Sei sulla pagina 1di 7

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

CINA
TASSAZIONE DEI LAVORATORI STRANIERI PRESENTI IN CINA di
Avv. Francesco Misuraca
www.smaf-legal.com

Criteri di tassazione dei lavoratori stranieri presenti in Cina


La normativa generale cinese, che va comparata con le disposizioni speciali delle
singole convenzioni contro le doppie imposizioni tra cui la citata convenzione tra Italia
e Cina del 1986, prevede che la residenza debba essere attribuita secondo le seguenti
regole.
I lavoratori stranieri non sono considerati stabilmente contribuenti dimposta sul
reddito (sullintero arco annuale in base al loro reddito cinese e di anno in anno), se
non sono anche residenti in senso fiscale nel territorio cinese: se, infatti, non sono
residenti possono solo scontare la limitata ritenuta applicata per il reddito prodotto in
Cina per la durata, inferiore allanno, del periodo di soggiorno.
soggetto fiscalmente residente il prestatore di lavoro che abbia:
un domicilio in Cina, cio uno stabile centro di interessi ed affari nel territorio, o,
comunque,
sia alloggiato in Cina per pi di 1 anno.
Nel primo caso, il lavoratore , comunque, tassato per il reddito ovunque prodotto e
quello di fonte straniera in divisa estera deve essere convertito in renminbi (Rmb) al
ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

cambio del giorno di emissione della ricevuta fiscale cinese ex art. 17 delle Rules For
The Implementation Of The Individual Income Tax Law Of The Peoples Republic Of
China approvate dallo State Council e successivamente promulgate dal Ministero delle
Finanze cinese il 14 dicembre 1980.
Il domicilio automaticamente attribuito al lavoratore se il datore di lavoro cinese o
una stabile organizzazione fiscale di unimpresa straniera (Fie), senza riferimento al
numero di giorni trascorsi sul territorio.
Va notato che una stabile organizzazione fiscale anche un ufficio di rappresentanza,
senza riguardo al fatto che la remunerazione provenga dalla

societ madre dellufficio, mentre si applicano i criteri del secondo caso (alloggio
superiore allanno) se lufficio in via di preparazione.
Nel secondo caso di un alloggio temporaneo in Cina, le condizioni, fissate dalla legge
per lattribuzione della residenza fiscale cinese al lavoratore straniero e per la relativa
applicazione della tassazione sul reddito (sul reddito prodotto allestero e percepito in
Cina, con effetti Worldwide), sono le seguenti:
il contratto di lavoro deve eccedere la durata di 6 mesi, salva lapplicazione di un
maggiore periodo di tolleranza se vige un pi favorevole accordo contro la doppia
imposizione tra la Cina e il paese dorigine del lavoratore;

il contratto non deve eccedere la durata di 6 mesi, ma il lavoratore risiede in, o vi


ritorna a periodi alterni, Cina per un periodo complessivamente superiore ai 183 giorni
allanno, salva lapplicazione di un maggiore periodo di tolleranza se vige una
convenzione pi favorevole;

il lavoro, comunque prestato in Cina deve eccedere i 90 giorni nei casi in cui
manca qualsiasi trattato contro la doppia imposizione tra il paese dorigine del
lavoratore e la Cina.
ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

