Sei sulla pagina 1di 8

InCOMUNE addio

sala consigliare

COMITATO ITALIANO

Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia

n°1
n°2
Periodico del Comune di Uggiate Trevano - Piazza della Pieve 1 - Tel 031 948704 - fax 031 948741 - www.comune.uggiate-trevano.co.it - info@comune.uggiate-trevano.co.it
Direttore
Direttore Responsabile:
Responsabile: Fortunato
Fortunato Turcato.Turcato. Impaginazione:
Consigliere Delegato: CristianCristian Lo Monaco.
Lo Monaco. Testata
Testata registrata registrata
al tribunale al tribunale
di Como 31/86 del di
16Como METTERE
dicembre IL XXIII
1986 anno NUMERO- numero 2 dicembre 2009
Cari Concittadini,
CARI CONCITTADINI
sono trascorsi poco più di sei mesi da quando la maggioranza dei cittadini di Uggiate-Trevano ha voluto che ritornassi per la terza volta a fare il Sindaco di questo Comune, dopo una
pausa durata più di quattro anni. Ed è questa la prima volta che, con un velo di emozione, mi rivolgo a tutti voi attraverso le pagine del rinnovato Bollettino Comunale. Infatti, come
ricordato anche nell’articolo della Redazione, abbiamo voluto instaurare un rapporto nuovo con la nostra gente, cercando di migliorare la comunicazione, sia a livello informatico che
a mezzo stampa. Il Bollettino uscirà mensilmente, ad eccezione dei mesi di gennaio e settembre, per essere più puntuali con le comunicazioni, aggiornati e propositivi. Purtroppo il
primo numero esce con un po’ di ritardo dovuto ai tempi burocratici necessari per riavviare la macchina comunale dell’informazione. Speriamo che il Bollettino, con una più frequente
periodicità e con una nuova veste grafica, possa incontrare il vostro gradimento e la vostra approvazione.
All’interno del bollettino, potrete trovare tutte le notizie sull’attività dell’Amministrazione Comunale in generale, dei vari uffici e degli Assessorati, delle Organizzazioni di Volontariato
e degli Enti pubblici e privati. I nostri primi sei mesi di Amministrazione, sono stati molto impegnativi, in particolare per i miei Assessori e per i Consiglieri che sono tutti alla loro prima
esperienza amministrativa. Per questo bisogna dare tutto il tempo necessario perché ciascuno veda, comprenda, impari e condivida le procedure e le dinamiche che stanno alla base
della pubblica amministrazione. Intanto, durante questi mesi, siamo stati testimoni e anche protagonisti di alcuni eventi significativi ed eccezionali. Abbiamo infatti salutato, dopo 18 anni
di permanenza nella nostra Parrocchia, l’Arciprete don Gianluigi Vercellini ed accolto il nuovo, don Mario Ziviani.
Dopo non pochi, ma comprensibili disagi per la viabilità del centro paese e da parte dei commercianti, si sono completati, in un tempo tutto sommato accettabile, i lavori per la realiz-
zazione della nuova Piazza Vittorio Emanuele II e parte della Via Vittorio Veneto, iniziati dal Sindaco Tettamanti nel mese di gennaio 2009 con la sostituzione del collettore fognario.
L’opera realizzata (manca ancora l’istallazione della pubblica illuminazione), credo sia da ritenersi una buona intuizione ed un lavoro assolutamente ben fatto. Nel mese di ottobre
abbiamo acquistato definitivamente gli ambulatori per i medici di base nel complesso Ca’ Verda, nei quali è previsto il trasferimento dell’attività nella seconda metà di gennaio.
Abbiamo iniziato i lavori di straordinaria manutenzione del Cimitero con la sostituzione all’interno delle piante, il rifacimento dei muri di facciata e l’illuminazione dei colombari; a prima-
vera si continuerà con il rifacimento del muro esterno sul lato parcheggio di Piazzale Terragni.
Entro la fine di gennaio, dopo aver effettuato i lavori di messa a norma, il mercato del lunedì sarà trasferito nell’area sottostante il Piazzale Europa, dove vi sono le cucine, così l’area
di mercato sarà ben distinti da quella di parcheggio. Molte altre opere sono in cantiere, ma saranno illustrate nel prossimo bollettino comunale di febbraio.
A tutti auguro che il nuovo anno sia sereno e veda realizzati tutti i desideri che sono nei vostri cuori.
Fortunato TURCATO

