Sei sulla pagina 1di 30

S.S. LAZIO S.p.A.

RELAZIONE FINANZIARIA TRIMESTRALE


CONSOLIDATA
AL 30 SETTEMBRE 2014

Sede Legale: Via S. Cornelia, 1000 00060 Formello (Roma)


Capitale Sociale: Euro 40.643.346,60 i.v.
Iscr. al Registro delle Imprese e Codice Fiscale: 80109710584
Partita IVA: 02124651007
Societ soggetta ad attivit di direzione e coordinamento di Lazio Events s.r.l

INDICE

Organi Sociali e Societ di Revisione

Prospetti Contabili

Note esplicative

Informazioni sulla gestione

13

ORGANI SOCIALI
CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA

Presidente

Corrado Caruso

Vice Presidente

Alberto Incollingo

Consiglieri

Fabio Bassan
Vincenzo Sanguigni
Silvia Venturini

CONSIGLIO DI GESTIONE

Presidente

Claudio LOTITO

Consiglieri

Marco MOSCHINI

SOCIETA DI REVISIONE:

PRICEWATERHOUSECOOPERS (*)

(*) nominata dallassemblea degli azionisti per gli esercizi 2009/2010 2017/2018

PROSPETTI CONTABILI

Conto Economico Riclassificato


fonte
prospetti
IAS
31, (31,4)

01/07/2014
30/09/2014
Euro/Ml
%
19,68
100,0%

Valore della produzione


di cui non ricorrenti

32;(32,3;,32,5)

36

37;38

-105,1%

(0,05)

Risultato operativo lordo


Ammort. svalutazioni e
accantonamenti

(20,14)

-99,5%

(0,27)

(1,01)

-5,1%

0,10

0,5%

(3,67)

-18,6%

(4,08)

-20,1%

0,00

Proventi da cessione
definitive e temporanea
contratti calciatori
Risultato operativo netto
dopo i proventi netti da
cess. contratti calciat.
Proventi ed Oneri finanziari
netti
Risultato ordinario
Oneri non ricorrenti
Utile lordo ante imposte
Imposte sul reddito
Utile (Perdita) netto

100,0%

0,75

(20,70)

Costi operativi

di cui non ricorrenti

31,4

20,24

0,32

di cui non ricorrenti

33;34

01/07/2013
30/09/2013

0,00

0,00

0,0%

6,15

30,4%

(4,68)

-23,8%

2,18

10,7%

(0,56)

-2,9%

(0,70)

-3,4%

(5,25)
0,00
(5,25)
(0,16)
(5,41)

-26,6%
0,0%
-26,6%
-0,8%
-27,5%

1,48
0,00
1,48
(0,28)
1,20

7,3%
0,0%
7,3%
-1,4%
5,9%

(*)riclassificato

Stato Patrimoniale Riclassificato


note

fonte
prospetti
IAS
1;2;3;4;5;6;3.1
7;8;9;10;11;12;1
3;14;15;19;20;2
1;22;25;26;27

Immobilizzazioni Nette
Circolante Netto

30/09/2014

30/06/2014

Euro/Ml
124,61

%
455,00%

Euro/Ml
112,39

%
344,97%

(96,04)

-350,66%

(78,58)

-241,20%

23

Fondo TFR
Capitale Investito Netto
finanziato da:

(1,19)
27,39

-4,33%
100,00%

(1,23)
32,58

-3,77%
100,00%

17

Patrimonio Netto

10,31

37,65%

15,72

48,25%

17,08

62,35%

16,86

51,75%

27,39

100,00%

32,58

100,00%

16;18;24;25.1;28

Indebitamento Finanziario
Netto
Tot. Fonti di
Finanziamento

Note
1) dal Circolante Netto sono stati riclassificati le disponibilit liquide e l'indebitamento bancario nella voce Indebitamento
finanziario netto
2) L'indebitamento finanziario netto non include il Debito tributario verso l'Erario in quanto considerato nel Capitale Circolante Netto

in Euro migliaia
Totale

Riserve
PROSPETTO VARIAZIONI
PATRIMONIO NETTO

Saldo al 30.06.14
Destinazione a nuovo dell'utile
netto dell'esercizio precedente
Copertura perdita
Aumento del capitale sociale
Variazione per applicazione IAS
riclassifica
Utile (perdita) partecipazioni
valutate al PN
Utile netto di periodo
Saldo al 30.09.14

Azioni
Utile per azione

Capitale
Sociale

40.643

Riserva
Riserva da
valutazione
soprapprez Riserva
partecipazi
zo delle
legale
oni in
azioni
collegate
17.667

5.546

Altre
riserve

11.546

Riserva Utile/Perdite
da prima
portate a
applicazio patrimonio
ne IAS
netto
(69.325)

(41)

Utili (
Perdite )
portati a
nuovo

Utile (
Perdita ) di patrimonio
esercizio

2.616

7.068

7.068

(7.068)

netto
15.720
0
0
0
0
0

40.643

17.667

5.546

11.546

(69.325)

(41)

9.684

(5.409)
(5.409)

0
(5.409)
10.311

67.738.911
(0,08)

in Euro migliaia
Riserve
PROSPETTO VARIAZIONI
PATRIMONIO NETTO

Saldo al 30.06.13
Destinazione a nuovo dell'utile
netto dell'esercizio precedente
Copertura perdita
Aumento del capitale sociale
Variazione per applicazione IAS
riclassifica
Utile (perdita) partecipazioni
valutate al PN
Utile netto di periodo
Saldo al 30.09.13

Capitale
Sociale

40.643

40.643

Riserva
Riserva da
valutazione
soprapprez Riserva
partecipazi
zo delle
legale
oni in
azioni
collegate
17.667

17.667

5.546

5.546

Altre
riserve

11.553

11.553

Riserva Utile/perdite Utili(Perdite Utile(Perdit


a) di
) portati a
da prima
portate a
nuovo (*)
esercizio
applicazio patrimonio
ne IAS (*)
netto
(69.274)

(69.274)

(42)

(42)

8.511

(5.895)

(5.895)

5.895

2.616

1.195
1.195

Totale

8.711
0
0
0
0
0
0
1.195
9.906

Rendiconto finanziario in Euro/000

UTILE (PERDITA) DI ESERCIZIO


33
Ammortamento costi diritti pluriennali prestazioni calciatori
33
Ammortamento altre immobilizzazioni immateriali
33
Ammortamento immobilizzazioni materiali
Variazione T.F.R. (*)
Variazione Fondi per rischi e oneri ed imposte differite
AUTOFINANZIAMENTO ECONOMICO (A)
10
Variazione rimanenze
7,1;13
Variazione crediti verso societ calcistiche
8,2;11
Variazione crediti verso clienti
14,1
Variazione crediti tributari
Variazione crediti diversi
14,2;14,3
Variazione attivit finanziarie
Variazione ratei e risconti attivi
Totale (B)
20;26
Variazione debiti verso societ calcistiche
19.4;27
Variazione debiti commerciali
Variazione debiti tributari
19.1;29;30
Variazione debiti diversi
19.3,25.2;25,3
Variazione ratei e risconti passivi
19.5;,25.4
Totale (C)
VARIAZIONI NELLE ATTIVIT E NELLE PASSIVIT CORRENTI
(D= B-C)
FLUSSO DI CASSA DELLA GESTIONE CORRENTE (E= A-D)
32,3,4,10
Incremento (Decremento) netto diritti pluriennali prestazioni calciatori
32,4
Incremento (Decremento) netto altre immobilizzazioni immateriali
Incremento (Decremento) netto immobilizzazioni materiali
Incremento (Decremento) netto immobilizzazioni finanziarie
FLUSSO DI CASSA GENERATO DALL'ATTIVIT DI INVESTIMENTO
(F)
Obbligazioni ordinarie e convertibili
Debiti verso soci per finanziamenti
24
Debiti verso banche
18;25.1
Debiti verso altri finanziatori
Debiti di natura finanziaria collegati a partecipazioni
Apporti di capitale
Distribuzione di utili
FLUSSO DI CASSA GENERATO DALL'ATTIVIT FINANZIARIA (G)
INCREMENTO (DECREMENTO) DISPONIBILITA' LIQUIDE
(H= E-F+G)
16
Disponibilit liquide all'inizio del periodo
16
Disponibilit liquide alla fine del periodo
SALDO A PAREGGIO

RENDICONTO

RENDICONTO

30/09/14

30/09/13

(5.409,33)
3.397,05
1,28
224,74
(41,34) (*)
(221,41)
(2.049,02)
(462,01)
(10.328,20)
1.955,45
(791,64)
0,00
766,17
1.039,63
(7.820,59)
(5.453,84)
4.914,20
2.797,96
656,95
6.944,97
9.860,24

