Sei sulla pagina 1di 45

Considerazioni sul Carcano

Queste considerazioni non sono mie... le ho ritrovate su un file che conservavo da


parecchi anni, e ritengo possibile che vengano da una rivista specializzata,
presumibilmente dell'anno 1991, visto che parla del centenario del Carcano. Avrei
volentieri richiesto il permesso di pubblicazione, se solo fossi riuscito a risalire alla
rivista. Purtroppo, avevo solo il file, perch non ho pi le riviste di oltre un decennio
fa.
Come sempre... se qualcuno ritiene che si tratti di una violazione del copyright, basta
scrivermelo e provveder immediatamente alla rimozione della pagina, o ad inserire
tutti i "credits" richiesti.


Ing. Giorgio Ferrari
Era veramente cos buono il fucile Mod. 91?
Alcune considerazioni nel centenario della sua adozione - il sentimento e la
ragione

Come tutti gli oggetti d'uso individuale passati per le mani di milioni di uomini e per di
pi arbitri della vita altrui (e di quella del possessore), il fucile d'ordinanza italiano
Mod. 91 e derivati ha finito per ammantarsi di un alone di sentita leggenda per cui,
immagino, la maggior parte dei lettori risponder con uno stupito si alla domanda
contenuta nel titolo.
Certamente il Mod. 91 gravi difetti non aveva: le commissioni d'allora erano molto
severe, ma chi lo confronti serenamente con gli altri fucili da fanteria regolare della
Prima Guerra Mondiale, che poi l'unico valido criterio, deve ammettere che nel
complesso era mediocre, e forse anche meno. E' per doveroso aggiungere che il 91
era una delle armi pi anziane fra quelle che gli eserciti europei possedevano nel 1914,
come si vede nell'allegata tabella, il che spiega tutto. Perci quest'articolo non vuole
assolutamente essere n una critica all'operato del Sig. Carcano n e quella del Col.
Parravicino, che nella loro vita hanno accumulato abbastanza realizzazioni pratiche da
dover sempre essere riguardati con tutto il rispetto, ma piuttosto uno spunto per una
riflessione sul metodo con cui si scelgono sistemi d'arma altamente innovativi e sugli
inevitabili inconvenienti cui si va incontro quando si vuol essere tra i primi a farlo
(senza un reale motivo, va detto, nella fattispecie, col senno di poi). Paradossalmente
la scelta di sistemi d'arma prevalentemente collettivi pu essere fatta con maggiore
disinvoltura poich, specie oggi, vi una tale intrinseca obsolescenza che dopo pochi
lustri esse spariscono dagli arsenali delle maggiori potenze per trasferirsi per lo pi
"in partibus infidelium".L'arma del fante per dovrebbe restare in servizio parecchi
decenni, va quindi scelta in modo oculato e senza troppa fretta. Per di pi l'arma
complessa curata da specialisti che, da un lato ne rimediano molti difetti e,
dall'altro, limitano la conoscenza dei medesimi, dunque lo "scandalo" che ne consegue.
Non v' dubbio, infatti, che l'inadeguata concezione del fucile mitragliatore Breda 30
e della mitragliatrice FIAT 35 hanno dato luogo a maggior risentimento, anche se,
forse, a minor danno, di quello imputabile alla concezione dei motori d'aviazione
d'origine nazionale utilizzati sugli aerei impiegati dalla Regia Aeronautica. Per
mitigare l'indignazione che molti anziani sentiranno, per aver scritto che il Mod. 91
era "mediocre e forse anche meno" riconosco che, ovviamente, mi giovo degli oltre
cento anni intercorsi dalla sua adozione e ripeto che ritengo quella mediocrit la
conseguenza di un'urgenza che, a posteriori, non sembra giustificata: 5 o 6 anni di
ritardo avrebbero permesso a Carcano e Parravicino di fare molto meglio. E' del resto
sintomatico che armi da fanteria men che mediocri furono adottate un po' da tutti, in
quel critico periodo di transizione tecnica, come vedremo: la grande differenza che
gli altri ebbero il denaro e il tempo per correggersi, noi avremmo avuto il secondo, ma
non avevamo il primo. E' ancora del tutto singolare che la Prima Guerra Mondiale e, pi
tardi, la retorica del libro e moschetto (fascista perfetto) abbiano spento ogni critica
al Mod. 91, critica che era gi serrata nel testo del Ten. Eula, insegnante alla Scuola
d'Artiglieria e Genio, pubblicato a Torino nel 1911. Di fronte a tali critiche, sulle quali
questo articolo in parte basato, sta un'implausibile retorica ufficiale che, nel 1901,
fa dire al Gen. Cascino: "L'Italia, che gett le prime basi della balistica con Nicolo
Tartaglia nel magnifico '500, anche ultimamente si mostrata grande negli studi
balistici coi Saint Flobert, i Cavalli, i Jiacci, per parlare solo dei maggiori. Ed essa, che
nel 1844 e nel 1860 ha copiato i fucili francesi e nel 1870 ha adottato un fucile
svizzero, nel 1891 ha munito il suo Esercito del fucile pi perfezionato che oggi si
conosca, frutto del genio italiano rinnovellato". Evidentemente l'Autore non aveva mai
preso in mano un Mauser '98, che pure esisteva da 3 anni, al momento del suo scritto!
Caratteristiche principali dei fucili a ripetizione (1918)
Paese Sistema
Operazion
e
Pezzi
otturator
e
Estrattor
e rotante
Caricam.
Capacit
serbatoi
o
calibr
o
(mm)
V
(m/s
)
Cartucc
e sciolte
Sicurezz
a (3)
Lunchezz
a (cm)
Anno
adozion
e
Usat
o II
G.M.
Energia
inerzial
e (Kgm)
Italia
Mannliche
r Carcano
rotante 1 si gabbietta 6 6,5 700 no M.D. 129 1891 si 257
Francia Lebel rotante 2 si singolo (1) 8 8 726 solo P.T. 131 1886 poco 337
Inghilterr
a (2)
Lee rotante 2 no caric, Lee 10 7,7 744 si B.P. 113 1902 si 313
Germania Mauser rotante 1 no
caricator
e Mauser
5 7,92 755 si B.P. 125 1898 si 285
Austria
Mannliche
r
Straight
pull
2 no gabbietta 5 8 620 no B.P. 127 1895 poco 303
USA (2) Mauser rotante 1 no
caricator
e Mauser
5 7,62 863 si B.P. 110 1903 poco 361
Russia
Mosin
Nagant
rotante 2 si caric. Lee 5 7,62 768 si B.P. 132 1900 si 283
Giappone
Mauser
Arisaka
rotante 1 no
caricator
e Mauser
5 6,5 732 si B.P. 130 1905 poco 241
Svizzera
Schmidt
Rubin
Straight
pull
2 no
car,
Schmidt
6 7,5 830 si B.P. 131 1904
no
(4)
389
Canada Ross
Straight
pull
2 no caric. Lee 10 7,7 744 si B.P. 113 1905 no 313
(1) ma con serbatoio tubolare sotto la canna
(2) molto diffuso il Mauser Enfield con munizionamento britannico o americano
(3) M.D. molla distesa
B.P. bloccaggio percussore
P.T. percussore a tacca
(4) tuttavia era regolarmente in dotazione, sia in Svizzera che il Vaticano

nota fuori testo di Absolut: in questa tabella ci sono parecchi dati che non mi
convincono... i francesi nel 1918 avevano in dotazione i Berthier 1907/15 con
caricatore a gabbietta a 3 colpi, ed i Berthier 1916 con caricatore a gabbietta a 5
colpi. Gli svizzeri avevano in dotazione lo Schmidt Rubin 1911, e la data di
progettazione 1904 mi sembra assurda. I Russi utilizzavano il fucile Mosin Nagant
1891, che nel 1900 poteva avere subito qualche modifica non particolarmente
significativa, ma era comunque stato progettato nel 1891.
E poi... siamo seri... che senso ha definire lo Schmidt Rubin come "calibro 7,5" ed i
fucili americani e russi "calibro 7,62"? Tutti utilizzano una palla dello stesso diametro!

COME SI PRESENTAVA LA SITUAZIONE ALLA FINE DEL SECOLO SCORSO
Nel momento in cui la Francia introdusse la polvere senza fumo (nitrocellulosa Vielle,
1885) tutti gli eserciti maggiori provarono un senso d'angoscia: la maggior potenza
militare del mondo, o cos si credeva, faceva un balzo in avanti tale (in effetti il
maggiore nella storia delle armi da fuoco fino ai nostri giorni) che bisognava subito
correre ai ripari: soprattutto dato che un tal mezzo era nelle mani di un Paese agitato
da un minaccioso revanchismo. Tecnicamente si trattava di questo:
1 ) con la polvere senza fumo la fanteria diventava quasi invisibile (tuttavia va detto
che la Vielle veniva impiegata, con totale incongruit, da soldati con vistosissime
braghe rosse) e poteva mirare senza essere accecata del proprio fumo.
2) con tale polvere era possibile diminuire notevolmente il calibro dato che le righe
meno accentuate, che un minor calibro implica, non si sarebbero pi trovate immerse
nei residui di combustione della polvere nera. Col minor calibro era possibile portare
pi cartucce e si apriva una pratica possibilit di dare a tutti i fanti un'arma a
ripetizione, plausibile solo per delle elites nel caso di armi a polvere nera.
3) il maggior contenuto energetico del nuovo propellente, e la maggior controllabilit
della sua combustione (!) avrebbero permesso:
3.1 ) di contenere le dimensioni del bossolo, col che il minor calibro appariva ancor pi
giustificato (con tutto quel che segue);
3.2) di aumentare al limite delle possibilit di un fante ben addestrato la gittata
pratica del fucile, con ampia zona battuta;
4) con la polvere senza fumo la mitragliatrice automatica (1), che era gi stata
inventata, diventava una realt pratica, soprattutto se la cartuccia scelta per il fucile
aveva i necessari requisiti meccanici (e balistici)
5) il fuoco della mitragliatrice, se non proprio quello della fucileria organizzata,
avrebbe messo evidentemente in tali difficolt l'artiglieria da campagna che si
sarebbe reso necessario:
5.1) allontanare i pezzi dalla linea (col che si richiede una maggior portata, una maggior
precisione e migliori metodi per la direzione del tiro)
5.2) scudare i pezzi onde proteggere i serventi. Questa aggiunta non si risolve in un
po' di lamiera in pi: affinch i serventi siano effettivamente protetti essi debbono
restare sempre dietro lo scudo senza doverne uscire ad ogni colpo per riportare il
pezzo in batteria. Ci solo possibile con affusti a deformazione che possono restare
solidamente ancorati al suolo, a differenza degli affusti rigidi che andrebbero
rapidamente in frantumi se rigidamente ancorati. Ma l'affusto a deformazione, allora,
permetter una celerit di tiro mai veduta prima (perfino 25 colpi al minuto per un
buon 75 mm) e render imperativo portare vicino alle linee un'artiglieria pesante
campale per effettuare il tiro di controbatteria.
Si vede di qui che veramente una singola invenzione rivoluzionava in brevissimo tempo,
in modo mai veduto fin allora, i metodi di far la guerra. Neppure la polvere nera
ottenne tanto subito (alla lunga anche di pi) perch il mondo tecnico non l'adott con
altrettanta rapidit per ragioni evidenti (si pensi allo sforzo effettuato nel tardo
medioevo per la produzione di grandi quantit di salnitro!). Ma alla fine del secolo
scorso si sapevano produrre l'acido solforico e quello nitrico e si poteva passare, di
colpo, alle nuove tecnologie.
Ci avvenne e la Prima Guerra Mondiale ne diede tragica testimonianza. A questo
punto ritorniamo pure a Carcano e Parravicino e a coloro che fecero loro fretta per
riconoscere che, effettivamente, avevano di fronte un compito formidabile.

