Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Calcio

Ex Provincia regionale
nel pieno marasma
Arriva il commissario

Il Siracusa attende
lIgea Virtus
per la vetta
A pagina quindici

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sette

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 30 novembre 2014 Anno XXVII N. 277 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Sanit. Un mutuo dalla Regione per sbloccare le somme necessarie per lopera I presidenti dei consigli distituto

Nuovo ospedale Siracusa Mensa scolastica


I genitori chiedono
La strada del finanziamento assoluta chiarezza
Vinciullo: Larea della Pizzuta non pu essere toccata
I

EDITORIALE

l nuovo ospedale di
Siracusa potrebbe ottenere a breve il finanziamento statale. Occorre
soltanto che la Regione
Sicilia accenda un mutuo
da un miliardo di euro
per coprire i debiti e convincere in questo modo il
Ministero dellEconomia
a sbloccare i fondi, pari a
oltre 800 milioni di euro,
inseriti nella rimodulazione ex art.20, da cui
attingere la somma.

Affidiamoci
alle mani
della Patrona
di Giuseppe Bianca

omani si entra in mese


di dicembre e con esso
settimane importanti se
non storiche per la citt di
Siracusa. Infatti, lintera
citt che si sta preparando
allevento del ritorno delle
spoglie di santa Lucia.
Abbiamo ancora davanti agli occhi le immagini
della folla accalcata nel
pomeriggio di dieci anni
fa alla Marina, allarrivo
della nave della Marina
Militare sulla quale era
stato adagiato il corpicino
della martire siracusana.
A pagina tre

A pagina due

AUTOSTRADE

Sospesi
i dirigenti
indagati

l Consorzio per le Autostrade Siciliane, in relazione al procedimento penale


per i dirigenti.
A pagina due

TEATRO GRECO

Nessun
rischio
chiusura
Sembra

essere rientrato
lallarme lanciato in settimana dal Soprintendente
ai beni culturali.
A pagina due

STORIA

Il poliziotto
ucciso
sotto casa
di Concetto Alota

Continua

il nostro viaggio tra i siracusani vittime


della mafia. Sono trascorsi
trentacinque anni dallomicidio di mafia di Filadelfo Aparo.

presidenti di Consiglio di Istituto di tutte le scuole


siracusane prendono le distanze dalla protesta formulata
da alcuni genitori degli alunni della scuola Raiti a proposito della vicenda legata alla somministrazione dei pasti
alle mense scolastiche.
A pagina cinque

A pagina quattro

Deteneva una pistola


in negozio: arrestato
Custodiva una pistola nel suo esercizio commerciale, ma
stato scoperto e arrestato. Sono stati gli
agenti della Squadra
Mobile.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
politica

Sospesi
i dirigenti
del Consorzio
autostrade

Sicilia 30 novembre 2014, domenica

Il Consorzio per le Autostrade

Siciliane, in relazione al procedimento penale - del quale gli


organi di stampa hanno dato
ampia eco negli scorsi giorni che vede indagati a vario titolo
dipendenti dell'Ente, ha provveduto a sospendere quelli soggetti
a misura cautelare, oltre che a

30 novembre 2014, domenica

sospendere una aggiudicazione


definitiva in favore di una societ che, per il tramite dei suoi
organi, appare gravemente coinvolta nel procedimento penale,
allo stato nella fase delle indagini
preliminari.
La questione e i provvedimenti
adottati sono stati comunicati

all'Autorit Nazionale Anticorruzione con una nota (inviata


per conoscenza al Prefetto di
Messina), propedeutica all'eventuale adozione da parte dei
competenti organi delle misure previste dal D.L. n. 90/14
(commissariamento) in danno
dell'impresa coinvolta.

l nuovo ospedale
di Siracusa potrebbe
ottenere a breve il finanziamento statale.
Occorre soltanto che
la Regione Sicilia
accenda un mutuo da
un miliardo di euro
per coprire i debiti e
convincere in questo modo il Ministero dellEconomia
a sbloccare i fondi,
pari a oltre 800 mi-

lioni di euro, inseriti


nella rimodulazione
ex art.20, da cui attingere la somma di
140 milioni di euro,
necessari per la costruzione della nuova
struttura ospedaliera
siracusana. Sar mia
cura spingere presso
la commissione regionale sanit, affinch si
spinga il Governo ad
accendere il mutuo -

spiega Enzo Vinciullo


che di quella commissione componente Credo che questa sia
la soluzione pi celere per arrivare ad una
conclusione. Del resto, il progetto esiste,
anche se qualcuno
degli amministratori,
compreso il sindaco,
continui a sostenere il
contrario.
Il progetto prelimina-

re del nuovo ospedale di Siracusa stato


protocollato al Comune di Siracusa in data
27 ottobre 2011 ed ha
avuto tutti i pareri favorevoli.
Altro discorso quello relativo allarea su
cui sorger lospedale. Se si vogliono passare dei guai
giudiziari, si proceda
come nelle intenzio-

numento non a rischio, ma va tutelato. Occorre difendere la stagione


degli spettacoli, le rappresentazioni
classiche e la lirica. Eventi che fanno
da traino alla stagione turistica, alimentando presenze e consumi. Il teatro greco rappresenta il punto di congiunzione per leconomia siracusana,
valutata attorno ai 3 milioni di euro.
Una cifra a cui un tessuto economico
come quello siracusano non pu rinunciare a cuor leggero. I funzionari
della Soprintendenza sono consapevoli di ci. Il sovrintendente Rizzuto
molto cauto sugli eventuali provvedimenti da prendere di un possibile restauro dallantica cavea con il rischio

Troppa
disoccupazione,
tanti problemi
per la nostra
popolazione

Qui sopra, il progetto del nuovo ospedale.

ni, ovvero di individuare una nuova area


- sostiene Vinciullo Bisogna, invece, attenersi alle indicazioni
del piano regolatore.
L'ospedale provinciale nascer nella zona
della Pizzuta, dove
stato gi impegnato
un terreno agricolo
gi dal 1979. Qualsiasi altra soluzione prospettata impropo-

Teatro greco
Rientra lallarme
ammaloramento
essere rientrato lallarme lanciato in settimana dal Soprintendente ai beni culturali di
Siracusa, relativamente allammaloramento del teatro greco di
Siracsa.
Saremo in tempo per intervenire qualora fosse necessario salvaguardare gli spettacoli al Teatro
greco e preservare il turismo per
la prossima stagione quello che
e emerso nel nuovo sopralluogo
effettuato dal soprintendente Calogero Rizzutto insieme ai tecnici
dellufficio di piazza Duomo il quale ha evidenziato diverse situazioni
critiche. Insomma pare che il mo-

congelato da ben sei anni. Noi operatori del pubblico impiego da sei
anni aspettiamo il rinnovo, si legge al riguardo in una nota Cisl. In
un mondo in sempre pi rapida trasformazione nessuno pu accettare
per s e per la propria famiglia una situazione di vita perennemente
congelata, scrive il sindacato. nella natura umana e professionale
lesigenza di crescere, formarsi e migliorare. Un obiettivo peraltro
in sintonia con quello del governo, quando parla di riformare e dare
efficienza al Paese e di investire sulla migliore formazione delle future generazioni. La Cisl Siracusa, sciopera con scuola, universit,
ricerca, pubblica amministrazione, sanit e comparti della sicurezza.

Affidiamoci alle mani


della nostra Patrona

nessun rischio di chiusura per il monumento

Sembra

omani i lavoratori dei servizi pubblici incroceranno le braccia in tutta Italia e davanti alle nove prefetture siciliane, per lintera giornata. Lo sciopero,
con le parole pronunciate a Palermo qualche giorno fa da Annamaria Furlan,
leader nazionale della Cisl che la protesta lha decisa, impegner dipendenti
per i quali da anni i contratti non sono rinnovati e verso i quali lo Stato un
datore di lavoro inadempiente. Dunque, obiettivo contratto il cui rinnovo

Cronaca di Siracusa

editoriale. siracusa si appresta ad accogliere la santa

vinciullo: il progetto esiste in comune

Nuovo ospedale
di Siracusa
La strada
del finanziamento

Tutto pronto per la serrata


di domani nel pubblico impiego

Sicilia 3

dello slittamento per la stagione degli


spettacoli. Se lavori tampone devono
farsi, magari urgenti, saranno completati prima dellavvio di quella stagione. Ma quello che spaventa sono i
tempi della burocrazia regionale. E
aumentano le mail di turisti inviate
ad albergatori e tour operator. Chiedono certezze prima di acquistare
il pacchetto Siracusa. Ecco perch la parola dordine diventa no
allarmismo. Perch un messaggio
sbilanciato in un senso o in un altro
potrebbe finire per affossare non solo
gli spettacoli classici ma soprattutto
il turismo fiorente da qualche anno a
questa parte.

nibile: Targia perch


a ridosso della zona
industriale e perch la
storia cinsegna che
unarea vulnerabile
per il maremoto; lo
svincolo autostradale
improponibile perch lontano dal centro abitato e sempre
esposto ai gas provenienti dalle industrie
petrolchimiche. Lunica soluzione quella gi prospettata, con
laggiunta di un tunnel peraltro gi previsto, che congiunga
in maniera celere la
zona della Pizzuta a
quella della statale
124 per Floridia, Solarino, lo svincolo autostradale
Per quanto riguarda la
rete ospedaliera, non
c' stato alcun rischio
di chiudere ospedali
o reparti - continua
Vinciullo - Tuttal pi
mancano allappello 16 posti letto, dei
quali 6 allospedale di
Lentini, 6 a quello di
Augusta e 4 posti letto
allospedale Umberto primo di Siracusa.
Per quanto riguarda
gli ospedali riuniti di
Avola e Noto, un mio
emendamento ne ha
scongiurato la chiusura per i prossimi tre
anni e il vaglio tecnico.

omani entra in mese


di dicembre e con esso
settimane importanti se
non storiche per la citt di
Siracusa. Infatti, lintera
citt che si sta preparando
allevento del ritorno delle
spoglie di santa Lucia.
Abbiamo ancora davanti agli occhi le immagini
della folla accalcata nel
pomeriggio di dieci anni fa
alla Marina, allarrivo della
nave della Marina Militare
sulla quale era stato adagiato il corpicino della martire
siracusana.
Noi eravamo proprio su
quella nave, sulla quale fu
traslato il corpo della santa,
al suo arrivo in elicottero
al porto commerciale di
Augusta.
Quanta emozione quel
giorno, in cui dal cielo atterr lelicottero e per la

In foto, il corpo di santa Lucia.

prima volta ci siamo trovati


al cospetto di quelle sacre
spoglie. Abbiamo potuto
anche osservare lemozione dellallora arcivescovo di Siracusa, monsignor
Giuseppe Costanzo, che era
riuscito nellintento di ricondurre a casa Lucia dopo
secoli e secoli di lontananza, ospite della sua dimora
abituale in quel di Venezia.
E rimasta nei nostri cuori
la limmagine del pellegrinaggio alla basilica di santa
Lucia extramoenia, dove il

corpo di Lucia ha sostato


per una settimana. E quante
lacrime versate alla partenza su quellelicottero dei
Vigili del fuoco che sorvolava pi volte il cielo della
piazza santa Lucia, mentre
da sotto migliaia di persone
con i loro fazzoletti bianchi
a salutare la loro sorella che
tornava nel luogo della sua
migrazione.
E con quellimmutato affetto che ritornano alla
mente quei giorni in cui
Siracusa era diventata la

capitale del culto per santa


Lucia. E torner ad esserlo
con levento del ritorno a
casa dieci anni dopo.
Ci siamo chiesti che cosa
sia cambiato dieci anni
dopo a Siracusa. Come abbia mutato aspetto la nostra
citt.
Oggi ci troviamo in una
condizione economica disastrosa. Nel 2004 cera una
condizione sociale ancora
accettabile, nessun accenno
di crisi economica che dopo
quattro anni sarebbe piom-

Lo scontro sul rinnovo del CCNL dei bancari appena iniziato

Scollo segretario provinciale della Fisac


R

affaele Scollo, bancario quarantatreenne, sposato e padre di due figli,


sindacalista dal 2001, stato eletto
oggi Segretario provinciale della
Federazione Italiana Sindacato Assicurazione e Credito Fisac-CGIL
durante il Direttivo provinciale di
Siracusa dellorganizzazione sindacale, svoltasi nei locali della CGIL
di Siracusa in viale Santa Panagia.
Breve dichiarazione di Raffaele
Scollo:

Ritengo doveroso ringraziare, per la


fiducia accordatami, i miei compagni di viaggio del Comitato Direttivo
dellorganizzazione territoriale, Francesca Artista Segretaria regionale
della Fisac-CGIL Sicilia e Paolo
Zappulla, Segretario provinciale della CGIL di Siracusa. Sono onorato di
ricoprire questincarico e fiero di rappresentare questa Fisac-CGIL e le lavoratrici e i lavoratori del settore del
credito e delle assicurazioni.

