Sei sulla pagina 1di 22

GENITORI-INSIEME

1





Provincia di Prato




GENITORI-INSIEME




LINGUA ITALIANA CULTURA DEL LAVORO CITTADINANZA
ATTIVA - PERCORSI FORMATIVI RIVOLTI A GENITORI IMMIGRATI


PROGETTO FORMATIVO
DI NATURA NON FORMALE FINALIZZATO ALL'ACQUISIZIONE DI COMPETENZE ESSENZIALI
PER LA VITA SOCIALE E LAVORATIVA

P.O.R. TOSCANA OB. CRO FSE 2007-2013 ASSE IV CAPITALE UMANO

Ottobre 2013 - Ottobre 2014




PRATO, 27 Ottobre 2014














FSE Investiamo nel vostro futuro
GENITORI-INSIEME
2




































GENITORI-INSIEME

3





Soggetti Attuatori

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE c/o I.C. MAZZONI

ISTITUTO CULTURALE E DI DOCUMENTAZIONE LAZZERINI

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO FRANCESCO DATINI

I.S.I.S. GRAMSCI KEYNES

I.T.E.S. PAOLO DAGOMARI

IPSIA GUGLIELMO MARCONI

I.S.I.S CICOGNINI RODARI

LICEO SCIENTIFICO NICCOLO COPERNICO

LICEO SCIENTIFICO PARITARIO CONSERVATORIO S. NICCOLO

CONSORZIO PEGASO NETWORK PER LA COOPERAZIONE SOCIALE TOSCANA

ASTIRFORMA



Soggetti sostenitori

Comuni della Provincia di Prato, Scuole della Provincia di Prato, Associazioni















GENITORI-INSIEME
4

Il progetto GENITORI-INSIEME promosso dal Centro Territoriale Permanente per listruzione
nellet adulta di Prato in partenariato con la quasi totalit delle scuole superiori della provincia,
con la partecipazione del Comune di Prato, Istituto culturale e di documentazione Lazzerini oltre a
due organismi formativi con esperienza nellambito dei servizi sociali e formazione. E sostenuto da
tutti gli Enti Locali, dalle scuole che hanno siglato l'accordo per l'accoglienza degli alunni stranieri e
per lo sviluppo interculturale del territorio pratese (7/2/2012), da associazioni che operano
nellambito di servizi sociali per studenti di famiglie immigrate.

Il proficuo rapporto di sinergia fra le istituzioni scolastiche e gli Enti locali iniziato nel 2007 ha
permesso di superare la situazione di emergenza del territorio pratese e di consolidare le politiche
attive di dialogo interculturale oltre a garantire il diritto all'istruzione. Con la sottoscrizione del
nuovo Accordo nel febbraio 2012 stato rinnovato il patto territoriale con l'obiettivo di consolidare
ed innovare le strategie educative promuovendo azioni volte al pieno rispetto del diritto
all'istruzione.

Il progetto formativo GENITORI-INSIEME di natura non formale; stato proposto in risposta
allavviso pubblico emesso della Provincia di Prato avente per oggetto la concessione di
finanziamenti ex art. 17 lett. a) e c) della L.R. 32/2002 a progetti formativi di natura non formale
finalizzati allacquisizione di competenze essenziali per la vita sociale e lavorativa della
popolazione immigrata a valere sul P.O.R. Toscana Ob. Competitivit regionale e occupazione
FSE 2007-2013.

In particolare, in coerenza con le specificit territoriali, il progetto intende supportare le azioni
previste nell'accordo per l'accoglienza degli alunni stranieri e per lo sviluppo interculturale del
territorio pratese (siglato il 07/02/2012) e in coerenza con le finalit operative del POR Asse IV
Capitale Umano, il progetto si propone di Sostenere linnalzamento dei livelli di qualificazione e
professionalit mediante una strategia di apprendimento permanente finalizzata allinserimento
lavorativo, volta ad ampliare, anche attraverso incentivi, laccesso e la permanenza degli individui
nei percorsi di apprendimento lungo tutto larco della vita....

GENITORI-INSIEME ha promosso una serie di azioni per aumentare la partecipazione dei cittadini
adulti stranieri ad iniziative di formazione volte allo sviluppo delle competenze chiave
(2006/962/CE Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18/12/2006),
necessarie alla realizzazione e allo sviluppo personale, alla cittadinanza attiva, all'inclusione sociale
e all'occupazione nel rispetto dei principi di parit di genere e delle pari opportunit.