I DIFETTI TANGIBILI DEL MOD. 91
Un esame accurato dell'arma permette di indicare i seguenti difetti:
1 ) Il sistema di sicura Carcano pericoloso per il tiratore. Se dovesse accadere che
la capsula ceda sotto il percussore, o che il fondello del bossolo si strappi (evenienza
abbastanza probabile nel caso di scambio dell'otturatore, che eventualit lungi
dall'essere remota in una camerata, dal momento che i soldati non ne capiscono il
pericolo) l'interno dell'otturatore si pressurizza. Il famoso "dentino" del celeberrimo
"tubetto con nasello" l'unica barriera, ben sovente insufficiente, contro la tragedia:
se il dentino cede, percussore, molla, tubetto si conficcano nell'occhio del tiratore.
Alla scuola d'artiglieria Contraerea di Sabaudia un tal fatto accadde nel 1955, ma
credo ne siano accaduti certamente altri. E' fuori dubbio che Carcano, che aveva le
idee chiare, se ne era accorto; per questo che l'otturatore del 91 ha un forellino di
sfiato gas nella sua parte frontale, vicino al punto d'azione dell'espulsore, destinato
ad impedire la pressurizzazione dell'interno nell'eventualit considerata, ma non
sempre sufficiente. Si pu aggiungere che la maggioranza degli utenti ha sempre
considerato questo forellino come destinato principalmente alla lubrificazione della
molla.
2) Il sistema di sicura Carcano pericoloso per gli astanti. Se si mette l'arma in
sicura e si tira il grilletto, il percussore pu liberarsi dal dente di scatto, specialmente
se l'arma rivolta verso il basso, dopodich si appoggia alla capsula. Basta allora un
urto sulla noce del percussore e il colpo parte. L'autore ne ha visto un caso nel 1943,
ma deve essere stato abbastanza frequente, data la banalit della concatenazione.
Fermiamoci ora ad esaminare il perch della sicurezza Carcano. Essa deriva dal
meccanismo del fucile ad ago Carcano, a sua volta preso dal capostipite di tutte le
armi ad otturatore cilindrico: il famoso Zundnagelgewehr Dreyse. Essa ha il merito di
distendere la molla del percussore, come tutti sanno, ma si tratta di valutare il peso
reale di questo merito. Anzitutto non pu essere tanto grande, dato che ben pochi
contemporanei paiono essersene preoccupati (vedi tabella) in armi con bossolo (quasi
tutti dotati di sicura a blocco di percussore armato a molla compressa). Nel fucile ad
ago pu essere tutt'altra storia: le loro molle sono pi fortemente sollecitate perch i
loro percussori hanno corsa lunghissima, debbono scorrere attraverso un orifizio a
tenuta (si fa per dire) e funzionano caldi e impastati nel residuo appiccicoso lasciato
dalla polvere nera. Si pu credere che, da un lato, Carcano fosse troppo influenzato
dai fucili ad ago e, dall'altro, dal Vetterli, che il Mod. 91 doveva sostituire e al quale
non doveva essere inferiore sotto alcun aspetto, compreso quello della sicura che, nel
Vetterli, a molla distesa, per l'appunto. Ma esso ha la molla nell'espansione
posteriore dell'otturatore, il che non permette una conveniente lunghezza
d'avvolgimento, quindi condizioni non ideali d'uso. Inoltre tutti i fucili precedenti, a
cane esterno, avevano una sicura "al primo scatto" con molla distesa e, si sa, i militari
a certe cose s'affezionano. Nel 91 la molla nell'otturatore, ma il calibro piccolo e il
bossolo corto quindi la molla ha un modesto diametro d'avvolgimento (meno che nel
Vetterli) e una lunghezza giudicata insufficiente dall'Arsenale di Torino (ancorch pi
lunga che nel Vetterli). Tutto ci beninteso, va visto alla luce dei preconcetti e delle
conoscenze metallurgiche d'allora: sarebbe per bastato mettere quella molla sotto la
deformazione d'esercizio per pochi anni per rendersi conto che si stava architettando
una sicura lacunosa per risolvere un falso problema.
3) Il sistema d'alimentazione Mannlicher costruito su licenza e pagato la somma, per
allora esorbitante di 5.000.000 Lit. oro non certo il migliore, se paragonato al
Mauser 98, al Lee 88, al Mosin Nagant 91 e, purtroppo, al Vetterli Vitali 70-87 che
sostitu. La prova che il Mauser 88, con alimentazione Mannlicher, chiede luogo
all'ottimo Mauser 98. I vantaggi di questo, comuni anche al Vetterli Vitali sono:
- pu essere alimentato a cartucce sciolte, sia come emergenza che per tenere pieno il
serbatoio, non si sa mai! (si fa notare che la mitragliatrice fa giungere in prima linea
una grande quantit di cartucce sciolte, ed peccato dover perdere l'opportunit
d'usarle se il fucile, un Mannlicher per l'appunto, non li tollera senza l'apposita e
famosa gabbietta);
- evita il notissimo inconveniente di non dar luogo ad alimentazione con gabbiette
storte. La giberna ventrale sporgente della nostra fanteria esponeva, manco a farlo
apposta, le gabbiette ad urti ogni volta che il fante si gettava per terra. Gli Austriaci,
che col loro Mannlicher avevano esattamente lo stesso problema, adottarono, non a
caso, delle pesanti giberne in lamiera;
- evita la costosissima scatola serbatoio davanti al ponticello del grilletto. Chi pu dia
un'occhiata tecnica a quella scatola, cos banale a prima vista: essa lavorata dal pieno
(!) poich, essendo inevitabile nel sistema Mannlicher, quale concepito allora, bisognava
che fosse robustissima. Infatti se si ammacca, non potendosi caricare l'arma con
cartucce sciolte, si di colpo disarmati. Aggiungiamo che la scatola si trova anche
nella posizione pi opportuna per ammaccarsi. Pi tardi, col Garand, si sono viste
gabbiette tipo Mannlicher su due file di cartucce, che non richiedono scatola
serbatoio, pur portando un numero maggiore di colpi di calibro superiore. Un ulteriore
svantaggio del sistema Mannlicher che la gabbietta deve essere espulsa
spontaneamente dall'arma a fine colpi, mentre gli altri modelli che abbiamo definito
migliori, lasciano il caricatore nella mano del tiratore a carica terminata. Il Garand
l'espelle dall'alto con un complicato e brillante sistema, che si giustifica solo in
un'arma semiautomatica, ma che stato applicato da Mauser quale rimedio al sistema
Mannlicher originale del fucile Mauser '88.
Il Mannlicher originale prevede che la scatola sia aperta sotto per far cadere la
gabbietta. Quest'apertura, cos vicina a terra, pare fatta apposta per favorire
l'ingresso di sporcizia: confrontare con la suola ermetica del Mauser 98 e con la
trasformazione al Mauser '88 qui sopra citata! La scatola metallica lavorata dal pieno
evitata anche dal Lee britannico (che, avendo ben 10 colpi nel serbatoio non pu fare
a meno di una scatola, comunque chiusa sotto). In esso il caricamento a colpi singoli
previsto. Si fa in questo caso una pi debole scatola in lamiera imbutita, facilmente
sostituibile se si ammacca. Se ci avviene, non si comunque disarmati.
Se qualcuno dovesse chiedersi come mai un sistema Mannlicher non accetti colpi
sciolti sar bene precisare che la gabbietta parte dell'arma: infatti la gabbietta
che produce la resistenza elastica all'avanzamento dell'otturatore che permette
all'estrattore di saltare entro la gola del fondello. Se non c', l'otturatore spinge la
cartuccia contro il vivo di culatta senza averla afferrata con l'estrattore, dopodich
pi cose sono possibili, in funzione della situazione specifica:
a) riesce ad afferrarla perch c' lo spazio affinch l'estrattore salti ugualmente
entro la gola, il che vuoi dire che il fondello del bossolo non ben racchiuso dalla
camera (questo il funzionamento normale del fucile Lebel);
b) non riesce ad afferrarla perch lo spazio non c' proprio;
c) riesce ad afferrarla, bench non ci sia spazio, perch si sfonda l'orlo del fondello
che limita la gola (dopodich l'estrazione pu non riuscire pi o, peggio ancora, si
rischia di sfondellare allo sparo);
d) si rompe l'estrattore poich non c' spazio; l'estrattore fragile e l'orlo
robusto.
4) Il disegno dell'estrattore del '91 tale che per esso si applicano i casi b) c) d)
detti qui sopra in funzione dei giochi (usura dell'arma); robustezza del bossolo (ottone
o acciaio); pervicacia e forza fisica del tiratore che si ostini a caricare senza
gabbietta; stato di tempra e d'affaticamento dell'estrattore. Si noti che il caso
c) particolarmente pericoloso in un'arma che ha un punto debole (vedi critica n 1)
proprio nella conseguenza di uno sfondellamento.
Ecco ora raccolto l'insieme delle ragioni per cui generazioni di sergenti hanno ripetuto
alle reclute di non cercare di sparare colpi sciolti col 91 !
5) Ma non finita con l'estrattore: se esso fosse un solido modello non ruotante, tipo
Mauser, Lee, Mosin Nagant e qualche Mannlicher (2) si avrebbe sempre e soltanto il
caso b); qui, oltre ad avere le ancor peggiori alternative c) e d) si ha una soluzione
ruotante per 90. Ci impedisce un perfetto abbracciamento del fondello da parte
della camera, aumentando ancor di pi il rischio di sfondellamento, che in quest'arma
veramente gravido di potenziali conseguenze negative, come gi detto. Se ci si chiede
come mai Carcano fece questa scelta inopportuna sar bene ricordare che, per non
farla, non ci sono che due possibilit:
- o inventare il costoso ma eccellente disegno del Mauser 98 (dico inventare, perch
apparve in Germania 7 anni dopo quindi non poteva essere n copiato n comprato);
oppure utilizzare l'otturatore in due pezzi tipo Lee, Mosin Nagant e di qualche
Mannlicher.
Le autorit militari dell'epoca erano fermamente convinte che facile perdere la
parte anteriore degli otturatori in due pezzi ed avevano gi pagato caro il sistema
Mannlicher, quindi Carcano fece quel che poteva: non stava a lui giudicare della
sbadataggine delle reclute. In retrospettiva facile asserire che la possibilit di
perdita della parte anteriore dell'otturatore d luogo ad inconvenienti pratici
trascurabili (sia ben chiaro che non che possa cascar fuori dal fucile
spontaneamente, occorre tirar fuori l'otturatore e manipolarlo alquanto per
separarlo) compensati da una molto maggior facilit di aggiustamento della lunghezza
di cameramento ed altre riparazioni effettuabili in armeria.
6) Il 91 non si presta nel modo pi assoluto al tiro appena un po' celere a meno che non
si rinunci a mirare: ci dovuto al fatto che la manovra dell'otturatore pesante e
turba l'imbraccio in modo eccessivo. Chi pu confronti non dico col Mauser (di
qualunque tipo) o con l'Enfield (che sono burrosi e dolcissimi) ma addirittura col
vecchio Vetterli, secco, rapido, preciso. La causa la pretesa di armare
completamente il percussore sollevando il manubrio, cio agendo con un brutto sistema
di camme. L'Enfield arma camerando (il che non senza obiezioni: l'arma viene spinta
via dalla spalla prima di sparare) e ritrae appena il percussore aprendo, il Mauser, con
imparzialit sovrana, arma met aprendo e met camerando. Per la loro maggior
dolcezza ha anche altri motivi: la forma degli alloggiamenti dei tenoni dell'otturatore
del Mauser tale che essi possono essere lavorati meglio, ancora pi di quelli
dell'Enfield che sono esterni (il che indebolisce un po' l'arma, per). Inoltre la molla
del 91 in carico critico, come il rimontaggio di un otturatore facilmente rivela,
perch di diametro troppo piccolo, a causa del modesto calibro. Durante
l'armamento la molla striscia sul percussore o nell'otturatore aumentando il carico
globale d'attrito.
Per quale motivo Carcano congegn l'armamento in fase di apertura? Probabilmente
perch i militari non desideravano che il soldato buttasse via la cartuccia che fa
cilecca ma desideravano che provasse ancora. In un'arma che non pu camerare
cartucce fuori gabbietta non c' altro mezzo razionale che armare in apertura, se si
vuole, appunto, provare ancora. L'illazione non irragionevole: il fucile francese Gras
che fu il primo ad armare in apertura, vantava questa caratteristica nella sua
letteratura pubblicitaria.
7) Il 91 ha la canna troppo lunga e sottile e realizzata senza alcun elemento di lega,
puro acciaio al carbonio (al crogiolo, per, ci insegnarono). Una volta scaldata bene (e
con la solenite facile) possibile deformarla con sforzi modesti e allora addio,
precisione. Altrettanto dicasi per l'allenamento all'uso della baionetta,
imprudentemente appesa alla canna. In questo il '91 non unico, ma ben sovente si
tratta di armi con canne un po' pi corte, pi spesse e di acciaio al nickel-cromo.
L'Enfield fa, pi saggiamente, sopportare la baionetta dal fusto.
8) La rigatura parabolica del '91, unica fra tutte le armi similari e ben difficile da
giustificare, non stata, forse, causa d'inconvenienti tra la truppa, a differenza dei
precedenti difetti, ma in fase di sviluppo dell'arma deve aver dato dei bei grattacapi
nella scelta del materiale d'incamiciatura. Fra le svariate leggende sull'arma c' quella
che il campioncino di maillechort, che mise Parravicino sulla buona strada, fu da questi
rubato in Austria durante una visita per l'acquisto della licenza Mannlicher. Il che
prova:
a) che la rigatura parabolica stava dando degli inutili problemi;
b) che la farina del diavolo non finisce sempre in crusca.
La rigatura parabolica stata inoltre fonte di noie (erosioni e ramatura delle canne)
nel tiro con mitragliatrici, ma fu rapidamente smessa, dimostrando cos l'inutilit
iniziale dell'idea. Nelle artiglierie, invece, si pu anche capire: la corona non pu
essere tanto alta, le pressioni sono maggiori, talora, delle modeste 3.000 atmosfere
del 91, i proietti, talvolta, meno stabili quindi richiedono inclinazioni pi grandi nella
rigatura, pi ardue da conseguire a passo costante. Ma la corona del proiettile del '91
alta quanto ne lunga la parte cilindrica e l'inclinazione finale ha valori del tutto
normali.
9) Il '91, come tutti i Mannlicher (salvo quelli con l'otturatore a moto rettilineo) ha il
blocco di culatta aperto sopra, fatto a gronda: ci reso necessario dalla posizione
avanzata del manubrio dell'otturatore, che non certo cos pratica come quella
arretrata, pi corrente. Con una posizione avanzata il manubrio penetra nel blocco, che
deve essere aperto sopra per lasciarlo passare; con una posizione arretrata il
manubrio resta fuori e il blocco di culatta cilindrico, con due lunghe fresature: una
sottostante per l'alimentazione, una sovrastante che serve sia per introdurre le
cartucce nel serbatoio che per espellere i bossoli. Poich le culatte a gronda sono
anche fresate sotto, per lo stesso motivo delle altre, si comprende che esse siano
meno robuste della costruzione chiusa.
La costruzione aperta che, oltre che pi debole, anche pi scomoda, si giustifica
affermando che in essa il manubrio pu fare ufficio di terza chiusura se dovesse
cedere un tenone frontale, cio si protegge meglio il tiratore. In effetti il Mauser 88
era ancor fatto cos (come il Mannlicher, di cui adottava la gabbietta) ma, apparendo
che la forma chiusa era migliore, fu aggiunto un terzo tenone posteriore
all'otturatore e si ottenne cos:
- un manubrio pi comodo;
- una maggior robustezza;
- una protezione equivalente.
Sia chiaro per che la maggior robustezza della forma chiusa non da mettere in
relazione alle sollecitazioni di sparo ma a quelle per caduta, per flessioni accidentali e
accidenti esterni simili.
10) La munizione del 91 non si mai evoluta (ma come vedremo, si piuttosto involuta)
e, anche se ci non ascrivibile all'arma, alla lunga le ha nuociuto, portandola alla I GM
(e alla II!) con tutte le originali caratteristiche balistiche ormai superate.
L'involuzione consistette nel passaggio al Mod. 91/31 cal. 7,35, lasciando circa
immutato il regime delle pressioni e diminuendo un po' il peso del proiettile. In tal
modo si otteneva una maggior espansione in una canna pi corta, quindi una maggior
energia anche nel moschetto e nel fucile mitragliatore Breda 30 il che, con un
proiettile pi leggero, ma, chiss perch, scarsamente aerodinamico, dava luogo ad una
traiettoria pi tesa e a sensazioni meno spiacevoli per onda di bocca nei moschetti.
A parte l'orrore di aver aumentato di un'unit il numero delle cartucce per armi
leggere delle nostre Forze Armate nella II GM (3), questo cambiamento ha impedito
che lo sviluppo, gi da lungo tempo necessario, prendesse posto nella direzione logica,
che quella che gli altri seguirono, dopotutto: mantenimento del calibro (da noi cos
modernamente piccolo!) riduzione radicale del peso del proiettile, aumento
sostanziale, e non proforma, della sua aerodinamica. La debole cartuccia del 91 (vedi
tabella) ha anche impedito un sano sviluppo delle mitragliatrici e fucili mitragliatori da
parte dell'industria nazionale e la cosa tanto pi deplorevole se si pensa che il
nostro modernissimo bossolo era veramente adatto a sviluppare armi perfette. Si
cos assistito al fatto paradossale che i Francesi, che avevano il bossolo pi inadatto
che si potesse immaginare, avevano nella Hotckiss e nelle Saint Etienne delle ottime
armi, e cos gli Inglesi, i Russi, gli Austriaci. Da noi si argu che con cartucce cos
deboli non valesse la pena di sviluppare armi a bloccaggio positivo (durante lo sparo) e
ad apertura ritardata, ma che si potesse andare avanti coi bloccaggi mobili tipo Revelli
o Scotti. Quando si riconobbe che era desiderabile avere prestazioni lontane pi
precise e osservabilit del tiro (proiettili al fosforo e traccianti) si pass al cal. 8 e si
pretese che il meccanismo della Fiat 14 potesse digerirlo. Il risultato ancor oggi
ricordato con disgusto (Fiat '35) mentre "la Breda un'arma seria" diceva Egisto
Corradi reduce di Russia. Seria si, ma assai poco originalmente "ispirata" dalla
Hotckiss. Circa il Breda 30, col suo serbatoio dell'olio (!), lo si confronti con il BAR
1918 che ha 12 anni di pi !
Anche qui la colpa non della scelta iniziale, ma, se ne avessimo fatta un'altra pi
soddisfacente, non sarebbe stato necessario passare ad un calibro
ingiustificatamente nuovo per adattarvi armi vecchie, con risultati deplorevoli.

