Sei sulla pagina 1di 3

II Sport La Provincia

Lunedì 21 dicembre 2009

Prima, giornata 18 1’
LA PARTITA AI RAGGI X
Nizzetto mette in area per Guidetti, che di testa impegna Ravaglia
Sinistro di Guidetti da fuori area che costringe Ravaglia ad una
5’
difficile deviazione in tuffo
VIAREGGIO 1
Angolo di Zanchetta corto per Guidetti, palla di nuovo a Zanchetta che
CREMONESE 1 11’
calcia in porta. Ravaglia mette in angolo
Viareggio: Ravaglia, Car-
nesalini, Barsotti, Recco- Pallonetto di Zanchetta da metà campo. Ravaglia indietreggia e
12’
lani, Fiale, Benassi, Co- blocca
stantino (dal 32' st Castal- 36’ Tiro di Mandorlini deviato in angolo da Galuppo
do), Pizza, Marolda (dal
25' pt Ferrari), Mandorlini, 42’ Ci prova Reccolani, palla alta
Martucci (dal 14'st Cristia-
ni). A disposizione: Babbi- 46’ Grande botta al destro di Ferrari, Paoloni vola a deviare in angolo
ni, Panariello, Fommei,
Taormina. All. Rossi. Viareggio in vantaggio. Cristiani crossa da destra al centro
dell’area, Rossi con il braccio sul corpo respinge.
Cremonese: Paoloni, A. 18’st
L’assistente Paglione segnala il fallo da rigore all’arbitro.
Bianchi, Rossi (dal 37'st Batte Fiale e spiazza Paoloni
Zerzouri), Fietta, Viali, Ga-
luppo, Gori (dal 21' st Co- 25’ Buona opportunità per Nizzetto, ma il suo tiro finisce alto
da), Zanchetta, Musetti,
Nizzetto (dal 48'st Tacchi- 28’ Ci prova Costantino, para Paoloni
nardi), Guidetti. A disposi-
zione: G. Bianchi, Cremo- Pareggio della Cremonese. Zanchetta batte un calcio
29’ d’angolo dalla bandierina di destra, in area c’è Viali pronto
nesi, Burrai, Pradolin. All. ad incornare di testa e a mettere palla in rete
Venturato.
Arbitro: Viti di Campobas-
so (assistenti Paglione di
Campobasso e Belmonte Il
di Frosinone). centrocampi-
Reti: nel st. Fiale (rigore) sta
al 18', Viali al 29'. grigiorosso
Note: spettatori 800 circa. Fietta
Gara iniziata con 13’ di ri- anticipa
tardo per permettere di li- Costantino
berare dal ghiaccio i gra- ieri a
doni. Ammoniti Fiale, Fer- Viareggio
rari; A. Bianchi, Nizzetto.
Calci d'angolo 9-6 per la
Cremonese.

Esordio per il francese Zerzouri, qui attaccato da Reccolani

Fallodimano (bracciolungo il corpoe distanzaravvicinata) diRossi, vantaggio diFiale. Il pareggio è dicapitan Viali di testa (1-1)

