Sei sulla pagina 1di 9

Ambiente

Sanit

Risposte deludenti
dal governo
sullinquinamento

Accusa un arresto
cardiaco: paziente
salvato in rete
A pagina due

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina tre

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 13 dicembre 2014 Anno XXVII N. 288 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Eventi. Un migliaio per le strade di Siracusa alla manifestazione sindacale

Oggi la processione del simulacro

In corteo per dire Santa Lucia


labbraccio
forte: Cos non va e poi le spoglie
Temi nazionali ma soprattutto problematiche locali
Presenza

OSSERVATORIO

massiccia,
come previsto, in occasione dello sciopero generale
indetto dai sindacati contro le manovre del Governo Renzi, che penalizzano
ogni fascia sociale e soprattutto le stesse organizzazioni sindacali. La
Uil ha aderito con diverse
centinaia di persone, in
rappresentanza delle varie
categorie, con un corteo
che si snodato da piazzale Marconi.

CamCom
Arriva
lispezione
di Salvatore Maiorca

rrivano gli ispettori del


ministero della Economia e
delle Finanze alla Camera di
commercio. Almeno questo
si apprende dalle voci (dai
rumors, come dicono oggi
quelli che parlano bene) che
insistentemente circolano.
Secondo questi rumors glispettori dovrebbero arrivare
gi luned prossimo. Intanto
il Consiglio camerale, su
proposta del segretario
generale Roberto Cappellani, ha posto allordine del
giorno laumento del tributo
a carico delle imprese.

n difetto di notifica ha
costretto il Gup del tribunale di Siracusa, Stefania
Scarlata.

A pagina dodici

A pagina due

A pagina due

cronaca

CRONACA

Fantassunzioni Rapinavano
pensionati
ludienza
salta a marzo Arrestati

Si

erano specializzati
in rapine a pensionati, ai
quali facevano l'agguato
davanti agli uffici postali.
A pagina quattro

politica

Il viadotto
e i tempi
della Regione

Seduta consiliare dedicata

al question time. In apertura la consigliera Vinci


ha comunicato ladesione
al movimento Fratelli
dItalia, ribadendo la permanenza allopposizione.

ggi Siracusa festeggia Santa Lucia. Una giornata di


particolare emozione e carica di significati non soltanto
per i fedeli che si troveranno al cospetto del simulacro.
Ma anche una giornata di vigilia. C spasmodica attesa
per il ritorno dieci anni dopo del corpo della martire.

A pagina tre

A pagina sei

Un ristorante siracusano
evade per 2 milioni di euro
La Compagnia della
Guardia di Finanza
di Siracusa ha individuato nel capoluogo
aretuseo una societ
operante nel settore
della ristorazione.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
ECONOMIA

Bando di gara
dellAnas
per lavori
sulla 114

Sicilia 13 dicembre 2014, sabato

LAnas pubblicher luned prossimo sulla

Gazzetta Ufficiale, un bando di gara per lavori


sulla strada statale 114 Orientale Sicula e
sullautostrada Catania Siracusa, tra le
province di Catania e Siracusa, per un importo
complessivo di oltre 500 mila euro.
Il bando di gara riguarda i lavori di manutenzione e la pulizia del piano viabile, delle opere
darte e idrauliche, delle pertinenze, oltre

13 dicembre 2014, sabato

agli interventi per il ripristino della pavimentazione.


Lappalto stato interamente finanziato con i fondi di
bilancio dellAnas. Il termine per lesecuzione dei lavori
di 365 giorni consecutivi e continui a decorrere dalla
data del verbale di consegna. Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, presso la Direzione Regionale per
la Sicilia Sezione Compartimentale di Catania Via
Basilicata 29 95045 Misterbianco (CT), entro le ore
10,00 del giorno 15 gennaio 2015.

Uil e Cgil in corteo per il centro storico

Il sindacato
fa la voce
grossa:
Cos non va
Presenza

massiccia,
come previsto, in occasione dello sciopero
generale indetto dai
sindacati contro le
manovre del Governo
Renzi, che penalizzano ogni fascia sociale
e soprattutto le stesse
organizzazioni sindacali. La Uil ha aderito
con diverse centinaia
di persone, in rappresentanza delle varie

categorie, con un corteo che si snodato


da piazzale Marconi,
lungo corso Umberto
e corso Matteotti, fino
a piazza Archimede
per il comizio finale.
Un faccia a faccia per
ribadire ancora una
volta i concetti espressi ultimamente e cio
che questo Governo
non soddisfa proprio
nessuno. Siamo stati

protagonisti di questo
sciopero ha detto il
segretario Uil - perch
queste prese di posizione del Governo non
ci soddisfano. Tutte
queste operazioni non
portano a ci che pensiamo, ci sono tante
esigenze, ecco perch
oggi siamo scesi in
piazza supportati anche dal mondo studentesco perch proprio i

Qui sopra, un momento della manifestazione di ieri mattina.

giovani sono il nostro


futuro e il Governo
sembra proprio non tenerne conto. Attenzione rivolta ai giovani
ma anche agli anziani
e a un sistema pensionistico che vede sempre pi tagli cos come
gli ammortizzatori sociali. Siamo soddisfatti della presenza dei
nostri associati, perch i problemi stanno

a cuore di tutti e pi
siamo, pi potremo
sempre pi far sentire
la nostra voce.
Salvatore Pasqualetto,
segretario regionale
degli Industriali Uil ha
aggiunto: Il Governo
deve convincersi che
non pu governare
da solo ma deve farlo
come fanno i sindaci
che rispondono al popolo; sui tavoli ci sono

Paziente in arresto
cardiaco: salvo
grazie alla rete

Emergenza di Pachino, va in arresto


cardiaco ma, grazie al tempestivo intervento di tutti gli operatori sanitari
e le strutture territoriali e ospedaliere
coinvolti in rete, il paziente si salva.
Anche se gli eventi di buona sanit
e di buona organizzazione sono molto frequenti e non fanno notizia dichiara il direttore della Cardiologia e
Utic dellospedale Avola-Noto Corrado DellAli - sento tuttavia il dovere di segnalare lepisodio accaduto
la notte scorsa, per avere loccasione
di ringraziare tutti gli operatori coinvolti e spronarli a continuare affinch
leccellenza diventi la normalit.

P. S. di anni 73 alle ore 21 del 10 dicembre si recato al PTE di Pachino


per dolore epigastrico e malessere generale. Durante la visita andato incontro ad arresto cardiaco da fibrillazione
ventricolare. Prontamente documentato
e trattato al PTE con cardioversione
elettrica, il paziente stato trasferito al
Pronto soccorso dellospedale Di Maria
di Avola dove, dopo opportuna stabilizzazione clinica, stata posta diagnosi
di infarto cardiaco a sede anteriore ed
stato accompagnato in Emodinamica allospedale Umberto di Siracusa.
Dopo angioplastica con buon esito alle
ore 22,50 veniva ricoverato nellUnit
di Terapia intensiva coronarica allO-

uned 15 dicembre prossimo, presso lAula Magna dellIstituto di


Istruzione Superiore Corbino-Gargallo- Via Luigi Monti s.n.c. a
Siracusa, sar presentata a Dirigenti scolastici, genitori e studenti lattivazione nella provincia di Siracusa del numero verde -43002- istituito a
livello nazionale su direttiva del Ministro dellInterno per la segnalazione, tramite sms gratuito, di episodi di bullismo e spaccio di stupefacenti

Cronaca di Siracusa

allinterno o nei pressi di istituti scolastici.


La manifestazione, alla quale seguiranno ulteriori iniziative di
divulgazione e sensibilizzazione a cura delle Forze di Polizia,
organizzata in accordo con lUfficio Scolastico Provinciale, la
Procura della Repubblica di Siracusa e la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Catania, e vedr la
partecipazione in qualit di esperto del dott. Cosimo Maurizio
Gentile, Coordinatore dellOsservatorio permanente sul fenomeno del bullismo presso lUfficio Scolastico Regionale per la
Sicilia.

viabilit. di questo s discusso in sede di Consiglio comunale

Progetto
scuola Glbt
fra dubbi
e consensi
in aula

Il Comune ha
richiesto anche
un finanziamento
da un milione
per una bretella

ra le interrogazioni
esitate due del consigliere
Sorbello, la prima sul piano
per leliminazione delle
barriere architettoniche e
laltra sul Progetto scuola
di Arcigay. Sulla prima ha
risposto lassessore Rossitto, comunicando la previsione di fondi da utilizzare
sin da subito allinterno
della prima tranche di
progetti per la viabilit di
prossima approvazione
in Giunta. Sulla seconda interrogazione, e alla
richiesta di chiarimenti
nel merito del progetto, ha
risposto lassessore Troia:
Nessun patrocinio- ha
ribadito- ma solo uninterlocuzione con Arcigay
e GLBT per la stesura
di progetti, che devono
necessariamente coinvolgere i dirigenti scolastici,
finalizzati ad affermare il
principio delluguaglianza
tra le persone e non certo a
toccare temi di educazione
sessuale o le diversit di
genere. Sullargomento
sono intervenuti anche i
consiglieri Princiotta, che
ha chiesto Il coinvolgimento delle famiglie nella
scelta dei contenuti, che
vanno in ogni caso comunicati al Consiglio; e
Castelluccio che ha saluto
positivamente il progetto.

Viadotto Targia: i tempi


li detta la Regione

accaduto al pte di pachino

Si presenta al Presidio Territoriale di

Bullismo, si attiva in provincia


un numero verde per denunciare

Sicilia 3

spedale di Avola, dove sta proseguendo


il trattamento farmacologico con buon
esito clinico. Lesito positivo stato
possibile grazie alla rete delle attivit
svolte in modo appropriato, veloce ed
efficace aggiunge DellAli PTE di
Pachino, 118, Pronto soccorso e Cardiologia di Avola, Emodinamica del presidio ospedaliero Umberto di Siracusa,
trasporto in ambulanza. Tutto ha funzionato con appropriatezza, celerit ed
efficacia. Ai ringraziamenti a tutti gli
operatori del direttore di Cardiologia
e Utic di Avola-Noto Corrado DellAli si aggiungono le congratulazioni del
direttore generale dellAsp di Siracusa
Salvatore Brugaletta.

tante istanze da affrontare, investimenti annunciati che non partono, autorizzazioni che
in Europa hanno un
iter molto pi veloce
mentre qui ogni pratica diventa un dramma.
E poi nella nostra zona
industriale ci sono
tante problematiche
che meriterebbero la
priorit assoluta, non
solo a Priolo. Questi i
temi che affrontati in
occasione della manifestazione provinciale
, durante la quale sono
intervenuti fra gli altri
anche Salvatore Ugliarolo, segretario generale Uilcom nazionale (il sindacato delle
Telecomunicazioni) e
Michele Pagliaro, segretario generale Cgil
Sicilia. Concetti che
ha poi ribadito Paolo
Zappulla, segretario
provinciale della Cgil.
Stiamo facendo una
battaglia che abbiamo
condotto anche quando
al Governo cera Berlusconi ha detto su
questi temi che toccano la gente noi siamo
sempre stati sensibili,
speriamo di recuperare
anche la presenza della
Cisl perch se c una
presenza ancora pi
massiccia e unitaria,
saremo ancora pi forti .