CHE SCELTA SI SAREBBE DOVUTO FARE
II fucile ad ago Carcano non fu un'arma nuova, ma un sistema di conversione dei fucili
rigati ad avancarica per l'ultima volta impiegati da noi nella campagna del '66. In
questa campagna lo Zundnagelgewehr Dreyse (che aveva gi 18 anni!) fece furore e
invece di convertire i fucili ad avancarica con cartucce a percussione esterna (tipo 45-
70 U.S.A.F., Snider britannico, Schneider francese, Werndtl austriaco, etc.) fummo
gli unici ad orientarci sull'ago. Qualcuno dir che i Francesi fecero peggio con lo
Chassepot, che non era neppure una conversione, ma un'arma nuova. Per lo Chassepot
non un fucile ad ago in senso stretto ( ben meglio, infatti, anche se non geniale)
ma un fucile a cartuccia (speranzosamente) combustibile.
La nostra eccentrica conversione deluse talmente che quando nel 1870, appena, si
dovette correggere l'errore, fu adottato il pi bel fucile che c'era in giro: il Vetterli:
chi ne pu prendere uno in mano lo faccia.
Quando Vielle precipit la rivoluzione tecnica, citata pi sopra, con l'invenzione della
polvere omonima, noi non avevamo n un propellente adatto, n un piccolo calibro in
sviluppo e rispondemmo nell'unico modo possibile: la trasformazione dei Vetterli a
ripetizione con un caricatore a 4 colpi sistema Vitali (1887) che lo scrivente reputa
migliore del Mannlicher, tranne al pi, nel posizionamento della molla elevatrice. Un
fucile a ripetizione, a polvere nera di grosso calibro, per tutti i soldati di linea
curioso: dopo un po' che si spara non ci si vede pi e la logistica un problema. I
Francesi l'avevano adottato per i fanti di marina (Gras Kropatschek) ma il Gras della
fanteria di linea era sempre rimasto a un colpo. Il trattamento di favore riservato ai
marsuines fu pagato caro. Nel 1917 furono spediti a Verdun ancora con i Gras
Kropatschek per divertire l'artiglieria e le Maxim tedesche con le loro pittoresche
nuvolette di fumo che li rendevano facilmente visibili.
Nel 1890 fu fatto un secondo passo: la cartuccia del Vetterli ricevette una carica di
balistite e il proiettile fu incamiciato, ma bossolo e calibro rimasero immutati. In
questo modo si cominciava a far pratica di nuovi propellenti, i soldati diventavano meno
visibili e ci vedevano meglio, ma la traiettoria riceveva modesti benefici e la logistica
niente del tutto. E' molto probabile che, senza la campagna d'Eritrea, le modifiche al
Vetterli (un anno prima dell'adozione del 91) non sarebbero mai state fatte. Ma quella
campagna non vide la nuova arma se non come apporto personale di qualche ufficiale: si
giunse ad Adua e la si combatt coi Vetterli Vitali 70/87 con cartuccia 1890 (non che
il 91 avrebbe fatto molta differenza, presumibile, ma le relative mitragliatrici si).
Ad ogni modo tre strade logiche erano aperte, una volta trovata la balistite (col
concorso della casa Nobel. Poco dopo, il 1 tipo di balistite, che anche il 91 aveva
adottato, lasci il posto alla famosa solenite, che pur sempre una balistite) e cio:
- modificare il Vetterli Vitali con riduzione del calibro, disegno di un nuovo bossolo e
uso del nuovo propellente;
modificare il V.V. come fu fatto e, contenti di aver la miglior arma di transizione che
ci fosse in Europa, cosa di cui eravamo ben consci, attendere qualche anno per una
scelta finale;
- passare subito all'arma nuova (senza la modifica al V.V.)
Delle 3 strade logiche, noi adottammo le ultime due simultaneamente il che fa una
quarta soluzione, non logica, ma, come s' detto, forse la guerra d'Etiopia la spiega.
Col senno di poi si pu arguire che la prima strada sarebbe stata percorribile con
profitto, anche perch il Vetterli era molto robusto e, infatti, fu pi tardi adattato
alla cartuccia 91 e, in questa forma, usato per l'ultima volta nella Guerra di Spagna. La
seconda via ci avrebbe permesso di scegliere nel 1905 o gi di l, col che avremmo
potuto avere un ottimo Mauser (o uno Schmidt Rubin) con balistiche perfette. La
terza via ci avrebbe risparmiato la nuova cartuccia V.V. e ci avrebbe portati ad Adua
armati meglio e chiss...
A questo punto pu essere interessante ricordare che i due fatti d'arme pi
clamorosi, ottenuti nella I GM con un fucile da parte italiana sono stati ottenuti col
Vetterli, con ogni probabilit con cartuccia 91. Alle ore 15 del 28 Ottobre 1917 il
generale tedesco Berrer, comandante del LI corpo d'armata, che aveva sfondato a
Caporetto assieme al XV corpo d'armata austriaco del gen. Scotti, fu ucciso a Udine
per mano d'un soldato territoriale che lo sorprese un po' troppo in avanti e che non si
lasci intimidire n dal rango n i dalla scorta. Nel 1915 un dirigibile austriaco fu
abbattuto al Ancona da un altro territoriale che, sdraiato supino, gli vuot le giberne
mentre era di sentinella. In conclusione: il 91 era un'arma interinaria, adottata in un
periodo di transizione e come tale necessariamente imperfetta, poco atta a divenire
permanente e non migliore di quel che si sarebbe potuto ottenere trasformando al
meglio quello che c'era prima e che era gi molto buono.
Un'ultima considerazione: il 91 sub la suprema ignominia quando fu trasformato in
giocattolo e dato in mano ai Balilla: oso credere che il severo, pesante, virile e
soprattutto svizzero Vetterli mal si sarebbe prestato ad una simile farsa.

Nota fuori testo di Absolut: il fatto che il Vetterli fosse "virile" non gli ha comunque
consentito di sfuggire al destino di "giocattolo". Ho gi visto due Vetterli da Cavalleria
trasformati in fucili da allenamento in calibro 22LR, con tanto di punzone "Brevetto
Beretta 1934".