OBIETTIVO COMUNICARE!
Dopo alcuni mesi di studio e di progetti, ecco che siamo riusciti a compiere un primo importante passo verso la realiz-
zazione di una delle tante novità proposte nel nostro programma elettorale: cercare di migliorare la comunicazione tra
comune e cittadino.
Il giornalino comunale è stato il nostro primo obiettivo di miglioramento, infatti si è programmata una uscita mensile (10
numeri all’anno-escludendo di mesi di gennaio e settembre) rispetto ad una periodicità attuale che varia dal trimestrale
al quadrimestrale, in modo da garantire la freschezza e l’attualità delle informazioni e una presenza continuativa nelle
nostre famiglie. Inoltre chiunque potrà da subito iscrivervi alla “news letter” informatica, nella quale le comunicazioni
saranno ancora più immediate. Le iscrizioni alla news letter possono essere effettuate direttamente collegandosi sul sito
web del Comune, anch’esso aggiornato dove potrete trovare tutte le informazioni utili, orari e attività del nostro Comune.
Un altro passo importante è stato quello di aver dato forma alle responsabilità istituzionali con la nomina degli Assessori,
mentre si sta procedendo al conferimento di deleghe anche ai Consiglieri così che i cittadini sappiano a chi rivolgersi
per avere risposte chiare e competenti. Nella pagina seguente troverete una tabella con l’elenco di tutte le persone e le
modalità per contattarle o fissare appuntamenti.
Tornando al giornalino vi informiamo che per comunicare con la redazione e inviare suggerimenti, è possibile inviare un’
e-mail a redazione@comune.uggiate-trevano.co.it
Elenco cariche neoelette: LA SALA CONSIGLARE SARA’ RICOSTRUITA
NELLA SEDE DELL’UNIONE DI COMUNI «TERRE DI FRONTIERA»
Fortunato TURCATO A metà dicembre si è proceduto all’abbattimento della vecchia Sala Consigliare,
Sindaco attigua al municipio, che dal mese di luglio scorso si era stata dichiarata inagibile in
sindaco@comune.uggiate-trevano.co.it conseguenza del maltempo che ha causato il cedimento del con-trosoffitto per la
notevole quantità d’acqua caduta. Dalle carte di precipitazione che si riferiscono
Mirko BARUFFINI al maltempo di martedì 7 luglio si può notare che il nostro Comune si trovava pro-
Vicesindaco prio al centro del vortice del temporale e in sole tre ore, dalle 6 fino alle 9 del mat-
Assessore alla tutela del territorio, urbanistica, tino, ha fatto cadere ben 100 millimetri d’acqua.
viabilità, edilizia pubblica e privata Ora si sta progettando la realizzazione della nuova Sala Consigliare presso la sede
assessorato.tutelaterritorio@comune.uggiate-trevano.co.it
dell’Unione di Comuni «Terre di frontiera» e precisamente al primo piano della vec-
Luca BERNASCONI chia cascina ove in origine vi era il fienile.
Assessore all’ecologia, ambiente e servizi Dove prima vi era la vecchia sala consigliare, non si costruirà più nulla e si realizzerà
municipali un cortiletto aperto proprio come era già negli anni sessanta/settanta, quando
assessorato.ambiente@comune.uggiate-trevano.co.it
l’edificio ospitava la Scuola Materna Comunale. In attesa della realizzazione della
Alfredo GABRIELE nuova Sala, i consigli comunali vengono convo-cati nella sala riunioni della Civica
Assessore al bilancio, tributi e risorse Biblioteca “Don Lorenzo Milani” presso l’edificio «La Meridiana».
assessorato.bilanciotributi@comune.uggiate-trevano.co.it
E’ previsto l’inizio dei lavori per la nuova sala consigliare a inizio estate del prossimo
Ivan IOTTI anno.
Assessore alle politiche sociali, associazioni e
servizi informatici
assessorato.sociale@comune.uggiate-trevano.co.it
NOVITA’ IN VISTA ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA «Suor Tomasina Pozzi» SEMPRE PIU’
Ermanno RUGGERI
ALL’AVANGUARDIA
Assessore all’istruzione, cultura e politiche
giovanili
assessorato.istruzione@comune.uggiate-trevano.co.it Considerato che durante le ore di entrata e di uscita dalla nostra Scuola
dell’Infanzia, a causa della presenza di una moltitudine di automobili utilizzate dai
Mara VELLA
genitori per accompagnare i propri figli, spesso ci si trova di fronte ad una situ-
Assessore alle politiche famigliari, sport, tempo
azione, a dir poco, caotica del traffico, in questi mesi si è deciso di raddoppiare
libero, centri civici
assessorato.tempolibero@comune.uggiate-trevano.co.it il parcheggio attualmente utilizzato nel terreno, sempre di proprietà comunale,
che si trova poco sotto la scuola stessa ed evitare che le automobili arrivino fino
Cristian LO MONACO ai cancello di ingresso. Questo lavoro potrà essere ultimato al più presto, tempo
Capogruppo consiliare “Lista Civica” permettendo, in quanto opera già finanziata.
Consigliere delegato marketing territoriale e Prima dell’inizio dell’anno scolastico 2009/2010 sono state imbiancate, sanificate e
relazioni con attività private ristrutturate cinque aule sulle sette complessive – le due mancanti saranno trattare
Delegato del Sindaco per il bollettino comunale nel corso delle vacanze natalizie.
“In Comune” Sono state acquistate ed installare le tende per l’oscuramento delle aule utilizzate
Lorella BENCASTRO dai bambini per il riposo e per il rilassamento pomeridiano; nei primi mesi dell’anno
Consigliere Delegato ai Gemellaggi nuovo si procederà anche all’acquisto di nuovi arredi per le aule e per i bagni.
Gabriele ORSINI Inoltre nella parte esterna dell’asilo si è lavorato per realizzare un nuovo prato
Consigliere Delegato alla Protezione Civile seminato a erba e piantumato con nuovi 5 alberi, che sarà utilizzato come parco
giochi per i bambini di tre anni e, nell’area attigua si realizzerà anche una mini-
Elena BUZZI pista per tricicli e per le biciclette sempre a disposizione dei più piccoli.
Consigliere In cantiere anche la posa di una pensilina all’ingresso della scuola per riparare i
Daniele Garozzo bambini nelle operazioni di salita e discesa degli stessi dallo scuolabus.
Consigliere
Loredana Grignola
Consigliere
Alberto CEREA
Consigliere

