Sei sulla pagina 1di 28

S.

GIACOMO
festival
ottobre 2014 - febbraio 2015

www.sangiacomofestival.it

Direttore artistico
p. Domenico Vittorini

ingresso a offerta fino ad esaurimento posti


i concerti del San Giacomo Festival sono organizzati per sostenere
la Mensa quotidiana dei poveri presso i PP. Agostiniani di Bologna

ORATORIO S. CECILIA Via Zamboni 15 - Bologna


Orario dal 1 ottobre al 31 maggio 10-13 / 14-18 - dal 1 giugno al 30 settembre 10-13 / 15-19
TEMPIO SAN GIACOMO MAGGIORE Piazza Rossini Bologna
Orario luned-venerd 7.30-12.30 / 15.30-18.30 sabato-domenica e festivi 8.30-12.30 / 15.30-18.30
S. Messe Luned-Venerd 8.00 (sospesa dalla 2a domenica di luglio, riprende la 1a domenica di settembre) - 10.00 - 17.00
sabato 10.00 - 17.00 (prefestiva)
domenica e festivi 9.00 - 11.00 - 12.00 (sospesa dalla 2a domenica di luglio, riprende la 1a domenica di settembre) - 17.00
In collaborazione con il Touring Club Italiano Bologna
APERTURA DELLA CAPPELLA BENTIVOGLIO
SOLO per i gruppi con guida necessaria la prenotazione via email: conventosgiacomomaggiore@tin.it

Ottobre: sabato 11 e sabato 25 / Novembre: sabato 8 e sabato 22 / Dicembre: sabato 13 e sabato 27


Gennaio 2015: sabato 10 e sabato 24 / Febbraio: sabato 14 e sabato 28

2 ott Johann S. Bach. I Concerti per violino....................................................... 4


3 ott Incanto barocco.......................................................................................... 4
4 ott Cantar Madonna. Canti a senhal dedicati a nobil donne del XIV secolo 4
5 ott Orfeo ed Euridice........................................................................................ 4
6 ott Rassegna "La chitarre per la musica"........................................................ 5
9 ott J. S. Bach - Duo Antiquo. Il violino e il continuo nel 700 tedesco............ 5
10 ott Clamaverunt iusti et exaudivit eos dedicato a Nino Albarosa............ 5
11 ott "Anche il bello deve morire!"..................................................................... 5
12 ott Trio Banchieri.............................................................................................. 6
13 ott Inseguendo un'ombra: Emilia Giuliani-Guglielmi................................... 6
16 ott J. S. Bach. Quando il clavicembalo incontra il violino.......................... 6
17 ott Antonio Vivaldi (1678-1741). L'incanto barocco fra sacro e profano..... 6
18 ott Touch me lightly. "La viola da gamba solista nel XVII e XVIII sec."......... 7
19 ott Beethoven e Brahms, L'allievo ed il maestro............................................ 7
20 ott Recital III. Suggestioni................................................................................ 7
23 ott J. S. Bach...................................................................................................... 7
24 ott Duo Finardi-Zanetti.................................................................................... 8
25 ott Qvatvor testvdinibus accomodata............................................................ 8
26 ott incanto handeliano.................................................................................... 8
27 ott Recital III. Rassegna "La chitarra per la musica"....................................... 8
28 ott Intabulatura de leuto................................................................................. 9
28 ott Canzone napoletana alla maniera antica................................................. 9
30 ott J. S. Bach. Concerti ad uno e due cembali................................................. 9
31 ott Viotti for 2. 432 Hertz Tour......................................................................... 9
1 nov S. Messa. Solennit di Tutti i Santi............................................................. 10
2 nov S. Messa. Missa "Quatuor vocum" di D. Scarlatti (1685-1757)................ 10
8 nov Recital lirico................................................................................................. 10
9 nov Duo Popa-Fanti........................................................................................... 10
11 nov Concerto in ricordo di Gian Paolo Bovina nel giorno della sua nascita. 11
15 nov Fra trascrizioni e originali.......................................................................... 11
16 nov Da Mozart a Brahms............................................................................ 11
17 nov Con-vento Contemporaneo....................................................................... 11
22 nov Con-vento Contemporaneo....................................................................... 12
23 nov "Fantasie"................................................................................................. 12

24 nov
29 nov
30 nov
30 nov
6 dic
7 dic
8 dic
8 dic
13 dic
14 dic
20 dic
21 dic
26 dic
27 dic
28 dic
3 gen
4 gen
6 gen
10 gen
11 gen
17 gen
18 gen
24 gen
25 gen
31 gen
1 feb
7 feb
8 feb
14 feb
15 feb
21 feb
22 feb
28 feb

Intorno al pianoforte Antonietta Loffredo........................................... 12


L'opera in camera........................................................................................ 12
S. Messa. I Domenica di Avvento............................................................... 13
"Tra nobilt e sentimento: il valzer"................................................... 13
Un destino inesorabile............................................................................... 13
Ave, Maria!.................................................................................................. 13
Missa sexti toni. A3..................................................................................... 14
"Ad te levavi animam meam"..................................................................... 14
La grande musica di Myroslav Skoryk...................................................... 14
Teutonici intrattenimenti........................................................................... 14
Sorgente di luce. La Nativit nel repertorio inglese del '900.................. 15
J. Brahms e il folclore unghere. Le 21 danze ungheresi.......................... 15
I vincitori del Concorso Internazionale di Giovani Pianisti..................... 15
Armonie di Natale....................................................................................... 15
Della natura e altre passioni...................................................................... 16
Recital pianistico........................................................................................ 16
La forma sonata dal classicismo al Novecento......................................... 16
Epifania....................................................................................................... 16
Musica d'amore. Musiche per violino e pianoforte................................. 17
Recital pianistico........................................................................................ 17
Il salotto di Casa Viardot............................................................................ 17
L'Italia e non solo.................................................................................... 17
Rappresentazione e festa di Carnasciale e della Quaresima.................. 18
Chopin e Brahms. Le ballate nel romanticismo........................................ 18
Eroismo Beethoveniano e intimismo Brahmsiano.................................. 18
Musiche tradizionali della penisola iberica.............................................. 18
"L'art de toucher le clavecin"..................................................................... 19
Fantasia in musica...................................................................................... 19
"L'art de toucher le clavecin"..................................................................... 19
Intorno al fortepiano.................................................................................. 19
Intorno al fortepiano.................................................................................. 20
Intorno al fortepiano.................................................................................. 20
Intorno al fortepiano.................................................................................. 20

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

gioved 2 ottobre

venerd 3 ottobre

sabato 4 ottobre

domenica 5 ottobre

JOHANN S. BACH

INCANTO BAROCCO

Musica da Tasto

in collaborazione con

DUO LONGO/LUPPI

Roberto Cascio

ore 18.00

I CONCERTI PER VIOLINO

CembalOrchestra

violini

ore 21.00

flauto

Claudio Guido Longo

Noemi Guerzoni
Daniele Negrini

Fabio Luppi

viola

Enrico Osti
violoncello

Tiziano Guerzoni
contrabbasso

Alessandro Salonia
clavicembalo

Rita Marchesini
violini solisti

Anton Berovski
Michelangelo Lentini

Concerto per violino, archi e


continuo in La minore BWV 1041
(Allegro - Andante - Allegro)

solista

Anton Berovski
Concerto per violino, archi e
continuo in Mi maggiore BWV 1042
(Allegro - Adagio - Allegro assai)

solista

Michelangelo Lentini
Aria sulla IV Corda

(2 movimento dalla Suite in Re Maggiore


BWV 1068)

Concerto per due violini, archi e


continuo in Re minore BWV 1043
(Vivace - Largo - Allegro)

solisti

Anton Berovski
Michelangelo Lentini

clavicembalo

ore 18.00
a cura di

Canti a senhal dedicati a


nobil donne del XIV secolo
canto, liuto e organetto medievale

Stefano Albarello

Anonimo

Per tropo fede se perigola

I. Affettuoso
II. Allegro Assai
III. Larghetto
IV. Allegro

Francesco Landino

N. Chdeville

Sonata in Do maggiore Op. 13 No. 2


I. Adagio
II. Allegro Assai
III. Sarabanda
IV. Allegro

C.Ph.E. Bach
Rond H 261

B. Marcello

Sonata in Re minore Op. 2 No. 2


I. Adagio
II. Allegro
III. Largo
IV. Allegro

ballata

Vita non pi miser


ballata

Anonimo
Isabella

istampitta

Gherardello da Firenze

I v bene a chi vol bene a me


ballata

Anonimo

Lucente stella chel mio cor desfai


ballata

Anonimo

Che ti giova nasconder


ballata

Anonimo

Piane la bella yguana


madrigale

Anonimo

Non form Cristi nato


ballata

Jacopo da Bologna

www.musicaemozioni.it

ORFEO ED EURIDICE
per i trecento anni dalla
nascita di Christoph
Willibald Gluck
nel giorno della prima
rappresentazione
(5 ottobre 1762)
Orfeo - contralto

Sibilla Serafini
Euridice - soprano

Sara Temperini Beoni


Amore - soprano

Sabrina Gallon
pianoforte

Alessandro Pierfederici

G.F. Haendel

Non al suo amante pi Diana piacque

I. Larghetto
II. Allegro
III. Siciliana
IV. Allegro

madrigale

Anonimo

C. W. GLUCK

Sonata in Fa maggiore Op. 1 No. 11

Ghaetta
istampitta

Johannes Ciconia

G.Ph. Telemann

Con lagreme bagnandome il viso ascoso

I. Vivace
II. Largo
III. Allegro

Amor mi fa cantar alla Francesca

Sonata No.1 in Fa maggiore TWV 41:F2

ballata

Anonimo
ballata

Francesco Landino

Occhi dolenti miei che pur piangete


ballata

Niccol da Perugia

La donna mia vol esser el messere


ballata

ASSOCIAZIONE
MUSICAEMOZIONI

CANTAR MADONNA

A. Vivaldi

Sonata in Do maggiore RV 48

ore 18.00

1714 -1787
Orfeo ed Euridice
Selezione dallOpera

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

luned 6 ottobre

gioved 9 ottobre

venerd 10 ottobre

sabato 11 ottobre

RASSEGNa
LA CHITARRA
PER LA MUSICA

J. S. BACH

MULIERUM SCHOLA
GREGORIANA
CLAMAVERUNT IUSTI

Musica da Tasto

ore 21.00

ore 18.00

DUO ANTIQUO

A cura di

Il violino e il continuo
nel 700 tedesco

RECITAL I

violino

Leonardo Bonetti
Eugenio Della Chiara

La chitarra
attraversa il 900

Bernardo Reppucci
clavicembalo

Riccardo Morini

chitarra

apertura

Partita per cembalo n 6 BWV 830

G. P. Telemann

Ferdinando Termini
Margherita Soligo
H. Villa-lobos

Preludio n 3 e 4

Emilio Pujol

Barcarolle
Cancion Amatoria
Seguidilla

Frank Martin

Quatre PiecesBreves: I Prelude


II Air
III Plainte
IV Commeune Gigue

Cesare Augusto Grandi


Et Expecto

W. Walton

Five Bagatelles

ore 21.00

CLAMAVERUNT IUSTI
ET EXAUDIVIT EOS
dedicato a Nino
Albarosa
coro

Prima fantasia dalle12 fantasie


per violino solo TWV 40:14

Anna Krzysztofik
Ewelina Podraka
Emilia Dudkiewicz
Magorzata Sotyk
Diana Sobolewska
Maria Muszyska
Izabela Piotrowska
ucja Sala-Izdebska

J. S. Bach

Anna Mitura

J. S. Bach

Toccata - Allemanda - Corrente

Largo - Allegro - Grave - Allegro

Sonata per violino e basso


continuo BWV 1014

Adagio - Allegro - Andante - Allegro

solista

ore 18.00
a cura di

Roberto Cascio

ANCHE IL BELLO
DEVE MORIRE!
(cit. Nnie di F. Schiller)

La consapevolezza barocca del


disordine e dellopacit del desti
no delluomo trova nellesaspera
zione della forma musicale e nella
sperimentazione la modalit espres
siva pi rappresentativa della cadu
cit umana, del limite, della fusione
dello Spirituale col Materiale.
tiorba & chitarra spagnuola

Simone Vallerotonda

Robert de Vise
La Villanelle

Francesco Corbetta

direttore

Micha Sawecki

FoliasVarii scherzi di sonate per la


chitara spagnola, Bruxelles, 1648
La Guitarre Royale, Parigi, 1674

Hieronimus Kapsberger

Hymnus Urbs Ierusalem beata


Introitus Dum clamarem
Kyrie Cunctipotens
Gloria (more ambrosiano)
Graduale Clamaverunt Iusti
Offertorium Sperent in te
Communio Unam petii
Communio Narrabo
Introitus Resurrexi
Introitus Spiritus Domini
Offertorium Iubilate Deo
Offertorium Ave Maria
Communio Diffusa est gratia
Responsorium Gaude Maria Virgo
Prosa Inviolata
Graduale Recordare

Prelude, Caprice de chacone

Preludio, Toccata II, Sfessania


Libro IV dIntavolatura di
chitarone, Roma, 1640
Passacaglia

Santiago de Murcia

Cumbes
CodexSaldivar, Mexico 1730
Gallardas

Robert de Vise

Prelude, Les Sylvains de Mr. Couperin,


ManouscriptVaudry de Saizenay,
Paris, 1699
Minuet, Gavotte

Angelo Michele Bartolotti

Libro secondo di chitarra, Roma 1655


Passacaglia

Francesco Corbetta

Passacaglia per la X
Varii scherzi di sonate per la
chitara spagnola, Bruxelles, 1648

Santiago de Murcia

Tarantelas CodexSaldivar,
Mexico 1730

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

domenica 12 ottobre

luned 13 ottobre

gioved 16 ottobre

venerd 17 ottobre

TRIO BANCHIERI

INSEGUENDO
UNOMBRA:

J. S. BACH

LAura Musica

ore 18.00

flauto

Ivano Melato
oboe

EMILIA
GIULIANI-GUGLIELMI

pianoforte

Nicoletta Confalone

Federica Artuso

A. Vivaldi

Marco Mascellani
Roberto Bonato

Trio per flauto, oboe


e basso continuo
in Sol minore
allegro ma cantabile
largo
allegro non molto

A. Salieri

Concerto per flauto e oboe


in Do maggiore
Allegro spiritoso
largo
allegretto

W. A. Mozart

Andante kv. 315

W. A. Mozart

Rond kv. 184

j. s. bach

Adagio dal concerto BWV 1059

D. Cimarosa

Concerto in Sol maggiore


Allegro
Largo
Allegretto ma non tanto

ore 21.00

voce recitante
chitarra

E. Giuliani-Guglielmi
Variazioni op. 1
Sei Preludi op. 46

Una vita breve e difficile, quella di


Emilia Giuliani, emblematica della
fatica del fare arte al femminile
nellOttocento. Emilia era figlia di
Mauro Giuliani, chitarrista-com
positore fra i pi grandi di tutti i
tempi. Suo padre fu anche il suo
maestro, ma, purtroppo, dopo un
precoce e trionfale debutto in
duo con lui, al Teatro Nuovo di
Napoli, Mauro mor prematura
mente, lasciandola completamen
te sola.Eppure Emilia ha perseverato
comunque a fare ci che sapeva e
voleva, nonostante fosse donna, e
nonostante ormai declinasse la
moda della chitarra, travolta dal
vento romantico, che chiedeva
agli strumenti musicali una pos
sanza insostenibile per le sue sei
corde. Pubblic le sue composi
zioni con Ricordi e Artaria, un
privilegio raro per una donna,
condivise un concerto addirittu
ra con Franz Liszt, e suon anche
come solista con lorchestra.
Mor a soli 37 anni, a Pest, dove si
era trasferita al seguito del mari
to, Luigi Guglielmi, operista e
maestro di canto. Fu dunque
facile dimenticarla, ma, dopo due
cento anni forse arrivata lora
della sua riscoperta.

ore 18.00

Quando il clavicembalo
incontra il violino

ore 21.00

in collaborazione con

violino barocco

Fabrizio Longo
clavicembalo

Riccardo Morini

J. S. Bach

Sonata per violino e b.c.


in Mi minore, BWV 1023

ANTONIO VIVALDI
(1678-1741)

I. [Toccata]
II. Adagio ma non tanto
III. Allemanda
IV. Gigue

LINCANTO BAROCCO
FRA SACRO E PROFANO

J. S. Bach

Duo
Golinelli-Venturi

I. Dolce
II. Allegro
III. Andante un poco
IV. Presto

Mirella Golinelli

Sonata II per violino e cembalo


obbligato in La maggiore,
BWV 1015

J. S. Bach - A. Vivaldi

Trascrizione del Concerto


in Re maggiore
(Vivaldi, Op. 3, N 9, RV 230),
BWV 972
[Maestoso Allegro]
Larghetto
Allegro

soprano

pianoforte

Letizia Venturi

A. Vivaldi

Salve Regina R.V. 616


Linverno Le quattro stagioni R.V. 297
Guarda in questi occhi e senti
Da Ottone in villa R.V. 729

J. S. Bach

Io son quel gelsomino Arsilda


Regina di Ponto R.V. 700

Adagio
Vivace
Largo
Presto

Vedr con mio diletto Giustino


R.V. 717

Sonata per violino e b.c.


in Sol maggiore, BWV 1021

J. S. Bach

Sonata VI per violino e cembalo


obbligato in Sol maggiore,
BWV 1019
Allegro
Largo
Allegro (cembalo solo)
Adagio
Allegro

Lautunno Le quattro stagioni


R.V. 293
Vieni mio diletto
Dille chil viver mio
La primavera Le quattro stagioni
R.V. 269
Fonti del pianto R.V. 656
Canta in prato R.V. 636

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 18 ottobre

domenica 19 ottobre

luned 20 ottobre

gioved 23 ottobre

Musica da Tasto

Beethoven e
Brahms
LALLIEVO ED IL
MAESTRO

RASSEGNA
LA CHITARRA
PER LA MUSICA

J. S. BACH

ore 18.00
a cura di

Roberto Cascio

Touch me Lightly
La Viola da Gamba
solistica
nel XVII e XVIII sec.

ore 18.00

Genealogia della musica


da camera nel primo 800

viola da gamba

DUO PEREL

Roberto Carnevale

T. Hume

pianoforte

Fabrizio Lepri

(The First Parts of Ayres 1605)


Touch me lightly
The Spirit of Gambo
A Pavin
Harke Harke

Ch. Simpson

(The Division viol 1659)


Prelude in MI min

G. PH. Telemann

Sonata in re mag. da Der getreue


Music-Meister
Andante, Vivace, Recitativo, Vivace

C.F. Abel

4 pezzi in Re min. Per viola sola:


WKO. 205, 206, 207, 208

M. Marais

(2em Livre, Pieces de Violes 1701)


Les Voix Humaines

Anonimo (XVII sec)