bata su capo e collo della popolazione con il fardello di


patemi, sacrifici, stenti.
Il ritorno di Lucia a casa significa dare conforto a coloro che soffrono, offrire
una spalla su cui piangere i
peccati e consolarsi dei problemi che la vita quotidianamente propone.
Se dieci anni fa si sorrideva,
oggi si piange per una serie
di motivi che trovano una
vasta proporzione in tutti i
ceti sociali. E non detto che
tale siffatta condizione possa
fermarsi, il riferimento ovviamente alla crisi economica che ha costretto migliaia
di famiglie a cambiare letteralmente vita, relegandole in
una condizione diversa dalla
normale abitudine quotidiana.
Manca il lavoro, loccupazione scarseggia, il precariato abbonda ma ancor di pi
si segna una crisi di liquidit
in quanto il monte salari si
affievolito e di tanto. A risertirne di pi sono le fasce
meno abbienti e tutti coloro
che di colpo hanno perduto
il lavoro e si sono trovati ad
essere nellelenco dei nuovi
poveri. A loro spesso larcivescovo Salvatore Pappalardo si rivolge, chiedendo una
reazione energica e decisa, al
destino avverso nella speranza che duri il minor tempo
possibile e non mieta altre
vittime, legate direttamente per un verso o per un altro alla globalizzazione che
luomo ha messo in atto per
la propria individuale convenienza. Bene fa il presule
a pretendere dagli uomini
politici quella decisione che
fino ad oggi mancata e che
senza questo indirizzo politico niente cambia e addirittura il tutto potrebbe peggiorare per sfociare nella tensione
sociale.
Salutiamo sin da ora levento
legato a Santa Lucia, auspicando che, dietro questo appuntamento si propongano
condizioni migliori di benessere e di salute per la nostra
gente, molto provata da una
crisi senza precedenti e che
non accenna a diminuire.
Questo non deve essere motivo di sconforto, anzi.
Giuseppe Bianca

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 30 novembre 2014, domenica

COMMENTI. discettazioni su stampa locale e web news

Quando il professore
diventa un alunno

on compro e non leggo la stampa locale da circa due anni. Il resoconto


questo: - ho risparmiato
oltre duemila euro, ho
evitato di sporcare la mia
mente, ho contribuito a
salvare alcuni alberi.
Paolo Giansiracusa
Provate ad immaginare
se questo raggionamento
folle fosse stato applicato
da tutti coloro che trovarono le montagne di libri
ad ogni evento bellico o
semplicemente
perch
erano andati l a cercarli. Il risultato oggi sarebbe quello non di un solo
ignorante alla ricerca della frase ad effetto, risparmiando poche migliaia di
monete, ma rimettendo
la sua anima nel limbo
dellignoranza. E vero
che i tempi sono cambiati
ma ci rappresenta non un
fatto di positiva condizione per la mente delluomo
ma si rivolge a chi non
vuole ammettere che le
cose stanno cambiando in
peggio. E provate ancora
ad immaginare un paesino
sperduto dove non arriva
il segnale internet ma che
la gente di quel luogo da
sempre abituata a sporcarsi le mani del nero inchiostro leggendo le notizie di
casa sua.
Cosa dire a chi inneggia
allignoranza? Una cosa
non comprare i giornali
perch a sbafo si anno a

In foto, giornali, quelli veri.

leggere nei bar e nei circoli culturali e ricreativi,


altra cosa inneggiare e
vantarsi di non comprare
i giornali perch girando
su internet si trova la notizia. Ma si badi bene, la
notizia e non le riflessioni, gli approfondimenti, il
contatto epidermico con
i contenuti che sono certamente diversi da chi ha
fretta di bruciare la notizia
rimanendo in superficie e
magari scrivendo di getto
ci che magari ha capito
diversamente, per poi leggere la mattina dopo su un
vero giornale la notizia,
quella vera, quella che
emoziona, che informa: la
verit, insomma.

Questa la logica della gattina frettolosa che


fece i gattini ciechi. Ma il
professore, stimatissimo
negli ambienti culturali o
pseudo tali, in quelli politici e magari tra i colletti
bianchi, sbaglia quando
non accetta la propria
identit nel voler intercalare una serie di parole
per fare contenti quelli
della rete e quindi condividere un pensiero macroscopicamente errato e
diseducativo. La domanda
dobbligo: senza i giornali quelli cartacei, quelli
che odorano dinchiostro,
quelli frutto di mille sacrifici e di tempo trascorso
davanti al desk e in tipo-

grafia, la carriera politica


e culturale del professore sarebbe stata la stessa?
Certamente no, poich la
differenza macroscopica
e non accettarla oggi
pi di ieri il risultato di un
abigeato a spese altrui
mentre ora una percentuale cospicua di persone
inizia a leggere su internet
notizie da tutto il mondo (sempre gratis come
il prof. fa) ma la mattina
del decimo giorno si reca
in edicola a colnare lastinenza associata, e compra
i giornali quelli veri. Altro
aspetto di quel messaggio
postato su FB dal professore: lui sostiene di avere
risparmiato labbattimen-

passa lemendamento presentato dal movimento cinque stelle

Lotto per mille alledilizia


scolastica trova attuazione

Finalmente l'emendamento presentato dal MoVi-

mento 5 stelle nel dicembre 2013 alla scorsa Legge di


Stabilit trova piena attuazione. Ci sono voluti diversi
mesi e numerosi solleciti al governo ma adesso tutto
pronto affinch gli enti locali possano richiedere l'otto
per mille da destinare alla ristrutturazione, al miglioramento, alla messa in sicurezza, alladeguamento antisismico ed allefficientemento energetico degli edifici scolastici pubblici." Asserisce con soddisfazione
la deputata M5S Maria Marzana. Dopo che lo scorso
23 luglio in Consiglio dei Ministri era stato approvato
in forma provvisoria il decreto presidenziale e dopo il
parere favorevole delle Commissioni parlamentari di
merito, continuava a tardare l'approvazione definitiva
del regolamento e la firma del Presidente della Repub-

blica. Il 26 novembre arrivato l'ultimo tassello, la


pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del
Presidente della Repubblica del 17 novembre 2014,
n. 172, che adegua il regolamento sulle modalit di
accesso allotto per mille dellIRPEF a gestione statale, introducendo la categoria delledilizia scolastica
e fissando al prossimo 15 dicembre il termine per la
presentazione della domanda da parte degli Enti locali
per accedere alle risorse. "Adesso che i regolamenti
procedurali e i moduli sono stati aggiornati - continua
Marzana - tocca agli Enti locali individuare gli interventi da realizzare ed inoltrare la richiesta per accedere ai fondi previsti. Considerate le scarse risorse destinate dal governo all'edilizia scolastica e le condizioni
in cui versano molti edifici.

30 novembre 2014, domenica

to di tanti alberi. Ci dica


che tipo di carta usa il
prof. per pubblicare i suoi
lavori? Quanti alberi sono
stati abbattuti e sacrificati
sullaltare della cultura?
A ben pensare, anche la
carta igienica ci costringe ad abbattere gli alberi.
Ma non per questo gli usi
cambiano. A meno che, su
internet il prof. non riesca a trovare la soluzione
a lui congeniale. Ci rifiutiamo di credere che un
elemento di primo piano
della cultura siracusana
non legga pi i giornali:
sarebbe unoffesa alla sua
intelligenza e non invece
allo sporcare della mente
perch non sappiamo quale e a che cosa si riferisca:
alla droga o alla scrittra?
Per carit, siamo daccordo con lui nellaffermare che ci possono essere
cattivi esempi di giornalismo, scadenti notizie,
bufale e compagnia cantante. Ma questa unaltra
cosa che si ripete anche su
internet, anzi, tanti scrittori sul web non dimostrano di possedere quella
professionalit necessaria
per potere comunicare e
scrivere le notizie secondo unesperienza maturata
sul capo e con sacrifici a
volte non ripagati.
E chiaro che il nostro
professore, che incappato in una defaillance,
non e non pu essere il
solo destinatario di questo
ragionamento logico ma,
lo ringraziamo per questo
suo aforisma telematico,
perch ci d la possibilit di proiettare lantifona
verso tutti quelli e sono
tanti, che pregiudizialmente ostacolano i giornali, semza considerare
che nello stesso tempo il
risparmio di quelleuro
viene poi quadruplicato
nelleffimera corsa al gratta e vinci, alla scommessa
facile nelle slot machine
o, peggio ancora, sperperandoli in stupefacenti
e nellalcol per trovare
quella felicit che non
sono riusciti a costruirsi in
questo mondo.
Senza replica e senza offesa, come dice Umberto
Eco, che di queste cose
se ne intende senzalcuna
possibilit di smentita: Il
giornalista uno storico
del presente, ma non sempre i buoni libri di storia
si scrivono in un giorno,
spesse volte in unora,
spesse volte in un minuto.
Concetto Alota

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

A scrivere
sono i presidenti di
consiglio
distituto che
prendono le
distanze sulle proteste
di alcuni
genitori
del Raiti
In foto, mensa
scolastica.

Refezione scolastica
Chiediamo chiarezza
I

presidenti di Consiglio di Istituto


di tutte le scuole
siracusane prendono le distanze dalla
protesta formulata da
alcuni genitori degli
alunni della scuola Raiti a proposito
della vicenda legata
alla
somministrazione dei pasti alle
mense scolastiche.
Ritengono, infatti,
che si sia ingenerata
una confusione mediatica ingenerata da
voci pervenute non
direttamente
dagli
organismi scolastici

dello stesso Istituto.


Si dicono perplessi
riguardo ad un modus operandi perch
Questa campagna
appare assolutamente slegata da quanto
prodotto in questi
mesi di riunioni e
confronti avviati tra
Amministrazione
Comunale, dirigenti
e, soprattutto, rappresentanti dei genitori.
In sinergia con i Dirigenti scolastici, gli
istituti hanno nominato al proprio interno i referenti per il
servizio di refezione.

Un insegnante e due
genitori, in molti casi
affiancati anche dagli stessi Presidenti
di Consiglio, operano quotidianamente
controlli sulla qualit, quantit e gradimento dei pasti serviti. Le segnalazioni di
eventuali mancanze o
anomalie avvengono
in tempo reale seguendo le procedure
comunicate, il 5 novembre scorso ed integrate ulteriormente
sei giorni dopo, con
due note inviate ai
Dirigenti scolastici

dalle funzionarie responsabili del settore


e del servizio.
Lepisodio scatenante non stato gestito
secondo procedura
tanto che, lanomalia sarebbe stata segnalata dopo diverse
ore, sconosciuta agli
stessi genitori e resa
pubblica alcuni giorni dopo.
Una comunicazione
distorta dicono
indotta probabilmente dalla mancanza di
prove, sta ingenerando un effetto negativo su molte famiglie

e, soprattutto, sul
lavoro degli organismi collegiali impegnati ogni giorno. I
presidenti chiedono
alla Dirigente dellIstituto Comprensivo
Raiti e al Presidente del Consiglio dello
stesso, di sgomberare
qualsiasi dubbio e dichiarare ufficialmente la posizione degli
Organi
collegiali
visto che, ad oggi,
non abbiamo avuto
la possibilit di una
condivisione e di una
informazione diretta
e piena della vicenda.

gli uomini della squadra mobile hanno arrestato un 35enne

Nascondeva
una pistola
in negozio

ustodiva
una
pistola nel suo
esercizio commerciale, ma stato
scoperto e arrestato.
Sono stati gli agenti della Squadra
Mobile della Questura di Siracusa
a fare scattare le
manette ai polsi di
Gianluca Castro,
di 35 anni, il quale stato posto in
regime di arresti

domiciliari, dovendo rispondere del


reato di detenzione
di armi clandestine
e di relativo munizionamento.
Gli
investigatori della Squadra
Mobile, a seguito
di indagini di polizia giudiziaria, ha
eseguito una perquisizione domiciliare presso lesercizio commerciale
dellindagato, dove

In foto, le armi sequestrate a Castro.

hanno
rinvenuto
e sequestrato una
pistola a tamburo
calibro 32, priva
di matricola, con 7
cartucce dello stes-

so calibro, 10 cartucce calibro 9 corto e 15 calibro 7,65


blindato.
Gli agenti hanno
esteso la perqui-

sizione anche a
casa
delluomo
dove stato possibile rinvenire una
penna pistola calibro 22.

