Sei sulla pagina 1di 21

LUGLIO-AGOSTO 2014

La Liguria in Europa - www.casaliguria.org


Il Notiziario Europeo ha lo scopo di fornire al lettore
una panoramica delle principali novit riguardanti lattivit delle Istituzioni
dellUnione Europea e dellUfficio di Bruxelles della Regione Liguria
Regione Liguria Sede di Bruxelles
Rue dAlsace Lorraine, 44
Addresse:
1050 Bruxelles
Tel: +322 289 13 89
Fax: +322 289 13 99
E-mail info@casaliguria.org

regione@casaliguria.org
AGENDA EUROPEA ......................................................................................................................2
Parlamento Europeo ........................................................................................................................3
Consiglio dellUnione Europea .......................................................................................................3
UFFICIO DI BRUXELLES DELLA REGIONE LIGURIA .......................................................3
EVENTI IN PREVISIONE .............................................................................................................4
COMUNICAZIONI SPECIALI .....................................................................................................4
AGRICOLTURA E PESCA ...........................................................................................................6
AFFARI SOCIALI ...........................................................................................................................8
AFFARI ISTITUZIONALI .............................................................................................................9
AMBIENTE E TURISMO ............................................................................................................12
RELAZIONI ESTERE E ALLARGAMENTO ..........................................................................13
CULTURA E GIOVENT ...........................................................................................................14
SALUTE E PROTEZIONE DEI CONSUMATORI ..................................................................16
POLITICA ECONOMICA E IMPRESE ..................................................................................163
ENERGIA E TRASPORTI ...........................................................................................................17
RICERCA E INNOVAZIONE .....................................................................................................16
OPPORTUNIT DI LAVORO ....................................................................................................17
BANDI EUROPEI..........................................................................................................................18

Saremo lieti di ricevere le Vostre richieste dinformazioni, di chiarimenti o


dapprofondimento sulle notizie riportate

Le fonti principali del Notiziario Europeo sono:


1) Agence Europe - Bollettino quotidiano europeo
2) Rapid (a cura del servizio Stampa e Comunicazione della Commissione
europea): http://europa.eu./rapid/
3) Eurostat:
http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page?_pageid=1090,1&_dad=portal&
_schema=PORTAL
4) Gazzetta Ufficiale dellUnione europea:
http://eur-lex.europa.eu/JOIndex.do?ihmlang=it
AGENDA EUROPEA
Parlamento Europeo
Commissioni parlamentari
Commissione per gli affari esteri
Sotto-commissione per i diritti delluomo
Sotto-commissione per la sicurezza e la difesa
Commissione per lo sviluppo
Commissione per il commercio internazionale
Commissione per i bilanci
Commissione controllo dei bilanci
Commissione per i problemi economici e monetari
Commissione per loccupazione e gli affari sociali:
Commissione per lambiente, la sanit pubblica
e la sicurezza alimentare:
Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia
Commissione per il mercato interno
e la protezione dei consumatori
Commissione per i trasporti e il turismo
Commissione per lagricoltura e lo sviluppo rurale
Commissione per la pesca
Commissione per la cultura e istruzione
Commissione giuridica
Commissione per le libert civili, la giustizia e gli affari
interni
Commissione per gli affari costituzionali
Commissione per i diritti delle donne e le uguaglianze
di genere

Date riunioni Settembre


1-2-22-23
11
11
3-8
3-17
3-4-11
8
3-4
3-4
3
1-2
8
3-4
3-4
3-4
3-4
3
3-4
1-2
3

Consiglio dellUnione Europea


Presidenza: Italiana
Dicembre 2014)

(1

Luglio-

31

Il calendario delle attivit della


Presidenza Italiana del Consiglio
Europeo disponibile alla pagina:
http://italia2014.eu/it/

Consiglio
Consiglio Competitivit
Consiglio Affari esteri
generali

Date Settembre
25-26
29

Comitato delle Regioni


Commissioni
Commissione Cittadinanza, Governance,
affari istituzionali ed esterni (CIVEX)
Commissione Politica economia e sociale
(ECOS)
Commissione Istruzione, giovent, cultura e
ricerca (EDUC)

Date settembre
22-23
15-16
25

Il Calendario delle attivit del Comitato delle Regioni disponibile alla pagina:
http://cor.europa.eu/it/activities/commissions/civex/Pages/civex.aspx

UFFICIO DI BRUXELLES DELLA REGIONE LIGURIA


Lo Staff della Regione Liguria ha partecipato ai seguenti eventi:
14 Luglio, Bruxelles: Incontro Sherpa group Smart Cities and Communities
Durante la riunione per Innovation Partnership on Smart Cities and Communities, la
Commissione europea ha reso noto di aver ricevuto 441 richieste di commitment, di cui 360
eleggibili. Tra queste tutte quelle presentate dal territorio ligure, sono state selezionate e
considerate eleggibili. A fine settembre la Commissione europea, organizzer la prima
riunione dei gruppi di lavoro, che vedr la partecipazione di tutti i partner.
22 Luglio, Bruxelles: Riunione URC Coordinamento regionale degli uffici Regionali
italiani a Bruxelles
Aggiornamento sullo stato di avanzamento delle politiche di coesione e degli accordi di
partenariato.

EVENTI IN PREVISIONE
7 ottobre, Bruxelles: Regione Liguria annuncia un workshop per la crescita dellindustria
marittima negli Open Days 2014.
Nel contesto della 12edizione degli Open Days (la settimana dedicata alle Regioni e alle Citt
europee in programma dal 6 al 9 ottobre 2014), si terr il workshop New alliances for
maritime industries growing smart presso la delegazione del Governo dei Paesi Baschi a
Bruxelles. Lo scopo dellevento, organizzato dal consorzio creato questanno e comprendente
tutte le Regioni europee attive nella lobby della cantieristica, sar quello di evidenziare il ruolo
e limpegno degli stakeholders regionali nellimplementare lormai nota strategia LeaderShip
2020, illustrando altres quali azioni intraprenderanno le Regioni per supportare lindustria
marittima, in particolare attraverso lattuazione delle rispettive strategie di smart specialization.
Regione Liguria, forte promotrice del consorzio interregionale, non perder loccasione per
contribuire a un evento che rappresenta un impulso fondamentale per un settore che chiede di
veder ripristinata la leadership europea sul panorama mondiale.
Per maggiori informazioni possibile consultare il seguente link:
http://ec.europa.eu/regional_policy/conferences/od2014/index.cfm

Eventi in ambito salute sotto la presidenza italiana


6 -7 ottobre luogo ancora da definire

22 -23 settembre, Milano

Consiglio medico sulle malattie respiratorie


croniche
Conferenza internazionale sulla Salute e la
Nutrizione
Salute nellarea Mediterranea, flussi
migratori
Consiglio informale Salute

