Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Cronaca

S insediato ieri
il nuovo commissario
dellex Provincia

Tent una rapina


in casa: siracusano
condannato
A pagina cinque

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quattro

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 10 dicembre 2014 Anno XXVII N. 285 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Cronaca. I rappresentati della pubblica accusa: nessun indizio per tutti gli imputati

LOsservatorio

Procura: Nessun Ponte Calafatari


e le vie di fuga
caso Open Land da Ortigia
I due Pm: Si assolva lingegnere Natale Borgione
I

ECONOMIA

Sciopero
di venerd
Si parte

Tutti uniti verso la ma-

nifestazione di venerd
che partir da piazzale
Marconi. Si alza ancora il
grido della Uil,stavolta il
monito arriva direttamente dalla zona industriale
dove questa mattina si
svolta unassemblea con
il responsabile regionale
del Settore Industria Salvatore Pasqualetto. Un incontro ricco di contenuti,
al quale hanno preso parte
tutti i lavoratori riuniti in
assemblea e che venerd
faranno sentire la propria
voce. Come hanno fatto i
vari rappresentanti.

l 10eLOTTO si conferma un gioco di grande successo e continua a


premiare tutti gli italiani.

A pagina due

A pagina tre

GIOCHI

garozzo

Un assessore
Vincita
a 10 e Lotto per i riformisti
del Pd
ad Avola

Porge

la mano il sindaco Garozzo alla minoranza, rispondendo ai


riformisti del Pd.
A pagina tre

CRONACA

pubblici ministeri Andrea Palmieri e Tommaso


Pagano hanno concluso la loro requisitoria al
processo scaturito dalla
vicenda cosiddetta Open
Land, legata a presunte
pressioni per il rilascio
delle autorizzazioni per
la costruzione del centro
commerciale
nellarea
fieristica
dellEpipoli.
Nelludienza del processo, che si sta celebrando
con il rito abbreviato.

Per nulla rassegnato alla


fine del rapporto sentimentale, si sarebbe accanito contro lex fidanzata e
contro lattuale compagno.
Protagonista della vicenda
un cittadino tunisino.

A pagina cinque

A pagina sette

Si vendica
dellex
con minacce
T

di Salvatore Maiorca

ogli un ponte a Ortigia e togli quel minimo di indispensabile serenit che serve per sopravvivere almeno discretamente, se non proprio per vivere, non solo agli ortigiani.
A pagina dodici

Scomparso a 96 anni
Dandolo Flumini
Se ne va un altro pezzo di quel settennato in serie B mai pi
riconquistato.
Una
fetta di storia che ha
affascinato migliaia
di sportivi siracusani
A pagina sei

Cronaca di Siracusa 2
ECONOMIA

I progetti
siracusani
nel piano
Junker

Sicilia 10 dicembre 2014, mercoled

Il piano Junker guarda anche alla Sicilia ed a

Siracusa. Nel programma di investimenti che


stanzia 21 miliardi di euro per rilanciare lo sviluppo e la crescita economica ed occupazionale
nelle regioni europee ci sono, infatti, almeno un
paio di progetti che riguardano opere pubbliche
che ricadono nel territorio siracusano. Nel dettaglio, la Siracusa-Gela (costo previsto 866 milioni) e la velocizzazione della tratta ferroviaria

10 dicembre 2014, mercoled

Siracusa-Catania tra Bicocca e Targia insieme al potenziamento


del porto commerciale di Augusta.
Il piano potrebbe entrare in vigore entro la met del 2015, mentre il finanziamento dei progetti potrebbe iniziare gi da giugno
prossimo. Oggi previsto un incontro in cui i Ministri delle Finanze, inizieranno a valutare e selezionare i moltissimi progetti
arrivati da tutti gli Stati membri. La selezione dei progetti che
potrebbero essere effettivamente finanziati, spetta comunque
alla BEI, Banca europea per gli investimenti.

ieri assemblea al petrolchimico

Cgil e Uil
preparano
lo sciopero
generale
T

utti uniti verso la


manifestazione di venerd che partir da
piazzale Marconi. Si
alza ancora il grido
della Uil,stavolta il
monito arriva direttamente dalla zona
industriale dove questa mattina si svolta
unassemblea con il
responsabile regionale del Settore Industria
Salvatore Pasqualet-

to. Un incontro ricco


di contenuti, al quale
hanno preso parte tutti i lavoratori riuniti in
assemblea e che venerd faranno sentire
la propria voce. Cos
come hanno fatto i
vari
rappresentanti
sindacali intervenuti
ieri mattina, dal segretario
territoriale
Stefano Munaf, al
segretario della Uiltec

Emanuele Sorrentino,
a Marco Faranda della
Uiltec e Severina Corallo di Feneal.
Perch
scioperare giorno 12? ha
aperto Munaf- Per
due motivi semplici:
non ci convince la riforma sulla gestione
del problema lavoro,
quella che tutti adesso chiamano Job Act.
Noi usiamo parole pi

Qui sopra, lassemblea al petrolchimico.

semplici e al Governo
chiediamo di intervenire in maniera concreta perch la nostra
provincia in ginocchio, eppure le risorse
e i modi per riemergere ci sarebbero tutti.
E poi c una legge
finanziaria che anzich prevedere aumento dei posti di lavoro,
li sta diminuendo di
volta in volta, non ci

sono pi ammortizzatori sociali e non c


la possibilit di investire.
Cos non va! lo
slogan scelto per la
manifestazione
di
venerd attraverso la
quale Munafo sottolineera ancora una
volta la necessit
di una Piattaforma
Siracusa insieme con
tutte le altre organiz-

Disposta lapertura
del distaccamento
dei vigili del fuoco

aveva avuto assegnato un Distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco nel
2011, ma non era stato possibile aprirlo
per mancanza dei locali.
Attraverso una triangolazione fra il Comune, i Vigili del Fuoco e lex Asi di
Siracusa, era stato destinato al Comune
un immobile di propriet della Regione.
In seguito a questa disponibilit, ha
proseguito lon. Vinciullo, il sindaco
Antonello Rizza ha operato per mettere
a disposizione due finanziamenti, uno
di 30.000 euro per rendere subito fruibile la sede ed un ulteriore di 170.000
euro per eseguire i lavori di adeguamento sismico.
Il Comando Provinciale dei Vigili del

e bollette sulle forniture idriche recapitate nelle scorse settimane, e in


scadenza oggi (10 dicembre), possono essere pagate anche con bonifico
on line degli utenti che dispongono di un conto corrente con servizio di
Internet home banking.
Il bonifico va effettuato intestandolo tassativamente a Comune di
Siracusa, Gestione del Servizio Idrico Integrato e utilizzando lIban

Cronaca di Siracusa

riportato sul bollettino di conto corrente postale allegato alla


fattura (IT86Q 07601 17100
001022664518).
Nella causale bisogna indicare il
destinatario della bolletta, lanno
(2014) e il numero della fattura riportati in alto a destra della
stessa fattura o sul bollettino di
conto corrente postale.

POLITICA. il sindaco tende una mano per il dialogo nel pd

Pubblicato
sulla Gurs
il bando
regionale
apicultori

Potrebbe profilarsi il ritorno


di Alessio
Lo Giudice nella
Giunta comunale

ubblicato sulla Gazzetta


Ufficiale della Regione Siciliana n.51 del 5 dicembre
2014 il Decreto 7 novembre 2014 del Dipartimento
regionale dellAgricoltura,
relativo alla presentazione
dei progetti finalizzati alla realizzazione di Azioni dirette
a migliorare la produzione e
la commercializzazione del
miele - Campagna 20142015. Lo comunica lOn.
Vincenzo Vinciullo, Vice
Presidente Vicario della
Commissione Bilancio e
Programmazione allARS.
Con questo Decreto, hanno proseguito Vinciullo e
Bongiovanni, lAssessorato
regionale dellAgricoltura,
dello Sviluppo Rurale e della
Pesca Mediterranea intende
assegnare agli apicoltori siciliani i finanziamenti previsti
dal reg. CE n. 1234/07.
Gli apicoltori che hanno
intenzione di incrementare
i propri livelli produttivi
e/o migliorare la qualit dei
propri prodotti, possono
presentare apposita istanza
secondo le modalit stabilite
con linvito alla presentazione dei progetti.
Possono accedere ai benefici previsti dal Bando: gli
imprenditori apistici, gli
apicoltori professionisti, gli
apicoltori singoli o associati,
le societ semplici.

Garozzo ai riformisti
Posto in Giunta per voi

si tratta della caserma di priolo

l Ministro degli Interni, On. Angelino Alfano, rispondendo ad una


richiesta del Sindaco del Comune
di Priolo Gargallo, Antonello Rizza,
ha disposto lattivazione della nuova
sede del Distaccamento dei Vigili del
Fuoco, garantendo anche che il personale sar incrementato con lassegnazione di nuove unit che saranno
disponibili a partire dal nuovo anno.
Lo dichiara lon. Vincenzo Vinciullo,
vice presidente vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allARS.
Come si ricorder, il Comune di
Priolo, che sorge in una zona ad altissimo rischio di incidenza industriale,

Bollette dellacqua pagabili


anche per bonifico on line

Sicilia 3

Fuoco si positivamente attivato nelle


varie fasi per rendere quanto pi veloce e snello possibile il procedimento,
garantendo fra laltro che, terminati
il primo lotto dei lavori, si proceder
allapertura della nuova sede, in attesa
di eseguire il secondo lotto dei lavori.
Abbiamo, ha concluso lon. Vinciullo,
con il sindaco, i consiglieri comunali e
i Vigili del Fuoco concordato una strategia comune che, sottoposta allattenzione del Ministero, si conclusa con
la firma del provvedimento da parte
del Ministro, a cui va il nostro ringraziamento per aver dato la possibilit di
conseguire un risultato di fondamentale
importanza per la provincia di Siracusa.

zazioni sindacali per


ribadire inoltre che
ci sono altre esigenze quali gli 80 euro
anche ai pensionati, il
rinnovo del contratto
nella pubblica amministrazione, una legge
di stabilit che porti sviluppo a tutto il
Mezzogiorno e in particolar modo alla zona
industriale siracusana
che cos come quella di Gela e Termini
Imerese soffre tantissimo, una legge sul
lavoro che offra tutele
crescenti, la stabilit
al lavoro per i giovani e la disponibilit di
risorse per la Cassa
Integrazione.
Concetti che la Uil ribadir venerd durante lo sciopero generale
per il quale lassemblea di questa mattina
alla zona industriale
stata propedeutica e
significativa visto che
lobiettivo comune
quello di coinvolgere
quante pi persone e
associati possibili perch pi siamo ha
chiosato Munafo- pi
forte sar il nostro grido, la nostra voce, il
nostro peso. Solo cos
potremo farci ascoltare ed essere da contrasto ad un Governo che
pensa solo a dare ai
ricchi.

