Sei sulla pagina 1di 12

Alessio Pulisci

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-15

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

A.S 2014-2015

Liceo scientifico G. Brotzu

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

Indice
1.0 -Il Nuovo Mondo: dalle Indie all'America
1.1-Il progetto di Colombo
1.2-Il viaggio di Colombo
1.3-Le reazioni in Europa
Fonti web: Cristoforo Colombo, Caravella,Amerigo Vespucci

2.0-Una catastrofe demografica


2.1-L'impatto con le malattie europee
2.2-La conquista del Messico
2.3-La conquista dell'impero degli inca e dello Yucatan
2.4-Il dibattito in Spagna sul diritto di conquista
2.5-La posizione di Bartolom de Las Casas
2.6-Il tracollo demografico
Fonti web: encomienda, Hernan Cortes, Francisco Pizarro, Francisco de
Vitoria, Bartolom de Las Casas

Schede di approfondimento
Glossario
Sitografia
Bigliografia

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

1.0 Il mondo dalle Indie all'America

1.1Il progetto di Colombo


Nel 1492 Isabella e Ferdinando appoggiarono e finanziarono la
spedizione di Cristoforo Colombo, il quale pensava che navigando verso
l'Occidente sarebbe arrivato in Oriente. Colombo defin che l'obbiettivo
delle sue ricerche non erano le spezie, ma l'oro, che sarebbe servito per
finanziare una nuova crociata. Nel 1484, dopo l'esposizione del suo
progetto a Giovanni, re del Portogallo, il quale lo sottopose ad una
commissione di esperti. Il comitato di Lisbona dichiar il viaggio
inattuabile, perch nessuna nave sarebbe stata in grado di arrivare in
Oriente passando dall'Occidente senza scalo e in mare aperto.

Cristoforo Colombo

1.2Il viaggio di Colombo


Nel 1486 Colombo ebbe l'autorizzazione dai re di Spagna. Si rec al porto di Polos, i quali marinai
avevano commesso atti di pirateria nei confronti di
navi Portoghesi in passato e dovettero offrire due
navi a Colombo. Le due navi fornite erano caravelle,
denominate Pinta e Nina. Si aggiunse anche una nave
pi grande, denominata Santa Maria. La navigazione
dur 33 anni, per questo i marinai erano sul punto di
ammutinarsi. Il 12 Ottobre del 1492 Colombo, con la
Caravella
sua flotta, sbarcarono nell'isola di Guanahani,
ribattezzata San Salvador. Le popolazioni locali
accolsero bene gli europei, che diedero subito il nome di Indios a questi indigeni. Dopo aver
ripreso il mare, Colombo venne a contatto con le isole di Cuba e Haiti, nelle quali venne persa la
Santa Maria costringendo il marinaio a lasciare 39 uomini ad Haiti, ma nel tentativo di ritorno,
alcuni dei marinai europei cercarono di impadronirsi con la forza di alcune donne indigene,
causandone l'uccisione di loro stessi. Al ritorno delle due caravelle, la spedizione di Colombo dest
interesse, in un primo momento, ma in seguito venne dimenticato perch alcune voci
mormoravano che quelle scoperte fossero solo delle isolette senza valore.

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

1.3 Le reazioni in Europa


Nel 1497 Vasco da Gama scopr la via per arrivare alle Indie. Le scoperte di
Colombo del "Nuovo Mondo" non erano nulla di speciale, per questo
motivo i portoghesi si ritenevano i vincitori della corsa alle Indie.
Nel 1497 l'italiano Giovanni Caboto arriv a Terranova , tre anni pi tardi
Pedro Alvares Cabral arriv in Brasile e infine altre numerose navi
intrapresero il viaggio verso Occidente, tra le quali era presente il marinaio
Amerigo Vespucci. Quest'ultimo nel 1503 invi una lettera all'ambasciatore
Amerigo Vespucci
fiorentino, descrivendo l'immenso territorio che aveva avuto davanti agli occhi.
La lettera fu tradotta in latino e pubblicata e si diffuse la voce che fosse stato Amerigo a scoprire il
Nuovo Mondo, nominato America da un geografo tedesco.
Nel 1519-1522, la spedizione guidata da Ferdinando Magellano aveva compiuto il primo giro
completo del globo, arrivando nei pressi delle Filippini dove venne ucciso.

