Sei sulla pagina 1di 10
I Congresso Nazionale sui servizi ADR Camera dei Deputati , Nuova Auletta dei Gruppi Parlamentari,

I Congresso Nazionale sui servizi ADR

Camera dei Deputati, Nuova Auletta dei Gruppi Parlamentari, Via di Campo Marzio, 76-78 Roma, 17 dicembre 2014 – Ingresso ore 09:00 – Inizio dei lavori ore 10:00 – Fine lavori: 18:00

La partecipazione è gratuita. L’evento è accreditato all’Ordine degli Avvocati di Roma con max. nr. 8 crediti formativi (nr.1=1 ora) per l’aggiornamento professionale forense

Con il patrocinio:

l’aggiornamento professionale forense Con il patrocinio: Camera dei Deputati I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI

Camera dei Deputati

professionale forense Con il patrocinio: Camera dei Deputati I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI SEGUONO IN
professionale forense Con il patrocinio: Camera dei Deputati I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI SEGUONO IN
professionale forense Con il patrocinio: Camera dei Deputati I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI SEGUONO IN
professionale forense Con il patrocinio: Camera dei Deputati I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI SEGUONO IN
professionale forense Con il patrocinio: Camera dei Deputati I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI SEGUONO IN

I LOGHI DEGLI ALTRI ENTI PATROCINATORI SEGUONO IN ULTIMA PAGINA

Al Tavolo di Presidenza nella I^ sessione di lavoro:

On.le Ferdinando Adornato (intervento di saluto) On.le Andrea Orlando(*) On.le Avv. Franco Vazio Sen. Avv. Giuseppe Luigi Salvatore Cucca Sen. Dott. Giacomo Caliendo On.le Avv. David Ermini Prof. Avv. Piero Sandulli Dott.ssa Francesca Tempesta (introduce e modera)

Intervengono: Avv. Roberto Nicodemi, Dott. Massimo Moriconi.

Al Tavolo di Presidenza nella II^ e III^ sessione di lavoro:

On.le Paolo Getiloni (*) On.le David Ermini Dott.ssa Giuseppina De Santis Prof. Alessandro Sterpa Dott.ssa Francesca Tempesta Ing. Flavio Russo Dott. Giammario Battaglia (introduce e modera)

Intervengono: Dott. Polo Lotti, Avv. Alessia Cerchia, Avv. Gustavo Francesco Barbantini, , Dott. Giuseppe De Nicola, Avv. Augusta Ciminelli , Avv. Paolo Petrosillo.

Al Tavolo di Presidenza nella IV^ sessione di lavoro:

On.le Sergio Boccadutri Prof. Antonino Galloni Prof. Luca Fantacci Prof. Massimo Amato Ing. Cristiano Bilucaglia Dott.ssa Francesca Tempesta (introduce e modera)

Al Tavolo di Presidenza nella V^ sessione di lavoro:

On.le Umberto Marroni Prof. Avv. Enrico Tuccillo Comm. Dott. Natale Argirò Prof. Avv. Luigi Viola Avv. Gerardo Iorlano Avv. Antonio Caputo Prof. Ivan Giordano (introduce, relaziona e modera)

Intervengono: Prof. Avv. Renato Nazzini, Dott.ssa Melita Cavallo, Dott. Giovanni Ricci, Avv. Luca Maria Faotto, Dott. Oronzino Tramacere

* = in attesa di conferma

Prima sessione (durata prevista dei lavori: 120 minuti)

Con il varo del D.L. 132/2014, convertito in legge con. nr. 162, il 10 novembre 2014, il Governo

Italiano ha voluto rafforzare ed estendere l’offerta dei sistemi ADR (alternative dispute resolution)

con l’intento di deflazionare il carico della Giustizia, nonché contribuire allo sviluppo

economico dell’Italia e favorire lo sviluppo della cultura della conciliazione.

Il sopraccennato decreto legge, oramai legge, è, infatti, l’ultimo atto, in ordine di tempo, di un

percorso, avviato nel 2010 con l’introduzione della normativa sulla mediazione civile e

commerciale, volta a trasformare le criticità del sistema giudiziario italiano in opportunità di

sviluppo e di crescita economica, ben oltre i semplici e pur necessari risparmi di spesa.

