Sei sulla pagina 1di 9

Ordine di Battaglia Regia Marina 10 giugno 1940

1° Squadra
• Comando di Squadra - 15a Squadriglia 8a Divisione Incrociatori
Cacciatorpediniere
amm. Campioni
amm. Legnani
5a Divisione Corazzate IL DUCA DEGLI ABRUZZI (A)
• Ct ANTONIO PIGAFETTA
amm. Brivonesi
• C GIULIO CESARE (A) IL GIUSEPPE GARIBALDI
• Ct NICOLO' ZENO

• C CONTE DI CAVOUR - 16a Squadriglia


• Ct ALVISE DA MOSTO Cacciatorpediniere

- 7a Squadriglia
Cacciatorpediniere
• Ct GIOVANNI DA VERRAZZANO • Ct NICOLOSO DA RECCO

• Ct FRECCIA
• Ct LANZEROTTO MALOCELLO • Ct ANTONIOTTO USODIMARE

• Ct DARDO
1a Divisione Incrociatori • Ct TARIGO

amm. Matteucci
• Ct SAETTA
• I ZARA (A) • Ct EMANUELE PESSAGNO

• Ct STRALE
• I GORIZIA Unità Ausiliarie

- 8a Squadriglia
• I FIUME • A GIUSEPPE MIRAGLIA (porta
Cacciatorpediniere idrovolanti)

- 9a Squadriglia
• Ct FOLGORE Cacciatorpediniere • A ISONZO (nave cisterna)

• Ct FULMINE • Ct VITTORIO ALFIERI • A PO (nave cisterna)

• Ct BALENO • Ct ALFREDO ORIANI • A GARDA (nave cisterna)

• Ct LAMPO • Ct GIOSUE' CARDUCCI • A ATLANTE (rimorchiatore)

9a Divisione Corazzate • Ct VINCENZO GIOBERTI • A LIPARI (rimorchiatore)

amm. Bergamini
• C LITTORIO (A) 4a Divisione Incrociatori

amm. Marenco
• C VITTORIO VENETO • IL ALBERICO DA BARBIANO (A)

- 14a Squadriglia • IL LUIGI CADORNA


Cacciatorpediniere

• IL ALBERTO DA GIUSSANO
• Ct UGOLINO VIVALDI

• IL ARMANDO DIAZ
• Ct ANTONIO DA NOLI

• Ct LANCIERE
• Ct LEONE PANCALDO
Nota: le corazzate Littorio e Vittorio Veneto erano ancora, al 10/06/1940, in fase avanzata di addestramento, e quindi non
pienamente operative.

2° Squadra
• Comando di Squadra • A PORTOFERRAIO (rimorchiatore) • IL RAIMONDO MONTECUCCOLI

amm. Paladini
• I POLA (A) 3a Divisione Incrociatori - 13a Squadriglia
Cacciatorpediniere
amm. Cattaneo
12a Squadriglia • I TRENTO (A)
Cacciatorpediniere
• Ct GRANATIERE

• I BOLZANO
• Ct CARABINIERE
• Ct FUCILIERE

• I TRIESTE
• Ct CORAZZIERE
• Ct BERSAGLIERE

- 11a Squadriglia
• Ct ASCARI
Cacciatorpediniere • Ct ALPINO

Unità ausiliarie
• Ct ARTIGLIERE 2a Divisione Incrociatori

amm. Casardi
• A QUARNARO (nave officina)
• Ct CAMICIA NERA • IL GIOVANNI DALLE BANDE NERE
(A)

• A VOLTURNO (nave cisterna)


• Ct AVIERE
• IL BARTOLOMEO COLLEONI

• A ISTRIA (nave cisterna)


• Ct GENIERE
- 10a Squadriglia
Cacciatorpediniere
• A FLEGETONTE (nave cisterna)
7a Divisione Incrociatori

• Ct MAESTRALE
amm. Sansonetti
• A MINCIO (nave cisterna)
• IL EUGENIO DI SAVOIA (A)