Data
1492
1497
1497
1500
1500
1519-1522

Personaggio
Colombo
Vasco da Gama
Giovanni Caboto
Pedro Alvares Cabral
Amerigo Vespucci
Ferdinando Magellano

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Luogo raggiunto
San Salvador(guanahami)
Indie
Terranova
Brasile
"Nuovo Mondo"
Filippine

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

2.0 Una catastrofe demografica.


2.1 L'impatto con le malattie europee.
Dalle origini il continente americano, ospitava
una numerosissima popolazione, che si
decim con l' arrivo degli europei. Pur non
possedendo dati certi, lo storico statunitense
William Denevan per esempio, afferma che si
possa parlare di circa 57 300 000 abitanti.
Per prima cosa, la popolazione fu impiegata
alla ricerca dell'oro e ad altri faticosissimi
lavori.

Encomienda

Si ipotizza anche che nel 1492 Hispaniolia


ospitava ben 4 milioni di individui, mentre nel
1508, ne rimasero poco pi di 93 000.
I conquistatori spagnoli, giustificarono il loro
comportamento dinnanzi alle trib indigene
tramite la lettura dell'encomienda.
Per andando avanti con lo sfruttamento, si
cre una sorta di protesta da parte dei frati
domenicani circa la brutalit del trattamento
subito dagli indios.
Per bisogna anche considerare il fatto che
presero ruolo predominante le malattie
riscontrate dagli abitanti originari delle nuove
terre scoperte.
Infatti gli indios non essendo mai entrati a
contatto con popolazioni al di fuori del loro
continente nativo, non ebbero modo di
sviluppare un proprio sistema immunitario.
Dunque al primo impatto con gli europei,
tutte quelle malattie che per i conquistatori
furono banali morbi infantili, furono mortali
per gli indigeni. Bisogna anche considerare
una grave epidemia di vaiolo, che colp quasi
tutto il continente.

2.2 La conquista del Messico


Nel 1519 Hernn Corts, sbarc sulle coste del Messico, in modo da
sottomettere alle autorit di Spagna le nuove terre.
Corts non port con se un numeroso esercito, dunque le popolazioni
che lui avrebbe voluto conquistare erano in netto vantaggio
numerico.
Appena il conquistatore giunse nella terra ferma, fu scambiato per
una divinit dall'imperatore atzeco Moctezuma, e ci li permise di
imprigionare Moctezuma ed ucciderlo, per poi penetrare nella
capitale Tenochtitln. Dopo la morte del loro imperatore per il popolo
atzeco, mise in atto una ribellione, per siccome furono in preda ad una
gravissima epidemia di vaiolo, Corts ebbe modo di fuggire e riorganizzarsi.
Innanzi tutto, riusc ad ottenere l'appoggio delle popolazioni sottomesse precedentemente dagli
atzechi, raggiungendo un vasto esercito , in seguito pose dei brigantini per bloccare le uscite dalla
citt, poich essa era costruita sull'acqua. Gli spagnoli dunque avendo migliori tecniche di
combattimento, riuscirono a conquistare il vasto impero atzeco.
Hernan Cortes

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

2.3 La conquista dell'impero degli inca e dello Yucatan


Circa dieci anni dopo la conquista
dell'impero atzeco, gli spagnoli
riuscirono a mettere le mani anche
sull'impero degli inca, che si
estendeva dalla Colombia Fino al
Cile. La sede centrale dell'impero
indigeno si trovava in prossimit
della citt di Cuzco, ove risiedeva il
sevrano detto inca.
Il Per in quel periodo fu colpito dal
vaiolo, che port alla morte di
Huayna Capac, l'imperatore, che
lasci l'impero nelle mani dei due
figli Atahualpa e Huascar, i quali si
Battaglia di Cuzco
contesero il titolo di inca.
Francisco Pizarro, in un clima di guerre civili, riusc a catturare Atahuapa. Per legittimare la propria
azione, Pizarro si aiut con il Requirimiento.
Negli stessi anni, gli spagnoli riuscirono a sottomettere anche le popolazioni dello Yucatan, la quale
conquista risult complessa a causa della giungla e dall'organizzazione dei maya (abitanti di tale
luogo) in citt-stato indipendenti. Dopo 14 anni di resistenza, anch'essi vennero sottomessi.
2.4 Il dibattito in Spagna sul diritto di conquista
Francisco de Vitoria
In seguito alla denuncia da parte dei frati domenicani verso le
violenze compiute dagli encomenderos, pure tra i sovrani
spagnoli si apr un dibattito sulla leggitimit delle sottomissioni
nei confronti degli indigeni, interpellando i migliori docenti delle
pi prestigiose universit.
La prima risposta fu il Requirimiento, il quale fu letto moltissime
volte: per la Corona spagnola, il Requirimiento divenne uno
strumento carente e imbarazzante.
Gli intellettuali si affidarono al pensiero di Aristotele, che
vedeva nel modello greco il proprio ideale di umanit: pensava
che veri uomino fossero solo coloro che comunicavano fra loro
attraverso il linguaggio, dominavano con la ragione e che
vivevano in citt. Secondo Aristotele coloro che non
rispettavano tali caratteristiche erano "barbari". In seguito alla ricerca della leggittimazione, alcuni
intellettuali cercarono di definire con tale termine gli indios, ma non era possibile in quanto
quest'ultimi erano bel organizzati politicamente.
Francisco de Vitoria defin gli indios con il termine di "bambini", in quanto avevano bisogno di una
guida e un educazione, ai quali provvedettero gli spagnoli, aiutandoli ad elevarsi a un livello
superiore di civilt e di moralit.
Fu proprio la concezione di umanit degli indios che convinse la Corona spagnola.

