Sei sulla pagina 1di 2

Francesco Fedi

Loc. Rimochi, 40
59024- Vernio

Comunicazione a mezzo raccomandata A/R

E p.c.
A mezzo posta ordinaria

e a mezzo e-mail allindirizzo

Egr. Sig.ra

Mariangela Verdolini
Via Atto Vannucci, 3
59100 - PRATO

Beppe Grillo
Casella Postale 1757
20123 - Milano
liste civiche@beppegrillo.it

Prato l, 08/11/2014

Oggetto: Vs. nota di diffida del 28/10/2014- RISPOSTA

Rispondo alla Sua in oggetto, informandola dellinesattezza di quanto da lei riferito in relazione al fatto che il
data 25 settembre 2014, il sottoscritto abbia depositato presso la sede della Regione Toscana il documento da lei
menzionato.
Il documento cui Lei fa riferimento stato depositato a nome del Meetup 134/Movimento Cinque Stelle di
Prato, a firma dellOrganizer, Sig.Daniele Baldi che, come immagino a lei ben noto, gruppo operante sul territorio fin
dal
Novembre
2005,
annoverato
tra
gruppi
attivi
nella
citt
di
Prato
(vedi
:
http://www.beppegrillo.it/meetup/?city=Prato) e legato alla Lista Civica Prato Cinque Stelle Beppe Grillo.it,
certificata in occasione della partecipazione alle elezioni amministrative comunali del giugno 2009.
Poich lei afferma di sentirsi responsabile del corretto operato degli attivisti, le riporto che, per quanto mi
riguarda, da parte mia non vi pregiudiziale alcune riguardo ad una sua richiesta di essere relazionarla sui contenuti e
gli intenti del documento in questione. Per questo, pu contattarmi nei modi da lei ritenuti pi idonei e io non mancher
di dare seguito alla sua richiesta.
Detto questo, mi duole semmai ricordarle come, in seguito alla sua elezione ed a quella dei suoi colleghi, il
gruppo Meetup 134, ha inizialmente rimesso allattenzione del Gruppo Consiliare Movimento Cinque Stelle di Prato,
gli esiti delle proprie assemblee (e pi precisamente quelli degli incontri meetup del 05 giugno 2014 e 12 giugno 2014),
senza per ricevere alcun riscontro, se non addirittura un netto ed immotivato rifiuto. Visti appunto gli esiti infruttuosi
di tali tentativi, seppur a malincuore, ne abbiamo quindi dedotto la completa e totale assenza di volont a rendersi
portavoce delle nostre istanze (fatto gi di per s assai grave...).
Diretta conseguenza di ci, non poteva dunque essere la nostra attivit non dovesse altro che proseguire senza
il supporto dei consiglieri eletti nelle fila del Movimento Cinque Stelle di Prato; daltronde, poich da sempre ci siamo
trovati cos ad operare, ovvero senza avere alcun referente allinterno del Consiglio Comunale di Prato, dal nostro puto
di vista, nonostante lovvio rammarico, non abbiamo visto in ci alcuna soluzione di continuit con la nostra storia.
In aggiunta, mi adopero ad informarla che liniziativa stata preventivamente veicolata e caldeggiata nei soliti
ambienti web utilizzati dagli attivisti toscani dove, in particolare, tutto il lavoro compiuto avvenuto anche grazie alla
spinta e allincoraggiamento di altri attivisti toscani, tra i quali voglio in particolare ricordare Valeria Antoni, cittadina
eletta nel Consiglio Comunale di del Comune di Pisa.
Immagino infatti che lei sia a conoscenza di come la qualificazione dellAeroporto di Firenze, sia una
questione che sta generando grande preoccupazione ed apprensione nei cittadini pisani, che vedono in questa opera una
minaccia per il futuro e lo sviluppo dello scalo pisano e dei conseguenti risvolti occupazionali, a questo legato.
Questo al di l del fatto che, purtroppo, riscontriamo che si Lei, che gli altri consiglieri comunali pratesi, siano
estranei dal lavoro, o anche soltanto dalla partecipazione degli incontri e dalle assemblee pubbliche dove i comitati e le

associazioni di cittadini si riuniscono per discutere del problema, decidere azioni e quantaltro (vedi:
http://pianasana.it/).
Dispiace infatti di dover prendere anche atto di come nel suo intento prevalgano certe disquisizioni formali,
piuttosto che il fine che nellazione condotta si voluto conseguire. Su questo, in tutta sincerit e franchezza, mi prendo
la briga di suggerirle di chiedersi se lei, in questa sua specifica azione, abbia davvero ottimizzato il suo tempo, o se
labbia semmai sottratto ad azioni pi proficue, sia per la parte politica che lei chiamata a rappresentare, che per i
cittadini tutti.
In tempi a noi lontani, si sarebbe detto Ad majora!.
Voglia inoltre osservare che innanzitutto volont ed interesse del Meetup 134 quella di distinguere lattivit e
le iniziative del gruppo, da quello suo o dei suoi colleghi, sia per i motivi gi indicati che per molti altri che, per brevit,
non sto qui a dire, anche soltanto per non causarle sicuri motivi di imbarazzo.
In ogni caso, qualora lei ritenga di procedere con ulteriori azioni, sono io che incoraggio Lei a dare seguito ai
suoi propositi: se Lei ritiene che questo sia il modo migliore e pi consono, sia al suo ruolo, che alle aspettative degli
elettori che, a Prato, hanno consegnato il proprio consenso al Movimento Cinque Stelle, si attivi pure con estrema
sollecitudine! Mi dia retta, non perda altro tempo!
Posto che dal canto mio, ritengo di non aver niente di che temere, le voglio per anche rinnovare il mio
suggerimento a prodigarsi in azioni pi proficue, visto che, se lei sa guardarsi intorno, fuori dai palazzi e dalle aule dove
si tengono le commissioni e le sedute del consiglio comunale, ossia in tutti quei luoghi dove il fare politica non paga,
questo in cittadini si attendono sia da lei , che dai suoi colleghi.
Diversamente da lei, che in coda alla Sua mi omette anche i saluti di rito, io la saluto con grande cordialit.

Francesco Fedi
_________________________