Sei sulla pagina 1di 53

SERVICE MANUAL

ASCIUGABIANCHERIA

ELECTROLUX ZANUSSI S.p.A.


Spares Operations Italy
Corso Lino Zanussi, 30
I - 33080 PORCIA /PN (ITALY)
Fax: + 39 0434 394096

Numero di
pubblicazione
599 35 43-44
IT

EDR2000
Estetica Delta 3
(Nexus4)
Produzione:
ZP - Porcia (IT)

Edizione: 2002-10-02

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

Asciugabiancheria a
condensa con controllo
elettronico

599 35 43-44

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

599 35 43-44

INDICE
1
2

Scopo di questo manuale......................................................................................................................... 5


AVVERTENZE.......................................................................................................................................... 5
2.1 Sicurezza............................................................................................................................................ 5
2.2 Installazione........................................................................................................................................ 5
3 CARATTERISTICHE GENERALI............................................................................................................. 6
4 PANNELLO COMANDI............................................................................................................................. 7
4.1 Selettore programmi............................................................................................................................ 7
4.2 Opzioni................................................................................................................................................ 8
4.3 Disposizione pulsanti e LEDs per tipologia di cruscotto......................................................................9
4.4 Descrizione della funzionalit dei pulsanti e dei LEDs........................................................................9
4.4.1 Pulsante APRI PORTA.............................................................................................................. 9
4.4.2 Pulsante ESCLUSIONE SUONERIA (no buzzer)...................................................................10
4.4.3 Pulsante BREVE (quick)......................................................................................................... 10
4.4.4 Pulsante ASCIUGATURA DELICATA (mezza potenza)..........................................................10
4.4.5 Pulsante PARTENZA RITARDATA.......................................................................................... 10
4.4.6 Pulsante LIVELLO DUMIDIT................................................................................................ 10
4.4.7 Pulsante AVVIO / PAUSA........................................................................................................ 10
4.4.8 LEDs FASE ciclo..................................................................................................................... 11
4.4.9 LEDs AVVERTENZE............................................................................................................... 11
4.4.10 Display....................................................................................................................................... 11
4.5 Avvisatore acustico (buzzer)............................................................................................................. 11
4.6 Regolazione della conducibilit......................................................................................................... 12
4.6.1 Procedura di regolazione........................................................................................................... 12
4.7 Descrizione funzionamento apparecchiatura....................................................................................13
4.7.1 Funzionamento di un ciclo......................................................................................................... 13
4.7.2 Funzionamento in stato PAUSA................................................................................................ 14
4.7.3 Funzionamento in stato PARTENZA RITARDATA.....................................................................14
4.7.4 Funzione APRI PORTA.............................................................................................................. 14
4.7.5 Interruzione dellalimentazione (Power failure)..........................................................................14
5 Modalit DEMO...................................................................................................................................... 15
5.1 Impostazione modalit DEMO........................................................................................................... 15
5.2 Uscita modalit DEMO...................................................................................................................... 15
6 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE E FUNZIONALI...........................................................................16
6.1 Circuito di asciugatura....................................................................................................................... 16
6.2 Caratteristiche costruttive.................................................................................................................. 17
6.3 Cesto................................................................................................................................................. 18
6.4 Tenute daria e supporto perno cesto................................................................................................ 18
6.5 Circuito idraulico (modelli con tanica alta)......................................................................................... 19
6.6 Principio di rotazione del cesto.......................................................................................................... 19
7 COMPONENTI ELETTRICI.................................................................................................................... 20
7.1 Controllo elettronico EDR2000.......................................................................................................... 20
7.1.1 Funzioni della scheda elettronica principale..............................................................................20
7.1.2 Funzioni della scheda comandi/visualizzazione........................................................................20
7.1.3 Memorie del controllo elettronico: struttura generale.................................................................21
7.2 Sensore conduttimetrico.................................................................................................................... 22
7.3 Morsettiera con filtro antidisturbo integrato.......................................................................................22
7.4 Gruppo riscaldante............................................................................................................................ 23
7.5 Sonda NTC....................................................................................................................................... 23
7.6 Motore............................................................................................................................................... 24
7.7 Pompa carico tanica (modelli tanica alta).......................................................................................... 24
7.8 Blocco porta...................................................................................................................................... 25
8 SCHEMA ELETTRICO........................................................................................................................... 26
8.1 Descrizione funzionamento elettrico................................................................................................. 26
9 SISTEMA DIAGNOSTICO...................................................................................................................... 27
9.1 Accesso alla diagnosi........................................................................................................................ 27
9.2 Uscita dal sistema diagnostico.......................................................................................................... 27
9.3 Fasi del test diagnostico.................................................................................................................... 27
10
ALLARMI............................................................................................................................................. 29
10.1 Visualizzazione degli allarmi allutente.............................................................................................. 29
10.1.1 Visualizzazione degli allarmi durante il funzionamento normale................................................29
10.2 Lettura degli allarmi........................................................................................................................... 29
SOI/DT 2002-10 dmm/eb

599 35 43-44

10.3 Lettura rapida dellallarme................................................................................................................. 30


10.4 Cancellazione ultimo allarme............................................................................................................ 30
10.5 Note sul comportamento di alcuni allarmi......................................................................................... 30
10.6 Tabella riassuntiva degli allarmi......................................................................................................... 31
11
NON SI ACCEDE AL PROGRAMMA DIAGNOSTICO........................................................................33
11.1 Non si accende alcun LED della scheda di visualizzazione..............................................................33
11.2 Si accende qualche LED della scheda di visualizzazione.................................................................34
12
TABELLE CICLI ASCIUGATURA........................................................................................................ 35
12.1 Legenda............................................................................................................................................ 35
12.2 Cicli Cotone (Nessuna opzione selezionata).....................................................................................37
12.3 Ciclo STIRO FACILE (Nessuna opzione selezionata).......................................................................37
12.4 Cicli SINTETICI (Nessuna opzione selezionata)...............................................................................38
12.5 Ciclo DELICATI (Nessuna opzione selezionata)...............................................................................38
12.6 Ciclo BABY (Nessuna opzione selezionata)......................................................................................39
12.7 Ciclo LANA (Nessuna opzione selezionata)......................................................................................39
12.8 Ciclo PULITURA A SECCO (Nessuna opzione selezionata).............................................................39
13
ACCESSIBILITA AI COMPONENTI.................................................................................................... 40
13.1 Porta................................................................................................................................................. 40
13.1.1 Filtro filacci inserito nella porta.................................................................................................. 40
13.1.2 Supporto filtro filacci.................................................................................................................. 40
13.1.3 Filtro filacci inferiore................................................................................................................... 40
13.1.4 Lampada cesto (alcuni modelli)................................................................................................. 40
13.2 Piano di lavoro.................................................................................................................................. 40
13.2.1 Spazzola anteriore del sensore conduttimetrico........................................................................40
13.2.2 Tanica alta................................................................................................................................. 41
13.2.3 Assieme supporto comandi....................................................................................................... 41
13.2.4 Cruscotto................................................................................................................................... 41
13.2.5 Scheda comandi/visualizzazione, diffusori luce, pulsanti...........................................................41
13.2.6 Scheda elettronica principale..................................................................................................... 42
13.2.7 Sottomanopola selettore programmi.......................................................................................... 42
13.2.8 Contenitore tanica (modelli tanica alta).....................................................................................42
13.3 Dal coperchio e schienale si pu accedere:......................................................................................43
13.3.1 Gruppo riscaldante.................................................................................................................... 43
13.4 Dal fianco sinistro si pu accedere.................................................................................................... 44
13.4.1 Microinterruttore galleggiante.................................................................................................... 44
13.4.2 Galleggiante.............................................................................................................................. 45
13.4.3 Pompa (modelli tanica alta)....................................................................................................... 45
13.4.4 Blocco porta............................................................................................................................... 46
13.5 Dal fianco destro si pu accedere..................................................................................................... 46
13.5.1 Condensatore motore................................................................................................................ 46
13.5.2 Sonda NTC................................................................................................................................ 46
13.5.3 Coperchio chiocciola anteriore (circolo aria calda)....................................................................47
13.5.4 Coperchio chiocciola posteriore (circolo aria fredda).................................................................47
13.5.5 Motore rotazione cesto.............................................................................................................. 47
13.6 Dalla facciata si pu accedere.......................................................................................................... 48
13.6.1 Condensatore............................................................................................................................ 48
13.6.2 Tanica bassa.............................................................................................................................. 48
13.6.3 Sportello frontale....................................................................................................................... 48
13.7 Dallo zoccolo si pu accedere........................................................................................................... 48
13.8 Dallo schienale si pu accedere........................................................................................................ 49
13.8.1 Spazzola posteriore (sensore conduttimetrico)..........................................................................49
13.8.2 Schienale................................................................................................................................... 49
13.8.3 Cinghia...................................................................................................................................... 49
13.8.4 Cesto......................................................................................................................................... 49
13.8.5 Condotto.................................................................................................................................... 49
13.8.6 Rulli condotto............................................................................................................................. 50
13.8.7 Tenuta daria anteriore e posteriore........................................................................................... 50
14
REVERSIBILITA DELLA PORTA........................................................................................................ 51
15
COLLAUDO FINALE DELLA CHIUSURA PORTA..............................................................................53

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

599 35 43-44

1 Scopo di questo manuale


Scopo di questo manuale quello di fornire agli assistenti tecnici, (che gi possiedono le conoscenze di base
necessarie per eseguire riparazioni negli asciugabiancheria) informazioni per gli asciugabiancheria a condensa
con controllo elettronico EDR2000 - selettore integrato - prodotti nello stabilimento di Porcia (Italia).
Il controllo EDR2000 formato da due schede elettroniche: una principale e una di comandi/visualizzazione;
pu essere utilizzato sia nei modelli conduttimetrici a condensa che in quelli ventilati.
Gli argomenti trattati sono:

Caratteristiche generali
Pannello comandi e programmi asciugatura
Caratteristiche tecniche
Accessibilit
Guida alla diagnostica

2 AVVERTENZE

2.1

Sicurezza

Lintervento su apparecchiature elettriche deve essere effettuato solo da personale qualificato


Prima di accedere alle parti interne dellapparecchiatura rimuovere la spina dalla presa
d'alimentazione elettrica.

2.2

Installazione

Lapparecchiatura va installata perfettamente a livello (con bolla), per consentire il corretto deflusso
dellacqua di condensa nellapposito serbatoio.
I piedini non vanno mai tolti. necessario assicurare uno spazio tra il fondo dellasciugabiancheria e il
pavimento per impedire un surriscaldamento dellapparecchiatura.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

599 35 43-44

3 CARATTERISTICHE GENERALI
Il controllo EDR2000 formato da due schede elettroniche: una principale e una di comandi/visualizzazione.
Le apparecchiature che utilizzano questo controllo elettronico sono asciugabiancheria elettronici
Conduttimetrici a condensa (condensazione del vapore allinterno dellapparecchiatura).
Scheda elettronica principale

Dimensioni apparecchiatura
Tensione alimentazione
N. pulsanti
N. LEDs
Tipo di display
Segnalatore acustico
Porta seriale
Selettore programmi
Sistema di asciugatura
Controllo umidit
Motore
Potenza gruppo riscaldante
Controllo temperatura
Capacit tanica
Pompa carico tanica

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

Scheda comandi/visualizzazione

Altezza:
85 cm
Larghezza:
60 cm
58 cm
Profondit:
Volt:
220-240
Hz:
50
6 (5 opzioni + avvio pausa)
versione base:
10
versione completa:
13
3 digit
buzzer integrato nella scheda elettronica
protocollo di comunicazione DAAS-EAP fino a 38400 baud
16 posizioni con interruttore generale (integrato nella scheda
elettronica)
a condensazione di umidit con scambiatore termico
sensore conduttimetrico
asincrono monofase con condensatore
versione 2200 W:
1400W + 800W
versione 2000 W:
1400W + 600W
sonda NTC
circa 4 lt.
con motore sincrono

599 35 43-44

4 PANNELLO COMANDI
La forma del pannello comandi varia in funzione del numero LEDs utilizzati (10 o 13).
Esempio cruscotto versione base

Esempio cruscotto versione completa

4.1

Selettore programmi

Il selettore a sedici posizioni (con linterruttore ON/OFF integrato) parte integrante della scheda.
Le prime nove posizioni sono fisse (selezionano sempre gli stessi programmi), mentre dalla decima alla
quattordicesima i programmi variano in funzione della configurazione dellapparecchiatura.
POSIZIONE SELETTORE
0
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

CICLO
SPENTO/ANNULLO (OFF)
COTONE EXTRA ASCIUTTO
COTONE ASCIUTTO DA ARMADIO - FORTE
COTONE ASCIUTTO DA ARMADIO (NORMALE)
COTONE LEGGERMENTE UMIDO
COTONE PRONTO STIRO
COTONE STIRATURA A MACCHINA
SINTETICI EXTRA ASCIUTTO
SINTETICI ASCIUTTO DA ARMADIO
SINTETICI PRONTO STIRO
Configurabile
Configurabile
Configurabile
Configurabile
Configurabile
RAFFREDDAMENTO

Programmi configurabili
I cicli che possono essere configurati nelle posizioni 1014 sono:
POSIZIONE SELETTORE

10, 11, 12,


13, 14

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

CICLO
TEMPO 30 MIN.
TEMPO 60 MIN.
TEMPO 90 MIN.
STIRO FACILE
PULITURA A SECCO
BABY
DELICATI
LANA

599 35 43-44

4.2

Opzioni

Nella tabella seguente vengono riportate le possibili opzioni dei programmi dasciugatura, la compatibilit fra
loro e con il ciclo, quando ne possibile la selezione o modifica.