1.195,10
3.844,29
2,63
230,09
17,76
(52,33)
5.237,53
(283,87)
(1.197,61)
4.991,71
(288,64)
0,00
(185,78)
1.974,48
5.010,30
6.480,51
3.420,18
1.396,47
(1.438,77)
7.587,92
17.446,31

(17.680,83)

(12.436,02)

15.631,82
14.178,17
(0,00)
1.662,35
10,01

17.673,55
18.969,41
7,30
50,00
0,00

(15.850,53)

(19.026,71)

0,00
0,00
0,00
(2.258,25)
0,00
0,00
0,00
(2.258,25)

0,00
0,00
(0,06)
2.559,18
0,00
0,00
0,00
2.559,12

(2.476,96)

1.205,96

3.958,48
1.481,51
(2.476,96)

8.361,56
9.567,52
1.205,96

(*) comprensivo delle rettifiche di attualizzazione

CRITERI DI VALUTAZIONE E NOTE ESPLICATIVE


Attivit del Gruppo S.S. Lazio S.p.A.
Il Gruppo S.S. Lazio S.p.A. il gruppo controllato dalla societ Capogruppo S.S. Lazio
S.p.A., quotata presso Borsa Italiana S.p.A. Il Gruppo opera nel settore del calcio
professionistico e gestisce:
le attivit tecnico-sportive e di gestione dei diritti di broadcasting relative
allomonima squadra militante nel campionato italiano di Serie A
le attivit pubblicitarie, di merchandising ed in generale di sfruttamento
commerciale del marchio S.S. Lazio tramite, a far data dal 29 settembre 2006, la
societ controllata Lazio Marketing & Communication S.p.A.;
le attivit immobiliari tramite, a far data dal 28 giugno 2012, la controllata Cirio
Lazio Immobiliare S.r.l. e dal 24 ottobre 2012 tramite la societ controllata Lazio
Marketing & Communication S.p.A..
La sede legale e gli altri riferimenti anagrafici della Societ Capogruppo sono
indicati nella prima pagina del presente documento.

Contenuto e forma
Il bilancio consolidato intermedio abbreviato redatto secondo le disposizioni dello IAS
34 Bilanci Intermedi.
Le Note esplicative, in accordo con lo IAS 34, sono riportate in forma sintetica e non
includono tutte le informazioni richieste in sede di bilancio annuale, essendo riferite
esclusivamente a quelle componenti che, per importo, composizione o variazioni,
risultano essenziali ai fini della comprensione della Situazione economica, patrimoniale
e finanziaria della Societ. Pertanto, il presente bilancio consolidato intermedio
abbreviato deve essere letto unitamente al bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2014, al
quale si fa esplicito rinvio.
Nel bilancio consolidato intermedio abbreviato sono applicati gli stessi principi di
consolidamento e gli stessi criteri di valutazione illustrati in sede di bilancio annuale
chiuso al 30 giugno 2014, al quale si fa rinvio.
Gli importi indicati nei prospetti contabili e nelle note esplicative sono espressi in Euro
migliaia, se non diversamente indicato.

Utilizzo di stime contabili


Con riferimento alla descrizione di stime contabili si fa rinvio a quanto indicato nel
bilancio annuale.
Principi contabili di recente emanazione

Con riferimento alla descrizione dei principi contabili di recente emanazione si rinvia a
quanto indicato nel bilancio annuale al 30 giugno 2014.

Altre Informazioni
Informazioni ai sensi dellIFRS 7
Di seguito vengono fornite le informazioni relative ai principali rischi finanziari cui
esposta la Societ.
-Garanzie
Non vi sono attivit finanziarie date a garanzia per passivit o passivit finanziarie ad
esclusione della cessione di quota parte dei crediti futuri rivenienti da contratti televisivi
e dalla campagna trasferimenti 2014/2015.
-Inadempimenti di debiti finanziari
Il Gruppo non ha registrato inadempimenti per tale categoria di passivit finanziaria.
-Accantonamento per perdite su crediti (E./ml)
Nel periodo vi sono accantonamenti per Euro 0,01 milioni.

Tipologia di rischi coperti:


-Rischio di credito
Il rischio di credito collegato alla solvibilit dei clienti.
Il Gruppo gestisce tale rischio sia interfacciandosi con una pluralit di operatori di alto
profilo che non presentano, pertanto, rischi di solvibilit e sia mediante un monitoraggio
mensile delle scadenze.
-Rischio di liquidit
Il rischio di liquidit collegato alla difficolt di reperire fondi per far fronte agli
impegni.
La Societ gestisce tale rischio mediante il mantenimento di un adeguato livello di
disponibilit liquide e lutilizzo costante di previsioni finanziarie di breve e medio
periodo, al fine di pianificare i fabbisogni finanziari.
-Rischio di cambio
La Societ non ha posizioni in valuta.
-Rischio di tasso di interesse
Il rischio di tasso di interesse dipende sia dal riconoscimento dello stesso che dalla sua
variabilit con conseguente impatto sul cash flow.
Tale rischio riguarda principalmente le seguenti fattispecie:
debiti scaduti verso creditori diversi;
debiti verso istituti finanziari;
rateizzazione del debito tributario con lAgenzia delle Entrate.

Per i debiti scaduti verso creditori diversi, principalmente rivenienti dalle gestioni
precedenti, il Gruppo provvede a coprire il rischio interessi accantonando ogni fine
esercizio gli interessi maturati ai sensi del D.lvo 231/02 art. 5.
Per i debiti verso istituti finanziari il Gruppo non ha provveduto:
a coprire il rischio interessi;
a presentare unanalisi di sensitivit per quanto riguarda gli effetti che si
potrebbero generare sul Conto economico e sul Patrimonio netto della Societ a
seguito di una variazione inattesa e sfavorevole dei tassi di interesse
in quanto per i debiti a breve, che scadono entro la chiusura dellesercizio, si ritiene che
il tasso di interesse non possa subire nel breve periodo oscillazioni significative, mentre
per i debiti a medio lungo termine il tasso fisso.
Per la rateizzazione del debito tributario con lAgenzia delle Entrate il Gruppo non ha
provveduto a coprire il rischio interessi in quanto ritiene che, essendo stata negoziata al
saggio legale, lo stesso non possa subire nel medio-lungo periodo oscillazioni
significative.
Accantonamenti, passivit e attivit potenziali
In merito agli Accantonamenti, passivit ed attivit potenziali non appaiano rilevabili
partite di certa significativit, stante anche loltremodo esteso periodo di riferimento, che
possano consentire adeguate stime relative agli impegni connessi.

Rapporti con parti correlate


Nel periodo il Gruppo ha intrattenuto rapporti con:
la Roma Union Security, per un costo di Euro 0,53 milioni ed acconti per Euro
0,09 milioni, riferito al servizio di vigilanza;
la Gasoltermica Laurentina, per un costo di Euro 0,19 milioni e debito di Euro
0,09 milioni, relativo alla manutenzione del centro sportivo di Formello, dei
negozi e la gestione del magazzino merci di tutta la rete commerciale della SS
Lazio Marketing;
la Omnia Service, per un costo di Euro 0,27 milioni e debito di Euro 0,44
milioni, per il servizio di mensa sia giornaliero che in occasione dei ritiri per i
tesserati presso il centro Sportivo di Formello;
la Linda, per un costo che incide nel primo trimestre per Euro 0,13 milioni ed
acconti per Euro 0,02 milioni, per servizi di assistenza allamministrazione del
personale;
la Snam Lazio Sud per acconti sul progetto accademy per Euro 1,64 milioni ed
un costo che incide nel primo trimestre per Euro 0,04 milioni, per servizi di
assistenza finanziaria, amministrativa e di tesoreria;
la Bona Dea, per un costo che incide nel primo trimestre per Euro 0,04 milioni,
per servizi di assistenza ai sistemi informatici, processi organizzativi e logistici
aziendali;
la U.S. Salernitana per un costo di Euro 0,36 milioni e debito di Euro 0,24
milioni, per lutilizzo di diritti commerciali e pubblicitari nellobiettivo anche
dellimpiego e valorizzazione del proprio patrimonio sportivo soprattutto del
settore giovanile

10

Si segnala che tali transazioni sono state perfezionate nel rispetto della correttezza
sostanziale e procedurale ed a normali condizioni di mercato.