Follie di Spagna

violino

ore 21.oo

A cura di

Leonardo Bonetti
Eugenio Della Chiara

RECITAL II
Suggestioni
chitarra

Leonardo Bonetti
apertura

Andrea DAlonzo

Leonardo Fabbri

L. v. Beethoven

Sonata per pianoforte e violino


n 9 A Kreutzer op. 47
I. Adagio sostenuto, Presto
II. Andante con variazioni
III. Presto

J. Brahms

Sonata per violino e pianoforte


n 3 op. 108
I. Allegro
II. Adagio
III. un poco presto e con sentimento
IV. Presto agitato

francisco tarrega

Recuerdos de la Alhambra

Joaquin Rodrigo

ore 18.00

clavicembalo

Enrico Bernardi
J. S. Bach

Concerto in Re minore
BWV 974

(trascrizione di Bach dal concerto per Oboe


ed archi di Alessandro Marcello)

Fantasia Cromatica e fuga


BWV 903
Aria variata alla maniera italiana
BWV 989
Capriccio sopra la lontananza
del suo fratello dilettissimo
BWV 992
Concerto italiano
BWV 971

En los trigales

Johann Sebastian Bach


Ciaccona BWV 1004

Heitor Villa-Lobos
Studio 1
Studio 2
Studio 8
Studio 11
Studio 12

Leonardo Bonetti

Funebre
(Omaggio ad A. Schnberg)
Continuum
(Omaggio a G. Ligeti)
Echi

Carlo Domeniconi

Koyunbaba (I; II; III; IV)

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

venerd 24 ottobre

sabato 25 ottobre

domenica 26 ottobre

luned 27 ottobre

DUO
FINARDI - ZANETTI

Musica da Tasto

QVATVOR
TESTVDINIBUS
ACCOMODATA

INCANTO
HANDELIANO

RASSEGNA
LA CHITARRA
PER LA MUSICA

ore 21.00

N. Paganini

Serenata per mandolino e chitarra


I. Larghetto
II. Andantino

Ferdinando Carulli

Variazioni su La gazza ladra


di G. Rossini

Luigi Pucci
Preghiera

Carlo Munier

Capriccio spagnuolo

Claudio Bonometti

3 Miniature
(prima esecuzione assoluta)

Paolo Ugoletti
Air and Reel

Miroslav Mileti
Sonatina
I. Allegro
II. Andante
III. Allegro

ore 21.00
a cura di

Roberto Cascio

PACOLONI ENSEMBLE
quartetto di liuti

liuto soprano in RE e liuto in SOL

Carlo Stringhi
liuto in LA

Franco Fois

liuto in SOL e liuto in MI

ore 18.00

LE DAME VIRTUOSE
soprani

Maria Dalia Albertini


Claudia Conese
Sonila Kaceli, Miho Kamiya
Alida Oliva
contralti

Paola Franco
Marcella Ventura
clavicembali

Roberto Cascio

Valeria Montanari
Chiara Cattani

Fabio Mori

liuto basso in RE

da Thysius Lute Book, c. 1600


Passomezo del Zorzi
Galliarda: La Caracossa La Gamba - Chi passa
Passomezo La Romanesqua,
Gallarde La Romanesqua
Passomezo dItalie, Gailliarde dItalie
da Pratum Musicum, Emanuel Adriaensen, 1584
Als ick v vinde (Hubert Waelrant)
O villanella (H. Waelrant)
da Longe Elegantissima ,
Giovanni Pacoloni, 1564
Passemezo de Zorzi, Padoana,
Saltarello
Passemezo de Misto Rigo,
Saltarello Il Berdardum
da Intavolatura , L IV, Pietro Paolo Meli, 1616
Balletto detto lArdito Gracioso
da Le Secret Des Muses, Nicolas Vallet, 1616
Ballet (Robert Johnson)
Ballet
Est-ce mars (Pierre Guedron)
Courante de mars
Un jour de la samaine
Allons aux noces
Gaillarde
da Thysius Lute Book
Passomezo haubois, Gailliarde haubois
Gallarde Belle qui me vas martirant
Gallarde Fransoyse
Gallarde de Royne descosse
Wie sal mijn troetelen
Si vous estes belle, Reprinse
Brande Battaille

G. F. Handel

Quel fior che allalba ride, cantata,


HWV 192
Alida Oliva, Miho Kamiya
The lord is my strength, da Israele
in Egitto, HWV 54
Sonila Kaceli, Claudia Conese
Cangia alfine il tuo rigore, da
Amadigi di Gaula, HWV 11
M. Dalia Albertini, Sonila Kaceli
Son nata a lagrimar, da Giulio
Cesare in Egitto, HWV 17
Marcella Ventura, Paola Franco
No, di voi non vuo fidarmi,
Cantata, HWV 189
Miho Kamiya, Alida Oliva
Addio, addio, da Teseo, HWV 9
Claudia Conese, Paola Franco
Consolati o bella, da Orlando,
HWV 31
Miho Kamiya, Sonila Kaceli, Paola Franco
Crudel tu non farai, da Amadigi di
Gaula, HWV 11
Claudia Conese, M. Dalia Albertini
Finch prendi ancora il sangue, da
Orlando, HWV 31
Alida Oliva, Marcella Ventura
Se rinasce nel mio cor, da
Ariodante, HWV 33
Tutte

ore 21.00

a cura di

Leonardo Bonetti
Eugenio Della Chiara

recital III
chitarra

Eugenio Della Chiara

apertura

Paolo Santoro
M. Giuliani

Grande Ouverture
in la maggiore, Op. 61

M. Castelnuovo-Tedesco

Capriccio diabolico.
Omaggio a Paganini, Op. 85a

V. Mortari

Omaggio ad Andrs Segovia

L. Chailly

Sonata per chitarra


I. Preludio
II. Valzer lento
III. Notturno
IV. Studio

M. de Falla

Homenaje pour le tombeau


de Debussy

I. Albniz

Torre bermeja
Sevilla

Biblioteca dellArchiginnasio

marted 28 ottobre
ore 17.00
Sala dello Stabat Mater
Piazza Galvani, 1 Bologna

ORATORIO S. CECILIA

venerd 31 ottobre

Canzone
napoletana alla
maniera antica

J. S. BACH

LAura Musica

ore 21.00

Tadashi Miroku

intabulatura
de leuto

Ichiro Takamoto

EUROPEAN LUTE
ORCHESTRA

Improvvisazione
Introduzione del primo tono

Gian Luca Lastraioli


liuti, arciliuti e tiorbe

Pascale Bouquet, Paolo Carrara


Roberto Cascio, Rita Comanducci
Virginia Coppola, Maurizio Da Col
Gabriele di Pietra, Jane Eston
Giorgio Ferraris, Franco Fois,
Roberto Gallina, Maria Gonzalez Impieri
Chris Goodwin, Gordon Gregory
Alessandro Grilli, Andrew Holden
Pamela Hope, Michal Hottmar
Richard Jones, Betsy Lahassouis
Dario Landi, Marzio Matteoli
Leonardo Pallotta, Anthony Pilch
Jean Marie Poirier, Francesco Ponticelli
Helena Raposo, John Reeve
Sigrun Richter, Hector Sequera
Matteo Simone, Frank Styppa Geiger
Francesco Tribioli, Ronald Walzog
Tim Watson, Gerhard Weick

liuto

viola da gamba

Anonimo

contrabbasso

Filippo Angeloni

Tre Duetti Op. 29

N1 in Re maggiore

Marechiare
Siciliana

Giambattista De Curtis /
Ernesto De Curtis
Torna Surriento

Giuseppe Peppino Turco /


Luigi Denza
Funicul funicul

Anonimo

Tarantella
Santa Lucia

Non tiscordar di me

LiberoBovio / Ernesto De Curtis

Branles de Village

Andrea Falconiero
Battaglia

ViotTi for 2

Elisabetta Del Ferro

A vucchella

Anonimo Italiano del XVI secolo


Robert Ballard

violino

Salvatore di Giacomo /
Francesco Paolo Tosti

John Dowland

Aria del Granduca, Spagnoletto,


Biancofiore, Cortesia amorosa, Torneo

ENSEMBLE BAROCCO
CRoMA

Franco Mezzena
Nancy Barnaba

Riccardo Cordiferro /
Salvatore Cardillo

King of Denmarks Galliard

clavicembalo

Laura Valentini
Lorenzo Antinori

Malgorzata Maria Bartman

Paese del sole

Domenico Furno /
Ernesto De Curtis

Pierre Attaingnant

in collaborazione con

Gabriele DAnnunzio /
Francesco Paolo Tosti

Alessandro Piccinini

Pavane, Passemezze, Moresque

Concerti ad uno
e due cembali

ore 21.00

Theresia Herrmann
Magdalena Frigerio

Enrico Cossovich /
TeodoroCottrau

Balletto in diverse partite

ore 18.00

Libero Bovio /
Vincenzo DAnnibale

Michael Praetorius

Ballet, Gavotte,
Pavane de Spagne, Volte

ORATORIO S. CECILIA

gioved 30 ottobre

controtenore

direttore

ORATORIO S. CECILIA

marted 28 ottobre

Core ngrato

Tuca nun chiagne

Enzo Fusco / Rodolfo Falvo


Dicitencellovuje

viola

J. S. Bach

Concerto per due clavicembali


e archi in Do minore BWV 1062
Allegro
Andante
Allegro assai

Concerto per clavicembalo


e archi in Fa minore BWV 1056
Allegro
Adagio
Presto

432 Hertz Tour


violino

G. B. VIOTTI

Allegro vivace
Andante
Allegro scherzando e vivo

N 2 in La maggiore

Moderato assai
Andante con moto
Allegretto piuttosto vivo, ma grazioso

N 3 in do minore

Maestoso moderato e con molta espressione


Adagio
Allegro agitato assai

Concerto per clavicembalo


e archi in La maggiore BWV 1055
Allegro
Larghetto
Allegro ma non tanto

Concerto per due clavicembali


e archi in Do minore BWV 1060
Allegro
Adagio
Allegro

Giovanni Capurro /
Edoardo Di Capua
O sole mio

TEMPIO S. GIACOMO MAGGIORE

TEMPIO S. GIACOMO MAGGIORE

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 1 novembre

domenica 2 novembre

sabato 8 novembre

domenica 9 novembre

S. MESSA

S. Messa

in collaborazione con

Duo Popa-Fanti

Gruppo Vocale
Sacrae Harmoniae

direttore

soprani

ore 11.00

Solennit di Tutti i Santi

GRUPPO VOCALE
HEINRICH SCHTZ

ore 11.00

Roberto Bonato

Monica Caruso
Chiara Molinari

contralti

Messa a 4 da cappella di
C. Monteverdi (1650)
Mottetti di L. da Viadana, G. O.
Pitoni, W. Byrd

ore 18.00

ASSOCIAZIONE
MUSICAEMOZIONI

flauto

Cristina POPA
pianoforte

www.musicaemozioni.it

tenori

soprano

RECITAL LIRICO

Valerio Portacci
Alessandro Vannini

Sara Temperini Beoni

bassi

Alessandro Pierfederici

MISSA
QUATUOR VOCUM
di D. Scarlatti
(1685-1757)

pianoforte

Sicut cervus

finale
Lux Aeterna
(Dal Requiem di J. Rheinberger)

c. debussy

G. Puccini

Carmen fantasy

P. morlacchi

Gianni Schicchi: O mio babbino caro

Pastore svizzero

F. P. Tosti

V. Monti

Sogno

G. Puccini
F. P. Tosti

J. Offenbach

Les comtes dHoffmann:


Les oiseaux dans la charmille

Hugo Wolf

Verborgenheit

G. Bizet

Carmen: Cest de contrebandiers


Je dis.

A. Berg

Die Nachtigall

G. Verdi

La Traviata: strano Sempre libera

10

F. Doppler

Fantaisie pastoral hongroise

F. Borne-G. Bizet

Ideale

Malia

comunione

G. Donizetti

Sonata in Do minore

F. P. Tosti

offertorio

G.P. DA PALESTRINA

Clair de lune

La Rondine: Chi il bel sogno di Doretta

Jubilate Deo

Nicol FANTI

ingresso
REQUIEM AETERNAM
(Dal Requiem di J. Rheinberger)

O. DI LASSO

a cura di

Luigi Di Ilio

Sabrina Can
Adriana Terzi

Riccardo Parmeggiani
Stefano Parmeggiani

ore 18.00

Czardas

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

marted 11 novembre

sabato 15 novembre

domenica 16 novembre

luned 17 novembre

fortepiano

FRA TRASCRIZIONI
E ORIGINALI

Luigi Di Ilio

a cura di

Con-vento
Contemporaneo

ore 21.00

Fabio Luppi

Concerto
in ricordo di
Gian Paolo Bovina
nel giorno
della sua nascita

ore 18.00

Viaggio nel tempo e nei


luoghi del repertorio per
duo chitarristico

Harmonia Guitar
Duo

ore 18.00

pianoforte

Matteo Balboni

Da mozart a
Brahms

ore 21.00

Concerto in ricordo di
Andrea Cubelli
pianista

Carlo Mazzoli

Bianca Maria Furgeri

duo chitarristico

D. SCARLATTI

C. P. E. Bach

Gianluca Guido Maccarrone


Rita Casagrande

Adagio - Andante / Andantino / Adagio Alla breve - Adagio

Sonata in Do maggiore K 330

J.S. Bach

Suite Francaise N.4 BWV 815

Allegro moderato
Andante cantabile
Allegretto

Variazioni auree
su un tema di Bartok (2013)
(prima esecuzione)

P. Petit

f. chopin

Quattro Aforismi (2006/2007)

Sonata in Re minore W 65/24

Rond II in Re maggiore
da Sonate per conoscitori ed amatori Vol. II

John Field

Toccata

F. Chopin

Suite Retratos

Notturno n. 5 in Sib maggiore


Studio di in Mib minore Op. 10 n. 6

R. Schumann

Arabesca Op. 18

L. v. Beethoven

Sonata Op. 90 in Mi minore


Con vivacit e sempre
con sentimento ed espressione /
Non troppo vivo e cantabile assai

Fortepiano Giovanni Heichele


(1820 circa)
donato da Gian Paolo Bovina

R. Gnattali

P. Bellinati
Jongo

3 Sonate

w. a. mozart

Ballata n. 3 in La maggiore
b

a. scriabin

Sei Preludi op. 11

J. BRAHMS

Sonata op. 2 in Fa# minore

Allegro non troppo ma energico


Andante con espressione
Scherzo. Allegro. Trio. Poco pi moderato
Finale. Sostenuto.
Allegro non troppo e rubato

Varianti a una sequenza (1992)

Fabio Luppi

Andrea Cubelli

- Il filosofo entra in chiesa


- Ascesi
- Alghero
- Equilibrium

(prima esecuzione)

Luciano Simoni

Homesick Song (1979)

Gian Paolo Luppi

I Misteri della Luce (2013)

- Il Battesimo di Ges
- La manifestazione di Ges alle Nozze di Cana
- Ges annuncia il regno di Dio
e invita alla conversione
- La trasfigurazione di Ges sul monte Tabor
- Listituzione dellEucarestia
- Litanie

(prima esecuzione)

11

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 22 novembre

domenica 23 novembre

luned 24 novembre

sabato 29 novembre

Con-vento
Contemporaneo

Luigi Di Ilio

a cura di

Intorno
al pianoforte
Antonietta
Loffredo

LOpera in Camera

ore 18.00

Per la festa di
Santa Cecilia
Rappresentazione
di S. Cecilia
di Antonio Spezzani
(in forma scenica)

Rappresentata nella Confraterni


ta di S. Maria dalla Neve, detta il
Confalone di Bologna, nel Mona
stero di San Procolo, 1581

TEATRO ANTICO
e

CAPPELLA MUSICALE
DI SAN GIACOMO
MAGGIORE

Musiche da:
Diletto Spirituale
Canzonette composte da diversi
ecc.mi musici
Raccolte da Simone Verovio,
Roma 1586

ore 18.00

pianoforte

Nadia Fanzaga

F a n t a s i e

L. v. BEETHOVEN

Sonata op. 27 n. 2
Al chiaro di luna
(Sonata quasi una Fantasia)

R. SCHUMANN

Fantasia op. 17 n Do maggiore

F. SCHUBERT

Fantasia Wanderer,
in Do maggiore

ore 21.00

Toy piano, piano and


prepared piano

Sara Carvalho

Inside silence for (prepared)


Piano & Toy piano

Antonio Giacometti

Fantasie e variazioni su
celebri pezzi dopera e
virtuosismo strumentale
dellOttocento

I CAMERA DILETTO
flauto

Monica Baga
oboe

Valentina Silingardi
clarinetto

Icewhite (Penguins Steps in the


Eternity of Nothing)
Piano & Toy piano

Massimo Piepoli

Fabio Luppi

Giacomo Sangiorgi

Three Pictures per Toy piano

Diana Blom

The Blue Ice Cave


for Piano & Toy piano

Chris Adams

Erebus for Piano & Toy piano

Francesco Schweizer

A As Antarctica for Piano

Matthew Hindson

Monkey Music for Toy piano and


cymbal monkey

MERCEDES ZAVALA

Implabable Ice for Piano

Stephen Montague

Mirabella A Tarantella for toy piano

GIAN PAOLO LUPPI

Antarctica Suite for Toy Piano(s)


I. Per Franco - II. Per John - III. Per
Antonietta - IV. Per Andrea Cubelli

12

ore 18.00

pianoforte

P. Fumagalli

Gran Terzetto per Flauto, Oboe,


Clarinetto e Pianoforte

G. Briccialdi

Seconda Fantasia sullopera


Don Carlo di G. Verdi, op. 122
per flauto e pianoforte

A. Pasculli

Concerto sopra motivi dellopera


La Favorita di G. Donizetti
per oboe e pianoforte

L. Bassi

Fantasia da concerto su motivi


del Rigoletto di G. Verdi
per clarinetto e pianoforte

L.A. Mayeur

Trio per flauto, oboe e clarinetto


con accompagnamento
del pianoforte

TEMPIO S. GIACOMO MAGGIORE

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

domenica 30 novembre

domenica 30 novembre

sabato 6 dicembre

S. Messa

Luigi Di Ilio

pianoforte

Coro gregoriano
Felix Anima

tra nobilt
e sentimento:
il valzer

Un destino
inesorabile

ore 11.00

I Domenica di Avvento

Ad te levavi
(antiphona ad introitum)
Kyrie (Missa XVII C)
Universi qui te expectant
(Graduale)
Ostende nobis Domine (Alleluia)
Ad te Domine levavi (offertorium)
Sanctus Agnus Dei (Missa XVII C)
Dominus dabit benignitatem
(communio)
Alma redemptoris mater
(antiphona)
direzione

Carla Cesari
Silvia Rambaldi
coro

Maria Dalia Albertini


Maria Teresa Becci
Carla Cacciari
Laura Camorani
Francesca Campagnaro
Marilena Castagnoli
Marta Collot
Mariana Di Maggio
MihoKamiya
Benedetta Meoni
Maria Pia Santandrea
Marina Scacchetti
Luisa Stanghellini
Maddalena Treve
Marcella Ventura

ore 18.00

f. schubert

Valses Nobles
et Sentimentales

F. CHOPIN

Quattro Valzer

Grande Valzer Brillante op. 18


in Mib maggiore
Valzer op. 34 n. 2 in La minore
Valzer op. 70 n. 2 in Fa minore
Grande Valzer Brillante op. 34 n. 1
in Lab maggiore

J. BRAHMS

16 Valzer, per pianoforte, op. 39

E. GRANADOS

Valses poeticos

ore 18.00

arie, duetti, scene recitate


da
LA FORZA DEL DESTINO
di Giuseppe Verdi

Operaper
soprano

Silvia Salfi
tenore

ORATORIO S. CECILIA

domenica 7 dicembre
ore 18.00

Ave, Maria!

