. Inoltre, si pu specificare il modo in cui il programma
misura gli angoli. Sia per le unit lineari che per quelle angolari, possibile anche
specificare il grado di precisione, come il numero di cifre decimali o il minor
denominatore usato quando si visualizzano le frazioni. L'impostazione della precisione
riguarda solo la visualizzazione delle distanze, degli angoli e delle coordinate. 4MCAD
memorizza sempre le distanze, gli angoli, le coordinate usando punti mobili di
precisione.
Per impostare le unit lineari di disegno
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Unit Disegno.

3.

Sotto Cambia Impostazioni per, scegliere Unit Lineari.

20

4M

4.

Sotto Tipo di Unit, selezionare il tipo di unit che si desidera utilizzare.

5.

Sotto Visualizza Precisione, digitare la precisione secondo il numero di cifre


decimali desiderate, o cliccare le frecce per selezionarla. La finestrella sopra la
scelta della precisione mostra un esempio dellunit lineare e della precisione.

6.

Cliccare OK.

A.Selezionare il tipo di unit lineari. B.Scegliere la precisione visualizzata per le unit lineari.

Per impostare le unit angolari di disegno


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Unit Disegno.

3.

Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Unit Angolari.

4.

Sotto Tipo di Unit, selezionare il tipo di unit che si desidera utilizzare.

5.

Sotto Visualizza Precisione, digitare la precisione secondo il numero di cifre


decimali desiderate, o cliccare le frecce per selezionarla. La finestrella sopra la
scelta della precisione mostra un esempio dellunit lineare e della precisione.

6.

Sotto Direzione Angolo, selezionare la direzione in cui gli angoli aumentano


quando si specifica un valore positivo di angolo.

7.

Sotto Angolo Base, specificare la posizione dell'angolo 0. Per esempio, per default,
l'angolo 0 alla posizione "tre" (dell'orologio) o alla posizione "est". L' icona
adiacente mostra la posizione corrente della base dell'angolo.

8.

Cliccare OK.

4MCAD

21

A. Scelta del tipo di unit che da controllare.


B. Selezione del tipo di unit angolare.
C. Scelta la visualizzazione della precisione per le unit angolari.
D. Selezione della direzione nella quale si ha lincremento degli angoli.
E. Selezione angolo base, la direzione dello zero per langolo.

Capire i fattori di scala


Invece di disegnare in una scala particolare, tutto ci che si disegna nel programma in
scala intera. Nonostante sia bene tenere presente il fattore di scala quando si imposta
un disegno, non necessario impostare la riduzione in scala fino al momento della
stampa. Per esempio, quando si disegna con 4MCAD una parte meccanica lunga 20
centimetri, essa viene disegnata 20 centimetri, non si applica un fattore di scala mentre
si disegna. Al momento della stampa, si assegna la scala desiderata.
La scala non condiziona il modo in cui alcuni elementi come il testo, le frecce o i tipi di
linea sono stampati nei disegni. Per questi elementi si possono operare aggiustamenti
inizialmente, quando si imposta il disegno cos che vengano stampati o plottati alla
dimensione corretta. Per esempio, quando si traccia un testo, occorre determinarne la
dimensione, cos che quando esso viene plottato a una scala particolare la sua
dimensione sia corretta.
Dopo aver determinato la scala del disegno finito, possibile calcolare il fattore di scala
per il disegno come un rapporto tra una unit di disegno e l'unit di scala rappresentata
per ogni unit di disegno.
Per esempio, se desiderate stampare un disegno a 1/8 = 1-0, il rapporto fattore scala
1:96 (1/8 = 12 uguale a 1 = 96). Se desiderate che la scala stampata sia 1 pollice
= 100 piedi, il rapporto fattore 1:1200.
La seguente tabella mostra alcuni rapporti di scala architettonici e di ingegneria con le
equivalenti altezze del testo che servono per creare testi che misurano 1/8-pollici
daltezza quando si stampa il disegno alla scala specifica.

22

4M

Standard rapporti scala e equivalenti altezze di testo


Scala

Fattore Scala

Altezza
Testo

1/16 = 1-0

192

24

1/8 = 1-0

96

12

3/16 = 1-0

64

1/4 = 1-0

48

3/8 = 1-0

32

1/2 = 1-0

24

3/4 = 1-0

16

1 = 1-0

12

1.5

1 1/2 = 1-0

3 = 1-0

0.5

1 = 10

120

15

1 = 20

240

30

1 = 30

360

45

1 = 40

480

60

1 = 50

600

75

1 = 60

720

90

1 = 100

1200

150

Si possono utilizzare questi fattori di scala per predeterminare la dimensione del


disegno in modo da assicurarsi che esso si adatti a uno specifico formato del foglio al
momento della stampa. Si controlla la dimensione del disegno per mezzo dei limiti del
disegno. Per calcolare i limiti del disegno affinch rientrino nel formato del foglio, si
moltiplicano le dimensioni del foglio per il fattore di scala.
Per esempio, se la carta che usate per stampare misura 36 pollici x 24 pollici e
stampate il disegno a 1/8 = 1-0 (in altre parole, usando un fattore scala di 96), la
dimenzione del disegno, misurando in unit di disegno, 36 x 96 (o 3,456 unit) di
larghezza e 24 x 96 (o 2,304 unit) di altezza.
Si tenga presente che possibile stampare il disegno finito con qualsiasi scala, senza
tenere conto del fattore di scala che si calcola. In oltre possibile stampare su carta di
dimensione diversa e usare le scheda Layout per creare visualizzazioni diverse del
disegno e posizionarle e scalarle differentemente. Il fattore di scala non collegato alla
dimensione degli oggetti che vengono disegnati; semplicemente fornisce una guida
preliminare per stabilire l'altezza del testo e i limiti del disegno quando si inizia a
disegnare. possibile modificare l'altezza del testo e i limiti del disegno in qualunque
momento.

Impostazione della dimensione del testo


L'impostazione della dimensione del testo controlla l'altezza del testo, misurata in unit
di disegno. meglio impostare questo valore all'inizio cos che il testo utilizzato per le
annotazioni pi comuni, quando viene messo in scala alla dimensione per la stampa
misuri 1/8-pollici daltezza sul disegno stampato.

4MCAD

23

Per esempio, se si pensa di stampare il disegno a 1/8 = 1-0 e si desidera che il testo
sia alto 1/8-pollici daltezza nel disegno finale, si crea quel testo alto 1 piede (nell'unit
di disegno reale) cos che quando viene stampato appare alto 1/8-pollici daltezza sulla
carta. Se si vuole stampare un testo alto 1/2-pollici, esso deve essere creato alto 4
piedi.
Per impostare laltezza del testo
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Creazione Entit.

3.

Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Testo.

4.

Nell'area Altezza Testo, selezionare la dimensione del testo o digitare il valore di


dimensione desiderato.

5.

Cliccare OK.

A. Selezione Testo. B. Specifica laltezza del testo nelle unit disegno.

Impostazione dei limiti del disegno


possibile specificare i limiti del disegno, che formano un confine invisibile intorno al
disegno. Si utilizzano i limiti del disegno per assicurarsi che esso si possa adattare a
uno specifico foglio di carta quando viene stampato a una scala specifica.
Per esempio, se si pensa di stampare il disegno a 1/8 = 1-0 (in altre parole, usando
un fattore scala di 96) in un pezzo di carta che misura 36 pollici x 24 pollici, si possono
impostare i limiti di stampa a 3,264 unit di larghezza (cio 34 x 96) e 2,112 unit
daltezza (22 x 96), che permettono un margine di 1-pollice intorno ai bordi
dellimmagine stampata.

24

4M

Per impostare i limiti del disegno


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare o la scheda Inserimento Coordinate o la scheda Visualizza.

3.

Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Limiti.

4.

Specificare la coordinata x e la coordinata y del limite superiore destro e del


limite inferiore sinistro. pure possibile cliccare Seleziona per specificare i limiti
selezionando i punti direttamente nel disegno.

5.

Per contenere il disegno entro questi limiti, selezionare Impedisci di disegno


oltre i limiti.

6.

Cliccare OK.

A Scelta limiti.
B. Specifica le coordinate x e y dei limiti del disegno nellangolo inferiore a sinistra.
C. Specifica le coordinate x e y dei limiti del disegno nellangolo superiore destro.
D. Quando si seleziona questa casella, il programma evita che il disegno venga realizzato al di
fuori dai limiti.
E. Specifica i limiti selezionando i punti nel disegno.

4MCAD

25

2.2.5 Impostando e modificando la griglia e lo snap


Griglia e Snap sono aiuti da utilizzare nel disegno per assicurare una maggior
precisione e accuratezza. Bench molti utenti trovano conveniente allineare i punti della
griglia con l'intervallo di Snap, queste configurazioni sono indipendenti l'una dall'altra e
non devono essere confuse. I punti della griglia sono dei riferimenti solo visivi, non
modificano il disegno e non vengono stampati. I punti dello snap non sono visibili e
influenzano la creazione di nuove entit.

Impostazione di una griglia di riferimento


Una griglia di riferimento un modello di punti spaziati in modo regolare. possibile
attivare o disattivarne la visualizzazione, e specificare la spaziatura dei punti.
La griglia di riferimento si estende solo sino ai limiti del disegno, e aiuta a visualizzare i
contorni del disegno, ad allineare gli oggetti e a visualizzare la distanza che li separa. Si
pu attivare e disattivare la griglia secondo le necessit ed anche possibile
modificarne la spaziatura in qualsiasi momento.
Per attivare la griglia ed impostarne la spaziatura
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2. Cliccare la scheda Inserimento Coordinate.


3.

Sotto Cambia impostazioni di, scegliere Snap e Griglia.

4.

Sotto Controllo Griglia, cliccare la casella Mostra Griglia.

5.

Sotto Controllo Griglia, nell'area X scegliere la spaziatura orizzontale della griglia.

6.

Sotto Controllo Griglia, nell'area Y scegliere la spaziatura verticale della griglia.

7.

Cliccare OK.

A. Cliccare per abilitare la modalit disegno ortogonale.

26

4M

B. Cliccare per impostare la visualizzazione della griglia di riferimento.


C. Specifica la spaziatura in x e y della griglia.
D. Cliccare per abilitare la modalit snap.
E. Specifica la spaziatura in x e y dello snap.
F. Cliccare per utilizzare snap e grigliaisometrici.
G. Cliccare per impostare il corrente piano isometrico.
H. Specifica langolo di rotazione della griglia.
I. Indica langolo di rotazione corrente per la griglia.
J. Specifica le coordinate x e y per lorigine dello snap.
K. Cliccare per allineare la spaziatura della griglia a quella dello snap.

Impostazione della spaziatura dello snap


Un altro modo di assicurare la precisione del disegno attivare e impostare la
spaziatura dello snap. Quando lo snap attivato, il programma restringe i punti di
selezione a intervalli di snap predeterminati. Sebbene spesso sia utile far corrispondere
la spaziatura della griglia a quella dello snap o a quella di una impostazione correlata,
la corrispondenza non necessaria.
Per attivare limpostazione dello snap e impostarne la spaziatura
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2. Cliccare la scheda Inserimento Coordinate.


3. Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Snap e Griglia.
4. Sotto Controllo Snap, cliccare la casella Snap per attivarlo.
5. Sotto Distanza, nell'area X scegliere la spaziatura orizzontale dello snap.
6. Sotto Distanza, nell'area Y scegliere la spaziatura verticale dello snap.
7. Cliccare OK.
Oltre che impostare la spaziatura dello snap, possibile modificare l'orientamento dello
snap e della griglia. Si pu anche ruotare l'allineamento della griglia o impostarla per
creare disegni isometrici.

Modifica dell'angolo e del punto base dello snap e della griglia


Lo snap e la griglia sono normalmente basati sul punto di origine del disegno, la
coordinata 0,0 nel Sistema di Coordinate Globali (WCS). Si possono ricollocare lo snap
e il punto di origine della griglia per disegnare oggetti in relazione a posizioni diverse.
anche possibile ruotare la griglia con un'angolazione diversa per riallineare il puntatore
a croce alla nuova angolazione. Se la griglia attivata e la spaziatura 0,0, allora la
griglia passa di default alla spaziatura dello snap.
Per modificare langolo e il punto base dello snap
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

4MCAD

27

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Inserimento Coordinate.

3.

Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Snap e Griglia.

4.

Sotto Controllo Snap, cliccare la casella Snap per attivarlo.

5.

Sotto Controllo Griglia, cliccare la casella Mostra Griglia, per attivarla.

6.

Sotto Impostazioni Snap e Griglia, nell'area Origine X digitare la coordinata x del


nuovo punto di origine dello snap.

6.

Sotto Impostazioni Snap e Griglia, nell'area Origine Y digitare la coordinata y del


nuovo punto di origine dello snap.

7.

Sotto Impostazioni Snap e Griglia, nell'area Rotazione, digitare l'angolo di rotazione


della griglia.

8.

Cliccare OK.

Griglia default e allineamento dello snap. Griglia ruotata e allineamento dello snap.

Usando lo snap e la griglia isometrici


Si pu utilizzare l'opzione snap e griglia isometrici per creare disegni isometrici
bidimensionali. Con l'opzione isometrica, si disegna una vista simulata tridimensionale
su un piano bidimensionale, come se si disegnasse su un foglio di carta. Non si devono
confondere i disegni isometrici con quelli tridimensionali. I disegni tridimensionali
vengono creati nello spazio tridimensionale.
L'opzione isometrica usa sempre tre piani preimpostati, denominati sinistro, destro e
sopra. Non possibile alterare la disposizione di questi piani. Se l'angolo dello snap
0, i tre assi isometrici sono di 30 gradi, 90 gradi e 150 gradi.
Quando si richiama l'opzione snap e griglia isometrici e si seleziona un piano
isometrico, gli intervalli di snap, la griglia e il puntatore a croce si allineano con il piano
corrente. La griglia viene sempre visualizzata come isometrica e usa coordinate Y per
calcolare la spaziatura della griglia. Se si seleziona la casella Disegno Ortogonale, il
programma restringe il disegno degli oggetti al piano isometrico corrente.
Per attivare lopzione snap e griglia isometrici
1.

Eseguire una delle seguenti operazioni:

28

Scegliere Strumenti >Selezione.


4M

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Inserimento Coordinate.

3.

Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Snap e Griglia.

4.

Cliccare la casella Snap e Griglia Isometrici.

5.

Sotto Assonometria Isometrica, cliccare l'opzione del piano isometrico desiderato


(Alto, Sinistra o Destra).

6.

Cliccare OK.

Piani isometrici Sinistra (A), Destra (B), Alto (C).

2.2.6 Usando lopzione Disegno Ortogonale


possibile limitare il movimento del cursore agli assi verticale e orizzontale correnti
cos che si possa disegnare ad angoli esatti, o ortogonalmente.
Per esempio, con l'orientamento di default a gradi 0 (angolo 0 alle tre dell'orologio o
posizione "est"), quando l'opzione Disegno Orto attivata, le linee sono limitate a 0
gradi, 90 gradi, 180 gradi o 270 gradi. Mentre si disegnano le linee, la linea di
cancellazione segue o l'asse orizzontale o quello verticale, secondo quale asse pi
lontano dal cursore. Quando si attivano lo snap e la griglia isometrici, il movimento del
cursore limitato ai corrispondenti ortogonali entro il piano isometrico corrente.
Per attivare il disegno orto
1.

Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( )

Digitare settings e poi premere ENTER.

2.

Cliccare la scheda Inserimento Coordinate.

3.

Cliccare la casella Disegna Ortogonale.

4.

Cliccare OK.

2.2.7 Usando gli snaps ad oggetto


Gli snap ad oggetto consentono di selezionare velocemente punti geometrici esatti su
oggetti esistenti senza bisogno di conoscere le coordinate esatte di quei punti. Con gli
snap ad oggetto possibile selezionare il punto finale di una linea o arco, il punto
centrale di un cerchio, l'intersezione di due oggetti, o qualsiasi altra posizione
geometricamente significativa. Si possono anche utilizzare gli snap ad oggetto per
disegnare oggetti tangenti o perpendicolari ad un oggetto esistente.

4MCAD

29

Gli snap ad oggetto consentono di selezionare velocemente punti geometrici esatti su


oggetti esistenti senza bisogno di conoscere le coordinate esatte di quei punti. Con gli
snap ad oggetto possibile selezionare il punto finale di una linea o arco, il punto
centrale di un cerchio, l'intersezione di due oggetti, o qualsiasi altra posizione
geometricamente significativa. Si possono anche utilizzare gli snap ad oggetto per
disegnare oggetti tangenti o perpendicolari ad un oggetto esistente.
Si possono utilizzare gli snap ad oggetto ogni volta che il programma richiede di
specificare un punto - per esempio se si sta disegnando una linea o un altro oggetto. Si
pu lavorare con gli snap ad oggetto in uno dei seguenti modi:
Attivare uno snap ad oggetto continuo, che rimane attivo finch non viene disattivato
scegliendo uno snap ad oggetto quando nessun altro comando attivo.
Attivare un singolo snap ad oggetto per una singola selezione scegliendo uno snap
ad oggetto quando un altro comando attivo. Si pu anche usare uno snap ad
oggetto singolo per annullare uno snap ad oggetto continuo.
Quando si usano gli snap ad oggetto, il programma riconosce solo gli oggetti visibili o le
parti visibili degli oggetti. Non possibile eseguire lo snap su oggetti su layer disattivati
o sulle parti vuote delle lineette.
Quando si specificano uno o pi snap ad oggetto, una casella bersaglio di snap ad
oggetto viene aggiunta al puntatore a croce. Inoltre, appare un'icona vicino al puntatore
a croce, che indica il punto snap pi vicino al centro del bersaglio.
Per modificare la dimenzione della casella bersaglio dello snap ad oggetto
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti >Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggi, cliccare lo strumento Impostazioni Disegno


( ).