Compatibilit con i programmi


Compatibilit
con le opzioni

Fase in cui
possibile la
selezione /
modifica

COTONE

SINTETICI
TEMPO

EXTRA ASCIUTTO
ASCIUTTO DA ARMADIO (FORTE)
ASCIUTTO DA ARMADIO (NORMALE)
LEGGERMENTE UMIDO (damp)
PRONTO STIRO
STIRATURA A MACCHINA
EXTRA ASCIUTTO
ASCIUTTO DA ARMADIO
PRONTO STIRO
30 min.
60 min.
90 min.

STIRO FACILE
PULITURA A SECCO
BABY
CARICHI MISTI
LANA
RAFFREDDAMENTO
PARTENZA RITARDATA
ASCIUGATURA DELICATA (mezza potenza)
BREVE (Quick)
ESCLUSIONE SUONERIA (No buzzer)
LIVELLO UMIDIT
SELEZIONE (set-up)
ASCIUGATURA (in pausa)
RAFFREDDAMENTO (in pausa)
ANTIPIEGA (in pausa)
PARTENZA RITARDATA (in pausa)

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X

X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X

X
X
X

X
X

X
X
X
X
X

X
X
X

X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X

LIVELLO UMIDIT

ESCLUSIONE SUONERIA

BREVE (quick)

ASCIUGATURA DELICATA
(mezza potenza)

PARTENZA RITARDATA

OPZIONI

X
X
X
X
X
X
X
X
X

X
X
X

X
X
X
X
X

599 35 43-44

4.3

Disposizione pulsanti e LEDs per tipologia di cruscotto

Il cruscotto, oltre ai sei pulsanti, prevede dieci o tredici LEDs, un selettore programmi ed un display con tre
digit. Le opzioni si possono selezionare solamente dopo aver impostato un ciclo dasciugatura con il
selettore.
La funzionalit dei pulsanti e dei LEDs dipende dal codice di configurazione dellapparecchiatura; in
tabella vengono riportate le configurazione usate nella maggior parte dei modelli.

Versione BASE
Pulsanti:
1 Apri porta
2 Esclusione suoneria
3 Breve
4 Asciugatura delicata
5 Partenza ritardata
6 Avvio / Pausa
LEDs:
L9 - Asciugatura
L10 - Raffreddamento
L11 - Antipiega/Fine ciclo
L13- Pulizia filtro
L14 - Tanica piena
L15 - Pulizia scambiatore di
calore
Versione COMPLETA
Pulsanti:
1 Apri porta
2 Esclusione suoneria o
Breve
3 Asciugatura delicata
4 Livello di umidit
5 Partenza ritardata
6 Avvio / Pausa
LEDs:
L9 - Asciugatura
L10 - Raffreddamento
L11 - Antipiega/Fine ciclo
L13- Pulizia filtro
L14 - Tanica piena
L15 - Pulizia scambiatore di
calore

4.4
4.4.1

Descrizione della funzionalit dei pulsanti e dei LEDs


Pulsante APRI PORTA
Premendo questo pulsante il circuito elettronico pilota il blocco porta per aprire la porta ed sempre
abilitato. Il ciclo in esecuzione si pone in stato di pausa ed il LED relativo al pulsante s'illumina,
nessuna variazione dopzione permessa.
Chiudendo la porta il LED si spegne. La scheda di potenza e quella di visualizzazione rimangono
alimentate.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

599 35 43-44

4.4.2

Pulsante ESCLUSIONE SUONERIA (no buzzer)


Opzione da selezionare quando lasciugabiancheria nello stato di selezione (set-up).
Premere questo pulsante per escludere la suoneria: lacquisizione viene segnalata dallaccensione
del LED. Per riattivare lopzione ripremere il pulsante e contemporaneamente il relativo LED si
spegne.
Anche se la suoneria esclusa, rimane attiva la segnalazione acustica di un allarme.

4.4.3

Pulsante BREVE (quick)


Selezionando quest'opzione si riduce la durata del programma dasciugatura prescelto.
Contemporaneamente s'illumina il LED per indicare che lopzione stata selezionata; ripremendolo, il
LED si spegne per indicare che lopzione stata disattivata.

4.4.4

Pulsante ASCIUGATURA DELICATA (mezza potenza)


Lasciugabiancheria dotato di un gruppo riscaldante composto da due resistenze, a seconda le
versioni si hanno potenze diverse.
Premendo una sola volta il pulsante, il controllo elettronico esclude il ramo di minor potenza del
gruppo riscaldante e contemporaneamente il LED sillumina per indicare che lopzione stata
selezionata; ripremendolo, il LED si spegne per indicare che lopzione stata disattivata ed il ramo
escluso precedentemente verr nuovamente alimentato durante lesecuzione del ciclo.

4.4.5

Pulsante PARTENZA RITARDATA


Premendo questo pulsante e' possibile selezionare, durante la fase di impostazione del programma,
una partenza ritardata da 1 a 12 ore; il tempo visualizzato dal Display.
Ad ogni pressione del pulsante sincrementa il tempo di ritardo:
per le prime due ore gli incrementi sono di mezzora
superate le due ore gli incrementi sono di unora
il tempo massimo selezionabile di dodici ore
per azzerare il ritardo o si sposta il selettore di una posizione oppure si preme il pulsante fino ad
azzerare il Display.

4.4.6

Pulsante LIVELLO DUMIDIT


Opzione da selezionare quando lasciugabiancheria nello stato di
selezione (set-up). Premendo sequenzialmente questo pulsante si
programmano differenti gradi dumidit finale nei cicli automatici
dasciugatura; ogni livello viene visualizzato da un LED:
L4 si accende dopo la selezione di un ciclo e indica il grado di
umidit normalmente prevista
L5 pi umido
L6 leggermente pi asciutto
L7 pi asciutto
Modificando il grado di umidit varia il tempo visualizzato dal display.

4.4.7
Pulsante AVVIO / PAUSA
Avvio
Quando viene selezionato un programma dasciugatura con il selettore, i LEDs delle tre fasi
(asciugatura, raffreddamento e, se previsto, antipiega / fine ciclo) si illuminano ed il LED
AVVIO/PAUSA lampeggia.
Dopo aver eventualmente selezionato le opzioni, premere questo pulsante per avviare il ciclo; il
relativo LED rimane illuminato insieme a quello della fase di asciugatura.
Pausa
Se un ciclo dasciugatura in esecuzione, premendo il pulsante AVVIO/PAUSA lasciugabiancheria
interrompe il ciclo in esecuzione e si pone allo stato PAUSA; il relativo LED lampeggia.
In questo stato alcune opzioni possono essere cambiate.
Ripremendo il tasto AVVIO/PAUSA riprende il ciclo dasciugatura da dove era stato interrotto.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

10

599 35 43-44

4.4.8

LEDs FASE ciclo

L9 Asciugatura: sillumina nelle fase di selezione e quando lasciugabiancheria


nella fase ASCIUGATURA
L10 Raffreddamento: sillumina nelle fase di selezione se la fase
RAFFREDDAMENTO prevista dal programma e quando
lasciugabiancheria nella fase RAFFREDDAMENTO
L11 Antipiega / Fine ciclo: sillumina nelle fase di selezione se la fase
ANTIPIEGA prevista dal programma; quando lasciugabiancheria nella
fase ANTIPIEGA ed alla FINE del CICLO
4.4.9

LEDs AVVERTENZE

L13 Pulizia filtro: sillumina quando lasciugabiancheria ha finito il ciclo per


avvertire lutente di pulire il filtro filacci.
L14 Tanica piena: sillumina durante il ciclo dasciugatura se il circuito elettronico
rileva la chiusura del microinterruttore galleggiante ed alla fine del ciclo per
avvertire lutente di svuotare la tanica.
L15 Pulizia scambiatore di calore (condensatore): sillumina dopo 80 cicli
dasciugatura.

4.4.10 Display
Sul display appaiono le seguenti informazioni:

4.5

La durata del ciclo di asciugatura, in ore e minuti, che compare dopo averlo
selezionato. Questo tempo corrisponde a quello stimato per il massimo
carico di biancheria per ogni tipo di programma. Dopo aver avviato il
programma il tempo diminuisce (e si aggiorna) di 5 minuti in 5 minuti.

la partenza ritardata, selezionata tramite il pulsante relativo. Dopo aver


premuto il tasto AVVIO/PAUSA inizia il conto alla rovescia ed il tempo di
ritardo diminuisce di ora in ora fino alle 2 ore, quindi di mezzora in mezzora

la scelta errata di unopzione, visualizzata dalla scritta <<Err>>, quando


viene selezionata una funzione non compatibile con il programma scelto.
Lerrata selezione segnalata anche dal lampeggiare dei LEDs e da un
segnale acustico

un codice di allarme, indicante anomalie nel funzionamento della


apparecchiatura.

Avvisatore acustico (buzzer)

Il controllo elettronico provvisto di una suoneria (buzzer), che viene attivata nei seguenti casi:
Tipo di suono

Situazione di segnalazione acustica


Selezione di un programma
Selezione di una opzione
Errata selezione
Fase di antipiega
Fine ciclo
Tanica piena
Sportello dello scambiatore di calore aperto
Condensatore intasato

1 bip
3 bip
1 bip ogni 24 secondi
1 bip ogni 15 secondi
Sequenza di 4 bip, di tonalit diversa, ripetuta
ogni 7 secondi

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

11

599 35 43-44

4.6

Regolazione della conducibilit

La conducibilit dellacqua usata per lavare la biancheria varia da zona in zona: il sensore conduttimetrico
tarato per una valore standard; rilevanti variazioni del grado di conducibilit potrebbero influire sul risultato
finale dellasciugatura (biancheria troppo asciutta o umida):
Queste variazioni si possono notare sopratutto nei cicli leggermente umidi o pronto stiro; i cicli asciutto
da armadio non sono praticamente influenzati dalle variazioni della conducibilit.
Si pu regolare la sensibilit del sensore conduttimetrico in base al valore di conducibilit dellacqua.
4.6.1

Procedura di regolazione

Per accedere alla modalit di regolazione:

1. Accendere lapparecchiatura ruotando il selettore programmi


2. Nella modalit di selezione (set-up), premere contemporaneamente i pulsanti 3 e 6 (avvio/pausa)
3. Mantenere premuti i pulsanti sino a che sui primi 2 digit appare la scritta C0 ed il buzzer suona (circa
5 secondi).

Per variare il valore di conducibilit:

premere sequenzialmente il pulsante 5 (tempo di ritardo): il grado di conducibilit viene segnalato


dallaccensione dei segmenti orizzontali dellultimo digit.
Display

Grado di conducibilit

Valore indicativo (S/cm)

Basso

< 300

Medio

300 - 600

Alto

> 600

Normalmente, viene regolato dalla fabbrica il livello pi basso, ma alcuni modelli potrebbero essere
configurati in modo diverso.
Richiedere il grado di conducibilit della vostra acqua allEnte erogatore della vostra zona.

Per memorizzare la regolazione:

1. premere contemporaneamente i pulsanti 3 e 6 (avvio/pausa)


2. Mantenere premuti i pulsanti sino a che sui digit ricompare il tempo del ciclo di asciugatura ed il buzzer
suona (circa 5 secondi).

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

12

599 35 43-44

4.7

Descrizione funzionamento apparecchiatura

Quando il selettore viene spostato dalla posizione di OFF ad un programma dasciugatura i LEDs relativi alle
fasi dasciugatura s'illuminano ( L9, 10 e 11) ed il LED L8 AVVIO/PAUSA lampeggia.
In questa fase si possono inserire la varie opzioni (se necessarie) ed il LED relativo si illumina.
Il Display a tre cifre (la prima cifra indica lora, la seconda e la terza indicano i minuti) visualizza il tempo
massimo del ciclo dasciugatura.
Se viene selezionata unopzione incompatibile con il programma scelto tutti i LEDs lampeggiano per tre
volte, il Buzzer suona ed il Display visualizza <<Err>>.

