Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Citt

Quasi settecento
emendamenti
al bilancio

Gli alunni al sindaco


Perch hai chiuso
la Latomia?
A pagina tre

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 9 novembre 2014 Anno XXVII N. 259 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Editoriale. Sul Corriere.it un affondo ingeneroso di Gian Antonio Stella Pioggia e forti raffiche di vento

Porto turistico due


e informazione parziale

Imprenditori sul banco degli imputati senza potere difendersi


I

COMMENTI

Politici
e indagini
patrimoniali
A

di Concetto Alota

Palermo ormai da
giorni i pubblici ministeri della Procura della
Repubblica hanno iniziato a studiare una miriade
fascicoli giudiziari; sono
nella buona sostanza alla
ricerca di possibili collusioni di uomini politici
con elementi appartenenti
alla mafia che, in caso positivo, potrebbero servire
a spogliare dei propri
beni i politici ladri, collusi. Linchiesta a vasto
raggio stata affidata al
procuratore aggiunto.
A pagina sei

SANITA

Nuovo piano
sanitario
criticabile

CRONACA

La droga
nei pennelli
da barba
N

na seduta urgente della commissione regionale


alla Sanit per affrointare
e cercare di sciogliere.

ascondevano le dosi di
cocaina dentro il manico
del pennello da barbiere.
La scoperta dei carabinieri.

A pagina sette

A pagina cinque

Zona montana
flagellata
dal maltempo

TACCUINO

l caso della rimozione


dei dirigenti della Sovrintendenza di Siracusa ha
varcato i confini provinciali per essere proposto
sul Corriere della Sera,
o meglio, sul sito on line
corriere.it. A firma del
giornalista Gian Antonio
Stella (autore di numerose inchieste sulla casta dei
politici), larticolo fa riferimento al recente provvedimento da parte del
Dipartimento.

eri laltro, in una pausa


dudienza, mi sono incontrato con lattuale assessore allUrbanistica di
Siracusa, il collega avvocato Gianluca Rossitto.

A pagina tre

A pagina quattro

Ecco cosa
frena
lo sviluppo
I

di Titta Rizza

E la zona montana degli Iblei e quella a Nord ad essere


stata flagellata per quasi lintera nottata e ieri mattina da
un forte vento e dalla pioggia. A Palazzolo Acreide sono
state registrate raffiche di vento fino a 104 km/h.
A pagina cinque

Trivellazioni: Amenta
sar sentito in commissione
Nellultimo incontro a Noto del
Coordinamento dei
Sindaci promosso da
AnciSicilia, assieme
a Greenpeace, Legambiente e Wwf.
A pagina due

Cronaca di Siracusa 2
AMBIENTE

Struttura
didattica
per raccolta
imballaggi

Sicilia 9 novembre 2014, domenica

Sar inaugurata luned

mattina, all'Antico Mercato


di via Trento, CasaCorepla, una struttura didattica
itinerante del consorzio per
la raccolta e il riciclaggio
degli imballaggi in plastica,
che si fermer a Siracusa
fino a giorno 21, con il patro-

9 novembre 2014, domenica

cinio del Comune. All'inaugurazione parteciperanno gli


assessori all'Ambiente, Francesco Italia e alla Politiche
scolastiche, Valeria Troia,
oltre ai rappresentanti del
Corepla.
CasaCorepla un'iniziativa rivolta prevalentemente

alle scuole per sensibilizzare


al riconoscimento, alla raccolta e allo smaltimento degli
imballaggi in plastica all'interno di un ambiente familiare interamente ricostruito.
Si inserisce nelle attivit del
Comune per la diffusione della raccolta differenziata.

Nellultimo

incontro a Noto del


Coordinamento dei
Sindaci promosso da
AnciSicilia, assieme a
Greenpeace, Legambiente e Wwf, per fermare le trivellazioni
petrolifere nel mare
siciliano, previste dal
decreto legge Sblocca Italia, in questi
giorni diventato legge, avevamo preso

limpegno di chiedere
lincontro al Governatore Crocetta e alla
IV Commissione Ambiente dellAssemblea
Regionale Siciliana,
che ha risposto alla
richiesta, convocandomi in audizione per
Mercoled 12 Novembre alle ore 10, per
proporre loro di impugnare davanti alla
Corte Costituzionale

il
provvedimento.
Questo lannuncio fatto dal Vice Presidente
di AnciSicilia, a qualche giorno dallincontro svoltosi lo scorso
luned a Noto del Coordinamento dei Sindaci siciliani, promosso dallAssociazione
dei Comuni, assieme alle Associazioni
ambientaliste e tante altre realt locali,

Il giornalista
non cita che
il progetto
ha subito una
trasformazione

Qui sopra, manifestazione No Triv a Noto.

dove era stato assunto


limpegno di chiedere
incontri con il governatore Crocetta e con
il Parlamento siciliano, per sollecitare
limpugnativa dellarticolo 38 dello Sblocca Italia, in quanto
incostituzionale, non
avendo consultato il
territorio sul futuro
del proprio sviluppo.
Di certo non andre-

mo con il cappello
in mano come ama
dichiarare sempre il
Presidente del Consiglio Renzi parlando
dEuropa - continua
il Vice Presidente di
AnciSicilia ma per
chiedere con forza al
Parlamento regionale
e al Presidente della
Regione di impugnare
per incostituzionalit
lart. 38 della legge

Bilancio previsione
700 emendamenti
da discutere
U

tro ridotta. Nella speciale classifica


degli emendamenti, a vince- re a mani
basse Simona Princiotta del Partito
democratico che ha presentato ben 430
emendamenti mentre Salvatore Castagnino, capogruppo di Misto protagonista si fermato a 130.
C ancora la possibilit - ha dichiarato Castagnino - di spostare molte risorse che possono essere dirottate soprattutto verso il sostegno alle fasce pi
deboli della societ. In particola- re,
il capogruppo di Misto protagonista
accende i riflettori su alcuni capitoli del
bilancio che destano perplessit. Ci
sono ad esempio risorse previste per
lacquisto di beni per le consultazioni

primo passo della festa della patrona siracusana. Nel corso della serata
la Deputazione della Cappella di Santa Lucia consegner le campanelle
a ricordo della loro partecipazione ad Emanuele Campo, campanellaio
nelle processioni di dicembre ed a Giovanni Bellanich, campanellaio
a maggio. E una lunga tradizione c ha spiegato il Presidente della
Deputazione avv. Giuseppe Piccione -. Queste tradizioni vanno conosciute e conservate. Il campanellaio ha un ruolo molto importante:
tutto dipende da lui, per la sicurezza delle persone e del simulacro.
Il campanellaio, dettando i tempi della processione, ha una grande
responsabilit. E' una figura che appartiene alla tradizione della citt".

Il porto turistico due


e il progetto ignorato

scaduti venerd i termini per presentarli

na caterva di emendamenti sono


stati presentati alla scadenza prevista
per venerd alle 12. Dovranno essere discussi in sede di Consiglio comunale. Sfiorano il numero di 700.
Solo la Vinci ne ha presentati 24. Il
Consiglio comunale, guidato da Leone Sullo inizier il dibattito sugli
emendamenti a partire da marted
18 e gi si annuncia una discussione
lunga e piena di polemiche. Va per
detto che con un bilancio in discussione a met novembre, gran parte
delle cifre previste per il 2014 sono
gi state spese e quindi anche la capacit dei consiglieri di incidere e
spostare cifre da un capitolo allal-

ggi, con inizio alle ore 18,00 presso il salone Mons. Gentile" in via delle
Vergini si terr l'assemblea dell'Associazione tra i Falegnami di Santa Lucia
per l'elezione dei campanellai per le processioni della festa di Santa Lucia del
dicembre 2014 e del maggio 2015. Alle ore 18,00 il presidente dell'Associazione
Santa Lucia fra i Falegnami di Siracusa, Paolo Puglisi aprir il seggio e verso le
ore 20 verranno proclamati i risultati. L'elezione del campanellaio costituisce il

Cronaca di Siracusa

EDITORIALE. a proposito dellarticolo sul corriere.it

sar sentito in commissione ambiente

Trivellazioni
V. presidente
dellAnci
in audizione

S. Lucia: questa sera lelezione


del campanellaio per la festa

Sicilia 3

elettorali o per lo straordinario per le


elezioni amministrative - sostiene Castagnino - ma di consultazioni non ce
ne sono state per questo chiedo di dirottare queste somme per la manutenzione del cimitero cos come per le spese per gli indigenti e per le mense per
i poveri. Castagnino chiede anche di
rinunciare al mutuo da oltre 8 milioni
di euro per lacquisto di un immobile
per gli uffici comunali e di prevederne
invece uno di un milione di euro per il
viadotto di Targia. Chiedo anche di
spostare 2 mila euro dal capitolo per il
decoro urbano e destinarle alle associazioni che raccolgono e distribuiscono
gli alimenti.

Sbocca Italia voluta


da Renzi e votata dal
Parlamento. La Costituzione, cos come lo
Statuto e lautonomia
della Regione Sicilia,
garantiscono la concertazione e il confronto con il territorio per stabilire quale
deve essere il suo futuro. E allora, mercoled dir alla IV Commissione Ambiente,
per farsene portavoce
con Crocetta, che una
volta per tutte la politica siciliana deve decidere se lavorare con
i Comuni, per dare
uno sviluppo sostenibile al territorio siciliano, valorizzandone
le risorse ambientali,
paesaggistiche,
archeologiche, storiche,
enogastronomiche.
Oppure, al contrario,
continuare a distruggere e violare questa
terra schiavizzandola
alle perforazioni petrolifere e allinquinamento, svendendola per trasformarla,
nel contempo, in una
piattaforma militare
americana con linstallazione del Muos,
anzich in un modello
di sviluppo nuovo nel
Mediterraneo. O una o
laltra cosa, non si pu
continuare a prendere
in giro i siciliani.

l caso della rimozione dei


dirigenti della Sovrintendenza di Siracusa ha varcato i confini provinciali per
essere proposto sul Corriere della Sera, o meglio, sul
sito on line corriere.it. A
firma del giornalista Gian
Antonio Stella (autore di
numerose inchieste sulla
casta dei politici), larticolo fa riferimento al recente provvedimento da parte
del Dipartimento dei beni
culturali della Regione Sicilia, che ha allontanato tre
funzionari della Soprintendenza Rosa Lanteri (beni
archeologici) Alessandra
Trigilia (paesaggistici) e
Aldo Spataro (architettonici). A giudizio del Corriere,
la decisione sarebbe da collegare al fatto che i tre dirigenti si sarebbero messi
di traverso ad alcuni pesanti

In foto, la pagina del sito corriere.it.

interventi in alcune delle


aree pi importanti ed esposte della citt di Dionisio.
Una decisione, quindi, consequenziale alle presunte
pressioni da parte di imprenditori locali, contrariati
dallo zelo di adottato dagli
uffici della Sovrintendenza di Siracusa nellimporre
il rispetto delle tutele e dei
vincoli. Fu anche avanzata
una richiesta di risarcimento
a carico della Lanteri, della
Trigilia e di Spataro, pari a
268 milioni di euro per lo

stop al progetto del secondo


porto turistico allinterno
del porto grande, e altri 155
per il blocco alle villette e
ai centri direzionali per un
totale di 423 milioni.
Nellarticolo del Corriere
on-line si fa riferimento alle
attivit ostative della Soprintendenza non solo per
il porto turistico (Marina
di Siracusa) ma anche ai 71
villini e due centri direzionali sul Pianoro dellEpipoli, in zona di inedificabilit
assoluta e al progetto che

prevedeva la costruzione
di 501 abitazioni nella zona
di Epipoli. Nellarticolo ci
sono, comunque, alcune
imprecisioni. Quella che pi
risalta legata al progetto di
secondo porto turistico. Nel
pezzo si fa riferimento a un
isola artificiale da costruire
nel porto grande, che nel
progetto riveduto e corretto gi da settembre scorso
in conferenza dei servizi,
stato cancellato dai progettisti.
Gian Antonio Stella si chie-

scrivono gli alunni del tredicesimo istituto comprensivo

Caro sindaco perch la Latomia chiusa?


G

li alunni del XIII Istituto


Comprensivo Archimede di
Siracusa, hanno scritto una lettera al sindaco Garozzo per chiedergli di fare immediatamente
riaprire il sito della Latomia dei
Cappuccini. Scrivono: Grazie al
P.O.N. Ambiente e Cultura hanno avuto la possibilit di visitare
la Latomia dei Cappuccini. Siamo stati accompagnati dal narratore Alessandro che fa parte

dellAssociazione Italia Nostra.


