Sei sulla pagina 1di 17

ESERCITAZIONE

raggio atomico
Strutture di Lewis

Energia di ionizzazione Eion: energia minima che occorre fornire ad un atomo


isolato in stato gassoso per estrargli un elettrone

Raggio atomico R: (impossibile misurare la dimensione di un atomo isolato) il


raggio atomico si assume uguale alla met della distanza tra i nuclei di due
atomi adiacenti (Raggio metallico e raggio covalente)

litio

boro

ossigeno

neon

Dimensioni relative degli atomi e dei loro ioni

Andamento generale delle propriet periodiche

ESERCIZIO:
Quale dei seguenti atomi ha il raggio pi piccolo.
Na

Mg

Al

Ca

Localizzo gli elementi sulla tavola periodica:


+

3 Na Mg
4 K Ca

Al

Lelemento con raggio atomico pi piccolo sicuramente lAl.


K > Ca > Na > Mg > Al

ESERCIZIO:
Determinare il raggio covalente maggiore e minore fra:
1.

C; F; Al; K.

2. Al; N; C; B; O; S; Cl; F.

1.

Localizzo gli elementi sulla tavola periodica:


+

Al
K

+ grande

In sequenza: F < C < Al < K

+ piccolo

2. Localizzo gli elementi sulla tavola periodica:


+
-

B C N O F
Al
S Cl
+ grande

In sequenza: Al > S > Cl > B > C > N > O > F

+ piccolo

ESERCIZIO:
Scegliere lalternativa corretta.
MINIMO RAGGIO

Cl- Br- F-

MASSIMO RAGGIO IONICO

Ca2+ Mg2+ Ba2+

MASSIMO RAGGIO

S2- Cl- Cl

MASSIMA AFFINITA ELETTRONICA

P S Cl

ELETTRONEGATIVITA
E la capacit di un atomo di attrarre a s gli elettroni di legame.

EMEV: Energia Media degli Elettroni di Valenza


lenergia necessaria per rimuovere un elettrone sullo strato di valenza.
Landamento nella tavola periodica come lenergia di prima ionizzazione.

Legame covalente puro

Legame covalente
polare

Carica Parziale

ENA

A = e valenza di A e non legame A + e legame A

EN
+
EN

A
B

A determinata dalla differenza di elettronegativit tra gli atomi che formano il


legame A-B e fornisce una misura della carica localizzata sullatomo A

Carica Formale (legame covalente puro)

Car. form. di A = e valenza di A e non legame A + e legame A


2

Quando sono possibili pi strutture di Lewis la carica formale utile per


stabilire quale fra queste strutture meglio rappresenta i legami della molecola

Numero ossidazione ( legame ionico)


Gli elettroni di legame sono attribuiti allatomo pi elettronegativo.

STRUTTURE DI LEWIS
ELETTRONI DI VALENZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsabili
principali delle propriet chimiche di un atomo e quindi della natura dei legami
chimici che vengono a stabilirsi fra esso ed altri atomi. Vengono rappresentati con
dei punti intorno allatomo.
Si usa rappresentare convenzionalmente gli atomi in modo da evidenziare soltanto la
loro configurazione elettronica esterna, trascurando quella di livelli interni completi.
Due atomi si legano appaiando i loro elettroni per raggiungere una configurazione a 8
elettroni ( il legame chimico viene identificato con un trattino che significa 2
elettroni appaiati). Per lidrogeno la configurazione stabile a 2 elettroni.

Regole per scrivere la struttura di Lewis di una molecola (esempio PCl3)


1. Calcolare il numero totale di e- di valenza (attenzione se ho ione!)
3 7 + 5 = 26 elettroni di valenza
2. Scrivere lo scheletro della struttura molecolare
Lelemento con il pi piccolo valore della EMEV si trova al centro della struttura
esempio: molecola PCl3 EMEV(P) (1,39 MJ/mole); EMEV(Cl) (1,59MJ/mole)
Lidrogeno sempre terminale.
3. Ogni legame dello scheletro corrisponde a due elettroni di
valenza.
26-6=20 elettroni di non legame
4. Disporre gli elettroni di non legame partendo dagli atomi esterni
(ottetto). Se lelemento centrale non raggiunge lottetto
muovere coppie solitarie dagli atomi terminali formando legami
multipli.(doppi o tripli) in modo da annullare se possibile le cariche
formali.
Totale e- (26) - [e- di legame (6) - e- atomi esterni (18)] = 2
La migliore struttura :
ha la pi piccola carica formale ( quasi sempre nulla)
la carica formale negativa viene assunta dagli atomi pi elettronegativi

LEGAMI DOPPI
esempio: molecola H2CO (formaldeide)
H (1,31 MJ/mole ); C (1,41MJ/mole); O (1,91MJ/mole)

H
C

4 + 6 + 2 = 12 elettroni di valenza
6 elettroni di legame
6 elettroni di non legame
carbonio ed ossigeno condividono due coppie di
elettroni formando un doppio legame

8 elettroni di legame
4 elettroni di non legame

H
C

H
H
C

GLI ATOMI GENERALMENTE CHE FORMANO LEGAMI DOPPI E TRIPLI SONO


C,N,O,P,S

Eccezioni alla regola dellottetto.


Numero dispari di elettroni di valenza (radicali liberi)
es. NO, NO2
Nella struttura di Lewis un elettrone rimane spaiato.

Numero insufficiente di elettroni di valenza (I, II periodo)


es. BeF2 , BF3
Gli atomi che non raggiungono lottetto sono generalmente del I, II, o III gruppo.
La loro configurazione stabile risulta essere rispettivamente a 2,4,6 elettroni.

Numero superiore di elettroni di valenza (ottetto espanso) - orbitali d es. SF4 , SF6
Ci sono molecole con elevato n di elettroni di valenza ( normalmente appartenenti
V, VI, VII e VIII gruppo) che arrivano ad avere 10,12,14 elettroni di legame (
utilizzano per i legami anche gli elettroni degli orbitali d).
Esempio: PCl5

RISONANZA: esistono molecole aventi strutture di Lewis ugualmente

probabili , che differiscono per la posizione di un legame doppio.


Es: NO3-