Selezionando una o pi opzioni il Display visualizza un incremento o una diminuzione del tempo
dasciugatura (se lopzione scelta BREVE (quick) sul Display si noter un diminuzione del tempo).
Se la posizione del selettore viene cambiata dopo aver scelto le opzioni, ma prima di aver premuto il
pulsante AVVIO/PAUSA, le opzioni saranno azzerate.
4.7.1 Funzionamento di un ciclo
Un ciclo dasciugatura inizia dopo aver selezionato con il selettore un programma dasciugatura, selezionato
unopzione (se necessaria) e premuto il pulsante AVVIO/PAUSA.
Il LED relativo al pulsante AVVIO/PAUSA rimane illuminato e contemporaneamente s'illumina il LED relativo alla
fase in esecuzione dellasciugabiancheria ed il Display visualizza il tempo massimo dasciugatura.
Le fasi di un ciclo dasciugatura sono:

ASCIUGATURA
Se il ciclo automatico la durata data dal tempo impiegato per asportare lumidit, fino al grado dumidit
finale che caratterizza il ciclo (Il tempo massimo di 240 minuti).
Se il ciclo a tempo la durata dipende dal tempo impostato.
RAFFREDDAMENTO
Ha un durata massima di 10 minuti per i cicli a tempo mentre per quelli automatici pu essere inferiore in
funzione della temperatura allinterno del cesto.
ANTIPIEGA
Ha una durata di 30 minuti

Nessun cambiamento di programma permesso dopo aver avviato un programma dasciugatura.


Se viene cambiata la posizione del selettore tutti i LEDs iniziano a lampeggiare e la suoneria avverte
lincompabilit delloperazione ed il Display visualizza la scritta <<Err>>.
Se viene premuto un qualsiasi pulsante tutti i LEDs iniziano a lampeggiare e la suoneria avverte lincompabilit
delloperazione ed il Display visualizza la scritta <<Err>>.
Le opzioni possono essere inserite solamente dopo aver selezionato un programma dasciugatura con il
selettore allinizio del ciclo, oppure durante un ciclo dopo aver premuto il pulsante AVVIO/PAUSA .
Per azzerare un ciclo dasciugatura necessario ruotare il selettore nella posizione OFF.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

13

599 35 43-44

4.7.2 Funzionamento in stato PAUSA


Se un ciclo dasciugatura in esecuzione, premendo il pulsante AVVIO/PAUSA lasciugabiancheria interrompe il
ciclo in esecuzione ed il LED relativo lampeggia ed il Display visualizza il tempo mancante all fine del ciclo.
Se il selettore viene ruotato tutti i LEDs lampeggiano per tre volte e la suoneria avverte lincompatibilit
delloperazione.
In questo stato solamente alcune opzioni possono essere cambiate vedere tab. OPZIONI a pag. 8.
Se un tasto viene premuto con unopzione non permessa per il programma in esecuzione il relativo LED
lampeggia e la suoneria avverte lincompatibilit delloperazione ed il Display visualizza la scritta << Err >>.
Ripremendo il tasto AVVIO/PAUSA riprende il ciclo dasciugatura dove era stato interrotto.
4.7.3 Funzionamento in stato PARTENZA RITARDATA
Dopo aver selezionato il programma dasciugatura, premendo questo pulsante si accede allopzione
partenza ritardata (il tempo selezionato viene visualizzato sul Display), ad ogni pressione sincrementa il
tempo di ritardo, (per le prime due ore gli incrementi sono di mezzora, poi gli incrementi aumentano ad
unora), il tempo massimo selezionabile di dodici ore.
Per azzerare questa opzione o si sposta il selettore di una posizione oppure premendo il pulsante fino ad
azzerare il Display. Lavvio del ciclo sempre determinato dal pulsante AVVIO/PAUSA.
4.7.4 Funzione APRI PORTA
Premendo questo pulsante il circuito elettronico pilota il blocco porta per aprire la porta ed sempre abilitato.
Il ciclo in esecuzione si pone in stato di pausa ed il LED relativo al pulsante s'illumina, nessuna variazione
dopzione permessa. Chiudendo la porta il LED relativo si spegne.
La tabella seguente illustra lo stato di unasciugabiancheria con lopzione APRI PORTA prima e dopo averlo
premuto.
Prima di aprire la porta
Selezione (set-up)
Ciclo asciugatura
Ciclo in pausa
Ciclo antipiega
Partenza ritardata
Partenza ritardata in pausa
Fine ciclo
Allarme tanica piena
4.7.5

Dopo aver aperto la porta


Selezione (set-up)
Pausa
Pausa
Selezione (set-up)
Partenza ritardata in pausa
Partenza ritardata in pausa
Selezione (set-up)
Allarme tanica piena

Interruzione dellalimentazione (Power failure)

La tabella seguente illustra il comportamento di unasciugabiancheria in mancanza dellenergia elettrica


durante un ciclo dasciugatura.
Prima della mancanza dellenergia elettrica
Selezione (set-up)
Ciclo asciugatura
Ciclo in pausa
Ciclo antipiega
Ciclo partenza ritardata
Ciclo partenza ritardata in stato pausa
Fine ciclo
Allarme tanica piena

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

Dopo la mancanza dellenergia elettrica


Selezione (set-up)
Pausa
Pausa
Fine ciclo
Ciclo partenza ritardata in stato pausa
Ciclo partenza ritardata in stato pausa
Fine ciclo
Allarme tanica piena

14

599 35 43-44

5 Modalit DEMO
Questa una funzione dimostrativa destinata ai negozianti, per illustrare il funzionamento della
apparecchiatura ai clienti.
In questa impostazione il gruppo riscaldante non viene alimentato e tutte le varie fasi sono brevi, senza
nessun controllo della biancheria allinterno del cesto.

5.1

Impostazione modalit DEMO

1. Lapparecchiatura deve essere spenta


2. Accendere lapparecchiatura, ruotando il selettore programmi di due posizioni in senso orario
3. Attendere che si accendino i LEDs ed il bip del buzzer, quindi premere contemporaneamente i pulsanti
6 (avvio/pausa) e 4. Attenzione: questa operazione deve essere effettuata entro 5 secondi!
4. Mantenere premuti i pulsanti fino a che il buzzer suona (circa 5 secondi).
5. Selezionare le varie opzioni
6. Premere il pulsante avvio/pausa per avviare il ciclo DEMO

5.2

Uscita modalit DEMO


Per uscire dalla modalit DEMO spegnere lapparecchiatura - selettore programmi in posizione 0 (zero)

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

15

599 35 43-44

6 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE E FUNZIONALI


6.1

Circuito di asciugatura
Versione tanica alta

Versione tanica bassa

Allinterno dellapparecchiatura ci sono due circoli daria:


Uno caldo chiuso su se stesso allinterno dellapparecchiatura
Uno freddo aperto (circolazione dellaria ambiente in una parte dellapparecchiatura)
Il primo circolo daria, quello caldo chiuso su se stesso, circola allinterno dellapparecchiatura:
Il ventilatore (1), spinge laria allinterno dello scambiatore di calore (5), da questo attraversa il gruppo
riscaldante (2), laria si riscalda e per mezzo di un convogliatore entra allinterno del cesto passando per i
fori della flangia posteriore dello stesso. Laria calda asciutta attraversa la biancheria in movimento nel cesto
togliendole umidit e trasformandosi in aria calda umida; questa esce dalla parte frontale del cesto
attraversa il filtro filacci (3) ed il filtro inferiore (4), quindi viene convogliata attraverso il condotto nel
ventilatore (1), da questo spinta allinterno dello scambiatore di calore (5), dove lumidit viene condensata.
Alluscita di questo otteniamo aria asciutta ed il ciclo continua come sopra descritto.
Il secondo circolo daria, quello freddo aperto (circolazione dellaria ambiente in una parte
dellapparecchiatura): il ventilatore (6) aspira laria ambiente attraverso una presa daria dallo schienale, la
spinge allinterno dello scambiatore di calore (5), raffreddandolo e laria esce dalla parte opposta dello
scambiatore disperdendosi allinterno dell'apparecchiatura ed uscendo dalle feritoie dello zoccolo.
I due circoli daria, quello caldo umido e quello freddo sincrociano nello scambiatore di calore (5),
provocando uno scambio termico e quindi la condensazione dellumidit.
Lacqua di condensazione, che si forma allinterno dello scambiatore, viene raccolta in un pozzetto (7) nel
quale c un galleggiante (9):
nei modelli con tanica alta, una pompa (11) fa confluire lacqua dal pozzetto (7) alla tanica (8); quando
questa si riempita, i trabocchi dacqua vengono raccolti dal supporto tanica ed attraverso un tubo (non
rappresentato in figura), vengono riconvogliati allinterno del pozzetto (7) spostando verso lalto il
galleggiante (9) che aziona il microinterruttore (10).
nei modelli con tanica bassa, lacqua dal pozzetto (7) per caduta viene riversata nella tanica (8); quando
questa si riempita, lacqua aumenta di livello allinterno del pozzetto (7) spostando verso lalto il
galleggiante (9) che aziona il microinterruttore (10).
Il controllo elettronico riconosce la chiusura dellinterruttore, toglie alimentazione allapparecchiatura ed
illumina una LED indicante allutente che la tanica piena.
La capacit della tanica circa di 4 lt., sufficiente per un ciclo dasciugatura.
SOI/DT 2002-10 dmm/eb

16

599 35 43-44

6.2

Caratteristiche costruttive
Versione tanica alta

1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
20.
21.
22.

Piano di lavoro
Supporto comandi
Cruscotto
Filtro filacci
Supporto filtro filacci
Guarnizione porta
Cornice interna porta
Cornice esterna porta
Protezione coperchio schienale
Coperchio schienale
Schienale
Traversa
Fianchi
Tanica alta
Supporto tanica
Condotto
Facciata
Basamento
Scambiatore di calore
Sportello
Zoccolo
Filtro filacci anteriore

Versione tanica bassa

1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
20.
21.

Piano di lavoro
Supporto comandi
Cruscotto
Filtro filacci
Supporto filtro filacci
Guarnizione porta
Cornice interna porta
Cornice esterna porta
Protezione coperchio schienale
Coperchio schienale
Schienale
Traversa
Fianco
Condotto
Facciata
Filtro filacci inferiore
Basamento
Scambiatore di calore
Tanica bassa
Sportello
Zoccolo

La facciata e i fianchi sono parti in lamiera verniciata, mentre lo schienale in lamiera zincata; sono
assicurate con viti autofilettanti ed agganciate al basamento.
La base sagomata, in carboran, supporta i principali elementi.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

17

599 35 43-44

6.3

Cesto

1 Flangia anteriore
2 Involucro cesto
3 Flangia posteriore
4 Razze
5 Fascione di plastica

Il cesto composto da due semigusci uno anteriore e uno posteriore uniti da un fascione di plastica (5). La
divisione dei due semigusci permette al sensore conduttimetrico di misurare la conducibilt della biancheria
inserita nel cesto.
Lunione delle parti 1-2-3 avviene attraverso aggraffatura.
Le razze di plastica sono fissate con viti allinvolucro cesto.
Gli elementi costituenti, il cesto sono in lamiera dacciaio.
Sulla flangia posteriore fissato, attraverso occhielli ribaditi, il perno posteriore cesto.

6.4

Tenute daria e supporto perno cesto

Tenuta daria posteriore


1 Guarnizione posteriore (fissata allo schienale)
2 Cesto
3 Schienale
Supporto posteriore cesto
4 Rondella antifrizione
5 Anello di fissaggio (Benzing)
6 Schienale
7 Perno cesto
8 Supporto con bronzina (fissata allo schienale)
Supporto anteriore del cesto e tenuta daria
9 Cesto
10 Anello in feltro con supporto in tubolare
11 Condotto
Supporto inferiore cesto
9 Cesto
10 Anello in feltro con supporto in tubolare
11 Condotto
12 Rullo di supporto scorrimento del cesto

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

18

599 35 43-44

6.5

Circuito idraulico (modelli con tanica alta)

1 Pompa immersa nel pozzetto


2 Tubo carico acqua nella tanica (Rosso)
3 Tubo scarico trabocchi (Trasparente)
4 Tanica

Lacqua di condensazione dal pozzetto (1) viene fatta confluire nella tanica (4) dalla pompa immersa nel
pozzetto attraverso il tubo (2). Quando la tanica piena i trabocchi vengono raccolti dal contenitore tanica
ed attraverso il tubo (3) vengono riconvogliati nel pozzetto.

6.6

Principio di rotazione del cesto

1 Motore
2 Molla tendicinghia
3 Tendicinghia
4 Cinghia

La rotazione del cesto avviene attraverso una cinghia (4), la quale riceve il movimento dalla puleggia del
motore (1) fissato al basamento; sullo scudo del motore c un tendicinghia (3), il quale ha la funzione di
aumentare langolo d'avvolgimento della cinghia al cesto e lavora in coppia con la molla tendicinghia (2).
La bidirezionalit della rotazione del cesto determinata dalla scheda elettronica che inverte il senso
d'alimentazione al motore per brevi istanti: la rotazione contraria del cesto permette alla biancheria di
srotolarsi. Durante questi istanti viene tolta lalimentazione al gruppo riscaldante.

Una sicurezza nel box scambiatore di calore (quando viene aperto lo sportello per controllare lo scambiatore di
calore viene azionato un microinterruttore il quale toglie alimentazione allasciugabiancheria).