1 dicembre, Bruxelles

Consiglio formale Salute

23-24 ottobre, Roma


27-28 ottobre, Roma

COMUNICAZIONI SPECIALI
24 luglio, Bruxelles
Trasporti e fondi UE: la Commissione approva quattro progetti importanti per la Liguria
Nel corso del primo meeting della nuova Commissione Trasporti
e Turismo del PE, la CE ha presentato la selezione dei progetti
approvati per la Call multi-annuale TEN-T 2013. Il bando in
questione render disponibili circa 230 milioni di euro in forma di
co-finanziamento a 52 progetti selezionati sui 67 presentati. Tra
quelli approvati, 6 progetti riguardano la gestione del traffico
aereo, 10 lERMTS, 6 i sistemi IT, 15 i progetti prioritari e
altrettanti le Autostrade del Mare. Proprio in questultimo filone
rientrano tre importanti iniziative per la Liguria. In primis troviamo il Progetto TrainMoS II
(2013-EU-21012-S), successore del concluso TrainMoS e che dar luce a un programma
riconosciuto di alta formazione, indirizzato a laureati e professionisti, disegnato sulla base

delle esigenze del mercato del lavoro nei settori del trasporto marittimo e della logistica. Tra i
beneficiari del progetto da oltre 2,8 milioni di euro (co-finanziati al 50% dallUE) anche
lUniversit di Genova e Regione Liguria. Selezionato per il finanziamento anche il Progetto
COSTA II East - Poseidon Med (2013-EU-21019-S), follow-up del precedente COSTA e che
sulla base dei risultati di questultimo intende dettagliare i requisiti per lo sviluppo delle
infrastrutture necessarie alladozione su ampia scala del GNL (Gas Naturale Liquefatto) come
combustibile alternativo per le navi nel Mediterraneo orientale. Il tutto con un budget
complessivo di oltre 5,1 milioni di euro e la partecipazione attiva dellAutorit Portuale della
Spezia. Il terzo progetto approvato che risulta importante per la Liguria, liniziativa di
realizzazione delle connessioni multi-modali per i porti dellAdriatico settentrionale e la loro
integrazione nella rete centrale TEN-T: una seria di studi (NAPA studies) che contribuiranno
allo sviluppo di tali porti come punti di interconnessione tra il marittimo e le altre modalit di
trasporto. Anche se non si realizzer sul territorio regionale, coordinato dallAutorit Portuale
della Spezia, con una dotazione finanziaria complessiva di oltre 5,6 milioni di euro. Ma non
tutto. Lagenzia esecutiva INEA ha reso nota questo mese anche la lista dei progetti approvati
nellambito della Call Marco Polo II allinterno dellomonimo Programma che, nel periodo 20072013, mirava a ridurre la congestione delle infrastrutture stradali e a migliorare le prestazioni
ambientali dell'intero sistema di trasporto trasferendo una parte del traffico merci dalla strada
verso la navigazione marittima a corto raggio, la ferrovia e la navigazione interna. Una lista di
27 progetti, variegati per tematiche (dallo sviluppo di servizi dedicati a favorire lo shift modale
alla condivisione di buone pratiche tramite e-platforms) e per importi di cofinanziamento (da un
minimo di 28.000 euro a un massimo di 4,2 milioni). Tra questi anche lazione On The Mos
Way Network (MPII-2013/035), volta a promuovere limpiego di GNL come combustibile
alternativo per le navi grazie a un pacchetto formativo specifico che colmer lattuale gap
gnoseologico in materia di sicurezza e gestione delle procedure di refuelling e che sar
dedicato ai professionisti del settore. Il progetto, coordinato dallUniversit di Srathclyde (UK) e
avente un budget complessivo di circa 1,4 milioni di euro (co-finanziati al 50% dallUE), vede
la partecipazione attiva di note realt appartenenti al cluster ligure, tra cui lUniversit di
Genova, lAutorit Portuale della Spezia, la Fondazione Accademia Italiana della Marina
Mercantile e Circle Srl.
Per ulteriori informazioni:
http://inea.ec.europa.eu/en/tent/apply_for_funding/follow_the_funding_process/calls_for_proposals_2013.htm
Lista dei progetti approvati nella Call TEN-T disponibile allindirizzo:
http://ec.europa.eu/transparency/regcomitology/index.cfm?do=Search.getPDF&BRF2VyornSs
XY41FxuhC71qBB7fI4EnisQ1BdEUO8vC5SVAw47eF02NzJJLXFBE77kGvLzo2Pu5uyjPyPE0
HGhn1Yyu8a5hceFqN5ixnqYI=.
Lista dei progetti approvati nella Call Marco Polo II disponibile allindirizzo:
http://inea.ec.europa.eu/download/marco_polo/marco_polo_award_decision_2013_smaller.pd
f

AGRICOLTURA E PESCA
4 Luglio, Bruxelles
Vino: Commissione Ue, raggiunto equilibrio di mercato
La riforma dell'organizzazione del mercato del vino in Europa nel 2008, ha gi raggiunto il
primo obiettivo: quello di ristabilire l'equilibrio del mercato. Sono invece notevoli i progressi
compiuti per realizzare anche il secondo obiettivo, quello di migliorare la competitivit del
settore vitivinicolo. Cos la Commissione europea ribatte punto per punto alle dure critiche
sollevate dalla Corte dei Conti europea, nei confronti dei finanziamenti Ue agli investimenti e
alla promozione dei vini europei. La Corte contestava sia la necessit di mantenere doppie
misure di sostegno per gli investimenti nel settore, sia il livello degli aiuti alla promozione
giudicandoli eccessivi e non efficienti.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/03/vino-commissione-ue-acorteraggiunto-equilibrio-di-mercato_c2bc9c11-40f2-48b1-803f-29f6d0c431cd.html
8 luglio, Bruxelles
Sorveglianza marittima: sforzi congiunti con gli Stati membri per rendere pi sicuri i
mari e gli oceani
La Commissione europea ha adottato una comunicazione che illustra i buoni progressi
compiuti a livello tanto comunitario quanto nazionale dallelaborazione, nel 2010, della tabella
di marcia del CISE, il Sistema comune per la condivisione delle informazioni nel settore
marittimo. Una comunicazione che oltre a sottolineare il forte impegno di tutti gli operatori in
questo campo, propone anche orientamenti e priorit per le azioni future. Tutto partendo dalla
consapevolezza che, ricorda la Commissaria responsabile per gli Affari marittimi e la pesca
Maria Damanaki, La condivisione di tali informazioni fondamentale per evitare duplicazioni
nella raccolta dei dati e per luso di navi pattuglia, elicotteri, aerei o satelliti nel medesimo tratto
di mare. In effetti, ha aggiunto la Damanaki, attualmente il 40% circa delle informazioni viene
raccolto pi volte e una percentuale del 40-80% non viene condivisa tra i soggetti interessati.
Non possiamo permetterci un simile spreco di energie e risorse. Lobiettivo della
Commissione sar pertanto quello di rafforzare ulteriormente lo scambio di informazioni, in
particolare fra le autorit civili e militari, al fine di garantire linteroperabilit dei sistemi di
sorveglianza marittima esistenti. Il risultato sar un aumento dellefficienza, della qualit, della
capacit di reazione e del coordinamento delle operazioni di sorveglianza marittima sia nelle
acque dellUE che in qualsiasi altra area geografica in cui lUnione europea abbia un interesse
vitale, concorrendo cos alla creazione di un clima di maggiore sicurezza degli investimenti per
la crescita blu e al rafforzamento della prosperit e della sicurezza dei cittadini dellUnione. Nel
prossimo futuro la Commissione, che intende lanciare un progetto nellambito
del 7 programma quadro di ricerca al fine di testare il CISE marittimo su vasta scala,
elaborer insieme agli Stati membri un manuale contenente le raccomandazioni relative alle
buone pratiche sulle modalit di applicazione del CISE in base allesperienza maturata con i
sistemi e i progetti pilota esistenti, quali MARSUNO, BluemassMed e Cooperation. La
Commissione continuer inoltre a sostenere misure volte a elaborare norme che consentano
linteroperabilit tra i sistemi.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-782_it.htm