Posizione finanziaria netta


La posizione finanziaria netta risulta negativa per Euro 17,08 milioni con una variazione
di Euro 0,22 milioni, rispetto al 30 giugno 2014.
La posizione finanziaria si compone come segue:
(importi in migliaia di Euro)
A. Cassa
B. Banche
D. Liquidit (A)+(B)
E. Crediti finanziari correnti

30/09/2014
0,06
1,42
1,48

30/06/2014
0,01
3,95
3,96

F. Debiti bancari correnti


G. Parte corrente dellindebitamento non corrente
H. Altri debiti finanziari correnti
.verso altri finanziatori e diversi
.verso soggetti correlati
I. Debiti finanziari correnti (F)+(H)

0
(0,37)

0
(0,48)

(10,99)
0
(11,36)

(12,95)
0
(13,43)

J. Posizione finanziaria corrente netta (I)+(E)+(D)

(9,88)

(9,47)

K. Crediti finanziari non correnti

O. Debiti finanziari non correnti

(7,20)

(7,39)

P. Posizione finanziaria netta (O)+(K)+(J)

(17,08)

(16,86)

Informativa di settore
Linformativa per settore di attivit e per area geografica presentata secondo quanto
richiesto dallo IFRS 8 Informativa di settore.
Lo schema primario di informativa costituito dai settori di attivit.
Ai fini gestionali, il Gruppo S.S. Lazio organizzato su base Italia in tre aree operative
principali: Area sportiva, Area commerciale ed Area Immobiliare.
A partire dal settembre 2006, larea commerciale stata conferita in unapposita Societ
controllata interamente dalla S.S. Lazio S.p.A.
La nuova area Immobiliare conseguenza dellacquisto del 51% della Societ Cirio
Lazio Immobiliare, poi incorporata nella MKT & Communications S.p.A., la cui unica
attivit consiste nella gestione di un immobile di circa 2.500 mq in via Valenziani
(Roma).Ad integrazione delle informazioni ivi esposte, linformativa per settori
esposta nelle seguenti tabelle.

11

INFORMAZIONI PER SETTORI DI ATTIVITA' E AREE GEOGRAFICHE AL 30/09/14 (*)


RICAVI
Vendite a terzi
Vendite intersettoriali
Totale ricavi da attivit in
funzionamento

RISULTATI
Risultato del settore
Costi comuni non allocati
Utile operativo da attivit in
funzionamento
Quota di utili di imprese
collegate
Proventi ed oneri finanziari
Rettifiche di valore di attivit
finanziarie
Proventi e oneri non ricorrenti
Imposte sul reddito
Utile da attivit in
funzionamento

ALTRE INFORMAZIONI
Incrementi di immobilizzazioni
Ammortamento imm.ni
materiali e immateriali
Svalutazioni imputate a conto
economico

ATTIVITA'
Attivit di settore
Partecipazioni in collegate
Attivit non allocate
Totale attivit

PASSIVITA'
Patrimonio netto
Passivit di settore
Passivit non allocate
Totale passivit

Sportivo
30/09/14
30/09/13
17.521
22.821

17.521

Commerciale
30/09/14
30/09/13
2.162
3.568

22.821

Sportivo
30/09/14
30/09/13
(4.723)
796

2.162

3.568

Commerciale
30/09/14
30/09/13
63
1.385

Immobiliare
30/09/14
30/09/13
0

Immobiliare
30/09/14
30/09/13
(22)
(5)

in /000
Consolidato
30/09/14
30/09/13
19.683
26.389
0
0
19.683

26.389

in /000
Consolidato
30/09/14
30/09/13
(4.682)
2.176
0
0

(4.723)

796

63

1.385

(22)

(5)

(4.682)

2.176

(473)

(607)

27

32

(117)

(122)

0
(563)

0
(697)
0
0
(283)
1.197

(185)

(36)

(247)

0
0
(185)

(5.381)

153

90

1.170

(139)

(127)

(5.431)

Sportivo
30/09/14
30/09/13
16.851
19.025

Commerciale
30/09/14
30/09/13
0
2

Immobiliare
30/09/14
30/09/13

in /000
Consolidato
30/09/14
30/09/13
16.851
19.027

3.610

4.063

13

14

3.623

4.077

36

10

46

Sportivo
30/09/14
30/09/13
150.055
157.843
0
150.055

157.843

Sportivo
30/09/14
30/09/13
(32.912)
(27.323)
146.899
162.478
113.987

Commerciale
30/09/14
30/09/13
5.012
11.010

5.012

11.010

Commerciale
30/09/14
30/09/13
43.222
37.229
5.384
10.576

135.155

48.606

47.805

Immobiliare
30/09/14
30/09/13
21.921
22.041

21.921

22.041

Immobiliare
30/09/14
30/09/13
14.395

7.934

14.395

7.934

in /000
Consolidato
30/09/14
30/09/13
176.988
190.894
0
0
0
0
176.988
190.894
in /000
Consolidato
30/09/14
30/09/13
10.310
9.906
166.678
180.988
0
0
176.988
190.894

(*) al netto dei rapporti infragruppo e delle rettifiche di consolidamento

12

INFORMAZIONI SULLA GESTIONE


Signori Azionisti,
il Gruppo Lazio al 30 settembre 2014 presenta un risultato netto negativo di Euro 5,41
milioni.
Il patrimonio netto al 30 settembre 2014 positivo per Euro 10,31 milioni.
La situazione finanziaria al 30 settembre 2014 risulta essere negativa per Euro 17,08
milioni.

Risultati reddituali consolidati


Il valore della produzione si attesta a Euro 19,68 milioni, con una variazione di Euro
0,68 milioni rispetto al medesimo periodo della stagione precedente.
Tale valore costituito da ricavi da gare per Euro 0,68 milioni, diritti TV ed altre
Concessioni per Euro 13,09 milioni, sponsorizzazioni, pubblicit, royalties per Euro 2,12
milioni, ed altri per Euro 3,79 milioni.
I costi sono passati da Euro 24,21 milioni a Euro 24,37 milioni. La seguente tabella ne
evidenzia la composizione (in Euro milioni):
Costi per il personale
di cui non ricorrenti

Altri costi di gestione


di cui non ricorrenti

Sub totale Costi Operativi


TFR
Ammortamento diritti prestazioni
Altri ammortamenti
Accantonamenti e svalutazioni
di cui non ricorrenti

Sub totale Ammor.ti ed Accantonamenti


Totale costi

01/07/14
30/09/14
14,22

01/07/13
30/09/13
13,12

0,00

0,00

6,44

6,97

Diff.%le

0,00

0,00

3,71

4,12

8,34
(7,64)
2,79
(4,56)
(11,63)
(2,88)
#DIV/0!
(9,94)

24,37

24,21

0,63

0,05

0,27

20,66
0,04
3,40
0,23
0,05

20,09
0,04
3,84
0,23
0,00

Lincremento del costo del personale conseguenza delle mancate cessioni di diritti alle
prestazioni sportive di tesserati della prima squadra non rientranti pi nel nuovo progetto
tecnico sia per offerte non corrispondenti al giusto valore di mercato sia per dinieghi da
parte dei calciatori stessi.
La voce Altri Costi di gestione presenta un decremento dovuto, fra laltro, alla
diminuzione dei costi di prestazioni di sevizi e delle manutenzioni al centro sportivo.
Il decremento della voce Ammortamenti dei diritti alle prestazioni conseguenza della
riduzione della quota di ammortamento specifica a seguito della campagna di
trasferimento condotta nella stagione ed alla scadenza di contratti con diversi giocatori.

13

Gli Oneri finanziari Netti presentano un decremento dovuto principalmente al calo del
tasso di interesse legale riconosciuto sul debito tributario rateizzato.

Situazione patrimoniale finanziaria


Il capitale immobilizzato pari ad Euro 124,61 milioni, con un incremento di Euro 12,22
milioni, rispetto al valore al 30 giugno 2014; tale variazione principalmente dovuta agli
acquisti di diritti alle prestazioni sportive effettuati nella campagna estiva al netto degli
ammortamenti di periodo.
Il decremento dellattivo circolante, al netto delle disponibilit liquide, rispetto al 30
giugno 2014, pari ad Euro 7,65 milioni.
Tale variazione dovuta principalmente alla diminuzione dei crediti verso enti specifici,
Euro 8,65 milioni, cui si contrappone laumento dei crediti verso clienti.
Il Patrimonio Netto positivo pari a Euro 10,31 milioni.
I fondi ammontano ad Euro 14,84 milioni, sostanzialmente in linea con il valore al 30
giugno 2014, costituiti principalmente dalle imposte differite per Euro 13,71 milioni.
Il fondo per benefici ai dipendenti (ex TFR) registra, rispetto al 30 giugno 2014 un
decremento netto di Euro 0,04 milioni.
Rispetto al 30 giugno 2014, le poste passive, al netto dellesposizione verso Banche,
sono aumentate di Euro 9,86 milioni passando da Euro 122,23 milioni a Euro 132,09
milioni; si tratta di un fenomeno tipico delle analisi infrannuali dipeso principalmente
dallincremento temporaneo dei risconti passivi per anticipazioni su diritti televisivi,
Euro 6,07 milioni, e dei debiti finanziari verso societ di factoring.
La situazione finanziaria al 30 settembre 2014 risulta negativa per Euro 17,08 milioni.

