Sei sulla pagina 1di 8

ICP

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

Azienda Ospedaliera
Milano

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 2
del 10.03.03
Pag. 1 di 8

ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA DEL NEONATO

INDICE
1.

SCOPO

2.

CAMPO DI APPLICAZIONE

3.

RIFERIMENTI

4.

RESPONSABILIT

5.

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA


5.1 Modalit di accesso del neonato alle aree di Terapia Intensiva/Terapia postIntensiva/Patologia Neonatale
5.1.1 Neonato proveniente dalla Sala Parto
5.1.2 Neonato proveniente da altre aree
5.1.3 Neonato proveniente da altro ente ospedaliero
5.1.4 Neonato proveniente dal domicilio
5.2 Modalit di accesso del neonato al Nido
5.2.1 Neonato proveniente dalla Sala Parto
5.2.2 Neonato proveniente da altre aree
5.2.3 Neonato proveniente dal domicilio
5.3 Modalit di accesso al Day Hospital
5.4 Modalit di accesso del neonato allAmbulatorio

Edizione e
Revisione

Data

Descrizione e/o
modifica

1 edizione
0 revisione
1 revisione

20.09.99
20.03.00

prima emissione della


Procedura Specifica
Pag. 4, 5, 6, 7, 8

10.03.03

Pag.3

2 revisione
3 revisione
4 revisione
5 revisione

Redazione: Dr. Lorenza Pugni

Firma di Verifica Firma di


del Nucleo
Emissione del
Qualit
RAQ

Firma di
Approvazione del
DG o DS o DA o del
Responsabile di
Dipartimento

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

1.

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 2 di 8

SCOPO
Definire
modalit
operative
accesso/accettazione/accoglienza del
Dipartimento di Neonatologia degli
Intensiva, Terapia post-Intensiva,
Ambulatorio).

2.

e
responsabilit
del
processo
di
neonato per le varie aree delle UU.OO. del
Istituti Clinici di Perfezionamento (Terapia
Patologia Neonatale, Nido, Day Hospital,

CAMPO DI APPLICAZIONE
La presente procedura applicata a tutti i casi di degenza/prestazione ambulatoriale
relativi ai neonati che afferiscono alle UU.OO. del Dipartimento di Neonatologia.

3.

RIFERIMENTI
Manuale della Qualit sezione 4.9
Norma UNI EN ISO 9002 punto 4.9 Controllo del processo
Procedura Generale PG 09.08 Accettazione, presa un carico e dimissione dellutente

4.

RESPONSABILITA'

Il Medico Neonatologo addetto alla sala parto, presente ai parti a rischio su


richiesta del Medico Ginecologo di guardia, responsabile diretto della completezza
e validit dei dati anagrafici e clinici riportati sulla cartella clinica del neonato
proveniente dalla sala parto per cui stata richiesta la sua presenza e del trasporto
del neonato patologico allarea di assegnazione.

LOstetrica responsabile diretta, per il neonato fisiologico, della compilazione


della scheda contenente i dati ostetrici materni e alcuni dati riguardanti il neonato
(data e ora di nascita, sesso, peso, indice di APGAR); l'Ostetrica/Infermiera
responsabile diretta del trasporto del neonato fisiologico al Nido di destinazione;
l'Ostetrica responsabile diretta della precisa identificazione di qualsiasi neonato
per mezzo degli appositi braccialetti.

Il Medico Neonatologo di guardia accettante in Terapia Intensiva, Terapia postIntensiva e Patologia Neonatale responsabile diretto della completezza e validit
dei dati anagrafici e clinici riportati sulla cartella clinica, del verbale di accettazione
e dellinserimento dei dati nel sistema informativo.

Redazione: Dr. Lorenza Pugni

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

5.

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 3 di 8

LInfermiere/Vigilatrice dInfanzia/Puericultrice responsabile diretto


dellaccettazione del neonato fisiologico al Nido e della registrazione dellaccesso
sullapposito registro nosologico.

Il Caposala responsabile diretto della completezza e validit dei dati riportati sul
registro nosologico, dellintegrit e della tempestiva consegna e ritiro dei documenti
a/da Ufficio Registrazione (verbale di accettazione, S.D.O., movimento giornaliero
dei degenti).Il Caposala del Nido inoltre responsabile dellinserimento dei dati nel
sistema informativo.