E GLI ALTRI COSA HANNO FATTO?
Chi scelse prima di noi quasi mai seppe far meglio, ma sovente, trov i mezzi per
correggersi, chi scelse dopo, talora, fece peggio, ma di rado. Dei Francesi, che misero
in moto tutto il processo, c' poco da dire: dal Gras passarono al Lebel (1886), che
molto simile al Gras Kropatschek al quale diedero uno dei migliori proiettili mai fatti
(la balle D 1893) e, nel 1907, un sistema d'alimentazione Mannlicher (fra tutti quelli
fra cui si poteva scegliere! Ma possibile che il bossolo Lebel a fiasco non si
prestasse a sistemi migliori). Tuttavia l'arma principale della I GM fu il Mod. 86, usato
anche nella II: aveva il suo forte in eccellenti prestazioni balistiche ma il caricamento
a soli colpi singoli (con un serbatoio a riserva da 8 colpi, da usare nelle fasi critiche)
non un capolavoro ergonomico.
Gli Inglesi, che avevano nell'Enfield un'ottima arma (pi robusta di quel che si voleva
ammettere, dato che ha fatto uso della cartuccia NATO 30, alla fine della sua onorata
carriera) adottata d'ambl (4), dato che il Martini Henry era intrasformabile a
ripetizione, hanno ugualmente sentito, alla vigilia della I GM, il bisogno d'un
cambiamento radicale. Tale fucile doveva essere l'imponente Mauser Enfield che molti
"badogliani" hanno conosciuto; avrebbe per dovuto tirare una cartuccia derivata dal
7,5 mm Schmidt-Rubin, mentre i Mauser Enfield messi in giro tirano il 30.06
americano o il 303 britannico.
Riflettiamo un momento: vero che allora gli Inglesi erano ricchi, ma un tal
cambiamento veramente non pare giustificato: fu solo l'imminenza della guerra che lo
imped, o che lo permise in modo parziale (senza la cartuccia che gli dava un senso!).
Ma se veramente l'Enfield era da sostituire, il 91 allora... Gli Austriaci, il nostro
maggior potenziale avversario, malgrado la Triplice Alleanza (ma anche reale
avversario, diciamo pure a posteriori, visto come, purtroppo, andarono a finire le cose)
fin le sue scelte 4 anni dopo di noi con l'adozione del famosissimo Mannlicher 1895,
che molti combattenti in colonia hanno certamente visto in mano alle truppe indigene.
Questi 4 anni di ritardo su di noi dimostrano che non c'era alcuna fretta a congelare
nel 1891, come invece facemmo. Indirizzati meglio degli Austriaci, in quanto orientati
su di un calibro minore ed un bossolo scanalato, con 4 anni di ritardo avremmo potuto
ottenere un ben miglior risultato. Anche il progresso austriaco verso la soluzione
finale stato alquanto pi contorto del nostro.
Il loro primo passo, nel 1885 fu l'adozione di un'arma interinarla con una procedura
straordinaria: conservazione della polvere nera (4 anni dopo che i Francesi avevano gi
la Vielle!) ma riduzione del calibro a 8 mm e adozione di un nuovo bossolo: l'otturatore
a moto lineare, ma molto diverso da quello del M.95. Quest'otturatore merita una
speciale menzione perch da esso deriva quello ottimo e conosciutissimo del fucile
mitragliatore BREN (otturatore a puntello laterale oscillante) con una differenza:
l'M.85 alimentato e puntellato dal basso, il BREN alimentato e puntellato dell'alto.
Questa anacronistica combinazione di propellente antiquato con un'arma ed un
proiettile moderno era stata fatta, molto evidentemente, in attesa di mettere a punto
una buona polvere, ma la cosa prese 10 anni! Quando la polvere fu trovata, salt fuori
che l'otturatore non era adeguato e si dovette ricominciare da capo: di qui deriva
L'M.95 (che ha azionamento rettilineo con testa dell'otturatore rotante). Non si
stupisca il lettore nell'apprendere che ci che and bene per la cartuccia britannica
nel BREN non fu adoperato per quella austriaca nell'M.95: un otturatore rotante
sempre superiore ad uno puntellato ma poco adatto alle armi automatiche dell'et
del BREN perch richiede, in quell'impiego, una tecnologia superiore (si veda il cattivo
esito del Lewis, che vecchiotto, e quello, ottimo delle recenti mitragliatrici NATO di
origine belga e americana). Reciprocamente l'otturatore puntellato, adattissimo ad
armi automatiche (BREN, Degtyarev, BAR), richiede, onde essere congegnato
convenientemente per una cartuccia moderna, un peso strutturale che un'arma
individuale non consente.
Analizzando il processo austriaco, rispetto al quale noi ci trovammo sempre avanti, il
suggerimento eretico del paragrafo precedente (di conservare il Vetterli
aggiornandolo sempre) non appare n irrealistico, n basato sul senno di poi, n
pericoloso.
L'M.95 che usc da questo parto distalico , tutto sommato, meno efficiente del 91
poich:
- ha una traiettoria molto meno tesa, come si deduce dalla tabella allegata;
- ha gli stessi problemi nel caricamento a colpi singoli;
- ha gli stessi problemi se la gabbietta deformata;
- ha per di pi, una gabbietta che pu essere introdotta solo da una parte;
- porta 5 anzich 6 colpi nel serbatoio;
- ha un'apertura sotto come il 91 ;
- ha un bossolo a fondello risvoltato, potenzialmente poco atto ad alimentare
mitragliatrici (il che non impedisce alla Schwartzlose di essere assai superiore alla
pure accettabile Revelli Fiat Mod. 1914) (5);
- in compenso robusto, non ha una sicura difettosa, n una rigatura stravagante,
straordinariamente piacevole nell'uso, non tende a sputare in faccia il percussore ed
ha un estrattore perfetto (sarebbe strano il contrario, in uno straight pull). Gli
Americani, adottati frettolosamente il Krag Jorgensen ed il Lee "straight pull" cal. 6
per i Marines (1896 e 1895) li hanno sostituiti nel 1903 con un ottimo Mauser.
Ammettiamo pure che i Mod. 1896 e 1895 siano stati armi interinane, ma il 91 allora...

I GERMANICI
Lo Zundnagelgewehr Dreyse del 1848 fu sostituito un anno dopo la vittoria ottenuta,
certamente non grazie ad esso, ma malgrado esso, sui Francesi. Il Mauser 1871
un'arma da 11 mm, a otturatore paragonabile al Gras, pi che al Vetterli, a colpo
singolo, che nel 1884 si trasforma in arma a ripetizione con serbatoio tubolare a 8
colpi, come il Gras Kropatschek: il parallelismo coi Francesi totale. Nel 1888, con due
anni di ritardo sui Francesi viene adottato il Mauser 1888 che, calibro a parte (7,92
mm), ha gli stessi aspetti generazionali del 91, ma sovente in meglio. Presenta una
contaminazione Mannlicher cos spinta, che si potrebbe anche, a prima vista, dubitare
che sia un Mauser. Se dobbiamo ritenere che il passaggio, nel 1898, alla versione
finale della linea evolutiva Mauser fu giustificato (e non si vede come potremmo
negarlo) dovremmo ritenere che anche il 91...

CONCLUSIONE
Mario Rigoni Stern nel suo bellissimo libro "Il sergente nella neve" dice
affettuosamente "il mio bel moschetto che sparava tanto bene" mentre le truppe
italiane in Etiopia trovavano ingiusto che gli ascari avessero i Mannlicher e loro, che
erano i padroni, il 91.
Ammettiamo pure che l'attrattiva del Mannlicher stesse nel funzionamento straight
pull (ma allora il difetto, che molti troveranno malevolo da parte mia citare, non
immaginario), resta da chiedersi quale dei due giudizi giusto. Il secondo dico io,
perch viene da un confronto mentre Rigoni Stern parla in assoluto e manifestamente
travolto da una ben comprensibile nostalgia. Tanto vero che, alla fine della ritirata,
ha parole dure per l'individuo che gli ruba il moschetto e lo obbliga a ripiegare sul
fucile 91 per il quale manifesta sprezzo e lo accetta solo perch "usa le stesse
munizioni". Per parte mia un cambio che accetterei subito, invece, se mai dovessi far
uso reale di uno dei due. Se leggiamo attentamente i 10 difetti del 91 prima elencati
vediamo che sono tutti potenziali, non necessariamente attuali:
- anche se 1.000 uomini son morti per rottura del dentino, milioni di utenti non l'hanno
neppure saputo;
- anche se 1.000 uomini son morti perch il percussore arrivato nella capsula col
fucile in sicura ben pochi se ne sono accorti;
- chi non ha mai dovuto alimentare un 91 con colpi singoli o non ha mai avuto a che fare
con gabbiette storte, o con entrate di sabbia dal foro evacuazione gabbiette, non s'
mai accorto di debolezze in agguato;
- stesso discorso per la rottura dell'estrattore e per le insufficienze progettuali che
presenta;
- poi magari non ha mai visto un'arma pi dolce da azionare;
- ne mai arrivato a surriscaldarla o non l'ha deformata o non si neppure accorto
d'averlo fatto;
- circa il difetto strutturale dovuto alla forma a gronda del blocco di culatta c' da
dire che esso non si manifesta nel tiro, ma come deformazioni nel caso di cadute o
flessioni accidentali che, con un po' di fortuna, possono anche non avvenire o passare
inosservate;
- infine, se l'utente era un ottimo tiratore, ha compensato, con qualit umane,
deficienze balistiche un po' gravi.
Era almeno un'arma precisa? Si, se non aveva la canna storta, dato che la sua
cartuccia a bassa pressione d un modesto angolo di rilievo, dato che la bassa
pressione alla volata non turba il proiettile, dato che la densit balistica grande e
sente poco il vento, dato che la rigatura balisticamente corretta (anche se
tecnologicamente bizzarra). In gara quando ben regolato, si sempre favorevolmente
distinto (N.B.: parliamo del fucile non del moschetto).
Suggerisco anche una risposta del tutto personale e rifiutabile all'occorrenza.
Supponiamo che, invece di decidere nel 1891, l'Italia avesse deciso nel 1906 e avesse
scelto lo Springfield, se non il migliore, certo il pi prestante fucile da fanteria, che
differenza avrebbe fatto? La I GM sarebbe ancora stata vinta, con un po' pi morti
da parte austriaca e un po' meno dalla nostra (forse). La II GM sarebbe stata persa
ugualmente, ma con un bilancio deformato nello stesso senso. Grosso modo n per noi,
n per il mondo occidentale, cui apparteniamo, ci sarebbe stata una differenza
significativa. Perch? Perch un solo elemento tecnologico, per importante che sia, non
mai tale da modificare un risultato cos complesso qual la storia di un popolo di 40-
50 milioni di abitanti in un periodo di 30 anni (dal 1915 al 1945). Ci che la determina
l'eccellenza, o la mediocrit, o la sciatteria globale delle sue scelte tecnologiche,
politiche e sociali. Visto in questa globalit, il 91 assume un'aria di commovente
mediocrit, completamente tagliata sulla misura del Paese: non fu e non poteva essere
l'elemento eccezionale che cambia le cose, ma fa contrasto a tutto il resto. Forse per
questo, malgrado i suoi tanti difetti, stato pi amato che odiato, pi elogiato che
vituperato. Gli Italiani vi ci si riconoscevano, lo sentivano loro, non ne erano intimiditi,
lo capivano (ma non lo analizzavano) era come loro modesto e banale; era diventato
cos loro intimo che ne hanno perfino fatto un giocattolo (triste). A quale altro fucile
poteva capitare un simile destino?

1) Mitragliatrici a ripetizione manuale tipo Martigny-Christophe-Kropatscheck, Gardner, Gatling
esistevano gi da tempo e la campagna del 1870 ne aveva visto ampio ma inetto uso.

2) Quando si parla di fucili Mannlicher si deve precisare di quale modello si tratti, infatti troviamo i
seguenti tipi:
- ad otturatore azionato a moto rettilineo e non ruotante, in cui neppure l'estrattore,
conseguentemente, ruota (Mod. 85,86,88,90);
- ad otturatore azionato a moto rettilineo ma reso ruotante da rampe elicoidali (Mod. 95, quello della I
GM, da noi usato in quantit nelle Colonie), neppure in esso l'estrattore ruota:
- con otturatore in due pezzi a manubrio rotante ed estrattore fisso (Mod. Greco 1903, Olandese 1985,
Romeno 1983);
- alimentazione a gabbietta (tutti i precedenti meno il Greco 03);
- alimentazione a caricatore e possibilit di colpi singoli (Greco 03).
Incoerenza? No, piuttosto flessibilit nel seguire i preconcetti e le fisime delle commissioni d'acquisto
e forte senso commerciale nel fornire pezzi di classe superiore (come il Manniicher Schoenauer Greco
03) ed altri pi ordinari.

3) Contiamole: 1) 91 cal. 6,5; 2) 91 cal. 7,35: 3) Mannlicher di preda bellica cal. 8; 4) cai. 8. Mod. 35 per
Fiat 35 e Breda 37; 5) cal. 8 Lebel per mitragliatrici Saint-Etienne; 6) cal. .303 (7,7) per mitragliatrici
Lewis, Vickers, Breda (specialmente Regia Aeronautica); pi 4 cartucce per pistole e simili (revolver
10,35 mm; Glisenti 9 mm lungo; Parabellum 9 mm lungo; Beretta 9 mm corto) e forse non tutto! Chi
scrive, nel 1955, stato testimone d'un caso deplorevole, un battaglione, che chiamerei d'elite, si
presentato in poligono con moschetti 91/38 cai. 7,35 ricevendo cartucce 91 cal. 6,5. Le reazioni dei
coinvolti all'esito del fuoco (diciamo focherello) variavano tra il fatalista, lo stupito, il cinicamente
divertito, c'era anche chi non capiva. Lo scrivente s' sempre chiesto se ci non sia mai avvenuto a
caldo, di fronte al nemico.
4) Un purista vorr forse distinguere fra i primi lunghi Lee 1888 e l'SMLE (il vero Enfield) 1902. ma
non ve ne bisogno dato che il calibro lo stesso e il munizionamento intercambiabile (con molta
prudenza).
5) Ci , se non altro, dimostrato dal fatto che la Fiat 14 non apparve, che io sappia, nella II GM in
mano alla fanteria, mentre impiegammo abbondantemente la Schwartzlose. Si sono viste per a far la
guardia a bidoni di benzina in aero porti, col che detto tutto








RIPRESA DEL 6,5 x 52 mm, 7,35 x 51 millimetri CARTUCCE ED IL CARCANO FUCILI



Dave Emary

Ottobre 2002





La cartuccia 6,5 x52 stato ampiamente ignorato sia dal pubblico sparatoria e l'industria,
nonostante un gran numero di fucili nelle mani i mezzi pubblici. La cartuccia 7,35 x 51 millimetri ancora
pi oscura a causa del suo 'status bambino passo nella storia e la sua' totale mancanza virtuale di interesse
da parte del settore di tiro. I fucili Carcano sono state in gran parte ignorate dai collezionisti fucili militari ed
hanno ingiustamente ricevuto premi molto sfavorevole e commento. Questo articolo discuter le
caratteristiche del 6,5 x52 mm, 7,35 x 51 millimetri cartucce nonch i fucili Carcano e come estrarre il
massimo delle prestazioni da ciascuno. Saranno discusse le caratteristiche fraintese dei fucili Carcano e
dichiarazioni infondate circa la sicurezza e la qualit dei fucili. Metodi e componenti utilizzati dall'autore per
estrarre la massima precisione e il piacere di tiro dalle munizioni e fucili saranno dettagliate. Le
caratteristiche di scatto e caricamento discussi saranno dal punto di un collezionista che desidera
riprodurre le prestazioni militari il pi strettamente possibile con i componenti disponibili, impegnandosi
per una maggiore precisione vista.