• Ct LIBECCIO
• A COCITO (petroliera)
• IL DUCA D'AOSTA

• Ct GRECALE
• A ERCOLE (rimorchiatore)
• IL MUZIO ATTENDOLO

• Ct SCIROCCO

Circoscrizione Jonio e Basso Adriatico


• Comando Dipartimento Amm. • Ct GIUSEPPE MISSORI
Pasetti
• Ct SIRTORI Unita' Ausiliarie
• IL BARI (obsoleto)
• Ct AUGUSTO RIBOTY • A BARLETTA * (posamine)
• IL TARANTO (obsoleto)
• Ct MIRABELLO • A VIESTE (posamine)
2^ Squadriglia Cacciatorpediniere
7^ Squadriglia Torpediniere • A OTRANTO (posamine)
• Ct ESPERO
• Tp ANGELO BASSINI • A GALLIPOLI (posamine)
• Ct BOREA
• Tp E. COSENZ • A CHERSO (trasporto)
• Ct ZEFFIRO
• Tp GIACOMO MEDICI • A LUSSIN (trasporto)
• Ct OSTRO
• Tp NICOLA FABRIZI • A SESIA (nave cisterna)
6^ Squadriglia Cacciatorpediniere
3^ Squadiglia M.A.S. • A GARIGLIANO (nave cisterna)
• Ct ROSOLINO PILO
• 2 M.A.S. • A TIRSO (nave cisterna)
• Ct FRANCESCO STOCCO
• A ADIGE (nave cisterna)
• A CIRENE (motovedetta)

Circoscrizione Basso Tirreno


• Comando Dipartimento • Tp GIUSEPPE LA FARINA • 16 M.A.S.
Amm. Pini
1^ Squadriglia Torpediniere • Tp ABBA 4^ Squadriglia M.A.S.

• Tp AIRONE 9^ Squadriglia Torpediniere • 4 M.A.S.

• Tp ARIEL • Tp CASSIOPEA Unita' Ausiliarie

• Tp ARETUSA • Tp CANOPO • A PARTENOPE * (posamine)

• Tp ALCIONE • Tp CAIROLI • A BUFFOLUTO (posamine)

• Tp ALBATROS • Tp ANTONIO MOSTO • A DURAZZO (posamine)

2^ Squadriglia Torpediniere 12^ Squadriglia Torpediniere • A PELAGOSA (posamine)

• Tp PAPA • Tp ALTAIR • A CARALIS * (posamine)

• Tp MONTANARI • Tp ANTARES • A DEFFENU * (posamine)

• Tp CASCINO • Tp ALDEBARAN • A MAZARA * (posamine)

• Tp CHINOTTO • Tp ANDROMEDA • A BUCCARI (posamine)

3^ Squadriglia Torpediniere 13^ Squadriglia Torpediniere • A SCILLA (posamine)

• Tp PRESTINARI • Tp CIRCE • A BRIONI * (posamine)

• Tp CANTORE • Tp CLIO • A ADRIATICO * (posamine)

4^ Squadriglia Torpediniere • Tp CALLIOPE • A PACINOTTI (nave deposito)

• Tp PROCIONE • Tp CALIPSO • A ALESSANDRO VOLTA (nave


deposito)
• Tp ORIONE 14^ Squadriglia Torpediniere
• A ARNO (nave cisterna)
• Tp ORSA • Tp PARTENOPE
• A METAURO (nave cisterna)
• Tp PERSEO • Tp POLLUCE
• A VERDE (nave cisterna)
5^ Squadriglia Torpediniere • Tp PLEIADI
• A PROMETEO (nave cisterna)
• Tp SIMONE SCHIAFFINO • Tp PALLADE
• A BORMIDA (nave cisterna)
• Tp DEZZA 2^ Flottiglia M.A.S.
• A BRENTA (nave cisterna)

Circoscrizione Alto Adriatico


• Comando Dipartimento • A ROVIGNO (posamine)
Amm. Ferdinando di Savoia • CRISTOFORO COLOMBO
15^ Squadriglia Torpediniere • A ANZIO (posamine)
• AMERIGO VESPUCCI
• Tp CONFIENZA • A SAN GIORGIO (posa-dragamine)
6^ Squadriglia M.A.S.
• Tp SOLFERINO • A SAN GIUSTO (posa-dragamine)
• 4 M.A.S.
• Tp SAN MARTINO • A LETE (petroliera)
Unita' Ausiliarie
• Tp PALESTRO • A SCRIVIA (nave cisterna)
• A ALBONA (posamine)
• Tp GIOVANNINI • A VERBANO (nave cisterna)
• A LAURANA (posamine)
Navi Scuola (a vela)

