Sei sulla pagina 1di 6

Modest Mussorgski - Maurice Ravel

Quadri di unesposizione
Quadri da un'esposizione una composizione pianistica
a soggetto.
E stata composta da Modest Mussorgski, e in seguito
rielaborata per orchestra sinfonica da Maurice Ravel.
Nel 1874 fu allestita a Mosca una mostra dedicata ai
lavori del pittore e architetto russo Viktor Hartmann,
morto improvvisamente l'anno precedente a soli 39
anni.
Hartmann e Mussorgski erano legati da un profondo
sentimento di amicizia.

Entrambi appartenevano a quel gruppo di


intellettuali russi, chiamato Gruppo dei cinque
che aspiravano ad un'arte legata alle radici
culturali della loro terra, al suo folklore e alle sue
tradizioni, rifiutando le influenze straniere.

Viktor Hartmann

Il gruppo dei cinque


Il 'Gruppo dei Cinque' il nome con cui noto in Italia un gruppo di compositori classici
russi non professionisti.
Esso era costituito da:

Milij Balakirev

Csar Cui

Aleksandr Borodin

Modest Mussorgski

Nikolaj Rimskij-Korsakov

A partire dal 1860 circa essi diedero vita a Pietroburgo ad una tradizione musicale russa,
sganciata quanto pi possibile dalla tradizione musicale dell'Occidente europeo.
I Cinque sono stati ispiratori e talvolta maestri di molti musicisti russi della successiva
generazione, tra cui Sergej Prokofiev, Igor Stravinskij e Dmitrij ostakovi.

Durante la visita alla mostra, Mussorgski rimase affascinato dai quadri, e decise di
provare ad esprimere in musica le sensazioni che aveva provato.
Nacque cos una suite per pianoforte che intitol Quadri di un'esposizione.
L'opera presenta caratteri fortemente sperimentali.

Luso percussivo del pianoforte taglia completamente i ponti con la


tradizione romantica, aprendo le porte al Novecento.

Non meno moderno si presenta il linguaggio armonico, grazie all'uso massiccio


di pedali e accordi dissonanti.
1

Mussorgski si rese subito conto che la sua opera sarebbe stata adatta ad una
trascrizione per orchestra.

Le immagini e le sensazioni suggerite dalla musica sembravano infatti


reclamare i colori della tavolozza orchestrale.

La prima trascrizione per orchestra dei Quadri fu scritta da Nikolaj RimskijKorsakov.

Che ti si secchi l'inchiostro nella penna!


esclam Mussorgski quando venne a sapere che
lamico Nikolaj stava lavorando a questo
adattamento orchestrale.

Lanatema, in qualche modo, ebbe il suo effetto


considerando che non esiste alcuna registrazione
in commercio di quella trascrizione.

Ben altra fortuna ha avuto la versione per orchestra di


Maurice Ravel.

Frutto di un accuratissimo lavoro di


orchestrazione, ed eseguita in prima assoluta nel
1929, questa versione ha contribuito a rendere
popolare l'opera.

Nikolaj Rimskij-Korsakov

Quadri di unesposizione
La suite composta da quindici brani:

Dieci ispirati ai quadri.

Cinque, chiamati promenades (passeggiate), che rappresentano lo


spostamento dell'osservatore da un quadro allaltro.

Le promenades presentano sempre lo stesso tema, con variazioni pi o meno


sensibili, quasi a far risaltare i diversi stati d'animo che pervadono il compositore
per il quadro appena visto.
La ripetizione del tema funge inoltre da elemento di unione in una composizione
basata sui forti contrasti tra i soggetti di ciascun quadro.

Promenade
Allegro giusto, nel modo russico, senza allegrezza, ma poco sostenuto
Questo senza allegrezza ha grande importanza, perch sta a ricordare che la
composizione fu scritta per celebrare la memoria di un amico scomparso.
Qui troviamo il motivo principale delle passeggiate, filo conduttore e autentica sigla
dell'intero brano. In esso si alternano battute in 5/4 e 6/4.

1 Gnomus
Sempre vivo
Il primo quadro rappresenta un nano malvagio che si aggira nella foresta.

Il brano presenta numerosi intervalli non usati nella nostra musica e molti
accordi dissonanti.