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

19

599 35 43-44

7 COMPONENTI ELETTRICI
7.1

Controllo elettronico EDR2000

Il controllo EDR2000 formato da due schede elettroniche: una


principale e una di comandi/visualizzazione.
La scheda elettronica principale inserita in un contenitore di
plastica, fissato dietro al supporto comandi; la scheda
comandi/visualizzazione e montata allinterno del cruscotto.

1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.

Assieme scheda elettronica principale contenitore


Protezione connettori
Scheda comandi/visualizzazione
Alberino selettore programmi
Diffusore luce del display
Molleggio pulsanti - diffusore luce LEDs
Pulsante

7.1.1

Funzioni della scheda elettronica principale


SCHEDA VISUALIZZAZIONE
LEDs

Pulsanti

P
CARICHI
ELETTRICI

SENSORI
Buzzer

Selettore
programmi

SCHEDA ELETTRONICA PRINCIPALE

Alimenta tutti i principali componenti: motore, pompa (per asciugabiancheria a condensa tanica alta),
gruppo riscaldante e blocco porta.
Controlla lo stato del blocco porta, la temperatura dellaria allinterno dellasciugabiancheria (per mezzo
di una sonda NTC), il grado dumidit della biancheria (attraverso il sensore conduttimetrico) e il livello
della tanica.
Il selettore programmi ed il buzzer sono integrati allinterno della scheda elettronica principale.
7.1.2

Funzioni della scheda comandi/visualizzazione

Su questa scheda si trovano i vari pulsanti per selezionare le opzioni del ciclo asciugatura, i LED
indicatori dei pulsanti e delle fasi/avvertenze.
dotata di un display a tre digit per visualizzare il tempo residuo del ciclo o l'eventuale partenza
ritardata.
SOI/DT 2002-10 dmm/eb

20

599 35 43-44

7.1.3 Memorie del controllo elettronico: struttura generale


La scheda elettronica principale dotata di una memoria EEPROM, esterna al microprocessore, che
permette la registrazione dei dati di configurazione, della descrizione del ciclo, dello stato
dellapparecchiatura nel caso di uninterruzione della tensione dalimentazione (Power Failure) e degli
allarmi.

P
Porta seriale
esterna
Asincrona

ROM

RAM

Power Fail e stato


della macchina
Porta seriale
interna
Sincrona

EEPROM
(esterna
al P)

Configurazione
della
apparecchiatura
configuration
Descrizione del
ciclo

ROM
Questarea di memoria contiene il codice firmware comprendente la funzionalit dellapparecchiatura:
Gestione dei carichi elettrici (motore, pompa, gruppo riscaldante)
Gestione dei sensori (NTC, sensore conduttimetrico, stato interruttore porta)
Gestione dellinterfaccia con lutente
Gestione della porta seriale
Gestione dellinterruzione dellalimentazione (Power fail) e degli allarmi
Esecuzione del programma di asciugatura
Nelle apparecchiature di normale produzione questarea del tipo Read Only Memory e quindi non
possibile modificarla.
RAM
Questa memoria contiene le variabili, cio tutte le informazioni dinamiche che sono usate durante
lesecuzione del programma:
Stato della macchina
Ciclo selezionato
Allarmi
La memoria cancellata ogni volta che viene tolta la tensione dalimentazione (mancanza di corrente o
spegnimento dellapparecchiatura).
E possibile leggere il contenuto della memoria con un computer collegato tramite uninterfaccia DAAS.
EEPROM
Questa memoria contiene diverse tipologie di dati:
Power fail e stato della macchina, cio le informazioni necessarie a far ripartire lapparecchiatura in
caso di mancanza di tensione di rete.
Configurazione del ciclo di asciugatura: un file che descrive i vari step dei cicli di asciugatura per
ogni famiglia di apparecchiature (ventilati condensa...)
Configurazione della macchina: i dati contenuti in questa porzione di memoria sono quelli che
definiscono la configurazione di ogni singola apparecchiatura e vengono interpretate dal software
funzionale. In questo file vengono definiti:
- Programmi
- Numero e funzionalit dei pulsanti
- Funzionalit dei LED
- Funzionamento del segnalatore acustico
- Limiti di funzionamento (tensione/frequenza)
- Identificazione della macchina (PNC + ELC + Numero di serie)
- Potenza del gruppo riscaldante
- Senso di rotazione preferenziale del motore

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

21

599 35 43-44

7.2

Sensore conduttimetrico

Questa elettronica utilizza un sensore conduttimetrico, costituito da un circuito elettronico (posto allinterno
della scheda elettronica principale) e da una parte esterna alla scheda costituta da un cablaggio, due
spazzole (sensori a contatto dei semigusci del cesto) e dai due semigusci.
La spazzola a contatto del semiguscio anteriore fissata in un
supporto basculante al condotto, collegata con un cablaggio al
circuito elettronico; laltra spazzola a contatto del perno del
cesto inserita nella protezione perno cesto, il collegamento di
questo sensore con il circuito elettronico avviene attraverso il
mobile che costituisce la massa del circuito elettronico
dellapparecchiatura.
Il cesto essendo diviso in due parti da una fascia isolante,
presenta unimpedenza infinita tra il semiguscio anteriore e
quello posteriore (a cui sono collegati i sensori) quando
vuoto; mentre il suo valore viene influenzato dal carico di
biancheria, dal tipo di tessuto e dal grado di umidit inserita
nel cesto.
Il valore dellimpedenza si aggira allincirca tra 1M
25Mquesto valore viene trasformato in unoscillazione
tra ~ 260Hz 0Hz, che letta ed elaborata dal circuito
elettronico (fuzzy logic) determina la durata e il grado
d'umidit finale del ciclo prescelto.

7.3

Circuito elettronico
Sensori

Semigusci

Morsettiera con filtro antidisturbo integrato

A = Componenti filtro antidisturbo


L = Fase
N = Neutro

Il filtro antidisturbo (inserito allinterno della morsettiera) ha la funzione di evitare che i disturbi radio, generati
allinterno dellasciugabiancheria vengono immessi nella linea elettrica.
Il dispositivo svolge la sua funzione solo se vi un corretto collegamento con limpianto di terra.
Verifica efficienza:
Con un tester misurare tra i terminali:
12=
2 3
1 3 =~ 2M

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

22

599 35 43-44

7.4

Gruppo riscaldante

1 Filamento resistenza
2 Supporti in ceramica
3 Involucro in lamiera
4 Termostato di sicurezza a
riarmo automatico TH1
5 - Termostato di sicurezza TH2

Il gruppo riscaldante costituito da due resistenze a filo con potenze differenti, infilate in supporti di
ceramica ed il tutto racchiuso in un involucro di lamiera.
In un lato del contenitore sono fissati due termostati di sicurezza normalmente chiusi:
TH1 a riarmo automatico (4) interviene ad una temperatura di 923C e toglie lalimentazione alle due
resistenze
il termostato TH2 (5) interviene a 160C e, dopo aver aperto il contatto, rimane sempre in questo stato
togliendo permanentemente lalimentazione a tutti i componenti elettrici dellapparecchiatura.
Lalimentazione del gruppo riscaldante avviene attraverso due rel (RL1 e RL2) della scheda elettronica.
Versioni gruppi riscaldanti
Potenza totale(-2+ 8%): W
2400
2400
Tensione nominale: V
230
240
Potenza (-2+ 8%): W
1400
1400
Resistenza:
33
36
Potenza (-2+ 8%): W
1000
1000
Resistenza:
46
51

Tipo
Ramo A
Ramo B

2000
230
1400
33
600
78

2000
240
1400
36
600
85

2200
240
1400
36
800
72

Attenzione: in caso di difettosit dei termostati sostituire lintero gruppo riscaldante!

7.5

Sonda NTC

Questo sensore fissato sulla chiocciola della ventola aria calda. Esso costituito da una resistenza,
inserita allinterno di una capsula metallica, il cui valore diminuisce allaumentare della temperatura,.
Il circuito elettronico legge il valore della resistenza (che dipende dalla temperatura allinterno
dellasciugabiancheria) e quando scende al di sotto di un determinato valore, toglie alimentazione al gruppo
riscaldante. Laria raffreddandosi fa aumentare il valore della resistenza, e raggiunto un certo valore, il
circuito elettronico ripristina la tensione al gruppo riscaldante. Questo si verifica ogni qualvolta che la
temperatura allinterno dellapparecchiatura supera un determinato valore, variabile in funzione del ciclo di
asciugatura scelto.

1 Resistenza NTC
2 Capsula metallica
3 Terminali
4 Contenitore plastico

TEMPERATURA
(C)
20
60
80

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

Valore nominale
6050
1250
640

RESISTENZA ( )
Valore massimo
6335
1278
620

23

Valore minimo
5765
1222
660

599 35 43-44

7.6

Motore

1 Ventola (con pale inclinate circolo aria fredda)


2 Tendicinghia
3 Motore
4 Ventola (con pale dritte circolo aria calda)

Il gruppo motore composto da un tendicinghia (2), da due ventole (1-4 rispettivamente per il circolo aria
fredda e per il circolo aria calda fissate allalbero motore con dadi) e dal motore asincrono monofase (3)
provvisto di protettore temperometrico.
Attenzione: nellassiemare le ventole al motore non invertirle altrimenti si avranno disfunzioni nella
circolazione dellaria allinterno dellasciugabiancheria.

E possibile avere unindicazione dellefficienza del


motore misurando le resistenze degli avvolgimenti:
Avvolgimento A
ohm 29 ~ (contatti 1-3)
Avvolgimento B
ohm 29 ~ (contatti 2-3)

Lalimentazione del motore viene effettuata dalla scheda elettronica attraverso un rel (che ne determina il
senso di rotazione) e da un triac.

7.7

Pompa carico tanica (modelli tanica alta)

La pompa azionata da un motore sincrono della potenza di circa 17W.


Ha la funzione di pompare lacqua di condensa dalla vaschetta alla tanica.
Anche la pompa alimentata attraverso un triac.
La resistenza dellavvolgimento dello statore di circa 750 .

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

24

599 35 43-44

7.8

Blocco porta

Il blocco porta un dispositivo elettromeccanico che alimenta i carichi elettrici dopo che la porta stata
chiusa e ruotato il selettore programmi (ON/OFF chiuso).
E provvisto di sicurezza bambini che permette, in caso di necessita, lapertura della porta spingendo
dallinterno.

Porta aperta:
la leva schiaccia il pulsante del
commutatore A; in questa
posizione sono chiusi i contatti
1-2 che, in alcuni modelli,
alimentano la lampada cesto
quando e chiuso linterruttore
generale.

Chiudendo la porta:
il nasello (1) fa ruotare la
camma (2): questo movimento
libera la leva (3) ed il pulsante
del deviatore A cambia
posizione, chiudendo i contatti
1-3 ed alimentando cos tutti i
componenti dellapparecchiatura
(togliendo la tensione
alleventuale lampada del cesto)

Disposizione connettori

Premendo il pulsante apertura


porta:
la scheda elettronica principale
alimenta la bobina; il nucleo (1),
muovendosi, agisce sullancora
(2), sbloccando la camma (3).
Questultima, ruotando, muove
la leva (4) che richiude i contatti
del deviatore A in posizione 12, e rilascia il nasello della porta
(5).

Schema elettrico

A = Deviatore in posizione
porta aperta
contatti 1-2: 0
contatti 1-3:
C = Bobina di apertura
porta
contatti 7-8: ~ 90

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

25

599 35 43-44

8 SCHEMA ELETTRICO

1. Filtro antidisturbo
2. Micro blocco porta
3. Lampada cesto (alcuni
modelli)
4. Gruppo riscaldante
5. Motore rotazione cesto

8.1

6. Pompa (modelli tanica alta)


7. Bobina apertura porta
8. Interruttore generale
(integrato nel selettore)
9. Micro galleggiante
10. Micro scambiatore di calore

11. NTC
12. Sensore conduttimetrico
13. Scheda comandi/
visualizzazione
14. Scheda elettronica principale

Descrizione funzionamento elettrico

Nello schema sono riportati tutti i componenti dellasciugabiancheria ed i relativi collegamenti alla scheda
elettronica: la tensione nei circuiti della scheda comandi /visualizzazione, pulsanti, scheda elettronica
principale, sensore conduttimetrico e sonda NTC di circa 5V.
Dopo aver ruotato il selettore programmi, linterruttore bipolare (8) alimenta la scheda elettronica. Aprendo la
porta, se lasciugabiancheria provvisto di lampada (3), si illumina linterno del cesto.
Per avviare il ciclo necessario che il micro della porta (2) e quello dello sportello frontale (10) siano chiusi.
Premendo il pulsante avvio/pausa il ciclo si avvia e vengono alimentati i vari carichi.
Lalimentazione del gruppo riscaldante (4) avviene attraverso due rel (RL1 e RL2), i quali danno tensione
separatamente alle due resistenze (di potenza differente), di cui formato il gruppo riscaldante; scegliendo
lopzione asciugatura delicata viene alimentato solo il ramo di maggior potenza (1400W).
Il motore riceve alimentazione attraverso un TRIAC (TY1), pilotato dal microprocessore. Linversione di
rotazione (per srotolare la biancheria allinterno del cesto) avviene attraverso un rel (RL3).
Per gli asciugabiancheria con TANICA ALTA la pompa (6) alimentata da un TRIAC (TY2).
Quando la tanica ed il pozzetto sono pieni dacqua il galleggiante sale aprendo i contatti del microinterruttore
(9) che informa il microprocessore di interrompere il ciclo dasciugatura e di avvisare lutente attraverso il
Buzzer e la spia TANICA PIENA.
La sonda NTC (11) rileva la temperatura dellaria allinterno ed il sensore conduttimetrico (12) misura il
grado dumidit della biancheria.
Il DISPLAY, montato sulla scheda comandi/visualizzazione (13) visualizza il tempo massimo dasciugatura,
gli allarmi e il tempo della PARTENZA RITARDATA.
Premendo il pulsante APRI PORTA la scheda elettronica principale alimenta, tramite il TRIAC (TY3), la
bobina di apertura della porta (7).
Il microprocessore controlla costantemente il corretto funzionamento dei componenti tramite alcune linee di
sensing: se avviene un guasto, lapparecchiatura va in stato dallarme.
SOI/DT 2002-10 dmm/eb

26

599 35 43-44

9 SISTEMA DIAGNOSTICO
In questa modalit possibile controllare il funzionamento della apparecchiatura e leggere gli allarmi.

