Sei sulla pagina 1di 5

Nome: ____________________ Membri del Gruppo:_____________________________

Le forze e il moto laboratorio virtuale

Investighiamo la relazione tra le grandezze fisiche massa, forza e accelerazione.

Materiali:
Laboratorio virtuale Phet: Forces and Motion.
Un Cronometro on line.
La fisica in gioco:
Una macchina ferma inizia ad accelerare finch non giunge una determinata velocit. Un
aeroplano accelera sulla pista finch non ha raggiunto la velocit per decollare. Quando
invece macchine e aeroplani si fermano, decelerano o hanno unaccelerazione negativa.
In che modo massa e forza interagiscono con queste accelerazioni? E quale ruolo in
tutto ci gioca lattrito?
In questo esperimento varierete la velocit di diversi oggetti. Inizialmente applicando la
stessa forza a oggetti aventi masse differenti. Secondariamente applicando alla stessa
massa forze differenti. Il tutto in assenza di attrito. Dovrebbe venirsi cos a dimostrare
la legge del moto che lega massa e accelerazione di un corpo.
Infine, osserverete quali sono gli effetti dellattrito in queste situazioni.
Procedura:
Lavorando in coppia o in gruppi di 3; un computer ogni 2/3 alunni.
Cliccate sul link seguente dellUniversit del Colorado o copiatelo ed incollatelo
nel browser a disposizione, si aprir la Simulazione Forces and Motion.
https://phet.colorado.edu/sims/html/forces-and-motion-basics/latest/forces-andmotion-basics_en.html
Cliccate su FRICTION
Controllate che nel box in alto a destra sia tutto selezionato (Forces, Sum of
forces, Values, Masses, Speed).
Aprite il cronometro Online cliccando sul seguente link: http://onlinestopwatch.chronme.com
Prima di iniziare familiarizzate un po con la simulazione e i controlli a vostra
disposizione.

PARTE 1: FORZA COSTANTE, MASSA VARIABILE


1. Ponete una delle casse da 50 kg nel centro della pista. Muovete la barra dellattrito
(Friction) su NONE. Regolate la forza applicata (Applied Force) su 100 Newtons.
Dovrete attivare la forza allo stesso tempo del cronometro.
2. Se avete bisogno di fare pi prove utilizzate i pulsanti reset della simulazione
e del cronometro.
3. Potrete raggiungere la velocit massima di 40 m/s, portata del tachimetro. Fermate
il cronometro quando avete raggiunto la velocit di 40 m/s. Ripetete pi volte la
misura per assicurarvi di aver preso il giusto tempo.
4. Quando pensate che le misure prese siano adeguate calcolate laccelerazione
basandovi sulla variazione di velocit (Vf - Vi) nellintervallo di tempo (Tf - Ti).
Ovvero:

5. Fate le stesse operazioni per masse di 100 kg (2 casse), 200 kg (il frigo) e 300 kg
(frigo + 2 casse). Inserite quindi i risultati nella tabella seguente:
Tabella A
MASSA
50 kg
100 kg
200 kg
300 kg

FORZA (SPINTA)
100 N
100 N
100 N
100 N

TEMPO PER 40 m/s

ACCELERAZIONE

6. Ciascun membro del gruppo ricopi su un foglio i dati della tabella A e disegni il
grafico dei dati mettendo in ascissa (asse orizzontale) la massa e in ordinata (asse
verticale) laccelerazione.
Da farsi da ciascun membro del gruppo:
ANALISI DEI RISULTATI
Descrivi il grafico massa - accelerazione. una linea o una curva?

In che modo laumento della massa influenza laccelerazione?

Usando i tuoi dati e il grafico stima quale massa determinerebbe unaccelerazione


di 0,74 m/s2, usando la stessa forza di 100 N. Scrivi quindi il risultato e confrontati
con gli altri membri del gruppo.

PARTE 2: MASSA COSTANTE, FORZA VARIABILE


1. Posizionate 50 kg sulla pista. Muovete la barra Friction su NONE. Regolate la
forza applicata (Applied Force) su 100 Newtons. Di nuovo dovrete attivare la forza
allo stesso tempo del cronometro.
2. Di nuovo raggiungete la velocit di 40 m/s (Velocit massima del tachimetro) e
cronometrate il tempo necessario per raggiungerla.
3. Calcolate quindi laccelerazione come avete fatto nella prima parte.
4. Applicate la stessa procedura per la stessa massa, ma con forze di 200 N, 300 N e
400 N. Inserite quindi i risultati nella tabella B.
Tabella B
MASSA
50 kg
50 kg
50 kg
50 kg

FORZA (SPINTA)
100 N
200 N
300 N
400 N

TEMPO PER 40 m/s

ACCELERAZIONE

5. Ciascun membro del gruppo ricopi su un foglio i dati della tabella B e disegni il
grafico dei dati mettendo in ascissa (asse orizzontale) la forza e in ordinata (asse
verticale) laccelerazione.
Da farsi da ciascun membro del gruppo:
ANALISI DEI RISULTATI
Descrivi il grafico forza - accelerazione. una linea o una curva?

In che modo laumento della forza influenza laccelerazione?

Che cosa rappresenta la pendenza del grafico?

PARTE 3: ATTRITO
1. Sistemate 50 kg sulla pista. Muovete la barra Friction su LOTS. Applicate una
forza di 350 N. Di nuovo dovrete attivare la forza allo stesso tempo del
cronometro.
2. Di nuovo raggiungete la velocit di 40 m/s (Velocit massima del tachimetro) e
cronometrate il tempo necessario per raggiungerla.
3. Quando pensate che la misura sia accurata calcolate laccelerazione come avete
fatto nelle fasi precedenti.
4. Eseguite la stessa procedura per la stessa massa e lo stesso attrito Friction, ma
con una forza di 450 N.
5. Inserite i vostri dati nella tabella C.
Tabella C
MASSA
50 kg
50 kg

FORZA (SPINTA)
350 N
450 N

TEMPO PER 40 m/s

ACCELERAZIONE

ANALISI DEI DATI


- Quale forza su una massa di 50 kg senza attrito (tabella B) determina la stessa
accelerazione di 350 N con LOTS of FRICTION (tabella C)?

Quale forza su una massa di 50 kg senza attrito da la stessa accelerazione di 450 N


con LOTS of FRICTION?

Quanto pensate valga la forza dattrito? Perch?

CONCLUSIONI
Ciascun membro del gruppo scriva una conclusione su quanto ha imparato con
questo esperimento utilizzando anche la teoria spiegata in classe e sul libro.