E' anche caratterizzato da un alternarsi di forte, pianissimo e fortissimo.

Ravel, nella sua trascrizione per orchestra, affida il tema principale agli archi,
specialmente ai contrabbassi e ai violoncelli.

Promenade
Moderato comodo assai, con delicatezza e con dolore
Il rapido cambio di atmosfera e la morbidezza dei timbri fanno gi presagire il clima
del pezzo successivo.

2 Il vecchio castello
Andantino molto cantabile e con dolore
La scena si svolge in Italia dove un trovatore intona la sua struggente canzone
d'amore davanti alle mura di un castello medievale in un paesaggio soffuso di
tristezza.

probabilmente l'episodio pi lirico dell'intera raccolta, dal tono melanconico


e trasognato, in movimento di barcarola e in tempo di Andante cantabile.

Nella versione orchestrale, la melodia principale fu affidata da Ravel a un sassofono


contralto, strumento che possiede una voce calda e vibrante simile alla voce umana.

Promenade
Moderato non tanto, pesantemente
Anche questa 'passeggiata' segna uno stacco netto col quadro precedente.
Le indicazioni moderato, pesantemente sembrano voler esprimere l'umore ancora
pensieroso del visitatore.

3 Tuileries
Allegretto non troppo, capriccioso
Alcuni bambini giocano felici nei giardini del parco parigino le Tuileries sotto lo
sguardo attento delle governanti che chiacchierano tra di loro.
Per rappresentare i litigi dei bambini, Mussorgski sceglie un motivo basato sul tipico
intervallo delle canzoncine infantili, alternato a rapidissimi scatti di sedicesimi.

4 Bydlo
Sempre modarato, pesante
Un bydo, caratteristico carro dei contadini polacchi, dalle ruote altissime e
pesantissimo, trainato nel fango faticosamente e lentamente da buoi.
Il brano va in crescendo fino all'assordante passaggio del carro davanti
all'ascoltatore-spettatore. Progressivamente, poi, il carro si perde in lontananza.
3

Promenade
Tranquillo
L'atmosfera sognante, carica d'attesa.

E da ammirare larte con la quale Mussorgski continua a variare il tema


iniziale di questa passeggiata.

Le ultime battute annunciano il quadro successivo

5 Balletto dei pulcini nei loro gusci


Scherzino, vivo, leggero

Il disegno di Hartmann rappresenta dei ballerini travestiti da pulcini che


escono dall'uovo.
Questi disegni erano stati eseguiti per un balletto eseguito gli allievi di una
scuola di arte drammatica.

Questo uno dei brani pi difficili da eseguire: presenta acciaccature quasi in ogni
battuta e, in generale, molti abbellimenti che rappresentano i movimenti dei pulcini.

6 Due ebrei polacchi, luno ricco e laltro povero


Andante. Grave energico
Due ebrei polacchi si incontrano: uno ricco, grosso, grasso e arrogante; l'altro,
piccolo, magro, insistente e piagnucoloso, insiste nella richiesta di denaro.
L'irruzione del motivo del ricco, che si sovrappone a quello del povero, segnala lo
sdegnoso rifiuto di questi, che non si lascia commuovere dalle implorazioni.
Per quanto riguarda l'ebreo povero, il compositore usa la scala minore armonica,
che presenta influenze arabe: la distanze tra il 6 e il 7 grado di un tono e
mezzo, intervallo usato nella musica mediorientale.

Il titolo Samuel Goldemberg e Schmuyle che si trova in tutte le edizioni, non


figura sulla partitura autografa e devessere unaggiunta di dubbio gusto di
qualche commentatore.

Promenade
Allegro giusto, nel modo russico, poco sostenuto
Questo pezzo riprende, espandendola, la prima Promenade.
Con il suo carattere di ricapitolazione divide la suite in due parti.

Ravel non lha inserita nella sua orchestrazione dell'opera.

7 Limoges. Il mercato
Allegretto vivo, sempre scherzando

Chiacchiere tra contadine nella piazza del mercato di Limoges, che


degenerano in una lite rumorosa.

Nell'autografo di Mussorgski il pezzo era preceduto da un preambolo scritto in


cui si spiegavano i motivi della lite.