Digitare settings e poi premere ENTER.

2. Cliccare la scheda Inserimento Coordinate.


3. Sotto Cambia Impostazioni di, scegliere Selezione Entit.
4. Sotto Apertura per Snap Entit, cambiare il valore nel campo Apertura.
5. Cliccare OK.

30

4M

A. Scegliere Selezione Entit. B. Digitare o selezionare la dimensione dellapertura dello snap a oggetto.

Impostazione dello snap ad oggetto


Si possono impostare gli Snap ad oggetto usando uno dei seguenti metodi:
-

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap, e scegliere lo snap ad oggetto che si


desidera.

Sulla barra degli strumenti Snap ad oggetto, cliccare uno degli snap ad oggetto.

Nella linea di commando, digitare un comando snap ad oggetto.

Nella barra di stato bar, doppio-clic su ESNAP.

Tenere premuto il tasto Shift mentre si clicca col


pulsante destro in una parte qualsiasi entro la finestra
di disegno per visualizzare il men di scelta rapida
degli snap ad oggetto, quindi scegliere lo snap che si
desidera impostare.

anche possibile impostare gli snap ad oggetto usando la


finestra di dialogo Settaggi Disegno. Per fare ci, scegliere
Settaggi > Entity Snap > Impostazioni Snap Entit. La
finestra di dialogo Settaggi Disegno viene visualizzata con
la scheda Inserimento Coordinate attiva. Nell'elenco snap
ad oggetto cliccare la casella per ognuno degli snap che si
intende impostare.
Il comando "Esnap" pu essere attivato sia tenendo
premuto gi il tasto "SHIFT" e cliccando il pulsante destro
del mouse sia clicando il pulsante medio del mouse (se esiste ed attivo) o tramite la
barra degli strumenti suplementare (versione per Windows). Il seguente men apparir:

4MCAD

31

Snap vicino
Si usa per eseguire lo snap alla posizione pi vicina di un altro oggetto. Si pu eseguire
lo snap al punto pi vicino di un arco, cerchio, ellisse, arco ellittico, linea, punto,
segmento di polilinea, raggio, curva spline, o linea infinita che sia visivamente pi vicina
al cursore.
Per impostare lo snap vicino
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Vicino.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Vicino (

Digitare nearest e quindi premere ENTER.

).

Snap Fine
Si usa per eseguire lo snap al punto finale di un altro oggetto. Si pu eseguire lo snap
al punto finale pi vicino di un arco, linea, segmento di polilinea, raggio, tratteggio,
faccia piana tridimensionale. Se un oggetto ha spessore, lo Snap Fine esegue lo snap
anche al punto finale degli spigoli degli oggetti.
Per impostare lo snap Fine
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Fine.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Fine (

Digitare endpoint e quindi premere ENTER.

).

Per eseguire lo snap al punto finale, selezionare in qualunque punto sull'oggetto, vicino al suo
punto finale (A).

Snap Medio
Si usa per eseguire lo snap al punto medio di un altro oggetto. Si pu eseguire lo snap
medio di un arco, linea, segmento di polilinea, piano, linea infinita, spline o tratteggio.
Nel caso di linea infinita, esegue lo snap al primo punto definito. Se un oggetto ha
spessore, lo snap medio esegue lo snap al punto medio degli spigoli degli oggetti.
Per impostare lo snap Medio
Eseguire una delle seguenti operazioni:

32

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Medio.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Medio (

Digitare midpoint e quindi premere ENTER.

).

4M

Per eseguire lo snap medio selezionare un qualunque punto sull'oggetto vicino al suo punto medio (A).

Snap Centro
Si usa per eseguire lo snap al punto centrale di un altro oggetto. Si pu eseguire lo
snap al centro di un arco, cerchio, poligono, ellisse, o arco ellittico. Per eseguire lo
snap, occorre selezionare una parte visibile dell'oggetto.
Per impostare lo snap Centro
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Centro.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Centro (

Digitare center e quindi premere ENTER.

).

Per eseguire lo snap centro, selezionare in qualunque punto su una parte dell'oggetto (A).

Snap Perpendicolare
Si usa per eseguire lo snap perpendicolare al punto di un altro oggetto. Si pu eseguire
su di un arco, cerchio, linea, polilinea, linea infinita, raggio, o spigolo di un piano, al
punto che forma un allineamento perpendicolare con l'oggetto o con un'estensione
immaginaria di tale oggetto.
Per impostare lo snap Perpendicolare
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Perpendicolare.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Perpendicolare (

Digitare perpendicular e quindi premere ENTER.

).

Per formare un angolo perpendicolare (A) a un oggetto (B), selezionare un punto sull'oggetto.

4MCAD

33

Snap Tangente
Si usa per eseguire lo snap al punto tangente di un altro oggetto. Si pu eseguire al
punto di un arco o cerchio che, quando connesso allultimo punto, forma una tangente
con quelloggetto.

Snap Quadrante
Si usa per eseguire lo snap al punto quadrante di un altro oggetto. Si pu eseguire al
quadrante pi vicino di un arco, cerchio, ellisse, o arco ellittico.

Snap Inserimento
Si usa per eseguire lo snap al punto di inserimento di un attributo, blocco o testo.
Per impostare lo snap Inserimento
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Inserimento.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Inserimento (

Digitare insertion e quindi premere ENTER.

).

To Per eseguire lo snap a un punto di inserimento, selezionare un punto qualunque sull'oggetto


(A).

Snap Nodo
Si usa per eseguire uno snap ad un oggetto punto.
Per impostare lo snap Nodo
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Nodo.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Nodo (

Digitare node e quindi premere ENTER.

).

Per eseguire lo snap nodo, selezionare un oggetto punto (A).

34

4M

Snap Intersezione
Si usa per eseguire lo snap all'intersezione di qualunque combinazione di oggetti nello
spazio tridimensionale. Si pu eseguire alla combinazione di un arco, cerchio, linea,
polilinea, raggio, linea infinita. Se il bersaglio tocca solo un oggetto, il programma
propone la selezione di un secondo oggetto, e poi snap al punto dove i due oggetti si
sarebbero intersecati se fossero di lunghezza infinita. possibile avere lo snap ai
vertici di oggetti tridimensionali e a gli spigoli di oggetti che hanno spessore.
Per impostare lo snap Intersezione
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Snap Intersezione.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare Intersezione (

Digitare intersection e quindi premere ENTER.

).

Per eseguire lo snap ad una intersezione, selezionare l'intersezione (A).

Snap dIntersezione Apparente


Usare lo strumento di Intersezione Apparente per avere lo snap alla localit nel piano di
vista del sistema di coordinate corrente dellutente (UCS) dove due oggetti si sarebbero
intersecati se fossero proiettati in quel piano di vista. La z- coordinata del oggetto
selezionato viene ignorata; il punto di intersezione ha il piano corrent come zcoordinata. Se il bersaglio tocca solo un oggetto, il programma propone la selezione di
un secondo oggetto, e poi snap al punto dove i due oggetti si sarebbero intersecati,
nello stesso piano di vista, se fossero di lunghezza infinita.
Per impostare lo snap dIntersezione Apparente
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Intersezione Pianna.

Digitare planviewint e quindi premere ENTER.

Selezionare i due oggetti ([A] e [B]) per eseguire lo snap di una intersezione piana (C).

4MCAD

35

Comando Snap veloce


Normalmente uno snap ad oggetto cerca tutti gli oggetti che attraversano il bersaglio e
seleziona quello pi vicino al centro del bersaglio. Si utilizza lo Snap Veloce per
modificare lo snap ad oggetto corrente cos che il programma smetta di cercare il punto
snap non appena trova un oggetto con almeno un punto del tipo di oggetto corrente.
Per impostare lo snap Veloce

Digitare quick e quindi premere ENTER.

Snap Nessuno
Si usa per disattivare tutte le impostazioni di snap ad oggetto senza tenere conto di
come erano state impostate: da men, icone, comandi o nella finestra di dialogo
Impostazioni Disegno.
Per impostare lo snap Nessuno
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Tipo di Snap > Nessuno.

Sulla barra degli strumenti di Snap Entit, cliccare licona Snap Nessuno (

Digitare none e quindi premere ENTER.

2.2.8 Usando il Fly-Over snap


Il Fly-Over snap un aiuto visivo per individuare ed utilizzare gli snap oggetto molto pi
efficacemente. Quando il Fly-Over snap impostato, 4MCAD visualizzer un marcatore
colorato quando si incontra un punto che rappresenta uno snap, mentre viene mosso il
puntatore sul disegno.
Ogni snap oggetto ha un proprio tipo di marcatore.

1. Snap Fine
2. Snap Vicino
3. Snap Medio
4. Snap Centro
5. Snap Perpendicolare
6. Snap Tangente
7. Snap Quadrante
8. Snap Inserimento
9. Snap Nodo
10. Snap Intersezione

36

4M

Quando il Fly-Over snap abilitato e


pi snap oggetto sono attivi,
possibile premere i tasto TAB per
visualizzare i punti snap disponibili
sulle entit comprese nel bersaglio.
Per esempio, quando su una linea lo
snap Fine e Medio sono impostati e
lapertura attiva, premendo il tasto
TAB si passer dal Fine al Medio.
Per impostare le opzioni del FlyOver snap
1. Scegliere Strumenti > Tipo di
Snap > Impostazioni esnap. La
casella Settaggi Disegno apre
alla
scheda
Inserimento
Coordinate.
2. Cliccare Fly-over. Viene aperta la
maschera Opzioni nella scheda Snap.
3. Selezionare lopzione Abilit Snap Avanzato.
4. Impostare le opzioni fly-over.
5. Definire il colore, la dimenzione, e lo spessore del marcatore snap.
6. Cliccare OK.
7. Cliccare ancora OK

2.2.9 Salvando un disegno


Quando viene salvato un disegno, il lavoro viene salvato in un file formato dwg.
Dopo aver salvato il disegno la prima volta, possibile salvarlo con un nuovo nome. In
aggiunta ai file di disegno (.dwg), inoltre possibile salvare un disegno come formato di
scambio (.dxf) o modello di disegno (.dwt).
Se si crea un disegno usando un modello, salvando il disegno non viene alterato il
modello originale.
Se si ha la necessit di aggiungere livelli di sicurezza per i file di disegno, possible
salvarlo con una password cos che venga aperto da chi lo crea e chi ne conosce la
password.

Per salvare un disegno


Scegliere uno dei seguenti metodi:

Scegliere File > Salva.

Sulla barra degli strumenti, cliccare Salva (

Digitare save e quindi premere ENTER.

Digitare qsave e quindi premere ENTER.

4MCAD

).

37

A. Visualizza una descrizione della dimensione, data di creazione, e altre informazioni relative al
file di disegno
B. Non disponibile quando viene salvato il disegno; attiva solo quando lo si sta per aprire
C. Commuta la visualizzazione dellanteprima a on o off.
D. Salva il disegno con una password.
E. Visualizza unimmagine del disegno prima del salvataggio.

Salvare un disegno con un nuovo nome o formato file


possibile salvare un disegno con un nuovo nome e nei seguenti formati file:
-

File disegno standard con estensione .dwg. Scegliendo un formato .dwg questo
sar compatibile con le varie versioni di AutoCAD.

Disegno formato scambio con estensione .dxf. Scegliendo un formato .dxf questo
sar compatibile con le varie versioni di AutoCAD.

Modello di disegno con estensione .dwt. I modelli di disegno permettono facilmente


di creare nuovi disegni e riutilizzare le impostazioni ed entit.

To save a drawing with a new name or file format


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Salva con nome.

Digita saveas e quindi premere ENTER.

2.

Nella maschera Salva disegno con nome, sotto Salva come, scegliere il formato
file.

3.

Specificare il nome del file che si desidera creare.

4.

Cliccare Salva.

38

4M

2.3 Creando oggetti semplici


In questo programma, gli oggetti semplici comprendono linee (sia finite che infinite),
cerchi, archi, ellissi, archi ellittici, punti e raggi. Inoltre, 4MCAD include uno strumento
per il disegno a mano libera. Le entit disegnate a mano libera sono considerate come
delle semplici entit.
Questo capitolo spiega come creare oggetti semplici usando i diversi modi per avviare i
comandi, e inoltre a:
Usare le voci di men nella tendina Disegna.
Usare le icone sulla barra degli strumenti Disegna.
Digitare i comandi sulla linea di comando.
In alcuni casi, ci sono diversi modi di creare un oggetto, ma qui ne sono citati uno o
due. Consultare lhelp in linea per imparare a creare entit usando altri metodi.
Quando si usa uno strumento o un comando per il disegno, il programma richiede di
inserire i punti di coordinate, come i punti finali o i punti di inserimento. possible
inserire punti o distanze sia usando il mouse, sia digitando i valori delle coordinate sulla
linea di comando. Quando si disegna, 4MCAD visualizza anche una barra dei comandi
significativa al contesto, con opzioni supplementari appropriate al tipo di oggetto che si
sta disegnando. Dopo aver creato degli oggetti, possibile modificarli utilizzando gli
strumenti di modifica degli oggetti.

2.3.1 Disegno di linee


Una linea consiste di due punti: un punto iniziale e un punto finale. Si possono unire
una serie di linee, ma ogni segmento considerato un oggetto distinto.
Per disegnare una linea
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Linea.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Linea (

Digitare line e quindi premere ENTER.

).

2. Specificare il punto iniziale.


3. Specificare il punto finale.
4. Nella casella proposta, scegliere Fatto per completare il comando.

Punto iniziale (A) e punto finale (B).

4MCAD

39

La barra dei comandi fornisce diverse opzioni quando si disegna. Per esempio, quando
si disegna il primo segmento, se ne pu specificare la lunghezza e l'angolo di
orientamento. Dopo aver disegnato almeno un segmento, si pu cliccare Annulla per
togliere il segmento precedente. Si pu cliccare Fine per terminare il comando di linea.
Dopo aver disegnato uno o pi segmenti, si pu cliccare Chiudi per completare il
comando linea disegnando un segmento che si unisce al punto iniziale del primo
segmento disegnato.
Se l'ultimo oggetto disegnato era un arco, possibile disegnare una linea tangente che
parte dal punto finale dell'arco.
Per disegnare una linea come continuazione dalla fine di un arco
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Linea.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Linea (

Digitare line e quindi premere ENTER.

).

2. Nella casella proposta, scegliere Continua.


3. Specificare la lunghezza della linea.

Punto finale dell'arco precedente (A) e lunghezza della linea (B).

2.3.2 Disegnando cerchi


Il metodo default per disegnare un cerchio consiste nello specificare il centro e il raggio.
Si possono disegnare cerchi usando uno dei seguenti metodi:

Centro-Raggio

Centro-Diametro

Due punti

Tre punti

Raggio-Tangente-Tangente

Converti Arco in Cerchio

Per disegnare un cerchio specificandone il centro e il raggio


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Cerchio.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Cerchio Centro-Raggio (

Digitare circle e quindi premere ENTER.

2. Specificare il centro.
3. Specificare il raggio del cerchio.

40

4M

Centro (A) e raggio (B).

Notare che nella Guida completa vengono descritte altre opzioni alternative, come per
esempio disegnare un cerchio tangente ad un oggetto esistente o come convertire un
arco ad un cerchio.

2.3.3 Disegnando archi e altri oggetti


Un arco una parte di un cerchio. Il metodo default per il disegno di un arco consiste
nello specificare tre punti - il punto iniziale, un secondo punto, e il punto finale. Si
possono disegnare archi seguendo varii metodi. Nella Guida completa vengono
descritti i dettagli, insieme a varie altre opzioni, per creare semplici oggetti come ellissi,
archi ellittici, oggetti punto, disegno raggi, linee infinite, disegni a mano libera e
altri.

2.4 Creando oggetti complessi


In 4MCAD, gli oggetti complessi includono le polilinee (compresi rettangoli e poligoni),
curve spline, anelli e piani. Inoltre, il programma include gli strumenti per aggiungere i
tratteggi ai disegni.
Questo capitolo spiega come creare oggetti complessi utilizzando i diversi modi in cui
avviare i vari comandi di disegno:
Utilizzando le voci del men Disegna.
Utilizzando gli strumenti sulla barra Disegna 2D.
Digitando i comandi nella barra o linea di comando.
Quando si sceglie un comando di disegno o si seleziona uno strumento, il programma
richiede di inserire i punti di coordinate, come i punti finali o i punti di inserimento.
Quando si disegna, il programma visualizza anche una barra dei comandi significativa
al contesto, con opzioni supplementari appropriate al tipo di oggetto che si sta
disegnando.
Dopo aver creato oggetti complessi, possibile modificarli usando lo strumento di
modifica degli oggetti. Diversi tipi di oggetti richiedono dei comandi di editing speciali.

