Sei sulla pagina 1di 5

PREMESSA PER CHIAREZZA:

quanto sotto riportato non ha, ad oggi, alcun valore di ufficialit, esaustivit
o altro.
Trattasi di una bozza volta a definire alcuni aspetti, caratteri ed obiettivi per
favorire una conoscenza generale del progetto da parte di chi, a qualunque titolo,
potrebbe esserne coinvolto.
Alcune informazioni circa i soggetti coinvolti o le iniziative specifiche
sono ancora grossolane e prive di conferme.
possibile anche la citazione di soggetti potenzialmente coinvolgibili ma
ancora non contattati.
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
PROGETTO DI INIZIATIVE SOCIALI E CULTURALI COORDINATE TRA
LORO IN OCCASIONE DELLA RICORRENZA DEL CENTESIMO
ANNIVERSARIO DELL'INIZIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE.
-bozza in itinereTITOLO DEL PROGETTO:

L'inutile strage.
C'era una volta la Grande Guerra.
INTRODUZIONE GENERALE:
La ricorrenza del centesimo anniversario della I guerra mondiale (la Grande guerra,
l'inutile strage), ha suscitato in Alessandria la volont di creare un progetto socio culturale
coinvolgente in modo coordinato e sinergico diversi enti e organizzazioni pubbliche e private che,
collaborando, perseguono l'obiettivo di rievocare lo storico evento offrendo ai cittadini un vasto
panorama di occasioni di riflessione.
Tra le organizzazioni che si intende coinvolgere citiamo la Prvincia, il Comune e la
Diocesi di Alessandria, le Istituzioni scolastiche, il CSVA (Centro Servizi per il Volontariato di
Alessandria), numerose associazioni di volontariato sociale e culturale coordinate da APROVA
Regala un sorriso (Associazione per la PROmozione del Volontariato Alessandrino).
Altri enti ed organizzazioni non meno rilevanti sono riportati nella successiva tabellaquadro di presentazione organica del progetto.
Il progetto trova il suo sviluppo temporale nell'arco dei mesi caratterizzanti l'anno
scolastico 2014/2015 ovvero tra il 1 settembre 2014 e il 30 giugno 2015.
In questo arco di tempo, con continuit saranno attivati: un percorso didattico, rivolto
prevalentemente (ma non esclusivamente) agli allievi delle scuole primarie realizzato presso il
Museo Etnografico della Gambarina dai volontari dell'Associazione Amici del Museo ed un
percorso culturale rivolto alle scuole medie (inferiori e superiori) nelle forme di concorso
multidisciplinare possibilmente coordinato dalla Provincia in collaborazione co gli Istituti scolastici
del territorio.
Nel medesimo periodo, in modo adeguatemente scansionato nel tempo, saranno proposti
ai cittadini eventi di natura diversa, in luoghi differenti, da parte delle svariate organizzazioni
coinvolte, tutti relativi al tema in oggetto e tra loro collegati come a formare un mosaico composto

da molteplici tessere.
A titolo esemplificativo saranno proposte: mostre, convegni, serate letterarie, concerti e
cori, cene a tema, feste, gare sportive ed altro come risultante dalla successiva tabella-quadro di
presentazione organica del progetto.
Uno degli aspetti caratterizzanti e valorizzanti il progetto quello della coralit di
azione e dello spirito collaborativo dimostrato dalle molteplici organizzazioni coinvolte, diverse tra
loro per natura e finalit specifiche, ma responsabilmente coese nella realizzazione di un'offerta
sociale e culturale ricca, qualificata e qualificante.
Questo, gi in s, costituisce un messaggio esemplare della efficacia dell'incontro e del
dialogo costruttivo.
Anche la scelta di svolgere gli eventi in luoghi diversi opera nella direzione di
valorizzare e promuovere realt differenti non da tutti adeguatamente conosciute (si pensi al
Chiostro di Santa Maria di Castello o alla Casa dei mutilati).
Il numero degli eventi proposti, la ritmicit attribuita ad essi dalla scansione temporale
distribuita nei dieci mesi citati, la ricchezza del ventaglio degli eventi offerti, consentiranno anche
di allargare il numero dei cittadini che potranno essere coinvolti non solo come spettatori ma come
coattori di un importante percorso culturale che potr fungere da modello, nel futuro, per ripetere
esperienze basate sulla cooperazione e il coordinamento tra enti e organizzazioni diverse, volto, in
ultima istanza, al miglioramento della qualit della vita nella nostra comunit.