9 Luglio, Bruxelles
Agricoltura Ue: ecco l'agenda dei prossimi mesi
Paolo De Castro stato eletto presidente per il Gruppo dei Socialisti e Democratici della
Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo. Nei prossimi mesi, sono
attesi altri dossier come quello della riforma del sistema ortofrutticolo europeo, senza
dimenticare la riflessione in corso sulla gestione del settore lattiero che, a partire dal prossimo
anno, non avr pi quote produttive. Ma la fase pi importante sar la revisione di medio
termine della Pac 2020, un percorso che partir da una valutazione d'impatto, cui seguiranno
linee guida e proposte legislative, per proseguire il lavoro di correzione della riforma approvata
lo scorso anno e per attualizzarla rispetto a uno scenario globale in continua evoluzione.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/agricoltura-ue-de-castro-ecco-l-agenda-dei-prossimimesi/0,1254,106_ART_17975,00.html
15 Luglio, Bruxelles
Accordo di partenariato UE-Marocco
La Commissione europea accoglie con favore la ratifica del protocollo di pesca del Marocco,
impostato per aprire la porta alle navi europee di tornare nelle acque marocchine, dopo una
pausa di pi di due anni. Ora che entrambe le parti hanno concluso la loro procedura di
ratifica, le navi dell'Unione europea, riceveranno alcuni diritti di pesca nelle acque marocchine
in cambio di assistenza finanziaria da parte dell'Unione europea per lo sviluppo del settore
della pesca marocchina. Il protocollo il secondo pi importante del suo genere e appartiene
a una nuova generazione di accordi di pesca dopo la riforma della politica comune dell'Unione
europea, ponendo un forte accento sulla sostenibilit ambientale, la redditivit economica e
della legalit internazionale.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-836_en.htm
16 Luglio, Bruxelles
Agricoltura: Ue, scatta dazio su import mais
Scatta un dazio sulle importazione nell'Unione europea di mais, sorgo e segale dal mercato
mondiale: la Commissione europea lo ha fissato a 5,32 euro la tonnellata. E' la risposta di
Bruxelles alla caduta dei prezzi del granoturco in seguito agli alti livelli di produzione attesi per
il secondo anno consecutivo a livello mondiale, in particolare negli Usa. Il Consiglio
internazionale dei cereali infatti, ha stimato la produzione di mais mondiale per il 2014 a 963
milioni di tonnellate, il secondo livello pi alto dopo il record dello scorso anno. Quanto alle
scorte mondiali, alla fine della campagna 2014/2015 dovrebbero salire da 13 milioni a 180
milioni di tonnellate, il livello pi alto in 5 anni, anche nei principali paesi esportatori.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/16/agricoltura-ue-scatta-daziosu-import-mais-sorgo-segale_81b07855-853e-4402-855a-34a270e87ca0.html
18 Luglio, Bruxelles
Riso: Italia a Ue, stop import Cambogia
Il Governo italiano ha chiesto alla Commissione europea l'applicazione della clausola di
salvaguardia, per bloccare lingresso nell'Unione europea di riso cambogiano a dazio zero.

Soddisfazione per Cia-Confederazione italiana agricoltori e Confagricoltura, protagoniste nei


giorni scorsi, insieme ad altre organizzazioni, di mobilitazioni contro l'import selvaggio. Negli
ultimi cinque anni, con l'abolizione del dazio, le importazioni Ue di riso proveniente dalla
Cambogia sono passate da 5 mila a 180 mila tonnellate. Dopo una settimana di mobilitazioni
delle organizzazioni agricole, danneggiate dalla concorrenza del riso cambogiano, e il blocco
delle Borse merci delle principali province risicole italiane, il Governo ha chiesto alla
Commissione europea di applicare allimportazione di riso dalla Cambogia la clausola di
salvaguardia prevista dal regolamento Ue n. 978/2012 sul trattamento preferenziale accordato
dallUnione alle importazioni dai paesi terzi meno avanzati.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/agroalimentare/9626-riso-italia-a-ue-stop-importcambogia-dazio-zero.html

AFFARI SOCIALI
3 Luglio, Bruxelles
Bene comune: Italia, tra 20 top paesi al mondo
E lIrlanda il paese migliore al mondo secondo il Good country index, un indice creato
dallesperto britannico Simon Anholt per misurare il contributo di ogni paese al bene
dellumanit. Nella classifica internazionale lItalia si assestata al ventesimo posto. Il Good
country index nasce dalla volont di innescare un dibattito internazionale sul ruolo degli Stati,
per verificare la rispondenza di ogni paese alle esigenze e necessit dei propri cittadini.
Lindice, ha specificato Anholt, non misura quello che i singoli Stati fanno al loro interno, bens
calcola sulla base dei dati raccolti da organizzazioni internazionali, come lOnu e la Banca
mondiale, quanto ciascun paese contribuisce al bene del pianeta e della popolazione
mondiale. I dati raccolti possono essere filtrati sulla base di diversi indicatori: scienza e
tecnologia, cultura, pace internazionale e sicurezza, ordine globale, pianeta e clima, prosperit
ed eguaglianza, salute e benessere.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/sociale/9507-bene-comune-italia-tra-20-top-paesi-almondo.html
14 Luglio, Bruxelles
Protesta giovani all Europarlamento per stage di qualit
Il 10 luglio davanti all'Europarlamento di Bruxelles stagisti provenienti da tutta Europa, hanno
manifestato per sensibilizzare il pubblico sulle precarie condizioni dei giovani e per chiedere
un quadro di riferimento comunitario che garantisca tirocini di qualit. L'iniziativa 'European
interns day', promossa da sedici organizzazioni non governative di otto Paesi europei, ha
previsto un'assemblea pubblica nella piazza antistante al Parlamento Ue e una conferenza,
con la partecipazione di oltre 200 rappresentanti della societ civile, delle istituzioni europee e
del settore privato. Fra i partner dello 'European interns day' c' anche stata l'associazione
'Giovani italiani Bruxelles', che gi nel luglio dell'anno scorso aveva sostenuto la 'Protesta del
panino' davanti al Parlamento europeo, occasione in cui un centinaio di stagisti aveva chiesto
condizioni di lavoro pi eque. Ogni anno in Europa circa 4,5 milioni di giovani effettuano un
tirocinio e, di questi, il 59% non prevede alcuna forma di retribuzione.