2.4.1 Disegnando rettangoli


I rettangoli sono polilinee chiuse con quattro lati. Si disegna un rettangolo
specificandone gli spigoli opposti. Il rettangolo normalmente viene allineato parallelo
all'allineamento corrente della griglia e dello snap, ma si pu usare l'opzione rotazione
per allineare il rettangolo a qualsiasi angolo.
Per disegnare un rettangolo
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Rettangolo.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Rettangolo (

4MCAD

).
41

Digitare rectangle e quindi premere ENTER.

2. Specificare un angolo del rettangolo.


3. Specificare langolo opposto del rettangolo.

Angoli Opposti (A and B). Rettangolo Risultante.

possibile editare individualmente ogni lato del rettangolo usando lo strumento Edita
Polilinea dalla barra degli strumenti Modifica. Si possono convertire i lati in oggetti
lineari singoli usando lo strumento Esplodi (
) sulla barra degli strumenti Edita.
possibile verificare se le linee del rettangolo sono visualizzate riempite o come contorni
utilizzando lo strumento Riempimento dal men Formato.
Si pu usare l'icona Rettangolo (
) per disegnare un quadrato. Invece di specificare
gli spigoli opposti, si specifica la lunghezza di un lato e l'allineamento del quadrato.

2.4.2 Disegnando poligoni


I poligoni sono polilinee chiuse costituite da un minimo di tre a un massimo di 1024 lati
uguali. Il metodo default per disegnare un poligono consiste nello specificare il centro
del poligono e la distanza dal centro a ogni vertice. Si pu disegnare un poligono
usando opzioni alternative. Tutti I dettagli vengono descritti nella Guida completa.

2.4.3 Disegnando polilinee e altri oggetti complessi


Con 4MCAD una polilinea una sequenza collegata di archi e di linee trattatati come
un unico oggetto. Si pu disegnare una polilinea con qualsiasi tipo di linea e utilizzando
una larghezza che, o rimane costante o si assottiglia lungo la lunghezza di ogni
segmento. Quando si edita una polilinea, si pu modificare l'intera polilinea o modificare
segmenti individuali.
Dopo aver specificato il punto iniziale di una polilinea, una finestra opzioni fornisce
diverse opzioni mentre si disegna, come lunghezza, angolo di orientamento, e
larghezza. Si possono specificare larghezze iniziali e finali diverse per creare un
segmento di polilinea assottigliato.
Dopo aver disegnato almeno un segmento di polilinea, si pu usare l'opzione Annulla
( ) per rimuovere il segmento precedente. Dopo aver disegnato due o pi segmenti, si
pu usare l'opzione Chiudi per completare il comando disegnando un segmento che
termina al punto iniziale del primo segmento disegnato. Scegliere Fatto per completare
il comando senza chiudere la polilinea.

Polilinea curva con larghezza che si assotiglia. Polilinea con segmenti dritti. Polilinea chiusa.

42

4M

Per disegnare una polilinea con segmenti dritti


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Polilinea.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Polilinea (

Digitare polyline e quindi premere ENTER.

).

2. Specificare il punto iniziale.


3. Specificare il punto finale del segmento.
4. Per completare il comando, scegliere Chiudi o Fatto.

Punto iniziale della polilinea (A) punto finale del segmento (B).

Con l'opzione Disegna Archi, si possono continuamente disegnare archi finch non si
seleziona l'opzione Disegna Linee per tornare a disegnare segmenti lineari. Quando si
disegnano segmenti di arco, il primo punto dell'arco corrisponde al punto finale del
segmento precedente. Per default, si disegnano segmenti di arco specificando il punto
finale di ogni segmento. Ogni segmento successivo viene disegnato tangente al
precedente segmento di arco o di linea. Se si sceglie chiudi mentre si nell'opzione
Disegna Archi, il segmento conclusivo viene disegnato come arco.
Si pu anche specificare l'arco usando uno dei seguenti metodi:

Punto iniziale, angolo inscritto, centro

Punto iniziale, angolo inscritto, raggio

Punto iniziale, punto centrale, punto finale

Punto iniziale, angolo inscritto, punto finale

Punto iniziale, centro, angolo inscritto

Punto iniziale, centro, lunghezza della corda

Punto iniziale, direzione, punto finale

Punto iniziale, raggio, angolo inscritto

Punto iniziale, secondo punto, punto finale

Per disegnare un segmento di linea seguito da un segmento di arco di polilinea


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Polilinea.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Polilinea (

Digitare polyline e quindi premere ENTER.

).

2. Specificare il punto iniziale.

4MCAD

43

3. Specificare il punto finale.


4. Nella finestra opzioni, scegliere Disegna Archi.
5. Specificare il punto finale del segmento di arco.
6. Per completare il comando, scegliere Fatto.

Punto iniziale della polilinea (A), punto finale/punto iniziale dellarco (B), punto finale dellarco (C).

Si possono editare intere polilinee e segmenti singoli utilizzando lo strumento Edita


Polilinea dalla barra degli strumenti Modifica. Si pu convertire la polilinea in oggetti
arco e linea singoli, usando lo strumento Esplodi (
) dalla barra degli strumenti
Modifica. possibile verificare se le polilinee sono visualizzate riempite o come
contorno, usando lo strumento Riempimento dalla barra degli strumenti Settaggi.

Disegnando curve splines


Una spline una curva uniforme definita da una serie di punti. Si possono utilizzare le
curve spline per creare forme scolpite come la sezione a croce di una lama di turbina o
l'ala di un aereo.
Per disegnare una spline
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Spline.

Sulla barra degli strumenti Disegna 2D, cliccare licona Spline (

Digita spline e quindi premere ENTER.

).

2. Specificare il primo punto della spline.


3. Specificare il secondo punto della spline.
4. Specificare quanti altri punti si desiderano.
5. Una volta terminato, premere ENTER.
Si possono aggiungere tangenti alle spline, che sono le linee che le danno la forma.
Per aggiungere tangenti ad una spline
1. Specificare il punto iniziale della tangente.
2. Specificare il punto finale della tangente.

Spline. Spline con punto iniziale della tangente (A) e punto finale della tangente (B).

44

4M

Altri aspetti rilevanti, come il modo di specificare la toleranza della spline o come
disegnare una spline chiusa vengono descritti nella Guida completa.

2.4.4 Aggiungendo tratteggi


Quando si aggiunge un tratteggio ad un disegno, 4MCAD riempie le entit o le aree
circoscritte con un modello. possibile scegliere un modello predefinito di tratteggio
oppure crearne uno personalizato.
Prima si specifica il modello di tratteggio e altre opzioni, e poi si scelgono le entit o le
aree circoscritte che si desidera tratteggiare.
NOTA: I modelli di tratteggio pretendono grandi quantit di memoria e possono
ottenere molto tempo per essere disegnati e visualizzati. Per migliorare le prestazioni,
aggiungere il tratteggio come uno degli ultimi passi quando si crea un disegno, o
inserire il tratteggio in un layer separato il quale pu essere congelato mentre si va
avanti con il disegno.
Per aprire la maschera Contorno Tratteggio
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Tratteggio

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare licona (

Digitare bhatch e quindi premere ENTER.

).

Specificando un modello di tratteggio


Un modello di tratteggio consiste di una ripetizione di linee, trattini e punti. possibile
selezionare un modello di tratteggio da un set predefinito, oppure definirne uno
personalizzato. Il modello di tratteggio usato pi recentemente rimane impostato come
default per la volta successiva che si aggiunge un tratteggio.
Il programma supporta tratteggi standard predefiniti, i quali vengono salvati nei file di
libreria 4mcad.pat e 4mcadiso.pat. possibile usare altre librerie di modelli di tratteggio
esterne come una libreria standard dell'ufficio, modelli personalizzati, e librerie
disponibili da fornitori oppure organismi standard.
Per specificare un modello di tratteggio predefinito
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Tratteggio.

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare licona (

Digitare bhatch e quindi premere ENTER.

).

2.

Dalla finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente, fare clic sulla scheda Tratteggio.

3.

Nell'elenco Tipo di motivo, selezionare Predefiniti.


Con Predefiniti, possibile applicare un fattore di scala per rendere il modello pi
grande o pi piccolo della dimensione predefinita.

4.

Per Scala, immettere il fattore di scala come percentuale del default.

5.

Per Angolo, immettere langolo di rotazione in gradi del modello (1-360).


Langolo di default in senso orario; e pu essere modificato per ogni tratteggio
inserendo un valore numerico.

6.
4MCAD

45

Per Spessore penna ISO, inserire lo spessore di penna.


Se si sceglie un modello ISO predefinito, possibile scalare il modello in funzione
dello spessore di penna.
7.

Per copiare le propriet di un modello di tratteggio da uno gi esistente, scegliere


sul pulsante Copia Propriet Tratteggio e selezionare il tratteggio di riferimento.

8.

Per associare il modello di tratteggio alle entit che lo contornano, in Opzioni,


selezionare la casella Associativo. Un tratteggio associativo si aggiorna
automaticamente se viene modificato il contorno.

9.

Per continuare, aggiungere un tratteggio eseguendo una delle operazioni seguenti:


Selezionare le entit alle quali si desidera aggiungere un tratteggio. Per dettagli,
vedere Selezionare entit da tratteggiare. Iniziare con la mossa 2.
Selezionare unarea o contorno al quale si desidera aggiungere un tratteggio. Per
dettagli, vedere Selezionare aree da tratteggiare. Iniziare con la mossa 2.

Per specificare un modello definito dallutente


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Tratteggio.

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare licona (

Digitare bhatch e quindi premere ENTER.

).

2.

Dalla finestra di dialogo Tratteggia e Gradiente, fare clic sulla scheda Tratteggia.

3.

Nella lista Tipo tratteggio, selezionare Definito dallutente.

4.

Per la Spaziatura, inserite l'interlinea per il modello.

5.

Per incrociare il tratteggio, selezionare la casella Tratteggio-incrociato.


possibile scegliere di incrociare il tratteggio. Lincrocio del tratteggio impone una
copia del modello specificato dall'utente a 90 gradi sopra il primo modello definito.

6.

Per copiare le propriet di un modello di tratteggio da uno gi esistente, cliccare sul


pulsante Copia Propriet Tratteggio e selezionare dal disegno il tratteggio di
riferimento.

7.

Per associare il tratteggio alle entit che lo contornano, in Opzioni, selezionare la


casella Associativo. Un tratteggio associativo si aggiorna automaticamente se si
modifica il contorno.

8.

Per continuare, aggiungere un tratteggio eseguendo una delle seguenti operazioni:


Selezionare le entit alle quali si desidera aggiungere un tratteggio. Per dettagli,
vedere Selezionare entit da tratteggiare. Iniziare con la mossa 2.
Selezionare unarea o contorno al quale si cerca di aggiungere un tratteggio. Per
dettagli, vedere Selezionare aree da tratteggiare. Iniziare con la mossa 2.

Per usare una libreria predefinita di modelli


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

46

Scegliere Disegna > Tratteggio.

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare licona (

Digitare bhatch e quindi premere ENTER.

).

4M

2.

Dalla finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente, fare clic sulla scheda Tratteggia.

3.

Per File Tratteggio, selezionare il file 4mcad.pat o il 4mcadiso.pat dalla libreria


contenente i modelli di tratteggio.

4.

Per selezionare un modello predefinito, cliccare sulla rappresentazione grafica del


modello di tratteggio.

5.

Per continuare, aggiungere un tratteggio eseguendo una delle seguenti operazioni:


Selezionare le entit alle quali si desidera aggiungere un tratteggio. Per dettagli,
vedere Selezionare entit da tratteggiare. Iniziare con la mossa 2.
Selezionare unarea o contorno al quale si desidera aggiungere un tratteggio. Per
dettagli, vedere Selezionare aree da tratteggiare. Iniziare con la mossa 2.

NOTA: I modelli di tratteggio pretendono grandi quantit di memoria e possono


ottenere molto tempo per essere disegnati e visualizzati. Per migliorare le prestazioni,
aggiungere il tratteggio come uno degli ultimi passi quando si crea un disegno, o
inserire il tratteggio in un layer separato il quale pu essere congelato mentre si va
avanti con il disegno.

4MCAD

47

A. Selezionare il file di tratteggio.


B. Impostare il tipo di modello. Modelli definiti dall'utente sono basati sul tipo di linea corrente nel
disegno. Un modello personalizzato un modello che definito in qualsiasi file PAT
personalizzato che si aggiunto al percorso di ricerca.
C. Elencare i modelli predefiniti disponibili. L'opzione modello disponibile solo se si imposta
Tipo di predefinito.
D.Visualizza un anteprima dei modelli selezionati.
E. Elenca i modelli personalizzati disponibili. L'opzione Pattern personalizzato disponibile solo
se si imposta Tipo di misura.
F. Consente di specificare una scala per il modello di tratteggio
F. Specifica un angolo per il modello di tratteggio rispetto all'asse X del sistema UCS corrente.
G. Per i modelli definiti dall'utente, disegna una seconda serie di linee posizionate a 90 gradi
rispetto alle linee originali, creando un tratteggio incrociato. Questa opzione disponibile solo se
si imposta Tipo di utente definito nella scheda Tratteggia.
H. Specifica la spaziatura delle linee in un modello definito dall'utente. Questa opzione
disponibile solo se si imposta Tipo di User Defined.
I. Scala un modello ISO predefinito in base alla larghezza della penna selezionata. Questa
opzione disponibile solo se si imposta Tipo di schema predefinito e si imposta ad uno dei
modelli ISO disponibili.
J. Scala il modello di tratteggio rispetto alle unit dello spazio carta. Utilizzando questa opzione,
possibile visualizzare facilmente i modelli di tratteggio in una scala che appropriata per il
vostro layout. Questa opzione disponibile solo da un layout.
K. L'origine impostato su 0,0 per un impostazione predefinita.
L. Specifica una nuova origine del tratteggio.

48

4M

M. Calcola una nuova origine in base alle estensioni rettangolari del contorno per l'entit
tratteggio. Le scelte includono ciascuno dei quattro angoli delle estensioni e il suo centro.
N. Memorizza il valore della nuova origine del tratteggio.
O. Specifica che il portello sia annotativo
P. Controlla se il tratteggio o il riempimento associativo o non associativo. Un tratteggio o
riempimento che associativo viene aggiornato quando si modificano i suoi confini.
Q. Controlla se una singola entit tratteggio o pi entit tratteggio vengono create quando
diversi e separati contorni chiusi sono stati specificati.
R. Tratteggia o riempie contorni specificati usando le propriet di trattteggio o riempimento di
una entit tratteggio selezionata.
S. Assegna l'ordine di visualizzazione ad un tratteggio o ad un riempimento. possibile
posizionare un tratteggio o un riempimento dietro a tutte le altre entit, oppure davanti a tutte le
altre entit, dietro il contorno di tratteggio, o davanti al contorno di tratteggio.
T. Controlla diverse opzioni, di uso comune, di tratteggi o riempimenti.

Selezionando entit da tratteggiare


possibile aggiungere tratteggi ad ogni entit che forma un contorno chiuso, per
esempio, un cerchio o un rettangolo. Un tratteggio pu essere assegnato ad una
singola entit o a diverse entit contemporaneamente.
Per selezionare entit da tratteggiare
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Tratteggio

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare licona (

Digitare bhatch e quindi premere ENTER.

).

2.

Dalla finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente, cliccare sulla scheda Tratteggia.

3.

Sotto Opzioni Rilevazione Isole, scegliere una delle seguenti opzioni:

Normale Lentit esterna e tutte le sue isole sono considerate per il tratteggio.
Esterno Solo lentit esterna e le sue isole esterne sono considerate per il tratteggio.
Ignora Solo lentit esterna considerata per il tratteggio.

Isole Normali (A), con isola esterna (B), e ignorando le isole (C).

4.

Per mantenere le nuove entit create per disegnare i contorni del tratteggio,
selezionare la casella Mantieni Contorni. Le entit esistenti vengono sempre
mantenute.

5.

Cliccare Seleziona Entit.

6.

Nel disegno, cliccare sulle entit da tratteggiare singolarmente o scegliere un


metodo di selezione dalla finestra dei comandi, e quindi premere Invio.

7.

Nella finestra di dialogo Tratteggia e Gradiente cliccare OK.

4MCAD

49

Selezionando aree da tratteggiare


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Tratteggio

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare licona (

Digitare bhatch e quindi premere ENTER.

2. Dalla finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente, cliccare sulla scheda Tratteggia.


3. Sotto Opzioni Rilevazione Isole, scegliere una delle seguenti opzioni:
Normale Lentit esterna e tutte le sue isole sono considerate per il tratteggio.
Esterno Solo lentit esterna e le sue isole esterne sono considerate per il tratteggio.
Ignora Solo lentit esterna considerata per il tratteggio.
4. Per mantenere le nuove entit create per disegnare i contorni del tratteggio,
selezionare la casella Mantieni Contorni. Le entit esistenti vengono sempre
mantenute.
5. Specificare le entit che si desidera disporre per contorno tratteggio.
6. Dalla finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente, cliccare Area Selezionata
7. Nel disegno, cliccare nellinterno del perimetro chiuso di un contorno, non nel
contorno stesso. Se si desidera, continuare cliccando nellinterno di altri perimetri
chiusi.
8. Per completare la selezione premere Enter.
9. Nella finestra Tratteggio e Gradiente, cliccare OK.