Il viaggio del canto a Maria,


dalla lauda
alla canzone dautore
soprano

Paola Matarrese
arpa

Emanuela Degli Esposti

Alfonso X El Sabio

Rosa das rosas


(Cantigas de Santa Maria)

Alessandro Goldoni

J. Arcadelt

pianoforte

Silvia Orlandi

W. A. Mozart

narratore

C. P. E. Bach

Ave Maria

Ave verum

Francesco Maria Matteuzzi

Solo fur die Harfe in Sol maggiore

testo e regia

G. Caccini

Fausta Molinari

Adagio un poco (per arpa sola)

Ave Maria

L. Cherubini
Ave Maria

F. Schubert
Ave Maria

Luigi Gordigiani

O Santissima Vergine

G. Verdi

Preghiera di Desdemona
(dallOtello)

L. Spohr

Fantasia Do minore, op. 35


(per arpa sola)

C. Saint-Sans
Ave Maria

G. Verdi

La Vergine degli angeli

G. Puccini

Salve Regina
Linvocazione a Maria ha ispirato
moltissimi compositori, tra i qua
li spicca la popolarit di quella
pagana di F. Schubert.

13

TEMPIO S. GIACOMO MAGGIORE

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

luned 8 dicembre

luned 8 dicembre

sabato 13 dicembre

Festa dellImmacolata

AD TE LEVAVI
ANIMAM MEAM

La grande musica
di Myroslav
Skoryk

ore 11.00
santa messa

CAPPELLA MUSICALE
DI SAN GIACOMO
MAGGIORE

Missa Sexti
Toni. A3.

Canto, Tenore, Basso

Fr Carlo Milanuzij
Missa Sexti Toni. A3.
Canto, Tenore, Basso

Kyrie Eleyson, Christe Eleyson, Kyrie Eleyson


Et in terra pax
Patrem onnipotentem
Crucifixus
Et in Spiritum Santum
Sanctus
Agnus Dei

ore 18.00

GRUPPO VOCALE
HEINRICH SCHTZ
Soprani

Maria Emma Dolza, Mila Ferri


Laura Manzoni
Anna Maria Pieczynska
Laura Vicinelli
Contralti

Un ritratto
del maggiore
compositore ucraino
del Novecento
violino

Franca Fiori, Barbara Giorgi


Marta Serra

Anastasiya Petryshak

Diego Antonini, Fabio Galliani


Gianni Mingotti, Stefano Visinoni

Lorenzo Meo

Tenori
Bassi

Gianni Grimandi
Marcus Khler
Riccardo Parmeggiani
Giacomo Serra
direttore

Roberto Bonato
organo

pianoforte

F. Mendelssohn

Veni Domine op. 39 n.1


3 VOCI FEMMINILI E ORGANO
Jauchzet dem Herrn alle Welt
(Jubilate Deo) op. 69 n. 2
Mein Herz erhebet Gott, den Herrn
(Magnificat) op. 69 n. 3
CORO A 4 A CAPPELLA

H. Schtz

da Der Schwanengesang (Opus ultimum)


Jauchzet dem Herrn alle Welt
(Salmo 100)
Meine Seele erhebt den Herren
(Deutches Magnificat)
8 VOCI IN DOPPIO CORO E ORGANO

D. Buxtehude

Magnificat anima mea Dominum


5 VOCI E ORGANO

La musica da camera
per violino e clavicembalo
del barocco tedesco

DUO
GRAMIGNA- PAGANELLI
violino barocco

Enrico Gramigna
clavicambalo

Sonata n. 1

Spanish Dance
from "The Stone Rules" movie

CORO A 5

TEUTONICI
INTRATTENIMENTI

I. Andante - Allegro molto


II. Largo
III. Allegro molto

C. Porta

Ad te levavi
Populus Sion
Gaudete in Domino
Rorate coeli

a cura di

Luca Cubisino

Giovanni Paganelli

Enrico Volontieri
Quattro introiti delle Domeniche
dAvvento (a 5 voci)

ore 18.00

Myroslav Skoryk

Melody
from "The High Pass" movie

14

ore 18.00

ORATORIO S. CECILIA

domenica 14 dicembre

J. H. Schmelzer

Sonata VI da Sonate Unarum


Fidium

G.P. Telemann

Sonata Terza da Methodische


Sonaten TWV 41:e2

Sonata n. 2

I. Grave
II. Vivace
III. Cunando
IV. Vivace

Carpathian Rhapsody
in Franz Liszt style

Sonata in Sol minore H 542.5

I. Word
II. Aria
III. Burlesque

C. P. E. Bach

I. [Senza indicazione]
II. Adagio
III. Allegro

J. J. Quantz

Sonata Quinta
I. Adagio
II. Allegro
III. Largo
IV. Minuetto

J.S. Bach

Sonata Prima BWV 1014


I. Adagio
II. Allegro
III. Andante
IV. Allegro

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 20 dicembre

domenica 21 dicembre

venerd 26 dicembre

SORGENTE DI LUCE

Luca Cubisino

a cura di

I VINCITORI DEL
CONSORSO
INTERNAZIONALE
DI GIOVANI PIANISTI
MOLDOVA-ITALIA

ore 18.00

La Nativit nel repertorio


inglese del 900

SOLENSEMBLE
Complesso Vocale
Femminile
voci

Grazia Bilotta, Silvia Paoletti,


Alessandra Perbellini
Chiara Pierangelo, Silvia Pollet
Bianca Simone, Elisabetta Tiso
Patrizia Vaccari
Rossana Verlato
arpa

Francesca Tirale
pianoforte

Iolanda Franzoso

B. Britten

Ceremony of Carols
Procession
Wolcum Yole!
There is no Rose
That Yong child
Balulalow
As Dew in Aprille
This Little Babe
Interlude
In Freezing Winter Night
Spring Carol
Deo Gracias
Recession

J. Rutter

Dancing Day

Prelude
Angelus ad Virginem
A Virgin Most Pure
Personent Hodie
Interlude
There is no Rose
Coventry Carol
Tomorrow shall be my Dancing Day

ore 18.00

J. BRAHMS
E IL FOLCLORE
UNGHERESE

Le 21 danze ungheresi

ore 18.00

ORATORIO S. CECILIA

sabato 27 dicembre
ore 18.00

in collaborazione con

LAura Musica

Ensamble vocale
L'Aura Musica

DUO PIANISTICO
NICOLETTA&ANGELA
FEOLA

Studio Fic moll op. 22, n. 2

direzione e pianoforte

Pianoforte a quattro mani

J. Brahms

21 Danze ungheresi

- n. 1 in Sol minore - Allegro molto


- n. 2 in Re minore - Allegro non assai
- n. 3 in Fa maggiore - Allegretto
- n. 4 in Fa minore - Poco sostenuto
- n. 5 in Fa# minore - Allegro
- n. 6 in Reb maggiore - Vivace
- n. 7 in La maggiore - Allegretto
- n. 8 in La minore - Presto
- n. 9 in Mi minore - Allegro non troppo
- n. 10 in Mi maggiore - Presto
- n. 11 in Re minore - Poco Andante
- n. 12 in Re minore - Presto
- n. 13 in Re maggiore - Andantino grazioso
- n. 14 in Re minore - Un poco andante
- n. 15 in Sib maggiore - Allegretto grazioso
- n. 16 in Fa minore - Con moto
- n. 17 in Fa# minore - Andantino
- n. 18 in Re maggiore - Molto vivace
- n. 19 in Si minore - Allegretto
- n. 20 in Mi minore - Poco Allegretto
- n. 21 in Mi minore - Vivace

Elizaveta Coroli
pianoforte

H. A. Wollenhaupt

ARMONIE DI NATALE

F. Chopin

Letizia Venturi

Walts cis moll op. 64, n. 2

N. Paganini

Serena Ghinazzi

Variazioni

Marco Soprana

Riccardo Martinelli
pianoforte

S. Rachmaninov

Elude tableau op. 33, n. 8

F. Chopin

Improvvio op. 29

F. Liszt

Studio op. 1, n. 10

Igor Voronin

soprano

oboe e cornamusa

A. Vivaldi

Linverno Le quattro stagioni R.V. 297


per oboe e pianoforte
Domine Deus Gloria R.V. 589
per soprano, oboe e pianoforte
Adagio dal Concerto F VII N 6
per oboe e pianoforte

J. S. Bach

C. Debussy

Jesus bleibet meine freude


Cantata BWV 147
per oboe, coro e pianoforte
Aria sulla IV Corda - Suite n. 3 BWV1068
per oboe e pianoforte

Tamara Popov

Canone
per oboe e pianoforte

pianoforte

F. Chopin

Rond, op. 1 in Do minore


Estampes, Jartins sous la pluie
pianoforte

J. Pachelbel
G. Verdi

F. Chopin

La Vergine degli Angeli


La Forza del Destino
per soprano e pianoforte

Antonio Danza

Adeste Fideles Tema popolare


per coro, oboe e pianoforte
Les Anges dans nos campagnes
Canto Natalizio trad. francese
per coro, oboe e pianoforte
Medeley Natalizio
celebri temi Natalizi per coro e pianoforte
Celebri Gospels
Amazing Grace Steal Away
Prepare Ye When the Saints go
marching in Oh Happy Day
per coro oboe e pianoforte

Nocturn Fa maggiore op.15, n.1


Scherzo op. 20, n. 1 in Si minore
pianoforte

F. Liszt

Rapsodia Spagnola

Anonimo

15

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

domenica 28 dicembre

sabato 3 gennaio

domenica 4 gennaio

marted 6 gennaio

a cura di

Recital pianistico

Luca Cubisino

a cura di

EPIFANIA

DELLA NATURA
E ALTRE PASSIONI

Paola Alessandra Troili

PETRONIUS BRASS
ENSEMBLE

C. P. E. Bach

LA FORMA SONATA
DAL CLASSICISMO
AL NOVECENTO

Allegro assai-poco adagio-allegretto

pianoforte

ore 18.00

Luca Cubisino

DUO
BALDUCCI-CUBISINO
soprano

Annalisa Balducci
pianoforte

Luca Cubisino

F. Schubert

Ganymed, Op. 19 n. 3 (D. 544)


Nur wer die Sehnsucht kennt,
Op. 62 n. 4 (D. 877)
Gretchen am Spinnrade,
Op. 2 (D. 118)
Rastlose Liebe, Op. 5 n. 1 (D. 138)
Die junge Nonne, Op. 43 n. 1 (D. 828)
Der Erlknig, Op. 1 (D. 328)

G. Mahler

Lieder und Gesnge aus der


Jugendzeit
1. Frhlingsmorgen
2. Erinnerung
6. Um schlimme Kinder artig zu
machen
11. Ablsung im Sommer
12. Scheiden und Meiden
Des Knaben Wunderhorn
4. Wer hat das Liedlein erdacht?
Rckert-Lieder
2. Ich atmet einen linden Duft
5. Liebst du um Schnheit

16

ore 18.00

pianoforte

Sonata in La maggiore W.55 N. 4

E. Grieg

da Pezzi Lirici
valse-improptu, op. 47 n. 1
halling, op. 47 n. 4
berceuse, op. 68 n. 5
marcia dei nani, op. 54 n. 3

A. Skrjabin

Studio in Do# minore, op. 2 n. 1


Due Poemi op. 32

F. Chopin

Polonaise op. 44 in Fa# minore


tragica

ore 18.00

Leonardo Macerini

W.A. Mozart

Sonata in Fa maggiore n. 2, K. 280


I. Allegro assai
II. Adagio
III. Presto

C. Debussy

Pour le piano
I. Prelude
II. Sarabande
III. Toccata

L. v. Beethoven

Sonata op. 31 n. 2 Tempesta


I. Largo-Allegro
II. Adagio
III. Allegretto

S. Prokofiev

Sonata n. 3, op. 28

ore 18.00

25 ANNI DI MUSICA
trombe

Alberto Astolfi
Luigi Zardi
corno

Sergio Boni
trombone

Cesare Rinaldi
basso tuba

Gianluigi Paganelli

Musiche di

M.A. Charpentier
J.J. Mouret
J.S. Bach
J. Clarke
G.F. Haendel

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 10 gennaio

domenica 11 gennaio

sabato 17 gennaio

domenica 18 gennaio

MUSICA DAMORE

Recital pianistico

IL SALOTTO DI CASA
VIARDOT

Luca Cubisino

ore 18.00

Musiche per violino e


pianoforte
violino

ore 18

a cura di

Luca Cubisino
pianoforte

Johan Jonsson

Manuel Malandrini

pianoforte

Elina Yanchenko

L. v. Beethoven

Romanza in Fa maggiore, Op. 50

A. Dvok

Quattro Pezzi Romantici, Op. 75


Allegro moderato
Allegro maestoso
Allegro appassionato
Larghetto

A. Prt
Fratres

Wilhelm Stenhammar

Due Romanze Sentimentali


Op. 28 No. 1 & 2

F. Kreisler
Liebesleid

B. Smetana

Aus der Heimat


Moderato
Andantino

W. A. Mozart

Sonata n. 10 in Do maggiore,
KV 330

ore 18.00

Omaggio alla
Cantante e Compositrice
Pauline Viardot

Duo
Giacobbi-Belluccini
voce

ore 18.00
a cura di

LItalia
e non solo

Musiche di Zipoli,
Clementi, Beethoven,
Chopin
pianoforte

Loredana Giacobbi

Giovanni Nesi

pianoforte

F. Schubert

Suite III in Do maggiore

I. Allegro giusto
II. Andante
III. Allegro vivace

G. Rossini

I. Allegro moderato
II. Andante cantabile
III. Allegretto

Sonata in La minore D. 784

f. liszt

Rapsodia Ungherese n. 12

Manuela Belluccini

Assisa a pi dun salice


(da Otello)

R. Schumann

Morgen steh ich auf und frage


(da Liederkreise Op. 24 n 1)

D. Zipoli

I. Preludio
II. Allemanda
III. Sarabanda
IV. Gavotta
V. Giga

M. Clementi

Sonata op. 13 n. 6 in Fa minore

Pauline Viardot

I. Allegro Agitato
II. Largo e Sostenuto
III. Presto

C. Gounod

Sonata op. 31 n. 2 La Tempesta

LAbsence
(da Album de 1850)

ma lyre immortelle
(da Sapho)

G. Faur

Barcarolle (Op. 7 no 3)

F. Chopin

L. v. Beethoven
I. Largo-Allegro
II. Adagio
III. Allegretto

F. Chopin

Scherzo in Do# minore n. 3 op. 39

Mazurka in Fa# minore, Op. 59 no 3

F. Chopin - Pauline Viardot

La fte
(arr. Per voce e pianoforte della Mazurka
Op. 6 no. 4)

C. Saint-Sans

Mon coeur souvre a ta voix


(da Samson et Dalila)

Pauline Viardot
Habanera

Pauline Viardot

Si je ny voyais pas
(da Cendrillon)

Pauline Viardot
Les Filles de Cadix

17

ORATORIO S. CECILIA

sabato 24 gennaio
ore 18.00

RAPPRESENTAZIONE
E FESTA DI
CARNASCIALE E
DELLA QUARESIMA
In Firenze,
lAnno del nostro
Signore 1554
del mese di Aprile
Laudi, frottole e carnasciali
al tempo di Savonarola e
di Lorenzo il Magnifico

TEATRO ANTICO
e
CAPPELLA MUSICALE
DI SAN GIACOMO

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 31 gennaio

domenica 1 febbraio

a cura di

EROISMO
BEETHOVENIANO
E INTIMISMO
BRAHMSIANO

Musiche
tradizionali
della Penisola
Iberica

ore 18.00

Luca Cubisino

Chopin e Brahms
LE BALLATE NEL
ROMANTICISMO

Viaggio attraverso le pi
celebri ballate
del XIX secolo
pianoforte

Roberta Pandolfi

F. Chopin

Ballata n. 1 in Sol minore, Op. 23


Ballata n. 2 in Fa maggiore, Op. 38
Ballata n. 3 in Lab maggiore, Op. 47
Ballata n. 4 in Fa minore, Op. 52

J. Brahms

Ballate Op. 10:


n. 1 in Re minore
n. 2 Re maggiore
n. 3 in Si minore
n. 4 in Si maggiore

ore 18.00

ore 18

Linguaggi espressivi a
confronto nel repertorio
cameristico tra Classicismo
e Romanticismo

CANTIGA CARACOL

DUO
SCARPONI-MARRAI

Vladimiro Cantaluppi

violino

Giacomo Scarponi
pianoforte

Cristina Marrai

L. V. Beethoven

Sonata per violino e pianoforte


in Do minore op. 30 n. 2
I. Allegro con brio
II. Adagio cantabile
III. Scherzo (Allegro Trio)
IV. Finale- Allegro

J. Brahms

Sonata per violino e pianoforte in


Sol maggiore op. 78 Regensonate
I. Vivace ma non troppo
II. Adagio
III. Allegro molto moderato

18

ORATORIO S. CECILIA

domenica 25 gennaio

voce

Silvia Cavalieri
violino

contrabbasso

Agostino Ciraci
chitarre, percussioni

Giovanni Tufano

ENAMORAT I AL LOTA
(tradiz. Catalogna - Spagna)
RO RO
(tradiz. Tras os Montes - Portogallo)
CANTIGAS DO MAIO
(tradiz. Portogallo)
A VIDA DO CARACOL
(tradiz. Isole Azzorre - Portogallo)
QUEDA DO IMPRIO
(tradiz. Portogallo)
MIRA ME MIGUEL
(tradiz. Miranda do Douro - Portogallo)
MENINO DOIRO (tradiz. Portogallo)
OH, BENTO AIROSO
(tradiz. Tras os Montes - Portogallo)
MAZURKA MURINEIRA
(tradiz. Portogallo)
ONDE VAIS, O CARMINDA
(tradiz. Beira Baixa - Portogallo)
O MILHO DA NOSSA TERRA
(tradiz. Beira Baixa - Portogallo)
GALANDUM + CHULA
(tradiz. Beira Baixa - Portogallo)
MENINA ESTS JANELA
(tradiz. Portogallo)
TXORIA TXORI
(tradiz. Paesi Baschi - Spagna)
LOS PICONEROS
(tradiz. Andaluca - Spagna)
LA DAMA DARAGO
(tradiz. Catalogna - Spagna)
LOS PECES (tradiz. Spagna)
LA LLORONA (tradiz. Messico)