Alessandro PICCHI
Consigliere e Capogruppo
Consigliere consiliare
e Capogruppo “Lista Liberi
consiliare
“il Gradino per
- Lista Liberi– per
Uggiate Uggiate- Trevano”
Il gradino”
Salvatore Marcello VULLO
Consigliere
Raffaele DONADINI
Consigliere

Ermes TETTAMANTI
Consigliere e Capogruppo
Consigliere consiliare
e Capogruppo “Lista Popolo
consiliare
“PDL - Insiemedelle Libertà” Trevano”
per Uggiate-

Giuseppe PALERMO
Consigliere

Disponibili a ricevere su appuntamento in comune


previa richiesta alla propria e-mail oppure chiamanto
al numero 031948704
DOMENICA 13 SETTEMBRE 2009 DON GIANLUIGI VERCELLINI DIVENTA A TUTTI GLI EFFETTI UN UGGIATESE DOC, DOPO IL
CONFERIMENTO DA PARTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELLA CITTADINANAZA ONORARIA

Tanta l’emozione da parte di tutta la comunità per la cerimonia di saluto all’Arciprete don Gianluigi Vercellini che, dopo
oltre 18 anni di permanenza ad Uggiate, andrà a guidare la parrocchia di San Carpoforo e Santa Brigida a Cam-erlata.
Il culmine della mattinata, dopo la Santa Messa delle ore 10 in Chiesa Parrocchiale è stata la convocazione del Consi-
glio Co-munale in seduta Solenne sul pi-azzale antistante il Municipio per il conferimento della cittadinan-za onoraria al
sacerdote.
DI SEGUITO RIPORTIAMO IL DISCORSO DEL SINDACO NEL CONSIGLIO COMUNALE
E’ davvero un onore per me presiedere questa seduta straordinaria e solenne del Consiglio Comunale, durante la quale verrà conferita la Cittadi-
nanza Onoraria al nostro Arciprete Don Gianluigi Vercellini. Vorrei spendere ora alcune parole per ricordare quanto importante sia stata la Sua mis-
sione per la nostra comunità e per spiegare le motivazioni che ci hanno spinto a conferirGli la Cittadinanza Onoraria. Anche se devo ammettere che
per me è veramente difficile separare la conoscenza personale dal ruolo istituzionale che per oltre 9 anni mi ha visto collaborare con Lui, io come
Sindaco, Lui come Pastore di anime. Nei 18 anni di presenza di Don Gianluigi ad Uggiate-Trevano, dal 1991 al 2009, la nostra società ha vissuto un
profondo e radicale cambiamento, che ha riguardato aspetti di natura sociologica, quali la significativa espansione della comunità, l’integrazione
di nuovi nuclei familiari provenienti da altri paesi, l’accresciuto benessere e livello di istruzione, ed aspetti legati al profondo mutamento del mondo
cattolico, in virtù di una definitiva scissione tra comunità cristiana e società civile.
Le espressioni del cattolicesimo post-conciliare, che hanno portato ad un profondo ripensamento della concezione e della struttura post-tridentina
della parrocchia, hanno visto in Don Gianluigi un convinto interprete della realtà Parrocchia quale espressione della vita della comunità credente,
capace di dare significato alle molte storie delle persone e delle famiglie, in forma più compiuta rispetto a forme più dinamiche ma più selettive
di aggregazione. Don Gianluigi è stato l’interprete di quella straordinaria “civiltà parrocchiale” che ad Uggiate-Trevano ha informato l’esistenza di
intere generazioni della nostra popolazione, valorizzando le relazioni di prossimità, di condivisione, di partecipazione e solidarietà che costituiscono
l’imprescindibile essenza del Vangelo di Gesù Cristo, preziosissimi valori migrati nelle migliori espressioni della cultura laica contemporanea.
Con la Sua bontà e disponibilità, Don Gianluigi ha saputo essere una preziosa guida per ognuno di noi. L’umiltà e la discrezione che Lo caratteriz-
zano da sempre Gli hanno permesso di comprendere e di interpretare lo spirito, le caratteristiche, i desideri e le usanze della nostra comunità, facen-
dolo diventare, giorno dopo giorno, una presenza vitale per il nostro paese. Per questo è davvero difficile oggi non provare rimpianto e amarezza
per un distacco quanto mai inaspettato, che si può accettare solo alla luce di un’incondizionata fiducia nei disegni di Dio.
Il segno che Don Gianluigi lascerà nella nostra comunità è estremamente profondo, non solo per l’impegno profuso nella cura delle anime, ma
anche per l’attenzione con cui si è sempre occupato degli edifici di culto e dei luoghi di fede del nostro paese
Desidero ricordare a questo proposito il Suo impegno nella conservazione, nell’adeguamento e nel restauro delle Chiese che si trovano sul nostro
territorio e che costituiscono il più prezioso patrimonio architettonico ed artistico di cui la nostra comunità dispone. Ma è a tutti evidente come
l’opera più impegnativa sia costituita dal nuovo Oratorio, un sogno che Don Vercellini ha proposto e con forza sostenuto, e che oggi rappresenta
una splendida realtà per il cammino formativo, non solo alla Fede Cristiana ma anche alla socialità e alla relazione, dei nostri ragazzi e dei nostri
giovani. Tutti noi possiamo intuire le inevitabili difficoltà e preoccupazioni nel portare a compimento un’opera di tale rilevanza, ma credo che
questa realizzazione, aperta con lungimiranza ad aspetti di risparmio energetico e basso impatto ambientale, possa per lungo tempo testimoniare
una presenza discreta ma attenta ai bisogni di una comunità che guarda al futuro.
Insomma, nei suoi 18 anni di presenza ad Uggiate-Trevano Don Gianluigi ha lavorato davvero per il bene della nostra comunità, ha imparato a
conoscerla e ad amarla, e ha saputo diventare, giorno dopo giorno, uno di noi.
Proprio per questo, per non dimenticare la presenza e il servizio reso da Don Vercellini alla comunità di Uggiate-Trevano e per mantenere per sem-
pre il legame con il nostro Comune, la Giunta Comunale ha proposto la concessione della Cittadinanza Onoraria, che non è, voglio ricordarlo, una
mera questione anagrafica o residenziale, ma è espressione di impegno civile, dedizione, condivisione e volontà di crescita della comunità.
Pertanto, certo di interpretare i sentimenti dell’intera cittadinanza, in veste di Sindaco, in base alla deliberazione n. 38 del Consiglio Comunale del
13 settembre 2009, mi onoro di
conferire a Don Gianluigi VERCELLINI
nato ad Olgiate Comasco il 10 Giugno 1942, ordinato Sacerdote il 29 Giugno 1968, già vicario parrocchiale di Cittiglio e successivamente Prevosto
della stessa comunità a partire dal 1977, nominato Arciprete di Uggiate in data 1 Giugno 1991,
la Cittadinanza Onoraria di Uggiate-Trevano.