Porge la mano il sindaco

Garozzo ai riformisti, rispondendo alla richiesta di


riapertura del dialogo con
lamministrazione,
con
unampia schiarita nei rapporti con il partito democratico siracusano.Come
dirigente regionale del
Partito democratico e sindaco di Siracusa non ritengo possibile che una parte
del partito resti fuori dalla
giunta dice il sindaco,che
rilancia la palla nella met
campo dei riformisti . In
questo primo anno e mezzo di amministrazione ci
sono stati tanti professionisti, molti anche giovani,
che si sono impegnati a
fondo nellattivit amministrativa e sono convinto
che una parte del Pd non
possa non partecipare
allazione che stiamo portando avanti per lo sviluppo della citt, sempre se
ne abbia voglia con lealt
e correttezza. E chiaro
che non pensabile una
profonda mutazione della
giunta comunale ma non
avendo mai mischiato le
attivit del partito con le
questioni
amministrative vorrei capire se questa
parte del Pd vuole essere
protagonista e tornare a
far parte dellesecutivo
occupando una postazione in giunta o preferisce
rimanere alla finestra a
guardare. Il vero sforzo
che stiamo portando avan-

In foto, Lo Giudice e il sindaco Garozzo.

ti creare una nuova classe dirigente che sia libera


dalle vecchie logiche della
politica e che punti proprio su tanti giovani e preparati professionisti che
hanno voglia di impegnarsi nellattivit amministrativa. Sia chiaro, per, che
proprio in questottica non
accetter nulla a scatola
chiusa e che in ogni caso
la persona indicata per occupare questa postazione
allinterno
dellesecutivo dovr comunque essere gradita al sindaco.
Sullapertura politica e
sul confronto allinterno

del partito democratico da


parte del primo cittadino,
il renziano Giancarlo Garozzo, non si fatta attendere la dichiarazione di
Enzo Pupillo, componente
della direzione regionale
del partito democratico in
Sicilia e coordinatore di
Area Dem di Siracusa.
Enzo Pupillo ha dichiarato: Registro con piacere e soddisfazione la
disponibilit del Sindaco
di Siracusa Giancarlo Garozzo ad aprire una nuova
fase politico-amministrativa nei rapporti con lintero gruppo dirigente del

Partito Democratico siracusano.


Il suo un gesto di saggezza e responsabilit che va
apprezzato e seriamente
approfondito.
In tempi brevi, alla presenza delle parlamentari
del gruppo, ci confronteremo per esplorare compiutamente il tentativo del
Sindaco guardando con
priorit allinteresse della
comunit.
Se tutto dovesse andare in
porto, potrebbe riproporsi
la candidatura di Alessio
Lo Giudice per un ritorno
in Giunta.

Lanonimo scommettitore ha fatto una puntata di appena 2 euro

Vinti 79mila euro al 10 e Lotto


I

l 10eLOTTO si conferma un
gioco di grande successo e continua a premiare tutti gli italiani
con tantissime vincite. Nel concorso di Sabato 6 Dicembre sono
state infatti oltre 2milioni e700
mila le giocate vincenti mentre il
totale dallinizio dellanno arriva
ad oltre 361 milioni. Continua
leccezionale performance del

Numero Oro, la nuova opzione di


gioco del 10eLotto, grazie al quale
stata ottenuta la vincita pi alta
dItalia in questo concorso, registrata ad Avola, dove sono stati
vinti 79.787,23 euro con una giocata da 2 euro. Il fortunato giocatore
ha scelto lestrazione ogni 5 minuti
e ha confrontato in diretta sul monitor della ricevitoria i 10 numeri

giocati, con i 20 estratti, indovinandone 9 su 10. Il 10eLOTTO


dallinizio dellanno ha generosamente premiato tutta lItalia: sono
stati infatti gi distribuiti premi
per oltre 2 miliardi e 480 milioni
di euro su tutto il territorio nazionale e con lultimo concorso sono
stati distribuiti quasi 20 milioni di
euro.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 10 dicembre 2014, mercoled

POLITICA. Rosaria Barresi ha incontrato i dirigenti dellente

S insediato il nuovo
commissario in Provincia
Sono contenta di lavorare in una realt come
Siracusa ricca di aspetti umani e ambientali
Si insediata ieri

mattina la dottoressa Rosaria


Barresi, nuovo Commissario straordinario della
Provincia regionale di
Siracusa, oggi Libero
consorzio comunale. Subito alcuni impegni istituzionali per la dott.ssa
Barresi.
In mattinata si riunita
con i dirigenti dellEnte
e ha incontrato il Vescovo di Siracusa, Mons.
Salvatore Pappalardo e il
sindaco della citt aretusea, dott. Giancarlo Garozzo.
Sono contenta ha detto la dottoressa Barresi
di lavorare in questa
Provincia, una delle pi
belle per quanto concerne gli aspetti ambientali
e storici. Senza trascurare limportanza che in
questo territorio riveste
lagricoltura.
Il primo impatto con
la realt siracusana ha
aggiunto il Commissa-

In foto, il commissario della Provincia, Rosartia Barresi.

rio straordinario - stato certamente positivo.


Oggi le Province vivono
un momento complesso
per il passaggio da un
sistema allaltro e si sa
che le riforme rappresentano sempre un elemento
di difficolt. Mi auguro,

con la collaborazione
di tutto il personale, di
potere portare a compimento alcune cose tra le
pi importanti anche per
valorizzare le funzioni
dellEnte.
Inizia, quindi, una nuova
fase commissariale, suc-

cesiva a quella di Mario


Ortelli e primancora di
Alessandro Giacchetti.
Questa volta a guidare
lente di via Roma per
un funzionario della Regione Sicilia nel pieno
della spending review.
R.L.

10 dicembre 2014, mercoled

grammatica inerenti le politiche sociali, la concertazione sulle risorse


economiche destinate al Welfare locale, la verifica dei servizi erogati e
dellattuazione del Piano regolatore
sociale, migliorare il sistema di informazione dellamministrazione per
dare risposte pi chiare e promuovere
le attivit del Comune in materia di
Politiche sociali. Il Tavolo permanente, che uno dei punti del programma
amministrativo, stato istituito la settimana scorsa con apposita determina
sindacale e in questi giorni si stanno
formalizzando le adesioni mediante la
stipula di apposito protocollo di intesa
con il Comune. Un moderno sistema del Welfare ha detto il sindaco,
Roberto Bruno -, condizione indispensabile per realizzare uno sviluppo
che favorisca la crescita del benessere
collettivo e leseguibilit dei diritti sociali dei cittadini.

La vicenda
legata alle
presunte
pressioni nel
rilascio delle
concessioni
per il centro
commerciale

I clown
al reparto
di pediatria
I

bambini ricoverati nella Pediatria dellospedale Umberto I di Siracusa


sono stati coinvolti stamane nella ludoteca del
reparto, assieme ai propri genitori, in uno spettacolo e in allegre animazioni messi in scena
da Vito Fazzino e Vincenzo Cascino, specializzati in clown terapia,
riportando i piccoli in
una dimensione di gioiosit e spensieratezza.
Lo spettacolo, al quale
stato presente il direttore
del reparto Antonio Rotondo con la sua equipe
che ha rivolto il saluto
del direttore generale
dellAsp di Siracusa Salvatore Brugaletta e ringraziamenti ai volontariclown per lo spiccato
senso di solidariet, si
concluso con un rinfresco e con la consegna di
doni da parte di Giuseppe Consentino, responsabile delle Relazioni
Territoriali di Erg S.p.A.
che ha sostenuto liniziativa.
Abbiamo voluto contribuire nel portare ai
bambini ricoverati un
momento di allegria ha
detto Consentino.

Un tavolo permanente
sulla qualit della vita
litiche sociali, per dare risposte alle
crescenti forme di povert. Ad istituirlo stato il sindaco di Pachino,
Roberto Bruno, dopo un confronto
con lassessore al Welfare, Carmelo
Piccione, le realt associative locali
di volontariato, terziario, sindacati e
le Chiese della citt.
Lobiettivo ha dichiarato il primo cittadino, Roberto Bruno -, di
formulare proposte, condividere ed
individuare soluzioni per garantire
la qualit della vita, pari opportunit,
non discriminazione e diritti di cittadinanza, oltre alla cogestione delle
risorse in modo partecipato. Bisogna prevenire, eliminare o ridurre le
condizioni di disabilit economica,
di bisogno e di disagio individuale e
familiare.
Le funzioni del Tavolo sono di dare
pareri sulle proposte di natura pro-

Cronaca di Siracusa

EVENTI

lha istituito il sindaco di pachino Roberto bruno contro la povert

Un Tavolo permanente delle po-

Sicilia 5

In foto, il centro commerciale dellEpipoli.

Caso Open Land: i Pm


chiedono lassoluzione
I

pubblici ministeri Andrea Palmieri


e Tommaso Pagano
hanno concluso la
loro requisitoria al
processo scaturito
dalla vicenda cosiddetta Open Land,
legata a presunte
pressioni per il rilascio delle autorizzazioni per la costruzione del centro
commerciale nellarea fieristica dellEpipoli.
Nelludienza
del
processo, che si sta
celebrando con il rito
abbreviato dinanzi

Per Palmieri e Pagano, lingegnere Borgione


e gli altri tecnici non avrebbero fatto pressioni

al Gup del tribunale, Andrea Migneco,


i due rappresentanti
della pubblica accusa, hanno chiesto
lassoluzione per tutti gli imputati perch
il fatto non sussiste.
I due Pm, in buona sostanza, hanno
concluso il proprio
lavoro di approfondimento del caso, ritenendo non esservi
la sussistenza degli
indizi di colpevolez-

za e nemmeno, quindi, degli elementi per


lavvio dellazione
giudiziaria a carico
dellingegnere Natale Borgione, nella
qualit di allora dirigente dellufficio
urbanistica del Comune di Siracusa,
dellingegnere Vincenzo Trigilia, funzionario capo del
servizio, del geometra Raffaele Gallo,
tecnico istruttore, e

di Emanuele Serra.
I quattro imputati
(il quinto, Corrado
Gianna ha scelto di
essere
processato
con il rito ordinario
anche se probabile una richiesta in
extremis per optare
anchegli per quello
abbreviato) a vario
titolo devono rispondere di tentata concussione ai danni dei
titolari dellimpresa
che chiedeva il rila-

scio di autorizzazioni
alla costruzione del
centro commerciale.
Adesso la parola
passa ai legali della
parte civile che il 16
dicembre prossimo
proveranno a confutare le tesi dei due
pm.
Toccher,
invece,
alla difesa in occasione delle udienze
fissate per il mese di
gennaio prossimo.
Il processo scaturisce
dalla denuncia, presentata il 30 settembre 2009 presso gli
uffici della Procura

di Siracusa, dallamministratore unico


della Open Land
srl. In quella denuncia si faceva riferimento al fatto che,
dopo avere permesso
che la societ il 20
aprile 2009, aveva
avanzato al Comune
di Siracusa la richiesta del rilascio della
concessione edilizia
con riferimento al
progetto denominato
Centro commerciale Fiera de Sud che
prevedeva la demolizione e la ricostruzione del compresso
commerciale di viale
Epipoli, il dirigente Borgione avrebbe
avanzato, ancor prima della presentazione del progetto,
richiesta di indicare
lui stesso un professionista
fiduciario
per la progettazione
e la predisposizione
dei relativi elaborati.
F.N.

ha rimediato la condanna a 2 anni e 3 mesi di reclusione e si trova ai domiciliari

Tent rapina
Siracusano
condannato

In foto, il sindaco di Pachino, Roberto Bruno.

a rimediato la
condanna a 2 anni
e 3 mesi di reclusione il siracusano
Sebastiano Montalto di 37 anni, arrestato il 27 dicembre
2012 a seguito delle
indagini eseguite
dai poliziotti della squadra mobile,
successive ad un
tentativo di rapina
consumata in un
appartamento.
La sentenza di con-

danna stata emessa


dal tribunale penale in composizione
collegiale, che ha
accolto in parte le richieste avanzate dal
pubblico ministero,
Giancarlo
Longo,
che aveva invocato per limputato la
condanna a 3 anni e
4 mesi di reclusione.
Delusa, invece, laspettativa della difesa, rappresentata
dallavvocato Junio

In foto, il palazzo di Giustizia.