Ladesione e partecipazione sul territorio provinciale di Prato stata tanto pi consistente quanto
pi ha incontrato una realt di accoglienza verso la popolazione immigrata gi pre-costituita.
E da rilevare la maggior partecipazione dei genitori di origine cinese, che rispetto alle precedenti
edizioni pi che raddoppiata raggiungendo quasi il 60% delle domande di iscrizione. Nonostante
questa nota particolarmente positiva, la frequenza non stata costante per i vincoli legati al lavoro
in modo prevalente piuttosto che a periodici rientri nel paese dorigine.


Il progetto ha inteso rispondere al bisogno di sostegno da parte di genitori immigrati per favorirne
linclusione nei sistemi della formazione professionale e nelleducazione di base.




GENITORI-INSIEME

5

Le differenze linguistiche e culturali non hanno rappresentato un impedimento per laccesso
allinformazione necessaria per programmare i percorsi personali di studio per giovani e adulti.

Se per molto tempo in Italia leducazione degli adulti non stata tra i temi pi sentiti a livello
educativo e sociale, negli ultimi anni invece lemergenza educativa diventata un punto centrale in
ogni dibattito. Questa emergenza educativa degli adulti ancor pi importante se rivolta a genitori
immigrati allo scopo di facilitare il rapporto con lintero sistema scuola e i servizi socio-sanitari. Da
una ricerca condotta nel 2007 su sussidiariet ed educazione risulta che il 67% delle famiglie considera
leducazione la prima emergenza nazionale e laltra parte il 33% la considera tra le prime
emergenze. Uneducazione che educa in quanto contribuisce alla formazione delle pi giovani
generazioni.

Il progetto ha posto attenzione alla definizione di strategie rivolte allascolto ed alla comprensione
dei bisogni di ognuno allinterno di un contesto orientato alla valorizzazione delle culture per un
reciproco comprendersi e accogliersi che ha come primo strumento la miglior conoscenza della
lingua italiana. La conoscenza della lingua italiana indispensabile per poter comprendere il
sistema scolastico- sociale sanitario e di conseguenza svolgere un ruolo di cittadini attivi anche in
ambito lavorativo, della conoscenza, della sicurezza e della legalit.


Percorsi formativi attuati nel periodo Novembre 2013 - Luglio 2014 :

N
attivit
Titolo attivit N corsi
N. medio
partecipa
nti per
corso
Durata
ore
per
corso
N.
Tot
Ore
forma-
zione

N.
TOT
Allievi
iscritti
1 FORMAZIONE LINGUISTICA-
CULTURALE PER GENITORI
IMMIGRATI
17 17 50 800 297

















GENITORI-INSIEME
6
I partecipanti ai corsi per genitori immigrati

Di seguito si riportano dati relativi alla partecipazione e alla relativa composizione dei gruppi aula per i corsi
per genitori immigrati confrontandoli con i dati della precedente azione attuata nel periodo 2011-2012:

Anno 2013-2014


Paese di origine
59,93%
13,13%
6,06%
6,06%
4,04%
4,04%
2,69%
2,36%
1,68%
Ci na
Marocco
Paki stan
Senegal
Al tri Afri ca
Al tri Europa
Al bani a
Al tri Ameri che
Al tri Asi a



Anno 2011-2012






GENITORI-INSIEME

7



Anno 2013-2014


Genere
67,34%
32,66%
Femminile
Maschile






Anno 2011-2012



Genere
67,58%
32,42%
Femminile
Maschile













GENITORI-INSIEME
8

Anno 2013-2014


Fascia et partecipanti genere femminile
27
129
44
14% 65% 22%
0
20
40
60
80
100
120
140
>45 31-45 <=30
,






Fascia et partecipanti genere maschile
16
59
22
16% 61% 23%
0
10
20
30
40
50
60
70
>45 31-45 <30


GENITORI-INSIEME

9





Pr ove ni enz a ge ner e f emmi ni l e
0
20
40
60
80
100
120
140
1 2
Donne Ci nesi
Donne al tr i paesi





Provenienza genere maschile
0
10
20
30
40
50
60
70
1 2
Uomini Cinesi
Uomini altri paesi


GENITORI-INSIEME
10





Comune di Residenza
78,11%
7,74% 7,74%
1,35%
5,05%
0,00%
10,00%
20,00%
30,00%
40,00%
50,00%
60,00%
70,00%
80,00%
90,00%
Prato Montemurlo Poggio a
Caiano
Carmignano altri comuni
232 23 23 4 15






Frequenza Corsi
0
50
100
150
200
250
300
350
Iscri t t i complessivi f requenza >=70% Frequenza <70% Ri t i rat i e/ o di messi








GENITORI-INSIEME

11


Anno 2013-2014

numero figli
51%
40%
9%
1
2
>2





Anno 2011-2012








GENITORI-INSIEME
12


Anno 2013-2014

Titolo di studio
45%
21%
11%
10%
6%
3%
2%
2%
Lic. Media inferiore
Lic. Elementare
Dipl. scuola sup. 2-3 a
Dipl. scuola sup. 4-5 a
Nessun titolo
Laurea triennale
Diploma universitario
Titoli di studio superiori






Anno 2011-2012







GENITORI-INSIEME

13


Anno 2013-2014

OCCUPAZIONE
36%
36%
22%
6%
Occupato
Inattivo
Disoccupato
Cerca Ilavoro





Anno 2011-2012





GENITORI-INSIEME
14


I risultati del monitoraggio dellattivit formativa

Allievi complessivi iscritti n. 297
Allievi ritirati o dimessi da ogni attivit formativa (dato medio): genitori n. 2,65 su 17,47 iscritti.