Per la Camera dei Deputati, che ha ospitato questa prima assise, in apertura dei lavori, interverrà

per un saluto:

On.le Ferdinando Adornato Segretario di Presidenza della Camera dei Deputati

E’ stato invitato ad illustrare il contenuto della “riforma” della Giustizia varata dal Governo:

On.le Andrea Orlando Ministro della Giustizia (*)

Ad illustrare il contenuto della “riforma” della Giustizia, varata dal Governo e sottoposta all’esame

di conversione della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati:

On.le Avv. Franco Vazio In rappresentanza del Gruppo PD della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati Relatore al testo del D.L. 132/2014 convertito in legge con nr. 162 il 10 novembre 2014

Ad illustrare il contenuto della “riforma” della Giustizia, varata dal Governo e sottoposta all’esame

di conversione della Commissione Giustizia del Senato della Repubblica:

Sen. Avv. Giuseppe Luigi Salvatore Cucca Membro della Commissione Giustizia del Senato Relatore al testo del D.L. 132/2014 convertito in legge con nr.162 il 10 novembre 2014

Sen. Dott. Giacomo Caliendo Membro della II Commissione Giustizia del Senato Magistrato

Sono stati invitati a relazionare sul tema della “riforma” della Giustizia in materia ADR:

On.le Avv. David Ermini Responsabile del settore Giustizia del Partito Democratico

Prof. Avv. Piero Sandulli Presidente dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR

Avv. Roberto Nicodemi Ordine degli Avvocati di Roma Consigliere delegato

Dott. Massimo Moriconi Magistrato del Tribunale di Roma

Introduce e modera:

Dott.ssa Francesca Tempesta Socio fondatore dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR Vicepresidente

Seconda sessione (durata prevista dei lavori: 75 minuti)

“ADR = servizio di interesse economico generale”

Dal 2010 numerose amministrazioni territoriali sono divenute parte attiva di questo straordinario processo di innovazione sociale, quali, ad esempio, la Regione Lazio, in sinergia con l’Istituto regionale di studi giuridici del Lazio, Carlo Arturo Jemolo e la Regione Piemonte. Quest’ultima, oltre ad avere istituito un proprio Organismo di Mediazione, ha accolto la tesi che attribuisce ai sistemi ADR lo status giuridico di “servizi di interesse economico generale” proponendosi come primo interlocutore sul tema nei confronti della Conferenza delle Regioni e del Governo. Un primo passo verso il riconoscimento normativo e per l’emanazione di un Regolamento ad hoc dell’Unione Europea volto all’armonizzazione delle normative degli Stati soprattutto in materia di qualità e di formazione degli operatori e per l’istituzione di un’unica Authority Europea dei servizi ADR nonché di Osservatori, per la vigilanza, e di Agenzie intergovernative bilaterali, per la promozione.

Interverranno sul tema:

Dott.ssa Giuseppina De Santis per la Conferenza delle Regioni per la Regione Piemonte Assessore Attività produttive, Innovazione, Ricerca e rapporti con Atenei e Centri di Ricerca

On.le Avv. David Ermini Responsabile del settore Giustizia del Partito Democratico

Dott.ssa Francesca Tempesta Socio fondatore dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR Vicepresidente

Prof. Alessandro Sterpa per la Regione Lazio Capo dell’Ufficio Legislativo Commissario Straordinario dell’Istituto Arturo Carlo Jemolo

Dott. Paolo Lotti Consigliere di Stato

Avv. Alessia Cerchia Responsabile dell’Organismo di mediazione Re.Medio.O della Regione Piemonte

Avv. Gustavo Francesco Barbantini Membro del board del Dipartimento sulla mediazione civile e commerciale dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR Responsabile Organismo di Mediazione privato Mediaostiensis

Modera:

Dott. Giammario Battaglia Vicepresidente e socio fondatore dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR

Terza sessione (durata prevista dei lavori: 90 minuti)