LE CARTUCCE:



6,5 x52 mm:



La cartuccia 6,5 x52 era la piccola cartuccia primaria armi dei militari italiani dalla fine del 19esimo
secolo fino al 1945 ed stato utilizzato in una capacit di riserva anche nel 1970. La cartuccia stata la
prima di una serie di 6,5 millimetri cartucce militari progettati nel 1890. E 'stata la prima cartuccia militare
di utilizzare una bassa erosivit, senza fumo propellente, chiamato Solenite. La cartuccia stata
inizialmente caricata con un doppio propellente di base che stato concesso in licenza da Dynamit Nobel
chiamato Balistite. Balistite aveva una percentuale molto elevata di nitroglicerina e si trovato presto che
l'alta temperatura di fiamma, che causava un'eccessiva erosione gola. Il Balistite anche mostrato problemi
di stabilit propellente in temperature estreme, che era inaccettabile per applicazioni militari. Solenite era
anche una doppia base di propellente, ma con una percentuale notevolmente inferiore di nitroglyserine. La
nitroglicerina inferiore e altri additivi migliorato notevolmente la erosivit di Solenite ed stato adottato
come propellente di serie nel 1896. interessante notare che un propellente quasi identico stato
adottato dalla Gran Bretagna nel 1901 conosciuto come Cordite. Il carico principale per la cartuccia in tutta
la sua servizio era una giacca 162-pieno fiore in metallo, rotondo naso proiettile misura nominalmente "di
diametro 0,267, e 35.2 grani di Solenite. E 'interessante notare il metodo credo sia stato utilizzato per
caricare le cartucce. Avevo chiesto a lungo come il corso estremamente grande propellente grano stato
caricato nel piccolo 6,5 millimetri collo. Dopo aver fatto alcune ricerche ho scoperto che gli inglesi caricato il
0,303 turno caricando il Cordite in una cartuccia parete diritta, poi limonare la cartuccia per le sue
dimensioni finali e poi caricare il proiettile. Questo sarebbe ovviamente stato lo stesso metodo gli italiani
utilizzato per caricare il 6,5 X 52.

Un estensimetri stato montato un TERNI 91/41 fucile con un ottimo stato di alesaggio e lotti di munizioni
surplus militare sono stati testati. Pressioni misurate variavano da 40.000 a 42.000 psi. Velocit muso
nominali delle munizioni militari variano da 2.130 fps / 649 m / s nel 17 3/4 "a canna carabine a 2295 fps /
700 m / s in 30 11/16" canna fucile M91. La stessa munizioni stato testato in un comitato Internationale
Permannette (CIP) minimo barile di prova specifica, con un trasduttore piezoelettrico e le munizioni testato
50.000 a 52.000 psi.

La cartuccia 6,5 x52 ha preso una grande quantit di critiche in quanto sottodimensionato e anemica. Dal
punto di vista balistico questo un po 'difficile da giustificare. La svedese cartuccia 6,5 x 55 mm
considerato una cartuccia eccezionale ma solo in grado di produrre 100 fps pi velocit con un proiettile
156-grano nel fucile M96. Il 6,5 X 55 richiede una pressione media massima di 55.000 psi e circa altre 6
grani di polvere per la produzione di questo guadagno magro in termini di prestazioni. Il .30-30 Winchester,
considerata come un adeguato fucile cervi e conosciuto per aver ucciso molti alci e orsi produce 2.220 fps
in una "botte 24 con un grano proiettile 170. I 6,5 x 52 millimetri spara un proiettile con un pi alto
coefficiente balistico, ad una velocit pi elevata, spara piatta e ha di gran lunga pi capacit di
penetrazione rispetto alla 0,30-30. Dal punto di vista di un servizio cartuccia fucile 6,5 X 52 con la sua
relativamente bassa pressione di esercizio, unita alla sua carica di polvere modesto comporterebbe molto
meno botte gola erosione e usura. Ci equivarrebbe a vita canna pi lunga e una diminuzione dei costi
operativi. In realt, gran parte di ci che stato fatto nel fucile / munizione Carcano sistema mirava a lunga
vita al barile, come si vedr pi avanti. Dal mio punto di vista il 6,5 X 52 una cartuccia molto efficiente, che
offre prestazioni adeguate per quello che era destinato.

L'unico difetto che si potrebbe livellare contro il 6,5 x52 come cartuccia militare che aveva balistica
terminale relativamente umane. Il lunghissimo, schietto proiettile dal naso accoppiata con il tasso di
torsione veloce della pistola ha provocato un proiettile che era molto stabile con una elevata resistenza alla
caduta. La cartuccia era noto per aver inflitto molti "tutto e per tutto" ferite, lasciando solo un piccolo
canale ferita. Il proiettile genere non avrebbe asciugare all'interno del suo 'bersaglio a meno che non
incontra qualcosa di duro come le ossa. Quando lo ha fatto cadere l'effetto ferimento ben noto.





7.35 x 51 millimetri



Nel 1938 gli italiani hanno introdotto la nuova serie M38 di fucili e carabine, cos come una nuova cartuccia
7,35 x51. La cartuccia semplicemente il 6,5 X 52 colletto per raggiungere il calibro .30. La cartuccia un
vero calibro .30, con le munizioni questione militare avente un diametro proiettile nominale di 0,299 "-
.300". La cartuccia venuto come conseguenza del desiderio di un piatto di ripresa giro pi letale. Per
facilitare tali fini, la pallottola impiegava un nucleo di alluminio nella punta del proiettile, sopra un nucleo di
piombo. Questo tipo di progettazione proiettile era stato pi che dimostrato dagli inglesi nel grano
proiettile 174 usata nel turno 0,303 servizio. Questo trasferisce il centro di gravit verso la parte posteriore
del proiettile causando cos il proiettile sia sostanzialmente meno stabile. I proiettili caduto facilmente
all'impatto causando lesioni molto pi traumatiche rispetto alla 160 grani naso round del 6,5 X 52.

La specifica pressione per il 7,35 X 51 era identico al 6,5 X 52. Il giro stato caricato con un 128 pieno fiore
metal jacket Spitzer proiettile e nominalmente 40,9 grani di una singola base, propellente estruso. Questo
tipo di propellente essenzialmente lo stesso del tipo propellenti IMR americano. Il singolo di base, a bassa
temperatura di combustione, con le pressioni di esercizio modeste fatte per molto tempo la vita barile. Il
giro ha prodotto velocit di circa 2.480 fps / 756 m / s in un M38 breve Rifle e circa 2.410 fps / 735 m / s
nella M38 cavalleria e TS carabine.

L'Esercito Italiano in programma per convertire il 7,35 X 51 calibro, ma si ferm nel 1940, non essendo
preparati per la guerra di iniziare al pi presto come ha fatto. Non potevano logisticamente supportare
entrambi i calibri di armi e non potevano costruire 7,35 millimetri fucili abbastanza velocemente per
soddisfare la domanda, una volta iniziata la guerra. Secondo una ricerca di Dick Hobb, unit della 8
Armata italiana vanno in Russia nel 1942 sono stati emessi Carcano in calibro 7,35, ma i cannoni sono stati
immediatamente scambiati per armi calibro 6,5. Successivamente, la maggior parte delle 7.35 M38 Fucili
brevi esistenti sono state date all'esercito finlandese e messo a buon uso da parte dei finlandesi. Tutti T.S. e
carabine cavalleria sono state conservate in Italia. Le carabine M38 cavalleria sono stati dati a una
organizzazione giovanile paramilitare per la formazione.

L'7,35 X 51 balisticamente quasi identico al .30-30 in termini di energia, ma spara piatta a causa della
maggiore velocit e maggiore coefficiente di proiettile balistico. Se gli italiani fossero in grado di mettere in
campo le 7,35 x 51 mm, lo avrebbe certamente dimostrato un combattimento fucile molto efficace per il
tempo. Le pistole erano leggero e facile da trasportare le capacit ferimento di proiettile erano sostanziali.
Le munizioni prodotte rinculo mite e sostanzialmente stato il precursore di moderne munizioni fucile
d'assalto, in primo luogo messo in campo dai tedeschi in 7,9 X 33 millimetri. I criteri di progettazione di
essere, un proiettile leggero / rotondo sparato ad una velocit modesta, grandi quantit di munizioni
portato dal soldato, e facile per chiunque di sparare.





Carcano FUCILI:



Non tenter di fare qualsiasi discussione approfondita delle molte variet di fucili Carcano. Per chi
interessato a che io li far fare riferimento a Richard Hobbs 'eccellente libro "The Carcano, in Italia Military
Rifle". Vorrei discutere alcune caratteristiche specifiche della progettazione Carcano, in generale, e
mostrare come ignoranza alcuni di questi hanno portato alla gran parte della cattiva stampa questo fucile
ha ricevuto.

Per iniziare questa discussione il calibro del fucile si riferisce al diametro del foro della canna, o al
diametro tra i pieni di rigatura. Nel caso dei fucili Carcano e del resto ogni altra calibro 6,50 millimetri fucile
questa dimensione corrente come .257 ". Il diametro minimo specifiche CIP per l'6,5 millimetri Carcano
barile 0,256 in / 6,50 millimetri. Il diametro di foratura della canna dove una notevole percentuale di
ignoranza nel fucile Carcano. Quasi ogni altro calibro 6.5 ha un diametro gola di 0,263-0,264 ". Le eccezioni
a questo sono il 6,5 X 54 MS con un .266 "groove e il Carcano con un CIP minima specifica scanalatura del
diametro di 0,2677" / 6,80 millimetri. Non so che cosa le tolleranze di produzione erano per la Carcano, ma
in base alla mia conoscenza della produzione fucile prassi corrente una tolleranza di almeno + .001
"sarebbero stati utilizzati per queste dimensioni. Ho slugged i barili di circa 20 diversi tipi di fucili Carcano
da 3 produttori diversi e ho trovato diametri botte in buone condizioni fucili in genere vanno da 0,2680 "a
0,2690". Ho un 91-24 che ha un diametro di gola 0,2710 ". Questo fucile ancora forte rigatura e un foro
un po 'lucido, ma ha visto un sacco di utilizzo. Fino a poco tempo questo po 'di informazioni ha
completamente sfuggito l'industria dello sport di tiro. Pallottole di dimensioni corrette erano disponibili,
con l'eccezione di pochi piccoli produttori di proiettile. Questo problema quasi del tutto ha portato alla
Carcano di essere categoricamente chiamato inesatta, fucile mal fabbricati. Infatti osservando potrebbe
essere pi lontano dalla verit. 6.5 Carcano proprietari hanno ora a loro disposizione a partire dall'estate
del 2002 un ottimo 0,2675 "160 rotondo pallottola naso specificamente progettato per il 6.5 Carcano.
Questo proiettile viene offerto da Hornady Manufacturing. Il proiettile viene anche offerto in munizioni
caricate da Hornady per Graf & Sons.

Una discussione simile vale per la cartuccia 7,35 x51. Il diametro delle scanalature del 7,35 x 51 millimetri
tipicamente eseguito .300 "- .301". Il diametro attraverso le terre in genere viene eseguito 0,290 "- 0,291".
Non vi alcuna specifica per le 7,35 x 51 millimetri, perch nessun produttore principale ha mai avuto alcun
interesse nella standardizzazione della cartuccia. Ho slugged le canne dei miei due Carcano 7,35 e si misura
0,300 "e le altre misure 0,301". Diversi piccoli creatori proiettile fanno proiettili di dimensioni appropriate
per le 7,35 x 51 millimetri. Bullets per cartuccia deve essere 0,299-0,300 "in diametro.

L'originale 6,5 x 52 millimetri Carcano disegno utilizzato un barile di guadagno torsione. Il guadagno
torsione si traduce in una molto lenta torsione iniziale nella canna progressivamente sempre pi veloce fino
a quando il tasso di torsione completa viene raggiunta in volata. La torsione iniziale lenta provoca
sostanzialmente meno della coppia di essere impartita al proiettile durante la fase di carico pi alto del
ciclo balistico interno. Ci si traduce in una significativa riduzione dell'usura canna nella gola. Questo
insieme al molto profonda rigatura della canna si tradurrebbe in botti che hanno una lunga durata e
precisione. Questo infatti il caso. Molti fucili modello M91 mostrano segni di una considerevole quantit
di munizioni di essere licenziati attraverso di loro, a causa della folle condizioni / glassato del foro, ma
ancora dimostrare molto forte rigatura e sparare bene con le pallottole adeguate dimensioni. I fucili
Carcano 7,35 X 51 millimetri utilizzati al barile torsione fissa standard.