Eravamo impressionati e stupiti non tanto perch andavamo in
gita, bens per quello che la natura
ci aveva dato in quel piccolo spazio. Nei giorni successivi avremmo voluto ritornarci, ma abbiamo
visto che la Latomia era chiusa.
Perch quel luogo cos stupendo
chiuso? Perch buttare un dono
cos grande lasciatoci dai nostri
antenati? Le chiediamo, chiude-

rebbe al pubblico Piazza Duomo?


Come non lo farebbe con quella,
cos non giusto farlo con un bene
tanto prezioso come la Latomia dei
Cappuccini.
La Latomia secondo noi un luogo
da utilizzare per la conoscenza della
storia della nostra citt, per attivit
teatrali ed infine per farlo visitare
agli stranieri che vengono qui da
noi. Siamo fiduciosi che la nostra
richiesta venga accolta.

de come mai la Regione anzich tutelare i funzionari


zelanti, li bacchetta e li penalizza? In questo contesto,
sui tre dirigenti siracusani lo
Stato avrebbe dovuto dire:
questi non si toccano.
Abbiamo letto larticolo con
attenzione e non ci pare sia
un modello di imparzialit.
Tanto per cominciare manca
lintervento della controparte, quegli imprenditori che
Stella d per scontato che
siano dei cementificatori e
come tale da mettere dietro la lavagna perch brutti
e cattivi. Parlando con loro
avrebbe certamente saputo
che il progetto nel corso del
tempo stato modificato e
che adesso anche le frange
estremiste dellambientalismo siracusano stanno valutando con occhi diversi quello presentato dallazienda.
Avrebbe appreso che, sempre in virt della variazione
del progetto originario, il
palazzo in costruzione sulla
balza dAcradina ha avuto
il beneplacito anche degli
stessi tecnici della Sovrintendenza di cui si occupato
nel suo articolo.
Insomma, giusto chiedersi
perch la politica non tutela
i funzionari ritenuti scomodi, ma altrettanto corretto dare la parola a coloro
che vengono additati come
i cattivi della favola. Credo
che il minimo sia invitarlo a
prendere visione dei progetti
per correggere il tiro dei suoi
attacchi e non prendere abbagli.
Giuseppe Bianca

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 9 novembre 2014, domenica

TACCUINO. Dopo il rimpasto nel governo crocetta

Alti burocrati e politica


Cosa frena lo sviluppo
Magistrati e funzionari alla guida degli assessorati
una manovra che incarta le scelte politiche

eri laltro, in una pausa


dudienza, mi sono incontrato con lattuale assessore allUrbanistica di
Siracusa, il collega avvocato Gianluca Rossitto, il
quale mi diceva che, tutto sommato, continuava
a fare lavvocato a ritmo
pieno e lo fa molto egregiamente perch ambedue convenivamo che la
legge Bassanini ha, di fatto, relegato gli assessori a
un ruolo di mero indirizzo
politico e ha lasciato tutti
il resto e quindi lesercizio
quotidiano del potere, ai
funzionari.
La constatazione fatta da
due liberi professionisti ai
quali non basta mai il tempo da dedicare ai tribunali
e al lavoro di studio, mi ha
fatto riflettere sullattuale
composizione della giunta
Crocetta ter, composta interamente da tecnici e non
da politici, anche se poi
espressi dai partiti politici
presenti nellAssemblea.
Ma la cosa che poi particolarmente mi ha fatto riflettere il giro di valzer
di questi assessori, per la
quasi totalit dipendenti
della Regione Sicilia che
per la maggior parte si
sono pasciuti nei gabinetti

In foto, la nuova Giunta Crocetta. Sotto, Paolo Gallo.

di assessori regionali, prima fra tutti la dottoressa


Lo Bello, vice presidente
della Regione. Ci deve pur
essere un motivo che Crocetta e i partiti politici non
vanno a ricercare i tecnici
fuori dallambiente della
burocrazia regionale e se
li vanno a scovare fra consolidati e pasciuti e ben
pagati alti burocrati della
Regione. Il motivo lo vedremo subito appresso.
Primo debbo contesta-

re la scelta di Crocetta di
volere in giunta tecnici e
non espressioni del mondo politico. In effetti, per
tecnico dobbiamo intendere lesperto di una determinata materia, come
il professore Caruso che
insegna Diritto del lavoro
allUniversit di Catania,
espressione del gruppo
Cracolici allinterno del
Pd e che stato chiamato
a presiedere lassessorato
del Lavoro. Se Crocetta

delega un giuslavorista
e non un politico allassessorato che tratta della
problematica del lavoro,
bisogna dedurre o che il
direttore generale dellassessorato sia un incompetente in materia e per cui
occorre un assessore che
lo sostituisca nel suo ruolo, o, se esperto della materia, lassessore tecnico
non fa altro che ridursi a
un doppione del direttore
generale.

lo sostiene il segretario della Filca, Paolo Gallo

Lavoro con interventi


sulle strade interne
T

ramutare i progetti in effettive giornate


di lavoro per gli edili. Pensare, da subito,
a programmare per investire nel miglioramento della viabilit interna. Questo
il commento del segretario generale della
Filca territoriale, Paolo Gallo, allindomani
della firma della convenzione per il completamento della Ragusa-Catania. Diamo
atto allonorevole Vinciullo di essersi speso per accelerare liter di questa prima fase
ha aggiunto Gallo Il ruolo della politica deve ritrovare, come pi volte indicato
dal sindacato, questa capacit di sintesi e
di indicazione delle scelte pi vantaggiose
per il territorio. Opere come la Ragusa-Catania, che migliorer gran parte del tratto

ricadente in provincia di Siracusa, sono


strategiche se vogliamo pensare alloccupazione immediata e, anche, a quella
che riusciremo a creare in futuro. La
Filca territoriale indica laltra priorit.
Le grandi arterie di collegamento sono
importanti sottolinea Paolo Gallo ma
ad arricchire lintero territorio, innalzando anche la stessa qualit della vita degli
stessi cittadini, la viabilit locale che
collega allinterno della provincia. La
politica, dopo le autostrade, deve concentrare i propri sforzi sulla programmazione strategica dellarea. Individuare
priorit e investimenti che possano servire a migliorare le strade.

9 novembre 2014, domenica

Infatti, per restare nellesempio dellassessorato


al Lavoro, lassessore
tecnico perch non proviene dal modo politico
e perch non ha ricevuto
uninvestitura popolare,
la persona assolutamente
inidonea a dare alcun giudizio politico allassessorato. Tutto questo ci viene
confermato dal fatto che
a chiudere la vicenda con
lEni per la raffineria di
Gela non andato lassessore Caruso, ma lo stesso
Crocetta, autentica espressione politica che ha saputo muovere tutte le leve
della politica perch lEni
ritornasse sui suoi passi e
procedesse a investimenti
per oltre 200 milioni con
la riconversione degli
impianti. Lassessore tecnico che valenza politica
avrebbe avuto nella fattispecie dellEni di Gela
o che potere contrattuale
politico pu avere negli
altri mille casi che purtroppo quotidianamente si
attorcigliano sulle carni di
questi sventrati lavoratori
siciliani che sono sotto la
costante minaccia della
chiusura della stabilimenti
in cui lavorano?
I vari Crocetta, Cracolici, Faraone o Leanza non
sono dei fessi; capiscono
benissimo i limiti dellassessore tecnico; e allora,
perch lo designano e fanno a gara a segnare magistrati o alti funzionari della burocrazia regionale?
La risposta ovvia: siccome, il vero potere lo esercita il burocrate, hanno
bisogno o del timore che
provocano il magistrato e
laffermato penalista come
nel caso del partito di Leanza o dellalto burocrate
che sa mediare in quella
casta chiusa che lalta
burocrazia regionale. Mi
d ancora una volta ragione alla mia intuizione,
che il primo atto di Crocetta una volta liberatasi
del peso della Scilabra,
stato quello di rilanciare
nellalta sfera della burocrazia la Corsello, rinominandola direttore generale
dellassessorato regionale
al Lavoro. La politica va a
mendicare dietro le porte
della burocrazia. Per non
ampliare oltre misura il
discorso, non parler della
lotta ingaggiata da Renzi
con la burocrazia europea. Quel che conta sono
i meccanismi che frenano
lo sviluppo della nostra
Regione.
Titta Rizza

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

Flagellati ieri
gli Iblei e la
zona Nord.
Problema
maggiore
costituito
da numerosi
istituti scolastici in cui
piove dentro
In foto, conseguenze
del maltempo di questi
giorni.

Lultimo colpo di coda


del maltempo in provincia
E la zona montana

degli Iblei e quella a


Nord ad essere stata
flagellata per quasi
lintera nottata e ieri
mattina da un forte
vento e dalla pioggia.
A Palazzolo Acreide
sono state registrate
raffiche di vento fino
a 104 km/h e violenti
nubifragi. Frequenti
distacchi della corrente elettrica e rami
di alberi abbattuti
lungo le strade provinciali. Sempre in
zona Iblea da segnalare anche i 90 km/h

di Sortino, a Cassaro
e a Ferla. Il sindaco di
Palazzolo, Carlo Scibetta ha disposto, con
apposita ordinanza,
anche per la giornata
odierna la chiusura di
tutte le scuole di ogni
ordine e grado. Chiusi anche la piscina
e la villa comunale.
Lordinanza stata
disposta in via precauzionale. Le condizioni meteo sono
migliorate nel corso
della mattinata quando nel capoluogo ha
fatto capolino un pal-

lido ma rincuorante
sole.
Luned gli studenti e
le studentesse devono ritornare a scuola. Pertanto, bisogna
ripristinare lo stato
di agibilit degli edifici scolastici di qui
a luned. Lo dichiara lOn. Vincenzo
Vinciullo,.
Ieri mattina ha visitato numerose scuole
e ho dovuto, purtroppo, accertare che un
p ovunque, a causa delle infiltrazioni
dellacqua, le scuole

non sono agibili. I


dirigenti scolastici e
i docenti, ha proseguito lOn. Vinciullo,
non possono essere
lasciati soli ad assumersi responsabilit
che non gli competono sullagibilit degli
edifici scolastici.
Sarebbe opportuno
quindi che sia lAmministrazione Provinciale quanto lAmministrazione Comunale
intervenissero con i
propri tecnici al fine
di accertare lo stato di
agibilit delle scuole,

per evitare che luned


i ragazzi e le ragazze
siano costretti a perdere un altro giorno
di scuola.
Gi oggi, purtroppo,
in numerosi edifici
non stato possibile
svolgere la normale
attivit didattica, e
ci potrebbe essere
anche comprensibile, ma da luned le
scuole devono essere
rese agibili, asciugando tutte le aule che al
momento sono inzuppate di acqua e quindi
non utilizzabili.

si prevedono per linizio della prossima settimana acquazzoni

Un nuovo
vortice
per marted

l vortice sub tropicale attualmente


posizionato a ridosso delle coste
orientali sicule. La
nuvolosit 'spiraleggiante' interessa gran parte delle
estreme
regioni
meridionali ma in
particolare i versanti orientali di
Sicilia e Calabria
dove sono in atto
delle precipitazioni
anche temporale-

sche. L'esperto Manuel Mazzoleni ci


parla ancora di fenomeni copiosi nella
notte
Ancora acquazzoni
e locali temporali
di moderata7forte
intensit sono previsti al mattino su
siracusano, catanese, reggino, catanzarese, Aspromonte,
Sila e tra alto ionio
cosentino e tarantino. Acquazzoni an-

In foto, la spirale ciclonica.

che su Nord della


Sicilia. Venti ancora
sostenuti a rotazione
ciclonica. E' previsto che il suo centro
trasli entro le ore 12
UTC verso SE in di-

rezione dello Ionio


con fenomeni in lenta attenuazione.
Si tratta di fenomeni rari ma non
eccezionali sul Mediterranei. Gi il 31

Ottobre
metteva
in guardia circa la
possibile formazione di un vortice
molto insidioso a
Sud dell'Isola.
Per Francesco Nucera, esperto della
societ di previsioni
3Bmeteo.
com, spiega: Sulla Sicilia un vero
ciclone, ma niente
a che vedere con
gli uragani americani, ma va trattato
con rispetto, per
il forte vento che
scatena, la nuvolosit pesante capace
di ruotare rapidamente e il mare in
burrasca.
Uscir
presto dalla scena.

