Sei sulla pagina 1di 73

UNIVERSITDEGLISTUDIDICATANIA

FACOLTDIINGEGNERIA
DIPARTIMENTODIINGEGNERIACIVILEEAMBIENTALE

IDRAULICADEITERRENI
Esercizisvolti
SALVATOREGRASSO

CORSO DI GEOTECNICA
CORSODI

Catania,Maggio2011

STATO DI MOTO E DI QUIETE


QUIETE
Allo stato naturale o in conseguenza di perturbazioni dellequilibrio, lacqua
nel terreno pu trovarsi in condizioni di:
QUIETE
(
)
STAZIONARIO (PERMANENTE)
Parametri del moto costanti nel tempo
Condizione tipica dei PROBLEMI DI FILTRAZIONE
Velocit, V

MOTO (flussomono, bi, tridimensionale)

Linea di flusso (o filetto fluido)

NON STAZIONARIO (VARIO)


Parametri del moto variabili nel tempo
tempo
Condizione tipica dei PROBLEMI DI CONSOLIDAZIONE
Def. La p
portata dacqua
q q che attraversa una superficie,
p
dA, ovvero
il volume dacqua che attraversa la superficie dellelemento
nellunit di tempo,vale: q = VndA

Vn
V

dA
P

PRINCIPIO DI CONSERVAZIONE DELLA MASSA


MASSA
Nel moto stazionario la quantit di acqua che entra in un elemento di
terreno p
pari alla q
quantit di acqua
q
che esce dallo stesso elemento,, p
per il
principio di conservazione della massa (filtrazione in regime permanente).
Nel moto vario la quantit di acqua entrante in un elemento di terreno
diversa da quella uscente(filtrazione
uscente (filtrazione in regime vario).
vario) Se il terreno saturo, la
la
differenza tra le due quantit pu produrre il fenomeno della consolidazione o
del rigonfiamento.
Si consideri
id i un elemento
l
t infinitesimodi
i fi it i
di terreno
t
di
di
dimensioni dxdydz, attraversato da un flusso di
acqua, di velocit V (di componenti Vx, Vy e Vz).
y
x
L portata
La
t t dacqua
d
entrante
t t nellelemento,
ll l
t qin,
d
dx
dy
vale:
z
V
x
q=vdydz+vdxdz+vdxdy
in
x
y
z
dz
e quella uscente, qout, nella stessa direzione:
vy
vx

v x +
qout =

dx.dydz+
vy +
dydxdz

+ v z dzdxdy

+v
z
z

V y + V y dy

Vy
Vz

vx+

V dz
z

Vz+ z

v
x dx
x

CARICO PIEZOMETRICO E GRADIENTE IDRAULICO


I moti di filtrazione di un fluido avvengono sempre tra un punto a cui
compete energia maggiore ad un punto ad energia minore.
minore
Lenergia, espressa in termini di carico, o altezza (energia per unit di peso
del liquido) data dalla somma di tre termini:
altezza geometrica, z * (la distanza verticale del punto considerato da un piano
orizzontale di riferimento arbitrario, z = 0, misurata
positivamente se al di sopra,
p
p negativamente
g
al di sotto)
)
altezza di pressione, u/w (laltezza di risalita dellacqua rispetto al punto considerato
considerato, per effetto della sua pressione, u))
altezza di velocit, v2/2g
g (lenergia dovuta alla velocit, v, delle particelle del fluido
dove g laccelerazione di gravit).

H=z

u v
+ +

h = z* + u

2g

CARICO EFFETTIVO o TOTALE


TOTALE

CARICO PIEZOMETRICO*
N.B: h = z+u/w nel caso in cui lasse z, come accade di
solito in Geotecnica, sia orientato verso il basso (z*=z)

Legge di Darcy

TEOREMA DI BERNOULLI
BERNOULLI
Per un fluido perfetto, incomprimibile, in moto permanente, soggetto solo alla
forza di gravit,
gravit il carico totale costante
costante lungo una traiettoria (linea di flusso)
flusso)
H12 = 0

Essendo v = cost, tra i punti 1 e 2


(principio
(p
p
di conservazione
della massa): h12 = H12

carico totale per


fluido ideale
ideale
u2

u1
w

h12 = 0
0
A

N.BL
N
B Lacqua
acqua non un
un fluido
fluido
perfetto, quindi la perdita di
energia totale in realtpiccola
ma non nulla.
nulla.
h12 0
0

z1

Piano di riferimento (z*= 0)

z2

TEOREMA DI BERNOULLI
Nel tubo contenente terrenoinvece
terreno invece si osserva una perdita del carico totale H:
H:
H2 < H1
Essendo v = cost, tra i punti 1 e 2
2
h12 = H12
ed essendo nei terreni
v 0 H h
h

carico totale per


fluido ideale
ideale

u1

1
x

w
2

Def. Si definisce GRADIENTE


IDRAULICO :
hx

ix = L

N.B. Il moto monodimensionale


(direzione di V costante)
costante)

u2

A
z1

z2

Lx
x
Pi
Piano
di riferimento
if i
t (z*=
( * 0)
0)

Legge di Darcy

LEGGE DI DARCY
DARCY
E utile identificare una relazione tra caratteristiche del moto
(velocit),
propriet
p
p
del terreno e p
perdita di carico, con riferimento al caso di moto
monodimensionale:
Q
A

=v=k

h
L

v = velocit apparente di filtrazione


= ki

k = coefficiente
ffi i t di permeabilit
bilit

Nel caso pi generale di moto tridimensionale:


h
=k
v x =k x
x

r
r
v = h

vy
vz

=k

=k

h
y
h
z

=k

x x

y y

Caso bitridimensionale

=k

anisotropia
Il moto si sviluppa sempre da punti con h maggiori verso punti con h inferiori

LEGGE DI DARCY

Esercizio1

Determinare il coefficiente di permeabilitk


permeabilit k del campione e la velocitdi
velocit di
filtrazione reale, vr, dellacqua attraverso un campione cilindrico di sabbia, avente
porositn = 60% a cui applicato un gradiente di carico idraulico h0 = 30 cm. Il
provino ha diametro D pari a 5 cm e lunghezza L di 15 cm.
cm Durante la prova viene
viene
raccolto un volume dacqua C pari a 40 cm3 in 5 sec, alla temperatura di 20C.

h
L

Permeabilit

Dati:
Lunghezza del campione (L) = 15 cm

Di
Diametro
d l campione
del
i
(D) = 5 cm

Volume di acqua raccolta (C)= 40 cm3

z=0

2
A

h
h

3 zh

Tempo di raccolta (t) = 5 s


s
C

Carico idraulico (h0)= 30 cm


) 60%
Porosit ((n)=
Moto stazionario

Principio di conservazione della massa

Svolgimento:
Per determinare il coefficiente di permeabilit si utilizza la legge di Darcy:

v=ki

dove v la velocit di filtrazione (apparente) attraverso il campione e i il


gradiente
di
id li
idraulico.
N lli
Nellipotesi
i che
h la
l perdita
di di carico,
i
h0, avvenga tutta
allinterno del campione e assumendo come piano di riferimento z=0
lestremit superiore del campione (in genere il piano z=0 coincide col p.c):
h2 = z +u/w = (0)+(hw) = hw

h3 = z +u/w =(L)+ (L+hwh0) = hw h0

Permeabilit

Svolgimento:
Lacqua filtra attraverso il campione da punti a cui compete un carico maggiore
(2)a punti in cui il carico inferiore (3) e il gradiente idraulico risulta:
h h0 = 30 cm/15cm = 2

i=

e quindi:
quindi:
v = ki= k h0/L
La portata attraverso la sezione A del campione :
Q = vA
vA
e nellipotesi che il volume dacqua che filtra attraverso il terreno sia lo stesso
che viene raccolto nel serbatoio per il principio di conservazione della massa
((moto
oto sta
stazionario
io a io o pe
permanente):
a e te)
Q = C/T
da cui:
Q = C/t=
C/t = v= k(h0/L)D2/4
/4
e infine (essendo A = D2/4 = 3.14x52/4 = 19.6 cm2):
CL
k=
k
= (40 cm3x15 cm)/(30cmx19.6cm
cm)/(30cmx19 6cm2x5 s) = 0.2
0 2 cm/s = 2x10
2x10 3 m/s
m/s*
hAt
*Valoretipico di una sabbia pulita