Domani
le reliquie
di Lucia
in Finanza

prevista per domani


laccoglienza
delle reliquie di Santa
Lucia presso la caserma del Comando Provinciale di Siracusa.
L o r g a n i z z a z i o n e
delliniziativa stata
possibile grazie alle
sinergie con lArcidiocesi e la Deputazione della Cappella
di Santa Lucia, presieduta dallavv. Giuseppe Piccione.
Saranno prelevate dalla Cattedrale alle ore
10 e consegnate allarrivo, nella caserma di
via Epicarmo, da S.E.
Mons. Salvatore Pappalardo Arcivescovo
di Siracusa e dal Vicario Generale Mons.
Sebastiano Amenta al
Comandante Provinciale Col. Antonino
Spampinato.
Il Cap. Dario Bordi
ed il Ten. Alessandra
Falcone, rispettivamente
Comandanti
della Compagnia di
Siracusa e della Tenenza di Noto, che
storicamente
rappresentano i primi
due Circondari del
Corpo istituiti nella
provincia, nel 1887,
nellItalia postunitaria, porteranno allaltare le reliquie, lomero e le scarpette.
La Messa sar officiata da Mons. Salvatore
Pappalardo alla presenza del Comandante Regionale Sicilia
della Guardia di Finanza Gen. D. Ignazio
Gibilaro, delle Autorit civili e militari e
di una rappresentanza
degli Istituti scolastici
allocati vicino alla caserma (Liceo Scientifico Corbino, I.T.C.
Rizza, I.T. Nautico
e .I.C. Paolo Orsi).
Dalle ore 12.00 le
scolaresche e la cittadinanza potranno
onorare le reliquie di
Santa Lucia ed ammirare cinque opere sulla Santa provenienti
dalla Galleria Regionale Palazzo Bellomo, resi disponibili
dallAssessorato Regionale dei Beni Culturali e dellIdentita
Siciliana.
Levento sar trasmesso in diretta televisiva
dalle emittenti locali
Video 66.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 30 novembre 2014, domenica

La tragedia
del lentinese Filadelfo
Aparo si
consumata la
mattina del
11 gennaio
1979 a Palermo. Indagava
sui rapinatori
e mafiosi ed
era larchivio
vivente della
mobile palermitana

di Concetto Alota

Il Continua il nostro

viaggio tra i siracusani vittime della


mafia. Sono trascorsi trentacinque anni
dallomicidio
per
mano della mafia di
Filadelfo Aparo; poliziotto e valoroso
eroe dellantimafia.
Nato a Lentini il 15
settembre 1935, arruolato dopo varie
destinazioni arriv
alla Questura di Palermo, dove oper
inizialmente nella
sezione
antirapina e qualche anno
dopo nella squadra
Catturandi, nella
quale divenne protagonista indiscusso, grazie al suo
straordinario fiuto
e coraggio. E proprio per i valori in
cui credeva e per la
passione e tenacia
che metteva nello
svolgimento del suo
dovere, gli furono
assegnati numerosi
premi e riconoscimenti, tra cui, nel
1968, lavanzamento di grado dappuntato, grazie alla
determinazione che
mostr allinterno di
unoperazione che
si concluse con larresto di un rapinatore; nel 1978 riceve
un altro importante apprezzamento,
poich era riuscito a
individuare e bloccare, con decisiva
e audace manovra,
due pericolosi latitanti
allinterno
della propria autovettura, arrestandoli
dopo un aggressivo
scontro. La felicit quando arriv il
grado di Vice Brigadiere della polizia
di Stato, sua e della
sua famiglia, ma
non fu destinata tuttavia a continuare:
la mattina dell11
gennaio 1979, in
una silenziosa e
isolata
Palermo,
alle ore 8,30 circa,
Filadelfo Aparo 43
anni fu colpito da
innumerevoli colpi di arma da fuoco
partiti da una pistola
e da un fucile a canne mozze caricato a
pallettoni, proprio
sotto casa, mentre
salutava la moglie

30 novembre 2014, domenica

Il poliziotto
Filadelfo Aparo.

Quel poliziotto trucidato


sotto casa mentre
la moglie lo salutava
affacciata al balcone. Il poliziotto non
ebbe nemmeno il
tempo di difendersi
con la sua pistola
dordinanza; i colpi
da parte dei killer
furono improvvisi
e decisivi e lo fecero precipitare a
terra
gravemente
ferito, sotto gli occhi increduli di un
suo vicino di casa,
anchegli ferito per
lievemente, il quale
pochi secondi prima aveva scambiato con lui qualche
parola.
Filadelfo
Aparo lasci moglie
e tre figli, uno dei
quali aveva appena
un anno.
Nel 1998 fu intitolata in sua memoria, dal Comune di
Lentini, una strade
cittadina. Sempre
a Lentini questanno in occasione del
35 anniversario del
suo omicidio stato
commemorato presso la chiesa di San
Francesco di Paola,
da Padre Sanzio;
alla cerimonia hanno preso parte molte
Autorit provinciali
e locali, una rappresentanza dellAnpas e il Questore
di Siracusa Dott.
Mario Caggegi, che
ha sottolineato lo

straordinario valore
eroico del brigadiere
Filadelfo Aparo.
Per tutti i colleghi
che lo ricordano, Filadelfo Aparo, era il
cervello fotografico
della Squadra Mobile di Palermo, il pi
ascoltato dai colleghi e dai funzionari,
un archivio vivente;
ma con una spietata
quanto agghiacciante ferocia la malavita organizzata palermitana spense la
sua giovane vita una
mattina eliminando
cos un pericoloso
nemico, un servitore
dello Stato, dellantimafia. Era un vero
esperto di armi e nel
maneggio della pistola di ordinanza,
ma non ha avuto il
tempo di accennare
a una difesa; lasci
la moglie, Maria

Ciulla,
trentasei
anni, tre figli, Vincenzo il pi grande di undici anni,
Francesco di sette e
Maurizio di appena
diciotto mesi. Subito dopo il suo assassinio fu attivata una
massiccia operazione di polizia; la citt venne stretta con
una maglia di decine di posti di blocco
e fu chiesto anche
l'impiego di elicotteri. Uno di questi
velivoli rintracci
l'auto usata dai killers per l'agguato,
data alle fiamme e
abbandonata nella
borgata Pagliarelli,
sulla strada per Altofonte, un paesino
della Conca d'Oro
attorno a Palermo.
Pur non escludendo
alcuna pista, polizia
e carabinieri im-

boccarono subito la
strada della vendetta dei clan mafiosi.
Filadelfo Aparo era
diventato ormai un
investigatore pericoloso, temuto dai
rapinatori e dai mafiosi. Tutta la sua
carriera con sedici
ininterrotti anni, in
uno dei settori pi
delicati e pericolosi,
come quello della
prevenzione dei reati di rapina e degli
omicidi fu punteggiata di rilevanti
successi. A tal punto che, il suo lavoro
e le operazioni che
riusciva a portare
a termine, avevano
dato vita a decine di
aneddoti. Una volta raccontano commossi alla Squadra
Mobile, arrest in
un cinema del centro un pericoloso ri-

cercato che assisteva alla proiezione.


Si sedette accanto a
lui e gli disse in un
orecchio:
Adesso non far baccano,
cos non se ne accorge nessuno. E gli
fece scattare le manette che poi copr
con l'impermeabile
e usc col suo uomo
a braccetto, come
degli amici.
Il suo assassinio si
deve quasi certamente alla vendetta
delle cosche, o alla
decisione di eliminare un "segugio";
definizione che gli
stata affibbiata da
Gaspare
Mutolo,
che in una dichiarazione alla Commissione Nazionale
Antimafia disse: Ci
fu un poliziotto, un
certo Aparo, che
stato ucciso perch
andava sempre cercando latitanti.
In suo ricordo stato piantato un albero
nel Giardino della
memoria che ricorda
le vittime di mafia a
Palermo. Onore a un
coraggioso combattente contro la mafia e difensore leale
dello Stato libero e
democratico.
Proprio in questi
giorni su Sky sta
andando in onda la
prima assoluta in tv
del film La mafia
uccide solo d'estate, realizzato da
Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, in
cui racconta la vicenda di Arturo, giovane giornalista che
racconta in maniera
del tutto originale
dei fatti di mafia che
hanno punteggiato
la sua vita fin dall'infanzia ed esplosi
nella
sanguinosa
stagione stragista a
partire dagli anni ottanta fino al 1992.
In quel film emerge
con forza lesempio del poliziotto
lentinese Filadelfo
Aparo, quale simbolo della lotta alla
mafia fin dagli anni
Settanta del secolo
scorso. Non solo, il
film si chiude con
una carrellata di foto
e titoli di giornali tra
quali spicca proprio
quello delluccisione di Aparo.

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

Nominato il nuovo commissario ad acta

Ex Provincia Siracusa
In pieno marasma
dipendenti e creditori
Sulla

Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana stata pubblicata il


21 novembre la legge
di proroga delle gestioni commissariale nelle
nove ex province siciliane. Enti che dall'1 novembre sono senza legali
rappresentanti perch si
aspettava la nuova legge. Si in attesa delle
nomine dei nove nuovi
commissari straordinari
da parte del presidente
della Regione Rosario
Crocetta. Si va verso un
rinnovo dei commissari:
la nuova legge blocca la
nomina di ex come Ingroia a Trapani, perch
ha gi un incarico della Regione, alla guida
di Sicilia e-Servizi, e di
altri in quiescenza come
Tucci Palermo, Carmela
Floreno Ragusa, e altri
che per il decreto Madia
non possono pi guidare
questi enti. Pubblicata
venerd scorso la legge
di proroga delle gestioni
commissariali nelle ex
Province regionali, ancora il Governatore siciliano Rosario Crocetta
non ha nominato i nuovi
commissari straordinari.
E la Provincia di Siracusa
sembra essere un mostro senza testa. Il ritardo in quest'ennesima
vertenza sta penalizzando tutta l'attivit dell'ente
che dall'inizio del mese
rimasta senza legale rappresentante, considera-

to che Mario Ortello ha


concluso la sua avventura siracusana. La mancata nomina comporta una
criticit e tante difficolt
di ordine gestionale, non
solo in considerazione
del fatto che entro il trenta novembre si devono
deliberare le variazioni
di bilancio per procedere
agli assestamenti finanziari; peggio ancora perch opera il commissario
ad acta che per ogni atto
deliberativo deve essere
autorizzato
dall'assessore regionale alle auto-

nomie locali. Uno stallo


che rende impossibile
anche l'ordinaria amministrazione. La Provincia
si trova in grossa difficolt ed ha chiuso comunque il bilancio nelle
scorse ore. Non ottiene
i trasferimenti dagli altri
enti mentre proprio ieri
stata confermata la
nomina del nuovo commissario della Regione,
la dottoressa Rosaria
Barresi, attuale dirigente
dellAssessorato regionale allAgricoltura. Il
prossimo delegato della

In foto, lex Provincia regionale di Siracusa.

Regione rester fino ad


aprile ma senza i trasferimenti dovuti tutte le opere e i servizi resteranno
bloccate; ma le difficolt restano tutte accese,
compreso i tantissimi
creditori che bussano
alle porte, dove in proposito insistono un numero
indefinito di procedure di
pignoramento presso il
competente Tribunale di
Siracusa, ma stranamente nelle comunicazioni
di risposta risultano negli elenchi dei creditori
anche molti di quelli che

Si rinnova la tradizione al comune di Noto

Elezioni del Consiglio


comunale dei ragazzi
Si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale dei ragazzi, nei tre Istituti Scolatici Comprensivi Melodia, Aurispa e Maiore
di Noto, nellaula Consiliare Corrado
Passarello di Palazzo Ducezio, si
proceduto allo spoglio delle schede e
alla proclamazione dei 20 Consiglieri eletti, e la distribuzione dei seggi:
2 Istituto comprensivo Melodia (8
seggi) Al Jennifer, 5^ elementare,
voti 25; Listo Samuela , 5^ elementare, voti 14;- Landogna Francesco, 1^
media, voti 27; Canto Francesco, 1^
media, voti 12 ; Di Martino Erik, 1^
media, voti 38; Napolitano Annamaria, 2^ media, voti 26; Urso Andrea,
2^ media, voti 23; Liotta Elisabetta,
3^ media, voti 24.
4 Istituto comprensivo Aurispa (8

seggi) Al Gabriele , 5^ elementare, voti 11 ; Marziano Giuseppe, 5^


elementare, voti 9; Casto Filadelfio
Fino, 1^ media, voti ottenuti 18; Rizza
Salvatore, 1^ media, voti ottenuti 11;Randazzo Vincenza, 2^ media, voti18;
Bongiorno Matilde, 2^ media, voti
ottenuti 26; Cicero Santalena Roberto, 3^ media, voti 48. 3 Istituto
comprensivo Maiore (4 seggi)
Caristia Nicol 5^ elementare, voti ottenuti 40; Salonia Salvatore 2^ media,
voti 18; Baglieri Aurora 3^ media, voti
46; Ayman Mhamed 3^ media, voti
21. Il progetto dichiara il Presidente del Consiglio Comunale, Corrado
Figura, rientra nella volont di questa presidenza di avvicinare i giovani
alle Istituzioni e di coinvolgerli nella
macchina politico-amministrativa.

Il consigliere sorbello ha chiesto il differimento della data

Scade domani
la nuova rata
sui rifiuti

Scadr nella giornata di domani la rata della tariffa


per la raccolta dei rifiuti. I cittadini sono scarsamente informati ed in molti rischiano cos di pagare
la sanzione del 30% per ritardato pagamento. Ma,
soprattutto, la grave crisi economica rende difficile

per molte famiglie poter trovare le risorse necessarie.