ORATORIO S. CECILIA

sabato 7 febbraio
ore 18.00

"L'art de toucher
le clavecin"
a cura di

Silvia Rambaldi
Chiara Cattani

FOR TWO TO PLAY

ORATORIO S. CECILIA

domenica 8 febbraio

LART DE TOUCHER
LE CLAVECIN

INTORNO
AL FORTEPIANO

a cura di

Alessandra Giunti

pianoforte

Silvia Rambaldi
Chiara Cattani

Fortepiano Giovanni Heichele


(1820 circa)
donato da Gian Paolo Bovina

clavicembalo

Davide Monti

ore 18.00

FANTASIA IN MUSICA
a cura di

Luca Cubisino

J.S. Bach

Fantasia cromatica
e fuga in Re minore BWV 903

clavicembali

F. Liszt

Margherita Porfido

J. S. Bach

violino

fortepiano

Carlo Mazzoli

N. Piccinni

Sonata in Fa maggiore Op. 24


La Primavera (1801)

Sonata in Fa maggiore

G. F. Handel

R. Schumann

Des Abends
Aufschwung
Warum?
Grillen
In dei Nacht
Fabel
Traumes wirren
Ende vom Lied

ore 18.00

Partita in Mi minore BWV 830

Apres une lecture de Dante


Fantasia quasi Sonata
Phantasiestucke op. 12

Suite HWV 446 in Do minore per 2


clavicembali
(Allemande, Courante, Sarabande, Chaconne)

ore 18.00

Toccata - Allemanda - Corrente - Air


Sarabande - Tempo di Gavotta - Gigue

A. Corelli

Concerto op. VI n. 9 in Fa
maggiore*
(Preludio, Allemande, Corrente, Gavotta,
Adagio, Minuetto)

ORATORIO S. CECILIA

domenica 15 febbraio

Concerto per
due clavicembali
Vera Alcalay
Angela Naccari

ORATORIO S. CECILIA

sabato 14 febbraio

Andante - Allegro - Allegro Assai

G. Paisiello

Sonata in Fa maggiore
Tema Popolare
Sonata in Sol maggiore
Richiamo di caccia

L. v. Beethoven

Allegro
Adagio molto espressivo
Scherzo, Allegro molto
Rond, Allegro ma non troppo

Sonata in La maggiore Op. 47


A Kreutzer (1803)

Adagio sostenuto - Presto - Adagio - Tempo I


Andante con variazioni
Finale, Presto

N. Piccinni
Toccata

J. S. Bach

da Die Kunst der Fuge BWV 1080


(Contrapunctus XII, Rectus e Inversus
Contrapunctus XIII, Rectus e Inversus)

A. Corelli

Concerto op. VI n. 3
in Do minore**
(Largo, Allegro, Adagio, Grave, Vivace, Allegro)
* trasposizione per 2 clavicembali
di V. Alcalay
** trasposizione per 2 clavicembali
di Massimiliano Tisano

19

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

ORATORIO S. CECILIA

sabato 21 febbraio

domenica 22 febbraio

sabato 28 febbraio

INTORNO
AL FORTEPIANO

INTORNO
AL FORTEPIANO

INTORNO
AL FORTEPIANO

Fortepiano Giovanni Heichele


(1820 circa)
donato da Gian Paolo Bovina

Fortepiano Giovanni Heichele


(1820 circa)
donato da Gian Paolo Bovina

Fortepiano Giovanni Heichele


(1820 circa)
donato da Gian Paolo Bovina

fortepiano

DUO PIANISTICO
DI FIRENZE
Sara Bartolucci
Rodolfo
Alessandrini

C. P. E. Bach

Allegro moderato - Largo - Allegro moderato

Sonata in La minore B 515

ore 18.00

Roberto Calidori
baritono

Maurizio Leoni

Fantasia in Do minore dai 18


Probestcke in 6 Sonaten (H 75/3)

W. A. Mozart

ore 18.00

I. Pleyel

Adagio espressivo - Allegro molto - Minuetto

8 Variazioni in Sol maggiore


sul canto olandese Laat ons
Juichen Batavieren (kv. 24)

Sonata in Re maggiore B 514

J. Haydn

Ouverture Charactristique et
Brillante op. 54

Sonata in Do minore (Hob. XVI/20)


Allegro moderato - Andante con moto
Finale. Allegro

L. v. Beethoven

6 Variazioni su tema originale, Op. 34


An die ferne Geliebte Op. 98
su testi di A.I. Jeitteles:
Auf dem Hgel sitz ich sphend
Wo die Berge so blau
Leichte Segler in den Hhen
Diese Wolken in den Hhen
Es kehret der Maien, es blhet die Au
Nimm sie hin denn, diese Lieder

20

Allegro molto - Rondo

C. Czerny

F. Schubert

Fantasia in Fa minore D 947


Allegro molto moderato- Largo
Allegro vivace - Tempo I

ore 18.00

soprano

Maria Vittoria Tonietti


oboe

Paolo Faldi
fortepiano

Carlo Mazzoli

G. Donizetti

Sonata in Fa maggiore
per oboe e pianoforte
Andante - Allegro

Due Arie da camera:


La mre et lenfant
Me voglio fa na casa

R. Schumann

Tre Romanze Op. 94


per oboe e pianoforte
Liederkreis Op. 39
In der Fremde
Intermezzo
Waldesgesprch
Die Stille
Mondnacht
Schne Fremde
Auf einer Burg
In der Fremde
Wehmut
Zwielicht
Im Walde
Frhlingsnacht

Stefano Albarello

Dal 1985 si occupa di musica antica approfondendo


oltre il campo musicologico, la prassi del canto e degli
strumenti a pizzico occidentali e arabi. Opera da anni
nel concertismo come solista e direttore di insiemi; ha
allattivo concerti in tutto il mondo. Ha partecipato
come solista ad oratori ed opere barocche. Ha allattivo collaborazioni nella musica araba, ottomana ed
ebraica tra cui: lOrchestra Arabo Andalusa di Tangeri,
Moni Ovadia; e nel teatro: Corrado Augias, Don
Andrea Gallo, David Riondino. Ha eseguito incisioni
discografiche per RCA, Opus 111, Symphonia, Tactus,
Dynamic e Bongiovanni Passacaille ed altri. Ha collaborato alla realizzazione di colonne sonore per il teatro e il cinema tra queste: il film I Picari diretto da
Mario Monicelli e recentemente nel film Io Don Giovanni di Carlos Saura. Dal 1988 direttore dellEnsemble Cantilena Antiqua con il quale svolge attivit
di ricerca, incisioni discografiche e concerti su repertori medievali in prima esecuzione. Docente a Lucca di
Canto Sacro medievale e Musica dinsieme per voci e
strumenti antichi. Tiene corsi e stages in internazionali di interpretazione vocale e strumentale medievale con particolare riguardo al canto liturgico e
paraliturgico monodico e polifonico e di musica
araba. Svolge attivit come ingegnere del suono e
direttore di registrazione per numerose case discografiche internazionali.
VERA ALCALAY

Si diplomata in Pianoforte, Musica corale e direzione


di coro e Clavicembalo; ha poi ottenuto il biennio
specialistico in Maestro al Cembalo; si perfezionata
con K. Gilbert, E. Fadini, C. Jaccottet e J. Christensen.
Ha curato articoli apparsi sui Quaderni dellIRTEM e
alcune edizioni moderne di musica per tastiera; ha
collaborato, come curatrice della collana Esacordo,
con la casa editrice Ut Orpheus di Bologna. Svolge
attivit concertistica come solista e in gruppi cameristici e orchestrali. Ha effettuato registrazioni per la
RAI e la Radio Vaticana nonch incisioni discografiche
per la Fonit Cetra e la Brilliant. titolare della cattedra
di Clavicembalo e tastiere storiche presso il Conservatorio di Musica N. Piccinni di Bari.
Lorenzo Antinori

Diplomato in organo con massimo dei voti e lode, ha


conseguito cum laude la laurea specialistica in organo
ed diplomato in clavicembalo con massimo dei voti
presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, ove frequenta il biennio superiore in clavicembalo. Ha
seguito corsi di perfezionamento con maestri di
chiara fama (Tagliavini, Zerer, Lohmann, Gnann,
Tasini, Parle, Matesic). Ha ottenuto vittorie in concorsi
organistici nazionali ed internazionali. Svolge intensa
attivit concertistica come solista o in formazioni
strumentali e corali, in Italia ed allestero.
Federica Artuso

Ha studiato chitarra con Stefano Grondona al Conservatorio di Vicenza, dove si diplomata e laureata con
il massimo dei voti, lode e menzione speciale. Ha
partecipato a numerose masterclass, con Galbraith,
Mondiello, Trepat, Dieci, Ghiglia, Huggett e Kujiken.
stata premiata in vari concorsi di esecuzione, e nel
2010 ha ottenuto il terzo premio alla 35a edizione del
Concorso Internazionale di Gargnano. Suona in duo
con il chitarrista Andrea Bissoli, e ha partecipato al
suo progetto Villa-Lobos, realizzato in tre cd per letichetta Naxos.

Matteo Balboni

nato a Ferrara il 31/08/1995. Studia con Debora Villani, gi allieva di Alexander Lonquich, presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara. Prosegue gli studi
nella classe del M Luigi Di Ilio, completando gli studi
del compimento inferiore di pianoforte con il massimo dei voti. Ha seguito i corsi di Luigi Di Ilio (allievo
di Guido AGOSTI), Lucia Passaglia (gi allieva di Arturo
BENEDETTI MICHELANGELI), Sergio Mascar ed ha
partecipato alle Masterclass di Pier Narciso Masi e
Clive Britton, partecipando ai Concerti finali. Secondo
classificato al Concorso Nazionale di esecuzione
Musicale Citt di Riccione 2013. A Ferrara ha tenuto il
concerto di chiusura dei 150 anni dellUnit dItalia
come solista e il concerto per la ricostruzione della
sinagoga presso il palazzo Costabili. Ha inoltre tenuto
altri concerti a Ferrara, ha partecipato ai concerti
finali dei corsi di Luigi Di Ilio in Abruzzo, e nel 2012 ha
tenuto un concerto con il violinista Luca Mardegan a
Rovigo. attualmente iscritto allottavo corso di pianoforte principale presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara.
Annalisa Balducci

Ha conseguito i Diplomi Accademici di I e II Livello in


Canto Lirico e in Musica Vocale da Camera (110 con
Lode) a Bari. Si perfeziona con G. Ravazzi (canto) e E.
Battaglia (musica vocale). Vincitrice di vari Concorsi di
canto, si esibita diretta da Agiman, Baronello, Beltrami, Maestri, Molinini, Paternoster, Parisi in diversi
teatri (tra tutti, gli Industri di Grosseto, il Mancinelli di
Orvieto). stata: Kate (Butterfly) e Nella (Gianni
Schicchi); Clarina (La Cambiale di Matrimonio);
Despina (Cos fan tutte); la Contessa (Le Nozze di
Figaro). Nel 2013, stata Lasolmina (Il pianista
disgraziato) di G. Lupis. Ha eseguito in prima assoluta
composizioni di D. Molinini e C. Masotti su poesie di
autori contemporanei.
Manuela Belluccini

Diplomata in pianoforte al Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo, inizia la sua formazione musicale sotto la
guida del M Luca Verdicchio. Nel Maggio 2000 vince il
1 Premio al VII Concorso Nazionale per Giovani Pianisti Citt di Camerino e frequenta i Corsi estivi di perfezionamento tenuti dal M Lorenzo di Bella. Dal 2004
collabora con lAssociazione Culturale Stella di
Potenza Picena in diverse produzioni come Jesus Christe Superstar e Sette spose per sette fratelli (1 premio Festival Internazionale Castello di Gorizia). Da
tempo impegnata anche come pianista accompagnatrice per cantanti, strumentisti e formazioni corali.
Enrico Bernardi

Consegue il Diploma Accademico di secondo livello in


pianoforte e discipline musicali presso il Conservatorio
di Bologna nellanno accademico 2005/2006 ottenendo il massimo dei voti e la lode sotto la guida della
Prof. ssa Valeria Cantoni. Si perfezionato in pianoforte
seguendo le masterclass del M A. Ciccolini e del M F.
Ottaviucci. Nellanno accademico 2011\2012 ha completato con successo il corso medio di composizione
sotto la guida del M P. Aralla presso il Conservatorio
G.B. Martini di Bologna. Nellambito della musica antica
ha partecipato alle masterclass del M F. Tagliavini e del
M E. Fadini e continua lo studio del clavicembalo
nellambito del biennio specialistico di secondo livello
presso il Conservatorio G.B. Martini sotto la guida della
Prof. ssa S. Rambaldi. Ha ottenuto recentemente il
primo e il secondo premio in duo con la clavicembalista

Loredana Lentini al concorso internazionale di clavicembalo Wanda Landovska di Ruvo di Puglia (Ba)
nellesecuzione dei concerti per clavicembalo e orchestra di J. S. Bach. risultato inoltre vincitore della
sezione Nuove musiche per clavicembalo con il brano
Preludio e ricercare per due clavicembali in qualit di
compositore. Ha visto eseguite due composizioni
(Preludio e Omaggio a Messiaen) presso il Teatro
Comunale di Bologna nellambito dei concerti dedicati
ai giovani compositori nel 2010 e nel 2011 e ha vinto il
Premio Zucchelli 2014 nella sezione composizione.
ANTON BEROVSKI

Ha iniziato giovanissimo lo studio del violino al Liceo


Artistico (Conservatorio) di Tirana, per poi proseguire
presso LAccademia delle Belle Arti di Tirana, dove si
laureato ottenendo il massimo dei voti e lode. Ha
studiato dapprima in Italia, presso la Scuola di Musica
di Fiesole e allAccademia Musicale Chigiana di Siena
con il maestro P. Farulli ottenendo il diploma di
merito, come primo violino del quartetto Tirana. Ha
al suo attivo numerosi concerti sia come solista che in
gruppi da camera in tutto il mondo. In qualit di
primo violino di spalla, ha lavorato presso prestigiose
Orchestre Sinfoniche italiane e straniere. Ha registrato
oltre 20 cd per etichette discografiche Italiane ed
estere. Attualmente primo violino del Quartetto
Alborada e primo violino del Quintetto Nu-Ork con il
quale ha collaborato con artisti come Lucio Dalla,
Beppe DOnghia, Paolo Fresu, Uri Caine, Roberto Vecchioni, Sheila Jordan, ecc.
Leonardo Bonetti

Classe 1992, si diplomato col massimo dei voti nel


Luglio 2013 presso il Conservatorio G. B. Martini di
Bologna, sotto la guida del Maestro Piero Bonaguri.
Inoltre presso lUniversit di Bologna, svolge ricerche
sperimentali di psicologia della musica. Ha suonato
come solista in prestigiosi luoghi quali Sala Bossi a
Bologna; teatro Concordia a San Marino, Auditorium
Achille Peri a Reggio Emilia, Auditorium Corelli a
Fusignano, Palazzo Roverella a Ferrara, Auditorium
L. Marenzio a Boario Terme. Ha preso parte allorganizzazione di importanti eventi quali Corelliana
2013. Si inoltre esibito come interprete in presentazioni editoriali curate da Frdric Zigante per Ricordi e
Max Eschig nella libreria Ut Orpheus di Bologna. Ha
partecipato a Masterclass con Maestri del calibro di
Ramon Carnota, Michael Lewin, Jesus Castro-Balbi,
Walter Zanetti. Sotto la guida di Maurizio Pisati ha
studiato elementi di composizione. Ha vinto premi
partecipando a vari concorsi nazionali. Attualmente
docente di chitarra presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna.
ROBERTO CALIDORI

Fa frequentato corsi di Fortepiano tenuti da Laura


Alvini, Paul Badura-Skoda, Emilia Fadini e Carlo Mazzoli. Diplomatosi in Clavicembalo con il massimo dei
voti sotto la guida di Annaberta Conti presso il Conservatorio statale di Bologna, dove pure si era diplomato
in altre 4 discipline, tra cui Composizione, ha poi conseguito il Diploma di II livello in Clavicembalo con
lode e menzione onorevole sotto la guida di Silvia
Rambaldi. Si laureato in DAMS indirizzo musica
presso l'Universit di Bologna. Con varie tastiere
(Pianoforte, Clavicembalo, Clavicordo e Fortepiano)
ha svolto attivit concertistica come solista ed in
gruppi cameristici con lusinghieri consensi di pubblico e di critica. Ha avuto lonore di suonare in pi

occasioni le tastiere antiche della Collezione Tagliavini. Ha collaborato come pianista accompagnatore al
Centro di formazione professionale del Teatro Comunale di Bologna. Ha tenuto per alcuni semestri un
corso introduttivo al contrappunto rinascimentale
presso lUniversit di Ferrara. Dopo avere insegnato
presso i Conservatorii di Potenza e Rovigo, insegna
Lettura della partitura al Conservatorio di Ferrara.
CANTIGA CARACOL

Nata nel gennaio 2014 dalla passione per la cultura


portoghese del violinista Vladimiro Cantaluppi e della
cantante Silvia Cavalieri, la formazione viene completata dagli strumenti a corda (chitarra e chitarrino
battente) e a percussione di Giovanni Tufano e dal
contrabbasso di Agostino Ciraci. Le canzoni in repertorio provengono dalle zone pi povere del Portogallo
rurale (arcipelago delle Azzorre compreso), grazie alle
preziose testimonianze orali registrate da studiosi a
partire dai primi anni Settanta. Il campo di interesse
di questo ensemble si poi esteso alle musiche tradizionali di altre aree della Penisola Iberica (Paesi
Baschi, Catalogna, Andalusia). Studi e frequentazioni
che spaziano dal classico al popolare/etnico hanno
permesso ai quattro componenti del gruppo di dare
una personale interpretazione di queste musiche,
ancora troppo trascurate, soprattutto in Italia.
CembalOrchestra

Nasce da unidea di Rita Marchesini e Silvia Rambaldi


nellambito del corso di perfezionamento musicale di
Castelluccio. I musicisti sono stati scelti in seguito ad
una selezione di giovani e promettenti studenti e
sono coordinati dal Primo Violino Concertatore Michelangelo Lentini. Questo ensemble ha dato vita al
Progetto Bach, riscuotendo un ottimo successo di
pubblico e di critica. In seguito si esibito con il Progetto Vivaldi dove i giovani strumentisti si sono alternati nel ruolo di Solisti. Lultima produzione dedicata
alle 4 Stagioni di Vivaldi illustrate ha riscosso grande
successo ed ha gi numerose richieste di repliche in
prestigiosi Festival.
CIAS&Co

Nel giugno 2014 a Chisinau, capitale della Moldova, si


svolta la 1a edizione del Concorso Internazionale di
Giovani Pianisti Moldava-Italia organizzato dal
Centro di Studi e Cooperazione Accademica Internazionale della Moldova (CIAS&Co) in cooperazione con
il Ministero della Cultura, lAmbasciata Italiana, Filarmonica Nazionale Serghei Lunchevici, Sala dellOrgano di Chisinau, Eximbank - Gruppo Veneto Banka,
Cedacri International, Associazione Agimus di
Padova, Associazione Culturale Sicilia-Moldova,
Valigerie Roncato S.p.A. Questa iniziativa nasce con la
finalit di promuovere nel corso degli anni lo scambio
interculturale tra giovani talenti italiani e moldavi di
et compresa entro i 16 anni. I vincitori del concorso
ricevono tra gli altri premi la possibilit di esibirsi in
numerosi concerti in citt italiane (Padova, Bologna ,
Abano Terme, Roma) e alcune citt moldave . I
migliori classificati dell edizione di questanno sono:
Elisaveta Coroli 10 anni (Moldova), Riccardo Martinelli 11 anni (Italia), Igor Voronin 14 anni (Moldova),
Antonio Danza 16 anni (Italia), Tamara Popov 16 anni
(Moldova). Questi giovani pianisti sono gi vincitori
di importanti competizioni nazionali ed internazionali e si esibiranno in un programma vario che toccher autori e periodi storici differenti mostrando
lalto livello artistico della loro preparazione.

