Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A

PASTORALE

DI

CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961
e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 685

30 NOVEMBRE 2014

I SETTIMANA DI AVVENTO - LITURGIA DELLE ORE I SETTIMANA

ATTENDIAMO, VIGILANTI LA VENUTA DEL SALVATORE


Si apre l'avvento: questa bella stagione dell'anno liturgico che non solo
preparazione al Natale, ma al senso profondo del vivere. Avvento significa dunque
scandire, consapevoli, un tempo di attesa.
Ma chi e che cosa attendiamo? S, la celebrazione di quella festa intima che il
Natale, ma attendiamo anche lincontro con il Signore: quando saremo immersi per
sempre nella gioia di Dio.
Ecco, proprio di questo momento importantissimo e decisivo per la nostra vita, noi
non sappiamo n il giorno n l'ora. E qui affonda tutta la forza e l'importanza di
quel verbo: vigilate. Niente di funesto, di triste. Chi vigila nella notte in attesa di
una persona cara ha un cuore ricco di desiderio e di pace. il desiderio
dell'incontro e la pace di una consapevolezza che arde d'amore.
Ecco: vigilare vuol dire tenere accesa la fiamma di una fede viva, nel lume della
speranza e nel calore di un amore limpido e fiducioso.
Chi vigila non vive sonnacchioso nellaccettazione di ci che piacere fugace e poi
cenere di delusione. Chi vigila compie i doveri del proprio stato con cuore ben
desto e tutto ci che poi sceglie di fare in consonanza con ci che piace a Dio.
Allora, quando verr, il Signore scorger il cuore acceso di viva luce e lo prender
con s: nella gioia del Regno.
Santa Maria, Vergine dell'attesa, donaci un anima vigilante. Facci capire che
non basta accogliere: bisogna attendere. Accogliere talvolta segno di
rassegnazione. Attendere sempre segno di speranza.

IO SEGUO IL MIO RE
Un potente sovrano viaggiava nel deserto seguito da una lunga carovana che
trasportava il suo favoloso tesoro d'oro e pietre preziose.
A met del cammino, sfinito dall'infuocato riverbero della sabbia, un cammello
della carovana croll boccheggiante e non si rialz pi.
Il forziere che trasportava rotol per i fianchi della duna, si sfasci e sparse tutto il
suo contenuto, perle e pietre preziose, nella sabbia.
Il principe non voleva rallentare la marcia, anche perch non aveva altri forzieri e i
cammelli erano gi sovraccarichi. Con un gesto tra il dispiaciuto e il generoso,
invit i suoi paggi e i suoi scudieri a tenersi le pietre preziose che riuscivano a
raccogliere e portare con s.
Mentre i giovani si buttavano avidamente sul ricco bottino e frugavano
affannosamente nella sabbia, il principe continu il suo viaggio nel deserto.
Si accorse per che qualcuno continuava a camminare dietro di lui. Si volt e vide
che era uno dei suoi paggi, che lo seguiva ansimante e sudato.
E tu gli chiese il principe, non ti sei fermato a raccogliere niente?.
Il giovane diede una risposta piena di dignit e di fierezza: Io seguo il mio re.
Molti discepoli di Ges si tirarono indietro e non andavano pi con lui.
Allora Ges domand ai Dodici: "Forse volete andarvene anche voi?".
Simon Pietro gli rispose: "Signore, da chi andremo? Tu solo hai parole che danno
la vita eterna. E ora noi crediamo e sappiamo che tu sei quello che Dio ha
mandato".
---------------------------------------------------------------------------------------------

Se tu non vieni,
i nostri occhi pi non vedono la tua luce,
le nostre orecchie pi non odono la tua voce,
le nostre bocche pi non cantano la tua gloria.
Vieni ancora Signore.
Se tu non vieni,
i nostri volti non sorridono per la gioia,
i nostri cuori non conoscono tenerezza,
le nostre vite non annunciano la speranza.
Vieni ancora Signore.
Se tu non vieni,
le nostre spalle sono curve sotto il peso,
le nostre braccia sono stanche di fatica,
i nostri piedi gi vacillano sulla via.
Vieni ancora Signore.

Signore Ges,
vieni accanto a noi!
Come un pastore buono,
prendici in braccio e consolaci.
Parla al nostro cuore,
e scaccia da noi la paura
di camminare sulle tue strade.
Aiutaci a non trattenere per noi
i doni della tua bont,
ma a trafficarli generosamente,
per colmare i vuoti dell'indifferenza
ed eliminare gli inciampi dell'egoismo.
Signore Ges,
aiutaci a vivere
nella santit della condotta
e nelle preghiere,
affinch la misericordia e la verit,
la giustizia e la pace si incontrino
anche nella nostra vita.

Quando il nostro cuore si svuota della speranza


e si riempie di scoraggiamento.
Quando il nostro cuore si svuota dell'amore
e si riempie di rancore.
Quando il nostro cuore si svuota della luce
e si riempie di incertezze sulle scelte da fare.
Quando il nostro cuore stanco
e affaticato per il peso della croce che portiamo.
Quando il nostro cuore si svuota della Grazia
e si riempie del peccato.
Quando il nostro cuore non ti riconosce
e non ti vede nella vita quotidiana, e si riempie di sfiducia.
Vieni Signore Ges e riempi il nostro cuore di te!

CALENDARIO DELLA SETTIMANA


DOMENICA 30 NOVEMBRE
Sante Messe: Ore 8,30 - 11
Ore 10 a Santa Lucia
Ore 17 a Monteggiori
Ore 14,30
Pomeriggio Insieme
Ore 18,30
Gruppo Famiglie
LUNEDI 1 DICEMBRE
Ore 9,15 Pulizia dei locali delloratorio
Ore 21 - Gruppo Giovani - Dopo Cresima
MARTEDI 2
Ore 21

In ascolto della parola di Dio.


N.B.: Portare la Bibbia o il Vangelo

MERCOLEDI 3
Ore 21

Incontro per tutti i Catechisti

VENERDI 5
Ore 17,30
Ore 21

Ora di Adorazione
Corso in preparazione al Matrimonio

SABATO 6
Ore 14,30
Ore 16,30
Ore 18

Pulizia della Chiesa


Confessioni
Santa Messa Festiva

DOMENICA 7 DICEMBRE
Sante Messe: Ore 8,30 - 11
Ore 10 a Santa Lucia
Ore 17 a Monteggiori
Ore 15
Celebrazione del Sacramento del Battesimo
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

E TORNATO ALLA CASA DEL PADRE


Izzetti Firmo
-----------------------------------------------------------------------------------------Avvento, tempo dell'attesa e della speranza:
la tua venuta, o Cristo, che vogliamo rivivere,
preparandoci pi profondamente