Se poi il lavoratore fiscalmente residente tale per meno di 5 anni, il reddito originato
allestero, ma non percepito in Cina, comunque esente da tassazione cinese.
Al contrario, al di sopra dei 5 anni consecutivi anche gli stranieri fiscalmente residenti
diventano assoggettabili al fisco in Cina per il reddito ovunque prodotto e percepito
(piena Worldwide taxation).
In tal senso lart. 3 delle Rules For The Implementation Of The Individual Income Tax
Law Of The Peoples Republic Of China, le quali prevedono che: Gli individui che
hanno avuto residenza nella Repubblica Popolare Cinese per 1 anno, ma per non pi di
5 anni, verseranno limposta sul reddito individuale soltanto per quella porzione di
reddito realizzato allestero che sia rimessa in Cina; gli individui, il cui periodo di
residenza in Cina ecceda i 5 anni, verseranno limposta su tutti i loro redditi comunque
realizzati fuori dalla Cina a partire dal sesto anno.
Relativamente ai lavoratori stranieri, non domiciliati in territorio cinese ma fiscalmente
residenti per meno di 5 anni, i salari e le paghe di fonte cinese sono ivi tassate, ma,
limposta straniera sulla quota di salario di provenienza estera esente e quindi
deducibile.
In tal senso il Personal Income Tax Law, gi citato, che allart. 7 prevede che: Per
ogni reddito ricevuto da un contribuente fuori dal territorio cinese, sar possibile
dedurre ogni imposta gi pagata (fuori dal territorio), a condizione che tale deduzione
non ecceda il reddito tassabile ricevuto dal detto contribuente.
Il compito di eseguire detta deduzione, in questo caso di reddito di lavoro dipendente
di provenienza mista, spetta al datore di lavoro in funzione di sostituto di imposta
(witholding agent) se presente in Cina, altrimenti, al lavoratore (art. 8 del Personal
Income Tax Law).
ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

Il presente caso, del lavoratore straniero operante in territorio cinese, stato


ulteriormente chiarito dalla State Administration of Taxation (Sat), che ha emesso una
circolare nota come Guoshuifa [2004] n. 97 (the Circular) il 23 luglio 2004 fornendo
le seguenti interpretazioni, sul conteggio dei giorni di presenza sul territorio cinese, ai
fini dellattribuzione della residenza fiscale, e su altre questioni di contorno.
Le soglie di presenza di 90/183 giorni devono essere calcolate includendo il giorno di
arrivo, quello di partenza ed anche le parti di giorno occorse per completare il viaggio
di arrivo o di partenza sino alla concorrenza massima di un giorno o di un mezzo
giorno.
In ci il Sat si adeguato alla Guide for Hong Kong Residents Working Across the
Mainland Border preparata dallHong Kong Inland Revenue Department.
I lavoratori con funzioni dirigenziali, assunti da soggetti cinesi o stabili organizzazioni,
possono godere di unattenuazione al WorldwideTaxation Principle: non sono tassati i
redditi per servizi resi allestero se la permanenza in Cina stata inferiore allanno,
ricordando che tale permanenza inferiore quando in 1 anno di calendario si sono
verificati soggiorni esteri per pi di 90 giorni e pi di 30 giorni consecutivi.

Trattamento del reddito da lavoro dipendente straniero in Cina


I primi 4.000 Rmb del reddito da lavoro dipendente, reso da straniero, sono esenti, ma
lesenzione modulare, chi dichiara un reddito lievemente superiore alla franchigia
fiscale gode solo di una limitata esenzione (Quick Deduction).
Lesenzione generale di Rmb 4.000 concerne solo il personale reclutato allestero. La
moneta Rmb sta per Ren Min Bi, moneta del popolo.
ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

Limposta progressiva a scaglioni, secondo il seguente schema:


Aliquote. Limposta progressiva a scaglioni, secondo il seguente schema:
Scaglioni di reddito RMB Aliquota Quick deduction
5.000 20.000
20%
375
20.001 40.000
25% 1.375
40.001 60.000
30% 3.375
60.001-80.000
35% 6.375
80.001-100.000
40% 10.375
100,000 +
45% 15.375
La deduzione generale per spese personali mensilmente di Rmb 1.600 dal 1 gennaio
2006, ma il suo ammontare pu essere aumentato dagli uffici fiscali locali in relazione
al tenore di vita delle singole citt di residenza.
Al riguardo, nel dicembre 2005 il Sat (State Administration of Taxation) ha emesso una
Circular On The Transitional Treatment For Individual Income Tax On Salary And
Remuneration, si tratta della Guoshuifa [2005] n. 196.
Sono, in ogni caso, specificamente deducibili le spese per lalloggio, i pasti, i trasporti e
simili spese, secondo un ragionevole ammontare.

