Sei sulla pagina 1di 5

Ass.Ass.Ass.Ass. Cult.Cult.Cult.Cult. CiviltàCiviltàCiviltàCiviltà LaicaLaicaLaicaLaica ---- www.scrittorisopravvissuti.itwww.scrittorisopravvissuti.itwww.scrittorisopravvissuti.itwww.scrittorisopravvissuti.it ---- CircoloCircoloCircoloCircolo didididi TerniTerniTerniTerni dell'UAARdell'UAARdell'UAARdell'UAAR

inininin collaborazionecollaborazionecollaborazionecollaborazione con:con:con:con:

DaliaDaliaDaliaDalia EdizioniEdizioniEdizioniEdizioni eeee LibreriaLibreriaLibreriaLibreria FeltrinelliFeltrinelliFeltrinelliFeltrinelli didididi TerniTerniTerniTerni

Premesso che il periodo che intercorre fra il 9 Febbraio e il 18 Febbraio di ogni anno è ricco di ricorrenze laicamente importanti (Repubblica Romana, firma dei due concordati fra Stato italiano e Chiesa Cattolica, anniversari della nascita di Charles Darwin e Galileo Galilei, anniversario della morte di Giordano Bruno) e che la settimana viene celebrata in Italia da molte organizzazioni e associazioni che hanno a cuore la laicità dello Stato e delle Istituzioni.

L’Associazione Culturale Civiltà Laica, il gruppo informale “Scrittori Sopravvissuti” e il circolo di Terni dell’UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti) al fine di promuovere la cultura laica che è l’unica che può garantire uno Stato in cui i diritti di tutti siano rispettati, indicono il

PRIMO CONCORSO LETTERARIO DELLA SETTIMANA DEL LIBERO PENSIERO

“LIBERO AMORE IN LIBERO STATO”

REGOLAMENTO

Art. 1 – chi può partecipare

Il concorso è aperto a tutti gli scrittori e le scrittrici, maggiorenni, che scrivono in lingua italiana.

Art. 2 –partecipazione

La partecipazione al concorso è gratuita

Art. 3 – caratteristiche richieste delle opere

Il concorso è riservato a racconti brevi di narrativa che non superino le 25000 battute spazi inclusi, inediti (ovvero non pubblicati in raccolte con codice isbn e non premiati in altri concorsi alla data dell’invio, sono accettati quelli già pubblicati sul web), che ricadano nel tema del concorso.

Art. 4 – tema

Il tema del concorso è “Libero amore in libero stato”, interpretabile

dagli autori nelle più diverse declinazioni. La giuria ad ogni modo ha il diritto di escludere i racconti che ritiene non rientrino nel tema.

Art. 5 – invio dei racconti

Le opere dovranno essere fornite in formato .odt o .doc alla e-mail

18 Gennaio

2015. Fuso orario italiano. Unitamente al racconto deve essere allegata debitamente compilata

e firmatala scheda che è allegata al presente bando (appendice 1).

Il nome dell'autore e gli altri dati anagrafici dell'autore devono essere indicati solo su questa scheda, non devono essere indicati nel

documento che contiene il racconto. Questo al fine di essere valutati in forma anonima.

info@scrittorisopravvissuti.it entro e non oltre le 23,59 del

Art. 6 – comunicazione dei vincitori

I vincitori verranno avvertiti con e-mail o contattati telefonicamente ai recapiti che hanno indicato entro il 7 Febbraio 2015.

I primi tre classificati riceveranno i premi (offerti dagli sponsor della

manifestazione) durante la manifestazione di premiazione delle opere che si terrà a Terni il 14 Febbraio 2015 in luogo da definire e che verrà comunicato per tempo a tutti i partecipanti.

Art. 7 – privacy

Con la partecipazione al concorso, gli autori e le autrici concedono automaticamente il loro consenso al trattamento dei dati da parte degli organizzatori, nei limiti consentiti dalla normativa sulla privacy.

Art. 8 – giuria e metodo di valutazione

La giuria sarà composta da cinque componenti presi dai consigli direttivi delle associazioni che organizzano il concorso, del gruppo informale “scrittori sopravvissuti” e della redazione di Dalia Edizioni. Valuteranno le opere in base ai criteri di eleganza lessicale, originalità e attinenza al tema del concorso dando per ciascuno di questi parametri un voto da uno a dieci con decimali, la somma di questi voti stabilirà la graduatoria valida ai fini della premiazione. Tutti i racconti saranno letti dalla giuria garantendo l’anonimato dell’autore durante la sua valutazione.

Il giudizio della giuria è inappellabile.

La giuria avrà a disposizione due menzioni speciali per autori meritevoli da assegnare dal quarto classificato in poi.

Art. 9 – esclusioni dal concorso

Sono esclusi dal concorso i componenti dei consigli direttivi delle associazioni che organizzano il concorso e tutti i componenti del gruppo informale “scrittori sopravvissuti”, i soci e i dipendenti della Dalia Edizioni e i titolari e i dipendenti della libreria Feltrinelli di Terni.

Art. 10 - diritti

I diritti delle opere rimangono agli autori che però autorizzano l’uso e

l’eventuale pubblicazione alle associazioni promotrici del concorso a fini non commerciali. Ad esempio sui siti www.civiltalaica.it o www.scrittorisopravvissuti.it o sulla rivista cartacea gratuita “Civiltà

Laica”.

Art. 11 - premi

I premi consisteranno in un lettore e-book “Kindle” offerto dalla Dalia

Edizioni al primo classificato, un buono acquisto di 50 euro offerto dalla libreria Feltrinelli di Terni (ma spendibile in tutte le Feltrinelli d’Italia) al secondo classificato e una selezione di libri offerti da Civiltà Laica e l’Uaar per il terzo classificato.

La mancata partecipazione alla cerimonia di premiazione (si può delegare qualcuno al ritiro del premio) comporterà la perdita del diritto a ricevere il premio stesso.

Per ogni dubbio o ulteriore informazione si può scrivere alle mail:

info@scrittorisopravvissuti.it

info@civiltalaica.it

Le associazioni promotrici e gli “scrittori sopravvissuti” ringraziano la Dalia Edizioni (www.daliaedizioni.it) e la Libreria “Feltrinelli Point” di Terni per la cortesia e la disponibilità.

Appendice 1

Scheda di comunicazione dei dati dell’autore e dichiarazione di proprietà intellettuale

Nome :

Cognome:

Indirizzo :

Città:

Prov:

Cap:

Tel :

E mail :

Titolo dell’opera:

Dichiaro che il racconto è mia opera originale. Acconsento alla sua eventuale pubblicazione nei termini indicati dal bando e alla utilizzazione dei miei dati personali per gli usi consentiti dalla legge.

Dichiaro inoltre di aver letto integralmente il bando del concorso e di accettarlo nella sua interezza.

Firma dell’autore