9.1

Accesso alla diagnosi

1. Lapparecchiatura deve essere spenta


2. Accendere lapparecchiatura, ruotando il selettore programmi di una posizione in senso orario
3. Attendere che si accendino i LEDs ed il bip del buzzer, quindi premere contemporaneamente i pulsanti
6 (avvio/pausa) e 4. Attenzione: questa operazione deve essere effettuata entro 5 secondi!
4. Mantenere premuti i pulsanti fino a che i LEDs iniziano a lampeggiare ed il buzzer suona.

9.2

Uscita dal sistema diagnostico

Per uscire dal sistema diagnostico spegnere (selettore programmi in posizione zero), riaccendere e
spegnere di nuovo l'apparecchiatura.

9.3

Fasi del test diagnostico

Dopo aver attivato il sistema diagnostico:


Nella prima posizione si esegue il test di funzionamento dei pulsanti e dei relativi LED
Ruotando il selettore programmi in senso orario si effettua la diagnostica di funzionamento dei vari
componenti e la lettura degli allarmi
ATTENZIONE!

Gli allarmi sono attivi durante il test diagnostico dei componenti. Se compare un allarme, spostare il
selettore sulla prima posizione per uscire dalla situazione di allarme ed eventualmente proseguire nel
controllo (se non si ripresenta lallarme).

Per controllare la funzionalit dellinterruttore a galleggiante e della pompa (modelli con tanica alta) il
pozzetto va riempito con circa 0,7 litri dacqua.

Per eseguire correttamente il controllo del sensore conduttimetrico in condizione di corto circuito
(posizione 7) va tolto il coperchio ed effettuato un corto circuito fra i due gusci del cesto o fra il guscio
anteriore e la terra. Il tempo a disposizione per creare il corto, una volta entrati in questa fase, di un
solo secondo; pertanto predisporre il cortocircuito prima di spostare il selettore nella settima
posizione ( conveniente farlo in una posizione in cui il cesto fermo e quindi passare rapidamente
in questa posizione). Se il corto circuito non viene eseguito correttamente, la scheda
elettronica visualizzer lallarme E32 (frequenza del sensore troppo bassa). Per uscire dalla
situazione di allarme spostare il selettore sulla prima posizione.

Aprire lo sportello del condensatore per verificare il corretto funzionamento dellinterruttore: il buzzer
emette una sequenza di 4 bip, di tonalit diversa, ripetuta ogni 7 secondi.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

27

599 35 43-44

Posizione
selettore

Componenti attivati

Condizioni di
lavoro

Funzione
controllata

Tutti i LEDs e Digits si accendono in sequenza


Premendo un pulsante si accende il LED
corrispondente e il Buzzer suona

Sempre attivo

Funzionalit
dellinterfaccia utente

Interruttore a galleggiante: nei modelli con tanica


bassa, se linterruttore chiuso (tanica piena) i
Porta chiusa.
LEDs di fase/avvertenze lampeggiano, se aperto
Tempo max. 30 sec.
rimangono illuminati con luce fissa.
Pozzetto pieno
Pompa carico tanica: solo nei modelli con tanica
(circa 0,7 litri)
alta con interruttore chiuso

Triac motore e rel


Porta chiusa
Pompa carico tanica sempre alimentata: solo nei Tempo max. 10 min.
Pompa 30sec.
modelli con tanica alta

Controllo rotazione
antioraria del cesto

Controllo rotazione
oraria del cesto (bassa
Porta chiusa
velocit per controllo
Tempo max. 10 min.
visivo assiemaggio
gusci cesto)

Triac motore alimentato a step

Elemento riscaldante di potenza maggiore


(1400w)
Triac motore per ventilazione

Funzionalit
dellinterruttore a
galleggiante e pompa
carico tanica.

Entrambe le resistenze del gruppo riscaldante


Triac motore per ventilazione

Porta chiusa
Tempo max. 10 min.

Gruppo riscaldante
(mezza potenza)

Porta chiusa
Tempo max. 10 min.

Gruppo riscaldante
(piena potenza)

Sensore conduttimetrico. Il controllo dura 4 sec.,


Porta chiusa
1 sec. per fare il corto, durante il quale i LEDs di
Corto-circuito fra i
fase/avvertenze lampeggiano: se alla fine il
due gusci del
risultato corretto i LEDs rimangono illuminati con
cesto
luce fissa, se qualcosa non va lampeggiano per
sempre e compare lallarme E32
Sensore conduttimetrico. Il controllo dura 4 sec.,
durante il quale i LEDs di fase/ avvertenze
Porta chiusa
lampeggiano: se alla fine il risultato corretto i
LEDs rimangono illuminati con luce fissa, se
qualcosa non va lampeggiano in continuazione

Triac apertura porta. Dopo 2 tentativi, se la porta


Porta chiusa.
non si apre, viene visualizzato un allarme.
Dopo due secondi
Bobina del Blocco porta
viene attivato il triac.

Controllo del sensore


conduttimetrico in
condizione di corto
circuito.
Controllo del sensore
conduttimetrico in
condizione di circuito
aperto.

Funzionalit
dellapertura porta

10

Interruttore a galleggiante: nei modelli con tanica


bassa, se linterruttore chiuso (tanica piena) i
Funzionalit
LEDs di fase/avvertenze lampeggiano, se aperto
Porta chiusa.
dellinterruttore a
rimangono illuminati con luce fissa.
Tempo max. 30 sec. galleggiante (pozzetto
Pompa carico tanica: solo nei modelli con tanica
vuoto)
alta con interruttore chiuso

11

12-13-14-15

Lettura/cancellazione dellultimo allarme

Tutti i LEDs e Digits si accendono in sequenza


Premendo un pulsante si accende il LED
corrispondente e il Buzzer suona

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

28

---

Sempre attivo

---

Funzionalit
dellinterfaccia utente

599 35 43-44

10 ALLARMI
10.1 Visualizzazione degli allarmi allutente
La gestione degli allarmi configurabile e quindi, in funzione del modello, possono essere
parzialmente o totalmente visualizzati allutente.
Normalmente sono visualizzati allutente tutti gli allarmi tranne E44, E52, E63, E94, EB2.
Quando avviene una situazione di allarme, il ciclo di asciugatura pu essere bloccato o posto in pausa; in
alcuni casi, per sicurezza, viene avviato una ciclo di raffreddamento forzato. In tal caso la scheda
elettronica, se possibile, scollega il rel di alimentazione del gruppo riscaldante ed alimenta il motore per
ottenere la ventilazione di raffreddamento del cesto. Il ciclo rimane attivo fino a che lutente spegne
lapparecchiatura.
10.1.1 Visualizzazione degli allarmi durante il funzionamento normale
Allutente visualizzata la famiglia dellallarme in
corso.
Se prendiamo ad esempio il caso dellallarme E53
(problemi al TRIAC del motore) si avr la seguente
visualizzazione:

Primo digit: lettera E (errore)


Secondo-terzo digit: il numero 5 0, cio la
famiglia dellallarme E53)

Lo stesso numero viene visualizzato da una sequenza ripetuta di lampeggi del LED ANTIPIEGA/FINE
CICLO (0,4 secondi acceso, 0,4 secondi spento con una pausa di 2,5 secondi fra le sequenze); nel caso di
E53, la serie di cinque lampeggi indica la prima delle due cifre dellallarme E53 (gli allarmi relativi ad una
stessa funzione sono raggruppati in famiglie).
Il buzzer emette dei bip sincronizzati con il lampeggio dei LED.
Gli errori di configurazione E93 sono visualizzati dal lampeggio di tutti i LED e non e possibile
accedere al sistema diagnostico.

10.2 Lettura degli allarmi


Per leggere lultimo allarme memorizzato nella
EEPROM della scheda elettronica:
Attivare la modalit di diagnosi (vedi paragrafo
9.1)
Ruotare il selettore programmi in senso
orario nella undicesima posizione.
Visualizzazione dellallarme
Primo digit: lettera E
Secondo digit: la famiglia dellallarme
Terzo digit: il numero dellallarme
Lallarme visualizzato anche da una sequenza ripetuta di lampeggi dei LEDs ANTIPIEGA/FINE CICLO ed
AVVIO/PAUSA (0,4 secondi acceso, 0,4 secondi spento con una pausa di 2,5 secondi fra le sequenze).
Il buzzer emette dei bip sincronizzati con il lampeggio dei LED
LED ANTIPIEGA/FINE CICLO: indica la prima cifra del codice di allarme (famiglia)
LED AVVIO/PAUSA: indica la seconda cifra del codice di allarme (numero allinterno della
famiglia).
Se non si sono verificate situazioni di allarme appare E00.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

29

599 35 43-44

10.3 Lettura rapida dellallarme


E possibile visualizzare lultimo allarme anche se la macchina in modalit di funzionamento normale (per
es. durante lo svolgimento del programma di asciugatura):
Premere contemporaneamente i pulsanti 6
(avvio/pausa) e 4 per almeno 5 secondi: sul
display visualizzato lultimo allarme.
Lallarme permane per il tempo in cui si
mantengono premuti i pulsanti
Nel periodo in cui viene visualizzato lallarme
lapparecchiatura continua lo svolgimento del ciclo
o, se si trova nella fase di selezione, mantiene in
memoria le opzioni scelte in precedenza.

10.4 Cancellazione ultimo allarme


E buona norma cancellare lallarme memorizzato:
dopo averlo letto, per verificare se si ripresenta durante il controllo diagnostico
dopo aver effettuato la riparazione dellapparecchiatura, per verificare se si ripresenta durante il collaudo
1. Attivare la modalit di diagnosi e ruotare il
selettore nella undicesima posizione (lettura
allarme)
2. Premere contemporaneamente i pulsanti 6
(avvio/pausa) e 4.
3. Mantenere premuti i pulsanti 6 e 4 (circa 5
secondi).
4. A cancellazione avvenuta, apparir E00

10.5 Note sul comportamento di alcuni allarmi

Allarme di configurazione E93: quando vengono rilevati questi allarmi (allaccensione) la


macchina si blocca e si illuminano tutti i LED: non si pu accedere alla diagnostica e lunica
operazione possibile lo spegnimento (selettore su posizione 0).