Circoscrizione Alto Tirreno


• Comando Dipartimento • Tp ANTONIO LA MASA +
Amm. Aimone di Savoia-Aosta • Tp PERSEO
10^ Squadriglia Torpediniere 16^ Squadriglia Torpediniere
• Tp SIRIO
• Tp VEGA • Tp MONZAMBANO
• Tp GIACINTO CARINI +
• Tp SAGITTARIO • Tp CURTATONE
Unita' Ausiliarie
• Tp CASTELFIDARDO • A RIMINI (motovedetta)
• A ORLANDO * (posamine)
• Tp CALATAFIMI • A DALMAZIA (nave cisterna)
• A GASPERI * (posamine)
1^ Flottiglia M.A.S.
• A CROTONE (posamine) * Navi mercantili requisite per uso
• Tp STEFANO TUR militare.
• A FASANA (posamine)
• 20 M.A.S.
• A MATTEUCCI * (trasporto) + distaccate dall'ex-3^ Squadriglia
Torpediniere.

Comandi Oltremare
Comando navale di Albania
• Comando Navale Comando navale A. O. I. • A SILE (nave cisterna)
Amm. Tur • Comando Navale
• A PAGANO (nave cisterna) Amm. Balsamo • A SEBETO (nave cisterna)
• Nave Coloniale ERITREA
• A VIGILANTE (dragamine) • A BACCHIGLIONE (nave cisterna)
3^ Squadriglia Cacciatorpediniere
• A VEDETTA (dragamine) Comando nav. Estremo Oriente
• Ct FRANCESCO NULLO • Comando Navale
Comando navale Mar Egeo Ctramm. Galletti
• Comando Navale • Ct NAZARIO SAURO • A LEPANTO (posamine)
Amm. Biancheri
4^ Squadriglia Cacciatorpediniere • Ct CESARE BATTISTI • A CARLOTTO (motovedetta)

• Ct FRANCESCO CRISPI • Ct DANIELE MANIN Comando navale Libia


• Comando Navale
• Ct QUINTINO SELLA 5^ Squadriglia Cacciatorpediniere Amm. Brivonesi
• I SAN GIORGIO +
8^ Squadriglia Torpediniere • Ct PANTERA
1^ Squadriglia Cacciatorpediniere
• Tp LUPO • Ct TIGRE
• Ct TURBINE
• Tp LINCE • Ct LEONE
• Ct AQUILONE
• Tp LIRA Distaccamento Torpediniere
• Ct EURO
• Tp LIBRA • Tp GIOVANNI ACERBI
• Ct NEMBO
3^ Flottiglia M.A.S. • Tp VINCENZO ORSINI
11^ Squadriglia Torpediniere
• 15 M.A.S. 21^ Squadriglia M.A.S.
• Tp CIGNO
5^ Gruppo Sommergibili • 5 M.A.S.
• Tp CASTORE
- 51^ Squadriglia 8^ Gruppo Sommergibili
• Tp CLIMENE
• S NARVALO - 81^ Squadriglia
• Tp CENTAURO
• S SQUALO • S GUGLIELMOTTI
6^ Gruppo Sommergibili
• S TRICHECO • S GALILEO FERRARIS
- 61^ Squadriglia
• S DELFINO • S GALILEO GALILEI
• S SIRENA
- 52^ Squadriglia • S LUIGI GALVANI
• S ARGONAUTA
• S JALEA - 82^ Squadriglia
• S FISALIA
• S IANTINA • S PERLA
• S SMERALDO
• S AMETISTA • S MACALLE'
- 62^ Squadriglia
• S ZAFFIRO • S ARCHIMEDE
• S DIAMANTE
Unita' Ausiliarie • S EVANGELISTA TORRICELLI
• S TOPAZIO
• A LERO * (posamine) Unita' Ausiliarie
• S NEREIDE
• A LEGNANO (posamine) • A PORTO CORSINI (motovedetta)
• S GALATEA
• A SONZINI (motovedetta) • A BIGLIERI (motovedetta)
• S LAFOLE
• A CABOTO (motovedetta) • A OSTIA (posamine)
Unita' Ausiliarie
• A CERERE (petroliera) • A NIOBE (petroliera)
• A MONTE GARGANO * (posamine) • A GRAZIOLI LANTE (motovedetta) • A LINA CAMPANELLA * (nave
cisterna)
• A PALMAIOLA (motovedetta) • A GIOVANNI BERTA (motovedetta)
• A POLIFEMO * (nave cisterna)
• A DE LUTTI (motovedetta) • A VALOROSO (motovedetta)
• A TICINO (nave cisterna)
* Navi mercantili requisite per uso militare.