Seduta consiliare dedicata

al question time. In apertura la consigliera Vinci ha


comunicato ladesione al
movimento Fratelli dItalia, ribadendo la permanenza allopposizione.
Allinterrogazione della
consigliera Vinci sul viadotto di Targia per il quale
si in attesa di un finanziamento regionale per la
realizzazione del progetto
di ripristino redatto dalla
Protezione civile, ha risposto lingegnere capo
Borgione, ricordandone
la titolarit in capo alla
Regione, comunicando la
richiesta di un mutuo di 1
milione di euro per la realizzazione di una bretella
che bypassando il viadotto
permetta il regolare flusso
anche dei mezzi pesanti; e
la tempistica delliter che,
senza intoppi, dovrebbe
concludersi in poco pi di
un anno. Lassessore Rossitto, dal canto suo, ha assicurato il potenziamento
del servizio di controllo
sul transito dei mezzi pesanti.
Sul dissesto idrogeologico, sollevato da Milazzo,
lingegnere Borgione ha
detto: per la zona a monte
della citt stato fatto uno
studio e redatto un progetto attualmente allapprovazione della Regione; per
larea a valle, invece, le
opere di mitigazione previste dalle Regione sono

In foto, il viadotto di Targia.

apparse sopradimensionate rispetto alla reale situazione per cui occorre un


nuovo studio.
Sulla mancata proroga ad
Italia Nostra della gestione delle Latomie dei Cappuccini. A rispondere in
aula lassessore alla Cultura Francesco Italia che
ha ribadito lintenzione
dellAmministrazione di
procedere col complessivo riordino della gestione
economica e funzionale
dei beni monumentali della citt che Passer attraverso la loro valorizzazione, trasformando in attivit

professionale quella che


spesso solo unattivit,
pur meritevole, di volontariato. Il consigliere Princiotta ha lamentato limpossibilit di discutere le
sue interrogazioni:
quella sul ricorso a due
professionalit
esterne
senza bando pubblico e
senza avere prima provato
a reperire le competenze
allinterno del Comune per
lUfficio Energia;
quella sul ricorso a consulenti legali esterni nonostante lesistenza di
unavvocatura comunale e
sulla decisione di assume-

re 73 ex lavoratori Sogeas
su un totale di 85 dipendenti; quella infine sulle
3 proroghe concesse alla
stessa cooperativa che gestisce lasilo comunale di
via Specchi nonostante la
stessa fosse priva da pi
di un anno di documento
di regolarit contributiva e
sia in arretrato con i dipendenti di 17 mensilit.
Il Consiglio comunale
torna in aula venerd 19
dicembre, per una seduta
che avr come unico punto
allordine del giorno la gestione del servizio idrico.
R.L.

interpellanza al governo nazionale dellon. sofia amoddio

Inquinamento, risposte insoddisfacenti


Si discussa in Aula a Monteci-

torio linterpellanza sulle questioni


ambientali legate al polo petrolchimico. Ho chiesto - dice lon. Sofia
Amoddio - al Governo risposte certe
sugli odori acri, agli sforamenti dei
valori di alcune sostanze immesse in
atmosfera; dalle mancate bonifiche
al rischio di perdere i 106 milioni
stanziati sino ad arrivare allatteg-

giamento omissivo del Governo della


Regione Sicilia. Il Sottosegretario
allAmbiente Silvia Velo si impegnata a risolvere le problematiche
ma la Amodio si dice insoddisfatta
delle risposte ottenute dal Governo.
Non si vuole comprendere la gravit
della situazione ambientale della nostra provincia. Insisto nel pretendere
risposte certe e non lacunose e so-

prattutto azioni concrete. Per questo


motivo ho chiesto che lo Stato depositi presso la Procura di Siracusa, la
nomina del difensore della persona
offesa e depositare memorie difensive. Ho chiesto la realizzazione del
SIMAGE (sistema integrato di monitoraggio ambientale e gestione delle
emergenze), gi utilizzato nell'area
industriale di Porto Marghera.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 13 dicembre 2014, sabato

CRONACA. la squadra mobile ha stretto in cerchio alla banda

Pensionati vittime
di rapine: presi in 4

Diversi gli episodi contestati ai quattro catanesi


che agirono anche agli uffici postali di Siracusa

Si erano specializzati in

rapine ai danni di pensionati, ai quali facevano l'agguato davanti agli


uffici postali. Dalle prime ore della mattinata di
ieri, agenti della Polizia
di Stato di Siracusa hanno eseguito un'ordinanza
di custodia cautelare in
carcere a carico di quattro presunti appartenenti
a una banda di rapinatori.
Il provvedimento restrittivo stato emesso dal Gip
del Tribunale di Siracusa
su richiesta della Procura
della Repubblica aretusea, nei confronti di un
clan specializzato in rapine, avvenute negli ultimi mesi in tutta la Sicilia
orientale ai danni di anziani, dopo che gli stessi
avevano appena ritirato la
pensione presso gli istituti
postali.
Gli arrestati sono Francesco Milici di 53 anni, Giuseppe Giardina di 51, Michele Sergio Liotta di 55,
e Orazio Monaco di 23,

In foto, Francesco Milici, Giuseppe Giardina, Michele Sergio Liotta.

Orazio Monaco.

gi noti alle forze di polizia. Le indagini, eseguite


dalla Squadra Mobile e
coordinate dalla Procura
della Repubblica, si sono
inizialmente avvalse delle
immagini degli impianti
di videosorveglianza cittadini e di quelli posti in

prossimit degli istituti


postali presi di mira, che
hanno ripreso i mezzi utilizzati dai colpevoli.
I successivi riscontri tecnici e testimoniali hanno
finora permesso la scoperta di almeno 5 episodi
criminosi, mentre altri,

che presentano similari


analogie, sono ancora al
vaglio degli investigatori.
Le indagini, coordinate
dalla Procura di Siracusa
hanno preso avvio da due
gravi fatti verificatisi gli
scorsi 24 settembre e 3
ottobre a Siracusa, ov-

operazione della guardia di finanza a siracusa

Azienda ristoratrice evadeva


tasse per 2 milioni di euro
La Compagnia della Guardia di Finanza di Siracusa

ha individuato nel capoluogo aretuseo una societ


operante nel settore della ristorazione che ha omesso
di dichiarare al fisco ingenti importi percepiti sia ai
fini delle imposte dirette che indirette.
In particolare, lazienda, che opera nella zona dellIsola Maddalena a Siracusa, nonostante la notevole
attivit posta in essere e la notoriet del locale, nel
periodo dal 2011 ad oggi, non ha presentato le previste dichiarazioni fiscali (imposte dirette, Iva ed
Irap), risultando evasore totale.
Lattivit di verifica eseguita dalle Fiamme Gialle
ha permesso di constatare elementi positivi di reddito, tra non dichiarati e registrati, per complessivi
1 milione 874 mila euro; imposta sul valore aggiunto
per complessivi 127 mila 584 euro; Irap per base imponibile non dichiarata di 1 milione 693 mila euro.
Inoltre, al momento dellaccesso presso il locale,
sono stati scoperti due lavoratori in nero.
Il rappresentante legale della societ stato segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale
di Siracusa per i reati tributari accertati.

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

13 dicembre 2014, sabato

vero, la rapina ai danni


di un anziano, dopo che
aveva appena prelevato la
pensione dallUfficio Postale, pestato selvaggiamente per avere opposto
resistenza, ed il furto con
strappo ai danni di unanziana donna che, aveva
appena prelevato la pensione.
Gli investigatori hanno
dapprima campionato e
visionato le immagini dal
sistema di videosorveglianza, prestando particolare attenzione ai mezzi sospetti transitati dai
varchi dingresso della
citt in orari compatibili
con quello dei fatti e, poi,
venivano attivati servizi
tecnici dintercettazione
telefonica e di localizzazione Gps di unautovettura che consentivano,
dimpedire la continuazione dei delitti da parte
del sodalizio criminale attraverso l'emanazione da
parte della AG di Siracusa
dei provvedimenti di cattura odierni. A scopo
esemplificativo si citano
alcuni episodi delittuosi avvenuti in Siracusa e
Catania.
Il 24 settembre scorso,
un uomo di 62 anni dopo
aver ritirato la pensione
presso lufficio postale di
via Piave stato aggredito e privato della somma
appena riscossa. Il 3 ottobre scorso un altro utente dellUfficio postale di
Viale Tunisi veniva scippato della sua pensione.
Il 13 ottobre scorso
unanziana donna veniva seguita fino a casa dai
malviventi, che non riuscivano nel loro intento
delittuoso per loccasionale presenza di una pattuglia di Polizia. Infine, il
14 ottobre scorso, a Catania, una donna, dopo aver
prelevato dallufficio Postale di Via SantEuplio
una notevole somma di
denaro veniva seguita
dagli arrestati nel percorso di rientro alla propria
abitazione, anche a bordo
di un mezzo di trasporto
pubblico, fino a quando
gli stessi non riuscivano
pi ad essere certi che
la donna che stavano seguendo era la stessa che
aveva prelevato il contante. Sono ancora in corso
ulteriori contatti con le
altre Squadre Mobili della Sicilia Orientale per
altre rapine avvenute in
quest'ultimo periodo che
presentano analoghe modalit criminali.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

Un difetto
di notifica ha
indotto il giudice per le
udienze preliminari Stefania Scarlata a rinviare
il processo
al 6 marzo
In foto, palazzo
Vermexio.

Fantassunzioni: slitta
ludienza dinanzi al Gup
U

n difetto di notifica ha costretto il


Gup del tribunale
di Siracusa, Stefania Scarlata, a fare
slittare ludienza del
processo a carico
di sei ex consiglieri
comunali e di sette imprenditori tutti
coinvolti nellinchiesta portata a termine
dagli uomini della
Digos della Questura
di Siracusa e accusati
del reato di truffa ai
danni del Comune di
Siracusa nellambito
delle cosiddette fantassunzioni, legate a

presunti contratti di
lavoro subordinato
ma fittizi per ottenere
dal Comune capoluogo i relativi rimborsi
previsti dalla normativa regionale.
Il pm Tommaso Pagano
dovr quindi attendere ancora
qualche mese prima
di argomentare la sua
richiesta di rinvio
a giudizio a carico
di Sergio Bonafede,
Adolfo Mollica, Piero Maltese, Riccardo
Cavallaro, Riccardo
De Benedictis, Franco Formica, tutti con-

siglieri in carica fra


il 2008 ed il 2013, e
gli imprenditori, nella qualit di datori di
lavoro di questi ultimi, Natale Calafiore,
Giuseppe Serra, Sebastiano Solerte, Roberto Zappal, Paolo
Pizzo, Marco Romano, Maurizio Masuzzo.
Linchiesta scattata
nel luglio dello scorso anno ed ha portato
al sequestro di una
somma complessiva
di 657 mila 965euro
(provvedimento confermato dal tribunale

del Riesame di Catania). Sono complessivamente cinquanta


gli episodi di truffa
singolarmente contestati agli imputati a
cui va ad aggiungersi la contestazione
di falso ideologico.
Secondo quanto ricostruito dalla magistratura, i consiglieri
comunali finiti nel
mirino della Digos
avrebbero attestato in
pi occasioni la loro
presenza alle riunioni
indette dalle diverse
commissioni senza
in realt partecipare

ai lavori degli organi assembleari. Cos


facendo avrebbero
indotto in errore i segretari delle diverse
commissioni che, a
loro volta, attestavano inconsapevolmente nelle certificazioni
riepilogative mensili
il numero delle commissioni alle quali
risultavano
avere
partecipato i diversi
consiglieri.
Dagli accertamenti
condotti dalla Digos
attraverso
lanalisi certosina di tutti i
verbali redatti dalle

commissioni
consiliari nel periodo
preso in esame, sarebbero emerse altre
irregolarit nella gestione dei lavori delle
diverse commissioni
sempre riferite ad un
periodo compreso tra
il 2008 ed il 2013.
Lindagine, scattata nel settembre del
2012, ha portato al
sequestro di diversi faldoni relativi ai
rimborsi elargiti alle
ditte dove risultavano
impiegati i consiglieri in carica dal 2008
al 2013.
Gli agenti della Digos
hanno effettuato sequestri preventivi di
conti correnti bancari
e postali ma anche di
cassette di sicurezza intestate ai tredici imputati. Stando
a quanto ipotizzato
dalla magistratura, i
consiglieri comunali, in concorso con
i rispettivi datori di
lavoro,
avrebbero
stipulato in maniera
fittizia contratti di lavoro subordinato, in
occasione della loro
elezione, presentando successivamente
la documentazione
attestante lesistenza
del rapporto di lavoro
presso gli uffici del
Comune, senza tuttavia svolgere alcuna attivit lavorativa
alle dipendenze di
queste societ.
La nuova udienza
stata fissata per il 6
marzo prossimo.