Per ulteriori informazioni:


http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/11/il-187-protesta-giovani-aeuroparlamento-per-stage-qualita_738a5cae-05da-41c0-bc39-621db809f28e.html
18 Luglio, Bruxelles
Parlamento chiede misure per garantire il lavoro ai giovani
L'Unione europea deve attuare politiche pi efficaci per aiutare 5,3 milioni di giovani sotto i 25
anni attualmente disoccupati a trovare un posto di lavoro dignitoso. E' quanto chiede una
risoluzione non legislativa approvata a larga maggioranza (502 voti favorevoli, 112 contrari e
22 astensioni) dall'Europarlamento, riunito in sessione plenaria a Strasburgo. I deputati
invitano la Commissione europea a monitorare attentamente l'attuazione della 'Garanzia
giovani', un meccanismo a cui dovrebbero essere destinati ulteriori fondi oltre ai 6 miliardi di
euro gi stanziati. La risoluzione chiede inoltre all'esecutivo comunitario di proporre standard
minimi su qualit dei tirocini, livelli salariali e accesso ai servizi per l'impiego.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/17/pe-chiede-misure-pergarantire-lavoro-a-53-mln-giovani_a73e3b2c-3093-43ff-818e-903a92a61e5a.html

AFFARI ISTITUZIONALI
7 Luglio, Bruxelles
Commissioni: dove lavoreranno gli eurodeputati
A Strasburgo stato approvato il numero dei deputati delle 20 Commissioni parlamentari e
delle 2 sottocommissioni per la nuova legislatura 2014-2019 e sono stati indicati i componenti.
L'elenco
di
membri
di
ogni
commissione

scaricabile:
http://www.europarl.europa.eu/plenary/it/infos-details.html?id=10321&type=Flash
Qui di seguito si riporta la lista degli eurodeputati italiani eletti al Parlamento europeo:
http://news.panorama.it/politica/eletti-parlamentari-europei-italiani-elenco
16 Luglio, Bruxelles
Quattro nuovi Commissari europei
Il Parlamento europeo ha approvato con 421 voti contro 170 e 32 astensioni la nomina in
blocco di quattro nuovi Commissari europei. I quattro nuovi incaricati rimarranno in carica fino
al termine dell'attuale Commissione europea. Si tratta del finlandese Jyrki Katainen (Finland)
agli Affari economici e monetari, che sostituisce il connazionale Olli Rehn. Ferdinando Nelli
Feroci in sostituzione di Antonio Tajani all'Industria e imprenditoria. La lussemburghese
Martine Reicherts d il cambio a Viviane Reding alla Giustizia e diritti fondamentali. Il polacco
Jacek Dominik prende il posto di Janusz Lewandowski alla Programmazione finanziaria e
budget.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/quattro-nuovi-commissarieuropei/0,1254,106_ART_18052,00.html
23 Luglio, Bruxelles
Le priorit della Presidenza italiana discusse nelle commissioni parlamentari

Dinanzi ai membri della commissione per le libert civili, il ministro dell'Interno Angelino Alfano
ha dichiarato che alcune delle priorit della Presidenza italiana sono: il contrasto
dell'immigrazione con azioni che portino a risultati nel breve, medio e lungo termine, la lotta al
traffico di essere umani, alla corruzione e al terrorismo, come pure contro i crimini dovuti
all'odio, alla xenofobia e alla discriminazione. Rispondendo alle domande dei deputati in
materia di controllo alle frontiere e immigrazione, ha detto che "responsabilit e solidariet
devono andare di pari passo", sottolineando inoltre la necessit di una maggiore cooperazione
tra l'Unione europea e, i Paesi africani di origine e di transito degli immigrati.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/content/20140722IPR53208/html/Lepriorit%C3%A0-della-Presidenza-italiana-discusse-nelle-commissioni-parlamentari

AMBIENTE E TURISMO
2 luglio, Bruxelles
Lavoro e ambiente: le misure della Commissione europea per massimizzare le
opportunit dimpiego nella green economy.
La Commissione europea ha adottato oggi una Comunicazione che illustra sfide e opportunit
dellattuale fase di transizione verso uneconomia verde, a bassa emissione di carbonio e
molto pi efficiente energeticamente e dal punto di vista della gestione delle risorse. La
Comunicazione, che complementa i recenti atti sullEconomia Circolare e sul Piano dAzione
Verde per le PMI, mette laccento non solo sullimportanza di anticipare il cambiamento e di
stabilire adeguate politiche sulle competenze a supporto dei lavoratori che dovranno fare i
conti con cambiamenti strutturali, ma anche sulla necessit di rafforzare la governance per un
mercato del lavoro pi sicuro e per favorire iniziative di cooperazione. Se implementiamo le
giuste politiche, dichiara il Commissario europeo per il Lavoro, gli Affari Sociali e Inclusione
Lszl Andor, la green economy ricoprir un ruolo cruciale nellincrementare la competitivit
globale dellUE. Dal punto di vista sociale, questo passaggio storico vedr la nascita di nuovi
posti di lavoro e nuovi profili professionali. Profili che, come ricorda la Commissaria europea
per il Clima, sono tra quelli pi in crescita e con la maggior resilienza delleconomia europea,
richiesti in settori diversificati e con applicazioni che vanno dalle tecnologie rinnovabili
innovative allefficienza energetica degli edifici, passando per lisolamento termico dei gasdotti
e il riciclo di rifiuti.
Per maggiori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-765_en.htm
3 luglio, Bruxelles
Ambiente: obiettivi di riciclaggio pi ambiziosi per passare a un'economia circolare con
pi occupazione e crescita sostenibile.
Oltre alla Comunicazione sulla green economy, la Commissione ha anche adottato alcune
proposte tese a sviluppare un'economia pi circolare in Europa e a promuovere il riciclaggio
dei rifiuti negli Stati membri. Il conseguimento dei nuovi obiettivi in materia creerebbe ben
580.000 nuovi posti di lavoro, rendendo l'Europa pi competitiva e riducendo la domanda di
risorse scarse e costose. Le misure proposte, che consentirebbero peraltro di ridurre l'impatto
ambientale e le emissioni di gas a effetto serra, prevedono il riciclaggio del 70% dei rifiuti
urbani e dell'80% dei rifiuti di imballaggio entro il 2030 e, a partire dal 2025, il divieto di