Arrestati
tre presunti
pusher
in provincia

ascondevano le
dosi di cocaina dentro il manico del pennello da barbiere. La
scoperta stata fatta
dai carabinieri della
Compagnia di Noto
che hanno arrestato
due avolesi. Le manette sono scattate
ai polsi di Gianluca
Liotta di 41 anni e
Renzo Morale di
20 anni, entrambi
con precedenti di
polizia.
I militari dellArma
hanno proceduto al
controllo dei due
indagati, i quali,
mostrando nervosismo, hanno attirato
lattenzione degli
investigatori. Ad
una pi approfondita perquisizione,
i militari hanno svitato il manico di
tre pennelli per la
schiuma da barba,
trovandovi allinterno complessivamente 41 grammi di
cocaina, pronta per
essere spacciata. I
due avolesi sono stati posti in regime di
arresti domiciliari.
Larresto dei due
avvenuto nellambito di un servizio
di controllo del territorio, finalizzato
alla prevenzione ed
alla repressione dei
reati, con particolare
riguardo allo spaccio di sostanze stupefacenti. Quattro le
pattuglie impiegate
su tutto il territorio,
supportate da personale in abiti civili.
Nel corso di tali
servizi, i militari
della Stazione di
Palazzolo Acreide hanno arrestato
Concetto Orlando,
operaio di 43 anni,
con precedenti di
polizia. Luomo, a
seguito di perquisizione domiciliare,
stato trovato in
possesso di complessivi 100 grammi di hashish, gi
suddivisa in dosi

Cronaca di Siracusa 6
di Concetto Alota

Sicilia 9 novembre 2014, domenica

Lanalisi nel
nostro piccolo territorio
siracusano
presto fatta: tutti si
conoscono,
compreso la
vita, la morte
e i miracoli di
tutti gli uomini impegnati
politicamente

Palermo ormai
da giorni i pubblici
ministeri della Procura della Repubblica hanno iniziato a
studiare una miriade
fascicoli giudiziari;
sono nella buona
sostanza alla ricerca
di possibili collusioni di uomini politici
con elementi appartenenti alla mafia
che, in caso positivo,
potrebbero servire a
spogliare dei propri beni i politici ladri, collusi.
Linchiesta a vasto
raggio stata affidata al procuratore aggiunto della Procura
della Repubblica di
Palermo, Bernardo
Petralia, che coordina gi il gruppo Misure di prevenzione.
Lattenzione parte
dai vecchi fascicoli,
tutti quelli sfociati in
sentenze di condanna, ma anche delle
tante archiviazioni e
delle prescrizioni, in
considerazione come
spesso accade quando le prove non sono
tali da sfociare in
una condanna penale
e quindi non possono bastare per fare
scattare sequestri e
confische.
Infatti,
in questa logica gi
nelle scorse settimane, lo stesso Petralia
e il facente funzioni
di procuratore, Leonardo Agueci, sono
stati promotori di
un'azione di coordinamento con diversi
questori dellIsola e
la Direzione investigativa antimafia, per
favorire lo scambio
dinformazioni per
coordinare al meglio
il lavoro. Le indagini partono dal capoluogo per estendersi
in tutto il territorio
siciliano e anche nazionale.
Lazione
parallela
giudiziaria, cosiddetta patrimoniale, fu
avviata su Tot Cuffaro. L'ex governatore della Sicilia che
sta scontando una
condanna definitiva
per favoreggiamento
aggravato alla mafia; inchiesta che era
stata avviata da qualche tempo, ma solo
adesso si tornati
a scavare fra i beni

In foto, il palazzo di
Giustizia di Catania.

Indagini patrimoniali
a carico dei politici
dellintera famiglia.
Le storie di Tot
Cuffaro non sono
le uniche ad avere
acceso
l'interesse
investigativo della
magistratura inquirente che riprende a
lavorare nel silenzio
e su tanti diversi altri
nomi noti, compresa
la verifica di tanti affiliati a uomini della
politica in qualit di
porta borse, autisti e
amici stretti, possibili presta nome; e non
si guarda solo al passato, ma anche alle
recenti inchieste o
semplici informative
da parte delle forze
dellordine. Infatti,
al vaglio della magistratura requirente ci
sono quasi tutti i passaggi investigativi
contenuti in recenti
ordinanze e informa-

tive, e se i processi
sono gi chiusi, c'
ancora la possibilit
di aprire un nuovo
canale investigativo,
dove appare certo
che per le inchieste in
corso i due procedimenti penali e patrimoniali, viaggeranno
insieme. Il rapporto
fra mafia e politica
tornato a essere centrale nel lavoro delle
Procura di tutta Italia, alla luce anche di
tanti nuovi episodi,
che sono al vaglio
degli inquirenti, dove
non ci sono solo gli
uomini della politica
che si sono ritagliati un posto di primo
piano nel panorama
siciliano e nazionale,
ma anche una pletora di piccoli amministratori che hanno
sfruttato connivenze

e contiguit in generale, e dove c


un minimo segno di
delinquenza organizzata per fare affari
attraverso i lavori
pubblici, servizi in
concessione per far
soldi a iosa. E non ci
deve essere per forza
la mafia o la delinquenza organizzata,
o semplicemente comune di mezzo, ma
andare avanti e verificare lo stato patrimoniale del periodo
antecedente, la data
dellinizio della carriera politica e lattuale situazione di
ricchezza, compresa
quella dei familiari, o con la sproporzione fra quanto si
dichiarato al fisco e
il tenore di vita mantenuto.
Lo
sconfinamento

tra lecito e illecito, quindi le origini


dallattivit politica
di chi ha iniziato la
propria carriera in
qualit di semplice
consigliere comunale
o provinciale per poi
passare alla fase successiva di assessore,
sindaco, presidente
dellente provincia,
o in una carica di
sottogoverno dove il
maneggio di soldi
pubblici assicurato,
e lattuale ricchezza
patrimoniale. Vi di
certo del marcio se
prima da semplice
impiegato o libero
professionista si era
possessori di un patrimonio dal valore
tre e oggi si possessore di diecimila; nel
caso si deve ricercare
la causa dellarricchimento, da dove

Palazzolo Acreide, via libera


alle variazioni in bilancio
Il Consiglio comunale di Palazzolo ha dato

il via libera alle variazioni al Bilancio di


previsione 2014 e allordine del giorno per
chiedere listituzione di una commissione
parlamentare dinchiesta sul Caso Scieri.
Questi i principali argomenti affrontati durante la seduta. A illustrare le variazioni al
bilancio stato il responsabile del Servizio
finanziario Giuseppe Puzzo, che ha elencato
i principali interventi promossi e sottolineato come la proposta assicuri il permanere
del pareggio finanziario e degli equilibri
previsti dalle norme contabili e viene garan-

Sicilia 7

9 novembre 2014, domenica

tita la salvaguardia degli equilibri di bilancio.


Il sindaco Carlo Scibetta ha poi evidenziato le
principali variazioni: dalle somme che saranno indirizzate per la realizzazione di manifestazioni turistiche, in particolare per il Natale,
somme per il conferimento dei rifiuti in discarica, risorse per garantire la lotta al fenomeno
del randagismo.
Abbiamo deciso di provvedere a queste variazioni ha osservato Scibetta per assicurare servizi e garantire la realizzazione di manifestazioni importanti per il nostro turismo
come il Natale.

sono arrivati i milioni e in quale carica


e funzione pubblica
si amministrato il
denaro del popolo.
Tanti i casi di uomini
scoperti con le mani
nel sacco che hanno
dichiarato di essersi
arricchiti con la vincita al totocalcio con
la schedina del tredici, allenalotto, compreso chi la propria
moglie si era messa
nel campo della prostituzione di lusso, a
fare la ragazza squillo e via dicendo.
una anche una parte
della storia politica
della nostra onesta e
babba Siracusa.
Lanalisi nel nostro
piccolo territorio siracusano presto fatta: tutti si conoscono,
compreso la vita, la
morte e i miracoli di
tutti gli uomini impegnati politicamente; chi era impiegato
e dopo tanti anni di
politica diventato
ricco sfondato, allora
non ci sono preamboli di sorta: Gatto
ci cova. Tutto quadra e tutto si snoda
attraverso il percorso
politico, dove si gestito il potere, il governo della cosa pubblica con tanti soldi;
ci vuole segnare
una netta distinzione
tra chi ha fatto i quattrini in connubio con
la mafia e chi invece
diventato ricco attraverso altri canali,
dove non necessariamente occorre il
titolo di mafioso
per essere disonesto,
truffaldino,
ladro
della cosa pubblica,
o in connubio con chi
amministra il denaro
pubblico attraverso il
controllo degli appalti, il rilascio di licenze, la concessione di
servizi e via dicendo.
Del resto, i soldi non
erano suoi prima di
averli rubati, quindi
giusto che la magistratura
indaghi
a fondo e in caso di
ritrovamento di beni
acquistati con il pubblico denaro rubato
gli siano confiscati
alla stessa stregua di
chi si accordato con
la mafia.
La sostanza non
cambia, quello che
cambia solamente
la forma.

Cronaca di Siracusa

lallarme di un deputato regionale

Nuovo piano
rete sanitaria
Tante criticit
U

na seduta urgente della commissione regionale


alla Sanit per affrontare
e cercare di sciogliere il
nodo legato al nuovo piano della rete ospedaliera
siracusana.
A reclamare il rispetto
degli accordi della precedente bozza per la rete
sanitaria della provincia
Siracusana il deputato regionale Bruno Marziano,
presidente della terza
commissione
Attivit
produttive dellAssemblea regionale siciliana.
Necessita ha dichiarato lonorevole Marziano
-, una seduta urgente dedicata alle problematiche che sono emerse nel
nuovo piano: per questo
chieder la convocazione
della commissione Sanit dellArs al presidente,
Giuseppe Digiacomo.
Il parlamentare regiona-

In foto, lospedale.

Chiesta la convocazione di una riunione


in commissione regionale alla Sanit
le elenca tutto ci che
non va nel nuovo piano.
Dal presidio ospedaliero di Siracusa ha detto
il deputato del PD -, sono
stati tagliati due posti di
ortopedia. Lunit operativa di malattie infettive non ha posti letto per
day hospital e bisogna
prevederne almeno due,
stessa identica situazione
per lunit operativa di
otorinolaringoiatria. E la
stroke unit resta aggregata alla medicina, anzich
alla nuova unit operativa di neurologia. Inoltre,
per Cardiologia bisogna
chiarire che i due posti in
pi dovranno essere considerati senza inglobare i
quattro posti di emodinamica. E sempre a Siracusa

i posti letto di chirurgia


generale e di medicina
generale sono stati ridotti
a 8, decisione, questa, che
renderebbe problematica la gestione di tutte le
acuzie. Poi il reparto di
medicina di Augusta ha 8
posti letto in meno rispetto allattuale, Avola ha un
solo posto in day hospital e risulta insufficiente,
bisogna prevederne altri,
mentre a Noto i posti per
la riabilitazione sono stati
ridotti da 48 a 30: ma lo
ritengo un refuso, perch
altrimenti non potrebbero
essere garantiti i moduli.
Nella prossima commissione, saranno trattati tutti
i punti elencati, affinch
possano essere riconsiderati i precedenti accordi

che, seppur criticati, avevano ottenuto un consenso, a seguito di una serrata


concertazione. Sono delle criticit ha continuato Bruno Marziano - che
vanno superate, non per
mera rivendicazione campanilistica, ma per garantire maggiore funzionalit e determinati servizi
alla rete, che con questa
proposta non verrebbero
assicurati. Le nuove disposizioni sarebbero penalizzanti rispetto lattuale assetto della sanit nella
provincia di Siracusa che,
invece, deve recuperare
un divario di personale e
di posti letto rispetto ad
altre province. Dunque,
non si pu ulteriormente
tagliare., la pubblica am-

ministrazione o la parte
politica insensibile. I 40
posti letto di riabilitazione allospedale di Noto
non si toccano. aveva
dichiarato qualche giorno
fa Marziano dichiarato il
deputato rea seguito della notizia che nella rete
ospedaliera della zona sud
del Siracusano, al nosocomio netino sono stati
attribuiti 30 posti letto per
la riabilitazione, anzich i
40 previsti. Ho gi provveduto ha dichiarato il
parlamentare regionale -,
a contattare il presidente
della commissione Sanit, Giuseppe Digiacomo
affinch si provveda urgentemente ad eliminare
quello che non pu che essere uno svarione. Spero
proprio che si tratti di un
refuso e possa essere recuperato a. Diversamente,
si tratterebbe di una viola-

la protesta del comitato Riprendiamoci siracusa

Gli amministratori rinuncino


ai benefici e alle indennit
Il comitato Riprendiacomci Siracusa, in-

sieme a varie realt associative e movimenti


vari, che ha visto la presenza dei Forconi, ha
deliberato una serie di iniziative che saranno
prese nei giorni a venire, sia a carattere regionale e al fine di sensibilizzare lamministrazione comunale di Siracusa ad adottare
misure necessarie per il rilancio delleconomia Siracusana e per la ripubblicizzazione
dellacqua. Il Comitato chiede formalmente

al Sindaco Garozzo, agli Assessori ai Consiglieri Comunali di Siracusa e ai Consigli


di Circoscrizione, la rinuncia alle indennit
e ai gettoni di presenza, facendo confluire il
risparmio di milioni di euro per anno, nella
funzione dei servizi sociali e nelle iniziative a
favore per imprese, artigiani e commercianti.
Il diniego scritto in un documento comporter manifestazioni , per i giorni a venire,
tendenti a far rinunciare tutti i benefici.