+ L'incrociatore San Giorgio, obsoleto, era ancorato permanentemente a Tobruk come fortezza galleggiante e piattaforma antiaerea.

Flotta Sommergibili
• Comando di Flotta Amm.
Falangola
• S VALELLA • S PROVANA
Amm. Falangola
1^ Gruppo
- 15^ Squadriglia - 22^ Squadriglia

- 11^ Squadriglia
• S GONDAR • S BARBARIGO

• S CALVI
• S FINZI
• S NEGHELLI • S ANGELO EMO

• S TAZZOLI
• S ASCIANGHI • S FRANCESCO MOROSINI

• S ETTORE FIERAMOSCA
• S SCIRE' • S GUGLIELMO MARCONI

- 12^ Squadriglia
- 16^ Squadriglia • S LEONARDO DA VINCI

• S CAPPELLINI
• S PIETRO MICCA 3^ Gruppo

• S DI BRUNO
• S FOCA - 31^ Squadriglia

• S LAZZARO MOCENIGO
- 17^ Squadriglia • S VETTOR PISANI

• S SEBASTIANO VENIERO
• S H1 • S M. A. COLONNA

• S GLAUCO
• S H2 • S BAUSAN

• S OTARIA
• S H4 • S DES GENEYS

- 13^ Squadriglia
• S H6 - 33^ Squadriglia

• S BERILLIO
• S H8 • S F.LLI BANDIERA

• S ONICE
2^ Gruppo • S LUCIANO MANARA

• S GEMMA
- 21^ Squadriglia • S CIRO MENOTTI

- 14^ Squadriglia
• S MARCELLO • S SANTORE DI SANTAROSA

• S IRIDE
• S NANI - 34^ Squadriglia

• S ARGO
• S DANDOLO • S GOFFREDO MAMELI
• S BENEDETTO BRIN • S FILIPPO CORRIDONI

• S PIER CAPPONI
- 43^ Squadriglia 7^ Gruppo

• S TITO SPERI
• S SETTIMO - 71^ Squadriglia

• S G. DA PROCIDA
• S SETTEMBRINI • S ALAGI

- 35^ Squadriglia
- 44^ Squadriglia • S ADUA

• S DURBO
• S ANFITRITE • S AXUM

• S TEMBIEN
- 45^ Squadriglia • S ARADAM

• S BEILUL
• S SALPA - 72^ Squadriglia

- 37^ Squadriglia
• S SERPENTE • S DIASPRO

• S X2
- 46^ Squadriglia • S CORALLO

• S X3
• S DESSIE' • S TURCHESE

4^ Gruppo
• S DAGABUR • S MEDUSA

- 40^ Squadriglia
• S UARSCIECH

• S BALILLA
• S UEBI SCEBELI

• S AMATORE SCIESA
- 47^ Squadriglia

• S ENRICO TOTI
• S MALACHITE

• S DOMENICO MILLELIRE
• S RUBINO

- 41^ Squadriglia
• S AMBRA

• S LIUZZI
- 48^ Squadriglia

• S ATTILIO BAGNOLINI
• S ONDINA

• S GIULIANI
- 49^ Squadriglia

• S TARANTINI
• S ATROPO

- 42^ Squadriglia
• S ZOEA
Navi Ausiliarie
• Panfilo Reale AURORA • A PANIGAGLIA (trasporto munizioni) • A STIGE (petroliera)
• Panfilo Reale SAVOIA • A ASMARA (nave frigorifero) • A TESEO (rimorchiatore, attrezzato
• Panfilo Reale ILLIRIA • A AQUILEIA (nave ospedale) per salvataggio)
• (I) SAN MARCO * • A CITTA' DI MILANO (nave • A TITANO (rimorchiatore, attrezzato
• A AMMIRAGLIO MAGNAGHI (nave posacavi) per recupero sommergibili)
per ricerche idrografiche) • A GIASONE (nave posacavi) • A CICLOPE (rimorchiatore,
• A CARIDDI (nave per ricerche • A TARVISIO (petroliera) attrezzato per salvataggio)
idrografiche) • A BRENNERO (petroliera) • A MARETTIMO (rimorchiatore)
• A ENRICHETTA (trasporto, ex • A URANO (petroliera) • A LUNI (rimorchiatore)
mercantile) • A BRONTE (petroliera) • A EGADI (rimorchiatore)