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

2.5 La posizione di Bartolom de Las Casas

In questo periodo di dubbi, si fece avanti la figura di Las


Casas, il cui pensiero era simile a quello di Vitoria, in quanto
riconosceva l'umanit degli indigeni. Oltre a riconoscere
quest'ultima, Bartolom chiedeva al re di ordinare il
trattamento degli indigeni con umanit e rispetto. Secondo
lui, qualunque giustificazione sulla legittimazione non
escludeva il fatto che gli spagnoli attuavano atti di rapina.
Riconosceva ogni comportamento "strano" degli indios,
come per esempio il sacrificio umano, visto come
un'eccezzionale intensit del sentimento religioso.
In conclusione, il possesso delle miniere d'oro e argento era
abusivo, un atto privo di ogni legittimit.
Bartolom de Las Casas

2.6 Il tracollo demografico


Le tesi di Las Casas furono accolte dagli encomenderos con rabbia, come per esempio nel testo composto
da Garcia di Toledo, nel quale considera il frate come strumento del demonio. Per gli indigeni larrivo

degli europei fu comunque un evento drammatico che per non spiega del tutto il calo demografico
esorbitante che si ebbe in quel periodo. Il ruolo principale di questotracollo lo ebbero ancora una
volta le malattie. Il concetto di "genocidio" che si attribuisce oggi non rispecchia quello che
realmente successo in America. L'arrivo degli europei in America considerata una delle pi
grandi catastrofi della storia mondiale.

Il crollo demografico della popolazione indigena


Hispaniola
Cuba

1492-1508
1525

4 000 000-90 000


Scomparsa degli indigeni

Messico

1519-1605

25 000 000-1 075 000

Per

1530-1590

8 000 000\10 000 0001 5000 000

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

Schede di approfondimento

La morte di Montezuma
Nella primavera del 1519, ricevette le prime notizie di stranieri che erano sbarcati sulla costa
orientale del suo impero. Montezuma invi un ambasciatore con due costumi: uno diTlaloc e l'altro
di Quetzalcoatl. Ognuna delle due divinit azteche aveva delle particolari caratteristiche: Tlaloc
aveva una maschera che lo faceva apparire come se indossasse un paio di occhiali; Quetzalcoatl
aveva una maschera con la barba. L'ambasciatore azteco, quando incontr lo spagnolo Hernn
Corts, decise che il "conquistador" assomigliava a Quetzalcoatl, e lo vest come il dio, poi
inform Montezuma. Cortez decise di marciare alla conquista di Tenochtitln. Montezuma
cercando di impedire la sua avanzata fece l'errore di inviare un
maggior numero di regali ma il fascino dell'oro risult invece
ancor pi irresistibile per gli spagnoli. Montezuma invi anche
dei
maghi,
dei
sacerdoti
e
perfino
un
suo
ambasciatore, Tzihuacpopoca, che impersonava l'imperatore
stesso, senza risulatati. Montezuma offr ancora regali quando
Corts arriv vicino a Tenochtitln. L'8 novembre 1519,
Montezuma incontr Hernn Corts, che lui ingenuamente
credeva essere il dio Quetzalcoatl. Quando Corts arriv a
Tenochtitlan, Montezuma lo onor con fiori del suo stesso
giardino: per lui, il pi grande onore. Corts ordin di por fine a
tutti i sacrifici umani: Montezuma accett, il sangue del tempio
sarebbe stato lavato via e le immagini degli dei aztechi
sarebbero state rimpiazzate da icone cristiane. Montezuma
accett anche di essere battezzato e si dichiar suddito del
re Carlo V di Spagna. Montezuma ricevette Corts nel palazzo
di Axayacatl, con tutti i suoi uomini e 3.000 alleati indios. Durante l'assenza di Corts, il
comandante lasciato in citt, Pedro de Alvarado detto Tonatiuh, interruppe la celebrazione azteca
di Toxcatl e uccise i personaggi pi in vista delle classi nobili azteche, durante quello che fu
chiamato "Il Massacro del Grande Tempio". Il popolo si sollev in rivolta e gli spagnoli fecero
prigioniero Montezuma. Il 29 giugno 1520, nel tentativo di calmare la folla inferocita, Montezuma
apparve sul balcone del suo palazzo, facendo appello alla sua gente di ritirarsi. Il popolo rimase
esterrefatto davanti alla complicit del loro imperatore con gli spagnoli e lo bersagli di pietre e
frecce. Lui mor poco tempo dopo l'attacco.