Chiedo quindi che il pagamento della rata slitti almeno
di qualche mese.
La recentissima indagine di Cittadinanzattiva conferma purtroppo che Siracusa ancora tra le tre citt
italiane dove si paga la Tari pi cara. Ci aspettiamo
quindi dall'amministrazione un gesto di buona volont, che farebbe respirare famiglie ed imprese tartassate da tasse e balzelli vari. Fin qui il consigliere
Sorbello, quello che rimane per la scadenza che
arriva proprio domani e che interessa gli utenti e i
contribuenti siracusani che gi hanno risposto picche
alle prime chiamate.

sarebbero stati, di fatto,


pagati, liquidati, tanto
da far credere, o forse,
come dire badate che la
situazione gravissima e
quindi non insistete pi
di tanto, anzi non disturbate, e dopo una sequela
di conteggi e partite di
giro, somme, sottrazioni
e riporti, il Tesoriere della Provincia regionale di
Siracusa, chiarisce che in
reazione al pignoramento presso terzi e via dicendo () conclude:
Sulla base delle evidenze contabili di cui alla documentazione, dovendosi eseguire pagamenti
per somme nettamente
superiori alle risorse disponibili, con attingimento anche alla anticipazione di cassa, nessuna
somma disponibile alla
data del pignoramento e
della presente dichiarazione, che pertanto deve
intendersi negativa. Si
tratta di una situazione
paradossale, dove il rischio di fallire per tutti
i creditori altissimo,
specie in un momento di
profonda crisi, e che nei
fatti pratici non pu essere lasciata allabbandono
totale senza prevedere
ci che si vuole fare davvero delle province che
rimangono tra le nebbie
della politica e un danno
alla collettivit siciliana.
Tra dipendenti allo sbaraglio e senza la certezza
temporale dello stipendio e altre competenze,
servizi pubblici sospesi,
confusione totale e traballante condizione, senza la ricerca di soluzioni,
a conti fatti era molto ma
molto meglio tenerci le
vecchie e care province, anzich un deserto
dove non ci sono pi i
cammelli camminare n
uomini guardare, ma il
baratro pi profondo e il
sentimento pi nero, per
la dignit strappata sia
ai dipendenti e al popolo
sovrano.
C.A.

ASTE GIUDIZIARIE 8

30 novembre 2014, domenica

Sicilia 30 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Lautorizzazione stata concessa


dallArpa e,
solo successivamente,
stata rilasciata,
come previsto
dalla norma,
quella edilizia
a cura dellufficio tecnico
comunale

PROSSIMA INSERZIONE:

03/12/2014

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com

CASECITTA'
CERCO/OFFRO
AFFITTO
AFFITTASI appartamento elegantemente
ammobiliato con vasca
idromassaggio, 4 posti
letto, climatizzato. Zona
Scala Greca + garage.
Anche per brevi periodi.
C.E. G Tel. 340/8946865
AFFITTASI villetta a
Tivoli, arredata. Solo
non residenti. Classe

Energetica G Tel. Tel.


388/8919591
AFFITTASI in Ortigia
app.to ammobiliato luminosissimo, climatizzato,
su due livelli composto
da salone con soppalco
adibito a camera da letto,
cucina abitabile, bagno,
2 terrazze a livello. Contesto signorile. A due
passi dal solarium. E
350 Classe Energetica
G Tel. 0931/22813 dalle

8 alle 12 e dalle 13.30


alle 17 - 0931/1852922
AFFITTASI app.to non
ammobiliato, in villetta 2
camere grandi, una cameretta, cucina grande,
saletta e bagno. Zona
Villaggio Miano. C.E. G
Tel. 338/3530028
AFFITTASI primo piano
arredato in Borgata mq
60, max due persone. C.E. G Telefonare
377/2303074

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Esec. Imm. N. 312/2008 R.G.E.


Il G.E. ha disposto la vendita dellappartamento sito in Canicattini Bagni,via
Dante Alighieri n.60, piani terra e primo, composto da ingresso,tre camere,
cucina, ripostiglio, bagno, terrazzino e lavanderia; mq complessivi 105
ca.; censito al catasto al foglio 17, p.lla 5781 (ex f.20, p.lla 51); vi sono
difformit urbanistiche sanabili, con i costi indicati nella perizia (cui si
rimanda). Limmobile viene venduto nello stato di fatto e di diritto in cui si
trova descritto nella perizia di stima. Prezzo base Euro 18.669,00. Offerta
minima in aumento Euro 500,00.
VENDITA SENZA INCANTO 23/01/2015 ore 11,30 sala pubbliche udienze
Tribunale di Siracusa.
Data eventuale vendita con incanto 30/01/2015 ore 11,30 sala pubbliche
udienze Tribunale di Siracusa. Presentare offerta entro ore 12,00 giorno
precedente la vendita con allegato assegno circolare intestato alla procedura
a titolo di deposito cauzionale di importo non inferiore ad un decimo del
prezzo offerto. Laggiudicatario dovr versare il residuo del prezzo entro
sessanta giorni dallaggiudicazione.
Maggiori informazioni in Cancelleria o sul sito www.astegiudiziarie.it

TRIBUNALE DI SIRACUSA

AVVISO DI VENDITA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. R.G.E. 97/2011


LAvv. Daniela Stella con studio in Siracusa via Pescara n. 25, delegata dal
G.E. Dott. Luca Gurrieri, alla vendita del bene immobile pignorato, ai sensi
dellart. 591 bis cpc. avvisa che si proceder alla vendita senza incanto
il giorno 12 febbraio 2015 alle ore 12:00 presso i locali del Tribunale di
Siracusa, Palazzo di Giustizia, v.le S. Panagia e, nel caso in cui la vendita
senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, alla vendita con incanto
il giorno 19 febbraio 2015 alle ore 12:00, del seguente bene:
Fabbricato ad una elevazione fuori terra destinato a civile abitazione, sito
in Canicattini Bagni in via Mentana n. 67, censito al N.C.E.U. del Comune
di Canicattini Bagni al foglio 17, p.lla 6812 ( ex p.lla 97) Cat. A/6, classe 2,
consistenza 2 vani, piano terra, superficie commerciale complessiva, comprendente la superficie equivalente del cortile e quella dei muri di metri
quadri 44,00 circa. La planimetria depositata presso lAgenzia del Territorio
presenta una difformit rispetto allo stato dei luoghi, risultando una parte del
cortile un vano, anche se allo stato privo di tetto poich dirupato.
Limmobile ricade in Zona B del P.R.G del comune di Canicattini Bagni, ed
stata realizzata antecedentemente al 1967. Limmobile sprovvisto di
certificato di agibilit.
Secondo la relazione di stima redatta dal nominato CTU il valore dellimmobile
stimato in 36.000,00 e viene posto in vendita nelle condizioni di fatto e
di diritto in cui si trova, come ampiamente descritte nella relazione tecnica di
stima. Prezzo base 36.000,00.
Lofferente interessato alla vendita dovr presentare entro le ore 12:00 del
11 febbraio 2015 per la vendita senza incanto ed entro le ore 12:00 del 18
febbraio 2015 per la vendita con incanto, a pena di inefficacia, presso lo
studio dellAvv. Marika DAngelo in Siracusa viale S. Panagia 136/E , domanda
in bollo in busta chiusa unitamente a copia del documento didentit e, se
necessario valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a
partecipare e a due assegni circolari non trasferibili intestati al professionista
delegato, uno quale cauzione pari al 10% del prezzo proposto, comunque
non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del
prezzo base dasta fissato e uno per il deposito spese pari al 20% del prezzo.
Nellipotesi di vendita senza incanto lofferente dovr depositare altres, nel
termine sopra detto, dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del
tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione
dellofferta. Minima offerta in aumento di 2.000,00. Laggiudicatario
dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, mediante
assegni circolari non trasferibili intestati al professionista delegato, entro il
termine di gg. 60 dallaggiudicazione pena decadenza e confisca cauzione.
Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario.
Laggiudicazione soggetta allaumento del quinto ai sensi e per gli effetti
dellart. 584 c.p.c.
Maggiori informazioni C/o il delegato o consultando il sito www.astegiudiziarie.
it, ove trovasi pubblicata anche avviso di vendita integrale e relazione di stima.
Siracusa l, 21.11.2014
Il professionista Delegato
Avv. Daniela Stella

AFFITTASI bivani con


ampia cucina abitabile
e grande bagno, zona
Belvedere Siracusa.
Non arredato. Per info
e contatti. C.E. G Tel.
392/0223971
AFFITTASI appartamento arredato mq 80, 2 e
ultimo piano, termoautonomo, aria condizionata, no condominio,
Via Servi di Maria, libero
da dicembre, C.E.G Tel.
328/0159238
AFFITTASI ammobiliato bivani in Ortigia, in

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

palazzina totalmente
ristrutturata anno 2014,
posto al 2 piano. E 500.
C.E. G Tel. 328/0815598
AFFITTASI appartamento completo di tutto,
arredato, e acces., zona
Borgata, adiacenze Viale
Teocrito, 90 mq, composto da camera da letto,
cameretta, soggiorno,
cucina e bagno. E 500
C.E. G Tel. 348/7429059
CERCO piccolo appartamento in Ortigia con
terrazza. Prezzi ribassati
Tel. 346/8514105

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Proc. Es. Imm. n 402/09 + 466/10


AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che il 19/02/2015, alle ore 12:00,
presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via
Gioberti n 5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA,
professionista delegato giusta ordinanza del G.E.
del 30/04/2012, avr luogo la vendita senza
incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto
non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 26/02/2015,
alle ore 12:00 avr luogo la vendita con incanto
del seguente immobile:

Immobile urbano sito in territorio di
Pachino, in Via Pesaro n9, riportato nel NCEU
al Foglio di mappa n10, part. 2650, sub 16
consistente in un appartamento al P. T. cat.
A/3 vani 6.5, sub 13 consistente in un garage
al P. Si. cat C/6 cons. 31 mq.
Prezzo base del lotto: 70.300,00
Limmobile attualmente occupato dallesecutato.
La spesa ordinaria condominiale ammonta
mediamente ad 30,00.
Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e
di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione
di stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza
incanto, per partecipare dovr depositare in
busta chiusa, ex art.571 c.p.c. al professionista
delegato Avv. Omar GIARDINA, presso lo studio
dello stesso, in Siracusa nella Via Gioberti n
5/B, entro le ore 12:00 del giorno antecedente
a quello fissato per la vendita, una cauzione
pari al 10% del prezzo proposto, comunque non
inferiore al prezzo base, ed un fondo spese pari
al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato
e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Per la vendita con incanto laumento minimo
stabilito in . 4.000,00
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.it
o presso lo studio del professionista delegato (tel.:
0931/65123), nei giorni di luned e gioved, dalle
17:00 alle 20:00.
Siracusa, l 13/11/2014
IL CUSTODE/PROFESSIONISTA DELEGATO

Avv. Omar GIARDINA

MONOLOCALE adatto
per studenti in una palazzina indipendente,
ristrutturato in stile moderno, arredato con tutti
i confort. Sito in Ortigia
Ronco del Pioppo, (Via
Mirabella). Dotato di
cucina accessoriata,
climatizzatore, TV, lavatrice, affittasi. C.E. G
Tel. 339/3965050 oppure
e-mail: casamirabella@
libero.it
MONOVANI/BIVANI indipendenti con ingresso privato direttamente dallesterno, sulla
Siracusa-Floridia, con
angolo cottura 4 posti
letto, bagno privato e
posto auto. Stabile ristrutturato. E 300 C.E.
G Tel. 392/5824490
NEL cuore di Ortigia
affittasi mini appartamento, composto da
cucina, bagno e c. letto,
ristrutturato, arredato
elegantemente, luminoso, terrazza in comune, E
350. Vista giardino. C.E.
G Tel. 339/5204747
ORTIGIA traversa
Gargallo, affittasi monolocale mq 40, letto
matrimoniale + divano
letto (3 posti) posto al
piano terra, indipendente, totalmente arredato
e accessoriato, climatizzato. Per brevi e lunghi
periodi. Non residenti.
Solo referenziati. C.E.
G Tel. 329/5967176 388/3459883
ORTIGIA gradirei trovare
in affitto appartamento
di tre vani in condizioni
decentemente abitabili,
nel percorso mare di
levante, piano primo,
pigione discreta Tel.
338/5498330
VIA MILANO affittasi
appartamento al pian
terreno, ammobiliata,
comp. da cucina-soggiorno, camera da letto,
bagnetto. Solo con busta
paga. Referenziati. Max
2 persone. Classe Energetica G Tel. 0931/62104
ZONA TRIBUNALE,
affittasi app.to arredatissimo con mobili nuovi, composto da 2 c.
letto, cucina-soggiorno
e bagno. Referenziati.
Classe Energetica G Tel.
331/4554812
ZONA ZECCHINO affittasi appartamento in
condominio recintato
con posto auto, 4 piano
ascensorato, composto
da ingresso, camera da
letto, soggiorno, cucina
e doppi servizi E 400.
C.E. G Tel. 0931/701000
- 347/0871608

Sicilia 9

Il sindaco di Floridia avverso


lantenna Wind ed invia una diffida
Vorrei

tentare di
fare chiarezza sulla
questione
dell'antenna Wind collocata in via Marina di
Melilli. L'antenna si
trova nel terreno di
un privato (forse il
consulente del privato ne sapeva qualcosa in pi di me);
stata concessa l'autorizzazione da parte dell'Arpa e, solo
successivamente,
stata rilasciata, come
previsto dalla norma, l'autorizzazione edilizia da parte