Il Personale dellUfficio Registrazione responsabile diretto della completezza e


validit dei dati anagrafici, di diagnosi e di U.O. immessi nel sistema informativo,
della congruit degli stampati prodotti e del rispetto dei tempi previsti per
lespletamento del lavoro.

Il Dirigente Medico Responsabile di U.O. responsabile ultimo della completezza


e validit dei dati anagrafici e clinici riportati sul verbale di accettazione e dei dati
riportati sul foglio del movimento giornaliero dei degenti; inoltre responsabile
ultimo del rispetto dei tempi di consegna dei suddetti dati.
DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA'

Dotazione di Posti Letto attivi, Criteri di Accettazione e Trasferimento


La procedura specificaOrganizzazione infermieristica nella U.O. di Terapia Intensiva-Patologia
Neonatale, definisce il numero di posti letto attivi per livelli di cura erogati, per i quali sono
previste le dotazioni di personale medico ed infermieristico necessarie nelle Procedure Specifiche
Assicurazione della Continuita di Servizio,Organizzazione infermieristica nella U.O. di
Terapia Intensiva-Patologia Neonatale e nella PS DNE 09.18. Qualora in presenza del numero di
posti letto completamente saturo (+10% dei posti disponibili, esclusa larea della Terapia Intensiva)
venga richiesta dallAccettazione Ostetrica la disponibilita di un posto letto, si applica la PG 09.08
che prevede , dopo aver stabilizzato le condizioni cliniche del paziente , il suo trasferimento. Le
modalita di trasferimento avvengono tramite il Servizio di Trasporto di Emergenza Neonatale
(STEN) (rif.PS DNE 15.01) presso Terapie Intensive Neonatali accreditate dalla Regione
Lombardia come definito nel Documento di Dipartimento Organizzazione del Trasporto
Neonatale dEmergenza degli I.C.P..
5.1 Modalit di accesso del neonato alle aree di Terapia Intensiva/Terapia postIntensiva/Patologia Neonatale.
Vengono di seguito descritte in dettaglio quattro modalit di accesso in base alla provenienza
del neonato:
1. neonato proveniente dalla sala parto;
Redazione: Dr. Lorenza Pugni

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 4 di 8

2. neonato proveniente da altre aree, sia appartenenti alla stessa U.O., sia da altre UU.OO.
dello stesso presidio ospedaliero;
3. neonato proveniente da altro ente ospedaliero;
4. neonato proveniente dal domicilio.
5.1.1 Neonato proveniente dalla sala parto
Il neonato proveniente dalla sala parto accede alla Terapia Intensiva/ Terapia postIntensiva/Patologia Neonatale:
a) con ausilio di culla termica, se gravemente pretermine e/o in condizioni cliniche
gravi, accompagnato dal Medico Neonatologo addetto alla sala parto e
dallInfermiere/Vigilatrice dInfanzia della Terapia Intensiva;
b) senza ausilio di culla termica, se in condizioni cliniche non gravi, accompagnato dal
Medico Neonatologo addetto alla sala parto e dallOstetrica.
Il Medico Neonatologo addetto alla sala parto, dopo aver visitato il neonato ed
eseguito, se necessarie, le manovre di rianimazione primaria nellarea adibita
allassistenza neonatale, stabilisce la necessit di ricovero in una delle aree suddette e
sceglie, in base alle condizioni cliniche del neonato, una delle due modalit di trasporto
di cui sopra.
Il Medico Neonatologo addetto alla sala parto si accerta inoltre che al neonato vengano
applicati i due braccialetti di identificazione, su cui riportato il n di ricovero della
madre; se le condizioni cliniche non lo permettono, i braccialetti vengono posti nella
culla da trasporto e successivamente nella culla del neonato in U.O..
Il Medico Neonatologo addetto alla sala parto ha cura di compilare in tutte le sue parti la
cartella clinica (dati anagrafici riguardanti il neonato e i genitori, dati anamnestici
familiari e ostetrici, dati riguardanti le condizioni alla nascita) che segue il neonato
nell'accesso all U.O. e di portarla nell'U.O. stessa.
Il Medico Neonatologo di guardia accettante immette nel sistema informativo i dati di
accettazione (anagrafici e clinici), il pi possibile completi, stampa il verbale di
accettazione, lo firma, appone il suo timbro personale e lo ripone nellapposito
contenitore situato in U.O..
Un Infermiere/Vigilatrice dInfanzia presente in turno, previo accordo con i colleghi
del turno, si prende carico del neonato, lo sistema nella culla termica o nel lettino
predisposti e si accerta che sia provvisto dei braccialetti di identificazione; provvede
inoltre, in assenza dal Caposala, a registrare laccesso sul registro nosologico.
Il Caposala, o persona da lui delegata, compila o verifica la corretta compilazione del
registro nosologico e provvede allinvio del verbale di accettazione e del movimento
giornaliero dei degenti allUfficio Registrazione entro le ore 9 del giorno successivo a
quello del movimento in questione. Per il sabato e per i giorni festivi linvio della
documentazione rinviato al luned o al giorno che segue quello festivo.
Il Personale addetto dellUfficio Registrazione controlla la completezza e la congruit
dei dati sul verbale di accettazione, integra o corregge eventuali dati mancanti/errati
Redazione: Dr. Lorenza Pugni