Il bullone Carcano il modello di un semplice, facile da striscia campo bullone. circa come
infallibile come si pu ottenere per un soldato comune. Il grilletto Carcano ha assunto una notevole
quantit di critiche. Il grilletto fondamentalmente un tipo Mauser grilletto a due stadi. In quasi tutti i casi
se si trova il grilletto ruvido o raccapricciante semplicemente lucidare le superfici sear e accoppiamento di
trigger risultato in un trigger molto accettabile per un fucile militare. Per la maggior parte che ho trovato
Carcano innesca hanno meno creep, sono pi fresco e leggero rispetto alla maggior parte dei Mauser
innesca ho incontrato.

I materiali utilizzati nel Carcano sono eccellenti. Questi fucili sono stati fatti da acciai speciali a punto
dai cechi, per i quali gli italiani versati royalties. Se avete mai provato a fare qualsiasi lavoro su un ricevitore
Carcano potrete scoprire quanto sia duro e resistente l'acciaio . Il Carcano ha anche ricevuto la
reputazione di essere un motivo "debole". Nulla potrebbe essere pi lontano dalla verit. Gli italiani fatto
una piccola corsa del Carcano presto WW II camerata per 8 X 57 JS. I tedeschi rechambered alcuni Carcano
a 8 X 57 JS ritardo nella Seconda Guerra Mondiale. Questi furono inoltre provati per questa cartuccia. Il
minimo CIP suggerito pressione di prova per la cartuccia di 8 x 57 JS 73.500 psi. Ho appena chiamo una
debole azione.

Il caso migliore che posso fare per la forza del Carcano stata una esperienza personale il tentativo di far
saltare uno per un video corso di sicurezza cacciatore. Mi stato chiesto dal Dipartimento di selvaggina e
pesce del New Mexico circa 12 anni fa per aiutarli con questo. A quel tempo io ero uno di quelli ignoranti
circa la Carcano, credendo che fosse un'azione debole e facile da smontare. Beh, il morale di questa storia
stato un caso pieno di Bullseye riuscito a fare qualcosa di significativo per l'azione o di canna. Infine,
abbiamo dovuto riempire un bossolo con C4 esplosivo e farla esplodere per ottenere qualcosa che
assomigliava a quello che volevamo. Un altro incidente che ho sperimentato con il Carcano mi convince
ulteriormente la grande forza di queste azioni. Nei miei primi esperimenti con 0,268 "proiettili, e il
caricamento dei dati per loro, ho avuto diversi episodi di estrema pressione. Il bullone doveva essere
aperto con un martello e il bossolo sembrava essere un magnum cintura. Lo spazio di testa della pistola era
leggermente cresciuto ma per il resto andava bene ed stato licenziato molte volte. So dalla mia
esperienza di balistico che le pressioni superiori a 90.000 psi sono tenuti a fare questo tipo di danno a un
bossolo. Una buona condizione di fucile Carcano sicuro e forte come qualsiasi altro militare fucile bolt-
action si incontrano. Questo incidente sar discusso pi avanti, come stato causato da propellenti che non
dovrebbero essere utilizzati nella 6,5 X 52 a causa delle loro caratteristiche di accensione.

Per quanto riguarda la qualit dei fucili va ho visto un bel spettro, soprattutto a causa di condizione o di
usura del fucile. La qualit della produzione sembra variare alcuni da diversi produttori in termini di forma e
finitura, cos come Mauser fanno. Tuttavia, ho diversi fucili Beretta Gardone manufatti in ottime condizioni
che hanno cos stretto e liscia un'azione come qualsiasi VZ 24 che abbia mai visto.

Una caratteristica del progetto di curiosit sul Carcano il taglio incavo nella faccia dell'otturatore e
l'incavo nella parte posteriore dei bossoli questione. Mi pare di capire dalle informazioni italiana sul fucile
bossolo iniziale ha avuto problemi intermittenti con fondello perdite di gas. Il solco nella cartuccia serviva a
bloccare in primer e fornire una trappola gas. La scanalatura nella faccia dell'otturatore servito inoltre come
una trappola di gas e di aumentare la pressione di saldatura tra la cartuccia e il bullone volto come parler
qui di seguito. I successivi sviluppi nella cartuccia metallurgia caso e produzione probabilmente risolto
questo problema. Posso offrire un altro beneficio che avrebbe per un fucile militare. Questo solco raccoglie
lo sporco e gunk che potrebbero accumularsi sulla faccia dell'otturatore o essere introdotto da una
cartuccia sporca. Sarebbe consentono una notevole quantit di sporcizia sia presente e il bullone ancora
vicino e la funzione pistola.

La scanalatura nella faccia dell'otturatore sia crea una maggiore pressione di contatto fra la faccia
dell'otturatore e la testa della cartuccia, nonch creare una situazione molto utile per il caricatore di mano.
A causa della scanalatura del bullone della superficie di contatto tra il faccia dell'otturatore ed il fondello
della cartuccia significativamente ridotta. Questo serve a magnificare la pressione di contatto che esiste
tra la faccia dell'otturatore e bossolo durante la cottura. L'aumento della pressione rende pi difficile per il
gas di fuoriuscire se il primer o in tasca fondo succede a perdere. Questa condizione serve anche come
valvola di sicurezza per il caricatore mano. In effetti esagera la forza posteriore delle esperienze cartuccia.
Questo aumenta anche l'attrito tra la cartuccia e bullone. Nel Carcano sentirete indurirsi l'otturatore molto
prima di aver raggiunto alcun tipo di pressione pericolosa. Ci non rende l'arma debole semplicemente un
prodotto dei primi sforzi per risolvere quello che era principalmente un problema bossolo.





DA VEDERE:



6,5 millimetri



6,5 millimetri Carcano sono stati equipaggiato con una vasta gamma di attrazioni. Modello
anticipata fucili della serie M91 hanno avuto attrazioni regolabile con una battaglia fisso pari a zero vista. La
maggior parte dei modelli di fucili realizzati poco prima o durante la seconda guerra mondiale avevano
fissato attrazioni. L'eccezione a questo stato il modello M41. Dal punto di vista dell'utente monumenti
dell'epoca della Seconda Guerra Mondiale del Carcano sono il modello di efficacia e semplicit. Il modello
precoce versione M91 fucili con la tacca di mira fissa a 300 metri non era probabilmente il pi grande
decisione, ma riflette la tendenza di quel tempo. Con questo spettacolo l'impostazione dei fucili avrebbe
avuto un'altezza massima della traiettoria di circa 15 "- 17" a una distanza di 175-200 metri, a seconda della
lunghezza della canna. Ho il sospetto che pi di una vita soldati austriaci stato risparmiato nella prima
guerra mondiale perch qualcuno ha sparato sopra la sua testa

Gli italiani evidentemente capito che una battaglia di zero di 300 metri era un po 'impraticabile e
con l'introduzione dei modelli M38 andato a una battaglia 200 metro zero. Questa zero risultati in
un'altezza massima della traiettoria di 5.5 "- 6.5" in una gamma di circa 100 metri, a seconda della
lunghezza della canna. Con questa impostazione la vista, semplicemente tenendo al centro del tronco,
sarebbe stato difficile da mancare il bersaglio fuori per circa 220 metri. Il Carcano di usare anche un quadro
unico spettacolo. Il quadro giusto per mirare regolamentati su un Carcano con il mirino nel fondo della
tacca di mira. Questo come i manuali militari italiani istruiti che siano utilizzate le attrazioni.
Potenzialmente, questo permetterebbe di due impostazioni battaglia a vista. L'uso normale come detto
sopra sarebbe uno zero 200 metro. Utilizzando il metodo avvistamento Mauser, il livello mirino con la tacca
di mira, si tradurrebbe in uno zero di 330-350 metri. Questo circa la portata massima pratica per tentare
di ingaggiare un bersaglio con mire metalliche.

I conti con il Carcano gli italiani avevano un approccio molto intelligente per un fucile da battaglia.
Le attrazioni fisse erano praticamente infallibile. Gli italiani devono aver realizzato con i modelli M38 che
quasi tutti i piccoli impegni armi si sono verificati all'interno di 200 metri. Le attrazioni fisse con uno zero
200 metro sarebbe stato infallibile per un soldato sotto stress, che probabilmente era un povero giudice di
distanza per cominciare. Il soldato avrebbe dovuto fare nulla, ma il punto e sparare al centro del suo
nemico per le gamme fuori a 220-230 metri. Quanto pi semplice ed efficace potrebbe essere stata fatta.

In seguito una tabella di diversi modelli di fucili con tutte le informazioni necessarie per impostare
correttamente una con i luoghi regolamentati per i militari tipo di problema di carico, circa un grano
proiettile 160 a 2.100 a 2.250 fps a seconda della lunghezza della canna. La tabella elenca la velocit
approssimativa museruola per i diversi tipi di fucili con emissione di munizioni, la battaglia campo di zero, la
regolazione altezza / derivazione mirino necessario spostare il punto di impatto 1 "a 100 yards e la corretta
altezza della traiettoria a 100 yards per un determinato intervallo di battaglia zero.


CONFRONTO TRAIETTORIA per la cartuccia 6,5 x52



M91 CAV / TS M38 CAV / TS M38 M41 M91 SR

M91-24/28

RIFLE:



TESTATA

VELOCITA ': 2.110 2.110 2.150 2.225 2.270

(FPS)



BATTAGLIA ZERO: 300 200 200 200 300

(METRI)



VISTA RADIUS: 14,25 "14,25" 17 "23" 26.4 "



MIRINO

TARATURA PER .002 ".002" 0,0025 "0,0035" .004 "

1 "@ 100 CANTIERI:



H.O.T. PER LA BATTAGLIA

ZERO @ 100 CANTIERI: 13.75 "6.5" 5.75 "5.25" 11.5 "





Per coloro che desiderano fare i propri calcoli di traiettoria il coefficiente balistico per l'italiano 162
grani FMJ RN proiettile di circa 0,275. Una pistola pu essere impostato per essere azzerata a 100 yards
con il buon spettacolo altezza frontale. Probabilmente avrete difficolt a trovare mirini alti abbastanza per
raggiungere questo obiettivo. Per aumentare il punto di impatto del mirino deve essere abbassato e
l'opposto necessaria per abbassare il punto di impatto. Per spostare il punto di impatto a destra o sinistra
il mirino deve essere mosso nella direzione in cui spento. Mauser mirini sono un po 'allentato nel
Carcano, ma pu essere fatto per lavorare.





7,35 millimetri



Le viste sui 7,35 fucili Carcano sono identici a M38 6,5 millimetri fucili. I tre modelli di fucili prodotti
tutti avevano una battaglia zero fisso di 200 metri. Con la questione militare carico di 128 grani FMJ zero
200 metro d il fucile un'altezza massima della traiettoria di circa 4 "ad una distanza di 100 metri. Il
proiettile di circa 11 "basso a 300 metri. Il risultato pratico che tenendo al centro del torso del bersaglio,
un soldato certo di colpire un corpo umano ad una distanza di circa 270 metri, circa 50 metri oltre la
cartuccia 6,5.

La tabella sottostante riporta lo stesso confronto traiettoria per il 7,35 X 51, come sopra 6,5 x52
tavolo. Le cifre indicate sono per un nominale 128-130 grano proiettile con un coefficiente balistico di
0,285.
CONFRONTO TRAIETTORIA per la cartuccia 7,35 x51





RIFLE: M38 SR M38 Cavalleria / TS



TESTATA

VELOCITA ': 2.480 2.410

(FPS)



BATTAGLIA ZERO: 200 200

(METRI)



VISTA RADIUS: 17 "14.25"



MIRINO

TARATURA PER 0,0025 ".002"

1 "@ 100 CANTIERI:



H.O.T. PER LA BATTAGLIA

ZERO @ 100 CANTIERI: 4 "4.5"







RICARICA:



6,5 x 52 mm:



Il 6,5 millimetri Carcano presenta diverse peculiarit quando si tratta di dover ricaricare. In primo
luogo, come ho gi detto, la questione proiettili militari erano nominalmente "di diametro 0,267. L'unico
.264 "pallottola che io abbia mai raggiunto alcun tipo di risultati ragionevoli con il grano RN Hornady 160.
Ci dovuto ai proiettili lungo recanti superficie. Anche con questo proiettile ho alcuni fucili che
difficilmente riescono a sparare a meno di 5 "a 100 metri. Tiro 0,264 "proiettili appuntiti Spitzer nel Carcano
un esercizio di futilit.



0,264 "proiettili vanno bene per plinking informale, per ottenere precisione dai fucili Carcano e
munizioni 0,267-0,268" devono essere utilizzati proiettili di diametro.



ATTENZIONE: 0,268 "proiettili non devono essere utilizzati in nessun fucile Vetterli, che inteso per carichi
di polvere nera.



Come discusso in precedenza in questo articolo alcune cose interessanti sono successe per il
proprietario Carcano nell'estate del 2002. Hornady ha introdotto un proiettile costruito 0,2675 "scopo per il
6,5 X 52. Inoltre, nell'autunno del 2002 Graf & Sons ha iniziato a vendere Hornady munizioni caricato con la
stessa proiettile. Le munizioni utilizza l'eccellente bossolo Privi Partizan. Graf & Sons sta anche vendendo i
casi come componente. Hornady ha aggiornato il suo set morire ricarico per accogliere il diametro
maggiore proiettile.