50

4M

A. Determinare un contorno da oggetti esistenti i quali formano un area rinchiusa intorno al


punto specifico.
B. Determinare un contorno da oggetti selezionati i quali formano un area rinchiusa.
C. Rimuovere dalla definizione del contorno ogni oggetto che stato aggiunto prima.
D. Creare una polilinea oppure regione intorno al tratteggio o al riempiemento selezionato, e
facoltativamente associare loggetto tratteggiato con esso.
E. Chiudere temporaneamente la finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente e visualizzare i
contorni definiti provisoriamente con il tratteggio corrente oppure I settaggi di riempimento.
Questa opzione non disponibile quando non definito nessun contorno.

Per aggiungere gradiente tratteggio


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Disegna > Tratteggio.

Sulla barra degli strumenti Disegna, cliccare sullo strumento Tratteggia (

Digitare bhatch e quindi premere Invio.

2. Dalla finestra di dialogo Tratteggio e Gradiente, cliccare sulla scheda Gradiente.

4MCAD

51

3. Sotto Colore, scegliere una delle seguenti opzioni:

Un colore : Specifica un riempimento che utilizza una transizione graduale tra


le tonalit pi scure e le tinte pi chiare di un colore. Quando si seleziona un
colore, viene visualizzato un portello con un campione di colori e con un
pulsante Sfoglia e un cursore Ombra e Tinta

Due Colori : Specifica un riempimento che utilizza una transizione graduale tra
due colori. Quando si seleziona due colori, viene visualizzato un portello con un
campione di colori e con un pulsante Sfoglia per il colore 1 e per il colore 2.

4. Nel campione colore specificare il colore per il riempimento sfumato.


5. Specificare l'orientamento della sfumatura e se simmetrica.

A. Selezionare uno o due colori per Gradiente del tratteggio.


B. Selezionare il colore per la sfumatura del tratteggio.
C. Specifica una configurazione gradiente che simmetrica. Se questa opzione non
selezionata, il riempimento sfumato viene spostato verso l'alto e verso sinistra, creando
l'illusione di una sorgente luminosa a sinistra dell'oggetto.
D. Specifica l'angolo del riempimento sfumato. L'angolo specificato relativo al sistema UCS
corrente. Questa opzione indipendente dall'angolo specificato per i modelli di tratteggio.

2.5 Modificando oggetti


4MCAD fornisce molti strumenti di editazione per modificare un disegno. Gli oggetti si
possono muovere, ruotare, allungare, e se ne pu cambiare la scala con facilit.
Quando si vuole rimuovere un oggetto, si pu cancellare con pochi clic del mouse ed
anche possibile fare pi copie di un oggetto e copiare gli elementi da un disegno
all'altro.
La maggior parte degli oggetti si pu modificare utilizzando comandi di editazione
generici, la maggior parte dei quali strumenti e comandi si trovano nella barra degli
strumenti Modifica e nel men Modifica. Questo capitolo spiega come:
52

4M

Selezionare gli oggetti utilizzando i metodi di selezione e i grip.

Modificare le propriet degli oggetti.

Ridisporre gli oggetti spostandoli o ruotandoli.

Ridimensionare gli oggetti allungando, mettendo in scala, ampliando, riducendo o


editando la loro lunghezza.

Rompere e unire gli oggetti.

Editare le polilinee.

Esplodere gli oggetti.

Creare raccordi e cimare.

2.5.1 Selezionando entit


possibile creare un gruppo di selezione contenente uno o pi oggetti, prima di
modificarli. Utilizzare uno dei seguenti metodi per creare un gruppo di selezione:

Scegliere prima un comando o uno strumento, quindi selezionare gli oggetti.

Selezionare le entit prima, ed allora scegliere un comando o uno strumento (per la


maggior parte degli oggetti).

Selezionare gli oggetti con il puntamento, quindi usare i grip per modificarli.

Visualizzazione di oggetti selezionati ed evidenziati


Si pu specificare se visualizzare evidenziati gli oggetti selezionati, il che facilita la
visione del gruppo di selezione. Per default, il dispositivo di evidenziazione attivato.
Per attivare o disattivare levidenziazione
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Selezione.

Sulla barra degli strumenti Settaggio, cliccare licona (

Digita settings e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare la scheda Visualizza.


3. Alla voce Cambia impostazioni di, selezionare Visualizza.
4. Attivare o disattivare la casella Evidenzia gli oggetti selezionati.
5. Cliccare OK.

Metodi di selezione degli oggetti


Quando si sceglie un comando che richiede di selezionare gli oggetti (quando si stanno
cancellando o modificando delle propriet, per esempio), si pu utilizzare uno dei
seguenti metodi, che sono visualizzati nella barra dei comandi:

Seleziona tutto Selezionare tutte le entit nel disegno corrente.

Aggiungi alla selezione Aggiunge uno o pi oggetti al gruppo di selezione.

Sottrai dalla selezione Rimuove uno o pi oggetti dal gruppo di selezione.

Precedente selezione Seleziona le entit incluse nel gruppo di selezione


precedente.

Ultimo oggetto disegnato Seleziona lultimo oggetto aggiunto al disegno.

4MCAD

53

Finestra - Interno Seleziona gli oggetti contenuti allinterno di una finestra


rettangolare.

Finestra Interseca Seleziona gli oggetti contenuti all'interno o che intersecano I


confini di una finestra rettangolare.

Finestra Esterno Seleziona gli oggetti al di fuori di una finestra rettangolare.

Finestra Poligono Seleziona gli oggetti contenuti allinterno di una finestra


poligonale.

Poligono Interseca Seleziona gli oggetti contenuti all'interno o che intersecano


I confini di una finestra poligonale.

Poligono Esterno Seleziona gli oggetti che si trovano al di fuori di una finestra
poligonale.

Finestra Cerchio Seleziona gli oggetti contenuti allinterno di una finestra


circolare.

Cerchio Interseca Seleziona gli oggetti contenuti all'interno o che intersecano I


confini di una finestra circolare.

Cerchio Esterno Seleziona gli oggetti che si trovano completamente al di fuori


di una finestra circolare.

Punto Seleziona gli oggetti chiusi che circondano il punto selezionato.

Intercetta Seleziona gli oggetti che intersecano una linea o un segmento


lineare.

Oltre a questi metodi, possibile selezionare gli oggetti che hanno in comune un
gruppo particolare di propriet - per esempio, tutti gli oggetti di un layer particolare o
disegnati in un colore particolare.
anche possibile utilizzare alcuni metodi di selezione automaticamente, senza
visualizzare la finestra dei comandi. Per esempio, si pu semplicemente cliccare per
selezionare gli oggetti, o si pu usare una Finestra Interno o Interseca definendo gli
angoli opposti di una finestra rettangolare. La direzione nella quale si definiscono i punti
del rettangolo (sinistra - destra o destra - sinistra) determina il tipo di finestra che viene
creata.
Nella Guida completa, lutente pu trovare tutti i dettagli per come creare una Finestra
Interno o Interseca, come anche selezionare entit usando una Finestra Poligono o
Intercetta etc.

2.5.2 Modificando le propriet degli oggetti


possibile cambiare il layer, lo spessore, il tipo di linea, il colore e la scala del tipo di
linea di uno o pi oggetti. In relazione al tipo di oggetto o oggetti selezionati, possibile
anche cambiare altre propriet, quali il punto iniziale e quello finale delle linee, il punto
centrale e il raggio dei cerchi, e i vertici delle polilinee.
Si possono modificare tutte le propriet di tutte entit simultaneamente. Per esempio,
utilizzando il comando ai_propchk, selezionare tutte le entit su di un particolare layer,
quindi muovere le entit su un altro, semplicemente selezionando il nome del layer
nella finestra delle propriet.

54

4M

Nella finestra di dialogo Propriet dell'Oggetto e Palette delle Propriet, i cambiamenti


effettuati nell'area Layer, Spessore, Tipo di Linea, Colore, e Scala del Tipo di Linea
dell'Oggetto, interessano tutti gli oggetti selezionati. Se si selezionano parecchi oggetti
aventi propriet diverse, il valore default inizialmente Varie. I cambiamenti effettuati
nelle sezioni quali Cerchio, Linea e Arco, interessano tutti gli oggetti selezionati di quel
tipo. Si possono selezionare gli oggetti da modificare utilizzando un qualsiasi metodo di
selezione degli oggetti.
Per modificare le propriet di pi oggetti
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Propriet.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona (

Digita ai_propchk e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare le entit.
3. Modificare le propriet che si desidera cambiare, e poi digitare ENTER.
Si ha la possibilit di accedere a molte propriet degli oggetti usando la barra degli
strumenti Propriet. Notare che la barra degli strumenti Propriet che viene visualizzata
quando nessun oggetto ancora selezionato determina le propriet dei nuovi oggetti
quando essi verranno disegnati.
Il Pannello Propriet ha due aree. Larea sovrastante Generale dove appaiono le
propriet comuni per tutte lentit selezionate, come layer, tipolinea, scala tipolinea,
spessore di linea, colore etc.

Pigiando il tasto con la freccia, lutente pu vedere il numero e il tipo delle entit.
Lutente pu modificare ogni propriet comune.
Selezionando una entit, (p.e. linea), il pannello propriet cambia apparenza e
visualizza le propriet dellentit selezionata. Lutente pu modificare ogni propriet di
esse.

4MCAD

55

2.5.3 Cancellando Oggetti


possibile rimuovere gli oggetti dal disegno utilizzando uno qualsiasi dei metodi di
selezione.
Per cancellare un gruppo de selezione
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Cancella.

Sulla barra degli strumenti, cliccare licona Cancella (

Digitare Cancella e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare le entit, e premere ENTER.

2.5.4 Copiando Oggetti


Si possono copiare uno o pi oggetti facendo una o pi copie all'interno del disegno
corrente. anche possibile copiare gli oggetti tra i disegni. Utilizzare uno dei seguenti
metodi per copiare gli oggetti all'interno del disegno corrente:

Creare una copia in una posizione riferita all'originale.

Creare una copia allineata parallela all'originale.

Creare una copia come immagine riflessa dell'originale.

Creare diverse copie in un modello rettangolare o circolare.

Copia oggetti allinterno del disegno


Si possono duplicare gli oggetti all'interno del disegno corrente. Il metodo di default
consiste nel creare un gruppo di selezione e poi specificare un punto iniziale, o punto
base, e un punto finale, o punto di spostamento, per la copia. anche possibile fare pi
copie o copiare il gruppo di selezione in una posizione specifica, utilizzando un vettore
di direzione.
56

4M

Per copiare un gruppo di selezione alla volta


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Copia.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Copia (

Digita copy e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare le entit, e premere ENTER.


3. Specificare il punto base.
4. Specificare il punto di spostamento.

Oggetto da copiare (A), punto base (B), e punto di spostamento (C). Risultato

Altri temi rilevanti, come per esempio eseguire copie multiple di un gruppo selezionato,
oppure come copiare tra disegni usando il Clipboard, vengono descritti con dettagli
nella Guida completa.

2.5.5 Riorganizzando gli Oggetti


Gli oggetti si possono spostare e anche ruotare attorno ad un punto specifico. Se si
hanno delle entit sovrapposte, possibile cambiare lordine di visualizzazione.

Spostamento degli oggetti


Gli oggetti si possono spostare all'interno del disegno corrente o da un disegno all'altro.
Il metodo di default consiste nel creare un gruppo di selezione e quindi specificare un
punto iniziale, o punto base, e un punto finale, o punto di spostamento, per definire la
ricollocazione degli oggetti. possibile ricollocare gli oggetti anche utilizzando un
vettore di direzione.
Per spostare un gruppo di selezione
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Sposta.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Sposta (

Digita move e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare le entit, e premere ENTER.


3. Specificare il punto base.
4. Specificare il punto di spostamento.

4MCAD

57

Per spostare un oggetto, selezionarla (A), quindi specificare il punto base (B) e il punto di
spostamento (C). Risultato

possibile spostare gli oggetti anche utilizzando i grip: selezionare l'oggetto per
visualizzarne il grip, quindi cliccare un grip e trascinarlo. Il grip che viene selezionato
dipende dal tipo di oggetto che si sta modificando. Per esempio, per spostare un
oggetto linea, selezionare il grip medio. Per spostare un oggetto curvo come un arco,
un cerchio o un'ellisse, selezionare il grip centrale. Non tutti gli oggetti possono essere
spostati con i grip.
Per spostare un oggetto usando i grip
1. Selezionare un oggetto.
2. Cliccare un grip per selezionarlo.
3. Trascinare loggetto fin dove si desidera ricollocarlo.
4. Cliccare per rilasciare il grip.

Rotazione degli oggetti


Gli oggetti si possono ruotare intorno ad un punto, a un angolo di rotazione specifico o
facendo riferimento a un angolo base. Il di metodo default ruota gli oggetti dal loro
orientamento corrente utilizzando un angolo di rotazione relativo.
Per ruotare un gruppo di selezione
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Ruota.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Ruota(

Digitare rotate e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare gli oggetti, e premere ENTER.


3. Specificare il punto di rotazione.
4. Specificare langolo di rotazione.

Per ruotare un oggetto, selezionare l'oggetto da ruotare (A), quindi specificare il punto di
rotazione (B) e l'angolo di rotazione (C).

58

4M

Per ruotare un gruppo di selezione in riferimento a un anglolo base


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Ruota.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Ruota (

Digitare rotate e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare gli oggetti, e premere ENTER.


3. Specificare il punto di rotazione.
4. Nella finestra opzioni, selezionare Angolo Base.
5. Specificare langolo base.
6. Specificare il nuovo angolo.

Per ruotare un oggetto in riferimento a un angolo base, selezionare l'oggetto (A), specificare il punto
di rotazione (B), selezionare l'angolo base e puntare di nuovo il punto (B) (o digitare il simbolo @ ),
specificare il secondo punto (C), quindi specificare il punto che rappresenta il nuovo angolo (D).

2.5.6 Riordinando gli oggetti


Quando pi entit sono sovrapposte, possibile cambiare lordine nel quale esse sono
visualizzate e stampate, usando il comando Strumenti > Ordine di Visualizzazione.
possibile cambiare la dimensione di un oggetto o di un gruppo di oggetti stirandoli,
scalandoli, estendendoli, tagliandoli, o editando la loro lunghezza.

Stirare degli oggetti


Si pu cambiare la dimensione degli oggetti stirandoli. Quando si stirano gli oggetti,
occorre selezionarli utilizzando una finestra interseca o un poligono interseca, quindi si
specifica una distanza di spostamento o si seleziona un punto base e un punto di
spostamento. Gli oggetti che intersecano i contorni della finestra o del poligono
vengono stirati; quelli completamente all'interno della finestra e del poligono vengono
semplicemente spostati.
Per stirare un oggetto
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Stira.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Stira (

Digita stretch e quindi premere ENTER.

).

2. Nella finestra opzioni, selezionare Finestra Interseca o Poligono Interseca.


3. Selezionare gli oggetti, e premere ENTER.
4. Specificare il punto base.
5. Specificare il secondo punto di dislocamento.
4MCAD

59

Per stirare gli oggetti, selezionarli utilizzando una finestra interseca o un poligono interseca (A),
quindi specificare il punto base (B) e il punto di dislocazione (C).

Per stirare un oggetto utilizzando i grip, prima si seleziona per visualizzarne il grip e
quindi si seleziona il grip per attivarlo. Questo diventa il punto base. Poi si sposta il grip
in una nuova posizione. Il grip selezionato dipende dal tipo di oggetto che si sta
modificando. Per esempio, per stirare un angolo di un rettangolo, selezionare il grip
sull'angolo. Per stirare una linea, selezionare il grip sul punto finale. Non tutti gli oggetti
si possono stirare utilizzando i grip.
Per stirare un oggetto usando i grip
1. Selezionare loggetto.
2. Cliccare sopra un grip per attivarlo.
3. Trascinare il grip.
4. Cliccare per rilasciarlo.

Scalando gli oggetti


Si pu cambiare la dimensione degli oggetti selezionati scalandoli in relazione a un
punto base. Si specifica un punto base e una lunghezza, che viene usata come fattore
di scala basato sulle unit di disegno correnti, oppure si specifica un fattore di scala.
anche possibile utilizzare un fattore di scala che fa riferimento a un fattore di scala
base, per esempio specificando la lunghezza corrente e una nuova lunghezza per
l'oggetto.
To scale a selection set by a scale factor
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Scala.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Scala (

Digitare scale e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare gli oggetti, e premere ENTER.


3. Specificare il punto base.
4. Specificare il fattore di scala.

60

4M

Per mettere in scala un oggetto in base a un fattore di scala, selezionare l'oggetto (A), quindi
specificare il punto base (B) e il fattore di scala. Risultato.

Alcuni oggetti si possono ridurre in scala utilizzando i grip. Si seleziona un oggetto e si


clicca su un grip. Quindi si cambia la dimensione dell'oggetto muovendo il grip. Il grip
selezionato dipende dal tipo di oggetto che si sta modificando. Per esempio, per ridurre
in scala un cerchio, si seleziona un grip quadrante.
Per scalare un oggetto utilizzando i grip
1. Selezionare loggetto.
2. Cliccare sopra un grip per attivarlo.
3. Spostare il grip.
4. Cliccare per rilasciarlo.