Permeabilit

Svolgimento:
La velocit di filtrazione (apparente) data da:
v = ki= 0.2 cm/s x 2 = 0.4 cm/s
e la velocit di filtrazione reale data da:

vr = v/n = (0.4/0.6)cm/s = 0.67cm/s > v


N.B.
N
B Lo strumento e la procedure descritte nell
nellesercizio
esercizio rappresentano uno dei
dei
metodi di misura della permeabilit in laboratorio per i terrenia grana grossa
(PERMEATRO A CARICO COSTANTE)

Permeabilit

Esercizio2
Per determinare la permeabilitmedia
permeabilit media di uno strato di sabbia di spessore S = 12.5
12 5
m, sovrastante uno strato impermeabile, perforato un pozzo ed eseguita una
prova di emungimento. La falda freatica alla profonditzw = 1.95 m dal p.c. A
regime la portata emunta
emuntaq
q = 850 lt/min, e gli abbassamenti del livello acquifero
acquifero
in due piezometri posti a distanza x1 = 15.2 m e x2 = 30.4 m dallasse del pozzo sono
rispettivamente y1 = 1.625 m e y2 = 1.360 m. Stimare il coefficiente di permeabilit
medio della sabbia, k ((in m/sec)) ed il suo diametro efficace D10.
Dati:
Portata emunta(q)= 850 lt/min= 850/60000 m3/s = 0.014167 m3/s
Spessore dello strato di sabbia (S) = 12.5 m
x2
Profondit della falda dal p.c. (zw) = 1.95 m
x1 = 15.2 m

y1 = 1.625 m

x2 = 30.4 m

y2 = 1.360 m

zw

x1

p.c.
y1 y2

Permeabilit

Svolgimento:
permeabilit mediadello strato di sabbia p
pu essere determinata sulla
La p
x2
base della formula:
x
k=

q
q

ln(

x 1
x

(h21
h )
2

x1

)
[m/s]q [m3/s]

p.c.

zw
y1 y2

dove:
S
h1 = S zw y1 =
(12 5 1.95
(12.5
1 95 1.625)m
1 625)m = 8.925
8 925 m
m
h2 = S zw y2 =
(12.5 1.95 1.360)m = 9.19 m
3

0.014167m
k=

/s

h1 h2

30.4m
)
15.2m
= 6.5104 m/s

2
(9.19 8.925 2 )m 2
ln(

Permeabilit

Per determinare il diametro efficace, D10, si utilizza la formula di Hazen, che,


per sabbie sciolte uniformi, fornisce una stima del coefficientedi
p
permeabilit:
k = C( D10)2

con k [cm/s], D10 [cm], C = 100 150

da cui, assumendo C = 100:


D10 = (k/C) = (6.5
(6.510
10 2 /100) = 0.026 cm

Permeabilit

Esercizio3
Determinare il rapporto tra la permeabilitequivalente
permeabilit equivalente orizzontale kH e verticale
verticale
kV di un deposito costituito da strati orizzontali di argilla , dello spessore medio
di 1.5 m, alternati a strati sottili di limo argilloso, dello spessore medio di circa 1
cm e aventi permeabilitcirca
permeabilit circa 100 volte maggiore di quella dell
dellargilla.
argilla.
Dati:
Spessore degli strati di argilla (Ha) = 1.5 m
m
Spessore degli strati di limo (Hl) = 1 cm
Coefficiente di permeabilit dellargilla= ka
Coefficiente di permeabilit del limo (kl)= 100 ka
Ha
a
Hl

p.c.
Argilla
Argilla
Limo
Argilla
Limo
Li

PERMEABILIT DI TERRENI STRATIFICATI


STRATIFICATI
Per terreni stratificati, il valore medio del coefficiente di permeabilit fortemente
condizionato dalla direzione del moto di filtrazione
filtrazione
FILTRAZIONE IN PARALLELO
kh1, H1

q1

kh2, H2

q2

Il gradiente idraulico i lo stesso per


tutti g
gli N strati. Applicando
pp
la legge
gg di
Darcy:
vi = kHi i i
qi = vi Hii

qn

kn , H n

i
i

La portata di filtrazione totale:


q = q
q i =
(v
(vi Hi) =

(kHi H
Hi i)
i)

q = v H=kH H i
dove v = kH i la velocit media e kH il
Eguagliando si ottiene:

kH=

H i
H

coefficiente
coefficiente
orizzontale

di permeabilit medio
medio

((kH influenzato dallo strato p


pi p
permeabile)
)

Misura della permeabilit

FILTRAZIONE IN SERIE
q

kv2, H2

La p
portata (e q
quindi la velocit) di filtrazione la
stessa per tutti gli strati. Applicando la legge di Darcy:
v = kv1 i1 = kv2 i2 = . . . . . = kvn in

kvn, Hn

v = kV im = kV (h/H)
(h/H)
dove kV ilcoefficiente di permeabilitmedio
verticale, im il gradiente idraulico medio e h la
perdita di carico totale,
totale che pari
pari a:
a:

kv1, H1

h= hi =

S i
Sostituendo
d sii ottiene:
i
v = kV (h/H) = (kV/H)v (Hi/kvi)

k V=

H
i)i =
i

k vi
k

Hi

= v

H i
k vi
k

H
(kv influenzato dallo strato
Hi
meno permeabile)
permeabile)

k vi

grani nella fase di deposizione,


p
, kH, risulta
OSS. A causa dellorientamento dei g
generalmente maggiore, anche di un ordine di grandezza, di kV.

Permeabilit

Svolgimento:
Nellipotesi che i singoli strati siano omogenei e isotropi
(kh = kv), il
coefficiente di permeabilit equivalente orizzontale,
orizzontale per una singola coppia di
strati :
kh1, H1

q1

kh2, H2

q2

eq,H

kn, Hn

k
k hiH
H

= (kaxHa+klxHl)/(Ha + Hl) =
= (150cm ka + 100 ka1cm)/(150+1)cm=
= 250/151 ka = 1.66 ka

qn

q
kv1, H1
kv2, H2

k eq,VV =
k

H = (Ha + Hl)/(Ha/ka+Hl/kl) =
(150cm+1cm)/[150cm/ka+
1 )/[150 /k 1cm/(100k
1 /(100ka)]
)]
Hi = (150

kvi = 151/(150.01/ka) = 1.007 ka

H
kvn, Hn

Permeabilit

Svolgimento:
Il rapporto tra la permeabilitequivalente orizzontale kH e verticale kV :

keq,H
keq,V

1.66ka
1.007ka

= 1.6

N.B. La presenza di sottili strati di limo immersi in un deposito di argilla e con


permeabilitmolto pialta, influenza poco la permeabilitverticale del
deposito mentre influenza sensibilmente la permeabilitorizzontale
deposito,
permeabilit orizzontale (una volta
volta
e mezza quella dellargilla).

Permeabilit

Esercizio 4
Un canale di irrigazione, limitatamente ad un tratto di lunghezza L = 7 km, non
rivestito e scorre parallelamente ad un corso dacqua come mostrato nella sezione
trasversale in Figura. Il terreno sottostante argilla attraversata da una lente di
sabbia (k = 9x102cm/s) di spessore S = 0.2 m. Si determini la perdita dacqua dovuta
alla filtrazione, attraverso lo strato di sabbia, dal canale al corso dacqua.

57 m s.l.m.
Canale
Argilla

Lente di sabbia
37 m s.l.m.