polizia, asp 8 e vigili urbani in azione nel centro abitato di pachino

Controlli in due
negozi di frutta
e verdura

genti del Commissariato di Pachino, unitamente


a personale dellAsp e della Polizia
Municipale, hanno
effettuato dei controlli in due esercizi
commerciali siti in
citt riscontrando
alcune violazioni.
Nel primo esercizio di vendita di
frutta e verdura gli
Agenti hanno verificato la presenza di

sporco sugli scaffali


e di diversi oggetti
allinterno del bagno
che ne impedivano la
fruizione.
Riscontrata la presenza di apparecchiature in disuso
ed un piano di autocontrollo generico
e non aderente alla
realt aziendale. Al
titolare veniva comminata una sanzione
per un importo pari
a 1.000 euro e veni-

In foto, poliziotti
a Pachino.

va intimato lordine
di adeguare il piano
di autocontrollo, di
adottare gli interventi di pulizia straordinaria e la rimozione

delle apparecchiature
in disuso.
Nel secondo esercizio, sempre di generi
alimentari, gli Agenti
riscontravano la pre-

senza di sporco in
scaffali, attrezzature e pavimenti; la
presenza, allinterno del locale deposito, di diversi og-

getti (giratubi, pinze,


materiale elettrico)
non aventi alcuna attinenza con lattivit
della ditta. Inoltre, gli
Agenti riscontravano
lassenza del piano di
autocontrollo e di sistemi di rintracciabilit degli alimenti e la
presenza di vari prodotti alimentari privi
di etichetta ed indicazioni obbligatorie. Al
titolare veniva contestata una sanzione
amministrativa di oltre 5.000 euro.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 13 dicembre 2014, sabato

Oggi la programmata
processione
del simulacro
dalla cattedrale alla basilica
in Borgata.
Domani il ritorno del corpo della martire con arrivo
programmato
al Pantheon
nel primo
pomeriggio

Oggi

Siracusa festeggia Santa Lucia.


Una giornata di particolare emozione e
carica di significati
non soltanto per i
fedeli che si troveranno al cospetto del
simulacro. Ma anche una giornata di
vigilia. Infatti, com
ormai noto, c spasmodica attesa per
il ritorno dieci anni
dopo la prima visita a Siracusa delle
spoglie della martire
siracusana.
In realt, gi con i
preparativi, ma anche
con le celebrazioni e
i riti preparatori, la
settimana dedicata a
Lucia gi iniziata
da tempo.
Ieri mattina c stata
la tradizionale cerimonia della traslazione del simulacro
realizzato da Pietro
Rizzo dalla cappella
di Santa Lucia, sita
nella navata laterale,
allaltare maggiore
della cattedrale.
Le operazioni sono
state seguite da monsignor
Salvatore
Pappalardo, arcivescovo di Siracusa, da
Tito Marino, parroco
della Cattedrale e da
Pucci Piccione, presidente della Deputazione della Cappella
di santa Lucia. Non
cera la folla delle
altre circostanze, anche perch la contemporanea manifestazione di piazza,
ha bloccato di fatto il
passaggio dei mezzi
di circolazione verso il centro storico
siracusano. Ma per i
tanti fedeli presenti
stato comunque un
momento di commozione per avere rivisto il simulacro della
santa, chiuso ormai
dallestate scorsa.
Il primo momento di
contatto tra Lucia e la
citt stato, in realt
alle ore 7.30 in punto
quando il maestro di
cappella, Benedetto
Ghiurmino, ha impugnato le cinque chiavi per aprire le porte
della nicchia dov
custodito il simulacro. Qualcuno si
anche messo a piangere per la commozione di essere nuovamente al cospetto

Immagine del corpo


di santa Lucia.

Siracusa in festa
attende il corpo
di santa Lucia
di quella che tutti i
siracusani considerano come una loro
sorella.
Oggi la prima giornata di grande devozione per i siracusani. Si comincia con il
Pontificale delle ore
10.30 in cattedrale,
presieduto dallarcivescovo Pappalardo.
Il momento clou
odierno costituito dallavvio della processione alle
ore 15.30, quando
prevista luscita del
simulacro
portato
in spalla dai berretti
verdi, receduto dalle
reliquie di santa Lucia, condotte in spalla dalle portatrici.

Santa Lucia sar condotta in serata alla


basilica fuori le mura
dove sar collocata
sullaltare maggiore,
in attesa dellarrivo
delle spoglie.
Il programma dei festeggiamenti, quindi,
avr un altro momento di grande presa per
i fedeli, rappresentata dall'arrivo delle
spoglie della martire
siracusana.
Gi al suo arrivo
allaeroporto di Catania ci saranno dei
momenti di preghiera e di venerazione.
Poi le spoglie saranno trasportate in auto
verso Siracusa dove
larrivo previsto in-

Il simulacro di santa Lucia.

Le reliquie in pellegrinaggio
in scuole e nelle case della gente

Portare le reliquie di santa Lucia a casa


delle persone sofferenti, che ne hanno fatto
richiesta, stata unesperienza indimenticabile. Queste le parole dellavvocato Pucci
Piccione, che ha risposto a decine di richieste
in tal senso. Per lo pi si trattava di famiglie
al cui interno avevano congiunti con problemi seri di salute - dice - Entrare nelle loro
case con le scarpette della patrona, con altre
reliquie stato un momento particolarmente
significativo, perch come se Lucia fosse
entrata nelle case di quella gente fosse solo
per un conforto. Quello che per abbiamo

Sicilia 7

13 dicembre 2014, sabato

notato in questi mesi di preparazione al ritorno


di Lucia nella sua casa il profondo amore che
questa santa riesce a profondere tra la gente e
soprattutto nelle nuove generazioni, Abbiamo
visitato numerose suole della provincia con le
reliquie e ovunque abbiamo incontrato bambini
attenti al racconto della storia di santa Lucia
e vogliosi di rispondere al grido sollecitato
da uno dei portatori del simulacro. Significa
che Lucia considerata una loro sorella, una
donna che ha sacrificato le sue ricchezze e
la propria vita per vivere di solidariet e per
essere coerente.

torno alle ore 15.30


nel piazzale della
chiesa del Pantheon. In tanti ci hanno chiesto come mai
la prima tappa sia al
Pantheon e non in
altri luoghi - ha spiegato lavvocato Piccione - Il Pantheon
un luogo di profondo
significato. Lucia la
santa delle persone
che soffrono, venerata da tutti quanti. Al Pantheon sono
accolti i resti di tutti
i siracusani caduti
nella prima guerra
mondiale.
Sappiamo che molti di loro
al
fronte,custoditi
nel taschino o sotto
lelmetto, portavano
limmaginetta della
patrona di Siracusa.
E poi, ricordiamoci
che i loro nomi sono
stati incisi alla campana della cattedrale,
recentemente restaurata proprio dalla Deputazione.
Il tragitto del corpo
di santa Lucia ben
delineato. Dopo larrivo al Pantheon, il
corteo muover per il
corso Gelone per fare
tappa allospedale di
Siracusa. Durante il
tragitto, le sacre spoglie di Lucia saranno portate in spalla
dai rappresentanti di
tutte le forze dellordine, dai vigili del
fuoco, dalle comunit di Carlentini e di
Belpasso.
Altra tappa sar in
Santuario, dove ci
sar lideale incontro tra la Madonna e
Lucia. Lultima tappa
della domenica alla
basilica di Santa Lucia alla Borgata, dove
il corpo, come dieci
anni fa, sar riposto
sullaltare maggiore,
ai piedi del simulacro
della santa.
Sappiamo
esservi una grande attesa
tra i siracusani dice
Piccione - pi del
2004. Basti pensare
che abbiamo gi la
prenotazione da parte di 18 mila studenti
durante la settimana
e impieghiamo centinaia di volontari per
organizzare i servizi
di sicurezza e di accoglienza dei fedeli
provenienti da ogni
dove.
F.N.

Cronaca di Siracusa

sentenza del tribunale penale aretuseo

Droga a Priolo
Uno condannato
e nove assolti
I

l tribunale penale di
Siracusa ha emesso sentenza di condanna a
carico di un presunto
spacciatore di sostanze
stupefacenti, mentre ha
disposto
lassoluzione
per altri nove imputati, e
sentenza di non doversi
procedere per sopraggiunta prescrizione nei
confronti di altri dieci
imputati, uno dei quali
nel frattempo deceduto.
La sentenza giunta a
conclusione del processo
che ha visto imputate diciotto persone,coinvolte
a vario titolo in una maxi
operazione antidroga portata a termine a Priolo. La
condanna a 4 anni di re-

In foto, palazzo di Giustizia.

La vicenda abbraccia un arco temporale compreso


tra il 1999 e il 2002 nel territorio siracusano
clusione e 21 mila euro
di multa stata inflitta a
carico di Paolo Giunta,
noto con il nomignolo
di Manuzza per una
serie di episodi di spaccio di droga tra Priolo e
Siracusa negli anni compresi tra il 1999 e il 2001.
Il Tribunale ha emesso
sentenza di assoluzione
nei confronti di Gianluca Aimone, Sebastiano
Failla, Marco Di Giandomenico, Francesco Benvenuto, Flavio Becellini,
Manlio Floridia, per non
avere commesso il fatto.

Assolti anche Giuseppe


Casella, Maurizio Marsala e Marco di Giandomenico (questultimo anche
dal possesso di armi) perch il fatto non sussiste.
Il tribunale ha dichiarato non doversi procedere
per Gianluca Aimone,
Francesco Carbone, Marco Scalia, Daniele Melis,
Alessandro e Sebastiano
Galeota, Francesco Toscano, Michele Mirko
Al, Giuseppe Cavarra,
Corrado Pantano e Marco
Conigliaro perch il reato estinto per intervenu-

ta prescrizione. I giudici
hanno anche dichiarato
di non doversi procedere
nei confronti di Salvatore Aglian per il reato
estinto per morte del
reo, avvenuta nellagosto
scorso.
Il processo scaturito
da una vasta operazione antidroga nella quale
sono incappati gli imputati e altre persone, le cui
posizioni giudiziarie sono
state stralciate. Dalle indagini emerso che vi era
un giro piuttosto corposo
di sostanze stupefacenti

con il coinvolgimento di
minorenni che commerciavano, cedevano e detenevano ingenti quantit di
droghe leggere.
Il luogo principale dove
sarebbe avvenuto il commercio di hascisc e marijuana era la piazza dei
Giardini di San Foc.
Sono state documentate
dagli investigatori anche momenti di scambio
e di cessione di cocaina,
come nel caso di Giunta,
indicato come il promotore di attivit di smercio
di cocaina fra i venditori
al minuto delle dosi nel
mercato locale della tossicodipendenza.
F.N.

cronaca. ammesso ai domiciliari dal Gip Cateno

Ruba due bottiglie di champagne


Siracusano arrestato a Catania

Viene processato per direttissima il siracusa-

no Aldo Galeota di 54 anni, dopo che stato


arrestato perch sorpreso a rubare bottiglie di
champagne in un grande centro commerciale.
Galeota comparso dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Catania, che ha convalidato larresto dellimputato, disponendo nei
suoi confronti la misura cautelare degli arresti
domiciliari, come richiesto dal legale difensore, avvocato Angelo De Melio.
La vicenda risale a due giorni fa quando luo-

mo, che appartiene alla stirpe dei Caminanti,


stato sorpreso dalle telecamere della vigilanza delle Porte di Catania, mentre simpossessava di due bottiglie di champagne del
valore complessivo di 300 euro. Aveva anche
forzato con uno strumento, la piastra antitaccheggio. Lazione non passata inosservata e sono stati i carabinieri della stazione di
Librino ad arrestarlo in flagranza di reato. Il
processo prosegue alludienza del 26 gennaio
prossimo.

il pm lo pone agli arresti domiciliari

Recupera droga in unaiuola


Arrestato un 26enne aretuseo
Un presunto spacciatore di sostanze stupe-

Lauto della Polizia.

facenti stato arrestato dai poliziotti, dopo


un appostamento che ha dato buoni frutti.
Sono stati ieri pomeriggio gli agenti della
Squadra Mobile della Questura di Siracusa
ad acciuffare Alessandro Abela di 28
anni siracusano, per spaccio di sostanze
stupefacenti.
Gli investigatori della Squadra Mobile, in
servizio antidroga, hanno sorpreso luomo
mentre cercava di recuperare in unaiuola
di viale Santa Panagia un involucro contenente complessivamente ventuno dosi di

cocaina, per un totale di 5 grammi e mezzo


di stupefacente, pronto per essere immesso
nel mercato locale degli assuntori di droga..
Colto in flagrante, il giovane non ha potuto fare altro che ammettere le proprie
responsabilit. Il pubblico ministero di
turno ha disposto nei suoi confronti la
misura cautelare degli arresti domiciliari.
Abela dovr comparire nelle prossime ore
dinanzi al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa per ludienza di
convalida e il conseguenziale interrogatorio
di garanzia.