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

Cristoforo Colombo
Cristoforo Colombo, Genova, fra il 26 agosto e il 31 ottobre 1451, 20 maggio 1506, stato
un esploratore e navigatore italiano, cittadino dellaRepubblica di Genova prima e suddito
del Regno di Castiglia poi. stato tra i pi importanti navigatori italiani che presero parte al
processo di esplorazione delle grandi scoperte geografiche a cavallo tra il XV e il XVI secolo.
Fu primogenito dei quattro figli di Domenico e Susanna Fontanarossa, gestori dapprima di
una piccola azienda tessile e successivamente, in seguito al trasferimento da Genova a
Savona, di un'osteria. Colombo trascorse l'infanzia seguendo i genitori nella nuova abitazione
sita in vico Diritto di Ponticello, mentre le informazioni
sul suo conto diventano note a partire dal 1470, quando
la famiglia si spost a Savona. Con molta probabilit,
nacque all'interno del territorio genovese.
Colombo stesso afferma, in una sua lettera, di aver
cominciato a navigare a quattordici anni. Marinaio sin
da giovane, Colombo matur l'idea dell'esistenza di una
terra oltreoceano (secondo lui l'Asia) proprio durante i
suoi viaggi da mercante. Convinto della veridicit delle
sue credenze, dapprima chiese finanziamenti per
salpare verso l'Asia attraverso la nuova rotta al
re Giovanni II del Portogallo ma, vistosi negati i fondi
necessari, decise di tentare con
i re di Castiglia e Aragona i quali, dopo alcune
discussioni e soprattutto grazie all'appoggio della regina
di Castiglia, Isabella, accettarono di finanziare l'impresa
e di concedere privilegi a Colombo in caso di buona riuscita della stessa. Salpato da Palos de
la Frontera il 3 agosto 1492, Colombo giunse nell'odierna San Salvador il 12 ottobre dello
stesso anno.
A questo primo viaggio ne seguirono altri tre sempre per le Americhe di minor fortuna, che
lo portarono alla rovina e al discredito presso la corte di Castiglia.
Verso il 1479, continuando a curare i commerci per conto della sola famiglia Centurione,
Colombo si trasfer temporaneamente a Lisbona per poi fare, dopo poco tempo, ritorno
in Liguria. L'anno successivo, al rientro dal suo viaggio verso i mari del Nord e le isole
britanniche, Colombo spos Filipa Moniz Perestrello. Fu probabilmente in questo periodo
della sua vita che nella mente di Colombo cominci a prendere forma il disegno della rotta
breve per le Indie. Nel 1485 la moglie mor.

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

Amerigo Vespucci
Amerigo Vespucci (Firenze, 9 marzo 1454 Siviglia, 22
febbraio 1512) stato
un navigatore, esploratore e cartografo italiano, cittadino
della Repubblica fiorentina prima e suddito del Regno di
Castiglia dal 24 aprile 1505.
Fu tra i primi e pi importanti esploratori del Nuovo
Mondo, tanto da lasciare il suo nome al continente (che gli
fu dato dai cartografi Martin Waldseemller e Matthias
Ringmann). L'intuizione fondamentale di Vespucci fu di
aver compreso che le nuove terre non costituissero
porzioni di territorio dell'Asia, ma rappresentassero una
"quarta parte del globo" indipendente e separata dal
continente asiatico, comprese di essere in presenza di un
continente fino ad allora sconosciuto.
Terzo figlio di Anastasio o Nastagio Vespucci, notaio fiorentino, e di Elisabetta o Lisa Mini,
nobildonna di Montevarchi, nacque il 9 marzo 1454 e fu battezzato il 16 marzo 1454.
Nel 1489 si trasfer a Siviglia su incarico del banchiere Lorenzo di Pierfrancesco de'
Medici. A Siviglia conobbe Cristoforo Colombo
Nel 1499 si un ad Alonso de Hojeda, il quale aveva ricevuto dalla Spagna l'incarico di
esplorare, in direzione sud, le coste del continente scoperto da Colombo.
Navigatore e profondo studioso dei mari, durante i suoi viaggi esplor gran parte delle
coste orientali del Sud America. Fu tra i primi sostenitori dell'idea che Cristoforo
Colombo avesse scoperto un nuovo continente e non una rotta occidentale per
raggiungere l'Estremo Oriente per mare.
Vespucci mor nel 1512 a Siviglia, in Andalusia