• A TRIPOLI (trasporto) • A NETTUNO (petroliera) • A NEREO (rimorchiatore)
• A VALLELUNGA (trasporto • A GIOVE (petroliera) • A MARSIGLI (rimorchiatore)
munizioni) • A MARTE (petroliera) • A MONTECRISTO (rimorchiatore)

* L'incrociatore San Marco, obsoleto, era stato privato dell'armamento, reso inaffondabile, e veniva utilizzato come nave bersaglio
radiocomandata nelle esercitazioni.

1. Zona dell'Alto Tirreno, con sede a la Spezia.


2. Zona del Basso Tirreno, con sede a Napoli.
3. Zona dello Jonio e Basso Adriatico, con sede a Taranto.
4. Zona dell'Alto Adriatico, con sede a Venezia (con funzioni di Comando in Capo).

Raggruppamenti delle Forze Navali

Le diverse unità componenti la Marina da guerra venivano riunite in gruppi organici, chiamati a seconda dei casi, Squadriglie, Flottiglie,
Gruppi, Divisioni, Squadre. Ciascuno di questi raggruppamenti veniva formato con unità omogenee, possibilmente della stessa classe, ma in
ogni caso aventi uguali caratteristiche di velocità ed autonomia.

• La Squadriglia è un raggruppamento di 4 o più unità. Venivano costituiti in squadriglie i M.A.S., i sommergibili, le torpediniere ed i
cacciatorpediniere.
• La Flottiglia è il raggruppamento di due o più squadriglie, comandate da un capo flottiglia imbarcato su di una unità non facente
parte delle squadriglie.
• Il Gruppo è il raggruppamento di più unità aventi diverse caratteristiche: per esempio un incrociatore e tre cacciatorpediniere. Il
Gruppo non faceva normalmente parte dell'organizzazione della Marina ma veniva costituito per particolari necessità od esigenze.
• La Divisione è il raggruppamento di due o tre navi maggiori (incrociatori o corazzate), alle quali possono essere aggregate una o
più squadriglie di siluranti.
• La Squadra è il raggruppamento di due o più divisioni.

Classi delle Navi

Essendo costruite per la lotta sul mare, si deve cercare di raggiungere in esse la massima efficienza bellica che è costituita da molti
fattori tra i quali velocità, rapidità di manovra, potenza di armamento e difesa, autonomia; è da un compromesso di questi fattori che
nascono le navi da guerra.

Non è possibile dare un criterio assoluto per distinguere tra di loro i molteplici tipi di navi da guerra, però è possibile raggrupparle in
classi; nelle principali marine dell'epoca (Inghilterra, Stati Uniti, Giappone, Francia) era uso classificare le maggiori navi in navi da
battaglia, incrociatori da battaglia, incrociatori, portaerei e cacciatorpediniere.

Le navi da guerra italiane dell'epoca corrispondevano alla seguente classificazione (fonte: Ministero della Marina - Direzione generale
del personale e dei servizi militari - in "Appello al mare", Roma, 1939):