ATTUALITA' 8
In
occasione
della festa di
S.Lucia, sar attivato su proposta
del Consigliere
Comunale Tony
Bonafede, il servizio di bus navetta per cittadini
svantaggiati, anziani, comunque
non deambulanti.
Sono stati organizzati tre itinerari diversi con
molte
fermate
intermedie
per
consentire anzitutto la possibilit di partecipare
alla festa di Santa
Lucia del 13 Dicembre avendo a
disposizione dei
bus gratuiti che
arrivino nei pressi dellitinerario
attraverso cui si
snoder la Processione da Piazza Duomo a Piazza Santa Lucia.
Laugurio di Bonafede che i cittadini comprendano lo sforzo
dellAmministrazione anche in
questo periodo di
crisi, aggiungendo di aver trovato come sempre
sensibili a tale
problema il Sindaco e lAssessore alla viabilit e
ai trasporti Silvana Gambuzza.
Il supporto che
serve alliniziativa ha affermato Bonafede
- quello delle
parrocchie e delle associazioni di
volontariato che
sappiano sensibilizzare i cittadini
con minori possibilit di deambulare a usufruire
dei bus navetta le
cui diverse fermate sono anche
comunicate attraverso gli organi
di informazione.
Anche
giorno
14 sar attivo il
servizio di bus
navetta per limportante
momento per tutti i
Siracusani dove

13 dicembre 2014, sabato

Sicilia 13 DICEMBRE 2014, SABATO

Laugurio
di Bonafede che
i cittadini
comprendano lo sforzo
dellAmministrazione
anche
in questo
periodo
di crisi
In foto,Toby Bonafede

Il servizio di bus
navetta per cittadini
svantaggiati
potranno
riabbracciare le spoglie mortali di
Santa Lucia.
Per lottava del
20 Dicembre vi
saranno alcune
modifiche derivate dal percorso che seguir la
processione del
Sacro
Simulacro nel ritorno
verso la Cattedrale. Si raccomanda allintera
cittadinanza in
entrambe le occasioni del 13 e

del 20 Dicembre di utilizzare


sempre e comunque lo stesso bus
navetta. Resta a
disposizione
il
numero
verde
(800.632.328)
del Comando di
polizia municipale per ulteriori
informazioni.
NAVETTA 1
Via Rubino - Via
F. Crispi - Via
Paolo Orsi - Viale Teracati - Viale
Tica - Viale Zecchino -

Via P. Novelli Via A. Specchi


- Francica Nava
- Via L. Sturzo Via L. Foti - Via
Adorno - Via L.
Cassia - Via Russo - Via G. Barresi -Mazzarrona
- Via Barresi Via Algeri - Viale
Tunisi - Via Politi Laudien - Via
Costanza Bruna
Viale Teracati
- Via Paolo Orsi Via Rubino.
Partenze Da Via
Rubino:

14.00
14.30
15.00
15.30
16.00
16.30
17.00
17.30
18.00
18.30
19.00
19.30
20.00
20.30
21.00
NAVETTA 2
Via Rubino - Via
F. Crispi - Via
Paolo Orsi - Viale Teracati - Viale
S. Panagia -Via
Augusta - Viale
Dei Comuni - Via
Lentini - Piazza
Provincia - Via
Melilli -Piazza

Provincia - Via
Lentini - Viale
dei Comuni - Via
Augusta - Viale
S. Panagia - Viale Teracati Corso Gelone - Via
Paolo Orsi - Via
Rubino.
Partenze Da Via
Rubino:
13.40
14.10
14.40
15.10
15.40
16.10
16.40
17.10
17.40
18.10
18.40
19.10
19.40
20.10
20.40
NAVETTA 3
Via Rubino Via F. Crispi Via Paolo Orsi
- Viale Teracati
- Via Grotticelle - Viale Scala
Greca - Via
Piazza Armerina
- Via A. Lo Surdo - Via Ozanam
(Parco) - Traversa La Pizzuta
- Via Gela - Via
Avola - Viale
Scala Greca - Via
N. Grotticelle Viale
Teracati
- Via Paolo Orsi
- Via Elorina Via Malta - Via
Perasso - Via Del
Porto Grande Via Rubino.
Partenze Da Via
Rubino:
13.50
14.20
14.50
15.20
15.50
16.20
16.50
17.20
17.50
18.20
18.50
19.20
19.50
20.20
20.50

Sicilia 9

Prospettive
di sviluppo
per le
Associazioni del
Territorio
Siracusano

In foto, Villa Reimann


dove si svolger
lincontro.

Il Rual al centro degli interessi


della consulta civica
Si

terr, presso la
sala conferenze della prestigiosa villa
Reimann, lassemblea generale delle
associazioni territoriali indetta dalla
consulta civica presieduta dal suo presidente Damiano De
Simone.
Lo slogan dellincontro, fissato per
venerd 19 dicembre
alle ore 17:30, sar:
Le prospettive di
sviluppo per le associazioni del territorio siracusano secondo i criteri della
consulta civica.
La giunta civica,

Lincontro stato fissato per venerd prossimo


di pomerggio alle ore 17,30

qualche mese fa, e


precisamente
nel
mese di settembre,
aveva
deliberato
il primo provvedimento
pubblico
con listituzione del
R.U.A.L (Registro
Unico delle Associazioni Locali), con
lo scopo di creare
un coordinamento
generale tra le varie
associazioni cittadine con ogni sorta
di statuto giuridico
(riconosciute, non
riconosciute, depo-

sitarie del modello


Eas, onlus, comitati
ed, infine, circoli).
Il Rual sar un potente strumento a
servizio della produttivit e della parit delle viarie realt
associative locali e
non.
Nel corso dellassemblea si parler
anche del concetto
dellEmpowerment,
ovvero il delicato
processo di crescita, sia dell'individuo
sia del gruppo, ba-

sato sull'incremento della stima di s,


dell'autoefficacia e
dell'autodeterminazione per far emergere risorse latenti
e portare l'individuo
ad appropriarsi consapevolmente
del
suo potenziale.
LEmporwerment
fu sviluppato dal
suo ideatore Zimmerman e, secondo
gli studi di questo
scienziato, questo
processo, che prevede una tripartizione

multilivellica, porta
ad un rovesciamento
della percezione dei
propri limiti in vista
del raggiungimento
di risultati superiori
alle proprie aspettative.
Tre sono i passaggi
chiave della sua suddivisione:
1) livello psicologico-individuale, che
rimanda al concetto
di self Empowerment in riferimento
al processo di crescita del singolo individuo che, attraverso
percorsi di natura
diversa (terapeutico,
formativo, esperien-

All'incontro ha preso parte mons. Pappalardo

Presentato il libro Loltraggio


e langoscia, i 36 giorni
del rapimento di Santa Lucia

Si svolta ieri pomeriggio presso listituto superiore di scienze


religiose San Metodio la presentazione dell'ultimo libro di Aldo
Mantineo: Loltraggio e langoscia - I 36 giorni del rapimento del
corpo di Santa Lucia.
All'incontro erano presenti mons.
Salvatore Pappalardo, Arcivescovo di Siracusa, e lavv. Giuseppe
Piccione,
presidente della Deputazione della Cappella di Santa
Lucia. Una pubblicazione atta a
rileggere uno degli avvenimenti pi recenti di cronaca legati al

rapporto tra Siracusa e la Patrona


Santa Lucia. Un libro nel quale, con
lo stile di uninchiesta giornalistica, tra ricostruzioni e testimonianze
inedite si ripercorrono i timori, le
ansie, le angosce e lindignazione di
Siracusa durante i 36 giorni in cui,
tra il 7 dicembre ed il 13 dicembre
1981, il corpo di Santa Lucia rimase
nelle mani di banditi che lo rapirono
nella chiesa di San Geremia dove era
e dove rimane custodito.
Una vicenda con tanti lati oscuri,
sui quali nemmeno gli arresti ed i
processi seguiti sono riusciti a fare

pienamente luce, e che inizialmente ha visto anche ipotizzare un ruolo attivo di siracusani nellempia
azione criminale. Ma dalle pagine di
questo libro - come scrive per altro in
maniera illuminante larcivescovo di
Siracusa mons. Salvatore Pappalardo nella prefazione - emergono con
forza anche come il trafugamento
del corpo di Santa Lucia fu un trauma per la Diocesi di Siracusa ed il
Patriarcato di Venezia due comunit cos distanti geograficamente tra
loro, ma cos vicine nella comune
devozione.

societ

ziale, ecc.), sviluppa


nuove abilit e competenze.
2) livello organizzativo, in cui tale
approccio
deriva
dall'ambizione di superare le dinamiche
strettamente individuali, considerando
rilevanti anche altre
prospettive
come
i legami tra le persone, le dinamiche
relazionali e la struttura delle organizzazioni.
3)livello socio-politico e comunitario,
dove
l'Empowerment fa riferimento
all'azione collettiva
finalizzata al miglioramento
della
qualit della vita ed,
inoltre, alle connessioni tra le organizzazioni e le agenzie
presenti nella comunit. Lo scopo
di queste pratiche
quello di realizzare
unacomunit competente, in cui i
cittadini hanno, per
lappunto, le competenze, le motivazioni e le risorse per
intraprendere delle
attivit volte al miglioramento
della
vita.
Damiano De Simone, ideatore e
presidente
della
consulta civica, ha
spiegato che il concetto
dellEmpowerment di vitale
importanza per lo
sviluppo delle varie
associazioni.
Le
associazioni
sono i contenitori
linfatici di una citt,
in quanto racchiudono lintelligenza
e la fattivit di un
territorio e la capacit di interazione
sociale, che sono ingredienti importanti
per il sano sviluppo
dellecosistema.
Spesso lazione dei
partiti di intralcio
nei confronti di questi enti, che invece
dovrebbero essere
tutelati per una loro
piena integrazione
nel tessuto sociale.
Le associazioni, per
tali
motivazioni,
sono i promotori dei
veri valori fondanti
una societ.
Il Rual - conclude il
preidente - rappresenta lo strumento
ideale
attraverso
cui le associazioni
potranno partecipare produttivamente
e paritariamente al
governo locale della
pubblica amministrazione.