10

collocare in discarica i rifiuti riciclabili. L'innalzamento, nelle direttive esistenti, degli obiettivi in
materia di rifiuti (tra i quali figurano ora anche quelli marini e alimentari) rientra nell'ambizioso
sforzo di realizzare una transizione fondamentale da un'economia lineare a una pi circolare
che, come ricorda il Commissario per lambiente Janez Potonik, oltre ad essere possibile,
redditizia. Uno sforzo, non dimentichiamolo, che dovr necessariamente essere fatto anche
da tutte le Amministrazioni locali, che dovranno realizzare lambizione di queste cifre agendo
sul territorio per dare la giusta gradazione di colore a ogni tassello del mosaico europeo.
Per maggiori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-763_it.htm
4 Luglio, Bruxelles
Ue vara una green economy a misura di Pmi
La Commissione europea ha adottato una comunicazione dal titolo "Piano d'azione verde per
le Pmi: aiutare le Pmi a trasformare le sfide ambientali in opportunit di business". Il piano
d'azione illustra una serie di iniziative volte ad aiutare le Pmi europee a sfruttare le opportunit
offerte dal passaggio a un'economia verde, definendo una serie di obiettivi: rendere le Pmi pi
verdi per competitivit e sostenibilit; favorire limprenditorialit verde; accesso ai mercati pi
semplice; governance. Il piano d'azione verde per le Pmi stato accolto con favore dalle
amministrazioni degli Stati membri dell'Unione europea e dalle parti interessate, nelle
consultazioni sul futuro della politica a favore delle Pmi.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/la-ue-vara-una-green-economy-a-misura-dipmi/0,1254,106_ART_17922,00.html

RELAZIONI ESTERE E ALLARGAMENTO


11 Luglio, Bruxelles
Ue prolunga missione polizia nei Territori palestinesi
L'Unione europea ha deciso di prolungare la sua missione di polizia nei territori palestinesi
(EUPOL COPPS) fino al 30 giugno 2015. Si tratta di una forma di sostegno della costruzione
di uno Stato palestinese nel contesto di una soluzione del conflitto con gli israeliani basata sui
due stati. La missione Ue ha assistito l'autorit palestinese nella costruzione delle istituzioni,
negli ambiti della polizia e della giustizia penale fin da gennaio 2006. Tramite il suo contributo
alla sicurezza e al settore della giustizia, la missione europea sostiene gli sforzi per aumentare
la sicurezza della popolazione palestinese e rafforzare lo stato di diritto. Per le attivit della
missione l'Unione europea ha stanziato un budget di 9,8 milioni, per il periodo da luglio 2014
al 30 giugno 2015.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/10/ue-prolunga-missionepolizia-nei-territori-palestinesi_e94ca78c-973d-4652-a07f-d66e5180b2a2.html
14 Luglio, Bruxelles
Ucraina: timori commerciali con la Russia
Entro il 20 luglio la Russia deve stilare una lista delle sue preoccupazioni commerciali circa
l'accordo di libero scambio Ue-Ucraina, e queste saranno affrontate da tecnici russi, ucraini i

11

quali cercheranno di trovare una soluzione: questa la decisione presa dalle tre parti nella
riunione a Bruxelles tra il commissario al commercio Karel De Gucht, il ministro degli esteri
ucraino Pavlo Klimkin, e quello russo dello sviluppo economico Alexey Ulyukaev.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/11/ucraina-ue-espertiaffronteranno-timori-commerciali-russia_476a6aed-ec96-452f-b1c3-2653d831c335.html

CULTURA E GIOVENT
7 Luglio, Bruxelles
Cinema: Premio Lux, film italiano tra i candidati
Tra i 10 film candidati alledizione 2014 del premio Lux, promosso ogni anno dal Parlamento
europeo per sostenere la produzione cinematografica nei paesi dell'Unione, c il film italiano
Le meraviglie, gi premiato al Festival di Cannes lo scorso maggio con il gran premio della
giuria. I 10 film - selezionati da un panel di 16 esperti nominati dalla commissione Cultura e
istruzione del Parlamento europeo - sono stati annunciati durante la 49 edizione del Karlovy
Vary International Film Festival, in Repubblica Ceca. I tre finalisti saranno invece annunciati
alla fine di luglio nel corso della conferenza stampa, a Roma, dei Venice days, mentre il
vincitore sar premiato il 17 dicembre a Strasburgo, dopo la votazione degli eurodeputati.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/sociale/9546-cinema-premio-lux-film-italiano-tracandidati.html

SALUTE E PROTEZIONE DEI CONSUMATORI


10 Luglio, Bruxelles
La Commissione sollecita lItalia a garantire che l'acqua destinata al consumo umano
sia salubre e pulita
La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione nei confronti dellItalia per la
sua incapacit di garantire che l'acqua destinata al consumo umano sia conforme alle norme
europee. Allorigine dellavvio del percorso sanzionatorio i ritardi del Bel Paese nelladottare
misure efficaci. La Direttiva sullacqua potabile 98/83/CE, che impone agli Stati membri di
controllare e testare l'acqua destinata al consumo umano in base a 48 fra indicatori e
parametri microbiologici e chimici, consente infatti al massimo tre deroghe per permettere allo
Stato Membro di trovare soluzioni durature per il rispetto dei valori limite fissati. Ora, la
contaminazione dell'acqua da agenti inquinanti (in particolare arsenico e fluoro) in effetti un
problema annoso nel nostro Paese, che avendo gi raggiunto il numero massimo di deroghe
senza attuare adeguatamente un piano di azioni correttive, si pertanto visto recapitare dalla
Commissione europea una lettera di costituzione in mora, la prima fase formale della
procedura di infrazione.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-816_it.htm

12

15 Luglio, Bruxelles
Gioco d'azzardo online: giro di vite in Ue
Avrebbe dovuto essere pubblicata ben prima dei mondiali in Brasile la nuova
raccomandazione della Commissione europea sul gioco dazzardo online. In base a questa
indicazione non vincolante prevista nel piano dazione adottato da Bruxelles due anni fa,
presentata dal commissario uscente Michel Barnier, gli stati membri sono invitati a innalzare il
livello di protezione verso i consumatori, in particolare nei confronti dei minori, per
salvaguardare la salute e a ridurre al minimo gli eventuali danni economici legati alla cura
delle ludopatie. Al momento, infatti non esiste una normativa unica ad hoc su scala europea
per un settore che oggi coinvolge 7 milioni di utenti, dediti alla dea bendata. La Commissione
valuter le misure adottate dagli stati membri 30 mesi dopo la pubblicazione sulla Gazzetta
Ufficiale dellUnione europea.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/salute-consumatori/9591-gioco-d-azzardo-online-giro-divite-in-ue.html