Celesti, che aveva


sollecitato i giudici lassoluzione del
proprio assistito ritenendo insussistenti
gli indizi di colpevo-

lezzama suo carico.


Montalto, che si trova in regime di arresti domiciliari anche
per altre cause, era
stato
riconosciuto

dalla vittima una


donna anziana, attraverso la visione
delle foto segnaletiche che le sono state poste negli uffici

della Questura.
La vittima non ha
avuto
esitazione,
indicando nel Montalto lindividuo che
aveva fatto irruzione
il 20 dicembre 2012
allinterno della sua
abitazione sita in via
Augusto Von Platen a
Siracusa. Querlo tentativo per non riusc
e lindividuo ebbe il
tempo di tagliare la
corda.
R.L.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 10 dicembre 2014, mercoled

Guid lattacco dei


leoncelli nella stagione
1946-47, segnando la terza rete degli
azzurri in serie B contro il
Foggia (3-0).
E stato anche
allenatore di
Canicattina
e Netina

Se

ne va un altro
pezzo di quel settennato in serie B mai
pi
riconquistato.
Una fetta di storia
che ha affascinato
migliaia di sportivi
siracusani di una certa et che hanno potuto gustare il sapore
della cadetteria attraverso le gesta di quei
calciatori in casacca
azzurra.
Si spento, infatti,
ieri alla veneranda
et di 96 anni il professore Dandolo Flumini, che nella stagione 1946-1947 ha
indossato la maglia
del Siracusa, allenato
dall'austriaco Engelbert Koenig e neopromosso in seconda
serie.
Flumini ricordato
da tutti gli sportivi
siracusani perch
stato il secondo marcatore del Siracusa in
Serie B, segnato per
la precisone il 22 settembre 1946 contro
il Foggia 3-0, i primi
due segnati da Ciano
Cavaleri.
Flumini ha iniziato a
giocare nella Mater
Roma, dal 1936 al
1938, per poi passare
in Serie C al Lecce.
In Salento all'inizio
la riserva di Cortesi,
ottenendo presto la
maglia da titolare.
Esordisce in giallorosso il 25 settembre
1938 nella vittoria
per 2-0 sulla Pro Italia Bari, partita nella
quale segna anche la
sua prima rete. Chiude la stagione con
7 reti all'attivo, fra
cui quella nel derby
contro il Taranto del
5 marzo 1939 vinto
per 2-1. A causa di
un illecito, la squadra
retrocede all'ultimo
posto in classifica venendo declassata.
Passato al Venezia,
coi lagunari gioca
una partita in Serie
A e fu compagno di
squadra del grande
Valentino Mazzola al
Venezia (con cui aveva esordito in Serie A
nel 1939), quella del
19 novembre 1939
persa in trasferta
contro il Milan (2-1).
Dal 1940 al 1943
gioca nuovamente
nella Mater allenata
da Fulvio Bernardi-

Dandolo Flumini, vecchia gloria del Siracusa

Laddio commosso
al 96enne Flumini
Gloria del Siracusa
ni. Nella prima stagione la promozione
sfuma, mentre viene
raggiunta in quella
successiva. Dopo la
terza stagione, chiusa
al 12 posto, la societ costretta al ritiro
per problemi economici.
Nella stagione 19451946 veste la maglia
del Foligno, conquistando una storica
promozione in Serie
B che viene vanificata dall'impossibilit
finanziaria del club.
In quella stagione il
Siracusa approdava
in serie B allet di
28 anni e con una
buona esperienza or-

mai sul groppone.


A Siracusa rimane
per unintera stagione. In casacca azzurra fidputa 29 partite
segnando 15 gol coitribuendo in questo
modo alla conferma
della squadra in cadetteria.
Le ottime prestazioni con Foligno
ge Siracusa gli permettono di ottenere
un contratto con il
Palermo di Virginio
Rosetta, con cui nella
stagione 1947-1948
disputa 32 incontri
segnando 10 reti ottenendo cos la promozione in massima
serie dopo aver vinto

il campionato. Dal
1948 al 1950 milita nella Salernitana,
squadra con la quale ottiene la prima
espulsione in carriera. Nella stagione
1950-1951
ottiene
un sesto posto con la
maglia del Cosenza.
Nella stagione 19511952 allenatoregiocatore della Polisportiva Riposto nel
campionato di Promozione.
Insieme a quasi tutta la squadra, nella
stagione 1952-1953
passa all'Ibla Patern, concludendo l'esperienza con l'esclusione del campionato

Sicilia 7

10 dicembre 2014, mercoled

di Prima Divisione in
seguito ad una rissa.
Nella stagione 19531954 colleziona 12
presenze condite da
10 reti con la maglia
dell'Acireale.
Colleziona complessivamente 120 presenze e 55 reti in Serie B.
Nel 1956 inizia la sua
carriera da allenatore in terra siciliana.
Fino al 1974 fu pi
volte allenatore del
Giarre, ottenendo un
record di longevit su
quella panchina.
Nella prima annata
vince il campionato da imbattuto. In
quell'epoca alla pri-

ma fase seguiva una


nuova fase a gironi,
dove la sua squadra
si classifica all'ultimo
posto.
Si congeda dalla
squadra dopo la retrocessione in Prima
Categoria in seguito
allo spareggio contro
la Netina deciso dal
lancio di una monetina (all'epoca non
esistevano i tempi
supplementari).
Successivamente
allena anche la Canicattina e la stessa
Netina.
Laureato in fisica
gi al suo approdo
in Campania e successivamente dottore
anche in Matematica.
Io ero soprattutto
rapido con la palla,
perch esserlo senza
la palla come non
averne di velocit,
dir ai cronisti di Salerno che lo hanno
intervistato lo scorso
anno in occasione del
suo 95 compleanno. Flumini legato
a Siracusa anche per
via sentimentale. Infatti, ha sposato una
siracusana da cui ha
avuto una figlia.
Nel 2009, in occasione del trentesimo
anniversario
della
conquista da parte del
Siracusa della Coppa
Italia semoprofessionisti, tornato al De
Simone, o per meglio
dire al suo Vittorio
Emanuele, per presenziare alla partita
fra vecchie glorie del
Siracusa. Calci un
simbolico calcio di
rigore nella porta lato
Prato, che pi volte lo
ha visto esultare.
Ha scoperto tantissimi
talenti, che in futuro si
sono dimostrati ottimi
giocatori ed eccellenti
allenatori.
Ma il professor Flumini, ha vissuto di
modestia, non si mai
vantato oltremodo del
suo passato, e della sua
scienza calcistica.
A tutti replica una frase
che racchiude la sua
umilt Sono stato un
semplice giocatore e
poi un modesto allenatore, tutto qua. I
funerali si celebrano
questa mattina a Catania, dove viveva ormai
da decenni.
S.R.

Cronaca di Siracusa

in corso di svolgimento fino a domenica

Esercitazione Oasis
fra Italia e Tunisia
nel mar Mediterraneo

In foto, pattugliatore Orione.

Lesercitazione bilatera- Scopo delloperazione Oasis quello di accrescere


Nave Orione
le Italo-Tunisina, denomie
consolidare
la
capacit
di
comparazione
navale
nata OASIS, in corso di
ad augusta
svolgimento per concludersi domenica prossima solidare la capacit di di Catania, un team ispet- coinvolger gli equipag14 dicembre nelle acque cooperazione tra le forze tivo della Brigata Marina gi in attivit a carattere Nave Orione stata
della Sicilia orientale.
Giunta alla sua dodicesima edizione, lesercitazione si colloca
nellambito di una serie
di attivit di cooperazioni che la Marina Militare
svolge con le Marine dei
Paesi che si affacciano sul
Mediterraneo. Questanno lintera attivit stata
pianificata dal Comando
delle Forze da Pattugliamento di Augusta.
Scopo dellOasis quello di accrescere e con-

navali italiane e tunisine


nel campo della Ricerca e Soccorso Marittimo (SAR), sorveglianza
e controllo del traffico
mercantile, contrasto alle
attivit illecite via mare e
ricerca e rimozione di ordigni rinvenuti sul fondale marino. LItalia partecipa allesercitazione con
il Pattugliatore dAltura
Orione, Nave Tremiti, un
elicottero SH-212 proveniente dal 2 Gruppo
della Stazione Elicotteri

San Marco ed un team di


subacquei del Comando
Subacqueo Incursori appartenenti al Servizio Difesa Anti mezzi Insidiosi
di Augusta.
La Tunisia partecipa con
il Pattugliatore Tunis,
Classe Combattante III
Serie, un team ispettivo
ed un team di subacquei.
Lesercitazione
prevede una sosta nel porto di
Augusta che, oltre a consentire la pianificazione delle attivit in mare,

sociale e culturale, rafforzando il gi ottimo


rapporto che lega le due
Marine.
La fase livex in mare, si
svolger nei giorni 11 e 12
dicembre, con esercitazioni di ricerca e soccorso,
di ispezione ai mercantili
sospetti da parte dei team
ispettivi - con inserimento
tramite elicottero e mezzi
navali veloci - ricerca e
messa in sicurezza di ordigni esplosivi rinvenuti
sul fondale marino.

consegnata alla Marina


Militare nel 2003 e fa
attualmente parte della
Seconda Squadriglia Pattugliatori del Comando
delle Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera
di base ad Augusta. E
la seconda unit della
classe Costellazioni 2^
serie, varata nel 2002. I
sistemi automatizzati ed
informatici di cui lUnit dotata ha consentito
una riduzione rispetto.

cronaca. la vicenda accaduta a pachino

Lasciato dalla fidanzata


Si vendica con minacce

Per nulla rassegnato alla fine del rapporto


sentimentale, si sarebbe accanito contro lex
fidanzata e contro lattuale compagno. Protagonista della vicenda un cittadino tunisino
di 38 anni, denunciato dai poliziotti del commissariato pachinese, al termine di unattivit
investigativa, Deve rispondere dei reati di minacce gravi, tentato danneggiamento a mezzo
incendio, ingiurie e danneggiamento.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, luomo non dava tregua alla sua ex com-

pagna, contrariato e non rassegnato allinterruzione del loro rapporto. In pi occasioni,


lavrebbe ingiuriata con sms alcuni dei quali
dal contenuto intimidatorio. Non contento, avrebbe rivolto le proprie attenzioni nei
confronti del nuovo fidanzato della donna, al
quale ha imbrattato la vettura con della vernice. Il tunisino avrebbe anche tentato tentava
di danneggiare il portone dingresso dellabitazione della donna con del liquido infiammabile senza per fortuna riuscirvi.