I dati risultanti sono in linea con gli standard regionali relativamente agli indicatori di abbandono e di
successo formativo.

INDICATORI DI PROCESSO STANDARD ATTESO Genitori-Insieme

Requisito IV.2: Livello di abbandono
(Genitori)

n corsisti risultanti alla conclusione dellattivit
(inclusi coloro che non hanno concluso il percorso
perch hanno trovato unoccupazione) /
N corsisti che risultavano in avvio dellattivit

0,70

Per la formazione
continua 0,50
252/297 = 0,85

Frequenza
n corsisti che hanno frequentato almeno il 70%
delle lezioni / n totale corsisti
> 80% 154/297 = 0,52


n ore corso realizzate / n ore corso pianificate

> 0,9 800 /800 = 1


n ore allievo realizzate /n ore allievo pianificate

> 0,9
12600 / 12800 =
0,98

























GENITORI-INSIEME

15


RISULTATI COMPLESSIVI DI MONITORAGGIO


















GENITORI-INSIEME
16


























GENITORI-INSIEME

17
















GENITORI-INSIEME
18


CONCLUSIONI


Il progetto GENITORI-INSIEME, in linea con quanto previsto nelle linee programmatiche
approvate, rappresenta la continuazione di best practice di integrazione fra progetti diversi in grado
rispondere alle azioni previste dallaccordo per laccoglienza degli alunni stranieri e per lo
sviluppo interculturale del territorio (2012).

La sfida dellintercultura riguarda non solo i contenuti, bens le relazioni, la capacit di costruzione
di convivenza, evitando sia la prospettiva assimilazionista, sia quella multiculturalista. Se nel
primo caso lidentit viene esaltata fino ad impedire il dialogo, nel secondo caso si decostruisce
lidentit enfatizzando lincerto, lindefinito, il mutevole e dimenticando la necessit di radici che
luomo globale esprime.
La sfida, consiste quindi nel comprendere le diversit culturali nella fondamentale prospettiva
dellunit del genere umano. Ogni cultura aperta alluniversale ed in questo mutuo scambio che
potremo far crescere il dialogo.
Il progetto GENITORI INSIEME si aperto allaccoglienza per favorire lintegrazione di ogni
partecipante qualunque sia la sua provenienza etnica o culturale per favorire il superamento di
conflitti e la costruzione di una cittadinanza comune.

I punti di forza del progetto sono individuabili in:

Promozione e ampliamento dellofferta formativa a carattere non formale ampia e integrata
attraverso lo sviluppo dellintegrazione e delle capacit di offerta dei sistemi.
Offerta di servizi di cura alla persona con particolare riferimento ai servizi di
babysitteraggio per agevolare la partecipazione di donne madri alle iniziative formative.
Coinvolgimento di unampia rete di enti pubblici e privati operanti su tutto il territorio
provinciale.
Rilascio dellattestazione finale sul livello apprendimento della lingua italiana valida ai fini
del rilascio del permesso di soggiorno di lunga durata a cura del Centro Territoriale
Permanente a coloro che hanno frequentato non meno del 70% delle ore corso ed hanno
superato positivamente la prova finale per il livello di conoscenza dellitaliano A2.
Pieno rispetto e rispondenza su parit di genere e le pari opportunit. Le domande di
persone di genere femminile sono state oltre il doppio di quelle di genere maschile.

La partecipazione ha visto coinvolti in modo particolare i genitori di origine cinese (oltre il 59%)
rispetto alla precedente edizione che era appena del 27,52%. Diminuisce la partecipazione di
genitori di altri paesi extracomunitari e in modo particolare di genitori provenienti da Pakistan e
Marocco.

La partecipazione femminile ha rappresentato oltre i due terzi di tutti gli iscritti mentre 1/3
complessivamente costituito da donne madri di origine cinese nella fascia di et 30-45.
Si amplia la fascia delle famiglie con due figli mentre si riduce sensibilmente il numero delle
famiglie con un solo figlio e con 3 o pi figli.



