Sei sulla pagina 1di 9

Appunti del Seminario di Phyllis Curott

BusseroMagia, Bussero - 22 / 23 Settembre 2001


http://www.thememagik.com/preview/enchanted.jpg
By Antonella Ercolani
antonella@saverainforestnet.zzn.com
APPUNTI DEL SEMINARIO DI PHYLLIS CUROTT
Il nostro modo di interagire e di relazionarci con la Natura diverso da quello dei nostri
antenati perch viviamo in una societ tecnologica e quindi diversa e siamo pi
distanti dalla Natura.
I nostri antenati avevano una relazione stretta con la Natura,dipendevano da Lei,dalla
Luna,dal Sole e dai Loro ritmi secondo i quali essi vivevano. Noi dobbiamo lavorare
sodo per vivere secondo certi ritmi.
"Come in alto cos in basso";i ritmi della Luna corrispondono ai nostri cicli mensili
femminili e chi lavora in cerchio lo sente di pi,e noter che il ciclo di ognuna si
armonizzer con quello delle altre,sino a che tutte lo avranno negli stessi giorni;
Una delle differenze primarie tra le religioni bibliche e la Wicca la credenza di dove
stia la divinit:nel mondo biblico dio cre il "vaso di ceramica" cio il mondo ma lui
non in esso mentre nella Wicca la Dea il mondo che ha creato, immanente,e
costantemente crea s stessa,Lei in tutti gli elementi,nell'energia,quindi tutto
sacro.
"La magia l'arte di alterare lo stato di coscienza per mezzo della volont" Dion
Fortune
C' un velo patriarcale nella Wicca che dovrebbe essere rimosso come il troppo uso di
magia cerimoniale;
non c' bisogno di essere in uno stato alterato per vedere il sacro ma di certo ci
aiuta;
la magia non avviene nella mente e basta,ma nella mente,nel corpo,nel cuore e
nell'anima;
La "magia" della bibbia,i cosiddetti miracoli sfidano la Natura,noi wiccans lavoriamo
con la Natura compiendo magie;
quando succede l'impossibile noi con la magia abbiamo la possibilit di far cambiare le
cose;
"conosci te stesso" "tutte le cose con moderazione" queste massime erano scritte
sopra i templi e prima di entrarvi bisogna conoscere noi stessi,non ci si pu avvicinare

alla divinit se non si ha un'idea di chi siamo;un modo per conoscere noi stessi la
divinazione,la quale funziona con i principi della fisica quantistica,che dice che tutto
interconnesso;la divinazione quindi un modo per parlare con il divino dentro di noi ed
attorno a noi;
Cledon:divinazione da una voce ascoltata "per caso"specialmente provenienti da
bambini o dalla folla dalla radio o dalla tv,in modo spontaneo e che ti danno una
risposta nel momento in cui abbiamo bisogno che ci accada;
spesso la divinazione ci mostra il percorso pi probabile e la nostra situazione
emotiva,i sentimenti possono portare verso una direzione,ma possiamo cambiare i
nostri sentimenti e cambiare quindi il risultato;la divinazione ci aiuta dandoci uno
specchio,o microscopio o telescopio per le nostre vite;
la fisica quantistica ci dice che ci che porti all'esperienza cambia
l'esperienza,cosicch non siamo osservatori ma partecipatori;
quando facciamo divinazione rendiamoci conto che stiamo parlando col Divino per
prima cosa,e bisogna trattare l'oracolo con rispetto,perch una guida sacra,poi dare
il benvenuto all'energia della Dea della Saggezza chiedendole di guidarci o di guidare
la persona che ci sta consultando e chiederLe di portare pace guida e amore;
una delle migliori domande da fare "cosa ho bisogno di sapere perch abbia il
miglior risultato?"
Lavorare con la Natura
Abbiamo bisogno di uscire dalle nostre case e praticare nella Natura per essere pi
forti e anche per quanto riguarda le purificazioni per esempio se possibile
purifichiamoci sotto la cascata di un ruscello piuttosto che sotto la doccia;le migliori
magie sono eseguite nella Natura,poich la Natura esegue le migliori magie Lei stessa;
il radicamento ed il centramento sono fatti al meglio all'aperto e con la schiena contro
un albero;
Diventiamo un canale per l'energia e dirigiamola e guidiamola senza combatterla e
controlliamola lavorando in armonia con il flusso;
altra definizione della strega "una strega colei che presta attenzione,e che guidata
dalla Natura"Phyllis Curott
Bisogna fidarsi della nostra intuizione e della nostra saggezza e della saggezza del
nostro corpo
La tecnica del "Journeying" del "Viaggio" eseguita suonando un tamburo al ritmo di
200 battiti al minuto e questo automaticamente manda in theta,uno stato in cui
possiamo avere visioni;
Per esercitare la sensitivit ci si dovrebbe "aprire" ma in questo modo si sentiranno
anche le emozioni negative degli altri,e si dovrebbe cercare di distinguere tra le
emozioni proprie e quelle altrui;all'inizio non ci si dovrebbe schermare perch ci si
dovrebbe aprire alla sensibilit poi ci si dovrebbe schermare in presenza di persone