In foto, la protesta del Comitato.

in attesa dei funerali dello sfortunato operaio caduto dallimpalcatura

Rosolini
abbraccia
Rosario

Saranno svolti a Rosolini, sua citt natale,

i funerali di Rosario Gambuzza, loperaio


morto allospedale Cannizzaro di Catania
dove era stato ricoverato a causa della caduta
dal ponteggio in un cantiere edile di Melilli,
avvenuta o scorso 23 ottobre nella quale era

rimasto gravemente ferito, le sue condizioni


erano apparse subito gravi ai sanitari intervenuti sul posto, che ne avevano disposto il
trasferimento in elisoccorso al Cannizzaro di
Catania. Venerd mattina dopo 15 giorni di cure
i medici hanno dovuto arrendersi.
Luomo non ce lha fatta dopo un volo di circa sei metri, nellimpatto con il suolo aveva
riportato gravi ferite, tra queste quelle pi
preoccupanti alla testa. Rosario Gambuzza che
lavorava per conto di una ditta di Rosolini a
Melilli lascia la moglie e due figli di 18 e 22
anni. Sull'incidente sono in corso le indagini
da parte degli inquirenti.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 9 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

9 novembre 2014, domenica

PROSSIMA INSERZIONE:

Limpresa si
assunta
lonere
delle spese per i
consumi
dellenergia elettrica, pari
a 35 mila
euro

12/11/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

INSERZIONI GRATUITE
CASEVACANZE
CERCO/OFFRO
AFFITTO terreno di
3500mq recintato,
situato su un punto strategico. Adetto
per qualsiasi attivit commerciale Tel.
330/847391
AFFITTASI terreno
2000 mq x qualsiasi uso
a km 7 da Sr Telefonare
per info 328/8057615
- 328/5681091
BELVEDERE Villaggio S. Lucia, (Via
Mario Francese) vendesi 1 appezzamento
di terreno di 3000 mq,
panoramico, provvisto
di acqua potabile, luce
Telefonare per informazioni 0931/891260
- 388/1288170
TERRENO
mq
18.000, c.da Cugni
(km 4 da Cassibile), 3
lotti, a corpo, favolosa
posizione panoramica,
prezzo affare, vendesi Tel. 0931/36514
- 333/9590258
TREMILIA vendesi
terreno di 17.500 mq
(sulla strada) P.R.G.,
zona C4, possibilit
realizzare n. 8 ville in
lotti da 2000 mq. Prezzo ribassato, ottimo affare Tel. 338/1378751
VENDESI terreno recintato di 8000 mq
con struttura di 600
mq su due livelli compresa mansarda zona
Cassibile - contrada
Cavasecca siracusa,
prezzo affare Tel.
320/0249206
VENDESI appezzamento di terreno di c/a
500 mq, zona Villaggio
Miano, con progetto
approvato per una
costruzione di c/a 140
mq. Occasione da non

perdere E 90.000 tratt


Tel. 339/2067818
VENDESI 7000mq
di terreno, con acqua
ed edificio diroccato
ma accatastato a 3km
dallOspedale di Lentini sulla provinciale
Lentini-Scordia Tel.
393/6252963
BUCCHERI
BUCCHERI vendesi
terreno 13000 mq zona
medievale a 1 km c/a
dal paese E 50.000 Tel.
0931/767641
CANICATTINI
VENDESI 3000 mq di
terreno agricolo vicino
Canicattini Bagni, con
piccolo caseggiato di
60 mq c/a da ristrutturare E 16.000 Tel.
334/9280779
FLORIDIA
C.DA Monasteri di
Sopra, vendesi giovane
agrumeto pianeggiante, due lotti confinanti
uno di 4000 mq e uno
di 3200 mq, con due
ore di acqua settimanali ciascuno da un
pozzo condominiale
Tel. 339/2467145
LENTINI
VENDESI 27.000 mq
di terreno a tre km
dallospedale di Lentini, sulla strada per
Scordia, incolto, con
acqua e caseggiato di
200 mq, semidiroccato,
ma accatastato e ripristinabile. Prezzo Affare
Tel. 393/6252963
PACHINO
VENDESI o scambiasi
13 Tumuli di terreno
con vigneto di uva nero
davola da mosto, uliveto, frutteto e casa abitabile sito in c.da luparello Pachino con casa

o villetta sita in paese o


citt Tel. 0931/492256
- 340/0914511
VENDESI 8 Tumuli
di terreno con vigneto
di uva nero davola da
mosto con casa di mq
70 Tel. 0931/492256 340/0914511
VENDESI 5 Tumuli di
terreno con vigneto di
uva nero davola da mosto Tel. 0931/492256
- 340/0914511
SORTINO
VENDESI zona Manzo
Sortino terreno mq 1800
c/a agricolo panoramico prezzo da concordare
Tel.0931/782761 ore
serali
TERRENO
VENDESI terreno edificabile con destinazione ricettiva alberghiera
di 23000mq in zona
arenella costa del sole.
Superficie che si pu
realizzare 3700 mq Telefonare 0931/702714
VIA Cozzo Villa a 3
km dal mare e a 5 km
da SR terreno 1000
mq edificabile, inter.
recintato zona abitata
con progetto approvato
120 mq vendesi 65.000
E. Solo privati. Scrivere sms Telefonare
393/3039433
VENDESI terreno edificabile recintato, zona
Fanusa, mq 972, Via
Olivieri vicinanze Hotel. ore negozio escluso
mercoled Telefonare
0931/759065
LOCALI COMM.LI
CERCO/OFFRO
AFFITTASI locali per
deposito a 10 km da
Siracusa su strada statale con buone possib.
parcheggio. Classe
Ener. G Tel. 050/552237
- 333/6968504

A F F ITTA S I bas s o
commerciale totalmente ristrutturato per uso
studio medico/agenzia
immob. ecc. mq 55, 2
stanze + bagno zona
Borgata, con ingresso
direttamente su piazza
S. Lucia. E 350 C.E. G
Tel. 389/6238966
AFFITTASI locale
commerciale a Siracusa
in viale S. Panagia,
n. 2 vetrine su strada,
c/a 170mq. Con adiac.
locale per possibilit
scarico/carico merci. C.E. G E 1300
Tel. 0931/756562 348/7387296
A F F ITTA S I bas s o
commerciale mq 40 c/a,
sito in Via Tagliamento.
No intermediari. C.E. G
Tel. 335/6469098
AFFITTASI locale
di mq 200 per uso
commerciale, in Via
Montegrapppa. E 950
Classe Energetica G
Tel. 348/2419041
A F F I T TA S I l o c a le commerciale cat
C/1 di c/a 52 mq, sito
in Via Adige angolo
Corso Gelone, compl.
ristrutturato, con bagno, condizionatore,
cassaforte, rifiniture di
pregio. Alta visibilit,
ideale per qualunque
attivit. Classe Energetica in definizione E
800,00 poco trattabili
Tel. 333/4379139 ore
pasti
AFFITTO locale
commmerciale zona
Gelone, 90 mq circa,
4 luci, clima. Classe
Energetica G. Chiamare Tel. 091/334230
- 339/2029954
AFFITTASI localedeposito, mq 60, soppalcabile, zona M. Teresa di Calcutta. C.E.
G Tel. 050/552237
- 333/6968504

www.astetribunale.com

A sinistra, luminarie
in corso Matteotti.

TRIBUNALE DI SIRACUSA

PROC. ES. IMM. N 38/2010


AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che il 15/01/2015, alle ore 12:00,
presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via
Gioberti n 5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA,
professionista delegato giusta ordinanza del G.E.
del 13/04/2011, avr luogo la vendita senza
incanto o, nel caso in cui la vendita con incanto
non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 22/01/2015,
avr luogo la vendita con incanto, alle ore 12:00,
dei seguenti lotti:
- Lotto n.3: Piena propriet del terreno ubicato
in Noto. C.da Falconara, censito al N.C.T. al
foglio 316 p.lle. 84 e 134.
Prezzo base del lotto: . 14.100,00
Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e
di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificati,
descritti e valutati dallesperto nella relazione di
stima.
I lotti sopra indicati risultano coltivati dal debitore
ed adibiti ad agrumeti e vigneti.
La parte a nord del lotto n.2 sottoposta a vincolo
ambientale ai sensi della L 431/85.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza
incanto, per partecipare dovr depositare in
busta chiusa, ex art.571 c.p.c. al professionista
delegato Avv. Omar GIARDINA, presso lo studio
dello stesso, in Siracusa nella Via Gioberti n 5/B,
entro le ore 12:00 del giorno antecedente a quello
fissato per la vendita, una cauzione pari al 10% del
prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo
base, ed un fondo spese pari al 20%, mediante
assegno circolare intestato al professionista
delegato, salvo conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato
e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Lotto n.3: per la vendita con incanto laumento
minimo stabilito in . 1.000,00
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.
it o presso lo studio del professionista delegato
(tel.: 0931/65123), nei giorni di luned e gioved,
dalle 17:00 alle 20:00.
Siracusa, l 07/10/2014
IL CUSTODE/PROFESSIONISTA DELEGATO
Avv. Omar GIARDINA

AFFITTASI ufficio
piano terra, finemente
ristrutturato, con bagno, piano terra indi-

pendente, di fornitura di
energia elettrica, acqua
e cond. Classe En. G
Tel. 335/8004135

Assegnato il progetto
delle luminarie per il Natale
Con

il
costo
complessivo
di
135.903,88 euro
lamministrazione
comunale ha affida il progetto delle luminarie per il
Natale, con questa
aggiudicazione palazzo Vermexio ha
previsto un risparmio di 74.038,79
euro. Le luminarie
saranno poste per
tradizione
lotto
dicembre per la
festa dellImmacolata per essere
rimosse il 27 gennaio e la bolletta
di energia sar a

Saranno poste per tradizione lotto dicembre per la festa


dellImmacolata per essere rimosse il 27 gennaio

carico dellimpresa
che ha vinto lappalto.
Lamministrazione
comunale ha deciso di affidare alla
ditta Ebf, delegata dellassociazione temporanea
dimpresa costituita insieme a Citelum, Siram,
Cogei, lincarico di installare le
luminarie natalizie
che
abbelliranno le strade della

citt e del centro


storico di Ortigia.
Come da tradizione la citt si illuminer a festa
a partire dallotto
dicembre, la festa
dellImmacolata.
Come disposto dal
Vermexio, poi, le
luminarie rimarranno
installate
fino al 27 gennaio
e saranno rimosse
dopo la festa di San
Sebastiano,
copatrono della citt.