Cremo, fischietti a senso unico


Siallungala listadei torti,ieri aViareggio altrorigore contro inventato
dall'inviato Giorgio Barbieri
VIAREGGIO (Lu) — Ancora
Il tecnico del Viareggio
una volta contro la Cremonese
decide l'arbitro (1-1). O, me- Leo Rossi felice
glio, il suo assistente sotto la tri-
buna. Lo sbandieramento per «Ho creduto
un fallo di mano, decisamente
involontario, di Rossi su cross
di Cristiani dalla destra, regala
di poter vincere»
al Viareggio il calcio di rigore
ed il gol di vantaggio al 18' della
ripresa. Una decisione incredi-
bile quanto assurda, perchè
Rossi aveva il braccio vicino al
corpo e perchè fra i due c'era po-
chissima distanza. Ma ormai
dobbiamo aspettarci di tutto
dai direttori di gara e dai loro
collaboratori, negli ultimi tem-
pi decisamente contro i colori
grigiorossi. Ci auguriamo che si
tratti di un caso e non di qualco-
sa di più. E lo scrive chi non ha
mai creduto nei complotti e nei
disegni stabiliti a tavolino. Ma
adesso il tarlo del sospetto co-
mincia ad insinuarsi anche nel-
la nostra mente. Dopo i rigori Lancio del regista Andrea Zanchetta Il calcio di rigore trasformato dal difensore Fiale al 18’ della ripresa
non dati, i falli regalati, gli erro- Rossi, mister del Viareggio
ri da una parte sola, le multe a pulire. E quindi la partita ini-
che ogni settimana la Lega Pro zia con tredici minuti di ritardo. VIAREGGIO — Leonar-
carica sui conti della società di Il terreno di gioco è invece agi- do Rossi è soddisfatto del
via Persico è chiaro che c'è qual- bile, c'è qualche tratto ghiaccia- punto contro la Cremone-
cosa che non va. Ma sgombria- to sui lati ma non ci sono proble- se. «Tutti dicevano che
mo subito il campo dagli equivo- mi per lo svolgimento della ga- contro Benevento e Cre-
ci. La Cremonese ieri avrebbe ra. In effetti quando siamo arri- monese dovevamo fare
potuto e dovuto vincere di go- vati a Viareggio non abbiamo vi- zero punti invece ne ab-
leada contro una squadra che a sto neve in terra, nella notte fra biamo fatti due. E se vo-
malapena è riuscita ad arrivare venerdì e sabato ne sono scesi gliamo dirla tutta ne ab-
all'altezza dell'area di rigore non più di 5 centimetri. Ci acco- biamo già fatto uno in più
grigiorossa. Non l'ha fatto per- glie uno splendido sole, anche rispetto all’andata. Ho vi-
chè è stata leziosa nel primo se la temperatura è rigida. Tan- sto una Cremonese meno
tempo, ha sonnecchiato nella ri- ta gente a passeggio sul lungo- brillante di quella dell’an-
presa, ha svolto solo il compiti- mare, ristoranti e pizzerie pie- data e comunque meno
no. E quando non ci mette umil- ne, qualcuno a fare corsa sulla pericolosa rispetto al Be-
tà e concentrazione, come dice spiaggia. Insomma, ben altro cli- nevento. Ho creduto di
sempre Venturato, può fare ma rispetto a quello lasciato in poter vincere la partita
brutta figura contro qualsiasi mattinata a Cremona. Lo stadio perché la difesa stava te-
avversaria. Per ritrovare la rab- dei Pini, cornice del più impor- nendo molto bene e stava-
bia c'è voluto il gusto del san- tante torneo giovanile a livello mo giocando una buona
gue, il gol immeritato degli av- internazionale, è quasi vuoto. gara. Peccato solo per l’in-
versari. Però non sempre si può Qui si stanno già preparando i fortunio a Marolda che
ribaltare il risultato. A volte si carri di Carnevale, fra qualche mi ha bruciato un cambio
riesce solo, come è successo ie- settimana si parte. Il difensore grigiorosso Galuppo anticipa Pizza scombussolando i miei
ri, ad evitare la beffa di un risul- E' la Cremonese a dare il via piani. Se abbiamo ottenu-
tato negativo con un gol di un di- alle danze con un tiro di Guidet- so segnala un tocco di mano di to questo prezioso punto
fensore (Viali). L'assedio finale ti al 5' che costringe il portiere Rossi su cross dalla destra di Alle ore 21 la differita della gara dei grigiorossi a Viareggio è anche merito della so-
non sempre porta al gol e quin- Ravaglia ad un grande interven- Cristiani. Calcio di rigore inesi- cietà. Io ho insistito per-
di è giusto che nello spogliatoio
si faccia un'analisi seria della si-
tuazione. La Cremonese non
to. Zanchetta ha un paio di occa-
sioni, i padroni di casa sono in
evidente difficoltà. Però la
stente. Dal dischetto Fiale
spiazza il portiere Paoloni per
portare in vantaggio i padroni
Stasera la partita su Studio 1 ché venisse sgombrata la
neve dal campo. Questo
perché con l’organico che
può permettersi di giocare un squadra di Venturato non rie- di casa. La reazione dei grigio- La gara della Cremonese a na Coppola. abbiamo e la classifica de-
tempo su due o solo una fetta sce a concretizzare. Infatti Ra- rossi è confusa, ma al 29' porta Viareggio, ultima partita Studio 1 è visibile nelle ficitaria non avremmo
dei 90 minuti. Così il Novara è vaglia non viene più chiamato al gol del pareggio. Calcio d'an- del 2009, sarà trasmessa province di Cremona, Ber- retto a giocare il recupe-
scappato a cinque punti e qual- in causa sino alla fine del primo golo battuto dalla destra da questa sera sull’emittente gamo, Parma e Piacenza sul ro in un giorno infrasetti-
che avversaria, nella giornata tempo. Anzi, è Paoloni a volare Zanchetta, palla calibrata per Studio 1 alle ore 21. La dif- canale analogico 57, nelle manale: insomma tre ga-
in cui la neve l'ha fatta da padro- al 46' per deviare un tiro di de- la testa di Viali, che non perdo- ferita sarà commentata da province di Brescia e Man- re in sette giorni per noi
ne, si è fatta più vicina. stro di Ferrari. na il portiere Ravaglia. La Cre- Mauro Maffezzoni e al ter- tova sul canale 40 e sulle sono troppe. Adesso un
C'è ghiaccio sui gradoni dei Parte meglio il Viareggio nel- monese schiaccia il Viareggio mine seguiranno le intervi- frequenze del digitale terre- po’ di riposo perché ho vi-
distinti, la pubblica sicurezza la ripresa, anche se non riesce nella propria area di rigore sino ste ai protagonisti grigioros- stre per le zone di Milano, sto una squadra che ha bi-
non fa entrare i tifosi sino a mai a rendersi pericoloso. Al alla fine. Ma il risultato non si condotte da Maria Cristi- Monza, Como e Varese. sogno di rifiatare».
quando la società non provvede 18' tale Paglione di Campobas- cambia più.
La Provincia
Lunedì 21 dicembre 2009 Sport III