14

INDICATORI DI SINTESI

30/09/14

30/06/14

(0,11)
8,27%

(96,67)
13,99%

(0,10)
21,14%

(4,54)
95,96%

(17,08)

(16,86)

(17,08)
1616,50%
165,62%

(16,86)
1012,51%
107,24%

(0,12)
22,40%

(25,03)
62,67%

(0,00)
(17,46)

(4,40)
11,42

INDICATORI DI SINTESI

01/07/13
30/09/13

01/07/13
30/09/13

ROE NETTO
ROE LORDO
ROI
ROS

-52,46%
-50,87%
-2,96%
-23,79%

12,06%
14,92%
1,26%
8,24%

MARGINE PRIMARIO DI STRUTTURA (*)


-in valore assoluto
-in percentuale
MARGINE SECONDARIO DI STRUTTURA (*)
-in valore assoluto
-in percentuale
POSIZIONE (INDEBITAMENTO) FINANZIARIA NETTA (**)
- componenti positive e negative a breve
- componenti positive e negative a medio/lungo termine
- Totale
QUOZIENTE DI INDEBITAMENTO COMPLESSIVO
QUOZIENTE DI INDEBITAMENTO FINANZIARIO
MARGINE DI DISPONIBILITA
-in valore assoluto
-in percentuale
CASH FLOW
- variazione cash flow nel periodo
VARIAZIONE CAPITALE CIRCOLANTE NETTO
(*) nel calcolo degli indici in oggetto non si tiene conto della voce "Attivit per imposte
differite attive" e della voce "Crediti verso enti settore specifico"
(**) nel calcolo dell'indice in oggetto non si tiene conto della voce "Debiti tributari" non
correnti nei confronti dell'Erario

Altre informazioni
Contenzioso
Il Gruppo Lazio parte, attiva e passiva, in alcuni procedimenti giudiziari di cognizione
ordinaria e dingiunzione, aventi ad oggetto alcuni rapporti commerciali e, in particolare:
ex dipendenti, procuratori, fornitori e consulenti. Trattandosi di procedimenti relativi a
rapporti dei quali il Gruppo ha gi contabilizzato gli effetti economici e patrimoniali, la
Societ ragionevolmente ritiene che allesito degli stessi non possano derivarle ulteriori
passivit significative da iscrivere in bilancio.

Passivit potenziali
Nei mesi di dicembre 2012 e ottobre 2014 sono stati notificati alla S.S. Lazio due decreti
ingiuntivi per un importo complessivo di Euro 3,2 milioni, a fronte delle competenze
richieste da un intermediario.
Sul primo stato proposto appello al giudizio di primo grado e sul secondo stata
proposta opposizione. Tenuto conto di tale situazione e sulla base del parere del legale

15

della Societ, il rischio di soccombenza finale stato valutato come possibile e pertanto
in applicazione dello IAS 37 la Societ non ha provveduto ad effettuare accantonamenti.
Nel mese di settembre 2014 stato notificato alla S.S. Lazio un ricorso per
limpugnativa del licenziamento di un tesserato del settore tecnico per Euro 1.107
migliaia. Tenuto conto di tale situazione e sulla base del parere del legale della Societ,
il rischio di soccombenza stato valutato come possibile e pertanto in applicazione dello
IAS 37 la Societ non ha provveduto ad effettuare accantonamenti.
Problematiche di natura fiscale
In merito ai pi importanti procedimenti in essere per ammontare economico si riportano
quelli relativi alla Capogruppo S.S. Lazio S.p.A..
Irap
Avvisi di accertamento del 23 luglio 2007
Il 23 luglio 2007 lAgenzia delle Entrate-Direzione Regionale del Lazio (Ufficio Roma
3), ha notificato alla Societ due avvisi di accertamento a seguito di una verifica iniziata
il 19 marzo 2007, avente ad oggetto il controllo del trattamento tributario, ai fini IRAP,
dei proventi ed oneri straordinari (segnatamente plusvalenze e minusvalenze) realizzati
dalla S.S. Lazio S.p.A., sulla base dei contratti di prestazione sportiva dei calciatori,
dalla stagione 02/03 alla stagione 04/05. Da tali avvisi sono emersi due rilievi,
consistenti nel recupero di base imponibile IRAP per Euro 49,07 milioni, pari ad imposte
per circa Euro 1,84 milioni.
In data 8 giugno 2009, con sentenza depositata in data 15 luglio 2009, la Commissione
Tributaria Provinciale di Roma ha respinto il ricorso contro gli avvisi di accertamento
notificati in data 23 luglio 2007, trattandosi di questioni ancora prive di giurisprudenza
consolidata.
In data 22 ottobre 2010 stato presentato appello alla Commissione Tributaria
Regionale, che, in data 17 maggio 2011, con sentenza depositata in data 22 giugno 2011,
ha accolto il ricorso della S.S. Lazio S.p.A. ed ha annullato gli avvisi di accertamento
sopra menzionati.
In data 24 settembre 2012 lAgenzia delle Entrate ha presentato ricorso in Cassazione; la
societ si costituita proponendo controricorso per contestare le pretese dellAgenzia.
Avviso di accertamento del 27 dicembre 2007
Il 27 dicembre 2007 lAgenzia delle Entrate-Direzione Regionale del Lazio (Ufficio
Roma 1), ha notificato alla Societ un avviso di accertamento a seguito di una verifica
iniziata il 10 luglio 2007, avente ad oggetto il controllo del trattamento tributario, ai fini
IRAP, dei proventi ed oneri straordinari (segnatamente plusvalenze e minusvalenze)
realizzati dalla S.S. Lazio S.p.A., sulla base dei contratti di prestazione sportiva dei
calciatori della stagione 01/02. Da tale avviso emerso un rilievo, consistente nel
recupero di base imponibile IRAP per Euro 46,82 milioni, pari ad imposte per circa Euro
1,91 milioni.

16

In data 30 settembre 2010, con sentenza depositata in data 21 ottobre 2010 , la


Commissione Tributaria Provinciale di Roma ha accolto il ricorso contro l'avviso di
accertamento in oggetto, che ha annullato.
In data 16 novembre 2011 lAgenzia delle Entrate ha presentato ricorso alla
Commissione Tributaria Regionale di Roma, che, in data 18 aprile 2012, con sentenza
depositata in data 21 maggio 2012, ha rigettato il ricorso ed ha annullato lavviso di
accertamento sopra menzionato. Tale sentenza interamente favorevole alla SS Lazio
S.p.A..
In data 8 luglio 2013 lAgenzia delle Entrate ha presentato ricorso in Cassazione; la
societ provveder entro i termini a presentare controricorso per contestare le pretese
dellAgenzia.
Sulla base:
della sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio che ha accolto
il ricorso della S.S. Lazio S.p.A. contro gli avvisi di accertamento del 23 luglio
2007;
della sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio che ha rigettato
il ricorso dellAgenzia delle Entrate sullavviso di accertamento del 27 dicembre
2007;
di apposito parere da parte di professionista;
la Societ non ha provveduto ad effettuare accantonamenti.
Cartelle Esattoriali
Irpef ed IVA
Nel corso delle stagioni 2003/2004 e 2004/2005 sono state notificate tre cartelle
esattoriali per un valore complessivo di Euro 148,81 milioni in relazione agli importi
dovuti per Irpef (quota capitale, interessi e sanzioni) e IVA (quota capitale, interessi e
sanzioni) relativi agli anni 2002, 2003, 2004 e 2005 (sino al 21 marzo 2005). Tali
importi sono stati inseriti nella transazione tributaria e pertanto sono sospesi.
Imposta di pubblicit
In merito alla pretesa, da parte del Comune di Roma, dellimposta sulle esposizioni
pubblicitarie allinterno dello stadio Olimpico per gli anni 2003, 2004, 2005 e 2006 solo
per lannualit 2003 (Euro 0,12 milioni) stato rigettato il ricorso della SS Lazio S.p.A.,
tutte gli altri sono accolti direttamente in Commissione Tributaria Provinciale o
successivamente in Commissione Tributaria Regionale
In data 29 maggio 2012 S.S. Lazio S.p.A. ha presentato al Comune di Roma ed
allAvvocatura di Stato istanza di sgravio per lannualit 2003 essendo le decisioni
degli organi competenti contraddittorie tra loro e quindi oggetto di revocazione.
A fronte di ci la Societ non ha ritenuto di dovere effettuare accantonamenti.