Ho nominato un tecnico per un parere sul rispetto


nellautorizzazione del regolamento comunale

dell'ufficio tecnico,
senza che n la richiesta della Wind n
l'autorizzazione dello
stesso ufficio siano
mai passate dal sottoscritto sulla nota
vicenda interviene il
sindaco Orazio Scalorino -.
Ho chiesto formalmente delucidazioni al responsabile
dell'ufficio tecnico.
Il punto che la vi-

cenda stata gestita


come una semplice
ratifica tecnica consequenziale al parere
favorevole rilasciato dall'Arpa. stato
sottovalutato il ruolo
della politica, che invece fondamentale
in casi come questo
in cui le scelte coinvolgono direttamente i cittadini. Anche
perch esiste un regolamento comunale

sulle antenne che io


stesso ho voluto e
fatto approvare quando ero consigliere
comunale. Questo vi
dimostra quanto io
abbia a cuore la questione.
In ogni caso, ho gi
preso tutti i provvedimenti che mi sono
consentiti dalla legge
per fermare tutto ci:
ho nominato un tecnico per un parere sul

LA scomparsa del fondatore del centro anziani

Traslazione
della salma
di mons. Sortino

Gioved

prossimo, a
distanza di un anno
dalla morte, mons.
Giovanni Maria Sortino (nella foto) sar
tumulato nella chiesa del centro anziani
Ain Karim a Carlentini. Si completa cos
un percorso iniziato
allindomani
della
scomparsa del fondatore del
centro
anziani e primo par-

roco della Chiesa del


Cuore
Immacolato
di Maria e SantAnna a Carlentini. Un
percorso molto complesso voluto dallarcivescovo mons. Salvatore
Pappalardo
per esaudire il desiderio espresso ancora in
vita dallo stesso mons.
Sortino. Giorno quattro prevista al mattino la traslazione del-

la salma dal cimitero


alla parrocchia dove
alle ore 15.30 larcivescovo, mons. Pappalardo, presieder la
celebrazione eucaristica.
Subito dopo il trasferimento al centro anziani al Monte Pancali, che ospita le diverse
strutture
pastorali
realizzate negli anni
dal sacerdote.

rispetto nell'autorizzazione del regolamento comunale, ho


contattato un avvocato esperto in materia.
Ho, inoltre, inviato
una lettera alla Wind,
chiedendo un incontro per trovare una
soluzione alternativa
in un luogo lontano
dal centro abitato.
Ancora ho diffidato la stessa societ a
non attivare l'antenna
e ho chiesto all'arpa
un monitoraggio di
tutte le antenne presenti sul territorio.
Sappiate, tra l'altro,
che la scuola che si
trova sotto quella antenna frequentata
anche da mia figlia
e non dai figli di chi
ha interesse e di certi
mistificatori di professione. Quindi la
vicenda mi coinvolge anche da genitore
oltre che da sindaco.
Ci che mi rammarica conclude il
sindaco Scalorino -
che, negli anni passati, il territorio stato
costellato di antenne
e, mentre proprio io
sollevavo il problema e scrivevo il regolamento, tutti zitti...
non ne sapeva nessuno niente.... e oggi
gridano allo scandalo. Che sia chiaro, io
sono per rimuovere
quell'antenna.

societ

Agroindustria
e agroalimentare un sistema
integrato

Le attivit agroali-

mentari ed agroindustriali generano


attualmente
dei
sottoprodotti, gli
scarti, che rappresentano per le
aziende un costo,
cos come i resi alimentari della grande distribuzione.
Si rende, pertanto,
necessario individuare le opportune
soluzioni che
consentano di trasformare
questo
problema in opportunit, lo scarto come risorsa,
a vantaggio delle
aziende e di tutto
il sistema agroalimentare attraverso
la definizione di
filiere sostenibili
ed innovative che
garantiscano
da
un lato la qualit e
sicurezza alimentare e dallaltro il
rispetto dellambiente.
La valorizzazione
di scarti e resi alimentari pu essere
realizzata inserendo opportunamente
questi prodotti nella filiera mangimistica ed, in ultima
analisi, delle produzioni animali.
Il loro recupero
passa attraverso diverse fasi di studio,
analisi, caratterizzazione, tracciabilit e definizione di
disciplinari tecnici
di prodotto/filiera
che standardizzano
e certificano il processo e lintera
filiera di prodotti
innovativi dalle caratteristiche dietetico-nutrizionali di
interesse per il consumatore con ricadute positive anche
per lambiente.
Lincontro vuole
documentare i risultati della ricerca
e le testimonianze di imprenditori
agricoli che hanno
messo in atto tali
prove.

societ 10

Sicilia 30 novembre 2014, domenica

A.a.a. suolo pubblico


affittasi a cittadini
Ci chiediamo
se ci sono
siracusani
di serie A
e quelli
di serie B

na delle categorie pi tartassate dItalia


quella degli automobilisti.
Tassa auto, patenti, tasse sulla
benzina, assicurazioni, revisioni
ecc. I Comuni,
bont loro
oltre a prendersi la
loro buona quota
di accise sulla
benzina, hanno
pensato bene di
aggiungere
un
bollino blu e le
famigerate strisce blu.
Potrebbe anche
andar bene se,
come contropartita offrissero agli
automobilisti anche dove sostare le auto senza
ulteriori esborsi:
ma non cos.
Dopo la sconsi-

derata
creazione degli scivoli
per handicappati
a met dei marciapiedi,
dopo
il
moltiplicarsi dei cassonetti
dellimmondizia
e le zone riservate per questo
e quel motivo,
nessun
nuovo
parcheggio stato creato se non
a pagamento, per
non parlare delle
invadenti strisce
gialle. Le strisce
gialle sono state
create per garantire un posteggio
agli abitanti di
Ortigia.
Ma anchio sotto casa non trovo
posteggio,
vi sono allora
Siracusani di serie A e quelli di
serie B?

Se vero che
il transito delle
auto consentito in Ortigia per
lavoro, acquisti,
svago, deve essere anche consentito a tali auto un
posteggio, anche
a pagamento.
Invece
ultimamente le strisce
gialle si sono
moltiplicate invadendo
anche
il lungomare di
levante e la zona
portuale.
Le strisce gialle,
a mio avviso, dovrebbero garantire il posteggio
sotto casa agli
abitanti di Ortigia
dalle ore venti
alle otto di mattina, consentendo
durante la giornata il posteggio
per le auto ex-

traortigiane che
entrano nellIsola.
La lotta del Comune ai posteggi
gratis si evidenzia dal fatto che
quei pochi posteggi gratis ancora disponibili,
sono stati bellamente affittati a
moltissimi
bar
che vi hanno creato nuovi spazi
per la loro clientela, costruendo
enormi cazebo.
Avendo cos realizzato il Comune
unentrata
certa e continua ha
forse considerato
lopportunit di
abolire le strisce
blu? Assolutamente no!
Eppure tale decisione giusta e
sacrosanta anche
perch
qualche
Comune sotto
inchiesta per la
facilit con cui ha
concesso licenze per laffitto di
suolo pubblico.
Spero che chi di
competenza
ci
faccia un pensierino.
Comunque,
di
divieti e circolazione torner ad
occuparmene.
Giorgio Guarnaccia

30 novembre 2014, domenica

La settima edizione di Volalibro si concluder stamane

Un assolutamente
del tutto inutile

overosa premessa che non sono affatto un docente ditaliano, quindi nessun
contegno cattedratico accompagna queste
note destinate ai lettori, dai quali mi auguro
un minimo dindulgenza nellesprimere le
loro opinioni sempre gradite.
La mia soltanto lespressione di qualche
perplessit su certi termini adottati di solito,
soprattutto oralmente, per avvalorare dei
concetti di una chiara semplicit, comprensibili anche da chi non possiede una
notevole istruzione. Da troppo tempo nel
linguaggio comune c unindiscriminata
invasione verbale, talvolta inappropriata
ma stimolata per bene dalla videocomunicazione o dalla carta stampata. Purtroppo, tutto quanto lascoltatore o il lettore
apprende dalla televisione o dai giornali,
lo considera incontestabile e lo adotta poi
tranquillamente nel suo interloquire, senza
aver verificato ogni volta lopportunit di
quella decisione.
Ad esempio non mi riesce di motivare
limpiego inadeguato dellavverbio assolutamente, anteposto ormai comunemente a quel semplice s, che dovrebbe
rassicurare sulla decisa volont di una
logica affermazione positiva. Si tratta di
una normalit, per completamente inutile.
Dai riscontri di un qualsiasi dizionario, si
apprende che assolutamente vuol dire
decisamente, completamente, in modo assoluto, mentre il s, come avverbio, indica
piena affermazione ed adoperato come
risposta confermativa in sostituzione di
unintera frase. Quindi, com sempre stato,
ogni s da solo pienamente esauriente
per replicare allinterrogativo sollecitato.
A proposito delluso esagerato di qualche
aggettivo, un altro quel cruciale che
pone spesso in ansia ciascuno di noi. Nel
suo significato logico, infatti, significa
talmente grave e urgente da imporre una
decisione immediata, per superare magari
un momento o una situazione critica. E
il linguaggio della politica a suggerire
queste abusate espressioni che, tra le righe,
non incoraggiano di certo a sperare nella
realizzazione, in tempi brevi, di migliori
condizioni di vita. Alimentata anche da
queste forme verbali, la nostra ansia non
si placa n per i problemi personali che per
quelli collettivi che il nostro Paese fatica a
portare a definitiva soluzione, sommerso da
troppe futili chiacchiere dei nostri onorevoli
parlamentari.
Per concludere con un sinonimo, da me
adottato la scorsa settimana, credo sia stato
comprensibile per tutti che affastellare
tutto in un unico covone, voleva soltanto
esprimere lo stesso significato, con termini
differenti, di fare dogni erba un fascio. La
proposta di similitudini, per nulla ricercate
sottigliezze, dovrebbe talvolta giovare per
esporre da prospettive differenti le solite
espressioni fin troppo note.

Bertinotti: Non arrendetevi


agli ostacoli della vita

Sicilia 11

societ

cultura

Il vignettista
satirico Vauro
con gli studenti del Liceo
Oliviero Beha e la genesi del bene, Vauro Senesi e la comunicazione: di Canicattini
Bagni
Due lezioni straordinarie per i giovani di Volalibro a Noto

Vivete cercando di fare

del bene. Il giornalista


Oliviero Beha ha rivolto
questo invito ai giovani di
Volalibro, nellambito della
presentazione del suo libro
Un cuore in fuga che restituisce un volto inedito di
Gino Bartali, campione non
di ciclismo ma di umanit.
Nella storia raccontata da
Oliviero Beha, infatti, Gino
Bartali non corre per nessuna coppa, per nessun titolo.
Siamo nellinverno del 1943
e combatte la sua guerra.
Corre per salvare vite umane, per consegnare nuove
identit alle famiglie ricercate dai fascisti della Rsi e
dai nazisti. Cos pi di 800
ebrei si sono salvati grazie
al valore silenzioso di un
grande del Novecento. La
storia di Bartali vi riguarda
- ha detto Oliviero Beha agli
studenti della manifestazione - perch voi avete notizie
sulla genesi del male.
Oggi siamo assediati dal
male, dalle cattive notizie,
da tutte le cose che non vanno. E non siamo pi abituati
a parlare del bene, del sistema dei valori. Questo libro,
invece, parla della genesi
del bene perch Bartali fa
del bene, salva delle vite
umane. Si tratta dunque
di un libro che, come ha

Sopra, Fausto Berinotti; a fianco, Oliviero Beha.

ricordato Oliviero Beha, secondo molti potrebbe essere


adottato nelle scuole per il
suo grande valore storico
ed etico.
Ma ieri mattina anche stata
la volta della presentazione
del libro di Fausto Bertinotti Sempre daccapo,
in cui lautore sostiene che
il dialogo tra credenti e
non credenti si fa non solo
possibile ma necessario,

laddove il terreno quello


della comune lotta contro
le ingiustizie e per la difesa della persona umana.
Ricominciare daccapo - ha
spiegato Fausto Bertinotti un imperativo che riguarda
in primo luogo la politica
che ha subito questo scacco
e dunque deve riguadagnare
quel credito che ha perduto.
Poi ha rivolto un incoraggiamento ai giovani: Questo

Con il contributo dellassociazione Musicale Citt di Siracusa

Grande partecipazione alla 20a edizione


del Concerto Premio-Santa Cecilia 2014
LOrchestra di Fiati e il Coro dellOr-

chestra Mediterranea Siracusana


diretti dal maestro Michele Pupillo
riscuotono grandi applausi per la
ventesima edizione del Concerto
Premio Santa Cecilia 2014, svoltosi
il 22 novembre, nella Chiesa di San
Pietro al Carmine. Con il contributo
dellassociazione Musicale Citt di
Siracusa, che come ogni anno, non
ha fatto mancare la sua presenza per
la riuscita del concerto, il maestro
Michele Pupillo insieme ai musicisti
hanno dato vita ad una bella serata
di musica.
Nel corso del concerto sono state
eseguite musiche di M. Pupillo, E.
Annino, D. Colombo, A. Waignein,

J. V. Dee Roost, N. Gulli, E. Morricone. Una menzione speciale stata


fatta dal maestro Michele Pupillo a
favore del giovane maestro di sax
Mattia Mazzola, entrato a far parte
dellassociazione Musicale Citt di
Siracusa, allet di otto anni.
Lospite donore la Dott.ssa Mirella
Roccasalva ha letto le motivazioni
del Premio Santa Cecilia 2014,
assegnato, questanno, al maestro
Gaetano Alicata, musicista, compositore, direttore musicale, editore
nonch direttore del periodico Il
Pegaso, per aver contribuito alla
divulgazione, in territorio nazionale,
delle composizioni di tanti autori
siciliani di grande spessore artistico.

