Sei sulla pagina 1di 6

2014 IL VIAGGIO A BERLINO

Proposta di viaggio a Berlino per connazionali amanti del rischio


Fabrizia Morandi
Non sapersi orientare in una citt non vuol dire molto, ma perdersi in essa
come ci si perde in una foresta, cosa tutta da imparare , scriveva
Walter Benjamin negli anni 30 descrivendo in Infanzia berlinese quadri di
vita della sua citt natale.
In questa citazione sta il senso del viaggio. Perdersi in una realt estranea.
Tornare arricchiti in patria.
A chiunque oggi si avventuri per Berlino, poco importa se ci sia gi stato, se ci
venga per la prima volta, o addirittura se ci sia nato, si ripropone viva
lesperienza dello spaesamento. Incantevolmente disorientati dunque si
aggirano i turisti e i berlinesi per le vie della citt, cercando qualche chiave di
interpretazione.
Fabrizia Morandi, architetto e pubblicista vive e lavora tra Berlino e lItalia da
oltre 25 anni.
Per anni ha lavorato come architetto e giornalista alla comprensione dei
fenomeni legati alle oscillazioni del costume, del gusto e dellarchitettura tra
Italia e Berlino, come un sismografo registra costantemente i movimenti della
terra, ha osservato, commentato e interagito, promosso e talvolta partecipato
agli avvenimenti della citt creando opportunit di scambi e di conoscenza
non banali.
Per mezzo dell architettura e dellurbanistica si trova una possibile chiave di
lettura degli avvenimenti storici e politici che hanno attraversato la citt
costruendola, distruggendola, ripensandola.
Durante questi anni berlinesi, caratterizzati da una dinamicit e da una
percezione di cambiamento unici in Europa lavora ad una mappatura della
citt, che potesse essere il fulcro da cui sarebbero partite tutte le storie future.
Questa maglia architettonica fa da supporto alla narrazione che si sviluppa
per tematiche:
Considerazioni storico-urbanistiche sulla citt intesa come modello
Illustrazione delle trasformazioni del territorio e della citt di fronte a plastici e
mappe esposti nel Senato per ledilizia e lUrbanistica di Berlino
Senatsverwaltung fr Stadtentwicklung am Kllnischen Park 3 (aperto dalle
10 alle 18 occorre prenotare)
Divisione/Riunificazione-Tendenze dellurbanizzazione, fra frammento e
ricomposizione
Sulle tracce del muro:
Visita orientativa di ricognizione urbana che tocca i quartieri di Mitte, Moabit,
Wedding, Prenzlauerberg, Friedrichshein, Treptow, Kreuzberg.
(con pullmann)

La Citt e la Corte- LAtene sulla Sprea


Isola dei Musei:
Il sistema museale berlinese: le gallerie Nazionali e le gallerie Imperiali
Preuischer Kulturbesitz.
Le Nationalgalerie:
Alte Nationalgalerie (Isola dei musei) e nuova-Neue Nationalgalerie (Mies van
der Rohe)
Museo di storia tedesca (Arsenale-Zeughaus) Intervento di collegamento
museale di Pei
Neues Museum (restauro Chipperfield) e Pergamon Museum
Il viaggio in Italia e lEsportazione del Classicismo in Prussia
Karl Friedrich Schinkel
Potsdam e le reali villeggiature:
Schloss Glienike, Cecilienhof, Parco Sanssouci a piedi-i Bagni Romani di
Schinkel, italianismi in Prussia: il giardino esotico.
A place to be: 1900/2014 -Berlin Grostadt- parvenu tra le metropoli e
metropoli di parvenus
Il quartiere ebraico e la Potsdamer Platz nel mito passato e presente.
Il Kulturforum- Filarmonica e Biblioteca di Stato di Scharoun, Neue
Nationalgalerie di Mies, da monito della potenza dellovest davanti al muro ad
appendice della nuova Potsdamer Platz.
Viabilit e logistica del cantiere durante la costruzione della Potsdamer Platz.
Il sistema ferroviario metropolitano: il sogno visionario del Kaiser di collegare
Berlino a Potsdam diventa metafora di efficienza dei trasporti e si riverbera
fino ai nostri giorni- vivibilit futura del centro. La nuova stazione che riunifica
Berlino: Hauptbahnhof (progetto von Gerkan,M&P)
Il materiale di cui fatta Berlino
La calce
Rdersdorf, un luogo di estrazione della calce iniziato nel 1700, diventato
negli anni un immenso canyon, il negativo di Berlino, centro di deportazione
e di lavori forzati durante il nazismo, diventa coulisse per film western durante
la DDR , oggi museo allaperto dellarcheologia industriale, nuovo idillio
romantico-industriale.
Di questo materiale son fatte le -Berliner Mietskaserne- il casermone daffitto
berlinese- una tipologia abitativa dei primi anni del 900 che segna il
passaggio di scala della citt: da piccoli villaggi sparsi della Marca a
metropoli.
Lindustria e la tipologia delle abitazioni operaie: le Siedlungen dei fratelli Taut.
Massa e potere: architettura ideologica ed episodi di Nazismo
Olympia Stadion: suggestione di masse, i restauri di von Gerkan, Marc e
Partner. Uno dei pochi resti di architettura di regime in parte museo racconta
lo sport come preparazione fisica e morale allentrata in guerra.
La costruzione della memoria- sedimenti e tracce