Per ridurre in scala utilizzando i grip, selezionare l'oggetto (A), cliccare un grip (B), e ridurre in
scala l'oggetto trascinando il grip fino alla sua nuova posizione (C). Risultato.

Estendendo oggetti
Si possono estendere gli oggetti cos che finiscano in corrispondenza dei limiti definiti
da altri oggetti. E anche possibile estendere gli oggetti al punto in cui intersecherebbero
un limite implicito. Quando si effettua questa operazione, si selezionano prima i limiti e
poi si specificano gli oggetti da estendere, selezionandoli uno alla volta o utilizzando il
metodo di selezione Intercetta.
Si possono estendere archi, linee, polilinee bidimensionali e raggi. Gli archi, i cerchi, le
ellissi, le linee, le curve spline, le polilinee i raggi le linee infinite e le finestre nello
spazio carta agiscono come limiti.
Per estendere un oggetto
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Estendi.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Estendi (

Digitare extend e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare uno o pi oggetti come limiti, quindi premere ENTER.


3. Selezionare loggetto da estendere.

4MCAD

61

4. Selezionare unaltro oggetto da estendere, o premere ENTER per completare il


comando.

Per estendere gli oggetti, selezionare il limite (A), quindi selezionare gli oggetti da estendere (B).
Risultato

Per estendere un oggetto fino a un limite immaginario


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Estendi.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Estendi (

Digitare extend e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare uno o pi limiti, quindi premere ENTER.


3. Nella finestra opzioni, scegliere Spigolo.
4. Nella finestra opzioni, scegliere Estendi.
5. Selezionare loggetto da estendere.
6. Selezionare unaltro oggetto da estendere, o premere ENTER per completare il
comando.

Selezionare il limite (A), quindi selezionare gli oggetti da estendere (B). Risultato.

Per estendere pi oggetti usando il metodo di selezione Intercetta


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Estendi.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Estendi (

Digitare extend e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare uno o pi limiti, quindi premere ENTER.


3. Nella finestra opzioni, scegliere Intercetta.
4. Specificare il primo punto.
5. Specificare il secondo punto.
62

4M

6. Specificare il punto successivo, o premere ENTER per completare il comando.

Selezionare il limite (A), quindi specificare il primo punto B) e il secondo punto (C).

Quando si estende una polilinea larga, la sua linea del centro interseca il limite. Poich
l'estremit della polilinea forma sempre un angolo di 90 gradi, parte della polilinea
potrebbe estendersi oltre il limite. Una polilinea assottigliata continua ad assottigliarsi
finch non interseca il limite. Se ci risultasse in una larghezza negativa, la larghezza
finale cambia a 0.

Una polilinea assottigliata (A) continua ad assottigliarsifinch non interseca il limite (B).

Tagliando gli oggetti


possibile tagliare gli oggetti in modo che terminino in corrispondenza di uno spigolo
definito da altri oggetti ed anche possibile tagliare gli oggetti al punto in cui essi
intersecherebbero uno spigolo implicito. Quando si utilizza questo strumento, si
selezionano prima gli spigoli, quindi si specificano gli oggetti da tagliare, selezionandoli
uno alla volta o utilizzando il metodo di selezione intercetta.
Si possono tagliare archi, cerchi, linee, polilinee aperte bidimensionali e tridimensionali
e raggi. Gli archi, i cerchi, le linee, le polilinee, i raggi, le linee infinite e le finestre nello
spazio carta possono agire come spigoli di taglio. Un oggetto pu essere sia uno
spigolo di taglio sia uno degli oggetti da tagliare.
Per tagliare un oggetto
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Taglia.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Taglia (

Digitare trim e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare uno o pi spigoli di taglio, e premere ENTER.


3. Selezionare loggetto da tagliare.
4. Selezionare unaltro oggetto da tagliare, o premere ENTER per completare il
comando.

4MCAD

63

Per tagliare gli oggetti, selezionare lo spigolo di taglio (A), quindi selezionare gli oggetti da
tagliare (B).

Per tagliare un oggetto ad un limite implicito


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Taglia.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Taglia (

Digitare trim e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare uno o pi spigoli di taglio, e premere ENTER.


3. Nella finestra opzioni, scegliere Spigolo.
4. Nella finestra opzioni, scegliere Estendi.
5. Selezionare loggetto da tagliare.

Selezionare il limite implicito (A) quindi selezionare gli oggetti da tagliare (B).

Per tagliare pi oggetti usando il metodo di selezione Interseca


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Taglia.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Taglia (

Digitare trim e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare uno o pi spigoli di taglio, e premere ENTER.


3. Nella finestra opzioni, scegliere Intercetta.
4. Specificare il primo punto.
5. Specificare il secondo punto.
6. Specificare il punto successivo, o premere ENTER per completare il comando.

Selezionare lo spigolo del limite (A), quindi specificare il primo (B) e il secondo punto (C).

64

4M

Editando la lunghezza degli oggetti


Si pu cambiare la lunghezza degli oggetti o degli angoli inclusi degli archi utilizzando
uno dei seguenti metodi:

Trascinare in modo dinamico il punto finale o l'angolo.

Specificare una lunghezza o un angolo incrementali misurati da un punto finale.

Specificare la nuova lunghezza come percentuale della lunghezza o dell'angolo


totali.

Specificare una nuova lunghezza o un nuovo angolo incluso.

possibile modificare la lunghezza di archi, linee e polilinee aperte.


Per cambiare la lunghezza di un oggetto tramite trascinamento
1.

Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Allunga.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare Allunga (

Digitare editlen e quindi premere ENTER.

).

2. Nella finestra opzioni, scegliere Dynamic.


3. Selezionare loggetto che si desidera cambiare.
4. Specificare il nuovo punto finale o langolo incluso.

Selezionare l'oggetto (A), quindi selezionare il nuovo punto finale.(B).

2.5.7 Spezzando e unendo gli oggetti


Gli oggetti si possono spezzare in due parti, rimuovendo una parte dell'oggetto durante
l'operazione. anche possibile unire due oggetti in un unico oggetto.

Spezzare oggetti
possibile spezzare archi, cerchi, ellissi, linee, polilinee, raggi e linee infinite. Quando
si utilizza questo strumento, occorre specificare due punti di interruzione. Per default, il
punto che utilizzato per selezionare l'oggetto diventa il primo punto di interruzione; con
l'opzione Primo possibile selezionare un punto di interruzione diverso da quello che
seleziona l'oggetto.

Unendo gli oggetti


Si possono unire due oggetti in un unico oggetto. possibile unire due linee o due
archi. Le due linee devono essere parallele; i due archi devono avere in comune il
centro e il raggio.
Nella Guida completa vengono descritte tutte le istruzioni per come spezzare o unire
oggetti.
4MCAD

65

2.5.8 Raggruppare gli oggetti


Un gruppo un insieme di entit salvate insieme come una singola. Dopo aver
selezionato le entit appartenenti al gruppo, possibile successivamente aggiungere
altre entit, rimuoverle, e ordinarle. Se necessario, inoltre possibile togliere dal
gruppo le entit ogni volta che si desidera lavorare con esse separatamente.
Pi dettagli sul raggruppamento degli oggetti vengono descritti nella Guida completa.

2.5.9 Editando le polilinee


possibile modificare qualunque tipo di polilinea bidimensionale o tridimensionale. Gli
oggetti come i rettangoli, i poligoni e gli anelli, cos come le piramidi, i cilindri e le sfere
tridimensionali, sono tutti varianti di polilinee che si possono modificare.
Si pu editare una polilinea aprendola o chiudendola, cambiando la sua larghezza
complessiva o la larghezza dei segmenti, e convertendo una polilinea a segmenti larghi
in una curva o un'approssimazione di curva spline. Inoltre, possible utilizzare lo
strumento Edita Polilinea per editare vertici individuali aggiungendo, togliendo o
spostando i vertici; aggiungere nuovi segmenti a una polilinea esistente; invertire la
direzione o l'ordine dei vertici.
Per modificare una polilinea, selezionare prima la polilinea e poi un'opzione di modifica
della polilinea. Le opzioni disponibili variano a seconda che la polilinea selezionata sia
un oggetto bidimensionale o tridimensionale. Se l'oggetto selezionato non una
polilinea, lo strumento Edita Polilinea fornisce l'opzione per trasformarlo. Si possono
trasformare in polilinee solo gli archi e le linee. Se pi archi e linee sono uniti tra loro
alle estremit, possono essere selezionati e trasformati in una polilinea.
Per convertire un oggetto in una polilinea
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Oggetto > Polilinea.

Sulla barra degli strumenti Modifica, cliccare licona Polilinea (

Digitare editpline e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare loggetto.
3. Nella finestra opzioni, scegliere S-Tranforma in Polilinea.
4. Nella finestra opzioni, scegliere unaltra opzione, o selezionare Fatto per completare
il comando.

Aprendo e Chiudendo polilinee


Quando si chiude una polilinea, il programma disegna un segmento retto di polilinea
dall'ultimo al primo vertice della polilinea. Aprendo una polilinea si rimuove il segmento
di chiusura. Quando si seleziona una polilinea per editarla, la finestra dei comandi
visualizza l'opzione Apri o l'opzione Chiudi, a seconda che la polilinea sia chiusa o
aperta.
Per chiudere una polilinea aperta
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Edita > Oggetto > Polilinea.

Digitare editpline e quindi premere ENTER.

2. Selezionare la polilinea.

66

4M

3. Nella finestra opzioni, scegliere Chiudi.


4. Nella finestra opzioni, scegliere unaltra opzione, o selezionare Fatto per completare
il comando.

Quando si chiude una polilinea aperta, viene aggiunto un segmento retto di polilinea tra il primo
(A) e l'ultimo (B) vertice.

Il modo per curvare e rettificare le polilinee (adattare una curva ad una polilinea), Unire
polilinee (per unire un arco, o una polilinea ad una polilinea esistdnte), cambiare la
larghezza della polilinea (applicare una larghezza uniforme ad una intera polilinea, o
assottigliare una polilinea uniformalmente lungo la sua lunghezza), come anche il modo
per editare i vertici delle polilinee, vengono descritti nella Guida completa.

2.5.10 Esplodendo gli oggetti


Un oggetto complesso, come un blocco o una polilinea, pu essere convertito da
oggetto singolo nelle parti che lo compongono. Esplodendo una polilinea, un rettangolo,
un anello, un poligono, una quota o una direttrice, li si riduce ad un insieme di oggetti
lineari e archi che possono poi essere modificati individualmente. I blocchi sono
convertiti in oggetti singoli, che possono includere altri blocchi, inseriti uno nell'altro
(annidati), che componevano l'oggetto originale. Nella Guida completa vengono
descritti tutti i dettagli per come far esplodere gli oggetti.

2.5.11 Cimando e raccordando gli oggetti


Si possono cimare o raccordare oggetti. Una cimatura collega due oggetti non paralleli
con una linea creando uno smusso. Un raccordo collega due oggetti con un arco a
raggio specifico creando uno spigolo arrotondato. Se entrambi gli oggetti sui quali si sta
lavorando sono sullo stesso layer, la cimatura o il raccordo vengono disegnati su quel
layer. Se essi si trovano su layer diversi, la cimatura o il raccordo vengono disegnati sul
layer corrente. Nella Guida completa vengono descritti molti dettagli.

2.6 Lavorando con le coordinate


Per disegnare con precisione, possibile localizzare dei punti specifici inserendo le
coordinate, quando si disegnano o si modificano degli oggetti. Quando si creano oggetti
bidimensionali si inseriscono coordinate bidimensionali; per gli oggetti tridimensionali si
specificano coordinate tridimensionali.
anche possibile specificare le coordinate relative ad altre posizioni e oggetti
conosciuti. In particolare, lavorando sui disegni tridimensionali, spesso pi semplice
specificare le coordinate in relazione a un piano di lavoro bidimensionale, chiamato
Sistema di Coordinate Utente (UCS).
Questo capitolo spiega come lavorare con le coordinate e come:

Usare sistemi di coordinate bidimensionali e tridimensionali.

Specificare coordinate assolute e relative.

4MCAD

67

Specificare coordinate polari, sferiche e cilindriche.

Definire e manipolare i sistemi di coordinate utente.

2.6.1 Usando delle coordinate Cartesiane


Molti comandi in 4MCAD richiedono di specificare dei punti quando si disegnano o si
modificano oggetti. possibile selezionare i punti con il mouse o digitare i valori delle
coordinate nella barra comandi. Il programma localizza i punti nel disegno usando un
sistema di coordinate cartesiane.

Come funzionano i sistemi di coordinate


Il sistema di coordinate cartesiane utilizza tre assi perpendicolari - x, y, z per
specificare i punti nello spazio tridimensionale. Ogni posizione nel disegno pu essere
rappresentata come un punto relativo all'origine del sistema di coordinate (0,0,0). Per
disegnare un oggetto bidimensionale, si specificano le posizioni della coordinata
orizzontale lungo l'asse x, e le posizioni della coordinata verticale lungo l'asse y. Cos,
ogni punto su un piano pu essere rappresentato come una coppia di coordinate
costituita da una coordinata x e da una coordinata y. Le coordinate positive sono
localizzate sopra e a destra dell'origine; le coordinate negative sono localizzate a
sinistra e sotto l'origine.

I tre assi perpendicolari del sistema di coordinate Cartesiane.

Quando si lavora in due dimensioni, occorre specificare solo le coordinate x e y; il


programma assume che il valore dell'asse z sia sempre l'elevazione corrente. Quando
si lavora in tre dimensioni, occorre anche specificare il valore dell'asse z. Quando si
guarda una vista piana del disegno (vista dall'alto), l'asse z si estende verso l'alto con
un angolo di 90 perpendicolarmente al piano xy. Le coordinate positive sono
localizzate al di sopra del piano xy, e le coordinate negative sono al di sotto del piano.
Tutti i disegni 4MCAD utilizzano un sistema fisso di coordinate, chiamato Sistema di
Coordinate Globali (WCS), ed ogni punto nel disegno ha una specifica coordinate x,y,z
nel WCS. anche possibile definire sistemi di coordinate specifici localizzati in
qualsiasi punto nello spazio tridimensionale, chiamati Sistemi di Coordinate Utente
(UCS). Gli Ucs possono essere localizzati ovunque nel WCS e orientati in qualsiasi
direzione.

68

4M

Si possono creare quanti sistemi di coordinate utente si desiderano, salvandoli o


ridefinendoli, per facilitare la costruzione di oggetti tridimensionali. Definendo un UCS
all'interno di un WCS, si pu semplificare la creazione di molti oggetti tridimensionali
mediante combinazioni di oggetti bidimensionali.
Per facilitare il mantenimento del sistema di coordinate corrente, il programma
visualizza un'icona di sistema di coordinate. Quando si inizia un nuovo disegno, viene
utilizzato automaticamente il sistema WCS, indicato dalla lettera W nell'icona. Quando
si visualizza un disegno in vista piana, si vede l'icona del sistema di coordinate dall'alto,
con l'asse z in direzione di chi guarda. Quando si visualizza un disegno tridimensionale
con una vista diversa dalla vista piana, l'icona del sistema di coordinate cambia e riflette
il nuovo punto di vista.
TIP: Le parti visibili degli assi sono le direzioni positive.

Icona WCS.

Icona UCS Piana.

Icona WCS vista 3D.

Licona UCS di 4MCAD differente dallicona UCS in AutoCAD, in quanto contiene pi


informazioni. Tre colori rappresentano tre assi, permettendo cos di orientarsi in modo
pi semplice in uno spazio tridimensionale:
asse x: rosso
asse y: verde
asse z: blu
Se si preferisce per il cursore e per licona UCS un singolo colore, possibile
modificarli digitando il comando preferenze nella scheda Assi e puntatore.

Capire la visualizzazione delle coordinate


La posizione corrente del cursore viene visualizzata come coordinate x,y,z nella barra
di stato e, per default, si aggiorna dinamicamente quando si sposta il cursore. Si pu
bloccare la visualizzazione della coordinata alla modalit statica premendo F6, cos che
essa si aggiorni solo quando viene selezionato un punto sul disegno.

anche possibile modificare la visualizzazione delle coordinate in una modalit


dinamica che mostra la distanza e l'angolo (piuttosto che le coordinate x,y,z) quando il
programma visualizza una linea di cancellazione. Per fare ci, scegliere Settaggi >
Impostazioni Disegno e cliccare la scheda Visualizza. Sotto Visualizza Coordinate,
selezionare l'opzione per Coordinate in Forma Polare per la Selezione di Distanza e
Angolo.

4MCAD

69

possibile controllare la visualizzazione delle coordinate dalla maschera Impostazioni Disegno.

Individuando le coordinate di un punto


Per trovare le coordinate x,y,z di un punto su un oggetto, come il punto finale di una
linea, selezionare uno snap ad oggetto appropriato (come Punto Finale) prima di
selezionare l'oggetto. Se non ci sono snap ad oggetto impostati, le coordinate x,y, del
punto specificato vengono visualizzate, con la coordinata z pari all'elevazione corrente.
Per individuare le coordinate di un punto in un disegno
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Strumenti > Interroga > Punto ID.

Digitare idpoint e quindi premere ENTER.