LE PAGELLE
di Giorgio Barbieri

Paoloni - Salva il risultato


alla fine del primo tempo con
uno splendido volo su tiro di 6,5
Ferrari. Nulla da fare sul rigore

A. Bianchi - Una prova co-


sì così, con troppa sofferenza
sull’avversario e molta confu-
sione quando si rovescia in 5,5
avanti. Nulla da dire sullo spiri-
to di battaglia

Rossi - Procura, senza ave-


re colpa, il rigore per i viareggi-
ni in una partita giocata con di- 6
screta intensità

Fietta - Come sempre si


esalta quando la squadra deci-
de di attaccare a testa bassa.
In questa fase tutti i palloni in
6,5
mezzo al campo sono suoi

Viali - Un gol quasi di rabbia,


a reagire per una ingiustizia su-
bita. E’ lui che regala il pareg-
gio ai grigiorossi con un perfet-
7
to colpo di testa
Il capitano e difensore centrale Viali esulta (con Bianchi) dopo il
gol (nella foto grande a sinistra) (fotoservizio Ib frame) Galuppo - Partita onesta,
con interventi di anticipo e qual-
Il tecnico senza voce: «Tatticamente impeccabili, Viareggio favorito solo dal penalty» che puntata sino alla metà 6
campo

«Sugli arbitri non parlo più» Gori - Nel primo tempo il gio-
co passa spesso dai suoi pie-
di. E lui li lavora con intelligen-
za, anche se non sempre fa la
scelta giusta. A volte dovrebbe
tentare il tiro
6,5