messaggio per voi non arrendersi a ci che nella vita


impedisce la realizzazione
dei vostri desideri. Anche
quando tutto sembra militare contro la realizzazione
dei vostri desideri, quando
la scuola non vi soddisfa,
quando finite per essere
disoccupati perch questa
societ tradisce le sue promesse, quando incontrate
sulla vostra strada delle
barriere non architettoniche
ma economiche, sociali, non
arrendetevi perch la vostra
possibilit di mettervi in
cammino pi alta delle
resistenze. E se lo fate incontrerete altre persone che
lo faranno insieme a voi. E
questo cammino la soluzione del problema. Perch
il cammino vi consente di
interrogarvi insieme sulla
strada a prendere.
E anzich ieri, oggi il vignettista Vauro Senesi ha incontrato i giovani di Volalibro ai
quali, oltre a illustrare il suo
libro Toscani innamorati,
ha parlato dellimportanza della comunicazione
come racconto - ha precisato - come trasmissione
desperienza e fondamento
della capacit critica che si
basa sullinformazione.
Quindi si soffermato sui
vari tipi di comunicazione:
dalla vignetta - ha aggiunto
Vauro Senesi - al reportage
televisivo o al libro, per
fare qualche esempio. Tutti
hanno un fattore comune:
limportanza, la necessit
e anche la passione del
racconto della realt o delle
idee che fanno parte della
realt o che possono per
fortuna anche modificarla.
Tanti strumenti diversi, insomma ma la chiave - ha
concluso Vauro Senesi -
lasciare un segno, ovvero
lelemento unificante della
comunicazione. Perch la
comunicazione che non
lascia segno non comunicazione, non istruzione,
non educazione.
La settima edizione di
Volalibro si concluder
oggi con la cerimonia finale della manifestazione
in programma alle 17 al
teatro comunale Tina Di
Lorenzo dove, tra laltro,
si terr la premiazione dei
concorsi Piccoli autori e
Piccoli illustratori.

Quasi due ore di piacevole


conversazione quella di ieri
mattina di uno dei pi grandi
vignettisti satirici italiani, Vauro Senese, con gli studenti delle
4 e 5 classi della sezione del
Liceo Scientifico F. Juvara
di Canicattini Bagni.
Lincontro, promosso da due
delle docenti della scuola, le
professoresse Rita Palermo e
Maria Rita Benanti, nellambito della manifestazione
Volalibro, il Festival della
cultura per ragazzi, in corso di
svolgimento a Noto (chiusura
domani 30 novembre), al quale
hanno partecipato, tra gli altri,
proprio i ragazzi del Liceo
canicattinese.
Il vignettista ed editorialista
de Il fatto quotidiano e di
Serviziopubblico di Michele
Santoro, ma ancora prima storico disegnatore de Il Male,
che nel 1978 fond con Pino
Zac, e poi de Il Manifesto,
Cuore, Linus, Satyricon, I quaderni del sale,
ma anche del Venerd di Repubblica, del Corriere della
sera, e di Smemoranda,
Annozero, solo per citare
alcune delle testate che lhanno
visto, in questi ultimi trenta a
passa, protagonista con i suoi
disegni della vita del Paese,
ha parlato ai ragazzi dellimportanza dellimportanza, cos
come della comunicazione.
Un racconto della realt del
quotidiano, ha detto il disegnatore toscano, che si pu fare
non solo scrivendo o parlando, ma anche disegnando, e
disegnando in modo satirico,
ovvero, lasciando il segno,
come ha voluto precisare.
Il raccontare, badate bene ha
sottolineato Vauro presuppone una grande capacit di
ascolto. Solo cos si pu avere
quello scambio di esperienze,
come daltra parte avviene a
scuola tra insegnante e studente, che ci ad arricchire la nostra
conoscenza, e a rapportarci con
gli altri. Bisogna avere ha
aggiunto passione e curiosit, come nel giornalismo, per
capire e conoscere, e quindi
raccontare. Vauro ha anche
citato i suoi reportage sulla
tragedia di Cernobyl, della
vicenda Ucraina, dellesperienza fatte con Emergency
nei paesi africani: Realizzati
sempre ascoltando, mettendoci
passione e curiosit, per tirare
fuori e raccontare la verit. Facendo attenzione a non cadere
nella trappola della propaganda che linformazione
manipolata dai poteri forti,
chiunque essi siano, finanziari, politici, governativi. Gli
studenti del Liceo Scientifico
hanno apprezzato e ascoltato
con attenzione questo strano
raccontatore.

SPECIALE 12

Sicilia 30 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Nei primi 10 mesi 135 chiusure al giorno di attivit commerciali.


Spariti 22mila negozi. Una nota dellufficio economico della Confesercenti

Si tratta di un brutto segnale per la stagione delle prossime feste, ci aspettiamo, purtroppo,
che anche i prossimi tre mesi siano negativi, e persino il Natale sar stagnante o in calo

La crisi dei consumi,


iniziata a fine 2011, non
accenna ad arrestarsi:
anzi, il calo di vendite investe ormai tutte le forme distributive con leccezione dei discount.
Per le piccole imprese
del commercio, poi,
un vero tracollo: quello
di settembre il quinto
calo consecutivo, e
negli ultimi 33 mesi si
sono registrate solo 2
variazioni positive su
base mensile. Un crollo che fa sentire i suoi
effetti sul tessuto imprenditoriale: nei primi
10 mesi di questanno
hanno chiuso 135 imprese del commercio
al giorno, per un saldo
finale negativo di oltre
22mila negozi. Cos
Confesercenti sui dati
delle vendite di settembre diffusi oggi dallIstat.
Si tratta di un brutto
segnale per la stagione
delle prossime feste, ci
aspettiamo, purtroppo,
che anche i prossimi tre
mesi siano negativi, e
persino il Natale sar
stagnante o in calo. Gli
italiani soffrono il crollo
del reddito disponibile,
ma anche laumento
del fisco e delle cosiddette spese fisse, da
quelle per labitazione
e la salute alle bollette:
dal 2001 al 2013 quasi raddoppiate quelle
per acqua e condominio, +46% per energia
elettrica. Aggravi che
tolgono ulteriore spazio ai consumi. Basti
pensare che nella top
ten delle voci di spesa
che hanno registrato
i maggiori incrementi
nel periodo 2001-2013
ci sono solamente due
voci appartenenti al
capitolo dei consumi
commercializzati: Birra
e Uova. C bisogno
di una terapia fiscale
durto per rianimare il
mercato interno. Una
strategia shock contro la deflazione e la
stagnazione, che preveda una sostanziale

riduzione del carico


fiscale che grava su
consumi e famiglie e
recuperi pi risorse
dai tagli della spesa
pubblica. Soprattutto,
indispensabile evitare i pesanti errori del
recente passato, come
la previsione di ulteriori
aggravi per le bollette
energetiche ma non
solo e il maxi-aumento
dellIva previsto dalla
clausola di salvaguardia, che peserebbero
ancora sui consumi. Il
caso giapponese faccia
riflettere.
La Fiducia dei consumatori in calo a novembre
Lindice del clima di
fiducia dei consumatori
diminuisce a novembre
a 100,2 da 101,3 del
mese di ottobre. Lo rileva lIstat aggiungendo
tuttavia che i giudizi e le
attese sulla situazione
economica del Paese
migliorano, i rispettivi
saldi passano a -105
da -106 e a -12 da -16.
Quanto alla tendenza
della disoccupazione,
il saldo diminuisce a
53 da 58. Diminuisce
la componente personale a 99,1 da 100,7. I

giudizi sulla situazione


economica della famiglia segnala ancora
lIstat peggiorano (a
-57 da -55, il saldo);
per le attese, invece, il
saldo migliora a -16 da
-18. I giudizi sul bilancio
familiare peggiorano
leggermente (a -18 da
-17, il saldo). Le opinioni
favorevoli sullopportunit attuale e sulle
attese di risparmio registrano diminuzioni: i
rispettivi saldi calano a
115 da 126 e a -55 da
-49. Per lopportunit
attuale di acquisto dei
beni durevoli il saldo
diminuisce a -79 da -78.
I saldi che esprimono i
giudizi e le attese circa
la dinamica dei prezzi
al consumo, aggiunge
lIstat, passano a -8
da -12 e a -19 da -24,
rispettivamente. Circa i
giudizi in miglioramento
sulla la situazione economica del Paese, la
variazione dellindice
spiegata dallaumento
della percentuale di intervistati che giudicano
la situazione economica migliorata (al
4,8% dal 3,7%) e molto
migliorata (allo 0,3%

dallo 0,2%). A livello


territoriale, il clima di
fiducia dei consumatori
aumenta nel Nord-est e
al Centro, diminuisce
nel Nord-ovest e nel
Mezzogiorno. Pi in generale, lindice riferito al
clima corrente si riduce
a 99,0 da 100,6, quello
relativo al clima futuro
non varia, confermandosi a 101,7.
Obbligo per i pubblici
esercizi di utilizzare
per la somministrazione dellolio di oliva
vergine confezioni
fornite di particolari
dispositivi di chiusura
Dal 25 novembre, per
effetto dellentrata in
vigore dellart. 18 della
legge 30 ottobre 2014,
n. 161, Disposizioni per l'adempimento
degli obblighi derivanti dall'appartenenza
dell'Italia all'Unione
europea - Legge europea 2013-bis, gli oli di
oliva vergini proposti in
confezioni nei pubblici
esercizi, fatti salvi gli usi
di cucina e di preparazione dei pasti, devono
essere presentati in
contenitori etichettati
conformemente alla

normativa vigente, forniti di idoneo dispositivo


di chiusura in modo che
il contenuto non possa
essere modificato senza che la confezione
sia aperta o alterata e
provvisti di un sistema
di protezione che non
ne permetta il riutilizzo
dopo l'esaurimento del
contenuto originale indicato nell'etichetta.
La violazione della norma punita con una
sanzione amministrativa da euro 1.000 a euro
8.000 e con la confisca
del prodotto.
Come si ricorder, la
questione delle oliere
anti rabocco si era
presentata quando, nel
2006, lart. 4 del decreto-legge 10 gennaio
2006, n. 2, convertito,
con modificazioni, dalla
legge 11 marzo 2006,
n. 81, aveva previsto
che al fine di prevenire
le frodi nel commercio
dell'olio di oliva ed assicurare una migliore
informazione ai consumatori, fatto divieto
ai pubblici esercizi di
proporre al consumo,
fatti salvi gli usi di cucina e di preparazione

30 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

dei pasti, olio di oliva


in contenitori non etichettati conformemente
alla normativa vigente.
Il MISE aveva fornito
successivamente chiarimenti sulla norma,
mediante risoluzioni
tra cui lultima in ordine di emissione (n.
9886/2006) affermava
che le disposizioni in
essere non significano
che lesercente sia
obbligato ad utilizzare
bottiglie di vetro di capacit ridotta, da offrire
al consumatore in modo
ermeticamente chiuso.
Con lemanazione della
legge n. 9/2013 (Norme
sulla qualit e la trasparenza della filiera degli
oli di oliva vergini), in
ogni caso, la disposizione di cui allart. 4
del DL n. 2/2006 era
stata abrogata, senza
che sulla questione si
affermasse altro.
A seguito della comunicazione al Governo
italiano da parte della Commissione UE
dellapertura di una
pre-procedura di infrazione (Caso EU Pilot n.
4632/13/AGRI) la decisione del legislatore di
intervenire con la legge
europea 2013-bis, che,
allart. 18 (Disposizioni
in materia di qualit e
trasparenza della filiera
degli oli di oliva vergini),
modifica lart. 7 della
menzionata legge n.
9/2013 nel modo sopra
evidenziato.
Attualmente, a quanto
risulta, nessuna Autorit ha previsto o validato
(e daltra parte manca
una apposita previsione
normativa in merito) le
caratteristiche dellidoneo dispositivo di
chiusura atto a impedire
che il contenuto delle
confezioni di olio possa
essere modificato senza che la confezione sia
aperta o alterata o del
sistema di protezione
che non ne permetta il
riutilizzo dopo l'esaurimento del contenuto
originale indicato nell'etichetta.
Moneta elettronica:
le valutazioni della
Confesercenti sulle
proposte di riduzione
dei costi da parte del
Consorzio bancomat
Bene la riduzione del
30% le commissioni del
bancomat, dallattuale
0,10 a 0,07 euro per
ogni operazione, promessa allAntitrust dal
Consorzio Bancomat,