societ 10

Sicilia 13 dicembre 2014, sabato

Rimborsi sisma 90, occorre


garantire equit di trattamento
I senatori
siciliani
rispondono
all'appello dei
presidenti
Anc di Ragusa
e Siracusa
In foto, i presidenti
dellAssociazione
nazionale
commercialisti

opo il s del- sede di discussiola Camera alle- ne della Legge di


mendamento alla stabilit a palazzo
legge di stabilit, Madama.
che ha dato il via Tra i primi, ad
libera ai rimbor- accogliere la risi delle imposte chiesta, il senatore
pagate nel trien- Francesco
Giunio
1990-1992 seppe Marinello,
dai contribuenti presidente
della
delle province di 13^ commissione
Ragusa, Siracusa permanente terrie Catania colpite torio, il quale si
dal terremoto del detto disponibile
13 e 16 dicem- a definire la quebre 1990, adesso stione legata ai
i presidenti del- rimborsi delle imle
associazioni poste pagate ecterritoriali
ade- cedenti la misura
renti allAssocia- del 10 per cento.
zione nazionale Ai cittadini, agc o m m e r c i a l i s t i giunge il senatore
(Anc) di Ragusa Marinello,che con
e Siracusa, Anto- maggiore diligennietta Laterra
za hanno otteme Salvo
Ge- perato allobbligo
raci, si rivolgo- previsto dalla cono ai senatori stituzione, va risiciliani di
conosciuto lo stesogni s c h i e r a - so trattamento che
mento
affinch il Legislatore ha
portino
avanti concesso ai tanti
questo risultato in contribuenti che,

per effetto di una


norma successiva,
hanno beneficiato della riduzione
al 10% dei tributi
dovuti per il triennio 1990-92.
Lappoggio arriva
anche dagli onorevoli Vincenzo
Vinciullo ed Orazio Ragusa, particolarmente sensibili a risolvere
una questione che
ormai dura da oltre 24 anni.
"Una vera e propria task force
tra commercialisti e politici, impegnati
insieme
nellinteresse dei
cittadini-contribuenti" dichiara
soddisfatta la consigliere siciliana
dellAssociazione
Nazionale Commercialisti, Rosa
Anna
Paolino.
"Gli ultimi eccellenti risultati rag-

giunti riguardanti
il rimborso sisma
'90 - aggiungono
i presidenti ANC
Laterra e Geraci
-
sono frutto di una intensa
collaborazione tra
politici e commercialisti, questo dimostra che
insieme possiamo
fare tanto altro e
molto di pi e per
tale ragione chiediamo al mondo
politico di continuare la fattiva
collaborazione intrapresa per dare
risposte concrete
e tanto attese. Noi
commercialisti
chiediamo di essere parte attiva
del nostro sistema
economico,
cooperare con i
rappresentanti di
governo e svolgere il ruolo sociale
che lo Stato ci ha
attribuito.

13 dicembre 2014, sabato

Nasce la prima
edizione del premio
Giuseppe Corsari
L

a Societ Cooperativa Sociale Mondo


Nuovo Onlus, consolidata realt sociale del
territorio aretuseo, operante sin dal 1987
nella gestione dei servizi socio assistenziali, sanitari, educativi e di formazione professionale, indice la Prima Edizione del Premio
Giuseppe Corsari. Il Concorso di pittura
patrocinato gratuitamente dal Comune di
Priolo Gargallo (SR) e da altri enti privati
ed intende stimolare la riflessione su alcune
problematiche sociali attuali, sanabili attraverso i valori del servizio sociale, dellaccoglienza, della fratellanza e della solidariet,
che sono i cardini ed il campo dimpegno e
dazione della Cooperativa stessa. Listituzione del Premio finalizzata alla raccolta
di fondi necessari a potenziare gli strumenti,
utili per operare in maniera adeguata nei servizi della collettivit.
Il Premio intende veicolare una tematica
dal rilevante valore comune, quella della
famiglia, nucleo sociale in forte crisi per
il proliferare di separazioni e per lavvento
di nuove genitorialit, che ne hanno drasticamente modificato stili e comportamento.
Una giuria composta da 5 esperti vaglier le migliori 12 opere pittoriche tra quelle
partecipanti, le quali entreranno a far parte
delloramai rinomato Calendario annuale
da tavolo della Cooperativa della Societ
Cooperativa Sociale Mondo Nuovo Onlus
che, da diversi anni, adorna elegantemente
migliaia di scrivanie e il mobilio di enti pubblici e privati, istituzioni scolastiche, uffici,
negozi e abitazioni private.
Ai primi 12 classificati, oltre alla prestigiosa pubblicazione allinterno delle pagine dellAlmanacco, verr riconosciuto un
simbolico premio in denaro. Tutte le opere pittoriche partecipanti verranno messe
allasta giorno 17 gennaio 2015, presso la
Masseria Scrivilleri, sita in Priolo Gargallo.
Il ricavato della vendita avr una finalit di
grande valore etico e sociale, in quanto verr convogliato allinterno di un fondo, che
sar adoperato per lacquisto di un pulmino,
destinato al trasporto di diversamente abili,
anziani e degenti, mentre ad ogni partecipante sar riconosciuto il 15 per cento del
prezzo realizzato dalla vendita allasta. La
base dasta verr stabilita precedentemente
dai giurati. Giorno 14 dicembre 2014 si terr
la giornata clou dellintera manifestazione,
durante la quale verr allestita la Mostra delle opere pittoriche partecipanti al Concorso,
dalle ore 9,30 alle ore 19,30, nella sede di
via Amerigo Vespucci n. 43, angolo via Castel Lentini, a Priolo Gargallo. Durante la
stessa giornata si svolgeranno tutta una serie
di eventi artistico culturali di notevole interesse collettivo e, inoltre, si conosceranno
le prime dodici opere pittoriche vincitrici,
scelte per loccasione dalla Giuria di esperti.
La mostra rimarr comunque aperta al pubblico per lintero periodo festivo, sino al 10
gennaio 2015, tutti i giorni, dalle ore 17,30
alle ore 19,30. Gli artisti possono iscriversi gratuitamente al Concorso entro il 12 dicembre 2014. La consegna delle opere dovr
avvenire nei giorni 12 e 13 dicembre 2014,
dalle ore 10,00 alle ore 18,00, presso i locali di esposizione di via Amerigo Vespucci n. 43 (angolo via Castel Lentini) a Priolo
Gargallo. Liscrizione al Premio Giuseppe
Corsari deve essere formalizzata esclusivamente presso la Societ Cooperativa Sociale
Mondo Nuovo Onlus, sita a Priolo Gargallo
(SR) in via Firenze n. 10 e a Siracusa in via
Arsenale n. 1, dal luned al venerd dalle ore
9,00 alle ore 12,00.

danno del DNA negli adolescenti residenti nell'area del petrolchimico

Sicilia 11

societ

convegno

Biomonitoraggio di metalli
pesanti e sviluppo puberale

Il Mediterraneo
e la Sicilia:
un laboratorio di
accoglienza e scienza

I l

Un incontro con un taglio prettamente sanitario al tema


ambientale dei miasmi provenienti dal petrolchimico siracusano

l prof. Francesco Squadrito parteciper a Siracusa


il 17 dicembre allincontro
organizzato da Basta
Veleno dalla Zona Industriale che rinnova cosi
l'appuntamento per venerd
prossimo alle ore 18 nel
salone della Parrocchia di
Bosco Minniti a Siracusa
per dare stavolta un taglio
prettamente sanitario al
tema ambientale dei miasmi provenienti dal petrolchimico siracusano. Squadrito infatti relazioner sul
tema: Biomonitoraggio di
metalli pesanti, sviluppo
puberale e danno del DNA
negli adolescenti residenti
nell'area di Milazzo Valle
del Mela.
Ieri si svolta l'assemblea pubblica sempre a
Bosco Minniti. Chi il
prof. Francesco Squadrito?
Professore ordinario di
Farmacologia, Direttore
UOS di Tossicologia e Monitoraggio Farmaci, AOU
Policlinico G. Martino
Universit di Messina; presidente del Corso di Laurea
in Medicina e Chirurgia
Universit degli Studi di
Messina.
Il prof. Squadrito riuscito
a dimostrare che cadmio,
cromo, nickel e anche un
po di mercurio sono i me-

Sopra, Francesco Squadrito.


talli pesanti che avvelenano
le nuove generazioni di
Milazzo e della Valle del
Mela, area della provincia
di Messina classificata
ad elevato rischio di crisi
ambientale.
Due anni fa, uno screening
eseguito sugli studenti delle scuole medie locali dal
Dipartimento di Medicina
Clinica e Sperimentale dell
Universit degli Studi di
Messina diretto dal Prof.
Francesco Squadrito, ha
evidenziato la presenza
nelle urine di alcuni metalli
pesanti altamente tossici
per la salute umana, clas-

sificati come distruttori endocrini dallOrganizzazione Mondiale della Sanit.


Il monitoraggio biologico
ha riguardato 200 alunni
di et compresa tra i 12 ed
i 14 anni, nati e vissuti nei
comuni di Condr, Gualtieri Sicamin, Milazzo,
Pace del Mela, San Filippo
del Mela, Santa Lucia del
Mela e San Pier Niceto.
Per meglio comprendere
il grado di esposizione agli
inquinanti ambientali, il
personale dellUniversit
ha eseguito il biomonitoraggio di un gruppo di
studenti della stessa et

residenti nel comune di


Montalbano Elicona. I
programmi di biomonitoraggio risultano utili al fine
di raccogliere indicazioni
puntuali sulleffettivo grado di esposizione a sostanze di interesse tossicologico di gruppi di popolazione
opportunamente scelti o di
singoli individui, spiega
lequipe del prof. Squadrito. Anzich limitarsi a valutare la parte di inquinante
misurata nell ambiente che
potrebbe penetrare nellorganismo umano, si dosa
direttamente linquinante
o i suoi metaboliti nellorganismo stesso.
Abbiamo effettuato tutta
una serie di attivit con i
giovani studenti della Valle
del Mela: visita medica;
raccolta delle urine (la
matrice pi usata per valutare il grado di esposizione
ambientale o professionale
a sostanze inquinanti); prelievi ematici per il dosaggio
dei metalli pesanti e degli
ormoni tiroidei e sessuali;
ecografia pelvica nei maschi e alle ovaie nelle femmine; ecografia tiroidea.
Arsenico, cadmio, cromo,
mercurio, nickel e vanadio
i pericolosi metalli ricercati
nelle urine; il piombo nel
sangue.