Distruzioni e ricostruzioni / vuoti e pieni


Il castello di Berlino: una storia esemplare (cantiere in costruzione)
La Neue Wache di Schinkel ed il monumento al rogo dei libri- Il vuoto come
metafora della morte
Eisemann e lolocausto
Il Museo ebraico di Libeskind
Berlino Capitale dei cantieri
Berlino Ovest- Vecchi e nuovi miti
Le IBA Berlin 1957e IBA 1882-87 (Internationale BauAusstellung Berlin)
Interbau 1957 Il primo concorso di architettura del dopoguerra-In una
situazione di totale sfascio della citt si sceglie unarea distrutta dalle bombe
per costruire una moderna citt giardino ai margini del Tiergarten, Hansa
Viertel. Invitati i massimi esponenti dellarchitettura mondiale da Aalto a Le
Corbusier, da Gropius a Niemeyer.
IBA 82-87 -LA CRITICA RICOSTRUZIONE
La seconda IBA riguarda sempre Berlino Ovest. Il tema lo sviluppo
sostenibile e restauro partecipato: direttori dellIBA nuove costruzioni Joseph
Paul Kleihues e dellIBA vecchia (restauro) Walter Hmar. Ai concorsi
partecipano i big degli anni 80: fra gli altri i fratelli Krier, Arata Isozaki, Aldo
Rossi, Rem Koolas, Hans Hollein. Per la prima volta si mette mano al
restauro di interi quartieri, come Kreuzberg e Charlottenburg, condannando il
precedente sistema di demolizione dei vecchi fabbricati.
Sulla scia delle operazioni di salvaguardia della sostanza edilizia degradata
negli anni successivi lIBA si riconvertir in StErn (Stadt Erneuerung- rinnovo
urbano) dando inizio al recupero di Prenzlauer Berg, quartiere residenziale
della ex zona orientale della citt allora noto come il pi grande quartiere
degradato dEuropa.
IBA che non ci sar 2010-2020
La Citt Capitale e il Capitale della citt
Gli spazi vuoti da riutilizzare:
Laereoporto di Tempelhof-altro refuso dellepoca Nazista, rimasto nel settore
occidentale, utilizzato per il ponte aereo, e fino a pochi anni or sono normale
scalo -oggi dismesso- nel centro della citt: a quali nuovi utilizzi pu essere
destinato?
Gli spazi dellarte
Gallerie e musei dallUnderground allHamburger Bahnhof
La cornice Berlino, nel suo teatro cangiante e i fruitori di questi racconti in
divenire sono stati vari in questi anni.
Un breve estratto delle esperienze in merito:

ATTIVIT DIDATTICHE

Ciclo di Lezioni e seminari tenute al Politecnico di Torino


Seminario Demone Berlino 1994-95
Workshop internazionale di architettura Berlino 1995
ATTIVIT GIORNALISTICA
Collaborazione con la rivista DOVE:
Berlino capitale del futuro 1999
La Berlino dei nuovi Baumeister 1999
Vacanze sovrane-Rinasce Potsdam la Versailles tedesca 1999
Berlino da vivere 2000
Investire nella Capitale tedesca-Comprar case a Berlino -2000
TOURING CLUB ITALIANO:
QUI TOURING -La nuova Berlino- rinascita di una capitale 1999
Stesura della Guida Verde del Touring Club Italiano per la Sezione Musei
Berlinesi 2000
Rivista FRAMES (Sole XXlV Ore):
Suggestione di masse- I restauri dellOlympiastadion di Berlino 2006
Monumenti tecnologici-Berlin Hauptbahnhof- La stazione che riunifica Berlino
2007
Eleganza necessaria: Jan Kleihues - Maritim Kongresshotel Berlin 2008
Aura dellAutentico Neues Museum in Berlin 2010
SLOW internazionale:
Berlino Urbanistica: Il tempo in scatola 1996
Larca tedesca orientale- Lisola delle Reminiscenze 1997
Berlino, la citt la torta e gli artisti 1999
Berlino- Caf Einstein 1999
Il ponte aereo-storia universale della fame 1999
Vorbild, il modello originale 2000
Hitler- La politica della fame-Pane e spazio vitale! 2001
Casapatria-Haus Vaterland 2002

Unsicht-bar, bar invisibile 2003


SLOWFOOD
Orgoglio mugnaio Politica agraria DDR/BRD 2006
Storie di ordinaria borghesia -Berlinale 2006
Vecchio bello- Berlinale 2007
Povera ma sexy 2010
Atlantropa 2010
La donna col calice e la caraffa-Borchard 2010
Siamo tutti cannibali? Esercizi di antropofagia a Berlino 2011
MOSTRE ARTE:
Z1 -La trasformazione dello scomparente- Potsdamer Platz
VIDEO:
-Die Botschaft ist die Botschaft- LAmbasciata Italiana di Berlino- Storia e
restauro 1998-2002 (ICE Berlino)
-Tonwerk-1998 Una storia del materiale ceramico a Berlino (Confindustria
Ceramica)
-Void- Museo ebraico di Daniel Libeskind (Markitecture, Bologna 2002)

VISITE GUIDATE A PROFESSIONISTI:


Organizzazione della visita della Societ Ingegneri e Architetti di Torino 1996
(presidente Ing.Neirone)
Articolo arch. Raineri pubblicato su Atti e rassegna tecnica 1996
Collegio Ingegneri Architetti Torino (Arch. Emanuele Levi Montalcini)
Architetti e Ingegneri del collegio di Monza 29-aprile 2 maggio 1999
Ordine Architetti Aosta 18-20 marzo 1999
ACMA Milano
Facolt di Architettura di Milano
GEOS formazione Ferrara Bologna 2004-05-06

Dalla collaborazione ventennale con lIstituto del Commercio Estero di Berlino


in particolare sui temi del restauro e della costruzione e della cantieristica da
dopo la caduta del muro, ho avuto il piacere di introdurre Berlino alle seguenti
Associazioni Nazionali:
Associazione Industriali di Piacenza
Assindustria Rimini 20-23 maggio 1999
Collegio costruttori Edili Rimini
Confindustria di Ancona
Confindustria di Ravenna
Confindustria di Reggio Emilia
Associazione giovani industriali di Pesaro 2009
Collegio costruttori Edili di Torino 20-25 ottobre 2010
Comune di Genova
Assolapidei Genova e Carrara
Ex allievi della Luiss di Roma
FAI Fondo Ambiente Italiano Milano
Redazione di ABITARE Segesta Milano
Amici di Brera e dei Musei Milanesi
Publitalia 23-25 maggio 2008
SOROPTIMIST Milano 2013
Club della qualit della confindustria di Ancona 2013
Con loccasione ricordo anche le innumerevoli persone singole, in gruppi pi o
meno numerosi, gli artisti, i mercanti darte, i politici, i banchieri, gli
amministratori locali e i professori che hanno accompagnato i loro studenti di
ogni grado e regione che in qualche modo in questi anni si sono persi per
Berlino con me.

Potrebbero piacerti anche