DOMENICA 11 OTTOBRE 2009 LA COMUNITA’ DI UGGIATE-TREVANO ACCOGLIE IL NUOVO ARCIPRETE DON MARIO ZIVIANI
SALUTO UFFICIALE DEL SINDACO
Anche noi, cittadini di Uggiate-Trevano siamo qui oggi per salutare ed accogliere il nuovo Arciprete Don Mario Ziviani, il cui ingresso
nel nostro Paese segna l’inizio di un percorso nuovo per tutta la comunità cristiana.
Come ha ben ricordato il collega Marco Grecchi, Sindaco di Ronago, quella che riserverà il futuro sarà davvero una grande sfida. Le
parrocchie di Uggiate-Trevano e di Ronago dovranno infatti collaborare per creare nei fatti quella nuova “Comunità Parrocchiale”
di cui ha ampiamente parlato il Consiglio Pastorale nel suo messaggio di saluto sul numero speciale delle “Campane di Uggiate”.
Si tratta, certamente, di una vera e propria rivoluzione per un paese come Uggiate-Trevano, forse troppo spesso abituato a vivere la
realtà parrocchiale arroccandosi sulle memorie del passato, quando Uggiate costituiva il fulcro della vita religiosa della sua antica
Pieve. Don Mario stesso, nella lettera che ha inviato alle comunità parrocchiali, invita tutti a comprendere e sostenere questa nuova
e grande avventura, che lo porterà a guidare la Chiesa locale attraverso le sfide che, questo terzo millennio da poco iniziato, ci
presenta. A questo proposito, mi sia consentito ricordare che da oltre sette anni, i comuni di Ronago e Uggiate-Trevano, insieme con
Bizzarone e Faloppio, hanno messo in atto una similare esperienza di lavoro associativo e comunitario, costituendo la straordinaria
realtà dell’Unione di Comuni “Terre di Frontiera”, che ha dato e continuerà a dare importanti risultati a favore della nostra gente.
Il tempo in cui viviamo, carissimo Don Mario, è estremamente difficile: i problemi legati alle nuove povertà, alle difficoltà che ogni
giorno le famiglie devono affrontare, alla solitudine degli anziani e alla necessità per i giovani di essere ascoltati e responsabilizzati,
all’esigenza di integrazione tra popoli e religioni diverse, alla crisi dei valori che stanno alla base della nostra società, ci assillano quo-
tidianamente e toccano da vicino tutti noi.
Per questo le nostre comunità, hanno bisogno di messaggi chiari ed inequivocabili, hanno bisogno di fermezza nell’affermare ciò
che è bene e ciò che invece è male, hanno bisogno di donne e di uomini che sappiano con la propria vita testimoniare la verità, la
giustizia e la solidarietà.
L’Amministrazione Comunale è pronta a raccogliere queste sfide e non mancherà, seppure nella diversità dei ruoli, di collaborare
lealmente e proficuamente con la comunità parrocchiale e sostenere gli impegni che attendono il nuovo Arciprete stando vicino,
giorno dopo giorno, alla nostra gente, imparando a conoscerne pregi e difetti, punti di forza e difficoltà e sostenerla sempre con af-
fetto e coraggio.
Un saluto e un abbraccio anche a Don Roberto Secchi, Vicario di Uggiate, per l’impegno e i sacrifici sopportati in questi mesi, ripagati
però dalla gratitudine e dall’affetto fraterno che giovani e meno giovani non mancano di fargli sentire e che da oggi, insieme a Don
Mario, si appresta ad iniziare questa nuova esperienza di condivisione pastorale e sacerdotale.
Sono sicuro che ci siano tutti i presupposti per intraprendere tutti insieme questo cammino, difficile ma affascinante, verso il futuro
che attende le nostre comunità.
A don Mario tanti auguri di buon lavoro nella speranza che la sua missione nelle nostre comunità sia proficua e sempre ricca di
benedizioni.
LA PIAZZA SI ANIMA E NON SOLO…PER LE FESTIVITA’ NATALIZIE
Una bella sorpresa per gli uggia tesi, che è poi una delle novità per il Natale 2009, il proiettore che illumina la facciata
dell’edificio della scuola-guida Catelli che ha visto rappresentare le figure di due angioletti che sovrastano la Piazza
Vittorio Emanuele II come a custodirla e a vegliare sul paese.
Inoltre è in programma per la notte di Natale, o meglio per la notte del 24 dicembre, la proiezione anche di
un’immagine sacra, ma per ora è tutto top secret e vuole essere un’altra piacevole iniziativa per tutta la popolazione.
Ma la nuova piazza stupisce anche con il platano completamente addobbato a festa di lucine e il Presepe, costruito
dai ragazzi dell’Oratorio, che trasloca proprio in piazza. Così ci sarà un susseguirsi di sagome «piatte» di legno color-
ato di discrete dimensioni che rappresentano i componenti del Presepe.
L’Amministrazione Comunale coglie l’occasione per ringraziare su queste pagine sia la Parrocchia che l’Oratorio per
la collaborazione e per aver accettato di allestire il presepe.
STELLE E STELLINE LUNGO LE VIE DEL PAESE
Anche quest’anno per la collocazione delle luminarie per le vie del paese si sono registrati ben più di cinquanta
adesioni da parte dei nostri commercianti che, in questo modo, ci hanno consentito di riportare un tocco di allegria e
di colore in occasione delle festività natalizie. Così il costo per l’installazione delle luminarie è a carico dei commer-
cianti, mentre il Comune si accolla le spese per l’erogazione dell’energia elettrica.