Nella determina si
legge che alla ditta stata affidata
anche la gestione dellimpianto
in maniera tale da
stabilire una responsabilit unica
evitando possibili
conflitti di competenza per realizzazione e competenza. Per quanto
riguarda invece le
risorse risparmiate
rispetto allo scorso anno, laccordo

con limpresa assicura al Ver- mexio


un ribasso del 20
per cento sui prezzi
del progetto 20132014. In particolare limpresa si
assunta
lonere
delle spese per i
consumi dellenergia elettrica, pari a
35 mila euro oltre
alla possibilit di
utilizzare quando
possibile gli impianti di illuminazione pubblica
a supporto delle
luminarie riducendo i costi del 5 per
cento

l approvazione in Giunta della proposta

Regolata lattivit di artisti di strada

Esprimo la mia soddisfazione

per l approvazione in Giunta


della proposta del regolamento
per lesercizio dellattivit di
artisti di strada che avevo sollecitato con la nota del 13 Maggio
indirizzata al Sindaco a seguito
dellallontamento ingiustificato
di un artista di strada da Piazza
Duomo - sul tema intervieneAlessandro Acquaviva -. Tale
regolamento un ulteriore strumento di pianificazione delle attivit artistiche che risponde da
un lato alle esigenze di vivibilit
dei residenti e, dallaltro, allesigenza degli artisti di strada di
operare in un contesto di regole

certe e trasparenti che li mette al


riparo da accuse di abusivismo o
di invasione delle libert altrui. A
questo punto auspico un revisione coerente anche dellordinanza

che disciplina, in deroga alla


normativa, gli orari delle attivit di intrattenimento musicale
promosse e organizzate dai privati allesterno dei locali.

Sicilia 9

societ

melilli

Palmeri: Coc
ha funzionato
e coordinato
le funzioni
di emergenza
del territorio

allerta meteo di questi ultimi giorni ha provocato tanta paura tra le


istituzioni e la popolazione interessate dal fenomeno. Fortunatamente
tutto sembra rientrare,
compreso il ciclone simil- tropicale che avrebbe
dovuto investire anche il
nostro territorio comunale
e per il quale siamo stati
sollecitati ad attivarci per
fronteggiarne la gestione
emergenziale dettata dalla
criticit rappresentata dagli organi preposti. Lo riferisce il Vice Sindaco del
Comune di Melilli Dott.
ssa Arcangela Palmeri che
ha seguito in prima linea
le operazioni necessarie,
scattate in seguito alle
ultime comunicazioni trasmesse dalla Protezione
Civile regionale e dalla
Prefettura di Siracusa.
E stato obbligatorio attivare il COC, afferma
Palmeri, coinvolgendo le
funzioni di supporto utili a
coadiuvare il Responsabile della nostra Protezione
Civile, lEmergency Manager Gaetano Albanese,
che ha egregiamente coordinato i lavori di intervento e di messa in sicurezza
delle aree, nonch lavvio
del censimento dei danni
subiti dalla popolazione, i
cui dati comunicheremo
nei prossimi giorni. Melilli, come altri comuni della
provincia, stata interessata da consistenti venti di
tipo burrascoso che hanno sradicato anche alberi
di pino e ulivo secolari,
tranciato pali telefonici
ed elettrici, inibendo la
comunicazione e lilluminazione in diverse zone
del nostro Comune. Per
il tempestivo intervento
ritengo doveroso elogiare
tutto il gruppo della Protezione Civile, volontari
e personale dipendente,
lUfficio Tecnico, i Vigili
Urbani, i componenti il
COC, che hanno dimostrato professionalit nella
gestione delle emergenze.

societ 10

Sicilia 9 novembre 2014, domenica

Loffesa allinsegnante
oltraggio pubblico ufficiale
Si concretizza
quando avviene
in luogo pubblico e in presenza
di pi persone e
mentre questi sta
compiendo un atto
dufficio ed a causa o nellesercizio
delle sue funzioni

In foto, insulti
all'insegnante.

opo i moti del


68, in conseguenza dei quali
vi fu una vera rivoluzione nellordinamento scolastico e durante
i quali assieme
allacqua sporca
venne gettato anche il bambino,
gli insegnanti furono delegittimati
di ogni loro autorit, consentendo
ad alunni e genitori di contestare
ogni
provvedimento disciplinare inferto ad allievi indisciplinati e
negligenti.
Da li nacquero
casi di aggressioni agli insegnamenti, bullismo
anche in classe,
promozioni imposte e non dovute. Quando poi

anche i Presidi
non presero pi
le loro difese, gli
insegnanti persero ogni stimolo
allinsegnamento
morale e civico
degli alunni, limitandosi al puro
insegnamento
dottrinale.
Non
potendo neanche
rimproverare
a
voce i negligenti
e gli indisciplinati, la scuola italiana sub un tragico
tracollo.
Finalmente, da
poco la notizia
che loffesa ad un
insegnante non
considerata ingiuria bens oltraggio a pubblico
ufficiale.
Infatti adesso, tra
i pubblici ufficiali vi sono: il dirigente scolastico

e gli insegnanti,
in relazione alla
specifica attivit
che viene svolta e
alle varie funzioni
previste dal loro
ruolo, a norma
degli articoli 357
e 358 del Codice
Penale e giurisprudenza relativa.
Loltraggio a Pubblico
Ufficiale
(art. 341 bis C.p.)
si
concretizza
quando avviene
in luogo pubblico e in presenza
di pi persone e
mentre questi sta
compiendo
un
atto dufficio ed
a causa o nellesercizio delle sue
funzioni.
La pena prevista
la reclusione fino
a tre anni. La pena
aumentata se

loffesa consiste
nellattribuzione
di un fatto determinato.
Quindi, dopo anni
durante i quali gli
insegnati
erano
considerati quasi
allaltezza degli
alunni, oggi possono, se vogliono,
riprendersi
la loro figura di
pedagoghi
nel
senso pieno della
parola,
educando i giovani oltre
che sulle materie
del programma,
anche su quei
comportamenti di
educazione civica
indispensabili alla
pacifica convivenza. Naturalmente,
lapplicazione o
no, delle nuove disposizioni, sta agli
insegnanti stessi.
Linsegnante pavido e non pienamente cosciente
del suo ruolo, seguiter a comportarsi come ha ultimamente fatto,
ma altri, mi auguro i pi, avranno
da oggi innanzi
lo strumento per
farsi
rispettare.
Auguro a tutti
gli insegnanti un
buon e proficuo
lavoro.
Giorgio Guarnaccia

9 novembre 2014, domenica

I locali di via
Ramacca necessitano lavori di
manutenzione
ed adeguamento per rendere
i locali idonei al
servizio di circoscrizione per oltre 50 mila euro

Non scherziamo
pi con i centesimi

Scrivendo stavolta di cassieri, di resto e

di centesimi, ricorder che il centesimo (


0,01) la moneta in euro dal taglio pi piccolo. Placcata in rame, ha una percentuale
di acciaio del 94,35%, e di rame del 5,65%.
Ha il contorno liscio, un diametro di 16,25
mm, spessa 1,67 mm e pesa 2,30 grammi.
Sul rovescio presenta a sinistra il suo valore,
mentre a destra un disegno raffigura la Terra,
che simboleggia lEuropa rispetto al mondo,
attraversata da sei linee che uniscono dodici
stelle che ricordano la bandiera europea.
Poich i centesimi sono ritenuti piccoli, inutili e fastidiosi, lItalia potrebbe rinunciare
alle monete da uno e due centesimi di euro,
se il Parlamento valuter la relativa richiesta
e sar discussa e votata unapposita mozione.
Per tanti italiani alle prese con i minuscoli
spiccioli color rame potrebbe essere una
liberazione, perch sono tutti concordi sulla
loro inutilit, e pare proprio che riceverli
come resto alla cassa del supermercato,
quelle rare volte che ci accade, sia quasi
una scocciatura.
Forse proprio per questo motivo, soprattutto dalle nostre parti, che si alimenta il
regolare fenomeno dellarrotondamento
indesiderato. Infatti, senza mai alcuna scusante, si restituisce ai clienti il loro resto,
mancante per di frequente dei dovuti centesimi. E una sfacciata abitudine, stimolata
per bene dagli sciocchi tormentoni pubblicitari, che sollecitano gli acquisti a prezzi
dallidentico 0,99 finale. Dopo le compere
per, doverose ma esigue eccezioni a parte,
gli acquirenti devono subire tacitamente il
ricalcolo dellesatta rimanenza, senza essere
mai avvertiti dai cassieri della differenza in
meno fornita.
Purtroppo quando invece il cliente a dover
saldare i suoi acquisti, raramente gli si sconta
il relativo e irrisorio importo dei centesimi
dovuti, anzi si effettua spesso il cambio di
banconote, anche di discreto valore, per
poterli sempre recuperare. Riteniamo si
tratti comunemente, anche se ormai avallati
da una scorretta consuetudine, di astuti e
istintivi comportamenti, adottati proprio
per lesiguit degli importi negati di volta
in volta ai clienti.
Speriamo perlomeno che alla chiusura serale
delle casse di tanti discount, il totale degli
arrotondamenti positivi, realizzati impunemente, sia devoluto in beneficenza.
Indossare la faccia di bronzo, per, non
pu continuare ad essere sempre e soltanto
un privilegio di tanti cassieri. Potremmo
finalmente cominciare a lagnarci per la
sistematica e mancata restituzione di quei
pochi, ma doverosi centesimi che ci spettano.
Saremmo reputati di certo degli inguaribili
taccagni, ma perlomeno avremmo educato
qualche addestrata schiera di furbi al giusto
rispetto per quella chiarezza ed onest che,
purtroppo, si vanno smarrendo ogni giorno
di pi.

Sicilia 11

al prossimo e vicino
futuro, per questo mi
far portatore durante
il prossimo Consiglio
di Circoscrizione di
proporre il trasferimento nei locali di
via di Villa Ortisi
dove per anni sono
stati spesi centinaia
di migliaia di euro. La
struttura di via di Villa Ortisi, ristrutturata
di recente, un tempo
fu adibita ad istituto
scolastico, locale di
grande pregio storico ed architettonico,
essa si presterebbe in
modo adeguato e decoroso alle esigenze
della circoscrizione.
Quadri in esposizione
Avrebbe il pregio di
essere una struttura
comunale dotata di
parcheggio interno
per personale ed utenti, arricchita da un
bellissimo giardino
che potrebbe diventare un polmone verde
per la circoscrizione
Tiche e quel parco,
trasferimento della recintato e custodito,
Una piccola selezione di stampe fotografiche ilcircoscrizione
diventare
Akra- potrebbe
originali del periodo 1870-1930
dina di viale Zecchi- quellarea con spazi
no, detiene il prima- dedicati ai bambini
sostenuto per tutti i circoscrizione Tiche volta la libreria che to (con cifre delle che tanto manca a Ti5 anni della scorsa si sono evidenziate oggi viene condivi- volte quintuplicate) che. La struttura polegislatura. Poi il fur- le numerose proble- sa con lufficio della per numero di certi- trebbe dotarsi di una
to con il danneggia- matiche connesse al polizia municipale; ficati, carte didenti- libreria adeguata ad
mento dei locali, altre trasferimento di Tiche i locali nonostante il t, richieste di suolo accogliere quanti pi
idee sulla struttura e nei locali di via Ra- loro adeguamento sa- pubblico e cambi di giovani possibili e i
lavvento della nuo- macca. Questultima rebbero non soddisfa- residenza rispetto a locali di questultima
va amministrazione necessita di oltre 50 centi in termini di me- tutte le altre circo- non sarebbero conhanno fatto cambiare mila euro di lavori tratura per le esigenze scrizioni cittadine. A divisi con altri ospirotta. Ma come se di manutenzione ed della circoscrizione mio avviso continua ti della struttura; la
non bastasse, negli in- adeguamento per ren- stessa e per la mole Buccheri- si rischia di presenza di pi piani
contri del mese scor- dere i locali idonei di affluenza giornalie- fare un trasferimen- e pi stanze potrebbe
so, con gli assessori al servizio di circo- ra; tengo a precisare, to che porterebbe ad anche rappresentare il
al decentramento e scrizione; verrebbe a infatti, che la circo- altre lunghe proble- luogo per la creazione
al bilancio, presso la mancare ancora una scrizione Tiche, dopo matiche analoghe a di un centro anziani
quelle della circo- che a Tiche manca.
scrizione
Neapolis In questo momento
dopo il trasferimento conclude il consigliere
domani presentazione e inaugurazione
presso Casina Cuti. Buccheri - mi limito
Poi, proprio in questi a chiedere il trasferigiorni in cui si parla mento dei locali della
di ridimensionamento circoscrizione, e mi
delle circoscrizioni e auguro che il Considei suoi uffici decen- glio Circoscrizionale
trati, assurdo pensa- sposi questa proposta,
re di trasferirsi in uno ma senza lappoggio
stabile che, essendo dellamministrazione
gi oggi struttural- e del Consiglio Coai
rappresentanti
del
Coar inaugurata domani
mente inadeguato ed munale una scelta del
repla.
CasaCorepla

mattina all'Antico Merinsufficiente per una genere non potr mai


cato di via Trento, Ca- un'iniziativa rivolta precircoscrizione come vedere luce; per quevalentemente
alle
scuole
saCorepla, una struttura
la nostra, probabil- sto mi appello al buon
per
sensibilizzare
al
ricodidattica itinerante del conmente un domani do- senso della Giunta,
noscimento,
alla
raccolta
sorzio per la raccolta e il rivr ospitare la sede di del civico consesso e
ciclaggio degli imballaggi e allo smaltimento degli
unaltra circoscrizio- della stessa commisimballaggi
in
plastica
in plastica, che si fermer
ne che verr accorpa- sione decentramento
all'interno
di
un
ambiena Siracusa fino a giorno 21,
ta a Tiche. In questo affinch si predisponte
familiare
interamente
con il patrocinio del Coparticolare momento ga un emendamento al
mune.
All'inaugurazione ricostruito.
di spending review mi bilancio che reperisca
Si
inserisce
nelle
attivit
parteciperanno gli assessosento di proporre uno le somme necessarie a
del
Comune
per
la
diffuri all'Ambiente, Francesco
spostamento di sede trasferire la circoscrisione
della
raccolta
difItalia e alla Politiche scoladi tipo lungimiran- zione Tiche in via di
stiche, Valeria Troia, oltre ferenziata.
te, che guardi quindi Villa Ortisi.