Venturato: che nervoso quel rigore Zanchetta - Inizio sfolgo-


manoidovevamoessereconcreti rante, con un paio di assist e
due tiri a rete. Poi sparisce per
ritornare a farsi vedere in occa- 7
dall’inviato Ivan Ghigi buon possesso palla e abbiamo rischia- sione del gol di Viali e nell’asse-
to poco, credo al massimo tre conclu- dio finale
VIAREGGIO (Lu) — Roberto Ventu- sioni dalla distanza, però non siamo
rato si presenta quasi senza voce in sa- stati bravi nelle ripartenze, non abbia-
la stampa ma assicura che si tratta del mo concretizzato la superiorità nume- Musetti - Sembra un altro
freddo di questi giorni. Il tecnico gri- rica in alcune fasi. Causa anche di un
giorosso infatti non si è sgolato dalla Viareggio che si difendeva in nove». giocatore rispetto a quello di ini-
panchina, nemmeno contro il guarda- Pochi gli appunti da fare anche a li-
vello tattico.
zio campionato. Ha stoffa e
classe, ma gli manca la rabbia
5,5
linee che ha dimostrato di vederli —
eccome — i calci di rigore. «Abbiamo sbagliato praticamente agonistica
«E’ andata così: io mi sono già la- nulla, davanti abbiamo creato palle
mentato una volta degli arbitraggi e gol contro un Viareggio che invece di
di certe decisioni che in più gare han- costruire ha solo pensato a distrugge- Nizzetto - E’ ormai chiaro
no condizionato il risultato e non lo fa- re le nostre manovre lasciando il solo
Marolda là davanti. Penso che se fossi- che questo non è il suo mo-
rò più, anche se state dicendo che il ri- mento migliore. Nel primo tem-
gore concesso al Viareggio è una cosa
mai vista. Dunque, lasciando stare
mo arrivati a un quarto d’ora dalla fi-
ne ancora sullo 0-0 poteva scapparci po non si vede quasi mai, nella 5,5
la vittoria, invece il guardalinee ha se- ripresa cresce ma ha la mira
questo episodio, dico che dobbiamo gnalato un rigore che non ti danno
essere più cattivi e concreti in certe si- sbagliata
mai. Purtroppo non sempre riesci a
tuazioni perché poi ci siamo innervosi- creare dieci palle gol, ecco perché dob-
ti parecchio e non è stato facile fare va- biamo essere concreti e realizzare le
lere le nostre qualità. Il pareggio è il ri- poche che facciamo». Guidetti - E’ l’uomo più pe-
sultato che non volevamo, perché cer- Ottima la reazione comunque. ricoloso della squadra, soprat-
cavamo i tre punti, però abbiamo chiu- tutto nel primo tempo. Con
so l’anno con un risultato positivo tut-
«Direi di sì, però eravamo nervosi».
Tatticamente la difesa a tre è stata quattro uomini sempre addos- 6,5
to sommato». una novità. so non può giocare come sa. E
La Cremonese in effetti ha domina- «Il Viareggio ha tolto gli esterni e al- nessuno lo aiuta...
to tenendo in mano il gioco ma senza lora ho fatto un 3-3-1-3 con dentro il
pungere in avanti. giovane Zerzouri che sa trovare la gio-
Le indicazioni del mister Roberto Venturato «Siamo stati bravi a partire con un cata giusta a volte».
Coda - Stavolta entra e non
si trasforma in mago con la
Il capitano Viali: «Se ci trattano così dovremo essere perfetti per vincere le gare» bacchetta del miracolo. Si ve- 5,5
de poco, non incide per nulla

