Sei sulla pagina 1di 3

MAGGIORI GARANZIE PER IL CLIENTE E INDUBBI VANTAGGI ANCHE PER IL COSTRUTTORE

1.0

INTRODUZIONE
La globalizzazione dei mercati offre sempre pi spesso
alle imprese italiane operanti nel settore delle costruzioni
saldate la possibilit di acquisire contratti di fornitura di manufatti i cui requisiti relativi alla progettazione, alla produzione e al controllo qualit sono solitamente prescritti in codici costruttivi, o regolamenti, richiamati di volta in volta nei
documenti contrattuali. Lo scopo del presente articolo quello
di illustrare in linee generali le prescrizioni relative ai processi di saldatura richiamate nella Sezione applicabile dell'
"ASME Boiler & Pressure Vessel Code", codice americano
settoriale riconosciuto e applicato a livello mondiale.
Nello specifico, il codice ASME impone che le procedure di saldatura del manufatto siano preventivamente qualificate, affinch il processo produttivo possa essere pianificato ed eseguito mediante l'applicazione di variabili di saldatura predeterminate e di efficacia conosciuta.
Peraltro, le aziende che gi operano in regime di qualit in accordo alle norme della serie UNI EN ISO 9000
ritrovano nelle prescrizioni del codice il concetto di "qualifica" che le suddette norme, anche se in termini generici,
impongono per i cosiddetti "processi speciali", tra i quali si
possono senz'altro annoverare le saldature.
In quest'ottica, il codice rappresenta un rigoroso indirizzo tecnico mediante il quale l'organizzazione pu anche soddisfare, oltre ai requisiti contrattuali, l'esigenza di
conformare il proprio sistema qualit ai dettami della citata
serie UNI EN ISO 9000.
La sinergia tra norma tecnica (ASME) e norma
organizzativa (ISO 9000) consente di introdurre in azienda
un sistema qualit la cui efficacia nasce dallarmonica applicazione di entrambe le norme, evitando sovrapposizioni
o ripetizioni allatto della predisposizione delle procedure e
delle specifiche tecniche aziendali.
2.0 QUALIFICHE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA
2.0.0 Generalit
2.0.0.1 La specifica di saldatura
Secondo le prescrizioni del codice ASME, Sezione IX,
Art.II, il costruttore deve preparare apposite "WPS" scritte.
La WPS (Welding procedure specification) una specifica
di saldatura che permette di dare al saldatore le necessarie
indicazioni per la produzione.
La WPS deve contenere le variabili essenziali e le
variabili essenziali supplementari prescritte dal codice per
processo di saldatura, nonch le eventuali variabili non essenziali. Per variabile essenziale si intende una variabile il
cui cambiamento influenza le propriet meccaniche (ad

pagina

Lautore di questo articolo.


Lingegner Gianluca Arru responsabile
dei Sistemi Qualit e Sicurezza
per la Remosa S.p.A., Cagliari
cell. 328.6878.694
telefono 070.2020.211
e-mail: g.arru@remosa-valves.com

esclusione della resilienza) del giunto saldato (p.e. la modifica del P-number, del processo di saldatura, del materiale
d'apporto, del preriscaldo e postriscaldo).
Per lo specifico processo SMAW (saldatura con elettrodo rivestito), riportiamo a titolo di esempio alcune variabili essenziali:
cambiamento dello spessore del metallo base qualificato;
cambiamento del P-number (vedi successivo paragrafo
2.0.0.3);
cambiamento dello spessore del riporto qualificato;
riduzione di almeno 37,5 o C della temperatura del
preriscaldo;
variazione dei requisiti del trattamento termico di distensione.
Per variabile essenziale supplementare si intende una
variabile il cui cambiamento influenza le propriet di
resilienza del giunto saldato (p.e. il cambiamento di un processo di saldatura, la saldatura verticale in salita o in discesa, l'apporto termico, il preriscaldo o il trattamento termico
di distensione, ecc.).
Per lo specifico processo SMAW (saldatura con elettrodo rivestito), ecco alcune variabili essenziali supplementari, sempre a titolo di esempio:
spessore del metallo base qualificato per l'impact test;
G-number (vedi successivo paragrafo 2.0.03);
cambiamento della classificazione AWS del materiale
d'apporto;
cambiamento della posizione di saldatura;
cambiamento della corrente o polarit.
Per variabile non essenziale si intende una variabile il
cui cambiamento non influenza le propriet meccaniche
del giunto saldato (p.e. il progetto del giunto, il metodo di
ripresa al rovescio o di pulizia, ecc.).
importante evidenziare che ogni WPS deve sempre
fare riferimento a una PQR di supporto (Procedure
qualification record, ossia registrazione della qualifica della procedura di saldatura; vedi successivo paragrafo).
Oltre alle suddette variabili, il costruttore pu inserire
nella WPS ogni altra informazione che possa essere utile