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 5 di 8

previa comunicazione al Caposala accettante, immette i dati di accettazione, stampa la


S.D.O. e provvede allarchiviazione dei supporti informativi cartacei.
Il Personale Ausiliario dellU.O. provvede al ritiro della S.D.O. e alla sua consegna al
Caposala che provveder ad allegarla alla cartella clinica.
5.1.2 Neonato proveniente da altre aree
Il neonato proveniente da altre aree accede alla Terapia Intensiva/Terapia postIntensiva/Patologia Neonatale accompagnato da un Infermiere/Vigilatrice
dInfanzia/Puericultrice e dal Medico di guardia dellarea di provenienza, se questi
lo ritiene opportuno.
Loperatore che trasferisce il neonato si fa carico di portare nella nuova area di
assegnazione la sua documentazione (cartella clinica, grafici infermieristici, S.D.O.,
floppy disk per il trasferimento dei dati nel PC dellarea di assegnazione quando il
neonato proviene da unarea in cui operante il sistema di informatizzazione
attualmente in uso).
Il Medico Neonatologo di guardia dellarea accettante aggiorna la cartella clinica,si
accerta che alla cartella clinica siano allegati la S.D.O. e il floppy disk, questultimo
quando previsto, e provvede allinserimento dei dati nel sistema informativo.
Un Infermiere/Vigilatrice dInfanzia presente in turno, previo accordo con i colleghi
del turno, si prende carico del neonato, lo sistema nella culla termica o nel lettino
predisposti e si accerta che sia provvisto dei braccialetti di identificazione; provvede
inoltre, in assenza del Caposala, a registrare laccesso sul registro nosologico.
Il Caposala, o persona da lui delegata, compila o verifica la corretta compilazione del
registro nosologico e trasmette allUfficio Registrazione il trasferimento del neonato
tramite il foglio del movimento giornaliero dei degenti entro le ore 9 del giorno
successivo a quello del movimento in questione .(Per il sabato e i giorni festivi si
rimanda al punto precedente).
5.1.3 Neonato proveniente da altro ente ospedaliero
Il neonato proveniente da altro ente ospedaliero accede alla Terapia Intensiva/Terapia
post-Intensiva/Patologia Neonatale accompagnato dal Medico addetto al trasporto e
dallInfermiere addetto al trasporto.
Il Medico addetto al trasporto, prima di trasferire il neonato, deve assicurarsi che il
neonato abbia a un polso il braccialetto dell'ente ospedaliero di provenienza. Il medico
di trasporto consegna al Medico Neonatologo di guardia accettante il neonato e la
cartella del trasporto che ha precedentemente compilato e riferisce al Medico
Neonatologo di guardia accettante sulle condizioni cliniche del neonato.
Dopo lingresso nellarea di ricovero la procedura applicata sovrapponibile a quella
del punto 1 (neonato proveniente dalla sala parto), con due eccezioni:
Redazione: Dr. Lorenza Pugni