Nuova sede circoscrizione Tiche


si pensi anche a Via di Villa Ortisi
Apprendo

dalla
stampa di questo atto
di indirizzo votato
allunanimit dalla
commissione decentramento circa lo spostamento della circoscrizione Tiche nei
locali di via Ramacca.
Mi auguro che non ci
sia un altro provvedimento di prevaricazione che scavalchi
la circoscrizione Tiche nella scelta della
sede lo afferma Andrea Buccheri, consigliere circoscrizione
Tiche nonch coordinatore cittadino di
SEL -. Premetto che
da quando mi sono
insediato presso la
circoscrizione Tiche
sostengo linadeguatezza dei locali attuali di via Italia 30,
mi sono anche fatto
portatore della richiesta di trasferimento in
via Ramacca, struttura che oggi non ritengo pi adeguata,
ma molto singolare
quanto sta accadendo: questo atto di indirizzo segue quello
votato dalla scorsa
commissione decentramento,
quando
ero presidente della
circoscrizione Tiche,
che nel periodo di
Febbraio/Marzo 2013
decise per lo spostamento dei locali in
via Ramacca, come

societ

CasaCorepla
allAntico
Mercato

SPECIALE 12

Sicilia 9 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Carocarburanti: i benzinai denunciano il monopolio bancario


ed i costi inaccettabili di carte di credito e pagobancomat

Il 12 novembre le associazioni dei gestori


proclamano il No card day

Lo stato, dopo aver


reso obbligatorio dallo scorso 1 luglio,
laccettazione dei pagamenti effettuati con
moneta elettronica,
per importi superiori ai 30 euro (DL.
179/2012 e ss., Dm
24 gennaio 2014),
ha lasciato che il sistema bancario e dei
servizi interbancari di
gestione delle carte
di credito e di debito,
forte del nuovo obbligo di legge, caricasse
sugli operatori economici le commissioni di
gestione: costi insostenibili per i gestori
carburanti.
I benzinai italiani operano con margini, a
seconda delle modalit di vendita, variabili
dal 1% al 2% del prezzo finale pagato dal
consumatore, mentre
i costi per le transazioni elettroniche
variano, a seconda
degli istituti bancari
e dei territori, dallo
0,5% all'1,2%, con
punte che arrivano a
sfiorare il 2%, di fatto
azzerando ogni possibilit di fare impresa
e fare utili.
Il sistema di gestione
dei POS e delle commissioni risulta, come
da atti parlamentari, il
pi alto dEuropa, con
costi complessivi che
si collocano anche
oltre il 50%, rispetto
alla media europea.
Il sistema bancario e
dei servizi interbancari, mentre mettono
insieme un tesoretto
di circa 5 miliardi di
euro derivanti dal
minor costo di gestione del contante
(trasporto e contazione denaro, depositi e
sicurezza) dallaltro spremono i gestori, obbligati da una
norma di legge ad
accettare i pagamenti
elettronici, gestiti in

forma privatistica,
lucrando ancora un
altro mezzo miliardo
di euro, in regime di
sostanziale oligopolio ed in assenza di
un minimo di concorrenza, negando
ogni ipotesi di miglior
condizione. Un vero e
proprio "cartello".
Con la giusta causa
della diffusione dell'utilizzo della moneta
elettronica finalizzata
per contrastare, da
una parte, i fenomeni
malavitosi, particolarmente cruenti sulla
rete carburanti e,
dallaltra, per combattere aree di evasione
e di distribuzione
illecita dei prodotti
petroliferi, le banche
fanno business e lo
Stato realizza tagli
alle spese per altri 5
miliardi: non si pu
penalizzare un'intera
Categoria obbligata
ad accettare la moneta elettronica ma
lasciata nelle mani
delle banche e tartassata da commissioni e noleggi che
azzerano ogni fonte
di reddito.
A pagare il conto

rimangono i gestori
che raccolgono per lo
Stato, gratuitamente
e a proprio rischio e
pericolo, oltre 30 miliardi/anno tra accise
ed IVA.
I gestori carburanti
chiedono il ripristino
del decreto liberalizzazioni che aveva
sancito la gratuit
delle commissioni,
per i pagamenti fino
a 100 euro ( art 34
L. 183/ 2011 e art
27 legge 27/2012)
volendo evitare atti di
disubbidienza civile
o di attivazione di
recupero del maggior onere. Di fronte
allinsensibilit del
Governo, che ignora
le giuste proteste
della categoriale e
le risoluzioni parlamentari a favore di
un calmieramento dei
costi di commissioni e
di gestione dei Pos,
Faib Confesercenti,
Fegica Cisl e Figisc Confcommercio
presentano formale
denuncia allAntitrust
e allUnione Europea,
con la richiesta di
apertura di un procedimento di infrazione

a carico dellItalia e
promuovono il No
Carta Day di denuncia degli insostenibili
costi imposti dalle
banche e dai servizi
interbancari, sospendendo per il 12 novembre laccettazione dei pagamenti con
moneta elettronica su
tutta la rete.
Salone del Franchising di Milano:
con Federfranchising-Confesercenti

uno spazio di
approfondimento
per lo sviluppo e
linnovazione delle
imprese del settore
La Federazione Italiana Franchising
aderente a Confesercenti sar presente,
anche questanno
come partner istituzionale, alla 29^ Edizione del Salone del
Franchising di Milano
che si terr dal 7 al 10
novembre a Fieramilanocity, organizzato
da RDS & Company
con la collaborazione di Fiera Milano.
La collaborazione
tra FederfranchisingConfesercenti ed il
Salone del Franchising prosegue con
lobiettivo di promuovere lo sviluppo del
franchising, un settore capace di crescere
in media del 5% negli
ultimi tre anni e garantire, nel 2014, circa 200mila occupati
per un giro di affari
di oltre 21 miliardi di
euro, pari all1,2%
del PIL. Siamo convinti che il franchising
rappresenti davvero
la nuova frontiera
della distribuzione

9 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

commerciale ed una
nuova importante
occasione di sviluppo
per le imprese afferma il Presidente
di Federfranchising
Confesercenti Patrizia De Luise -. Proprio
per questo Federfranchising-Confesercenti intende fornire
risposte adeguate
agli imprenditori a vocazione innovativa, ai
giovani e alle donne
imprenditrici che progettano sviluppo, non
si arrendono e non
improvvisano e che
accettano la sfida a
competere sui mercati sfruttando le opportunit del sistema
franchising. Anche
in questa Edizione,
lorganizzazione del
Salone predisporr
larea Franchising
Factory, che avr
come partner, Federfranchising-Confesercenti. Il supporto
della Federazione si
articoler come un
vero e proprio Franchising Point, dunque
un servizio di consulenza gratuito per gli
espositori e per i visitatori attivo nei giorni
del Salone dove sar
possibile incontrare
i Responsabili della
Federazione che serviranno da guida per
muovere i primi passi
verso laffiliazione
commerciale. Il Desk
Franchising Point
fornir informazioni
sui diversi aspetti
necessari per mettersi in proprio, dagli
obblighi di Legge alla
contrattualistica, dalla formazione allaccesso al credito ed
alle relative garanzie
sui finanziamenti. In
poche parole uno
Sportello al servizio di
espositori e visitatori.
Un luogo dove incontrare professionisti
esperti e ricevere
indicazioni per fare
il primo passo verso
una nuova attivit o
per sviluppare una
attivit gi avviata.
La Federazione avr
un ruolo rilevante
anche nellattivit convegnistica in
calendario durante
la Manifestazione.
In particolare, nella
giornata di venerd
7 novembre alle ore
12.00, la Federa-

zione organizzer
la Tavola Rotonda
inaugurale Il rilancio
del commercio e dei
servizi attraverso la
creazione di attivit
in franchisingcon la
partecipazione, oltre
della Presidente De
Luise, di autorevoli
relatori della materia e delle massima
Autorit della Regione Lombardia per
il commercio. Nella
stessa giornata di venerd 7 novembre alle
ore 14.00, la Federazione parteciper
alla Tavola Rotonda
10 anni di Legge sul
franchising: abbiamo
un settore pi trasparente e tutelato?
nella quale si approfondir quali siano
i cambiamenti che
la normativa abbia
apportato al settore e
se sia un settore pi
trasparente e consolidato come prospettava il legislatore con
lapprovazione della
Legge nel 2004. Le
giornate del Salone
del Franchising di Milano saranno, infine,
una importante occasione per confrontarsi con gli esperti
di FederfranchisingConfesercenti, per
approfondire i tool ed i
servizi a disposizione
per lo sviluppo delle
aziende in franchising.
Saremo lieti di incontrare gli operatori e gli aspiranti a
lavorare nel settore
del franchising presso il nostro Stand
istituzionale C70 al
Padiglione 2. Per la
richiesta di informazioni e consulenza
possibile inviare una
e-mail a: fif@confesercenti.it
visita il sito: www.
salonefranchisingmilano.com
Jobs Act: Si parte
a gennaio
I tempi sono molto
stretti. La mediazione sempre un esercizio utile quando non
compromette il risultato. Noi abbiamo la
necessit di partire
con la riforma del
mercato del lavoro
allinizio dellanno.
Quindi bisogna correre moltissimo. Qualsiasi elaborazione che

avvenga nel legittimo


dialogo fra parlamento e governo deve
avvenire in tempi
ristrettissimi. Lo dice
il sottosegretario alla
presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, in unintervista a
il Manifesto sul Jobs
Act, in cui spiega che
in teoria si potrebbe
emendare il testo
alla Camera e farlo
tornare al Senato
per in pratica i tempi
sono molto stretti. In
ogni caso, se resta
ferma la partenza
della riforma il primo
gennaio, il presidente
Renzi non si mai
dichiarato contrario.
Nel merito del testo,
Delrio spiega che per
noi il quadro della
legge gi molto
soddisfacente e pur
riconoscendo che
questo passaggio
sullart.18 preoccupa
molto, da uomo di
sinistra sottolinea
che gli imprenditori
non avranno la scusa
per licenziare pi facilmente. Ma avranno
pi certezze di non
passare mesi da un
giudice allaltro. Inoltre, questa misura va
vista insieme alla regolarizzazione di un
sistema di protezione
sociale. Lequilibrio
del jobs act secondo Delrio quello
di una vera riforma
socialdemocratica.
Diffuse le nuove
stime provvisorie
dellOcse sulla
crescita: Italia penultima fra i Paesi
del G20
Piccola revisione in
rialzo delleprevisioni
di crescita economica
dellItalia sul prossimo anno da parte
dellOcse: il Pil aumenter dello 0,2
per cento, mentre
nel 2016 la crescita
segner una accelerazione al pi 1 per
cento. Il dato 2015
marginalmente migliore del pi 0,1 per
cento indicatonellultimo aggiornamento
di interim dellente
parigino, pubblicato
lo scorso 15 settembre, ed stato inserito in un rapporto
pubblicato in vista del
G20 in Australia tra
leadermondiali.