11

93

La qualifica delle procedure di saldatura


secondo le regole del codice ASME

INFORMAZIONE

SISTEMI QUALIT.

93
INFORMAZIONE

Sistemi Qualit

nel produrre una saldatura.


Per soddisfare specifiche esigenze di produzione, inoltre, le variabili non essenziali possono essere modificate
senza che si renda necessaria la riqualifica della procedura
di saldatura (e la conseguente emissione di una nuova PQR),
a patto che tali modifiche non interessino le variabili essenziali e/o le variabili essenziali supplementari. Nelle suddette condizioni, ci comporta la revisione della sola WPS o la
preparazione di una nuova emissione.
Viceversa, eventuali modifiche apportate a variabili
essenziali e/o essenziali supplementari richiedono obbligatoriamente la riqualifica, e conseguente emissione, di una
nuova WPS (il che comporta l'emissione di una nuova PQR,
o la sua revisione, a supporto delle modifiche apportate alle
suddette variabili).
Relativamente alle modalit di redazione di una WPS,
le informazioni che essa deve contenere possono essere in
qualsiasi forma, scritta o tabellare, adattandosi alle necessi-

t del costruttore, purch le variabili essenziali, essenziali


supplementari e non essenziali descritte siano incluse o richiamate.
La WPS deve essere disponibile nei reparti di saldatura.
2.0.0.2 La qualifica del processo di saldatura
Oltre all'obbligo di utilizzo delle WPS in produzione, il
costruttore deve preparare una qualifica della procedura di
saldatura (PQR). La PQR la registrazione sia delle variabili
di saldatura usate per saldare un tallone di qualifica sia dei
risultati dei test eseguiti sul tallone stesso. Le variabili registrate normalmente cadono nell'intervallo delle variabili usate
per le saldature in produzione, riportate nella WPS.
La PQR deve contenere tutte le variabili essenziali e
essenziali supplementari per ogni processo adoperato per la
saldatura di un tallone di qualifica. Possono essere registrate variabili non essenziali o di altro tipo usate durante la
saldatura di un tallone, a discrezione del costruttore. Tutte
le variabili, se registrate, devono essere quelle (inclusi
gli intervalli) impostate durante la saldatura del tallone. Le variabili che non sono monitorate durante la
saldatura, non dovranno essere registrate.
La PQR qualificata deve essere certificata dal
costruttore; tale certificazione attesta che le informazioni contenute nella PQR rappresentano la registrazione delle variabili effettivamente usate durante la
saldatura di un tallone e che i risultati dei test (trazione, flessione o macro, come richiesti dal codice) sono
conformi ai contenuti della Sezione IX (qui non riportati). Quando viene usato pi di un processo di saldatura o pi di un materiale d'apporto per saldare un tallone, deve essere registrato lo spessore approssimato
del metallo saldato per ogni processo di saldatura e
per ogni tipo di materiale d'apporto.
Non sono permesse modifiche alle PQR, tranne in
casi specifici che esulano dalla presente trattazione e
per i quali si rimanda alle prescrizioni del codice.
Tutte le modifiche a una PQR, esclusi i casi di cui
al precedente capoverso, richiedono la ricertificazione
della procedura di saldatura da parte del costruttore.
Le PQR usate quale supporto alle WPS devono
essere disponibili, dietro richiesta, per la verifica da parte
del cliente o di un ispettore da lui autorizzato; non
obbligatoria la loro presenza nei reparti di saldatura.
Da notare che pi WPS possono essere preparate
in riferimento a una singola PQR. Una singola WPS
pu coprire modifiche di pi variabili essenziali, purch esista una PQR di supporto per ogni variabile essenziale o essenziale supplementare e che la citata
PQR venga richiamata nella WPS. Ad esempio, una
singola WPS pu coprire un range di spessori da 1.6
mm a 32 mm, se esiste la PQR per 1.6 fino a 4.8 e la
PQR da 4.8 fino a 32 mm.
2.0.0.3 Riduzione del numero di PQR.
Alla luce di quanto illustrato precedentemente,
per ogni tipo di materiale base si dovrebbe emettere
una PQR; ci comporterebbe una eccessiva
proliferazione di documenti dal momento che, cambiando