Allarmi EB1-EB2-EB3: nel caso di problemi con la tensione di alimentazione, la macchina


rimane in stato di allarme fino a quando la frequenza o la tensione di rete ritorna ai valori
corretti o lapparecchiatura viene spenta (selettore programmi su 0).Viene visualizzata la
famiglia dellallarme B e non possibile entrare nella diagnostica o utilizzare la modalit
visualizzazione rapida di allarme: lallarme completo pu essere letto solo quando la
situazione anomala terminata.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

30

599 35 43-44

10.6 Tabella riassuntiva degli allarmi


Allarme

Descrizione

E00

Nessun allarme

E21

Triac della pompa carico tanica difettoso

E22

Circuito di sensing del Triac della pompa carico


tanica difettoso
Frequenza del segnale del sensore conduttimetrico
troppo elevata
Frequenza del segnale del sensore conduttimetrico
troppo bassa

E31
E32
E41
E42
E43
E51

Possibile guasto

Azione/stato della macchina

--Cablaggio difettoso; Scheda elettronica principale


difettosa

---

Comando
di Reset
---

Ciclo bloccato

OFF

Scheda elettronica principale difettosa

Ciclo bloccato

OFF

Scheda elettronica principale difettosa

Allarme attivo solo in diagnosi

---

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Cablaggio difettoso; Spazzole usurate/difettose;


Scheda elettronica principale difettosa.
Cablaggio difettoso; Scheda elettronica principale
Triac alimentazione bobina apertura porta difettoso
difettosa
Circuito di sensing del Triac alimentazione bobina
Scheda elettronica principale difettosa
apertura porta difettoso
Incongruenza del segnale di sensing del Blocco
Blocco porta difettoso; Cablaggio difettoso;
porta
Scheda elettronica principale difettosa
Motore difettoso; Cablaggio difettoso; Scheda
Triac alimentazione motore in corto circuito
elettronica principale difettosa

E52

Intervento del protettore termico del motore

E53

Circuito di sensing del triac motore difettoso

E54

Motore bloccato

E61

Riscaldamento insufficiente (tempo massimo


superato)

E62

Rel alimentazione gruppo riscaldante difettoso

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

Motore difettoso; Intervento del protettore termico


motore;
Cablaggio difettoso; Scheda elettronica principale
difettosa
Scheda elettronica principale difettosa
Carico di biancheria troppo elevato; Tensione di
alimentazione bassa; Motore/sistema di
trasmissione bloccati
Gruppo riscaldante difettoso; Cablaggio difettoso;
Sonda NTC starata/fuori sede; Scheda elettronica
principale difettosa
Gruppo riscaldante difettoso; Cablaggio difettoso;
Scheda elettronica principale difettosa

31

Interrompe lalimentazione al gruppo


riscaldante e le inversioni di rotazione. Se il
problema scompare, lallarme viene
memorizzato ed il ciclo continua; se dopo
alcuni tentativi di alimentazione (circa 35
min.), il difetto persiste viene generato
lallarme E51
Ciclo bloccato

OFF

OFF

Ciclo in pausa dopo alcuni tentativi di


alimentazione del motore

Avvio

Ciclo in pausa

Avvio

Ciclo di raffreddamento forzato

OFF

599 35 43-44

Allarme

Descrizione

Possibile guasto

E63

Termostato difettoso (sostituire gruppo


Intervento del termostato a ripristino automatico del riscaldante); Gruppo riscaldante difettoso;
gruppo riscaldante
Cablaggio difettoso; Scheda elettronica principale
difettosa

E71

Guasto sonda NTC

Sonda NTC difettosa; Cablaggio difettoso;


Scheda elettronica principale difettosa

E81

Errore nella posizione di reset del selettore

Scheda elettronica principale difettosa.

E82

Errore di comunicazione fra scheda elettronica


principale e quella comandi/visualizzazione

E93

Errore di configurazione apparecchiatura

E94

Errore di configurazione ciclo di asciugatura

E95

Errore di comunicazione fra microprocessore


ed EEPROM

EB1

Frequenza alimentazione dellapparecchiatura


fuori dai limiti

EB2

Tensione di alimentazione troppo alta

EB3

Tensione di alimentazione troppo bassa

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

Cablaggio difettoso; Scheda elettronica principale


difettosa; Scheda comandi/visualizzazione
difettosa
Configurazione EEPROM errata
Scheda elettronica principale difettosa
Configurazione EEPROM errata
Scheda elettronica principale difettosa
Scheda elettronica principale difettosa
Problemi con la rete di alimentazione (errata/
disturbata); Scheda elettronica principale
difettosa.
Problemi con la rete di alimentazione (errata/
disturbata); Scheda elettronica principale
difettosa.
Problemi con la rete di alimentazione (errata/
disturbata); Scheda elettronica principale
difettosa.

32

Azione/stato della macchina

Comando
di Reset

Toglie lalimentazione al gruppo riscaldante.


Se il problema scompare, lallarme viene
memorizzato ed il ciclo continua; se dopo
alcuni tentativi di alimentazione, il difetto
persiste viene generato lallarme E62

OFF

Ciclo di raffreddamento forzato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato e lampeggio di tutti i LEDs

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato, se lalimentazione torna


stabile prima del time-out, il ciclo riparte

OFF

Ciclo bloccato

OFF

Ciclo bloccato, se lalimentazione torna


stabile prima del time-out, il ciclo riparte

OFF

599 35 43-44

11 NON SI ACCEDE AL PROGRAMMA DIAGNOSTICO


11.1 Non si accende alcun LED della scheda di visualizzazione
Il cavo alimentazione e la connessione
funzionante?

NO

Sostituire/sistemare cavo alimentazione ed


eseguire il programma diagnostico

SI
Il filtro antidisturbo, integrato nella morsettiera
generale, funziona correttamente?

NO

Sostituire morsettiera con filtro antidisturbo


ed eseguire il programma diagnostico

SI
Scollegare il connettore dalla morsettiera generale NO
ed il connettore J8 dalla scheda elettronica.
Misurare la continuita del cablaggio fra i terminali
J8.1 e L. Il circuito chiuso?

Sostituire/ripristinare cablaggio ed eseguire il


programma diagnostico

SI
Misurare la continuita del
cablaggio fra i terminali J8.2 e
NO
N. Il circuito chiuso?

Scollegare il connettore dal


gruppo riscaldante e misurare
la chiusura del termostato.
NO
Fra i terminali 3 - 5 del gruppo
riscaldante, il circuito
chiuso?
SI

SI

Identificare la causa che ha


provocato linterruzione
della ventilazione, facendo
intervenire il termostato, ed
eliminarla. Sostituire il
gruppo riscaldante ed
avviare il ciclo diagnostico.

Sostituire/ripristinare cablaggio
ed eseguire il programma
diagnostico
La manopola del selettore programmi funziona
meccanicamente?

NO

Sostituire/sistemare manopola/perno

SI
Il cablaggio che collega la scheda elettronica
principale a quella di visualizzazione funziona
correttamente? (inserire e togliere il connettore)

NO

Sostituire/ripristinare cablaggio ed eseguire il


programma diagnostico

NO

Sostituire scheda comandi/visualizzazione ed


eseguire il programma diagnostico.

SI
Sostituire scheda elettronica principale ed
eseguire il programma diagnostico. La macchina
funziona correttamente?
SI
Apparecchiatura a posto

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

33

599 35 43-44

11.2 Si accende qualche LED della scheda di visualizzazione

I tasti sono liberi di muoversi ed azionano


correttamente i vari pulsanti?

NO

Sistemare i problemi meccanici


(cruscotto/tasti/supporti/perno)

SI
Premendo i pulsanti, vengono acquisite le opzioni
del ciclo?

NO

Sostituire scheda comandi/visualizzazione ed


eseguire il programma diagnostico.

SI
Sostituire scheda elettronica principale ed
eseguire il programma diagnostico. Si riesce ad
accedere alla diagnosi?

NO

Sostituire scheda comandi/visualizzazione ed


eseguire il programma diagnostico.

Attenzione!
Non possibile accedere al sistema diagnostico se la scheda elettronica principale non stata
configurata correttamente: gli errori di configurazione E93 sono visualizzati dal lampeggio di tutti i
LEDs

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

34

599 35 43-44

12 TABELLE CICLI ASCIUGATURA


Nelle tabelle vengono descritti i cicli principali di asciugatura dei controlli elettronici EDR2000 senza alcuna
opzione selezionata.

12.1 Legenda
Fase: indica le varie fasi del programma dasciugatura impostato
Grado umidit: lasciugatura finale che si vuole ottenere in funzione del programma impostato
Tempo massimo: tempo massimo della fase in corso ( = secondi, = minuti) .
Temperatura: temperatura controllata dalla sonda NTC.
Movimenti motore: sono i tempi di rotazione dello stesso durante tutto il ciclo.
Resistenze riscaldamento: indica i tempi di funzionamento di ogni elemento riscaldante (il primo
da1400W ed il secondo da 1000W / 600W) durante il ciclo.
Pompa: indica le fasi in cui inserita la pompa carico tanica.

Temperatura:
In ogni ciclo indicato il valore massimo di temperatura che pu essere raggiunto allinterno del cesto.
Il circuito elettronico controlla la temperatura tramite la sonda NTC e, raggiunta la temperatura massima
prevista per la fase in corso di svolgimento, toglie lalimentazione al gruppo riscaldante. Il ciclo continua e,
quando la temperatura scende di quattro gradi, il gruppo riscaldante ritorna ad essere alimentato.
Durante la fase di raffreddamento la temperatura indica il valore sotto il quale termina il ciclo.
I valori specificati sono stati rilevati allinterno del cesto. La differenza di temperatura tra la posizione della
sonda e il cesto di 5C.
Movimenti motore:
La colonna dei movimenti del motore contiene quattro campi, ognuno dei quali specifica un tempo
rappresentato dal diagramma seguente:

P1
DIR
P2
INV

pausa prima della rotazione diretta


rotazione diretta del motore
pausa tra la rotazione diretta e inversa del motore
rotazione inversa del motore

Se P2 e INV nelle rispettive colonne non sono specificate significa che il motore ruota solamente nella
direzione diretta con la rispettiva pausa.
Se P1 e DIR nelle rispettive colonne non sono specificate significa che il motore ruota solamente nella
direzione indiretta con la rispettiva pausa.
Resistenze riscaldamento
La colonna relativa al gruppo riscaldante suddivisa in due parti: una riguarda il ramo resistivo di maggior
potenza (1400W), laltra quello di potenza inferiore (1000/600W).
Per ogni elemento riscaldante vi sono cinque colonne nelle quali specificata la relazione tra rotazione del
motore ed alimentazione gruppo riscaldante.
La prima colonna denominata Funzione specifica la funzionalit della resistenza in quattro situazioni cos
descritte:
SYNC ALL: la resistenza alimentata durante la rotazione diretta ed inversa del motore mentre non
alimentata durante la pausa.
SYNC DIR: la resistenza alimentata solamente durante la rotazione diretta del motore.
ALW ON: la resistenza alimentata durante tutto il ciclo anche durante la pausa.
HEAT OFF: la resistenza non mai alimentata
Le altre quattro colonne descrivono lalimentazione del gruppo riscaldante rispetto la rotazione del motore.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

35

599 35 43-44

Come rappresentato dal grafico sottostante:

Motore

Resistenze
riscaldamento

D1 il tempo di ritardo con cui viene alimentato il gruppo riscaldante rispetto linizio della rotazione
diretta del motore.
D2 lintervallo tra lesclusione del gruppo riscaldante e il momento in cui il motore entra in pausa prima
di effettuare linversione di rotazione.
D3 il tempo di ritardo con cui viene alimentato il gruppo riscaldante rispetto linizio della rotazione
contraria del motore.
D4 lintervallo tra lesclusione del gruppo riscaldante e il momento in cui il motore entra in pausa prima
di effettuare linversione di rotazione.

Esempio:
RESISTENZA RISC. 1 (1400W)
D1
D2
D3
D4
SYNC ALL
+1
-1
+2
+2

RESISTENZA RISC. 2 (1000-600W)


D1
D2
D3
D4
SYNC DIR
+2
+2
---------

Funzione

Funzione

Motore

Resistenza risc. 1

Resistenza risc. 2

Pompa
Lultima colonna riguarda la pompa (solo per asciugabiancheria con TANICA ALTA).
OFF
in questa configurazione la pompa non viene mai alimentata.
Livello viene alimentata solamente quando il pozzetto pieno dacqua ed il galleggiante ha azionato il
microinterruttore. Il tempo di funzionamento della pompa dipende dalla configurazione
dellapparecchiatura.
ON
in questa situazione la pompa sempre alimentata.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

36

599 35 43-44

12.2 Cicli Cotone (Nessuna opzione selezionata)


Fase

Asciugatura
1

Tipo di CICLO
EXTRA
Armadio FORTE
ARMADIO
Leggermente UMIDO
Pronto STIRO
Stiratura a MACCHINA

Asciugatura
2
Asciugatura
3
Raffreddamento
Pompa
Antipiega
Fine

EXTRA
Armadio FORTE
Leggermente UMIDO
Tutti gli altri
Se il grado di umidit
selezionato "+"
Se il grado di umidit
selezionato "++"
Se il grado di umidit
selezionato "-"
Tutti gli altri
Tutti
Tutti
Tutti

GRADO di
UMIDIT

TEMPO
MASSIMO

RESISTENZE RISCALDAMENTO
TEMPER. MOVIMENTI MOTORE
1400W
1000W/600W
Pompa
(C)
P1 DIR P2
INV
Funzione D1 D2 D3 D4 Funzione D1
D2 D3 D4

ARMADIO
Pronto STIRO
Pronto STIRO
Stiratura a
MACCHINA
---

210'

---

5'

---

0'

85

2"

240"

2"

15"

SYNC DIR +1" -1"

---

--- SYNC DIR

+2"

-2"

---

---

Livello

85

2"

240"

2"

15"

SYNC DIR +1" -1"

---

--- SYNC DIR +30" -30"

---

---

Livello

75

2"

240"

2"

15"

SYNC DIR +1" -1"

---

---

40

2"

300"

2"

15"

NO HEAT

-------

Nessun movimento
30" 5"
----Nessun movimento

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

15'

3'
---

NO HEAT

---

Livello

---

NO HEAT

---

OFF

-------

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

-------

ON
OFF
---

6'
---------

8'
10'
10"
30'
---

12.3 Ciclo STIRO FACILE (Nessuna opzione selezionata)


Fase
Asciugatura 1
Asciugatura 2
Asciugatura 3
Raffreddamento
Pompa
Antipiega
Fine