Mediterraneo e la
Sicilia: un laboratorio di
accoglienza e scienza,
il titolo dellincontro
previsto stamane alle ore
10, 30, nei locali del teatro Gozzo di Portopalo di
Capo-Passero. Levento,
organizzato dai Laboratori Nazionali del Sud
dellIstituto nazionale di
Fisica Nucleare, si svolge
nellambito delle iniziative
del semestre italiano di
Presidenza del Consiglio
dellUnione Europea. Interverranno i sindaci di
Portopalo, Siracusa e Catania rispettivamente Giuseppe Mirarchi, Giancarlo
Garozzo ed Enzo Bianco.
Inoltre il Rettore delluniversit di Catania Giacomo
Pignataro e il direttore dei
laboratori nazionali del
sud dellINFN Giacomo
Cuttone. Portopalo . Nella
cittadina sud-orientale si
sta infatti realizzando
una grande infrastruttura
di ricerca a 3500 metri di
profondit nel Mediterraneo: il telescopio per neutrini chiamato Km3NeT.
Unimpresa scientifica e
tecnologica di assoluto rilievo che rappresenta anche
una grossa opportunit di
sviluppo per Portopalo e
la Sicilia.

organizzata da Spazio Arte e ArtCenter Gallery e la collaborazione del Rifugio degli Artisti e di Arte No Stop

Conclusa la terza rassegna di Artes Magnae premio Ortigia 2014


Lo scorso trenta novembre

si conclusa la terza rassegna di Artes


Magnae premio Ortigia 2014 Siracusa, organizzata da Spazio Arte
e ArtCenter Gallery, con il Patrocinio del Comune di Siracusa e
la collaborazione del Rifugio degli Artisti e di Arte No Stop nella
quale si sono distinti parecchi artisti nelle varie discipline: Pittura,
grafica, scultura, fotografia e poesia, ecco l'elenco dei partecipanti:
Aiello Anna, pittrice; Apa Giuseppe (Curatore), pittore; Arkone
Nocera Pasquale, pittore; Arcucci Giancarlo, fotografo; Barbagallo
Gaetana, pittrice; Barbera Lisa, pittrice; Bellissimo Pia, grafica;
Bevilacqua Gianfranco, M in scultura; Branciforti Giuseppe, M
in scultura; Bua Giuseppina, pittrice; Bua Salvatore, pittore; Cannata Anna (Collaboratrice), pittrice; Carpenzano Margaret, Pittrice;
Chisari Filippo, poeta; Ciorcalo Daniela, pittrice; Cottone Angelo
(curatore responsabile) M in scultura; Cottone M.Grazia, pittrice;
Cozzo Carmelo, M in pittura e poeta; DAl Orazio, fotografo; Di
Fede Laura, poetessa; Dora D'Andrea, pittrice; Federico Stefania
(Collaboratrice), stilista; Feltrin Elisabetta, pittrice; Ferrari Maria
Nicoletta, pittrice; Filadelfo Libertini, pittore; Forforelli Enzo, stilista;
Galvagno Lucia, pittrice-scultrice; Giummarra Enzo, fotografo; Giuseppe Alessandro, scultore; Granvillano Cristina, fotografa; Grasso
Giusy, pittrice; Greco Angelo, scultore; Greco Paolo, percurssion
live; Lo Mastro Giuseppe, scultore; Lo Mastro Leandro, pittore;

Lorenti Concetta, pittrice; Innoceta Miriam (collaboratrice), scultrice; Macchio Calanni Annalisa, pittrice; Mazza Giovanna, pittore;
Mazzurco Teresa, pittrice; Micali Mariagiovanna, scultrice; Minutolo
Mario, pittore; Morelli Francesco Franco, pittore; N. Martines Elza,
pittrice; Nigro Armando, pittore; Notastefano Iole, pittrice; Pagano
Marilena, pittrice; Panicucci Ceres, pittrice; Pessei Francesco, pittore; Ragusa Piera Elisa, grafica; Pontiroli Gianni, pittore; Quartararo
Aurelio, fotografo; Privitera Francesca, poetessa; Raffone Francesca
(curatore), M. in scultura; Ragonesi Pippo, M in pittura; Ranno
Giuseppe, M in pittura; Ragusa Roberta (curatore), grafica; Rosaria
Conceicao, pittrice; Sarchiello Maria Angela, pittrice; Scarso Maria
Teresa, pittrice; Sciuto Romualda, pittrice; Scrofani Maurizio, pittore;
Sellini Daniela (curatore), M in pittura; Sozzi Grazia, pittrice; Stagno
Mario, pittore; Tomie Monieya, pittrice; Trefiletti Giovanna, pittrice;
Vasta Angela, pittrice; Veneziano Marco, poeta e attore teatrale; Vella
Carmelo, pittore; Zuccarello Giusy, pittrice.
La manifestazione ha avuto una durata di 15 giorni, nella quale ha
affascinato il numeroso pubblico che ha visitato le opere e che ha
visto esibire anche il talento dei poeti che con i loro versi hanno incorniciato il tutto il un numerevole applauso di alto gradimento. Le
opere sono state esposte presso l'Ex convento del ritiro in Ortigia,
un salto di vera qualit nel cuore dell'arte siracusana.

attualit 12

Sicilia 13 dicembre 2014, sabato

13 dicembre 2014, sabato

LOSSERVATORIO

Aspettando laccorpamento con lente camerale di Catania

Ispettori ministeriali in arrivo


alla Camera di commercio
Notizia trapelata da fonti non ufficiali. Aumenta il tributo sulle imprese

di Salvatore Maiorca

rrivano gli ispettori del ministero


della Economia e
delle Finanze alla
Camera di commercio. Almeno questo
si apprende dalle
voci (dai rumors,
come dicono oggi
quelli che parlano
bene) che insistentemente circolano.
Secondo questi rumors glispettori
dovrebbero arrivare
gi luned prossimo. E intanto il
Consiglio camerale, su proposta del
segretario generale
Roberto Cappellani, ha posto allordine del giorno
laumento del tributo a carico delle
imprese. Sia pure
con il voto contrario
di Casartigiani e
Confesercenti. Le
due organizzazioni

Opposizione di Casartigiani e Confcommercio


all'incremento del balzello. Anche in vista dello
scioglimento dell'ente camerale siracusano
hanno infatti obiettato: primo, non
proprio tempo di

aumentare balzelli
sulle imprese; secondo non si pu

imporre in sede
locale quel che il
Governo naziona-

le ha tagliato; terzo non si possono


prendere decisioni
del genere quando
non si aspetta altro
ormai che laccorpamento della Camera di commercio di Siracusa con
quelle di Catania
e Messina. Inutile
dire che il centro
decisionale, a quel
punto, si sposta a
Catania.
Laumento del balzello peraltro solo
rinviato, e di poco:
gi previsto per una
seduta del consiglio
camerale prima di
Natale.
Ed ecco un altro
caso di malapolitica siracusana. Una
classe politica almeno un po accorta
e attiva avrebbe
dovuto innanzitutto occuparsi del
problema, e quindi
impegnarsi, com-

economia Sorrentino. Li abbiamo in casa i nemici da combattere

Fanno il paio il ritardo deglinterventi per


le bonifiche e il ritardo deglinvestimenti, da tempo previsti,
nella zona industriale.
E in entrambi i casi il
principale colpevole
la Regione siciliana.
Alla quale, in qualche
caso, si aggiunge anche qualche ministero.
Lo ribadisce Emanuele
Sorrentino, segretario
territoriale della Uiltec,
il quale addita come
principale responsabile
di questi ritardi la nostra classe politica.
C di pi sottolinea
Sorrentino. Questi
pesanti ritardi, che si
aggiungono alla farraginosit e alle lungaggini delle procedure
autorizzative, nonch
alle interferenze, sempre della nostra classe

La politica nostrana e regionale


blocca glinvestimenti previsti

Lungaggini, interferenze, ostilit allontanano glinvestitori


politica, a tutti i livelli
territoriali, preoccupano glinvestitori, li

scoraggiano, li allontanano. Tutto rimane


fermo. E di questi tem-

pi rimanere fermi vuol


dire andare indietro.
Emanuele Sorrentino

ricorda il caso Gela.


In quella occasione
ribadisce il segretario Uiltec allazione
del sindacato si unita
quella della politica. E
non soltanto della politica locale ma anche di
quella regionale, con il
signor presidente Crocetta e con il sindaco di
Gela a Roma assieme
al sindacato.
Ma anche l avverte
Sorrentino non possiamo ancora considerare il problema risolto.
Vero che abbiamo
avuto la garanzia che
lEni non smobiliter.

Sarebbe stato naturale un accorpamento fra Siracusa


e Ragusa senza alcuna posizione egemonica. Si preferito invece rimettere tutto nelle mani del capoluogo
etneo per il tramite del presidente Ivan Lo Bello che
a Catania ha la sua cerchia d'interessi e relazioni. E
chi ci rimette sempre Siracusa

battere, per ottenere


almeno un diverso
tipo di accorpamento. Sarebbe stato infatti pi naturale un
accorpamento fra
Siracusa e Ragusa
ed eventualmente
anche Caltanissetta.
Si tratta infatti di tre
province con caratteristiche socioeconomiche simili e
interessi economici
comuni: le rispettive zone industriali
per esempio. E sono
tre province cosiddette minori che,
insieme, potrebbero
uscire dal loro stato
di minorit. Come
hanno gi fatto,
per esempio, Cisl
e Uil. Non la Cgil,
la quale vagheggia
invece larea vasta:
un sistema che comunque renderebbe
sempre leconomia
siracusana subalterna a quella di
Catania.
Invece no. Daltra
parte qui politica
e sindacato non
si muovono per
queste cose. E le

sorti camerali sono


tutte nelle mani di
un uomo solo al
comando: lattuale presidente Ivan
Lo Bello; il quale
peraltro i suoi interessi, la sua cerchia
familiare e amicale
li ha concentrati
tutti su Catania.
Che ce ne possiamo
aspettare?

Ma da questo a vedere
realizzati i nuovi investimenti ce ne corre
ancora. E non possiamo rimanere inerti ad
aspettare il da farsi.
La
irresponsabilit
della classe politica
nostrana e regionale si
manifesta ancora con la
questione trivellazioni
per la ricerca di greggio
e gas. Il decreto cosiddetto Sblocca Italia
sottolinea Sorrentino - d via libera alle
ricerche e lAssemblea
regionale si oppone,
impegnando giornate
intere per dibattere e
deliberare la propria
opposizione. Come se
non ci fosse nulla di
serio e urgente da discutere e da fare. Come
se qui non avessimo
bisogno di occasioni
di lavoro. Come se la
Regione non avesse bisogno, come se noi tutti non avessimo biso-

gno, dei proventi delle


royalty.
Questi inghippi della
politica locale e regionale bloccano tutto. Ci
sono due vicende in
sospeso nella nostra
zona industriale: quella
dellinvestimento Isab
e quella dellinvestimento Eni-Versalis.
Per lIsab, come si ricorder, il presidente della russa Lukoil,
Alekperov, aveva personalmente preannunciato al presidente della Regione, Crocetta,
un investimento da un
miliardo e mezzo sulla raffineria di Priolo.
Questo investimento,
era stato assicurato,
dovrebbe servire a ridare alla raffineria la
competitivit perduta.
Nello scenario di crisi
della raffinazione infatti potranno resistere
alla competizione internazionale soltanto

Daltra parte chi


non ha da temere per il prossimo
accorpamento il
personale. Almeno
quello dei gradi non
apicali. Laccorpamento infatti sopprimer gli attuali
pletorici quanto
inutili organismi di
gestione: consiglio
e giunta camerali.

attualit

Ma non chiuder
gli uffici. Li sfoltir certamente. Potranno quindi non
esser sostituiti i
dipendenti che, via
via, andranno in
pensione. Ma questo succede ormai
da anni.
Ci sar invece un
solo segretario generale. E sar quello
di Catania. Con
buona pace dellattuale di Siracusa.
Il resto si vedr.
Sar comunque
un altro pezzo che
Siracusa perder.
Come tanti altri ne
ha gi persi. Sempre

nella indifferenza
della sua classe dirigente.
Gli ispettori del ministero arriveranno
dunque (o dovrebbero arrivare) luned prossimo. Inutile
chiedere una verifica nel palazzo di via
Duca degli Abruzzi.
L non parla nessuno. Sembra il ritornello della famosa
canzone dialettale:
Turi nun parr
si fici sempre i fatti so. Intanto,
aspettando laccorpamento, incombe
il commissariamento, com gi accaDa sinistra le sedi delle Camere di commercio di Siracusa, duto per le Camere
Catania e Ragusa in attesa di riorganizzazione generale
di Catania e Ragule raffinerie che questa
competitivit ce lhanno. E lIsab non ce lha
pi. Ebbene ricorda
ancora Sorrentino di
questo investimento

Sicilia 13

non si parla pi. E, per


quanto se ne sa, lazienda ne sta ancora
valutando la opportunit. Elementi frenanti,
oltre alla crisi generale,

sono appunto le procedure autorizzative, le


interferenze della classe politica, lostilit
del territorio.
Il rischio purtroppo