POLITICA ECONOMICA E IMPRESE


15 Luglio, Bruxelles
Unione bancaria: via al fondo per i fallimenti
Gestire in maniera ordinata i fallimenti delle banche. E questo lobiettivo del Meccanismo
unico di risoluzione delle crisi degli istituti di credito, adottato formalmente dal Consiglio
dell'Unione europea. Primo risultato concreto della presidenza italiana. Il regolamento sul
Single resolution mechanism (Srm) stato formalmente adottato nellambito del Consiglio
Agricoltura e pesca. Si tratta di uno dei pilastri fondamentali dellUnione bancaria: servir a
garantire che i fallimenti degli istituti di credito non trasferiscano i propri effetti sui bilanci
pubblici. Lobiettivo della novit garantire il fallimento ordinato degli istituti di credito, senza
fare ricorso al denaro dei contribuenti. In questo modo si cerca di spezzare uno dei
meccanismi che, pi di tutti gli altri, ha contribuito a innescare la crisi. Dopo lentrata in vigore
del Meccanismo unico di supervisione (Ssm) lo scorso novembre, il Meccanismo unico di
risoluzione (Srm) completa ulteriormente lUnione bancaria.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/economia-finanza/9596-unione-bancaria-via-al-fondo-per-ifallimenti.html
23 Luglio, Bruxelles
Pmi: Ue, in arrivo finanziamenti per 25 mld euro
Mettere a disposizione di oltre 350 mila piccole e medie imprese europee entro la fine
dell'anno nuovi finanziamenti per un totale di 25 miliardi: questa la finalit dell'accordo
firmato tra la Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti (Fei). Realizzata
nell'ambito del programma europeo Cosme a sostegno della competitivit delle imprese, e
delle Pmi in particolare, l'intesa odierna metter a disposizione risorse per iniziative nel settore
del venture-capital e per facilitare il flusso dei prestiti offrendo garanzie alle istituzioni
finanziarie. Attraverso Cosme il Fei potr sostenere il settore delle Pmi per i prossimi sette
anni dando un importante contributo alla crescita e all'occupazione. Nelle prossime settimane

13

prender il via la procedura per stringere accordi con le istituzioni finanziarie nazionali che
dovranno poi occuparsi dell'erogazione dei finanziamenti.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/22/pmi-ue-in-arrivofinanziamenti-per-25-mld-euro_b7f4a7fa-a993-4d6c-a442-705397e29d06.html
24 Luglio, Bruxelles
155 piccole imprese riceveranno finanziamenti nella prima tornata di sovvenzioni
previste dallo strumento UE dedicato alle PMI
La Commissione europea ha annunciato i primi risultati del nuovo strumento per le PMI,
avviato nel quadro di Horizon 2020 per aiutare con un budget di 3 miliardi di euro in sette anni
a le piccole imprese innovative a portare sul mercato le idee sviluppate in laboratorio. In totale
155 PMI appartenenti a 21 paesi (Stati membri dellUE o paesi associati al Programma)
riceveranno ciascuna 50 000 EUR per finanziare studi di fattibilit volti a sviluppare la loro
strategia innovativa, potendo inoltre fruire di una formazione imprenditoriale specifica. Delle
2.666 domande inoltrate per questa prima tornata di sovvenzioni, quelle con pi successo
sono state quelle presentate da PMI spagnole. La penisola iberica, con 39 proposte
selezionate, ha infatti ottenuto i migliori risultati seguita da vicino da Regno Unito e Italia.
Lobiettivo, ricorda Mire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la Ricerca,
linnovazione e la scienza che molti dei progetti d'impresa che finanziamo maturino fino a
diventare veri e propri prodotti e servizi che porteranno crescita e occupazione alle nostre
economie. Questo perch, ricorda, i nostri campioni dell'innovazione devono crescere!"
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-876_it.htm

ENERGIA E TRASPORTI
9 Luglio, Bruxelles
Rinnovabili: Ue vara 19 progetti, anche in Sicilia e Puglia
Due progetti 'made in Italy', uno in Puglia e uno in Sicilia, sono fra i 19 vincitori del bando
Ner300 dell'Unione europea dedicato alla lotta ai cambiamenti climatici con il quale sono stati
assegnati fondi per un totale di un miliardo di euro distribuiti tra 12 Paesi Ue. I fondi arrivano
tutti dai proventi del mercato europeo della CO2 (Ets), che oltre a 18 progetti per la produzione
di energia pulita finanzier anche il primo progetto in Europa di cattura e stoccaggio di
carbonio (Ccs) su larga scala. A incassare la fetta pi grande della torta quest'ultimo, che si
aggiudica la Gran Bretagna con 300 milioni di euro, a cui ne segue uno sulle bioenergie in
Svezia con 203,7 milioni.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/08/rinnovabili-ue-vara-19progetti-anche-in-sicilia-e-puglia_4a73be0e-804a-4382-a22c-47e28789ea81.html
14 Luglio, Bruxelles
Trasporti: Ue incalza Italia su diritti passeggeri autobus
La Commissione europea incalza Italia e Polonia affinch adottino le misure necessarie per
applicare correttamente i diritti dei passeggeri di autobus. Bruxelles ha infatti trasmesso a

14

Roma e a Sofia un parere motivato, secondo step della procedura di infrazione. I due Paesi
hanno due mesi di tempo per notificare all'esecutivo Ue le misure adottate per applicare
correttamente il regolamento. In caso contrario, la Commissione potr decidere di adire la
Corte di giustizia europea. Secondo la Commissione europea, le autorit nazionali preposte a
vigilare sull'effettiva applicazione della normativa non sono in grado di garantirne l'osservanza:
i due Stati membri non hanno instaurato un regime sanzionatorio che assicuri il pieno rispetto
del regolamento, n hanno trasmesso l'elenco delle stazioni di autobus nelle quali fornita
assistenza adeguata alle persone con disabilit o a mobilit ridotta.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/10/trasporti-ue-incalza-italia-sudiritti-passeggeri-autobus_28fc096a-a8a2-47a8-b511-85e2306921d2.html
22 Luglio, Bruxelels
Maurizio Lupi presenta al PE le priorit della Presidenza italiana nel settore trasporti
Il Ministro Maurizio Lupi ha presentato oggi a
Bruxelles presso la Commissione Trasporti del
Parlamento Europeo il programma della Presidenza
Italiana nel settore delle Infrastrutture e dei Trasporti,
indicando le priorit che la Presidenza italiana del
Consiglio dell'Unione Europea intende perseguire nel
corso del Semestre per favorire, insieme al neo eletto
Parlamento e alla prossima Commissione, la
competitivit, lo sviluppo economico e la coesione
economica e sociale attraverso il contributo decisivo
delle infrastrutture e dei trasporti. "Crescita e occupazione sono tra le principali priorit del
Semestre italiano di Presidenza. Per perseguirle ha afferma Lupi nel corso del suo intervento
al Parlamento Europeo, il settore delle infrastrutture e dei trasporti riveste un ruolo
fondamentale". E' dunque importante per l'Unione Europea rilanciare gli investimenti sullo
sviluppo delle reti TEN-T e lavorare, con il sostegno di tutti gli Stati membri e della
Commissione Europea, per il completamento del mercato unico dei trasporti e in particolare
sulla governance e l'integrazione del trasporto ferroviario (IV Pacchetto ferroviario) ed aereo
(Cielo Unico Europeo 2+), ma anche sulla nuova normativa portuale. Una riforma,
questultima, resa necessaria perch i porti rappresentano elementi fondamentali della rete
TEN-T e necessitano di un quadro legislativo che, preservando le specificit delle diverse
situazioni nazionali e locali, risulti adatto a garantire loro le giuste condizioni per competere a
livello globale. Proprio riguardo alla rete trans-europea dei trasporti, il ministro ha poi
annunciato che il prossimo Consiglio informale dei Ministri dei Trasporti europei, che si terr a
Milano il 16 e 17 settembre, sar dedicato proprio a tale tema, con lobiettivo di promuovere
una posizione congiunta tra gli Stati membri sulla governance dei Corridoi e un efficace
meccanismo di finanziamento, attraverso una maggiore flessibilit di utilizzo dei contributi
pubblici e dei Fondi Strutturali 2014-2020.
Per ulteriori informazioni:
http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=cm&o=vd&id=3393