al quale aderiscono 594


soggetti tra cui banche,
societ capogruppo e i
pi importanti operatori
non bancari nazionali,
arrivando a coprire
l80% i delle carte di
debito in circolazione
e l85% dei Pos attivi.
Limpegno formale
stato assunto dal consorzio davanti allAntitrust, al termine di
unistruttoria avviata il
19 febbraio scorso per
accertare leventuale
sussistenza di profili
anticoncorrenziali, in
violazione dellart. 101
del Trattato sul funzionamento dellUnione
europea. In cambio
lAutorit garante per
la concorrenza ha deliberato di renderli obbligatori e di chiudere il
procedimento: entro 45
giorni, il Consorzio Bancomat dovr presentare
allAntitrust una relazione in cui illustrer le
modalit di attuazione
degli impegni assunti.
Si potrebbe trattare di
un bel risparmio per
tutti quei settori in cui
la moneta elettronica
consuetudine, dal
commercio al turismo
alla ristorazione, ai
servizi. Dal 30 giugno
scorso poi luso del Pos
sopra i 30 euro stato
fortemente sollecitato
(ma senza sanzioni per
gli inadempienti) anche
agli studi e a tutti i professionisti. Una novit
accolta con malumore
dalle Pmi: la Confesercenti aveva calcolato
una batosta da circa
miliardi lanno; altre
organizzazioni avevano
denunciato che la novit avrebbe succhiato il
3% dei ricavi. La rete
italiana di Pos e Atm
comunque una realt
con numeri in crescita
anche se ancora lontani
da paesi quali rancia o
Gran Bretagna. I dati
pi recenti parlano di
1,4 milioni di Pos e 34
milioni di carte Bancomat che salgono a 90
milioni se si aggiungono
quelle di credito o le
prepagate. E anche le
transazioni sono in aumento. Tanto che da pi
parti, soprattutto dalle
organizzazioni di categoria dei commercianti,
artigiani e professionisti, era stato sollecitato
lavvio di un tavolo per
un possibile taglio dei
costi di commissione.
Stabilita in 10 centesimi
per operazione, la com-

missione interbancaria
multilaterale (MIF) era
stata applicata a partire
dal 3 gennaio 2014,
senza la previsione di
un termine ultimo di applicazione. Ma per il futuro, avverte lAntitrust,
questo valore sar
ancorato a unanalisi
dei costi sostenuti dagli
operatori e si ridurr per
effetto delle eventuali
efficienze riscontrate a
livello di sistema. Bancomat, Confesercenti:
Bene riduzione commissioni, ma solo per
tasse e bollettini. Estendere gli sconti a tutte le
operazioni: per il 40%
dei nostri concittadini i
costi sono il vero ostacolo alladozione della
moneta elettronica. La
riduzione delle commissioni sulle operazioni di
bill payment un passo
avanti, ma ancora limitato, in quanto riguarda
solo i pagamenti con
carta di debito PagoBancomat di bollette ed
altre fatture commerciali effettuato presso
un soggetto incaricato
della riscossione dal
creditore. Non risolve
quindi il problema dei
costi di carte di credito e
di debito per acquisti di
vario genere, segnalato
come ostacolo principale alla diffusione delle
transazioni elettroniche
dal 40% dei nostri concittadini. La riduzione
sui bill payment utile
soprattutto per gli imprenditori di tabaccherie e ricevitorie, il cui
margine sui pagamenti
di bollette e tasse viene
sistematicamente eroso dalle commissioni.
I bill payment, per,
costituiscono solo una
piccola parte delle operazioni Pago-Bancomat
in Italia: evidente,
quindi, che la riduzione
non stimoler progressi
significativi nella diffusione della moneta
elettronica nel nostro
Paese, anche se agevoler la riscossione da
parte dello Stato. Auspichiamo che lAntitrust
prosegua nellimpegno
di favorire la riduzione
dei costi delle transazioni per tutte le operazioni, incluse quelle
con carta di credito. Un
maggiore uso della moneta elettronica sarebbe senzaltro positivo,
perch diminuirebbe
i rischi ed i costi connessi alla gestione del
contante. Per ottenere

questo risultato, per,


serve una strategia pi
articolata: da un lato,
infatti, necessario
ridurre i costi per tutto e
tutti come ha appena
fatto la Spagna -, dallaltro occorre percorrere
la strada degli incentivi
fiscali, da riservare alle
imprese e ai consumatori che usano carte di
debito e di credito. Un
intervento che, nei Paesi dove stato applicato ha dato ottimi frutti,
dando vita ad un vero
boom delle transazioni
elettroniche.
Divieto di vendita
allesterno dellazienda agricola su aree
private per gli imprenditori agricoli
Con nota prot.n.
0197797,
del
10.11.2014, il Ministero dello Sviluppo
Economico ha inteso
confermare e diffondere
presso il Coordinamento Interregionale del
commercio e le Associazioni imprenditoriali il
contenuto della nota del
Ministero delle Politiche
Agricole e Forestali n.
79920, del 29.10.2014,
con cui detta Amministrazione ha chiarito
i dubbi riguardanti la
possibilit di vendita
da parte degli imprenditori agricoli sulle aree
private di cui gli stessi
abbiano la disponibilit.
Come noto, lart. 4 del
D. Lgs. n. 228/01, e successive modificazioni,
stabiliva, al comma
2, secondo periodo,
che per la vendita
al dettaglio esercitata
su superfici allaperto
nellambito dellazienda
agricola o di altre aree
private di cui gli imprenditori agricoli abbiano
la disponibilit non
richiesta la comunicazione di inizio attivit.
La norma, di fatto,

consentiva agli imprenditori agricoli, singoli


o associati, iscritti nel
registro delle imprese di
cui allart. 8 della legge
29 dicembre 1993, n.
580, di vendere direttamente al dettaglio i
prodotti provenienti in
misura prevalente dalle
rispettive aziende su
qualsiasi area privata
a cielo aperto di cui
avessero la disponibilit, senza preavvisare
i Comuni mediante
comunicazione.
Senonch, con il c.d.
decreto del fare, ossia
il DL n. 69/2013, ed in
particolare con lart.
30-bis, aggiunto dalla
legge di conversione
(legge n. 98/2013), il secondo periodo dellart.
4, comma 2, del D. Lgs.
n. 228/01 stato modificato, ed attualmente
cos recita:
<<Per la vendita al
dettaglio esercitata
su superfici all'aperto
nell'ambito dell'azienda
agricola, nonch per
la vendita esercitata
in occasione di sagre,
fiere, manifestazioni
a carattere religioso,
benefico o politico o di
promozione dei prodotti
tipici o locali, non
richiesta la comunicazione di inizio attivit>>.
Ne risulta che le parole
o di altre aree private
di cui gli imprenditori
agricoli abbiano la disponibilit sono state
soppresse.
Il Ministero delle Politiche Agricole, con la
nota sopra menzionata,
ha confermato che la disposizione di cui allart.
30-bis della legge n.
98/2013, abrogando
la relativa norma, ha
escluso la vendita diretta su altre aree private
di cui gli imprenditori
agricoli abbiano la disponibilit.

Sicilia 13

Per quanto sopra, anche il Ministero dello


Sviluppo Economico
concorda sullinterpretazione fornita dal
MIPAF: ne risulta di
conseguenza per gli
imprenditori agricoli il
divieto di vendita su
aree private allesterno
dellazienda agricola.
Rimane che gli imprenditori agricoli possono
vendere i propri prodotti: su superfici all'aperto
nell'ambito dell'azienda
agricola (senza alcuna comunicazione);
in occasione di sagre,
fiere, manifestazioni
a carattere religioso,
benefico o politico o di
promozione dei prodotti
tipici o locali (senza alcuna comunicazione);
in locali aperti al pubblico (con comunicazione
indirizzata al Sindaco
del comune in cui si
intende esercitare la
vendita; per effetto delle
modifiche intervenute
con il decreto del fare,
inoltre, l'attivit di vendita diretta dei prodotti
agricoli non comporta
cambio di destinazione d'uso dei locali ove
si svolge la vendita e
pu esercitarsi su tutto
il territorio comunale
a prescindere dalla
destinazione urbanistica della zona in cui
sono ubicati i locali a
ci destinati); su aree
pubbliche mediante
l'utilizzo di un posteggio
(con comunicazione
indirizzata al Sindaco del comune in cui
si intende esercitare
la vendita; in questo
caso ovviamente la
comunicazione deve
contenere la richiesta
di assegnazione del posteggio medesimo); su
aree pubbliche in forma
itinerante (con comunicazione al comune
del luogo ove ha sede

SPECIALE

l'azienda di produzione).
Ricordiamo che, qualora
l'ammontare dei ricavi
derivanti dalla vendita
dei prodotti non provenienti dalle rispettive
aziende nell'anno solare
precedente sia superiore a 160.000 euro per gli
imprenditori individuali
ovvero a 4 milioni di
euro per le societ, si
applicano le disposizioni
del decreto legislativo n.
114 del 1998, fra le quali
lobbligo di presentare
i requisiti professionali
per la vendita.Rammentiamo anche che, ai
sensi del primo comma
dellart. 4 del D. Lgs. n.
28/01, gli imprenditori
agricoli devono comunque osservare le disposizioni vigenti in materia
di igiene e sanit.
PRESSO LA
CONFESERCENTI
SONO APERTE LE
ISCRIZIONI PER I NUOVI CORSI ABILITANTI
PREPARATORI
Sono aperte le iscrizioni
per frequentare i corsi
abilitanti obbligatori per
chi intende esercitare
lattivit di vendita di
generi alimentari, di
somministrazione di
alimenti e bevande, di
ristorazione, di agente
e rappresentante di
commercio.
Sono anche aperte le
iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per
sostenere gli esami abilitanti presso la Camera
di Commercio per chi intende esercitare lattivit
di agente immobiliare.
I corsi per gli aspiranti
commercianti nel settore degli alimenti, per chi
intende esercitare lattivit di somministrazione
e ristorazione hanno la
durata di 100 ore articolate nellarco temporale
di due mesi. Le lezioni
si svolgeranno nei giorni
di Luned, Mercoled e
Venerd dalle ore 15.30
alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti
agenti e rappresentanti
di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari
i corsi hanno la durata di 80 ore articolate
nellarco temporale di
due mesi. Le lezioni si
svolgeranno nei giorni di
Marted e Gioved dalle
ore 15.30 alle ore 19.30.
Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la
Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001)
e compilare la scheda di
iscrizione.

societ 14

Al via il decreto di finanziamento


per listituto Vaccaro

stato registrato
alla Corte dei conti il
decreto di finanziamento per limporto di
un milione e 500 mila
euro, di fondi europei,
per i lavori di completamento del piano terra
e degli spazi esterni
dellistituto Vaccaro,
destinato ad ospitare una galleria darte
contemporanea e una
scuola permanente di
teatro con annessi servizi. Il finanziamento
consentir anche di
intervenire sul cortile
interno delledificio,
sullarea a verde adiacente a piazza Acre e
sul muro perimetrale
di questa area, al fine
della ristrutturazione e
consolidamento. I lavori dovranno essere
appaltati con procedura durgenza in quanto
stata imposta la conclusione e la rendicontazione degli stessi entro dicembre del 2015.
Con questo finanziamento afferma il sindaco di Palazzolo Carlo Scibetta verranno
conclusi in maniera
definitiva gli interventi
di restauro e valorizzazione dellintero complesso del Vaccaro. Al
piano superiore ci sar
un ostello a quello inferiore la galleria e la
scuola di teatro. Per le
sue dimensioni listituito diventa un importante contenitore culturale che sicuramente
dar slancio alle varie
forme darte che ci
sono sul territorio con
possibilit di sviluppo
per leconomia locale
e dellintero comprensorio.
Il civico consesso di
Palazzolo ha consegnato un riconoscimento al giovane pasticcere di Palazzolo
Vincenzo Monaco orgoglio della comunit,
un ragazzo che si
saputo scommettere.
Con questo momento
si aperto il Consiglio
comunale di ieri sera a
Palazzolo. Al giovane
che ha partecipato alla
trasmissione televisiva
Dolci dopo il tigg
di Raiuno, restando
in gara per sette settimane, stato con-

Palazzolo Acreide. I lavori dovranno essere


appaltati con procedura durgenza
segnato un simbolico
piatto dellartigianato palazzolese come
riconoscimento
per
il suo successo. Ho
sempre reputato che
laula consiliare fosse

to da visita importante
per il nostro territorio.
Ho voluto quindi che
la citt ti rendesse grazie. Il sindaco Carlo
Scibetta ha sottolineato che questo solo

munit. Infinitamente
grazie per quello che
hai fatto e per quello
che farai.
La seduta del Consiglio poi continuata
con il lungo ordine del

Licitra sul carnevale e


Sandra Giardina sulle
case popolari. Il consigliere di maggioranza
Luca Russo, ricordando la ricorrenza della
Giornata
mondiale

Il civico
consesso di
Palazzolo ha
consegnato un
riconoscimento al giovane
pasticcere di
Palazzolo
Vincenzo
Monaco
orgoglio della
comunit

In alto, listituto Vaccaro;


a sinistra, il municipio di Palazzolo Acreide
sopra, Santa Trombadore, Vincenzo Monaco,
il sindaco Carlo Scibetta.