Obblighi dichiarativi e di registrazione


La regola generale in tema di obblighi contabili e di liquidazione dellimposta la
seguente. Per i lavoratori stranieri fiscalmente residenti limposta sui salari e sugli
ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

stipendi deve essere pagata mensilmente e i datori di lavoro devono trattenerne


limporto sulla busta paga.
La dichiarazione ordinaria o la deduzione dellimposta straniera devono essere
effettuate ogni mese, entro 7 giorni dalla fine del precedente, mentre, il reddito di
fonte estera eventualmente imponibile in Cina (come ad esempio nel caso del
lavoratore domiciliato) deve essere dichiarato entro 30 giorni dalla fine di ogni anno (in
tal senso art. 9 del Personal Income Tax Law).
Degno di nota il fatto che, per effetto di alcune circolari del Sat [2005] n. 120 del 6
luglio 2005, [2005] n. 205 del 23 dicembre 2005 e [2006] n. 58 del 23 gennaio 2006,
le modalit di dichiarazione sono state snellite, obbligando gli uffici locali ad
informatizzare gli archivi e a tenere un dossier singolo per ogni contribuente.
Ad esempio nel Beijing sono gi usati codici di identificazione del contribuente e inoltri
telematici delle dichiarazioni.
Nel Sud della Cina come nel Guangzhousi si richiede un cd rom con tutti i dati utili del
contribuente e si inoltrano i dati via internet. Anche a Shanghai si richiede un cd rom.
Inoltre, per redditi superiori a Rmb 120.000, dal 1 gennaio 2006 si richiede
unulteriore dichiarazione annuale.

Registrazione della residenza fiscale del lavoratore


In caso di residenza fiscale del lavoratore il datore di lavoro deve procedere alla
registrazione dei seguenti documenti:

certificato originale (del paese dorigine) di versamento del salario (busta paga);

copia del contratto individuale di lavoro;

ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565

STUDIO LEGALE MISURACA-

Avvocati, Fiscalisti& Associati


L a w
info@smaf-legal.com
www.smaf-legal.com

F i r m

i n

ROMA
MILANO
BOLOGNA

I t a l y

misuraca@smaf-legal.com

Milano, Bologna, Roma, 3 Dicembre 2010

copia di ogni pagina del passaporto;

solo se anche il datore ha stabile organizzazione fiscale in Cina: permesso di


lavoro del lavoratore, certificato di registrazione fiscale del datore di lavoro e licenza
daffari dello stesso.
Queste prescrizioni devono essere osservate sotto pena pecuniaria a carico del datore
di lavoro o del lavoratore, fino ad un massimo di 5 volte dellimposta dovuta.
I contributi previdenziali sono composti di 3 parti (pensione di base, conto personale e
pagamento addizionale); mediamente il livello contributivo del 20% circa per il
datore e del 7% circa per il lavoratore.
Sono degne di nota anche le seguenti regole dettaglio:
i soggetti fiscalmente residenti, che desiderino lasciare la Cina, hanno lobbligo di
liquidare le imposte dovute almeno 7 giorni prima della loro partenza (art. 18 delle
Rules For The Implementation Of The Individual Income Tax Law Of The Peoples
Republic Of China);

sui reclami presentati da parte del sostituto di imposta (datore di lavoro) o del
contribuente (lavoratore), il fisco deve decidere entro 3 mesi dal ricevimento della
domanda (art. 24 idem);

tutti i versamenti devono essere effettuati su moduli predisposti dal General Tax
Bureau of the Ministry of Finance of the Peoples Republic of China ex art. 25 idem).

ROMA
Via Savoia, 78, 00198
Tel.: + 39 (0) 6 92938008
Fax.: + 39 (0) 6 89281051

MILANO
Via Monti 8, 20123
Tel.: + 39 (0) 2 00615017
Fax: + 39 (0) 2 700508100

BOLOGNA
Via Urbana 5/3, 40123
Tel. : + 39 (0) 51 6440543
Fax: + 39 (0) 51 0952565