E IL VECCHIO ALBERO DI NATALE?


E’stato posizionato di fronte al Comune, nell’area di parcheggio accanto al sagrato della Chiesa. Come sempre
la Coop DI Consumo di Uggiate ha fornito gli addobbi e il gruppo Alpini, assieme ai volontari dell’Albero di Natale,
come da tradizione hanno provveduto al posizionamento e all’allestimento. Infine il signor Cesare Merlo, coadiuvato
dal gruppo di amici del Presepe, si è preoccupato di posizionare ai piedi dell’Albero la rappresentazione della Nativ-
ità di Gesù Bambino.

PRESEPE VIVENTE, MERCATINO, CORO GOSPEL E ANCORA MUSICA IN PAESE ADDOBBATO A FESTA PER IL NATALE
Tanti gli appuntamenti per prepararsi al Natale a partire da domenica 13 dicembre con il «Mercatino Natalizio e
dell’Hobbistica» presso il piazzale Europa dalle 9 alle 18 alla ricerca di specialità culinarie tipiche e regali natalizi.
E nel pomeriggio dalle 14 alle 17 si è tenuta la rappresentazione di un «Presepe Vivente» in via Trieste e in piazza
Vittorio Emanuele II, a cura dell’Associazione «Il Nostro Bambino», dei genitori della nostra Scuola dell’Infanzia e
dell’Associazione Ricreo.
Domenica 19 dicembre alle ore 21 presso il salone nuovo dell’Oratorio Santo Stefano è stato organizzato un «Concer-
to Natalizio» offerto, come da tradizione, dalla nostra Filarmonica Santa Cecilia.
Ma per gli appassionati di musica un altro evento è in programma per Martedì 22 dicembre alle ore 21 nella Chiesa
Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo con un «Concerto Gospel» eseguito dai Greensleeves Gospel Choir di Varese.
Infine come ogni anno per la notte della Vigilia di Natale, giovedì 24 dicembre dopo la Messa di mezzanotte, tutta la
popolazione non può mancare al tradizionale appuntamento sotto l’albero di Natale, in Piazza della Pieve con un as-
saggio del tipico “Vin Brulé” offerto dal gruppo Alpini uggia tese.

