Sei sulla pagina 1di 2

Ematuria (GR> 2x10

6
\die o 2 elementi per campo visivo)
Corrisponde alla presenza di sangue nelle urine ed la manifestazione clinica di
un emorragia avvenuta potenzialmente in qualunque punto dellapparato urinario dai reni
alluretra. Va distinta dalla falsa ematuria che indica la presenza di pigmenti che rendono pi
scuro il colore delle urine:
- Farmaci
o Rifampicina
o Metildopa
o Ibuprofene
o Fentoina
Alimenti
o Barbabietole
- Mioglobina
- Emoglobina
- Porfiria
Macroematuria se la quantit di sangue tale da essere visibile a occhio nudo. Intensit del
colore varia a seconda della gravit e alla tempistica del sanguinamento.
Microematuria se la quantit di sangue modesta e non visibile ad occhio nudo ma viene
rilevata allesame delle urine. Almeno 5 elementi per campo microscopico a 40x.

Ematuria glomerulare con eritrociti di origine glomerulare:
- Caratteristiche
o Globuli rossi dismorfici >70%
o Proteinuria >500mg\die
o Cilindri eritrocitari
o Acantociti>5%(ma la loro assenza esclude con elevata probabilit unorigine
glomerulare)
- Cause pi frequenti
o Nefropatia da depositi mesangiali di IgA
o Malattia da membrane basali sottili
o Nefropatia ereditaria Alport
Ematuria urologica con eritrociti di origine tubulare o non glomerulare:
- Caratteristiche:
o Globuli rossi normali >70%
- Cause
o Traumi
o Litiosi renale
o Infezioni delle vie urinarie
o Neoplasie rene e vie urinarie

Diagnosi
- Emocromo e stato coagulativo sospetto sanguinamento dovuto a disfunzioni
piastriniche
- Esame completo delle urine e analisi del sedimento
- Urinocoltura ed antibiogramma
- Ecografia e TC
- Cistoscopia
- Urografia


Cilindruria
Definita come la presenza di cilindri nelle urine.
Sono elementi composti primariamente da una mucoproteina, la proteina di Tamm-Horsfall,
secreta dalle cellule tubulari. Si formano solamente nel tubulo contorto distale o nel dotto
collettore non nel tubulo prossimale o nell ansa di Henle.
La loro forma dovuta alla loro formazione nel lume tubulare che funziona come uno stampo.
In tutti i casi presente una matrice mucoproteica alla quale possono poi aderire diversi
elementi anche cellulari che definiscono il tipo di cilindro.
Cilindri acellulari
- Ialini: sono il tipo pi comune e si formano per salificazione della proteina di Tamm
Horsfall; la loro presenza non necessariamente patologica (si hanno anche in
concomitanza di disidratazione, febbre ed esercizio fisico). Tuttavia sono di solito
presenti a cilindri di altra natura.
- Granulari: sono sempre un indice di patologia renale; a piccoli granuli si formano per
inclusione di aggregati di proteine plasmatiche o di catene leggere delle Ig; A grossi
granuli per la rottura di cilindri cellulari.
- Cerei: si formano a livello di dotti dilatati quindi sono di dimensioni maggiori rispetto a
quelli ialini. Associati a patologie con scarsa produzione di urine.
- Lipidici: sono cilindri ialini con inclusioni lipidiche; in sindrome nefrosica, nefropatia
diabetica, nefrite lupica
- Pigmentari: includono nei cilindri pigmenti di emoglobine (anemie emolitiche),
mioglobina (rabdomiolisi), bilirubina (epatopatie)
Cilindri cellulari
- Eritrocitari sono indicativi di glomerulo nefriti e vasculiti con danno glomerulare
(Goodpasture; Wegener)
- Leucocitari formati dallaggregazione di globuli bianchi, sono suggestivi a pielonefrite
- Batterici rari, si possono osservare nelle pielonefriti
- Epiteliali per inclusione di cellule tubulari. In caso di necrosi tubulare acuta e in alcune
intossicazioni.
Io
Lo
Prendo
Gigante
Cazzo

Un batterio insulta lepitelio e linfezione richiama leucociti e stravaso di eritrociti.

Esami delle urine:
- Ph circa 6
- Glicosuria
- Chetonuria
- Proteinuria
- Emoglobinuria
- Bilirubinuria
- Urobilinogeno
- Nitriti che sono indicatori di possibile presenza batterica
- Leucociti e Esterasi segno di infezione delle vie urinarie