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 6 di 8

1. la compilazione della cartella clinica di competenza del Medico Neonatologo di


guardia accettante e non ovviamente del Medico Neonatologo addetto alla sala
parto;
2. l'Infermiere/Vigilatrice d'infanzia che si prende cura del neonato all'ingresso
nell'U.O. deve assicurarsi che il neonato abbia a un polso il braccialetto dell'ente
ospedaliero di provenienza (togliendo eventualmente il braccialetto dall'altro polso,
nel caso il neonato abbia due braccialetti dell'ente di provenienza, e consegnandolo
ai genitori); inoltre responsabile dell'applicazione di un nuovo braccialetto di
identificazione su cui devono essere riportati il nome, il cognome e la data di nascita
del neonato.
5.1.4 Neonato proveniente dal domicilio
Il neonato proveniente dal domicilio accede alla Terapia Intensiva/Terapia postIntensiva/Patologia Neonatale accompagnato da un genitore.
Dopo lingresso nellarea di ricovero la procedura applicata sovrapponibile a quella
del punto 1 (neonato proveniente dalla sala parto), con due sole eccezioni:
1. la compilazione della cartella clinica di competenza del Medico Neonatologo di
guardia accettante;
2. lapplicazione dei braccialetti di identificazione ai polsi del neonato di competenza
dellInfermiere/Vigilatrice dInfanzia che si prende cura del neonato. Sui braccialetti
di identificazione deve essere riportato il numero di ricovero della madre nel caso in cui
la madre venga ricoverata; nel caso in cui venga ricoverato solo il neonato, sui
braccialetti di identificazione devono essere riportati il nome, il cognome e la data di
nascita del neonato.
5.2 Modalit di accesso del neonato al Nido.
Vengono di seguito descritte in dettaglio tre modalit di accesso in base alla
provenienza del neonato:
1. neonato proveniente dalla sala parto;
2. neonato proveniente da altre aree, sia appartenenti alla stessa U.O., sia ad altre
UU.OO. dello stesso presidio ospedaliero;
3. neonato proveniente dal domicilio.
5.2.1 Neonato proveniente dalla sala parto
Il neonato proveniente dalla sala parto accede al Nido accompagnato dallOstetrica, la
quale ha cura di applicare ai polsi del neonato i due braccialetti di identificazione su cui
riportato il n di ricovero della madre e di consegnare al personale del Nido la scheda
contenente i dati ostetrici materni precedentemente compilata dal personale della sala
parto e i seguenti dati riguardanti il neonato: data e ora di nascita, sesso, peso, indice di
APGAR.

Redazione: Dr. Lorenza Pugni

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 7 di 8

LInfermiere/Vigilatrice dInfanzia/Puericultrice accettante si prende cura del


neonato, lo sistema nel lettino, si accerta che sia provvisto dei braccialetti di
identificazione, lo registra con n di bracciale, data e ora di ingresso sul registro interno,
imposta la cartella clinica con i dati anagrafici e con i dati riportati sulla scheda
ostetrica.
Il Caposala, o persona da lui delegata, controlla i dati anagrafici, verifica la corretta
compilazione del registro nosologico, inserisce i dati nel sistema informativo, stampa il
verbale di accettazione e, dopo averlo sottoposto alla firma del Medico del Nido,
provvede allinvio dello stesso allUfficio Registrazione entro i tempi previsti sopra
specificati.
Il Medico del Nido ,dopo aver verificato la completezza e validit dei dati riportati sul
verbale di accettazione, lo firma, appone il suo timbro personale e lo consegna al
Caposala o alla persona da lui delegata.
Per i compiti del Personale addetto dellUfficio Registrazione si rimanda ai punti
precedenti.
5.2.2 Neonato proveniente da altre aree
Il neonato proveniente da altre aree accede al Nido accompagnato da un Infermiere/
Vigilatrice dInfanzia / Puericultrice, che si fa carico di portare al Nido la sua
documentazione (cartella clinica, grafici infermieristici, S.D.O., floppy disk per il
trasferimento dei dati nel PC dellarea di assegnazione quando il neonato proviene da
unarea in cui operante il sistema di informatizzazione attualmente in uso).
LInfermiere / Vigilatrice dInfanzia / Puericultrice accettante si prende cura del
neonato, lo sistema nel lettino, si accerta che sia provvisto dei braccialetti di
identificazione, lo registra con n di bracciale, data e ora di ingresso sullapposito
registro interno.
Il Caposala, o persona da lui delegata, controlla i dati anagrafici, verifica la corretta
compilazione del registro nosologico, si accerta che alla cartella clinica siano allegati la
S.D.O. e il floppy disk, questultimo quando previsto, e trasmette allUfficio
Registrazione il trasferimento del neonato tramite il foglio del movimento giornaliero
dei degenti entro i tempi previsti (per i tempi previsti si rimanda al punto precedente) e
aggiorna i dati nel sistema informativo.