Per un nuovo sistema di innovazione istituzionale

Nel realizzare la presente sessione dei lavori ci siamo ispirati alla Dichiarazione del Millennio, approvata nel 2000, da 186 Capi di Stato e di Governo nel corso della Sessione Speciale dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che stabiliva l’obiettivo centrale del dimezzamento della povertà assoluta entro il 2015. Tale obiettivo si articolava in otto finalità, i c.d Millennium Goals. Tra le finalità ve ne era in particolare una, quella volta a sollecitare i Governi a creare un partenariato globale per lo “Sviluppo di un sistema commerciale e finanziario più aperto, regolamentato, prevedibile e non discriminatorio”. Dalla dichiarazione del Millennio sono passati 14 anni ed, oggi, siamo quasi arrivati alla scadenza indicata nel documento. Che cosa è stato fatto dai Governi per il perseguimento di tale risultato? Come è stato teorizzato dagli studiosi di economia dell’innovazione della corrente evolutiva (Nelson e Winter, 1982), l’Italia, per il futuro, si dovrebbe dare l’obiettivo di creare uno o più “sistemi di innovazione istituzionale” che consentano collegamenti tra aree diverse, quali, ad esempio, scienza ed industria, ma, anche, tra ricerca, e-commerce, servizi ADR, a sostegno dell’economia e del sistema imprenditoriale nazionale. Al fine di favorire la creazione di un “sistema di innovazione istituzionale” di collegamento dinamico tra aree diverse, quali ricerca, e-commerce, servizi ADR, con l’obiettivo di sviluppare gli scambi commerciali verrà illustrato il progetto SOS MEDIA, che ha partecipato con successo al Premio Best Practice di Confindustria Salerno, il 19 giugno 2014, nella categoria “innovazione sociale” e che garantisce agli Stati, attraverso la creazione di apposite Agenzie Governative ad hoc, la socializzazione dei profitti e non soltanto dei rischi.

Sono stati invitati ad intervenire:

On.le Paolo Gentiloni Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale (*)

On.le Avv. David Ermini Responsabile del settore Giustizia del Partito Democratico

Dott. Giuseppe De Nicola Premio Best Practice Confindustria Salerno

Ing. Flavio Russo Director Manager ICT SOS MEDIA

Avv. Augusta Ciminelli Avvocato ed esperto in ADR - Studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

Avv. Paolo Petrosillo Avvocato ed esperto in ADR -Studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

Modera:

Dott. Giammario Battaglia Vicepresidente e socio fondatore dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR

Quarta sessione (durata prevista dei lavori: da 60 a 90 minuti)

Corporate barter mediazione servizio di interesse economico generale

SOS MEDIA, quale strumento di sviluppo degli scambi commerciali, prevede la realizzazione di

una camera di compensazione internazionale. In che cosa consiste e quali sono le affinità del servizio di corporate barter con la “mediazione civile e commerciale”?

Il servizio del corporate barter può essere definito un servizio di interesse economico generale?

E’ necessaria una regolamentazione ed armonizzazione della materia in ambito europeo?

A chi deve essere affidata la vigilanza del sistema del corporate barter?

A tutte queste domande risponderanno i relatori che interverranno.

Con la partecipazione di:

On.le Sergio Boccadutri Membro della Commissione bilancio, tesoro e programmazione Autore della proposta di legge nr. 2582 di delega al Governo per la disciplina dell'emissione e della circolazione delle monete complementari Camera dei Deputati

Prof. Antonino Galloni Economista e docente universitario Direttore Generale al Ministero del Bilancio nel 1989

Prof. Luca Fantacci Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico Università Bocconi di Milano

Prof. Massimo Amato Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico Università Bocconi di Milano

Ing. Cristiano Bilucaglia IBA - Italian Barter Association e partner tecnico per un circuito sperimentale di compensazione multilaterale e complementare in Lombardia per la Regione Lombardia

Modera:

Dott.ssa Francesca Tempesta Socio fondatore dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR Vicepresidente

Quinta sessione (durata prevista dei lavori: da 105 a 120 minuti)

Interventi

L’ultima sessione dei lavori sarà dedicata allo studio, all’analisi, agli interventi legislativi in materia ADR ed alla diffusione delle migliori best practice in Italia ed in Europa.

