Sei sulla pagina 1di 49

1

CORSI di FORMAZIONE sulla SICUREZZA


Direttore dei corsi : prof. Attilio Carotti - Dip.to di Ingegneria Strutturale
co-Direzione : Arch. C.Borgazzi

Rischi connessi alle bonifiche da Amianto


I Rischi biologici
Dr. Stefano Fontani

Medico del Lavoro

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO
E un minerale a struttura fibrosa conosciuto
fin dallantichit per le sue propriet
Tipi di Amianto:
Serpentino: Crisotilo (a. bianco)
Anfiboli:

Amosite - Grunerite (a. bruno)


Crocidolite (a. blu)
Antofillite
Trem(i)olite
Actinolite
2

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO

Capello - Fibra

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO: Propriet
Esso :
Incombustibile
Coibente
Isolante
Si pu tessere
Fonoassorbente
Economico
Cancerogeno
(IARC Group 1: Carcinogenic to human
Asbestos [1332-21-4] (Vol.14,Suppl.7; 1987)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO
E stato largamente utilizzato
in molteplici settori industriali fino alla promulgazione
della:

Legge 257 del 27/03/92


Norme relative alla cessazione dellimpiego
dellamianto

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO

Comparto automobilistico: freni, frizioni,


guarnizioni
Comparto edilizio: pannelli, pavimenti,tubi,
coperture, isolamenti, canne fumarie
Comparto antincendio: rivestimenti, allestimenti
foto-cine-teatrali, indumenti antincendio

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO
Comparto alimentare e ricerca:
filtri per la distillazione delle
bevande, spandifiamma per Bunsen
Comparto marittimo e ferroviario:
guarnizioni caldaie, pannelli fonoassorbenti e
antincendio
Comparto minerario: estrazione
Solo per citare alcuni esempi

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

AMIANTO
Mescolato con altri materiali,
ad es.: cemento, pvc, prodotti
bituminosi
si ottengono manufatti con
caratteristiche notevoli per
robustezza e durata

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

10

AMIANTO

E stato utilizzato anche per ottenere effetti


isolanti, acustici e anticondensa

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

11

AMIANTO
[Tuttavia]
Il settore ove maggiormente presente quello
edilizio (Approx . 85%)
Comunemente si ritrova in
forma compatta - es.: Pannelli di eternit (lastre)
forma friabile - es.: Spruzzato sui rivestimenti,
intercapedini, lamiere grecate
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

12

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

13

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

14

AMIANTO

BURL 50 09122008.pdf
Atti Dirigenziali
Giunta Regionale
D.G. Sanit
D.d.G. 18/11/2008 n.13237

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

15

AMIANTO
Lattivit di Bonifica si attua ogniqualvolta si
intenda rimuovere un manufatto o un
rivestimento amiantifero ovunque sia
collocato e in quale forma si trovi.
E un insieme di azioni complesse che
prevedono lallestimento di un cantiere ad
hoc
con caratteristiche tecniche, organizzative e
procedurali precise

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

16

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

17

AMIANTO: Area Rossa


U.D.P.

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

18

BONIFICA
Il cantiere ove si svolge la bonifica deve
permanere sempre sotto stretta sorveglianza.
Deve essere garantito un confinamento statico
attraverso idonea protezione con polietilene ed
un confinamento dinamico con depressione
aerea
Deve essere effettuato un
monitoraggio ambientale continuo dellaria
espulsa dai filtri

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

19

BONIFICA

Lesame del supporto pu essere condotto


utilizzando la metodica
a microscopia ottica a contrasto di fase
(MOCF) utilizzata per il monitoraggio
durante le opere
oppure la microscopia elettronica (SEM)
necessaria per la restituzione dellaria
Il laboratorio deve essere accreditato
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

19

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

21

Rischi biologici da esposizione


E responsabile di quadri patologici gravi, a
carico dellapparato respiratorio:

Asbestosi
Placche pleuriche
Mesotelioma: tumore della pleura,
peritoneo, pericardio
Neoplasia della tunica vaginale e del
testicolo
Voce 57 nuova tabella malattie professionali
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

22

Rischi biologici da esposizione


Si ricordino inoltre:
Sinergia con il fumo (fattore concausale)
Associazione con quadri patologici polmonari: TBC

Tempo di latenza

, . 2009 Politecnico di Milano

15 40 anni

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

23

Rischi biologici da esposizione

ANATOMIA PATOLOGICA
(si ringrazia listituto di medicina del lavoro
Universit di Sassari)

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

24

Rx Torace

(si ringrazia listituto di medicina del lavoro


Universit di Sassari)

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

25

ASPETTI LEGISLATIVI
Il T.U. al Titolo IX Sostanze Pericolose,
al Capo III sono descritti gli articoli
(da 246 a 264-bis) che governano la:
Protezione dai rischi connessi
allesposizione allamianto
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

26

ASPETTI LEGISLATIVI
Obblighi del medico competente
Art. 259
Sorveglianza
Sorveglianza sanitaria
Verifica possibilit utilizzo di D.P.I. idonei
durante il lavoro