GENITORI-INSIEME

19
La partecipazione stata abbastanza costante in molti casi, mentre in altri ha presentato qualche
discontinuit per situazioni familiari e a volte anche lavorative. Il 52% degli iscritti ha frequentato
per oltre il 70% delle ore mentre il 33% ha frequentato in misura inferiore e il 15% ha abbandonato il
corso per rientro nel paese dorigine.

E aumentato il numero dei partecipanti con basso titolo di studio passando dal 67,58% al 72%
dovuto anche alla maggior partecipazione di genitori cinesi con un livello di scolarizzazione
mediamente basso.
Sostanzialmente stabile il numero degli occupati mentre aumenta il numero delle persone inattive.

Vivere in modo attivo, per i cittadini migranti, significa anzittutto acquisire strumenti conoscitivi
del paese di arrivo come la lingua e la cultura, dai servizi socio-sanitari-scolastici fino al lavoro, in
quanto, tali strumenti, rappresentano il veicolo per stabilire un dialogo e uno scambio
fondamentale di comune arricchimento umano.

In assenza di tale conoscenza il rischio quello di intessere rapporti di qualsiasi natura solo con i
propri connazionali rafforzando, in questo modo, il senso di appartenenza alla propria comunit di
origine ed aumentando il divario con il territorio di arrivo e contribuendo a generare isolamento
paure ed insicurezze.
Nellambito dellazione formativa, la ricchezza di usi e tradizioni culturali diverse, di cui ogni
partecipante portatore, ha permesso di stimolare la consapevolezza di nuove possibilit di
vivere in modo attivo e partecipe alle iniziative e alla vita sociale nel territorio di riferimento.


Genitori migranti insieme, perch i genitori di ogni paese del mondo non sono chiamati ad essere
autosufficienti sui tanti fronti delleducazione dei figli, piuttosto ciascuno di loro ha la
responsabilit di scegliere i luoghi e gli attori che completano la formazione dei propri figli. Per
questo devono poter contare su altre istituzioni e su altri adulti che, nel rispetto dei diversi ruoli, si
assumano la loro quota di responsabilit educativa. E solo ricreando legami solidali e solidi tra
adulti che si pu affrontare la questione educativa dei giovani.

Se ci complesso da realizzarsi nel contesto sociale attuale, per i genitori immigrati nel nostro
paese, le cui condizioni di vita e di lavoro sono spesso molto pi difficili, non consentono una
presenza continuativa nella vita scolastica. A ci si aggiunge la scarsa padronanza dellitaliano che
induce a evitare incontri formali e semplici occasioni di dialogo. E in questo contesto che sono
possibili fraintendimenti tra persone di diversa cultura e diversa lingua.

Per questi motivi, il progetto Genitori Insieme, con linsegnamento della lingua italiana e degli
elementi culturali per favorire una cittadinanza attiva, rappresenta il prosieguo e lampliamento di
reti di interazione e di convivenza civile dove la diversit, la solidariet e la giustizia sono elementi
regolatori del con-vivere la citt per unapertura di nuovi orizzonti di sviluppo sociale ed
economico.






GENITORI-INSIEME
20










Un ringraziamento da parte della direzione del Centro Territoriale Permanente di Prato ai partner
attuatori, alla Provincia di Prato per la fattiva collaborazione nellambito della realizzazione del
progetto e a tutto il personale docente, tutor, mediatori culturali che si sono impegnati nella
realizzazione dellintera azione dando ognuno il proprio contributo esperienziale.


































GENITORI-INSIEME

21













































Documentazione e dati elaborati dal Centro Territoriale Permanente di Prato.
a cura di Anna M. Becattini Coordinatrice Progetto Genitori-Insieme, Cristina Caprio
esperta di valutazione, Ilaria Franceschi - esperta di qualit e monitoraggio progetti formativi

GENITORI-INSIEME
22

















GENITORI-INSIEME





LINGUA ITALIANA CULTURA DEL LAVORO CITTADINANZA ATTIVA
PERCORSI FORMATIVI RIVOLTI A GENITORI IMMIGRATI

PROGETTO FORMATIVO
DI NATURA NON FORMALE FINALIZZATO ALL'ACQUISIZIONE DI COMPETENZE ESSENZIALI
PER LA VITA SOCIALE E LAVORATIVA

P.O.R. TOSCANA OB. CRO FSE 2007-2013 ASSE IV CAPITALE UMANO

Ottobre 2013 - Ottobre 2014











Centro Territoriale Permanente
per l'istruzione in et adulta
C/o Istituto Comprensivo "G.B. Mazzoni

Via San Silvestro, 11 59100 PRATO
COD. FISC. 92052710487 - 0574 448250 - 0574 34752
www.ctp.prato.it - info@ctp.prato.it