150 m
Argilla

0.2 m

Fiume

Permeabilit

Dati:
Quota del livello dacqua nel canale (h1) = 57 m (s.l.m.)
Quota del livello d
dacqua
acqua nel fiume (h2) = 37 m (s.l.m.)
(s l m )
Lunghezza del canale interessato dalla filtrazione (L) = 7000 m
p
dello strato di sabbia (S) = 0.2 m
Spessore
Lunghezza del tratto filtrante (l) = 150 m
Coefficiente di permeabilit della sabbia (k)= 9104 m/s

57 m s.l.m.
Canale

Argilla

Lente di sabbia
37 m s.l.m.

150 m
Argilla

0.2 m

Fiume

Permeabilit

Svolgimento:
Il gradiente di carico che attiva il moto di filtrazione dal canale verso il fiume
(da A a B) :
h = h1 h2 = 57m 37m = 20 m

La portata che filtra attraverso


attra erso lo strato di sabbia nel tratto di canale di
di
lunghezza L (nellipotesi di regime stazionario) costante e pari a:
Q = vA = vLS
dove la velocit di filtrazione v, per la legge di Darcy, :
v = ki= kh/l= (9104 m/s)x(20 m/150 m) = 1.2104 m/s
e quindi:
Q = vLS= (1.2104 m/s)x7000m x 0.2 m = 0.17 m3/s

RETICOLO DI FILTRAZIONE
FILTRAZIONE
La soluzione dellequazione di Laplacebidimensionale pu essere
rappresentata graficamente da due complessi di curve (le linee di flusso e le linee
linee
equipotenziali) che si tagliano ad angolo retto (rete di filtrazione):
Le linee di flusso sono i percorsi dei filetti liquidi nella sezione trasversale, ne
e i to o infinite
esistono
i fi ite e lo spazio
a io tra
t a due linee
li ee di flusso
flu o successiveviene
u e i e ie e chiamato
hia ato
canale di flussoe vi scorre una portata costante dacqua q.
Le linee equipotenziali sono le linee
di eguale energia potenziale, ovvero
di eguale carico idraulico, ne
esistono infinite e la distanza fra
d
due
li
linee
equipotenzialisuccessive
i t
i li
i
indica in quanto spazio si
dissipata una quantit costante h
del carico idraulico.
idraulico
Lo spazio (larea) delimitata da due
linee di flusso successive e da due
li
linee
equipotenzialisuccessive
i t
i li
i

detta campo. Il campo la maglia


della rete di filtrazione.

Linee di flusso

Campo

Linee equipotenziali

Moti di filtrazione

Per disegnare la rete di filtrazione, una volta note le condizioni al contorno


ovvero alcune linee di flusso o equipotenzialiche delimitano la rete (ad es. le
superfici impermeabili sono linee di flusso e le superfici libere di falda sono
equipotenziali) e la perdita di carico totale, h, e scelto il numero di dislivelli N,
occorre che:
i canali di flusso abbiano eguale
portata q,
la p
perdita di carico fra due linee
equipotenzialisuccessive h=h/N sia
costante,
i campi siano approssimativamente
quadrati (a b).

K H B

C J

La portata di filtrazione per ogni


ogni
canale di flusso :
=va
=

kha
Nb

kh
N

e la portata totale:
totale: Q=N1
1 q=kh
q=k h

N1
N

Verifiche idrauliche

FORZE DI FILTRAZIONE
Come si modifica il regime delle pressioni (totali, efficaci e interstiziali) in un
punto del terreno,
terreno passando da una condizione di fluido in quiete (regime
(regime
idrostatico), ad una con moto di filtrazione (in regime stazionario)?

A
h1
h2

h1

h2

Sabbia satura

CASO 33

CASO 2
2

CASO 1
1

h1

O
P

Serbatoio

h2
z

Verifiche idrauliche

Caso 1 (Assenza di filtrazione)


Non cc differenza di carico tra i due punti,
punti A e B,
B appartenenti alla due
due
superfici libere
lacqua in quiete

h1

h1
h2

O 0

w 1

P
Q
1

Nel generico punto P:


z = satz+ wh1

w (h1+ h )
w

u = w(h1+z)

z = z u = satz + wh1 w(h1+z) = z

essendo = sat w

Caso 2 (Filtrazione discendente)


La differenza di carico tra A e B attiva un moto di filtrazione(da
( A a B)
)

h1
h

h1
h2

h 1- h

O 0

wh 1

P
Q

u
zi

w(h1+ h 2- h)

Hp: La perdita di carico htra


h tra A e B avviene tutta nel terreno(tra
terreno (tra O e Q),

costante nel tempo, e il carico piezometrico h varia linearmente allinterno del


campionetra h1 (in O) e h1h (in Q)

Nel generico punto P (a profondit z):


z (z) = satz+ wh1

Legge di variazione del carico:


h
h
h( ) h 1
h(z)=h
z=hiz
1

h2
e per definizione di carico piezometrico:
u
u
h( )
h(z)=z+
(Il
Il piano di
d riferimento
f
z*=0 coincide
d coll p.c. e perci
z*= z)

u(z) =

[z+h]=

[z+ (hiz)]=
(z+h)
1

w iz

z (z) = z u = satz + wh1 w(z+h1) + w iz = z+ w iz


*N.B. La pressione interstiziale nel generico punto P pu essere anche calcolata
interpolando linearmente i valori assunti nei punti O (determinato dal livello
della falda superiore) e nel punto Q(determinato
Q (determinato dal livello d
dacqua
acqua nel
nel
piezometro).

Caso 3 (Filtrazione ascendente)


La differenza di carico tra A e B attiva un moto di filtrazione(da
( A a B)
)

B
h1

h1
0

h2

O 0

h1
w

ziw
w(h 1+ h 2+ h)

P
Q
1

h 1+ h z

w w

Hp: La perdita di carico htra


h tra B e A avviene tutta nel terreno(tra
terreno (tra Q e O),

costante nel tempo, e il carico piezometrico h varia linearmente allinterno del


campionetra h1 (in Q) e h1h (in O)

Nel generico punto P (a profondit z) la tensione verticale totale non cambia:


z (z) = satz+ wh1

Legge di variazione del carico diventa:


h
h( ) h 1 +
h(z)=h
z=h+iz
1

h2
e per definizione di carico piezometrico:
u
h( )
h(z)=z+
(Il piano
i
di riferimento
if i
z*=0
* 0 coincide
i id coll p.c. e perci
i z*=
* z)
)

u(z)=

[z+h]=

[z+ (h+iz)]=
(z+h)
1

iz

z (z) = z u = satz + wh1 w(z+h1) w iz = z w iz


*N.B. La pressione interstiziale nel generico punto P pu essere anche calcolata
interpolando linearmente i valori assunti nei punti O (determinato dal livello
della falda superiore) e nel punto Q(determinato
Q (determinato dal livello d
dacqua
acqua nel
nel
piezometro).

Verifiche idrauliche

GRADIENTE IDRAULICO CRITICO


In presenza di filtrazionela pressione interstiziale data dalla somma di una
componente idrostatica e di una componente idrodinamica (PRESSIONE DI
DI
FILTRAZIONE):
Filtrazione discendente
+ Filtrazione ascendente

u = w(z + h1) w iz
COMPONENTE
COMPONENTE
IDROSTATICA

COMPONENTE
O
O E E
IDRODINAMICA

La pressione efficace in presenza di filtrazione ascendente vale: z = z w iz


e sii annulla
ll quando
d il gradiente
di t idraulico
id li pari

i a:

ic =

'

GRADIENTE IDRAULICO CRITICO


CRITICO

OSS 1.
OSS.
1 Il valore di ic dipende esclusivamente dal peso di volume del terreno
terreno
2.Essendo w, il valore di ic prossimo allunit

Verifiche idrauliche

SIFONAMENTO
SIFONAMENTO
In un terreno privo di legami coesivi, in presenza di filtrazione ascendente
quando i = ic, si annullano le forze intergranulari, si annulla la resistenzadel
resistenza del
terreno e le particelle solide possono essere trasportate dallacqua in
movimento, dando origine ad un fenomeno progressivo di erosione che
conduce al collasso della struttura del terreno.
Tale fenomeno noto come instabilit idrodinamica (o sifonamento)
Il fattore di sicurezza globalenei
globale nei confronti del sifonamento il rapporto tra il
il
gradiente idraulico critico, ic, e quello presente in esercizio
(gradiente di
efflusso), iE :

FS =

ic
iE

Verifica puntuale in termini di tensioni

N.B. Essendo il sifonamento un fenomeno improvviso, senza segni


premonitori, ed essendo difficile tener conto di fattori quali leterogeneit e
lanisotropia del terreno, si adottano valori alti di FS(> 3.5 4)

Verifiche idrauliche

p.c.