Istanza di Transazione
In data 20 maggio 2005 la S.S. Lazio S.p.A. ha sottoscritto con lAgenzia delle Entrate
latto di transazione relativo alle imposte Irpef e Iva dovute a tutto il 31 dicembre 2004 e
non versate dalle precedenti gestioni, pari a complessivi Euro 108,78 milioni, ai quali

17

vanno aggiunti gli interessi legali (per un totale complessivo di oltre Euro 140 milioni) di
cui alle cartelle del paragrafo precedente.
La transazione ha previsto i seguenti termini di pagamento:
una prima rata di Euro 5,67 milioni, pagata contestualmente alla sottoscrizione
della transazione unitamente allulteriore importo di Euro 2,39 milioni, relativo
alle addizionali regionali e comunali e sanzioni;
n. 23 rate dellimporto di Euro 5,65 milioni cadauna, da pagarsi con cadenza
annuale il 1 aprile di ogni anno a partire dal 2006 (si segnala che le prime nove
rate sono state pagate entro i termini richiesti);
una rata aggiuntiva unica di Euro 5,23 milioni gi pagata.
Tutti gli importi delle rate sopra indicate sono inclusivi degli interessi nella misura legale
e delle sanzioni, ove dovute. Si segnala che tali importi sono garantiti dalla cessione prosolvendo dei crediti rivenienti dagli incassi da biglietteria. Sulla base di quanto previsto
dai piani societari la Societ in grado di far fronte agli impegni finanziari derivanti
dalla dilazione concessa dal fisco, come fino ad oggi vi ha fatto fronte, anche talvolta, in
largo anticipo rispetto alle scadenza stabilite.
Contenzioso Sportivo
Zarate
Collegio Arbitrale
In data 22 luglio 2013 il Collegio Arbitrale ha rigettato il ricorso presentato dal tesserato
per lo scioglimento del rapporto in data 4 marzo 2013.
F.I.F.A.
In data 1 luglio 2013 il giocatore ha provveduto a risolvere unilateralmente il contratto
con la S.S. Lazio S.p.A. ed in data 14 agosto 2013 la F.I.F.A. ha autorizzato il
provvisorio tesseramento del suddetto calciatore a favore della societ CA VELEZ
SARSFIELD.
La S.S. Lazio S.p.A. ha presentato il ricorso presso le autorit competenti sulla base
della normativa vigente, chiedendo il risarcimento per danno. La decisione sulla vertenza
ancora non stata comunicata.

Azioni proprie o di Societ controllanti


Nel periodo 01/07/14 30/09/14 le Societ del Gruppo non hanno acquistato n alienato
azioni proprie o di Societ controllanti, neanche per il tramite di societ fiduciarie o per
interposta persona. Al 30 settembre 2014 le Societ del Gruppo non possiedono azioni
proprie n azioni di societ controllanti.

Rapporti con le parti Correlate


Si rimanda a quanto indicato nelle note al bilancio intermedio consolidato.

Privacy: misure di tutela e garanzia

18

Le Societ del Gruppo hanno provveduto agli adempimenti previsti.


Informazioni sulladesione ai Codici di Comportamento
In riferimento alle informazioni di cui allarticolo 89 bis del regolamento degli emittenti,
si segnala che le stesse sono reperibili sul sito internet della Societ

Fatti di rilievo verificatisi dopo il 30 settembre 2014


Destinazione dellutile dellesercizio 13/14
In data 28 ottobre 2014 lAssemblea della S.S. Lazio S.p.A. ha deliberato di destinare
lutile di Euro 218.753 per il 5%, pari a Euro 10.938, alla riserva legale, il 10%, pari a
Euro 21.875, ad unapposita riserva destinata al sostenimento di scuole giovanili di
addestramento e formazione tecnica, e il residuo di Euro 185.940 a nuovo.
In data 28 ottobre 2014 lAssemblea della S.S. Lazio M.&C. S.p.A. ha deliberato di
destinare a nuovo lutile di Euro 4.597.649.
Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari redatta ai sensi dellarticolo
123-bis del TUF

Eserciziochiusoal30giugno2014
ApprovatanellariunionedelConsigliodiGestionedel18settembre2014
1)INFORMAZIONIsugliASSETTIPROPRIETARI(exart.123bis,comma
1,TUF)
alladatadel18/09/2014
a)Strutturadelcapitalesociale(exart.123bis,comma1,letteraa),TUF)
IlcapitalesocialedellaS.S.LazioS.p.A.sottoscrittoeversatoallaammontaadEuro
40.643.346,60 suddiviso in n. 67.738.911 azioni ordinarie del valore nominale di
euro0,60cadauna;nonesistonotitolinonnegoziatisumercatiregolamentati;non
esistonoaltrecategoriediazionioltreaquelleordinarie.
b) restrizioni al trasferimento di titoli (ex art. 123bis, comma 1, lettera b),
TUF)
Nonsonoprevisterestrizionialliberotrasferimentodititoli.
c) Partecipazioni rilevanti nel capitale (ex art. 123bis, comma 1, lettera c),
TUF)
Non risultano altre partecipazioni rilevanti nel capitale oltre quelle oggetto delle
comunicazioni ricevute ai sensi dellArt. 120 del TUF e, pertanto, lunico azionista
titolarediunapartecipazionesuperioreal2%delcapitalesocialeLAZIOEVENTS
S.r.l., titolare di n. 45.408.929 azioni ordinarie corrispondenti al 67,035% del
capitalesociale.

19

d)Titolicheconferisconodirittispeciali(exart.123bis,comma1,letterad),
TUF)
Nonesistonotitolicheconferisconodirittispecialidicontrollo;
e) Partecipazione azionaria dei dipendenti: meccanismo di esercizio dei
dirittidivoto(exart.123bis,comma1,letterad),TUF)
Non esistono meccanismi di esercizio dei diritti di voto diversi da quelli
statutariamente previsti neppure riservati a speciali categorie di azionisti quali i
dipendenti;
f)Restrizionialdirittodivoto(exart.123bis,comma1,letteraf),TUF)
Non esistono restrizioni o limitazioni quantitative al diritto di voto n sussistono
formedidiversificazionefradirittidivotoedirittifinanziari.
g)Accorditraazionisti(exart.123bis,comma1,letterag),TUF)
NonrisultanocomunicatiallaSocieteventualiaccordiaisensidell'articolo122del
TUF.
h) Clausole di change of control (ex art. 123bis, comma 1, lettera h), TUF) e
disposizioni statutarie in materia di OPA (ex artt. 104, comma 1ter 104bis
comma1)
Nonesistonoaccordisignificativideiqualilasocietosuecontrollatesianopartie
cheacquistanoefficacia,sonomodificatiosiestinguonoincasodicambiamentodi
controllodellasociet,fattaeccezioneperilContrattodiSponsorizzazioneinessere
tra la S.S. LAZIO MARKETING & COMMUNICATION S.p.A. e la MACRON S.p.A. nel
quale contenuta una clausola che riconosce alla MACRON la facolt di risolvere
anticipatamente il contratto nel caso di significativa variazione nella propriet
della Concedente ossia cessione da parte dellazionista di riferimento di un
pacchettodiazionisuperioreal35%.
i) Deleghe ad aumentare il capitale sociale e autorizzazioni allacquisto di
azioniproprie(exart.123bis,comma1,letteram),TUF)
Non esistono deleghe rilasciate per gli aumenti di capitale ai sensi dell' articolo
2443delcodicecivilenautorizzazioniall'acquistodiazioniproprie.
l)Attivitdidirezioneecoordinamento(exart.2497ess.c.c.)
La S.S. Lazio S.p.A. soggetta ad attivit di direzione e coordinamento di LAZIO
EVENTSS.r.l..
************
Siprecisache:
leinformazionirichiestedallarticolo123bis,commaprimo,letterai)(gliaccordi
tralesocietegliamministratori.cheprevedonoindennitincasodidimissionio
licenziamento senza giusta causa o se il loro rapporto di lavoro cessa a seguito di
unofferta pubblica di acquisto) sono contenute anche nella relazione sulla
remunerazionechesarpubblicataaisensidellart.123terdelTUFe,inognicaso,
non esistono accordi tra la societ e i componenti del consiglio digestione e/o di