21

Nicoletta Confalone

Si diplomata in chitarra al Conservatorio di Rovigo.


Ha studiato con Oscar Ghiglia, Ruggero Chiesa e Stefano Grondona. Ha conseguito cum laude le lauree in
Giurisprudenza a Ferrara e in Musicologia a Venezia.
Grazie alle sue ricerche su Emilia Giuliani, concretizzatesi negli articoli pubblicati su Il Fronimo e nella
prima edizione dellopera omnia, realizzata dalla DGA
Editions, Texas, ha vinto la Chitarra doro per la musicologia 2014.
Luca Cubisino

un pianista dalle straordinarie doti interpretative


che ha riscosso consensi in Europa e negli USA, dove
vive e lavora. Hanno contribuito alla sua formazione
pianisti del calibro di F. Thiollier, A. Ballista, A. Delle
Vigne, C. Kang, G. Fauth, B. Canino, E. Pace, A. Nel, B.
Slutsky, etc. Gli insegnamenti di Franco Scala hanno
avuto un peso fondamentale nel suo approccio pedagogico. Classificatosi nelle prime tre posizioni in oltre
venti concorsi pianistici nazionali ed internazionali, si
formato presso lIstituto Musicale V. Bellini di
Catania e ha conseguito tre Master: a Rotterdam
(Olanda), Cesena e San Marcos (USA). Attualmente
segue un DMA presso lUniversity of Miami, dove ha
ottenuto una borsa e un lavoro da assistente.
Emanuela Degli Esposti

Si diploma con il massimo dei voti sotto la guida di


Alba Novella Schirinzi al Conservatorio di Bologna e
completa gli studi presso la Rubin Academy di Tel
Aviv. Premiata a vari concorsi, per diversi anni collabora come prima arpa con varie orchestre, tra cui
lOrchestra del Maggio Musicale Fiorentino, la RAI di
Napoli e Milano, iTeatri di Genova e Bari e lOrchestra
della Radio Svizzera Italiana di Lugano, suonando
sotto la direzione di Mehta, Prtre, Muti,Gavazzeni,
Oren, Chailly, Inbal, Berio. Come solista e camerista
svolge intensissima attivit concertistica in Italia e
allestero. Ha al suo attivo numerose incisioni. titolare della cattedra di arpa al Conservatorio Arrigo
Boito di Parma.
Eugenio Della Chiara

Intraprende lo studio della chitarra allet di 8 anni sotto


la guida della Prof.ssa Simona Barzotti. Nel 2002
incontra il Maestro Piero Bonaguri, di cui segue i corsi
presso la Scuola Grande San Filippo di Faenza. Nel
2010 si diploma in chitarra con il massimo dei voti e la
lode presso il Conservatorio Gioachino Rossini di
Pesaro, sotto la guida del Maestro Giuseppe Ficara.
risultato per due volte vincitore delle borse di studio
assegnate dalla Fondazione Rossini. Prosegue gli studi
umanistici presso la facolt di lettere dellUniversit
Cattolica di Milano, dove nel febbraio 2013 ottiene la
laurea di I livello in lettere classiche presentando una
tesi sulla Cenerentola di Rossini (premiata con la lode).
dedicatario di nuove musiche da parte di Carlo
Galante, Davide Anzaghi, Paolo Ugoletti, Pippo Molino,
Marco Reghezza, Alessandro Spazzoli e Roberto Tagliamacco. Svolge unintensa attivit concertistica che lo ha
portato a suonare in Giappone (VangiMuseum di
Mishima) ed al Rossini Opera Festival (come solista nel
2013 e in orchestra lanno seguente). Nel 2015 sono in
programma suoi concerti a Milano, presso lAuditoriumFondazione Cariplo - per la stagione cameristica de
laVerdi - e a Vienna, per lIstituto Italiano di Cultura. Di
rilievo anche la sua attivit discografica: il suo primo
disco, Attraverso i secoli, uscito nel giugno 2012 per
la Phoenix Classics. RossiniMania - uscito per Discan-

22

tica con il patrocinio del Rossini Opera Festival -


incentrato sulle composizioni a lui dedicate in omaggio
alloperista pesarese, tutte presentate in prima registrazione assoluta.
LUIGI DI ILIO

Pianista: abruzzese, inizia a soli 4 anni lo studio della


musica. Studia con Lucia Passaglia, gi allieva di
Benedetti Michelangeli, presso il Conservatorio Luisa
DAnnunzio di Pescara, diplomandosi con il massimo
dei voti e la lode. Prosegue gli studi presso lAccademia Musicale Chigiana a Siena, con Guido Agosti per il
pianoforte e con Riccardo Brengola per la musica da
Camera, ottenendo il prestigioso Diploma dOnore.
Nel 1980 debutta con Donato Renzetti (premio G.
Cantelli) al Teatro Filarmonico di Verona, eseguendo
il Concerto in re minore op. 40 di F. Mendelssohn. Nel
1981 vince la selezione per la celebrazione del 50 di
fondazione dellAccademia Chigiana, ripristinando
(dopo 25 anni) la tradizione del concerto per pianoforte e orchestra. Inoltre vince importanti premi
nazionali tra cui: Premio Martucci, Premio Rendano, Premio Cata Monti, Premio Lorenzi (duo
pianistico per due pianoforti), Rassegna dai Conservatori indetta dal Teatro alla Scala di Milano (due
pianoforti) con Ermindo Polidori. Insieme al violinista
Fabio Biondi incide per letichetta OPUS 111 due CD
contenenti lopera di Gian Francesco Malipiero, lintegrale delle Sonate di Schumann e le Tre Romanze di
Clara Wieck per violino e pianoforte. Attualmente
collabora col violinista Alessandro PERPICH con cui ha
appena realizzato lintegrale delle Sonate di Beethoven ed con la mezzosoprano Simona MANGO, con
programmi raffinati ed inusuali. docente di pianoforte principale presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara.
DUO GOLINELLI VENTURI

Il duo Golinelli Mirella, Venturi Letizia rispettivamente


soprano e pianista attivo da diversi anni, ha riscosso
notevoli consensi di critica e di pubblico. Ha tenuto
concerti in importanti sale quali lAula Absidale di S.
Lucia, il Circolo Lirico , Circolo Ufficiali, Villa Mazzacurati, Teatro Comunale di Ferrara, Palazzina Marfisa
dEste. Il Duo Golinelli Venturi ha lobbiettivo di proporre programmi o monografici o collegati storicamente per favorire una maggiore comprensione al
pubblico. Mirella Golinelli, soprano ferrarese, si esibita in importanti teatri in Italia e all estero, ha collaborato con artisti di fama internazionale quali Peter
Maag, Paolo Olmi. Ha ricevuto significativi premi e
riconoscimenti artistici. Alla carriera artistica affianca
quella giornalistica,pubblica saggi di storia antica ed
altri. Letizia Venturi,pianista ha collaborato con
importanti formazioni cameristiche,ha tenuto numerosi concerti in importanti teatri e sale. Il suo repertorio spazia dal 1600 alla musica moderna. Da anni
segue la preziosa scuola pianistica del M Bruno Mezzena, gia allievo di Arturo Benedetti Michelangeli.
Duo Perel

Nato nel 2012 tra le mura del Conservatorio G.B


Martini di Bologna, il Duo Perel e costituito da
Roberto Carnevale (1989) al violino e Andrea DAlonzo
(1993) al pianoforte. Ha allattivo numerosi concerti
nel bolognese. Nel 2014 ha partecipato alla rassegna
musicale di C la Ghironda (Bologna), al Festival di
Musica Classica di Cellio e a Firenze nella rassegna
Toscana Classica. Il repertorio eseguito ha prevalentemente un carattere romantico.

DUO PIANISTICO DI FIRENZE

Sara Bartolucci e Rodolfo Alessandrini. Considerati


uno dei duo pianistici pi originali ed eclettici delle
ultime generazioni, formano un duo stabile dal 1990.
Vincitori assoluti di importanti concorsi (fra cui gli
internazionali di Roma, Stresa, Schubert) hanno
tenuto numerosissimi concerti in Italia e nei Festivals
internazionali a Odessa (Ucraina), Silicon Valley
(USA), BadHerrenalb (Germania) e San Francisco
(USA). Il loro repertorio vanta al momento pi di 150
numeri dopera; recentemente hanno registrato in 3
CD lintegrale dellopera a quattro mani di Anton
Rubinstein per la BrilliantClassics, oltre a numerose
registrazioni radiofoniche e televisive. Diplomati
magna cum laude sotto la guidadi Rosa Maria Scarlino e Stefano Fiuzzi, si sono perfezionati con Dario De
Rosa, Marcella Crudeli, Hector Moreno, Norberto
Capelli, e ancora con Stefano Fiuzziconseguendo il
Diploma in fortepiano e pianoforte romantico presso
lAccademia Pianistica internazionale di Imola con il
titolo onorifico di Master. Attivi come organizzatori di
eventi musicali, sono direttori artistici del Concorso
pianistico nazionale Citt di Cesenatico (da loro fondato) e del Concorso pianistico nazionale Muzio Clementi. Hanno curato alcune pubblicazioni e revisioni
di opere a quattro mani per Carisch e Schott, e sono
curatori dellaFourHandsEditions di MAP, vasto progetto editoriale che sta riportando alla luce le pi
importanti opere dellOttocento per duo pianistico.
ensamble CRoMA

(Conservatorio Rossini Musica Antica) la formazione


dedicata alla musica antica del Conservatorio di
Pesaro; a organico variabile, unisce voci e strumenti
diversi e si esibita in varie occasioni in centro Italia,
tra cui il recente concerto presso la Prefettura di
Pesaro nella Giornata Europea della Musica Antica.
Ensamble vocale L'Aura Musica

Il Coro nasce nel 2010, si esibito in varie manifestazioni a scopo benefico, ha come obbiettivo artistico di
spaziare attraverso musiche di epoche molto diverse
fra loro (dalla musica vocale del 1500 sino al Musical).
Il Coro spesso si avvale della partecipazione di strumentisti e voci soliste.
European Lute Orchestra

Il liuto era bene accetto in terra in ogni situazione


musicale ma anche, come ci assicura liconografia
musicale religiosa, in Paradiso con cori e gruppi strumentali angelici. Le combinazioni strumentali potevano essere quanto mai varie e numerose ma, a
memoria duomo, nella nostra epoca non si mai si
realizzato un ensemble strumentale di strumenti a
pizzico antichi di questa portata n, forse, mai stato
realizzato nellantichit. Linsieme proposto nel concerto non quindi un insieme rigorosamente storico,
anche se raccoglie solo strumenti a pizzico storici.
Suonano pertanto liuti di varie fogge e intonazioni,
chitarre rinascimentali e barocche, tiorbe padovane e
chitarroni di scuola romana; tutti protesi a realizzare
la mozione degli affetti e la pronuntia per raggiungere lideale despressivit di ogni strumento del passato. La European Lute Orchestra principalmente raccoglie i suonatori di due societ del liuto: quella
inglese, la Lute Society (la prima societ del liuto per
numero di iscritti e anzianit di fondazione) e quella
italiana, la Societ del Liuto (rifondata un paio di anni
fa sulle tracce di una esperienza precedente) altri
suonatori europei completano lorganico. Gli autori in

programma sono tra quelli che hanno segnato profondamente la storia della musica del mondo occidentale con brani che venivano suonati, danzati e
ascoltati a Corte ma, nel contempo, avevano circolazione ed erano di gran voga nellambito della musica
pi popolare.
PAOLO FALDI

Nato a Firenze nel 1961, si diplomato in oboe con


Elia Ovcinnicoff, in oboe barocco con Paolo Grazzi e in
Flauto dolce con Sergio Balestracci, presso il Conservatorio di Genova, la Scuola Civica di Milano e il Conservatorio di Padova. Si perfezionato in oboe
barocco con Ku Ebbinge al Conservatorio Reale dell
Aia (Olanda).Nel 1988 ha vinto il posto di Primo Oboe
e Flauto Dolce nell Orchestra Barocca della ComunitaEuropea (ECBO) diretta da Ton Koopmann e
RoyGoodman, effettuando tournee in tutta Europa
edeffettuando registrazioni radiofoniche e televisive
in tutti i paesi della UE. Ha suonato con i maggiorigruppi ed orchestre barocche europee tra cui:
LesArtsFlorissants, Il Giardino Armonico, Accademia
Bizantina,I Sonatori della Gioiosa Marca, Europa
Galante, Complesso Barocco, Concerto Italiano, Concerto Koln,Armonico Tributo, Cappella Leopoldina,
CollegiumAureum, I Barocchisti. Dal 1989 suona con
Hesperion XXI,La CapellaReial e Le Concert des
Nations diretti da Jordi Savall, con i quali ha inciso per
la casadiscografica Astree ed effettuato concerti nei
principali festival europei. membro fondatore dei
gruppi:Ensemble LAstree di Torino, Tripla Concordia di
Genova, Cantilena Antiqua di Bologna, FortepianoEnsemble di Bologna e lOrchestra Barocca di Bologna di
cui direttore artistico. Suona in duo conla clavicembalista Miranda Aureli.Insegna Flauto Dolce presso il
Conservatorio C.Pollini di Padova.
Nicol FANTI

Ha studiato presso il Conservatorio di Musica Girolamo Frescobaldi di Ferrara inizialmente sotto la


guida della Prof.ssa Rina Cellini, e successivamente
con il M Luigi Di Ilio (allievo del M Guido Agosti)
sotto la cui guida si diploma con 10, Lode e Menzione
speciale. Ha partecipato come allievo effettivo a
Masterclasses di Lucia Passaglia (allieva pupillo del
M Arturo Benedetti Michelangeli), Pier Narciso Masi,
Clive Britton (allievo decennale del M Claudio Arrau),
Enrico Pace, Roberto Cappello e Paul Badura-Skoda.
Ha ottenuto il 3 premio al Premio Giorgio e Aurora
Giovannini (e il titolo di menzione speciale), al
premio Citt di Riccione, e al premio Villa-Oliva, ha
vinto il 2 premio al Concorso Internazionale Vietri
sul Mare-Costa Amalfitana (membro della Fondazione Alink-Argerich Foundation dal 2005). Ha vinto
due borse di studio Amici di Irina e D. Masarati al
Conservatorio di Ferrara. Nel 2014, con il Totentanz di
F. Liszt, ha vinto la selezione per suonare al Teatro
Comunale C. Abbado di Ferrara con lOrchestra del
Conservatorio di Ferrara. Dal 2014 in collaborazione
con lAssociazione Fon di Bisceglie, fondata dal Dr.
Antonio Marzano, per la realizzazione di una serie di
concerti sia da solista che con lorchestra con scopo di
sostenere lANT (Associazione Nazionale Tumori).
Nadia Fanzaga

Si diplomata col massimo dei voti presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara sotto la guida della
pianista bulgara Ruth Pardo. Ha poi proseguito gli
studi, frequentando i corsi estivi presso lAccademia
Musicale Ottorino Respighi di Assisi, didattica e con-

certistica al conservatorio di Segovia (Spagna) e i corsi


annuali di alto perfezionamento presso l Accademia
Internazionale Pescarese tenuti dal Maestro Paolo
Bordoni. Ha suonato in qualit di solista in numerose
orchestre e come membro del Trio di Ferrara in varie
formazioni cameristiche. Lintensa attivit concertistica lha portata in molte citt d Italia, tenendo
importanti tourne in Spagna, Francia, Germania,
Austria, Ungheria, Grecia, Tunisia, Tanzania e Florida.
Particolarmente sensibile allinterdisciplinariet
dellarte, ha promosso e ha partecipato a diversi
spettacoli e performance, dove la musica si trova in
forte ricongiungimento con pittura, danza e teatro.
Nel 2010 ha ideato e realizzato il progetto Omaggio a
Chopin: immagini sonore in movimento, evento di
arte contemporanea dove installazioni pittoriche,
musica e danza dialogano in un vortice di colori
Movimento ed emozioni. Questopera stata realizzata presso la Palazzina Marfi sa di Ferrara, la Rocca
dei Bentivoglio a Bazzano, la Rocca di Cento ed la
Rocca di Stellata.
Felix Anima

Il gruppo corale nasce nel 2012 dalla collaborazione


fra le musiciste Carla Cesari, Federica Di Leonardo,
Barbara Mazzolani, Silvia Rambaldi e il coro gregoriano Divo Laurentio, nato nel 2005 a Imola presso
lAssociazione Musicale Laurentiana. Il coro, diretto da
Carla Cesari, chiamato ad animare servizi liturgici e
partecipa spesso ai concerti che vedono protagonista
la corale Laurentiana. Carla Cesari studia canto gregoriano dal 1995 e, dal 2006 partecipa alle esecuzioni
concertistiche e alle produzioni discografiche del Coro
Mediae Aetatis Sodalicium diretto dal Prof. Nino
Albarosa. Silvia Rambaldi, concertista e docente di
clavicembalo al Conservatorio di Bologna, dal 2008
studia canto gregoriano, frequentando numerosi corsi
e convegni di semiologia gregoriana tenuti dal Prof.
Nino Albarosa e da altri studiosi. Dal 2012 al 2014 ha
tenuto al Conservatorio di Musica di Bologna il corso
libero Approccio alla prassi esecutiva dei neumi gregoriani. Felix Anima ha organizzato giornate di studio
per la diffusione del canto gregoriano ottenendo lattenzione della stampa, ha animato liturgie e ha partecipato a rassegne corali suscitando unanimi consensi.
Nicoletta e Angela Feola