In prima approssimazione, con riferimento


al p
percorso di filtrazione p
pi corto, AB
(situazione pi critica), nellipotesi di
perdita di carico lineare con la profondit e
trascurando lo spessore del diaframma, il
gradiente
d
d efflusso,
di
ffl
iE, datoda:
d
d

p.c.

iE H/(H+2D) H/2D

dove:
H la perdita
e dita di carico
a i o tra
t a i due punti
u ti
A e B della superficie libera
D la profondit dinfissione del
diaframma.
diaframma

Verifiche idrauliche

Scavo in un mezzo di Per una pi precisa determinazionedel gradiente di


spessore infinito
efflusso, iE, e considerato che in g
genere la p
perdita di
carico non lineare con la profondit (in particolare
segue andamenti differenti nel tratto discendente e
ascendente) si pu ricorrere ad uno dei seguenti
diagrammi:
diagrammi:
Scavo nastriforme in un mezzo
di spessore infinito
i fi i

Trincea in un mezzo
di spessore limitato
li i

h/D

b/D
h/D

Verifiche idrauliche

SOLLEVAMENTO DEL FONDO SCAVO


p.c.

Il sollevamento del fondo scavo un


un
fenomeno analogo al sifonamento,
dovuto alle forze di filtrazione al piede
di un diaframma,, che si estende a tutta
la profondit Ddello scavo per una
larghezza pari a D/2

D/2

Verifica a lungo termine


Forza instabilizzante (forze di filtrazione
filtrazione
dovute alla componente idrodinamica
della pressione interstiziale):

Sw = w HcD/2
D/2
Forza stabilizzante (peso immerso del
cuneo di terreno):
terreno):

W = D D/2

p.c

SOVRAP
PRESSIONI

(COMPONENTE
IDRODINAMICA)

Verifiche idrauliche

ic
Fattore di sicurezza globale:
FS=

Sw

DD/2
w HD/2
c

D
w H c

Verifica globale in termini di forze

ie

Quando non si conosce il valore di Hc, nellipotesi che la perdita di carico vari
linearmente con la profondit,
profondit essendo:
essendo:
iE H/(H+2D)= Hc/D
Hc HD
H+2D
o pi cautelativamente:

Hc

2
Per incrementare il valore di FSsi possono adottare le seguenti soluzioni:

1)aumentare la profondit di infissione in modo da ridurre il gradiente di


efflusso;
2)disporre sul fondo dello scavo in adiacenza al diaframma un filtro costituito da
materiale di grossa pezzatura in modo da incrementare le tensioni efficaci:
'D 2 /2+W
d
dove
W il peso del
d l filtro
filt
FS =
w

HcD /2

3)inserire dei dreni in modo da ridurre le sovrappressioni.

Verifiche idrauliche

Verifica a breve termine


o scavo
a o iinteressa
ee a u
un terreno
e e o a
a
See lo
grana fine sovrastante un terreno a
elevata permeabilitdeve essere
considerata anche la condizione a
breve termine:

p.c.

Sabbia

Forza instabilizzante
(pressione
idrostatica iniziale alla base dello
dello
strato di argilla)

Hw

pw = w Hw
Azione stabilizzante
(pressione totale
alla base dello strato di argilla)

Argilla NC

p.c.
D

p = satD
D
Fattore di sicurezza globale:

FS =

p
pw

sat D
wH

wHw
Sabbia

Moti di filtrazione

Esercizio5
Un deposito di terreno, di cui sono riportate in figura la stratigrafia e il livello di
falda(al di sopra del piano di campagna di unaltezza HW) delimitato
i f i
inferiormente
t da
d uno strato
t t di sabbia
bbi molto
lt permeabile.
bil Viene
Vi
realizzata
li
t una
trincea inserendo due membrane verticali e prelevando lacqua contenuta tra di
esse fino a portare la falda al piano di campagna. Determinare in corrispondenza
del fondo della trincea la portata (per unitdi
unit di lunghezza della trincea),
trincea) q,
q che deve
deve
essere emuntaper mantenere il livello della falda al piano di campagna.
L = 10m
Si supponga che, allinterno
di un piezometro posto tra
tra
le due membrane in
corrispondenza
di
un
Hw=4m
2/3 Hw
qualsiasi
qualsiasi
punto della
della
B
B
p.c.
-3
superficie di separazione H1=1.5m
Sabbia fine: k1 = 2x10 cm/s
con lo strato di terreno
-2
H2=2.0m
Sabbia media: k2 = 2x10 cm/s
permeabile (sezione A
AA),
A ),
-5
Limo argilloso: k3 = 4x10 cm/s
lacqua risalga rispetto al H3=0.5m
-7
livello di falda sempre H4=1.5m
Argilla limosa: k4 = 3x10 cm/s
A
A Sabbia molto permeabile
della stessa quantit2/3
HW.

Moti di filtrazione

Dati:
Spessore degli strati: H1 = 1.5 m
H2 = 2 m
H3 = 0.5 m
H4 = 1.5 m

Coeff.di perm.*:

k1 = 2x103 cm/s
k2 = 2x102 cm/s
k3 = 4x105 cm/s
k4 = 3x107 cm/s

Larghezza dello scavo (L) = 10 m


Altezza dacqua sul piano di campagna (Hw)= 4 m
Altezza di risalita rispetto al p.c. al tetto dello strato pi permeabile = 2/3(Hw)
Principio di conservazione della massa
Moto stazionario
* N.B.
N B Si assumono i singoli
i
li strati
t ti isotropi
i t
i rispetto
i
tt alla
ll permeabilit,
bilit khi = kvi
Svolgimento:
I dislivello
Il
is i e o creato
ea o aallinterno
i e o della
e a trincea,
i ea, rispetto
ispe o aal livello
i e o sstatico
a i o dii falda
a a
preesistente allesterno, attiva un moto di filtrazione da punticon maggiore
energia verso punti con minore energia, ovvero dallesterno verso linterno
della trincea.

Moti di filtrazione

Svolgimento:
Limitandoci a considerare il moto di filtrazione nel suo tratto ascendente, le
sezioni AAe BBpossono considerarsi superfici equipotenziali(luogo
geometrico di punto ad uguale energia potenziale o carico piezometrico) a cui
corrispondono rispettivamente un valore del carico (assumendo come piano di
riferimento
if i
z = 0 la
l base
b
d l deposito)
del
d
i ) parii a:
L

hAA = z +u/w = Hi + (Hi+2/3 Hw) = 2/3Hw


hBB = z +u/
/ w = 0+
0 0 = 0
0
Con una perdita di carico nel
tratto AB di lunghezza
g
H =Hi=5.5 m pari a :
H

2/3 Hw

Hw=4m

B
B

hAB=2/3 Hw = 2.7 m

H
H

e un gradiente idraulicoH
medio:

2
3
4

iAB = hAB /H = 2.7/ 5.5 = 0.49

z = 0
0

Moti di filtrazione

Svolgimento:
La portata q, per unit di lunghezza del diaframma, da emungerealla base
della trincea (in corrispondenza della sezione A
AA)
A ) pari a:
a:
q = v L 1
dove v la velocit media di filtrazione attraverso il depositoche uguale a
quella valutata per ogni singolo strato:
strato:
filtrazione in serie (moto permanente)
v=vi

principio di conservazione della massa


q = v L 1 = qi = viL1

e la velocit (apparente) per la legge di Darcy, vale:

v = keq,v iAB

Il coefficiente di permeabilit equivalente verticale del deposito :

keq,V
=
q,

H
Hi =(5
=(5.5m)/[(1.5m/2x10
5m)/[(1 5m/2x105m/s)+(2m/2x104m/s)+(0.5m/4x10
m/s)+(0 5m/4x105m/s)+
m/s)+
H
k vi (1.5m/3x109 m/s)]= 5.5/[(7.5+1+125+50000)x104] = 1.1108 m/s

e la portata per unit di lunghezza del diaframma risulta:


q = v L 1 = keq,v iAB L=1.1108 m/sx 0.49 x 10 m = 5.4 108 m2/s

Moti di filtrazione

Esercizio6
Si consideri un deposito di argilla, la cui stratigrafia e le relative condizioni di
falda sono indicate in figura e che poggia su uno strato di sabbia molto
molto
permeabile. Si supponga che il livello dacqua raggiunto in un piezometro posto
al tetto dello strato di sabbia stia al di sopra del livello di falda di 7 m,
generando cosnel
cos nel deposito di argilla un moto di filtrazione verticale ascendente
ascendente
(si assuma w = 10 kN/m3).
a) Calcolare la permeabilit
verticale
ti l equivalente
i l t del
d l deposito
d
it
kv, e la portata che lo attraversa, q.
H =3m
b) Determinare come varia al suo
H =3m
i te o nei
interno
ei vari
a i strati
t ati il carico
ai o
piezometrico e la pressione H =4m
interstiziale.
c) Calcolare le forze agenti sulla
sulla
H =10m
fase solida in ciascuno strato e
verificarne la stabilit.

h = 7 m
A

p.c.

k 1 = 3x10
3

Argilla
g
A 1 : 1 = 20 kN/m
3

Argilla A 2 : 2 = 20 kN/m

Argilla A3 : 3 = 20 kN/m

D
Sabbia molto permeabile

-10

-10

k 2 = 1x10

m/s

= 5x10

m/s

-10

m/s

Moti di filtrazione

Dati:
Spessore
p
degli
g strati ((m)
)
H1 = 3
H2 = 4
H3 = 10

Peso di volume ((kN/m3))


1 = 20
2 = 20
3 = 20
w = 10

Coeff.di perm. (m/s)


k1 = 3x1010
k2 = 1x1010
k3 = 5x1010

Altezza d
dacqua
acqua sul piano di campagna (Hw)
) = 3 m
m
Altezza di risalita al tetto dello strato pi permeabile rispetto al livello di
falda libera (h) = 7 m
N.B. Si assumono i singoli strati isotropi rispetto alla permeabilit, khi = kvi
Svolgimento:
La presenza della falda in pressione nello strato di sabbia sottostante il
deposito di argilla, determina, rispetto alla falda libera, un gradiente nel carico
piezometrico, che attiva allinterno degli
p
g strati di argilla
g
un moto verticale
ascendente.

Moti di filtrazione

Svolgimento:
piano di campagna
p g p
possono considerarsi
Il tetto dello strato di sabbia ((D)) e il p
superfici equipotenziali a cui corrispondono rispettivamente un valore del
carico (assumendo come piano di riferimento z = 0 la base del deposito) pari a:
hA = z
zA +u
uA/w = 0 + Hw = 3 m
m
hD = zD +uD/w = (Hi) + (Hi+Hw+h) = 3+7 = 10 m

Con una perdita di carico nel tratto AD di lunghezza


lunghezza
H =Hi=17 m pari a :
hAD= h= 7 m

e un gradiente idraulico medio:


iAD = hAD /H = 7/ 17 = 0.41

HW
H1

A
B

H
2

H3
D
Sabbia molto permeabile

p z = 0

Moti di filtrazione

Svolgimento:
a) Calcolare la permeabilitverticale equivalente del deposito kv, e la portata
che lo attraversa,, q
q.
Il coefficiente di permeabilit equivalente verticale del deposito :

H
keq,V
=
= (3
(3+4+10)m/[(3m/3x10
4 10)m/[(3m/3x10 100m/s)
m/s)+(4m/1x10
(4m/1x10 100m/s)
m/s)+(10m/5x10
(10m/5x10 100m/s)]
m/s)]
eq V
Hi = 17/[(7.5+1+125+50000)x104] = 17/7x1010 = 2.41010 m/s
k vi
e la portata per unit di superficie attraverso gli stati del deposito risulta:

q = v A = v 1
dove v la velocit media di filtrazione attraverso il depositoed uguale a
quella valutata per ogni strato, vi :
:
filtrazione in serie (moto permanente)
principio di conservazione della massa
q = v 1 = qi = vi1
v=vi
e la velocit (apparente) per la legge di Darcy, vale:
v = keq,v iAB
da cui risulta:

v = keq,v iAB = 2.4 1010 m/sx 0.41 = 11010 m/s


q = v 1 = 1 1010 m/s

Moti di filtrazione

Svolgimento:
b) Determinare come varia al suo interno nei vari strati il carico piezometrico e
la p
pressione interstiziale.
La velocit media di filtrazione attraverso il deposito, v, ed uguale a quella
valutata per ogni strato attraversatoin serie, vi :
principio di conservazione della massa
filt i
filtrazione
i serie
in
i (moto
( t permanente)
t )
v = vi

q = v 1 = qi = vi1

che, con riferimento al generico strato iesimo, per la legge di Darcy, vale:
v = ki ii = ki hi/Hi = 11010 m/s
e quindi:
quindi:
hi = v Hi / ki
Partendo dallo strato pi profondo del deposito (carico pi alto):
hDC = hD hC = v H
H3 / k3 = (110
(1 10 10 m/s)x(10
/ ) (10 m)/(
)/( 5
5 10
10 10 m/s)
/ ) = 2 m
da cui risulta:
hC = hD hDC = 10m 2m = 8 m
In maniera analoga si ottiene per gli strati superiori:

Moti di filtrazione

Svolgimento:
hCB = hC hB = v H2 / k2

= (11010 m/s)x(4 m)/( 1 1010 m/s) = 4 m


z

da cui risulta:
hB = hC hCB = 8m 4m = 4 m
= 10
InoltrH3ssendo:

h
3 m

h = z +u/w

HW

si pu ricavare
la pressione interstiziale:
)
u = w((h+z)

H2

p.c.

3m

7
7m

da cui:

H3

uD = w((hD+zD) =
= 10kN/m3(10+17)m = 270 kPa
uC = w(hC+zC) =
= 10kN/m33 (8+7)m = 150 kPa
kPa

1
D
Sabbia molto permeabile

17m

iCD

Moti di filtrazione

Svolgimento:
uB = w(hB+zB) = 10kN/m3(43)m = 70 kPa
/ 3((30)m
) = 30 kPa
uA = w((hA+zA) =10kN/m

c) Calcolare le forze
HW
A
agenti
g
sulla fase solida
in ciascuno strato e
H1
B
verificarne la stabilit.
H2
Viene calcolata
la
C
tensione
efficace
allinterno del deposito, H
3
verificando che essa sia
sempre positiva, per
D
garantire la stabilit del
Sabbia molto permeabile
terreno.
D = 1(H1+H2+H3) +w Hw = 20x(3+4+10)+10x3 = 370 kPa
C = 1(H1+H2) +w Hw = 20x(3+4)+10x3 = 170 kPa
B = 1((H1) +w Hw = 20x(3)+10x3
( )
= 90 kPa
A = w Hw = 10x30 = 30 kPa

p.c.

u
z

Moti di filtrazione

Svolgimento:
D = D uD =(370270) kPa = 100 kPa>0
C = C uC =(170150)
(170 150) kPa
kP = 20 kPa>0
kP 0
B = B uB =(9070) kPa = 20 kPa>0
A = A uA =(3030)
(
) kPa = 0 kPa

Il deposito stabile al variare della profondit rispetto al sifonamento.