ma mai quando siamo nella Natura poich si dovrebbe essere attenti e la sensitivit
dovrebbe essere aperta alla Natura per ascoltarLa ed ascoltare i Suoi ritmi,e cos i
sensi diventeranno pi acuti quando ci si apre alla Natura;l'allenamento della
sensitivit dovrebbe essere fatto usando tutti e 5 i sensi,si dovrebbe andare all'aperto
e allenare un senso alla volta;in questo modo si pu contattare lo "spirito del luogo"
che molto importante;si dovrebbe trovare un posto in cui ci si trova a proprio agio e
considerarlo un posto di potere in cui fare un interscambio di energia con la
Terra;quando non ci si pu recare in questo posto ci si pu connetere con esso con
l'immaginazione magica e pu aiutarci il portarsi dietro un p di terra dal luogo;
lavoriamo con la Natura e impariamo da Lei;possiamo esercitarci togliendo il nome alle
cose per "toglierli il cartellino" togliendo cos l'approccio patriarcale alla magia ed alla
vita;levando il nome alle cose chiediamo all Natura di dircelo;esempio:prendiamo un
albero e se non potessimo usare il nome "albero" o usare i nomi delle sue parti per
descriverlo come si potrebbe descriverlo?Per esempio come il respiro della Terra o
l'interconnessione tra la Terra ed il Cielo,o il nostro respiro;
Una delle cose pi importanti di essere una strega il diventare consce di cose
inconsce;
Attivit del primo giorno:
1 Meditazione del respiro:inspirare,trattenere il fiato per un conto di tre,espirare
completamente,inspirare pace calma ed energia ed espirare l'ansia e le negativit
2 Visualizzazione:abbiamo visualizzato figure geometriche per allenare la mente e
fatto una visualizzazione guidata immaginando di uscire dal corpo e di vedere il
cerchio di persone dall'alto,vedere l'energia delle persone come un'energia bianca o
dorata a spirale o a cerchio sopra le persone;essa cominciava a muoversi prima piano
poi pi veloce poi abbiamo sentito se si captava qualcosa di una persona in
particolare,un fatto della loro vita o una precognizione,poi siamo ritornate nel corpo
3 Radicamento e centratura:immaginare che alla base della spina ci siano delle radici
che affondano nel pavimento,e che possono attraversare il pavimento e le tubature
sotto di esso,rompendo il cemento fino ad arrivare dentro la Terra dove affondano
sempre di pi;da queste radici si diramano altre radici pi piccole che assorbono
energia dalla Terra e la mandano su per le radici sino ad arrivare alla spina dorsale ed
al corpo dove questa energia vibra e riempie tutti i chakra e tutto il corpo;inspirare e
tirare su dalla Terra l'energia e poi raccoglierla nel chakra del cuore per concentrarla l
pronta per essere usata nella magia;l'eccesso di energia scaricarlo a terra

Secondo Giorno

Per tracciare il cerchio bisogna prima purificarci,e mettere delle candele alle direzioni
cardinali;a volte si lavora "vestiti di cielo"cio nude specialmente alle iniziazioni dove
ci simboleggia il superamento di una grande paura;per il cerchio servono anche due
candele in pi per avere pi luce;

Il metallo ha un modo pi preciso di dirigere l'energia paragonato alle mani,cos si usa