Corazzate
Le navi corazzate atte per l'impiego in alto mare con armamento principale di calibro superiore a 203 mm.
Incrociatori
Le navi di alta velocità il cui armamento principale sia di calibro uguale od inferiore a 203 mm., con dislocamento uguale o
superiore a 3000 tonn.
Cacciatorpediniere
Le siluranti di superficie con dislocamento fra le 3000 e 1000 tonn.
Torpediniere
Le siluranti di superficie con dislocamento fra 1000 e 100 tonn.
Sommergibili
Le unità capaci di navigare in completa immersione per l'impiego delle armi subacquee. Essi si distinguono nelle seguenti
categorie a seconda dell'autonomia, dell'armamento e delle qualità nautiche: Sommergibili oceanici e Sommergibili costieri
Cannoniere
Le navi di velocità inferiore ai 20 nodi e dislocamento inferiore alle 800 tonn. che non hanno compiti ausiliari o logistici e
sono armate con almeno un cannone di qualsiasi calibro
M.A.S.
Le unità di dislocamento inferiore a 100 tonn. provviste di motori a combustione interna, che posseggono i requisiti per dar
caccia ai sommergibili o per compiere azioni col siluro
Navi Ausiliarie
Le navi adibite ai servizi ausiliari e logistici. Esse sono distinte in sottocategorie a seconda dello speciale servizio cui sono
adibite
Navi di uso locale
Le navi ausiliarie minori destinate ai servizi locali delle Piazze marittime

Caratteristiche dei vari tipi di navi da guerra

Navi da battaglia (Corazzate)


Talvolta note anche con il nome di Dreadnought, dal nome della nave inglese che fu la prima di questo tipo, sono quelle navi
di elevato tonnellaggio le quali, per l'armamento e la corazzatura, sono principalmente adatte a sostenere il peso di un
combattimento navale; la loro arma principale è il cannone di grande calibro in grado di colpire bersagli distanti anche 30
km. sono inoltre munite di artiglierie di minor calibro per il tiro contro piccole navi non corazzate, oltre che per uso
antiaereo, e di tubi lanciasiluri. Le navi da battaglia dell'epoca erano tutte monocaliber, cioè armate con i cannoni principali
dello stesso calibro. All'inizio della guerra l'Italia possedeva sei navi di questo tipo. In seguito all'accordo navale di
Washington del novembre 1921, il tonnellaggio delle navi da battaglia non doveva superare le 35000 tonnellate ed il loro
armamento il calibro di 406 mm.; in realtà questo accordo non fu sempre rispettato: la corazzata tedesca Bismarck, per
esempio, dislocava 42000 tonn., mentre le corazzate giapponesi Yamato e Musashi erano enormi, dislocando oltre 70000
tonn. e con armamento di nove cannoni da 457 mm.
Incrociatori da battaglia
Sono quelle navi che uniscono ad un armamento simile a quello delle navi da battaglia una grande velocità (fino a 33 nodi)
ed un grande raggio di azione, a scapito di una forte corazzatura. La loro funzione era quella di appoggiare gli incrociatori
nelle esplorazioni e di fungere da esploratori tattici quando operavano con le navi da battaglia. L'Italia non possedette navi
di questo tipo.
Incrociatori
Sono quelle navi il cui compito era di spingersi in ricognizione e di riferire al Comando della flotta. Per questo motivo erano
dotate di elevata velocità (35 e più nodi) e di grande autonomia a scapito della corazzatura, ridotta sovente a quella
subacquea, e spesso a scapito anche dell'armamento. Spesso, basandosi sul tonnellaggio, si facevano distinzioni tra
incrociatori ed incrociatori leggeri. In base all'accordo di Washington sopraccitato gli incrociatori non dovevano superare le
10000 tonn. Nel 1939 l'Italia possedeva 35 incrociatori di vario tonnellaggio e di varia età.
Portaerei
Sono navi destinate al trasporto di aeroplani e sono munite di una grande piattaforma per il loro lancio (ponte di volo). Gli
aeroplani costituiscono la loro arma offensiva: non sono infatti armate di cannoni, se non di piccolo calibro destinati quasi
esclusivamente alla difesa antiaerea. L'Italia non possedette navi di questo tipo.
Cacciatorpediniere
Queste navi, nate, come dice il nome, per dare la caccia alle torpediniere (siluranti di superficie), le sostituirono nel loro
incarico di scorta di altre unità e di difesa antisommergibile. La loro arma principale era il siluro, anche se erano dotate di
artiglierie di piccolo calibro (intorno ai 120 mm.), ed avevano come caratteristica la grande velocità e manovrabilità. L'Italia
aveva una sessantina di navi di questo tipo.