Tuttavia, interpellati su queste cifre,


dallOcse precisano
chedevono intendersi come provvisorie, e
che le previsioni definitivedellimminente
Economic Outlook,
che verr pubblicato il 26 novembre,
potrebbero risultare
leggermente diverse. Verranno chiuse
quando saranno stati
pubblicati i dati aggiornati sullacrescita
del terzo trimestre
da parte degli enti di
statistica nazionali.
Ad ogni modo per
lItalia tra 0,1 e 0,2 per
cento cambia poco:
sul 2015 la tendenza
quella, affermano
dallOcse. Peraltro,
anche con questa
marginale revisione
al rialzo, sul 2015
la crescita dellItalia
risulta la penultima tra
i Paesi delG20, su cui
lOcse ha fornito queste stime. Peggio far
solo la Russia, con
un economia piatta,
mentre allopposto la
crescitapi sostenuta sar nuovamente
quella della Cina, al
pi 7,1 percento. Nel
biennio 2015-2016 la
crescita del PildellItalia sar la pi bassa
del G20, attestandosi
a +0,2% il prossimo anno e +1,0%
nel 2016. E quanto emerge dallEconomic Outlook G20
dellOCSE, appena
presentato. Anche la
Russia, che il prossimoanno dovrebbe
vedere una crescita
zero del suo Pil, nel
2016 dovrebbemettere a segno un netto
rimbalzo al +2,0%. In
cima alla classifica
laCina con +7,1% nel
2015 e +6,9% lanno
seguente.
TFR in busta paga:
lo sceglieranno
meno di 2 dipendenti su 10, il 67%
lo manterr in
azienda
Solo il 18% dei dipendenti privati italiani
sceglier di avere il
TFR in busta paga,
a fronte del 67% che
invece continuer a
lasciare accumulare il suo trattamento di fine rapporto
nellimpresa in cui
lavora. Un segnale

che dimostra, anche


nella recessione, il
rapporto di fiducia
che intercorre tra i
lavoratori dipendenti
e le loro imprese.Infine 15% di dipendenti,
invece, ancora non
ha deciso.
E quanto emerge da
un sondaggio sul TFR
condotto sui dipendenti privati e sugli
imprenditori da Confesercenti in collaborazione con SWG. Il
64% degli imprenditori teme che, se tutti
o la maggior parte
dei dipendenti scegliessero di avere il
TFR su base mensile,
limpresa avrebbe difficolt con la liquidit
disponibile, a fronte di
un 36% che, invece,
non avrebbe problemi. Gli ostacoli sembrano nascere dagli
impedimenti che le
imprese incontrano
nellottenere prestiti
e finanziamenti dal
canale bancario, segnalati dal 66% degli
imprenditori. Hanno
gi scelto di usufruire della possibilit
introdotta dalla legge
di stabilit soprattutto le persone di et
compresa tra i 35 e i
44 anni (21%), seguiti
dai giovani fra i 18
ed i 24 (19%). Lo lasceranno in azienda,
invece, soprattutto
le persone pi vicine
alla fine del rapporto
lavorativo: non lo
toccheranno principalmente coloro tra i
55 e i 64 anni (72%)
e tra i 45 ed i 54
(70%).Tra i lavoratori
che hanno intenzione

Sicilia 13

di richiedere il TFR
su base mensile, la
maggior parte ancora incerta su come
utilizzare la liquidit in
pi (44%).I rimanenti,
invece, la investiranno soprattutto per
forme di risparmio
alternative (17%).
Il 16% lo vuole investire in pensioni
integrative, mentre
il 13% segnala che
user il TFR in busta
paga per saldare
pagamenti e debiti
pregressi. La percentuale sale al 36% tra i
giovani compresi tra i
18 e i 24 anni.Lo investir in acquisti solo
il 10%. Gli effetti economici su consumi e
gettito Irpef previsto
dalla Legge di Stabilit. Se nel 2015 le
indicazioni date dagli
intervistati dovessero
rimanere invariate,
lUfficio Economico
Confesercenti stima
un effetto espansivo
modesto sulla spesa,
con un incremento,
a fine 2015, di 380
milioni, pari allo 0,1%
dei consumi commercializzati. Il numero ridotto di persone che opteranno per
il TFR in busta paga,
inoltre, potrebbe porre un problema anche
per i conti pubblici.
Il Tfr in busta paga,
infatti, sottoposto a
tassazione ordinaria,
e non ridotta come
quando viene preso
a fine carriera. Sulla
base dei dati emersi
dal sondaggio, stimiamo che il gettito
Irpef generato dalla
maggiore tassazione

SPECIALE

sarebbe di 1 miliardo,
circa 1,5 miliardi in
meno di quanto previsto dalla relazione
tecnica alla Legge
di Stabilit. Secondo
cui il numero di dipendenti che opteranno
per il TFR in busta
paga molto pi alto:
il 40% dei lavoratori
delle imprese fino a
10 dipendenti, il 50%
di quelle fra 10 e 50
dipendenti, il 60% in
quelle di dimensioni
ancora maggiori.
PRESSO LA CONFESERCENTI
SONO APERTE LE
ISCRIZIONI PER I
NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI
Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti
obbligatori per chi
intende esercitare
lattivit di vendita di
generi alimentari, di
somministrazione di
alimenti e bevande, di
ristorazione, di agente
e rappresentante di
commercio.
Sono anche aperte
le iscrizioni ai corsi
preparatori obbligatori per sostenere gli
esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende
esercitare lattivit di
agente immobiliare.
I corsi per gli aspiranti
commercianti nel settore degli alimenti, per
chi intende esercitare
lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata
di 100 ore articolate
nellarco temporale di
due mesi. Le lezioni si
svolgeranno nei giorni
di Luned, Mercoled
e Venerd dalle ore
15.30 alle ore 19.30.
Per quanto riguarda
gli aspiranti agenti
e rappresentanti di
commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate
nellarco temporale di
due mesi. Le lezioni si
svolgeranno nei giorni
di Marted e Gioved
dalle ore 15.30 alle
ore 19.30.
Chi intendesse frequentarli pu recarsi
presso la Confesercenti in Via Ticino n.
8 (Tel. 0931/22001) e
compilare la scheda di
iscrizione.

Cultura 14

Sicilia 9 NOVEMBRE 2014, DOMENICA

Palazzolo ebbe Salvatore Lombardo,


Siracusa Ciccio Puzzo

di Arturo Messina

In uno di questi giorni , in occasione della


commemorazione dei
defunti, Libert, il quotidiano di Siracusa ha
dedicato la pagina culturale a quella che per i
bambini era la festa pi
grande e pi attesa per
i bambini siciliani, pi
importante della stessa Befana. Infatti per
i piccoli di allora, che
certamente erano molto
pi ingenui di quelli di
oggi (che non lo sono
affatto) a portare loro
i rialeddhi tanto attesi, non era la vecchietta
a cavallo delle scopa
volante che, scendendo
di notte dalla cappa del
camino, glieli faceva
trovare il mattino del 2
Novembre, ma erano i
murticieddhi
Abbiamo quindi citato i modesti giocattoli
dei ragazzini e delle
femminucce di allora
e ne abbiamo descritto
anche i giochi, riportandone anche qualcuna delle illustrazioni,
illustrazioni che poi,
nella seconda edizione,
(pubblicata dal Comune, che la donava gratuitamente a chi prometteva di studiare la
lingua siciliana) furono
sostituite con quelle dei
mestieri duna volta,
insuperabilmente realizzate da Francesco
Nania. Non abbiamo
fatto, tuttavia, alcun
cenno dei costruttori
dei giocattoli di allora,
giocattoli che non provenivano dalle grandi
industrie
costruttrici
nazionali di oggi, che
usano ben altri materiali, tra cui la plastica che ha sostituito la
cartapesta che usavano
gli ingegnosi artigianiautentici artisti, maestri
del legno e/o della pietra bianca, che passavano agevolmente dalla
costruzione dei pi svariati mobili o dalla scultura anche la pi impegnata e artistica, ai pi
svariati modelli di giocattoli, dalla semplice
bambola di pezza, con
il relativo lettuccio, la
sediolina, la cucinetta,
larmadietto a quella
veramente statuaria, dal
carrettino pi economico al cavalluccio a dondolo, al monopattino
dalla vistineddha del-

Che ingegnosi costruttori di giocattoli, di pupi, di maschere, di presepi e di carnevali


ci furono nel passato, a Palazzolo specialmente, ma anche a Siracusa!
la bambola ai pi meravigliosi cavaleri di
Carlu Magnu dei pi
ingegnosi pupari, riuscendo a raggiungere
il pi autentico livello
artistico col sommarvi
labilit pittorica e le-

realizzati da autentici
artisti per lallestimento dei presepi natalizi, quando questi non
avevano ancora come
concorrente lalbero di
Natale
Ma il periodo in cui

la sua genialit realizzativa,


Francesco
Lombardo, conosciuto
meglio in paese come
Cicciu Pastasciutta;
si sa che nei paesi si
conoscevano meglio
con la ngnuria os-

Turuzzu u ciaravulu. Si sa che il terzo


nome si dava per una
caratteristica: Cicerone, ad esempio, doveva
avere un cicirus ben
pronunciato sul viso
(come lho io?).

Il periodo
in cui lestro
dun autentico
mastru doveva dare il
massimo
era senza dubbio quello di
Carnevale

In alto, Alfredo Vaccaro e moglie


al Premio di Cultura;
stro, cui alcuni di essi
aggiungevano persino
labilit dattore di teatro realizzando spettacoli popolari che attiravano meritatamente
tutto il popolino e non
solo quello.
Eccellenti costruttori
di maschere abbiamo avuto anche nella
provincia di Siracusa,
come pure di statuine
di creta e il derivante
assortimento di pastureddhi, di Ces bammini, di Madunnuzzi, di
Re Magi che venivano

lestro dun autentico


mastru doveva dare
il massimo era senza
dubbio quello di Carnevale, quando cominciarono a nascere, ai primi
anni del Novecento, da
un canto le prime fabbrichette a conduzione
familiare, da un canto, e dallaltro i primi
gruppi per la realizzazione di quei capolavori darte che erano
i carnaluvari, specialmente a Palazzolo
Acreide, dove in modo
particolare spicc, per

sia con il terzo nome,


come gli antichi romani : chi ricorda che
Cicerone era il terzo
nome di Marco Tullio?
Come animatore, il pi
comico, il pi estroso,
anzi unico, della stessa
grandiosa festa carnascialesca di Palazzolo
ancora oggi ricordato
da tutti lebanista di via
Nazionale, a due passi
dalla Vardia, ossia
Piazza della Pretura:
Salvatore Rizza, conosciuto meglio anchegli
come con il terzo nome

Salvatore Rizza era il


cosiddetto caiaravulu : la gente credeva
( e forse ancora ce n
che ci crede) che chi
era nato la notte di San
Paolo, che a Malta ne
aveva addomesticato
uno guarendo chi era
stato morso da un serpente, non si spaventava dei serpenti, anzi
li teneva in casa in una
specie di gabbia di legno con la copertura
in vetroE si racconta
che una volta, in unosteria, allatto di sal-

dare il conto, invece di


tirar fuori il portafogli,
tir fuori un serpente,
cos che loste dallo
spavento scapp in cucina, lasciando che il
caiavulo se ne andasse senza pagare Era
il pi gran buffone! Di
lui, tuttavia, il ricordo
va svaporando.
Non cos per il suo
compaesano, Cicciu
pastasciutta, il pi
grande costruttore di
giocattoli di ogni specie, magico manipolator di cartapesta e
tanto altro ancora, che
andava vendendo le sue
autentiche opere darte
ludica e regalizia nelle
feste di ogni paese della
provincia aretusea. Per
lui il 19 giugno scorso,
anno sessantesimo del
suo decesso, a Floridia
stato fatto doverosamente uno dei pochi
musei per le famiglie,
espressione
dunarte antica, larte della
cartapesta, popolare e
nobile allo stesso tempo- come lha definito
il sindaco del <paese
dei fiori>, avv. Orazio
Scalorino- , che utilizzando un umile materiale riesce ad essere
immaginifica e a creare
oggetti meravigliosi.
Assieme alla Galleria
darte civica, inaugurata un paio danni addietro e al museo etnoantropologico di Nunzio
Bruno , esso rende
onore a Floridia: non
sappiamo per quale motivo, essendo Francesco
Lombardo uno dei palazzolesi pi amati e celebrati, mentre troviamo un motivo per cui
lindimenticabile Antonino Uccello, che era di
Canicattini compr e
fece a Palazzolo la Casa
Museo: avendo egli insegnato per molti anni
nelle scuole elementari
del paese di Francesco
Lombardo. Se questi
fu il pi estroso costruttore di giocattoli
di cartapesta e legno, il
siracusano Don Ciccio
Puzzo fu il pi estroso
e geniale costruttore di
paladini di Francia, il
cui erede, Alfredo Vaccaro, e gli eredi dellerede, Vaccaro e Mauceri, hanno realizzato un
ottimo contenitore museale e teatrale che ne
perpetua degnamente la
memoria.