Ricarico muore presenta alcuni problemi per il 6,5 X 52. Le specifiche attuali 6,5 X 52 millimetri
Carcano sono stati sviluppati da CIP. Ho trovato che la specifica per le dimensioni minime camera non
corrisponde a quella di un gran numero di fucili. Il problema il diametro minimo della culatta della
camera. La dimensione minima CIP per questo .451 ". Dopo la fusione delle camere di un certo numero di
fucili ho trovato camere di questa dimensione piccola come 0,4485 ". Ci sono anche fucili che si trovano
entro le specifiche CIP. I pi grandi camere ho osservato misura 0,4535 ". Tutte le altre dimensioni della
camera sono stati all'interno della specifica. Non so come questa discrepanza avvenuto. Potrebbe essere
un errore nelle specifiche CIP dall'originale pratiche di fabbricazione italiana o il risultato di alesatori di
camera affilati troppe volte. Ho anche osservato questa discrepanza dimensionale anche in 7,35 X 51
camere.

Il risultato di questo che ricarico muore realizzati secondo le specifiche CIP non sono dimensionati
correttamente per fucili camerati pi stretti. Per questo motivo gli stampi non sar formato la base della
cartuccia abbastanza da permettere una corretta cameratura in molti fucili. Ho solo usato Hornady muore
quindi non posso parlare per gli altri produttori, ma come il momento in cui scriviamo Hornady sta offrendo
stampi che rappresentano per questo problema. Ricarica stampi devono essere effettuate per un diametro
massimo di base cartuccia di 0,447 ". Figura 1. Mostra un disegno di una cartuccia massimo consigliati
camere osservati. La gamma spazio di testa corretta viene visualizzata anche per un "dato spalla .375.
Questo vi permetter di controllare lo spazio di testa del vostro fucile con i calibri spazio di testa Stoney
Point. Ho usato Hornady 7,35 x51 New Dimension muore e non ho avuto problemi di ridimensionamento
chambering come ci che stato incontrato con il 6,5 X 52.

Figura 1.



.



Norma 6.5 casi Carcano sono molto alta qualit. Tuttavia, la scanalatura casi estrattore pi stretta
rispetto alle specifiche originali chiesto. I casi Norma non funzioneranno bene. L'alimentazione e
l'espulsione difficile se non impossibile in alcune pistole. La stretta gola estrattore tende a legare nel clip
stripper, compromettendo l'alimentazione, e anche si lega sull'estrattore durante l'espulsione. I casi Privi
Partizan recentemente importati, utilizzati anche nelle munizioni Hornady, hanno corretto la larghezza
estrattore scanalatura. Ho usato questi casi ampiamente e hanno un funzionamento senza problemi.

Per il mio tiro del fucile Carcano ho usato Hornady 0,2675 "RN pallottola 160 gr. Questi proiettili
sono quasi una copia esatta del profilo dell'originale 162 gr FMJ proiettile. Questi proiettili hanno prodotto
eccellente precisione in un certo numero di fucili, 1.5 "gruppi a 100 yards essere la norma anzich
l'eccezione. Gli unici altri 0,268 "proiettili di produzione di diametro sono a conoscenza sono offerti da
Buffalo Arms. Vedere l'eccellente homepage Carcano per l'indirizzo.

A questo punto nel tempo necessario un po discussione approfondita delle balistica interna del 6,5
x52 in quanto riguarda l'uso del "proiettile diametro .2675 cos come scelta dell'innesco e propellente.
Come ho discusso in precedenza, quando si parla di forza del fucile Carcano, ho citato alcuni giri ad
altissima pressione che avevo sperimentato. Non stato fino a quando ho avuto un barile di prova con un
trasduttore di pressione che ero in grado di determinare la causa di questo.

Come ho gi detto munizioni Carcano in un minimo quotato incendi barile prova a pressioni di circa
50.000 psi. Questa pressione abbastanza alta che la maggior parte tutti i propellenti possono accendersi
ed eseguire in modo accettabile. Tuttavia, come ho anche gi detto le stesse munizioni nella maggior parte
dei fucili Carcano fuochi a pressioni di circa 40.000 psi. Questo perch di Camera e alesaggio grandi
dimensioni incontrate nelle fucili. A pressioni non molto inferiore a questo le caratteristiche di accensione
di molti propellenti pi lenti, che potrebbe essere usata in questa cartuccia, diventano molto irregolare.
Con alcuni dei pi grandi cannoni a canna e le botti pi ruvide alcuni di questi propellenti pu diventare
pericoloso in basso a destra.

In sostanza ci che sta accadendo che le lenti propellenti estrusi, iniziando con propellenti come
N150, Hodgdon / IMR 4350 e propellenti pi lenti hanno deterrenti chimici che rallentano la velocit di
combustione iniziale del propellente. Questi deterrenti anche fare questi propellenti pi difficile da
accendere. A causa della rigatura molto profondo nel 6,5 x52 significativamente pi forza necessaria per
incidere il proiettile nella rigatura con un corretto dimensioni 0,2675 "pallottola maggior parte delle altre
forme di rigatura. Questa accoppiata con un proiettile con un'estesa superficie, e una superficie ruvida della
gola, pu provocare un proiettile che richiede molta pressione iniziale del gas per incidere e mantenersi in
moto mentre viene incisa. Che cosa pu accadere la pallottola si ferma in gola prima che alcuni di questi
propellenti davvero andare avanti e poi hanno un foro ostruito. Non bene!

L'applicazione practicle al 6,5 X 52 che ci siano i propellenti che dovrebbero assolutamente essere
evitate in questa cartuccia. Con il "Naso proiettile rotondo 0,2675 assolutamente non raccomando nessun
propellente estruso pi lenti di Hodgdon Varget. Non usare Vihtavuori N150 o altri propellenti estrusi pi
lentamente in quanto presentano caratteristiche di accensione molto irregolare. Alcuni propellenti
mostrano anche questa performance irregolare a tariffe massime. Quasi tutti questi propellenti mostrano
un comportamento irregolare a costi ridotti dal massimo. Utilizzare solo un primer magnum. Il
comportamento sopra di propellenti non stata osservata con sfere Polveri.

Generalmente questo comportamento non si verifica con 0,264 "proiettili perch le forze di
incisione sono molto pi bassi. Essi hanno anche un costruito in valvola di sicurezza perch consentono di
gas a soffiare dal proiettile a causa di essere sottodimensionato.

Non ho cercato di produrre un ampio elenco di propellenti per la ricarica. Hornady ha pubblicato i dati per il
"Round Nose 0,2675. Vi mostrer solo i propellenti che ho trovato per essere sicuro e offrono prestazioni
quasi lo stesso numero di munizioni al, Ong con buona precisione. In seguito una tabella dei miei carichi di
animali da compagnia.



Cartridge: 6,5 x 52 millimetri

Proiettile: 0,2675 "Diametro Hornady 160 RN

Causa: Privi Partizan

Primer: Winchester WLRM

Cartuccia Lunghezza totale: 2.980 "











POLVERE PESO M41 VELOCIT (fps) M38 CAVALLERIA VELOCITA (fps)



H414 37,0 gr 2.210 2.080



WC 760 gr 38.0 2.225 2.090





Questi sono i carichi massimi, non superare.
Per coloro che desiderano fare i propri calcoli di traiettoria il coefficiente balistico per l'italiano 162 grani
FMJ RN proiettile di circa 0,275. Una pistola pu essere impostato per essere azzerata a 100 yards con il
buon spettacolo altezza frontale. Probabilmente avrete difficolt a trovare mirini alti abbastanza per
raggiungere questo obiettivo. Per aumentare il punto di impatto del mirino deve essere abbassato e
l'opposto necessaria per abbassare il punto di impatto. Per spostare il punto di impatto a destra o sinistra
il mirino deve essere mosso nella direzione in cui spento. Mauser mirini sono un po 'allentato nel
Carcano, ma pu essere fatto per lavorare.





7,35 millimetri



Le viste sui 7,35 fucili Carcano sono identici a M38 6,5 millimetri fucili. I tre modelli di fucili prodotti
tutti avevano una battaglia zero fisso di 200 metri. Con la questione militare carico di 128 grani FMJ zero
200 metro d il fucile un'altezza massima della traiettoria di circa 4 "ad una distanza di 100 metri. Il
proiettile di circa 11 "basso a 300 metri. Il risultato pratico di questo che, mantenendo il mezzo del
torso del bersaglio, un soldato certo di colpire un corpo umano ad una distanza di circa 270 metri, circa 50
metri oltre la cartuccia 6,5.

La tabella sottostante riporta lo stesso confronto traiettoria per il 7,35 X 51, come sopra 6,5 x52
tavolo. Le cifre indicate sono per un nominale 128-130 grano proiettile con un coefficiente balistico di
0,285.
CONFRONTO TRAIETTORIA per la cartuccia 7,35 x51





RIFLE: M38 SR M38 Cavalleria / TS



TESTATA

VELOCITA ': 2.480 2.410

(FPS)



BATTAGLIA ZERO: 200 200

(METRI)



VISTA RADIUS: 17 "14.25"



MIRINO

TARATURA PER 0,0025 ".002"

1 "@ 100 CANTIERI:



H.O.T. PER LA BATTAGLIA

ZERO @ 100 CANTIERI: 4 "4.5"







RICARICA:



6,5 x 52 mm:



Il 6,5 millimetri Carcano presenta diverse peculiarit quando si tratta di dover ricaricare. In primo
luogo, come ho gi detto, la questione proiettili militari erano nominalmente "di diametro 0,267. L'unico
.264 "pallottola che io abbia mai raggiunto alcun tipo di risultati ragionevoli con il grano RN Hornady 160.
Ci dovuto ai proiettili lungo recanti superficie. Anche con questo proiettile ho alcuni fucili che
difficilmente riescono a sparare a meno di 5 "a 100 metri. Tiro 0,264 "proiettili appuntiti Spitzer nel Carcano
un esercizio di futilit.



0,264 "proiettili vanno bene per plinking informale, per ottenere precisione dai fucili Carcano e
munizioni 0,267-0,268" devono essere utilizzati proiettili di diametro.



ATTENZIONE: 0,268 "proiettili non devono essere utilizzati in nessun fucile Vetterli, che inteso per carichi
di polvere nera.



Come discusso in precedenza in questo articolo alcune cose interessanti sono successe per il
proprietario Carcano nell'estate del 2002. Hornady ha introdotto un proiettile costruito 0,2675 "scopo per il
6,5 X 52. Inoltre, nell'autunno del 2002 Graf & Sons ha iniziato a vendere Hornady munizioni caricato con lo
stesso proiettile. Le munizioni utilizza l'eccellente bossolo Privi Partizan. Graf & Sons sta anche vendendo i
casi come componente. Hornady ha aggiornato il suo set morire ricarico per accogliere il diametro
maggiore proiettile.

Ricarico muore presenta alcuni problemi per il 6,5 X 52. Le specifiche attuali 6,5 X 52 millimetri
Carcano sono stati sviluppati da CIP. Ho trovato che la specifica per le dimensioni minime camera non
corrisponde a quella di un gran numero di fucili. Il problema il diametro minimo della culatta della
camera. La dimensione minima CIP per questo .451 ". Dopo la fusione delle camere di un certo numero di
fucili ho trovato camere di questa dimensione piccola come 0,4485 ". Ci sono anche fucili che si trovano
entro le specifiche CIP. I pi grandi camere ho osservato misura 0,4535 ". Tutte le altre dimensioni della
camera sono stati all'interno della specifica. Non so come questa discrepanza avvenuto. Potrebbe essere
un errore nelle specifiche CIP dall'originale pratiche di fabbricazione italiana o il risultato di alesatori di
camera affilati troppe volte. Ho anche osservato questa discrepanza dimensionale anche in 7,35 X 51
camere.

Il risultato di questo che ricarico muore realizzati secondo le specifiche CIP non sono dimensionati
correttamente per fucili camerati pi stretti. Per questo motivo gli stampi non sar formato la base della
cartuccia abbastanza da permettere una corretta cameratura in molti fucili. Ho solo usato Hornady muore
quindi non posso parlare per gli altri produttori, ma come il momento in cui scriviamo Hornady sta offrendo
stampi che rappresentano per questo problema. Ricarica stampi devono essere effettuate per un diametro
massimo di base cartuccia di 0,447 ". Figura 1. Mostra un disegno di una cartuccia massimo consigliati
camere osservati. La gamma spazio di testa corretta viene visualizzata anche per un "dato spalla .375.
Questo vi permetter di controllare lo spazio di testa del vostro fucile con i calibri spazio di testa Stoney
Point. Ho usato Hornady 7,35 x51 New Dimension muore e non ho avuto problemi di ridimensionamento
chambering come ci che stato incontrato con il 6,5 X 52.

Figura 1.



.