Maltrattava la convivente
Denunciato un pachinese
A Pachino, un uomo di 28 anni denunciato

Il comprensorio di Pachino.

per i reati di maltrattamenti in famiglia


e lesioni personali. Dagli accertamenti
investigativi eseguiti dai poliziotti del commissariato di Pachino emerso emergeva
un quadro di maltrattamenti perpetrati in
almeno tre occasioni nei confronti della
convivente. A causa del carattere irascibile,
infatti, luomo si sarebbe reso responsabile
di percosse e ingiurie per futili motivi nei
riguardi della donna.
In particolare, alla fine del mese di novembre, a seguito di un litigio la percuoteva
con schiaffi costringendo la donna a recarsi
presso il pronto soccorso locale da dove
veniva dimessa con una prognosi di 5

giorni. Nonostante le violenze esercitate


nei suoi riguardi, la malcapitata, dopo
una breve permanenza presso la casa dei
genitori, preferiva ritornare nella propria
abitazione col suo compagno, quasi giustificandone i comportamenti violenti.
Luomo, ormai a conoscenza dellattivit
investigativa condotta dagli agenti del
Commissariato, poich informato dalla
stessa compagna, veniva denunciato per
maltrattamenti e lesioni personali dolose
oltre ad essere diffidato dal reiterare tali
condotte delittuose. La donna, stata
avvisata dagli investigatori dellesistenza
dei centri antiviolenza e della possibilit
del gratuito patrocinio.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 10 DICEMBRE 2014, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

10 dicembre 2014, mercoled

PROSSIMA INSERZIONE:

Ribadito
e veicolato
il concetto
della
diversit
come
ricchezza,
in ognuno
di noi

14/12/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
CERCO OFFRO
AFFITTO
AFFITTASI a non residenti bilocale + servizi,
arredato, primo piano indipendente, con
terrazza panoramica.
Sito alla fine di Viale
Epipoli. E 370 mensili.
Classe Energetica G
Tel. 335/5279943 ore
pomeridiane
AFFITTASI trivani luminoso, balconato, non
ammobiliato, secondo
piano vista mare, in
palazzo ristrutturato
zona umbertina. C.E.
G Tel. 050/552237 333/6968504 ore pasti,
lasciare sms
AFFITTASI met di uno
studio professionale in
appartamento arredato
composto da ingresso
grande (reception), studio + sala in comune +
bagno rifatto nuovo.
Sito in Largo II Giugno,
zona Piazza Adda. Classe Energetica G Tel.
349/8822727

AFFITTASI appartamento ammobiliato traversa


Corso Gelone, 2 camere
da letto + soggiorno +
servizio a non residenti. Classe Energetica
G Tel. 0931/61991 368/7571588
AFFITTASI ampio monolocale arredato appena ristrutturato composto da salone grande,
bagno, cucina. Pressi
Viale Luigi Cadorna E
400 mensili. No condominio. Solo referenziati
con fideiussione. C.E. G
Tel. 393/5249914
AFFITTASI mini appartamento ammobiliato in
Via Torino. C.E. G Tel.
388/6177415
AFFITTASI pentavani
in Viale Santa Panagia,
angolo Teracati, sito al
penultimo piano ascensorato. Solo privati C.E.
G Tel. 340/2492936
AFFITTASI monolocale
a Belvedere composto
da cucina soggiorno,
camera da letto con ba-

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 157/2010 R.E.I.
Giorno 28/1/2015 ore 17.00, presso il proprio studio
sito a Siracusa nella Via San Sebastiano n. 43,
lAvv. Paola Giardina proceder allesame delle
offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all
aggiudicazione, del seguente bene: villa sita in
Pachino Contrada Granelli- Via del Silenzio
n. 21. In N.C.E.U. al foglio 17, p.lla 44, sub. 1,
cat A/4. Prezzo base dasta . 75.884,80 (al
netto dei costi per il rilascio della concessione
edilizia in sanatoria meglio indicati nella
relazione di stima). Minima offerta in aumento
. 4.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il
4/2/2015, ore 17.00, presso il proprio studio, lAvv.
Paola Giardina proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. Le offerte o domande di
partecipazione dovranno essere depositate (previo
appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso
lo studio della suddetta professionista entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fissato per
la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e
deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari
non trasferibili intestati allavv. Paola Giardina.
Avviso integrale e CTU disponibili sul sito internet
www.astegiudiziarie.it. ovvero presso lo studio
della predetta.
Il Professionista Delegato
Avv. Paola Giardina

gno, cortiletto. Due posti


letto. A non residenti,
studenti, operai o single.
C.E G Tel. 338/8989167
AFFITTO in Ortigia,
contesto residenziale,
Lungomare di Levante,
appartamentino posto al
primo piano, luminoso,
con tre camerette, cucina
e bagno E 350 tratt. C.E.
G Tel. 0931/68216
AFFITTO zona alta di
Siracusa appartamento
arredato composto da 3
vani, soggiorno + camera
da letto, cameretta, servizi e posto macchina
dentro la villetta. C.E. G
Tel. 0931/701542
AMPIO bivani, signorile,
arredato, climatizzato, appena ristrutturato,
locasi c.so Umberto.
C.E. G Tel. 0931/22051
- 349/6221534 0931/69915

APPARTAMENTO mq
100 ristrutturato via Maestranza, a persona refer.,
comp. da ingresso ampio, 2 c. letto con balconi
sulla stessa via, salone,
e a livello terrazzino, cucina, bagno e rip., finem.
e tot. arredato elegantemente, provvisto oltre
che di elettrodomestici,
di pompe di calore in tutte
le stanze, cassaforte,
e antenna satellitare.
Ottimo contesto abitativo. No perditempo.
Classe Energetica G Tel.
339/4263254
BELLA casa ristrutturata,
ammobiliata, affittasi
solo a referenziati non
residenti, composta da
due camere, saloncino,
servizi. Vicino mare.
Classe Energetica
G Tel. 368/601842 0931/483016

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 448/2012 R.E.I.
Giorno 28/1/2015 ore 16.30, presso il proprio studio
sito a Siracusa nella Via San Sebastiano n. 43,
lAvv. Paola Giardina proceder allesame delle
offerte di acquisto senza incanto, e se del caso
all aggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: appartamento sito in Palazzolo
Acreide (SR) nella Piazza Palazzolesi
dAustralia s.n.c.- con accesso pedonale dal
Ronco Bernale primo piano. In N.C.E.U. al
foglio 32, p.lla 401, sub. 19, cat. A/3. Con ogni
accessione, pertinenza e servit. Prezzo base
dasta . 99.618,75. Minima offerta in aumento
. 5.000,00.
LOTTO 2: locale di deposito sito in Palazzolo
Acreide (SR) nella Piazza Palazzolesi dAustralia
s.n.c. al piano interrato ( catastalmente piano
terra). In N.C.E.U. al foglio 32, p.lla 401, sub.
4, cat. C/2. Con ogni accessione, pertinenza e
servit. Prezzo base dasta . 8.550,00. Minima
offerta in aumento . 500,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 4/2/2015, ore
16,30, presso il proprio studio, lAvv. Paola Giardina
proceder alla vendita allincanto dei suddetti
bene. Le offerte o domande di partecipazione
dovranno essere depositate (previo appuntamento
telefonico) in busta chiusa, presso lo studio della
suddetta professionista entro le ore 12.00 del
giorno precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari non
trasferibili intestati allavv. Paola Giardina. Avviso
integrale e CTU disponibili sul sito internet www.
astegiudiziarie.it. ovvero presso lo studio della
predetta.
Il Professionista Delegato
Avv. Paola Giardina

CERCASI in affitto
stanza arredata presso
studi legali con sala
riunione elegante Tel.
338/6188211
CERCO appartamento
in affitto con due camere
da letto, possibilmente
zona Tunisi o Grottasanta. Max E 300 mensili Tel.
349/8792324
CORSO Gelone, locasi
bivani, uso ufficio. C.E.
G Tel. 0931/411649333/8314159
LOCASI appartamento
non arredato in zona S.
Giovanni sito in Via S.
Metodio. Recintato con
posto auto, ideale per

famiglia con bambini.


Composto da ingresso,
salone, 3 camere, cucina abitabile, bagno e
ripostiglio E 450. C.E. G
Tel. 347/6038091
MONOLOCALE arredato, asc., 5 piano, luminoso, con 2 terrazze con vista sul mare. Posto auto.
C.E. G Tel. 050/552237
- 333/6968504
MONOLOCALE arredato in Ortigia, Via Cavour
E 300 mensili. C. E. G
Tel. 338/4782027
MONOVANO amm. zona
alta di siracusa affittasi.
Classe Energetica G Tel.
0931/758446

TRIBUNALE DI SIRACUSA

SEZIONE ESECUZIONE IMMOBILIARI


AVVISO DI VENDITA
con ribasso
Procedura esecutiva immobiliare n. 155/02 R.G. Es.
Si rende noto che, presso lo studio dellavv. Maria
Commendatore, avanti allo stesso professionista,
delegato dal G.E. Dott. L. La Battaglia con
ordinanza del 02-04-2007 e successiva
autorizzazione del 31-01-2009, ora la procedura
in intestazione assegnata al Dott. L. Gurrieri, si
vender con ribasso di un 1/4, il giorno 02 febbraio
2015, alle ore 12,.00 senza incanto, o nel caso in
cui la vendita senza incanto non abbia luogo per
qualsiasi motivo, il 10 febbraio 2015 con incanto,
il seguente bene: 1) appartamento in Lentini, via
Nisida, pal. D (Coop.Turati), 2 piano int. 6, di
cinque vani ed accessori, censito nel N.C.E.U.
di Lentini, partita 14159, foglio 77, mapp.720/sub
29, cat. A/6, Cl.2, vani 6 con posto macchina n.7
intorno alledificio; 2) Garage a piano cantinato,
in Lentini via Nisida, pal. D (Coop.Turati), censito
nel N.C.E.U. di Lentini, partita 14159, foglio 77,
mapp.720/sub 53, cat C/6.
Il prezzo di stima e/o base dasta di . 59.542,57.
Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare
presso lo studio dellavv. Maria Commendatore,
sito in Lentini in via F.lli Bandiera n. 21 entro le ore
12,00 del giorno 30 gennaio 2015 una cauzione
pari al 10% del prezzo proposto, comunque non
inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con
incanto, al 10 % del prezzo base dasta fissato.
Lofferta non efficace, se lofferente non presta
cauzione con assegno circolare non trasferibile
intestato al professionista delegato, avv. Maria
Commendatore, in misura non inferiore al decimo
del prezzo proposto.
Il versamento del residuo prezzo entro 60 giorni
dallaggiudicazione definitiva, imposte, spese ed
onorari di cancellazione a carico dellaggiudicatario.
Ogni altra informazione disponibile presso lo studio
dellavv. Maria Commendatore in Lentini in via
F.lli Bandiera n. 21. Avviso di vendita, ordinanza
di delega, autorizzazione vendita con ribasso
e relazione di stima pubblicati sul sito www.
astegiudiziarie.it

Sicilia 9

societ

Un eco albero,
realizzato con
il riciclo di lattine
in alluminio

Un momento conclusivo della manifestazione Equilibri.