«Il penalty ha condizionato la partita» Zerzouri - Esordio ufficia-


le per il centrocampista france-
se, Qualche buon movimento
ma anche parecchia impreci-
sv
VIAREGGIO (Lu) — Il più arrabbia- arbitri, a cominciare da Figline. Il ri-
to di tutti in sala stampa non può che gore ha condizionato la gara contro il sione
essere Giovanni Rossi a cui hanno fi- Viareggio: fortunatamente abbiamo
schiato un rigore che ha dell’incredi- reagito subito segnando un gol con
bile. Il difensore con le braccia lungo uno schema che proviamo spesso in Tacchinardi - Ha il tem-
il corpo e a pochi centimetri dall’av- po solo di bagnare i tacchetti
versario ha intercettato la sfera che
settimana. Dopodiché abbiamo ten-
tato di vincere dimostrando grande delle scarpe che l’arbitro man- sv
gli è stata calciata addosso. generosità». da tutti negli spogliatoi...
«Le braccia erano incollate al cor- Il Novara è tornato a +5.
po — spiega il giocatore grigiorosso «Non guardo più queste cose. Fate-
— non posso smaterializzarmi se mi mi dire che siamo stati compatti su
calciano addosso una palla. Prote- Venturato - La squadra
un campo difficile e la nostra prova è ha la partita in pugno ma non
ste? No, sono stato zitto dopo la lezio-
ne di Figline quando mi hanno com-
stata ottima. Al Viareggio abbiamo
concesso qualche conclusione da lon- ha la forza di trasformare la su- 6
minato due giornate di squalifica. Co- tano». periorità in vantaggio
sa avrei potuto dire? La Cremonese La pausa ci vuole?
ha avuto tante occasioni buone, sicu- «Il concetto è relativo, perché non
ramente più del Viareggio a cui ab- interrompiamo un momento brutto.
biamo concesso qualcosa solo nel pri- Servirà a ricaricarci psicologicamen-
Arbitro - Viti di Campobas-
mo tempo. Nella ripresa senza il rigo- so ascolta il suo assistente e
te perché di questo passo è difficile:
re manco arrivavano in area. Posso
dire che il punto fuori casa ci può sta- se ci trattano sempre così dobbiamo decreta un rigore che non c’è. 5
re, ma dispiace vedere terne arbitra- essere perfetti per uscire sempre con Non è colpa sua, ma a pagare
li di basso livello. Dà fastidio, sem- la vittoria pugno». è sempre la Cremonese
bra che godano nel fischiarti contro Esordio per Redouane Zerzouri
una punizione. Il Viareggio in campo che è contento.
era messo bene, contro di noi ha chiu- «Sono contento di aver dato una Viareggio - Ravaglia 6, Carnesali-
so bene ogni spazio, credo che abbia Viali soddisfatto dopo il gol in mezzo ai giocatori del Viareggio mano alla squadra, anche se c’è delu- ni 6,5, Barsotti 6, Reccolani 6, Fiale 6,
le carte in regola per salvarsi». sione per il risultato. Voglio dimo-
«Mi sembrava galvanizzato per carico, non ci poteva credere quando strare le mie qualità e il mister mi ha Benassi 5,5, Costantino 6,5, Pizza 5, Ma-
Il capitano William Viali ha reso il
Natale grigiorosso meno indigesto aver sbandierato il tocco di Rossi che ha avuto l’occasione di segnalare il detto di provarci stando dietro le rolda 5,5, Mandorlini 6, Martucci 5,5, Fer-
con il gol del pareggio. Il difensore praticamente aveva le mani in tasca penalty. Cosa devo dire? E’ un episo- punte. Spesso cambio ruolo ma posso rari 6,5, Cristiani 6,5, Castaldo sv. All.
parte subito con un apprezzamento sul cross. La cosa che mi lascia per- dio che chiude un mese complicato giocare in diverse posizioni, basta fa- Rossi 6.
per il guardalinee. plesso è che quell’uomo era troppo dal punto di vista dei rapporti con gli re il bene della squadra». (i.g.)
IV Sport La Provincia
Lunedì 21 dicembre 2009

POLPACCI Congiura? Ma no, la Cremo è vittima collaterale della rivolta dei guardalinee, che vogliono instaurare...
&
NUVOLE
La legge del Paglione
Delusioni:nientevittoria,eilchioscodeibomboloniallacremaèchiuso
di Giovanni Ratti ghiaccio), però per mettere non hai prestato l’ultimo disco
sotto il clan dei versiliesi col dei Genesis e lui si vendica al