A sinistra Emanuele Sorrentino, segretario Uiltec. Sopra la piattaforma


petrolifera Vega. Aspettando la costruzione della Vega B

sa. E si avvicina lo
scioglimento gi
previsto dalla legge
Renzi.
Sono dunque gli ultimi giorni di questo ente camerale
e della gestione da
piccolo clan instaurata dai vertici
del triangolo del
potere senza limiti.
Sullo sfondo la
ferma opposizione di Casartigiani, la partecipazione critica di
Confesercenti e
Confcommercio, il
ruolo di comparse
plaudenti di Confagricoltura ed altre
sigle insignificanti
in questo contesto,

lagnosticismo
di tutti gli altri.
Si tratta comunque degli "ultimi
fuochi" di un ente
gi morto, che non
ha pi sostanziali
obiettivi funzionali alla vita delle
imprese.
Il mondo infatti
ormai radicalmente lontano da
quel 1872 in cui
nacque la prima
rivista della Camera di commercio di
Siracusa. Ben altri
strumenti sono andati via via sorgendo e soppiantando
la ragione della
esistenza dell'ente
camerale.

noto. Perdurando questo stato di cose i russi


della Lukoil potrebbero anche decidere di
chiudere la raffineria
e mantenere a Priolo
soltanto un deposito
costiero. A loro basterebbe mantenere il
presidio nel cuore del
Mediterraneo. Tanto di
raffinerie Lukoil ne ha
in tutto il mondo. Ma
per il territorio significherebbe la perdita di
un buon 80 per cento
degli attuali posti di
lavoro della raffineria. C proprio di che
allarmarsi.
Linvestimento Eni-Versalis
per il progetto dellimpianto di produzione
di elastomeri (collanti)
invece confermato
assicura Sorrentino.
Tanto pi che dalla recente riunione del Cae
(Comitato aziendale
europeo) a Berlino, alla
quale ha partecipato il

nostro Andrea Bottaro,


emerso che non c
un grande futuro per
la raffinazione, mentre potrebbe essercene
invece per la chimica.
Naturalmente per una
chimica innovata ed
ecocompatibile.
Il problema qui
conclude Sorrentino
per i tempi delle procedure autorizzative, per
le interferenze della politica, per lostilit del
territorio. E questi sono
i nemici pi difficili da
combattere per rivendicare sviluppo e lavoro.
Basti ricordare, per
concludere, che le bonifiche sono bloccate
sol perch la Regione
non manda ancora al
ministero
dellAmbiente delle schede che
avrebbe dovuto presentare entro lo scorso
2012: due anni fa, andiamo per i tre.
s.m.

Cultura 14

Santa Lucia in lirica


nelle varie epoche

di Arturo Messina

Ieri il quotidiano Libert ha pubblicato come al


Not-Art Gallery di Giorgia Romano, in piazza
S.Giuseppe, ognuno di
ben 14 artisti tra i pi
noti nel territorio aretuseo abbia esposto una
propria opera ispirata
alla martire siracusana
Santa Lucia, in occasione della sua festa.
Oggi dedichiamo unaltra pagina culturale alla
protettrice di Siracusa,
pubblicando, tra le tantissime che ne sono state scritte, alcune liriche
dedicate a Lei, a cominciare dai meravigliosi
versi che Dante Alighieri scrisse nel secondo
canto della sua Divina
Commedia
quando
raccont che, trovatosi
nella selva selvaggia
aspra e forte, venne
soccorso da Virgilio,
mandato da Beatrice, a
sua volta invitata dalla santa siracusana, (di
cui lo stesso Dante, per
bocca dello stesso poeta
latino Virgilio, dice di
essere un devoto fedele!) a sua volta invitata
dalla Madonna. Ecco i
versi del tre terzine:
Lucia, nimica di ciascun crudele,/ si mosse
e venne al loco dovi
era,/ che mi sedea con
lantica Rachele,//Disse:- Beatrice, lode di
Dio vera,/ ch non soccorri quei che tam
tanto,/ chusc per te
de la volgare schiera?//
Non odi tu la pieta del
suo pianto?/ Non vedi
tu la morte che l combatte/ su la fiumana ove
l ma non ha vanto?
Un altro grande poeta
che dedic alcuni meravigliosi versi a Santa Lucia, fu il nostro
concittadino Tommaso
Gargallo, il quale tra
laltro tradusse Orazio
e al quale fu dedicato il
liceo classico. Diciamo,
e con il pi vivo rammarico, fu perch ledificio di via Gargallo,
dove era stato per tanti
anni lorgoglio della
scuola siracusana, stato chiuso da decenni per
restauri e non sappiamo
quando sar agibile e a
che cosa servir! Infatti
il glorioso liceo classico
stato inglobato, anche se vide i suoi fasti
addirittura internazionali quando, nellagosto

13 dicembre 2014, sabato

Sicilia 13 DICEMBRE 2014, SABATO

La santa martire siracusana quella che ha ispirato i pi numerosi artisti italiani,


a cominciare da Dante che descrisse come la Madonna la invit a soccorrerlo
del 1953, il compianto
prof. Renato Randazzo, comp quelleroica,
irripetuta e irripetibile
impresa di portare gli
studenti a recitare al
teatro greco romano
di Sabratha, in Tripo-

ricordando il prodigio
che lei aveva fatto liberando Siracusa, la sua
citt natale, dalla carestia, facendo trovare
al porto una misteriosa
nave carica di grano:
Avida fame i sangui-

tutti in massa vanno/ a


onorarti con vivo sentimento!
C una lirica popolare,
in siciliano, che ricorda
quel prodigioso evento, che avvenne perch
fu una colomba, o una

tantu luntanu, / a diri


populu ca cera u granu: ntu puortu attracca misti riusa/ na navi
ccrrica, pi Sarausa/
Parringraziari la Santa
pietusa,/ di Malta purtanu a Sarausa/-pi farli

Oggi dedichiamo unaltra


pagina culturale
alla protettrice di Siracusa,
pubblicando,
tra le tantissime
che ne sono state scritte, alcune
liriche dedicate
a Lei

In alto, statua di Santa Lucia;


A fianco, Santa Lucia delle quaglie;
Sopra, Santa Lucia e la sua vita.
litania Troadi con
la traduzione di Ettore
Romagnoli e Alcesti
con la sua stessa meravigliosa traduzione,
entrambe con il mio
commento
musicale
eseguito dallOrchestra
Filarmonica di Tripoli
e la coreografa Maria
Clementina
Cumani
Quasimodo. Linsigne
uomo di cultura siracusano, che era tanto
devoto di santa Lucia,
sua concittadina, tra le
liriche che scrisse, dedic a Lei questo sonetto

nosi artigli/ rotava intorno, straziando, ahi!


questa/ misera Patria
e a la digiuna e mesta/
madre, pane chiedean i
digiuni figli// Te, Lucia,
nemica dei perigli,/ la
gente implora e lamor
tuo ridesta/ e e Tu al popolo volgi i tuoi cigli /
e ogni male ottieni che
si arresta.// Per questo
i Siracusani ogni anno/
a maggio, ricordando
quel portento,/ una seconda festa a Te fanno/
ed ognuno di essi contento/ di prender parte e

quaglia, ad annunciare
che dal porto veniva la
salvezza, e dice cos:
Quagghi e palummi
pi Santa Lucia,/ saluti e beni a tutti pa
via!&& Festa di maju,
festa cristiana,/d0antica
data sarausana/Prima
dumnica e suli splinnenti,/ a la so santa clibra a genti.// Seculi
arreri la caristia,/ tuttu
u paisi guaji granni
pata:/ ma allintrasatta
la santa gluriusa/ fici n
miraculu pi Sarausa//
Mannau li quagghi, di

abbulari pa Santa Patrona- /a mju li quagghi


e li picciuna!
Unaltra bella lirica
quella che scrisse un altro indimenticabile poeta siracusano, Salvatore
Grillo, che bisognerebbe ricordare come uno
dei fondatori della Societ di Storia Patria,
come pure dei Cantarini
di Val dAnapo, nonch
per il fatto che alcune
sue poesie in vernacolo vennero musicate
e sono ancora nel repertorio dei Cantarini.

Questa lirica appunto


in vernacolo e proprio
in questi giorni importante ricordarla perch
gi il titolo dice tutto,
sul desiderio che tutti i
Siracusani nutrono da
sempre: C la vulemo
la nostra Patrona.
E
questa:
Lucia
caddumasti tempu anticu/ e mai lastuti pi leternitati,/
lOnniputenti Diu Ca ti
fu amicu,/ti fici stiddha
di sta gran cittati.//Tu
ca vincisti lu nfernu
e lu focu,/ pi lamuri
di Cristu martoriata,/
c fu lu to rizzettu e
lu to locu,/ ma dormi
fora di la porta amata.//Quasi millanni ca
dura sta cruci!/ E nui,
Lucia, faciennu a tia
curuna,/ spirannu ca
la sorti si cumpiaci.//
Sarausani,facemu na
gran vuci!/ C la vuliemu la nostra Patruna!/
Finu ca un torna nun
avemu paci!. Anche su
questo argomento c
una mia canzone siciliana, cantata da Nello
Burgio che dice: O Vinizziani, sintiti na cosa:
/ridatinilla la martiri gluriusa!/ Suddhu fideli vui
sti e di criesia,/Luciuzza e nostra e la vulemu
c!// Luciuzza beddha,
torna a Sarausa!/ Torna
a la to citt,ca tanti
voti fa! La genti di riavriti ni anziusa/ e finalmente ti rivoli c//
Troppu tempu ha ristatu luntana,/ nta la terra
ca Ortigia nun ! Yu si
a santa sarausana, /pi
Tia cntunu canzuni a
tinghit..// Sarausana,
picciotti, ! Viva Santa
Lucia!/Chi gluriusa di
Tia nun ci n! Viva la
gran Patrona!/ acclama
tuttu u populu purtannu pi la via /la yo
splinnenti vara/ ca la
chi rara//Ma cosa
vali largentu senza i
Tia?/ Pirci arritorna,
Santa Luciuzza mia!///
Vinezia, si citt ricca e
beddha assai: po aviri
zoccu vo:/ granni u
putiri to/Pi tutti li
biddhizzi ca Tu hai,/ ca
Sarausa scanciari nun ti
po!.../ La divuzzioni ca
ha la nostra genti/ pi la
santa, cu mai ci lha?/
Lu so votu, votu, Luciuzza, senti:/ ritorna!
E la priizza populu
rid! Ce ne sono diverse altre: manca lo
spazio!