Equilibri: tutti siamo diversi,


gran gal al Tina Di Lorenzo
U

na
grandissima
serata tra spettacolo,
arte ma soprattutto buoni sentimenti
e tanta riflessione,
quella che arriva dalla vita vissuta e da
sguardi pi attenti
su chi e cosa abbiamo accanto. Cos si
chiusa la settimana di "Equilibri: tutti
siamo diversi" con il
ricco Gran Gala ospitato dal Teatro "Tina
Di Lorenzo" di Noto,
la citt che ha subito
sposato, condiviso e
finanziato il progetto dell'Associazione
Azahar di Giovanni
Parentignoti e dell'Agenzia Ar@m Communication di Mara
Di Stefano. Con
loro, a curare tutti gli
eventi, i relatori, e gli
ospiti, Giuseppe Spina, con il quale sono
state condivise parecchie settimane di
lavoro e preparazione
del programma che
ha spaziato dai convegni, alle mostre,
dagli incontri con le
scuole alle performance musicali ed
artistiche. Il tutto culminato nella serata
di ieri brillantemente
condotta dall'attrice
Anna Passanisi con
la speciale partecipazione della madrina
Michela De Marco,
Miss Rocchetta 2014
nella scorsa edizione
di Miss Italia. Canzoni, balletti, lettura
di brani, conoscenza
approfondita degli

Acceso la luce su molte questioni e fatto


conoscere splendide realt di associazionismo

artisti in un perfetto
mix di tante e diverse
abilit artistiche, ma
unico fil rouge, quello
della sensibilizzazione e della solidariet.
Al Teatro ieri si entrava con un biglietto e l'intero ricavato
servir ad abbattere
una barriera architettonica, ma soprattutto
in questa settimana si
sono scardinate tante di quelle barriere
mentali che ci si pu
solo augurare adesso
si possa proseguire su
questa strada. Quasi
cinque ore di spettacolo iniziato con i pi
piccoli, il coro degli
scolari del IV Istituto
"Aurispa" di Noto che
hanno interpretato il
brano "Anima prigioniera" scritto per appositamente dal ma-

estro Marco Saetta. I


ragazzi delle medie,
sempre dell'Istituto
guidato da Corrado
Carelli, che ha subito
aderito alla manifestazione, hanno cantato due brani: "Se la
gente avesse il cuore"
e "Un amico a quattro
ruote", e il cortometraggio, anche questo
realizzato per Equilibri: "Il diverso sei
tu". Salutati i ragazzi
la presentatrice, attrice di professione, ha
interpretato "Ho sceso milioni di scale" di
Eugenio Montale, e
poi sono state salutate le autorit presenti
in sala: il Sindaco di
Noto, Corrado Bonfanti, il vice Sindaco
Frankie Terranova,
gli Assessori Cettina Raudino e Seba-

stiano Ferlisi, oltre


a ricordare gli altri
Comuni che hanno
ospitato eventi Avola,
Portopalo e Rosolini.
Introdotto nello specifico il tema portante
della serata e dell'iniziativa in generale,
la presentatrice ha
voluto poi lanciare
un messaggio: "Ci
troviamo in un Teatro
non a caso, il teatro
trasforma e quindi
auspico che l'arte
possa essere un sisma
che faccia crollare le
barriere della mente".
Dopo tutti gli ospiti
che citiamo: Maurizio Battista, racconta
storie, con "Malacrianza"; dall'arte delle parole a quella dei
colori con la pittrice
Valentina Sammito
che si cimentata

con Antonio in un'estemporanea; drammatizzazioni con le


attrici Giusi Fortuna,
"Quando impari ad
allacciarti le scarpe"
di Capone, Eleonora
Nicolaci, "Handicappati di merda" di Marina Viola; Ludovico
Caldarera
"La vicenda di colapesce" e "Lettera del
nonno alla sua sposa"
con Monica Andolina, Stefano Furia e
Nino Matera. La danzatrice in carrozzina
Roberta Macr
( le che nulla pu ma
tutto fa) ed Alessandro Coco; Massimiliano Verga, scrittore,
i cui brani, tratti dai
libri "Zigul" e "Un
gettone di libert"
sono stati interpretati
da Sabina Pangallo
e Salvo Tringali, da
Edy Lucchesi e Lorenzo Falletti; la cantante Ketty Giansiracusa, che ha chiuso la
prima parte. Un breve
intervallo e poi spazio
alla Banda di Avola,
diretta dal maestro
Sebastiano Dell'Arte,
che ha incantato i presenti accompagnando
la straordinaria voce
ed interpretazione di
Rita Botto e Mirko
Menna. E con gli organizzatori sul palco
e gli omaggi floreali
si chiusa la settimana di "Equilibri, tutti
siamo diversi", che
ha rappresentato un
reale luogo di incontro e confronto.

Festa

ieri mattina al largo Leonardo da Vinci


per la messa in
dimora dellalbero di Natale.
Questanno
lamministrazione comunale ha
pensato di ubicare degli alberi
di latta realizzati
nelle circoscrizioni. Dopo la
prima
inaugurazione di
venerd scorso
alla
circoscrizione Cassibile,
si riparte infatti, con quelle in
programma
ai
quartieri Akradina e Neapolis.
L i n i z i a t i v a
dellassessorato
Decoro Urbano
del comune di
Siracusa, mira
alla collocazione
di un eco albero,
realizzato con il
riciclo di lattine in alluminio,
grazie alla collaborazione delle
nove Circoscrizioni, degli istituti comprensivi
, delle associazioni del Terzo
Settore e di alcuni consiglieri
comunali.
Presente
all'evento il presidente
del
Quartiere Akradina,
Franco
Bruno.

societ 10

Sicilia 10 dicembre 2014, mercoled

10 dicembre 2014, mercoled

Il Volto di Lucia
Percorso iconografico

il Presepe Vivente alla sua terza edizione

Il museo civico Tempo


di canicattini
bagni
Presentazione
e inaugurazione mostra
12 dicembre
2014

Si

avvicina la
data dellarrivo a
Siracusa del corpo
di Santa Lucia da
Venezia dov custodito, prevista per
il 14 Dicembre. Un
evento storico, a distanza di dieci anni
dal primo arrivo,
per tutta la comunit provinciale dove
forte e radicato il
culto per Santa Lucia. A Canicattini
Bagni, in occasione della settimana
dedicata alla festivit di Santa Lucia
e
allesposizione
del corpo, il Museo Civico TEMPO
(Museo del Tessuto, dellEmigrante
e della Medicina
Popolare) di via
XX Settembre 132
e via De Pretis 18,
dal 12 Dicembre
2014 al 5 Febbraio
2015, nellambito,
altres, delle manifestazioni inserite

dal Comune di Canicattini Bagni nel


programma
delle
iniziative del Natale 2014, propo-ne la
mostra Il Volto di
Lucia.
Un percorso iconografico ed etnoantropologico, tra
scienza, tecnologia
e arte, per la promozione del territo-rio
e del turismo religioso, realizzato in
collaborazione con
il Comune di Canicattini Bagni, lAssociazione Kairos e
la Soprintendenza
ai Beni Etnoantropologici di Catania.
La mostra (visitabile nei giorni di
apertura del Museo
il luned mercoled venerd dalle
ore 18 alle ore 20
o su prenotazione),
dedicata a mons.
Giuseppe Caracciolo, gi tesoriere della Deputazione del-

la Cappella di Santa
Lucia a Siracusa,
verr
presentata
e inaugurata il 12
Dicembre alle ore
18,30 con una serie di iniziative:
presente
Paolo
Amenta sindaco di
Canicattini Bagni;
seguiranno gli interventi del prof.
Piero Cavallaro
Ass. Kairos Il
turismo
religioso
nella provincia di
Siracusa; M Eugenio Orciani autore del verosimile
volto di Santa Lucia
- Il Volto di Santa
Lucia.
Successivamente
si svolger la visita
guidata. Alla ricerca del vero volto di
Santa Lucia lungo
un percorso durato
20 anni, a cura del
professore Tanino
Golino,
studioso
e ricercatore della
Cultura e delle Tra-

dizioni popolari religiose.


Per
loccasione,
il Museo Civico
TEMPO valorizzer laspetto gastronomico legato alle
tradizioni popolari,
con la degustazione
della tipica cuccia di Santa Lucia.
Inoltre, dal 13 Dicembre e sino al
5 Febbraio 2015,
il Museo Civico
TEMPO sar presente a Catania,
nella chiesa di San
Francesco Borgia,
in via dei Crociferi,
dove, organizzata
dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Catania, sar
allestita la mostra
dedicata alle Vergini e Martiri Lucia
ed Agata, che vedr
il Museo ca-nicattinese esporre oggetti
devozionali dedicati al culto di Santa
Lucia.

Sopra, Claudio Schifano ed Ermanno Annino

Due artisti siracusani


a fianco della solidariet

Claudio

Schifano e Ermanno Annino per la solidariet. I due pittori


siracusani, alle prese con una programmazione di eventi a territorio
nazionale per il 2015, hanno donato
alcune loro opere pittoriche ai fini
benefici. La prima donazione riguarda lorganizzazione di Telethon 2015
che avr luogo giorno 12 dicembre
presso l XI Istituto Comprensivo
Archia; laltro atto di solidariet riguarda invece lassociazione Mondonuovo ONLUS in vista dellorganizzazione del premio artistico
Giuseppe Corsari il quale ricavato
sar destinato ad acquisto attrezzature per diversabili. Schifano e Annino hanno voluto essere presenti alla
raccolta fondi di entrambi gli eventi
proprio con lelargizione di sue tele
che esprimono la vena artistica e che
caratterizzano la produzione pluriennale dei due artisti.
Claudio Schifano, informale, geniale
artisticamente e col grande dono della rapacit, esprime nelle sue opere
la natura stilizzando il soggetto e utilizzando al meglio i colori forti figli
del suo quotidiano e intensamente
mediterranei.
Ermanno Annino, contemporaneo,
lavora col grande getto e macchie, i
colori aggrediscono il supporto sul
quale dipinge sempre diverso, la sua
pittura quasi sempre sperimentale
con lutilizzo di tecnica mista, combustione, contaminazione di materia.
Nellattesa di importanti partecipazioni in tutta Italia per lanno prossimo, Claudio Schifano ed Ermanno
Annino doneranno un opera anche
al Comitato per i Festeggiamenti di
San Sebastiano a Siracusa, con loccasione di raccogliere fondi durante
la tradizionale asta dopo il rientro del
Santo.

societ

convegno

Un ricco calendario di eventi per


le festivit natalizie con extramoenia

La rete
antiviolenza
per la categoria
forense

A nche

Dopo

La citt di Siracusa accoglier nel mese di dicembre un importante


evento: larrivo della reliquia del corpo della Santa Patrona

In foto: la locandina
dell'evento.