il luogo aperto a tutti


ha detto il presidente del Consiglio Santa
Trombadore e quale
luogo migliore per dargli questo riconoscimento. Ha dimostrato
la voglia dei giovani
siciliani che spendono le loro energie per
mantenere le tradizioni della Sicilia. Ci hai
tenuti incollati alla Tv
dimostrando lamore
per questa terra, con
garbo, sorridendo e
con eleganza, oltre ad
essere stato un bigliet-

un primo momento
per riconoscere a Vincenzo Monaco ci che
ha rappresentato. Ha
suscitato in me ha
aggiunto e in questa
cittadinanza lorgoglio
di essere palazzolese,
di rappresentare questa
comunit che sa esprimere le proprie risorse
giovanili. Tu rappresenti laltra faccia della medaglia rispetto a
tanti ragazzi che vanno via, tu sei tra quelli
che rimangono per far
crescere la nostra co-

giorno. Dallattivit
ispettiva con la richiesta di chiarimenti da
parte del consigliere
di opposizione Salvatore Cappellani, su un
contributo assegnato
ad unassociazione, sui
casi di cani randagi al
cimitero; il consigliere
di opposizione Fabio
Fancello ha invece
chiesto chiarimenti sui
dissuasori elettronici
del centro storico, per
adesso non funzionanti, mentre il consigliere
di opposizione Giulia

contro la violenza sulle donne, del 25 novembre, ha proposto


un ordine del giorno
per il prossimo Consiglio per lanciare
un preciso segnale al
fine di contrastare il
fenomeno attraverso
percorsi formativi che
coinvolgano le scuole.
Il Consiglio ha poi votato la rinegoziazione
dei prestiti ordinari
contratti con la Cassa
depositi e prestiti e la
variazione allassestamento di bilancio,

spiegati in aula dal responsabile del servizio


Economico e finanziario Giuseppe Puzzo.
Lopposizione ha votato contro motivando
questa scelta, come ha
sottolineato il capogruppo Nadia Spata,
sulla poca programmazione e gli investimenti
dellamministrazione.
Approvato poi il nuovo
statuto della Consulta
giovanile che prevede
come ha spiegato lassessore Fabrizio Corradino un rilancio dellattivit dellorganismo,
come quello di dare la
possibilit di aderirvi
ai non residenti, come
i giovani della zona
montana. Il consigliere
di opposizione Fancello ha elogiato il lavoro
fatto in queste settimane in commissione, per
rilanciare la Consulta.
Votati poi i punti sullo
schema di convenzione per il conferimento
delle funzioni di Responsabili del servizio
di prevenzione e protezione relative agli
adempimenti in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro,
sullo schema di convenzione per la gestione associata della nomina del
medico dellente e analisi cliniche strumentali
da trasferire allUnione
dei Comuni Valle degli
Iblei e la convenzione
per la gestione associata delle attivit di
valutazione delle performance tramite Nucleo di valutazione da
trasferire
allUnione
dei Comuni. Via libera allunanimit, infine,
alladesione al Club di
prodotto dellAnci I
borghi pi belli dItalia. Abbiamo deciso
di portare questo punto
allattenzione del Consiglio ha detto il sindaco Scibetta perch
riteniamo che ladesione pu realmente essere un beneficio per la
collettivit e si integra
con il riconoscimento
Unesco. Riteniamo che
il nostro centro storico
possa avere i requisiti
di borgo. E questa adesione viene fuori dopo il
gemellaggio con il Comune di Gangi.

Sicilia 15

30 novembre 2014, domenica

Sicilia 30 novembre 2014, domenica

SPORT SIRACUSA

Per il big-match di oggi al Nicola De Simone

Mascara dietro le punte


per battere lIgea Virtus

Anastasi cerca di dare pi razionalit alla manovra dattacco


assegnando la rega al fantasista azzurro che se in buone
condizioni fisiche in grado di fare la differenza

l proposito di Giuseppe Mascara, prima


di chiudere col calcio
giocato, di portare il
Siracusa pi in alto
possibile per tornare
nuovamente al Catania
con compiti dirigenziali, giunto propizio
per riportare serenit
e speranza nel clan
azzurro allindomani
della sua bocciatura
in Coppa Italia. Perch adesso si pu dire
tutto ci che si vuole,
che la Coppa era un
obiettivo secondario,
che nessuno ci aveva
sinceramente creduto
o che una fortuna esserne usciti per potersi
concentrare sugli impegni di campionato,
ma la verit sta tutta
nei musi lunghi di tutti
coloro che mercoled

scorso si sono avviati


anzitempo alluscita
dopo il secondo gol
del Giarre che sanciva
leliminazione degli
azzurri. Per questo la
partita di oggi una
buona opportunit per
voltar pagina e guardare con rinnovata fiducia allunico obiettivo
per il quale val la pena
lottare che la promozione. Solo che questo
obiettivo passa da tutta
una serie di ostacoli,
pi o meno seri, che si
frappongono alla realizzazione di un sogno
in cui una buona met
di sostenitori continua
a credere ciecamente e apertamente, con
laltra met che quanto
meno ci spera, ma che
non lo confessa per
scaramanzia. E il primo

di questi ostacoli, dopo


quelli, bene o male, gi
superati, proprio lIgea Virtus guidata da
quel Carmelo La Spada che ventanni fa, dal
93 al 95, ha vestito
la maglia azzurra, disputando 52 partite
da difensore vecchia
maniera, tutto cuore
e muscoli. Una compagine tosta, quella
barcellonese, capace di
sfruttare la bench minima occasione, com
accaduto
domenica
scorsa a Rosolini ove,
dopo aver subto la
pressione costante dei
padroni di casa, riuscito ad accaparrarsi i
tre punti grazie alle reti
di Biondo e Genovese.
Il Siracusa per aver ragione dei giallorossi
non deve commettere

lerrore di allungarsi,
come ha fatto nelle ultime partite, offrendo il
fianco alle contromosse degli avversari, ai
quali bastato inserire un guastatore fra le
linee per approfittare
del minimo errore, il
pi frequente dei quali
stato quello di perdere la palla in fase di
impostazione favorendo le ripartenze avversarie. Per evitare questa ipotesi la soluzione
migliore appare quella
di sfruttare lestro e la

fantasia di Beppe Mascara,


collocandolo
alle spalle delle due
punte. E tenendo conto
che col rientro di Pettinato anche la difesa
che negli ultimi tempi
ha traballato pi del
prevedibile potrebbe
acquistare in impenetrabilit, il quadro
complessivo appare
pi che propizio per
favorire loperazione
sorpasso nei confronti
del Vittoria, oggi atteso da un turno in apparenza facile in casa del

Basket, Aretusa in piena emergenza


ospita la Nertos Cosenza

Patern, ma la settimana prossima chiamato


ad osservare il turno
di riposo. Lobiettivo, nemmeno tanto
segreto, ora quello
di concludere in testa
alla classifica il girone dandata, rispettando cos il ruolino di
marcia programmato
allinizio. Ma intanto
bisogna domare lIgea.
E il Siracusa chiamato a provarci. Con la
convinzione, per, di
riuscirci.
Armando Galea

Calcio, Noto in campo


regolarmente
Partir regolarmente per

In foto, la formazione dell'Aretusa.

Kama Italia Aretusa ancora in piena emergenza per il match di questa sera alle 18 al
Palakradina contro la Nertos Cosenza. Dopo
laddio di Vitale che per motivi personali ha
preferito lasciare il gruppo, in settimana
arrivata unaltra tegola in casa biancoverde.
Claudio Casiraghi infortunatosi dopo pochi
minuti nella gara di Messina, star fuori per
20 giorni. La visita del dottor Comitini ha
infatti confermato la distrazione di cm 1,3 ai
flessori della gamba. Non stato certamente
il modo migliore per coach Bordieri di pre-

parare la sfida con i silani a caccia di punti


dopo le ultime sconfitte. La buona notizia
il rientro di capitan Agosta,mentre per il resto rimane confermato il roster della scorsa
settimana, con il debutto di Stefano Saraceno che prender il posto di Alessio Carbone.
"E un momento difficile, sotto molti punti
di vista spiega Gigi Bordieri- ma occorre fare quadrato e portare a casa la vittoria.
Abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi perch oggi sar una gara tosta sino alla
fine.

Gioa Tauro la squadra


del Noto. Dopo la clamorosa protesta dei calciatori, che in questi giorni
hanno minacciato di non
giocare il match contro
il Gioia Tauro, Rizza e
compagni hanno deciso di
andare comunque avanti.
Cos, la societ, o quel
che resta della societ,
ha allestito la trasferta
calabrese per evitare di
complicare ulteriormente
le cose.
Non presentandosi oggi
in campo, infatti, il Noto
avrebbe perso la partita
a tavolino e subito un
punto di penalizzazione
in classifica. La schiarita
si avuta venerd pomeriggio, quando sono
state offerte garanzie pur
minime di sbrogliare la
matassa.

SPORT PAGINA 16

Sicilia

30 novembre 2014, DOMENICA

Pallanuoto A2/M, per lOrtigia


fatali gli ultimi sei secondi
N

ell'anticipo della
terza giornata del
campionato di serie
A2 girone sud, disputato nella piscina Zurria di Catania
intitolata a Scuderi,
a sei secondi dal
termine di una partita incerta,
la deviazione vincente del centroboa etneo Giacomo
Casasola
decide
il
derby siciliano tra Item Nuoto
Catania e Circolo
Canottieri Ortigia,
sotto gli occhi del
Commissario Tecnico della Naziona-

le italiana di pallanuoto, Alessandro


Campagna, con il
punteggio di 12-11
. La formazione di
mister Dato porta a
casa un derby, tornando cos alla vittoria, la seconda su
due gare stagionali
in casa, ed agguantando in classifica
proprio i siracusani
dellOrtigia
a sei punti. Dopo
un avvio lanciato
dellLItem Nuoto
Catania che li porta
subito sul +3 con la
doppietta di Kacar
e la palombella di

Sparacino, lOrtigia
ritorna mentalmente in acque e,
riesce a rimonta e
ribalta il punteggio
nel secondo tempo

sul 3-4 con Rotondo in superiorit


numerica. Da quel
momento la partita
viaggia sui binari dellequilibrio e

gli allunghi tentati


dai padroni di casa
vengono sistematicamente neutralizzati dagli ospiti.
Nellultimo tempo
sale in cattedra il
giovane
portiere etneo Damiano
Pellegrino, che respinge una serie di
pericolose conclusioni dellOrtigia,
ed a sei secondi dalla fine il centroboa
Casasola abile a
respingere in rete
una conclusione di
Privitera terminata
sulla traversa.
S.C.

Calcio a 5 A1/F, Al PalaLoBello arriva


il Cus Cosenza obiettivo tre punti per le Formiche
La

Serie A femminile manda in


scena questa domenica la decima
giornata di andata,
la quartultima prima del giro di boa.
Tre punti nel mirino delle Formiche.
Questo l'obiettivo
che accompagna
le siracusane, impegnate nel match
casalingo al PalaLoBello contro
il Cus Cosenza.
Nelle altre gare il
Real Statte arriva
a Palermo per affrontare il Futsal
P5 con il conforto di un primato
ancora inviolato,
ma con la consapevolezza che le
siciliane non possono permettersi
distrazioni se vogliono difendere
il quarto posto che
vuole dire qualificazione ai preliminari di Coppa.
Lo Sporting Locri, che riceve il
Rionero, pronto
a rimettere la freccia e rilanciarsi
all'inseguimento

Per le ragazze del presidente Basile per staccare


il pass per la Coppa occorre fare il pieno
del podio, dove i
posti alle spalle
delle inarrivabili
tarantine occupato da Salinis e
ITA Salandra, che
ospitando rispettivamente Futsal
Melito e Real Five

Fasano hanno in
mano la chiave per
insistere nel loro
cammino.
A quattro turni dal
giro di boa, appare molto difficile
che Vittoria e Iron
Team riescano a

In foto, la formazione delle Formiche

inserirsi nella bagarre, anche se


gli impegni con
Real Stigliano (in
casa per le iblee)
e Arcadia Bisceglie (in trasferta
per le palermitane) possono an-

cora alimentare le
loro motivazioni.
Stesso
discorso
per Le Formiche,
che a Siracusa attendono
l'arrivo
del Cus Potenza
ben sapendo che
per staccare il pass
per la Coppa sar
necessario un percorso pieno sino
alla vigilia di Natale.

Pallavolo,
l'Holimpia
ingaggia la
schiacciatrice
Ramona
Aric
L

a A.s.d Holimpia
Siracusa Volley comunica lingaggio
della schiacciatrice Ramona Aric.
Nata a Messina 29
anni fa, la giocatrice, che misura
187 centimetri di
altezza, ha firmato
il contratto che la
legher per questa
stagione alla societ aretusea.Sono
contenta di essere
tornata vicino casa
ha detto latleta
dopo tanto girovagare per lItalia.
Dar il mio contributo per spingere
la squadra verso
lobiettivo salvezza. E una sfida che
mi affascina. Non
sar facile, ma possiamo e dobbiamo
farcela. Ramona
Aric
rimpiazza
Alessandra Casoli, che ha lasciato
Siracusa per motivi
personali.
Un colpo importante quello dellHolimpia se si pensa
che la giocatrice
peloritana ha alle
spalle sei campionati consecutivi di
A2 (San Vito, Giaveno, Crovegli e
Monza dal 2009 al
2014) ed in questa
stagione era stata
tesserata da Ornavasso, societ di
A1 alla quale non
stato permesso di
disputare il campionato per motivi
economici. Svincolo
automatico
dunque per tutte le
giocatrici. Sono
stata in attesa di
una chiamata importante, che arrivata ha aggiunto la Aric -. Non
conosco nessuno
dellHolimpia, ma
il solo fatto di avere in squadra tante
compagne siciliane.