Foto: PROGETTO
Forto: IMMAGINE
Progetto Immagine UGGIATE - TREVANO
Uggiate-Trevano
Un Sincero Augurio Di Buone Feste
dagli sponsor delle Luminarie Natalizie
agenzia gasparini assicurazioni aurora la siciliana
agenzia immobiliare le dimore laboratorio analisi le betulle
aldo bianchi pelletteria lavanderia orchidea
ambulatorio veterinario la pieve Lei e lui acconciature
autoscuola agenzia catelli luppi anna acconciature
azienda agricola florovivaistica f.lli stefanetti sas marbi di bianchi romina
banca di legnano martinelli paola nicoletta abbigliamento
banca intesasanpaolo nasaimmobiliare
bar uruk ocello maura fiorista
bernasconi franca merceria e riparazioni pablo sas
caffe nuvole pasticceria caffetteria valsecchi
cartoleria edicola emmepi pasticceria michieletto
coccole pelli mirko architetto
coop peter pan
dolcevita estetica progetto immagine
dolci ricordi quadranti snc
doninelli adele merceria ratti officina meccanica
erboristeria ristorante trattoria esterino
falcone gioielleria riviera club
farmacia agostinelli rosmary
ferramenta merlo snc rosso fragola
gelateria mille e una voglia snc sunta bar
giornali e tabacchi dany tecnocasa
I.T. computer trattoria il ciocco
il massimo della pizza valli macelleria
kasanova vecchiori attilio oreficeria
l ottico venturin mara acconciature
la favola vetro art
PIACE O NON PIACE LA NUOVA PIAZZA?

La nuova piazza sembra piacere agli uggiatesi anche grazie all’iniziativa dello scorso sabato 17 ottobre con la «Festa
in piazza» patrocinata dal Comune ed è stata inoltre accolta bene anche da quasi tutti i commercianti che hanno
partecipato alla “ caccia allo sconto” che ha coinvolto persone di tutte le età alla ricerca delle foto d’epoca di
Uggiate-Trevano, esposte in tutte le vetrine, per ottenere lo sconto. Ma per fare il punto sulla situazione della nuova
piazza abbiamo raccolto il parere di qualche commerciante. Interviene subito soddisfatta Maura Ocello del negozio
di fiori che dice: « Per me la piazza è bella e sono felice di come è stata realizzata». Della stessa opinione è anche
Paola Mazzucchi dell’erboristeria «Amica Natura» che dichiara: «La piazza senza dubbio mi piace, è moderna ed il
lavoro per la realizzazione della stessa è stato fatto bene». Continua Mazzucchi: «Purtroppo con la crisi non si possono
fare tante valutazioni, quest’anno non è di certo dei migliori e ho venduto leggermente meno rispetto allo scorso
anno – spiega Mazzucchi - ora però fortunatamente, in occasione del Natale sembra che le vendite vadano un po-
chino meglio». Ma sembra che non si voglia mettere in discussione la nuova piazza quanto la funzionalità della stessa.
Fa sapere il titolare Enzo Michieletto dell’omonima pasticceria: « La piazza è bella ma non è funzionale e ci sono più
disagi, a partire dai parcheggi lungo la via Vittorio Veneto. A mio parere bisognava studiare meglio i cordoli attorno
alle piante». E infine l’ottico Carlo Testoni dice: «Nonostante la piazza sia ben fatta, non bisognava posizionare le
piante dove ci sono i parcheggi – fa notare Testoni – inoltre, purtroppo, la strada è stata chiusa a singhiozzo per circa
sei mesi e adesso ci vogliono ben due anni per rifare il passaggio della clientela. Quest’estate ho lavorato meno del
quaranta per cento rispetto agli scorsi anni e in questo periodo natalizio meno del venti per cento a causa della crisi
economica – sottolinea Testoni – solo a primavera si potrà testare il lavoro della piazza e speriamo che per il dopo
crisi, il lavoro riprenda e noi siamo finalmente pronti con un bel paese».