Sicilia 11

questanno
lAssociazione Culturale Extramoenia arricchir la citt aretusea,
durante il periodo natalizio, con importanti
eventi culturali.
La citt di Siracusa
accoglier nel mese di
dicembre un importante evento: larrivo
della reliquia del corpo
della Santa Patrona. E
proprio in occasione dei
Solenni Festeggiamenti
di Santa Lucia e dell'
attesissimo arrivo, che si
inserisce la Rappresentazione Teatrale Multimediale "Santa Lucia tra
Venerazione e Martirio"
per la regia ed adattamento di Agostino De
Angelis, promossa dall
Arcidiocesi di Siracusa e
dalla Deputazione della
Cappella di Santa Lucia.
Lo spettacolo avr luogo
il 22 Dicembre 2014 alle
ore 21.00 presso la Chiesa di Santa Lucia alla
Badia in Piazza Duomo.
Altro importante appuntamento il Presepe
Vivente, alla sua terza
edizione, vedr una

Sopra, la recita di Agostino De Angelis.

crescita non indifferente


di partecipanti ed aree
dinteresse.
"Ortigia sulle Orme
di Betlemme", ideato
e diretto da Agostino
De Angelis e Marco
Scuotto, si terr il 26
& 30 Dicembre 2014
e il 05 & 06 Gennaio
2015 dalle 18.00 alle
22.00 presso i Cortili

Arcivescovili e vie limitrofe. Usi e costumi


dellantica Betlemme si
fonderanno ancora una
volta nel cuore pulsante
di Ortigia con la suggestiva rievocazionetroverete la sacra famiglia,
gli antichi mestieri, le
antiche botteghe e tanto
altro in queste serate
magiche ed in questo

progetto promosso dall


Arcidiocesi di Siracusa e
dal Comune di Siracusa
Assessorato ai Beni
Culturali. Contestualmente allimportante
avvenimento dellarrivo
della reliquia della Santa
Patrona, cos fortemente
sentito dalla cittadinanza, lExtramoenia
parteciper, inoltre, alla
Manifestazione: "I volti
di Lucia - I tesori di
Palazzo Bellomo", che
la vedr in scena il 03
Gennaio 2015 alle ore
17,30 presso la Galleria
Regionale Palazzo Bellomo, con lo Spettacolo
Teatrale Multimediale
"Omaggio a Eduardo
De Filippo", regia e
adattamento di Agostino
De Angelis, chiudendo dunque liniziativa dellammiratissimo
Museo nostrano.
Delle date, queste, da
segnare sul calendario,
per partecipare attivamente alla vita culturale
della nostra citt, perla
del Mediterraneo da valorizzare ed apprezzare
sempre di pi.

organizza ogni domenica del mese di Dicembre

Nuova Acropoli e le visite


guidate al Tempio di Apollo
Lassociazione culturale Nuova
Acropoli, che ha adottato il Tempio
di Apollo da diversi anni e se ne
prende cura mensilmente, grazie ad
una convenzione stipulata a titolo
gratuito con la Sovrintendenza ai
Beni Culturali di Siracusa, organizza ogni domenica del mese di
Dicembre, delle visite guidate allinterno del monumento dalle undici
alle tredici, per accompagnare cittadini e visitatori a scoprire da vicino
la storia del Tempio dorico pi antico della Sicilia. Lingresso libero.

il successo del
seminario sui "Sex offenders" svoltosi lo scorso
15 ottobre a palazzo
Vermexio, la Rete Centri
Antiviolenza di Raffaella
Mauceri incontra nuovamente gli avvocati per un
secondo seminario su un
tema non meno attuale
e scottante: "Il minore
nella fase delle indagini
preliminari". Il seminario
avr luogo presso il palazzo di giustizia venerd
12 dicembre dalle ore
15.30 alle 19.30 e rilascia
4 crediti formativi.
Il programma si svolge
come segue: apre i lavori il Procuratore della
Repubblica dott. Francesco Paolo Giordano,
seguono i saluti del
Presidente dell'Ordine,
avv. Alvise Troja e una
breve introduzione della Presidente della Rete
Centri Antiviolenza di
Siracusa Raffaella Mauceri, giornalista-editrice
ed esperta di Women's
studies.
Relazionano, nell'ordine:
- Elena Salemi, avvocata
volontaria della Rete con
un notevole curriculum
di pubblicazioni sul prestigioso sito "Altalex",
sul tema: "Il figlio violato. Il ruolo dell'avvocata
del Centro antiviolenza"
- Stefania Barbagallo
, sostituto procuratore
presso il Tribunale dei
Minori di Catania, sul
tema: "Tutela del minore
e ruolo della Procura della Repubblica Tribunale
Minorenni
- Michele Consiglio.
G.I.P. presso il Tribunale di Siracusa, su: "La
funzione del giudice per
le indagini preliminari"
- Margherita Cannata,
psicologa-psicoterapeuta, presidente del Centro
antiviolenza Distretto
Rosolini- Pachino.
Moderatrice, l'avvocata
Alessia Lo Tauro responsabile Ufficio Legale
della Rete antiviolenza
di Siracusa.

attualit 12

Sicilia 10 dicembre 2014, mercoled

10 dicembre 2014, mercoled

LOSSERVATORIO

Non soltanto per il traffico ma soprattutto per la sicurezza

Senza il ponte dei Calafatari


Ortigia non ha pi via di fuga
Gi prima della demolizione si sarebbe dovuto progettare la ricostruzione

di Salvatore Maiorca

ogli un ponte a
Ortigia e togli quel
minimo di indispensabile serenit
che serve per sopravvivere almeno
discretamente, se
non proprio per vivere, non solo agli
ortigiani ma a tutti
i siracusani. E quel
che sta accadendo
per via della irresponsabile decisione del Comune di
demolire il ponte
dei Calafatari e non
sostituirlo.
Ora vabb demolirlo questo benedetto
ponte. Non si
nemmeno parlato
di risanarlo, ripararlo, rafforzarlo.
E vabb. Se era
pericolante questo
benedetto ponte demoliamolo. E non ci
pensiamo pi. Ma
pensiamo a sosti-

Basti vedere quel che accade sul ponte Umbertino


in uscita da Ortigia. Non soltanto nelle ore
di punta ma a tutte lore. E in caso di emergenza?
tuirlo. Vabb che
anni fa di ponti per
Ortigia ce nera uno

solo: lUmbertino.
Ma erano altri tempi. Innanzitutto non

cera il gran traffico


che c ora. E poi
non cera nemmeno

la percezione del
problema sicurezza
che ora (per fortuna) c. In principio
cera addirittura un
terrapieno per congiungere lisola alla
terraferma. Poi, al
tempo di Umberto
primo re d'Italia, nasce U Rittufilu, la
strada dritta che
collega la vecchia
Siracusa (Ortigia),
attraverso piazza
Pancali, con i nuovi
quartieri della citt
(la Borgata), sorti
intorno alla seconda
met dell'800.
Dopo ancora si costruisce il ponte,
al quale viene imposto il nome di
Umbertino mentre
U Rittufilu viene
denominato corso
Umberto. E lintera
zona di accesso a
Ortigia viene denominata Umbertina.Tutto in omag-

ambiente Una interrogazione del deputato socialista Oreste Pastorelli di Forano

Un altro capitolo del

disastro Regione si
scopre grazie a una
interrogazione del deputato socialista Oreste Pastorelli e alla
risposta del sottosegretario allAmbiente
Silvia Velo: linerzia e
linadempienza della
Regione bloccano da
anni le bonifiche della
nostra zona industriale, e mettono a rischio
la prima fascia del finanziamento di circa
82 milioni di euro. E
per scoprirlo (meglio:
riscoprirlo) ci voleva
linterrogazione
di
Pastorelli, il quale
un politico socialista
di Forano, un paesino
di 3.052 abitanti della
provincia di Rieti, nel
Lazio. Ma la nostra
classe politica dov?
Che fa? Semplice la

Bonifiche della zona industriale


bloccate per inerzia della Regione

Il sottosegretario allAmbiente Silvia Velo: schede regionali non pervenute


risposta: i fatti suoi,
i quali nulla hanno a
che vedere con lin-

teresse pubblico, anzi


spesso con esso collidono.

E peraltro probabile
che
linterrogazione Pastorelli sia sta-

ta sollecitata da un
giovane politico del
territorio: Christian
Bosco, responsabile
della commissione regionale Ambiente del
Psi.
La notizia della interrogazione Pastorelli
uscita infatti accompagnata da una dichiarazione di Bosco.
E meno male che ci
ha pensato il giovane
Bosco a suonare la
sveglia. Primo perch
queste benedette bonifiche devono esser
finalmente avviate.
Secondo perch, a

Non c bisogno di andare a disturbare il mago dei


ponti, lo spagnolo Calatrava, per ricostruire due spallette e posarvi in opera quattro travoni prefabbricati.
Oggi esistono strutture prefabbricabili, leggere ed anche eleganti, sobrie, di ogni foggia e di ogni materiale,
rispettose del decoro di Ortigia, e senza grosse spese

gio al re del tempo


e allunit dItalia.
Il ponte Umbertino interamente
costruito in pietra sulla darsena e
raccordato ad un
"Rivellino", isoletta
intermedia residuo
dei famosi quattro
canali a difesa della
cittadella fortificata. Il ponte, costruito sulla preesistente
struttura romana,
venne allargato e
modificato in seguito all'abbattimento dei bastioni
spagnoli nel 1893.
Ultimamente stato
restaurato e consolidato nel duemila.
Ma nel tempo in
cui il ponte Umbertino fu costruito
si andava a piedi.
Di vetture circolanti cerano appena poche carrozze.
Oggi quasi ogni
persona si muove
con unautomobile.
Anche perch il servizio del trasporto
pubblico urbano
praticamente inesistente. Non si pu

costringere tutti ad
affollarsi sul ponte
Umbertino come
unica via di uscita
da Ortigia. E impensabile. Assolutamente impensabile.
Basti vedere quel
che accade proprio
allimboccatura del
ponte in uscita da
Ortigia. Non soltan-

questo punto, il rischio di perdita del


finanziamento
pu
non riguardare soltanto questa prima fascia
di 82 milioni di euro:
finirebbe infatti per
coinvolgere lintero
finanziamento di quasi 775 mila euro previsto dallAccordo di
programma del 2008
e successive integrazioni per glinterventi di riqualificazione
della zona industriale
e dellintero Sin (Sito
dinteresse nazionale)
di Priolo.
Perch parliamo di
inerzia della Regione?
Perch, come afferma il sottosegretario
allAmbiente, Silvia
Velo, nella risposta
alla
interrogazione
Pastorelli, la Regione
non ha ancora inviato
al ministero dellAmbiente le schede che
avrebbe dovuto invia-

re entro il primo agosto del 2012.