8 Catacombae (Sepulcrum romanum)


Largo
Nel quadro viene raffigurato Hartmann che, al lume di una lanterna, visita le
catacombe di Parigi.

Cum mortuis in lingua mortua


Andante non troppo, con lamento
Questo brano la continuazione del precedente.

Si presenta come una reminiscenza delle Promenade.

Il visitatore, quadro dopo quadro, ha perso il contatto con la realt e vive ormai in
uno stato emotivamente alterato.

L'autografo del compositore spiega: "Lo spirito creatore del defunto Hartmann
mi conduce verso i teschi e li invoca; questi si illuminano dolcemente".

9 Baba Yaga La capanna su zampe di gallina


Allegro molto con brio, feroce
Il quadro illustra l'incedere della strega Baba Yaga, essere grottesco raffigurato da
un orologio a cuc sorretto da zampe di gallina.
La musica esprime la paura del compositore nel visitarne l'orribile antro.

10 La grande porta di Kiev


Allegro maestoso, con grandezza
Hartmann, nella sua veste di architetto, aveva progettato una grande porta per la
citt Kiev, nello stile del rinascimento russo.
Questo brano, dal ritmo solenne e maestoso, si ripete pi volte concludendo in
modo grandioso questa galleria di quadri musicali.

Modest Mussorgski
Musicista russo del periodo romantico (Pskov 1839 San
Pietroburgo1881), da ricordare come un appartenente
al cosiddetto Gruppo dei Cinque.
Pur destinato a una carriera militare, il suo interesse
principale era la musica, per cui segu questa passione
anche se essa gli procur una vita misera.
Le sue opere esprimono inquietudine e sofferenza,
dovute a nevrosi e crisi depressive, causate in parte dal
vizio del bere.
Tra le sue composizioni, ricordiamo:

Lopera lirica Boris Godunov (tratta da un


dramma di Pukin), considerata il suo capolavoro.

Il poema sinfonico Una notte sul Monte Calvo

Diverse liriche per canto e pianoforte.

La suite per pianoforte Quadri di unesposizione


5

Modest Mussorgski

Una notte sul monte calvo


Una notte sul Monte Calvo un poema sinfonico a programma.
Mussorgski, ispirandosi alla mitologia slava, immagina un sabba delle streghe ai piedi del
Monte Triglav, vicino Kiev.
Questa composizione di Mussorgski venne inserita nella colonna sonora del famoso film di
animazione di Walt Disney Fantasia del 1940.
Per chiudere il programma, Disney volle riprendere uno dei suoi temi pi classici: lo scontro
tra il bene e il male.
Lo celebr nel contrasto tra notte e giorno dove la notte dominata da un gigantesco
demone che si circonda di creature diaboliche e anime di defunti.

Maurice Ravel
Maurice Ravel (Ciboure, 1875 Parigi, 1937)
stato un compositore francese.
La sua origine basca lo port a ispirarsi
costantemente alla Spagna.
Da Habanera, una delle prime composizioni per
pianoforte, fino alle Rapsodie spagnole e al Bolero,
forse la pi celebre delle sue creazioni, Ravel tratta i
motivi spagnoli con estrema forza e concisione.
Ravel viene ricordato soprattutto per la celebre
orchestrazione, nel 1922, dei Quadri di
un'esposizione di Modest Mussorgsky.

Maurice Ravel

Bolero
Composto nel 1928 una musica per balletto, divenuta celebre anche come pezzo
concertistico.
sicuramente il bolero pi celebre mai composto, nonch l'opera pi popolare di Ravel.
And in scena all'Opra di Parigi il 22 novembre 1928, ottenendo un clamoroso successo.
Il brano strutturato dalla ripetizione di due temi principali A e B, proposti ogni volta da
strumenti diversi.
I temi si inseriscono sull'accompagnamento ritmico continuo del tamburo.

La successione delle ripetizioni disposta in un graduale e continuo crescendo, dal


pianissimo iniziale fino al maestoso finale, per un totale di diciotto periodi musicali (nove
ripetizioni del tema A e nove del tema B).
Il brano rimane sempre nella tonalit di do maggiore, tranne una breve modulazione in mi
maggiore nell'ultima sequenza che apre alla cadenza finale.
L'organico orchestrale previsto un'orchestra sinfonica con l'aggiunta di tre saxofoni.