2. Selezionare il punto del quale si desidera individuare le coordinate.


Se la barra comandi attivata, le coordinate x,y,z del punto selezionato vengono
visualizzate nella barra comandi. Se questa non attivata, appare la finestra della
cronologia dei comandi, che mostra le coordinate x,y,z del punto selezionato.

2.6.2 Usando coordinate bidimensionali


Quando si lavora in due dimensioni, si specificano i punti sul piano xy. possibile
specificare un punto come coordinata assoluta (o coordinata cartesiana), utilizzando le
posizioni esatte sulle coordinate x e y rispetto all'origine (cio il punto di intersezione
0,0 dei due assi ), o come coordinata relativa, rispetto al punto precedente. anche
possibile specificare i punti utilizzando coordinate polari assolute o relative, che
localizzano un punto usando una distanza e un angolo.

Immissione di coordinate Cartesiane assolute


Per inserire le coordinate cartesiane assolute, digitare la posizione del punto sulla
coordinata nella barra comandi. Per esempio, per usare le coordinate cartesiane
assolute per disegnare una linea dall'origine (0,0) ad un punto che si trova 3 unit a
destra e 1 unit sopra l'origine, avviare il comando Linea e rispondere alle richieste
come segue:

70

4M

Inizio della linea: 0,0


Angolo Lunghezza <Punto Finale>: 3,1

Come si disegna una linea con il metodo delle coordinate cartesiane assolute.

Quando si usano le coordinate cartesiane assolute, occorre conoscere la posizione


esatta dei punti di qualsiasi cosa si disegni. Per esempio, per utilizzare le coordinate
cartesiane assolute per disegnare un quadrato di 8.5 unit con l'angolo inferiore sinistro
a 4,5, occorre specificare che l'angolo superiore sinistro si trova alla coordinata 4,13,5,
l'angolo superiore destro a 12.5, 13.5. e l'angolo inferiore sinistro a 12.5,5.

Immissione di coordinate Cartesiane relative


Un altro metodo, pi semplice, consiste nell'usare le coordinate cartesiane relative: si
specifica una posizione nel disegno determinando la sua localizzazione rispetto
all'ultima coordinata specificata. Per utilizzare le coordinate cartesiane relative, digitare
i valori delle coordinate nella barra comandi, preceduti dal simbolo chiocciola (@). La
coppia di coordinata che segue il simbolo @ rappresenta la distanza lungo l'asse x e
l'asse y del punto successivo rispetto al punto precedente. Per esempio, per disegnare
un quadrato con lato di 8.5 unit con l'angolo inferiore sinistro a 4,5 unit usando le
coordinate cartesiane relative, avviare il comando Linea e rispondere alle richieste
come segue:
Inizio della linea: 4,5
Angolo Lunghezza <Punto Finale>: @8.5,0
Angolo Lunghezza Continua Annulla < Punto Finale >: @0,8.5
Angolo Lunghezza Continua Chiudi Annulla < Punto Finale >: @-8.5,0
Angolo Lunghezza Continua Chiudi Annulla < Punto Finale >: C

Come si disegna un quadrato usando il metodo delle coordinate cartesiane relative; digitare CH
per Chiudi.

4MCAD

71

La prima coordinata relativa (@ 8.5,0) determina il nuovo punto a 8.5 unit a destra
(lungo l'asse x) dal punto precedente di 4,5; la seconda coordinata relativa (@ 0,8.5)
determina il punto successivo a 8.5 unit sopra (lungo l'asse y) il punto precedente, e
cos via. Digitando C (per Chiudi) si disegna il segmento finale fino al primo punto
specificato quando si avviato il comando Linea.

Immissione di coordinate Polari


L'utilizzo delle coordinate polari relative facilita il compito di disegnare un quadrato
inclinato a 45 gradi. Le coordinate polari basano la localizzazione di un punto su una
distanza e un angolo dall'origine (coordinate assolute) o dal punto precedente
(coordinate relative).
Per specificare le coordinate polari, digitare una distanza e un angolo, separati da una
parentesi ad angolo (<). Per esempio, per usare le coordinate polari relative per
specificare un punto che si trova a una distanza di 1 unit dal punto precedente e ad un
angolo di 45 gradi, digitare @1<45.
Per disegnare il quadrato dell'esempio del paragrafo precedente, ma inclinato a 45
gradi, avviare il comando Linea e rispondere alle richieste come segue:
Inizio della linea: 4,5
Angolo Lunghezza <Punto Finale>: @8.5<45
Angolo Lunghezza Continua Annulla < Punto Finale >: @8.5<315
Angolo Lunghezza Continua Chiudi Annulla < Punto Finale >: @8.5<225
Angolo Lunghezza Continua Chiudi Annulla < Punto Finale >: C

Come si disegna un quadrato inclinato usando il metodo delle coordinate polari relative; C sta
per Chiudi.

2.6.3 Usando coordinate tridimensionali


Specificare le coordinate nello spazio tridimensionale come lavorare in due
dimensioni, con la differenza che si utilizza anche l'asse z per localizzare le coordinate.
Le coordinate tridimensionali sono rappresentate nel formato x,y,z (per esempio 2,3,6).
Pi dettagli per come usare coordinate 3D vengono descritti nella Guida completa.

72

4M

2.7 Visualizzazione dei disegni


4MCAD fornisce molti modi per visualizzare i disegni. anche possibile modificare le
impostazioni per velocizzare la visualizzazione o la stampa di un disegno. Questo
capitolo spiega come:

Navigare all'interno di un disegno usando lo scorrimento e la panoramica.

Modificare l'ingrandimento di un disegno mediante lo zoom in avvicinamento e


in allontanamento.

Lavorare con pi finestre o viste di un disegno.

Controllare la visualizzazione degli elementi per ottimizzare la prestazione


quando si lavora con disegni grandi o complessi.

2.7.1 Ridisegno e rigenerazione di un disegno


Quando si lavora su un disegno, degli elementi visivi possono rimanere al
completamento di un comando. possibile togliere questi elementi rigenerando, o
ridisegnando, lo schermo.
Per ridisegnare (rifrescare) la finestra correntemente visualizzata
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Ridisegna.

Digitare redraw e quindi premere ENTER.

Le informazioni che riguardano gli oggetti sono memorizzate in un database come


valori in punto mobile, e ci assicura un alto livello di precisione. A volte un disegno
richiede di essere ricalcolato, o rigenerato, convertendo i valori in punto mobile del
database nelle coordinate appropriate dello schermo. Ci avviene automaticamente,
ma possibile anche iniziare una rigenerazione manualmente. Quando un disegno
viene rigenerato, viene anche ridisegnato. Per rigenerare la finestra corrente, digitare
regen nella barra comandi. Se viene visualizzata pi di una finestra, digitare regenall
per rigenerare tutte le finestre.

2.7.2 Muoversi allinterno di un disegno


Si pu spostare la vista di un disegno visualizzato nella finestra corrente mediante lo
scorrimento, la panoramica o la rotazione. Queste operazioni modificano la parte del
disegno che si sta visualizzando, senza modificare l'ingrandimento corrente. Lo
scorrimento permette di spostarsi nel disegno orizzontalmente e verticalmente. La
panoramica consente di spostarsi in qualsiasi direzione. La rotazione permette di
visualizzare il disegno da diverse angolazioni.

Usando le barre di scorrimento


Per assistere la navigazione nel disegno, barre di scorrimento orizzontali e verticali
sono disponibili in ciascuna finestra del disegno. Il cursore della barra di scorrimento
dimensionato in relazione al livello corrente di ingrandimento del disegno. La posizione
del cursore della barra indica l'ubicazione del centro del disegno in relazione
all'estensione del disegno (il rettangolo pi piccolo contenente tutti gli oggetti del
disegno).
Per attivare o disattivare le barre di scorrimento
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Visualizzazione > Barre laterali.

4MCAD

73

Digitare scrollbar, premere ENTER, e poi selezionare On, Off, o Cambia.

Usando il comando Panoramica


Si pu spostare il disegno in qualsiasi direzione usando lo strumento Pan (
) nella
barra degli strumenti Vista. La panoramica sposta la vista del disegno orizzontalmente,
verticalmente o diagonalmente. L'ingrandimento del disegno resta lo stesso, cos come
il suo orientamento nello spazio. Gli unici cambiamenti riguardano la porzione di
disegno visualizzata.
Per eseguire la panoramica, possibile usare qualcuno dei seguenti metodi:
Per panoramiche di precisione, specificare due punti definendo la dimensione e la
direzione dello spostamento. Il primo punto, o punto base, indica il punto di partenza
del pan. Il secondo punto indica la dimensione dello spostamento del pan rispetto al
primo punto.

Per eseguire un pan in tempo reale usare il tasto destro del mouse.

Se si possiede un mouse con la rotellina, tenere premuta e muovere il mouse.

Per panoramiche di piccoli spostamenti, utilizzare i tasti freccia.

Per eseguire una panoramica specificando due punti


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Pan.

Sulla barra degli strumenti Vista, cliccare licona Pan (

Digitare pan e quindi premere ENTER.

).

2.

Specificare il punto base digitando le coordinate o specificare un punto nella


finestra del disegno.

3.

Specificare il punto del dislocamento digitando la coordinata o specificando un


punto nella finestra del disegno.

Selezionare il punto base (A), e selezionare il secondo punto (B) per specificare lo
spostamento. Risultato.

Per eseguire una panoramica in tempo reale


1. Premere simultaneamente Ctrl+Shift e cliccare tenendo pigiato gi il pulsante
destro del mouse.
2. Muovere il cursore nella direzione che si desidera fare la panoramica.
3. Per fermare la panoramica, liberare the mouse button.

74

4M

Per eseguire una panoramica usando un wheel-mouse

Far rotare la rotellina del mouse indietro per panoramica su o avanti per panoramica
gi.

Per eseguire una panoramica usando le freccie direzionali

Premere le freccie direzionali nella direzione desiderata.

Ruotare la vista
4MCAD permette di ruotare la vista del disegno in tempo reale. Ci fa vedere il modello
da diverse angolazioni nello spazio modello.
Se si desidera, si pu continuare a vedere la rotazione dopo il rilascio del mouse.
Scegliere Strumenti > Preferenze per attivare il movimento continuo.
Per ruotare la visualizzazione in tempo reale
1. Digitare rtrot, e dopo premere ENTER.
2. Cliccare e trascinare il mouse nel disegno. La vista ruota in accordo al movimento
del mouse.
3. Per fermare la rotazione, liberare il pulsante del mouse.
4. Se si desidera, continuare la rotazione della vista.
5. Quando finito, premere ENTER o destro-click sul disegno.

2.7.3 Cambiando lingrandimento del disegno


possibile modificare l'ingrandimento del disegno in qualsiasi momento mediante lo
zoom. Il cursore si trasforma in una lente di ingrandimento ( ) quando attivo uno
strumento Zoom. Zoom in allontanamento riduce l'ingrandimento cos che si possa
vedere una porzione pi grande del disegno; zoom in avvicinamento aumenta
l'ingrandimento cos che si possa vedere una parte del disegno in dettaglio. La modifica
dell'ingrandimento del disegno cambia solo il modo in cui esso viene visualizzato, ma
non ha conseguenze sulle dimensioni degli oggetti nel disegno.

Zoomando in avvicinamento ed in allontanamento


Uno dei metodi pi semplici per modificare l'ingrandimento di un disegno consiste nello
zoomare in avvicinamento o in allontanamento con un incremento preimpostato. Sulla
barra degli strumenti Zoom, lo strumento Zoom in Avvicinamento (

) raddoppia

l'ingrandimento corrente del disegno. Lo strumento Zoom in Allontanamento ( )


riduce l'ingrandimento della met. La parte di disegno posizionata al centro della
finestra corrente rimane al centro sullo schermo quando si usa lo zoom.

Zoom in avvicinamento. - Zoom in allontanamento.

4MCAD

75

Metodi di Zoom
Per effettuare una operazione di zoom, si possono utilizzare i seguenti metodi:

Definire una porzione di disegno su cui operare, creando una finestra.

Per lo zoom in tempo reale, usare il mouse.

Se si possiede un WheelMouse si pu utilizzare la rotella per le funzioni di


zoom.

Per eseguire uno zoom utilizzando una finestra


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Zoom > Finestra.

Sulla barra degli strumenti Vista, cliccare licona Zoom Finestra (

Digitare zoom e quindi premere ENTER.

).

2. Selezionare un angolo della finestra intorno allarea che si desidera ingrandire.


3. Specificare langolo opposto della finestra intorno allarea che si desidera
ingrandire.

Per specificare una finestra rettangolare intorno allarea che si desidera ingrandire, selezionare
prima un angolo (A), quindi selezionare langolo opposto (B).

Per eseguire lo zoom in tempo reale


1. Premere simultaneamente Ctrl+Shift e cliccare tenendo pigiato gi il pulsante
sinistro del mouse.
2. Per lo zoom di avvicinamento, muovere il cursore in su nello schermo; per lo zoom
di allontanamento, muovere il cursore in gi nello schermo.
3. Per fermare lo zoom, liberare il pulsante del mouse.
Per eseguire uno zoom usando un mouse con rotella

Girare la rotella indietro per rimpicciolire, avanti per ingrandire.

Ogni rotazione della rotellina sposta .8 e 1.25 volte lo zoom in allontanamento o


avvicinamento.

Visualizzazione della vista precedente di un disegno


Dopo aver usato lo zoom in avvicinamento o effettuato la panoramica per vedere una
parte del disegno in dettaglio, possibile ritornare allo zoom in allontanamento per
vedere l'intero disegno. Nel men Visualizza il Zoom Precedente permette di ripristinare
la vista precedente. Selezionando ripetutamente questo strumento possibile
effettuare fino a 25 viste zoom o panoramiche.

76

4M

Zoomando ad una scala specifica


possibile aumentare o diminuire l'ingrandimento di una vista in base a un preciso
fattore di scala relativo alla dimensione complessiva del disegno o alla visualizzazione
corrente. Quando si modifica il fattore di ingrandimento, la parte di disegno localizzata
al centro della finestra corrente rimane al centro dello schermo.
Per modificare l'ingrandimento della vista rispetto alla dimensione complessiva del
disegno, digitare un numero pari al fattore di scala dell'ingrandimento. Per esempio,
digitando un fattore di scala 2, il disegno appare al doppio della dimensione originale.
Digitando un fattore di scala .5, il disegno appare alla met della dimensione originale.
anche possibile modificare l'ingrandimento del disegno rispetto al suo ingrandimento
corrente aggiungendo una x al fattore di scala di ingrandimento. Per esempio, digitando
un fattore di scala 2x, il disegno diventa il doppio della sua dimensione corrente.
Digitando un fattore di scala 0.5x, il disegno diventa la met della sua dimensione
corrente.
Per zoomare ad una scala specifica relativa alla visualizzazione corrente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Zoom > In.

Sulla barra degli strumenti Vista, cliccare licona Zoom In (

Digitare zoom e quindi premere ENTER.

).

2. Digitare il fattore di scala, seguito da una x (per esempio 2x).


3. Premere ENTER.

Combinando lo zoom e la visione panoramica


E' possibile specificare il punto che si desidera posizionare al centro della vista quando
si modifica l'ingrandimento del disegno, ed possibile specificare il punto che si
desidera posizionare nella parte inferiore sinistra della vista, mediante il comando Zoom
Centrato (

) nella barra degli strumenti Vista. Con l'eccezione dello strumento

Finestra di Zoom ( ), gli altri strumenti zoom effettuano la zoomata in avvicinamento o


in allontanamento dal centro della vista corrente.
Per cambiare il centro della vista corrente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Vista > Zoom > Centrato.

Sulla barra degli strumenti Zoom, cliccare licona Zoom Centrato (

Digitare zoom, premere ENTER, e poi nella finestra opzioni, scegliere Centrato.

).

2. Selezionare il punto che si desidera localizzare al centro della nuova vista.


3. Specificare il fattore di scala dello zoom o laltezza del disegno in unit di disegno.

4MCAD

77

Vista corrente con il punto che si desidera al centro della nuova vista (A), e nuova vista dopo lo
zoom a fattore di scala 2x.

Visualizzare lintero disegno


Si pu usare lo strumento Zoom Tutto (
) sulla barra degli strumenti di Zoom per
visualizzare un intero disegno. Se gli oggetti si estendono al di fuori dei limiti definiti del
disegno, vengono visualizzate le estensioni del disegno. Se tutti gli oggetti sono
all'interno dei limiti del disegno, esso viene comunque visualizzato fino ai limiti.
Lo strumento Zoom Estensioni ( ) sulla barra degli strumenti Visualizza mostra il
disegno fino alle sue estensioni, cos che l'immagine riempia l'area di disegno al
massimo ingrandimento possibile.

Zoom Estensione (visualizza tutti gli oggetti) - Zoom dellintero disegno (visualizza fino ai limiti
del disegno).

2.7.4 Visualizzando viste multiple


Quando si inizia un nuovo disegno, questo viene visualizzato in una finestra singola.
possibile visualizzarlo in una seconda finestra, o dividere una finestra in pi finestre.
anche possibile aprire e visualizzare pi disegni.