l'Athame,il coltello a doppia lama per purificare gli elementi che andranno ai 4 punti
cardinali e per tracciare il cerchio;ci vuole anche una ciotola per la Dea e un pentacolo
di rame per metterci sopra gli oggetti da caricare;
all'inizio del nostro cammino di streghe cominciamo con la semplicit,poi diventiamo
pi elaborate,ed alla fine si torna alla semplicit,come con gli esercizi,si inizia con
l'esercizio del respiro,poi si passa alla visualizzazione guidata ed altro ed alla fine si
torna di nuovo alla semplicit dell'esercizio del respiro;
L'Anziana ha dentro di s la Vergine e la Madre pi potente e degna di rispetto,ma
questo non viene riconosciuto dalla societ di oggi;nel rituale per il passaggio da
Madre ad Anziana sui usa dare dei doni che riflettano i doni che una ha dato alla
comunit;
due persone invece di una possono essere responsabili dell'altare;
Prima di tracciare il cerchio purificarsi quindi,poi la meditazione sul respiro,e il
radicamento ed il centramento(procedimenti che portano via dai 2 ai 15 minuti)poi
purificare gli elementi e portarli attorno allo spazio dove sar tracciato il cerchio per
purificare questo spazio;
quando tracciamo il cerchio stiamo creando una Dea,capiamo che non lo stiamo solo
fcendo,ma lo stiamo incarnando,il cerchio e anche la Dea;
l'energia si muove a spirale,non in onde;
possiamo creare un cerchio nel modo usuale girando intorno allo spazio del cerchio tre
volte o tenendosi per manocondividendo energia;
un'apertura ,un'arco nel cerchio si apre da sinistra a destra se qualcuno ha bisogno di
lasciare temporaneamente il cerchio e si chiude da destra a sinistra per chiudere
l'apertura dietro di s o per rientrare;
fare il pentagramma invocativo partendo cio dalla punta in alto gi verso sinistra
quando si chiamano gli elementi ai punti cardinali;
bisogna aprire il nostro cuore alla Natura quando si chiamano gli elementi, come fare
una mini-meditazione ad ogni punto cardinale;
ad un livello pi avanzato nella Wicca si lavora con l'interazione tra due o pi
elementi;dobbiamo riconoscere le qualit di ogni elemento in noi stesse e lavorare con
gli elementi di cui abbiamo meno qualit;
essere al centro del cerchio come essere al centro dell'Universo,come essere il
canale tra lo Spirito e la Materia,tra la Terra ed il Cielo,tra il Fuoco e la Terra,tra l'Aria e
l'Acqua,dove questi opposti si incontrano;
bisogna agire quando ancora si ha paura,perch se si aspetta ad agire il momento in
cui troviamo il coraggio non si agir mai,il coraggio viene paradossalmente dopo avere
agito e veniamo premiate con la libert ed il coraggio dopo aver agito;
Est=mente Sud=secondo chakra Ovest=cuore Nord=tutto il corpo

cominciare a fare il cerchio all'aperto per essere veramente in presenza degli elementi
e per meditare con essi;lavorare con ogni elemento in meditazione e con altre attivit
per almento una settimana(alcuni studenti della Curott hanno esteso questo periodo
ad un anno)
portare sentimenti,creativit e passione alla magia;essere una strega come essere
un'artista spirituale come fare un quadro;l'altare,le erbe,il nostro lavoro magico
esterno ed interno sono la nostra opera d'arte;
non bisogna avere dubbi poich il dubbio uccide la magia e non pensare
all'incantesimo eseguito per almeno 24 ore,evitando di dirlo ad altre persone,per non
influenzare il suo corso e se ci si pensa mandare dei pensieri positivi;
L'energia non neutrale come l'elettricit,ma Amore;
tutto in Natura organizzato attorno a tre cose:Affinit,Diversit,tutto lavora
insieme,quindi attorno al Modo in cui lavorano insieme;
La Natura pu sembrare molto distruttiva per creare la vita;
quando si esegue un incantesimo stiamo co-creando e siamo in comunione con la Dea;
un incantesimo non la chiave per manipolare una macchina,ma pi simile ad una
preghiera "attiva",ed andiamo ad attingere al pozzo del nostro potere divino,quindi
un atto sacro.
"Noi siamo l'incantesimo che l'Universo ha lanciato"
"Noi viviamo in un modo sacro perch viviamo in un mondo sacro"questa dovrebbe
essere la "regola" sostitutiva alla legge del tre quest'ultima somigliante pi ad
un'ammonizione che ad una regola etica;quindi trattiamoci l'un l'altro con sacralit e
riverenza,rispetto e gratitudine;
Attivit del secondo giorno:
Abbiamo fatto il cerchio tenendoci mano nella mano e abbiamo fatto una meditazione
che sar nel prossimo libro della Curott che uscir in Italia il prossimo anno,poi stato
bellissimo!Abbiamo fatto crescere l'energia ballando a spirale cantando il sacro mantra
della Dea:"Iside,Astarte,Diana,Hecate,Demetra,Kali,Inanna!"Vedevo tutti questi volti
bellissimi ed erano tutte facce della Dea e del Dio!poi ci siamo salutate ed
abbracciate,riconoscendo la Dea e il Dio in ognuno di noi,dicendoci"tu sei la Dea/Dio"
l'un l'altra/o; stato splendido anche l'altare a cui ognuna di noi ha partecipato
mettendoci sopra una candela e un oggetto importante per noi!Spero che questa
comunit che siamo andate a creare continui,e vorrei ringraziare Phyllis Curott e spero
che torni presto a trovarci!
Antonella Ercolani
antonella@saverainforestnet.zzn.com