Moti di filtrazione

Esercizio 7
Con riferimento allo schema riportato in figura si determini il profilo, con la
profondit dell
profondit,
dellaltezza
altezza geometrica Z,
Z dell
dellaltezza
altezza di pressione u/w e del carico
carico
piezometrico h, nonchla velocitdi filtrazione reale ed apparente attraverso i
due tipi di terreno indicati in figura.
1.2 m

A= 0.37 m2
n = 0.5
k = 1 cm/s
A = 0.186 m
n = 0.5
k = 0.5 cm/s

A
1.2 m

0.6 m
0.6 m

Moti di filtrazione

Dati:
Spessore dello strato 1 (L1)= 1.2 m
Spessore dello strato 2 (L2)=
) = 0.6
0 6 m
m
Altezza dacqua rispetto al tetto del deposito (hw1)= 1.2 m

1.2 m

A
1.2 m

Altezza dacqua
q rispetto
p
alla base del deposito
p
((hw2))= 0.6 m
Area della sezione del primo campione (A1)= 0.37 m2

Area della sezione del secondo campione (A2)= 0.186 m2


Porosit del primo campione (n1)= 0.5
Porosit del secondo campione (n2)= 0.5
Coefficiente di permeabilit del primo campione (k1)= 1102 m/s
Coefficiente di permeabilit del primo campione (k2)= 0.5102 m/s
Regime stazionario (o permanente)
permanente)
principio di conservazione della massa
massa
Svolgimento:
Si assume come piano di riferimento il tetto dello strato superiore, in tal caso
tra llaltezza
altezza geometrica Z e la profondit z,
z sussiste la relazione:
relazione:
Z = z

0.6 m

06m
0.6

Moti di filtrazione

Svolgimento:
Il carico piezometrico nel punto B e D vale rispettivamente:
hB = zB +uB/w = hw1 = 1.2
1 2 m
m
hD = zD +uD/w = (L1+L2) hw2 = (1.2+0.6)m 0.6m = 2.4m
presente dunque un moto di
filtrazione in regime permanente da
B a D (discendente) e la perdita di
carico corrispondente :
B
h= hB hD = 3.6 m
A= 0.37 m2 A
La portata di filtrazione
attraverso il deposito,
p
, Q, n = 0.5
k = 1 cm/s
uguale per ogni strato
attraversato
in
serie
2
(principio di conservazione A = 0.186 m
A
n = 0.5
d ll massa),
della
) ma non la
l
velocit, avendo le sezioni k = 0.5 cm/s
attraversate area diversa:

Q = v1A1 = v2 A2

1.2 m

Z = 0
0
A

1.2 m

C
A

0.6 m
0.6 m

Moti di filtrazione

Svolgimento:
dove:
v1 = k1 ii1 = k1
h1/L11
v2 = k2 i2 = k2 h2/L2
h=
h=

h1 + h2 = 3.6
3 6 m
m

e sostituendo:
k1 A
A1
h1/L1 = k2 A
A2
h2/L2
ovvero:
k1 A
A1
h1/L1 = k2 A
A2 (
(hh1)/L2

h 1 =

k2 A 2h/L
kAh/L
kA/L+k
1
1
1

A 2 /L 2

(k1 A
A1/L1 + k2A2/L2)h
) h1 = k2 A
A2h/L2

= [0.5102m/s x 0.186m2 x 3.6m/0.6m]/[1102m/s x


0.37m2/1.2m + 0.5102m/s x 0.186m2/0.6m] = 1.2 m

h2 = h h1 = 3.6 m 1.2 m = 2.4 m

Moti di filtrazione

Svolgimento:
Le velocit di filtrazione apparente e realeattraverso i due strati vale,
rispettivamente:
p
v1 = k1 h1/L1 = 1102 m/sx 1.2 m/1.2m = 1102 m/s
vr1 = v1 /n1 =(1102 m/s) /0.5
= 2102 m/s
v2 = k2 h2/L2 = 0.5102 m/sx 2.4 m/0.6m = 2102 m/s
vr2 = v2 /n2 =(2102 m/s) /0.5
/
= 4102 m/s
Il carico nel punto C dunque:
hC = hB h1 = 1.2m 1.2m = 0 m
mentre all
allinterno
interno di ciascun strato si suppone un andamento lineare.
lineare
Laltezza di pressione data da:
u/w = h(z) + z
e in
i B,
B C e D vale
l rispettivamente:
i
tti
t
(u/w)B = 1.2 m

uB = 12 kPa

(u/w)C = hC+zC = 0 + 1.2 = 1.2 m


(u/w)D = 0.6m

(posto w = 10 kN/m3)
uC = 12 kPa
kP

uC = 6 kPa

con andamento lineare allinterno degli strati per lipotesi precedente.

Moti di filtrazione

Svolgimento:

1.2 m

Z = 0

2.4m

0m

1.2m Z, u/w, h

1.2 m

C
A

0.6 m

0.6 m

z
N.B. La pendenza dei tratti che rappresentano landamento del carico
piezometrico rappresenta il gradiente idraulico per ogni strato,e
strato e dipende in
in
questo caso oltre che dalla permeabilit dallarea della sezioneattraversata

Verifiche idrauliche

Esercizio8
Si deve progettare una trincea di grande lunghezza in uno stratodi sabbia dalle
caratteristiche
tt i ti h indicate
i di t in
i figura
fi
e delimitato
d li it t inferiormente
i f i
t dauno
d
strato
t t di
di
terreno impermeabile. Con riferimento alla figura si assuma: la semilarghezza
della trincea b = 10 m; la profonditdello scavo d1 d2 = 10 m; il dislivello di
f ld h = 11 m; la
falda
l profonditdello
f dit d ll strato
t t dib sabbia
bbi T1 = 25 m.
p.c.

h
B

d1

d2

T1

Sabbia:
T2

-5

k = 5x10 m/s

d=

16 kN/m

S=

27 kN/m

Terreno impermeabile

Verifiche idrauliche

a) Calcolare il gradiente idraulico critico, ic (w = 9.81 kN/m3).


b) Calcolare il gradiente idraulico medio, im, nel tratto compreso tra il piede della
palancola (A) e il punto aderente alla palancolaverso
palancola(A)
palancola verso valle a fondo scavo (B) per:
per:
d1 = 13 m e d1 = 15 m.
c) Calcolare il valore minimo della profonditdinfissione d1 della palancola
compatibile con llequilibrio
equilibrio.
d) Nel caso di profonditdinfissione d1 = 15 m calcolare il coefficiente di
sicurezza, FS, rispetto al sollevamento del fondo scavo e la portata, q, per metro
di lunghezza,
g
, che filtra attraverso il fondo della trincea.
Dati:
Semilarghezza dello scavo (b)= 10 m
Lunghezza dello scavo (L)>>b

Problema bidimensionale

Profondit di infissione delle palancolerispetto al p.c.= d1


Profondit di infissione delle palancolerispetto al fondo dello scavo= d2
Profondit dello scavo rispetto al p.c.(d1 d2)= 10 m
Di li ll di falda
Dislivello
f ld tra
t linterno
li t
d ll scavo e lesterno
dello
l t
(h) 11 m
(h)=

Verifiche idrauliche

Dati:
Spessore dello strato di sabbia (T1)= 25 m
C ffi i t di permeabilit
Coefficiente
bilit della
d ll sabbia
bbi (k)=
(k) 510
5 10 5 m/s
/
Peso di volume secco (d) = 16 kN/m3
Peso specifico dei costituenti solidi (s) = 27 kN/m3
3
Peso specifico delacqua (w) = 9.81 kN/m3
Svolgimento:
g
Lo scavo realizzato nello strato omogeneo di sabbia e sostenuto dalle palancole
infisse nel terreno, una volta che il livello di falda, allinterno dello scavo,
viene abbassato fino alla base, emungendouna
g
portata costante q
p
q, attiva un
moto di filtrazione in regime stazionario, dallesterno verso linterno dello
scavo, di tipo bidimensionale, che, nelle parte in cui il moto ascendente, pu
determinare fenomeni di instabilit locale(sifonamento) o globale
(sollevamento del fondo scavo)
Tale moto di filtrazione pu essere rappresentato graficamente da due insiemi
di curve ((le linee di flusso e le linee equipotenziali)
q p
) che si tagliano
g
ad angolo
g
retto (rete di filtrazione):