2.8 Lavorando con blocchi, attributi, e


riferimenti esterni
I blocchi, gli attributi e i riferimenti esterni sono utili per la gestione degli oggetti nel
disegno e per l'inserimento dinformazioni supplementari con gli oggetti standard. Con i
blocchi possibile combinare numerosi elementi in un unico oggetto che si pu
riutilizzare in seguito inserendone copie. Con gli attributi, possibile associare un testo,
ad esempio parte di numeri o prezzi, ai blocchi e quindi estrarre l'informazione testo attributo in un file separato, come un database, per ulteriori analisi. Con i riferimenti
esterni possibile collegare riferimenti a file di disegno distinti a un disegno, per
combinare le informazioni senza aggiungere il contenuto dei disegni di riferimento al
disegno corrente. Se si effettuano delle modifiche al file di riferimento, tutti i riferimenti
sono automaticamente aggiornati.

78

4M

Nella Guida completa vengono presentate spiegazioni dettagliate su come:


-

Creare, inserire, e ridefinire blocchi.

Creare, editare, e inserire attributi.

Estrarre i dati dagli attributi in un file separato.

Attacare e lavorare con riferimenti esterni.

2.9 Disegnando in the dimensioni


I disegni su carta rappresentano viste bidimensionali di oggetti tridimensionali. Con
4MCAD, possibile creare modelli tridimensionali di oggetti tridimensionali.
Questo capitolo spiega come:
Visualizzare gli oggetti in tre dimensioni.
Creare oggetti tridimensionali.
Editare gli oggetti nello spazio tridimensionale.
Editare solidi tridimensionali.
Visualizzare linee nascoste e viste ombreggiate di oggetti tridimensionali.
Gli strumenti e i comandi per molte delle funzioni descritte in questo capitolo si trovano
rispettivamente nella barra degli strumenti Disegna.

2.10 Stampando
Stampare un disegno su una stampante o un plotter, o anche su un file un azione che
si realizza tramite il comando PRINT (o PLOT), cliccando sul comando localizzato al
gruppo FILE dei comandi, oppure tramite la linea dei comandi, supponendo che un
disegno gi caricato. Nella prossima paragrafo vengono esposti pi dettagli sulla
procedura di stampa e le opzioni relative.

Formattazione e stampa dei disegni


possibile stampare una copia di un disegno esattamente come stato creato, oppure
aggiungere e modificare punti di controllo di stampa in modo da cambiare laspetto del
disegno da stampare.
Alcune volte necessario stampare varie versioni di un disegnio, ognuno con aspetto o
layout differente. Ad esempio, potrebbe essere necessario stampare un disegno per la
presentazione ad un cliente, insieme ad altre diverse varianti. Per ogni stampa
richiesta, si pu creare un layout che ne definisce le caratteristiche, includendo scala,
area di stampa, tabelle stile di stampa ed altro.
Questo capitolo spiega come:

Impostare un disegno per stampare dallo spazio del modello su la scheda


Modello.

Impostare un disegno per stampare layout multipli dallo spazio carta alla scheda
Layout.

Definire laspetto che avr un disegno stampato.

Stampare o plottare un disegno.

4MCAD

79

Comprendendo spazio carta e spazio modello


Quando si avvia una sessione di lavoro su un disegno, inizialmente ci si trova nello
Spazio Modello. Questa unarea nella quale si creano entit 2D e 3D basate su un
Sistema Coordinate Globale (WCS) oppure su un Sistema Coordinate Utente (UCS).
Viene visualizzato e si lavora nello spazio modello mentre selezionata la scheda
Modello.
Larea visualizzata una singola finestra la quale riempie lo schermo. possibile
creare altre visualizzazioni nella scheda Modello, chiamate finestre, che quali mostrano
la stessa o differenti viste 2D o 3D del disegno, e tutto ci in finestre affiancate. Si
lavora in una sola di queste finestre alla volta, e viene stampata solo quella corrente.

Spazio Modello con due finestre affiancate.

4MCAD prevede unarea di lavoro aggiuntiva, chiamata Spazio Carta. Il contenuto dello
spazio carta rappresenta il layout del disegno sulla carta. In questarea, possibile
creare e disporre diverse viste del proprio modello nello stesso modo con cui si mettono
insieme i dettagli di un disegno o viste ortogonali di un modello su un foglio di carta.
possibile aggiungere anche annotazioni, bordi, cartigli, ed altre entit relative alla
stampa nello Spazio Carta, che riducono il disordine quando si lavora nello Spazio
Modello.
possibile vedere e lavorare nello Spazio Carta mentre si usa una scheda Layout.
Ogni vista, o finestra di layout, che si crea nello Spazio Carta fornisce una finestra del
disegno nello Spazio Modello. possibile creare una o pi finestre layout e posizionarle
ovunque nello schermo; i loro bordi sono selezionabili oppure no; possibile stamparle
tutte contemporaneamente. Non si ha la necessit dello Spazio Carta per la stampa di
un disegno, ma il suo utilizzo offre molti vantaggi:

80

Stampare lo stesso disegno con diverse impostazioni che vengono salvate in


ogni layout, come ad esempio file di configurazioni stampa, tabelle stile stampa,
impostazioni spessore linee, scala disegno ed altro.

4M

Permette di aggiunge entit relative alla stampa che non sono indispensabili al
modello stesso, come annotazioni, per ridurre il disordine quando si lavora col
disegno nello Spazio Modello o nella scheda Modello.

Per un singolo layout, creare pi finestre di layout le quali permettono di


stampare il modello con differenti viste e scale.

Spazio Carta con finestre di layout.

Visualizzando disegni nello spazio carta e nello spazio modello


Quando si lavora nello spazio carta in una cartella Layout, possibile visualizzare il
disegno nello spazio modello. Prima necessario creare una finestra layout nello
spazio carta; questo permette la visualizzazione delle entit dello spazio modello dallo
spazio carta.
Allinterno di una finestra layout possibile modificare le entit dello Spazio modello,
ma spesso pi conveniente modificarle dalla scheda Modello.
Fare Zoom e Pan al disegno nello spazio modello o nello spazio carta avranno effetto
sullintero disegno, a meno che non si usino finestre multiple o layout.
Per visualizzare un disegno nello spazio modello usando la scheda Modello

Cliccare la scheda Model.

Per visualizzare un disegno nello spazio carta usando una scheda Layout
Eseguire una delle seguenti operazioni:

Cliccare una delle schede Layout.

Digitare layout e premere ENTER. Nella barra dei commandi scegliere Corrente
(set). Digitare un nome per il layout che si desidera rendere corrente, e premere
ENTER.

Quando la prima volta si passa ad una scheda Layout, il disegno sembra scomparire.
Questo normale. Si deve creare almeno una finestra layout per visualizzare il
modello.

4MCAD

81

Per visualizzare un disegno nello spazio modello usando una scheda Layout
1. Cliccare la scheda Layout desiderata.
2. Creare e visualizzare una finestra layout.

Creando un nuovo layout


In 4MCAD, possibile creare pi layout per un singolo disegno. Ogni layout
rappresenta un foglio di carta, per il quale possibile specificare larea di stampa, scala
stampa, scala spessore linee, mappatura penne ed aggiungere finestre, quote, un
cartiglio, e altre geometrie specifiche del layout. Le entit aggiunte ad un layout nello
Spazio Carta non sono visualizzate nello Spazio Modello.
Ogni Layout richiede almeno una finestra layout. Questa finestra visualizza le entit del
disegno dello Spazio Modello.
Quando si crea un nuovo disegno, questo automaticamente contiene per default due
layout: Layout1 e Layout2. possibile iniziare usando uno dei layout per default,
crearne uno proprio, o crearne uno nuovo da un file modello (.dwt), file disegno (.dwg),
o disegno dinterscambio (.dxf).
Ogni disegno pu contenere fino a 255 layout.
Per creare un nuovo layout usando la scheda Layout1 o Layout2
1. Cliccare la scheda Layout1 o Layout2.
2. Impostare almeno una finestra layout. Per dettagli, leggere Lavorando con finestre
layout
3. Se si desidera, rinominare il layout. Per dettagli, leggere Rinominare un layout
Per creare un nuovo layout usando una nuova scheda Layout
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Inserisci > Layout > Nuovo Layout.

Digitare layout, premere ENTER, e scegliere Nuovo.

2. Digitare un nome unico per il layout e premere ENTER.


Il nome pu essere composto da 255 caratteri e contenere lettere, numeri, il
simbolo del dollaro ($), trattino (-), e sottolineato (_), o delle combinazioni.
3. Impostare almeno una finestra layout. Per dettagli, leggere Lavorando con finestre
layout
Per creare un nuovo layout da un file esistente
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Inserisci > Layout > Layout dal Template.

Digitare layout, premere ENTER, e scegliere Template.

2.

Selezionare il modello che si desidera o il disegno o il disegno di interscambio, che


contiene il layout desiderato, e cliccare su Apri.

3.

Selezionare il/i layout, e poi cliccare OK. Possono essere scelti pi layout tenendo
premuto il tasto CTRL mentre si selezionano i nomi dei layout.

82

4M

Riusare layout da altri file


Lutilizzo di layout esistenti permette di risparmiare tempo. Allinterno dello stesso
disegno, possibile realizzare la copia di un layout che contiene molte delle
informazioni desiderate, e quindi fare delle modifiche alla nuova copia. Se si creano
layout da usare di nuovo quando si realizzano nuovi disegni, possibile salvarli come
modelli di disegno.
Per effetuare la copia di un layout
1. Digitare layout e poi premere ENTER.
2. Nella finestra dei comandi, scegliere Copia.
3. Digitare il nome del layout che si desidera copiare, e poi premere ENTER.
4. Digitare il nome per il nuovo layout, e poi premere ENTER.
Per salvare un layout come modello di disegno
1. Digita layout e poi premere ENTER.
2. Nella finestra dei comandi, scegliere Salva.
3. Digitare il nome del layout che si desidera salvare, e poi premere ENTER.
4. Specificare il nome del file e la localit per il modello, e poi cliccare Salva.
Dopo aver salvato il layout come modello, utilizzabile per la creazione di nuovi
disegni. Inoltre possibile importarlo allinterno di altri disegni.

Gestione layout in un disegno


In un disegno possibile rinominare, eliminare, e visualizzare la lista di tutti i Layout
disponibili.
Per rinominare un layout
1. Cliccare pulsante destro del mouse sulla scheda Layout per rinominare.
2. Digitare un nuovo nome per il layout.
3. Cliccare OK.
Per eliminare un layout
1. Cliccare pulsante destro del mouse sulla scheda Layout per eliminare.
2. Cliccare OK per confermare leliminazione
NOTA : Non e possibile eliminare la scheda Modello oppure lultima scheda Layout
rimanente. Per eliminare tutta la geometria dalla scheda Modello oppure da una scheda
Layout, prima selezionare tutta la geometria e poi usare il commando Cancella.
Per visualizzare una lista di tutti i layout
1. Digitare layout e poi premere ENTER.
2. Nella finestra dei comandi, scegliere ? per la lista di tutti i layout.
3. Digitare s o premere ENTER per scorrere tutti i layout.

Lavorando con le finestre layout


Quando si inizia a lavorare in un disegno nella scheda Model, viene visualizzata una
singola vista contenente il modello. possibile aver creato viste aggiuntive dividendo lo
spazio del disegno in pi finestre; ogni finestra una vista separata nella scheda
Model.
4MCAD

83

In una scheda Layout, si deve creare almeno una finestra layout per visualizzare il
modello. Comunque, possibile creare pi finestre layout che visualizzano viste uniche
del modello posizionate nello Spazio Modello. Ogni finestra layout funziona come una
finestra allinterno dello Spazio Modello. possibile controllare separatamente la vista,
la scala, e il contenuto di ogni finestra layout. Una finestra creata come unentit
separata che possibile spostare, copiare, o eliminare.
Cliccare qualsiasi finestra layout per renderla la finestra corrente, e quindi aggiungere o
modificare le entit dello Spazio Modello in quella finestra. I cambiamenti realizzati in
una finestra layout sono immediatamente visibili nelle altre viste (se le altre finestre
layout stanno visualizzando quella parte del disegno). Zoom o Pan nella finestra
corrente ha influenza solo nella finestre stessa.
Questa sezione focalizza la propria attenzione sul lavoro con le finestre layout nello
Spazio Carta su una scheda Layout. Per ulteriori informazioni sulle finestre nello spazio
modello leggere Dividendo la finestra corrente in viste multiple

Creazione di finestre layout


La prima volta che si passa a una scheda Layout, tutte le entit dello Spazio Modello
scompaiono. Deve essere creata almeno una finestra layout in una scheda Layout per
vedere il lavoro.
possibile creare finestre layout ovunque allinterno dellarea del disegno, e
controllarne il numero delle finestre create e la propria disposizione.
Per creare finestre layout
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Finestre mobili > 1,2,3 o 4 finestre

Digitare mview e poi premere ENTER.

2. Nella barra dei comandi, scegliere lorientamento della finestra.


3. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Per posizionare le finestre in modo da riempire larea grafica corrente, nella


barra dei comandi, scegliere Inserire nello Schermo.

Per inserire le finestre in un rettangolo contornato, specificare gli angoli del


rettangolo.

Suggerimento: Quando si crea una finestra layout, il contorno della finestra layout
viene creato nel layer corrente. Si possono creare contorni di finestre layout invisibili
creando un nuovo layer prima di creare le finestre layout e poi chiudendo questo layer
dopo aver creato le finestre layout. Per selezionare contorni di finestre layout, bisogna
ritornare indietro a quel layer prima di poter riorganizzare o modificare la finestra layout.

84

4M

E possible creare una singola finestra layout, oppure dividere larea grafica in due finestre
arrangiate verticalmente (A) o orizontalmente (B); tre finestre arrangiate a sinistra (C), destra
(D), sopra (E), sotto (F), verticalmente (G), o orizontalmente (H); o quattro finestre (I).

Visualizzare e scalare finestre layout


Se sono state create numerose finestre layout, le prestazioni del sistema possono
decadere. Se necessario, possibile impostare a On o Off una finestra layout.
Commutando a Off una finestra layout non viene eliminata n la finestra n il contenuto;
semplicemente disabilitata la visualizzazione.
Inoltre possibile cambiare come visualizzare gli elementi allinterno di una finestra
specificando un fattore di scala, che modifica aumentando o diminuendo la
visualizzazione delle entit del Spazio Modello dentro la finestra layout.
Per impostare a on o off finestre layout
1. Cliccare la scheda Layout desiderata.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere Visualizza > Finestre mobili > Finestre On o Finestre Off.

Digitare mview e poi premere ENTER.

3. Selezionare il bordo della finestra layout da impostare a on o off, e poi premere


ENTER.
Per cambiare la scala delle entit dello spazio modello relative allo spazio carta
1.

Cliccare la scheda Modello.

2.

Cliccare una finestra da rendere corrente.

3.

Scegliere Visualizza > Zoom > Scala.

4.

Digitare il fattore di scala per lo zoom relativo allo spazio carta accodando il
suffisso xp al fattore di scala, e premere ENTER.
Ad esempio, per incrementare la scala delle entit nella finestra scheda Modello,
due volte la dimensione delle unit nello Spazio Carta, digitare 2xp. Per ridurre la
scala a met della dimensione, digitare 0.5xp.

4MCAD

85

Modificando le finestre layout


Dopo aver creato le finestre layout, possibile modificarle secondo le proprie
necessit. Nella scheda Layout, possibile utilizzare gli snap sui bordi delle finestre,
inoltre copiare, eliminare, spostare, scalare, e allungare le finestre come ogni altra
entit del disegno.
Modificando una finestra layout sulla scheda Layout non si hanno effetti sulle entit
dello Spazio Modello.
Per modificare le propriet di una finestra layout
1. Cliccare la scheda Layout desiderata.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:
Scegliere Modifica > Propriet.
Nella barra dei comandi Propriet, cliccare licona (

).

Digitare _ai_propchk e poi premere ENTER.


3. Selezionare il bordo della finestra layout che si desidera modificare.
4. Regolare il punto centrale, la larghezza, o laltezza della finestra.
5. In Scala, inserire la scala nella quale si desidera visualizzare le entit dello spazio
modello dalla finestra layout.
6. Contrassegnare Blocca Finestra per bloccare la scala della visualizzazione e poter
vedere in spazio modello mentre si effetua panning o zooming nella finestra layout.
7. Contrassegnare UCS per Finestra se si desidera usare un unica UCS per ogni
finestra layout.
8. Premere OK.
NOTA: possibile selezionare solo finestre layout per modificare. Se si clicca su una
finestra nella scheda Model, questa viene resa attiva e non disponibile per modifiche.

Personalizzando opzioni stampa


Prima di stampare possibile impostare alcuni aspetti per la stampa. I seguenti
settaggi per stampare vengono impostati globalmente per tutti i disegni:

Specificare la dimensione della carta e lorientamento.

Selezionare e configurare una stampante o un plotter.

Specificare la vista e la scala di un disegno da stampare, includendo quali


porzioni da stampare, la scala di stampa, e lorigine dellarea di stampa.

Scegliere se stampare e scalare lo spessore linee.

Selezionare quando implementare print style tables per controllare colori,


tipolinee e spessori linee.

Aprire i file per la configurazione printer (PCP); creare e salvare PCP file.

Impostare le dimensioni e lorientamento della carta


possibile specificare le dimensioni e lorientamento della carta per tutti i disegni.

86

4M

Per selezionare le dimensioni e lorientamento della carta


1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Imposta Stampante.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

).