Appunti del Seminario di Phyllis Curott

BusseroMagia, Bussero - 22 / 23 Settembre 2001

http://www.thememagik.com/preview/eve.jpg

By Sahali

manucare@libero.it

Appunti dal seminario " LA MAGIA WICCA", di Phyllis Currot

Essere Wiccan significa riconoscere che la natura la ns piu' grande maestra


spirituale, che il Divino presente in ogni cosa, che tutto Sacro, tutto
interconnesso, tutto energia.
Come sopra , cos sotto.... l'universo, la terra e l'umanita' sono una cosa sola, e il
Divino abita in tutto, la forza della vita che presente in tutti gli elementi e in tutto
cio' che esiste.
La magia non l'arte di manipolare l'energia sfidando la natura.
La magia cio' che accade quando si fa esperienza della comunione col Divino ed
essa reale perch il divino reale.
La magia la capacita' di connettersi con l'energia del tutto, con la ns. deita' interiore.
E' un 'esperienza che riguarda mente cuore corpo ed anima
Le chiavi per un'esperienza magica sono:

la meditazione (alterazione dello stato di coscienza)


la visualizzazione guidata (non si puo' manifestare qualcosa che non sia stato prima
visualizzato)

La divinazione un metodo per intrattenere un dialogo con il divino che c' dentro di
noi ed intorno a noi.
E' la bocca del Sacro, percio' possiamo dire che il metodo piu' veloce per conoscere
se' stessi, poich porta a galla cio' che si cela nascosto dentro di noi.

La strega colei che sa ascoltare, sa riconoscere i segni, sa sentire le voci interiori ed


esteriori, aprendosi alla sensitivita'.
La strega sa che il posto migliore dove fare magia in mezzo alla natura, perch la
natura che compie le migliori magie.
Percio' la strega non va mai contro il naturale fluire della natura, ma la asseconda,
osservandone e rispettandone i cicli.
Se per esempio c' bisogno di prosperita', ma la luna calante e la stagione
autunnale, allora sara' piu' utile non chiedere
la prosperita' ma la diminuzione della poverta', assecondando il ritmo della natura in
quel momento.

La natura il vestito indossato dalla Dea per essere vista.

IL CERCHIO

Il numero tradizionale di una congrega 13.

Il luogo migliore per svolgere qualsiasi rituale in mezzo alla natura, dove non serve
usare simboli, poich essa offre gia' tutto cio' che serve. Ma se si deve lavorare in
casa, allora occorre procurarsi simboli della natura.
Prima di ogni rituale necessario purificarsi (doccia o almeno lavarsi mani e viso)
Poi si prepara l'altare, sul quale si ripongono simboli dei quattro elementi della natura
(incenso per l'aria, candela per il fuoco, sale o terra ed acqua) e gli strumenti magici:
una coppa (Dea) e un atami (Dio)
Ci devono essere candele del colore corrispondente al tipo di rituale che si va a
svolgere, acqua, vino, pane, frutti e fiori per la Dea ed il Dio, ed un simbolo
raffigurante il pentacolo.
Prima vengono purificati gli oggetti sacri passandoli sopra al fuoco e all'incenso, poi si
purifica e benedice il cerchio passando
intorno con ognuno dei quattro elementi.
L'apertura del cerchio inizia con
- respirazione
- radicamento
- centratura
Poi la Sacerdotessa invoca le energie di Aria Fuoco Terra Acqua (sempre in senso
orario)
e inizia a condurre una visualizzazione guidata della Dea
Alla fine di questa si puo' danzare e onorare la Dea con canti e danze e risa.
Allo scioglimento del cerchio importante ripetere : il cerchio si scioglie ma non si
rompe.
E' consuetudine dopo ogni rituale condividere del cibo e delle bevande continuando ad
assaporare il piacere di avere
incontrato lo splendore della Dea.

ISIDE ASTARTE DIANA...


ECATE DEMETRA KALI INNANA.

Che la Dea sia con Noi e benedica ogni ns respiro, accompagni ogni ns passo, saluti
ogni ns nuovo giorno.
Con gratitudine e amore.

Manuela