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

RESISTENZE RISCALDAMENTO
TEMPO TEMPER. MOVIMENTI MOTORE
1400W
1000W/600W
MASSIMO
(C)
P1 DIR P2 INV
Funzione D1 D2 D3 D4 Funzione D1 D2 D3 D4
4'
55
2" 2500" ----SYNC DIR +1" -1" --- --- SYNC DIR +2" -2" --- --2'
55
5"
90"
5"
10" SYNC DIR +1" -1" --- --- SYNC DIR +2" +2" --- --2'
50
5"
90"
5"
10" SYNC DIR +1" -1" --NO HEAT
--10'
30
5"
90"
5"
10"
NO HEAT
--NO HEAT
--10"
--Nessun movimento
NO HEAT
--NO HEAT
--30'
--30"
5"
----NO HEAT
--NO HEAT
------Nessun movimento
NO HEAT
--NO HEAT
---

37

Pompa
Livello

OFF
OFF
OFF
ON
OFF
OFF

599 35 43-44

12.4 Cicli SINTETICI (Nessuna opzione selezionata)

Fase

Asciugatura 1
Asciugatura 2
Asciugatura 3
Raffreddamento
Pompa
Antipiega
Fine

Tipo di CICLO
EXTRA
ARMADIO
Pronto STIRO
EXTRA
Tutti gli altri
Se il grado di umidit
selezionato "+"
Se il grado di umidit
selezionato "++"
Se il grado di umidit
selezionato "-"
Tutti gli altri
Tutti
Tutti
Tutti

GRADO di
UMIDIT
ARMADIO

TEMPO TEMPER.
MASSIMO
(C)

RESISTENZE RISCALDAMENTO
1400W
1000W/600W

MOVIMENTI MOTORE
P1

DIR

P2

INV

Funzione

D1

D2

D3

D4

Funzione

D1

D2

D3

D
4

Pompa

150'

69

2"

240"

2"

15"

SYNC DIR

+1" -1"

---

---

SYNC DIR +2"

-2"

--- --- Livello

10'
0'

69

2"

240"

2"

15"

SYNC DIR

+1" -1"

---

---

SYNC DIR +2"

-2"

--- --- Livello

65

2"

240"

2"

15"

SYNC DIR

+1" -1"

---

---

NO HEAT

---

Livello

40

2"

300"

2"

15"

NO HEAT

---

NO HEAT

---

OFF

-------

Nessun movimento
30" 5"
----Nessun movimento

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

-------

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

-------

ON
OFF
---

Pronto STIRO
---

3'
--6'
---------

8'
10'
10"
30'
---

12.5 Ciclo DELICATI (Nessuna opzione selezionata)


Fase
Asciugatura 1
Asciugatura 2
Se il grado di umidit
selezionato "+"
Asciugatura 3
Se il grado di umidit
selezionato "++"
Se il grado di umidit
selezionato "-"
Raffreddamento
Tutti gli altri
Pompa
Antipiega
Fine

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

GRADO di
UMIDIT
ARMADIO
---

TEMPO TEMPER. MOVIMENTI MOTORE


MASSIMO
(C)
P1 DIR P2
INV
150'
50
6" 100" 6"
15"
10'
50
6" 100" 6"
15"

RESISTENZE RISCALDAMENTO
1400W
1000W/600W
Funzione D1 D2 D3 D4 Funzione D1 D2 D3
SYNC DIR +2" -2" --- --- NO HEAT
--SYNC DIR +2" -2" --- --- NO HEAT
---

Pompa
D4
Livello
Livello

2'
---

50

6"

100"

6"

15"

SYNC DIR

28

6"

100"

6"

15"

NO HEAT

-------

Nessun movimento
30" 5"
----Nessun movimento

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

+2" -2"

---

---

NO HEAT

---

Livello

---

NO HEAT

---

OFF

-------

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

-------

ON
OFF
---

3'
---------

8'
10'
10"
50'
---

38

599 35 43-44

12.6 Ciclo BABY (Nessuna opzione selezionata)


GRADO di
UMIDIT

Fase
Asciugatura 1
Se il grado di umidit
selezionato "+"
Asciugatura 2
Se il grado di umidit
selezionato "++"
Se il grado di umidit
selezionato "-"
Raffreddamento
Tutti gli altri
Pompa
Antipiega
Fine

ARMADIO

RESISTENZE RISCALDAMENTO
TEMPO TEMPER. MOVIMENTI MOTORE
1400W
1000W/600W
MASSIMO
(C)
P1 DIR P2 INV Funzione D1 D2 D3 D4 Funzione D1 D2 D3
150'
55
6"
90" 6"
8" SYNC DIR +2" -2" --- --- NO HEAT
---

Pompa
D4
Livello

1'
---

50

6"

90"

6"

8"

SYNC DIR +2" -2"

28

6"

90"

6"

8"

NO HEAT

-------

Nessun movimento
30"
5" ----Nessun movimento

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

---

---

NO HEAT

---

Livello

---

NO HEAT

---

OFF

-------

NO HEAT
NO HEAT
NO HEAT

-------

ON
OFF
---

2'
---------

8'
10'
10"
30'
---

12.7 Ciclo LANA (Nessuna opzione selezionata)


Fase
Asciugatura 1
Asciugatura 2
Asciugatura 3
Raffreddamento
Pompa
Antipiega
Fine

RESISTENZE RISCALDAMENTO
TEMPO TEMPER. MOVIMENTI MOTORE
1400W
1000W/600W
Pompa
MASSIMO
(C)
P1 DIR P2
INV
Funzione D1 D2 D3 D4 Funzione D1 D2 D3 D4
1'
--5" 90" 5"
15"
NO HEAT
--NO HEAT
--OFF
4'
45
5" 90" 5"
15"
SYNC DIR +1" -1" --- --- NO HEAT
--OFF
1'
45
5" 90" 5"
15"
SYNC DIR +1" -1" --- --- SYNC DIR +2" -2" --- --OFF
8'
26
5" 90" 5"
15"
NO HEAT
--NO HEAT
--OFF
10"
--Nessun movimento
NO HEAT
--NO HEAT
--ON
30'
--30" 5" ----NO HEAT
--NO HEAT
--OFF
----Nessun movimento
NO HEAT
--NO HEAT
--OFF

12.8 Ciclo PULITURA A SECCO (Nessuna opzione selezionata)


Fase
Asciugatura
Raffreddamento
Pompa
Antipiega

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

RESISTENZE RISCALDAMENTO
TEMPO TEMPER. MOVIMENTI MOTORE
1400W
1000W/600W
Pompa
MASSIMO
(C)
P1 DIR P2
INV
Funzione D1 D2 D3 D4 Funzione D1 D2 D3 D4
24'
65
2" 300" 2"
14"
SYNC DIR +2" -2" --- --- NO HEAT
--Livello
10'
28
2" 300" 2"
14"
NO HEAT
--NO HEAT
--OFF
10"
--Nessun movimento
NO HEAT
--NO HEAT
--ON
30'
--30" 5"
----NO HEAT
--NO HEAT
--OFF

39

599 35 43-44

13 ACCESSIBILITA AI COMPONENTI
Se si utilizza un avvitatore elettrico, fare attenzione a non stringere troppo le viti!

13.1 Porta
a. Per togliere la porta svitare le viti che la fissano alle cerniere
13.1.1 Filtro filacci inserito nella porta
a. Sfilarlo verso lalto e pulirlo ogni fine ciclo.
13.1.2 Supporto filtro filacci
a. Svitare le due viti che fissano il supporto filtro filacci alla
controporta.

13.1.3 Filtro filacci inferiore


a. Estrarlo dalla sede sollevandolo verso lalto

13.1.4 Lampada cesto (alcuni modelli)


La lampada e sostituibile dallinterno del cesto:
a. Svitare le due viti che fissano il coprilampada e toglierlo
b. Svitare la lampada dal portalampada
c. Fare attenzione, rimontando il coperchio, che la guarnizione sia
correttamente posizionata nella sede
Attenzione: utilizzare esclusivamente la lampada fornita come
ricambi (il codice e riportato nella lista ricambi dello specifico
modello).

13.2 Piano di lavoro


Dal piano di lavoro si pu accedere
-

Al supporto comandi
Al cruscotto
Controllo elettronico
Spazzola anteriore

a. Per togliere il piano di lavoro svitare le viti che lo fissano alla parte
posteriore dellasciugabiancheria.
b. Sfilarlo verso lo schienale
13.2.1 Spazzola anteriore del sensore conduttimetrico
a. Scollegare il connettore
b. Nei modelli con tanica alta: togliere la tanica e svitare le viti che
fissano il cruscotto al contenitore tanica.
c. Svitare le viti che fissano il supporto comandi a mobile (vedi 13.2.3)
d. Sollevarle ed inclinare lassieme supporto comandi.
e. Sfilare il coperchio della spazzola
f. Estrarre la spazzola

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

40

599 35 43-44

13.2.2 Tanica alta


a-b
a. Estrarre completamente la tanica dalla macchina (modelli con questa
tipologia di tanica)

13.2.3 Assieme supporto comandi


b. Nei modelli con tanica alta: togliere la tanica e svitare le viti che
fissano il cruscotto al contenitore tanica.
c. Svitare le viti che fissano il supporto comandi a mobile
d. Sollevarle ed inclinare lassieme supporto comandi per estrarlo dal
mobile.

c-e

13.2.4 Cruscotto
e. Svitare le viti di fissaggio supporto comandi e cruscotto a mobile
f. Togliere la tanica (modelli con tanica alta) e svitare le viti che fissano il
cruscotto al contenitore tanica.
g. (Aprire la porta), sollevare leggermente il supporto comandi per
sganciare il cruscotto dal mobile e ruotarlo in avanti.

h. Sganciare i ganci superiori e quello centrale (interno), che fissano il


cruscotto al supporto comandi.
i. Sganciare il gancio centrale inferiore di fissaggio del cruscotto ed
estrarlo
j. Scollegare il cablaggio dalla scheda comandi/visualizzazione

e-f

Note per il rimontaggio: sollevare leggermente il supporto tanica per inserirlo


nella sede del cruscotto.

13.2.5 Scheda comandi/visualizzazione, diffusori luce, pulsanti


k. Togliere il cruscotto (vedi 13.2.4)
l. Svitare le viti fissaggio scheda a cruscotto
m. Sganciare la scheda dalle alette di fissaggio ed estrarla dal cruscotto
Dopo aver tolto la scheda si pu accedere ai diffusori luce ed ai pulsanti.
l-m

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

41

599 35 43-44

13.2.6 Scheda elettronica principale


a
a. Premere il gancio di fermo della protezione connettori, sollevare la
protezione e sganciarla dal contenitore scheda
b. Sfilare i connettori cablaggio dalla scheda elettronica
c. Togliere il cruscotto (vedi 13.2.4)
d. Assicurarsi che la posizione del selettore sia su 0 (spento): estrarre
lalberino dal selettore programmi (compreso di sottomanopola). Per
facilitare lestrazione utilizzare una pinza o fare leva con un cacciavite
e. Svitare le viti di fissaggio della scheda al supporto comandi
f. Premere laletta di fermo
g. Sganciare lassieme scheda elettronica dal supporto, spostandola verso
destra, ed estrarla.

e
g
f
g

13.2.7 Sottomanopola selettore programmi


h. Togliere il cruscotto, sollevare laletta di fissaggio del sottomanopola ed
estrarlo

13.2.8 Contenitore tanica (modelli tanica alta)


-

Svitare le viti che lo fissano al cruscotto e allo schienale e sganciare tutti i ganci che lo fissano al supporto
comandi

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

42

599 35 43-44

13.3 Dal coperchio e schienale si pu accedere:


13.3.1 Gruppo riscaldante
a. Svitare le viti (1) che fissano la protezione schienale (in plastica) nella parte centrale e sganciare i ganci (2)
che la fissano esternamente
b. Svitare tutte le viti perimetrali che fissano il coperchio schienale allo schienale.
c. Togliere il fianco sinistro (vedendo lapparecchiatura dalla facciata)
d. Svitare la vite che fissa il fianco alla traversa (dopo aver tolto la tanica).
Nella fase di riassiemaggio del fianco riposizionare le viti nella stessa posizione da cui sono state tolte altrimenti
viene eliminata la continuit della Terra (massa).
e. Svitare le viti che fissano il fianco allo schienale, sollevarlo e toglierlo.
Allinterno del supporto micro inserita la morsettiera del gruppo riscaldante bloccata da un gancio.
f. Infilare un cacciavite spostare il gancio ed estrarre la morsettiera togliere le fascette che fissano il cablaggio al
basamento ed estrarre il cablaggio.
g. Svitare le due viti che fissano il gruppo riscaldante allo schienale prestando attenzione che la vite di destra del
gruppo riscaldante fissa un deflettore .
Nel rimontare il gruppo riscaldante riposizionare il cablaggio come era prima di intervenire

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

43

599 35 43-44

13.4 Dal fianco sinistro si pu accedere


-

Al microinterruttore galleggiante
Al galleggiante
Alla pompa (modelli tanica alta)
Al blocco porta

a. Togliere il piano di lavoro.


b. Svitare le viti che fissano il fianco e toglierlo (come descritto
precedentemente).
Nella parte posteriore del basamento c il pozzetto con allinterno la
pompa (modelli tanica alta), il microinterruttore galleggiante ed il
galleggiante.

c
d
c.