ESEMPIO DI UN MODULO DI WPS APPLICABILE

pagina

12

INFORMAZIONE

93

il tipo di metallo base da saldare, si deve emettere una nuova PQR.


Per ridurre il numero di PQR da preparare,
sono stati assegnati i numeri "P" (P-number) ai
metalli base, in funzione delle loro caratteristiche quali:
composizione chimica,
saldabilit,
propriet meccaniche.
Per gli acciai e per le leghe di acciaio
sono stati assegnati i Group-number in aggiunta
ai P-number. I Group-number, unitamente ai Pnumber, classificano i metalli nel caso di qualifica della procedura di saldatura per la quale
siano specificati i requisiti per la prova di
resilienza (nel qual caso la PQR conterr obbligatoriamente le variabili supplementari).
Per particolari materiali sono assegnati raggruppamenti sulla base dei numeri "S" (Snumber); questi raggruppamenti sono simili a
quelli dei P-number.
Tramite le suddette classificazioni, una
stessa PQR pu essere utilizzata per metalli base
diversi, purch appartenenti alla stessa classe e
purch le altre variabili essenziali e essenziali
supplementari rimangano invariate.
2.0.0.4 Combinazione di procedure di saldatura.
Pu essere usata pi di una procedura di
supporto (PQR) riportante differenti variabili essenziali o non essenziali per la produzione di
un giunto. Ogni procedura pu includere una o
pi combinazioni di processi, materiali d'apporto
o altre variabili.
In definitiva, una WPS pu richiedere il
supporto di pi di una PQR, cos come una PQR
pu supportare pi WPS.
2.0.1.0 Responsabilit del costruttore
Il costruttore deve sempre elencare le variabili applicabili alla saldatura che esegue nella costruzione di manufatti saldati. Queste variabili devono essere elencate nella WPS che deve essere qualificata
tramite la saldatura di talloni e l'esecuzione di test su campioni estratti dai corrispondenti talloni, registrando i dati
relativi alla saldatura e gli esiti dei test nella PQR di supporto.
Il costruttore deve aver quindi qualificato ogni WPS,
eseguito i test per la qualifica della procedura di saldatura,
e documentato l'esito dei test in una PQR.
3.0 CONCLUSIONI
La produzione di costruzioni saldate richiede grande
professionalit ed esperienza, trattandosi di processi speciali per i quali, peraltro, il codice ASME impone sempre la
qualifica della procedura.
Di fatto, la qualifica di una procedura di saldatura rappresenta un vantaggio per il cliente, poich gli garantisce
la qualit del prodotto finito tramite l'applicazione di speci-

pagina

ESEMPIO DI UN MODULO DI PQR APPLICABILE

fiche di saldatura (WPS) codificate.


Da parte sua, l'impresa trova nella qualifica dei processi le seguenti garanzie:
produzione di saldature di qualit predeterminata,
mediante l'impostazione di variabili di processo prefissate,
pianificate e di efficacia conosciuta;
riduzione dei difetti;
conferma dell'efficacia della progettazione del manufatto; la qualifica della procedura di saldatura, infatti,
riduce l'incertezza sulla qualit del giunto e garantisce
che la conformit del prodotto finito alle specifiche
applicabili dipende non solo dal suo dimensionamento, ma
anche dalle condizioni operative delle variabili con le quali
sono state realizzate le saldature. Un eventuale cedimento di una struttura saldata, infatti, non pu essere attribuito
in maniera scontata a un'errata progettazione.
GIANLUCA ARRU

13