NEWS DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA

Quest’anno la composizione del nuovo Consiglio di Gestione della Scuola dell’Infanzia «Suor Tomasina Pozzi» ha visto
alcune novità rispetto al passato e cioè l’inserimento di tre insegnanti ciascuna rappresentante di ogni area di età, una
per i 3 anni, una per i 4 anni e una per i 5 anni. Ecco i nomi delle insegnanti che seguiranno le rispettive aree: Simona
Boatto, Antonella Papis e Marzia Castelli. Per quanto riguarda i rappresentanti comunali sono cinque: tre proposti dalla
maggioranza e due dai gruppi di minoranza. Essi sono: Loredana Grignola, Maria Rosa Dell’Oca, Antonella Lurati, Sil-
via Grisoni e Antonio Ricetti. Vi sono poi anche i rappresentanti dei genitori: Fausto Frangi e Alessandro Guccione. Per
l’Associazione «Il Nostro Bambino»: Alessia Aiello e per l’Associazione «Ricreo»: Giancarlo Marchese. Infine, Presidente del
Consiglio di Gestione è il Sindaco Fortunato Turcato che, in caso di assenza, viene sostituito dall’Assessore all’Istruzione
Ermanno Ruggeri. Fa parte di diritto anche la Direttrice Nadia Ballerini. Le funzioni del Consiglio di Gestione della Scuola
del’Infanzia sono diverse e partono dall’esprimere un parere all’amministrazione comunale sul Piano dell’Offerta For-
mativa (P.O.F.) predisposto dal Collegio Docenti ed approvare il calendario scolastico in base alle specifiche esigenze;
fino alla visione del bilancio della scuola proposto dall’amministrazione con lo scopo di formulare suggerimenti per la
razionalizzazione delle spese, per la programmazione degli approvvigionamenti, per il funzionamento dei servizi gen-
erali di pulizia, mensa e trasporto e a formulare richieste per l’acquisto, il rinnovo e la manutenzione delle attrezzature. Il
Consiglio di Gestione viene convocato almeno due volte all’anno e al termine di ogni seduta il verbale dell’assemblea
viene redatto dal segretario (un membro del consiglio scelto di volta in volta) che sarà esposto nella bacheca della
scuola.

ECCO I NOMI DELLE NUOVE NOMINE DEL CONSIGLIO D’ISTITUTO


ISTITUTO COMPRENSIVO DI UGGIATE TREVANO

Lunedì 30 novembre alle 18.10 si è riunito presso l’aula della scuola secondaria di I°grado di Uggiate Trevano il Consiglio
di Istituto per le nuove nomine del Presidente, del Segretario e della Giunta. Come Presidente è stato nominato Andrea
Catelli che commenta: « Durante questa prima riunione si è creato da subito un clima di proficua collaborazione tra
docenti e genitori – e, aggiunge Catelli – siamo sicuramente partiti con il piede giusto per assicurare in futuro i migliori
risultati possibili ponendo grande attenzione alle “poche” risorse disponibili, cercando nello stesso tempo di offrire le
migliori soluzioni per la scuola». Poi come segretaria è stata nominata la Sig. Monica Lo Casto e la Giunta è invece
composta dal Dirigente Scolastico , Prof. Donato Caponigro, dal Direttore Amministrativo Sig.ra Giovina Quarta, da un
docente dell’istituto Prof.ssa Daniela Piceni, da un rappresentante del personale non docente Sig.ra Annalisa Viganò
e da due rappresentanti dei genitori Sig. Mattia Maestri e Sig. Gianluca Barile.

NONNI IN INTERNET, UN BINOMIO PERFETTO CON I NIPOTI

Finalmente, da poco più di un mese, è partito il progetto «Nonni su internet» promosso dalla Fondazione Mondo Digi-
tale di Roma presso l’aula informatica della scuola secondaria “G.B.Grassi” di via Roma. Il corso è diretto dal Prof. Luca
Piergiovanni insieme alle colleghe Professoresse Annamaria Ferrara e Marilina Bernasconi. Si è partiti con i ragazzi delle
classi terze fino a quelli di seconda media che insegnano ai loro nonni (all’incirca venti anziani) l’uso del computer sia
per chi vuole essere alfabetizzato all’uso del pc e sia per chi vuole conoscere l‘utilizzo di internet. Ci si ritrova il giovedì
presso la scuola media dalle 14.30 fino alle 16.30 ed il corso è completamente gratuito.
IL GRADINO - Liberi per Uggiate Trevano

Un augurio per le Feste in arrivo e una piccola richiesta:


più spazio su questo giornale per i nostri pensieri!

Purtroppo le poche righe a nostra disposizione non ci consentono di sviluppare alcun ar-
gomento. Vorremmo parlare di elezioni, di acqua, delle nostre iniziative, di tanti altri temi
importanti: lo faremo appena ci sarà dato spazio!
In questo numero ci limitiamo a ringraziare chi ci ha votato (non ce l’abbiamo fatta, ci
dispiace, ma ci impegneremo comunque al massimo!) e sperare che la lista vincente,
finora corretta, rimanga aperta al dialogo.

A tutti gli uggiatesi BUON NATALE e SERENO ANNO NUOVO!

PDL – Insieme per Uggiate Trevano

Cari Concittadini,
Vogliamo ringraziare tutti gli elettori che ci hanno votato. Il risultato ottenuto dal nos-
tro gruppo alle elezioni non è stato gratificante; ai nostri concittadini non siamo riusciti
a trasmettere quello che abbiamo fatto e stavamo facendo per la comunità, oppure,
quanto fatto, non è stato apprezzato. Se poi a ciò aggiungiamo gli ultimi giorni di cam-
pagna elettorale, con un attacchi personali da parte dei nostri avversari, subentra molta
l’amarezza.
Ma ora dobbiamo guardare avanti, vogliamo onorare il mandato che abbiamo ricevu-
to.
Ogni martedì sera, alle 21.00, ci riuniamo c/o la sala civica, chiunque voglia collaborare
è il benvenuto. Ogni primo martedì del mese saremo a disposizione dei cittadini che ab-
biano quesiti da sottoporci e dei quali ci faremo carico verso l’Amministrazione.
Auguriamo a tutti un sereno Natale ed un felice anno nuovo.
PDL – Insieme per Uggiate Trevano