Dopo il diploma presso il Conservatorio G. Verdi di


Milano, hanno proseguito gli studi musicali al Mozarteum di Salisburgo con Alfons Kontarsky frequentando il triennio di Klavierkammermusik ed approfondendo in particolar modo il repertorio del 900. Nel
maggio 2010 hanno conseguito il diploma in Advanced Recital Piano Duet presso Trinity College London,
with distinction. Sono state pi volte ospite di
importanti societ concertistiche europee (La Societ
dei Concerti, I Pomeriggi Musicali, Novurgia, RavelloFestival, EstatePaestum, Amici Teatro alla Scala,
Umanitaria, Festival Musicale di Castel Gavarno, M.
Jacobi Festival Germania , Concerti al Tramonto ad
Anacapri Svezia , Fundacja Festival im Hoffmana
Polonia ecc.) esibendosi in prestigiose sale quali:
Sala Verdi, Teatro Dal Verme, Teatro Litta (Milano), La
Cittadella (Bergamo), Villa Aurelia (Roma), Villa
Rufolo (Ravello), Musikverein (Vienna), GrosseSaal
della Hochschule (Monaco di Baviera). Nel novembre
2010 hanno debuttato al Teatro Regio di Parma, con
diretta televisiva. Ad agosto 2012 erano tra gli interpreti dellevento Suono & Immagini durante il quale

sono state eseguite nella Sala Verdi di Milano la II


Sinfonia per 21 pianoforti di Daniele Lombardi,
Winter Music di John Cage e 1-100 Michel
Nymann. In occasione di PianoCityMilano2013 hanno
eseguito presso la Rotonda della Besana, la Terza Sinfonia per 21 pianoforti (prima mondiale) di Daniele
Lombardi.
Camilla Finardi

Classe 1986, laurea in Musicologia, diploma tradizionale in Mandolino presso il Conservatorio di Milano,
biennio di secondo livello in Mandolino con lode e
menzione donore, selezionata pi volte per il Premio
delle Arti, Premio Forziati 2013 come migliore allieva
del Conservatorio. Fa parte da 15 anni dellOrchestra
di Mandolini e Chitarre Citt di Brescia con cui si
esibita in Italia, in Europa e negli Stati Uniti e con cui
ha inciso da solista molti dischi. Solista per la Fondazione Arena di Verona, per il Teatro Verdi di Trieste, per
il Teatro Regio di Parma, per la Seoul Philharmonic
Orchestra, per i Solisti Veneti, per il Teatro Verdi di
Buscoldo, attiva in varie formazioni da camera.
Loredana Giacobbi

Soprano, inizia lo studio del pianoforte da giovanissima sotto la guida del M Enrico Reggioli. Nel 2011
consegue la Laurea di Primo Livello in canto lirico con
il M Giancarlo Pasquetto presso il Conservatorio
G.B.Pergolesi di Fermo. Attualmente prosegue gli
studi lirici con il M Giacomo Rocchetti e direzione di
coro con il M Aldo Cicconofri. Molteplici le presenze
in concerti presso i vari Teatri del territorio nazionale.
Nel 2012 stata Donna Pia nellopera Severo Torelli
di Ugo Bottacchiari e Zaracchia alla prima italiana de
Il pianista disgraziato di Giuseppe Lupis. Hanno
contribuito alla sua formazione molte presenze in
formazioni corali quali Coro del 700 Italiano direttore M Alfredo Sorichetti e la Cappella Musicale della
Basilica di Loreto.
Enrico Gramigna

Diplomato a Ravenna sotto la guida del MAndrini, si


specializza a pieni voti in violino barocco studiando
col MGiardini. Ha frequentato corsi di perfezionamento tenuti dai maestri Montanari, Scholz, Citterio,
Toth, Bares, Sherwin, Tasini, Baldassari e Bressan. La
sua attivit concertistica si divide tra la pratica orchestrale e la musica da camera. Collabora con numerose
orchestre tra le quali lOrchestra Talenti Vulcanici della
Piet de Turchini di Napoli, lOrchestra di Savona,
lOrchestra Sinfonica Giovanile Aleramica, lorchestra
Harmonicus Concentus e la Philharmonia Britannica.
Collabora con diversi gruppi di musica da camera,
attivi specialmente sul repertorio antico.
Gruppo Vocale Heinrich Schtz

Si costituito a Bologna nel 1985 sotto la guida di


Enrico Volontieri. Il suo repertorio spazia dalle vette
rinascimentali di Lasso e Palestrina a quelle barocche
di Bach e Haendel, con particolare attenzione per
Schtz oltre che per altri grandi come Buxtehude,
Carissimi, Vitali, Scarlatti, Mozart, Brahms. Il Gruppo
vocale ha tenuto concerti in numerose citt italiane,
in formazione vocale o con vari organici strumentali
(Orchestra Modo Antiquo, Accademia Bizantina,
Ensemble Harmonicus Concentus, il pianista Carlo
Mazzoli, ecc.), esibendosi per importanti manifestazioni quali Primavera organistica, Organi Antichi,
Dalle Palme a San Luca, Corti Chiese e Cortili, Musica
Coelestis, Note nel chiostro al Cenobio di San Vittore,

Belluno musica, Festival Marco Scacchi, Cinque sensi


dautore a Padova e Milano, 28 Congresso Internazionale ISME, VI Festival Corale Internazionale Citt di
Bologna, Vespri dorgano a S. Martino, Estate Fiesolana, Bologna Can ta, Policoralit a Bologna e in
Europa.Nel maggio 2011, con lensemble Harmonicus
Concentus, ha eseguito lintegrale della JohannesPassion di J. S. Bach. Il Gruppo collabora da tempo con
il San Giacomo Festival e in questo contesto ha eseguito nel 2012 i Responsori del Venerd Santo di
Gesualdo da Venosa e nel 2013, ricorrendo il quarto
centenario della morte dellautore, anche quelli del
Sabato Santo. Il gruppo ha recentemente pubblicato
con il pianista Carlo Mazzoli per la casa discografica
Baryton il CD Voci dellanima dedicato alla vocalit
sacra tra Sette e Ottocento per canto e pianoforte. Il
gruppo diretto dal 2006 da Roberto Bonato.
Harmona Guitar Duo Gianluca
Guido Maccarrone

Rita Casagrande, dopo il diploma in chitarra, conseguito da entrambi con il massimo dei voti e la lode, i
due musicisti si incontrano presso lAccademia Chitarristica Giulio Regondi di Milano, dove hanno svolto,
con merito, attivit di perfezionamento solistico e
cameristico sotto la guida di Bruno Giuffredi e di
Andrea Dieci. Successivamente allaffermazione individuale in numerosi concorsi nazionali ed internazionali (J.Brahms di Acqui Terme, Citt di Asti, Citt di
Reggio Calabria, Musica Insieme di Catania,
Magma International Competition, Citt di Castelfidardo, Premio Lario in musica di Varenna, Giulio
Rospigliosi di Pistoia, F. Sor di Roma, Dino Caravita, Citt di Savona ecc.), i due interpreti, nel 2005,
risultano vincitori con Harmona Guitar Duo del Primo
Premio Assoluto all8 Festival Chitarristico Internazionale Citt di Vogherae al I Concorso Chitarristico
Internazionale Arte a 6 corde di Pavullo nel Frignano.
Nel 2006 stato impegnato nella registrazione di un
cd, per letichetta Sinfonica di Milano, contenente
opere per chitarra del compositore genovese Roberto
Tagliamacco.
I CAMERA DILETTO

Lensemble composto da giovani musicisti emilianoromagnoli e propone brani di musica da camera


vocale e strumentale nellambito di manifestazioni
artistiche e culturali. La particolarit del progetto
quella di ricercare e valorizzare brani poco conosciuti
ma di facile ascolto e che richiedono esecuzioni dinsieme anche insolite, con la possibilit di combinare
gli artisti in formazioni sempre diverse. Il repertorio
spazia dalla musica darte di met Ottocento a quella
del primo Novecento. Lattenzione del gruppo rivolta
anche alla produzione musicale locale e allesecuzione in prima assoluta di opere di compositori contemporanei.
Johan Jonsson

Professore di Musica presso la Montana State University


negli Usa, nato in Svezia dove ha iniziato gli studi
musicali. Ha seguito corsi di perfezionamento ad Aixen-Provence, Parigi e Stoccolma, e ha ottenuto un
Master dalla Indiana University negli Usa. Ha suonato
nellorchestra Filarmonica di Stoccolma ed stato primo
violino di spalla dellorchestra sinfonica di Bozeman
(Montana) e anche della String Orchestra of the
Rockies, di cui stato anche direttore artistico, e con la
quale ha inciso due CD. attivo anche come concertista,
direttore dorchestra, e musicista da camera in Europa e

negli Stati Uniti. Dal 2009 vive a Siena, dove lavora


presso la scuola Siena Italian Studies.
LE DAME VIRTUOSE

Lensemble costituito da cantanti, cinque soprani,


Maria Dalia Albertini, Claudia Conese, Sonila Kaceli,
Miho Kamiya e Alida Oliva e due contralti, Paola
Franco e Marcella Ventura, di provenienza internazionale, accomunate dalla specializzazione nel repertorio di canto rinascimentale e barocco conseguita sotto
la guida di Gloria Banditelli presso il Conservatorio
G.B.Martini di Bologna. Poliedrica la formazione
musicale di provenienza, dallesperienza strumentale
al repertorio vocale che spazia fino al Settecento e
Ottocento. Gli studi conseguiti presso il Conservatorio
definiscono la personalit musicale di ciascuna nel
perfezionamento della prassi esecutiva barocca,
sostenuta da unapprofondita conoscenza storica dei
trattati dellepoca. Nel repertorio solistico e in diverse
formazioni, dal duo al quintetto, le artiste eseguono
autori come Monteverdi, Caccini, Gesualdo da Venosa,
Bach, Haendel, Scarlatti, Vivaldi,e si esibiscono in
numerosissimi concerti con unanimi consensi di pubblico e critica.Al clavicembalo lensemble si avvale di
Valeria Montanari e, qualora il repertorio lo consenta,
sfrutta la possibilit di due clavicembali, con la collaborazione di Chiara Cattani.
Antonietta Loffredo

Nata a Como, si diplomata in pianoforte presso il


Conservatorio F.E. DallAbacodi Verona e presso il
Conservatorio di Issy les Moulineaux (Francia) ottenendo il Premier Prix e il Prix dExcellence. Ha successivamente conseguito la laurea magistrale in Musicologia e beni Musicali allUniversit degli Studi di
Milano con una tesi sul pianoforte giocattolo nella
musica darte. Apprezzata interprete del repertorio
contemporaneo, stata invitata a tenere concerti,
lecture e masterclass in Europa, Medio Oriente, Cina,
Australia e Nuova Zelanda da istituzioni quali: Jerusalem Academy of Music and Dance, University of New
South Wales di Sydney, Wollongong Conservatorium
of Music, University of Canterbury - Christchurch,
Liverpool Hope University, Filarmonica Laudamo
Messina, Teatro Davila Piteti, Fundatin Eutherpe
Len, ecc. Interessata allambito pedagogico - musicale, ha conseguito la specializzazione presso lUniversit degli Studi di Pavia e suoi scritti sono stati
pubblicati da SIEM, ISME (International Society for
Music Education), APPCA (Australasian Piano Pedagogy Conference 2009). Ha inciso per Phoenix Classics
il CD Giochi e riflessi dal 900 - Linfanzia in musica.
Su invito della University of Western Sydney ha inciso
per la casa editrice australiana Wirripang i CD
Childhood in music, Shadows and Silhouettes: New
piano compositions celebrating a Chinese-Western
confluence e Antarctica: New music for toy piano
and/or piano.
Manuel Malandrini

Nasce nel 1988 ed intraprende gli studi nel 2001


presso laccademia musicale valdarnese.Diplomato
nel 2011 in pianoforte principale presso lI.S.S.M. F.
Vittadini con 10/10. Si esibito in diverse manifestazioni sia come solista, accompagnatore al pianoforte
e solista con orchestra. Ha frequentato numerose
Masterclass e corsi di perfezionamento dei maestri: A.
Turini, M. G. Petrali, S. Amidei, K. Bogino, U. Quagliata, M. Zanini, B. Van Oort, P. Gulda e V. Balzani. Ha
partecipato a concorsi di Riccione, Castiglion Fioren-

23

tino, Citt di Cant, citt di Prato, citt di Polistena,


Premio Luigi Giulotto, 8 Concorso internazionale
Citt di Padova.Ha suonato in diversi festivals internazionali e nazionali: 11 settimana della cultura di
Pavia, Prato stagione estiva del chiostro di San
Domenico, Montecatini Terme stagione concertistica
08/09, Lucca palazzo Sani, Fiesole aula Magna del
Seminario, Auditorium di RHO, associazione Naviglio
Piccolo,Chiesa Valdese di Milano rassegna giovani
pianisti, Rassegna di Villa in Villa, nella stagione concertistica sangiovannese2008-2010,Festival Estate
Fiesolana,inaugurazione del Festival dei saperi d
ellUniversit degli studi di Pavia, Stagione concertistica del Teatro Fraschini di Pavia, Stagione 2012 del
Musikforum di Klagenfurt, Miejska galeria Sztuki a
Zakopane. Recentemente ha collaborato con il baritono M. Buda con la soprano A. Panzarella con la pianista D. Brunsma, il direttore dorchestra/pianista P.
Billi e la clarinettista D. Nocentini.
Giovanni Nesi

Conseguiti i titoli accademici con lode e menzione


donore, prosegue i suoi studi con Andrea Lucchesini e
Maria Tipo, decisivi per la sua formazione. Ha vinto i
concorsi per le borse di studio R. Serkin, I. Pizzetti e
per la borsa di studio offerta dagli Amici della Scuola
di Musica di Fiesole, riservate ai migliori allievi di
questa istituzione. stato premiato in numerosi Concorsi Nazionali e Internazionali, e ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla Regione Toscana, dai Clubs
Rotary e Lions e dalla Fondazione William Walton. Ha
allattivo unintensa attivit concertistica che lo porta
ad esibirsi in tutta Italia, tra gli altri per: Amici della
Musica di Firenze, Societ Aquilana dei Concerti, Jeunesse Musicale, Festival dei Due Mondi di Spoleto,
Maggio Musicale Fiorentino, Societ Umanitaria,
Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro, Palazzina
Liberty e La Societ dei Concerti di Milano, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro Valli di Reggio Emilia, Teatro
La Fenice di Venezia, Camerata Musicale Sulmonese,
Teatro Marcello a Roma, Orchestra Sinfonica di San
Remo, Camerata Strumentale Citt di Prato. Allestero
ha tenuto concerti in Gran Bretagna, Grecia, Spagna,
Olanda, Austria e Turchia, sempre riscuotendo il pi
favorevole successo di pubblico e critica. Ha inciso per
Tactus e per il Mozarteum di Salisburgo.
MICHELANGELO LENTINI

Vincitore di numerosi Concorsi, svolge con successo


unintensa attivit concertistica, anche in campo
internazionale, sia da solista che in prestigiose formazioni cameristiche. Diplomato in Violino, Viola e Strumenti a Percussione nel Conservatorio di Bari, dopo
aver seguito i corsi di perfezionamento tenuti da Uto
Ughi, Massimo Quarta e Beatrice Antonioli, ha conseguito il diploma di Alto Perfezionamento in Violino
presso lAccademia Nazionale di Santa Cecilia di
Roma, sotto la guida di Felix Ayo. Collabora da pi di
quindici anni con I Filarmonici di Roma e, come
Primo Violino di Spalla, si esibito con le maggiori
Orchestre Italiane. Dal giugno 2006 fa parte del prestigioso organico de I Solisti Veneti. docente di
violino nel Conservatorio L. Canepa di Sassari. Suona
un Violino Guarneri - Sgarabotto del 1926.
MAURIZIO LEONI

Baritono di indole eclettica, ha approfondito diversi


ambiti della musica classica vocale. Diplomatosi al
Conservatorio G.B. Martini ed allAccademia Filarmonica di Bologna con lode, 1 Premio assoluto al

24

Concorso Caravita di Musica da Camera, ha tenuto


concerti liederistici, oratoriali e sinfonici in tutta Italia
(dalla Sala Verdi a Milano a Santa Cecilia a Roma). Ha
al suo attivo 10 Prime assolute nellambito dellopera
contemporanea e diverse esperienze nella produzione del 900 (Il Prigioniero di L. Dallapiccola, Mare
Nostrum di M. Kagel). Molti i ruoli operistici debuttati(Leporello, Marcello, Guglielmo in Cos fan tutte,
Figaro nel Barbiere di Siviglia, Rigoletto) in diversi
teatri italiani (Regio di Torino, Opera di Roma, La
Fenice) ed esteri (Opera Comique di Parigi, BunkaKaikan di Tokyo). Ha svolto attivit dattore (nellImpresario delle Smirne di Goldoni per il Teatro Stabile di
Torino) e di regista (Il Maestro di Scuola di Telemann,
di cui ha curato la versione ritmica italiana, La Zingara
di Da Capua e Don Giovanni di V. Righini).
Fabrizio Lepri

Dopo il compimento degli studi classici in Contrabbasso e Violoncello si dedicato allo studio della Viola
da Gamba e alla prassi esecutiva su strumenti storici
presso il Conservatorio Reale di Bruxelles con Wieland
Kuijken. Nellanno accademico 1997/98 consegue il
Diploma Accademico di secondo livello con distinzione. In seguito consegue un titolo di studio italiano
in Viola da Gamba con il massimo dei voti.Svolge
attivit concertistica praticando il grande repertorio
Barocco per Viola da Gamba. Si dedica anche al
repertorio Medioevale e Rinascimentale impiegando
una grande variet di Strumenti ad Arco, come la
Vihuela de Arco, La Viola Bastarda, La Viella ecc. Molti
degli strumenti che utilizza sono di sua progettazione
e realizzazione, frutto di unattenta ricerca organologica atta a garantirne la massima fedelt morfologica, costruttiva e filologica. Si esibito in numerosi
paesi europei, tra cui Germania, Francia, Svizzera,
Belgio, Olanda, Russia, ecc in prestigiosi festival: Cantar di Pietre, Festival Delle Nazioni, Festival del Ticino,
Sagra Musicale Umbra, Macerata Opera Festival,
Quodlibet, ecc. Ha inciso CD come solista per Discovery Label e in formazioni cameristiche per O.R.F,
R.S.I, Tactus, Brilliant, Bongiovanni, Gam Ut. Docente
dal 2010 di Viola da Gamba Presso S.B.M.A. (Scuola
Bolognese di Musica Antica), dal 2011 presso Accademia di Arti Antiche Resonars di Assisi, dal 2014 presso
il Conservatorio di Musica F. Morlacchi (PG).
Claudio Guido Longo

Nasce ad Erice (TP) nel 1979, nel 2002 consegue il


diploma in flauto traverso a pieni voti col maestro
Giorgio Zagnoni presso il conservatorio G.B.Martini di
Bologna, nel 2004 si laurea in musicologia presso luniversit degli studi di Bologna con una edizione critica sulle canzonette a quattro voci di Giovanni Maria
Artusi. Nel 2007 consegue a pieni voti il biennio
accademico di secondo livello in flauto traverso presso
il conservatorio G.B.Martini di Bologna. Nel 2009
consegue il biennio di didattica presso il conservatorio
G.B.Marini di Bologna. Si perfezionato in flauto traverso con Mario Ancillotti e Devis Mariotti, ha tenuto
diversi concerti in Italia ed allestero. Ha studiato
direzione dorchestra con Lucio Bergamini, perfezionandosi con Nicoletta Conti ed Aziz Shokhakimov. Ha
diretto per diversi anni lorchestra da camera Giuseppe Torelli di Bologna. Dal 2011 ha ottenuto diversi
premi in concorsi nazionali dirigendo orchestre giovanili.Attualmente studia composizione al conservatorio G. B. Martini di Bologna con Gian Paolo Luppi. titolare della cattedra di flauto traverso presso listituto
comprensivo numero 1 di Bassano del Grappa (VI).