20

sorveglianza,cheprevedonoindennitincasodidimissioniolicenziamentosenza
giustacausaoseillororapportodilavorocessaaseguitodiun'offertapubblicadi
acquisto;
inmeritoalleinformazionirichiestedallarticolo123bis,commaprimo,letteral)
(lenormeapplicabiliallanominaeallasostituzionedegliamministratori..nonch
allamodificadellostatuto,sediversedaquellelegislativeeregolamentariapplicabili
in via suppletiva) si fa presente che la nomina e la sostituzione degli
amministratoriedeicomponentidelconsigliodisorveglianza,nonchlemodifiche
dello statuto sono regolate conformemente alle norme legislative e regolamentari
applicabili in via suppletiva. Al riguardo si evidenzia che il Consiglio di Gestione
dellaS.S.LAZIOS.p.A.nellasedutadell8luglio2013,aisensidellart.2365,comma
2,delCodiceCivileedellart.19delloStatutoSociale,hadeliberatodimodificaregli
articoli 18e 24 dello Statuto Sociale relativi allelezione e alla composizione degli
organi di amministrazione e di controllo, al fine di adeguarne le previsioni alle
disposizioni normative e regolamentari sullequilibrio tra i generi in riferimento
allaLegge12Luglio2011,n.120edallart.144undecies.1delRegolamentoConsob
11971/1999.
***********************
2.COMPLIANCE(exart.123bis,comma2,letteraa)TUF)
Aseguitodellaintroduzionedelsistemadualistico(intervenutapereffettodelle
modifiche statutarie adottate con delibera dellAssemblea Straordinaria del 13
ottobre2004),indata30novembre2004statoistituitounConsigliodiGestione
(organo amministrativo) e un Consiglio di Sorveglianza (organo di controllo), le
cui competenze e funzioni sono rispettivamente fissate dalla legge e dalle vigenti
normestatutarie.
Il Consiglio di Sorveglianza, con delibera in data 14 febbraio 2005, si attribuito
nella sua collegialit i compiti riservati al Comitato per il Controllo Interno e al
ComitatoperlaremunerazionedegliAmministratori.
LaSociet,condeliberadaultimodelConsigliodiGestionedel18settembre2014,
ha confermato la formulazione del proprio Codice di Autodisciplina in
ottemperanza alle raccomandazioni emanate dal Comitato per la Corporate
Governance nel dicembre 2011luglio 2014 in quanto compatibili con il Sistema
DualisticoeconlastrutturadigovernanceadottatadallaSociet.
IlCodicediautodisciplina,nellasuavigenteformulazione,stabilisce:
ipoterielecompetenzedelConsigliodiGestioneedelsuoPresidente;
lemodalitediterminiconiqualiicomponentimunitididelegheriferisconoal
Consiglio;
laperiodicitconcuidevonotenersileriunionidelConsiglio;
ilruolodelConsigliodiSorveglianzaedelsuoPresidente;
ipoterielecompetenzedelPresidentedelConsigliodiGestione;

21

una normativa volta a regolamentare il trattamento di informazioni sensibili e


riservatedapartedeicomponentidegliorganiamministrativiedeidirigentidella
Societ;
ilruolodelConsigliodiSorveglianzainrelazionealsistemadicontrollointerno;
laproceduraapplicabileperleoperazioniconparticorrelate;
listituzione del registro delle persone aventi accesso alle informazioni indicate
allart.114,comma1delTUF.
Il Consiglio di Gestione, nella medesima seduta del 18 settembre 2014, ha
confermatoilCodicediComportamentoinMateriadiInternalDealinginlineaconil
RegolamentodiBorsaItaliana.
IlCodicediComportamentoinMateriadi InternalDealingdirettoadisciplinare,
con efficacia cogente, gli obblighi di comportamento, di informativa, nonch di
comunicazione nei confronti del mercato, inerenti alle operazioni effettuate per
propriocontodallePersoneRilevantisuglistrumentifinanziariemessidiS.S.Lazio
odallesuecontrollate.
Le modifiche apportate allattuale versione rispetto al Codice previgente sono
limitateallaindividuazionedellePersoneRilevanti;inparticolare,ilvigenteCodice
individuacometali:
i.

i componenti del Consiglio di Gestione, i componenti del Consiglio di


Sorveglianza,iDirigentidellaS.S.LAZIO;

ii.

il Responsabile Tecnico, lAllenatore in Seconda della Prima Squadra della


S.S.LAZIO,ilDirettoreSportivoeilSegretarioGenerale;

iii.

gliAmministratorieiSindacidelleSocietcontrollatedallaS.S.LAZIO;

iv.

le persone, fisiche e/o giuridiche, iscritte nel Registro delle persone aventi
accesso alle informazioni privilegiate istituito ai sensi dellart. 115bis del
D.Lgs.58/1998esuccessivemodificazioniedintegrazioni.

OggettodicomunicazionesonoleoperazionisustrumentifinanziariemessidaS.S.
Lazio compiute, nellambito di ciascun trimestre, il cui ammontare sia pari o
superiore ad Euro 30.000, nonch le operazioni significative, sempre aventi ad
oggetto strumenti finanziari emessi da S.S. Lazio, il cui ammontare sia uguale o
superioreadEuro150.000.
E stato inoltre previsto un black out period durante il quale le Persone Rilevanti
devonoastenersidalcompimentodellesopramenzionateoperazioni.
***********************
3.ORGANISOCIALIeFUNZIONI
3.1) Modalit di nomina e composizione del Consiglio di Gestione e del
ConsigliodiSorveglianza
LanominaelasostituzionedeicomponentidelConsigliodiGestioneedelConsiglio
di Sorveglianza regolata dalle vigenti disposizioni normative, regolamentari e
statutarie.

22

AlriguardosiricordacheilConsigliodiGestionedellaS.S.LAZIOS.p.A.nellaseguta
dell8 luglio 2013, ai sensi dellart. 2365, comma 2, del Codice Civile e dellart. 19
dello Statuto Sociale, ha deliberato di modificare gli articoli 18 e 24 dello Statuto
Socialerelativiallelezioneeallacomposizionedegliorganidiamministrazioneedi
controllo, al fine di adeguarne le previsioni alle disposizioni normative e
regolamentarisullequilibriotraigeneriinriferimentoallaLegge12Luglio2011,n.
120edallart.144undecies.1delRegolamentoConsob11971/1999.
Si ricorda, altres, che lAssemblea dei Soci tenutasi in data 28 ottobre 2013 ha
provvedutoallanominadelnuovoConsigliodiSorveglianzapergliesercizisociali
2013/2014,2014/2015e2015/2016eche,ilnominatoConsigliodiSorveglianza
ha provveduto alla nomina dei componenti del Consiglio di Gestione per il
medesimotriennio.
3.2)Composizionedegliorganidiamministrazioneecontrollo
CONSIGLIODIGESTIONE
(nominatodalConsigliodiSorveglianzadel28/10/2013)
PresidenteDott.ClaudioLotito
ConsiglierecondelegheDott.MarcoMoschini
CONSIGLIODISORVEGLIANZA
(nominatodallAssembleaOrdinariadel28/10/2013)
PresidenteProf.CorradoCaruso
VicePresidenteProf.AlbertoIncollingo
ConsigliereProf.FabioBassan
ConsigliereProf.VincenzoSanguigni
ConsigliereAvv.SilviaVenturini
3.3)PoteriattribuitialConsigliodigestione(rif.Deliberadel28/10/2013)
Conformemente a quanto disposto dagli articoli 18, 19 e 22 dello Statuto Sociale,
con deliberazione del Consiglio di Gestione intervenuta in data 28 ottobre 2013,
alla data del presente documento risultano attribuiti agli organi sociali i seguenti
poteri:
A)AlPresidentedelConsigliodiGestione,dott.ClaudioLotito:tuttiipoteridel
ConsigliocomedaStatuto,adeccezionediquellinondelegabiliperleggeoperlo
stessoStatuto,comeappressospecificatiinviaesemplificativaenonesaustiva:
1)

promuovere e sostenere ovvero resistere a azioni, domande (anche


riconvenzionali) e istanze giudiziarie in materia civile (ivi incluse a
titolo esemplificativo in materia lavoristica, fallimentare nonch di
naturaesecutivaeconservativa),penaliedamministrative(iviinclusea
titolo esemplificativo quelle di natura tributaria e davanti
allamministrazione finanziaria), per ogni ordine e grado di
giurisdizione e anche per giudizi di revocazione, di cassazione e di
costituzionalit, sia come attore sia come convenuto, e comunque

23

rappresentare la Societ dinanzi a qualsiasi Autorit Giudiziaria (ivi


inclusi gli Organi della giustizia sportiva), in qualsiasi stato e grado, in
tuttiigiudizie/oprocedimentisiaattivie/opassivi,edinnanziaCollegi
diarbitrie/oarbitratori,nazionalieinternazionali,diqualsiasinatura,
con qualsiasi potere, ivi incluso a titolo esemplificativo di conciliare e
transigere e/o compromettere le singole controversie, rinunciare e/o
accettare rinunce sia allazione che agli atti del giudizio, di rispondere
allinterrogatorio libero o formale su fatti di causa, di deferire e/o
riferire giuramenti; con facolt di farsi sostituire da procuratori per
leserciziodeipotericonferitigli;
2)

nominareerevocareavvocati,procuratorialleliti,consulentitecniciin
qualsiasi giudizio e/o procedimento, anche esecutivo, in ogni stato e
grado, dinanzi allAutorit Giudiziaria sia ordinaria che speciale,
nazionale e regionale, comunque a qualsiasi Autorit Giudiziaria ed a
quella arbitrale nazionale ed internazionale di qualsiasi natura (ivi
inclusi gli arbitraggi); nominare avvocati e procuratori per la
costituzionedipartecivileinprocessipenali;nominarearbitriinCollegi
nazionali ed internazionali di qualsiasi natura; nominare periti o
arbitratori;eleggeredomicilio;