10

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

Hernan Corts
Hernn Corts Monroy Pizarro
Altamirano (Medelln, 1485 Castilleja de la
Cuesta, 2 dicembre 1547) stato
un condottiero spagnolo.
Abbatt l'impero azteco e lo sottomise al Regno di
Spagna.
Corts part da Cuba alla volta del Messico il
18febbraio 1519, con 11 navi, 100 marinai e 508
soldati. Egli aveva iniziato la suaspedizione come
ribelle. Il successo della spedizione deriv da
diversi fattori: primo tra questi il sistema primitivo di
dominio degli aztechi sulle popolazioni sottomesse
che fecero circondare gli spagnoli di nuovi uomini
per il proprio esercito. Una volta sbarcati gli
spagnoli furono scambiati dagli aztechi come
divinit, motivo per il quale vennero sottomessi
facilmente. I due eserciti avevano diverse tipologie di combattimento: gli aztechi erano pi
tradizionali infatti uccidevano ogni uomo singolarmente in quanto per loro catturare uno
spagnolo vivo significava sacrificarlo e quindi acquistare pi onore, mentre gli spagnoli
combattevano infilzando con le spade chiunque. Corts entr a Tenochtitlan con 3000
uomini per la maggior parte indios. Ma gli aztechi si stavano preparando e il comandante
spagnolo si accorse che lunico modo per spuntarla sarebbe stato catturare Montezuma il
quale ci entr in amicizia tanto che imped una sollevazione popolare, cess i sacrifici umani
e si fece convertire al cattolicesimo. Corts radun i suoi alleati e marci sulla
capitale azteca con un grande esercito. Il 13 agosto 1521, dopo due mesi e mezzo di
assedio, Tenochtitlan fu espugnata nuovamente, e nel giro di un anno gli spagnoli presero il
controllo dell'intero paese. Il Messico divenne una colonia spagnola dal nome "Nuova
Spagna"; l'imperatore Carlo V nomin Corts suo governatore. Anche Corts partecip
all'impresa di Algeri nell'ottobre del 1541. Carlo V cerc dieliminare la presenza turca nel
mediterraneo, a tal fine organizz un'offensiva per conquistare Algeri che in quel momento
stava sotto il comando di Hassan Ag, un sardo rinnegato. L'offensiva, che part da Cagliari,
fu un fallimento ma fu un'occasione per Corts per una permanenza in Sardegna, qui
l'hidalgo incontr un amico nella persona di Domenico Pastorelli, vescovo di Cagliari. Costui
entr stabilmente nella cerchia. di amicizie di Hernan Corts.Corts mor nei pressi di
Siviglia il 2 dicembre del 1547.

11

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"

Alessio Pulisci

Liceo scientifico G.Brotzu

A.S 2014-2015

Glossario
Encomienda: L'encomienda (commenda) fu una istituzione giuridica e socioeconomica mediante la quale un gruppo di individui doveva retribuirne altri, in lavoro,
natura o altro mezzo, per lo sfruttamento di un bene o per una prestazione ricevuta.

Genocidio: gli atti commessi con l'intenzione di distruggere, in tutto o in parte,


un gruppo nazionale, etnico, razzialeo religioso

Caravella: veliero a tre alberi usato da Spagnoli e Portoghesi dal secolo XV al


XVII nel viaggi di scoperta e per commercio.

Conquistadores:

soldati, esploratoried, avventurieri che portarono gran parte


delle Americhe sotto il controllo dell'impero coloniale spagnolo tra il XV e il XVII
secolo.

o Sitografia: Wikipedia
o Bibliografia: Chiaroscuro F.M. Feltri - M.M. Bertazzoni - F. Neri SEI.

Torna su

12

La scoperta e l'incontro con il"Nuovo Mondo"