Fabrizio Longo

Musicista e musicologo messinese, si diplomato in


violino e laureato in lettere a Messina; ha poi studiato
violino storicamente informato con maestri di chiara
fama tra cui, in particolare, Luigi Rovighi alla storica
Accademia Filarmonica di Bologna; ha pubblicato
saggi, voci, articoli ed edizioni critiche relativi alla
musica del Sei e Settecento per Di Nicol Libri, SMSP,
Walhall, Ut Orpheus, Arcana, Ambronay e Treccani, e
registrato per SMSP, Raidue, Raitre, Mediaset, MTV,
Teatro di Messina, Radio Classic, Ambronay, Tactus.
Vincitore di diversi concorsi nazionali, suona uno strumento anonimo della seconda met del 700, di attribuzione cremonese e nella sua condizione originale.
Fabio Luppi

Nasce nel 1992 a San Giovanni in Persiceto (Bologna),


inizia a 8 anni lo studio del Pianoforte iscrivendosi al
Conservatorio G.B.Martini di Bologna nella classe del
M Carlo Mazzoli, sotto la cui guida si brillantemente
diplomato nel 2013. risultato vincitore in concorsi
Nazionali ed Internazionali di Pianoforte sia come solista che in duo pianistico a 4 mani (Magliano Sabina,
Ortona, Massa Carrara, Grosseto, Osimo, San Bartolomeo a Mare, Brescia, Padova, Cesenatico e Lamporecchio). Ha, inoltre, partecipato a MasterClass di Pianoforte con Paolo Mello, Brenno Ambrosini, Jung Sook
Tekin e Leslie Howard (da cui stato selezionato per il
concerto finale). Nel 2012, in occasione del progetto
The Schoenberg Experience (organizzato dal Conservatorio e dal Teatro Comunale di Bologna), ha partecipato come pianista alle esecuzioni del Pierrot Lunaire,
nel centenario della prima esecuzione di questa opera,
esperienza ripetuta nel 2014 presso l Istituto A.Peri di
Reggio Emilia. Parallelamente agli studi pianistici, si
iscrive al corso di Composizione nella classe del M
Michele Serra, col quale frequenta il IX corso, dopo aver
superato lesame di compimento medio col massimo
dei voti. Sta frequentando anche lultimo anno del
Biennio Specialistico di Musica da Camera col M G.
Felizzi. Subito dopo il Diploma in Pianoforte ha intrapreso col M Carlo Mazzoli lo studio del Fortepiano.
Leonardo Macerini

nato a Figline V.no (FI) nel 1995. Nel 2005, allet di


dieci anni, inizia gli studi di pianoforte alla Scuola
Comunale di Musica Poggio Bracciolini di Terranuova B.ni (AR), sotto la guida del M.o Samuele Amidei. Dal 2008 partecipa regolarmente a corsi di perfezionamento tenuti dal maestro russo Konstantin
Bogino quali il Forum Pianistico Internazionale della
Citt di Chioggia (VE)e il Campus delle arti di Bassano
del Grappa. Nel 2009, nellambito delle celebrazioni
della Festa della Toscana, il Comune di Montevarchi
(AR) gli ha conferito il premio Arti, Culture, Futuro.
Nel 2011 partecipa al Festival Musicale Savinese, dove
vincitore di una borsa di studio al Premio F.
Bindiconsentendogli di esibirsi in concerto lanno
successivo presso il Castello di Gargonza (AR) ed
allAuditorium Le Fornaci di Terranuova B.ni. Dal
2012 frequenta lAIMR - Accademia Musicale Internazionale di Roma sotto la guida del M.o Konstantin
Bogino e dei suoi assistentiS. Bogino, V. Ogarkov e L.
Pietrocini. Ha partecipato aconcorsi pianistici nazionali e internazionali, dove ha ottenuto il 1o premio al
Concorso Pianistico Internazionale Citt di Chioggia
(VE), il 1o premio al Concorso Pianistico Nazionale P.
Agostini di Prato e il secondo premio al Concorso
Pianistico Internazionale Citt di Castiglion Fiorentino, con la giuria presieduta dal M.o S. Perticaroli.

CRISTINA MARRAI

Diplomata in Pianoforte con il massimo dei voti, ha


conseguito il Master of Arts in Music Performance,
laurea di II livello, presso la Scuola Universitaria della
Svizzera Italiana. Si perfezionata con S. Dorensky
allInternationale Sommerakademie Mozarteum di
Salisburgo, H. Francesch e P. Badura-Skoda. Premiata
in concorsi nazionali ed internazionali, ad undici anni
ha debuttato come solista al Teatro Comunale di
Bologna esibendosi poi con lOrchestra del Conservatorio di Bologna, la Camerata Filarmonica dellUniversit di Bologna e lOrchestra del Teatro Comunale di
Bologna. Svolge attivit concertistica prevalentemente in ambito cameristico. titolare di cattedra di
Pianoforte presso lI. C. di Malalbergo.
Paola Matarrese

uno degli esempi di eclettismo pi straordinari del


panorama musicale italiano: gi protagonista del 19
Zecchino dOro, studia canto lirico e cameristico e
pop-musical, diplomandosi brillantemente in Canto
pop, Canto Lirico, in Musica Vocale da Camera, Didattica della Musica e Laurea in Discipline Vocali Contemporanee. Nel campo della lirica, Liederistica, della
canzone classica, jazz e popolare dautore ha tenuto
centinaia di concerti in Italia e allestero grazie ad un
vastissimo repertorio, con frequenti incursioni nel
teatro e nel camerismo contemporanei e numerose
prime esecuzioni. Ha allattivo la registrazione di vari
CD (Fotogrammi Film in Musica, La leggenda di
Walt Disney, Nova Cantica, Ave Maria in uscita a
dicembre 2014).
CARLO MAZZOLI

Pianista, si diplomato a pieni voti presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna con Luigi Mostacci, e
dopo la laurea in Ingegneria meccanica presso lUniversit di Bologna si dedicato completamente alla
musica, perfezionandosi con Rodolfo Caporali, Franco
Scala, e ai corsi dellAssociazione Incontri col Maestro di Imola (ora Accademia). Premiato in concorsi
pianistici nazionali ed internazionali, ha suonato per
importanti istituzioni musicali in Italia e in vari paesi
di Europa, America, Asia e Africa, come solista, in
diverse formazioni da camera e in duo pianistico.
Dedicatosi allo studio del pianoforte storico, ha fondato il Fortepiano Ensemble di Bologna con cui ha
registrato un CD per la Nuova Era con musiche di
Mozart; ha effettuato altre registrazioni discografiche
(RCA, Nuova Era, Videoradio, Tactus, Baryton) e
radiotelevisive (RAI Radiotre, Radio Vaticana e network privati). Nel 2010 stato invitato a suonare i
pianoforti storici della Collezione Tagliavini, in occasione dellinaugurazione del Museo di S. Colombano
di Bologna con il quale ora collabora regolarmente.
Insegna Pianoforte e Fortepiano presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna.
Lorenzo Meo

Consegue il diploma in pianoforte al Conservatorio


G.B. Martini di Bologna sotto la guida di M.G. Noferini, perfezionandosi successivamente presso importanti istituzioni musicali tra le quali lAccademia
Nazionale Santa Cecilia di Roma e lAccademia Musicale Pescarese. Partecipa ai corsi e alle masterclass di
musicisti quali P. Badura-Skoda, B. Bekhterev, P. Bordoni, K. Bogino, R. Filippini, A. Lonquich. Premiato in
vari concorsi pianistici, tiene regolarmente concerti
presso importanti rassegne musicali. Appassionato
divulgatore del repertorio contemporaneo, cura le

prime esecuzioni di diverse composizioni a lui dedicate. La discografia comprende opere del XIX, XX e XXI
secolo. Affianca allattivit di esecutore quella di
compositore. Scrive musica da camera e per orchestra,
musica elettroacustica mista ed acusmatica, opere
per il teatro musicale.
Franco Mezzena e Nancy Barnaba
Violinisti, dalle riconosciute qualit tecniche ed
espressive, hanno deciso di intraprendere un progetto
musicale che vede nella formazione del duo una
nuova fonte di espressione, supportata da un repertorio veramente vasto e poco praticato. Questo Duo,
contraddistinto dalla notevole allure virtuosistica,
propone un programma che tocca i principali compositori del panorama mondiale dal settecento ai giorni
nostri, combinandoli tra loro in modo molto interessante, al fine di allietare il pubblico con gli autori pi
conosciuti e di interessarlo con autori di rara esecuzione. Si sono esibiti a Siena per Primavera Senese
Festival Musica Siena, Empoli per lAssociazione Rami
musicali, Taranto in un Concerto di beneficenza per
lA.I.D.O. Associazione Italiana Donatori Organi, presso
la Villa Taverna a Roma per lAmbasciatore americano
David Thorne, a Napoli hanno aperto la Stagione
Concertistica organizzata dallAssociazione NapoliNova, al Teatro Viotti di Fontanetto Po per lAssociazione Musicale G. B. Viotti. Compositori illustri quali
Simone Fontanelli e Franco Trabucco hanno dedicato
brani al Duo. Dopo la registrazione del CD Bach Soire
per letichetta discografica Wide Classique, attualmente il Duo impegnato in numerosi concerti in
Europa e sta lavorando ad un progetto discografico a
lungo termine per IMD Records, che comprende
anche lintegrale dei Duetti di Giovanni Battista Viotti.
DAVIDE MONTI

Violinista, unisce una contagiosa energia con una


particolare naturalezza espressiva. richiesto come
direttore, solista, spalla e musicista da camera: molte
sue esecuzioni sono state descritte come fenomenali, con incredibile freschezza, dove tutto appare
straordinariamente spontaneo e organico. Le sue
registrazioni hanno conseguito importanti riconoscimenti, e includono le Quattro Stagioni di Vivaldi,
recensite come sicuramente una delle migliori versioni dellultimo decennio. Diplomatosi al Conservatorio di Parma e Verona, Davide Monti stato il leader
/ solista di numerosi ensemble tra cui lOrchestra
Barocca Europea (EUBO), Il Tempio Armonico, Accademia Arcadia in Australia, e Ensemble Elyma, e si esibisce regolarmente come Arparla con larpista Maria
Cleary. Nel 2014 stato direttore del maggiore
gruppo barocco canadese, Tafelmusik. Si dedicato
con passione allarte dellimprovvisazione, dove lesperienza di comunicazione estemporanea si affianca
adaltre forme darte come il jazz, il teatro, la danza e
la scherma. Egli considera la partitura come canovaccio, in cui ogni performance diversa e vitale. Davide
Monti ha insegnato improvvisazione, nellambito di
un percorso di pratica storicamente informata, in
Europa, Canada, Asia e Australia.
Riccardo Morini

Diplomatosi in pianoforte al G.Lettimi di Rimini col


maestro Paolo W. Cremonte, si dedicato alla musica
antica studiando prassi esecutiva, clavicembalo, fortepiano e canto gregoriano al conservatorioG. B.
Martini di Bologna con Silvia Rambaldi, Carlo Mazzoli, Mauro Valli, Enrico Casazza, Daniele Salvatore.

stato vincitore della borsa di studio come allievo


accompagnatore al cembalo ed ha suonato in diverse
formazioni, tenendo numerosi concerti. Ha partecipato a masterclass e seminari tenuti da Christophe
Rousset, Emilia Fadini, Luigi Ferdinando Tagliavini,
Giovanni Acciai. Cantore della Cappella Musicale di
San Petronio, ha partecipato allincisione discografica
della messa a nove voci di Paolo Colonna.
Mulierum Schola Gregoriana
Clamaverunt Iusti

stata fondata nel marzo 2007 da un gruppo di allieve


delle due universit di Varsavia: lUniversit Cattolica S.
Wyszynski e lUniversit Musicale F.Chopin. Il gruppo
esegue e promuove il canto monodico cristiano e specialmente il canto gregoriano mettendo in pratica il
frutto delle indagini scientifiche nel campo della semiologia gregoriana, basate sulle fonti manoscritte pi
antiche. Linterpretazione delle scritture neumatiche
che propone non soltanto storicamente probabile ma
motivata e confermata dalle prove scientifiche. Il
gruppo percorre la strada tracciata dal grande maestro
solesmense Dom E. Cardine e dai suoi discepoli, tra cui
Nino Albarosa. La Schola tiene concerti in numerose
occasioni in Polonia e allestero ma si esibisce soprattutto in ambito liturgico. Nel 2011 ha conseguito il premio speciale nella categoria di canto gregoriano e il
premio speciale ex-aequo nella rassegna di canto
monodico cristiano al 59 Concorso Guido dArezzo.
Direttore del coro il dott. Micha Sawecki, docente di
musica sacra a Varsavia.
ANGELA NACCARI

Si diplomata in Pianoforte e Clavicembalo, e poi perfezionata coi maestri F. Medori e M. Damerini; si laureata al DAMS di Bologna; ha conseguito il diploma in
Musica Antica presso il PIMS di Roma. Svolge attivit
concertistica rivolta soprattutto al repertorio lirico; ha
collaborato e collabora come maestro sostituto e maestro al cembalo nellallestimento di opere. Si esibisce
regolarmente con gruppi strumentali e ha collaborato
con artisti quali: T. Indermuhle, S. Moroz, B. Weinmeister, M. Sburlati, L. Giuliani; con questultimo ha inciso
due CD Euphonia dedicati al repertorio per corno e pianoforte. docente al Conservatorio di Musica S. Cecilia
di Roma dove collabora al corso di Canto Rinascimentale e Barocco.
Operaper

Si formato in occasione dello spettacolo celebrativo dei 200 anni dalla nascita di Giuseppe Verdi e ha
deciso di continuare nella realizzazione di rac- conti di
opere liriche e/o delle vite dei grandi compositori.
Silvia Orlandi diplomata al Conserva- torio di Ferrara
stata per diversi anni maestro collaboratore al teatro
Comunale di Bologna. Alessandro Goldoni tenore
ha vinto premi lirici e si esibisce in concerti ed opere.
Fausta Molinari laureata al corso D.A.M.S. in storia
dello spettacolo stata impegnata per venti anni
nellAula didattica del teatro Comunale di Bolo- gna.
Silvia Salfi, soprano: impiega la sua vocalit in un
repertorio che spazia dall'opera alla liederistica, dal
sacro al popolare. Recentemente si esibisce in progetti teatrali come cantante/attrice.
Pacoloni Ensemble

Lesecuzione della letteratura per quartetto liutistico, di


per se poco consistente quantitativamente, necessita di
quattro liutisti, ma non si accontenta di quattro liuti.
Infatti sono diverse le combinazioni strumentali che le

fonti residue ci tramandano. Pu risultare necessario che


tra il primo e il secondo liuto ci sia un intervallo di quarta,
o di seconda; tra il secondo e il terzo liuto un intervallo di
seconda o di terza; tra il terzo e il quarto liuto un intervallo
di seconda o di quarta. Le combinazioni che ne derivano
sono possibili con i cinque strumenti utilizzati in questo
concerto. Il quartetto Pacoloni Ensemble nasce come
sviluppo del preesistente, omonimo, trio, che prendeva il
nome dal pi prolifico autore della letteratura per tre liuti:
Giovanni Pacoloni. I componenti mettono in comune le
loro esperienze individuali, maturate in contesti e percorsi
diversi, e affrontano la difficolt logistica dovuta alla
dislocazione geografica (i quattro provengono, nellordine, da Milano, Cagliari, Bologna e Firenze) pur di portare avanti larduo progetto di fare il punto sullesistente
letteratura per quartetto. Essa infatti la punta di un iceberg che ci svela una pratica ben pi diffusa basata
soprattutto sulla capacit di improvvisazione. Oltre alle
versioni originali per quartetto (dal Thysius Lute Book, dal
Pratum Musicum di E. Adriaenssen e da Le Secret Des
Muses di N. Vallet) il programma prevede elaborazioni
per quartetto di brani di G. Pacoloni e Pietro P. Meli.
Giovanni Paganelli

Clavicembalista, organista e direttore dorchestra


deve la sua formazione rispettivamente ai maestri
Baroni, Verdicchio e Moretto. Ha studiato anche con i
maestri Tagliavini, Mikkelsen, Fratelli, Nasillo, Caporali Barzaghi e Bellugi per poi perfezionarsi al
Westminster Choir College of the Arts di Princeton
(USA) per la direzione e presso il conservatorio di
Amsterdam per il clavicembalo. Collabora stabilmente con la Cappella Musicale del Duomo di
Modena. Fondatore dellorchestraMarija Judina di
cui direttore stabile, si esibito con essa in numerose citt tra le quali Modena, Bologna, Parma, Sassari, Campobasso. Collabora inoltre stabilmente come
direttore e concertatore al cembalo con prestigiosi
enti tra i quali ERConcerti, Giovent Musicale dItalia.
Roberta Pandolfi

Si diploma con il massimo dei voti e lode presso il


conservatorio G. Rossini di Pesaro sotto la guida del
M Giovanni Valentini. Attualmente si sta perfezionando presso lAccademia Pianistica Internazionale
Incontri col Maestro di Imola, sotto la guida dei
maestri Leonid Margarius ed Enrico Pace. Ha seguito
masterclass con i maestri A. Jasinski, F. Scala, B.
Petrushansky, R. Risaliti, M. Vergini, L. Howard, V.
Balzani, B. Lupo,riscontrando sempre vivi apprezzamenti. Si dedica costantemente allattivit concertistica sia come solista che in formazioni di musica da
camera e con il progetto Duhell (pianoforte e fisarmonica), occupandosi anche di repertorio contemporaneo e esibendosi alle prime esecuzioni di brani inediti. Parte della prima esecuzione dal vivo del brano
Lord ye mirror of musig di Pietro De Gregorio stata
utilizzata come colonna sonora del documentario Mi
ricordo Mario Giacomelli (2010), realizzato a dieci
anni dalla morte di uno dei fotografi pi esposti al
mondo. Collabora inoltre con i compositori Marzocchi,
Comitini, Vagnini. Si esibisce regolarmente nelle sale
e nei teatri italiani tra cui quelli di Pesaro, Urbino,
Fano, Cagli, Senigallia, Bologna, Venezia, Milano,
Roma. Ha tenuto dei concerti in duo pianistico con
varie repliche per Bologna Festival presso il teatro
dellAntoniano. Si esibita presso il castello di
Wolfsburg (Germania) nel giorno della commemorazione della caduta del muro di Berlino (2008).Nel
2013 si esibita in Corea del Sud come Duhell.