Sicilia 15

9 novembre 2014, domenica

Si ritira il Misterbianco
azzurri fra i pi colpiti
ricominciano da Vittoria
Salgono cos a quattro i punti in meno in
classifica alla faccia di un campionato che
di regolare ha ben poco - C solo da fare
buon viso a cattivo gioco e ricominciare

a una tegola
allaltra. Dopo la
sanzione amministrativa che ha comportato la perdita
di un punto e dopo
il serio infortunio
di Beppe Mascara,
per il Siracusa continua a piovere sul
bagnato in virt di
una notizia che era
nellaria e che nel
tardo pomeriggio di
venerd stata ufficializzata col fax
inviato dal Misterbianco alla Lega
Nazionale Dilettanti, con cui annunciava la sua impossibilit a proseguire
lattivit agonistica

e a formalizzare
quindi il suo ritiro
dal campionato. Gli
effetti
immediati
sono quelli dellannullamento di tutti i
risultati delle partite
nel frattempo giocate dagli etnei e il
Siracusa che, come
si ricorder, aveva
ottenuto la vittoria
a tavolino per la rinuncia nellincontro
diretto si ritrova in
graduatoria con altri
tre punti in meno. E
pur essendo appena
alla vigilia della decima giornata, parlare di campionato
falsato non per
niente unesagera-

zione. Spiace che


per via della formula compromissoria
le squadre pi toccate dalla situazione
che si venuta a determinare, Siracusa
in primo luogo,
non possano adire le vie legali per
il ristoro dei danni
subti essendoci in
tutto questo delle
precise responsabilit. Non si capisce
infatti come mai
sia stata accettata
dagli organi federali liscrizione al
campionato di una
societ che, com
emerso a cose fatte,
aveva versato solo

Al via oggi la quinta edizione


della maratonina Citt di Archimede

l record dei 640 iscritti potrebbe essere superato. La


5 edizione della maratonina organizzata dallASD
Archimede, in programma domenica prossima, 9
novembre a Siracusa, dovrebbe strappare un altro
primato.
Le tappe di avvicinamento
alledizione 2014, organizzata con la collaborazione
del Comune di Siracusa

un acconto sulla relativa tassa, quando


al Siracusa (estate
del 2012) ci non fu
permesso, allorch,
dopo aver fallito
liscrizione alla LegaPro, cerc invano
disperato
rifugio
nella partecipazione al campionato
di serie D ! Lelenco delle notizie non
buone si completa
con il mancato accoglimento del reclamo avanzato dal
Siracusa avverso il
risultato di Milazzo
e anche in questo
caso non si riesce a
capire il significato
della multa appioppata alla societ
mamertina e della
squalifica inflitta al
giocatore Laquidara.
Nonostante il
momento poco propizio il Siracusa
per chiamato oggi
a reagire sul campo,
provando ad avvicinarsi o addirittura
a riguadagnare la
vetta. Lo conferma
anche
latteggiamento della societ
che per tenere concentrata la squadra
ha sospeso le interviste della vigilia,
ma il compito pi

SPORT SIRACUSA

difficile spetta a chi


dovr operare le
scelte degli uomini
da mandare in campo, compresa quella
del sostituto di Arena e, naturalmente, agli argomenti
che la squadra sapr tirare fuori per
avere ragione della
rabbia del Vittoria,
uno stato danimo a
doppio taglio di cui

Cavarra, e dal presidente


dellASD Archimede, Alfredo De Luca. La corsa
su strada, valida come settima prova del Grand Prix
Sicilia di maratonine, senior e master, punta a battere il record di presenze
sul tracciato di 21 chilometri e 97 metri.
La gara si svolger a
Siracusa su un circuito prevalentemente pianeggiante
con partenza e arrivo nei
pressi di Piazza Pancali
e interesser le seguenti
vie: Piazza Pancali, Corso
Umberto, P. Marconi, Via
Elorina, Via Rubino, V.le
Ermocrate, P. Paolo Orsi,
Via necropoli del Fusco,
S.P. 14 Maremonti, S.P. 3
Traversa Cozzo Pantano,
Traversa Torre Landolina,
Salita San Domenico (andata e ritorno).
Eliminati i due giri di
Ortigia per evidenti problemi di viabilit nel centro storico, la gara si svilupper, in buona parte,
nella zona del Ciane.

e la Fidal, proseguono
tra lentusiasmo degli organizzatori e le continue
richieste di iscrizione in
arrivo da tutta la Sicilia e
anche da altre regioni dItalia.
La maratonina stata presentata questa mattina, nel
corso della conferenza tenuta nella sala stampa di
via Minerva, dallassesso- Il via oggi, a partire dalle
re allo Sport, Maria Grazie 9.30, da piazza Pancali

gli azzurri potrebbero anche approfittare per ricominciare


a tessere una tela
ormai pi simile a
quella di Penelope
che a quella di una
squadra che si sta
battendo per venir
fuori da un campionato
eufemisticamente chiamato di
Eccellenza.
Armando Galea

Calcio, il Real Avola


piazza un colpo di mercato
preso il difensore Morale

Lattivit di corteggiamen-

to calcistico che il direttore


sportivo Sebastiano Patan
ed il responsabile marketing
Gabriele li gioi hanno svolto
nei confronti di Alessio Morale ha dato i suoi frutti. Da
qualche giorno il giocatore
avolese si allena con la squadra ma solamente oggi stato
ufficializzato il suo ingresso
nella formazione rossobl.
Difensore classe 1988, alto
183 centimetri per 76 chilogrammi, Morale sar gi a
disposizione del mister nel
match casalingo di domani
contro Marina di Ragusa che
si svolger alle ore 14,30 al
comunale Meno Di Pasquale.
Alessio Morale ha una carriera calcistica che dal 2006
ad oggi lo ha visto giocare in
squadre di serie C2 e D quali
lA.S. Andria Bat, il Noto, e
Bojano dove ha militato fino
alla scorsa stagione calcistica.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 9 novembre 2014,

Zagarella
e copmagne
attese da un
match
importante
ai fini della
classifica
In foto,azione di gioco
delle Formiche

Calcio a 5 A/1F, per le Formiche prova


di fuga nel derby contro Vittoria Calcetto
Derby

siciliano
per le Formiche di
mister La Bianca
contro il Vittoria
Calcetto. Dopo il
prezioso
pareggio in casa contro
la seconda forza del
campionato la formazione pugliese del
Salinis, Zagarella e
compagne sono attese per questa sfida
importantissima sia
per quanto riguarda
la classifica che vede
le siracusane avanti delle ragusane di
solo un punto che,
per limportanza di

Formiche a caccia della rivincita contro la compagine ragusana


con cui hanno perso entrambe le gare dello scorso anno
trovare
punti anche in gare esterne .
Dopo il pareggio interno mister Toti La
Bianca aveva dichiarato: Un pareggio
che vale una vittoria
contro la seconda
della classe che ha
vinto contro grandi
formazioni, - dichiara a fine gara mister
Toti La Bianca. Una
squadra in buona
salute che ha impegnato severamente

anche la capolista
Statte. Conosciamo
le nostre forze, - continua - contro di loro
abbiamo dimostrato
di essere una squadra
di prima fascia. Abbiamo fatto due errori e li abbiamo pagati
ma abbiamo saputo
reagire e dimostrato
che c' grande consapevolezza nei nostri
mezzi".
Di fronte le Formiche, troveranno una

Per sei domeniche si svolgeranno iniziative sportive libere

Seconda edizione "Domeniche


siracusane di sport e salute"

La

seconda edizione delle


Domeniche siracusane di
sport e salute stata presentata dallassessore Maria
Grazia Cavarra nel corso di
una conferenza stampa alla
sala Archimede. Per 6 domeniche, dal 7 dicembre, si svolgeranno iniziative allaria
aperta con il libero coinvolgimento di quanti vorranno
cimentarsi in nordic walking,
musica e danza terapia, equitazione, arrampicata sportiva, pilates, ciclismo e yoga.
Il programma dettagliato disponibile sul sito del Comu-

ne, sezione Eventi sportivi.


Torna un appuntamento che
la scorsa edizione ha fatto
registrare una larga partecipazione di sportivi e semplici
appassionati. Obiettivo della
manifestazione quello di
promuovere lattivit sportive come strumento per il
mantenimento della buona
salute e di integrazione e socializzazione. Mi piace ricordare, infine, che anche questa manifestazione a costo
zero: lo dichiara lassessore
allo Sport, Maria Grazia Cavarra.

compagine agguerrita, soprattutto dopo


la pesantissima sconfitta esterna per 9-3
contro Ita Salandra
Banco Metalli Nicoletti . In settimanaha detto il tecnico del
Vittoria Davide Nobile- abbiamo lavorato .Quello di oggi
- ha aggiunto Nobile- il secondo derby
in casa e contiamo di
affrontarlo con la solita determinazione.
Non possiamo permetterci di perdere
i match casalinghi.
Questo, poi, uno
scontro con una diretta concorrente che
punta, come noi, ai
piani alti della classifica. La stessa classifica, poi, molto corta e, di conseguenza,
ogni risultato utile fa
la differenza.
Speriamo di continuare la striscia
positiva di risultati
casalinghi ha aggiunto il presidente,
Alfonso Leta. Le
Formiche, tra l'altro,
sono a caccia della
rivincita dato che lo
scorso campionato
abbiamo vinto entrambi i derby. Noi,
invece,
speriamo
di ripeterci. L'anno
scorso abbiamo vinto

3 derby e ne abbiamo pareggiato uno.


Quest'anno abbiamo
iniziato bene, vincendo il primo con le
siracusane del Futsal
P5. Potenzialmente- ha aggiunto Letapotremmo attestarci
nelle parti alte della
classifica dato che,
rispetto allo scorso
anno, ci siamo rafforzati.
Abbiamo, per, ancora bisogno di credere nelle nostre potenzialit, soprattutto
quando giochiamo
fuori casa. Nelle altre gare del girone C
il Real Statte affronta
la trasferta di Stigliano tenendo d'occhio
cosa accadr nel derby di Margherita di
Savoia tra la Salinis
e l'Arcadia Bisceglie.
Ma sar la Sicilia a
catalizzare
l'attenzione della giornata:
grande attesa per il
derby
palermitano tra Iron Team e
Futsal P5, oltre alla
sfida tra Vittoria e Le
Formiche Siracusa.
Sporting Locri e ITA
Salandra affrontano
le trasferte di Potenza e Melito di Porto
Salvo decise a incassare l'intera posta,
mentre si annuncia
un confronto aperto
a tutte le soluzioni
l'inedito Real Five
Fasano-Rionero.
Salvatore Cavallaro

Calcio,
per il Megara
Augusta
imperativo
tornare
a vincere

Si giocher oggi
alle ore 14.30 nello stadio comunale
di Caltagirone A.
Greco
lincontro tra Kennedy
Megara Augusta
valido per lottava
giornata del campionato di calcio
di Prima categoria
girone G n d
notizia Giuseppe
Di Mare dirigente
della squadra neroverde.
Dopo lo stop inatteso ed immeritato
la squadra di Riccobello torna in
campo contro un
avversario temibile ma sicuramente
alla portata dellundici augustano che
nel frattempo dopo
la decisione della
giustizia sportiva
che ha omologato
il risultato ottenuto nel campo nello scontro vinto
contro lo Sporting
Eubea tornata a
2 punti dalla vetta della classifica.
Tutti gli uomini
della rosa tornano
a disposizione di
Mister Riccobello eccezion fatta
per lo squalificato
Pasqua, che dovr
star fermo per un
turno di squalifica.
I ragazzi hanno
lavorato questa settimana con tanta
voglia di tornare
subito in campo
dice Giuseppe Di
Mare dirigente del
Megara per cancellare quello che
stato un incidente
di percorso. Siamo
sicuri che la partita
di oggi sar complicata ma andiamo
a Caltagirone con
un risultato solo in
testa, ritornare subito alla vittoria.