C ancora un altro
adempimento previsto: la trasmissione di
queste schede al ministero dello Sviluppo
economico. Questo
ulteriore adempimento si sarebbe dovuto
definire entro il 5 settembre scorso.
Ma di tutto questo non
avvenuto nulla. Alla
Regione non se ne
parla nemmeno. E si
tratta di una Regione
dove abbondano 90
deputati (non consiglieri, come nel resto
dItalia, ma deputati,
autoequiparatisi
ai
senatori, con relativi
emolumenti e anche
oltre), 2700 dirigenti
(la Regione Lombardia ne ha solo 700),
20 mila dipendenti
(la Lombardia solo 8
mila); per non parlare
dei 56 mila precari (la

to nelle ore di punta


ma a tutte lore. E
non soltanto per il
numero di veicoli in
transito ma anche,
anzi soprattutto,
perch si viene a
costituire una intersezione tra due
flussi di traffico:
quello in uscita da
piazza Pancali e
quello in uscita dal

Sicilia 13

attualit

piazzale delle Poste. Ed una intersezione perniciosa,


una causa di rischio
costante, in una
parola: un disastro.
Tutto questo avviene nella normalit. E in un caso di
emergenza? Dov
la via di uscita rapida da Ortigia? Se
n tanto parlato in
termini di protezione civile. E ora tutto dimenticato. Ma
che amministratori
abbiamo? Sindaco e assessore alla
Protezione civile
come possono concepire unassurdit

Sotto il titolo il ponte Umbertino. Sopra il ponte dei Calafatari (da demolire). A destra il ponte Santa Lucia

del genere? Non si


rendono conto che
in caso di danno
(per non dire di
disastro) ne sarebbero personalmente responsabili? E
se oggi si parla di
questa vicenda dei
ponti di Ortigia in
termini di amministrazione soltanto
(per lesattezza di
malamministrazione) domani se ne
dovrebbe parlare in
termini di giustizia
penale.
Ma poi che ci vuole
a ricostruire un ponticello del genere?
Non c bisogno
di andare a disturbare il mago dei

ponti, lo spagnolo
Calatrava, per ricostruire due spallette
e posarvi in opera quattro travoni
prefabbricati. Oggi
esistono strutture prefabbricabili,
leggere ed anche
eleganti, sobrie, di
ogni foggia e di
ogni materiale, sicuramente rispettose del decoro di
Ortigia, e senza bisogno di affrontare
grosse spese.
E a questo che si
dovrebbe pensare:
alla ricostruzione
dopo la demolizione. E, gi prima
della demolizione,
dovrebbe esser gi

pronto il progetto
della ricostruzione. Sempre che a
palazzo si riuscisse
a ragionare.
Ma qui di ragionare
non se ne parla proprio.
Ora, se pu non
stupire l'assoluta
mancanza di buon
senso dell'amministrazione comunale,
stupisce invece il
silenzio dell'opposizione. Nessuna voce
infatti si levata in
Consiglio comunale
contro questo disegno scellerato di
sopprimere il ponte
dei Calafatari. Tuti
zitti. E la mal'amminisrazione continua.

Regione Lombardia
non ne ha nessuno).
Questa Regione paga
tanta gente (meglio
dire, per propriet di
linguaggio, tanti fan-

di programma si son
persi i primi 50 milioni di euro.
Intanto ci sono deputati regionali, come
la Marika Cirone Di

Marco, i quali (con le


tasche piene di emolumenti da senatori e
oltre) hanno ununica
preoccupazione: ribadire e rivendicare la
dignit e il ruolo del
Parlamento siciliano
(con relativo magna
magna). Senza considerare che questo
Parlamento (ahinoi,
proprio un parlamento,
atoequiparatosi
al Senato, con relativo magna magna!)
la dignit lha ormai
perduta da tempo.
Per tanti motivi. A
cominciare dal fatto
che il suo ruolo non
lo esercita ormai da
anni. E questi signori
deputati inerti, inetti,
inconcludenti, pretenziosi, litigiosi costano
ai siciliani una barca
di soldi.
Per contro la Di Marco si preoccupa di
bloccare le trivella-

zioni petrolifere. Tanto lei il suo introito ce


lha belle garantito:
come diceva Trilussa
mille lire al mese e
viaggi gratuiti (con
i dovuti adeguamenti
monetari ovviamente). Ma questo popolo
bue di che dovrebbe
campare?
Industria
no, trivellazioni no,
agricoltura come dicono i veneti, a remengo E vabb,
tranquilli, ci pensa
la Di Marco! Intanto
per i giovani di questa
provincia non rimane che il treno per il
Nord.
A proposito, va male
anche il turismo, del
quale si va sostenendo
che dovremmo campare. Come? Non si
sa. Ma ci pensano la
Di Marco e Crocetta.
Stiamo freschi! Intanto allegria!
s.m.

nulloni). Ma nessuno
fa quel che dovrebbe
fare. Anzi in tanti casi
non sa nemmeno se
debba fare che cosa.
E gi di quellaccordo

Uno scorcio del petrolchimico (a sinistra) e il Comune di Priolo.


Entrambi aspettano le bonifiche bloccate dalla Regione

Cultura 14

Sicilia 10 DICEMBRE 2014, MERCOLED

Si gira a Siracusa
un film su Gelone

di Arturo Messina

Gianni
Virgadaula,
nato a Milano da genitori siciliani della provincia nissena, regista,
sceneggiatore scrittore, giornalista, presidente dellIstituto Culturale di Sicilia per la
cinematografia, membro dellAssociazione
Italiana per le Ricerche
di Storia del Cinema e
docente di corsi di cinematografia, stato
definito il regista dei
santi; e ben a ragione! Infatti (anche se ne
ha prodotto uno giallo,
anzi dellorrore) i film
che ha prodotto hanno come argomento la
religiosit, come La
domenica del Signore
(uscito un paio danni
addietro), un altro a
Catania, su SantAgata
e un altro su Santa Lucia, a Siracusa.
E proprio a Siracusa
tornato a girare in
questi giorni; per
non su qualche altro
santo, bens su un personaggio storico che
proprio santo non era,
bens tiranno; e tiranno fu Gelone, prima
di Gela, dal 491 a.C. e
poi, dal 485 a.C., proprio a Siracusa, dove
mor nel 478 a.C. Ma
allora il termine tiranno non significava ci
che intendiamo oggi
noi, ma semplicemente monarca. Egli fu il
monarca meno tirannico, anzi fu quello
che port Siracusa al
pi alto livello di benessere e prosperit,
tanto che si attir lammirazione, il rispetto
e la simpatia di tutti,
soprattutto delle citt
greche.
E fu proprio lui che
dimostr la sua straordinaria e ammirevole
saggezza, la sua bont
allora inusitata, soprattutto tra i governanti, tanto da accettare
il consiglia della sua
saggia sposa, Damarete, una specie di santa
donna dei suoi tempi:
quello di porre, e far
porre, fine alla terribile consuetudine di
sacrificare esseri umani alle divinit, come
fece
Agamennone
con Ifigenia, affinch
gli dei concedessero
i venti favorevoli per
arrivare a Troia! Fu

Lo produce Gianni Virgadaula, detto il regista dei santi per aver prodotto
diversi lungometraggi religiosi, come quello su Santa Lucia e SantAgata
anche cos devoto verso gli dei, da inviare in
dono al tempio di Delfi
una ricca offerta.
Anzich tiranno nel
senso attuale, egli fu
cos diciamo pure democratico, da rinun-

oggi, anche ai potenti


attuali della stessa nostra Siracusa, di oggi,
che al contrario di
quella che era ai tempi
dellimpropriamente
detto tiranno. Film
di grande attualit,

Museo del Cinema, in


via Alagona, a turno,
nella Sala Vittorini,
ospiti del dott. Remo
Romeo, fisiatra, regista, protagonista nonch il pi prolifico dei
commediografi, come

scena, ad uno ad uno


si sono avvicendati i
tantissimi speranzosi aspiranti, ragazzi,
adolescenti, giovani,
adulti, maturi declinando la loro identit
e il loro curriculum, o

Proprio a
Siracusa
tornato a girare in questi
giorni; non su
qualche altro
santo, ma su
un personaggio storico che
proprio santo
non era, bens
tiranno

In alto, Provini cinema su Gelone;


ciare pubblicamente
al potere, a dimostrazione del suo carattere
tuttaltro che dispotico, anzi umano! Rinunzia che il popolo
siracusano, che tanto
lapprezzava e lamava per quanto aveva
fatto anche per abbellire Siracusa, tra cui la
costruzione del teatro
greco, non accett.
Un personaggio potremmo dire unico,
che potrebbe perci
essere additato da
esempio ai potenti di

oltretutto, quello che


si accinge a produrre Gianni Virgadaula.
Proprio in questi giorni egli ha cominciato
a fare la scelta delle
comparse, nonch di
qualche interprete, anche nei ruoli di rilievo,
come fece per il film
su Santa Lucia, la cui
protagonista fu per sua
scelta una studentessa
siracusana, del Liceo
Quintiliano.
Sabato
scorso, a tale scopo,
circa trecento siracusani si sono recati al

ho scritto la settimana scorsa recensendo


lultima sua commedia
da lui messa straordinariamente in scena:
Niputi, s, ma extracomunitaria!|, che
ci auguriamo venga
portata in teatri ben
pi ampi, a spettatori
ben pi numerosi.
Davanti al regista,
allaiuto regista e al
fotografo di Gianni
Virgadaula,
nonch
allo stesso dott. Remo
Romeo ed Orazio Pistorio fotografo di

meglio la quasi per


tutti situazione di disoccupati e posando
con il relativo documento davanti al fotografo ufficiale.
Dopo Siracusa i provini saranno fatti anche a Gela, patria del
tiranno Gelone, e ad
Agrigento, la citt antagonista di Siracusa,
dove avverranno fatte
le riprese, come mi ha
gentilmente affermato,
durante un breve intervallo, il regista da
me intervistato, a cui,

tra laltro ho domandato come mai tra le


aspiranti ha esaminato anche una giovane
che si esibita con una
danza del ventre:
Perch nel corso del
film c anche una
scena in cui Gelone si
reca in Grecia per partecipare alle Olimpiadi
e in quella solenne circostanza tra gli onori
che gli si rendono, lo
si fa assistere appunto
a quella specie caratteristica di danza che
si ritiene provenga dal
medio oriente e quindi
era ben conosciuta e
praticata in Grecia.
La seducente ballerina
era Marina Lo Piccolo,
che ha studiato danza
classica per diversi
anni e la pratica, per
cui si trovata benissimo a suo agio nellesibirsi, per cui dovrebbe
avere superato il provino.
Michel Sirugo, invece, una ragazza che
ancora aspettava il suo
turno per sottoporsi al
provino; ma anche lei
dovrebbe essere stata
scelta perch ha gi
partecipato a un filmato intitolato Basta
crederci; ha interpretato addirittura il
ruolo di Sara, della
protagonista; anche la
madre, Sandra Sirugo,
di Avola, ha gi esperienza di buona interprete, avendo fatto
parte della compagnia
teatrale di Cesare Politi, che uno degli attori pi noti siracusani.
A questo punto mi
sono domandato come
mai tra i tantissimi
aspiranti ad essere inclusi nel numeroso cast
del film su Gelone, non
ci sono attori filodrammatici siracusani che
attualmente recitano
con le varie compagnie
che ci sono a Siracusa,
anche se ce ne sono
tanti che potrebbero
persino avere assegnato qualche ruolo, anche se non proprio di
primissimo piano. La
prima del film, ovviamente, dovrebbe essere
a Siracusa, soprattutto
perch il personaggio
storico un siracusano
e quindi lambientazione pi importante
vienere realizzata nello
splendido scenario naturale aretuseo.