UN RITORNO AL PASSATO IL MERCATO DEL LUNEDI’ SI SPOSTERA’


Entro fine gennaio 2010, tempo permettendo, saranno
A fine novembre nella nuova Piazza Vittorio Emanuele II effettuate le opere di asfaltatura dell’area sterrata, nel-
è stato posizionato un platano di oltre 4 metri di altezza la parte sottostante del Piazzale Europa per consentire
e di 16 anni di età, proprio di fronte al negozio di fiori, il trasferimento delle bancarelle del mercato del lunedì
ricordando in questo modo una antica tradizione, ripor- mattina.
tata anche nel libro sulla storia di Uggiate-Trevano del Questa decisione è stata presa dalla Giunta Comunale
Prof. Mario Mascetti, con la quale, nel 1600/1700, era proprio per porre rimedio alla situazione di grande perico-
consuetudine che i capifami-glia di Uggiate si riunivano losità nella quale oggi si svolge il mercato, sia per i pedoni
per prendere le più importanti decisioni proprio sotto un che per la circolazione dei veicoli.
platano che, anche allora, si trovava al centro della pi- Infatti oggi le bancarelle del mercato sono collocate nella
azza. parte superiore del Piazzale Europa e devono condividere
Il platano collocato nella Piazza è stato geneticamente gli spazi con le restanti piazzole di parcheggio creando
modificato per evitare che possa contrarre la malattia molto spesso situazioni di pericolo soprattutto per i pedoni
cosiddetta del “cancro rosso”, che in questi anni aggre- e per i clienti del mercato stesso.
disce senza scampo proprio i platani. Grazie allo spostamento nella parte sottostante di tutte le
bancarelle del mercato, risulteranno così ben separate e
distinte le superfici destinate esclusivamente alla vendita
da quelle destinate a parcheggio che, invece, occuper-
anno tutta la zona superiore di Piazzale Europa e che risult-
eranno addirittura raddoppiate.
RACCOLTA PORTA A PORTA
RSU INDIFFERENZIATO – SACCO GRIGIO (ex sacco nero)
SI: rifiuti non differenziabili, pannolini, assorbenti, tetrapak

NO: rifiuti differenziabili come CARTA, VETRO, LATTINE, METALLI, RESIDUI VEGETALI, LEGNO, ABITI, OLII, PILE, BOM-
BOLETTE, VERNICI, FARMACI …

PLASTICA – SACCO GIALLO


SI: bottiglie di acqua e bibite, shampoo, flaconi per detergenti, sacchetti, vaschette in plastica per alimenti (yogurt,
verdure e simili) pellicola

NO: giocattoli, oggetti tecnologici in plastica rigida (radio, telefoni…)

CARTA
SI: carta e cartone: giornali e riviste, quaderni, carta da ufficio, scatole ed imballaggi…

NO: carta sporca (unta, bagnata…) carta autoricalcante, oleata o accoppiata con altri materiali (tetrapak),
carta plastificata e carta stagnola

CONFERIMENTO ALLA PIATTAFORMA ECOLOGICA


- rifiuti ingombranti vari (tutto ciò che non può essere differenziato e che non si riesce ad introdurre nel sacco grigio dei
rifiuti RSU indifferenziati del giovedì)
- legname
- ferro e rottami metallici
- vetro e lattine in alluminio
- carta e cartone
- sfalci d’erba e potature
- pile e batterie esauste
- farmaci scaduti
- oli esausti sia minerali che vegetali
- televisori, computer, stampanti e materiale elettronico
- neon
- residui di vernici in barattoli
- bombolette spray esauste
- frigoriferi, congelatori, condizionatori e simili
- indumenti e stracci
- macerie da piccoli lavori edili

L’accesso è consentito solo con il dispositivo magnetico o specifica autorizzazione del Comune.
Si raccomanda di differenziare il rifiuto nelle proprie abitazioni così da velocizzare le operazioni di conferimento durante
la permanenza nel centro di raccolta.
Si prega di smontare oggetti di grosse dimensioni (divani o simili) al fine di conferire in maniera corretta ogni sua parte
(legno, ferro, plastica, etc…) e non gettare il rifiuto intero nel cassone degli ingombranti.
Convogliare nel cassone degli ingombranti solo ciò che non può essere differenziato e che non si riesce a spezzettare ed
inserire nel sacco grigio del giovedì, in quanto lo smaltimento del rifiuto ingombrante è più oneroso di quello dell’RSU indif-
ferenziato. A questo proposito non sono accettati nel cassone degli ingombranti sacchetti e sacchi, in particolare quelli
neri che impediscano di visualizzare il contenuto.
Il centro dispone di due cassoni per carta e cartone. Uno sarà adibito al conferimento della sola carta mentre l’altro dei
cartoni piegati e schiacciati così da ridurre il volume ed aumentare la capacità di contenimento del cassone.