Sei sulla pagina 1di 22

SILLOGISMI

Prof. Agostino Perna

Di cosa parliamo

LOGICA ARISTOTELICA

Il sillogismo il ragionamento
perfetto, in cui la conclusione cui si
perviene la conseguenza che
scaturisce di necessit.

una tipica forma di


ragionamento deduttivo
teorizzato per la prima
volta da Aristotele

LE PARTI DEL SILLOGISMO

3 proposizioni
Le prime due : PREMESSE (maggiore e minore)
(si suppongono vere)

La terza: CONCLUSIONE
(la sua verit discende necessariamente dalle premesse)

1. Tutti gli studenti (M) sono essere umani


2. Tutti i liceali sono studenti (M)
3. Tutti i liceali (S) sono essere umani (P)

ESEMPIO

Gli effetti della deduzione

M = termine medio
in entrambe le premesse e non nella conclusione
S = soggetto della conclusione
P = predicato della conclusione

schematizziamo

Gli elementi di un sillogismo

1. Tutti gli (M) sono (P)

premessa maggiore

2. Tutti gli (S) sono studenti (M)

premessa minore
conclusione

3. Tutti gli (S) sono (P)

Schema di Sillogismo

Gli effetti della deduzione

RICORDA
In ogni premessa
DEVE
esserci sempre (M)
La conclusione
DEVE
essere della forma (S), (P)

Le Figure del Sillogismo

Ci sono solo 4 possibilit

Universali affermative (A)


Tutti gli H sono K
Particolari affermative (I)
Qualche H K
Universali negative (E)
Nessun H K
Particolari negative (O)
Qualche H non K

SILLOGISMI CATEGORICI

La forma delle proposizioni

Universali

Particolari

Affermative

Tutti gli H sono K

Qualche H K

Negative

Nessun H K

Qualche H non K

SILLOGISMI CATEGORICI

La forma delle proposizioni

Universali

Particolari

Affermative

HK

H K

Negative

H K

H K

SILLOGISMI CATEGORICI

La forma delle proposizioni

contrarie

subcontrarie

Il Quadro Logico
Anche detto quadrato di opposizione

subalterne

subalterne

contraddittorie

Universali affermative (A)

CONTRARIE - A ed E :
1. non possono essere entrambe vere
2. possono essere entrambe false

Tutti gli H sono K


Particolari affermative (I)
Qualche H K
Universali negative (E)
Nessun H K

SUBCONTRARIE - I ed O :
1. possono essere entrambe vere
2. possono essere una vera ed una falsa
3. non possono essere entrambe false

SUBALTERNE - A ed I, E ed O :
1. la verit di universale implica la verit particolare
2. la falsit particolare implica la falsit universale

Qualche H non K

A
I

contrarie

contraddittorie

subcontrarie

E
subalterne

subalterne

CONTRADDITTORIE - A ed O, E ed I :
1. non possono essere entrambe vere
2. non possono essere entrambe false
3. devono essere una vera ed una falsa

Particolari negative (O)

SILLOGISMI VALIDI

ALTRIMENTI mia nonna una forchetta

REGOLE SUI TERMINI


1. Il termine medio deve essere preso universalmente in almeno una premessa
2. Nessun termine pu essere preso universalmente nella conclusione, senza che sia
stato preso universalmente in una delle premesse

REGOLE SULLE PROPOSIZIONI


1. Da premesse negative non segue alcuna conclusione
2. Se una premessa negativa, la conclusione deve essere negativa; se una premessa
particolare, la conclusione deve essere particolare

Regole Sillogiche

per costruire un buon sillogismo

SILLOGISMI VALIDI

256 sono i sillogismi ma solo 15 sono quelli VALIDI

La verit della conclusione deve essere mantenuta


distinta dalla verit del sillogismo stesso.

DA RICORDARE

SILLOGISMO DISGIUNTIVO

Almeno uno dei due disgiunti deve essere vero

SILLOGISMO IPOTETICO

Se lantecedente vera allora vera la conseguente

SILLOGISMO MISTO

La premessa asserisce la verit dellantecedente o la falsit della conseguente

GRAZIE
PER
LATTENZIONE

Potrebbero piacerti anche