15

23 Luglio, Bruxelles
Energia: torna idea rigassificatore nel Nord Adriatico
Tra le strategie prese in considerazione negli ultimi mesi per assicurare la stabilit energetica
dell'Europa centrale, con un rifornimento sicuro e continuo di gas naturale, bypassando la
Russia, ci sarebbe la costruzione di un rigassificatore nel Nord Adriatico, sull'isola di Veglia
(Krk), in Croazia. Nella preparazione del progetto sarebbero coinvolti esperti inviati
dall'amministrazione americana, mentre da Washington sarebbero arrivati segnali a Bruxelles
di considerare un cofinanziamento attraverso i fondi europei. Lo scopo finale di collegare il
terminal per il Gnl sull'isola di Veglia al rigassificatore sul Mar Baltico, in Polonia, formando in
questo modo un corridoio energetico nord-sud che garantirebbe forniture di gas naturale probabilmente dal Golfo Persico - alla Polonia, Rep.Ceca, Slovacchia, Ungheria e Croazia,
con collegamenti anche ai Paesi confinanti, inclusa l'Ucraina.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/22/energia-torna-idearigassificatore-nord-adriatico_2b8f899f-c473-47cc-a673-40eed424edf5.html
25 Luglio, Bruxelles
La Commissione europea propone per il 2030 un obiettivo di risparmio energetico pi
ambizioso e raggiungibile
Possibilit nuove per le imprese europee, costo accettabile delle bollette per i consumatori,
maggiore sicurezza dell'approvvigionamento energetico (grazie anche alla considerevole
diminuzione delle importazioni di gas naturale) e effetti positivi sull'ambiente: questi alcuni dei
benefici attesi dall'obiettivo, contenuto nella comunicazione presentata dalla Commissione
europea, di aumentare del 30% lefficienza energetica nel 2030. Un target che muove dai
risultati gi ottenuti finora: le costruzioni nuove usano infatti gi met dell'energia rispetto a
quelle degli anni '80 del secolo scorso e l'intensit energetica dell'industria inferiore di circa il
19% rispetto al 2001. L'obiettivo proposto tra laltro pi elevato del 25% del risparmio
energetico che sarebbe necessario per centrare l'obiettivo di una riduzione del 40% delle
emissioni di CO2 entro il 2030. Gnther H. Oettinger, Vicepresidente della Commissione
responsabile per l'energia, ha dichiarato: "la proposta odierna, ambiziosa ma anche realistica,
il motore che spinger l'UE verso una maggiore sicurezza di approvvigionamento, verso
l'innovazione e verso la sostenibilit, e tutto questo a costi accettabili.
Pe ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-856_it.htm

RICERCA E INNOVAZIONE
3 Luglio, Bruxelles
Paesi Balcani e Moldova si associano al programma Horizon 2020
Nuovi ingressi per il programma di ricerca e innovazione europeo Horizon 2020: cinque
Paesi dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia Erzegovina, ex Repubblica iugoslava di
Macedonia, Montenegro e Serbia), pi la Moldova. I sei Paesi, che hanno firmato a Bruxelles
accordi di associazione con Robert-Jan Smits, direttore generale della direzione Ricerca e
innovazione della Commissione europea, hanno tutti precedenti esperienze di collaborazione

16

nell'ambito del predecessore di Horizon 2020, il Settimo programma quadro europeo per la
ricerca. Secondo il commissario Ue una maggiore cooperazione in ricerca e innovazione
creer nuove opportunit di crescita, competitivit e innovazione in tutte le economie.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/01/ricerca-paesi-balcani-emoldova-si-associano-a-horizon-2020_e41051ca-b6c2-4396-aec1-ed78287f65ce.html
7 Luglio, Bruxelles
Tlc: Ue, puntare sulla rivoluzione di grandi dati
L'Europa e i suoi leader devono puntare sulla rivoluzione dei 'grandi dati', un settore che
cresce del 40% l'anno i cui servizi arriveranno a 16,9 miliardi di dollari nel 2015 a livello
mondiale. E' il messaggio della comunicazione della Commissione Ue, presentata dopo aver
compiuto una consultazione pubblica che ha individuato una serie di problemi per lo sviluppo
dei 'big data' nell'Unione europea. Tra questi, assenza di coordinamento, infrastrutture e
finanziamenti insufficienti, carenza di esperti, e complessit del quadro giuridico. Bruxelles per
superarli propone quindi una serie di azioni, tra cui istituire un partenariato pubblico-privato in
settori come medicina e tracciabilit alimentare, creare un incubatore di dati aperti per aiutare
le Pmi, introdurre nuove regole sulla propriet dei dati e sulla responsabilit della loro
fornitura, mappare gli standard, istituire centri di eccellenza di supercalcolo e creare una rete
di strutture per l'elaborazione dei dati.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/07/02/tlc-ue-puntare-su-rivoluzionegrandi-dati_95170489-b402-4416-94aa-5c48e1d1997e.html

OPPORTUNIT DI LAVORO A BRUXELLES


FONTE: http://www.eurobrussels.com/
Ente proponente
CEFIC - European Chemical
Industry Council
EuroHealthNet

Profilo ricercato
Research and
Innovation
Communication Intern
Health and Social
Investment Manager