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Oggi (inizio ore 15) al Bonaiuto-Somma di Mascalucia latteso anticipo

Fra S. Pio e Siracusa


previsione di scintille
Fra gli etnei mancheranno Santonocito e Vadal, squalificati
Per il Siracusa, invece, problemi di abbondanza,
con i nuovi arrivi in predicato di scendere in campo

Prologo di lusso

oggi al BonaiutoSomma di Mascalucia fra San


Pio X e Siracusa
per lanticipo del
Campionato
di
Eccellenza, tanto
da consigliare la
dirigenza
etnea
ad indire la giornata biancorossa
anche se i prezzi
degli ingressi resteranno alla portata di tutti.
Fra i padroni di
casa, assenti per
squalifica Santonocito e Vadal,
Carlo Platania, in
attesa dei promessi rinforzi, dovr
inventarsi la difesa in cui per sua
fortuna dovrebbe
rientrare il portiere Bertani e il
centrocampo che
dovrebbe per far
registrare il rientro di Conte. Per

il resto
tenter
di cavarsela con
quel che passa il
convento, sperando che in avanti,
Costa e Garufi,
clienti
difficili
per qualsiasi difesa, ma a secco da
qualche settimana, diano segni di
ripresa.
Ma anche se lattesa caratterizzata da un sostanziale
equilibrio
di pronostici, una
cosa certa : questo San Pio non
la forte squadra
dellanno
scorso, anche se non
aspetta altro che il
classico colpo di
coda che gli consenta di risalire la
corrente e di inserirsi ancora una
volta nel discorso
promozione che
vede attualmente
gli etnei ai mar-

Volley, lHolimpia chiusa


dal pronostico a Brindisi.
Sciacca: La salvezza?Dobbiamo crederci"

Vigilia

di campionato serena per


lHolimpia Siracusa, attesa domani
alle 17 dalla difficile trasferta di Brindisi contro la Dream Volley. Sulla carta pronostico chiuso per le aretusee
che, per, in settimana, hanno resettato tutto, concentrandosi unicamente
sullimpegno della nona giornata del
campionato di serie B1 di pallavolo
femminile.
La squadra partita stamattina in
pullman alla volta della citt pugliese dove prover a rendere difficile la
vita alla quarta forza del torneo. Sulla carta ha detto il tecnico Santino
Sciacca si tratta di una gara proibitiva. Non nascondo che le possibilit
di fare risultato contro una grande del
torneo sono scarse. Questo non vuol
dire che partiremo battute. Proveremo
a giocarcela con le nostre forze, poi

gini del novero di


squadre che hanno sufficienti titoli per partecipare
alla volata finale.
Problemi di abbondanza invece
per Anastasi che
da parte sua tentato di utilizzare
a
centrocampo
il nuovo arrivato Daniele Conti,
dal quale tutti si
aspettano grandi
cose, e qualche
altro
esponente
delle new entry,
come Luca Strano che potrebbe
far coppia sin dal
primo minuto con
Gerlando Contino, col quale ha
dimostrato di intendersi alla perfezione.
I problemi per
Anastasi arrivano
dalla difesa che
il tecnico azzurro
vorrebbe pi er-

metica, visto che


al primo errore
Orefice e compagni, da qualche
domenica a questa parte, vengono regolarmente
puniti.
C poi a turbare
i sonni del tecnico
azzurro la sempre
difficile
scelta
degli under
da
mandare in campo, le cui risposte, per la verit,
non sono finora
state sempre pari
alle attese. Sul
piano tattico c

vedremo quello che succeder in campo. In settimana il tecnico ha provato


soprattutto la fase difensiva. Ho cercato di trasmettere alle ragazze il mio
pensiero, quello cio ha proseguito
- di non arrendersi mai prima che uno
scambio sia effettivamente concluso.
Se il muro fa bene la sua parte, aiuta la difesa a recuperare la palla e a
ricostruire lazione offensiva. Se ci
reso difficile, allora meglio buttare
con umilt la palla dallaltra parte e
tenere viva la possibilit di realizzare il punto. Certo, facile a dirsi, pi
difficile a farsi, ma se queste ragazze
sgombrano la mente dai pensieri negativi, hanno la possibilit di riprendersi e pian piano di tirarsi fuori da
questa situazione. Devono credere di
pi in se stesse.
Parole chiare quelle del tecnico aretuseo, che non ha alcuna intenzione
di mollare nulla. La salvezza un
obiettivo possibile perch ha concluso non siamo inferiori alle dirette
concorrenti. Certo, non sar semplice
rimontare, ma abbiamo il dovere di
provarci e non ci arrenderemo cos facilmente.

per da dire che


leventuale esordio di Conti comporterebbe per
lassegnazione di
mansioni diverse a Mascara che
potrebbe
sistemarsi alle spalle
delle due punte
per rifornirle da
par suo, con il
sacrificato di turno che dovrebbe
essere Grasso. E
questo il primo
di due turni difficili che diranno
molto sulle possibilit future del

Siracusa. I propositi nel clan azzurro sono quelli


di iniziare col piglio giusto e tentare di approfittare di un eventuale
passo falso dello
Scordia, prossimo
avversario, duramente impegnato
in casa con lIgea
Virtus. Propositi
che tuttavia vanno sorretti da una
prova maiuscola
che si traduca in
un segnale forte
al campionato.
Armando Galea

Pallamano, lAlbatro prova


ad allungare contro il Conversano
I

n ottica terzo posto rilevante la trasferta del


Teamnetwork Albatro sul campo del Conversano
(h 19:00, arbitri Dionisi Maccarone).I ragazzi di mister Vinci incominciano a fare paura in
questo girone. Sicuramente ha commentato
mister Vinci la nostra prerogativa che ci ha caratterizzato in questi anni. Partiamo pieno e poi
andiamo in crescendo.
Oggi a Conversano sar una gara difficile. Se
riusciamo a mantenere la concentrazione come
abbiamo fatto contro il Fondi, sar difficile per
i pugliesi a contrastarci. Nelle altre gare Junior
Fasano e Dorica, appaiate in vetta, continuano il
loro duello a distanza. I campioni dItalia sono
ospiti della neo-promossa TH Alcamo a partire
dalle ore 17:00 (arbitri Campochiaro Castagnino), mentre ai marchigiani il calendario riserva la
difficile trasferta in casa del Fondi, terzo in classifica e con sei punti in meno rispetto proprio al
duo di testa. Al Palasport di Fondi dirige la coppia Bassi Scisci, il via alle 18:30.. Alle 18:00 il
quarto incontro in calendario: Geoter Gaeta Benevento, arbitrano Cimini-Ciotola.

S.C.

SPORT PAGINA 16 13

Sicilia

dicembre 2014, sabato

Pallanuoto A2, lOrtigia


a Civitavecchia tenta il sorpasso

Ortigia ha prosegue la preparazione, in vista della


gara di campionato
a Civitavecchia. La
sfida contro i laziali, in programma
questo
pomeriggio alle ore 15, e
valevole per la 5a
giornata del campionato di serie A2
Girone Sud, rappresenta un ostacolo impegnativo per
i ragazzi di Gino
Leone.
La squadra biancoverde, al gran completo, ha svolto
delle doppie sedute
di allenamento nelle giornate di marted e mercoled,
dedicandosi sia alla
parte atletica sia a
quella tecnico-tattica. Ieri mattina,
invece, Patricelli
e compagni hanno
lavorato dapprima

la squadra, perch
giocheremo contro
uno dei roster pi
attrezzati del nostro girone. Sar
una trasferta impegnativa e dovremo
essere bravi a mantenere alta la concentrazione.
Personalmente
vivo questa sfida
da ex gi da qualche anno - ha proseguito il centrovasca aretuseo e
tra laltro arrivo da
un infortunio che
sembra essere definitivamente guarito. Nel corso della
settimana mi sono
allenato bene e non
ho avuto dolori o
fastidi
particolari. Insieme a me,

per, anche gli altri


ragazzi hanno lavorato in maniera
dura e, sotto il profilo atletico, credo
siamo in condizioni
ottimali. La partita
contro la Nuoto Catania, che per tutti
rimane la favorita
alla promozione,
ha dimostrato, infatti, che possiamo
reggere qualunque
avversario.
Dobbiamo imparare a gestire un po
meglio lapproccio
mentale alle gare,
perch anche
grazie a quello che
si portano a casa i
risultati. Siamo comunque una buona
squadra e a mio
avviso, fisicamente, siamo tra le pi
in forma di questo
campionato ha
concluso Daniele
Lisi.

ma gara di karate
ma che sicuramente
ci daranno soddisfazioni nel prossimo
futuro. Il risultato
di queste due competizioni, ci ha detto il
Maestro Marcello Di
Mare, il giusto riconoscimento ai sacrifici di questi giovanissimi ragazzi classe
2001-2002 e 2003
che appartengono al
turno dei preagonisti
e che da settembre
si stanno preparando con sacrificio e
dedizione
seguiti
dallinstancabile co-

ach Gabriele Di
Pietro. Non ultima
allalta qualit del
lavoro svolto dalla
nostra Societ nei
confroni dei giovani atleti, lavoro che
ha fatto s che la
Societ si affermasse poi con la squadra degli agonisti
al livello Nazionale
e negli Open Internazionali. Prossimo appuntamento
a
Monteruscello
Napoli questo fine
settimana per gli
Open Internazionali
di Campania.

Dobbiamo imparare a gestire un p meglio


l'approccio mentale alle gare

in palestra e successivamente in acqua sotto gli occhi


vigili del preparatore Marco Conti.
Unica seduta di allenamento prevista
anche per domani,
mentre la partenza
per Roma fissata
per sabato mattina.
Contro Civitavecchia sar un match

particolare per Daniele Lisi, rientrato sabato scorso


nel derby contro il
Te.Li.Mar e che,
nella citt romana,
nato e cresciuto
agonisticamente.
Quella di oggi
sar una gara importante - ha commentato non solo
per me ma per tutta

Karate, la Rembukan sul tetto


della Sicilia al Gran Prix
Non

si ancora
spento
lentusiasmo per i risultati
al Campionato Italiano Juniores di
Velletri che spunta
ancora un altro riconoscimento per
il karate di Villasmundo, in chiusura del secondo
semestre agonistico. Si tratta della
5^ e ultima tappa
del Gran Prix di
Sicilia 2014 per
la categoria Esordienti A, gara, organizzata dal Comitato Fijlkam Sicilia
nella persona del
Presidente Mallia
Giovanni, che si
tenuta presso la
Palestra Akradina
di Siracusa con la
partecipazione di
circa 120 atleti provenienti da tutta la
Sicilia seguiti magi-

stralmente dal Team


arbitrale presieduto
dal Sig. Farinetti Gaetano. La Rembukan
di Villasmundo ha
presentato 9 atleti
che si sono fatti onore visto che cinque
di essi sono riusciti
a salire sul podio pi
alto e quattro alla
loro prima esperienza di gara. Iniziano
subito le donne con
Bandiera
Martina
nei 60 Kg guadagna la medaglia di
Bronzo e il 3 posto
nella classifica finale battuta con onore
soltanto da Carlotta
Sipione, Campionessa Italiana Esordienti
A; Billeci Flavio Argento nei 40 Kg, porta a casa il 3 posto
nella classifica finale
perdendo
soltanto
con Parisi Salvatore
di Avola anche lui

al 3 posto; Oro per


il forte Gazz Simone e Argento per il
compagno di squadra Giannone Mario nei 61 Kg in una
gara entusiasmante
che insieme sono riusciti a mettere dietro due forti atleti di
Portopalo. Splendida
sorpresa per la Rembukan di Villasmundo stato Sebastiano
Coco nella categoria
-68 kg che guadagna
una meritata medaglia dArgento, Oro
perso per un soffio
dove ha giocato molto la mancanza di
esperienza. Niente
da fare per Ragusa
Marco nei 68 Kg, Di
Mauro Santo e Ternullo Giuseppe nei
40 Kg e Bandiera
Giuseppe nei 45Kg
che si sono ben comportati alla loro pri-

Pallanuoto A2,
al Paolo
Caldarella
scontro
salvezza
per la 7 Scogli
D

opo la prima
vittoria,
ottenuta peraltro in
trasferta dalla
CC7 Scogli a
spese dei Muri
Antichi di Catania i ragazzi
di mister Baio
sono attesi al
Paolo
Caldarella in un
altro
scontro
salvezza contro
i laziali della
R.N. Latita. I
Ragazzi di coach Ricciutelli, cariche, per
aver conquista
tre punti importanti contro
il Salerno guidati da un Popoviv inarestabile autore di 5
reti. Un match,
sicuramente,
che
potrebbe
rilanciare o, riportare con i
piedi per terra i
ragazzi del presidente Capillo.
Era la reazione
che aspettavo
dai miei ragazzi nel derby di
Catania, e che
da un'iniezione
di fiducia agli
stessi. Li vedo
allenarsi
tutti
i giorni e sono
sicuro
possano dare ancora
molto. Dovevamo sbloccarci
e ci siamo riusciti e facciamo
un passo avanti
rispetto ai turni precedenti.
Siamo
pronti
per tutte le altre battaglie e
con lo spirito di
squadra e tutti uniti daremo
filo da torcere
a chiunque a
cominciare del
match di oggi
contro il Latina"
S.C.

Interessi correlati