2. Selezionare le dimensioni e lorientamento della carta, e poi cliccare OK.


Si pu anche regolare lorientamento stampando un disegno sottosopra sulla carta.
In ogni layout del proprio disegno si pu specificare quando stampare sottosopra.

Selezionare una stampante o un plotter


possibile specificare una stampante o un plotter da utilizzare per stampare qualsiasi
disegno. Si pu stampare i disegni su ogni stampante o plotter che compatibile con
Windows, includendo le stampanti raster.
Per selezionare una stampante o un plotter
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Imposta Stampante.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

).

2. Dalla lista Nome Stamptante/Plotter, selezionare una stampante o un plotter, e poi


cliccare OK.

Impostare la scala e la vista


Si pu stampare lintero disegno o una porzione di esso in dipendenza alle opzioni
selezionate nella maschera della tabella Stampa. possibile scegliere di stampare ci
che visibile sullo schermo, o specificare di stampare unarea del disegno.
La posizione del disegno sulla carta controllata specificando lorigine dellarea di
stampa, la locazione dellangolo in basso a sinistra di questultima in relazione con
langolo in basso a sinistra della carta. Il valore default 0,0 il quale posiziona langolo
in basso a sinistra dellarea di stampa pi vicino possibile allangolo in basso a sinistra
della carta che permette il printer o il plotter. Tuttavia possibile specificare un origine
differente specificando diverse coordinate.
Quando si crea un disegno, di solito le entit vengono realizzate nelle dimensioni reali.
In fase di stampa, si specifica la scala della stampa risultante o si adattano le
dimensioni del disegno alla carta. Per stampare un disegno ad una certa scala,
specificare la scala come rapporto tra unit disegno e unit di stampa.
Se si stampa da una scheda Layout, la scala e le opzioni della vista possono essere
differenti per ogni layout creato.
Per scalare automaticamente il disegno da stampare
1. Se necessario, cliccare una delle schede Layout o la Model.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Stampa.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

4MCAD

).

87

3. Per scalare il disegno adattandolo ad una pagina da stampare, selezionare la


casella Scala per adattamento nella sezione Scala di Stampa.
4. Selezionare Salva Cambiamenti sul layout, e poi cliccare Applica sul Layout per
salvare I cambiamenti.
Per specificare un fattore di scala
1. Se necessario, cliccare una delle schede Layout o la Model.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Stampa.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

).

3. In Scala di stampa, effettuare una delle seguenti operazioni:

Selezionare una scala predefinita. Per esempio, scegliere 1:2 se si desidera 1


unit di stampa (pollici o millimetri) che equivalga a 2 unit di disegno.

Selezionare Personalizza, e poi digitare il rapporto desiderato tra unit di


stampa (pollici o millimetri) e unit di disegno.

4. Per specificare le unit di misura, cliccare Pollici o Millimetri.


5. Selezionare Salva Cambiamenti sul layout, e poi cliccare Applica sul Layout per
salvare I cambiamenti.
NOTA : 4MCAD salva i propri settaggi di stampa ogni volta che si stampa.
Per specificare una porzione del disegno da stampare
1.

Se necessario, cliccare una delle schede Layout o la Model.

2.

Eseguire una delle seguenti operazioni:

4.

Scegliere File > Stampa.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

).

Sotto Area di stampa, cliccare una delle seguenti opzioni:

Visualizza - stampa la visualizzazione sullo schermo.

Limiti - stampa ai limiti definiti per il layout o disegno.

Finestra - stampa la porzione del disegno contenuta nella finestra specificata,


mantenendo le proporzioni dellarea -contenuta nella finestra- sul disegno.

Se si seleziona Finestra, bisogna specificare la finestra. Selezionare larea sullo


schermo.
5.

88

Cliccare Applicazione nel Layout per salvare i propri cambiamenti.

4M

A. Visualizza "Model" o il nome di un layout per il quale sono applicate le impostazioni di


stampa.
B. Cliccare per selezionare larea di stampa del disegno che si desidera stampare.
C. Selezionare per specificare le coordinate della finestra nel disegno.
D. Specificare la scala di misura per l'area di stampa digitando il rapporto tra unit disegno di
pollici stampati o millimetri stampati. (Disponibile solo se selezionato Custom Scala di
Stampa.) o controllare Scala per adattamento.
E. Selezionare per salvare le impostazioni di stampa per il modello o il layout.
F. Selezionare per definire le opzioni delle finestre ombreggiate.

Per specificare lorigine dellarea di stampa


1. Se necessario, cliccare una delle schede Layout o la Model.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Stampa.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

).

3. Sotto Offset di Stampa, effettuare una delle seguenti operazioni:

Per centrare l'area di stampa specificata sulla pagina stampata, selezionare


Nel Centro pagina.

Per specificare lorigine per larea di stampa, digitare le x- e y-coordinate.

4. Selezionare Salva Cambiamenti sul Layout e poi cliccare Applicazione nel Layout
per salvare i propri cambiamenti.

4MCAD

89

Scegliere come stampare gli spessori linea


Se alle entit sono assegnati spessori linea, possibile scegliere quando stamparle
con gli spessori linea assegnati. Se viene annulata la possibilit di stampare gli
spessori linea, le entit vengono stampate con un spessore preassegnato. possibile
anche scegliere di stampare gli spessori linea in proporzione alla scala definita nella
scheda Scala/Vista.
In ogni layout del disegno pu essere specificato quando stampare e scalare gli
spessori linea.
Per impostare le opzioni dei spessori linea
1. Se necessario, cliccare la scheda Layout desiderata oppure la scheda Modello.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Stampa.

Sulla barra comandi Standard, cliccare licona Stampa (

Digitare psetup, print o plot e poi premere ENTER.

).

3. Scegliere come si desidera stampare i spessori di linea:

Plottare con plotstyles - stampare entit con i loro spessori di linea assegnati.
Se non selezionata, le entit vengono stampate con un profilo predefinito.

Spessori di linea Scala - stampare spessori di linea in proporzione alla scala


impostata. Se non selezionata, gli spessori di linea vengono stampati alla loro
dimensione assegnata senza aggiustamenti per la scala di stampa. (Una
scheda di layout deve essere attiva per gli spessori di linea in scala.)

4. Cliccare Applicazione nel Layout per salvare i propri cambiamenti.

A. Digitare le x- e y-coordinate per specificare il principio dellarea di stampa.

90

4M

B. Selezionare di centrare larea di stampa sulla pagina.


C. Selezionare di stampare gli spessori linea in proporzione alla scala definita nella scheda
Scala/Vista. (Una scheda Layout deve essere attiva.)
D. Cliccare per effettuare modifiche sulla tabella selezionata del stile di stampa.
E. Selezionare una tabella di stile stampa.
F. Selezionare per stampare le entit con i loro spessori di linea assegnati.
G.Selezionare per stampare le entit usando stili di stampa.

Usando stili di stampa


4MCAD usa stili di stampa per modificare lapparenza del disegno stampato senza
modificare le entit del disegno. Assegnando stili di stampa possibile personalizzare il
colore, lo spessore pennello, la tipolinea, e lo spessore linea che vengono usati per
stampare il disegno.
Lo stile di stampa permette di controllare lapparenza del disegno quando viene
stampato. Invece di descrivere come un entit appare sullo schermo, lo stile stampa
descrive come un entit apparir quando verr stampata. Per esempio, possibile
stampare tutte le entit gialle del disegno in blu senza modificare le entit stesse.
Ancora possibile stampare tutte le entit gialle in qualsiasi spessore linea, tipolinea,
oppure spessore pennello che verr specificato.
Gli stili stampa vengono salvati nelle tabelle, che sono file che si trovano nel computer,
disco fisso, oppure server, e possono essere riusati per eliminare la necessit di
definire lo stile di stampare ogni volta che si stampa un disegno. Per esempio,
possibile avere vari clienti che hanno le proprie preferenze di stampa. Si possono
salvare gli stili di stampa in un file con nome diverso per ogni cliente. Ancora possibile
condividere il file con altri utenti, oppure archiviare i file in una rete per assicurare che
ognuno in un ufficio usi gli stessi standards.

Assegnando tabelle stile stampa


Selezionare una tabella di stile stampa prima di stampare se si desidera modificare
lapparenza del disegno una volta stampato. Le tabelle di stile stampa possono
modificare lapparenza di colori, spessore pennelli, tipolinee, e spessore linee una volta
stampate.
Le tabelle di stile stampa possono essere assegnate globalmente per tutti i layout
(includendo la scheda Modello), oppure individualmente per la scheda Modello oppure
una scheda Layout. Assegnando una tabella di stile stampa ad un layout individuale
permette di personalizzare ancora di pi i layout che vengono usati per stampare un
disegno.
Comunque, assegnando nomi diversi di tabelle stile stampa a vari layout potrebbe
risultare in errori di nomi stile stampa; un stile di stampa gi nominato e assegnato ad
un entit o un layer potrebbe non essere localizzato nella tabella stile stampa
assegnata al momento della stampa. In questo caso, le entit vengono stampate
usando le loro propriet preassegnate, il quale simile ad assegnare lo stile stampa
Normale ad un entit oppure un layer.
Per assegnare tabelle di stile stampa
1. Se necessario, cliccare la scheda Layout desiderata, oppure cliccare la scheda
Modello.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Stampa.

4MCAD

91

Digitare print e poi premere Enter.

3. Sotto Tabella Stili Stampa (Assegnamento Penne), selezionare una tabella stile
stampa che avete creato oppure uno dei seguenti:

Nessuno Non Applica tabella stile stampa. Le entit vengono stampate


secondo le proprie propriet.

4mcad Usa la tabella stile stampa predefinita e i suoi colori assegnati.

Default Usa la tabella stile stampa 4MCAD e i suoi colori assegnati.

Monochrome Stampa tutti i colori in nero.

Nuovo Crea un nuovo stile di stampa.

4. Sul prompt, scegliere Yes per assegnare la tabella stile stampa a tutti i layout del
disegno, includendo la scheda Modello, oppure scegliere No per assegnare la
tabella stile stampa solo al layout individuado nella lista Layout Nome nella cartella
di dialogo Stampa.
5. Cliccare Applica nel Layout.

Creando nuove tabelle stile stampa


4MCAD offre varie tabelle stile stampa per aiutare un principiante. Se si desidera di
personalizzare ancora il modo di stampare, si pu creare la propria tabella stile stampa.
La creazione di una nuova tabella stile stampa pu avvenire interamente da scratch,
basato sul settaggio registrato in 4MCAD, oppure importando un file di configurazione
stampa (PCP file).
Per creare una nuova tabella stile stampa
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Gestione Stil di Stampa.

Digitare stylesmanager e poi premere Enter.

2. Doppio-click Creare una Tabella Stile Stampa.


3. Completare il setup wizard.
Su lultima pagina wizard, si pu cliccare Tabella Stile Stampa Editor per settare gli
stili stampa per la tabella. Per maggior dettagli in riguardo alle opzioni della Tabella
Stile Stampa Editor, leggere la prossima sezione.

Modificando le tabelle stile stampa


Quando il disegno si crea, viene predisposto in modo di usare colori dipendenti oppure
tabelle di stile stampa nominate.
Tabelle di stile stampa Colore-dipendenti (.ctb file) Si possono modificare stili di
stampa individuali a linterno delle tabelle, ma non possono essere aggiunti, rinominati,
o cancellati stili di stampa. Le Tabelle di stile stampa Colore-dipendenti hanno sempre
255 stili di stampa, ognuno nominato con un colore specifico. Queste modifiche hanno
effetto su tutte le entit e i layer assegnati a questo colore.
Tabelle di stile stampa Nominate (.stb files) Si possono aggiungere, modificare,
rinominare, e cancellare stili di stampa individuali a linterno della tabella, ma non
possono essere modificati, rinominati, o cancellati i stili di stampa Normali. Queste
modifiche hanno effetto su tutte le entit e i layer assegnati a questo nome stile stampa.

92

4M

Ogni stile stampa a linterno di una tabella di stile stampa specifica un colore, numeri
pennello, tipolinea, e spessore di linea. 4MCAD riconosce caratteristiche additionali per
la compatibilit solo con AutoCAD, includendo: scale di griggio, screening, adattivit,
stile fine linea e stile giuntura linea.
Quando si specificano le caratteristiche del stile stampa, assicurarsi che sono state
considerate le limitazioni della stampante.
Per modificare tabelle stile stampa
1. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Gestione Stil di Stampa.

Digitare stylesmanager e poi premere Enter.

2. Doppio-click su la tabella di stile stampa che si desidera modificare.


3. Cliccare la scheda Generale, e poi eseguire una delle seguenti operazioni:

Inserire una nuova descrizione di tabella.

Selezionare Applicare Fattore Scala Globale a Non-ISO Tipolinee per applicare


il fattore di scala alle non-ISO tipolinee usate per ogni stile di stampa nella
tabella stile stampa corrente. Questo viene ancora applicato per riempire
esemplari, che non vengono usati in 4MCAD, ma che vengono riconosciuti per
la compatibilit con AutoCAD.

Inserire il fattore scala per applicare alle non-ISO tipolinee usate per ogni stile
stampa nella tabella di stile stampa corrente.

4. Cliccare la scheda Propriet, e poi eseguire una delle seguenti operazioni:

Eseguire modifiche di formato ad un stile di stampa selezionandolo dalla lista


Stili di Stampa, e poi eseguire modifiche di colore, pennelli, tipolinea, o spessore
linea per lo stile di stampa. Queste modifiche vengono salvate automaticamente
per lo stile di stampa selezionato.

Aggiungere un nuovo stile di stampa cliccando Aggiungi Stile. Inserire un nome


nuovo, e poi cliccare OK. Selezionare le opzioni per lo stile stampa. (Disponibile
solo per stili di stampa nominati.)

Rinominare un stile di stampa selezionandolo nella lista dei Stili di Stampa.


Cliccare ancora una volta sola lo stile di stampa, e poi inserire un nome nuovo.
(Disponibile solo per stili di stampa nominati.)

Cancellare un stile stampa selezionandolo nella lista dei Stili di Stampa. Cliccare
Cancella Stile. (Disponibile solo per stili di stampa nominati.)

5. Cliccare OK.

4MCAD

93

A. Selezionare un stile di stampa da modificare.


B. Scegliere un colore per lo stile di stampa selezionato.
C. Scegliere una tipolinea per lo stile di stampa selezionato.
D. Scegliere uno spessore linea per lo stile di stampa selezionato.
E. Inserire una descrizione per lo stile di stampa selezionato.
F. Cliccare per creare un nuovo stile stampa. (Solo per tabelle di stile stampa nominate.)
G. Cliccare per cancellare lo stile di stampa selezionato. (Solo per tabelle di stile stampa
nominate.)
H. Cliccare per salvare la tabella di stile stampa con un nuovo nome oppure in una nuova
locazione.
I. Cliccare per modificare la lista degli spessori di linea disponibili della tabella di stile stampa
corrente.
J. Digitare o sfogliare alla larghezza del pennello per lo stile di stampa selezionato.
K. Digitare o sfogliare alla larghezza del pennello virtuale for the selected print style (per
stampanti che non hanno pennelli, come le stampanti laser o le stampanti inkjet).

Stampando o plottando un disegno


Dopo aver configurato il disegno e i layout per la stampa, si pronti per stampare. Se si
desidera, pu essere visualizzata lanteprima della pagina prima della stampa.

Anteprima di un disegno prima della stampa


Visualizzando lanteprima di un disegno si ha la possibilit di vedere il risultato del
disegno stampato. Questo aiuta a vedere se ci sono delle modifiche da apportare prima
di eseguire la stampa del disegno.

94

4M

Per visualizzare in anteprima un disegno prima della stampa


1. Se necessario, cliccare una delle schede Layout o la Model.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Anteprima di Stampa.

Sulla barra degli strumenti, cliccare licona Anteprima di stampa (

Digitare ppreview e poi premere ENTER.

).

3. Dopo aver controllato limmagine in anteprima, eseguire una delle seguenti


operazioni:

Per stampare il disegno, cliccare Configura per visualizzare casella Stampa.

Per ritornare al disegno, cliccare Annula.

A. Cliccare per lo zoom in.


B. Cliccare per lo zoom out. Se stato zoomato molte volte, cliccare pi volte per rimpostare
lintera immagine in anteprima.
C. Cliccare per visualizzare la casella Stampa.
D. Cliccare per stampare il disegno.
E. Cliccare per chiudere lanteprima e ritornare al disegno.

Stampando un disegno
La maschera Stampa organizzata in schede con tre aree funzionali: Scala/Vista,
Colori e Spessori, e Avanzate. Le opzioni delle impostazioni di stampa disponibili in
ogni scheda sono state descritte nella sezione precedente.

4MCAD

95

Per stampare un disegno


1. Se necessario, cliccare una delle schede Layout o la Model.
2. Eseguire una delle seguenti operazioni:

Scegliere File > Stampa.

Cliccare licona Stampa ( ). Se si clicca sullo strumento Stampa, la maschera


Stampa non sar visualizzata e il disegno verr mandato direttamente alla
stampante selezionata.

Digitare print e poi premere ENTER.

3. Dalla maschera Stampa, reallizare ogni eventuale cambiamento al settaggio.


4. Cliccare Stampa.

96

4M