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

27

Sorveglianza Sanitaria (Art.259)


Il medico competente esegue la propria attivit
comprendente
Visita medica
Spirometria
Se necessario:

Rx standard del torace


Ricerca dei corpuscoli dellasbesto
A fini diagnostici si eseguono anche:
Test di diffusione polmonare
Fibrobroncoscopia con BAL
Si ricorda che possono accompagnarsi anche altre indagini dovute ad altri rischi

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

28

ASPETTI LEGISLATIVI
Rispetto alla precedente legislazione in materia sono state
introdotte sanzioni pi elevate e alcune novit di difficile
applicazione:

Obblighi del datore di lavoro


Artt. 243, 244 e 260
Registro di esposizione
Comunicazione ISPESL
Obbligo di spedizione cartella clinica alla
cessazione del lavoro + annotazioni
registro (conservazione per 40 anni)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

29

ASPETTI LEGISLATIVI
Valutazione del Rischio (art.249):
Il D.L. valuta i rischi dovuti alla polvere e
materiali contenenti amianto, (MA) per
Brevi attivit non continuative su materiale
non friabile
Rimozione senza deterioramento
Incapsulamento . In buono stato
Controllo aria a fini dindividuazione
Non si applicano gli artt.250 (notifica), 251
c.1 (misure di prevenzione), 259 e 260
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

30

ASPETTI LEGISLATIVI
Il Nuovo T.U. riprende e prescrive la norma
dellinvio entro 30 gg. - di copia del
piano di lavoro allorgano di vigilanza
competente che pu (e deve) attivarsi.
Richieste dintegrazione
Prescrizioni operative

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

31

ASPETTI LEGISLATIVI
Art. 251, c.1, lett. b: Misure di prevenzione e
protezione
Utilizzo di D.P.I. con fattore di protezione
(FPO) adeguato alla []
e che garantisca nellaria interna un limite
non superiore ad un decimo del limite
indicato allart. 254
(0,1 fibre/cc daria)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

32

ASPETTI LEGISLATIVI
Art. 254, c.2: Valore limite di esposizione
Superamento del valore limite
Sospensione dellattivit
Adozione immediata di misure di sicurezza e
controllo

nuova determinazione della [] di fibre


nellaria (comma 3)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

33

ASPETTI ORGANIZZATIVI
In ogni regione italiana operante un
Registro Mesoteliomi
In Lombardia
RML
sito in Clinica del Lavoro - Via S. Barnaba,8 (MI)
che ha compiti di:
Registrazione
Dimostrazione del nesso causale
Invio agli Enti specifici per indagini (ASL INAIL)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

34

RISCHIO BIOLOGICO
T.U. TITOLO X
ART.267
a) Agente Biologico: qualsiasi microorganismo, anche se
geneticamente modificato, coltura cellulare ed
endoparassita umano che potrebbe provocare infezioni,
allergie o intossicazioni;
b) Microorganismo: qualsiasi entit microbiologica,
cellulare o meno, in grado di riprodursi o trasferire
materiale genetico;
c) Coltura cellulare: il risultato della crescita in vitro di
cellule derivate da organismi pluricellulari
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

35

Art. 268 Classificazione degli agenti biologici


1.

Gli agenti biologici sono ripartiti nei seguenti quattro


gruppi a seconda del rischio di infezione:

a)

agente biologico del gruppo 1: un agente che presenta


poche probabilit di causare malattie in soggetti
umani;

b)

agente biologico del gruppo 2: un agente che pu


causare malattie in soggetti umani e costituire un
rischio per i lavoratori; poco probabile che si
propaghi nella comunit; sono di norma disponibili
efficaci misure profilattiche o terapeutiche;

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

36

c) agente biologico del gruppo 3: un agente che pu


causare malattie gravi in soggetti umani e costituisce
un serio rischio per i lavoratori; l'agente biologico pu
propagarsi nella comunit, ma di norma sono
disponibili efficaci misure profilattiche o terapeutiche;
d) agente biologico del gruppo 4: un agente biologico che
pu provocare malattie gravi in soggetti umani e
costituisce un serio rischio per i lavoratori e pu
presentare un elevato rischio di propagazione nella
comunit; non sono disponibili, di norma efficaci misure
profilattiche o terapeutiche.