Petronius Brass Ensamble

Fondato nel 1989, il Petronius Brass Ensamble di Bologna si propone di divulgare il vasto repertorio esistente
per Ensamble di Ottoni, dal Barocco al Moderno nei vari
generi sacro e profano. Il gruppo, formato da professionisti attivi nelle principali istituzioni musicali Italiane,
generalmente si esibisce in formazione di quintetto: 2
Trombe, Corno Trombone e Bassotuba strumenti che
consentono esecuzioni originali brillanti ed espressive
nei vari contesti. In questi anni il Petronius Brass
Ensamble ha tenuto con successo numerosi concerti sia
in Italia che allestero destando interesse nonch vivi
consensi di pubblico e critica.
Anastasiya Petryshak

Nasce nel 1994. Si diploma a 17 anni, con il massimo


dei voti, la lode e la menzione donore al conservatorio di Parma. Ha studiato nelle prestigiose istituzioni
quali lAccademia Internazionale W. Stauffer di Cremona, lAccademia Chigiana di Siena, lAccademia
Internazionale Incontri col Maestro di Imola, seguita
dal M S.Accardo, O.Semchuk, L.Gorna. Inoltre ha
studiato con Z.Bron, B.Belkin, P.Amoyal, R.Koelman.
Risulta vincitrice assoluta in pi di 20 concorsi nazionali ed internazionali, nel 2011 si aggiudica il premio
di Miglior Diplomata dei Conservatori dItalia. Ha
tenuto numerosi concerti-recital nelle importanti
istituzioni concertistiche in Italia ed allEstero suonando da solista con importanti orchestre. Dal 2010 si
esibisce come solista e, in duetto, con Andrea Bocelli
affiancandolo in numerosi concerti con grande successo del pubblico e della critica. Collabora con il
Museo del Violino di Cremona suonando regolarmente gli strumenti della collezione, come Stradivari,
Amati, Guarneri del Ges Esegue regolarmente
numerosi concerti solistici e concerti in collaborazione
con artisti di caratura internazionale.
Margherita Porfido

Consegue il Diploma di Pianoforte nel 1978, il


Diploma di Clavicembalo nel 1987, la Laurea di II
Livello di Clavicembalo nel 2012 e la Laurea di II
Livello in Musica da Camera nel 2014. Iniziando la sua
carriera concertistica dapprima come pianista dal
1983 si dedicher poi completamente al clavicembalo
con repertorio Rinascimentale-Barocco (in special
modo italiano) e contemporaneo. Predilige il repertorio solistico e di solista con orchestra. Ha eseguito i
concerti di J. S. Bach, V. Mortari, G. Petrassi, I. Vandor,
F. Poulenc, G. Malipiero con prestigiose orchestre sinfoniche e da camera. Suona in Italia e allestero in
importanti Rassegne e Festival. A lei sono state dedicate oltre 40 composizioni di autori contemporanei
sia italiani che stranieri. Fondatrice e Direttrice Artistica del Concorso Internazionale per Clavicembalo
Wanda Landowska e dellomonimo Festival.
Docente di Pianoforte al Conservatorio Niccol Piccinni di Bari.
Cristina POPA

Nata a Chisinau (Moldavia), inizia gli studi della


musica a 5 anni. Nel 2006 si trasferisce in Italia.
Viene ammessa al IV corso di Flauto traverso al
Conservatorio di Ferrara Girolamo Frescobaldi studiando con il M Luciano Ravagnani fino al 2011.
Continua con il M Filippo Mazzoli e conclude con la
Prof.ssa Maria Cristina Tarozzi diplomandosi nel
2012. Attualmente sta conseguendo la Laurea in
Flauto Traverso nello stesso Conservatorio. Suona
come 1 Flauto nellOrchestra del Conservatorio di

25

Ferrara e collabora con lOrchestra Citt di Ferrara.


Ha partecipato alla produzione delle seguenti
opere: Il mondo della luna di J. Haydn (2010), Il
ritorno di Euridice (2012), Falstaff (2013), e Pierino e il Lupo (2014). Ha partecipato a Masterclasses tenute dai Maestri Christian Heubes,Tim
Smithson, Hugo e Juan Lucas Aisemberg (allievi di
Piazzolla), Andrea Oliva, Maurizio Valentini. Ha
vinto tre borsa di studio Giorgio Girati, Amici di
Irina, e D. Masarati. Nel 2014, con la Fantasia
pastorale ungherese di Franz Doppler, stata selezionata per esibirsi come solista al Teatro Comunale
C. Abbado di Ferrara con lOrchestra del Conservatorio, diretta dal M Russo. Ha suonato al Teatro
Comunale di Ferrara, di Copparo, di Pesaro e di
Cesena, nella Filarmonica Mozart di Bologna, alla
Sala della Pinacoteca nazionale del Palazzo dei Diamanti di Ferrara, al Palazzo Bonacossi, al Museo
Archeologico di Ferrara, al Teatro della Pandurera di
Cento.
BERNARDO REPPUCCI

Diplomatosi sotto la guida del Prof. Gabriele Raspanti


attualmente frequenta il corso di alto perfezionamento del Prof. Felice Cusano presso la Scuola di
musica di Fiesole. In veste di solista si esibito
insieme allorchestra G. Torelli di Bologna e allOrchestra da camera Irpina nellesecuzione dei principali concerti barocchi da Bach a Vivaldi. Non ha mai
abbandonato gli studi umanistici laureandosi in
Discipline musicali presso il DAMS di Bologna con una
tesi su La tecnique superieure di L. Capet. Ha suonato in diverse formazioni cameristiche in qualit di
primo violino: Orchestra Citt di Castrocaro, Orchestra
da Camera di Bologna e Orchestra G. Torelli.
GIACOMO SCARPONI

Si diplomato in violino con il massimo dei voti e la


lode presso il Conservatorio F.Morlacchi di Perugia. Si
perfezionato con A.Salvatore, con Uto Ughi (Accademia Chigiana), con G.Franzetti (Scuola di Fiesole) vincendo le borse di studio indette dalle stesse. Nel 2001
si e classificato al 1 posto al concorso per Violino di
fila indetto dallOrchestra del Teatro del Maggio
Musicale Fiorentino,della quale e stato membro stabile nella fila dei primi violini fino al 2005 e dove
ottiene lidoneit al concorso per Concertino dei primi
violini nel 2007. Nel 2004,e risultato idoneo 1 classificato allunanimita al concorso per Concertino dei
primi violini indetto dal Teatro Comunale di Bologna
dove ricopre il suddetto ruolo.
SolEnsemble

un complesso vocale femminile nato nel 2011


dalliniziativa di alcune colleghe ed amiche, musiciste
di diverse citt italiane. Provenienti da vari e qualificanti percorsi musicali, le componenti di SolEnsemble
sono accomunate dal desiderio di valorizzare e proporre il vasto repertorio dedicato alla voce femminile.
La versatilit del gruppo permette infatti di presentarsi con una formazione corale, solistica o madrigalistica. Parte integrante dellensemble sono la pianista
Iolanda Franzoso e lorganista Sara Dieci. Dalla sua
fondazione, SolEnsemble ha presentato programmi
concertistici su musiche di autori di grande repertorio
Britten, Brahms, Faur, Poulenc, Saint-Sans, Monteverdi, Scarlatti e altri di pi raro ascolto Boulanger, Diemer, Durufl, Furgeri, con particolare attenzione alle compositrici antiche e moderne. Il gruppo si
esibito in prestigiosi contesti in varie citt italiane,

26

collaborando con diversi musicisti: gli organisti Antonio Bortolami e Michele Geremia, le arpiste Cristina
Ghidotti e Francesca Tirale, la liutista Ilaria Fantin, la
clavicembalista Chiara De Zuani. La preparazione
vocale del gruppo affidata a Elisabetta Tiso, la direzione musicale a Patrizia Vaccari.Come Associazione
Culturale, SolEnsemble si occupa anche di ricerca
musicale e di organizzazione di corsi, masterclass ed
eventi culturali.
Ferdinando Termini

Nasce a Palermo il 10/ 04/ 1992. Si diploma in chitarra


con il massimo dei voti presso il conservatorio di
Bologna G.B. Martini, allievo del maestro Walter
Zanetti. Attualmente iscritto al secondo anno di
biennio di specializzazione sotto la guida dello stesso
insegnante. Si esibito in varie citt dItalia, tra le
quali Palermo, Monreale, Vibo Valentia, Falconara,
Ascoli, Monterotondo (RO), Vignola (MO), Bologna,
Torino. Nel 2012 ha tenuto un recital solistico durante
la seconda rassegna di giovani musicisti a Nuoro, in
occasione del concorso internazionale Augustin Barrios. Nello stesso anno si esibito durante il Festival
Federico Cesi a Todi.
Nel 2013, in seguito ad unaudizione stato selezionato per eseguire il Concerto in Re Maggiore di
Vivaldi per chitarra e orchestra con lorchestra del
conservatorio di Bologna. Nello stesso anno si esibito nuovamente con la stessa orchestra essendo
risultato vincitore della borsa di studio fondazione
Zucchelli. Nel 2014 si esibito al teatro Comunale di
Bologna prendendo parte alla realizzazione delloperetta Brundibar del compositore ebreo Hans Krsa in
occasione del Giorno della memoria. Ha frequentato
vari corsi di perfezionamento con insegnanti di fama
nazionale ed internazionale. Ha partecipato a diversi
concorsi nazionali, europei ed internazionali, ottenendo premi e riconoscimenti. Lavora come insegnante di chitarra classica presso lassociazione
musicaper.
MARIA VITTORIA TONIETTI

Laureata in Filologia Semitica e in Storia della Musica,


si diplomata in canto al Conservatorio Cherubini di
Firenze, dove ha studiato anche composizione, analisi
musicale, e canto da camera. Si perfezionata allAccademia Chigiana con Daniel Ferro, a Parigi con Noemie Perugia, alla MozarteumSommerakademie di
Salisburgo con MitzukoShirai, HartmutHll, e Galina
Vishnevskaja e con Erik Werba; ha seguito i corsi di
musica contemporanea del G.A.M.O., tenuti da Liliana
Poli. Ha fatto parte dellensemble LHommeArm,
dedicandosi allo studio della vocalit antica con
James Griffet, del Pro Cantione Antiqua, e con Jill
Feldmann. Nel 1990 ha conseguito il Premio Giovani
Interpreti del Festival Internazionale di Canto da
camera di Carpi. Svolge attivit concertistica come
solista, in particolare nel repertorio cameristico. Nel
1990 ha tenuto concerti in Brasile e un corso di canto
per la Fundaao Carlos Gomez. Nel 2002 in Messico ha
tenuto concerti e una registrazione per radio UNAM, e
due masterclass di canto, allUniversit di Citt del
Messico e al Conservatorio di Morelia. Il suo repertorio
cameristico spazia nella produzione vocale italiana,
francese, tedesca, russa, spagnola e inglese, che esegue esclusivamente in lingua originale. A partire dalla
sua tesi di laurea in Storia della Musicasulla musica
vocale di O. Messiaen, ha conosciuto personalmente il
compositore francese, alla cui opera particolarmente legata anche come interprete.

trio Adriano Banchieri

Di recente costituzione, formato da solisti che


insegnano nellIstituto MusicaleBanchieri di Molinella. I componenti: IVANO MELATO,flautista, ha
ricoperto il ruolo di primo flauto nellOrchestra del
Teatro Comunale di Bologna fino al 2008. Ha alternato regolarmente lattivit orchestrale a quella
cameristica e in formazioni come iFilarmonici del
Teatro Comunale di Bologna. Ha inciso per Decca,
Sony, Deutsche Grammophon, ed ha effettuato
registrazioni video per la RAI. Docente per 23 anni
nei Conservatori di Cesena, Bologna e Ferrara.
MARCO MASCELLANI, oboista, si perfezionato con
il M R. Valeriani e P. Borgonovo alla Scuola di
Musica di Fiesole. Finalista e vincitore di vari concorsi nazionali ed internazionali, ha collaborato in
produzioni lirico sinfoniche con le Orchestre: Sinfonica di Sanremo, Sinfonica Abruzzese,Haydn di
Trento e Bolzano e Teatro Comunale di Bologna.
insegn ante alla scuola media ad indirizzo musicale
di Loiano. ROBERTO BONATO, svolge attivit concertistica sia come pianista in formazioni cameristiche
che come direttore di cori ed ensemble strumentali,
partecipando a rappresentazioni teatrali di opere
depoca classica e barocca. Ha avuto ruolo di maestro collaboratore al pianoforte al Teatro Comunale
di Bologna. Dirige stabilmente il gruppo vocale
Heinrich Schutz di Bologna ed il il coro V. Bellini
di Budrio, partecipando ad allestimenti operistici
nei teatri dell Emilia Romagna.
Paola Alessandra Troili

Inizia gli studi musicali presso il Conservatorrio G.


B. Martini di Bologna, proseguendoli al Conservatorio G.Verdi ove si diploma brillantemente sotto
la guida di Bruno Canino. Si perfeziona quindi con i
Maestri Joerg Demus, P. Badura-Skoda, M. Campanella, L. Margarius. Studia a Milano composizione
con B. Bettinelli e a Monaco di Baviera pianoforte
con G. Oppitz.S u invito dellaKulturstiftung
Wilhelm Kempff ha partecipato aiBeethovenkurse
di Positano, riservati a pianisti di eccezionale valore.
Si esibita in Teatri e Sale da Concerto delle pi
importanti citt italiane: Bologna (Teatro Comunale, Teatro Manzoni, Sala Bossi, Aula Absidale S.
Lucia) Milano (Sala Grande del Conservatorio, Sala
Puccini, Palazzo Litta, Palazzo Serbelloni; Roma
(Sala Rospigliosi-Quirinale) Firenze (Sale Medicee,
Lyceum) Pisa (Teatro Verdi). Ha tenuto tournes in
Danimarca (Copenhagen, Nakskov) Olanda (Amsterdam, LAja) Germania (Wiesbaden, Frankfurt am
Main, Wolfsburg, Braunschweig, Muenchen)
Ucraina (Leopoli-Lvov)Slovenia (Lubiana) Giordania
(Amman) Israele (Tel Aviv, Gerusalemme) ottenendo sempre vivissimo consenso di pubblico e critica. stata invitata ad inaugurare, prima artista
italiana, il Nuovo Auditorium di Gerusalemme,
costruito appositamente per la visita di S. S. Giovanni Paolo II. Ha eseguito concerti per pianoforte
ed orchestra sotto la direzione, tra gli altri, di
Alberto Veronesi. Lattendono importanti appuntamenti in ambito internazionale.
Laura Valentini

Diplomata in pianoforte e clavicembalo, iscritta al


biennio superiore in clavicembalo al Conservatorio
Rossini di Pesaro. Ha studiato e si perfezionata con
maestri di fama internazionale quali Carini, Carunchio, Delle Vigne, Fiorentino, Baldassari, Parle, Scholz,
Tarum, Kamata. Svolge attivit concertistica come

solista ed in formazioni cameristiche. Dal 2007


Maestro Collaboratore per il Rossini Opera Festival di
Pesaro. Laureata in Scienze Geologiche con massimo
dei voti e lode, ha conseguito un Dottorato di ricerca
presso lUniversit di Bologna.
Simone Vallerotonda

Dopo aver iniziato gli studi musicali sulla chitarra


moderna, affascinato dalla musica antica, ha intrapreso lo studio del liuto con Andrea Damiani al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, dove si diplomato
col massimo dei voti. Ha successivamente conseguito
il diploma di Master su Tiorba e Chitarra barocca con il
massimo dei voti presso la Staatliche Hochschule fr
Musik di Trossingen, sotto la guida di Rolf Lislevand. Si
laureato in Filosofia col massimo dei voti presso lUniversit Tor Vergata di Roma e specializzato in
Estetica col massimo dei voti e la lode, dedicandosi ai
rapporti tra la musica del 700 e i Philosophes. Nel
2011 risultato miglior classificato, nella sezione
Liutisti, al Concorso di Musica Antica Maurizio Pratola e, nello stesso anno, vincitore, con il Duo B.L.U.
del concorso REMA (Rseau Europen de Musique
Ancienne). Ha suonato nei pi importanti festivals
europei tra cui: Innsbrucker Festwochen der Alten
Musik, Festival di Beaune, Festival di Utrecht, Poznan
Festival Baroque e presso prestigiose sale da concerto
e teatri come la Wigmore Hall di Londra, lAccademia
Nazionale di S. Cecilia di Roma, Casa da Musica di
Oporto, lAccademia Filarmonica Romana, il Theater
an der Wien. Ha registrato per: RAI, BBC, Mezzo,
France Musique, Radio4, Arte, Polskie Radio, Kulturradio e ha inciso per Nave, Sony, Erato, EMI, Amadeus,
Brilliant, Aparth,E Lucevan Le Stelle Records. Nel
2014 fonda "I Bassifondi", ensemble con cui propone
il repertorio per Chitarra, Tiorba e Liuto del '600 e '700
sia strumentale che vocale.
GabrieleZanetti

Ha compiuto gli studi di chitarra presso il Conservatorio di Brescia. prima chitarra del ACCORDANCE GUITAR ENSEMBLE, diretta dal M Alessandro
Bono. Svolge attivit concertistica con lo svizzero
Antonio Malinconico. prima chitarra del quartetto di
chitarre Giacomo Merchi.Suona in duo con il violoncellista Eugenio Reboldi con cui ha registrato un disco
dedicato al repertorio del900. Suona nellOrchestra di
Mandolini e Chitarre Citt di Brescia. Suona in duo con
il saxofonista Guido Consoli, con la violinista Anca
Vasile. Nel marzo 2014 ha registrato guitar architecture, disco dedicato alla musica contemporanea per
chitarra classica ed elettrica. Ha pubblicato il metodo
didattico per bambini musichiamo con la chitarra.
Elina Yanchenko

Nata a Kiev in Ucraina, si laureata presso lAccademia Nazionale P.I. Ciaikovsky ed ha frequentato il
corso superiore S. Rachmaninov a Tambov (Russia).
Ha svolto attivit concertistica a Kiev, San Pietroburgo, Kaunas, Chmelnitsky, ed altre citt dellex
Unione Sovietica, e ha insegnato al liceo musicale ed
al conservatorio statale di Kiev. Le viene riconosciuta
nel 1997 la Prima categoria di maestro concertatore e
di insegnante di pianoforte. Ha vinto il Primo Premio
nel concorso nazionale per insegnanti delle scuole
musicali in Ucraina, e nel 1999 ha ottenuto il Diploma
dOnore del Torneo Internazionale di Musica a Bologna ed risultata vincitrice nella finale dello stesso
concorso a Roma. Negli anni 2009-10 ha insegnato
con lUnione Corale Senese.

Albo doro d

egli amici

Mariarosaria

e Luigi Mero

lla

Roberta Bole
Alberto Ame

lli

Wilma Vern

ndola

occhi

Conservatorio di musica
Giovan Battista Martini

padri agostiniani
via Zamboni, 15
40126 Bologna
Tel. 051.225970
Fax 051.239059
conventosgiacomomaggiore@tin.it

Si ringrazia

Con il contributo di

Organizzazione
Cappella Musicale
S. Giacomo Maggiore

Copertina e disegni di Maria Chiara Osimani

www.sangiacomofestival.it

Con la collaborazione di