3)

rappresentarelaSocietneirapporticonilC.O.N.I.,laF.I.G.C.,laL.N.P.,la
U.E.F.A.,laF.I.F.A.ealtreorganizzazionieautoritsportivenazionalied
estereecompierepressotaliorganiogniattoedoperazione,iviinclusi
quelli necessari ad ottenere concessioni, licenze ed altri atti
autorizzativi in genere, stipulare e sottoscrivere disciplinari,
convenzioni,attidisottomissioneoqualsiasialtroattopreparatoriodi
detti provvedimenti o relativo ad altri rapporti tra la Societ ed i
soggettisopraelencatieprovvedereatuttigliadempimentirelativi;

4)

rappresentare la Societ in tutte le sue relazioni con gli uffici fiscali,


finanziari e amministrativi dello Stato Italiano e di Stati esteri, con le
Regioni,leProvinceediComuni,conlaCommissioneNazionale perle
Societ e la Borsa (CONSOB), con la Borsa Italiana S.p.A., ivi inclusa la
facolt di dichiarare redditi, presentare dichiarazioni ed istanze, fare
reclamiericorsicontroqualsiasiprovvedimentodegliufficiedAutorit
dicuisopraefirmareirelatividocumenti;

5)

rappresentare la Societ per gli affari relativi allamministrazione del


personale avanti il Ministero delle Attivit Produttive, il Ministero del
Welfare, gli Ispettorati e gli Uffici (e/o le Direzioni Provinciali) del
Lavoroedognialtroufficiopubblico,gliIstitutiprevidenziali,gliorgani
e le organizzazioni di categoria e sindacali, nonch le Commissioni di
Conciliazione,trattareecomporreinnanziaipredettiorganilevertenze
inviatransattiva;

6)

rappresentare la Societ, dando corso ad ogni adempimento ed


eseguendo ogni operazione compresa la costituzione e lo svincolo di
depositi cauzionali, presso il Debito Pubblico, la Cassa Depositi e
Prestiti, le Tesorerie, le Intendenze di Finanza e qualsiasi altro ufficio,

24

EnteedAmministrazionepubblicaoprivata,compresequellecomunali,
provinciali, regionali, statali, gli uffici delle Imposte e del Registro, gli
UfficiFerroviari,Doganali,gliufficiUTIF,lamministrazionepostale;
7)

compiere ogni operazione finanziaria, compreso factoring e leasing,


presso banche, intermediari finanziari e enti finanziari in genere, con
facolt di aprire e gestire conti, costituire depositi, firmare assegni,
disposizioni e quietanze, aprire cassette di sicurezza ritirandone il
contenuto; trattare e definire le operazioni di mutuo, di apertura di
credito e di affidamento in genere, nonch effettuare ogni altra
operazione finanziaria che abbia l'effetto di creare un debito di natura
finanziaria a carico della Societ, determinando i tassi di interesse ed
ognialtrapattuizioneaccessoria,neilimitideifidiconcessiallaSociet;

8)

consentire iscrizioni, riduzioni e cancellazioni ipotecarie, procedere a


trascrizionie/oannotazionidiqualsiasinatura;

9)

stipulare, modificare e risolvere fideiussioni con banche ed altri enti


finanziatoriagaranziadiobbligazioniassunteodaassumereversoterzi
dapartedellaSociete/odapartediSocietcontrollatedirettamenteo
indirettamente,ecomunquerilasciaregaranziesuibenisocialientrolo
stessolimite;

10)

esigere,riscuotere,girareperlincassoeperlosconto,protestare:effetti
cambiari, vaglia bancari, postali e telegrafici, assegni (circolari e
bancari),chques,buoni,mandati,equalunquealtrotitolonegoziabile;

11)

disporreiltrasferimentodifondisuconticorrentidellaSocietdaBanca
aBanca;

12)

acquistare,permutare,vendere beni mobili in genere, espletando tutte


lerelativeformalit;

13)

assumere dirigenti, quadri, impiegati, intermedi ed operai e stipulare i


relativi contratti individuali di lavoro; coordinare e dirigere i rapporti
conilpersonale,modificareerisolvereancheinviatransattivairelativi
contratti individuali di lavoro; intimare licenziamenti individuali per
giusta causa e/o giustificato motivo oggettivo o soggettivo anche nei
confronti dei Dirigenti. Quanto ai Dirigenti di massimo livello questi
potranno essere assunti e licenziati (ovvero si potr procedere alla
risoluzionedelrapporto)solopreviadeliberadelComitatoEsecutivo;

14)

stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole


opportune,nessunaesclusa,icontrattiaventiadoggettoprestazionidi
naturaprofessionistico/sportivaingenere,qualiatitoloesemplificativo
l'acquisto e la cessione di diritti di propriet sportiva, l'acquisto e la
cessionedicontrattidicuiall'art.5dellaLegge23marzo1981n.91e
successive modifiche introdotte dal D.L. 485/96 convertito con Legge
586/96,ladeterminazionedell'indennitdipreparazioneepromozione
dovute alla Societ e che quest'ultima debba riconoscere ai sensi
dell'art. 6 della Legge 23 marzo 1981 n. 91 e successive modifiche
introdottedalD.L.485/96convertitoconLegge586/96;
25

15)

stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole


opportune,nessunaesclusa,contrattieconomici,anchepluriennali,con
calciatori professionisti, allenatori per la prima squadra, per il settore
giovanileedaltritesserati;

16)

procedere alla sottoscrizione (anche in sede di costituzione) di


partecipazioni societarie, acquistare e vendere azioni, quote ed
obbligazioni,ancheconvertibili,emessedaaltreSocietecompiereogni
operazionerelativaadettepartecipazioni;

17)

rappresentare la Societ in assemblee di altre societ, persone


giuridiche, associazioni, fondazioni o comunque organismi partecipati
dallaSociet;

18)

stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole


opportune, nessuna esclusa, contratti di prestazione di opera
intellettuale, consulenza professionale, contratti di lavoro (anche
autonomoosubordinato)ediappaltoingenere;

19)

stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole


opportune,nessunaesclusa,icontrattiinerentilanormalegestionedella
Societ, di seguito indicati a titolo meramente esemplificativo e non
esaustivo:

compravenditaefornituradiqualsiasiprodottorelativoall'attivit
dellaSociet;

compravendita, permuta e leasing di beni mobili in genere,


compresiautomezziedaltrimezziditrasporto;

noleggio,spedizione,trasporto,depositoecomodato;

locazioniattiveepassive;

comodato;

somministrazione;

20)

stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole


opportune, nessuna esclusa, contratti di sponsorizzazione, promo
pubblicitari, licensing, franchising, ricerche di mercato, acquisizione e
vendita di diritti televisivi, ed in genere contratti relativi allattivit
pubblicitariaepromozionaledellaSocieteallericerchedimercato;

21)

definire, anche transigendo, la liquidazione di danni e sinistri, anche


sportivi,designandoatalfineperiti,medici,elegali,questiultimianche
perattivitstragiudiziali;

22)

sottoscrivere certificati attestanti compensi corrisposti ai lavoratori


dipendentieleritenuteoperateingeneredallaSocietaisensidilegge;

23)

eseguire le deliberazioni del Consiglio di Amministrazione e del


Comitato Esecutivo e sottoporre a detti organi tutte le proposte che
riterrutilinellinteressedellaSociet.