Modera ed introduce:

Prof. Ivan Giordano Membro del board dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR Responsabile della sede di Milano

Interverrà nel corso dei lavori in tema di affidamento dei figli e mediazione familiare:

On.le Umberto Marroni Camera dei Deputati Primo firmatario della proposta di legge nr. 1495/2013 di modifiche al codice civile e al codice di procedura civile in materia di affidamento dei figli e di mediazione familiare nei procedimenti di separazione dei coniugi

Interverranno sul tema della “mediazione sociale”:

Prof. Avv. Enrico Tuccillo Vice-Presidente esecutivo dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR

Comm. Dott. Natale Argirò Provincia di Caserta Direttore dell’Osservatorio Provinciale Sicurezza e Legalità

Il D.L.132/2014 ha introdotto nell’ordinamento disposizioni idonee a consentire, da un lato la riduzione del contenzioso civile, attraverso la possibilità del trasferimento in sede arbitrale di procedimenti pendenti dinanzi all’autorità giudiziaria, dall’altro la promozione, in via stragiudiziale,

di procedure alternative alla ordinaria risoluzione delle controversie nel processo (ADR). In

particolare, la risoluzione dei conflitti e delle controversie in via stragiudiziale viene favorita dall’introduzione di un nuovo istituto che si aggiunge a quelli già esistenti nell’ordinamento con finalità analoghe: si tratta della procedura di negoziazione assistita da un avvocato. Nell’ambito della negoziazione assistita è espressamente prevista la possibilità di concludere un accordo per la separazione personale dei coniugi, per il divorzio e per la modifica delle condizioni di separazione:

si tratta di una modalità alternativa di soluzione consensuale della controversia, che prescinde dall’omologazione e, quindi, dall’intervento del Tribunale attualmente necessario.

E’ stato invitato a relazione sul tema della negoziazione assistita:

Prof. Avv. Luigi Viola Docente di Diritto Processuale Civile presso l’Università degli Studi – Milano Esperto di sistemi ADR

E’ stato invitato a relazione sul tema dell’arbitrato forense:

Prof. Avv. Renato Nazzini Professor of Law and Director of Research of the Centre of Construction Law and Dispute Resolution

E’ stata invita a relazionare sul tema della mediazione interculturale:

Dott.ssa Melita Cavallo Presidente del Tribunale dei Minorenni di Roma

E’ stato invitato a relazione sul tema dei servizi ADR per le crisi d’impresa:

Avv. Gerardo Iorlano Responsabile della sede di Bergamo dell’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR Dipartimento di mediazione per le crisi d’impresa

E’ stato invitato a relazione sul tema “Il ruolo del notaio per la diffusione e lo sviluppo della cultura dei sistemi ADR”

Dott. Giovanni Ricci Notaio in Milano

E’ stato invitato a relazionare sul tema della “riforma” dell’Istituto del difensore civico come strumento di deflazione del contenzioso tra cittadini e pubblica amministrazione discusso nell’Ordine del Giorno 9/02681/127 presentato dall’On.le Bruno TABACCI il 4 novembre 2014

Avv. Antonio Caputo Difensore Civico della Regione Piemonte

E’ stato invitato a relazione in tema efficacia dello strumento della mediazione civile nelle controversie condominiali, rispetto al ruolo della nuova figura professionale del “revisore condominiale” introdotto dall’art.1130 bis del Codice Civile

Avv. Luca Maria Faotto Vice-presidente AIREC Associazione Italiana Revisori Condominiali

Interverrà nel corso della giornata:

Dott. Oronzino Tramacere Comune di Lecce

Da un’idea di Giammario Battaglia e Francesca Tempesta. Evento realizzato ed organizzato da Giammario Battaglia e Francesca Tempesta in collaborazione e per l’Osservatorio sull’uso dei sistemi ADR.con il supporto tecnico, scientifico e professionale di: dott. Osvaldo Baldacci, Avv. Giorgio Maria Bosio, Avv. Gustavo Barbantini, prof. Ivan Giordano, ing. Flavio Russo. Direttore video, Alessandro Carlevaro.

*= da confermare

10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10