Verifiche idrauliche

Le linee di flusso sono i percorsi dei filetti liquidi nella sezione trasversale e
sono infinite. Lo spazio tra due linee di flusso successive viene chiamato
canale
l di flusso.
fl
I ognii canale
In
l di flusso
fl
scorre una portata
t t costante
t t dacqua.
d
Le linee equipotenziali sono le linee di eguale energia potenziale, ovvero di
eguale carico idraulico e ne esistono infinite(la distanza fra due linee
equipotenzialisuccessive indica in quanto spazio si dissipata una quantit
b
costante del carico idraulico).
Le p
particelle dacqua
q
scorrono lungo
g le
linee di flusso in direzione sempre
h
perpendicolare alle linee equipotenziali
(le linee di flusso e le linee
d1
equipotenzialisono ortogonali).
d2
T1

Lo spazio (larea) delimitata da due


linee di flusso successive e da due
due
linee equipotenzialisuccessive detta
campo. Il campo la maglia della rete
di filtrazione ((area campita).
p )

Verifiche idrauliche

Svolgimento:
a) Calcolare il gradiente idraulico critico, ic.
Il gradiente idraulico critico una propriet intrinseca del terreno ed pari a:
a:
ic = /w = (satw)/w
dove sat lo si determina risolvendo il seguente sistema:
V = Vv+Vs = 1m3
d = Ps/V = 16 kN/m3
s = Ps/Vs = 27 kN/m
kN/ 3

Terreno saturo (Vv = Vw, Sr = 100%)


Vv = Vw
w = Pw /Vw = 9.81 kN/m3
V = Vw+Vs = 1m3
d = Ps/V = 16 kN/m3
3

(3)
(1)

s = Ps/Vs = 27 kN/m3
w = Pw /V
/ w = 9.81 kN/m
k / 3

Vw=1Vs = 0.407 m3

Ps= d V
V = 16 kN
kN
Vs=Ps/s = 16kN/27 kN/m3 = 0.593 m3

(4)

(2)
Pw= w V
Vw = 9.81
9 81 kN/m
kN/ 3x0.407m
0 407 3 = 4.0
4 0 kN
kN

Verifiche idrauliche

da cui:
sat = (Ps+Pw)/V = (16+4)/1 = 20 kN/m3
e quindi:
q
ic = /w = (satw)/w = (209.81)/9.81 = 1.04
b) Calcolare il gradiente idraulico medio, im, nel tratto compreso tra il piede della
palancola(A)
l
l (A) e il punto aderente
d
alla
ll palancolaverso
l
l
valle
ll a fondo
f d scavo (B) per:
d1 = 13 m e d1 = 15 m.
b
Siamo in un caso di trincea in
z=0
C
materiale omogeneo,
omogeneo delimitatoC
delimitatoC
inferiormente da uno strato
h
impermeabile (moto confinato), il
B
B
piano di campagna (CC
(CC)) e il fondo
fondo
d1
d2
dello
scavo sono superfici
T1
equipotenzialilimitedel campo di
piezometrico
moto,, con carico p
rispettivamente:
T2
hCC = z +u/w = 0 + [h(d1d2)] = 1m
hBB
BB = z
z +u/w = (d
(d1d2)+0 = 10m
10m
D

D
D

Verifiche idrauliche

La perdita di carico dellacqua relativa allintero percorso di filtrazione


pari a:
hCB=hCChBB =h = 11 m
e ad
d ogni superficie
f
equipotenziale
l intermedia
d
(indicata
d
in rosso)
corrisponde un valore del carico compreso tra 1 e 10.
Le linee di flusso lungo cui si sviluppa il moto sono indicate in verde, e le
pareti
a eti della palancolae
ala ola e la base
ba e del deposito,
de o ito essendo
e e do impermeabili,
i e eabili
rappresentano le linee di flusso limite che delimitano il campo di moto.
b

Il gradiente idraulico massimo


massimo C
C
raggiunto in corrispondenza del
percorso di filtrazione di
lunghezza inferiore,
inferiore ovvero il
il
percorso CAB, di lunghezza
T1
d1+d2(trascurando lo spessore
della
e a pa
parete)
e e) e iil g
gradiente
a ie e
idraulico corrispondente :
imax = hCB/(d1+d2)

z=0

C
C
h
d1

B
B
d2

T2

A
A
D

B
B

Verifiche idrauliche

Il gradiente
d
idraulico
d l
d efflusso,
di
ffl
iE, riferito
f
all percorso di
d filtrazione
fl
pi

breve(CAB) e al solo tratto di moto ascendente(AB), pu essere


approssimato con il valore medioriferito allintero percorso di filtrazione,
imax, qualora
l
l perdita
la
dit di carico
i sia
i lineare
li
rispetto
i
tt alla
ll lunghezza
l
h
percorsa
(essendo in questo caso il gradiente idraulico costante al variare del tratto
considerato):
h
h
h
h
h
h
h
h a
h
ha
d 2 o pi cautelativamente:
iE =

a
d2 d+d
2
d+d
1
2
1
2
b
Poichla perdita di carico non
z=0
C
C
mai lineare con la profondit
profondit
C
C
(e varia in modo diverso nel
h
tratto di moto discendente e T2/b = 0
ha
ascendente),
), p
per una misura
B
B
B
B
pi precisa diha (e di iE),
d1
d2
quando non possibile
T1
misurare direttamente ha (con
piezometri
i
i installati
i
ll i alla
ll base
b
della parete), si pu stimarlo
T2
usando correlazioni empiriche
A
A
o abachi.
abachi
D
D

Verifiche idrauliche

Caso di scavo in mezzo omogeneo confinato:


d1d2 = 10 m
2
kh
h;q =
h A =
con: T1 = 25 m
con:T
m

1+

1+

T2 = T1 (d11d2) =
25 10 = 15 m

h= 11m

T2//b = 15/10
/ = 1.5
b

z=0

C
h

T2/b = 0

d1
T1

ha

d2

T2

A
d1/T1 o d2/T2
2

D
D

D
D

Verifiche idrauliche

Per d1 = 13 m

d1/T1 = 0.52

d2 = d1(d1d2)
d d d = (1310) m = 3 m
ha=

2 h

= [0.7/(1.3+0.7)]x11m = 3.85 m

1 = 1.3

d2/T2 = 0.2

2 = 0.7

ie = ha/d2 = 3.85/3 = 1.28

11 + 22
h
ha
d 2 = [11/(13+3)]x3m = 2.06 m
ie,1 = ha/d2 = 2.06/3 = 0.69
d+d
1
2
h
= [11/2]m = 5.5
5 5 m
m
h
h a
ie,22 = ha/d2 = 5.5/3
5 5/3 = 1.83
1 83
2
d1/T1 = 0.6
Per d1 = 15 m
1 = 1.45

d2 = d1(d1d2) = (1510) m = 5 m
d2/T2 = 0.3
2 = 0.9
ie = ha//d2 = 4.21/5
/ = 0.84
ha= 2
h
h = [0.9/(1.45
[0.9/(1.45+0.9)]x11m
0.9)]x11m = 4.21 m
m
1+ 2
h
h
d 2 = [11/(15+5)]x5m = 2.75 m
a
ie,1 = ha/d2 = 2.75/5 = 0.55
d+d 2
h = [11/2]m
[11/2] = 5.5
55m
ha 1h
ie,2 = ha/d2 = 5.5/5 = 1.10
2