V erso il dodicesimo del suo gioco rudimentale ma osti- primo compito in classe sugge-
primo tempo mi sono re- nato ci sarebbe voluta un po’ rendoti sbagliato. La Cremo
so conto che devo mette- di cattiveria. Invece questa da almeno due domeniche è
re a posto la libreria. Intorno Cremo è un ipnotizzatore dai vittima collaterale di situazio-
al ventesimo ho capito che non tempi lunghi, ci mette un’oret- ni del genere. Prima Sotgiu
sarebbe stata una passeggia- ta a impadronirsi dell’avversa- suggerisce all’esimio collega
ta. La partita dico, non la libre- rio e nel frattempo qualche ri- col fischietto di non dare rigo-
ria. Oddìo, anche quella sarà schio si finisce per correrlo. re a Musetti, ieri Paglione (i
una brutta gatta, dopo mesi di Un liscio di Nizzetto su angolo guardalinee non hanno quasi
abbandono, nei quali gli ogget- per noi inaugura un finale po- mai cognomi normali, trova-
ti che ho infilato in mezzo ai li- co rassicurante, Paoloni in di- mene uno che si chiami Rossi)
bri secondo un iniziale ordine visa da benzinaio dell’Amoco assegna un rigore che sarebbe
tematico si sono andati allegra- deve deviare una sberla sma- da ridere se si giocasse al vec-
mente mischiando: così che niosa di Mandorlini. chio campo della polizia in via
adesso la statuetta di Gareth Nell’intervallo ho fatto un gi- Massarotti, ma qui il senso del-
Edwards che segnò la più bel- retto in tribuna, che se c’era l’umorismo è fuorilegge. Con-
la meta della storia del rugby Lippi coglievo l’occasione per giura contro la Cremo? Io ho
ha l’aria di aspettare il bus Cor- ringraziarlo per essersi priva- una versione diversa, sono i
gi che fa capolinea a Penny La- to di Ferrara, gli amici si vedo- primi focolai della rivolta del-
ne, il sottomarino giallo ri- no nel momento del bisogno. la temibile setta dei guardali-
schia di emergere accanto al Per consolarmi un po’ spero nee contro gli arbitri, basta
sasso portato da Masada, Gei- nella figlia di Clinton. con gli errori arbitrali, voglia-
piàr Williams è preso fra il Go- Il secondo tempo necessita mo gli errori guardalineali al
lem venuto da Praga e il porta- di preambolo. Oggetto, feno- potere. Vogliamo instaurare
pillole col Nowhere Man che menologia del guardalinee nel la legge del Paglione. La Cre-
suona la pianola, sulla macchi- gioco del pallone. A pallone mo si sta solo trovando nei po-
na da scrivere con le lettere giocano a) quelli bravi, b) quel- sti sbagliati nei momenti sba-
li grossi e/o cattivi, c) quello gliati. Se questo può consola-
yiddish galoppa Tashunka che ha portato il pallone, d) i re.
Huitko, per gli amici Cavallo fratelli delle morose di coloro Di bello c’è che quel rigore
Pazzo. che rientrano nei punti a, b e c. autentico come un Pollock di-
Ma la cosa più urgente era Gli esclusi vanno in porta, pinto da uno scimpanzé ha da-
uscire dallo stadio dei Pini Capitan William Viali riceve i complimenti da Giorgio Bianchi e Salvatore Burrai
quelli che nemmeno in porta to la scossa alla Cremo, come
(uno scommetto che è Pino Do- fanno l’arbitro, chi non ha vo- la scarica elettrica che anima
naggio, l’altro hai idea chi?) nendo presente che si tratta di la paletta e il secchiello. In- c’è scritto boh, chissà, chi vi-
una località così balneare che somma, con un pochino di ne- vrà vedrà, que sera sera, non glia o coraggio di arbitrare la creatura di Frankenstein.
con i tre punti prescritti dalla guarda, chi rischia di fare dan- E’ arrivato il pareggio di Viali,
necessità di non far scappare perfino le conifere sono fatte a ve e parecchia fantasia i via- voglio rovinarti la sorpresa, a
forma di ombrellone, per cui reggini si sono inventati un me lo chiedi? La Cremo aveva ni anche guardando fa il guar- ma se mi chiedi se senza quel
il Novara e dall’assoluta mode- dalinee. I quali, condannati a rigore si sarebbe vinto non ne
stia dei versiliesi, che il colore d’accordo faceva freddo ma se giorno di gelo leggendario, e la partita in mano ma se la pal- correre in modo innaturale sono persuaso fino in fondo. Fi-
delle maglie faceva presagire venivi da Cremona lo trovavi va ammesso che le squadre si leggiava in modo poco conclu- per chi non nasce granchio, a no al rigore è stata una Cremo
e il campo confermava. Ora, quasi confortevole, e faceva sono lasciate impressionare. dente, come un gatto già sazio farsi dei nemici ogni volta che in controllo ma un po’ da salot-
quando mi avvicino alla pine- un po’ ridere vedere gli indige- Sul risultato non avevo le che ha un topo fra le unghie si fanno vivi agitando la ban- to, come se i punti le dovesse-
ta di Viareggio il mio navigato- ni passeggiare sul lungomare idee molto chiare, ognuno ha ma non ha voglia di mangiarlo dierina, a essere nominati solo ro cadere addosso per forza di
re personale punta dritto sul vestiti come se si aspettassero un po’ i suoi riti penso, io al sa- adesso. Le imprecisioni espo- quando ne combinano una gravità. Poi si è arrabbiata, e
chiosco dei bomboloni alla da un momento all’altro di es- bato, quando prendo l’acqua nevano il Viareggio al contro- grossa, per forza covano del si è salvata perchè è almeno
panna montata (voto 10), alla sere deportati in massa verso al distributore delle bibite, a piede che però solo Guidetti in- malanimo che poi sfogano alla irascibile. Ma se mi chiedi il bi-
crema (fra il 9 e il 10), alla nu- la Siberia. Si è incominciato in seconda se la bottiglietta si po- nervava con decisione, l’occa- prima occasione. E così se tro- lancio fino a qui siamo sempre
tella (8) o al gelato (non anco- ritardo per sgombrare il cam- sa col tappo a destra o a sini- sione esclamativa capitava a vano l’arbitro debole che gli quelli che mandano rose rosse
ra valutato a causa di stomaco po dalla neve, ma se la neve stra ne traggo i miei auspici Fietta che indovinava il tempo delega decisioni importanti, alla più bella, ma spesso il fio-
momentaneamente fuori ser- era tutta lì, quei mucchietti sul risultato del giorno dopo, ma non la deviazione di testa. ne approfittano subito per far- raio sbadato le consegna alla
vizio). Ma è chiuso nella stagio- che si vedevano intorno al cam- sabato è caduta in piedi che è Partita in mano, non sarebbe gli prendere una cantonata racchia della porta accanto. O
ne fredda. Ora, sul freddo che po, l’avrebbe sgomberata in come leggere l’oroscopo e stato difficile vincere nono- più plateale è meglio è, come cambiamo gusti, o cambiamo
faceva bisogna intendersi, te- dieci minuti un bambino con quando si arriva al tuo segno stante il campo gelato (ok su il compagno di banco al quale fioraio.