Maggiori
informazioni
Link
Link

AmCham EU

Communications Officer

Link

Social Platform

Communications and
Media Officer

Link

17

BANDI EUROPEI

SETTORE

OCCUPAZIONE
AFFARI SOCIALI

OCCUPAZIONE
AFFARI SOCIALI

EUROPA
CREATIVA
CULTURA

GIUSTIZIA E
AFFARI
INTERNI

DESCRIZIONE
VP/2014/12
European Sector Skills
Councils"
Mira a incoraggiare
nuove forme di
collaborazione pubblicoprivato tra gli attori
operanti nel mercato del
lavoro
VP/2014/09
Bando per le reti di ONG
a livello europeo attive
nel promuovere
l'inclusione sociale e la
riduzione della povert o
l'accesso ai finanziamenti
(microfinanza o finanza
per limpresa sociale).
EAC/S16/2014
Promuovere
l'integrazione europea
attraverso la cultura
offrendo nuove versioni
sottotitolate di
programmi televisivi
selezionati in tutta
Europa

DATE
PUBBLICAZIONE/
SCADENZA

BUDGET

LINK DI
RIFERI
MENTO

600.000

LINK

03/07/2014
03/09/2014

01/07/2014
20/08/2014

Area 1:
10.000.000
Area 2:
1.000.000

LINK

16/07/2014
1.500.000

LINK

7.450.000

LINK

900.000

LINK

550.000

LINK

24/09/2014

2014 - HERCULES III


17/07/2014
Assistenza tecnica per la
lotta contro la frode UE

01/09/2014

HERCULES III

GIUSTIZIA E
AFFARI
INTERNI

2014 - HERCULES III


1/07/2014
Formazione anti-frode
15/09/2014

HERCULES III

GIUSTIZIA E
AFFARI
INTERNI

2014 - HERCULES III


Formazione giuridica e
Studi

17/07/2014
08/09/2014

HERCULES III

18

TASPORTI

MOVE/C4-2014/298
Azioni europee di
sicurezza stradale volti a
risolvere i problemi legati
agli utenti stradali
vulnerabili, bambini,
anziani e giovani
conducenti

16/07/2014
1.000.000 E

LINK

7.200.000

LINK

1.000.000

LINK

64.120.000

LINK

47.700.000

LINK

2.000.000

LINK

20/10/2014

RICERCA E INNOVAZIONE

COSME
Migliorare laccesso ai
mercati

COSME
Condizioni pi
favorevoli per la
creazione dimprese e
per la crescita
HORIZON 2020
Diffusione
dell'eccellenza e
estensione della
partecipazione

HORIZON 2020
PROTEZIONE
DEI
CONSUMATORI

"Cina, America Latina e


Sud-Est Asiatico IPR SME
Helpdesks"
Servizi di supporto alle
PMI europee che
incontrano difficolt nel
settore del diritto di
propriet intellettuale in
Cina, America Latina e
Sud-est asiatico.
COS-WP2014-3-15-03
Prodotti turistici
trasnazionali sostenibili
"Diversificare l'offerta
turistica e i Prodotti UE"
H2020-TWINN-2015
gemellaggio "
Diffondere l'eccellenza e
ampliare la
partecipazione
RFCS-2014
Fondo di ricerca per il
carbone e l'acciaio 2014.
Bando 2014
CONS-GPSD-2014
Azione comune - direttiva
generale sulla sicurezza
dei prodotti

26/06/2014
10/09/2014

04/07/2014
07/10/2014

02/07/2014
02/12/2014
08/07/2014
15/09/2014
18/04/2014
07/10/2017

SPECIALE Partenariati UE-industria


I partenariati di ricerca tra lUE, il settore privato e gli Stati membri hanno presentato i primi inviti a
presentare progetti e partner nellambito di Orizzonte 2020. La prima tornata di finanziamenti (valore
complessivo: 1,13 miliardi di euro in finanziamenti pubblici, che saranno integrati da un importo
equivalente apportato dai partner privati) sar destinata a progetti intesi a migliorare la qualit di vita dei
cittadini e a rafforzare la competitivit internazionale dellindustria europea. I sette partenariati pubblicoprivato lanciati oggi rappresentano un investimento complessivo di 19,5 miliardi di euro in ricerca e
innovazione per i prossimi sette anni. Il contributo dellUE, pari a 7,3 miliardi di euro, permetter di
liberare investimenti per 12,2 miliardi di euro provenienti dal settore privato e dagli Stati membri. Insieme
ad altri quattro partenariati pubblico-pubblico con gli Stati membri, essi formano il pacchetto investimenti
per linnovazione, che rappresenta investimenti per oltre 22 miliardi di euro nel futuro dellEuropa.
09/07/2014
50.000.000
LINK
HORIZON 2020 H2020-BBI-PPP-2014-1

19

Sfide sociali

HORIZON 2020
Leadership industriale

HORIZON 2020
Sfide sociali

HORIZON 2020
Sfide sociali

HORIZON 2020
Sfide sociali

Bando finalizzato alluso


di risorse naturali
rinnovabili e di tecnologie
innovative per ottenere
prodotti di consumo pi
ecologici
Bando finalizzato alla
promozione delle
capacit di produzione
dellEuropa in campo
elettronico
ECSEL CALL 2014-1
Azioni per la ricerca e
linnovazione
ECSEL CALL 2014-2
Azioni per linnovazione
H2020-JTI-IMI2-2014-01
Bandi finalizzato allo
sviluppo di vaccini,
medicinali e terapie di
nuova generazione, tra
cui nuovi antibiotici.
IMI2-2014-01-01:
Translational approaches
to disease modifying
therapy of Type 1
Diabetes Mellitus (T1DM)
IMI2-2014-01-02:
Discovery and validation
of novel endpoints in dry
age-related macular
degeneration and
diabetic retinopathy
H2020-JTI-FCH-2014-1
Celle a combustibile e
idrogeno 2 Bando
finalizzato ad accelerare
lintroduzione sul
mercato di tecnologie
pulite ed efficienti nei
settori dellenergia e dei
trasporti
H2020-CS2-CPW01-201401
CLEAN SKY 2 - Bando per
partners fondamentali
(Parte1) finalizzato alla
progettazione di
aeromobili meno
inquinanti e pi silenziosi,
con emissioni di CO2

15/10/2014
Scheda
informativa

LINK
09/07/2014
17/09/2014

80.000.000

09/07/2014
17/09/2014

190.000.000

Scheda
informativa

LINK

LINK
09/07/2014
12/11/2014

49.260.000

Scheda
informativa

LINK
09/07/2014

93.000.000
Scheda
informativa

06/11/2014

LINK

09/07/2014
206.000.000
15/10/2014

Scheda
informativa

20

notevolmente ridotte

HORIZON 2020
Innovazione del
sistema ferroviario

HORIZON 2020
SESAR 2020

Shift2Rail: bando
finalizzato a migliorare le
infrastrutture e i servizi
ferroviari, riducendo
nettamente i costi e
potenziando la capacit,
laffidabilit e la
puntualit
MOVE/E2-2014717/SESAR FPA
Bando finalizzato allo
sviluppo di un sistema
europeo di nuova
generazione per la
gestione del traffico
aereo che migliorer le
prestazioni del trasporto
aereo

LINK

09/07/2014
920.000.000

LINK

12/07/2014
305.500.000
15/10/2014

Scheda
informativa

Scheda
informativa

21