Verifiche idrauliche

c) Calcolare il valore minimo della profonditdinfissione d1 della palancola


compatibile con lequilibrio.
FS
FS = ic/ie= 1.04/1.28 = 0.8
Per d1 = 13 m
FS1 = ic/ie,1 = 1.04/0.69 = 1.5 1.2
FS2 = ic/ie,2 = 1.04/1.83 = 0.6 1.0
0.8
FS = ic/iee = 1.04/0.84
1 04/0 84 = 1.2
12
Per d1 = 15 m

FS1 = ic/ie,1 = 1.04/0.55 = 1.9

d1
13d1,min 15
FS2 = ic/ie,2 = 1.04/1.10 = 0.9
Ria u e do considerando
Riassumendo,
o ide a do il gradiente
adie te idraulico
id auli o medio
edio calcolatosu
al olato u tutto il
il
percorso, anzich quello relativo solo al tratto ascendente, si compie una
scelta non cautelativa(ie pi basso e FS pi alto):
FS2 ()
( ) FS ()
d1 (m)d
( ) d2 (m)i
( ) ie ()i
( ) ie,m ()
( ) FS ()
( ) FS1 ()
()
( ) pi
i realistico
li ti
13

1.28

0.69

0.8

1.5

0.6

FS1 () meno cautelativo

09
0.9
12
1.2
19
1.9
0 84
0.84
0 55
0.55
5
FS2 ()
( ) pi
i cautelativo
t l ti
15
Assumendo come condizione di equilibrio quella per cui FS
= 1,la
profondit di infissione d1,min corrispondente si trova per interpolazione:
d1,min = 13+[(1513)/(1.20.8)](10.8) = 14 m

Verifiche idrauliche

d) Nel caso di profonditdinfissione d1 = 15 m calcolare il coefficiente di


sicurezza, FS, rispetto al sollevamento del fondo scavo e la portata, q, per metro
di lunghezza,
lu he a che
he filtra
filt a attraverso
att a e o il fondo
fo do della trincea.
t i ea
Per d1 = 15 m

W
W
=

FS=

1 = 1.45

d2 = 5 m

d
d d/2
d /2
2

d
d
=

2 = 0.9
2

ha = 4.21 m

= (10.19x5)/(9.81x4.21) = 1.2

w h a d 2 /2 w h a
La p
portata p
per unit di larghezza
g
dello scavo :
Sw

kh
q=
= (5x105m/sx11m)/(1.45+0.9) = 2.34104 m2/s
1+ 2
La portata totale :
Q = q2b = 1.33x105m2/sx2x10m = 4.68103 m3/s

Verifiche idrauliche

Esercizio 9
Per costruire una fondazione scavata
scavata una trincea di profonditH
profondit H =4 m e
e
larghezza B = 2 m. Lo scavo sostenuto da diaframmi di lunghezza L = 6m. La
falda freatica a profonditzw = 0.9 m dal piano campagna e il fondo scavo
mantenuto asciutto da un sistema di pompe.
pompe Il terreno un
un deposito omogeneo di
di
sabbia satura avente: e = 0.7 e Gs =2.64.Verificare la stabilitdel fondo scavo.
B
Zw

H
L

Verifiche idrauliche

Dati:
Profondit dello scavo dello scavo (H)= 4 m
Lunghezza dello scavo >>B

Problema bidimensionale

Larghezza dello scavo (B)= 2 m


Lunghezza
h
d diaframmi
dei
d f
(L) = 6 m
Profondit del livello di falda rispetto al pc. (zw) = 0.9 m
Dislivello di falda tra linterno dello scavo e lesterno (Hzw)= 3.1 m
Deposito di sabbia omogeneo
I di e dei vuoti
Indice
uoti della sabbia
abbia (e)=
(e) 0.7
07
Gravit specifica, Gs = s/w = 2.64
Peso specifico dell
dellacqua
acqua(
(w)=
) = 9.81
9 81 kN/m3
3
Svolgimento:
Se si effettuano le verifiche in termini di
fattore di sicurezza:

B
Zw

H
L

Verifiche idrauliche

a) Con riferimento alle verifica nei confronti del sifonamento bisogna


calcolare il seguente fattore di sicurezza: FS = ic/ie
Il gradiente idraulico critico una propriet intrinseca del terreno ed pari a:
a:
ic = /w = (satw)/w
dove sat lo si determina risolvendo il seguente sistema:
V = Vv+V
Vs = 1m
1 3
e = VV/VS = 0.7
s = Ps//Vs = Gsw
= 25.9 kN/m
/ 3
Terreno saturo (Vv = Vw, Sr = 100%)
Vv = Vw
w = Pw /Vw = 9.81 kN/m3
(3)
(3)
(2)
Vs=0.588m3
S
+V
S
1=
0.7V
V = Vw+Vs = 1m3
(1)
Vw=e VS = 0.7VS
Vw=0.412m3
e = Vw/VS = 0.7
(4)
s = Ps/Vs = 25.9 kN/m3
Ps= s Vs = 25.9 kN/m3 x 0.588 m3 = 15.23 N
(5)
Pw= w Vw = 9.81 kN/m
/ 3x0.412m3 = 4.04 kN
w = Pw /Vw = 9.81 kN/m3
3

Verifiche idrauliche

da cui:
sat = (Ps+Pw)/V = (15.23+4.04)/1 = 19.3 kN/m3
e quindi:
q
ic = /w = (satw)/w = (19.39.81)/9.81 = 0.97 = 9.49 kN/m3
Il gradiente idraulico di efflusso, iE, riferito al percorso di filtrazione pi
breve(CAB) e al solo tratto di moto ascendente (AB),
(AB) ed dato dall
dallespressione:
espressione:
ha
iE=
LH
dove ha pu essere cos approssimato nell
nellipotesi
ipotesi di perdita di carico lineare con
con
B
la profondit (essendo la perdita di carico h= Hzw):
ha
Hz w
Zw C
[(40.9)/(60.9+6

h
a
=

(LH) Lz+LH
Lz w+LH
4)](64) = 0.87 m
H
ha
= 0.87/(64) = 0.44
iE =
ha
h
L
LH
o pi cautelativamente:
cautelativamente:
h
A
ha
= (40.9)/2= 1.55 m
2
h
h a
iE =
= 1.55/(64)= 0.77
LH
B

Verifiche idrauliche

ha pu anche essere determinato in modo pi preciso utilizzando il


seguente abaco (scavo nastriforme in mezzo omogeneo di spessore infinito):
B

Zw C

ha

A
A

B
dove:D = LH = 6 4 = 2m; h = Hzw = 3.1 m; d = H = 4m; b = B/2 = 1m;
Quindi si calcolano: b/D = 1/2 = 0.5;d/b = 4/1 = 4 ;
e si ricava dal grafico: = 0.58
0 58x3 1 = 1.8
18m
e quindi: ha = h = 0.58x3.1

iE =
h
h /D
/D=0.58x3.1/2
0.58x3.1/2 = 0.9

Verifiche idrauliche

Il fattore di sicurezza nei confronti del sifonamento risulta quindi (con


riferimento al valore pi attendibile di iE):
FS = ic/ie = 0.97/0.9
0 97/0 9 = 1.08
1 08 < 3.5
35

Lo scavo NON
O STABILE
A I E nei confronti
f
del sifonamento
b) Con riferimento alle verifica nei confronti del sollevamento del fondo
scavo (a lungo termine, trattandosi di sabbia) bisogna calcolare il seguente
B
fattore di sicurezza: FS = W
Sw
Zw C
dove Sw la forza instabilizzante
(forze di
filtrazione dovute alla componente idrodinamica
H
della pressione interstiziale):
h
ha
L
Sw = w ha(LH)/2=
(L H)/2 9.81
9 81 kN/m
kN/ 3 x 1.8m
1 8 x(64)m/2
(6 4) /2
= 17.7 kN/m
A
e W la forza stabilizzante (peso immerso del
volume
l
di terreno):
t
)
W = (LH) ( LH)/2 = 9.49 kN/m3 x (64)m x
B
(64)m/2= 19 kN/m
L scavo NON STABILE nei
Lo
i
e quindi: FS=W/Sw = 19/17.7 = 1.07<3.5
confronti del sollevamento.