Estrarre i due tubi dalle loro sedi, quello di carico alla tanica
(colore rosso) e quello trasparente (ritorno dei trabocchi dacqua
verso il pozzetto quando la tanica piena).

d. Svitare la vite (1) che fissa il supporto micro ed infilare un


cacciavite nei due ganci che lo bloccano al pozzetto.

e
e. Alzarli contemporaneamente e sfilare il supporto micro verso
lesterno.

f
13.4.1 Microinterruttore galleggiante
f.

Capovolgendo il supporto si pu accedere al microinterruttore


galleggiante.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

44

599 35 43-44

13.4.2 Galleggiante

g. Allinterno del pozzetto c il galleggiante


h. Per estrarlo ruotarlo di 90 in senso orario come rappresentato
i. Sollevarlo, ruotarlo verso lesterno ed estrarlo.
Per reinserire il galleggiante ripetere le stesse operazioni a ritroso.

13.4.3 Pompa (modelli tanica alta)

A fianco del pozzetto con il galleggiante, c la pompa che carica


lacqua dal pozzetto alla tanica alta.
j.

Per estrarla dalla sua sede necessario scollegare i connettori del


cablaggio, svitare la vite e sganciare il gancio (indicato dalla freccia)
che la fissano al pozzetto; ed estrarla.

k.

Nel riassiemaggio della pompa, del galleggiante e del


microinterruttore tanica ripetere le stesse operazioni precedenti
in senso inverso, prestando attenzione, quando viene rimontato il
supporto micro, di infilare un cacciavite nella fessura (indicata dalla
freccia) per sollevare la leva micro ed appoggiarla sopra il
galleggiante (se non viene effettuata questa operazione la leva del
micro va ad affiancarsi al galleggiante (si deforma) e i due
componenti non svolgono pi le loro funzioni.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

45

599 35 43-44

13.4.4 Blocco porta

a. Svitare le due viti che lo fissano alla facciata ed estrarlo.

13.5 Dal fianco destro si pu accedere


-

Al condensatore motore
Alla ventola del circolo daria caldo
Alla ventola del circolo daria freddo
Al motore rotazione cesto
Al tendicinghia
Alla molla tendicinghia
Alla sonda NTC

a. Togliere il piano di lavoro (come precedentemente descritto).


b. Togliere il fianco destro, per toglierlo svitare la vite che lo fissa alla
traversa
c. Nella fase di riassiemaggio del fianco riposizionare le viti nella
stessa posizione da cui sono state tolte altrimenti viene eliminata
la continuit della Terra (massa).
d. Svitare le viti che fissano il fianco allo schienale
e. Sollevarlo ed estrarlo

13.5.1 Condensatore motore

f.

Scollegare i connettori spostare il gancio di fermo ed estrarlo

13.5.2 Sonda NTC


g. Estrarre la sonda dalla guarnizione
h. Scollegare il connettore

g-h

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

46

599 35 43-44

13.5.3 Coperchio chiocciola anteriore (circolo aria calda)

i.
j.

Estrarre il cablaggio motore dal gancio che lo blocca sulla


chiocciola.
Svitare le tre viti che la fissano al basamento e toglierla.

i
13.5.4 Coperchio chiocciola posteriore (circolo aria fredda)
k.

-Svitare la vite e sganciarla dai tre ganci (due laterali superiori ed


uno inferiore) che la fissa al basamento e toglierla.

k
13.5.5 Motore rotazione cesto
l.

Dopo aver tolto i coperchi delle due chiocciole si pu intervenire nel


motore rotazione cesto.
m. Togliere la molla tendicinghia
n. Svitare le viti che fissano le staffe di fissaggio del motore anteriore
e posteriore, ruotarle verso lalto ed estrarle.
o. Ruotare tutto il blocco motore (composto da: motore e le due
ventole) verso linterno dellasciugabiancheria sollevarlo ed estrarlo
dopo aver sfilato la cinghia dalla ventola.

n-o

m
p

p. Note per il rimontaggio rullo tendicinghia / cinghia


1.
2.
3.
4.
5.

Distanziale
Rullo tendicinghia con distanziale integrato
Anello elastico
Cinghia in posizione centrale
Lasciare libere due gole per entrambi i lati della puleggia

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

47

599 35 43-44

13.6 tkomst frn framstycke


a

13.6.1 Kondensator
a. Tryck p knappen fr att ppna luckan.
b. Vrid det tv rda stoppen nedt.
c. Dra ut kondensatorn.

13.6.2 Lgt placerad uppsamlingsbehllare

d. ppna luckan och dra ut uppsamlingsbehllaren


(modeller med denna typ av
uppsamlingsbehllare).

13.6.3 Lucka
e. Lossa skruvarna som fster luckan vid framstycket.
f. Avlgsna packningen genom att dra ut den.
g. Lossa fstskruvarna innanfr luckan och haka av de tre vre sprrhakarna fr att komma t
ppningsknappen.
h. Observera vid termontering av luckan att de tre sprrhakarna gr in i stena och dra sedan t
fstskruvarna.
i. Nr luckan r stngd, kontrollera att luckans klinka r i kontakt med spaken fr mikrobrytarens lda, i annat
fall matas inte torktumlaren.

13.7 tkomst frn sockel


-

Sockel
Micro Mikrobrytarens lda

a. Ta bort sockeln: Lossa skruven som fster mikrobrytarens lda vid framstycket. Tryck in sockeln mot
torktumlaren och ta bort den.
Nr sockeln har tagits bort gr det att komma t mikrobrytarens lda:
b. Lossa skruven som fster stdet fr mikrobrytarens lda vid framstyckete. Tryck in mikrobrytarens lda mot
torktumlaren och ta bort den.
b

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

48

599 35 43-44

13.8 Dallo schienale si pu accedere


-

Alla spazzola posteriore


Alla cinghia
Al cesto
Al condotto
Ai rulli condotto
Alle guarnizioni anteriore e posteriore

13.8.1 Spazzola posteriore (sensore conduttimetrico)


a. Svitare la vite che fissa la protezione perno cesto.
b. Ruotare la protezione cesto di quel tanto che esca dal
gancio di fissaggio nella parte bassa
c. Allinterno della protezione alloggiata la spazzola

a -b

13.8.2 Schienale
a.
b.
c.
d.

Togliere il piano di lavoro


Togliere i fianchi laterali destro e sinistro
Togliere la protezione in plastica ed il coperchio schienale
Sfilare lanello benzing (1), estrarre la rondella di
spessoramento.
e. Scollegare la morsettiera del gruppo riscaldante
f. Svitare tutte le viti che fissano lo schienale al basamento e
alle traverse (sotto il gruppo riscaldante c una vite che
fissa lo schienale al basamento).

13.8.3 Cinghia
a. Togliere il piano di lavoro
b. Togliere i fianchi
c. Togliere il coperchio schienale
d. Togliere lo schienale
e. Togliere il gruppo motore

13.8.4 Cesto
a. Togliere il piano di lavoro
b. Togliere i fianchi
c. Togliere il coperchio schienale
d. Togliere lo schienale
e. Estrarre il cesto
13.8.5 Condotto
a. Togliere il piano di lavoro
b. Togliere il coperchio schienale
c. Togliere lo schienale
d. Togliere il cesto
e. Svitare le viti che lo fissano alle cerniere e alle mostrine cerniere
f. Estrarre il condotto
Dal condotto si pu accedere al portalampada e relativo cablaggio (modelli con lampada cesto)

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

49

599 35 43-44

13.8.6 Rulli condotto


a. Togliere il piano di lavoro
b. Togliere il coperchio schienale
c. Togliere lo schienale
d. Togliere il cesto
e. Svitare le viti che li fissano al condotto (2)
13.8.7 Tenuta daria anteriore e posteriore
a. Togliere il piano di lavoro
b. Togliere il coperchio schienale
c. Togliere lo schienale
d. Togliere il cesto
e. Per la tenuta daria posteriore sufficiente
sfilarla dallanello che fissato allo schienale.
f. Per la tenuta daria anteriore (1) sufficiente
sfilarla dalla propria sede.

Note per il rimontaggio della guarnizione posteriore cesto

1. Posizione della giunzione guarnizione


2. Posizione del foro di compensazione

3. Dopo aver sostituito la guarnizione posteriore,


lubrificare uniformemente lintera superficie del
feltro con 1 gr. di olio siliconico (cod. ricambi
5023 72 70-00/9).

Superficie
da
lubrificare

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

50

599 35 43-44

14 REVERSIBILITA DELLA PORTA

fig. A

Procedere come segue:


1. Svitare le viti che fissano le cerniere al mobile (fig.A-1),
togliere la porta
2. Svitare le viti che fissano le mostrine cerniera (fig.A-2) e
fissarle dove erano poste le cerniere della porta (fig.A-1)
3. Togliere la tanica
4. Togliere il piano di lavoro.
5. Togliere i fianchi sinistro e destro
6. Togliere il tappo foro facciata (fig.A-4) prestando attenzione
che per estrarlo bisogna schiacciare su se stessi i ganci di
blocco al mobile
7. Svitare le viti che fissano il blocco porta (fig.A-3) al mobile
estrarlo.

fig. B

8. Scollegare il connettore dal blocco porta.


9. Togliere la nastratura del cablaggio (fig.B) separare il
cablaggio del blocco porta dal cablaggio generale.
10. Ripristinare la nastratura come originale (per il cablaggio
generale).

11. Infilare il cablaggio generale nel gancio/i posto nel condotto


(fig.C) e disporlo in modo che sia parallelo alla facciata e non
abbia possibilit di andare a contatto del cesto. Bloccarlo con
una fascetta al gancio.

12. Inserire il connettore del blocco porta tra il cesto e il


contenitore tanica ed quindi estrarlo dalla posizione indicata
dalla freccia (fig.D-1).
13. Infilarlo sotto il coperchio spazzola anteriore (fig.D-2), fissarlo
nei ganci del condotto (fig.D-3), estrarre il cablaggio dalla
parte opposta al mobile.
14. Infilare il connettore nel blocco porta e fissarlo con le viti alla
facciata (fig.E-5) prestare attenzione che il cablaggio non sia
schiacciato tra blocco porta e facciata
15. Controllare che il cablaggio sia allinterno di tutti i ganci che
sono stati interessati allestrazione del cablaggio blocco
porta.
16. Il cablaggio del blocco porta eccedente fissarlo con una
fascetta alla protezione cablaggio (fig.D-6)

fig. C

fig. D

fig. E

17. Inserire il tappo foro facciata dove era il blocco porta


(fig.E-4).

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

51

599 35 43-44

fig. F

18.
19.
20.
21.

Togliere le cerniere dopo aver tolto le viti (fig.F-6).


Togliere le mostrine cerniera porta (fig.F-7).
Estrarre la mostrina nasello porta (fig.F-8).
Estrarre il nasello porta (fig.F-9).

fig. G
22.
23.
24.
25.

Inserire a pressione le mostrine cerniere (fig.G-7).


Infilare la mostrina nasello porta (fig.G-8).
Infilare il nasello porta (fig.G-9).
Fissare le cerniere con le viti (fig.G-6)

fig. H
26. Posizionare la porta nel lato opposto
dellasciugabiancheria e fissare le cerniere con le viti
(fig.H-10).

27. Rimontare i fianchi sinistro e destro (riavvitare le viti


di fissaggio nelle loro posizioni originarie altrimenti
viene interrotta la continuit della terra o massa)
28. Rimontare il piano di lavoro.
fig. I

29. Lapparecchiatura a lavoro ultimato quella


rappresentata qui a lato (fig.I).
30. Riposizionare ladesivo Push-Push

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

52

599 35 43-44

15 COLLAUDO FINALE DELLA CHIUSURA PORTA


Per controllare se la chiusura della porta dopo la reversibilit risponde alle norme di sicurezza operare come
segue:

a. Preparare un laccio (1) (di spago, filo, ecc.).


b. Applicarlo attorno al nasello, chiudere la porta.
Controllare il carico di sicurezza apertura porta come
segue:
c. Agganciare il dinamometro al laccio (2).
d. Tirare lo strumento perpendicolarmente al piano della
porta, lindice dovr indicare tra un MAX. di 51
NEWTON (pari a Kg 5,1) e un MIN. di 38,2 NEWTON
(pari a Kg 3,8).

N.B.: Il sistema di chiusura stato progettato per consentire che, se un bambino dovesse
accidentalmente rimanere chiuso allinterno dellasciugabiancheria, spingendo la porta la possa aprire.
Lapparecchiatura risponde alle norme vigenti.

SOI/DT 2002-10 dmm/eb

53

599 35 43-44