Norma 6.5 casi Carcano sono molto alta qualit. Tuttavia, la scanalatura casi estrattore pi stretta
rispetto alle specifiche originali chiesto. I casi Norma non funzioneranno bene. L'alimentazione e
l'espulsione difficile se non impossibile in alcune pistole. La stretta gola estrattore tende a legare nel clip
stripper, compromettendo l'alimentazione, e anche si lega sull'estrattore durante l'espulsione. I casi Privi
Partizan recentemente importati, utilizzati anche nelle munizioni Hornady, hanno corretto la larghezza
estrattore scanalatura. Ho usato questi casi ampiamente e hanno un funzionamento senza problemi.

Per il mio tiro del fucile Carcano ho usato Hornady 0,2675 "RN pallottola 160 gr. Questi proiettili
sono quasi una copia esatta del profilo dell'originale 162 gr FMJ proiettile. Questi proiettili hanno prodotto
eccellente precisione in un certo numero di fucili, 1.5 "gruppi a 100 yards essere la norma anzich
l'eccezione. Gli unici altri 0,268 "proiettili di produzione di diametro sono a conoscenza sono offerti da
Buffalo Arms. Vedere l'eccellente homepage Carcano per l'indirizzo.

A questo punto nel tempo necessario un po discussione approfondita della balistica interna del 6,5
X 52 in quanto riguarda l'uso del "proiettile diametro .2675 nonch scelta dell'innesco e propellente. Come
ho discusso in precedenza, quando si parla di forza del fucile Carcano, ho citato alcuni giri ad altissima
pressione che avevo sperimentato. Non stato fino a quando ho avuto un barile di prova con un
trasduttore di pressione che ero in grado di determinare la causa di questo.

Come ho gi detto munizioni Carcano in un minimo quotato incendi barile prova a pressioni di circa
50.000 psi. Questa pressione abbastanza alta che la maggior parte tutti i propellenti possono accendersi
ed eseguire in modo accettabile. Tuttavia, come ho anche gi detto le stesse munizioni nella maggior parte
dei fucili Carcano fuochi a pressioni di circa 40.000 psi. Questo perch di Camera e alesaggio grandi
dimensioni incontrate nelle fucili. A pressioni non molto inferiore a questo le caratteristiche di accensione
di molti propellenti pi lenti, che potrebbe essere usata in questa cartuccia, diventano molto irregolare.
Con alcuni dei pi grandi cannoni a canna e le botti pi ruvide alcuni di questi propellenti pu diventare
pericoloso in basso a destra.

In sostanza ci che sta accadendo che le lenti propellenti estrusi, iniziando con propellenti come
N150, Hodgdon / IMR 4350 e propellenti pi lenti hanno deterrenti chimici che rallentano la velocit di
combustione iniziale del propellente. Questi deterrenti anche fare questi propellenti pi difficile da
accendere. A causa della rigatura molto profondo nel 6,5 x52 significativamente pi forza necessaria per
incidere il proiettile nella rigatura con un corretto dimensioni 0,2675 "pallottola maggior parte delle altre
forme di rigatura. Questa accoppiata con un proiettile con un'estesa superficie, e una superficie ruvida della
gola, pu provocare un proiettile che richiede molta pressione iniziale del gas per incidere e mantenersi in
moto mentre viene incisa. Che cosa pu accadere la pallottola si ferma in gola prima che alcuni di questi
propellenti davvero andare avanti e poi hanno un foro ostruito. Non bene!

L'applicazione practicle al 6,5 X 52 che ci sono propellenti che devono assolutamente essere
evitate in questa cartuccia. Con il "Naso proiettile rotondo 0,2675 assolutamente non raccomando nessun
propellente estruso pi lenti di Hodgdon Varget. Non usare Vihtavuori N150 o altri propellenti estrusi pi
lentamente in quanto presentano caratteristiche di accensione molto irregolare. Alcuni propellenti
mostrano anche questa performance irregolare a tariffe massime. Quasi tutti questi propellenti mostrano
un comportamento irregolare a costi ridotti dal massimo. Utilizzare solo un primer magnum. Il
comportamento sopra di propellenti non stata osservata con sfere Polveri.

Generalmente questo comportamento non si verifica con 0,264 "proiettili perch le forze di
incisione sono molto pi bassi. Essi hanno anche un costruito in valvola di sicurezza perch consentono di
gas a soffiare dal proiettile a causa di essere sottodimensionato.

Non ho cercato di produrre un ampio elenco di propellenti per la ricarica. Hornady ha pubblicato i dati per il
"Round Nose 0,2675. Vi mostrer solo i propellenti che ho trovato per essere sicuro e offrono prestazioni
quasi lo stesso numero di munizioni al, Ong con buona precisione. In seguito una tabella dei miei carichi di
animali da compagnia.



Cartridge: 6,5 x 52 millimetri

Proiettile: 0,2675 "Diametro Hornady 160 RN

Causa: Privi Partizan

Primer: Winchester WLRM

Cartuccia Lunghezza totale: 2.980 "











POLVERE PESO M41 VELOCIT (fps) M38 CAVALLERIA VELOCITA (fps)



H414 37,0 gr 2.210 2.080



WC 760 38.0 gr 2.225 2.090





Questi sono i carichi massimi, non superare.



Per un costo di partenza non riducono n propellente pi del 5%.



Lunghezza massima caso: 2.067 "

Trim Lunghezza: 2.057 "

Cartuccia Lunghezza massima complessiva: 3.012 "



I carichi sopra elencati sono stati testati nel fucile M41 strumentato e sono all'interno le pressioni testati
per le munizioni problema militare.





7.35 x 51 millimetri



Come ho discusso in precedenza il 7,35 X 51 non ha alcuna specifica corrente. Esso utilizza un diametro
proiettile non standard. Alla fine degli anni '60 Hornady ha fatto un gr Spire Point proiettile 128 in "di
diametro .300 appositamente per il 7,35 X 51. 'Stato interrotto dopo diversi anni a causa di una mancanza
di interesse.



Il 7,35 x51 richiede proiettili di 0,299 "- .301" di diametro. Non tentare di ricaricare la cartuccia con .308
"pallottole.



Ci sono diversi piccoli produttori che offrono i proiettili in questo intervallo di grandezza. Questi produttori
si possono trovare anche sul sito internet Carcano. Per il mio test ho avuto un dado swage fatta da Corbin
che riproduce il profilo dei proiettili FMJ originali ad un diametro di .301 ". I reswage Hornady .308 "150
grani FMJ BT e 0,310" 123 grano proiettili FMJ in questo morire a 0,301 "pallottole base piatta. Nel mio test
ho trovato che le reswaged 150 proiettili di grano sparare molto bene. Non ho ottenuto come risultato
buono con i proiettili di grano 123.

Nessun caso sono attualmente prodotte per le 7,35 x 51 millimetri. Tuttavia, abbastanza facile da formare
7,35 X 51 millimetri casi eseguendo 6,5 X 52 millimetri casi in un 7,35 millimetri morire di collo in su casi e
quindi il taglio dei casi alla lunghezza corretta. Il collo sui Norma 6,5 X 52 casi piuttosto spessa rispetto alle
munizioni di prima qualit. Se si utilizzano bossoli Norma per formare 7,35 x51 casi sar necessario tornire il
colletto ad uno spessore di .013 "massimo. Se i casi non sono il collo girato le munizioni caricate non sar
da camera in molti fucili. I nuovi casi Privi Partizan non hanno questo problema e possono essere formati
direttamente in 7,35 x 51 millimetri e ritagliate. Ho trovato questi casi a funzionare senza problemi.

Al momento della stesura di questo articolo, ottobre 2002, Hornady sta nuovamente pensando di far
emergere un "128 gr proiettile .300 per il 7,35 X 51. Se ci effettivamente avvenga sar una vera e propria
boccata d'ossigeno per i proprietari di Carcano. Supporto e riprese di questo prodotto garantiranno la
continua disponibilit del proiettile. FIGURA 2.



Di seguito una tabella che mostra i risultati del mio test con le pallottole sopra descritte. Ancora una volta
non ho tento di sviluppare un ampio elenco di polveri. Volevo semplicemente qualcosa che avrebbe sparare
bene e produrre buona precisione.



Cartridge: 7,35 X 51 millimetri

Proiettile: 0,301 "reswaged Hornady 150 grani FMJ

Causa: Reformed Privi Partizan 6,5 X 52

Primer: Federal 210

Cartuccia lunghezza totale: 2.980 "







POLVERE DI PESO M38 SR VELOCIT (fps) M38 CAVALLERIA VELOCITA (fps)



N135 36.0 2.175 2.110

Benchmark 34,5 2.140 2.090

I carichi indicati sono il massimo, non superare.



Proiettile: 0,301 "reswaged Hornady 123 FMJ

Cartuccia lunghezza totale: 2.850 "

Lunghezza massima caso: 2.015 "

Trim Lunghezza: 2.010 "







POLVERE DI PESO M38 SR VELOCIT (fps) M38 CAVALLERIA VELOCITA (fps)



N135 38.0 2.440 2.365

Benchmark 37,0 2.470 2.410



I carichi indicati sono il massimo, non superare.







TIRO:



6,5 x 52 millimetri



I fucili Carcano sono capaci di una precisione eccezionale. Con l'eccezione di un militare carico tipo
di problema nel breve carabine sono molto piacevoli da sparare da un punto di vista rinculo. A causa della
foto vista sopra menzionato per la Carcano, mirino sul fondo della tacca di mira, molto importante avere
un costante apporto di stock guancia per la precisione costante. Spesso molto utile usare una lampada a
carburo o un prodotto nero vista per annerire le attrazioni, che migliora il contrasto e l'immagine vista.

Con 0,264 "proiettili i risultati migliori che io abbia mai potuto ottenere sono con la Hornady 160 gr
RN. La maggior parte dei fucili spareranno gruppi con questo proiettile in 3 "- 5" gamma a 100 metri per 5
scatti. Io ogni tanto avere un gruppo in 3 ".

Con la Hornady 0,2675 "pallottola Sono stato in grado di sparare costantemente il mio M41 sotto i 2" a 100
yards con numerosi gruppi di circa 1,5 ". Ho con la mia precisione segnato M38 corto fucile sparato gruppi
sotto 1 "a 100 yards con la norma essendo 1.5" - 2.0 ". Con la Cavalleria e T.S. I fucili modello in genere pu
sparare gruppi in 2.0 "- 3.0" gamma. La precisione di tiro con la carabina un po 'limitato dal breve raggio
di vista.

Non ho mai avuto un problema chambering con i "proiettili 0,2675. Tutti i problemi sono stati risalire alle
dimensioni della camera e le dimensioni del die, come ho detto sopra.



7.35 x 51 millimetri



Ho anche trovato il Carcano 7,35 per essere in grado di ottima precisione con i proiettili adeguati.
Con i 150 di grano 0,301 "proiettili che ho descritto sopra il mio M38 corto fucile sparer gruppi
tipicamente 1.5" - 2 "a 100 metri. Gli stessi proiettili nel mio fucile M38 Cavalleria spareranno 1.5 "- 2.5" a
100 metri.



CONCLUSIONE:



Il 6,5 x52 una cartuccia molto utile e capace. E 'servito bene come cartuccia militare per oltre 80
anni. L'7,35 X 51 sarebbe stata una cartuccia militare ancora pi efficace rispetto al 6,5 x52 era la sua
tempistica stato diverso. E 'interessante notare che il .308 Winchester / 7,62 x 51 millimetri le 7,35 x51
NATO e sono quasi le stesse dimensioni. Entrambe le cartucce 6,5 e 7,35 sono divertenti da sparare e
sistemati correttamente grado di precisione molto buona. Il fucile Carcano un fucile ben fatto che non
affatto deboli o mal costruiti. Sono fucili affidabili e forti che sono divertenti da sparare e offrono una
grande variet di tipi e marcature per il collezionista. Devo ammettere che sono un fucile piuttosto
utilitaristico rispetto ad alcuni altri. Tuttavia, essi sono probabilmente uno dei pi efficienti, convenienti,
facili da usare fucili di battaglia prodotti nel loro epoca. Il fucile, munizioni combinazione caricata
correttamente in grado di accuratezza che rivaleggiare con la pi accurata delle chamberings Mauser.





Ringraziamenti:



Vorrei ringraziare Dick Hobbs per avermi ispirato a fare questo lavoro e per avermi interessato a raccogliere
Carcano cinque anni fa. E 'stato un enorme ricchezza di informazioni su questi fucili interessanti. Vorrei
anche ringraziare Dionigi Maladorno per tutto il suo aiuto nella ricerca di riferimenti per questo articolo e
per la sua entusiastica test delle mie idee, proiettili e carichi.



RIFERIMENTO 1: "CENTENARIO DEL FUCILE '91". LATERZA, ROMA 1991



RIFERIMENTO 2: Simone, Belogi, Grimaldi: "Il '91". Ravizza, Milano 1970



RIFERIMENTO 3. Hobbs, Richard, "The Carcano, Italie Forze armate Fucile, Cameron Park, CA, 1996



RIFERIMENTO 4. Lambley, Andrew, "cordite", Handloaders Digest 1996, 15 edizione