5.2.3 Neonato proveniente dal domicilio


Il neonato proveniente dal domicilio accede al Nido accompagnato da un genitore.
Il Medico di guardia accettante, dopo aver visitato il neonato, compila la cartella
clinica in tutte le sue parti.
Redazione: Dr. Lorenza Pugni

ICP
Azienda Ospedaliera
Milano

PROCEDURA SPECIFICA DEL SISTEMA QUALITA'


"ACCESSO/ACCETTAZIONE/ACCOGLIENZA
DEL NEONATO"

PS DNE 09.03
Edizione
1
Revisione 1
del 10.03.03
Pag. 8 di 8

LInfermiere /Vigilatrice dInfanzia /Puericultrice accettante si prende cura del


neonato, lo sistema nel lettino, applica ai polsi del neonato i due braccialetti di
identificazione; su tali braccialetti vengono riportati il nome, il cognome e la data di
nascita del neonato; provvede inoltre a registrare laccesso sul registro interno.
Il Caposala, o persona da lui delegata, controlla i dati anagrafici, verifica la corretta
compilazione del registro nosologico, inserisce i dati nel sistema informativo, stampa il
verbale di accettazione e, dopo averlo sottoposto alla firma del Medico del Nido,
provvede allinvio del verbale di accettazione allUfficio Registrazione entro i tempi
previsti sopra specificati.
Per i compiti del Personale addetto dellUfficio Registrazione si rimanda ai punti
precedenti.
5.3 Modalit di accesso al Day Hospital (D.H.).
Il neonato accede al D.H. accompagnato da un genitore.
Il Medico di U.O. incaricato di occuparsi del D.H. di quel neonato immette i dati di
accettazione (anagrafici e clinici) nel sistema informativo, precisando lorario di
ingresso del neonato in U.O., stampa il verbale di accettazione, lo firma, appone il suo
timbro personale e lo consegna al genitore.
Il genitore (o altra persona in sua vece), munito di libretto sanitario, consegna il verbale
di accettazione allUfficio Registrazione.
Il Personale addetto dellUfficio Registrazione apre la pratica amministrativa, stampa
la relativa S.D.O. e il frontespizio della cartella clinica,li consegna al genitore, che
provvede a portarli in U.O. e a consegnarli al Medico che si sta occupando del D.H..
Il Caposala registra laccesso del neonato sullapposito registro dei D.H..
5.4 Modalit di accesso del neonato allAmbulatorio.
Il neonato accede allambulatorio accompagnato da un genitore, con richiesta di visita
neonatologica compilata su modulistica interna dal pediatra dimettente dellU.O. oppure
su ricettario regionale dal Pediatra di libera scelta.
Il genitore (o altra persona in sua vece), munito di libretto sanitario, provvede a
convalidare la richiesta presso gli sportelli della Cassa Ticket e a consegnarla al
Caposala dellAmbulatorio.
Il Caposala, dopo aver verificato lavvenuta convalida delle richieste, provvede al loro
invio allU.O. Spedalit.
LInfermiere dellAmbulatorio registra laccesso sul registro nosologico
dellAmbulatorio e imposta la scheda ambulatoriale del neonato con i dati anagrafici,
scheda che sar poi completata con i dati clinici dal Medico dellAmbulatorio.
Redazione: Dr. Lorenza Pugni