OBIETTIVI
fare memoria della Grande guerra:
il primo conflitto mondiale che ha sconvolto e trasformato tanti aspetti della vita e della
storia sociale, culturale e politica;
imparare la storia per imparare dalla storia;
per parlare di pace e solidariet, tolleranza ed integrazione;
promuovere la buona pratica:
della collaborazione e del dialogo tra soggetti diversi a dimostrazione che il confronto pi
efficacemente risolutivo dello scontro;
della partecipazione sociale favorendo l'incontro tra cittadini attraverso un ampio ventaglio
di proposte sociali e culturali;
persuadersi dello slancio e della vitalit di Alessandria e del suo territorio in una stagione
particolarmente difficile dal punto di vista economico-sociale con una proposta di alto valore socioculturale

TABELLA-QUADRO DI PRESENTAZIONE ORGANICA DEL PROGETTO.


(inneretto le iniziative gi fissate e definite)
N. Soggetto organizzatore
Titolo dell'evento

Data dell'evento

Luogo dell'evento

1 Amici del Museo


A. Fongi

Il Piave mormorava...

A/S 2014-15

Museo della
Gambarina

2 Provincia

Concorso scuole
superiori

A/S 2014-15

Scuole della Provincia

3 Amici del Museo


Rosselle Mainetto

Eroismo e coraggio al
femminile

Marzo 2015

Museo della
Gambarina

4 Amici del Museo


P. e T. Sassi

Poesie e lettere dal


fronte

Novembre
2014

Museo della
Gambarina

5 Amici del Museo


Uataron

Canta che ti passa

Ottobre 2014

Museo della
Gambarina

6 Amici del Museo


F. Bombonato

Il santino e la guerra Pasqua 2015


speranza e devozione

Museo comunale
da definirsi in
collaborazione

7 Amici del Museo


Calagiubella e
Vercellino

Dolore, rabbia,
ribellione, ironia e
allegria nei canti di
guerra.

Giugno 2015
in contesto
festa finale

Piazza della
Gambarina

8 Alpini
Coro Val Tanaro

Canti e proiezioni

Dicembre

Sala Cultura e
sviluppo
da accordare

9 Alpini e Assessorato
comunale alla
cultura

Documenti, cimeli e
multimedialit

Febbraio
marzo

Musei comunali
da definirsi in
collaborazione

10 MASCI e AGESCI
(scout)

Educare alla pace

Giugno 2015

11 Una cena di favola

Cena letteraria

Settembre
Ristorazione sociale
2014
da confermare
da confermare

12 Ass. Amici del liceo


scientifico
13 Intercultura
14 Aprova regala un
sorriso
15 Chiesa Cattolica

Non c' pace tra le


nazioni senza pace tra le
religioni ...

16 Croce Rossa

Pratiche di soccorso
sanitario ieri e oggi

17 Il Piccolo

informazione

18 La Voce

informazione

19 Comune

musei-mostre

20 Comunit straniera
21 Rilanciamo
Alessandria
22 Associazioi sportive

Giornata di gare: spirito


olimpico

Campo scuola

24 Associazioni disabili

AIAS

San Giuliano

25 Ass. mutilati e inv. Di


guerra

Mostra
concerto

Casa del mutilato

23 Animatrici Istituto
Michel

26 ISRAL
27 Conservatorio

Concerto

28 Associazione per la
Pace

Mai pi guerre
marcia per la Pace...

31 dicembre
2014

Il progetto, nella sua globalit, ha un ulteriore caratteristica: vuole essere aperto e,


come il sasso lanciato nello stagno produce e moltiplica onde concentriche, esso favorisce ed
accoglie l'inserimento di ulteriori iniziative, coerenti al tema, suscitate dal progetto stesso, anche se
presentate in tempi successivi alla produzione di questo documento perseguendo l'obiettivo
prioritario della pi ampia offerta di valorizzazione culturale, sociale e civile del territorio.
N. Soggetto organizzatore
Titolo dell'evento
Data dell'evento
Luogo dell'evento
29 Libri in festa

Maggio 2015

30 Aveas

Musiche

31 PRO NATURA Alessandria

PERCORSI DI GUERRA
E DI PACE IN
CITTADELLA E IN
ALTRI LUOGHI DELLA
NOSTRA PROVINCIA

Maggio
Settembre 2014
QUATTRO
PERCORSI
GUIDATI

32
33

LUOGHI (coinvolti o potenzialmente coinvolgibili)


Biblioteca comunale
Sale museali del Comune di Alessandria
Museo etnografico della Gambarina
Sale istituzionali del Comune e della Provincia di Alessandria
Universit
Istituti scolastici
Luochi di culto
Teatro Parvum
Caserma Valfr
Cittadella
Museo e parco di Marengo
Ospedale civile
Istituto Michel
Case di riposo
Stadio comunale
Campo scuola
Palazzetto dello sport
Casa dei mutilati
cultura e sviluppo
ex seminario
...
........................

ANALISI DEI COSTI

-?-

RELATIVI FINANZIAMENTI

-? -bozza in itinere-

18 settembre 2013