26

24)

nellambito dei poteri allo stesso conferiti potr rilasciare procure e


mandatiingenere,anchediintermediazioneinmateriadiprestazionidi
natura professionisticosportiva, per singoli atti e categorie di atti ai
dipendentidellaSociete/oaterzi;

B) Al Consigliere di Gestione, dott. Marco Moschini, sino a revoca, ed in caso di


assenza, impedimento o qualunque altra impossibilit fisica o giuridica del
Presidente,iseguentipoteri,attribuendoalmedesimo,sinoarevoca,ladelegaperi
rapporti con le organizzazioni ed autorit sportive nazionali ed estere anche in
formadisgiuntaconilPresidentee,segnatamente,iseguentipoteri:
1) rappresentare la societ nei rapporti con il CONI, la FIGC, la LNP, la
UEFA, la FIFA e altre organizzazioni e autorit sportive nazionali ed
estereecompierepressotaliorganiogniattoedoperazione,iviinclusi
quelli necessari ad ottenere concessioni,licenze ed altri atti
autorizzativi in genere, stipulare e sottoscrivere disciplinari,
convenzioni,attidisottomissioneoqualsiasialtroattopreparatoriodi
detti provvedimenti o relativo ad altri rapporti tra la societ ed i
soggettisopraelencatieprovvedereatuttigliadempimentinecessari;
2) stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole
opportune,nessunaesclusa,icontrattiaventiadoggettoprestazionidi
natura professionistico/sportiva in genere, quali, a titolo
esemplificativo,lacquistoelacessionedeidirittidiproprietsportiva,
lacquisto e la cessione dei contratti di cui allart. 5 L.91/81 e
successive modifiche introdotte dal DL 485/96, convertito nella
L.586/96, la determinazione delle indennit di preparazione e
promozione dovute alla societ e che questultima debba riconoscere
aisensidellart.6L.91/81esuccessivemodificazioni;
3) stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole
opportune, nessuna esclusa, contratti economici, anche pluriennali,
con calciatori professionisti, allenatori per la prima squadra, per il
settoregiovanileedaltritesserati;
4) eseguireledeliberazionidelConsigliodigestionenellemateriedicui
allapresentedelegaesottoporreadettoorganotutteleproposteche
riterrutilinellinteressedellasociet;
5) nellambito dei poteri allo stesso conferiti, potr rilasciare procure e
mandatiingenere,anchediintermediazioneinmateriadiprestazioni
dinatutaprofessionistica/sportiva,persingoliattiecategoriediattiai
dipendentidellasociete/oaterzi.
C)

RestanoriservatialConsigliodiGestioneiseguentipoteri,oltreatuttiipoteri
nondelegabiliperleggeeperstatutoiseguentipoteri:

determinazione dei bilanci preventivi, anche infrannuali di periodo,


annualiepluriennali;

predisposizionedelpianoindustrialedellaSociet;

predisposizionedellorganigrammasocietario.

27

Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari. Il


ConsigliodiGestione,previoparereobbligatoriodelConsigliodiSorveglianza,con
formemente a quanto previsto dal vigente articolo 23 bis dello statuto sociale ha
confermato in data 28 ottobre 2013 il Dirigente preposto alla redazione dei
documenticontabilisocietari.
***********************
4.TRATTAMENTODELLEINFORMAZIONISOCIETARIE
La Societ ha adottato idonee procedure volte alla gestione interna e alla
comunicazione allesterno dei documenti ed informazioni riguardanti lEmittente,
conparticolareriferimentoalleinformazioniprivilegiate.
La Societ ha adottato idonee procedure di informativa finanziaria, anche
consolidata.
***********************
5.COMITATI
AlConsigliodiSorveglianza,condeliberadelmedesimoorganoindata14febbraio
2005, sono attribuite nella sua collegialit le funzioni e i compiti riservati al
Comitato per il Controllo Interno e al Comitato per la remunerazione degli
Amministratori.
***********************
6.SISTEMADICONTROLLOINTERNOeGESTIONEDEIRISCHI
Il Consiglio di Gestione ha nominato quale Preposto al sistema di controllo
internoilresponsabiledellafunzionediInternalAudit.
AllUnitOrganizzativaInternalAuditsonoattribuitelefunzionidimonitoraggioe
verificadelcorrettofunzionamentodelsistemadicontrollointerno.
Tale attivit viene eseguita attraverso la realizzazione, nellambito del proprio
programma annuale, di interventi di internal auditing, finalizzati a verificare
ladeguatezza e loperativit del Sistema di Controllo Interno, il rispetto della
normativadilegge,delleprocedureedisposizioniinterne.
IlPreposto,nellosvolgimentodelproprioincarico,hacompletaautonomiaenonha
vincoli gerarchici, riferisce periodicamente al Presidente del Consiglio di Gestione
edalConsigliodiSorveglianzasullapropriaattivit.
CondeliberadelConsigliodiGestionedel30novembre2010,laS.S.LazioS.p.A.ha
adottato la Procedura per le operazioni con Parti Correlate in ottemperanza alle
prescrizioni di cui allarticolo 2391bis del codice civile e del Regolamento
operazioniconparticorrelateadottatocondeliberaConsobn.17221del12marzo
2010, come modificato dalla delibera Consob n. 17389 del 23 giugno 2010 (in
seguito Regolamento), tenuto conto delle indicazioni e dei chiarimenti forniti
dallaConsobconcomunicazionen.DEM/10078683del24settembre2010.
***********************
7.REMUNERAZIONEDEGLIAMMINISTRATORI

28

Per le informazioni della presente Sezione si rinvia alla relazione sulla


remunerazionepubblicataaisensidellart.123terdelTUF.

***********************
8. DIRIGENTE PREPOSTO ALLA REDAZIONE DEI DOCUMENTI CONTABILI
SOCIETARI
Il Consiglio di Gestione, previo parere obbligatorio del Consiglio di Sorveglianza,
conformementeaquantoprevistodalvigentearticolo23bisdellostatutosocialeha
confermato in data 28 ottobre 2013 il Dirigente preposto alla redazione dei
documenti contabili societari in persona del Dott. Marco Cavaliere, Direttore
AmministrativodellaSociet.
I requisiti di professionalit e le modalit di nomina della figura professionale in
questione sono indicati nel richiamato art. 23bis dello Statuto Sociale
dellEmittente.
Conlamedesimadeliberadel28ottobre2013,ilConsigliodiGestionehaconferito
alDott.Cavaliereiseguentipoteriemezzi:
Dotazione di personale, in numero sufficiente (sia internamente che ove
necessario in outsourcing) e con le idonee qualifiche professionali, a
coadiuvareopportunamenteloperatodeldirigente;
Dotazione di strumenti di controllo di gestione anche informatici, sia
hardware che software, per la societ e tutte le sue controllate, e
disponibilit di mezzi finanziari in relazione ai necessari investimenti,
mediantelutilizzodiunbudgetdicuidarerendicontazione.
Legittimazione ad acquisire informazioni e notizie rilevanti per
lassolvimento dei propri compiti, con la possibilit di verificarle e
controllarle, sia allinterno della societ sia nelle lines gerarchiche inferiori
daessonondirettamentedipendenti;
Suggerimenti per la formulazione delle procedure aziendali che hanno
impatto sul bilancio, sul bilancio consolidato, sui documenti soggetti ad
attestazione;
Suggerimentiperildisegnodeisistemiinformativichehannoimpattosulla
situazioneeconomica,patrimonialeefinanziaria;
Possibilit di dialogare direttamente con gli organi amministrativi e di
controllo, sia della societ che delle controllate il cui bilancio oggetto di
consolidamento, inviare segnalazioni di problemi o anomalie, proporre
soluzioni;
***********************
9.RAPPORTICONGLIAZIONISTI
La S.S. LAZIO S.p.A. ha istituito unapposita sezione nellambito del proprio sito
Internet (www.sslazio.it sezione Investor Relator) nella quale sono messe a

29

disposizione le informazioni concernenti lEmittente che rivestono rilievo per i


propriazionisti.
LaS.S.LAZIOS.pA.hanominatoInvestorRelatorilDott.MarcoCavaliere,Direttore
AmministrativodellaSociet.
***********************
10.ASSEMBLEE
I meccanismi di funzionamento dell'assemblea degli azionisti, i suoi principali
poteri, i diritti degli azionisti e le modalit del loro esercizio, sono conformi alle
disposizionilegislativeeregolamentariapplicabiliinviasuppletiva.
LaSocietnonhaadottatounregolamentoassembleare.
***********************
La presente relazione, approvata dal Consiglio di Gestione in data 18 settembre
2014,riportatanellasezione(indicataalcomma1dellart.123bisdelTUF)della
relazionesullagestionealbilanciodellaSocietal30giugno2014.
Lapresenterelazioneedisuoiallegati(TABELLA1INFORMAZIONISUGLIASSETTI
PROPRIETARI e TABELLA 2 STRUTTURA DEL CONSIGLIO DI GESTIONE E DEL
CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA), unitamente alla documentazione di seguito
indicatachenecostituisceparteintegrante,vienemessaadisposizionedelpubblico
nei termini di legge in forma integrale (in formato .pdf) sul sito Internet della
Societ www.sslazio.it (sezione Investor Relator) e nel sito di Borsa Italiana
mediantecircuitoSDIR_NIS:
A. Codice di Autodisciplina e Procedura con Operazioni con Parti Correlate
(AllegatiAeA.1)
B. CodicediComportamentoinmateriadiInternaldealing

Evoluzione prevedibile della gestione


I programmi previsti per la stagione che interessano la rosa della prima squadra e le
scadenze contrattuali dei tesserati permettono di ritenere che possano essere raggiunti sia
gli obiettivi prefissati nel breve/medio periodo che soddisfatti gli impegni finanziari
assunti.

30