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

37

2. Nel caso in cui l'agente biologico


oggetto di classificazione non pu essere
attribuito in modo inequivocabile ad uno
fra i due gruppi sopraindicati, esso va
classificato nel gruppo di rischio pi
elevato tra le due possibilit.
3. L'allegato XLVI riporta l'elenco degli
agenti biologici classificati nei gruppi
2, 3 e 4.
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

38

ESEMPI DI PATOLOGIE APPARTENENTI ALLE VARIE CATEGORIE

Gruppo 2: Helicobacter pylori, Clostridium tetani,


C. diphteriae, Enterobatteri, Legionella spp,
Staphylococcus aureo, HAV, Virus influenzale e
morbillo
Gruppo 3: Brucella abortus, Mycobacterium
tuberculosis, Salmonella typhi, HBV,
Rhabdovirus, HIV, HEV, HCV, Plasmodium
falciparum, Leishmania braziliensis

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

39

Gruppo 4:
Virus Junin, Virus Lassa, Virus Machupo,
Virus febbre emorragica di Crimea/Congo,
Virus Ebola, Virus Marburgo, Whitepox
Virus, Variola (major & minor) Virus

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

40

Caratteristiche di pericolosit degli agenti patogeni


INFETTIVITA: capacit di un microrganismo di
sopravvivere alle difese dellospite e di replicare in
esso.
PATOGENICITA: capacit di produrre malattia a
seguito di infezione.
TRASMISSIBILITA: capacit di un microrganismo di
essere trasmesso da un soggetto portatore ad un
soggetto non infetto.
NEUTRALIZZABILITA: disponibilit di efficaci
misure profilattiche per prevenire la malattia o
terapeutiche per la sua cura.

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

41

Il campo di applicazione del titolo X


comprende tutte le attivit che
possono comportare un rischio di esposizione ad
agenti biologici.
Si distinguono:
a) le attivit con uso deliberato dei
microrganismi.
b) le attivit che possono comportare la
presenza di agenti biologici senza che
ne venga fatto un vero e proprio uso.
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

42

Universit e Centri di ricerca (ricerca e sperimentazione)


Laboratori di microbiologia (diagnostica,prove biologiche su
animali e su cellule)
Sanit, Zootecnia e Veterinaria (ricerca e sperimentazione
farmaci contenenti agenti biologici)

di

Industria delle biotecnologie e Farmaceutica (produzione di


microrganismi selezionati, vaccini, kit diagnostici, test biologici su
animali e cellule)
Ambiente (trattamento dei rifiuti)
Agricoltura (fertilizzazione delle colture)
Industria bellica (produzione di armi biologiche)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

43

Attivit con potenziale esposizione


ad agenti biologici
- Industria alimentare
- Agricoltura
- Zootecnia
- Macellazione carni
- Piscicoltura
- Servizi veterinari
- Industria di trasformazione di derivati
animali (cuoio, pelle, lana, ecc)
- Servizi sanitari (ospedali, ambulatori,
studi odontoiatrici, servizi di assistenza)
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

44

Attivit con potenziale esposizione


ad agenti biologici
Laboratori diagnostici
Servizi mortuari e cimiteriali
Servizi di raccolta, smaltimento rifiuti
Servizi di disinfezione e disinfestazione
Impianti
industriali
di
sterilizzazione,
disinfezione e lavaggio di materiali
Impianti depurazione acque di scarico
Manutenzione impianti fognari
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

45

Misure tecniche, organizzative e procedurali


Il datore di lavoro:
a) usa il segnale di rischio biologico
b) progetta adeguatamente i cicli lavorativi
c) definisce procedure di emergenza per affrontare
incidenti,
d) verifica la presenza di agenti biologici sul luogo di
lavoro al di fuori del contenimento fisico primario ..
e) predispone i mezzi necessari per lo smaltimento dei
rifiuti,
f) concorda procedure per la manipolazione ed il
trasporto sicuro di agenti biologici nel luogo di lavoro.
, . 2009 Politecnico di Milano

45
CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA
Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

46

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

47

ART.273 - MISURE IGIENICHE


Il datore di lavoro assicura che:
 i lavoratori dispongano di servizi sanitari adeguati,
 i lavoratori abbiano in dotazione indumenti, protettivi, da
riporre in posti separati dagli abiti civili.
 i D.p.I. siano controllati, disinfettati e puliti dopo ogni
utilizzazione,
 gli indumenti di lavoro e protettivi che possono
essere contaminati vengano tolti quando il lavoratore
lascia la zona di lavoro, disinfettati, puliti e se necessario
distrutti,
venga rispettato il divieto di consumare cibi e bevande, fumare
nelle aree di lavoro e applicare cosmetici.
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

48

Informazione e Formazione (art.278)


a) i rischi per la salute derivanti dagli agenti biologici
utilizzati,
b) le precauzioni da prendere per evitare lesposizione
c) le misure igieniche da osservare,
d) la funzione degli indumenti di lavoro e protettivi e
D.p.I.
e) il modo di prevenire gli infortuni e ridurne
al minimo le conseguenze.

, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi

49

VALUTAZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO


E indispensabile registrare tutti i casi di
infortunio (puntura dago, taglio, schizzi,
imbrattamenti, ecc) in quanto la conoscenza
della dinamica di questi eventi consente di
verificare lefficacia delle misure preventive
predisposte.
Meno efficace nella valutazione del rischio
la semplice registrazione dei casi di malattia
infettiva in quanto dipendenti da molti fattori
predisponenti.
, . 2009 Politecnico di Milano

CORSI DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


Direttore : prof. Attilio Carotti

Coordinamento : Dr. Andrea Alessi