I TABELLINI DI PRIMA DIVISIONE

La capolista vince di misura e allunga; il fanalino di coda Paganese batte il Lecco. Rinviate ben quattro gare
Novara: Rubino entra e segna, il Figline si arrende
NOVARA 1 ALESSANDRIA 2 BENEVENTO 2 PAGANESE 1
FIGLINE 0 SORRENTO 1 FOLIGNO 0 LECCO 0
Novara: Ujkani 7; Gheller 7, Lisuzzo 7.5, Alessandria: Servili 6.5; Pucino 6, Sottil 6.5, Benevento: Gori 6; Pedrelli 6.5, Landaida Paganese: Melillo 5.5; Panini 6, Castaldo 6,
Centurioni 7, Tombesi 7; Shala 6.5, Porcari Signorini 6.5, Ghosheh 6; A.Buglio 6.5, Bria- 6.5, Ignoffo 6, Palermo 6.5; D’Anna 6.5 (9’ st Esposito 6.5, Gambi 5.5; Izzo 7 (43’ st Tortori
6.5, Rigoni 6.5 (23' st Morandi 6.5); Motta 7; no 6 (25‘ st Cammaroto 6), Mateos 6.5; Fanti- La Camera 6), Pacciardi 6, De Liguori 6.5;
ni 6.5 (38‘ st Volpara ng), Rosso 6.5 (16‘ st Ciarcià 6.5 (46’ st Carcione ng), Clemente 7; ng), Maisto 6, Memushaj 6.5, Sciannamè
Bertani 6.5 (9' st Rubino 7.5), Ventola 6.5 5.5; Ibekwe 5 (30’ st Cucciniello ng), Zarineh
(35' st Evola ng). All. Tesser 8 Ciancio 6); Artico 7.5. All. Buglio 6.5 Evacuo 7 (23’ st Germinale 5). All. Camplo-
Sorrento: Marconato 6; Di Nunzio 6 (48‘ st ne 6.5. 5.5 (13’ st Lasagna 5). All. Palumbo 6.
Figline: Pardini 6.5; Mugnaini 6.5 (40' st Fio- Lecco: Pansera 7; Bartolucci 6, Mateo 5.5,
De Giosa ng), Lo Monaco 6, Fernandez 6.5, Foligno: Rossini 7; Pencelli 6.5, Guastalvi-
retti ng), Peruzzi 7, Bettini 6.5, D'Elia 6.5; Angeli 5.5; Nicodemo 6.5, Greco 6; Vanin no 6, Lispi 5, Rossi 6; Sciaudone 6, Furiani 5,
Campolattano 6.5 (12' st Duravia 6.5), Con- Galeotti 6, Guglieri 6 (16’ st Buda sv); Arrigo-
6.5, Paulinho 6.5, Esposito 5.5 (21‘ st Arcidia- Castellazzi 6; Giacomelli 6 (28’ st Da Dalt ni 5, Corrent 5.5, Calzi 6 (4’ st Giannone 6),
sumi 7, Guerri 6.5; Fanucchi 6.5; D'Antoni 6, cono, 6); Saraniti 5 (10‘ st Myrtaj 6). All. No- 5.5), Turchi 6.5 (33’ st Fedeli ng), Cavagna 6
Frediani 6.5. All. Torricelli 6.5 Sau 6; Cortese 5.5 (29’ st Maiorino sv), Cia-
velli 6. (36’ st Micanti ng). All. Fusi 6. no 5. All. Magoni 6.
Arbitro: Pasqua di Tivoli 7. Arbitro: Giorgetti di Cesena 6. Arbitro: Gavillucci di Latina 6.
Rete: st 21' Rubino. Arbitro: Tidoni di Torino 5.
Reti: pt 25’ Artico; st 31’ Nicodemo, 48’ Artico. Reti: st 10’ Evacuo, 12’ Clemente.
Note: spettatori 2512. Ammoniti Porcari, Mo- Note: spettatori 1500 circa. Ammoniti Arti- Note: spettatori 3.797. Espulso Germinale Rete: pt 22’ Memushaj.
randi, Tombesi, D'Elia. Angoli 2-3, recupero co, Fernandez, Sottil, Monaco. Angoli 3-4, re- (38’ st). Ammoniti Pencelli, Ciarcià, Lispi. An- Note: spettatori 1.000 circa. Ammoniti Calzi,
2' e 5'. cupero 2’ e 6’. goli 8-4. Recupero 2’ e 3’. Panini, Corrent e Tortori. Recupero 3’ e 6’.

