Sei sulla pagina 1di 1

Interpello n.

16/2014, su nomina, scadenza e


durata incarico Rls
Interpello 06/10/2014 - n. 16/2014.
Nomina, revoca e durata in carica dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.
Linterpello n. 16/2014 ha per oggetto la nomina, revoca e durata in carica dei rappresentanti
dei lavoratori per la sicurezza (Rls). La Commissione competente del Ministero del Lavoro stata
chiamata ad esaminare la normativa in vigore volta ad assicurare la presenza del Rls in ogni luogo
di lavoro in base a principi inderogabili di legge e secondo lo specifico art. 47 del TU sicurezza
lavoro 81/08, c. 1, per il quale il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza istituito a livello
territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo.*
Quanto alla determinazione del numero, le modalit di designazione o di elezione il
successivo c. 5 del TU ne affida il compito alla contrattazione collettiva.
Dal quadro complessivo della normativa e tenuto conto del contesto e della tipologia
aziendale del caso proposto dallinterpellante (azienda con pi di 15 lavoratori), le modalit di
elezione o designazione del Rls dovranno essere oggetto di regolamentazione dalla contrattazione
collettiva di riferimento per lazienda. Se per, aggiunge la Commissione, la contrattazione non
ancora esistente e la precedente ha superato i propri termini di efficacia, deve operare la
precedente disciplina contrattuale in regime di ultrattivit.
Alla domanda se la nomina del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza soggetta a
scadenza o rinnovo e, in caso positivo, dopo quanto tempo vanno rinominato, la Commissione
risponde che se il mandato del Rls scaduto, perch riferito ad una contrattazione collettiva
scaduta, lo stesso potr continuare a svolgere legittimamente le proprie funzioni di rappresentanza
e fino a quando non intervenga la successiva regolamentazione contrattuale. In base ad essa si
proceder a una nuova elezione o designazione.
Se, infine, come nel caso oggetto a interpello, si tratta di passaggio da una regolamentazione
complessiva di matrice privata a una di tipo pubblico, i lavoratori potranno direttamente eleggere il
Rls in azienda, e ci fino a che non interviene la contrattazione aziendale.
* Il c. 4 dellart. 47 del del TU 81/08 specifica che il Rls eletto o designato dai lavoratori
nellambito delle rappresentanze sindacali in azienda. In assenza di tali rappresentanze, il
rappresentante eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.
Roma , 24 Novembre 2014
p. La FP CGIL Roma e Lazio
Sergio Bussone
Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio
Via Buonarroti, 12 - 00185 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it