10 dicembre 2014, mercoled

Contino, Strano
e DAgosta tre squilli
per una vittoria

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Il successo sul Rosolini ha dimostrato che quando


le distanze fra i reparti si accorciano il Siracusa mostra
il suo volto di squadra brillante, volitiva e inarrestabile

Strano

ma vero.
Lo dimostra il fatto che appena dieci
minuti gli sono stati
sufficienti per cambiare la deriva di
una partita che per
i colori azzurri non
prometteva nulla di
buono. Dieci minuti
per dare a Contino la
palla delluno a zero,
grazie ad una sua geniale verticalizzazione che metteva il centravanti azzurro nelle
condizioni di battere
lincolpevole Fornoni. Una manciata di
minuti ancora e lex
vittoriese si metteva
ancora in luce con
un tiro dalla distanza,
di quelli che si definiscono imparabili,
un eurogol che sinsaccava allincrocio
dei pali, senza che il
portiere granata, fra
laltro autore di buo-

ni interventi, potesse
fare qualcosa per evitare la seconda capitolazione. Finita qui?
Neanche per sogno.
Perch in pieno recupero, con una serpentina sul filo della
linea dellout, dopo
aver driblato anche
il portiere con un numero da funambolo,

mandava il pallone
sul montante. E se il
buongiorno si vede
dal mattino, Luca
Strano pu costituire
per il Siracusa quel
valore aggiunto di cui
aveva bisogno per far
funzionare un giocattolo che pure aveva
stentato per unora
buona contro il Ro-

In foto Luca Strano, sotto Andrea Santanna.


solini, alla ricerca del
bandolo della matassa che non riusciva a
trovare. Ovviamente
Strano, pur potendo
contare sulla buona
collaborazione di un
Contino, che con il
suo movimento crea
spazi e profondit,
non potr fare granch sul piano dei
rifornimenti che tardano ad arrivare da
un centrocampo ancora imballato e che
spera di trarre nuova
linfa dallarrivo di
Andrea Santanna e,
soprattutto, di Daniele Conti. Daltra
parte, al punto in cui
siamo, la speranza
di resistere in prima
posizione legata al

rivedere per non compromettere quanto di


buono si crea in avanti. E intanto gi partita loperazione San
Pio X, una squadra
che nessuno conosce
meglio di Anastasi
per averla allenata la
scorsa stagione e che
costituisce la prova
generale per il bigmatch di Scordia,
prima di ritorno. Una
partita questa che ha
tutto laria di lanciare
la volata finale fra le
due attuali capolista
che, grazie ai nuovi
acquisti, sono in grado di aumentare il gi
considerevole potenziale di cui dispongono.
Armando Galea

Calcio, Palazzolo dopo la sconfitta


di Ragusa in silenzio stampa

Basket, Aretusa dopo


la sconfitta pronta a ripartire

Trenta minuti non sono

Ripartire

subito, questo l'imperativo


dell'Aretusa dopo la sconfitta di Capo
D'Orlando. Il mese delle trasferte non
iniziato nel migliore dei modi per la
squadra di Bordieri, attesa adesso da
una nuova gara lontano dal Palakradina. Contro la squadra pi in forma del
campionato, la Kama Italia Aretusa si
presentata senza lnfortunato Casiraghi, Bellofiore indisponibile per motivi
di studio, e dopo pochi minuti ha perso Messina out per una distorsione alla
caviglia. I padroni di casa hanno avuto
un avvio fortissimo,costringendo i siracusani a subire per lunghi tratti. Solo nel
terzo quarto Agosta e compagni hanno
avuto un sussulto che ha consentito di
limitare il passivo.
Non contento ovviamente del risultato, il nuovo arrivato Stefano Marisi.
Devo ancora conoscere bene i miei
nuovi compagni spiega il play romagnolo- prima della gara avevo sostenuto
solo tre allenamenti. Sapevamo che fosse una partita difficile, e loro sono stati

salto di qualit di una


manovra che deve
disfarsi dagli inutili
orpelli che la rallentano sotto forma di
passaggi allindietro o in orizzontale
che consentono alle
squadre avversarie di
non farsi sorprendere. Cos come lesito
delle due insidiosissime trasferte che attendono la squadra di
Anastasi, dalle quali
il Siracusa dovr tornare con un bottino di
almeno quattro punti
se vuol continuare
a sognare. Continua
purtroppo a preoccupare la frequenza con
cui la squadra incassa
gol, segno che in difesa c qualcosa da

In foto, Stefano Marisi

devastanti in avvio. Da parte nostra, siamo riusciti a limitare i danni


nellultimo quarto. Abbiamo pagato
le assenze e linfortunio di Messina,
ma sono convinto che, al completo,
questa squadra possa fare bene. Sono
molto soddisfatto dellambiente, che
ritengo molto serio. Questo calendario, alquanto strano, ci costringer
a giocare ancora per diverse partite
lontano dai nostri tifosi, ma gi dalla prossima partita cercheremo un
pronto riscatto.

bastati al Palazzolo,
che sceso in campo
con numerosi juniores,
per agguantare un pareggio sul campo del
Ragusa. I gialloverdi
dopo aver disputato un
buon primo tempo, si
sono dovuti arrendere
al 14' della ripresa su
un calcio piazzato deviato dalla barriera che
ha spiazzato l'estremo difensore Aglian.
Poce emozioni nella
prima frazione di gioco se non un colpo di
testa al 27' di Torneo
su corner battuto da Li
Castri. Nel post-partita
sia il tecnico Massimo
Attardo che i giocatori,
su disposizione della

societ, sono rimasti in


silenzio.In attesa delle
decisioni di carattere
tecnico che, nei prossimi giorni, verranno
prese dal presidente
Graziano Cutrufo, i
tesserati della societ
SC Palazzolo, fino a
data da destinarsi, non
rilasceranno alcuna dichiarazione.

SPORT PAGINA 16 10

Sicilia

dicembre 2014, mercoled

Le blu
aretusee
ribaltano
lo svantaggio
iniziale
pareggiando

In foto, azione di gioco

Calcio a a A1/F, prova di forza


per le ragazze delle Formiche
O

ccorreva una
prova di carattere
e scendere in campo con la mentalit vincente, tutte
caratteristiche
invocate da settimane dal tecnico
Toti La Bianca
nei confronti delle
proprie ragazze.
Le blu aretusee
ribaltano lo svantaggio
iniziale,
pareggiando 2-2
in casa del Fasano, grazie ad una
doppietta
della
palermitana Silvia
Caserta,
autrice
della rimonta aretusea.
Gara
difficile,
come gi preannunciato in partenza da mister
La Bianca, contro
una squadra ostica e decisa a bissare il successo
della gara precedente contro Salandra. Formiche
in campo con il
quintetto iniziale
composto da Basile, Malato, Zagarella, Caserta,
Steno a cui mister
Pannarale risponde
schierando
Gelsomino, Vol-

Gara difficile, contro una squadra ostica


e decisa a bissare il successo contro Salandra

picella, Colucci,
Lacirignola, Laera. A sbloccare il
risultato dopo ben
16 minuti di gioco
Franco che sorprende Basile con
la rete dell1-0, risultato che chiude

la prima frazione
di gioco.
Nella ripresa dopo
cinque
minuti una tegola per
le Formiche con
lammonizione di
Malato e il rigore
concesso a Fasano

che Volpicella trasforma per il raddoppio locale.


Sul 2-0 occorre una reazione
dorgoglio che le
aretusee dimostrano a pieno titolo
dopo pochi secon-

di accorciando le
distanze con un
goal di Caserta.
Pi tardi, a cinque
minuti dal fischio
finale sar ancora la palermitana
a superare la difesa
avversaria
segnando il goal
del pareggio che
riequilibrer il risultato.

Canoapolo, la Sicilia premia


i campioni dItalia della Kst Siracusa
La Sicilia in questi giorni protagonista

privilegiata dello sport ed in particolare


della canoa polo con due appuntamenti a
cui prendono parte lelite degli atleti della
disciplina in questo 2014. Le citt di Catania e Siracusa, entrambe titolate doro nei
recenti play off e regine indiscusse della
specialit, ospiteranno rispettivamente la
premiazione del consorzio inter-sportivo
Catania al Vertice e la consegna delle
stelle al merito sportivo del CONI Regionale Sicilia. Terra di mito e di campioni,
di pubblico caloroso e di grandi sorrisi,
di efficienza ed efficacia organizzativa:
cos che la Sicilia, oltre i numerosi riconoscimenti ed il plauso del Presidente
Luciano Buonfiglio e del consigliere Daniele Insabella, tenta la sfida mondiale per
il 2016.
Il Maracan della canoa polo del porto
di Ortigia si candida ad ospitare il mondiale di specialit del 2016 qualora lIn-

ternational Canoe Federation decidesse di


riaprire le selezioni per stabilire una nuova
nazione organizzatrice, a causa di alcuni
vincoli organizzativi non rispettati dallattuale citt scelta, lInghilterra. Si apre cos
uno spiraglio di luce internazionale per la
citt di Siracusa e per tutta la regione Sicilia che vanta una location, un pubblico ed
una organizzazione adatta alla gestione di
un evento internazionale.
Sempre a Siracusa, presso la sala Borsellino palazzo Vermexio, il CONI regionale
ha premiato con le medaglie di Bronzo al
merito sportivo la squadra del KST 2001
Siracusa per aver vinto il titolo italiano e
la Coppa Italia 2014 per la specialit della
canoa polo, oltre alle atlete della nazionale
italiana di velocit aventi cittadinanza siciliana Irene Burgo (Canoa Club Siracusa)
e Cristina Petracca (Marina Militare) per i
risultati agonistici ottenuti durante questi
anni di carriera sportiva.

Pallanuoto,
concluso a Noto
il Memorial
Dario Aprile
Under 15
E

finita domenica alla piscina comunale


di Noto la tre
giorni del Memorial di pallanuoto Under 15
in ricordo del siracusano Dario
Aprile, stroncato
prematuramente da un infarto nel lontano
2001.
In
tutto
18
squadre per un
totale di 300
persone
circa,
provenienti da
tutta Italia. Sabato si svolta
la presentazione
dell'evento al teatro comunale di
Noto, oggi alle
15 la conclusione e alle 16 in
poi la premiazione. L'evento

organizzato
grazie all'Asc,
Comune di Noto
e dalla Rari
Nantes Siracusa
(gestore
della
struttura).
I premi e le targhe sono frutto
del lavoro svolto
da alcuni allievi
scultori del liceo
artistico Gagini
di Siracusa. Le
squadre partecipanti:
Latina pallanuoto,
mediterraneo
Taranto, Cosenza nuoto, R.N.
Terrasini, te.li.
Mar
Palermo,
Altair Acireale,
Nuoto Catania,
C. C. Ortigia
Siracusa,
gp
Modugno, R. N
auditore
Crotone, aquarius
trapani, R. N
Palermo 89, waterpolo palermo,
torre del grifo
ct, pol. erea Ragusa, rari Nantes Siracusa.