LA CLASSIFICA DEI BOMBER

Le Noci è il capocannoniere del 2009


Motta (Novara) è il primo antagonista
11 reti: Le Noci (Pergocre- 4 reti: Castaldo (Benevento), taj, Fernandez (Sorrento), Pisa- ti (Sorrento), Fiale, Marolda, Cri-
ma). Cozzolino (Como), Fioretti, Re- no, Tripoli, Buzzegoli (Varese). stiani (Viareggio).
10 reti: Motta (Novara). domi (Figline), Calderini (Foli- 2 reti: Artistico, Rodriguez
8 reti: Artico (Alessandria), gno), Ciano (Lecco), Emerson (Alessandria), Coppola (Arez-
Chianese (Arezzo), Guidetti (Lumezzane), Rubino (Nova- zo), Cattaneo, Ciarcià, La Ca- I MARCATORI GRIGIOROSSI
(Cremonese), Frediani (Figli- mera (Benevento), Guazzo, 8 reti: Guidetti
ne). ra), Serafini (Pro Patria), Pau-
linho (Sorrento), Momentè (Va- Franco (Como), Bianchi, Viali, 6 reti: Coda
7 reti: Evacuo (Benevento), Gori (Cremonese); Chiesa (Fi- 5 reti: Musetti
Ebagua (Verese). rese).
6 reti: Coda (Cremonese), Ca- gline), Virdis, Sciaudone (Foli- 3 reti: Zanchetta, Nizzetto
3 reti: Fantini (Alessandria), To- gno); Buda, Bartolucci, Verone- 2 reti: Bianchi, Gori, Viali
vagna (Foligno), Pintori (Lumez- gni (Arezzo), Zanchetta, Niz-
zane), Bertani (Novara), Bondi se (Lecco), Lauria, Marconi (Lu- 1 rete: Malacarne, Fietta
zetto (Cremonese), Fanucchi mezzane); Eramo (Monza), Li-
(Perugia). (Figline), Turchi (Foligno), Sau,
5 reti: Maniero (Arezzo), Cle- suzzo, Rigoni (Novara), Izzo,
mente (Benevento), Musetti Corrent (Lecco), Scaglia, Pe- Maisto (Paganese), Florean, I MARCATORI GIALLOBLU
(Cremonese), Giacomelli (Foli- senti (Lumezzane), Gonzalez Uliano (Pergocrema), Menas- 11 reti: Le Noci
gno), Samb, Iacopino (Monza), (Novara), Tortorì, Ibekwe (Paga- si, Stamilla, Ercolano (Peru- 2 reti: Uliano, Florean
Ripa (Pro Patria). nese), Martini (Perugia), Myr- gia), Pacilli (Pro Patria), Sarani- 1 reti: Tarallo Viali ieri in gol per la Cremonese